.

.

martedì 14 gennaio 2014

Il bagno penale non è una forma di pulizia intima

Casa circondariale - braccio C

14 marzo 2015

Caro Pollock, come va?
Io comincio finalmente ad abituarmi all'ambiente, almeno per quello che è possibile.
Dicono tutti così, lo so, ma ancora non mi spiego come mai sono finito qui dentro. Insomma, capisco che quella si sia spaventata a morte, ma l'errore è stato suo, se entri in un posto con un insegna a caratteri cubitali che recita : "Da Foco, barbiere per signora", che cazzo ti aspetti che ti facciano? Invece quella stronza pensava alla permanente e alla tinta e mi ha denunciato. Così addio attività appena aperta e gabbio per tentata violenza con l'aggravante di uso di rasoio e forbici.
Bah! La gente non ci sta più con la testa, non trovi?
Non so se lo sai, ma sono stato raggiunto qui al braccio C da alcune nostre conoscenze.
Per primo è arrivato il Colonnello Blimp. Beh, diciamo che per lui era una fine abbastanza preventivabile, visto che collezionava querele come le figurine Panini. Però mi ha detto che è finito dentro per altro, di cosa si tratta non l'ha voluto specificare, è stato molto evasivo. I secondini dicevano tra loro che abbia effettuato un maxi furto di viagra in una nota farmacia di Firenze. Pare che quando l'hanno arrestato ripetesse urlando continuamente : "Ora 'un ti pieghi, eh?", però non si è capito con chi l'avesse.
Lui non la sta prendendo bene. Sono giorni che non parla altro che in francese. È lì, in piedi sulla branda ,con la mano nella camicia sul petto che farfuglia di una possibile invasione della Russia. Sono un po' preoccupato per lui. Come avvocato aveva Antoine Rouge, ma quando hanno scoperto che era implicato in un attentato in un Mc Donald's, gli hanno tolto l'abilitazione. Per un periodo Blimp si era ripreso perché ci aveva raggiunto in carcere Jordan. Ah, lo sai? È qui anche lui. Non so se hai sentito dell'aggressione in tribuna stampa al Guetta. Beh, è stato lui. È successo tutto quando Guetta dopo un'uscita a vuoto di Neto gli ha urlato del somaro. Jordan l'ha sentito e l'ha massacrato a colpi di capoeira.
Con lui per un periodo è andato tutto liscio, parlava di calcio coi secondini che gli portavano anche un certo rispetto. Poi un giorno un secondino nuovo gli ha cominciato a dire che Cuadrado era un attaccante da 4-3-3 ed è cambiato. Quando il poveraccio gli ha confidato di essere di vicino Viareggio, Jordan gli è saltato addosso e gli ha mangiato un orecchio e il naso. Adesso dicono che è rinchiuso in un cella come quella di Hannibal Lecter.
Che Vitalogy era già dentro quando sono arrivato te l'ho mai detto? Non parliamo molto con lui, è molto chiuso. Credo che gli abbiano fatto qualcosa di terribile nelle docce. Non so nemmeno per cosa sia dentro, sta sempre sulle sue. Quando è riuscito a farsi spedire un martellino per scolpire la roccia ho pensato che stesse architettando un'evasione come nel film "Le ali della libertà", poi, invece, sono andato a trovarlo e ho scoperto che con il martellino e la roccia si era scolpito gli ometti del Subbuteo. Pare che si faccia ore e ore di partite col suo compagno di cella. Cosa si giochino non lo so, ma una volta mi è venuto a chiedere se avevo della vaselina e quando gli ho chiesto per cosa gli serviva, mi ha detto solo, con una faccia da funerale, che aveva perso.
Insomma qui, grosso modo, va tutto bene. Quello che mi scoccia è che sono rinchiuso mentre là fuori la Viola sta vincendo lo scudetto. Che fosse il blog il problema?
Adesso ti saluto.
Alla prossima Pollock.

Foco.



Casa circondariale Moira Orfei - Braccio G come gesto dell’ombrello

13 maggio 2016 (le poste in carcere vanno più lente delle querele)


Come va una sega! Oh Foco ma che mi pigli per il culo? Menomale lo scudetto della Fiorentina. Rinaudo è retrocesso nel braccio B.
Come faccio ad abituarmi, sono in cella con Il Chiarificatore e già questo di per se non è una bella cosa, e come se non bastasse è pure incattivito dopo che la sua frode alimentare preferita è stata scoperta.
Oggi è cosciente che il suo impero economico è crollato e se la rifà con i suoi compagni di cella, io e il Sopravvissuto. Sai cosa faceva prima che lo beccassero? Raccoglieva le ghiande che si danno ai maiali e le verniciava trasformandole in olive taggiasche che poi commercializzava in America, "Tanto sanno un cazzo loro delle olive taggiasche" così mi racconta tutte le sere che Dio mette in terra, fino a quando l'importatore non ha assunto Alan, un ragazzone del Colorado il cui nonno era nativo di Savona.
Ogni tanto i parenti che nel frattempo stanno finendo tutte le sue fortune gli mandano un po' di Pigato, e solo la domenica si sente in dovere di offrircene un bicchiere che io faccio finta di bere e poi metto tutto insieme in un vecchio fiasco che uso anche per il brodo di trippa.
Quando poi ce n'è abbastanza mi ci lavo i piedi. Funziona meglio della pietra pomice.
Per me è un inferno Foco, erano meglio i post di Ludwigzaller, il Chiarificatore ha messo il poster di Renzi e il Sopravvissuto quello di Almirante, a me chiedono chi preferisco e quando gli dico Mastella perché è amico di Diego Della Valle mi sputano in faccia tutto il loro disprezzo compreso anche qualche ghianda che il Chiari si ostina a definire noccioli di olive taggiasche, perché lui si dichiara innocente. Il Sopra è dentro perché pur di far credere ai vicini di avere la servitù di colore pitturava di nero i nanetti del giardino e li muoveva con i fili come si faceva da ragazzi con lo scherzo del portafoglio. E' stato denunciato proprio dal Chiarificatore perché la vernice era la stessa che usava lui per le olive taggiasche.
Foco, salutami tanto il Colonnello e chiedigli se Jingle Bells era lui, fammi sapere se il francobollo che hai usato per la lettera te l'ha prestato lui, a me sembra egiziano. Salutami Jordan e digli che il mio blog non è un albergo.
A te che dire, visto che sono sempre stato una persona sincera, posso dirti che le cascate delle Marmore mi hanno sempre fatto cacare.
Se proprio non puoi farne a meno riscrivimi pure.
Il Chiarificatore invece mi dice di dirti che il tuo blog gli fa schifo come Iakovenko.

Intanto mi sono fatto tatuare la querela su un polpaccio..

Pollock


162 commenti:

  1. Aprile 2017: Mi hanno trasferito a Sollicciano, e l'idea non mi solletica, anche se sollecita altri sensi poco usati...tipo quello per la musica, con Maurizio Sollieri, che almeno da sollievi, no come Allevi, che non allevia. Il mio compagno di cella, fortunatamente, parla romano, si chiama Luciano; il suo soprannome non corrisponde alle sue vicende, non certo fortunate ma ha un tic strano: cambia continuamente la SIM al cellulare, anche se è vietato l'uso, dice che lui ha libero arbitro, non come gli altri che hanno libero arbitrio. Eh si, lui chiama ma l'arbitro è sempre libero, non risponde. Allora ho messo su "Piange il telefono" di Modugno ma sembra che questo riguardasse più un tale Rinaudo, che mai ha conosciuto il padre. Di fronte ho un tipo strano, un certo LEO, che tira pugni alle parete gridando "Perché la Svizzera l'è neutrale? Perché non posso dichiarare guerra ad un paese che eLUDe il contraddittorio su tematiche di interesse mondiale...perché il G7 non vede anche altri protagonisti, così diventa un G11 e così il Dorf' si disorienta pensando che la donna abbia 11 punti G?". Non vedo l'ora di essere fuori e andare a vedere la semifinale di CL, magari accanto al mio nuovo idolo di destra, tale BLIMP, uno che minacciava repressioni in stile veterofascista.

    RispondiElimina
  2. Ahahahahahah... cariniiiiiiiiissima la battuta sul Viagra, Foco, e apprezzabile anche l'ennesima confusione, alla Trav, di me con Jingle e con un Francobollo, Pollock! Ne ho appena parlato con Tongo, un nuovo arrivato. Tongo è un servitore del Sopra che dopo le sfortune giudiziarie del padrone ha cominciato a trafugarne la roba di casa. Purtroppo ha cercato di spacciare un busto ligneo del Duce a un amatore, tal Tocca l'Albicocca, il quale però non ha trovato nel doppio fondo posteriore la dose canonica di due chili di sniffo (mancavano ben trecento grammi) sì che la denuncia alle Autorità per truffa aggravata è stata inevitabile. Tongo è alto due metri e dieci, a causa delle spalle è passato a malapena dalla porta della cella e appena entrato ha sfogato la sua rabbia con un cazzotto sul muro dove ha lasciato un cratere di mezzo metro, che utilizza una dozzina di volte al giorno per atti di autoerotismo lamentandosi però sempre dell'angustia del ricettacolo. Non sono molto sveglio in questo ambiente, a voi tanto più consentaneo, ma ho capito sùbito l'interesse di non inimicarmi (diciamo così) il simpatico Tongo e ho cominciato a dargli qualche ripetizione di italiano, poiché mi diceva che il suo padrone non praticava che l'alto-ciociaro e il lucchese antico, quello del granducato. Mi chiama prof, non si sa perché, immagino per le stesse ragioni per cui il Trav chiama così Lud e per questo ho cominciato a parlare a Tongo di Ljajic (si è rabbuiato, guardando fisso le sbarre e digrignando i denti). Il direttore gli ha detto che a partire da domani cambia cella, viene con voi, Foco e Pollock. Io gli ho dato istruzioni, lui mi ascolta e mi obbedisce come un bambino. E' per questo che vi faccio gli auguri. E' un bravo figliolo, dopo tutto: ma, prima, che quel «tutto» vi sia lieve.

    RispondiElimina
  3. La cascata delle Marmore fa cacare pure a me.

    RispondiElimina
  4. Nessuna ha coraggio di immaginare il proprio futuro....eheheh eheheh....forza....

    RispondiElimina
  5. Chiarificatore14 gennaio 2014 09:47

    Sublime Pollock, neppure Isterim raggiunse questi livelli!

    RispondiElimina
  6. Chiarificatore14 gennaio 2014 09:48

    Il Blog di Foco è bello, forse troppo.

    RispondiElimina
  7. Manicomio criminale, e ti pareva.........mai un futuro con conto a 8 cifre, una scappatella di un anno con Bar Refaeli, uno scudetto e una CL in bacheca, gli eruditi fuori dai coglioni.......grazie Sopra.

    RispondiElimina
  8. stefano vienna14 gennaio 2014 09:50

    Avevo già detto che ero un mezzo fan de i'Giannelli, oggi esce un suo post su Savic e più in generale sulla difesa viola che condivido (a parte qualche esagerazione come suo solito). Certo, scrivere che Savic è il più forte difensore italiano rischia di far venire un infarto al Colonello. Ma, tant'è, il discorso è più generale. Savic è un buon marcatore, Gonzalo bravo negli anticipi e in impostazione, Roncaglia e Tomovic due terzini difensivi tosti, ma con tecnica di palleggio discreta, ovvero che non cozzano del tutto con il possesso palla ad oltranza segno distintivo del gioco di Montella. Sono quattro elementi buoni (chi più chi meno), ognuno con un suo limite evidente, ma tutti con limiti diversi e quindi che si integrano bene insieme. Savic palla al piede è scarso, ma Gonzalo è bravissimo. Gonzalo in marcatura è scarso, ma Savic è bravo. Roncaglia è un pò ruvido tatticamente, Tomovic molto intelligente. Tomovic va in difficoltà su tipi veloci nel breve (Cerci e Gervinho), Roncaglia è rapido ed esplosivo.


    Il punto, anche questo evidenziato da i'Giannelli, è naturalmente che la fase offensiva ne risentirebbe, ma qui Montella potrebbe trovare altre soluzioni. Alla fine, se prendi meno gol, serve segnarne meno.

    RispondiElimina
  9. Blimpe, so che hai provato a postare il tuo commento, mi piacerebbe sapere da quale cazzo di biblioteca di quale cazzo di penitenziario stai scrivendo ultimamente. Questo non riesco a recuperarlo.

    RispondiElimina
  10. Chiarificatore14 gennaio 2014 09:55

    Tra quelli che danno la colpa ai DV anche quando piove Giannelli almeno ogni tanti ci azzecca in campo calcistico.

    RispondiElimina
  11. Nessuno tocchi il capolavoro di Curio Dentato! Nessunoei permetta di mettere a tacere le trombe annunciatrici di acqua! E poi, a chi il colosso di marmo, a chi le cascate delle Marmore. Ad altri il marmotta. (POLLOCK, ma quando chiamavi il Bambi, lui a volte diceva "Dai...no" ?

    RispondiElimina
  12. stefano vienna14 gennaio 2014 09:58

    Non so se c'azzecca, la maggior parte delle volte provoca e basta, ma certo non è uno sprovveduto calcisticamente parlando.

    RispondiElimina
  13. Chiarificatore14 gennaio 2014 10:00

    Ogni tanto, e sottolineo ogni tanto, ci azzecca.

    RispondiElimina
  14. stefano vienna14 gennaio 2014 10:03

    E comunque analizzando i punti persi finora, metto al primo posto quelli con l'Udinese, poi quelli con il Parma. Se avessimo giocato con quei quattro dietro, avremmo fatto l'en-plein. Con Roma, Napoli e Inter, magari si perdeva uguale, ma non ne sarei tanto certo.

    RispondiElimina
  15. Chiarificatore14 gennaio 2014 10:18

    I punti persi con Udinese e Parma, e ci metto anche quelli contro l'Inter, fanno incazzare anche me, ma furono il frutto di episodi, di errori di singoli, che nel calcio si verificano e si devono mettere in conto sempre nel corso di un campionato, forse bisognerebbe per onestà vedere anche quelli in altre partite che hanno giocato a nostro favore.
    Mi fanno più incazzare invece i punti persi contro Lazio, Roma e Torino, perché per me in quelle circostanze, a partire dalla formazione di partenza schierata, non abbiamo fatto volontariamente tutto quello che si doveva fare per vincerle.

    RispondiElimina
  16. L'idea e il titolo dell'editoriale di oggi sono di Foco.

    RispondiElimina
  17. Chiarificatore14 gennaio 2014 10:23

    Grande Foco. Occhio al colpo di Stato Poeta, ha ragione il Colonnello.
    O lo stai gestendo tu per la querela?

    RispondiElimina
  18. Mi candido come difensore tuo e di Blimp, Pollock, testi alla mano dimostrerò che non si tratta di offese ma di testi che si inseriscono nella tradizione letteraria della invettiva iperbolica carnevalesca, da Boccaccio a Rabelais, dai Giancattivi a Bachtin, da Benigni a Blimp. Scherzo ma non troppo essendo chiara la matrice letteraria delle invettive blimpiane, non prive peraltro di umori popolari e citazioni colte. Perizia giurata, assoluzione assicurata. Diverso il discorso per altri tipi di invettiva di cui sono stato talvolta oggetto io, ma è acqua passata e poi, lo ridico ad libitum, io odio esteticamente e moralmente l'istituto della querela e mai potrei avvalermene.

    RispondiElimina
  19. Foco è forza fresca, un po' come il tuo amato Iakovenko ah ah ah

    RispondiElimina
  20. Chiarificatore14 gennaio 2014 10:30

    E' forza fresca come Anderson.
    Lascia perdere il brocco.

    RispondiElimina
  21. Ho capito Lud, ti ha mandato la controparte per affossare definitivamente la mia strategia difensiva. E' comunque affascinante la tua teoria, non vorrei però che il PM prendesse certi editoriali del tuo blog per renderti inattendibile. Aspetto le considerazioni del Blimpe prima di decidere se accettare la tua linea difensiva.

    RispondiElimina
  22. Grande Pollock, hai pure azzeccato l'accostamento con "Le ali della libertà", film che adoro anche per la presenza di Tim Robbins, che ieri sera tra l'altro ho rivisto per la millesima volta nell'altrettanto bello "Mystic river" sul canale Iris, preferendolo di lunga al penoso spettacolo offerto dall'allenatore che certe partite le vince, nei cui riguardi scrivo da anni che una panchina strisciata lo avrebve ridimensionato, mettendo a nudo tutti i limiti della sua mediocrità.
    Ieri vi ho letti un po'scettici su Matri, vado un po'controcorrente. È un buon centravanti (e noi finchè non rientra Gomez non abbiamo un centravanti, dopodichè ne avremmo due e ci serviranno come il pane con tutti gli impegni che abbiamo), ottima alternativa al tedesco col quale può anche interagire in certi frangenti particolari di una gara (sono entrambi molto votati al ripiegamento, checchè ne dicano in Svizzera e in Versilia), buona tecnica, tanta forza fisica che là davanti ci manca, segna quanto basta per farci vincere partite come l'ultima pareggiata, esperto anche a buoni livelli.
    A gennaio, senza budget e col monte- ingaggi già oltre il limite, sarebbe un bel colpo, quasi il meglio che ci si possa permettere.

    RispondiElimina
  23. Ah, allora anche grande Foco!

    RispondiElimina
  24. Vita, la lettera a me l'ha scritta Foco davvero. Io ho scritto la risposta.

    RispondiElimina
  25. Chiarificatore14 gennaio 2014 10:41

    Secondo me Lud ha torto, la linea difensiva non regge, non c'è differenza tra matrice letteraria e rozza delle offese.
    Il punto è che le offese che viaggiano on line sono milioni al giorno, persino con tanto di nomi e cognomi che le sottoscrivono e nomi e cognomi dei destinatari, spesso ben noti e quindi molto danneggiabili non solo dall'offesa in sé, ma anche dall'istigazione che ne deriva.
    Cosa dovrebbe fare Bersani a tutti quelli che gli hanno scritto di morire con tanto di insulti di contorno?

    RispondiElimina
  26. Comunque non è proprio una battuta, ritengo infatti che una analisi complessiva dei post di Blimp evidenzi una forte attitudine allo scherzo stile "Amici miei". Io infatti ho molte volte detto che non mi sentivo ferito da lui. Anche Segnamai non è una offesa al Pazzo, è una invettiva giocosa medievale, Giovanni Carlo Pazzini da Pescia, detto Il Segnamai, potrebbe essere un capitano di Ventura o un pittore.

    RispondiElimina
  27. Con la premessa di 5 parole si può già condividere tutto il resto del discorso.

    RispondiElimina
  28. E' quando ti da di scemo o immedicabile testa di cazzo che non trovo il medievale, ma diciamo che concordo, che fai, condividi anche questo ?! Oh, non ti offendere, a lui sono elogi quando te lo dice.......

    RispondiElimina
  29. Le offese sono offese. Giudicarle eleganti non vuol dire affatto che siano complimenti, ma è solo cercare di far finta di niente per sviare l'attenzione dalle stesse e dunque di diminuirne il valore.

    RispondiElimina
  30. Beh, sono curioso si vedere dimostrata la differenza letteraria tra un "testa di cazzo" e un "testa di minchia" nel contesto di un blog.

    RispondiElimina
  31. Chiarificatore14 gennaio 2014 10:57

    Certo Mc, ed il punto da sottolineare, secondo me, è solo la loro virtualità, di tutte, colte o rozze che siano.

    RispondiElimina
  32. Grazie a voi e a Pollock per l'ospitalità. È stato un lavoro certosino il nostro e che ci ha impegnato a lungo, almeno 6 mail e un'oretta ieri sera. Appena esco dalla mia vera prigione riposteró il tutto anche sul mio blog, però nella versione " uncut", con l'episodio della violenza di branco sotto le docce, quello in cui Lud viene citato in giudizio dagli eredi di Macchiavelli e da un pronipote di Guglielmozzo da Chamonix e la torbida storia viennese di Stefano. Inoltre ci saranno anche le interviste con gli autori. Nella sua Pollock confessa di non capirci un cazzo d'arte e di avere casa piena di poster incorniciati raffiguranti unicorni sullo sfondo di pianeti lontani. Non perdetelo.

    P.S.
    Chiari, grazie dell'accostamento ad Anderson ma vorrei ribadire la mia eterosessualità. Quell'episodio al college è stato ingigantito dalla stampa e noi eravamo solo 28 ragazzi giovani e ubriachi.

    RispondiElimina
  33. http://www.fiorentinanews.com/2014/01/due-giocatori-da-ricostruire/



    Anche loro quando non sanno cosa scrivere!

    RispondiElimina
  34. Chiarificatore14 gennaio 2014 11:05

    Infatti l'accostamento era del calciatore fresco per la Fiorentina al blogger fresco per la rete. Null'altro, eh eh eh!

    RispondiElimina
  35. Chiarificatore14 gennaio 2014 11:10

    Quanto al college non ti preoccupare, Foco, come ho scritto sotto riferendomi al calcio, gli episodi vanno circoscritti ed accettati.
    Per questo io ho sempre evitato i collegi, ah ah ah ah ah!!!!

    RispondiElimina
  36. Non è che non regge: è un assunto che non sta né in cielo né in terra ed è pure piuttosto snob. Tutt'al più si può evidenziare che, in determinati contesti, l'uso di parole o frasi obiettivamente offensive, essendo diventati di uso comune, perdono la loro portata offensiva, specialmente se utilizzate da soggetti in posizione di parità. Non è invece necessario, perché sussista il reato, che il soggetto destinatario dell’offesa si senta effettivamente offeso.

    RispondiElimina
  37. Chiarificatore14 gennaio 2014 11:42

    Perfetto Avvocato. Se avrò bisogno, mi auguro mai, saprò a chi rivolgermi.

    RispondiElimina
  38. Confermo hai la faccia come il culo e sei un gran ruffiano.Offese? No, constatazioni: Con quale dignita' pensi di raccattare credibilita' ancora scrivendo qui, per di piu' ignorando quello che ti si dice un po' tutti? Hai sparlato sputando offese e spargendo merda sul nostro ( non tuo) sito ed ora ti ripresenti come se nulla fosse sperando che arruffianarti Pollock (di cui hai scritto cose vergognose) e Blimp tu la passi liscia. Fai venire il vomito. Blimp ti ha dato della testa di cazzo un monte di volte e non in maniera dileggiante, ma a nessuno interessa sapere se scherzava o meno. Io non ti permettero' di rientrare bello bellino come tu fossi andato a fare una scampagnata, come sempre cerchi di deviare il discorso quando hai le spalle al muro e non hai scuse o argomenti., comportamento da tuo DNA. Per quanto posso ti osteggero' non credere che un make up di terza qualita' ti permetta di star qui senza pagar pegno come dovresti..Per colpa tua Jordan non scrive qui e pure a me fa schifo condividere il salotto con una persona detestabile come te, ma non ti mollo.finche' Jordan non torna e te ne rivai via.

    RispondiElimina
  39. Chiari, ricordati che Buck lo difenderei gratis.

    RispondiElimina
  40. stefano vienna14 gennaio 2014 11:54

    Jordan, si assenta per motivi più seri, io gli ho già espresso la mia solidarietà. Invettive hanno senso solo come armi dialettiche ovvero se c'è uno scontro su delle opinioni. Se diventano fine a se stessi, ovvero insultare tanto per insultare, non sono giustificabili.

    RispondiElimina
  41. Chiarificatore14 gennaio 2014 11:58

    Grazie, non avevo dubbi. Se si dovessero avvicinare il Colonnello e Pollock, potrebbe poi averne bisogno.

    RispondiElimina
  42. Anderson è perfetto per le invettive di Traversi: brasiliano, gay, professionalmente non irreprensibile. E' invece già il mio idolo incontrastato, ma mi chiedo come stia pensando di sfruttarlo il Monty: se play in alternativa a Pizarro o interno destro in alternativa ad Aquilani. Io mi auguro la seconda. Anzi, a dirla tutta, vorrei vedere come funziona un centrocampo con Borja, Mati e Anderson, ovviamente con Vargas e Cuadrado ai lati.

    RispondiElimina
  43. Il Disqus mi dice Stefano ma penso che sei il Lud. Il primo a offendere col tuo comportamento sei stato tu e solo tu. Non so se Jordan ha altri problemi che gli impediscono di scrivere aveva dichiarato la sua dipartita nel malaugurato caso che tu fossi riapparso.

    RispondiElimina
  44. Vita concordo che Matri non sia scarso, anzi, di goal ne ha fatti in carriera, ma è pari sputato Gomez come ruolo, insieme è impossibile vederli ma dato che il tedesco ne avrà ancora per un mese (a stare bassi) prima di vederlo al top ecco che Matri serve come il pane. Avrei preso un piccoletto in stile Rossi, uno come Di Natale, Jordan ha nominato Pato, una seconda punta con quelle caratteristiche per poterlo schierare insieme al panzer ma venendo Matri, aspettando Gomez, abbiamo già in casa chi potergli affiancare. A centrocampo, con l'arrivo di Anderson si piazza un'altro bel puntello utile alla sostituzione di Aquilani, Borja e Ambrosini, insomma, un bel vedere. Considerando che entrambi non vanno ad intaccare di 1 euro il bilancio per questa stagione c'è da spellarsi di nuovo le mani per applaudire il formidabile duo, non so come gli vengono certe idee e dove vanno a pescare simili soluzioni che non passano per la testa a nessuno, sono di altra categoria, non c'è davvero modo di criticare il loro operato e le loro capacità, se qualcosa che piaceva non è arrivato o se non è stato possibile trattenere un giocatore o due non si può certo ascriverlo a loro demerito. Loro fanno e sanno il massimo, guai a perderli.

    RispondiElimina
  45. Ma che dici? Nel calcio non esistono i gay! (Battute a parte, di Anderson lo supponi te o è un fatto risaputo che io ignoro?)

    RispondiElimina
  46. Jordan infatti non è sparito per motivi seri, o meglio, i motivi sono quelli descritti da Lele, ma credo che la voglia di scrivere qui gli torni, e sarebbe solo un bene.

    RispondiElimina
  47. stefano vienna14 gennaio 2014 12:12

    No, sono Stefano, l'arrivo di Lud è una concausa.

    RispondiElimina
  48. Ahahahahahaha, cosa si inventano quelli di Tuttosport

    http://www.violanews.com/calciomercato/tuttosport-i-viola-sulle-tracce-di-giovinco-20140114/

    RispondiElimina
  49. stefano vienna14 gennaio 2014 12:14

    E' un mese che Jordan e il Colonnello sono ai ferri corti. Speriamo passi presto la bufera.

    RispondiElimina
  50. È un fatto noto perché l'ha dichiarato lui stesso. Almeno questo è quanto si reperisce in rete.

    RispondiElimina
  51. Personalmente a me che sia omosessuale non mi importa niente, sono fatti suoi, quindi che sia o vero o meno, che sia un fatto noto o meno, no mi sembra importante.
    Come gusti sessuali mi sento più affine a Iakovenko ma se poi il risultato è che in campo va Iakovenko, ben venga Anderson.

    RispondiElimina
  52. Con Gomez sano subito non sarebbe una soluzione così peregrina.

    RispondiElimina
  53. Montella: non si capiscono le mancate immissioni di Matos e Rebic. Quest'ultimo crea interrogativi perche' e' con noi da Agosto e se non trova spazio nelle condizioni di domenica vuol dire che non lo vede tanto buono.
    La societa' su Matri fa la cosa migliore possibile in questo mercatino, e' un buon attaccante che sa dare profondita', riferimenti, sa fare gol ed in cerca di riscatto: In piu', persona tranquilla che mai creera' problemi. Anderson lo conosco bene, fu pagato uno stonfo e non si e' potuto esprimere secondo i suoi standard per infortuni e concorrenza elevata. Nel mezzo fa comodo ha tecnica, grinta e sa occupare tutti i ruoli del centrocampo. Di certo non e' Sissoko, ci sono 3 categorie di differenza.

    RispondiElimina
  54. Beh, diciamo che dopo quel bel post si è capito chi si è seduto sulla poltrona e scelto la mobilia.

    RispondiElimina
  55. http://metro.co.uk/2014/01/14/what-made-anderson-great-has-eventually-led-to-his-manchester-united-downfall-4261822/

    RispondiElimina
  56. Scusa Stefano questa si che era una bella offesa...ah ah ah

    RispondiElimina
  57. Non lo sapevo, comunque gli unici due outing ufficiali che io ricordi nella storia del calcio sono due, uno del figlio del nostro ex Hysen (relegato poi nella 4°/5° divisione svedese, anche se per onestà intellettuale dobbiamo dire che non si ha un'idea su quanto valga come giocatore), l'altro negli anni'80 di Fashanu (fratello del più famoso -almeno in Italia- John), piuttosto talentuoso se non erro, ma poi scivolato in un vortice fino ad una tragica fine.

    RispondiElimina
  58. Io credo che sia nella coscienza e cultura comune che il linguaggio popolare toscano, come quello colto del resto, utilizza senza valore offensivo e contrario al senso del pudore certe parole. Ne è un esempio il monologo televisivo di Benigni sulla vagina, accettato ed amato anche da coloro che avrebbero reagito ben diversamente di fronte all'irrompere di un linguaggio violento ed osceno. Benigni vinse quella battaglia. E personalmente l'ho molto apprezzato mentre viceversa quando ci si insulta durante i dibattiti mi indigno o spengo. Che far notare ciò possa essere davvero una strategia processuale non lo so e fuoriesce dalle mie competenze.

    RispondiElimina
  59. Gli inglesi scrivono che, oltre aAnderson, lo United avrebbe messo sul mercato anche Vidic, Evra, Nani e Chicarito Hernandez (quest'ultimo è il nome che suggerivo la settimana scorsa).
    D'accordo con Lele su Matri, su Anderson mi astengo perchè negli ultimi anni l'ho perso di vista, ricordo più che altro quanto fosse talentuoso da ragazzino nel Porto.

    RispondiElimina
  60. Anto, è certamente un fatto irrilevante. È invece di rilievo, di positivo rilievo, che l'abbia dichiarato, fregandosene dell'omofobia che permea l'ambiente calcistico.

    RispondiElimina
  61. Ignori la merda ( termine che usiamo spesso in Toscana...) che hai cercato di spargere un maniera vile (che si confa' ai tuoi modi) a tutti i partecipanti del blog e padrone di casa. Chi se ne frega delle fregnacce superficiali con le quali cerchi di sviare il nocciolo della questione:

    RispondiElimina
  62. Ho recuperato parte del messaggio del Colonnello di stamani.

    colonel.blimp


    Ahahahahahah... cariniiiiiiiiissima la battuta sul Viagra, Foco, e
    apprezzabile anche l'ennesima confusione, alla Trav, di me con Jingle e
    con un Francobollo, Pollock! Ne ho appena parlato con Tongo, un nuovo
    arrivato. Tongo è un servitore del Sopra che dopo le sfortune
    giudiziarie del padrone ha cominciato a trafugarne la roba di casa.
    Purtroppo ha cercato di spacciare un busto ligneo del Duce a un amatore,
    tal Tocca l'Albicocca, il quale però non ha trovato nel doppio fondo
    posteriore la dose canonica di due chili di sniffo (mancavano ben
    trecento grammi) sì che la denuncia alle Autorità per truffa aggravata è
    stata inevitabile. Tongo è alto due metri e dieci, a causa delle spalle
    è passato a malapena dalla porta della cella e appena entrato ha
    sfogato la sua rabbia con un cazzotto sul muro dove ha lasciato un
    cratere di mezzo metro, che utilizza una dozzina di volte al giorno per
    atti di autoerotismo lamentandosi però sempre dell'angustia del
    ricettacolo. Non sono molto sveglio... continua (forse)

    RispondiElimina
  63. Leo perche' non fai un favore a noi tutti, pubblica gli edificanti editoriali che " l'eruditp" di Sarzana aveva riservato al blog...

    RispondiElimina
  64. Ecco finalmente una cosa giusta la scrivi, SPENGI e non riaccendere piu'.

    RispondiElimina
  65. Chiarificatore14 gennaio 2014 13:36

    Terrificante tranvata del Gat a Lud sul sitone, oltretutto condivisibile almeno al 90%.

    RispondiElimina
  66. "Suicidio di un blog"
    "Bestiari"
    Questi due titoli ti suoneranno cari dati che li hai scritti tu, sorvolo su altri editoriali dove reiteri la tue convinzioni e delle quali non hai saputo dar risposta alle domande ricevute. Tu dici di averle date ma nessuno le ha lette, o meglio, quelle che hai dato non spiegavano quanto ti veniva chiesto, parlavano d'altro, d'altronde la dissimulazione e la manipolazione degli scritti altrui è il tuo fiore all'occhiello.
    Ma su quelli, come ho detto, non m'interessa approfondire.
    Mi chiedo, sui due titoli sopra, come possa una persona, dopo aver scritto quelle cose tornare in un luogo frequentato da persone dopo averle descritte in quella maniera, con tutto il contorno di quei ragionamenti in riferimento, principalmente, all'ambiente stesso.
    Sei contorto, quando si pensano e si scrivono simili apprezzamenti su quelle persone e su quell'ambiente, virtuale quanto si vuole, si deve tirare un rigo.
    Si è tirato un rigo e si è sbattuto la porta.
    Quindi ?! Non devi spiegare nulla come tuo costume, si è chiuso un ciclo e se ne riapre un altro come se niente fosse successo, capisco che il tuo, di ciclo, non è mensile ma giornaliero e le vampe ti assalgono cinque volte il giorno ma dignità e buonsenso vorrebbero che almeno seguissero spiegazioni, o scuse, visto che avevi decretato la morte di questo blog frequentato da "bestie".

    RispondiElimina
  67. Chiarificatore14 gennaio 2014 13:41

    La parte non condivisibile del Gat è quella dove liquida alla sua solita maniera Corvino, mentre invece voglio, fortissimamente voglio, condividere la sua valutazione di Matri, se verrà. Quanto alla perfetta intesa Pradè-Montella dice cose sacrosante e persino ovvie.

    RispondiElimina
  68. Chiarificatore14 gennaio 2014 13:43

    Forse si può dire che se non ci fosse Pradè neppure Montella sarebbe a Firenze.

    RispondiElimina
  69. POLLOCK, comunica a BLIMP che Tongo era quello che usavo contro i collaboratori bolscevichi, allo "zi Badrone" piacciono i sederei intonsi over 50, quindi conviene stia sveglio, al COLONNELLO.

    RispondiElimina
  70. Condivido il Gat sulla valutazione di Matri e aspetto di conoscere quali giornalisti hanno messo in dubbio la sintonia fra Montella e l'area tecnica, sintonia, che se mancasse, non avrebbe portato al prolungamento del condottiero fino al 2017.


    P.S.: Prolungamento figlio anche dell'ultima sessione di calcio mercato estivo dato che è giunta dopo la firma.

    RispondiElimina
  71. eeehhhhhh...............?!?!?!?!?!??

    http://fiorentina.it/it/news/articolo.54.4327/dario-dainelli-vicino-al-ritorno-alla-fiorentina-ma-corini-frena.html



    Spero che siano articoli inventati messi li in bella posta per aumentare i contatti, e basta.

    RispondiElimina
  72. Chiarificatore14 gennaio 2014 14:18

    Due risate ragazzi.
    Nelle prima si dimostra perché lo tengono, il piangina, per annaffiare il prato di S.Siro.
    Nella seconda si capisce perché non cagano Messi, per quel vestitino rosso.
    Nella terza si vede il Monty subito dopo la canna che s'è fumato tra il primo ed il secondo tempo a Torino e che gli ha fatto decidere di mettere Jakovenko.

    RispondiElimina
  73. Infatti, ma dall'altra parte l'ottusità del Gat su Corvino è peggio di tutte quelle di Lud messe insieme. I Pracia si sono finanziati tre mercati (estate 2012, gennaio 2013, estate 2013) con le vendite di Nastasic, Behrami, Jovetic, Cerci e Ljajic, che negli anni passati erano costati complessivamente 30 milioni, per fruttarne in un anno 70 più Savic.
    E quando crede che tutta la "merda" lasciata da Corvino sia stata ormai spalata, viene fuori che se quest'anno torniamo ad avere un portiere è grazie ad un anonimo lascito corviniano, che Montella vuol tenersi stretto Matos perchè poi non è così tanto da Serie C, e che la bufala incaica da un giorno all'altro è capace di resuscitare recuperando il 60% di quel che era prima, quanto basta per mandare a sedere Pasqual e segnare 4 reti nelle poche partite giocate.

    RispondiElimina
  74. Che testa di cazzo è stato Vargas, con una testa da professionista e non da anonima alcolisti sarebbe stato uno dei motivi per cui la gente andava fissa allo stadio.

    RispondiElimina
  75. Mazzarri ieri sera ai microfoni ha ammesso di aver, finalmente, cambiato modulo con il Chievo ma il risultato non è stato premiante. Quella dell'innaffiatura di S.Siro davvero bella!

    RispondiElimina
  76. Per non dimenticare....(confine, zona Capodistria)

    RispondiElimina
  77. Non ho seguito le ultime disquisizioni tecniche del GAT quelle che ricordo sono aberranti ( Pasqual, Montolivo, Biondini, Natali, Morrone Giovinco come Jovetic, etc.) ma in una sono d'accordo: Santon e se appoggia Matri.
    Mi sono avventurato nella Gazzetta e se fosse vero l'offerta gobba per Cerci (tutto Immobile, Giovinco e 5 mln) molti pseudotifosi avrebbero, oltre alla perdita tecnica, sulla coscienza un mancato introito pazzesco.
    Belle immagini, CHIARI, ah ah. A proposito a Torino Pizarro mi e' piaciuto.

    RispondiElimina
  78. Se si scrolla di dosso il limite di essere da top con Ventura è un gran giocatore, in ogni caso mai è stato da campetti di periferia.

    RispondiElimina
  79. LEO, con Cerci la stragrande maggioranza ha sbagliato, come era capitato al grande Di Chiara. Eravamo veramente in pochi a sostenerlo, a fronte di qualita' che pure un cieco vedeva. Abbiamo perso un gran giocatore, Ventura o no.

    RispondiElimina
  80. Chiarificatore14 gennaio 2014 15:33

    E per 90 minuti.

    RispondiElimina
  81. Lele difatti non ho mai messo in dubbio le sue qualità ma la sua continuità, mostrata principalmente con Ventura. In ogni caso se il Toro è dove si trova per una buona metà è grazie a lui.

    RispondiElimina
  82. In quella di Montella :
    " scommetti che metto Yakovenko?"
    Caccia:
    " Venti euro che non c'hai coraggio!"

    RispondiElimina
  83. Montella aveva chiesto un giocatore che potesse fare anche l'esterno e giocare con Gomez. Non è l'identikit di Matri. Di Cerci si conoscevano le doti tecniche e fisiche, ma a Firenze evidenziava limiti tattici e caratteriali, forse dovuti anche alla gestione da parte di Mihajlovic. Io comunque avevo suggerito di rinnovare la comproprietà col Torino questa estate in attesa, anche, che si conoscesse il destino di Cuadrado.

    RispondiElimina
  84. Ieri Ranocchia non ha preso gol dal diretto avversario praticamente per la prima volta dall'inizio del campionato..per forza era in panchina ahahah.Inoltre,la Fiorentina Pradè voleva seguire i consigli del GAT(visto che si messaggiano a dir suo) e prendere Berardi,ma non ha potuto perchè la società ha ormai impegnato le risorse per seguire i precedenti consigli del GAT ed ha bloccato GIANDONATO e PASQUATO,ahahahah

    RispondiElimina
  85. Chiarificatore14 gennaio 2014 15:41

    Ah ah ah ah ah!!!

    RispondiElimina
  86. Lud, non ti incaponire come al solito in questioni di lana caprina. Alla Fiorentina, dopo l'infortunio a Gomez, è venuta a mancare una punta centrale ed in rosa non avevamo un altro giocatore con queste caratteristiche. Poi s'è fatto male Rossi (che è una seconda punta straordinariamente impiegata come prima) e siamo rimasti con sole punte esterne (Matos, Rebic, Ilicic), oltretutto non sapendo quando Gomez potrà rientrare e, di conseguenza, quando potrà tornare al 100% del suo rendimento. Montella aveva chiesto un attaccante che potesse fare anche l'esterno e la società sta prendendo Matri che è un attaccante centrale. Non credo lo facciano per fare dispetto a Montella, quanto per cautelarsi per il futuro più prossimo, ma anche quello più lontano. Vogliamo cercare di giocarcela la CL? Bene, allora prendiamo una controfigura di Gomez, perché di seconde punte ne abbiamo già anche troppe.

    RispondiElimina
  87. Matri no è Rossi, questo è certo, e non è un giocatore che trasforma una squadra. Però avrà una sua utilità, prima e dopo il ritorno di Gomez. Matri nella sua carriera ha fatto spesso la seconda punta, dal Rimini, al Cagliari, fino ad alcune volte con la Juve. La Fiorentina ha un grande impianto di gioco, non è il Milan e per certi versi le caratteristiche di Matri potrebbero essere più funzionali di quelle di Rossi, che sopperiva con grande tecnica e classe. Un 3-5-2 con due centravanti potrebbe farci vedere una Viola diversa per velocità ed incisività. D'altronde, ormai, è arrivato il momento in cui bisogna provare a vincerle tutte. Il cambio d'aria e di spogliatoio gli farà bene al giovanotto e se con Gomez faranno un 16/18 gol insieme, potrebbe essere ancora tutto aperto.

    RispondiElimina
  88. Chiarificatore14 gennaio 2014 16:03

    Infatti l'interrogativo su Matri è legato solo alla possibilità da parte sua di dare (ancora) il meglio di sé, a Cagliari ed a Torino fece bene, solo nell'ultimo anno, a Milano, è calato, ma in quella situazione di squadra e societaria, per un motivo o per l'altro, stanno calando tutti, a Firenze, considerando le capacità rigenerative di Montella, essere ottimisti non è solo un dovere, è ragionevole.

    RispondiElimina
  89. Il giocatore è ed era validissimo, ma a Firenze non aveva trovato il suo ambiente (e non certo per colpa di Mihajlovic). Dunque tenerlo era praticamente impossibile, ma sono molto contento che stia facendo così bene a Torino. Il problema è adesso vedere se è giocatore valido anche in grandi squadre piuttosto che in compagini di medio e piccolo cabotaggio (dove finora ha giocato).

    RispondiElimina
  90. Devo confessare che a me Matri non ha mai entusiasmato più di tanto, però devo dire che, nella situazione in cui siamo, riuscire a prenderlo - a gennaio, in prestito, con l'emergenza-attaccanti che sappiamo - sarebbe un colpo veramente ottimo, molto difficilmente si potrebbe sperare di meglio: non è certo un fenomeno, ma è un centravanti molto buono, ha mestiere, esperienza, fisico, una tecnica discreta se non buona, sa segnare, sa pressare, sa fare i movimenti da prima punta che gli altri attaccanti/trequartisti/ale/seconde punte che abbiamo in rosa non sanno (ancora, in certi casi) fare. Prendere lui vuol dire avere un giocatore affidabile da poter utilizzare subito in assenza di Gomez e Rossi e da utilizzare al rientro di Gomez per farlo rifiatare, visto che non penso che Marione tornerà e giocherà tutte le partite per tutti i 90 minuti.

    Circa la convivenza con Gomez e il suo ruolo: anche io, come Leo, avrei preferito un Di Natale, ma pensandoci bene è meglio prendere un centravanti, visto che di seconde punte, trequartisti, ali eccetera ne abbiamo già a bizzeffe: di fatto uno fra Gomez e Matri giocherà in coppia con Ilicic (o Wolski o Matos o Rebic o, volendo, Joaquin). Inoltre un attacco Gomez-Matri, come osserva giustamente Foco, non è da escludere in certe partite (vi ricordate l'anno scorso contro il Chievo Toni-Larrondo?).

    RispondiElimina
  91. Chiarificatore14 gennaio 2014 16:26

    Si può mai pensare, dico io, che se Montella non avesse voluto Matri non avrebbe posto il veto chiedendo un altro tipo di attaccante?

    RispondiElimina
  92. Chiarificatore14 gennaio 2014 16:27

    Eppure, in tutto il globo, c'è uno che lo pensa. Indovinate chi.

    RispondiElimina
  93. E' che proietta su Montella i suoi desideri.

    RispondiElimina
  94. Jordan non potrebbe un attimo tornare da noi (e poi rimanerci, già che c'è, aggiungo) e parlarci di Tatarusanu, portiere rumeno che pare arriverà a luglio a parametro zero?

    RispondiElimina
  95. stefano vienna14 gennaio 2014 16:52

    Montella legge il sitollock, prima la bischerata Yakovenko come mossa atta a far passare in secondo piano il ritorno dello Zaller, poi ha chiesto un centravanti-centavanti come colpo di grazia. Grazie Vincenzo a nome di tutti noi!

    RispondiElimina
  96. Ho avuto la stessa idea. Come nel film 'Ricomincio da tre', circa il dubbio di Troisi sulla scelta del nome da dare al figlio, Massimiliano o Ugo. E condivido la decisione: quello più breve.

    RispondiElimina
  97. La realtà è che Montella E' Ludwigzaller e ci prende per il culo

    RispondiElimina
  98. E' della serie "da quando l'ho dato a balia l'ho da rivedere", però è titolare dello Steaua da quattro anni e della nazionale rumena. A parte il nome che ricorda un insetto brasiliano anche pericoloso, la taturana, non deve essere una pippa. Siccome Munua sembra certo se ne vada tra poco un altro portiere ci vuole.

    RispondiElimina
  99. stefano vienna14 gennaio 2014 17:09

    Quando l'ommemmerd cacciò Dainelli perchè aveva osato dissentire, Dario era il capitano della Fiorentina che aveva passato il turno preliminare in CL e il difensore migliore in rosa. Al suo posto se non sbaglio venne Felipe, fate voi.


    Poi le sue lacrime dentro lo stadio per l'intervista dove voleva ringraziare i tifosi erano lacrime vere. Se ci fosse stato lui nel dopo-ommemmerd, a Montolivo gliel'avrebbe fatto fare la fine di Sasha Grey con Rocco Siffredi.


    Io se ritorna Dainelli stappo una bottiglia di champagne.

    RispondiElimina
  100. Jordan, intanto bentornato! Non dico che non sia buono, anzi, ma a questo punto non ne capisco la scelta. Un portiere di una nazionale e della maggiore squadra del suo paese viene a fare la riserva? Va bene la differenza di ingaggio che ci può essere, ma anche lui è giovane e, penso, abbia voglia di giocare. Comunque dalla fato sul sitone sembra il gemello di Neto, ahah!

    RispondiElimina
  101. ...dalla foto...

    RispondiElimina
  102. Umanamente sono d'accordo, andrebbe benissimo a fare l'uomo-spogliatoio, ma non penso che potrebbe scendere molto in campo, Stefano. Va per i 35.

    RispondiElimina
  103. Colgo l'occasione per portare una asperrima critica al mercato di gennaio del sitollock: riprendere lo zaller (altro che ritorno di Dainelli: un incubo) e cedere la colonna jordan è uno scambio insensato, da addebitare ab aeterno al molto erudito blimp (e a campanellino, francobollo etc. - come ricordarli tutti d'altronde) a cui propongo sia ritirato il patentino di ds, o in subordine (ho preso ripetizioni da AR, si vede eh?) di cui propongo il licenziamento in tronco per manifesto sadismo e indegnità morali varie.
    PS Jordan, lo so che Neto ormai non più molto bisogno che sia perorata la sua causa, ma resta sulla riblogghita per noi, non ci lasciare in balia del coglione (ricordo a tutti che è la sua offesa spreferita - a meno che non la verghi i' blimpe of course)

    RispondiElimina
  104. stefano vienna14 gennaio 2014 17:24

    Col Chievo ha giocato sempre, si tratta però di un vice-Gonzalo, quindi speriamo non giochi mai.

    RispondiElimina
  105. Ora, parliamo un attimo della lista per l'Europa League: da quello che ho capito (ma chiedo conferma a voi), si possono fare tre sostituzioni, inserendo giocatori che non abbiano militato in squadre che hanno giocato o giocheranno questa edizione dell'EL. Quindi Matri e Anderson potranno essere inseriti nella lista.

    I cambi - se veramente arriveranno Matri e Anderson - sarebbero quindi:

    1) Vargas al posto di Alonso;

    2) Matri al posto di Iakovenko;

    3) Anderson al posto di Bakic.

    A quel punto, però, esauriti i tre cambi, non ci sarebbe posto per altri: se veramente Munua verrà ceduto al Nacional e al suo posto si prenderà Rosati come secondo (l'ho letto oggi), di fatto in EL avremo, oltre a Neto, solo Lezzerini come portiere.

    E' giusto?

    RispondiElimina
  106. Mi associo all'appello di Francis. In questo blog, Jordan non può e non deve mancare, a prescindere da qualsiasi altra considerazione.

    RispondiElimina
  107. La Bice arriva sempre prima

    RispondiElimina
  108. Montella ha chiesto un giocatore che abbia nel DNA i goal, definendo questa un'attitudine non allenabile, o ce l'hai o non ce l'hai. Come un'esterno possa garantire più goal di una punta centrale succede solo nel tuo subbuteo virtuale che si gioca nella tua immaginazione. Vuole un giocatore che garantisca goal, e Matri non arriva certo senza il suo placet. Continui a mettere in contrapposizione tecnico e società quando questo ha firmato un prolungamento così come quando negavi che Gomez fosse una richiesta espressa da Montella che ha sostenuto, non si sa in quante interviste che allenarlo sarebbe stato un sogno. Poggi le tue tesi sul niente e ci vorresti pure vedere idiosincrasia fra i soggetti in questione. Pur fantasticando che Montella fosse infelice della sessione estiva e sapendo bene che la "tendenza" (la spacci già come affermazione veritiera) sarebbe perdurata nella stagione in corso vorresti spiegare perché ha deciso di prolungare dato che non gli danno ascolto su questioni tecniche e chi non gli da ascolto lo tiene pure in panchina ?!

    RispondiElimina
  109. Ovvio, chiaro, preciso ed esauriente. Chiaramente per chi ci capisce di calcio.

    RispondiElimina
  110. Foco, Matri accanto a Gomez lo vedrai poco, ma talmente poco che ti stupirai di quanto siano simili come ruolo. Nemmeno se c'è da recuperare vedremo in campo Matri con Gomez. Hanno caratteristiche troppo simili per coesistere.

    RispondiElimina
  111. Lungi da me il voler fare il prezioso, semplicemente quando non mi ci trovo bene nelle pieghe che prendono certi discorsi non ci partecipo, se poi si riparla tra persone serie della nostra comune passione, rieccomi. A parte le battute, del portiere rumeno dal nome strano so davvero poco. Vedo che ha un bel fisico, il che nel calcio d'oggi è irrinunciabile per stare in porta, più difficile dire se ci accoppia l'agilità altrettanto necessaria, ma se è titolare dello Steaua e della nazionale rumena, da tempo, suppongo di sì. Dal poco che si vede su youtube tende sempre a respingere i palloni (ma con questi palloni di gente che azzarda la presa che n'è sempre meno, forse solo Boruc). Perchè verrebbe qui a fare il 12? Innanzi tutto la speranza di superare le gerarchie ce l'hanno tutti, e, poi, se la Fiorentina vuol fare tre competizioni c'è spazio anche per due portieri. Infine non è mica detto che venga, si parla di luglio, perchè, nel frattempo, sembra abbian preso Rosati che faceva la riserva a Pegolo nel Sassuolo, da qui a luglio sai quante volte riparleranno di Agazzi (un altro a parametro zero), di Sommer, di Stekelenburg e di un'altra quindicina?

    RispondiElimina
  112. Mah, io non ne sarei così certo. Nel Cagliari Matri faceva coppia con Nenè che non è certo una seconda punta. Una soluzione con doppio centravanti alla Toni - Klose non mi sembra un'eresia.

    RispondiElimina
  113. Ciao Jordan, spero che la citazione ironica sul pezzo non ti abbia disturbato. È che con Pollock abbiamo scoperto di avere in comune una certa vena cazzona. Puntiamo ad essere per il mondo dei blog, quello che sono stati per il cinema Stanlio e Ollio.

    RispondiElimina
  114. A leggere la ricostruzione di Stefano sembra che Dainelli fosse apprezzato senza riserve. Ma ricordo l'esilarante "daino di marmo" di Blimp.

    RispondiElimina
  115. Lancione lungo di Dainelli........

    RispondiElimina
  116. Sono due punte centrali Foco, difficile vederle insieme senza che si pestino i piedi. Montella è bravissimo, campo canta, ma è una soluzione per sopperire all'assenza di Gomez tentando di perdere meno terreno possibile. Soluzione eccellente a mio parere.

    RispondiElimina
  117. I tuoi suggerimenti tattici e tecnici hanno valore se presi come robaccia da cestinare a priori. Su Cerci hai detto che era come Nappi e buono per serie minori, Conte, uno antipatico ma bravissimo che sta abbattendo record, che e' solo un mestierante e niente piu'. Come vedi quando apri la bocca uno sciacquone ha piu'' credibilita'. Sinisa sta mostrando ai tanti prevenuti e superficiali come te che si fa valere. Su Cuadrado, come su qualsiasi altro giocatore, hai detto tante e tali cazzate che ci vorrebbe un Disqus apposito. Sei l'unico al mondo a parte altri ipotetici 6 o 7 bischeri di cui si ignorano i nomi, che crede che Montella non abbia parte attiva nella campagna acquisti. Le cagate che scrivi non sono divertenti, piuttosto perche' insisti a riproporti in un posto che hai pubblicamente, ignobilmente cercato di smerdare , dove non sei ben accetto e tutti ti considerano per quello che sei? Non rispondi mai nel merito perche' manchi di dignita', sostanza, qualita'.
    Quando ti guardi allo specchio non ti vergogni? Ce l'hai uno specchio oppure si rompe al tuo apparire?

    RispondiElimina
  118. Io debbo ripetere quello che ho detto tante volte e che confermo. Un linguaggio così distrugge uno spazio di discussione come questo. Ed è un peccato per chi lo porta avanti intelligentemente. I luoghi dove scrivere sono molti, a rimetterci quindi è il blog non i singoli utenti. Su Cerci scrissi, parole letterali, che "se non maturava tatticamente ed umanamente rischiava di spendere il suo indubbio talento nelle serie inferiori", giudizio che confermo anch'esso senza difficoltà.

    RispondiElimina
  119. Non fare il bischero, resto io resti anche tu, basta che se ne vada Nosferatu.

    RispondiElimina
  120. stefano vienna14 gennaio 2014 18:51

    Sprovvedutezza calcistica ed erudizione, un mix esplosivo, ma, nonostante ciò, si fa fatica ad arrivare ai 200 post.

    RispondiElimina
  121. Lele hai ragione ma io ce l'ho ancora di più con chi ce l'ha voluto riportare quasi per forza.

    RispondiElimina
  122. Foco credo di saper capire quando si scherza per ridere e quando c'è malanimo, cioè quando ci si deve incazzare e quando no. Con te non m'incazzo perchè ti stimo persona intelligente e, oltre tutto, non vedo proprio cosa ci fosse da incazzarsi nella fattispecie.

    RispondiElimina
  123. Meglio...però immaginarti che facevi la capoeira al Guetta m'ha fatto ridere da solo... Mia madre m'ha tolto la chiave dei liquori poi ahahaha

    RispondiElimina
  124. Delle volte gliela farei anche volentieri se non corressi il rischio di rimanere scosciato. Sai le giunture non son più quelle di un tempo!

    RispondiElimina
  125. Se i luoghi dove scrivere sono molti perchè ti ostini a venire qui, in un bestiario come tu l'hai definito non più di un paio di settimane fa? perchè il padrone ti ci ha riportato col guinzaglio e ti tira i biscottini oltre ai calci in culo che però gradisci tanto purchè te li tiri lui? Lele ha detto la pura verità e se uno vuol stare per forza dove non è gradito conferma solo che ci sta per provocare. Torna a buttarci merda addosso dal di fuori e restaci.

    RispondiElimina
  126. Ad onor del vero lo stroncasti senza mezze misure, non ponesti condizionali nel valutarlo, una "pippa fantasmagorica abile nelle serie minori" non può maturare umanamente e tatticamente. Devo controllare in archivio, non ho mega sufficienti per salvarmi tutti i tuoi scritti, pesano troppo sull'hardware.

    RispondiElimina
  127. Ma questo non l'ho detto io! È un giudizio altrui che Blimp attribuisce ad un utente che non ama essere nominato ed io rispetto questo suo desiderio, non io.

    RispondiElimina
  128. Perchè a parte Blimp anche Pollock e Chiari hanno scritto parole gentili che ho ricambiato. E perchè secondo me la qualità del blog si innalza se la discussione si sviluppa in modo intelligente e senza eccessi verbali attorno a temi calcistici generali. Questa è la ricetta che credo valga la pena di applicare per far crescere questo spazio che lo merita.

    RispondiElimina
  129. http://www.youtube.com/watch?v=uwkU8-d1gIk

    RispondiElimina
  130. Fatico a percepire l'acquisto di Matri come sola sostituzione di Gomez. In questo caso la squadra sarebbe ancora monca, mancando l'alternativa di Rossi. Reputando, io, Cuadrado un esterno di centrocampo e Joaquin un'ala, mi rimane da riempire la casella della seconda punta titolare, posizione in cui Ilicic pare non poter dare il meglio di sé. Il rischio è sempre quello di lasciare solo il centravanti. Un centravanti di ruolo, forte fisicamente, ma più dipendente dalla squadra e con meno colpi di Rossi. Secondo me, domenica non mancava una punta, ne mancavano due. Perché anche se , per assurdo, ci fosse stato Gomez per Ilicic, si sarebbe trovato a battagliare in mezzo a tre centrali da solo, vista l'idiosincrasia delle ali a tagliare in area. In sostanza credo che con un centravanti saremmo stati poco più pericolosi.
    Il Napoli è a cinque punti, nelle coppe si andrà avanti ad eliminazione diretta, ora mi sembra il momento per evitare i calcoli e provare ad aumentare il ritmo per cercare di vincerne più possibile, magari spostando l'attenzione più sull'attacco. Adesso pareggiare diventa come perdere.

    RispondiElimina
  131. Foco, la seconda punta è Ilicic, possono giocare in quel ruolo anche Wolski, Matos, Rebic e, forzando un po', financo Joaquin. Non possiamo adesso acquistare due punte, sarebbe come affossare psicologicamente Matos, Rebic e Wolski (e già l'ingresso di Iako l'altroieri ha contribuito...). Comunque hai ragione, evidentemente Montella pensa di poter usare una coppia di attacco Gomez - Matri: o meglio, se finalmente Gomez torna in campo, fino al recupero di Rossi, farà ruotare Gomez, Matri ed Ilicic per i due posti di attaccante.

    RispondiElimina
  132. Ricetta che non può essere applicata con te tra i coglioni. Tu questo spazio lo affossi, lo annichilisci, lo distruggi e questo sembra il tuo scopo. Stare per forza dove non sei gradito e dove tutti ti spernacchiano e ti offendono è roba da matti.

    RispondiElimina
  133. http://www.goal.com/it/news/2/serie-a/2012/01/03/2828428/lo-psicologo-spiega-le-esultanze-juventine-chiellini-%C3%A8-lo

    RispondiElimina
  134. In previsione di un rientro non troppo lontano di Gomez anch'io avrei preso un altro tipo di attaccante, piuttosto che Matri, uno che ci potesse giocare insieme più facilmente. In quel caso ne bastava uno. Comunque molto dipende da quando e come rientra Gomez. Con lui a regime parecchi problemi si dovrebbero risolvere da soli. Ma quando darà a regime?

    RispondiElimina
  135. Freud ha fatto più danni dell'eroina negli anni '80.

    RispondiElimina
  136. Foco, Matri è una punta centrale, Gomez è una punta centrale, salvo alchimie ed esperimenti particolari se li vuoi insieme in campo uno deve snaturare le sue caratteristiche, niente è vietato per carità ma questo è quanto. La lista di seconde punte l'ha buttata giù Anto che condivido in toto ai quali si potrebbe aggiungere pure Mati che nasce trequartista ed, almeno in sud america, aveva mostrato confidenza coi goal. Se si vuole due attaccanti in campo questi non possono prescindere da Gomez e la lista qui sotto, o da Matri e la lista qui sotto. Il problema impellente è che davanti, con Matri in arrivo, non si aveva nessuno salvo aver attuato la soluzione di Rossi falso nueve per il girone d'andata, soluzione efficace perché la qualità della rosa è elevata, Rossi sarà capocannoniere ancora per due o tre domeniche e la dice lunga su come si era risolto il problema. Mancando lui è chiara la mossa di correre ai ripari, e non sarebbe stata risolta con un esterno (su quale pianeta un'esterno sopperisce ai compiti di una punta ?! In una galassia lontana lontana nel pianeta Zallersilia.......) o un'altra ala con scarsa propensione al goal (Magri con CR7 va bene pure quella di soluzione!). Viene Matri, VIVA MATRI che punta centrale è e anche Domenica ci avrebbe fatto un comodo boia ad averlo la in mezzo vista la sterilità e le soluzioni adottate che con una punta di peso in mezzo permettono anche cross e non solo tagli e scambi in velocità per entrarci dentro, che puoi sempre tentare quando una punta di peso ti porta via almeno un paio di giocatori togliendo densità allo schieramento difensivo. Quando Montella chiede un'attaccante con i goal nel DNA, con tanto di società che lo asseconda e lo accontenta secondo possibilità e non ci cozza contro, sa bene che la necessità è quella, una punta di peso per una squadra tecnica come la nostra è manna dal cielo, è la seconda soluzione, o la prima se si vuole, per scardinare le difese avversarie, sia per chi si trova, per come giocano e per come ci affrontano. Ad averlo avuto Gomez insieme a Rossi in questo girone di andata, ad averlo avuto.......

    RispondiElimina
  137. Ma io non dico che non serve una punta centrale, dico che non basta. La classe di Rossi ha in buona parte mascherato la mancanza di un secondo attaccante, centravanti di posizione o meno, ma a me sembra chiaro che il nostro gioco non ha avuto abbastanza presenza in area anche con Rossi. Perso Pepito e acquisendo un centravanti le cose cambiano poco, se non nelle dinamiche di offesa. Considero Ilicic un gran bel giocatore che però non porta densità in area e che preferisce partire da poco oltre il centrocampo per dare il meglio. Il 4-3-3 lercio, invece, per me è uno spreco delle qualità di Cuadrado e anche, in maniera leggermente inferiore, di Joaquin, oltre che un modulo che non crea quella pericolosità che ci serve. In sostanza non miglioriamo la situazione post Gomez, tatticamente. Lasciamo sempre solo un attaccante contro almeno due centrali.

    RispondiElimina
  138. Beh, diciamo che al posto di Rossi si possono mettere altre seconde punte senza dover ricorrere a soluzioni atipiche, il Rossi falso centravanti che ci ha dato parecchie soddisfazioni ed una dote di 14 goal. Con Matri si adotta una soluzione differente che non si è potuto testare per un'intero girone di campionato e che dato il ritardo del bomberone rischiava di azzopparci in questa seconda metà. Come soluzioni offensive si aumentano e di parecchio perché è più facile giostrare intorno ad un riferimento di peso, sia per chi gli gioca a supporto, sia per esterni od ali che possono finalmente godere di maggiore libertà attaccando una profondità meno intasata di giocatori avversari. Già con Rossi si è sofferto in alcune partite con un gran possesso palla ma soluzioni risicate talvolta e risolto partite solo ai gran colpi ed alla qualità complessiva di centrocampo e attacco con Matri adesso e con Gomez dopo aumenta il peso offensivo perché adesso anche un cross ha speranza di venir incocciato nella rete, cosa preclusa fino ad oggi dove di testa si è segnato solo sui calci da fermo (limite questo mica da poco) salvo, forse, un paio di goal di cui non ricordo le partite. In attacco, col rientro di Gomez e l'arrivo di Matri non manca niente, se poi ritengono che serva pure un'esterno ed un altro centrocampista, ben vengano. Già con Matri e Anderson mi pare abbiano fatto miracoli. Figurati, me la sarei giocata con Rebic e Ilicic aspettando il tedescone ma questi compiono miracoli ad ogni sessione, come diavolo facciano non riesco a capirlo. Altri due fenomeni in rosa i Pracìa.

    RispondiElimina
  139. Di sicuro Matri non è stato preso pensandolo spalla di Gomez, ma come punta titolare finchè il tedesco non torna e come vice-Gomez quando il tedesco sarà tornato (se tornerà presto), ciò non esclude che qualche spezzone insieme lo possano giocare, come Toni e Larrondo l'anno scorso, quando subentrarono a Jovetic e Ljajic risolvendo l'assedio finale al Chievo con una vittoria in rimonta. Sì, hanno caratteristiche speculari ma entrambi ripiegano a giocare anche lontano dalla porta, insomma non sono due Gilardini che potrebbero solo pestarsi i piedi.
    Ribadisco poi un concetto che esprimemmo già a fine agosto: la forza di questa società, che, dopo non essersi piegata ai ricatti di giocatori nostri con società odiate (Jovetic-Juve e Ljajic-Milan) per gli sgarri compiuti ai nostri danni, riesce a farsi dare gratis da una di esse un giocatore che ci colma in corsa il vuoto di centravanti che abbiamo, nonostante il mondo milanista fosse risentito con noi per il trattamento a Galliani e per tutte le infamate che abbiamo riservato loro dopo il furto del terzo posto. Adesso però attendo la smentita dello Zaller, che ci dimostrerà come ciò sia un chiaro segnale di debolezza della Fiorentina.

    RispondiElimina
  140. Ah ah ah ah ah Vita, verissimo, pratiche massoniche e scorrette non degne di questa proprietà. Sul fatto che rientrino entrambi cogli nel segno, il centravanti boa è sparito, ma è sparito da una decina d'anni, ai ritmi di oggi nessun giocatore staziona stabilmente dal centrocampo in su senza dar manforte alla difesa sui calci piazzati, visione questa di un calcio desueto, vintage, che non trova riscontro nella realtà. Son rimasti in due o tre a credere che questo avvenga su un rettangolo verde ma sono semplici appassionati ai quali le partite le raccontano o se le vedono non ci capiscono niente.

    RispondiElimina
  141. Ottima società come fa giustamente notare Vita. Sono contento dell'arrivo di Matri in primis perché il giocatore lo ha voluto e questo mi aspetto che possa essere motivo per sputare sangue e contribuire significativamente in zona gol. Condivido anche che Matri non sia un puntone di tipo statico e sono curioso di vedere una possibile coabitazione con Gomez. Inoltre il ragazzo se facesse l'exploit avrebbe la possibilità di un posto ai mondiali, specie se Pepito non riuscirà ad andare. In quest'ottica mi sarebbe piaciuto un diritto di riscatto, ma forse questo è troppo sia per l'ingaggio del giocatore che per il Milan, che così non ce lo avrebbe sicuramente dato gratis (specie con un riscatto basso).
    Anyway, ora mi sento un po' più tranquillo sia sul rientro di Gomez che sul recupero di Pepito. Se tornasse Dainelli sarei contento per quell'attaccamento alla maglia che ha dimostrato nel momento dell'addio. Fino ad ora spesi 0 €uri e presi 2-3 giocatori. Se poi arrivasse un colpo a centrocampo (Baselli o altro) o in difesa (Musacchio?) anche per Luglio sarebbe un mercato di gennaio molto ma molto buono. Direi che le prospettive sono davvero ottime e ammettiamo che gli uomini mercato attuali hanno due maroni grandi come una casa.

    RispondiElimina
  142. Ragazzi, capiamoci, io non muovo critiche perché è venuto Matri piuttosto che un altro. Non parlo di caratteristiche fisico- tecniche, ma di movimenti e copertura dello spazio in attacco. Domenica, senza gli inserimenti di Borja, con un solo attaccante ( di ruolo o meno poco importa) in area, non avremmo tirato mai. Abbiamo un'ala come Joaquin che è portata a cercare il fondo ed un esterno come Cuadrado che senza i venti/ trenta metri che gli servono per lanciarsi vale un terzo. Wolski non ha i movimenti e i chili per essere un fattore offensivo, Matos e Rebic sono considerati promesse da non utilizzare come titolari, Ilicic non ha le caratteristiche della punta e tende a lasciare solo l'attaccante invece che girargli intorno. Con qualsiasi di questi si avrebbe un attacco atipico che a mio avviso continuerebbe le difficoltà avute quando c'era il solo Rossi. Non credendo anche io che si acquisterà un altro attaccante, penso che un' opzione con Gomez e Matri ( a cui ho visto fare la seconda punta a Cagliari, con Nenè più centrale e Cossu o addirittura Jeda dietro), sia la scelta migliore per occupare più spazio in area, sfruttare finalmente le fasce per il cross e permettere ai centrocampisti di scegliere quando penetrare senza che l'obbligo di farlo ci faccia sguarnire a centrocampo.

    RispondiElimina
  143. Porto un testimone:
    http://www.fiorentina.it/it/news/articolo.37.4353/span-stylecolor.html

    RispondiElimina
  144. Bucchioni annuncia il rientro in campo di Gomez tra dieci giorni e contestualmente l'acquisto di Matri, sicuramente giocatore interessante e preso a buon prezzo (un milione). Resta l'impressione che qualcosa non torni se i due non sono fatti per giocare insieme come in molti anche qui confermano.

    RispondiElimina
  145. Jorginho al Napoli. Aldilà della bravura del giocatore (tanta), credo sarà un bel flop. Il sistema si gioco del Napoli presuppone una coppia di interdittori di fiato e di fisico, qualità che non sono le migliori di Jorginho. Il ragazzo sta dando il suo meglio in un centrocampo a tre in cui si alterna nelle posizioni di regista e di interno. Posizioni che non sono contemplate nel modulo di Benitez, in cui i centrocampisti sono più argini che costruttori di gioco. Un equivoco che mi fa pensare che il Napoli non si sia rafforzato.

    RispondiElimina
  146. http://www.firenzeviola.it/copertina/foto-video-fv-ecco-matri-a-firenze-sono-felice-149330

    RispondiElimina
  147. Foco invece penso che con un riferimento simile i primi a giovarsene saranno, chiaramente gli esterni, si chiamino Vargas o Cuadrado poco importa, possono alzare un pallone in maniera seria perché adesso ci sarà qualcuno che possa prenderla, palla in movimento. Ilicic potrebbe giovarsi di Matri perché apre spazi portando via uno o due giocatori del pacchetto avversario arretrato, cosa che con Rossi non può capitare, e si è visto in alcune partite. Matos con una punta così non sarà più il solito trottolino che corre come una scheggia impazzita sui due lati dell'attacco ma avrà un terminale con cui dialogare, scambiare e giovarsi anch'egli degli spazi e dei varchi che aumenteranno a dismisura. Rebic è più macchinoso ma anche lui molto potente ed al momento un'ottimo prospetto come seconda punta, difficile reggere un ariete come Matri e una seconda punta fisica come il giovane croato. A giovarsene saranno anche i centrocampisti che avranno finalmente un ventaglio di scelta decisamente superiore per chi servire o quale soluzione adottare per rifinire un passaggio o un assist. Dando tempo a Matri di inserirsi (non è che arrivi e zac! Risolti tutti i problemi) e aspettando un Gomez scalpitante mi pare che la davanti si torni ad avere un peso differente e parecchia più scelta di uomini. A Cagliari ho visto Matri fare la punta centrale ed in quel ruolo ha marcato pure abbondantemente finendo nel mirino juve, era Nené a giostrargli intorno, lui si seconda punta/trequartista con meno propensione al goal del lombardo che difatti ha segnato molti più goal.

    RispondiElimina
  148. Non c'è dubbio che Jeda, imboccato anche dal giornalista, descriva molto bene le caratteristiche di Matri al quale io ho visto fare più la prima punta che la seconda punta, poi quel "nonostante la stazza" lascia adito a parecchie considerazioni Foco, il physique du role è quello. Non ho scritto che non possa giocare con Gomez salvo alchimie ed esperimenti particolari, ma tali rimangono. Non ci rimane che aspettare di vedere come li utilizzerà Montella, non lo vedo, non è per me una seconda punta ma è possibile che possa aver preso una colossale svista. Credo di no.

    RispondiElimina
  149. La faccio la zallerata? La faccio? Guarda che la faccio, eh?

    Allora vuol dire che io e Jeda abbiamo visto cose diverse.

    Ecco, l'ho fatta. Hai visto a cosa mi hai costretto?
    Ahahaahahahahahahhaha

    RispondiElimina
  150. Non lo potevi postare prima? Ormai non zono più lo stesso...

    RispondiElimina
  151. Matri con 14 presenze in più di Nené ha marcato 16 goal in più del brasiliano, giocando più centrale, off course!


    Beccati questa eh eh eh eh eh eh eh

    RispondiElimina
  152. Sfruttava il centravanti boa, da brava punta di movimento...oh, ma mica uno diventa maestro di tattica così, dalla mattina alla sera, ci vogliono anni e anni di studio, attitudine e un'ottima predisposizione ai vini da tavola senza tralasciare il banco superalcolici.

    RispondiElimina
  153. Ora ti è presa la fissa che Matri non sia stato richiesto da Montella e sottintendi che ci siano discrepanze fra panchina e dirigenza, vediamo quanto seguiti........

    RispondiElimina
  154. Su questo piano m'inchino alla tattica appresa con l'aiuto alcoolico, c'è chi invocava consiglio dagli avi masticando il peyote, purtroppo sono pratiche entrambe sconosciute a me. Ricorrerò alla cannabis visto che in Piemonte hanno accolto l'apertura di due punti vendita per la legalizzazione ah ah ah ah ah ah ah

    RispondiElimina
  155. Adesso inserisco Anderson e Matri nelle Viola a Fifa 14. Domani vi dico come sono andati.

    RispondiElimina
  156. Perea, due pallonetti due goal, 20 anni, colombiano pure lui, una bella mandata di talenti in Colombia.

    RispondiElimina
  157. Chiarificatore14 gennaio 2014 23:47

    Montella voleva, non a fine gennaio, ma subito, possibilmente per Catania, uno che la butti dentro.
    Pradè ha eseguito l'ordine.
    Eccolo:

    RispondiElimina
  158. stefano vienna15 gennaio 2014 01:43

    Ma perchè Ljaj... zzzzz...zzz....zzz

    RispondiElimina
  159. Rispondo con colpevole ritardo, ma è più o meno così con l'aggiunta che nella lista A ci devono essere per forza due portieri, quindi se va via Munua bisogna che una delle tre sostituzioni permesse riguardi un portiere (Rosati?) o che venga promosso Lezzerini che può però essere in lista B. Il regolamento prevede che se ne possano aggiungere/cambiare tre, che non possano essere più di 25 in totale dei quali 8 giovani di serie (nel senso che allevati in società italiane (4) o nella Fiorentina (4)), e due devono essere obbligatoriamente portieri. Un portiere può essere sostituito anche dopo il 3 febbraio (quindi oltre ai tre) in caso di infortunio accertato con prognosi superiore ad 1 mese.

    RispondiElimina