.

.

giovedì 24 gennaio 2013

3

Forse ci siamo. Si ricominicia a godere. All’alba di una trasferta che dovrebbe risultare preziosa come un tartufo d’Alba, siparietti o non siparietti dei soliti reietti, siamo alla ricerca di una vittoria la cui assenza è ormai datata come Alba Parietti. L’odore sembra quello buono di un tartufo bianco da non confondersi però con il puzzo che viene fuori da un risultato in bianco. Come dicono quelli bravi il trend sembra invertito dopo la bella prova di domenica, e se è vero che non ha costituito niente di straordinario ma un solo punto, ha staccato almeno un certificato di sana e robusta costituzione. La squadra c’è, anche Larrondo ha già visto Firenze sullo sfondo, Vecino è passato sotto l’Arco di San Pierino mentre Wolsky sfrecciava sul Viale dei Mille sopra un Sulky. Che si ricominci da tre allora, come Troisi, e con i sorrisi al posto dei troiai per niente condivisi di certe cose scritte solo per rizzare questioni che invece andrebbero tenute ancora nel cassetto di chi ha a cuore la questione stadio e non di chi invece vorrebbe fare in modo che tutto finisca nel cassonetto. Tre come i tre punti dei quali sentiamo la mancanza come del cibo quando l’eco diventa troppo forte nella panza, la stessa mancanza che sente il fedigrafo della su’ ganza e la sposa quando fiinisce la festa e si spoglia di tutta quell’organza. Tre come gli uomini nuovi che speriamo non siano quelli delle barzellette, anche se nel nostro caso non c’è l’italiano, il francese e il tedesco, ma un argentino, un uruguayano e un polacco. Tre come gli uomini in fuga con Louis de Funès, come i fuggiaschi Della Rocca, Olivera e forse Viviano, mentre per i profeti del ridimensionamento quel Funès lì potrebbe essere strumentalizzato e diventare Funes Mori con scappellamento a destra forse antani come specchietto per le allodole prematurato solo per evidenziare i mancati investimenti dei pontellizzatori, quel Rogelio che fa rima con Delio portato in trionfo mentre tra uno stonfo e l’altro a Firenze ha fatto solo un bel tonfo. Tre come il numero perfetto, Montella, Macia e Pradè ma anche come il gioco delle tre carte di chi usa la tessera sanitaria, quella della Coop e quella di Sky per fare apparire improvvisamente quella da giornalista, e il problema a quel punto diventa lo streaming che si blocca come appunto la dismissione dei Della Valle oggi improvvisamente ravveduti solo grazie ai profeti dei feti, quelli degli investimenti buttati nel cassonetto dai marchigiani, profeti che con la loro denuncia hanno permesso di ricaricare la pagina, far ripartire così l’immagine e infine il progetto. Come per incanto. Mentre qualcuno propone che certe tessere di giornalista vadano messe all’incanto, magari rilanciando come all’asta di Montolivo, o se asticella, meglio se messi direttamente in cella. Si, gennaio sta finalmente sfilando via come certi indumenti che una volta arrivati al capolinea aprono scenari importanti come le coppe più importanti, o per chi preferisce misure più contenute, stanno dentro alle coppe di champagne, che permettono soprattutto l’apertura delle gambe che a loro volta permettono l’accesso ai tre punti fondamentali che fanno classifica oppure fanno di meglio se senza “classi”. Il punto di ritrovo è davanti alla Porta del Paradiso che è come quella del Battistero ma che non è affatto un mistero anche se dentro c’è un gran nero e non bisogna avere paura, per arrivare poi al mitico punto G e da lì alla tipica contraddizione in essere all’italiana che si esplica proprio dentro alle passere, che è un punto fermo assoluto ma che consiste per l’appunto nel muoversi quando si è dentro, un punto fermo nel quale più ti muovi e più godi. E allora muoviamoci e andiamo a prenderci questi tre punti, sennò si diventa ciechi.

167 commenti:

  1. http://www.youtube.com/watch?v=7d4eCSEQAKs

    RispondiElimina
  2. Chiarificatore24 gennaio 2013 08:19

    Ieri mi sono divertito a fare  il giochino della checcha isterica, così diffuso nel sitone e che fa capolino anche qui da noi, per dimostrare come si possa dipingere di nero anche una situazione radiosa. Giochino che si è fatto tante volte in malafede contro Corvino, o contro i presunti smantellatori Della Valle, per nominarli responsabili delle cose che SOLO IN CAMPO non andavano, e che se uno vuole, nello stesso modo, può fare persino contro questa stupenda  campagna acquisti, quindi contro i bravissimi Pradè e Macia e contro il presunto braccino ADV..
    Vogliamo o non vogliamo capire che invece questa campagna acquisti, peraltro non ancora chiusa, è stata, quanto di meglio si potesse realisticamente fare, in assoluto la migliore in Italia, ottima da tutti i punti di vista, positiva per il presente ed entusiasmante per il futuro? Il tutto a migliorare una squadra che era la rivelazione del campionato e di conseguenza la meno che ne aveva bisogno?

    RispondiElimina
  3. Se il Pek torna (non è detto, purtroppo), con Berghessio e Lodi assenti nei ranghi etnei, Larrondo che può sorprenderci, l'orgoglio di Jojo alla prova, Cuadrado e Aquila  in crescita, Borja rimesso, a Catania vinciamo senza poi tante incognite. Alonso, come Commper, sempre più vicino, usando strategia-Galliani (= du' sordi o naccheri, a sei mesi dalla scadenza di contratto: che bello quando i figli di mignotta li facciamo noi ma senza prender Montolivoi!). Il mio dubbio (grande) è che un ragazzo che abbia combinato quel che ha combinato Alonso, una paurosa strage in macchina (tre feriti gravi e un morto) da ubriaco), possa essere affidabile e possa d'altra parte sfuggire alla giustizia, con tutte le conseguenze psicologiche nel frattempo. Quaglia? No! Gobbo, nano, non segna, vecchio, anarchico, faccia di cazzo, carattere del cazzo.

    RispondiElimina
  4. Caro Chiari, se la campagna si chiude con Commper e Alonso, dopo Wolski, è stata una campagna dove ha fatto fatale difetto, inibente Champions, l'acquisto di centravantone, ma ottima per il resto, visto che per di più sfolleremo ariosamente il parco riserve inutili: considerata la pietruzza messa sul futuro con Pepito e Vecino, il voto sarebbe 5,5. Se però Tony Curtis e Roger Moore con Larrondo avessero pescato la perla delle profondità oceaniche, allora si sale assai più su. Tutto gira attorno a Larrondo, insomma, per dar sufficienza o addirittura lode a questo mercato: attendiamo quaranta giorni per consegnare la pagella.

    RispondiElimina
  5. Chiarificatore24 gennaio 2013 08:40

    Aggiungo un dettaglio tecnico, per me la Fiorentina a gennaio non ha avuto alcuna flessione sul piano del gioco, anzi ha offerto prestazioni sempre positive ed in perfetta linea con quelle che aveva offerto prima della sosta. Sono mancati solo i risultati, per una serie di circostanze, fortuite che capitano a tutti, ed arbitrali che capitano soprattutto alla Fiorentina. Quindi se per questo mese malauguratamente non arriveremo alla Champions League sarà solo per colpa di queste circostanze,  non perchè ADV, Pradè e Macia non ci hanno comprato il grande centravanti dei nostri sogni.

    RispondiElimina
  6. «C'est la faute à la fatalité!», caro Chiari, ripeteva Charles Bovary, senza aver capito nulla di quel che era successo alla moglie.

    RispondiElimina
  7. Alonso e Compper penso siano in alternativa, sono simili nel fisico, nella caratteristiche e nel ruolo, nessuno dei due più forte apriori dei titolari che abbiamo. Uno può essere giustificato visto anche il prezzo di saldo per entrambi ma di due che ci se ne fa? Se no ha ragione LZ, si compra il 3 per 2 e non ciò che serve.

    RispondiElimina
  8. Chiarificatore24 gennaio 2013 08:52

    E' semplicemente il calcio, Colonnello, che con con la moglie di Charles Bovary non c'entra un cazzo. Prova a chiedere, eh eh eh.

    RispondiElimina
  9. Questa campagna acquisti è ingiudicabile perchè legata a risultati tutti da provare con i fatti e col tempo. Se Rossi torna Rossi cade la prima e più importante obiezione che io ho fatto, resta quella della tempistica, ma, al costo di Rossi chi c'era che era, sicuramente, il "Deus ex machina" dei nostri problemi? Gli altri son tutti giovani molto promettenti il cui valore effettivo, su questi palcoscenici, è da vedere. Se Wolsky è quel che promette, se Larrondo è quel che assicura Brovarone, se Vecino conferma le aspettative, può diventare anche questa una campagna da "8", se tutto va al contrario si va sull'insufficiente ma come si fa a dirlo adesso?

    RispondiElimina
  10. Chiarificatore24 gennaio 2013 08:56

    Colonnello, vedo che sul "centravantone dei sogni" ho replicato in perfetta contemporanea alla tua tesi come se l'avessi letta in anteprima. Ci conosciamo bene, eh eh eh. 

    RispondiElimina
  11. Chiarificatore24 gennaio 2013 09:03

    La condizione indispensabile, caro Jordan, è che non si rompa il giocattolo, perché, se dovesse mai malauguratamente  rompersi il giocattolo, vedrai che verranno fuori quelli che diranno che Pradè e Macia hanno sbagliato tutto, che ADV è un braccino che non ha voluto  fatto l'ultimo sforzo per farci diventare grandi, perché a loro dire, ci mancava poco, ci mancava solo il "centravantone dei nostri sogni".

    RispondiElimina
  12. Chiarificatore24 gennaio 2013 09:06

    Voluto fare, non voluto fatto.

    RispondiElimina
  13. Chiarificatore24 gennaio 2013 09:08

    Invece se il giocattolo non si rompe, sono certo che tutti i nuovi acquisti, così come è successo con quelli estivi, si esalteranno.

    RispondiElimina
  14. Caro Jordan, Alonso è sicuramente, in prospettiva anche breve, più forte di ciò che abbiamo in titolarità e in riserva, le perplessità concernono solo la chiorba. Compper consente la partenza di Camporese a fare esperienza e assicura la sua, di esperienza, in modulo sia a tre che a quattro in difesa se chiamato a sostituire. Wolski è una «x» solo sul piano fisico ma ormai è all'uscita dal calvario, probabilmente da esordio fra una ventina di giorni. La tempistica su Rossi non disturba il discorso del centravantone, che dipendeva soltanto da una volontà oculata, a mio avviso, d'investimento immediato su centravantone. Insomma gli interrogativi, grossi e che scioglierò fra quaranta giorni, su questo mercato, posano tutti su Larrondo, per il resto bene, bene, visto quel che partirà (soprattutto Viviano, che però avevamo colpevolmente imbarcato). Di sicuro, Roger Moore e Tony Curtis in regime di autofinanziamento puro stanno facendo meglio del pur gran Corvino e anzi direi che, su quel piano, come loro nessuno ha mai fatto a Firenze, in Italia solo Moggi e gli udinesi.

    RispondiElimina
  15. Chiarificatore24 gennaio 2013 09:16

    Che ingaggio sta trattando Lisandro con la rube?

    RispondiElimina
  16. E posto che per trattar coi gobbi ci vuole lo scafandro, Matri sarebbe già un altro discorso che il Quaglia: più consentaneo al nostro gioco, testa più sana per uno spogliatoio sano come il nostro, fisicamente più integro, più opportunista d'area, qualità che ci manca. Ma, al di là delle voci che corrono, come prenderselo, arrivasse pur da loro Lisandro, visto che l'investimento grosso non si vuol fare adesso? Prestito secco giammai, magari un prestito con riscatto obbligatorio della comproprietà sarebbe la formula giusta.

    RispondiElimina
  17. Si dice che la Juve potrebbe mollare su Matri in vista di Jojo a giugno e allora vi dico una cosa: se entra in cassa quel che deve entrare, e che non sarà quanto nel giugno scorso se Jojo continua sull'andazzo attuale, a me se va alla Juve non me frega una cippa. Ognuno ha quel che si merita e si prende le malattie cui la sua igiene di vita lo espone.

    RispondiElimina
  18. Ovviamente si puo' dire male anche di Garibaldi, di Otto e mezzo e di Proust, Chiari. Ma e' singolare che poi questo dir male possa essere utilizzato per rivalutare qualcosa di pessimo con l'argomento del tutte le vacche sono nere. No. Le campagne del Corvino lasciato a se stesso sono state disastrose. Nelle precedenti non ha mai proposto un progetto coerente di squadra come a suo tempo facevano i grandi dirigenti come Nassi o Allodi e come stanno facendo Macia e Prade. A tuttora non solo la rosa e' completa ma non e' arrivato nessun giocatore che possa essere accostato ai grandi fallimenti di Corvino. I piu' deludenti hanno pur sempre fatto bene e confermato il loro valore: da Mati a Llama a Viviano. Nessuno di questi ha rendimenti alla Keirrison o alla Amauri. Aggiungo che valutare un programma sviluppatosi in sei mesi non è comunque generoso. E che preferisco una squadra costruita a partire da difesa e centrocampo perche' non dipende dalla giornata del singolo attaccante. Un esempio il Napoli visto domenica che ci è inferiore salvo Cavani.

    RispondiElimina
  19. Chiarificatore24 gennaio 2013 09:47

    Caro Ludwig:



    Per ora Pradè e Macia mi piacciono anche più di Corvino.



    Ci sono tutte le condizioni perché Pradè e Macià facciano almeno quello che ha fatto Corvino, ed addirittura di più.
    Se tra qualche anno, malauguratamente, Montella si farà incantare dal Bettega di turno dando la colpa ai sogni infranti, così rompendo il giocattolo,si metterà male anche per Pradè e Macia.Pradè e Macià con un giocattolo rotto e senza potersene disfare sarebbero in grandissime difficoltà come lo è stato Corvino. 

    RispondiElimina
  20. Keirrison seconda riserva a gennaio è costato nulla, Lud, è ed pesato nulla come invece è costato, esempligrazia, un Llama di cui ci disferemo a giorni a fallimento ratificato. Amauri quest'anno ha dimostrato che per la Fiorentina dell'anno scorso era un rabbercio non indegno, visto che si voleva spendere €0 a gennaio per una punta, sul piano della quantità lavorò bene e sul piano della sfiga, per Chiari fattore così dirimente, colpì molti legni: speriamo che Larrondo sia decisamente meglio sennò tarabaralla. Insomma, hai portato esempi comparativamente fallaci e comunque trascurabili in un panorama vasto, trascurando al solito i ben fatti del Magic, perso come sei dietro la tua polemica fasulla contro Corvino, tanto fasulla quanto la tua esaltazione acritica del Prete in giubbotto-clergyman. Ma insomma de hoc satis, qui urge il presente, tu invece vesti ancora in polpe, porti il parrucchino incipriato e tieni il ritratto di Luigi XVI nella tabacchiera, ma che ce frega ma che ce 'mporta se dentr'ar vino c'ha messo l'acqua.

    RispondiElimina
  21. Scampi giganti africaniCHIARI,metti
    che quest'estate fossimo stati invitati a casa Prade'Macia,in sede
    della Fiorentina.Dopo anni di scatolette di tonno,ci facciamo
    un'idea preventiva di cosa si trovera' a tavola,ma poi camerieri in
    guanti bianchi iniziano a servire coquilles Saint Jacques,assiette du
    bar sauvage,e un magnifico pavillon di scampi giganti del mar della
    Galizia,il tutto innaffiato da un delizioso Gaja passato in
    barrique.Cazz,si esclama uscendo dalla sede,il vento e'
    cambiato!L'invito si ripete ad inizio anno,l'acquolina in bocca sale in
    vista dell'appuntamento,il duo DS e' sempre gentilissimo,ma questa volta
    invece che alla carte,troviamo un buffet composto da tartine con uova
    di lompo,poi trota affumicata e baccala' con ceci.Nei bicchieri
    Vernaccia di S.Gimignano.Ora,io sono ben lontano per cultura dall'essere
    snob,dove apprezzerei comunque anche il secondo menu',ma devi
    riconoscere la differenza di qualita' tra il primo e secondo,accentuata
    dal fatto che dopo il primo sublime,al secondo appuntamento ci vai con
    aspettative alte.Poi,le  fondate speranze che quest'estate si
    stappera'Krug millesimato,non attenuano la delusione della scelta del
    menu'degli chef,aggravato dal tempo che avevano a disposizione per
    prepararlo.
    LeleP.S. Terrei a rammentare che ho sempre emesso i miei giudizi a "finora"visto che il mercatino non e' ancora concluso.
     

    RispondiElimina
  22. Matri, caro Lele, cambierebbe di molto il giudizio. Ad ogni modo Roger Moore e Tony Curtis sono perfettamente incolpevoli per il centravantone: spendono quel che la massaia mette loro in mano, il mio giudizio su di loro non è il 5,5 che per ora assegno al mercato di gennaio in attesa della scadenza dei quaranta giorni su cui cfr. sotto, il mio giudizio per loro è, da giugno a oggi ore 10,01, da 9 (al Corvo, complessivamente, da 8). E il riavvicinamento fra DDV e gli Agnelli, per sommovimenti in alto, negli assetti economico-finanziari del Paese, di cui non sappiamo nulla, al di là delle posizioni comuni in Lega, può cambiare molte cose da qui alla fine del mercato.

    RispondiElimina
  23. Chiarificatore24 gennaio 2013 10:22

    Carissimo Lele intanto preciso che quando parlavo di checchisterismo che fa capolino anche qui non stavo pensando a te in particolare, eh eh eh.
    Quanto ai menù serviti dalla premiata ditta Pradè & Macia secondo me è tutto da dimostrare che il menù servito in questa campagna acquisti di gennaio non sia all' altezza di quello servito l'estate scorsa, quando peraltro, lavorando per rifondare e su una tabula rasa e nella sessione principale, tutto era relativamente più facile.

    RispondiElimina
  24. Molto lavoro sui movimenti offensivi, in allenamento, con coinvolgimento pieno di Larrondo. Voci contrastanti sulle possibilità di recupero del Pek per domenica: se stiamo al comunicato dei medici di ieri, tuttavia, di ieri che il no è più forte del sì.

    RispondiElimina
  25. «direi che il no» e non «di ieri che il no».

    RispondiElimina
  26. Cairo si dice interessato, ma senza speranze a gennaio, a Ljajic: ecco, io penso che il 4-2-4 venturiano sarebbe il modulo più valorizzante per Nutella.

    RispondiElimina
  27. Vivisezione africana

    Ma
    infatti,Colonnello,il mercato se si deve sezionare,lo si deve fare con
    spirito critico.Lo scorso 8/9,questo FINORA insufficiente,il prossimo
    promette un altro 8/9 pur con interrogativi  legati all'affare Jovetic,e
    a tutte queste mezzepunte quando al massimo titolare ne gioca una.
    Il
    nostro e'solo un giochino,perche'sarebbe molto piu'corretto valutare il
    lavoro del duo nell'arco di 2/3 anni visto che ogni volta che si
    mettono all"opera sembra una mezza rivoluzione,ma se un si chiacchera e
    valuta ora,sarebbe meglio dire stiamo zitti,non postiamo nulla al
    proposito e aspettiamo,ma allora un ci si diverte piu'.Comunque ad
    ora,reputo Osvaldo sempre la mia prima scelta,visto che ZZ quasi gli
    preferisce Destro peraltro doppione tattico piu'giovane,in secondo
    ordine Matri meno tecnico ma ad hoc per il nostro mosaico.Neanche a me
    darebbe noia se si e'macchiato di bianconero,a Firenze ci sono buone
    imprese di disinfestazioni e con uno di questi due i voti cambierebbero.
    Lele
     

    RispondiElimina
  28. A parte che la campagna acquisti di gennaio non è ancora finita, direi che l'operato del Magico Duo finora è ingiudicabile, almeno da parte mia, posto che 1) Pepito Rossi è un grandissimo colpo, ma bisogna aspettare che torni al suo livello, quindi è un colpo per l'anno venturo; 2) Vecino non lo conosco, sembra forte ma pure questo è un colpo per l'anno venturo; 3) Wolski non lo conosco, pare sia forte pure lui, ma bisogna vedere come si adatta al calcio italiano e se può adattarsi a giocare interno alla Aquilani o alla Mati Fernandez e non trequartista che non si sa dove mettere; 4) Larrondo a prima vista sembra un pippone, ma speriamo che ci abbiano visto giusto Pradé e Macià (e il nostro Louis e Brovarone e Ciccio Baiano).

    La mia impressione (ma è solo frutto di congetture, preciso) è che Jovetic a giugno sarà venduto e che con i soldi ricavati si andrà a comprare Osvaldo o altro Grande Centravanti Fine di Mondo. Sinceramente avere il prossimo anno una coppia di attacco Osvaldo - Rossi,magari con dietro Wolski o Ljajic o Mati non mi farebbe schifo...

    RispondiElimina
  29. Ti dirò anche, Lele, che Matri di antropologicamente bianconero ha poco: è simpatico, sorridente, non è protervo, è privo di quell'aria di sottesa minaccia permanente o di sornione «Se mi tocchi chiamo mio fratello!» che hanno gli juventini, è un tipo da jeans e da bar senza gli schermi da idolo fasullo che hanno generalmente i gobbi. Sì, Matri! Ma deve arrivare Lisandro da loro e in prestito non ci va, se poco poco conosco il presidente del Lione.

    RispondiElimina
  30. Ripeto e confermo: quest'anno la programmazione è migliore e l'idea di squadra più nitida. È venuto meno il protagonismo di Corvino, è cresciuta esponenzialmente la serietà. La lingua italiana ci ha guadagnato.

    RispondiElimina
  31. Chiarificatore24 gennaio 2013 10:53

    Ma sono confermati, ufficiali questi contatti con i gobbi?



    O stiamo ancora una volta parlando di voci incontrollate?



    A me sembra una voce che va incontro soprattutto a loro esigenze, e cioè: 1)immediato  out dei super pagati  Matri o Quagliarella  in esubero a fronte dell'arrivo di Lisandro; 2) prossimo arrivo di Jovetic.





    Ammesso e non concesso che uno dei due gobbi di cui sopra risolva i nostri problemi in attacco più di chi abbiamo già in casa, è certo che renderebbe del tutto inutile l'ingaggio di Larrondo e metterebbe definitivamente tra le riserve El Hamdaoui.





    p.s. come mai nessuno mi risponde sull'ingaggio prevsito di Lisandro a Torino?

    RispondiElimina
  32. Expo Africa 2013

    LUD,io
    critico e mi espongo alle critiche perche' commento e
    argomento ORA,allo stato tecnico attuale e non scrivo per slogan
    ovvi,come affermare che il duo lavora meglio di Corvino(bella scoperta)

    Ma
    dimmi un po'argomentami la tua "idea di squadra piu'nitida" ma fallo
    per cortesia con dettagli tecnici tattici precisi che giustificherebbero
    la tua definizione,perche'ad ora quello che sara'la squadra futura e
    come tatticamente sara'proposta mi pare che,al di fuori degli addetti,lo
    sai solo tu.

     

    Lele
     

    RispondiElimina
  33. Un gruppo di quattro o cinque difensori adatti a giocare a tre, tutti bravi nell'uno contro uno, alcuni più propensi a rompere il gioco altrui (Roncaglia) altri a costruire l'azione (Gonzalo Rodriguez), un centrocampo formato da quattro o cinque giocatori dai piedi buoni e dotati di visione di gioco, la cui qualità si è ulteriormente incrementata con Vecino e il polacco, un reparto di attacco di valore mondiale formato da Jovetic e Giuseppe Rossi, ancora in costruzione ma già ben delineato, un esterno destro alto anch'esso di valore mondiale che sa difendere e portare scompiglio. La squadra c'è, è stata costruita in sei mesi ma sin d'ora si può dire che l'anno prossimo, quando andrà a regime il nuovo progetto, sarà una delle potenziali protagoniste del campionato. Disegno nitido, chiaro, portato avanti con decisione e competenza. Allenatore all'altezza del progetto come mentalità e competenza. Se non vi va bene e rimpiangete Corvino non so che dire. Se pensate di dare l'assalto al campionato, toglietevi l'illusione. Lo vinceremo solo se tutte le tessere del puzzle dovessero incastrarsi alla perfezione. Ma non si parte per vincerlo. 

    RispondiElimina
  34. Metro di valutazione africanoDimenticavo,LUD,il
    duo si fa preferire anche per la controtendenza agli ultimi due tragici
    anni del vernolese,ma te,sbeffeggiando l'improbabile italiano di
    Corvino,oltre che somigliare allo pseudo giornalista sportivo bolognese
    razzista e classista,ti allontani dal vero e unico metro di valutazione
    oggettiva di ogni professionista: i risultati.E questi,a parte gli
    ultimi tragici anni,per correttezza non gli si devono disconoscere.
     
    Lele
     

    RispondiElimina
  35. Razzista e classista lo contesto in quanto un qualsiasi bravo giornalista meridionale di famiglia povera può essere in grado di scrivere meglio di un cattivo giornalista settentrionale di famiglia ricca. E ne abbiamo tanti esempi. I risultati di Corvino sono stati buoni, è vero, fino ad un certo punto. Ma mai ho avuto l'impressione che a Firenze operasse un ds dotato di visione e di capacità di programmazione come quelli che anche negli anni passati ho sempre contrapposto a Corvino essendo a mio parere i migliori passati da Firenze: Italo Allodi e Nassi. Ho sempre detto e scritto che Allodi aveva una certa idea di squadra e cercava di concretizzarla. Se anche gli avessero offerto ad un prezzo stracciato Causio o Claudio Sala non li avrebbe presi perchè aveva Bertoni. Se c'erano soldi in eccesso preferiva spenderli per acquistare un difensore anzichè l'ennesimo attaccante e prendeva ad esempio Passarella. Non ho mai riscontrato in Corvino questa capacità di programmare, che ritrovo invece in Pradè e Macia. 

    RispondiElimina
  36. Vecino è in attesa del passaporto, ha ricevuto il placet per rimanere a Firenze ma non credo sia utilizzabile prima del prossimo anno, o gli è arrivato ?!

    RispondiElimina
  37. Chiarificatore24 gennaio 2013 11:54

    Sulla tabula rasa è facile programmare, Ludwig, e Corvino lo fece bene e d'intesa con Prandelli e con la società, esattamente come lo stanno facendo ora Pradè e Macia d'intesa con la società e con Montella. 





    Quando si ruppe il giocattolo programmare diventò molto più difficile, come lo sarebbe se, malauguratamente, capitasse a Pradè e Macià. 




    Quindi paragonare l'operato di Corvino del dopo Prandelli con quello di oggi di Pradè e Macià è intellettualmente scorretto.




    La miglior rosa che fu messa a disposizione  di Prandelli equivale a quella attuale, più forte in attacco la sua , più forte a centrocampo questa.

    RispondiElimina
  38. Richiamo africanoLUD
    la mia domanda era in funzione dellla squadra futura e non per
    elencarmi le doti di quelli che ci sono gia'.Ma nel dettaglio,se affermi
    con certezza"idea di squadra piu'nitida"mi aspetto una migliore
    definizione e piu'tatticamente circostanziata di un pressapocchistico
    "giocatori tutti bravi,sia difendere e attaccare,coi piedi buoni,valore
    tecnico globale accresciuto,con esterno destro che difende e crea
    scompiglio  e allenatore competente".Non ti irritare se poi dico che hai
    scoperto l'acqua calda.Hai affermato che per te "l'idea di squadra e'
    nitida"ma vedo che e' molto nebulosa e superficiale,a meno che tu mi
    dica ORA,perche'e'di ORA che si parla,come la metti in campo,perche' e
    in base a quale progetto tattico.
    Poi vedo che non perdi il vizietto di affibbiare valutazioni mai dette e pensate(rimpianto di Corvino)
    LUD se vuoi davvero avere dialoghi corretti,devi abbandonare questa tua caratteristica.(ennesimo richiamo)
    Grazie.
    Lele
     
     

    RispondiElimina
  39. Siccome Corvino non valeva niente, Miha era un asino e i DV dismettevano è incomprensibile che non siamo in terza serie.

    RispondiElimina
  40. Di chi  più forte Alonso? Di Pasqual? Non c'entra un cazzo con Pasqual, almeno col Pasqual del 3-5-2 di quest'anno. E' un terzino sinistro (e anche centrale) da 4-4-2 con più inclinazione alla fase difensiva che a quella offensiva. Come Compper che ha più propensione di lui a giocare nel mezzo, ma son due paoli trentotto. Se si giuoca col 3-5-2 tutti e due fanno le riserve di Savic senza essergli superiori affatto e con poca possibilità di essere usati con profitto altrove. Altro  é se passi ad una difesa a quattro, ma non lo vedo molto fattibile quest'anno per tutti i problemi di ottimizzazione delle risorse che han portato alla giusta scelta del 3-5-2.

    RispondiElimina
  41. Che Firenze pulluli di rompicoglioni carenti di neuroni  é fatto assodato, bisognerebbe solo non dar loro ascolto. Comunque quello che dà i giudizi è sempre il risultato e questo sotto tutte le latitudini.

    RispondiElimina
  42. E per la mediana Laxalt si fa sempre più vicino. Del duo Pradè-Macia si può dire che nulla fa mai trapelare: poi, all'improvviso, un nome fa capolino su tutte le testate e in 48 ore ci sono le visite mediche. Così si fa! Chiari, il problema per Lisandro non è l'ingaggio, la Juve glielo alza tranquillamente anche di un milione rispetto all'attuale, il problema è la formula, il Lione non lo darà mai in prestito a meno che Agnelli non mandi in missione Luca Brasi, che in Francia, che è terra di aderenze gobbe antiche e potenti, ha talora usato con successo.

    RispondiElimina
  43. Non facciamoci mai mancare almeno una polemica giornaliera, sia mai una volta che si parli del presente. Rispondo al colonnello tanto so già che lui non replicherà a me. Corvino valeva, ha inciso per diversi gli anni, ma l'ultimo colpevolmente assente, non l'ha lavorato, con il benestare del padrone che glielo ha concesso, al che pensare ad una dismissione non era affatto reato. Non avendolo lavorato, appunto, ha inficiato il molto di buono che aveva prodotto precedentemente, facendoci vivere un anno orribilis ai margini della sopravvivenza in A. Colpa questa, per me, inemendabile, che porta il giudizio complessivo del suo operato ad un appena sufficiente. Sui DV ho già detto. Su Miha uomo non esprimo giudizi, può essere anche il migliore del mondo benché, politicamente, sia lontano anni luce dalle sue vedute. Sportivamente, è stato un grande giocatore, magari è un'ottimo allenatore in seconda per curare certi particolari o dettagli, quanto ad allenatore in prima a dargli dell'asino è facile sentirsi sollevare ragli di protesta dalla specie in questione.

    RispondiElimina
  44. Ad ogni modo Lud si conferma il motore del sitollock: du' cazzahe sua e parte una quarantina di post! I' Dorfino sta cercando disperatamente di portarlo a i' su' sito Forza Juve con contratto sopra le righe: per ora lo svizzero tentenna, il procuratore da Orzinuovi gli dice che l'occasione è irripetibile ma Pollock l'ha convocato in sede per offrirgli un rinnovo del contratto spalmando i compensi e le cazzahe (sennò Lele e' ci schiatta di brutto... ahahahahahahahahahahah!) su più anni, con bonus se da solo provoca un centinaio di post giornalieri. In caso di cessione, però, contatti già caldi con Zemanviola (l'ostacolo sarebbe costituito dal preparatore atletico personale, laureato e cotonato e con una storia di zafferano e di fideiussioni alla Barbados alle spalle).

    RispondiElimina
  45.  
    La Fiorentina è ormai ai dettagli per Wolski. Vecino ieri ha fatto le visite mediche ma la questione-passaporto è complicata. Marcos Alonso (terzino sinistro a scadenza col Bolton, classe '90) è ormai viola. Arriva subito come Compper.

    RispondiElimina
  46. Chiarificatore24 gennaio 2013 12:30

    Io sto con Louis, che non si lascia distrarre dalle voci incontrollate.

    RispondiElimina
  47. Già, come con De Rossi... ahahahahahaahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  48. Ecco, lo sapevo che quella di De Rossi mi sarebbe costata cara, sigh...

    RispondiElimina
  49. Ma no, e' ti si vo' bene Luigione (io tanto, davvero), e molto di quel che scrivi è acuto e saggio. Sei peraltro un gran conoscitore di cose calcistiche e di calciatori per il mondo: un giorno che te e Deyna siete nella camera dei ragazzi seduti sul pavimento a calzoni corti a scambiare figurine ci mettiamo a origliare dietro le porte in sfilata, con effetto di schidionata di generazioni come nella celebre scena del film morettiano (dietro l'ultima porta, ovviamente, il matusalemmico Patriarca... ahahahahaahahhaahahahahah!).

    RispondiElimina
  50. Chi ha voglia di comporre una formazione includendo tutti i nuovi arrivi?  Così, tanto per capire bene che tipo di squadra sarebbe anche riguardo al modulo che è si soggettivo ma mettendo insieme tutte le nostre teste d'uovo calcistiche forse riusciremmo a capire con maggiore chiarezza i ruoli e le attitudini. Confesso che non conosco neanche uno dei nuovi arrivi, escluso Rossi naturalmente ma per lui ci sarà tempo la prossima estate dopo altri movimenti di mercato. Mi spiace per la poca presenza nel sito ma sono alle prese con minor aches dei quali mi devo comunque occupare.  Saluti a tutti.

    RispondiElimina
  51. Per ora, Attila, nemmeno un titolare, ma diversi che possono diventarlo nel girone di ritorno col concorso di tante circostanze.

    RispondiElimina
  52. Questo lo so, Colonnello, ma parlo di una formazione virtuale per capire bene chi ed in quale ruolo potrebbero subentrare al posto di titolari non inamovibili, come Ljajic e Pasqual ad esempio cercando di comporre comunque una formazione logica e comunque efficace.

    RispondiElimina
  53. Per mio conto, Compper non lo conosco ma mi si dice che sia un tipico difensore da assetto chiuso, o centrale o terzino sinistro che non lascia la posizione arretrata: vedi bene quindi che è una riserva a sinistra per la difesa a tre o un candidato ad affiancare Rodri al centro se Montella passa a quella a 4. Alonso è l'alternativa, e speriamo qualcosa di più, a Pasqual nel centrocampo a 5. Larrondo è punta centrale e spero che scalzi Toni, vorrebbe dire che R. Moore e T. Curtis hanno pescato un Rembrandt al mercatino delle pulci. Quanto a Wolski, è il più talentuoso ma sarà di più difficile collocazione tattica: direi che entrerà in concorrenza con Nutella o fungerà da riserva di Aquilani.

    RispondiElimina
  54. E poi, se anche Laxalt arriva confortandoci in panca per la mediana e riconsegnando Migliaccio al canile, rimane, mio caro Attila, l'ultimo colpo, che trasforma il mercato  da 5,5 in mercato da 7 (non di più, per via della tempistica che ci avrebbe comunque scippato punti decisivi): «ADV era stato chiaro con gli operatori di mercato viola nel meeting della passata settimana: il problema del gol persiste e per puntare con decisione all'Europa questa mancanza deve essere inevitabilmente risolta». Matri, Matri!

    RispondiElimina
  55.  Troppo buono, Colonel... Intanto i gobbi malefici hanno ufficializzato Llorente per l'estate e a momenti dovrebbe toccare a Lisandro... Parco attaccanti super affollato, adesso...

    RispondiElimina
  56. Intanto, furibondo per le critiche, il Chiarificatore ha dato ordine ai cacciabombardieri di levarsi in volo verso Rabat, codice rosso paonazzo, mentre le truppe da sbarco del reggimento San Marco sono già partite da Brindisi verso l'Africa Amara: «Il secondo, deludente, pareggio del Marocco non è stato accompagnato troppo favorevolmente nel paese africano. E nel centro delle critiche è finito anche Mounir El Hamdaoui. Dal centravanti della Fiorentina la critica e i tifosi si aspettavano molto, ma per il momento non si è messo molto in mostra, anzi. C’è addirittura chi ha scritto: “E’ lui l’immagine della sua squadra: non è riuscito a toccare un pallone per tutto il primo tempo”. E questa, credeteci, non è neanche la critica più dura…».

    RispondiElimina
  57.  Pedullà: “Fiorentina su Quagliarella”



    Pubblicato il 24 gennaio 2013 13:35




    Ecco quanto riporta l’esperto di mercato, Alfredo Pedullà, sul suo blog. “Juve e Fiorentina hanno ripreso a parlarsi dopo le mille incomprensioni (e non solo) per la vicenda Jovetic. E già nei prossimi giorni, come abbiamo raccontato ieri, potrebbero esserci sviluppi importanti. Se la Juve, Lisandro Lopez a parte, dovesse prendere un altro attaccante potrebbe esserci il via libera per la cessione di uno tra Quagliarella e Matri, destinazione proprio Firenze. In queste ore la Fiorentina sta valutando soprattutto Quagliarella, una soluzione che sarebbe gradita a Montella. Ma bisogna aspettare.

     

    Dunque arrivano ulteriori conferme su un affare che, vista anche
    l’ufficialità di Llorente in casa Juve (anche se arriverà a Giugno
    2013), sembra possa davvero concretizzarsi.

    RispondiElimina
  58. Preferisco Matri, per quanto ho scritto, ma se arriva la quaglia non le sparo col fucile da caccia, in ottemperanza ai moniti di AntoineRouge.

    RispondiElimina
  59. Chiarificatore24 gennaio 2013 14:06

    In effetti, Colonnello, finora ha deluso anche me, El Hamdaoui in Coppa d'Africa, l'ho visto pesante nel passo e, forse, scoraggiato dalla squadra nella quale sta giocando. Se, come dite voi e sulla base del Pedullà,  sono fondate le voci su uno dei  due gobbi, può darsi che  si stia tenendo conto di queste prestazioni. Stiamo a vedere.




    Marcos Alonso potrebbe prendere il posto di Pasqual in un 3-5-2 ?

    RispondiElimina
  60. Caro Chiari, Jordan lo nega recisamente minacciando appuntamento all'alba dietro il Convento delle Carmelitane Scalze: lo proverà il campo.

    RispondiElimina
  61. Dominika Wolski: gli anni ormai passano anche per lei, ma lo stacco di'hosce resta notevole. Milf.

    RispondiElimina
  62. Chiarificatore24 gennaio 2013 14:13

    A sua attenuante il fatto che è stato schierato come centravanti di sfondamento ed unica punta, in una squadra senza una minima parvenza di gioco, ed i cui migliori calciatori sono stati lasciati a casa.
    Nel secondo tempo con un'altra punta al suo fianco ha giocato meglio.

    RispondiElimina
  63. Così tanto per rompere la monotonia segnalo questa fulminante battuta di Zemanviola pubblicata su Fiorentina.it. Personalmente mi ha fatto schiantare:
    ZEMANVIOLA, Ora e sempre MARCELO Ma che scherzi Cairo? privarci di uno che a 21 anni è tutto tranne Nappi, ma che vuoi vedere? il popolo inviperito riversarsi per le strade di Ginevra al grido di "potenzialità"?..non c'entra niente ma da qualche giorno gira una mail, 3 foto di Cassano, nella prima si legge: lascia la Roma nel 2006...a fianco la foto di Sensi che ci lascia nel 2008...la seconda, lascia la Samp nel 2011...a fianco la foto di Garrone che ci ha lasciato nel 2013...la terza, sempre Cassano che lascia il Milan nel 2012....oh, non facciamo scherzi eh!!!

    RispondiElimina
  64. Tra Matri e Quagliarella preferirei il primo, e non solo per l'antipatia che mi suscita il secondo. Quagliarella quando è ispirato è capace di giocate incredibili, ma difetta gravemente in costanza di rendimento, aspetto per il quale mi fiderei più di un Matri.
    Comunque sono anch'io per l'embargo verso i gobbi, soprattutto se un'eventuale cessione a noi di una loro punta contenesse una qualsiasi sorta di opzione per Jovetic.

    RispondiElimina
  65. "Affari" coi gobbi non ne farei. Dopo il caso-Berbatov, sarebbe una deludentissima prova di debolezza da parte di ADV togliergli il peso di un ingaggio [Matri o Quagliarella], e aiutarli a fare il mercato con i soldi spesi per un loro avanzo. Senza contare che nessuno dei due ci porterebbe in CL, e rimarrebbe un ingombro per il prossimo mercato, quando si vorrà cercare, spero, un centravanti vero. Al massimo un prestito con diritto di riscatto per uno dei due, per sgravarli dell'ingaggio, e poi se va male rispedire al mittente, se va bene prenderlo. Tra i due preferisco Matri, se proprio dobbiamo: Quagliarella è meno centravanti, è su con l'età, reduce da un grosso infortunio recente ed è da vedere se può giocare con continuità, e segna pochino.

    RispondiElimina
  66. Alonso non ha mai giocato esterno in un 3-5-2 ed ha anche poche caratteristiche per farlo, se lo prendono per fare il back-up di Pasqual per questo schema di gioco hanno perso il cervello, diverso se si parla di 4-4-2. Il back-up di Pasqual nel 3-5-2 lo può fare invece proprio Laxalt, che è più centrocampista che esterno, ma è agile, veloce e vede la porta. In un 4-4-2 l'esterno di sinistra lo può invece fare Wolsky, però come ti arrangi con i tre dell'Ave Maria e con Cuadrado è un mistero. Visto che tanto le punte non le abbiamo tanto vale andare ad un 4-5-1 con grandi movimenti offensivi di tutti che, per ora, però non ho visto: Neto; Roncaglia, Gonzalo, Savic, Compper (Alonso); Cuadrado, B.Valero, Pizarro, Aquilani, Wolsky; Jovetic.

    RispondiElimina
  67. Quanto alla programmazione, si può andare sulla fiducia [per quel che è stato fatto l'estate scorsa], ma per ora non ne vedo, in questa sessione di mercato. La squadra aveva precisi limiti: Il portiere; la necessità di una buona riserva del Pek che ci permetta di giocare allo stesso modo quando manca; un esterno sinistro migliore di Pasqual; il centravanti molto forte che poteva portarci in CL. Ebbene, per ora solo il problema portiere sembra in via di risoluzione, e per una soluzione interna finora andata bene. Per il resto, non è stato migliorato nulla, di una virgola. Le operazioni fatte o che sembra saranno fatte, sono di prospettiva, non per questi 5 mesi finali. Il mio voto allo stato attuale è 8 al mercato estivo [rivalutato dal campo, per me, che a caldo ero stato più freddo, deluso dal mancato arrivo di Berbatov e dalla cessione di Nastasic], rimasto purtroppo monco, e 5 a quello invernale, a meno di colpi finali [sui punti deboli non sono intervenuti, Rossi e Vecino son valutabili come acquisti per l'estate 2013, per il resto riserve e un grosso talento tutto da verificare in italòia, anche come posizione in campo]. 

    RispondiElimina
  68. E' per questo che DV l'ha lasciato dov'era!

    RispondiElimina
  69. Non son così sicuro che Lisandro Lopez vada alla fine alla Juve. Di sicuro non ci va in prestito se no al Lyon sono matti. Oltre tutto devono anche essere un po' incazzati perchè una società che fa la rizzacazzi con un tuo giocatore per prendertelo gratis non deve essere il colmo della correttezza e della simpatia.

    RispondiElimina
  70. Certo, Vitalogy, che l'acquisto di un loro avanzo comprenderebbe una sorta di opzione su Jovetic, lo dò per scontato...

    RispondiElimina
  71. Ahhahah, Veneto, si dice che Moratti abbia fatto a Cassano un contratto a vita, comprensivo di vitalizio per i figli.

    RispondiElimina
  72. Lo scambio Viviano-Amelia è da fantascienza. Il procuratore di Amelia è Carlo Pallavicino! Ho paura che alla fine ViviUnodinoi rimanga qui perchè in realtà non se lo fila nessuno.

    RispondiElimina
  73. Anch'io sono contrario a fare affari con la juve, per i motivi evidenziati da Vita e Deyna. Aggiungo che un'acquisto di un giocatore dalle merde avrebbe come conseguenza la contestazione di una frangia della tifoseria (quella solita...) verso Jovetic e verso la societa' per la cessione del Montenegrino ai gobbi a giugno. Piuttosto - e lo dico con la morte nel cuore, perche' proprio non lo sopporto - si potrebbe pensare a prendere Borriello in prestito per cinque mesi.

    RispondiElimina
  74. Matri sarebbe una buona idea, ma solo in prestito. Anch'io non mi metterei a piangere se Jovetic a giugno finisse alla Juventus.

    RispondiElimina
  75. Anche in questo caso, grande AntoineRouge, temo che intervenga da parte tua un giudizio extratecnico su Matri, però... Borriello ha perso il treno con se stesso da tempo, Anto. Pasqual con la febbre, quasi sicuramente out a Catania (ultima chance per Llama? Romulo finalmente a sinstra?), Pek più no che sì. E l'emergenza continua.

    RispondiElimina
  76. Mi pare d'aver letto che Lisandro non può giocare in CL...Se fosse, che lo prende a fare la juve, dovendo investirci? In CL non può giocare, il campionato lo vince anche senza di lui, e per giugno ha già preso Llorrente. Avendo il giocatore 30 anni, la vedo una mossa da polli, e fuori dalle loro tasche, a meno che il Lione non accetti la cessione in prestito. Ma sarebbero, appunto, matti. Diverso il discorso nostro: Lisandro può ancora portarci in CL, galvanizzerebbe ambiente e tifoseria, e sarebbe un investimento valido per i prossimi 2/3 anni. Avanzerebbero anche i soldi per mettergli subito dietro un erede scelto con calma [Nicolas Castillo? Facundo Ferreyra? Diego Rolan? altri?]. A meno che davvero non puntino su Osvaldo per giugno, nel qual caso le cose credo rimarranno così...

    RispondiElimina
  77. Comunque non lasciamoci condizionare troppo dal momento-no di Jovetic: messo nel contesto giusto e con un forte centravanti davanti, è uno che fa la differenza, qui o altrove...Diciamo che adesso è sfruttato al minimo del suo potenziale. Poi se qualcuno davvero si aspettava che diventasse uno da Pallone d'Oro, uno poco sotto Messi, è inevitabile che resti deluso, ma non sono mai stato tra questi. 

    RispondiElimina
  78. No, Deyna, può giocare, l'ho sentito ieri sera, dopo lunghe verifiche accorte in séguito ad affermazione contraria fatta da ospite in studio, alla trasmissione di Criscitello, con Pedullà avanguardia di invasori dal pianeta Mong.

    RispondiElimina
  79. Ah, allora il discorso cambia...Borriello mi dicono abbia problemi fisici cronici, lascerei stare [anche da sano non mi entusiasma, comunque].

    RispondiElimina
  80. Ahah intanto sul sitone si divertono a torturare il Patriarca:

    24/01/2013 16:01:21
    ERETICO, LONG BEACHLa voce di corridoio è DAMIAO......




    24/01/2013 15:56:30
    Voci di corridoio, Da CovercianoAttenzione,che sta
    bollendo qualcosa di grosso,ma veramente di grosso,in pentola in queste
    ultime ore..(Fonte accreditatissima,di cui pero´non si puo´svelare il
    nome.)

    RispondiElimina
  81. Neanche ci vo più, si possan divertire da soli tanto non capiscano una cippa

    RispondiElimina
  82. Deyna, non puoi essere stato che tu a fare queste carognate! Ma lo sai che a mostrarla a un Patriarca e poi a togliergliela di brutto di fronte al naso c'è da fargli venire un coccolone?

    RispondiElimina
  83. Son già rimasto scioccato staman quando co' i' caffellatte ancora goccioloni i'poeta e m'ha dato i' bongiorno con questo disegnino a cosce aperte e la foto a mutandine ciondoloni. O buhaioli, io un ci ho miha più l'età, e mi ci vole i' preavviso, o che mi volete fa' schiattare! A proposito di Leandro Damiao, l'avete sentita l'intervista di' Fratini - Rifle - Barberino su teleregione? E gli hanno chiesto: " Se lei fosse il padrone della Fiorentina chi vorrebbe comprare?" e lui: "Damiao". O che mi legge anche lui?

    RispondiElimina
  84. Già, ma perché ci andate? Guardate da fuori e godetevela. Per un terzo ci scrive il Multinick cerebroleso, per un altro terzo un gobbo ma vero che oscilla tra Paolone, Luca Prato con orgoglio, Giannelli, CM PUNK, Ugo 3 stelle ecc., per l'ultimo terzo poracci i cui post si dimenticano dopo un attimo oppure rimasugli di una vecchia loggia che ha perduto il Gran Maestro Giubbottino. Le news sono in ritardo mostruoso sugli altri siti viola (talora, anche di quello del Cretino dei Neretti, che è tutto dire), le bufale sono quotidiane e pietose, le pagelle di un'incompetenza a tutta prova, se putacaso uno offende il Sopravvissuto il post glielo passano doppio ma se il Sopravvissuto, dall'alto della sua classe comitale, annienta l'offensore con una battuta lordesca gli tagliano il post per solidarietà psicologico-culturale col demente. Insomma, solo la vanità di quel monello lucchese con biblioteca porno giustifica la frequentazione della cloaca da parte di gente bennata.

    RispondiElimina
  85. Da 26' e 23" sono diventato un antidellavalliano di ferro! Via i ciabattini da Firenze, Fratini for President!

    RispondiElimina
  86. BLIMP,potrei rispondere ad un qualsiasi utente del sitone con frase Nietzchiana,tipo "Le cose grandi richiedono che se ne taccia o che se ne parli in grande,in grande significa cinicamente e con innocenza(renudista-aggiungo io)...Credo,più saggiamente,che la virulenza delle polemiche,riguardo molti post del sitone,sia inversamente proporzionata alla capacità cognitiva dei soggetti,tutta gente che non distingue la tecnologia rispetto alla magia.Quella gente crede che la verità di una affermazione non abbia nulla a che fare con la sua credibilità e viceversa.Cosa ne sanno che le cose buone nella vita sono illegali,immorali o fanno ingrassare?Per i multinick digitare sul sitone è come iniettare una sostanza in un ratto,e invece di un miglioramento dell'animale sparisce un testicolo dell'autore.Al sitone,lo regalo e non voglio royalties,regalo un motto da scrivere appena prono la pagina gli utenti "Il senno di poi è una scienza esatta".

    RispondiElimina
  87. Per Jordan, proprio da Fiorentina.it:  




    «Il giornalista e scrittore esperto di calcio inglese, Roberto Gotta, ce lo descrive così: "Marcos Alonso è prevalentemente un terzino sinistro, insomma laterale sinistro di difesa. Può però giocare anche più avanti, come ala.
    Discreto atleta, arrivò al Bolton molto giovane, a nemmeno 20 anni, e
    ci mise un po' ad abituarsi ad un ambiente e a un calcio molto diversi
    da quelli in cui era cresciuto, come figlio e nipote di calciatori, ma
    questo lo saprete già. Quest'anno non era titolare fino a poche settimane fa,
    chiuso da Stephen Warnock in prestito dall'Aston Villa, ma col ritorno
    di Warnock alla casa madre ha ripreso un posto da titolare, giocando parecchie partite di seguito con buonissimi risultati. È un giocatore, questioni contrattuali a parte, su cui il Bolton vorrebbe/avrebbe voluto costruire a lungo termine,
    ed era del resto stato preso proprio per quello. Buono nei contrasti e
    negli anticipi, a volte non ha particolarmente brillato per disciplina
    tattica e autocontrollo. Suppongo che lo scopo della Fiorentina sia quello di dare respiro a Pasqual e Alonso potrebbe essere una buona risorsa su cui puntare, anche se non è il 'crossatore' che è Pasqual, e del resto pochi lo sono. Nel 3-5-2 può unire le doti di terzino con quelle di ala, che come scritto in precedenza è teoricamente suo secondo ruolo, e dunque avrebbe solo bisogno di abituarsi a movimenti diversi, dato che il Bolton non gioca con la difesa a 3 (o a 5) se non in casi estremi"».




     

    RispondiElimina
  88. Sopra... ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah! Dal buio del suo carcere, come Gramsci, la voce del Sopra fa tremare il Tiranno d'Oltrarno!

    RispondiElimina
  89. Per quel poco che ho visto, Colonnello, Alonso lo vedo molto più terzino che spinge partendo da lontano, che esterno di centrocampo, o tantomeno ala. Però penso sia abbastanza duttile e plasmabile, ancora, senz'altro per quel che ci costa è un tentativo che vale la pena fare. 

    RispondiElimina
  90. Qualcuno può darmi notizie più precise circa Marcos Alonso, ex canterano delle merde madridiste? Stando alle statistiche raccattate sul web, negli ultimi due-tre anni ha giocato sì e no una ventina di partite. Costa poco, è vero, ma uno così, secondo voi, ci serve veramente?

    RispondiElimina
  91. O Mac, qua sotto non s'è parlato d'altro!

    RispondiElimina
  92. Scusate, ma non avevo letto, dunque cospargo il mio capo di cenere. Resta il fatto che ha giocato pochissimo per uno che va per i 23 anni e non sembra avere molta esperienza a certi livelli. Sarà davvero meglio di un Llama qualsiasi? Mah...

    RispondiElimina
  93. MCGUIRE,Alonso fortunatamente non è Massa,sfortunatamente non è neanche Messi.Chiaramente Alonso e Messi a contatto fanno Massa.....

    RispondiElimina
  94. Ho capito, Sopra: è un pippone pure lui.

    RispondiElimina
  95. La programmazione Deyna è stata fatta in estate. Ora siamo infatti ai ritocchi. Per scelta societaria si interviene a giugno, è stato detto e ridetto. I calciatori presi ora sono riserve o giocatori per il futuro e sostituiscono probabilmente qualche scontento. Resta l'oggettiva abilità dei ds nel ridurre al minimo i tempi della ricostruzione. Ma un anno mi pare il minimo.

    RispondiElimina
  96. Posso anch'io programmare di intervenire a giugno sul motore della mia macchina, che ha assoluto bisogno di una batteria nuova, e di almeno un cambio d'olio e aggiunta d'acqua. Posso anche optare nel frattempo per metterci cerchi in lega e foderare i sedili in pelle di canguro [sintetica, per non incorrere nelle ire di Antoine], ma se poi ad aprile resto fermo in mezzo alla strada me la son cercata.

    RispondiElimina
  97. Lud, la programmazione prevedeva Berbatov in estate: sicccome, come dice Marmotta con arroganza ma non senza veridicità di giudizio di valore, la Juve ci aiutò a scansarlo, a gennaio era necessaria punta centrale di spessore. Finora non è arrivata: la programmazione di cui parli, allora, in qualche misura claudicherebbe.

    RispondiElimina
  98. Qualcuno aveva messo in dubbio l'abilità dei ds nel rifondare velocemente la squadra?

    RispondiElimina
  99. Ludwig, sono oggettive semmai le obiezioni di Deyna e del Colonnello, sicuramente logiche, argomentate e documentate, al contrario della tua sentenza alla Pio IX  

    RispondiElimina
  100. Chiarificatore24 gennaio 2013 18:27

    Stavolta sono d'accordo con Ludwig. La programmazione non si fa a gennaio.Non è venuto Berbatov, è venuto Toni, così siamo arrivati in zona Champions League, siamo stati la squadra più bella del girone d'andata, abbiamo poi preso anche Larrondo, da alternare subito a Toni, nel frattempo tornerà El Hamdaoui. Sono venuti i rovesci gennaio non perché la squadra è diventata improvvisamente inadeguata o perché non sa più giocare il suo calcio,ma per altri motivi che purtroppo capitano e che conosciamo bene. A gennaio si sono fatte grosse operazioni per il futuro, si sta cercando di implementare subito con operazioni più dimensionate una rosa ed una squadra che ha tutti i mezzi così com'è per continuare a lottare non solo per l'Europa ma anche per la Champions League. Per questo io giudico, tutto sommato, ottima anche la campagna acquisti di in corso, e non farò la checca isterica se non arriverà  il bomber dei nostri sogni.

    RispondiElimina
  101. Chiarificatore24 gennaio 2013 18:31

    C'è un di di troppo in mezzo alla penultima riga.

    RispondiElimina
  102. Chiarificatore24 gennaio 2013 18:35

    Altro dettaglio non trascurabile, anche Wolski potrà giocare subito, o no?



    Animo ragazzi!

    RispondiElimina
  103. Non è venuto Berbatov, è venuto Toni, pensionato tra i cammellari e rappezzo disperato dell'ultima mezz'ora di mercato: dunque la programmazione ha funzionato, inutile pensare ad altro fino a giugno.Le spiegherò madama la marchesa, c'erano i ladri nel castella sua parure di zaffiri hanno presa, insieme a tutti i suoi gioielfuggendo un ladro rovesciò una candela sul comòfece del mobile un falò così il castello si incendiòle fiamme il vento propagò ad alle stalle l'appiccòe fu così che dopo un po' il suo cavallo si asfissiòma a parte ciò madama la marchesa va tutto ben va tutto ben!

    RispondiElimina
  104. Era tutta appiccicata, la ripropongo, mia madre la cantava spesso da giovane la mattina, era bello svegliarsi con la sua voce allegra:




    Le spiegherò madama la marchesa, c'erano i ladri nel castel
    la sua parure
    di zaffiri hanno presa, insieme a tutti i suoi gioiel
    fuggendo un ladro
    rovesciò una candela sul comò
    fece del mobile un falò così il castello si
    incendiò
    le fiamme il vento propagò ad alle stalle l'appiccò
    e fu così
    che dopo un po' il suo cavallo si asfissiò
    ma a parte ciò madama la
    marchesa va tutto ben va tutto ben!

    RispondiElimina
  105. Chiarificatore24 gennaio 2013 18:41

    Chi te l'ha suggerito questo ultimo commento, Colonnello,  Luca Prato con orgoglio? Ahahahahahahahahahahahahahahhahahahahahah!!!

    RispondiElimina
  106. Chiari, però, dato che in questo gennaio sono già stati spesi 15-20 milioni per 5-6 scommesse straniere per il futuro, vorrei chiedere se magari non era meglio comprarne "SOLO DUE MA PROVENIENTI DAL CAMPIONATO ITALIANO, POICHE' ERAVAMO IN CORSA PER ALCUNI PRESTIGIOSI OBIETTIVI" (cfr: Ludwigzaller). Non sto giudicando, è giusto per sapere

    RispondiElimina
  107. Chiarificatore24 gennaio 2013 18:45

    Il secondo invece te l'ha suggerito CM PUNK, Colonnello? Ahahahahahah!!!

    RispondiElimina
  108. No, Chiari, come ho scritto sotto, mammama, un tuffo nel passato. Intanto al Bolton fanno i grossi con dichiarazione ufficiale di respinta dell'offerta. Quattrocentomila sono pochi, ma meglio del nulla che avranno a giugno a giocatore svincolato. Contenti loro, non è l'unico estreno sinistro a questo mondo e non ha ancora vinto il pallone d'oro.

    RispondiElimina
  109. Chiarificatore24 gennaio 2013 18:49

    Ho letto dopo che te la cantava tua madre, Colonnello, ma sono certo che lei, che immagino saggia e razionale, non l'avrebbe considerata mai e poi mai anche lontanamente  riferibile all'attuale situazione della Fiorentina.

    RispondiElimina
  110. Ah ah ah, bella quella della macchina, Deyna...


    Intanto SEMBRA continuare la linea verde del Milan che sta per prendere un altro gioiellino, Jorginho del Verona... se poi riescono anche a vendere Abate in Russia fanno cash per qualche sorpresa...


    Bojo sempre più giù, dal Verona al Vicenza...

     

    RispondiElimina
  111. Potrei star zitto, anzi, farei meglio... ma non voglio negarVi il piacere, eventualmente, di poterVi divertire a prendermi per il sellino...

    dico solo: occhio alle sorprese, situazioni strane in divenire...

     

    RispondiElimina
  112. Louis almeno dicci se sorprese positive o negative

    RispondiElimina
  113. positive Vita, positive...

    RispondiElimina
  114. No, non era saggia e razionale, nessuno in famiglia lo è da generazioni e generazioni. Vitalogy, tu l'osso non lo molli mai, eh? Dagli almeno il tempo di tirar fuori la terza carta di rimpiazzo a quella che ha mostrato agli spettatori! Tra l'altro, non si è mai capito perché «italiani»: d'accordo che lui di calcio internazionale ha sempre saputo una sega di ipodotato, ma te l'immagini se si ritrovava quest'estate quel barroccio di stranieri da tutto il mondo che Pradè ha messo in mano di colpo a Montella? Datemi un bresciano e del Parmaaaaaaa, avrebbe ululato!

    RispondiElimina
  115. Ho capito, Louis, hai ricominciato a fumare quella roba che fa vedere centrocampisti [de] rossi arrampicarsi sulle pareti, intrufolarsi sotto le coperte, scivolare sotto il letto.

    RispondiElimina
  116. Non mi pare che siano state fatte grosse spese a parte Rossi. La società aveva programmato un dopo Sinisa che è stato più breve del previsto ma non vuole e non può bruciare i tempi. Siamo comunque lontani anni luce dal metodo Corvino.

    RispondiElimina
  117. In pratica, Lud, non sai cosa rispondere a Vitalogy che ti ha beccato con le mani nel sacco.

    RispondiElimina
  118. Colonnello, me l'immagino, "Borja, ordine! Guardati i DVD di Donadel". Vabbè, a parte questa battuta sicuramente esagerata, anch'io comunque penso che avrebbe preferito più italiani anche a costo di avere meno piedi buoni.
    Ok Louis, allora stasera bibite e patatine, ma invece di guardarmi un film o una partita, seguirò simultaneamente 7-8 finestre di browser su altrettanti siti che parlano di calciomercato. 

    RispondiElimina
  119. grazie per averglielo fatto notare, Colonnello

    RispondiElimina
  120. Louis ha ingurgitato la magica poziOne, il beverOne alchemico che lo trasforma in Mr BrovarOne, eheh. Non posso che pensare che le strane situazioni in divenire provengano ancora una volta da Roma...E quindi Abate è andato alfine a insegnar tecnica calcistica in Russia? "E ora vi faccio vedere come crossa un italiano!". Ripeto che sono contentissimo del duo Macìa&Pradè, ma il metodo è buono quando porta risultati, e giudicando da quelli il metodo-Corvino male non doveva essere. Tra l'altro seguendo quel metodo il buon vecchio Pantaleo portò il Santo a Firenze...

    RispondiElimina
  121. Chiarificatore24 gennaio 2013 19:33

    Tua madre, Colonnello,  solo per aver tirato su te, con tutti i tuoi difetti e per quello che, tutto sommato, è riuscita a farti diventare, deve essere stata non solo saggia e razionale ma anche una santa donna, come si dice dalle mie parti, eh eh eh.




    Il grosso è stato speso per Rossi, Colonnello, un'operazione che se va bene ti fa fare il salto di qualità con un attaccante  che se fosse stato al massimo sarebbe stato fuori portata.Sugli altri che volevi in sostituzione di chi è stato preso, fammi degli esempi, ma attento a non imitare il GAT, questa volta, eh eh eh.

    RispondiElimina
  122. Chiarificatore24 gennaio 2013 19:35

    Vi informo che in Italia non pochi stanno dicendo che la Fiorentina finora è quella che s'è mossa meglio sul mercato.




    Che siano tutti matti? 

    RispondiElimina
  123. Ahahahahahahahahahah... Deyna! Evangelizzatore tra i pagani di tutte le Russie! Vedrai che insegnerà il cirillico, a quei terroni, per la gioia di Traversi che lo fa derivare dalla scrittura etrusca, come tutte le cose buone di questo mondo, come il sangiovese e come la stagista (ahahahahahahahahahahahaahahah!). Semel Abbas semper Abbas (traduzione: c'è poco da fare con que' piedi... ahahahahahahahahahahah!)! E aspetta quando arriverà fra quei selvaggi Cigarini, a portar loro il cartesianesimo di un geometra del centrocampo!

    RispondiElimina
  124. Chiarificatore24 gennaio 2013 19:37

    Tu sei un sadico Louis, perché sai bene che se poi non viene nessuno questi non li tieni più, eh eh eh.

    RispondiElimina
  125. Perchè non dice quello che ti ho detto? Non ha mai giocato esterno di centrocampo, non è molto portato al cross, è un terzino sinistro abituato al 4-4-2 e pensarlo alternativo a Pasqual che, oggi, fa l'esterno di centrocampo, mi sembra ardito. Checchè ne dicano è più terzino che ala, è sul tipo di Cassani con dei chili in più. Io prenderei un altro tipo per creare l'alternativa a Pasqual. Se poi questo mi dice che come Pasqual sono in pochi a crossare che si intenda molto di calcio ho i miei dubbi.

    RispondiElimina
  126. Credo che tutta la stampa abbia elogiato la campagna acquisti estiva. Stiamo aspettando che la Fiorentina cresca ancora ma come ho detto si è scelto di non investire adesso ma a giugno. Si tratta di una scelta societaria precisa che niente ha a che vedere col caos corviniano di cui è segno la vendita di tutta e sottolineo tutta la vecchia rosa a giugno. Quella creata da Pradè e Macia sarà invece confermata e ampliata. Quindi evidentemente ha soddisfatto le aspettative.

    RispondiElimina
  127. Chiarificatore24 gennaio 2013 19:40

    La risposta sulle spese sostenute e su  Rossi l'ho data erroneamente al Colonnello invece era ad una domanda che mi ha fatto Vitalogy.

    RispondiElimina
  128. Per me no a meno che non si torni alla difesa a 4.

    RispondiElimina
  129. Nessuno in sostituzione di chi è stato preso, Chiari, parecchi al posto di Toni e ancora non dispero che ne venga uno (tu non scoraggiare i Padroni, veh!). Effettivamente per mamma è stata dura, «tutto sommato»... ahahahahahahahahahahaahah!

    RispondiElimina
  130. McGuire questo con Llama c'entra come i cavoli a merenda, questo, caso mai, c'entra con un Cassani sinistro con più fisico e molta meno esperienza.

    RispondiElimina
  131. Chiarificatore24 gennaio 2013 19:44

    Esatto, Colonnello, "tutto sommato", perché certi difetti non sarebbe riuscito a toglierteli neppure Gesù Cristo, eh eh eh.

    RispondiElimina
  132. McGuire la gente che tu compri a 400000 euro a 23 anni che sia Messi l'è difficile. I miracoli li faceva uno solo e lo misero 'n croce.

    RispondiElimina
  133.  infatti Chiari, mi son già pentito, eh eh eh

    RispondiElimina
  134. Jordan, con 'sto vizio del «rispondi» ti leggo solo io, a volte ho l'impressione... Se almeno Pollock ci riportasse i dieci post per pagina!

    RispondiElimina
  135. Montella preferirebbe il Quaglia a Matri: sono sorpreso ma il genio è lui, saprà bene cosa fa, finora il suo occhio per le qualità tecniche dei singoli e per le loro capacità d'incastro reciproco è stato linceo, aprandelliano al possibile.

    RispondiElimina
  136. Blimpe, da quando ho aggiornato Disqus il sistema non permette più la visualizzazione di dieci commenti nonostante sia previsto e io l'abbia impostato.

    RispondiElimina
  137. Lud, non che conti qualcosa - è chiaro che rifondazione avea da essere - ma ci andrei piano con la sottolineatura. La scorsa estate della rosa corviniana son rimasti Neto, Pasqual, Ljajic e Jovetic, ora praticamente titolari per minutaggio, più Camporese, Romulo, Olivera e Seferovic. Il fatto che a gennaio si rimandi l'acquisto del centravanti a giugno e si prendano prospetti [orribile italianizzazione] slegati dalle reali esigenze attuali della squadra un tempo si chiamava improvvisazione, ora si chiama programmazione. Un tempo l'allenatore "faceva fatica" perché dopo aver fatto fuggire i migliori giovani chiedeva qualche bollito italiano, ora Montella, nonostante supplichi nemmen più tra le righe l'acquisto del "centravantone", ha la migliore delle rose possibili a disposizione, completissima reparto per reparto, giocatore per giocatore.

    RispondiElimina
  138. Colonnello, Montella credo abbia un occhio di riguardo verso la "napoletanità", com'è forse anche normale, vedi anche Di Natale.

    RispondiElimina
  139. Poco male, Pollock, è Jordan che dovrebbe evitarci ritorni all'indietro sistematici, è tutta sempre e solo colpa sua, quello si crede che siamo al suo servizio, chi si crede di essere, ora chiamo il Multinick a dirgliene quattro. Frattanto, Pollock, hai visto la capacità di traino di Lud! Quello è un top-player, se te lo fai sfuggire poi c'è da rifare tutta la programmazione, come centravanti ti resterebbe solo il vecchio Attila, pieno di esperienza e coi movimenti giusti, coraggioso nel difendere il pallone ma ormai legnoso e senza più il tempo d'intervento, anche se qualche golletto lo mette ancora insieme (ahahahahahahahahahahahahahaahahah!).

    RispondiElimina
  140. Per esaltare le capacità di traino di Lud ho pensato  addirittura di inserire delle parole chiave sull'editoriale per innescarlo. Blimpe, domani provo.

    RispondiElimina
  141. Cazz@rola...Montolivo se ne va perché non vede progetto,vede dismissione e approda(costo zero=vali zero=per te non investo nulla poiché zero è uguale a zero)al Milan già dismesso e che continua dismissione."La rifondazione,caro Riccardino,partirà con te e quando questo ciclo sarà pronto per ri-primeggiare tu....tu...ooops...avrai già 31/32 anni...e...e...no,scusa non te lo dovevo dire...scusami Riccardo,zia Magda non te lo dice più...Però zio Aldo,detto il Morgan della tastiera,ha detto che ci sono prospetti interessanti...."....Eeeeh si,a chi carriera con l'abatino e a chi carriera con Abate.Capitolo gobbi:Matri più giovane,più punta,più prospettive,meno balzano,meno rompiscatole,più figo(sostituirebbe Montolivo per le signore del Giardini delle vergini suicide).Quagliarella essendo nato a Casellamare,su quel bel mare è mediterrone come me...ooops...come Montella,parlerebbero la stessa lingua ma il Quaglia è ombroso come un sardo balente,già a Udine ha rotto le scatole nello spogliatoio,a Napoli ebbe la fronda dei compagni,alla Juve non batte il passo quando il tenentino da l'ordine anzi...ogni tanto vorrebbe fare la "cadenza"(vietata ora!Maledetta riforma impregnata di paure di rigurgiti,quando ero un baldo tenente dei Granatieri,a Roma,la sparavo alla truppa ed era musica per le mie orecchie).Ma basta parlare di cose belle,parliamo di cose brutte:Antonio Conte e Agnelli.Fine,tutto il resto son cose belle ed il mondo sarebbe migliore con Matri a noi e Conte e Agnelli in India al posto dei marò.

    RispondiElimina
  142. Pollock, ti aiuto un po': postprandiali
    postprandiale
    distemprando
    ritemprando
    ricomprando
    stemprando
    temprando
    stuprando
    comprando
    adoprando
    prandere

    RispondiElimina
  143. Cazzo, Sopra, avrei voluto vederti da fremente tenentino, dovevi essere un tipetto da Decima Mas (e a chi la stagista? A nooooooooooooi!!!!!).

    RispondiElimina
  144. Intanto approfitto per smentire i sospetti di antimerdionalismo istigati da Leo. Anche al nord possono esistere casi singolari di soggetti che martirizzano la lingua italiana. Ed infatti se non erro Zemanviola è padano. Gli unici che sanno l'italiano sono i nostri contadini toscani la cui parlata è amorevolmente raccolta e schedata da studiosi di lingustica arnmati di registratori perlopiù tedeschi ma non solo (si veda di Monicelli Speriamo ce sia femmina).

    RispondiElimina
  145. Lud, scusa, ma con Zemanviola l'hai proprio presa di punta! A me non sembra un torturatore della nostra lingua. Ma li leggi gli utenti medi del sitone? Guarda che Zeman è Cardarelli al confronto.

    RispondiElimina
  146. Quindi,LUD,qual'è il suggerimento?Più flessioni,meno inflessioni?"Speriamo che sia femmina" è il pensiero di BLIMP sulla stagista?(Sai come inizia l'inno dei Granatieri,COLONEL?"Fiamma rossa che giammai si spegnerà...." e dovevo cantarla,già allora ero politically correct,un Gianfranchino Fini ante litteram-mortacci sua s'è venduto un'idea per una ciotola di lenticchie!Corenza coerenza,madre che genera un trasformismo grezzo e doloroso in chi partorisce cotanto figlio reticente agli insegnamenti del babbo Giorgio,r.i.p.).

    RispondiElimina
  147. Dopo il Colonnello, ringrazio anche Deyna. Ormai mi rassegno al fatto che Ludwig continuerà ad aggirare la mia richiesta di un parere sul suo differente metro di giudizio su una medesima scelta (ovvero: non inserire due italiani pronti da subito per la volata).
    Abbiamo capito solo che nessuno scrive come Luigi Pirandelli, nessuno dipinge come Remprandt, nessuno ha fatto storia come Claudio Giulio Cesare, nessuno vende materassi come Cesare Prandeo, nessuno acquista come Daniele Prandè.

    RispondiElimina
  148. Vitalogy... ahahahahahahahahaahah! Sopra, ci vuoi proprio tu e la tua grandezza imperitura perché io freni impeti sessantottini e assalitori alle sedi della Fiamma... Comunque Old George portava ottimi completi (soprattutto gli estivi e i freschi di lana primaverili: un po' più eccepibili le scelte per l'inverno), era magnus orator (ciò che ho sempre concesso, con scandalo assoluto dei franzosi miei amici, a un Le Pen, finissimo e pieghevolissimo maneggiatore della sua lingua, ultimo politico con Mitterand a conoscere tutti i segreti, ormai impenetrabili anche a un gallo di buona cultura, del congiuntivo imperfetto) ed era provvisto di coraggio da paladino carolino. Per il resto, Sopra, non chiedermi troppo, non ho agganci, io, per riparare in Brasile insieme ai Due Cornuti cui Corona ha fatto mancare il suo bestiale sodalizio di latitanza.

    RispondiElimina
  149. Ok Colonnello, cigolo un po' ma le donne le guardo sempre, solo che non ricordo più il perché... Oh scherzo stando al gioco e prendendomi in giro ma ricordate che l'età non è affatto un dato anagrafico.  Accetto quindi il ruolo di centravanti pilone promettendo di segnare  alla bisogna quando mi scappa.  Sarò nomato " i' veterano di' go' di scatapè ".... A parte gli scherzi ho giocato davvero in attacco tanti anni fa e promettevo anche bene, poi ho scelto la passera e non l'ho più mollata. Che ho fatto male?

    RispondiElimina
  150. Vitalogy continui a scambiare una seria programmazione con l'acquisto di un singolo giocatore. Sono due cose diverse. Dopo anni di crisi corviniana la societa' ha ripreso un cammino virtuoso. Si è ritenuto di spostare alcuni acquisti alla sessione estiva sia perchè non ci sono i giocatori giusti sul mercato sia per ragioni di budget. A me pare una scelta rispettabile e ragionevole. Il modello è rappresentato da società come il Napoli che sono cresciute nell'arco di diversi anni. '

    RispondiElimina
  151. Sopra, io ho fatto l'obiettore, e dopo aver letto come eri al militare, sono ancora più sollevato per la mia scelta eheheh.

    RispondiElimina
  152. E allora levàtelo il "rispondi". In realtà andare all'indietro è palloso ma anche rispondere a un post che ne ha una trentina sopra rischia di non essere così comprensibile.

    RispondiElimina
  153. Che palle! riecco Giagioluc!

    RispondiElimina
  154. "aprandelliano" è con alfa privativo suppongo. Ora tu lo senti quell'altro se se n'accorge!

    RispondiElimina
  155. VITA,ero molto buono,non rompevo e distribuivo permessi a manetta;anche mio fratello obiettore,per questo non ci rivolgiamo più la parola(eh eh eh...scherzo!).ATTILA,hai fatto benissimo,benvenuto nel novero del club dei "30 circa ai quali piace la patata,sia mohicana(non a CHARI e me)sia nature".

    RispondiElimina
  156. «Mohicana»... ahahahahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  157. Louis se stavolta mi fai sognare a vuoto, non passerò sopra come ho fatto per De Rossi, topica per la quale ha prevalso la mia stima per le tue segnalazioni stile Tomovic... Se si concluderà in un nulla di fatto.... ti chiamerò.... Prandellouis!

    RispondiElimina
  158. Domani Paratici è a Valenciennes, dove giocherà il Lione. Per me stanno chiudendo per Lisandro e allora la strada per uno dei due invisi a Conte si schiuderà. Vedrete che sarà un prestito con diritto di riscatto della comproprietà.

    RispondiElimina
  159. Lud, sarebbe tutto giusto, ma trascuri il fatto che il Napoli, nei primi anni del suo ritorno in A, si ispirasse proprio alla Fiorentina di Della Valle, Prandelli e (che ti piaccia o no) Corvino. Poi il nostro giocattolo si ruppe (non riapro una discussione sui colpevoli, tanto sappiamo come la pensi), mentre quello del Napoli, iniziato dopo il nostro e avvantaggiato da un fatturato doppio della società partenopea rispetto alla nostra, non ancora.
    Comunque, la conclusione che ne traggo è che aver comprato un Palombo e un Caracciolo, tre anni fa, sarebbe stata programmazione seria anzichè acquisto di singoli.

    Louis, dicci almeno con che lettera iniziaaaaaaaaaa

    RispondiElimina
  160. Blimp, da smartphone o tablet il sito si può visualizzare in formato "mobile" e tutti i post sono visualizzati, dal primo all'ultimo, in rigoroso ordine temporale e quindi le repliche dello zio Jordan non si perdono.... Dal PC in effetti per visualizzare oltre 150 post come oggi è davvero dura....
    Alcune parole chiave per stanare Lud: ordine, equilibrio, ampiezza, profondità, accorciare, posizione, ferplei, dodici titolari, centravanti boa, titicche titocche, lancione...

    RispondiElimina
  161. Mohicana un mi garba neanche a me.  Dev'esse bella piena sia essa di pelo fulvo che  setoso. Poi un mi piace neanche chiamalla 'patata' perché mi ricorda più i' puré che quell'accogliente  fodero ove riporre la spada fino all'elsa.     Louis resto sveglio tutta la notte in attesa della notiziona che ormai incombe, ma che sei stato apprendista da Torquemada...?  Dicci tutto così si dorme.

    RispondiElimina
  162. Chiarificatore25 gennaio 2013 08:29

    Mohicana piace a Deyna.
    I modi di chiamarla più belli è significativi per me sono due, genovesi ma entrambi derivati dal francese, mussa e gatta.

    RispondiElimina
  163. Chiari, ti vedo in difficoltà tra Mussari e Moussa Sissoko..... Ma in fondo a te piace più Belen, vero? :))))

    RispondiElimina
  164. Chiarificatore25 gennaio 2013 09:01

    L'avessero data in mano a me quella banca, Orcio, col cazzo che buttava  via i soldi in quel modo, eh eh eh.

    RispondiElimina
  165. Chiarificatore25 gennaio 2013 09:15

    Due colpi alla Belen li darebbero tutti, Orcio, però mi attizzano di più certe dive dello schermo, tipo Scarlett Johansson, che sembrano non possedere solo la bellezza ma anche una personalità.

    RispondiElimina
  166. C'è chi la chiama gatta chi la chiama topa, chiamatela come vi pare basta che ce la diano.

    RispondiElimina
  167. Così, solo per far 166 e perché per un po' non posso scrivere e allora ciao.

    RispondiElimina