.

.

martedì 2 luglio 2013

Lettera aperta a Ramadani, parentesi tonda chiusa il lunedì

Non mi bastava essere ancora indolenzito dalla sconfitta dei Bianchi, no, non ho preso la FiPiLi in direzione mare per dimenticare e andare a mostrare le chiappe chiare, no, ho voluto imboccare la Di Male in Peggio per farmi male, o meglio per fare prima a chiedermi come mai Ramadani gira per l’Europa come la mi’ nonna, senza però “compicciare” niente, ancora non ho digerito la caccia di “Piombino” in mezzo a una scazzottata generale, che mi ritrovo di nuovo in Santa Croce seduto sopra i resti di una sconfitta a chiedermi come mai Ramadani ha tutta questa facilità nel rendere le cose più difficili. Fali, avevi fatto tutto bene proprio come i Bianchi fino alla finale, avevi fatto firmare il rinnovo inserendo la clausola di 30 milioni per liberarlo, molto meglio di Pallavicino, Jovetic intanto si era messo d’accordo con Andrea per andarsene a fine stagione, e tu che hai fatto nel frattempo? E non dire per favore che JoJo ti doveva aiutare perché come dice Paolo Poli “ La mente è come l’ombrello: per funzionare deve essere aperta” e su Jovetic non piove mai, è arido come il deserto del Gobi in attesa che vada in quello dei gobbi, del resto hai avuto tutto il tempo per arrivare al dunque, e non ti affannare ad andare a cercare dunque su Google Maps. Tu sei il diavolo per i facilitatori, tu complichi, solo gli adulti come te hanno difficoltà con i tappi a prova di bambino, purtroppo in mezzo ci siamo noi che aspettiamo che Jovetic ci porti quanto pattuito, ma tu e lui ogni giorno che passa mi ricordate sempre di più i due anziani che abitano sullo stesso pianerottolo di mia nonna detta “esco per digerire, ma che avevi mangiato un cavallo?”, quelli che negli anni quaranta furono lo scandalo di San Frediano perché andarono a convivere senza sposarsi, erano avanti, del resto come tu e Jovetic che vi eravate messi così avanti per cercare di andare via. Poi la coppia di vicini di mia nonna da così avanti, invecchiando è diventata così rintronata, proprio come te e il montenegrino, per questo me li avete ricordati, quando mia nonna me lo raccontò, loro a differenza vostra mi fecero tenerezza, voi no, perché la donna gli fece capire che ormai si sarebbero potuti anche sposare, e lui il Ramadani di turno, le rispose che alla loro età non gli avrebbe presi nessuno. Ti chiedo quando sei pronto a definire questa benedetta trattativa, dovresti sapere che dopo quella simpatica intervista di quell’ambasciatrice della Gozzini che non porta pena, Jovetic a Moena non è proprio ben visto come può esserlo invece uno dei tanti gerani che ricamano i balconi, il montenegrino non fa paesaggio proprio come una rondine non fa primavera, è un ecomostro come Punta Perotti a Bari, e ti prego di non andare su Wikipedia a cercare Perotti del Bari perché punta in questo caso non sta per attaccante e quello poi era Protti. Tu non sei ancora pronto diciamocelo, sei impreparato e non è per mettere sempre di mezzo una nonna che è andata a fare due passi, la Consuma, la Futa e poi la fuitina, perché proprio lei ci insegna che chi cammina sola può partire oggi (come dovrebbe fare JoJo) ma chi viaggia in compagnia deve aspettare l’altro che sia pronto. Ma tu allora quando sei pronto? Dimmi che non è vera la storia che si narra tra i procuratori sulla tua lentezza anche in campo sentimentale, Raiola dice che hai frequentato per anni una ragazza fino a quando non sono cominciate le pretese, e allora hai voluto sapere come si chiammasse. Caro Ramadani questa edizione dell’editoriale va in onda in forma ridotta per venire incontro alle tue capacità mentali.

54 commenti:

  1. Momento critico anche per Bucchioni e le sue anticipazioni. Ormai le prova tutte perchè per contratto deve scrivere un articolo contenente "rivelazioni eclatanti" per calciomercato.com tutte le sere. Oggi si ipotizza che Jovetic sarà ceduto al Barcellona e che la Fiorentina diventerà cimitero degli elefanti della squadra catalana, che prenderebbe Victor Valdes e Villa, 65 anni in due. Con il dinosauro prima punta, l'effetto Franchi-Jurassic Park, già determinato dall'arrivo del prezioso reperto Joaquin e del fossile di Ambrosini sembra certo. Battute le mie perchè anche la squadra jurassica può dare soddisfazioni in fondo, e mi preparo a seguirla con entusiasmo vestito da Indiana Jones.

    RispondiElimina
  2. Ultima ipotesi il centravanti Bronthosaur del Tottenham, un giovane prospetto di soli 10 mila anni che con la sua esperienza sarà di sicura utilità soprattutto se per caso al Franchi dovesse fare irruzione un triceratopo.

    RispondiElimina
  3. sopravvissuto2 luglio 2013 09:54

    Bona, LUD, stamane in ottima forma. Ma Ceccherini nel film di Pieraccioni dice "Do il ramato..." oppure "Do il Ramadani....."?

    RispondiElimina
  4. Victor Valdez guadagna attualmente 5 milioni netti e si dice che voglia andar via per un'offerta faraonica che avrebbe dall'Anzhi, Villa ne guadagna 7 netti. Pensare ad uno scmabio come quello inventato da BuK è roba da gente fuori di capo, come il Bucchioni, appunto.

    RispondiElimina
  5. Do il Ramadanni........sarà una settimana foriera di buone notizie. Si spera.

    RispondiElimina
  6. dare tu po' anche provare a dallo, bisogna vede' chi te lo piglia!

    RispondiElimina
  7. Quattro milioni e mezzo netti a Gomez, 18 milioni al Bayern. E ci credo che viene! Lo coprono di soldi andando oltre ogni parametro della società. A me sembra molto, moltissimo.

    RispondiElimina
  8. Ciao a tutti, ritorno sul blog dopo una breve vacanza, ho letto qualcosa dei giorni scorsi, tranne la discussione di un giorno, mi sembra sabato, in cui avete mandato 224 messaggi (non c'è un Bignami per quella discussione?).
    Leggo con piacere l'acquisto di un nuovo utente come Salvatore Napolitano, di cui ho sempre apprezzato molto gli articoli economici e sulla situazione di bilancio della Fiorentina e del calcio italiano. Benvenuto.

    RispondiElimina
  9. Ciao Ludwigzaller, aspetterei dati ufficiali prima di avventurarmi in commenti. Ho l'impressione che la cifra di cui si parla sia comprensiva dei diritti di immagine, che restano a Gomez ma che non pesano sulla Fiorentina, e dei bonus, nei quali Pradè è maestro. Del resto, lo scorso anno la Fiorentina ha dovuto pagare un milione di euro a Felipe per farlo giocare nel Siena! Meglio, molto meglio, spendere per uno come Gomez, non trovi?

    RispondiElimina
  10. Salvatore io ho perorato a lungo la causa di Ljajic, ed è per questo motivo che l'ingaggio di Gomez mi impressiona. Ci sono però altre considerazioni da fare. In primo luogo è giusto attendere l'ufficialità e verificare da quali voci è composto il contratto. In secondo luogo pare che Ljajic abbia fatto richieste molto elevate, intorno ai 2,5 milioni di euro, che rendono la destinazione verso certi club quasi obbligata. Non so se conosci maggiori dettagli in merito alla situazione contrattuale e alle richieste avanzate da Ljajic per rinnovare.

    RispondiElimina
  11. A me interessa più sapere quanto ha chiesto Pasqual, già a 1.1, per il rinnovo.

    RispondiElimina
  12. Il fatto, Lud, è che oltre a non conoscere ufficialmente l'ingaggio proposto a Gomez, non sappiamo neanche quello chiesto da Ljajic. Anzi, non sappiamo neanche se la volontà di rinnovare manca al giocatore, o se è Ramadani a usarlo come ricatto per Jovetic. Finora solo voci.

    RispondiElimina
  13. L'ho già detto e lo ridico, non credo proprio che la Fiorentina, con i parametri abbastanza rigidi sui salari massimi e sul monte salari che ha, dia di colpo il doppio del suo tetto a chicchessia. I numeri che scrivono i giornali sono spesso per far notizia e poco ci si preoccupa della realtà. Gomez ha 2,8 milioni di diritti d'immagine, ad esempio, poi se è un quadriennale sarà senza dubbio a scalare e basato su bonus, insomma prima di lamentarsi bisognerebbe capire. Così come dice Vitalogy, su Ljajic poco si sa se non che il problema esiste (se no avrebbero già rinnovato), la Fiorentina vuol tenere il giocatore ma non a qualsiasi costo, e vuol sapere se lui ci vuole stare o no perchè se no, per trovare da venderlo e per trovare il sostituto un po' di tempo ci vuole. Quindi il persiano si deve decidere e non tra un mese.

    RispondiElimina
  14. Sopravvissuto2 luglio 2013 16:48

    A quanto sembra passerà quasi tutto luglio....Io continuo a sostenere che avevamo e avremmo chance per lo scudetto (mancava un portiere, una punta, un laterale sinistro, etc.etc.) ma la Juve con Llorente, Tevez (Ogbonna?), sta scavando il solco. I gobbi con 9 milioni portano a casa due risolutori (tutto da constatare, speriamo no) poi ci sono i loro ingaggi e gli altri acquisti che faranno(quasi certi). La Juve continua a fare mercato e quel che ha lo vende bene, poco ci piove su questo. Le altre, comprese noi, siamo succursali Ravensburger, dobbiamo comporre il mosaico, sistemare ed incastrare le tessere, ma la vecchia (e brutta) signora intanto tessera assi. L'ennesima settimana decisiva e quasi a metà.....sperèm che il GUBERNATOR abbia ragione (cfr. Gomez in arrivo con cugino it, più uno dei due presunti-bolliti da una milanese....).

    RispondiElimina
  15. Marotta intanto annuncia che la Juve sta bene così. E avendo Tevez e Llorrente potrebbe anche non essere un bluff.

    RispondiElimina
  16. Sopra, dici che vende bene? e cosa ha venduto finora? Prendere gente in fine contratto o a parametro zero vuol dire risparmiare sui cartellini ma essere disposti a spendere bei soldi d'ingaggio. Tevez costa più di Gomez ed io il cambio non lo farei. Llorente idem. Gli altri acquisti li devono ancora fare e se non vendono bene (cosa che per ora non hanno fatto) non è facile che li facciano. Hanno difesa e portiere mezza bollita o scarsa, almeno ai livelli nei quali vorrebbero essere, e un sostituto di Pirlo completamente da inventare. Con questo siamo arrivati a più di venti punti, non mi illudo certo di ripigliarglieli, ma tutto questo rafforzamento per ora non lo vedo.

    RispondiElimina
  17. speriamo che la faccia finita davvero col bluff di cercare Jovetic con l'unico scopo di romperci i coglioni

    RispondiElimina
  18. Sopravvissuto2 luglio 2013 17:23

    Come scritto sul sitone (se non censurano) Marotta si sta facendo un po' troppo i c@zzy nostri, riguardo il futuro di Jovetic. Una volta quel che volevano(i gobbi) prendevano, oggi no. 30 milioni non li hanno voluti tirar fuori, 9 per Tevez si. Non credo sarà un problema vendere Jovetic, anche realizzando di meno...ma non credo importi molto, ai DV.

    RispondiElimina
  19. a me invece è l'ultima cosa che interessa. Non ce l'ho con lui come altri, però lo ritengo figura abbastanza di contorno, quindi sostituibile. Credo infatti che gli abbiano offerto il rinnovo per un anno alle stesse cifre o un biennale a cifre ridotte e per ora discutono.

    RispondiElimina
  20. Su radiosportiva pare abbia detto che la Fiorentina, ad Agosto, sarà costretta a dare Jovetic in prestito gratuito, ammiccando ai giornalisti. Il problema è che nessuno è riuscito a vederlo 'sto ammicco! Penso che Gomez verrà anche se non sarà ceduto Jovetic, più facile che parta Ljajic prima di lui.

    RispondiElimina
  21. Nemmeno io ce l'ho con Pasqual - giocatore mediocre, ma figura positiva nella rosa - ma siccome ho letto che ha chiesto un aumento per il rinnovo, sono curioso di vedere se glielo concedono, se pagano 800 ad un rottame come Ambrosini, e poi lesinano soldi sul rinnovo a Ljajic, lasciandolo partire.

    RispondiElimina
  22. Di punti di distacco ce ne han dati 17. Tra favori a loro e torti a noi, nel complesso, penso che 10/12 almeno siano virtuali. Il distacco reale credo sia di 5/7 punti. Potremmo anche colmarlo - con Gomez, tenendo Ljajic e Pizarro, inserendo un ottimo portiere e un bel difensore - ma in quel caso temo aumenterebbe ulteriormente quello virtuale...Però devono stare attenti a quel punto, loro e il milan, il troppo stroppia, e cose ancor più schifose non so come potrebberlo giustificarle.

    RispondiElimina
  23. Sto cominciando anch'io a pensare che alla juve non freghi niente di Jovetic e che agisce solo per disturbarci. Nel caso, andrebbe spiegato a Ramadani.

    RispondiElimina
  24. A questo punto, considerando che Jovetic ha un contratto fino al 2016 e Ljajic fino al 2014, è possibile, anche se non auspicabile, che il primo rimanga e il secondo venga venduto, al contrario di quanto si è supposto finora.

    RispondiElimina
  25. Deyna se non ha ancora rinnovato avranno fatto le stesse tue valutazioni. Pasqual non può andare a salire d'ingaggio, già se gli dessero lo stesso per un anno dovrebbe fare salti di gioia.

    RispondiElimina
  26. Ci sta tutto Anto, solo che Jovetic deve correre a testa bassa e far tesoro della lezione, al pari del suo agente, hai voglia a prometterti un anno prima e credere siano automatici certi passaggi. Non lo sono. Se Jojo rimane a Firenze dovrà far scintille per far dimenticare le sue dichiarazioni d'amore strisciate. Personalmente non mi straccio le vesti, avere un parco attaccanti con Gomez, Jovetic e Rossi è roba da big, poche storie. Se va via anche Jovetic farei un pensierino su Rolando Bianchi, svincolato, e non credo caro visto l'ingaggio percepito al Toro.

    RispondiElimina
  27. Ciao Anto! Grazie per il benvenuto e per i complimenti! Ottima la foto che hai messo accanto al tuo nome!!!!!

    RispondiElimina
  28. Rolando Bianchi come riserva di Gomez va benissimo, secondo me, ma credevo si fosse già accordato con il Genoa.

    RispondiElimina
  29. Ehehehe, "Anto" è il diminutivo del mio vero nick, che è (era) "Antognoniforever".
    Già che ci siamo e che sei un esperto, mi (ci) potresti spiegare come sarà probabilmente strutturato il contratto con Gomez? Mi spiego: ora la Fiorentina paga 2,5 milioni netti all'anno a Jovetic, mentre se non sbaglio a nessun altro giocatori viene accordato un ingaggio superiore ai 1,5 milioni netti annui. E' probabile che l'ingaggio di Jovetic verrà sostituito con quello di Gomez , ergo anche al tedesco verranno dati, come base, dalla Fiorentina 2,5 milioni netti all'anno. Per arrivare ai 4,5 di cui si legge, pare che gli altri 2 milioni saranno corrisposti dagli sponsor del giocatore e dallo sfruttamento, da parte dello stesso giocatore, dei diritti di immagine. Ma come avviene questo meccanismo?

    RispondiElimina
  30. L'ho buttata li, ci sta, magari se spunta la Fiorentina ci ripensa.

    RispondiElimina
  31. Deyna anche a te l'amore per Ljajic fa perdere concretezza. Il problema del rinnovo di Ljajic non si conosce nemmeno nei dettagli non si sa se è solo un problema di cifra o se c'è altro. Se è un problema di cifra non si sa esattamente di cosa si sta parlando, perchè un conto è rompere per 200000 euro, un conto per un milione di euro di differenza. Nel secondo caso il problema non sarebbe tanto l'esborso, comunque non indifferente, quanto l'impatto che avrebbe sul resto dell'organico. Pagare 800000 ad Ambrosini non suscita richieste di aumento addizionali di nessuno, e siccome davi più o meno gli stessi a Migliaccio, non ti porta nemmeno a grosse influenze sul monte salari totale, pagare 2 milioni a Ljajic vuol dire metterne in preventivo perlomeno altrettanti per adeguare gli stipendi degli altri.

    RispondiElimina
  32. Poi volenti o nolenti Ljajic il prossimo anno è moneta scaduta, non si prende neanche quei pochi oggi per quei tanti domani (con una percentuale di....forse. Solo se ripetesse questa stagione.) Jovetic ha un contratto bello lungo, o ce lo pagano bene, o deve correre di brutto e giocare bene se vuol rimanere appetibile in europa per non svernare a Firenze, visto che vuol "crescere" e guadagnare di più. Vedere Gomez prendere bei quattrini in più lo spronerà a dare tutto, a giustificare l'esborso per chi vorrà garantirsi le sue prestazioni. Un Jovetic motivato, e sano (si spera), dovesse rimanere in viola sarebbe un bell'innesto, se va via lo si sapeva dall'anno passato, arriverà un altro.

    RispondiElimina
  33. Ciao Ludwigzaller, ti premetto che il calcio mercato non è proprio il mio settore. Non mi appassiona e non lo saprei fare. E, soprattutto, correrei il rischio di essere megafono involontario per interessi altrui. Da quel poco che mi è arrivato su Ljajic, e che comunque non ho verificato, so che non c'è stata alcuna proposta diretta alla Fiorentina da parte di Ramadani: le cifre che girano sono state fatte circolare sui giornali, forse "per vedere di nascosto l'effetto che fa. Firmo anch'io, no tu no, firmo anch'io, no tu no, ma perché? Perché no!". Mi risulta che l'intenzione di Pradè sia - o fosse - quella di parlare a quattr'occhi in ritiro con il ragazzo, giusto per rammentargli due o tre "piccole" circostanze. La linea ufficiale la espresse con chiarezza Montella tempo fa: "È piú Ljajic ad aver bisogno della Fiorentina che la Fiorentina di Ljajic". Insomma, sì al rinnovo, ma alle condizioni della società. La mia impressione, e sottolineo impressione, è che potranno offrire un contratto a salire, e con diversi bonus individuali e di squadra, ma che come base di partenza non supereranno il milione e centomila euro. Però, ti prego e vi prego di non dare peso alle mie impressioni.

    RispondiElimina
  34. Nei giorni scorsi, Salvatore, ho ipotizzato, sulla base di quanto si legge sui giornali, che Ljajic potesse interessare al Milan per supplire ad una eventuale partenza di El Sharawi. La mia ipotesi, solo ipotesi preciso, era che Galliani potesse essere attirato da tre elementi: valore tecnico del giocatore, ingaggio inferiore e prezzo di acquisto reso più basso dalla vicina scadenza. Visti gli ingaggi medi offerti dal Milan un milione e 100 sarebbe una offerta di pura facciata, premessa di una fuga del giocatore da Firenze. Sul fatto che Ljajic abbia contratto un debito nei confronti della Fiorentina che l'ha cresciuto sopportato e perdonato concordo, ma purtroppo non è questa la logica che ispira certe decisioni.

    RispondiElimina
  35. La logica della riconoscenza non è nella natura del mercenario (non riferito esclusivamente a Ljajic, ma alla sua categoria e magari tendenzialmente alla razza umana in generale), ma forse stavolta la società è nelle condizioni di poter fare la voce grossa. Due anni fa Montolivo si permetteva di tenere per le palle la società, in primis perchè la dirigenza e gli allenatori non vedevano in Behrami, Lazzari e Kharja materiale sufficiente a colmare un'eventuale esclusione con tribuna per l'Inetto (anche se poi furono smentiti dalle due inaspettate vittorie di Milano e Roma, decisive per la salvezza), in secondo luogo perchè durante quella stagione la popolarità dei Della Valle nella piazza era ai minimi storici. Stavolta la situazione è diversa, soprattutto se a Rossi, Cuadrado e Joaquin arrivasse ad aggiungersi veramente Gomez, potremmo permetterci (almeno a livello tecnico, ipoteticamente senza tener conto del monte-ingaggi) di esser noi a tenere per le palle i due giovani slavi (o uno solo dei due), minacciandoli di tribuna nel mentre in campo scenderebbe comunque un reparto offensivo di prima fascia.

    RispondiElimina
  36. Entro Venerdì ci sarà la lieta novella con tanto di firme sul contratto. E' una cassandrata della quale mi assumo piena responsabilità, se sbaglio, sbaglio a una manciata di giorni. Su Ljajic ho già dato, che faccia i salti mortali a perderlo non esiste, ma dipende da lui, non conoscendo le cifre dell'ambaradan navigo a sensazioni, un'accordo dipende da lui ed in piccola parte della Fiorentina, Pracìa non fanno valutazioni sul "probabile" valore futuro ma su quanto dato dal giocatore e Jordan, seguendo questo ragionamento, l'ha scritto parecchio tempo fa. Che il giocatore si confermi, si ripeta e si consacri è un'eventualità per niente remota, che debba farlo è un dato di fatto. Non hanno certo colpa loro se basano i giudizi sull'obbiettività e non sull'incerto futuro, è un metro di valutazione che chi fa quel mestiere non può accantonare considerando anche il disastro economico che causerebbe una scelta scellerata con effetto domino su tutti gli altri ingaggi.

    RispondiElimina
  37. http://www.violanews.com/calciomercato/el-shaarawy-retromarcia-milan-non-e-sul-mercato-20130702/

    A volte le conferme sono obbligatorie, vuoi per gli aumenti conferiti, vuoi per dei gironi di ritorno pessimi, vuoi perché sui giovani, almeno in Italia, si va con i piedi di piombo, storicamente.

    Per me El Shaarawy vale tanto, non certo i 40 sperati dal milan, ma a una buona metà ci può arrivare, ha segnato quasi 20 goal quest'anno, e per un ventenne che si sacrifica così anche in altri compiti non sono troppi. Ha giocato pure per un lungo periodo con un ginocchio non a posto, si tratta di capire cosa è scattato nella testa di questo ragazzo che lo ha bloccato per un girone di ritorno intero. Forse Balo è ingombrante, forse è solo un calo fisiologico. Ljajic non vale ancora quelle cifre, a prescindere dalla scadenza fra un anno, non ha reso quanto il faraone ed ha un anno in più. Se oggi offrono 10 ne vale al massimo 2 o 3 in più, magari dopo il prossimo anno, ovunque giochi, può pure raddoppiare la sua valutazione, di certo oggi non vale 30, ma neanche 20 come si potrebbe erroneamente credere.

    RispondiElimina
  38. El Shaarawy ha giocato un grande girone d'andata, e un pessimo girone di ritorno. Ha fatto 16 gol in 37 partite, essendo una punta esterna. Ljajic ha giocato un discreto girone d'andata, ed è esploso nel ritorno, concentrando in quello 10 dei suoi 11 gol. Undici gol segnati però in 28 partite, ed essendo lui un centrocampista avanzato/trequartista, non una punta. Ha una tecnica, una classe e una visione di gioco che il Faraone si sogna. In carriera segnerà sempre meno di El Shaarawy, credo, ma fa un sacco di lavoro in più. Inoltre Adem pare essere finalmente maturato, e la sua ascesa è di quelle da cui difficilmente si torna indietro; l'altro è invece nel pieno dei suoi problemi personali [pare], quindi è una scommessa molto più rischiosa. Dovessi scegliere tra i due, va da sé, non avrei dubbio alcuno.

    RispondiElimina
  39. Deyna, i goal sono 19 in stagione e di solito le punte hanno più mercato dei trequartisti. Hai scritto bene, marcherà sempre meno del faraone ed ha una corsa, una copertura ed una copertura degli spazi inferiore rispetto a lui, basta vedere anche i km percorsi a partita che per una seconda punta sono un esagerazione a partita. Non sono io che stabilisco il prezzo dei giocatori ma, scadenza o meno, il faraone oggi costa il doppio, magari dal prossimo anno la valutazione si assottiglia o va a costare di più Adem, oggi no. Bisogna tener conto di quello che è il mercato in base al rendimento non di quello che si immagina possa essere o diventare.

    RispondiElimina
  40. Vabè mettendoci dentro anche le coppe, El Shaarawy segna 19 reti in 46 partite, Ljajic 12 gol in 31 partite, una media ancora migliore. Il Faraone è quotato di più perché gioca nel milan, con tutto quello che comporta...Il rendimento complessivo di Ljajic non vedo come possa essere definito inferiore a quello di El Shaarawy, anche negli scontri diretti ha brillato molto di più. Nei rispettivi "gironi sterili", uno ha giocato comunque bene, l'altro ha fatto schifo [ed ha continuato a farlo nella Confederations Cup]. Siccome noi valutiamo i giocatori nella nostra ottica, per quel che possono fare da noi, io non cambierei mai Ljajic con El Shaarawy.

    RispondiElimina
  41. Deyna continui a dare una valutazione a Ljajic di pancia, personale, che nessun sito specializzato si sogna di dare. La tua è una stima in divenire, magari si realizzerà, oggi non è così, nessuno azzarda di dare una valutazione che non sia almeno della metà di Ljajic rispetto al faraone, in ogni dove. Chi fa queste stime lo fa su dati oggettivi, non tiene conto di chi gioca per il milan o per la Fiorentina, non sono tifosi, sono valutazioni alle quali si può fare una tara di un paio di milioni, tre, forse, ma qui si parla di differenze che vanno da un minimo di 13 (23 il faraone 10 ljajic) ad un massimo di 17 milioni. C'è poco da girare intorno a questi numeri, non sono Bucchioni o Pedullà a fare i prezzi. Il faraone costa di più oggi, e questo è un dato oggettivo, Ljajic per te vale i più, ma è soggettivo, magari il prossimo anno sarà così ma non perché lo si scriva noi tifosi ma perché magari ripete una stagione così ed il faraone idem, ecco che le distanze si assottigliano, spariscono o s'invertono le quotazioni.

    RispondiElimina
  42. Ma se Ljajic vale 10 e noi lo vogliamo dar via ora [ipotesi, claro] perché se arriva a scadenza va via a zero, e presupponendo che chi lo prende ora lo prende alla metà come dicon tutti, che lo si vende, a 5?

    RispondiElimina
  43. E chi lo dice che lo prende alla metà, potrebbe rinnovare, se lo vuoi oggi lo paghi prezzo pieno, altrimenti aspetti un anno e lo prendi a zero, col rischio che possa rinnovare ad anno in corso o che se s'impunta rifiutando di essere ceduto adesso possa fare anche parecchia tribuna.

    RispondiElimina
  44. Come chi lo dice, lo dice Lud! A parte gli scherzi, mi pare un po' ottimistico pensare di vendere a prezzo pieno un giocatore che tra un anno va a scadenza...

    RispondiElimina
  45. Bisognerà vedere a quale cifre verrà venduto Deyna, se viene venduto, se rinnova, se se ne va a zero il prossimo (strada pericolosa da percorrere, rischia di vedere il campo col binocolo, oppure no, e chi lo sa....). Magari rinnova e siamo tutti contenti, se la cifra offerta per il rinnovo è quella scritta da Salvatore può darsi che venga ceduto. Se lo vendono a 10, oggi, non è una rimessa, se a meno, facciamocene una ragione, il rischio di non prendere niente esiste.

    RispondiElimina
  46. Anto, ma per caso sei di Sanremo? Rispondo alla tua domanda: in linea generale, le cose stanno così. Una società paga lo stipendio al calciatore e, in più, si può far cedere i diritti di sfruttamento dell'immagine del calciatore in cambio di una somma ulteriore. In tal caso, la società paga una cifra X e gestisce l'immagine del calciatore, provando a ricavarne una somma superiore a X. Nel caso di Gomez, la Fiorentina non acquisterà i diritti di immagine. Si dice che una parte dello stipendio sarà pagata dagli sponsor. Ma, che gli attuali sponsor di Gomez lo paghino, è ovvio e indipendente dalle concessioni della Fiorentina. Dunque, mi par di capire che la Fiorentina troverà dei nuovi sponsor per Gomez. Anche in questo caso, però, aspetto notizie ufficiali.

    RispondiElimina
  47. Ludwigzaller e Vitalogy, condivido i vostri discorsi sulla "logica della riconoscenza". Vorrei solo precisare, a scanso di equivoci, che non è il tema a cui mi riferivo quando ho scritto di "due o tre piccole circostanze" che Pradè vorrebbe rammentare a Ljajic. Evidentemente, sono stato poco chiaro.

    RispondiElimina
  48. Tanto piccole non devono essere Salvatore.

    RispondiElimina
  49. Non sono solo io a dire che c'è il rischio che Ljajic vada via a metà prezzo. Sembra anzi una conseguenza logica del fatto che non ha il contratto. Ma ci illudiamo che scrivendo si possa influenzare la dirigenza o quantomeno far sentire la nostra voce e la richiesta di tenerlo.

    RispondiElimina
  50. Lud a 10 milioni non è a metà prezzo perché 20 ancora non li vale. Ovvio.

    RispondiElimina
  51. Non sono affatto piccole. Infatti, avevo scritto "piccole" ahahahahahah

    RispondiElimina
  52. http://www.violanews.com/calciomercato/gabbiadini-sprint-samp-niente-fiorentina-20130702/

    La juve ci crede, ci crede in lui.


    Intanto vai alla Samp a svezzarti dell'altro gli dicono.......

    RispondiElimina
  53. Ma la dirigenza vuole tenere Ljajic. Non a qualsiasi costo, come è ovvio che sia quando ci si riferisca a dirigenti capaci e lucidi. Tuttavia, la vera domanda è: quanta voglia ha Ljajic di restare?

    RispondiElimina
  54. Mi sembra si stia parlando sul vento. Il valore di un giocatore come ho detto millanta volte, soprattutto se è giovane e soggetto a sbalzi di rendimento, è più variabile di un'azione in borsa. El Shraawi dicevano che valeva 40 milioni a dicembre, Galliani è corso a triplicargli il contratto ed ora credo che, se volesse venderlo (cosa che non credo voglia perchè le azioni quando sono in bassa non si vendono) ne prenderebbe dieci ad andargli bene. Ljajic se ha fatto innamorare uno sceicco come qualcuno di voi, può esser pagato 20 milioni anche col contratto in scadenza tra un anno, se invece l'unico che lo vuole è quel furbega di Galliani è grasso che cola se si pigliano Emanuelson e tre ceci. Insomma non c'è nessuna regola scritta che un anno solo di contratto vuol dire metà prezzo di cartellino è tutto basato sulla legge della domanda e dell'offerta, certo è che il pericolo che il giocatore faccia il furbo per capitalizzare da solo il costo del cartellino ed andarsene a parametro zero, è inversamente proporzionale alla durata rimanente del contratto. Il rischio non c'è con Jovetic, c'è con Ljajic.

    RispondiElimina