.

.

venerdì 10 gennaio 2014

Pitti potta

Sento molto il momento fashion che solo Pitti Uomo riesce a regalare alla città, gira gente veramente giusta, del resto è Firenze la città italiana nella quale è nata la moda. E così anche io mi lascio influenzare e oso nella scelta dei capi da indossare in questa settimana, per l’occasione mi sono tolto degli sfizi che mi regalano un’aria più interessante e allo stesso tempo ne ho tratto beneficio anche psicologico. Questa settimana già molte donne mi hanno scambiato per George Clooney, o almeno ci hanno provato. Per mia sfortuna alla fine nessuna ha accettato uno scambio così svantaggioso. Querelandomi. Cameron Diaz contestualmente ha indicato le linee della nuova tendenza intimo anticipando la prima edizione di Pitti Potta che si svolgerà a Potta Romana. Rimango comunque un uomo affascinante, giro con il mio nuovo cappello che è lo stesso che indossa Brad Pitt, ho un giubbotto originale della United States Navy indossato anche da Paul Newman, se volete ve lo documento, e poi le ultime scarpe della Camper che ho comprato per l’occasione proprio per lasciare un’impronta a pallini di me, scarpe che sembrano proprio quelle che indossava anche la nonna del Bambi. Camper che per assonanza sono anche quelle preferite da Compper. Il fatto che possano sembrare pantofole della nonna è una battuta insulsa tipica della San Frediano più retrograda, una battuta che naturalmente accetto perché la gente Diladdarno sa una sega di moda, perché vi assicuro che la scarpa è veramente un pezzo di design e ha bisogno di grande personalità per essere indossata. Colore blu e dallo scandivian brand Kvadrat. So che ho tradito la Tod's e mi aspetto quindi delle ritorsioni giudiziarie. Certo essere alla moda costa, scegliere un capo d'abbigliamento di tendenza comporta la messa a budget di cifre consistenti molto lontane dalla filosofia più popolare che circola tra le bancarelle del mercato di Santo Spirito, cifra consistente come quella che servirà per una buona punta che vada a sostituire Pepito. Chi più spende meno spende mi diceva la mia povera nonna, mentre quella del Bambi che indossava le pantofole blu dalle quali la Camper ha tratto ispirazione per regalarmi un'aria molto cool, ha cercato d’insegnare a suo nipote solo l’arte del risparmio. Ricordo per esempio che per risparmiare e comprare l’eroina rubava le autoradio estraibili invece di andare dal Pippucci come tutti. Ricordo anche l’unico viaggio fatto da lui tra una terapia di disintossicazione e una reclusione, quando volle fare la traversata del Sahara e fu costretto a prendere in seria considerazione l’opportunità di comprarsi un cammello. Non un cappotto di cammello. Il suo entusiasmo liberato dalla schiavitù dell’eroina trasferì in lui il desiderio di volerne uno forte, resistente, e soprattutto con due gobbe come si conviene a un cammello che si rispetti. Due gobbe che gli avrebbero garantito anche un’adeguata autonomia. Poi gli ritornarono in mente i consigli della nonna spilorcia, e mise in pratica le tecniche che gli aveva insegnato cominciando a trattare fino ad accontentarsi di un dromedario. Per fortuna c’è stata evoluzione da quelle geneazioni post guerra, oggi anche le zanzare in San Frediano non sono più quelle che non ti facevano dormire perché ronzavano, sono ormai tutte sovralimentate e appesantite dall’uso indiscriminato che fa l’uomo del lampredotto, tanto che non c’è unguento o zampirone che tenga e così è impossibile chiudere occhio non tanto perché ronzano ma piuttosto perché russano. Mentre spero che per l’attacco Viola venga scelto un capo di lusso, un capo che giustappunto la metta dentro anche di testa, e per finire devo dire che se il Bambi ha ripreso tutto il peggio dalla nonna, io ho ereditato il gusto del fashion da mio zio Gigi che è sempre stato un uomo raffinato, un uomo che non si è mai accontentato di stoffe ordinarie per i suoi abiti, e penso a quanti salti mortali ha sempre dovuto fare il suo sarto per accontentarlo. So che ultimamente è riuscito anche a confezionargliene uno con una stoffa 80% cachemire e 80% seta.



152 commenti:

  1. Ho riflettuto sul numero, cospicuo, di fuoriuscite dal sito: 3 volte Leo (sempre rientrato), 2 volte Chiari (sempre rientrato), 2 volte Jordan (sempre rientrato ma ora minaccia una terza), 2 volte Lele (sempre rientrato ma ora minaccia una terza), 2 volte Lud (non si capisce se rientrato), 2 volte Louis (non rientrato dalla seconda), 1 volta Stefano Vienna (rientrato), 1 volta
    AntoineRouge (rientrato), 1 volta Tocca (non rientrato), 1 volta Napolitano
    (non rientrato), 1 volta Deyna (non rientrato e la più preoccupante, perché non si sa perché). E ciò in un sito che non permetterebbe multinicchismo, di gente che si stima e che condivide non soltanto il tifo ma anche una certa idea del calcio e persino della vita. Siccome siamo ben più di quelli che dice i’ Dorf e siamo in costante crescita ma non siamo comunque un'armata, c’è di che rimaner basiti. Ma tutto ciò che è reale è anche razionale. Si tratta di personalità rilevate e molto strutturate, che non per niente hanno rifiutato il modello violento e volgare di cloaca. Ma per questo si tratta anche di personalità forti, non facilmente negoziabili quando non riescono a prevalere i sentimenti di amicizia e supra-egoistici in genere. Insomma, è gente che vuole aver ragione perché in genere ce l’ha (ha lavorato duro e disinteressatamente e ha scolpito la propria personalità per meritarla) e, trovata l’oasi, la vorrebbe addirittura con la propria mobilia. Il gestore è un uomo dolce e incantato, uno che, per il temperamento «artiste», è portato all’accoglienza e alle ragioni dell’essere piuttosto che alla pratica del discrimine. A lui chiedono il fato gli utenti quando le tensioni affiorano ma lui non è arbitro, è lievito di energie. Chi sappia di letteratura sa che i circoli, le cerchie, le scuole nascono con grandi entusiasmi e si sfasciano in séguito anche di botto, con accuse reciproche, anche minati da attacchi esterni di invidiosi che talora riescono a infiltrarsi (altrimenti funzionano dinamiche di masochistico tradimento interno, a Firenze tradizionali a partire dal nostro medioevo di sangue). Questa potrebbe essere l’abbazia di Thélème, ma nella vita reale anche i Beatles si sciolgono. Fiorentina.it dura invece perché durano il Festival di Sanremo, Chuck Norris, l’ispettore Derrick, Pippo Baudo, Bruno Vespa. Scriveva Nabokov, a proposito di Kafka, che bellezza e pietà vanno sempre consorti, perché la bellezza è per eccellenza ciò che è morituro. Ma scriveva Novalis che la bellezza evoca tutto un mondo affine: per questo si salva ma anche per questo chi la prende al primo grado ci muore (nel sitollock c’è qualcuno che ha grandi qualità ma al secondo grado, al «mondo affine» non passerà mai, e questo ha prodotto incrinatura sul vetro). Dedico tutta questa mia riflessione in primis al nostro meraviglioso padrone di casa, e poi allo sfortunato Ludwigzaller, immedicabile testa di cazzo cui voglio bene tuttavia (è vero che i pascoli dell'odio sono sempre per me stati terra lontana e ignota, coi loro armenti del diavolo).

    RispondiElimina
  2. Pubblico un post del Colonnello che vedo in posta ma che il sistema non pubblica. E lo faccio molto volentieri perché è una riflessione bellissima che in parte mi ripaga dall'amarezza di aver ricevuto una querela. Grazie Colonnello.

    Colonel.blimp

    Ho riflettuto sul numero, cospicuo, di fuoriuscite dal sito: 3 volte Leo
    (sempre rientrato), 2 volte Chiari (sempre rientrato), 2 volte Jordan
    (sempre rientrato ma ora minaccia una terza), 2 volte Lele (sempre
    rientrato ma ora minaccia una terza), 2 volte Lud (non si capisce se
    rientrato), 2 volte Louis (non rientrato dalla seconda), 1 volta Stefano
    Vienna (rientrato), 1 volta
    AntoineRouge (rientrato), 1 volta Tocca (non rientrato), 1 volta Napolitano
    (non
    rientrato), 1 volta Deyna (non rientrato e la più preoccupante, perché
    non si sa perché). E ciò in un sito che non permetterebbe
    multinicchismo, di gente che si stima e che condivide non soltanto il
    tifo ma anche una certa idea del calcio e persino della vita. Siccome
    siamo ben più di quelli che dice i’ Dorf e siamo in costante crescita ma
    non siamo comunque un'armata, c’è di che rimaner basiti. Ma tutto ciò
    che è reale è anche razionale. Si tratta di personalità rilevate e molto
    strutturate, che non per niente hanno rifiutato il modello violento e
    volgare di cloaca. Ma per questo si tratta anche di personalità forti,
    non facilmente negoziabili quando non riescono a prevalere i sentimenti
    di amicizia e supra-egoistici in genere. Insomma, è gente che vuole aver
    ragione perché in genere ce l’ha (ha lavorato duro e
    disinteressatamente e ha scolpito la propria personalità per meritarla)
    e, trovata l’oasi, la vorrebbe addirittura con la propria mobilia. Il
    gestore è un uomo dolce e incantato, uno che, per il temperamento
    «artiste», è portato all’accoglienza e alle ragioni dell’essere
    piuttosto che alla pratica del discrimine. A lui chiedono il fato gli
    utenti quando le tensioni affiorano ma lui non è arbitro, è lievito di
    energie. Chi sappia di letteratura sa che i circoli, le cerchie, le
    scuole nascono con grandi entusiasmi e si sfasciano in séguito anche di
    botto, con accuse reciproche, anche minati da attacchi esterni di
    invidiosi che talora riescono a infiltrarsi (altrimenti funzionano
    dinamiche di masochistico tradimento interno, a Firenze tradizionali a
    partire dal nostro medioevo di sangue). Questa potrebbe essere l’abbazia
    di Thélème, ma nella vita reale anche i Beatles si sciolgono.
    Fiorentina.it dura invece perché durano il Festival di Sanremo, Chuck
    Norris, l’ispettore Derrick, Pippo Baudo, Bruno Vespa. Scriveva Nabokov,
    a proposito di Kafka, che bellezza e pietà vanno sempre consorti,
    perché la bellezza è per eccellenza ciò che è morituro. Ma scriveva
    Novalis che la bellezza evoca tutto un mondo affine: per questo si salva
    ma anche per questo chi la prende al primo grado ci muore (nel
    sitollock c’è qualcuno che ha grandi qualità ma al secondo grado, al
    «mondo affine» non passerà mai, e questo ha prodotto incrinatura sul
    vetro). Dedico tutta questa mia riflessione in primis al nostro
    meraviglioso padrone di casa, e poi allo sfortunato Ludwigzaller,
    immedicabile testa di cazzo cui voglio bene tuttavia (è vero che i
    pascoli dell'odio sono sempre per me stati terra lontana e ignota, coi
    loro armenti del diavolo).

    RispondiElimina
  3. Chiarificatore10 gennaio 2014 08:49

    Se dovesse mai avere un fondamento una querela di Nuvola Viola nei confronti di Pollock e del Colonnello, Lud avrebbe ragioni per querelare la metà di noi, con l'aggravante dei futili motivi perché lui ci ha certamente massacrato i coglioni ma non ci ha insultato.
    Io per tutelarmi ho messo nella cassetta di sicurezza, quella custodita da Buck, il post di Lud di ieri dove dice che con le mie ultime parole sono cancellati i precedenti motivi di screzio, il che mi salva definitivamente il culo, eh eh eh.
    Sia chiaro per estrema cautela ho messo in sicurezza anche il Pigato, le Olive taggiasche e le acciughe di Sestri Levante sotto sale, tutta roba che non si tocca, in ogni caso, ah ah ah ah ah ah ah ah ah!!!!!!

    RispondiElimina
  4. Incorreggibile Chiari! Non sai che, come si suol dire, le casse da morto non possiedono tasche?

    RispondiElimina
  5. Chiarificatore10 gennaio 2014 09:08

    Quel proverbio andava ricordato ai faraoni, non a me, Colonnello.
    Il mio "non si tocca" è riferito solo ai non familiari.

    RispondiElimina
  6. Stamane: Principe di Galles (Barberis), camicia con collo alla francese e bacchettata larga (azzurro scuro e bianca), cravatta viola (Invidia uomo il brand, così chi la tocca e gira per vedere la marca rimane fulminato), scarpe Fratelli Rossetti, cinta Hermès sobria, mutande colore combat (ehehe ehehe si parlava ieri di boschetti...), calzini Coveri marrone nuance. Pitti Uomo è come tu lo vivi ogni giorno. La storia della querela: l'ho scritto 'stanotte che è una grande stronzata. L'insulto (velato, ironico, metaforico o anche vero) è diretto e quasi in faccia, la querela frappone un "terzo". Peccato, come sembra per il GUBERNATOR, non poter parlare di persona con un querelante. Peccato. Nelle mie, rare, discussioni al momento nel quale davo l'affondo verbale (tagliente, duro, forte, offensivo) chiosavo con un "Se sei un uomo, ma un uomo con le palle finte, va' a denunciarmi! Poi però, guardati le spalle. Sempre".

    RispondiElimina
  7. Non vedo un clima tale da poter rientrare, nuove risse mi sembrano in agguato, ma un rapporto amichevole mi fa piacere averlo senza contrapposizioni troppo accese. Io ho detto mille volte che non ho mai querelato e mai lo farò. Qualcuno anche ieri scrive: "LZ secondo me è in malafede". Ma queste affermazioni o vengono motivate o sarebbe meglio non farle, dopo che sia Pollock che Blimp hanno scritto che su internet non emerge nulla che faccia sospettare una malafede: tifo Fiorentina da una vita, ho realmente scritto i libri che dico di aver scritto, ecc. ecc. Sono quindi "una fava" magari ma non un millantatore. Scusate ma ci tengo.

    RispondiElimina
  8. Secondo me, Zaller, sei in malafede quando reiteri le tue convinzioni senza tenere conto di quanto ti viene replicato ed anche quando modifichi a tuo piacimento le tesi altrui. Dei tuoi titoli non dubito.

    RispondiElimina
  9. Chiarificatore10 gennaio 2014 09:33

    Qui ci sono "risse" a viso aperto, certamente con qualche parola di troppo che a volte scappa, ma senza infingimenti, senza multinick, tra amici, virtuali finché si vuole, ma veri, quindi risse che tutto sommato non logorano, anzi consolidano i rapporti, come succede sempre tra amici veri, quindi non fanno morire ma crescere il blog.

    RispondiElimina
  10. Lud, sono convinto che tu non sia in malafede e che non sia un millantatore. Detto questo, se rientri e continui a comportarti come ti sei comportato finora, temo che ti troverai ancora dentro quelle che tu chiami "risse".

    RispondiElimina
  11. Caro Sopra sei hai davvero "allure" indossa le Camper blu come le mie e manda relativa foto, altrimenti sei solo un uomo datato.

    RispondiElimina
  12. Chiarificatore10 gennaio 2014 09:37

    Ottimo McGuire. Uomo avvisato,......eh eh eh!

    RispondiElimina
  13. Sopra, così ti ciucci, oltre ad una querela per ingiuria, anche una querela per minaccia. Ah ah ah!

    RispondiElimina
  14. Chiarificatore10 gennaio 2014 09:43

    Esatto, ah ah ah ah ah ah ah!!!!

    RispondiElimina
  15. Almeno leggi, McGuire: io non ho assolutamente intenzione di riprendere un tipo di dialogo che fra l'altro mi stanca. Sono passato a salutare perchè un conto è essere sul piede di guerra, un conto avere un rapporto civile ed amichevole. Inoltre dovevo dare atto a Chiari, Blimp e Pollock di aver scritto cose davvero generose e simpatiche. Quindi farei tabula rasa sul passato. E un brindisi e auguri di buon anno agli amici, scusandomi se qualche volta sono stato offensivo. Ma vedo già il pericolo di discussioni troppo avvelenate, quindi meglio non complicarsi la vita.

    RispondiElimina
  16. Veramente me ne ricordo una sola, l'altra era dovuta a ragioni purtroppo ben più serie per fortuna risolte. Resta il fatto che se tu mettessi i panni dell'agnello non solo quando ci sono i cocci per terra provocati da una tua mascherata da lupo andrebbe meglio e gli epiteti che tu sbraiti quando ti vesti da lupo sono difficilmente accettabili in un consesso civile (ne ho riportato ieri piccolo ma significativo esempio). Per il resto, fuori dagli eccessi, sei piacevole, intelligente, colto (l'erudito lascialo all'altro) e, a parte che di portieri e qualche fissazione episodica, di calcio anche ne capisci.

    RispondiElimina
  17. Condivido Antoine, quando scrivo A e spiego perché lo scrivo ma mi si risponde B senza spiegarlo e senza ribattere su A, quella è malafede. L'incapacità di motivare il proprio scritto o controbattere quello altrui è incapacità di rapportarsi con il prossimo in generale, non vedo perché debbano proseguire discussioni per mesi, e mesi, con uno che ragiona a compartimenti stagni in cui nessuna porta si apre o si chiude per far proseguire od evolvere il senso completo del ragionamento. Sono limiti che uno studioso, un'erudito, uno storico, uno scrittore di libri e saggi non dovrebbe avere o porsi.

    RispondiElimina
  18. A volte non so nemmeno se sai leggere Lud o se far finta di non capire sia conveniente alla tua causa. Il perché me lo immagino e non lo discuto.

    RispondiElimina
  19. Bravo, non lo riprendere, sapessi quanto stanca noi

    RispondiElimina
  20. POLLOCK, se le faranno anche da uomo ti giuro che comprerò (ahahah) Le ho rosse, viola ma quel blu ancora no. Probabile io sia datato ma non a scadenza come molti! Lunga conservazione. ANTOINEROUGE, lo so ma quando ce vo'...ce vo'...!

    RispondiElimina
  21. Condivido il pensiero di Jordan, quello che hanno rovinato 'sto spartiacque di molte discussioni sono stati gli eccessi conditi con una cattiveria di fondo inspiegabile, ingiustificata. Sa arrivare all'osso anche senza ricorrerci, perché il contrario ?!

    RispondiElimina
  22. Zaller, io non ti ho mai trovato offensivo. Magari sfiancante, ma non offensivo.

    RispondiElimina
  23. Stefano Vienna10 gennaio 2014 10:05

    Bradley al Toronto per 7 milioni e un ingaggio che si aggira sui 4 milioni. Al Toronto? Ma vi sembra possibile?

    RispondiElimina
  24. No, ma di bischeri in giro per il mondo ce ne sono parecchi.

    RispondiElimina
  25. Concordo al 100%, Jordan.

    RispondiElimina
  26. Oh Stefano, proprio non ti va giù eh ?! ehe eh eh eh eh eh Sui 7 milioni per il cartellino ci credo, sono spiccioli sia per i canadesi che gli statunitensi. A Beckham il Galaxy gli dava quasi 50 milioni di dollari l'anno, sappiamo benissimo che di la d'Arno il marketing, merchandising e tv rendono 40 volte quello che si spunta nell'old europe perché il sistema è provato, funzionante, garantito e rispettato. Non sono cifre che gonfiano il bilancio Roma, le ritengo plausibili.

    RispondiElimina
  27. Cos'hai contro il blu? Anche Picasso ha avuto un periodo così.

    RispondiElimina
  28. Alla fine delle dimostrazioni matematiche si scriveva Q.e.d., quod erat demostrandum ed anche gli ultimi commenti dimostrano ciò che intuisco, che cioè ci si perderebbe nelle solite discussioni troppo faticose.

    RispondiElimina
  29. Anche Cameron.

    RispondiElimina
  30. Visto che ci leggi e ci hai letto avrai notato che qui, senza di te, le discussioni o i confronti sono nati e finiti nello stesso giorno e che qualsiasi approfondimento non rimaneva al palo di partenza, cosa che ci è preclusa con te. O cambi modo di porti e di affrontare le discussioni o è inutile che tenti riaperture cercando assist che puoi ricevere solo da un paio di utenti, forse tre sotto tortura.

    RispondiElimina
  31. Dipende da te, caro Ludwig.

    RispondiElimina
  32. Chiarificatore10 gennaio 2014 10:20

    Questo ingaggi faraonici che viaggiano all'estero, dove le comproprietà non sono previste, ci favoriscono sull'altra metà di Cuadrado.

    RispondiElimina
  33. Colonnello, il tuo post è bellissimo.

    RispondiElimina
  34. Gliel'ho scritto anch'io.

    RispondiElimina
  35. Alle volte in un contesto "virtuale" emergono caratteristiche che deviano gli autori da quello che essi sono in realtà.Mi spiego meglio:su cloaca,in passato,ai tempi di Prandelli(di cui io sono stato un grande estimatore,pur non facendo parte degli S.d.A) ho avuto accesi scontri col Colonnello(che ai tempi era Don Diego,Auxology,Violin Violetta).Molto accesi,ai limiti delle offese.Mi ero fatto un'idea di Blimp assai negativa.Col passare del tempo e dopo aver scoperto questo meraviglioso blog,mi sono reso conto di quanto diverso fosse Blimp(a parte il linguaggio diciamo "colorito" quando vuole offendere).E più passava il tempo più la mia idea originale andava perdendosi...Oggi ad onor del vero ho pure capito(meglio tardi che mai) alcune delle cose che Blimp(con Jordan e Deyna) imputavano al Mister(oh intendiamoci bene,per me quello che ha fatto Prandelli alla Fiorentina rimane sempre abbondantemente positivo!).Questo per dire che dal mio punto di vista ha pienamente ragione Pollock:esiste una sostanziale differenza tra quello che un "nick" scrive su di un blog,coperto normalmente da anonimato,da quello che magari lo stesso è nella vita reale.E che tale differenza è assai marcata quando il "nick" prende una fissa.In merito allo Zaller ritengo che Jordan,Leo,Chiari,McGuire abbiano ragione.Nel senso che non può esistere dialogo con chi non ascolta e che non risponde mai alle argomentazioni poste.Ma,invece di minacciare abbandoni la soluzione è molto semplice:ignorarlo.

    RispondiElimina
  36. Stefano vienna10 gennaio 2014 10:28

    Ho capito, ma sarebbe la prima Volta che una squadra canadese compra un giocatore a Quelle cifre, a me non torna. E poi 7 milioni sono troppi.

    RispondiElimina
  37. Dopo aver scritto nel post qua sotto le mie solite minchiate,desidero parlare di cose serie:la querela a Pollock la sto inoltrando pure io,perchè l'è da un pò che un vedo fiha in copertina,il che mi sta causando scompensi psicofisici.La seconda querela sta partendo per il Chiari,in quanto ancora non ho ricevuto il dono di benvenuto.

    RispondiElimina
  38. stefano vienna10 gennaio 2014 10:35

    Sono sicuro tre milioni di plusvalenza per un giocatore già strapagato e poco utilizzato. Noi con 7 milioni prendemmo Valero.

    RispondiElimina
  39. Chiarificatore10 gennaio 2014 10:37

    Sono d'accordo su tutto quanto hai scritto, Dkne, sul Colonnello, sulle offese tra nick, e sulla questione Lud. Ed io neppure lo ignoro, da qui, lo svizzero, ovunque scriva se si tratta di siti viola, non lo perdo di vista, eh eh eh.

    RispondiElimina
  40. Chiarificatore10 gennaio 2014 10:42

    Il pacco di benvenuto te lo mandai a suo tempo, Dkne, chiedi pure alle Poste Italiane. Purtroppo per te temo che nel frattempo la "sbira" (trippa) si sarà raffreddata, il quartino di rosso dell'Elba dovrebbe essere ancora buono.

    RispondiElimina
  41. Sul sifone tornano in massa i disfattisti un tanto al chilo. Leggetevi il topic intitolato "Gomez, ancora 4-5 settimane. Matri e Livaja nel mirino", nei commenti troverete un florilegio di insulti a Gomez, allo staff medico ed alla società nel miglior stile veterovuturiano. A dimostrazione che di cialtroni il mondo e pieno, così come cialtronesche sono certe testate dedicate ai "tifosi".

    RispondiElimina
  42. E allora se l'è dimostrato che la smetti di rompici i coglioni e torni da dove tu se' venuto? Tu mi sembri Cecco toccami!

    RispondiElimina
  43. Chiarificatore10 gennaio 2014 10:47

    Dainelli?!

    RispondiElimina
  44. Gli ho appena scritto, fanno vomitare

    RispondiElimina
  45. ma 'ndo l'è i' post qui sotto? o che mi spariscano?

    RispondiElimina
  46. stefano vienna10 gennaio 2014 10:51

    Ma a questo punto se state sempre a parlare dello Zaller, cambia poco se viene qui o meno. Certo proprio ora che con l'infortunio di Rossi e l'assenza prolungata di Gomez si evince chiaramente che la strategia dellavalliana per il salto di qualità è miseramente fallita come Ludwig aveva previsto. Che se fosse rimasto Ljajic a fare il vice-Rossi e si fosse preso un centravantino di buone speranze, sarebbero pure rimasti i soldi per prendere tutto Cuadrado. Più in generale, Montella si trova adesso in mano una rosa che non voleva e pure decimata (prevedibilmente) e che è pronto a far le valigie e totalmente giustificato in tal senso.


    Soluzioni? Nel breve periodo è dura riprendersi, ormai la stagione è compromessa, nel medio bisognerà ricostruire tutto, nel lungo il pesce inizia a puzzare dalla testa, quindi decapitazione in piazza di Don Diego (non il nostro, eh, anche se a volte...) e di Fra' Andrea. Poi grande abbuffata e si riparte verso il terzo scudetto.

    RispondiElimina
  47. Chiarificatore10 gennaio 2014 10:57

    Grande Stefano.

    RispondiElimina
  48. Non sono sicuro di niente Stefano, so che a quelle longitudini certe cifre non sono pazzesche. In europa non l'avrebbero mai venduto a simili prezzi, lassù può darsi. Considera che quando noi si fa il pienone a Toronto è come avere lo stadio mezzo vuoto e quelli che non sono li sono alla tv.

    RispondiElimina
  49. In effetti non c'è più!Mi ero anche impegnato;ovviamente querela pronta per Pollock.Cmq riassumendo avevo scritto che in passato avevo avuto screzi molto accesi con Colonnello,sul sifone;ma che col passare del tempo ho cambiato opinione su di lui(in meglio).

    RispondiElimina
  50. stefano vienna10 gennaio 2014 10:59

    Bè, Jordan, è evidente che le vicende Rossi-Gomez aprono un nuovo campo di battaglia, non facciamoci trovare impreparati. A me spaventa il tediarsi e la ripetitività, niente Blitzkrieg, ma un lento sfregamento tra masse solide contrapposte.

    RispondiElimina
  51. Stefano ti sei dimenticato che la strategia di zaller ci avrebbe portato De Rossi.O fai finta di non ricordare?

    RispondiElimina
  52. Eccolo Dkne1, l'ho recuperato.

    Dkne1

    Alle volte in un contesto "virtuale" emergono caratteristiche che
    deviano gli autori da quello che essi sono in realtà.Mi spiego meglio:su
    cloaca,in passato,ai tempi di Prandelli(di cui io sono stato un grande
    estimatore,pur non facendo parte degli S.d.A) ho avuto accesi scontri
    col Colonnello(che ai tempi era Don Diego,Auxology,Violin
    Violetta).Molto accesi,ai limiti delle offese.Mi ero fatto un'idea di
    Blimp assai negativa.Col passare del tempo e dopo aver scoperto questo
    meraviglioso blog,mi sono reso conto di quanto diverso fosse Blimp(a
    parte il linguaggio diciamo "colorito" quando vuole offendere).E più
    passava il tempo più la mia idea originale andava perdendosi...Oggi ad
    onor del vero ho pure capito(meglio tardi che mai) alcune delle cose che
    Blimp(con Jordan e Deyna) imputavano al Mister(oh intendiamoci bene,per
    me quello che ha fatto Prandelli alla Fiorentina rimane sempre
    abbondantemente positivo!).Questo per dire che dal mio punto di vista ha
    pienamente ragione Pollock:esiste una sostanziale differenza tra quello
    che un "nick" scrive su di un blog,coperto normalmente da anonimato,da
    quello che magari lo stesso è nella vita reale.E che tale differenza è
    assai marcata quando il "nick" prende una fissa.In merito allo Zaller
    ritengo che Jordan,Leo,Chiari,McGuire abbiano ragione.Nel senso che non
    può esistere dialogo con chi non ascolta e che non risponde mai alle
    argomentazioni poste.Ma,invece di minacciare abbandoni la soluzione è
    molto semplice:ignorarlo

    RispondiElimina
  53. stefano vienna10 gennaio 2014 11:03

    Scusate, ma Leo mi racconta di un campionato canadese dove la media spettatori è intorno ai 60.000, dove le televisioni investono pesantemente nel calcio canadese e dove il merchandising gonfia i fatturati come in Inghilterra.


    Ma a voi risulta?

    RispondiElimina
  54. In questa splendida giornata voglio fare outing:quando prendemmo Montella al posto di Zeman ci rimasi malissimo,pensavo non fosse adatto e soprattutto pensavo di rivedere uno pseudo-Mancini.Quanto godere nell'essermi sbagliato!Inoltre,la conferma di Neto mi aveva depresso.motivo per il quale io scrivo cazzate sul sito del querelato,Pradè e Macia fanno il loro lavoro lautamente pagati.Forse si potrebbe risparmiare qualcosa visto che Pradè segue i consigli telefonici del GAT.Magari lui prenderebbe meno e con risultati ben più soddisfacenti

    RispondiElimina
  55. stefano vienna10 gennaio 2014 11:12

    Non me lo ricordo, ma spero che non l'abbia scritto perchè renderebbe meno credibile la sua strategia. De Rossi costa troppo come ingaggio, due volte Gomez.


    Invece, devo dire che aveva ragione Zaller. Voi direte, eh, ma gli infortuni sono imprevedibili. Ma imprevedibile non vuol dire che non si possa associare una probabilità ad eventi appunto imprevedibili.


    Chiaro, che se investi 15 milioni su un solo giocatore e la probabilità che un giocatore si faccia male è del 10% il valore a rischio è di 1,5 milioni e se un giocatore si fa male hai perso 15 milioni. Se invece diversifichi, rinnovi Ljajic e compri Gabbiadini il valore a rischio è di qualche centinaia di milioni e se uno si fa male, hai perso un decimo dei 15 milioni. Anzi, anche se si facessero male in due, prob. 1%, avresti comunque i soldi per rimpiazzarli a gennaio.


    Insomma alla fine tutto torna. Invece di stare qui a chiederne il reintegro cominciamo ad interrogarci sulle ragioni dello Zaller in modo serio e costruttivo.

    RispondiElimina
  56. DKNE sulla differenza tra quel che si scrive e quel che si è non son mica così d'accordo. E' vero caso mai che senza avere l'interlocutore di fronte, senza guardarlo negli occhi, si è meno timidi e si parte più facile per la tangente, però, anche in quel caso si è noi, mica un altro, magari non il meglio di noi, ma noi. Ma non si sta parlando di quello, si sta parlando di limiti "espressivi" che bisognerebbe autoimporsi (come ha detto Foco in altro post), ma, se non lo facciamo, qualcuno a tirare le orecchie non guasta.

    RispondiElimina
  57. Querela sciatta come lo è sempre stato il contenuto dei post del nick che l'ha sporta.

    RispondiElimina
  58. Chiarificatore10 gennaio 2014 11:18

    Un grande acquisto è sempre un grande rischio.
    Resta il fatto che i grandi acquisti rendono più raggiungibili i grandi obiettivi.

    RispondiElimina
  59. Chiarificatore10 gennaio 2014 11:20

    Assurdo considerare Gomez un rischio, parlare di dinosauri, e nello stesso tempo chiedere l'acquisto di De Rossi.

    RispondiElimina
  60. O Stefano ma che ci pigli per il culo o parli serio anche tu? Gomez era un giocatore integro e l'incidente che ha subito, traumatico, assolutamente imprevedibile. Diverso il discorso di Pepito, per il quale peraltro, se confermata la diagnosi, c'è da dire che si tratta di nuovo incidente anche quello abbastanza imprevedibile. Non puoi spendere 30 milioni e poi altri trenta per coprirti il culo da infortuni imprevedibilì ed è chiaro che se invece di due forti prendi cinque pippe ti copri meglio dai rischi di infortuni ma hai cinque pippe. Fuori che imprecare allo sculo credo ci sia poco da fare, se al Napoli succede ad Higuain quel che è successo a Gomez va in crisi più di noi, visto che, senza che sia successo, siamo a tre punti.

    RispondiElimina
  61. Chiarificatore10 gennaio 2014 11:21

    ...e per fargli fare la riserva.

    RispondiElimina
  62. Stefano Vienna10 gennaio 2014 11:24

    Si', ma non sottovalutiamo la forza della proprieta' moltiplicativa delle probabilita'.

    RispondiElimina
  63. Jordan io rispetto quello che scrivi come reputo legittimo che Nuvola mi abbia querelato, non prendi però in considerazione il mio punto di vista. E te lo ripeto. Per me questo è un gioco di ruoli. Se avessi ritenute offensive le parole che sono state rivolte secondo me non a lei come persona ma al nick che rappresenta, mi sarei dissociato. Io per esempio quando sono in una riunione non parlo di San Frediano o dico cazzate come faccio qua. Esiste poi il Bambi? O è una figura della mia fantasia? Quelle scarpe secondo te le ho comprate davvero o no? Chi si sciacqua la bocca facendo la morale agli altri c'era al funerale del povero Andrea?

    RispondiElimina
  64. Sull'opportunità delle querele si può discutere ed ho già detto che l'ultima cosa che mi passerebbe per la mente è foraggiare gli avvocati (ed ho già chiesto scusa ad Antoine), però leggere quelle espressioni dà noia a me che non c'entro un cazzo, immagino quindi quanto possa far arrabbiare chi ne è bersaglio, soprattutto se è una donna. Se poi il poeta dice che ci riderebbe beato lui, ma il fuori dalla norma e lui non il contrario.

    RispondiElimina
  65. Chiarificatore10 gennaio 2014 11:26

    Stefano anch'io credevo che scherzassi. Prendere due medi al posto di uno buono non vuol dire attenuare il rischio, vuol dire mediocrità.

    RispondiElimina
  66. Chiarificatore10 gennaio 2014 11:29

    ...se fai dell'ironia.

    RispondiElimina
  67. Chiarificatore10 gennaio 2014 11:32

    Ljajic non voleva fare il vice Rossi o il vice Gomez, entrambi più forti di lui come punte, il padre di Ljajic non voleva più vedere il figlio in maglia viola. Quindi non so di cosa stiamo parlando.

    RispondiElimina
  68. Lo prendo in considerazione ma non lo condivido, non mi torna. Che il Bambi tu lo abbia inventato o meno, che tu abbia comprato o meno le scarpe e che tu sia andato al funerale di Andrea e altri no non c'entra un cazzo. C'entra un minimo di rispetto individuale che si DEVE avere e dire volgarità come quelle che ti ho riportato non è tollerabile in un consesso civile. Tu c'entri di riflesso,mica le hai dette tu, ma bastava tu dicessi: "ALT, calma, ribobinare e scusarsi", ed avevi fatto il tuo, invece insisti nel dire che il fatto non sussiste. Per me sussiste, eccome.

    RispondiElimina
  69. Jordan detta così hai ragione;forse mi sono spiegato male io.Intendevo dire che spesso accade che "virtualmente" emergono dei lati,caratteristiche e sfumature che rappresentano una parte di chi scrive.E chi legge "codifica" questo rappresentando lo scrivente in un modo parziale,che nella realtà è assai probabile che sia molto diverso dall'impressione destata.Non ricordo chi,ma fu scritto che GAT di persona non è quello che appare sul sifone(intendendo dire che è migliore).Per me questa è LA dimostrazione di quanto sto scrivendo.Per quanto concerne gli epiteti,le offese e quant'altro hai ragione;ma dobbiamo tener presente che stiamo scrivendo su di un blog ed è a questo che mi riferivo trovandomi d'accordo con Pollock.Inoltre,se posso dire la mia,trovo assai fastidioso che qualcuno trovi necessario querelare Pollock causa offese ad un nick.Perchè per me Nuvola Viola può essere uomo o donna,anziana o giovane,badante o contessa,che cazzo ne so..Se un domani il colonnello dovesse offendermi pesantemente(o chi per lui),starebbe offendendo DKNE.Almeno per quanto mi riguarda.Anche tu sei JORDAN,mica hai messo nome,cognome ed indirizzo civico.Se poi qualcuno ti conosce realmente questo è un altro discorso;perchè ti dovessero minacciare sai che ti conoscono e le cose ovviamente prendono una piega diversa.

    RispondiElimina
  70. stefano vienna10 gennaio 2014 11:38

    Scherzavo, volevo che provaste l'ebbrezza del ritorno del figliol prodigo. Se volete però vado avanti. Infondo i Della Valle son bravi a far le calze (o così ho sentito dire), di calcio ci capiscono meno del GAT.

    RispondiElimina
  71. Chiarificatore10 gennaio 2014 11:40

    Allora non mi ero sbagliato, stavi scherzando, Stefano.

    RispondiElimina
  72. Spero allora che il mio avvocato sia più convincente di me. Che ti devo dire?

    RispondiElimina
  73. Dkne, confermo che il GAT di persona è (o meglio era, dal momento che mi riferisco agli anni della gioventù ormai lontana) persona senz'altro molto più gradevole di quella che appare nei blog. Le sue atroci fisse le aveva fin da allora, ma, ad onor del vero, l'ho sempre visto agire con grande educazione nei rapporti interpersonali.

    RispondiElimina
  74. In questi giorni tristi come gli occhioni di Rossi in tribuna l'altra sera e premesso che l'attacco viola senza Cuadrado é come un cinema senza schermo, senza Rossi é come un hotel senza doccia, senza Gomez é come una spider senza chiavi, penso che per fortuna abbiamo Vincenzo e quindi non siamo come un mago senza tasche. Col Chievo gli interpreti erano molto diversi dal solito,( persino un Tomovic a sinistra s'é inventato ! ) ma il gioco é rimasto invariato nella sostanza: avversario asfissiato, soluzioni variegate là davanti, difesa attenta e propositiva, solidarietà operaia su ogni zolla del terreno, irriducibilità abituale. Cioé se anche se la Fiorentina B sa proporre lo stesso tipo di calcio, perdendo un po' in tecnica ma non troppo e mantenendo la stessa efficacia, non dovrei essere troppo depresso per le assenze pesanti, ma fiducioso per la forza del gruppo, che, sulla lunga distanza, é la cosa che conta di piu'.
    Ben venga, se viene, un rinforzo di peso, ma non illudiamoci di trovare un Messia cosi' facilmente e diamo fiducia a chi c'é e anche a questi ragazzi nuovi, che sembrano già dei veterani, perché hanno la mentalità "da squadra".
    Poi passiamo ai rimpianti: ho già visto due partite della Roma e sebbene abbia sofferto a suo tempo per via della scelta di Lijaic, vedendolo oggi all'opera, il rimpianto svanisce come neve al sole.
    Quindi fratelli, gufiamo che anche gli altri abbiano dei problemi simili e vediamo...

    RispondiElimina
  75. Guarda che questo non è un giurì, il mio giudizio è solo morale, non ti condanno a nessun risarcimento materiale, cosa alla quale credo comunque poco, anzi mi dispiace se lo si chiede.

    RispondiElimina
  76. Appunto opzione uno, prendevi per il culo

    RispondiElimina
  77. A me quello che mi preme è essere tranquillo con la mia coscienza. E lo sono. Le vie legali sono strade di poca serenità. E io per fortuna sono sereno.

    RispondiElimina
  78. Mi conoscono quasi tutti, DKNE, ma non si tratta di minacce e ti ho ben detto che ben difficilmente penserei mai di adire a vie legali, comunque. Ma non stiamo parlando di me, ma di una donna che tu non conosci, forse nemmeno il Colonnello, ma su questo ho qualche dubbio in più, ma che di sicuro conosce e bene Pollock, e un pochino anch'io (due incontri allo stadio e qualche e-mail di Fiorentina). E' una signora molto tifosa della viola, gentile, educata, non certo una che merita essere trattata in quel modo. Che chi la conosce e ne era amico non apra bocca se questo avviene in un suo blog non mi torna, o cosa mi vuoi fare? Mi stupisce e mi dispiace che si arrivi alle vie legali, credo che una chiara spiegazione a voce sarebbe stata auspicabile e molto più costruttiva, ma questo non è un problema mio.

    RispondiElimina
  79. stefano vienna10 gennaio 2014 11:56

    Sul problema delle offese, il punto è che molti di voi hanno una reputazione da difendere che un Nick non cela, anzi rende manifesta. Almeno così sembra di capire.


    Se però diventa una faida, tipo l'amico del mio nemico è mio nemico, non se ne esce più. E qui penso che qualcuno deve farsi un'esamino di coscienza Una cosa è insultare qualcuno per motivi ideologici, altro per motivi pre-esistenti e di natura personale (come, ad esempio, sta accadendo ultimamente). Nel primo caso si assiste appunto ad uno scontro reale, nel secondo a uno spettacolino poco decoroso: un pò come la differenza tra l'onanismo e l'amplesso.

    RispondiElimina
  80. stefano vienna10 gennaio 2014 11:58

    No, era un esempio d'arte retorica come nella nuova retorica alessandrina.

    RispondiElimina
  81. stefano vienna10 gennaio 2014 11:59

    Io invece Ljajic lo riprenderei subito, ma se la Roma riesce a vendere Bradley a 7 milioni al Toronto la vedo dura.

    RispondiElimina
  82. Scusate ancora, Stefano mi attribuisce una interpretazione delirante della questione nata con l'infortunio di Gomez. E poi ha il coraggio di scrivere che non leggo! Tu mi leggi Stefano? Mi pare proprio di no.

    RispondiElimina
  83. Confermo la descrizione che Jordan fa della persona che scrive con quel nick, e siccome mi ritengo persona molto educata e gentile anch'io ribadisco che non sono intervenuto perché non ritengo sia stata offesa quella persona.

    RispondiElimina
  84. Capisco Jordan.Allora questo è un caso particolare dove il "nick" era ed è conosciuto personalmente.Quindi,in questo caso,essendoci una conoscenza diretta capisco il fastidio procurato.Ma,per quanto mi riguarda,facendo un esempio,per me Nuvola Viola potrebbe essere uno scaricatore di porto o un camionista.Il che,nel caso di offese stile Colonnello che tu hai riportato,capisci bene che non avrebbero senso.Se poi mi dici che è antipatico leggere volgarità simili posso essere d'accordo.

    RispondiElimina
  85. Non c'è nessuna conoscenza diretta tra le due persone in causa.

    RispondiElimina
  86. Vorrei anticipare che insieme a Foco stiamo pensando di scrivere un pezzo a quattro mani. Ora deve essere chiaro a Foco che se s'imbarcherà in questa impresa risponderà per responsabilità in solido.

    RispondiElimina
  87. Secondo me rimpiangere l'ingrato nutellaro è come parlare del sesso degli angeli.Lui è voluto andare via;lui ha rinnegato chi lo aveva fatto diventare calciatore.Lui rimpiange e rimpiangerà la scelta fatta,non certo noi.

    RispondiElimina
  88. Sono nullatenente e indebitato duro almeno per i prossimi quindici anni, una condizione che mi permette di dire tutto quello che mi passa per la testa malata senza aver timora di ripercussioni legali ehehehehe
    Antoine, quello come me sono i vostri incubi peggiori ahahahahaha

    RispondiElimina
  89. Io sono solo un prestanome. E' Foco il gestore del blog,

    RispondiElimina
  90. E per inciso,chi definisce Gomez un acquisto sbagliato od inutile,a parte dimostrare di capire di calcio come io di fisica quantistica,è paragonabile agi sciacalli che dopo il terremoto vanno a razziare nelle abitazioni

    RispondiElimina
  91. Ecco, da domani vi avviso che troverete banner pubblicitari sul video di Belen, del ristorante "Gigi l'untone", della schiuma Proraso per zone intime, degli ultimi tre DVD di Beppe Grillo. La politica economica del blog cambia per permetterci le prestazioni di Carlo Taormina. Il prossimo pezzo del blog sarà corredato dal plastico delle offese di Blimp.

    RispondiElimina
  92. Visto la mancanza di fiha cui ci costringe il gestore non sarebbe poi un'idea così malsana il video di Belen

    RispondiElimina
  93. stefano vienna10 gennaio 2014 12:52

    E' vero, non sono uno di quelli che ti ha seguito giornalmente sul sitone, come il Chiari, quindi mi sono perso la tua evoluzione intellettuale. Ma ho detto che era un esercizio retorico, non che fossero le tue parole. Comunque non mi sembra che sui Della Valle hai mai espresso opinioni positive, quindi sono andato di iperbole.

    RispondiElimina
  94. Ah ah ah ah. Questa potrebbe già essere una buona traccia per il pezzo.

    RispondiElimina
  95. Chiarificatore10 gennaio 2014 12:55

    Nessuna evoluzione, neppure impercettibile, Sfefano, dice sempre le stesse cose, ah ah ah

    RispondiElimina
  96. Chiarificatore10 gennaio 2014 12:56

    Ah ah ah ah ah ah ah ah ah!!!!

    RispondiElimina
  97. Avevamo pensato di creare il primo pezzo a blog congiunti. Anche per dividere le spese.

    RispondiElimina
  98. A me risulta che il Galaxy dava 50 milioni di dollari l'anno a Beckham, nel calcio, gli ingaggi che danno nel basket Usa sono gli stessi che danno in Canada, non credo che a Toronto manchino spettatori e tv, non vedo apocalittico come te pagare 7 milioni il cartellino e 4 d'ingaggio, sempre che siano veri. Non ho certezze ma non impallidisco per simili cifre.

    RispondiElimina
  99. stefano vienna10 gennaio 2014 13:01

    Appunto, Dkne, e proprio oggi che Rossi verrà a sapere il suo futuro di calciatore (e anche di uomo, bisogna dirlo), vorrei dedicargli una canzone e un abbraccio virtuale a nome di tutti noi. Lui è nato in New Jersey, se non sbaglio, e oggi esce l'ultimo lavoro dell'abitante del NJ più famoso al mondo. Io sceglierei questa strofa dove si dichiara che, al di là delle cose belle e brutte della vita, c'è sempre qualcosa di più importante, ovvero l'amore che poi è l'amore materno che unisce l'uomo e tutti gli animali.


    "This is your sword, this is your shield,
    this is the power of love revealed,
    carry them with you wherever you go,
    and give all the love that you have in your soul"


    In bocca al lupo, Pepito!

    RispondiElimina
  100. Si, ma ti basi sui ricordi passati o vedi le partite della Roma?
    Pero' non voglio dire che sia una sola, solo che continua a avere un rendimento alterno, e noi ne sappiamo qualcosa , visto che s'é aspettato qualche annetto per vedere qualcosa.
    Se Mati, poi, mi fa l'apriscatole con continuità, allora il caro biondino me lo dimentico proporio

    RispondiElimina
  101. Chiarificatore10 gennaio 2014 13:14

    In Coppa Italia la Rube e la Roma si scanneranno, l'Inter è fuori.
    Nei quarti avremo un avversario non proprio proibitivo.

    Tutte cose che aumentano le nostre possibilità
    O vi fa schifo la Coppa Italia?

    RispondiElimina
  102. stefano vienna10 gennaio 2014 13:16

    Con i gobbi, Ljajic è stato il meno peggio davanti, Totti non s'è visto proprio, Gervinho non pervenuto. Secondo me, Ljajic soffre le gerarchie giallorosse che sono molto rigide, prima Totti, poi De Rossi, poi gli amici di Totti e De Rossi. Garcia sembra l'unico che crede in Ljajic, cosa che mi ha fatto ricredere sulle qualità del tecnico francese.

    RispondiElimina
  103. A me no, per nulla, assolutamente, anzi, magari

    RispondiElimina
  104. stefano vienna10 gennaio 2014 13:19

    Non credo siano veri, ma forse Bradley essendo il capitano della nazionale americana e nell'anno dei Mondiali può avere una sua logica extra-mercato. Ma appunto deve essere una situazione eccezionale. Con Bradley si sono finanziati Nainggolan, botta di culo o appunto non sono soldi veri, ma l'ennesima operazione contabile targata Unicredit.

    RispondiElimina
  105. Purtroppo ho un fisico che non mi permette di seguire come vorrei i dettami della moda. Ho comprato le Hogan, sperando che servisse in minima parte per portare in viola Gabbiadini, ma le trovo decisamente scomode. Ho ripiegato sui soliti Timberland Boots che compro ormai da venticinque anni. Una mia frequentazione amorosa ha provato a sgrezzare i miei gusti nel vestire, portandomi nei migliori negozi della zona e scegliendo per me completi e maglioncini. Il risultato è stato che fasciato in completo e cravatta, molti mi hanno scambiato per un sicario della mafia russa. In un negozio nel centro di Roma ho faticato non poco per convincere il proprietario che non doveva pagarmi nessun pizzo. Ai matrimoni spesso mi fanno vedere l'invito e mi chiedono su quale tavolo si devono sedere. Purtroppo sono grosso ma non eccessivamente alto e questo mi penalizza. Questione di assemblaggio sbagliato, come quando giocavo a pallone e risultavo un finissimo trequartista dalla testa al busto e un plantigrado del pleistocene dal busto in giù. Una volta ho messo una pashmina e mi hanno scambiato per un black- block dell'ala gay. Per questi motivi non verrò mai a "Pitti uomo", non vorrei che alla fine mi chiedessero di aggiustare lo scarico dei cessi.

    RispondiElimina
  106. Chiarificatore10 gennaio 2014 13:22

    Stefano io non escludo che Ljajic possa diventare un grande, ma finora a Roma, per un motivo o per l'altro, non ha reso quanto rese l'anno scorso da noi nel girone di ritorno, eppure le possibilità le ha avute e la squadra competitiva anche.
    Una ragione in più, oltre all'altissimo rendimento di Pepito Rossi, a rendere incomprensibile l'ossessione per la sua mancanza.

    RispondiElimina
  107. Esatto Vigile, in America tutto quello che è legato a sponsor, tv ed entrate per marketing ha dimensioni che qui ci sogniamo. Mai parlato di 60.000 spettatori di media, ma se a Firenze con 40.000 riempi lo stadio li non riempi nemmeno un palazzo dello sport per una partita di basket o un'incontro di boxe. E' tutto di più. Nell'anno del mondiale in cui Bradley è capitano degli Usa figurati se no trovano sponsor per dargli 4 milioni d'ingaggio quando ne danno 100 ad un quarterback o 60 ad un giocatore di hockey. Il punto non è nemmeno questo, se la Roma gonfiasse i bilanci con plusvalenze fittizie non c'è che sperare che l'organo competente di controllo, la Covisoc, vegli e controlli, son cazzi loro.

    RispondiElimina
  108. stefano vienna10 gennaio 2014 13:38

    Io sono contento se Ljajic fallisce nella capitale, per vari motivi che non sto ad elencare. Sulle cause, invece, non le imputo ad una involuzione, ma a variabili tattiche. Il vero Ljajic è quello visto a Firenze l'anno scorso grazie alla mano astuta di Montella. Ljajic è un giocatore da Maquina, non da contropiede. Poi mi sembra che sia ai margini del gruppo giallorosso che spesso lo ignora nella manovra. Con la Juve la Roma ha fatto pena davanti, ma pena veramente e Ljajic era l'unico che andava a cercare palla nell'immobilismo generale. Detto questo, Rossi è Rossi e nessuno al mondo lo cambierebbe con Ljajic.

    RispondiElimina
  109. stefano vienna10 gennaio 2014 13:39

    Sul fattore Mondiale ti dò ragione, nel qual caso varrebbe la botta di culo.

    RispondiElimina
  110. stefano vienna10 gennaio 2014 13:42

    Sulla Roma, Gervinho è sopravvalutato, Totti purtroppo è in fase calante, i migliori sono Destro e Ljajic nonostante l'età.

    RispondiElimina
  111. stefano vienna10 gennaio 2014 13:44

    Con noi Gervinho ha fatto la sua prestazione migliore perchè non lo marcava nessuno. Errore da non ripetere con Cerci.

    RispondiElimina
  112. stefano vienna10 gennaio 2014 14:10

    Su Repubblica, 50 milioni di plusvalenze in 3 anni. Tutto quello che tocca la Roma diventa oro. A me puzza, o tutti gli altri DS sono dei polli oppure sembra una storia dei tempi di Lentini.

    RispondiElimina
  113. La domanda da porsi è : perché i post di risposta sono a cluster, con direzione "destra" ?

    RispondiElimina
  114. Foco, avrei voluto una spalla come te nel gennaio di due anni fa, quando una milf mi portò ad un party esclusivo collegato a Pitti, una di quelle serate mondane che ho sempre schifato con tutto me stesso (ma lei aveva due inviti e per ragioni di carne debole non riuscii a dirle di no, ma solo per quella volta), una serata passata in piedi a far nulla, a farsi guardare nolente da gente snob che passava e guardava, e a bere prosecchi di merda e mangiare nulla, dato che il buffet prevedeva tonno e salmone entrambi crudi, con sopra spalmata un'orrida roba verde, che mi dicevano trattarsi di un'alga, ma che liquidai preventivamente come qualcosa buona per donne e gay. Sono tutt'altro che un modaiolo, anche se in questo periodo le mode mi stanno dando un po' di respiro: è di morda la barba incolta, così io che incolta la porto da sempre non sto avendo rotture di coglioni da parte di chi mi diceva che dovevo farmela quotidianamente; vanno di moda le cose sbottonate, così non sto subendo rotture di coglioni di parte di chi mi diceva di abbottonarmi le camicie e mettere la cravatta; vanno di moda gli abiti avvitati, così non sto subendo rotture di coglioni da parte di chi mi diceva che o i miei completi erano troppo striminziti o io ero troppo secco, come se fosse una colpa esser sopra l'1.80 e portare la 46. Semmai attualmente sono le scarpe classiche a farmi ingrullire, ne sto portando ancora un paio che sarebbe un po' estivo, ma almeno sono nell'unico modo in cui riesco a gradirle un minimo, cioè con la punta quadrata e non lunga, che pare che adesso non vada; così nei negozi le vedo solo o con la punta lunga e affilata a tamarro, o con la punta stondata a vecchio. Quanto mi sento me stesso il sabato e la domenica, con jeans, scarpe da ginnastica, maglietta e giubbino di pelle...

    RispondiElimina
  115. POLLOCK, tu sei come il riccone che dice "Oggi darò, regalerò dei soldi ai poveri....", nel frattempo arroventi le monete sulla piastra bollente, per poi lanciarle ai destinatari.

    RispondiElimina
  116. Lo reitero: i punti "più persi" sono quelli con l'Inter.

    RispondiElimina
  117. stefano vienna10 gennaio 2014 14:17

    Borini rivenduto poche ore dopo l'acquisto per 13 milioni, con plusvalenza di 5 (da allora desapericodos). Marquinos comprato a 5 e rivenduto a 30 e nemmeno gioca titolare. Lamela altri 10 milioni di plusvalenza non gioca mai. Bradley, che la Roma ha comprato a 3, non ha quasi mai giocato, lo rivende a 7,5 (avrebbero detto di no a 5 milioni? Non credo, visto che hanno preso Nainggolan, quindi il Toronto ha comprato a 7 quello che potevano comprare a 5).


    Tutto questo, essendo l'unica squadra controllata da una banca, che ne conoscono una più di Moggi e Galliani in quanto a taroccamenti di bilanci.


    Fate voi.

    RispondiElimina
  118. Esatto! Vogliono farci estinguere a forza di Ramazzotti e merda varia uscita dai talent, ma non ci riusciranno!

    RispondiElimina
  119. stefano vienna10 gennaio 2014 14:21

    Perchè si scrive da sinistra a destra, ovvero si nasce rivoluzionari e si muore conservatori?

    RispondiElimina
  120. Nel 1476 Alfione da Fratticciano , detto " Il poggiapalle", sperticandosi per sbirciare sotto le gonne di una raccoglitrice di ceci, cadde da cavallo andando incontro ad una morte molto poco onorevole. Il fatto, che ebbe una grande eco ai tempi, diede origine al famoso detto: " se vai ad un orgia con gente che non conosci, risparmia sulla mascherina e investi sul retro delle braghe". Questo aneddoto mi pare rispecchi in pieno la situazione instauratasi in casa Viola col caso Gomez. Viene da chiedersi come mai la dirigenza si sia lanciata su un investimento così oneroso e non si sia minimamente preoccupata di obbligare le raccoglitrici di ceci ad indossare pantaloni larghi e molto meno provocanti delle gonne. Qualcuno vorrebbe che si parlasse esclusivamente in termini positivi dei nostri dirigenti, ma Alfione non credo sarebbe d'accordo. La critica, se pertinente e portata con educazione, può migliorare ed abbellire. A volte anche arieggiare e deumidificare. Rifuggo da chi accetta supinamente senza sviscerare i problemi. In questo mi rifaccio molto al noto filologo Cordelione da Castel de'Tordi, detto "il crinascroti", il quale non potendo sopportare l'approssimativa prosa dei bigliettini nei Baci Perugina, portò avanti la sua crociata per migliorarli fino all'estremo gesto di darsi fuoco davanti alla fontana maggiore sita in Perugia.

    RispondiElimina
  121. Ehmm, Stefano, per onestà verso te e gli altri mi vedo costretto a fare outing

    RispondiElimina
  122. ahah hai fatto il provino??

    RispondiElimina
  123. Per me quelli col Parma, per quanto quello con l'Inter fosse uno scontro più diretto

    RispondiElimina
  124. Può starci quello che dici Stefano, non sarebbe una novità per loro

    RispondiElimina
  125. Si, l'avevo pure passato poi hanno favorito una che c'aveva la vagina...

    RispondiElimina
  126. A mia parziale scusante

    RispondiElimina
  127. Chi dà ai poveri finisce col tirare su i figlioli da sola (traduzione di proverbio brasiliano)

    RispondiElimina
  128. Di ricconi c'è solo Foco, chiedete tutti i soldi a lui. O in alternativa al Chiari.

    RispondiElimina
  129. Chiarificatore10 gennaio 2014 15:59

    Hai voglia di chiedere all'alternativa!

    RispondiElimina
  130. ahahah questo è un capolavoro di post, lo Zaller è sicuramente d'accordo col concetto che esprimi, ma tarda a dirtelo perchè si sta perdendo in una ricerca vana del tale detto "il poggiapalle" tra le varie enciclopedie cartacee e multimediali

    RispondiElimina
  131. Chiarificatore10 gennaio 2014 16:07

    Intanto non è stato acquistato solo Gomez, ma anche Rossi.
    In secondo luogo Ilicic, Joaquin, Rebic e Matos mi sembrano pantaloni abbastanza larghi.
    In terzo luogo si sono infortunati gravemente entrambi i pezzi da novanta, ciò avrebbe creato scompensi anche al Bayern di Monaco.

    RispondiElimina
  132. Ahahahaha, grande Foco!

    RispondiElimina
  133. AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA! FERMI TUTTI!
    Un applauso all'autore di un commento che ho appena trovato sul mio blog.
    Lo posto anche qui per la letizia di tutti:

    G. A. TRAVERSI


    E' meglio Oro Pilla o Claudio Villa? Lo chiedo con viva curiosità a un esponente così ardimentoso, seppur un tantinello eccentrico e dalle discutibili cyberfrequentazioni, delle nuove generazioni musicali. R.S.V.P.

    P.S.
    G. A. stanno per Grand Armagnac, non mi fraintenda, sprovveduto ma non glabro creatore di un blog che mi ha interessato un attimo e non più.

    P.P.S.
    Sono ore di febbrile lavoro in redazione e vorrà scusarmi, signore (che è un singolare maschile, per chi non abbia studiato nel Meridione e titolo che solo la mia inguaribile e autolesionistica cortesia le concede), se ho mancato di decriptarle l'acronimo finale. Trattasi del per me ovvio R.esto S.enza V.olgare P.isello.

    P.P.P.S.
    Abbia placida e non smazzata la sua dose quotidiana. E lei sa bene a cosa alludo... O dovrò farglielo capire tramite persone diciamo così graduate le quali hanno la bontà di prestarmi la loro confidenza ricevendo in cambio consigli che mi onoro di vedere bene accetti? Questa non è una minaccia, signor Datti (questa almeno l'ha afferrata? Oppure devo scendere a più banale svolgimento o a più piatte allusioni?).


    G. A. TRAVERSI


    E' meglio Oro Pilla o Claudio Villa? Lo chiedo con viva curiosità a un esponente così ardimentoso, seppur un tantinello eccentrico e dalle discutibili cyberfrequentazioni, delle nuove generazioni musicali. R.S.V.P.

    P.S.
    G. A. stanno per Grand Armagnac, non mi fraintenda, sprovveduto ma non glabro creatore di un blog che mi ha interessato un attimo e non più.

    P.P.S.
    Sono ore di febbrile lavoro in redazione e vorrà scusarmi, signore (che è un singolare maschile, per chi non abbia studiato nel Meridione e titolo che solo la mia inguaribile e autolesionistica cortesia le concede), se ho mancato di decriptarle l'acronimo finale. Trattasi del per me ovvio R.esto S.enza V.olgare P.isello.

    P.P.P.S.
    Abbia placida e non smazzata la sua dose quotidiana. E lei sa bene a cosa alludo... O dovrò farglielo capire tramite persone diciamo così graduate le quali hanno la bontà di prestarmi la loro confidenza ricevendo in cambio consigli che mi onoro di vedere bene accetti? Questa non è una minaccia, signor Datti (questa almeno l'ha afferrata? Oppure devo scendere a più banale svolgimento o a più piatte allusioni?).

    RispondiElimina
  134. Caro Colonnello hai fatto un affresco. Ricordi certamente un screzio tra noi risoltosi con un solo scambio di mail. Sono d'accordo pure sull'operato / non operato del padrone di casa. Per quanto mi riguarda vado d'accordo con tutti meno quello offensivo e provocatore ma la mia lungi da essere una minaccia. Vedo che vorrebbe tornare a scrivere qui ma come sempre il suo egoismo ha il sopravvento volendo detrarci cindizioni e comportamenti...credo si commenti da solo.

    RispondiElimina
  135. "Sprovveduto ma non glabro" è da genuflessione.

    RispondiElimina
  136. Non ho capito un cazzo, ma per me è normale, quando si va così sul difficile

    RispondiElimina
  137. Chiarificatore10 gennaio 2014 20:50

    Signor Datti, è fantastico, come tutto il resto, da rotolarsi per terra dal ridere. Ho un vago sospetto su chi sia l'autore.

    RispondiElimina
  138. Ahahahaha,Jordan, sul mio blog si è registrato l'approdo di un G.A.T.

    RispondiElimina
  139. Anche io ne ho un paio, un giovanotto e un signore assente ehehehe

    RispondiElimina
  140. Matri l'avrei voluto lo scorso gennaio. Adesso lo lascerei ammuffire a Milano.

    RispondiElimina
  141. quello l'avevo capito, ora non esageriamo, rincoglionito sono ma non ancora completamente caduco, solo che non ho capito tutto il resto a parte un evidente tentativo di prendere per il culo il povero GAT orginale. Per esempio quella dello "sprovveduto ma non glabro" che dici da genuflessione, che cazzo vuol dire? Il Datti (o chi cazzo è)? le persone graduate...Boh?

    RispondiElimina
  142. Se mi porta Federica Nargi e me la fa sedere vicino in tribuna stampa, con quei seggiolini da 50 cm2, se ne può parlare

    RispondiElimina
  143. "Datti" sta per "Datti Foco", il resto è geniale nonsense scritto alla maniera del GAT. Sprovveduto ma non glabro non significa niente ma fa ridere davvero. Comunque sul blog, il Gat ha reiterato, tanto che ho dovuto rispondere eheheheh

    RispondiElimina
  144. scusami, sono ingegnere nelle barbe, chiuso al nonsense e alla fantasia, per questo sul palloso a senti' la mi' moglie.

    RispondiElimina
  145. La ci ha anche i' bikini viola! Lo sai a fare una coppia lei e la Katrina, artro che Rossi-Gomez!

    RispondiElimina
  146. stefano vienna11 gennaio 2014 00:09

    Iniziata la visita, se Sky è affidabile, aveva detto quattro ore di ritardo.

    RispondiElimina
  147. Jordan, va bene giovani ma s'inizia ad avvicinarsi alla pedofilia qui, 23 anni, bella quanto vuoi ma inizierei a sentirmi un coglione con accanto una così, di certo non starebbe con me né per la mia bellezza né per doti......l'editoriale è chiaro, ma solo per il portafoglio, son finiti i tempi per la fidanzata trofeo.

    RispondiElimina