.

.

sabato 25 luglio 2015

L'autostrada è democratica

Posso capire se una ragazza ti porta al teatro a vedere una tragedia e poi non te la dà, le tragedie allora diventano due. Ma la vendita di Savic, no, non può essere considerata una tragedia, anche se abbiamo fatto prima a trovare il pianeta gemello che non il suo sostituto. Questione di priorità, la nostra è quella di ricostruire il centrocampo, e anche quella del Bambi non riguarda il centrale difensivo, lo si capisce perché va a correre sul Viale dei Colli con la maglietta "i love fish and chips". E’ comunque sempre giusto farsi delle domande, “Chi siamo? Dove andiamo?”, della serie le classiche, “Quali sono i nostri obiettivi? E’ in atto un ridimensionamento?”, della serie le scie chimiche, “A quanto stanno gli scampi? QUANTO?! No, guardi, mi dia tre etti di seppie, grazie”, della serie Cognigni al mercato del pesce di Civitanova Marche. E dopo i racconti erotici ternani lasciatemi dire che la Costa Concordia l'avrei lasciata lì, proprio come monito a Foco, e quindi più in generale come monumento alle cazzate che si fanno per trombare una donna. Chiusa la parentesi dei moniti umbri, vorrei tanto che il tifoso Viola prendesse la vita con più filosofia, che vivesse cioè con meno frustrazione la propria fede calcistica. Nella vita non importa quante volte si cade, e subito mi vengono in mente le semifinali della scorsa stagione, l'importante è quante volte si riesce a rialzarsi senza aver rotto il cellulare. Lo so che è il caldo a farvi cambiare metabolismo, ed è solo per questo motivo che digerite molto meno del solito il povero Cognigni, è anche vero che su Kepler 452b sembra che le donne scrivono "w il cazzo" sui muri. E poi lì saremmo anche fuori dall’orbita di Cognigni. Quale occasione migliore invece per raccontare la vittoria di ieri notte ai rigori, se non quella di riassumerla nella foto di copertina, a proposito di Benfica, che alla fine è sempre meglio che far affondare una nave all’isola del Giglio. Stanotte dormirò dentro la yurta, e oltretutto mi è stato assicurato che il bagnino dello stabilimento balneare è un leghista, sta lì e guarda la gente annegare. Intanto l'autostrada conferma quanto sia democratica: le distanze non fanno preferenze, le soste uniformano bisogni e stanchezze, il caffè è acido per tutti. E visto che quando sono in ferie mi sento più buono, vorrei quindi spezzare una lancia a favore di Cassandra che non si è sempre lamentato così a cazzo, da solo. Prima faceva il corista in un gruppo di pessimisti che poi si è sciolto perché nessuno di loro credeva che potessero avere un futuro. Che poi Cassandra mi ha scritto in privato una verità sacrosanta, non come la storia della dismissione, a dimostrazione che quando non si parla dei Della Valle è persona lucida e serena, infatti mi ha scritto "L'ideale sarebbe morire da giovani più tardi possibile". Chiudo confessandovi che le domande più terribili, quelle insomma tipo “Milinkovic Savic va alla Lazio o viene alla Fiorentina?”, me le faccio la mattina presto mescolando lo zucchero nel caffè. E considerate che il caffè lo prendo senza zucchero.


223 commenti:

  1. Queste sono belle sorprese....

    RispondiElimina
  2. Bobby Caponata25 luglio 2015 08:38

    Che portierone Lezzerini... Peccato tutta questa diffidenza su di lui ;-)

    RispondiElimina
  3. Ahahah ahahaha....,,Pollock l'aveva scritto nell'editoriale di ieri "Sarò ricordato postumo".... Per aver spinto Lazzerini in prima squadra!, ahahah ahaha

    RispondiElimina
  4. Bobby Caponata25 luglio 2015 08:56

    Mino Raiola... http://www.firenzeviola.it/news/dalla-spagna-viola-sul-difensore-hector-moreno-183685

    RispondiElimina
  5. Ma andate a cagher los dos. Ha parato bene un rigore, e due giorni fa s'era inventato un goal da solo. Mandatelo un anno in B, se lo prendono e poi se ne riparla, e non rivangate storie penose del recente passato. Oggi è un portiere che fatica a trovar collocazione in B, sei mesi fa anche in divisione pro, e chi lo voleva mettere in porta col Tottenham soffriva di disturbi calorici preventivi. Con questo magari, speriamo, tra tre o quattro anni sarà un forte portiere.

    RispondiElimina
  6. non continuiamo ad illudere il povero deyna.

    chi ha visto la partita di ieri? mi date un giudizio su vecino, badelj, rebic e suarez? come hanno giocato le seconde punte? larghe o strette? perché sento dire che ilicic stia giocando bene ma non riesco immaginarlo alla linea del fallo laterale

    RispondiElimina
  7. Bellissima la foto di copertina, Poeta. Chi è? Ornella Muti da ragazza?

    RispondiElimina
  8. Potrebbe prendere la nazionalità brasiliana, l'unico pericolo è che poi si metta d'accordo con la Juve dopo aver dichiarato "mai alla Juve"

    RispondiElimina
  9. La ragazza di Lazzerini

    RispondiElimina
  10. e chi è Lazzerini? nemmeno scrivere il nome sai.

    RispondiElimina
  11. Oltre a prendere la nazionalità brasiliana dovrebbe imparare a parare come quello cui ti riferisci e che ce l'ha. Questo è più difficile.

    RispondiElimina
  12. Hai capito, Gigetto nostro! Festeggia la cessione di Gomez?

    RispondiElimina
  13. Ora ci si mette anche la stampa belga nel giochino, scrivono che il milinkosauro oggi è a Firenze per firmare

    RispondiElimina
  14. Ha parlato Cognigni. Non leggo nessuno critica, strano.

    RispondiElimina
  15. 'un l'han sentito perchè ha parlato dall'Usa, qui l'era notte

    RispondiElimina
  16. Saputo di questo Minkulovic Savic, quest'ultimo per non correre rischi si è subito levato di torno, rasentando i muri.

    RispondiElimina
  17. Ah, è questione di tempo, allora.

    RispondiElimina
  18. Guarda che Pollock ha scritto giusto, intendeva Marcello Lazzerini il giornalista

    RispondiElimina
  19. Avra' fatto un corso avanzato di comunicazione: come parlare al tifoso viola senza alimentare teorie sull'esistenza delle scie chimiche. Organizzato appositamente per Cognigni dalla Cia.

    RispondiElimina
  20. Esatto, Jordan è sempre il solito prevenuto.

    RispondiElimina
  21. ...Passato e Presente..il Futuro sarà probabilmente uno Sceicco che verrà immortalato alla consegna della maglia numero 8 di Marin..".Non siamo gli ultimi di ieri ma i primi del domani"...Avanti senza paura!!!

    RispondiElimina
  22. Sceicchi arabi ma fiorentini non me ne vengono in mente, al massimo ci sarebbe l'imam

    RispondiElimina
  23. E comunque Rui mi ha deluso, pensavo che la "10" viola se la tenesse incorniciata in salotto, non mi sarei mai aspettato che se la portasse fino agli USA per sbolognarla a Gnigni

    RispondiElimina
  24. Nella sua essenzialita' ha detto tutto. E chiaramente.
    "La squadra segue Sousa"

    RispondiElimina
  25. ..ah ah ah..la storia di Gunther mi ha ridato la speranza...però magari può non soddisfare tutti in quanto tedesco...scommetto quel poco che mi rimane in Victor Cecchin in Saalaab...orgoglioso cammello senza Gobbe degli Emirati...

    RispondiElimina
  26. Se quella la va con Marcello Lazzerini la ci ha degli occhi stupendi, ma, poerina, l'è cieca.

    RispondiElimina
  27. Come se si potesse star dietro a icche dice un consigliere della Vis Civitanovese. I'problema un n'è icche dice, ma icche fa o un fa fare o che l'ha belle fatto.

    RispondiElimina
  28. Bobby Caponata25 luglio 2015 13:22

    Ma quante papere abbiamo dovuto ingoiare per arrivare a far sembrare Neto un portiere? E poi guarda che smacco... andare a lucidare gli scarpini a Buffon...

    Comunque un paio di squadre di B sembrava che lo seguissero.. speriamo che ci vada a farsi un po' le ossa..

    RispondiElimina
  29. Ladyradio dice che il milinkosauro è arrivato a Firenze.
    Tre giorni a Firenze, tre a Roma e tre a Venezia?

    RispondiElimina
  30. Bobby Caponata25 luglio 2015 13:25

    E' caduto nella trappola... http://www.violanews.com/calciomercato/dal-belgio-milinkovic-savic-oggi-a-firenze-00405057

    RispondiElimina
  31. Molto poche, anche questa è leggenda metropolitana. Certo se prendi un portiere titolare in serie A a vent'anni e lo tieni in panca senza giocar mai per un anno e mezzo, quando lo butti in campo non puoi pretendere che sia al top. Poi non son le papere che contano, ma come stai in porta, Lezzerini è ancora verde come un fico duro. Deve giocare e poi magari maturerà, speriamo.Ma Neto era già forte quando è arrivato, tanto che il Corvo lo pagò 3,5 milioni, doveva solo toglersi la ruggine, questo invece deve dimostrare ancora tutto.

    RispondiElimina
  32. Il problema (semmai lo fosse) è che non si tratta di un consigliere della Vis Civitanovese, ma del presidente della Fiorentina e uomo di fiducia del proprietario.

    RispondiElimina
  33. Non so se girano piu' a Roma per il (presunto) mancato arrivo e pure a Firenze per il suo (presunto) arrivo. Days like these...

    RispondiElimina
  34. E neanche una foto?!? Stanno du' mesi a' aspetta' er colpo e so' impreparate, le radio o i giornalisti!?!?? Ma che c@zzzzz........

    RispondiElimina
  35. Gunther Grass? Ma non e' morto?

    RispondiElimina
  36. intanto franco di santo s'è svincolato dal werder. che senso ha?

    RispondiElimina
  37. MinkiaSavic in sede!

    RispondiElimina
  38. no mi sa è allo shalke.

    RispondiElimina
  39. L'arrivo non è più presunto, pare

    RispondiElimina
  40. S'eran presi il sabato libero

    RispondiElimina
  41. Oh, ora che s'è preso dopo tutta 'sta telenovela, ci manca solo che si riveli un bidone eh!

    RispondiElimina
  42. milinkovic - suarez - borja - mati - badelj - vecino

    il centrocampo è pronto e finito, e di prim'ordine. compriamo un centrale dietro e mettiamo a posto gli esterni. mi piacerebbe non vedere mai più pasqual, ma col fatto che è capitano e con la regola dell'italianizzazione, almeno quest'anno me lo ripuppo.

    RispondiElimina
  43. Dunque dunque
    Sepe
    Donati Gonzalo Astori X
    Suarez Savic
    Borja
    Joachin Babacar Ilicic

    RispondiElimina
  44. http://www.violanews.com/altre-news/lallarme-dalla-serbia-il-contratto-di-milinkovic-con-il-genk-e-nullo-00405121

    eh va be', penso sia fantascienza, ma ad ogni modo saranno cazzi del genk. un po' come la storia della roma con mexes.

    RispondiElimina
  45. Cazzo, ma tutti a noi?!?!?

    RispondiElimina
  46. stefano vienna25 luglio 2015 14:27

    Preferirei una difesa Tomovic-Gonzalo-Moreno. Se poi, sulle ali dell'entusiasmo, arrivasse pure il mio Adem, abbiamo fatto bingo. Ah, dimenticavo, serve un vice-Suarez, Badelj è improponibile a certi livelli, meglio Hegazy.

    RispondiElimina
  47. Ohi ohi, allora la telenovela del milinkosauro non finisce nemmeno ad acquisto concluso

    RispondiElimina
  48. stefano vienna25 luglio 2015 14:28

    No, Badelj no, bravo ragazzo, ma è meglio anche Hegazy come vice-Suarez.

    RispondiElimina
  49. secondo me badelj invece è bravo, specie come mezzala e non come regista davanti alla difesa, dove non ha i tempi.

    RispondiElimina
  50. t'ho risposto in contemporanea sopra. badelj mi piace, da regista è un po' troppo macchino, ma rompe bene l'azione, ha fisico e tecnica. sicuramente positivo

    RispondiElimina
  51. stefano vienna25 luglio 2015 14:30

    Una mossa del vecchio procuratore che si vuole vendicare? Comunque potevano pensarci prima, s'è trasferito al Genk un anno fa.

    RispondiElimina
  52. C'ha anche un fratello di 18 anni che fa il portiere nel Man.United

    RispondiElimina
  53. Bobby Caponata25 luglio 2015 14:45

    Poche non direi, comunque lasciamo stare.. come portiere hai indubbiamente ragione ma come viola.... Sai.. io tifo per la Fiorentina ....

    Ehehhehe.. :-D

    RispondiElimina
  54. Può essere, ci sta che un anno fa sia andato al Genk per molto meno di quanto lo paghiamo noi ora, e questo magari ora vorrebbe un po' di soldi, per questo magari si sveglia dopo un anno. Gli credo poco, ma in ogni caso credo sarebbero cazzi del Genk come dice il Pende... a noi che potrebbero farci? Una denuncia per ricettazione?

    RispondiElimina
  55. Bobby Caponata25 luglio 2015 14:51

    Non so chi ha visto la partita compreso me.. ero in uno stato di dormi-veglia, però Mario Suarez mi ha fatto una grande impressione.. Innanzitutto personalità, poi controllo e tecnica.. Mi sbilancio, ma dalla prima impressione ci avremmo guadagnato già da uno scambio alla pari (anche se dietro i problemi ci sono...)
    Ma è solo un'impresione..

    RispondiElimina
  56. stefano vienna25 luglio 2015 14:55

    In rosa ci può anche stare, ma se veramente è richiesto in Germania, per 3 milioni trovi qualcosa di meglio, e comunque giocherà come vice-Suarez davanti alla difesa, come mezz'ali ne abbiamo già quattro+due: Mati, Valero, Savic, Vecino, più Diakhatè e all'occorrente anche Bernardeschi. Siamo ultracoperti in quel ruolo, quindi Badelj giocherà solo per fare riposare Suarez ovvero davanti alla difesa. A quel punto davanti alla difesa preferisco Hegazy.

    RispondiElimina
  57. Anzi, ripensandoci meglio, era 2 mesi che dicevano che era della Lazio e questo stava zitto, parla solo ora che si scopre che il ragazzo è in sede nostra, mi sa che qui Lotito ci cova

    RispondiElimina
  58. Bobby Caponata25 luglio 2015 14:59

    Lui conferma.. http://www.fiorentinanews.com/foto-e-suarez-festeggia-dopo-lesordio-in-viola/

    RispondiElimina
  59. Pare che l'anno scorso fosse costato 400mila euro

    RispondiElimina
  60. stefano vienna25 luglio 2015 15:06

    Uno come Suarez in Italia è tanta roba, certo è inferiore a Pizarro nell'impostare, ma verticalizza di più e poi si fa sentire sulle caviglie degli avversari.

    RispondiElimina
  61. http://www.fiorentinanews.com/suarez-in-viola-e-il-mistero-del-doppio-comunicato-almeno-questa-volta-potete-dirci-la-verita/

    RispondiElimina
  62. Che rincoglionito, al fischio finale, ad audio bassissimo e in dormiveglia, ero convinto fosse chiusa lì, ho spento e mi son perso i rigori.

    RispondiElimina
  63. stefano vienna25 luglio 2015 15:15

    Fatemi dire una cosa un pò scomoda. Il tifoso viola ha tutto il diritto di criticare e di essere scettico sull'operato della società, ma vorrei parlare degli addetti ai lavori, gente di calcio e giornalisti sportivi. Non faccio nomi per non mettere in difficoltà nessuno, ma sono umanamente affezionato ad un paio di persone che ultimamente si sono convinti di dover sparare a zero sulla Fiorentina 'a prescindere' coma sgomenti a volte veramente risibili. Ecco, proprio perchè gli voglio bene, mi fa veramente male vedere come stanno perdendo, in pochi mesi, la credibilità che si erano conquistati nel corso degli anni. La stima rimane, ma spero che si rendano conto che certi posizionanti ideologici non portano da nessuna parte. Va bene la critica, ma motivata, non quella astiosa e pregiudiziale. Ancora ieri, sentendoli alla radio, parlavano dei Della Valle che vogliono vendere la Fiorentina con dei toni francamente inaccettabili.

    RispondiElimina
  64. Comunque, indicazioni dalla partita col Benfica: si nota la disposizione di adottare il pressing alto, anche se ancora non ce la fanno a portarlo con costanza, il giro palla si mantiene, ma è richiesta più velocità. In attacco si lavora, mi sembra, su incroci e verticalizzazioni, ma ancora si vede poco. Buone risposte da Joaquin, Vecino e Suarez, male Babacar e Bernardeschi, Sepe mi pare non possa fare più della riserva in una squadra di livello, benino Rebic, tonico Roncaglia seppur a sinistra, sicuro ieri Hegazy, non mi ha impressionato Diakhate.

    RispondiElimina
  65. "L'unica differenza fra un blogger e un giornalista è che il primo potrebbe essere inaffidabile, mentre il secondo lo è certamente."
    ~ Pier Paolo Pasolini su giornalisti cartacei e non

    (POLLOCK, tutto gratis, godi capo...)

    RispondiElimina
  66. Milinkovic è un grande acquisto, in stile Corvino con Jovetic, Ljajic e Nastasic. Non è un troncone messo davanti alla difesa a spezzare il gioco altrui, sa giocare a calcio. Al Mondiale Under 20 a me è piaciuto più di Danilo, per dire, e soprattutto lo trovo più adatto al calcio italiano.

    RispondiElimina
  67. "L'unica differenza tra un articolo in rete di Bucchioni e uno di Selvaggia Lucarelli, è che nell'avatar il Buck non mostra le tette"


    [Ezra Pound - di arguti commentatori]

    RispondiElimina
  68. Suarez lo immagino elemento collante e soprattutto uno inamovibile.
    Non credo la dirigenza sia proprio sorda, nonostante il rumore del registratore di cassa, e dopo aver sistemato il centrocampo passeranno alla difesa; un centrale, che si alterni con Basanta (peligro-Roncaglia potrebbe ogni tanto marcare la prima punta avversaria), a sinistra dovrebbe rimanere Alonso, che potrebbe finalmente diventare un vero "3".
    Gomez, Ilicic da vendere e anche se fosse uno solo permetterebbe l'entrata di un po' di grano (per assurdo più dal secondo che dal primo!) che potrebbero essere usati per una punta sudamericana.... Baba, Rossi sono a rischio dopo un tot di partite, Berna punta pura non lo é. Occorre un "9", non credo possa essere Gila, ottimo come riserva di spessore.
    Se sono vere le cifre per MilinkovicSavic, dovremmo riflettere.....oltre 7 milioni per un bel prospetto...quindi è un investimento. Non male!
    Il monte ingaggi sta scendendo in modo decisivo, tolto Gomez sarà stato un gran bel lavoro, da parte dell'economato... Si, l'economato.
    Poi tocca alla squadra...e basta acquisti senza senso (Beleck, Octavio...tanto vale tenere Capezzi o Bagadur, per dire...).

    RispondiElimina
  69. I trust in you.

    RispondiElimina
  70. stefano vienna25 luglio 2015 15:35

    Hegazy aspetterei a giudicarlo, un conto è giocare con Bagadur accanto, un altro con un Gonzalo oppure un altro difensore esperto. Diakhatè deve fare esperienza con squadre di medio-bassa classifica, a certi livelli soffre troppo il salto di categoria.Intanto penserei a rinnovargli il contratto.
    P.S.: ho visto dei video di Romero, sembra forte, ma sembra un pò leggerino per un marcatore, sembra più simile a Gonzalo.

    RispondiElimina
  71. L'ho visto poco però eh, qualche partita al Mondiale Under 20, un compattino via Serbia, col Genk credo mai.

    RispondiElimina
  72. Moreno dici? Non è alto [1.84] né grosso, ma è di fil di ferro, e non fa respirare l'attaccante, anticipando e chiudendo sempre gli spazi. In Liga ha fatto grandi gare anche con i marziani del campionato...

    RispondiElimina
  73. Mentre voi guardavate i rigori, io mi alzavo per andare al lavoro, quindi non ho visto un cazzo. Però riguardando gli highlights e leggendo i commenti mi sembra che quest'anno si parte con un Ilicic in più, anche bello cattivo.
    Venderlo, lo venderei solo per un grosso esterno, anche perché è uno dei pochi che se è luna buona ti fa vincere le partite da solo, il pettinatamente svantaggiato.
    È arrivato Milinco, bene, non l'ho mai visto giocare ma se dicono in parecchi che è buono, lo sarà. Che sia subito pronto per fare il titolare, non lo so, ci spero ma un periodo di adattamento è nelle previsioni. Lo dico prima che sia smerdato dopo un paio di partite sottotono.
    Lele, Gnigni ha parlato e non c'è niente da commentare se non il fatto che ha smentito le dichiarazioni di un mese e mezzo fa, quando i dirigenti si sperticavano per smentire Montella affermando che la squadra non aveva concluso il suo ciclo e sarebbero bastati un paio di piccoli aggiustamenti. Che si punti sui giovani non può che farmi piacere, che sia una decisione figlia della programmazione, però, mi sembra una cazzata.
    Personalmente, visto che è lui il massimo esponente operativo della dirigenza, gli rimprovero molte cose. Una è proprio la mancanza di una programmazione tecnica, con decisioni di mercato spesso in antitesi con i bisogni della squadra e, spesso, estemporanee.
    Un'altra cosa che gli rimprovero è la gestione economica, perché se c'è un buco di trentasette milioni la colpa non può essere di chi la domenica va in campo e perché ritengo che quei soldi sono esattemente quelli che ci mancano o ci sono mancati per fare l'ultimo salto, quello del prestigio e dell'aumento di introito.
    Oggi si vanta dei rinnovi di Baba e Berna, ottime notizie ottenute con una tempistica che ha rischiato di farteli perdere e che,posso immaginare, deve essere costata qualche centinaio di migliaia di euro in più. Su Salah è meglio stendere un velo pietoso, ma la cosa più fastidiosa, per me, non è stata tanto perderlo, quanto vederlo andar via con tanto di spegio dopo che i papaveri in giacca e cravatta si erano vantati per mesi di un affare di portata epocale.
    Ognuno ha i suoi eroi e i suoi nemici, per me lui è un pessimo dirigente che, a volte, viene compensato dalle intuizioni dei pochi che abbiamo che hanno sempre mangiato col calcio. Ljajic è un esempio di questo.
    Non mi considero anti-fiorentino o anti-Della Valle se sostengo che sia un danno in società, appunto perché questa società mi sta a cuore.

    RispondiElimina
  74. stefano vienna25 luglio 2015 15:39

    Mi ha impressionato il sinistro, la mette dove vuole, veramente un lusso per un difensore.

    RispondiElimina
  75. stefano vienna25 luglio 2015 15:40

    Sì, Moreno, scusa.

    RispondiElimina
  76. Bobby Caponata25 luglio 2015 15:41

    Gravissimo.. mi son perso super-Lezzerini.. :-)

    RispondiElimina
  77. stefano vienna25 luglio 2015 15:45

    Tra gli acquisti dell'era Corvino, sembra il primo Kuzmanovic come caratteristiche, giocatore che poi si perse abbastanza misteriosamente.

    RispondiElimina
  78. Pensa che a me il primo Kuzmanovic piaceva abbastanza...

    RispondiElimina
  79. Sì, la gioca anche bene

    RispondiElimina
  80. Bobby Caponata25 luglio 2015 15:53

    Tadaan! http://www.violanews.com/news-viola/caso-salah-e-guerra-tra-fiorentina-e-roma-00405140

    RispondiElimina
  81. stefano vienna25 luglio 2015 15:55

    Appunto, quando arrivò era forte.

    RispondiElimina
  82. la vediamo diversamente, per me badelj sarebbe titolare in tantissime squadre e per trovare di meglio a 4-5 mln, che è possibile per carità, bisogna saper cercare molto bene. opinioni diverse, capita.
    su hegazy ci andrei mooolto, molto cauto.

    RispondiElimina
  83. sembra si faccia sul serio per astori. un momento di lucidità: che sia uno scarso assoluto, non si può dire; la cosa che guasta, è la valutazione, lo stipendio e la valutazione. per me può anche venire astori (ad una cifra contenuta, 4 mln, ma dubito si tratti di questo), per carità, si giocherà il ruolo di prima riserva insieme a basanta, ma deve arrivare anche un altro centrale, allora.

    gonzalo - X - basanta -astori. mi sta bene. altrimenti, ciao.

    RispondiElimina
  84. giocatori che possono far comodo dalla roma, oltre destro che qua tutti disprezzano per disparati motivi: ljajic, florenzi e poi ci metterei anche strootman e paredes. per un motivo o per l'altro, non credo ce li presteranno, dunque o cacciano del grano anche a noi o ciao salah.

    RispondiElimina
  85. Considerazioni sparse. STEFANO, siamo spesso in linea, ma a volte prendi tangenti, anzi, tangenziali che un si sa dove portano. Lo scorso anno preferivi
    Lazzari a Borja, ora vedo Hegazy a Badelj. Quest'ultimo vedrai ne giocherà parecchie, lo scorso anno il nostro migliore centrocampista dopo Mati.

    Non ho visto nulla, leggo in generale e chi l'ha vista, ma per me, dopo anni di sofferenza per quel tipo di calcio troppo esteta ed eunuco, sentire parlare di pressing e verticalizzazioni, è aria pura!

    Foco, Cognigni è il mio presidente. Punto. Quando ne metteranno un altro sarà l'altro. È infallibile? No. È simpatico? Conoscitore profondo? Nemmeno. Resta comunque colui è delegato alla più alta carica e ha la fiducia di chi è proprietario, un milionario, quindi tanto fava non deve essere. Sapevo comunque che aveva sbagliato anche ieri, tra non molto sbaglierà per assunto, alza un sopracciglio, o se fa cenni col capo.

    RispondiElimina
  86. mi dici che posizione ha ricoperto ilicic; dicono che stia giocando bene ma largo non ce lo vedo. tridente asimmentrico: ilicic-baba-joaquin?

    RispondiElimina
  87. credi che ilici lo potremmo utilizzare anche largo?

    RispondiElimina
  88. In pratica si dovrebbe vendere Mortimer per cercare una brutta copia dell'egizio. Ho qualche dubbio. Il tasso tecnico medio si sta abbassando vertiginosamente. Lo sloveno è uno dei pochi vogliosi di stare in viola, senza nostalgie per il Betis o la coca cola. Si adatta a tutto in avanti per giocare.

    RispondiElimina
  89. stefano vienna25 luglio 2015 16:10

    Rottura con Milinkovic, non viene. Parole di Pradè.

    RispondiElimina
  90. Mi ero dimenticato, non sono un fan di Ilicic, ma questo,pur coi difetti che ha, tira in porta.
    Prima di levarselo ci penserei per benino.

    RispondiElimina
  91. Con Minkia-Savic è rottura.
    Pradé: "
    “Abbiamo trovato l’accordo con il Genk e con il giocatore ma lui è ancora titubante, non possiamo stare ad aspettare un ragazzo di 20 anni. Noi non dobbiamo nè convincere nè pregare nessuno per venire qui, il ragazzo ci ha fatto capire che ci deve ancora pensare ma chi arriva qui deve avere il fuoco dentro. Se è una rottura definitiva? Al momento non ci sono margini per riaprire la trattativa”.

    RispondiElimina
  92. Anche la Bellucci non è l'unica ad avercela

    RispondiElimina
  93. Era ora che ti sbilanciassi. Cedere lo sloveno è una cazzata immane e mi meraviglierei se Sousa la avallasse

    RispondiElimina
  94. io non riesco a capire come voglia giocare suosa e dove voglia metterlo. largo non ce lo vedo, poi con la volontà si può imparare a fare tutto, per carità.

    intanto è saltato milinkovic, qui si fa ridere.

    RispondiElimina
  95. ciò detto, io loterrei e lo metterei dietro la punta o le punte in un 1-2 o 2-1 offensivo.

    RispondiElimina
  96. No, non ha il passo per andar via sullo scatto.

    RispondiElimina
  97. E vabbè, gli deve aver fatto schifo la città o ha notato che il viola stonava con quella gran faccia da cazzo.

    RispondiElimina
  98. Ha una sola posizione, trequartista, era già così, nella pancia della mamma.
    E in quella posizione dà il meglio, che vuol dire tiri in porta, fondamentale in cui gli altri difettano. Sousa lo sa e saprà gestire la tattica di conseguenza.

    RispondiElimina
  99. Ora non vorrei rimettere il dito nella piaga, ma guarda che Montella ce l'ha messa tutta a farlo restare sulle palle. Mai nella sua posizione, col Napoli in casa, come in moltissime, ala destra, quando poi sostituito tra fischi mandò affanculo i tifosi, o li applaudi' non ricordo. Poi sempre fuori ruolo, a Napoli centravanti, con Salah accanto, ovvero vietato entrare in area. E c'era Gila in panca... poi, finalmente, a poche giornate dalla fine e dopo due anni di allenamento, l'illuminazione: lo fece giocare dietro le punte!
    E quello fece quello che ha sempre saputo fare, tirare in porta.

    RispondiElimina
  100. Pradè ha appena detto che non se ne fa di niente. Milinkovic Savic non sarà mdella Fiorentina. Ma si trovano tutto noi?

    RispondiElimina
  101. Perché io ho anche scritto del bene di Montella, il primo anno ne ero entusiasta.Su Cognigni ricordo solo prese di culo. E guarda che personalmente di lui mi frega zero, ma uno, anche per un fattore percentuale, non può sbagliare tutto.

    RispondiElimina
  102. credo che in realtà, nel 2015, sia difficile non trovarli. che vada a cagare, peraltro futuri proventi per il 40% dopo 9 mln (o 7, secondo altri) mi pare uno sproposito (tattica che si vuole attuare anche per walace, però). prendiamone un altro, uno che a 20 non ha voglia di starci non combinerebbe niente. forza viola.

    RispondiElimina
  103. Ha svariato tra una posizione larga, in cui gioca male, e trequartista centrale, dove fa meglio. Non dimentichiamo però che sono amichevoli estive a gambe imballate, Ilicic può spiccare di più come nelle partite balneari di fine stagione, per me l'è sempre il solito [ e chi lo cambia a quell'età], cedere sùbito prima che torni a 2 milioni di valutazione.

    RispondiElimina
  104. Grinta sì, sorriso no (ricordiamoci Salah)

    RispondiElimina
  105. Occhio a dare tutte le colpe al giocatore e a fidarsi delle parole di Diprè, mi sembra molto strano che Milinkovic sia venuto fino a Firenze per rimandare ancora, se non gli han messo sul tavolo qualcosa che non gli tornava.

    RispondiElimina
  106. dai deyna, te c'hai troppe fisse; questo c'aveva un accordo con la lazio, qui c'è venuto, vedrai che se gli alzavi l'offerta di 300 mila euro la penna la trovava. tutto si può dire ma non siamo scorretti in società.

    RispondiElimina
  107. Spero che la vicenda di Milikovic (sulla quale mi schiero a bestia con Pradè) serva per prendere coscienza del famoso cambio di mentalità che auspico: invece che domandarci noi se siamo all'altezza delle ambizioni di Tizio o Caio, facciamo in modo che siano i giocatori che vengono a domandarsi se sono all'altezza di questa piazza e di questa città. "Fenomeni" ventenni che storcono il naso, per giunta circondati da una corte dei miracoli composta di padri, fratelli, azzeccagarbugli e agenti "vari" ognuno dei quali vuole il lesso, non possono essere blanditi e assecondati, altrimenti alla lunga ci facciamo del male. Ci tengo inoltre ad esprimere il mio disprezzo più profondo per la gentaglia che sui vari siti che conosciamo coglie l'occasione per spalare la solita merda. Non si tratta di diversità di opinioni, è proprio miseria umana

    RispondiElimina
  108. Scorretti non so, coglioni di sicuro. Magari una volta al tavolo han lesinato su 50000, non mi meraviglierei più di niente. Mi sembra molto strano che si sia mosso il giocatore, se non era sicuro di firmare.

    RispondiElimina
  109. Qualcuno del suo éntourage gli ha detto all'ultimo di aspettare, è chiaro, perché magari aveva ricevuto qualche telefonata o simile.

    RispondiElimina
  110. Se fossimo una società che conduce operazioni serie, chiare e con la massima trasparenza ti darei ragione e farei una statua a Pradè per le sue parole, ma dopo Salah non mi meraviglio più di nulla, magari con Milinkovic han trattato in tempi e luoghi diversi Conhinhi, Rogg e Diprè, ognuno con proposte e condizioni diverse.

    RispondiElimina
  111. Di chiaro non c'è nulla, e comunque se simili libertà in sede di trattativa se le prendono solo con noi tra le squadre di una certa caratura, ci sarà pure un motivo.

    RispondiElimina
  112. Non firma per non precisate pressioni, caso umano, ma quando ci sono i padri di mezzo va sempre a finire male...

    RispondiElimina
  113. Ma è lui che ha diecimila agenti: se hai seguito nei giorni scorsi l'andamento delle "trattative" te ne sarai reso conto: uno diceva una cosa, l'altro diceva il contrario.

    RispondiElimina
  114. Ci stiamo facendo ridere dietro da tutta italia.

    RispondiElimina
  115. A me non pare, e in ogni caso non me ne importa una sega. A me piace(rebbe) ridere alla fine delle partite.

    RispondiElimina
  116. Per farlo sarebbe bene prendere prima i giocatori buoni, specie se giovani e sani...

    RispondiElimina
  117. Cognigni è salito alla ribalta, per quello che mi riguarda, lo scorso anno, per fare e disfare il mercato e i rinnovi, prima non me lo sono mai inculato. E infatti io critico la sua non competenza in ambito tecnico che si riverbera, per forza, sulle trattative. Il capo del personale è una figura non applicabile al calcio.

    RispondiElimina
  118. Quello che sispacciava per suo agente diceva, tre giorni fa, che aveva bisogno di due, tre settimane per decidere. Questo ne farà bestemmiare parecchi di direttori sportivi in futuro.

    RispondiElimina
  119. Direi che l'hai fatto tardi se ce la racconti giusta. Questa gente e soprattutto chi li rappresenta si mandano in culo prima, anche se il fatto che uno venga fin qui per dire che ci deve pensare fa pensare un po' a me. Ma ce la raccontano tutta o si son rimangiati qualcosa in extremis facendo loro incazzare la controparte?

    RispondiElimina
  120. dai jordan, anche te.

    RispondiElimina
  121. KurtÈ la prima volta, credo, che si assiste a un giocatore che, già in sede, non firma. Equivale a un no davanti all'altare. È un'altra stazione della nostra via crucis del ridicolo, una stazione inedita, mai vista nel calcio professionistico. A quelli che dicono: bravo Pradè, Milinkovic-Savic è solo una tdc, è fin troppo facile rispondere: ma una società che si fa prendere per i fondelli da una tdc cos'è?

    RispondiElimina
  122. si sarebbe fatta prendere per i fondelli se gli avessero dato quei 200 mila o 300 mila euro in più all'anno che sicuramente ha chiesto, oppure se avesse pagato questo e quell'altro procuratore. così, per carità non fa piacere, ma non si passa da bischeri.
    questo è giovano, ma se non cambia la testa farà poca strada.

    RispondiElimina
  123. peraltro, finché c'era Macia e si stava all'aeroporto ad aspettare gente col biglietto pagato, tutti uniti con la società. e un c'è verso oh.

    RispondiElimina
  124. Mi sembra la spiegazione meno probabile, al massimo puoi imputare alla societa' di avere sottovalutato l'influenza dell'ambiente sul giocatore, non valeva la pena forse, sapendo gli interessi forti intorno al giocatore. Tare in quei posti ha contatti molto profondi e a piu' livelli. Noi fuori dal giro Ramadani difficilmente facciamo affari, e non solo noi. Quello serbo e' un mercato 'particolare'. Le lacrime di Savic ne sono una prova. Cosi' come la storia uscita ad hoc sul vecchio contratto. I serbi se vogliono possono essere molto convincenti.

    RispondiElimina
  125. Dai, un giocatore viene fino a Firenze solo per firmare, non per trattare ancora o per rimandare...A trattare e parlare ci è andato in questi giorni Rogg, oggi a Firenze ci ha parlato Diprè, niente di più probabile che si sia rimangiato qualcosa di quello pattuito con Rogg, o che abbia cambiato alcune condizioni. Questi sono i danni causati dal dare potere a Conhinhi, e mandare a fare le trattative agli altri quadri societari in base all'ispirazione del momento, quando si capirà questa cosa sarà sempre troppo tardi.

    RispondiElimina
  126. All'epoca scrissi che si era passati da bischeri anche lì, ma in quel caso almeno ci fu una chiara e banditesca azione di disturbo di Marotta.

    RispondiElimina
  127. adesso invece si da per certo che non ci sia stata una chiara e banditesca azione di disturbo di lazio o altri club. oppure che sia un idiota che volesse tirare su l'ingaggio.
    se viene astori - che non mi piace - e gioca bene e si arriva terzi, direte che facciamo cahare lo stesso, e se c'era tizio s'arrivava primi.
    io adesso sta fissa contro la società, contro cognigni e rogg, veramente non la capisco: possono non piacere, si può criticare, ma non è possibile che tutti gli errori siano imputabili a loro ed i meriti agli altri. ad ogni modo per carità, visioni differenti.

    RispondiElimina
  128. Secondo me hanno fatto come con Neto. Ora vedrai che Milinkovic dirà "Mai alla Lazio". Vedrai!!!

    RispondiElimina
  129. questo qui c'ha 50 procuratori, tutti che han dichiarato qualsiasi cosa a parte la firma con la fiorentina. però è colpa di pradè.
    io veramente boh.

    RispondiElimina
  130. Degna leggi su FieremzeViola dove si racconta che questo babbeo si sarebbe messo anche a piangere scusandosi perché non se la sentiva a firmare ah ah ah ah

    RispondiElimina
  131. Ahahahahahahahahahahah È STATA LA FIDANZATA A NON VOLERE FIRENZE! ahahahahahahahahahahah
    Il potere della fregna è ancora forte in mezzo a noi!
    "No, Milinkino, a Firenze no, c'è troppa patata"
    Ahahahahahahahhahaha

    Portalo a Roma che te lo succhiano come una cozza le signore della capitale ahahahahahahahahah

    Riporto testimonianza della soffocatrice di volatili.

    RispondiElimina
  132. Almeno nel mio caso non è una fissa, avevo detto che era stata chiusa una grande operazione. Ma alla luce dell'esito non posso far finta di nulla, la realtà dice che per l'ennesima volta ci siamo messi in ridicolo con l'Europa tutta, e dimmi te se è normale e non crea problemi avere un Conhinhi che va a Londra e a Madrid a trattare per Salah e Savic, un Mencucci che va a metter firme quando non è autorizzato, un Rogg inviato a condurre trattative in Belgio poi non chiuse da Diprè a Firenze col giocatore davanti, un Pereira che non si sa bene che faccia...Ha fatto bene Macìa, che è persona competente e seria, a salutare la baracca. Che poi da qui a settembre si possano anche chiudere operazioni buone è ancora possibile, ma ce la stiamo mettendo tutta per creare un'immagine di caos e disorganizzazione totale.

    RispondiElimina
  133. Ah, ora Firenze Viola diventa una testa seria e attendibile...

    RispondiElimina
  134. TUTTI NOI! C'AVEMO LA CALAMITA! Ahahahahahahahahahahahahahahah
    IRINA, TE AMAMO! Oggi più che mai.

    RispondiElimina
  135. A parte le battute iterimiche (e chissà che non sia successo davvero che abbian detto di no per 50000 euro magari già concessi da un altro), si stanno facendo solo supposizioni di fronte ad un evento se mi permetti perlomeno strano. Un giocatore si muove per venire in sede per firmare e poi dice che ci deve pensare. O è scemo (e allora è bene che vada alla Lazio), o è successo qualcosa tra i vari (troppi da tutte e due le parti) attori della trattativa. Ognuno la pensi come gli pare, ma normale non è. L'episodio Berbatov non c'entra un cazzo, lì ci fu un'azione banditesca di altra società che lo prese addirittura a metà cammino e fu chiaramente un voltafaccia del giocatore poco serio. Qui non mi risulta, ma magari c'è stata, nessuna azione in extremis della Lazio, e quindi, nessuna prova di voltafaccia causato da questo. Magari è vero, magari è vero quel che ho detto prima, ma qualcosa deve esser successo, se no è scemo, tertium non datur.

    RispondiElimina
  136. Ebbè, Corrierespione.it...

    RispondiElimina
  137. Pressioni extracalcistiche forti. Non poteva firmare, la tua ipotesi non regge, ma siamo nel campo delle ipotesi, quindi non possiamo convincerti. Se firmava, faceva uno sgarbo a chi non ama ricevere sgarbi. Capisc' amme...

    RispondiElimina
  138. No no per carità, è solo per darti visioni che non riconducono tutte per forza a Cognigni.

    RispondiElimina
  139. Cognigni il culo de quella se lo sogna, non avrebbe mai potuto riparare.

    RispondiElimina
  140. Questo a Cerci gli fa una pippa, l'Henry di Valmontone è Rubbia a confronto.

    RispondiElimina
  141. Quindi per te è più probabile che la Fiorentina abbia falsificato le carte o cercato di intortare il giocatore facendogli firmare un contratto con condizioni diverse da quelle pattuite e non che qualcuno dell' éntoirage del giocatore o dei suoi familiari abbia cercato di prendere ancora tempo in extremis, magari contattato da altre società. Dimenticavo, la manovra ingannevole della Fiorentina ispirata e supervisionata ovviamente dal mostro Cognigni.

    RispondiElimina
  142. Io non lo so, tu non lo sai, forse solo in pochi lo sanno davvero. Ripeto, se uno prende l'aereo per venire a firmare (a proposito chi ha pagato?) e poi dice che ci deve pensare perchè la fidanzata non vuole è scemo e quindi è bene che vada alla Lazio. Però è una ricostruzione così difficile da accettare perchè alla scemenza umana c'è un limite che si può supporre anche altro, al termine di una trattativa così lunga e condotta da troppi attori diversi. Non è delitto di lesa maestà. Supposizioni, non certezze, ma lasciaci tenere il cervello in esercizio che fa caldo.

    RispondiElimina
  143. Ora siete diventati tutti adoratori di Cognigni! Ma se non si è nemmeno nominato! Si è parlato al massimo di cattiva organizzazione e divisione dei compiti, perchè a far le trattative ci si va in tre persone diverse dei quali solo uno sa che il pallone è rotondo. Ma quel cazzo di Pereira cosa fa?

    RispondiElimina
  144. Secondo il Messaggero il balcanico piangente era in contatto con la Lazio da mesi. Sarebbe venuto ben due volte a Formello col babbo e una volta all'Olimpico per la partita

    RispondiElimina
  145. Dice che Diprè s'è fatto fare una maglietta dal grafico di Balotelli, e la indosserà alla prossima conferenza stampa: "Why always us??"

    RispondiElimina
  146. Una volta attendevamo un fax.... Poi attendevamo i calciatori in scali stranieri...... poi qualcuno metteva doppia firma....poi, oggi, riusciamo anche a farli venire in sede.... Ma niente, si perdevano e si perdono......
    L'unica domanda: è normale?

    In compenso abbiamo risolto il problema del cognome lungo da schierare sulla lavagna....

    Ora: piano B? Con quei 7/8 milioni si pesca bene, credo.

    RispondiElimina
  147. Bobby Caponata25 luglio 2015 18:30

    Che lui sia un idiota a vent'anni è possibile.. ma suo padre che l'accompagna e assiste a una cosa del genere è quello che si dovrebbe veramente vergognare...

    RispondiElimina
  148. L'avevo scritto ieri, cmq tempo ed energia persi, questo si puo' dire tranquillamente

    RispondiElimina
  149. Ma Savic era un investimento in prospettiva di incremento di valore che evidentemente si riteneva certo. Non è un tipo di operazione facilmente replicabile

    RispondiElimina
  150. http://www.fiorentina.it/it/news/articolo.54.33071/indfiit-milinkovic-non-ha-voluto-firmare-per-prendere-tempo-in-attesa-di-nuove-proposte.html

    RispondiElimina
  151. Come scrivevo un mese fa, Sousa si è preso una bella gatta da pelare.
    Qualche capello bianco in più garantito

    RispondiElimina
  152. Pradè ha detto che Sousa l'aveva sentito parecchie volte, l'ultima un'ora prima di rompere. Ha detto anche che è una trattativa durata un mese, sulla quale, quindi, sono state messe parecchie fiches. Non è l'impegno della società che mi sembra in discussione.
    Il punto, doloroso, molto doloroso, è che non rappresentiamo una soluzione attraente neanche a un minchincello con ancora tutto da far vedere. Personalmente è questo che fa male. E su questo è necessaria una riflessione da parte della proprietà che investe molto, ma che non vede l'immagine della sua creatura, acquistare prestigio. Perché queste storie ti smerdano e fanno danni grossi. Adesso qualsiasi giocatore da considerare in alternativa, potrebbe farsi influenzare negativamente da questa storia de 'sto cojone.
    Per me c'è una soluzione: prendere un grosso nome, in modo di far diventare questa storia, una storia con un lieto fine e ripulire la maglia, rendendola briolante anche agli occhi di chi, un giorno, potrebbe sentirsi chiamato da questa società.

    RispondiElimina
  153. Perchè? Stanno facendo una squadra tutta nuova e diversa, con molti giovani, avrà mille scusanti, l'importante è che faccia vedere la mano del trainer e per ora non mi dispiace. Comunque le fortune stanno nei gol, se abbiamo chi li fa bene, se no suona a morto. Che Pepito ce la mandi buona.

    RispondiElimina
  154. Bobby Caponata25 luglio 2015 18:56

    Hanno fatto bene a mandarlo a caàre... Comunque è un mistero la frequenza di "casi" che ci colpisce...

    RispondiElimina
  155. E ti pareva che non fosse colpa di Cognigni. Ma per favore ragazzi, cerchiamo di essere seri.

    RispondiElimina
  156. Se è difficile prendere giovani minchioncelli pensi sia facile prendere i grossi nomi? A parte ogni considerazione economica? L'appeal di una squadra lo fanno i risultati, i soldi che puoi offrire ed anche la capacità di gestire. Siamo una squadra da EL, quindi di medio calibro europeo con buona ma non eccessiva capacità di spesa, e quanto alla capacità dio gestione meglio stendere un velo pietoso (pardon ai nuovi adoratori Cognigniani). Risalire è duro, ma intanto si potrebbe cominciare a provarci.

    RispondiElimina
  157. stefano vienna25 luglio 2015 19:14

    Adesso per consolarmi, che arrivi subito Walace e questo Moreno o come cavolo si chiama. Mi si sta incrinando l'ottimismo, ma ancora impercettibilmente.

    RispondiElimina
  158. stefano vienna25 luglio 2015 19:16

    L'impegno c'è stato, ma l'errore è stato impelagarsi in una trattativa del genere senza coperture adeguate. Si è scritto tanto su Ramadani, ma in quei mercati serve l'intermediario.

    RispondiElimina
  159. Io dico che in mancanza di vittorie, ci vuole qualche giocatore-faro. In fondo ne abbiamo sempre avuti e volevamo averne fino allo scorso anno con Gomez. Le giovani minchie che si sentono troppo grandi per questa realtà, almeno, avrebbero esempi con cui paragonarselo col righello e magari scoprire di essere, appunto, ancora delle minchiette. Certo bisogna riempirli di grano, ma alla fine se vuoi sembrare elegante, devi spendere per il vestito.

    RispondiElimina
  160. stefano vienna25 luglio 2015 19:17

    Walace? Ma bisogna vedere se s'ambienta nel campionato italiano, operazione più rischiosa. A questo punto puntassero su un difensore forte.

    RispondiElimina
  161. Quelli se li è portati tutti Minkiovic.

    RispondiElimina
  162. stefano vienna25 luglio 2015 19:19

    Comunque la volontà del giocatore conta poco o nulla in questi casi. Il calcio è diventato un affare troppo serio per permettere ai ventenni di aprire bocca. Già vedere i padri entrare in società è indicativo dell'andazzo.

    RispondiElimina
  163. Lei avrebbe una sola frase per la vicenda Milingo e la vicenda Milinkovic-Savic? La esprima...

    RispondiElimina
  164. stefano vienna25 luglio 2015 19:24

    Il giovane Milinkoncello è una gallina dalle uova d'ora. E le galline dalle uova d'oro non hanno libertà di scelta. Almeno in Serbia. Insomma, non credo che la volontà del giocatore abbia contato molto. L'appeal conta il giusto, ci siamo messi contro un gruppo di potere ben organizzato in un paese particolare e ne siamo usciti scornati e scorticati.

    RispondiElimina
  165. Può darsi anche che il motivo sia quello ma, se fosse, sarebbe un'ulteriore prova di incapacità di trattare in certe situazioni. Se non si capisce nemmeno chi è il nemico!

    RispondiElimina
  166. Allora, riporto qui il commento di Buran perché esprime esattamente il mio pensiero:

    "Spero che la vicenda di Milikovic (sulla quale mi schiero a bestia con Pradè) serva per prendere coscienza del famoso cambio di mentalità che auspico: invece che domandarci noi se siamo all'altezza delle ambizioni di Tizio o Caio, facciamo in modo che siano i giocatori che vengono a domandarsi se sono all'altezza di questa piazza e di questa città. "Fenomeni" ventenni che storcono il naso, per giunta circondati da una corte dei miracoli composta di padri, fratelli, azzeccagarbugli e agenti "vari" ognuno dei quali vuole il lesso, non possono essere blanditi e assecondati, altrimenti alla lunga ci facciamo del male. Ci tengo inoltre ad esprimere il mio disprezzo più profondo per la gentaglia che sui vari siti che conosciamo coglie l'occasione per spalare la solita merda. Non si tratta di diversità di opinioni, è proprio miseria umana"

    RispondiElimina
  167. È invece più difficile prendere i minkioncelli. Ci sono troppi quattrini in giro, troppi procuratori, i ragazzi che dopo due calci al pallone in una squadra del cazzo come Genk si credono arrivati, genitori senza una lira che si accomodano la pensione, un cervello che non è mai stato attivato ed ecco come si può arrivare ad una situazione del genere.
    Guarda, per come era messa, a me pare che abbiano già fatto un capolavoro a fare firmare Baba e Berna, che di pressioni esterne ne avranno avute a kili.
    Fare mercato coi giovani, se sono talentuosi, oggi è molto difficile.
    Tappeto rosso, bordato d'oro, a Ramadani.

    RispondiElimina
  168. stefano vienna25 luglio 2015 19:54

    L'ho detto già, senza coperture adeguate non dovevano nemmeno provarci.

    RispondiElimina
  169. stefano vienna25 luglio 2015 19:56

    Bravo, Lele. E poi ci si lamenta se s'avvicinano al gruppo Mendes.

    RispondiElimina
  170. E' come quello che per farsi proteggere dai ladri si rivoolge alla mafia.

    RispondiElimina
  171. FOCO lo scrisse, mesi fa, "Occorrono almeno un paio di giocatori che facciano da richiamo, che siano garanzia di progettualità di un certo spessore....".

    Personalmente ritengo che l'appeal della CL determini le scelte dei calciatori/ entourage.

    RispondiElimina
  172. Lele, guarda che non ci si capisce. Io non dico che non debbano essere usati e sfruttati i procuratori, incluso il Ramadani, che ormai sono attori importanti e fondemantali nel mercato. Lo stesso Corvino non è che non lo facesse. Ma tra usarli e farli diventare i nostri strateghi e dargli le chiavi di casa c'è una bella differenza. Peggio di peggio col Mendes del quale ti sei portato in casa lo stratega che non si sa bene cosa faccia. Non lo vedo apparire in nessuna trattativa. Tira i fili da fuori o ruba lo stipendio il signor Pereira?

    RispondiElimina
  173. io mi sto semplicemente stufando di passare da coglione. Su Salah ero ottimista, avendo sentito quello che diceva la società, e non c'è conoscente che abbia rinunciato a prendere per il culo. Ora questo qua che arriva, non arriva, poi arriva e non firma. Io ve lo dico: siamo reduci da tre quarti posti e non mi coglionavano così da quando eravamo in C2. Finora ho fatto l'ottimista aziendalista ma adesso mi stanno cominciando a girare seriamente. Fate un mercato come si deve, fatelo subito o davvero buttiamo via tutto quello che si era costruito negli anni, anche in termini di credibilità...

    RispondiElimina
  174. L'opinione di Lucchesi:

    http://www.violanews.com/calciomercato/lucchesi-milinkovic-si-e-venduto-allultimo-minuto-vada-dove-vuole-00405225

    A questo punto sto cominciando a rivalutare Berbatov, che almeno è rimasto in aeroporto e non è venuto a Firenze.

    RispondiElimina
  175. E' vero ma ci si è perso un mese dietro a blandirlo. Giudichi questa storia una vittoria o una sconfitta? Star dietro ad un giocatore fino a farlo venire a Firenze a firmare e poi non prenderlo è una storia a lieto fine o con l'amaro in coda? Mi sembra non ci siano dubbi in proposito. Si è riperso. Dopo si può andare ad esaminare colpe e scusanti, ma che si è riperso è indubbio.

    RispondiElimina
  176. Hanno trovato l'accordo con il Genk, hanno trovato l'accordo col giocatore, l'hanno fatto venire a Firenze per farlo firmare, era tutto pronto, poi lui dice che ci deve ancora pensare e piangendo dice "scusate non posso firmare". Ora, a trovare delle colpe nei nostri dirigenti non ci riesco proprio.

    RispondiElimina
  177. Comunque oggi è stat veramente la "giornata decisiva" per Minkia-Savic...

    A margine, Pradé - già incazzato di suo - ha detto seccamente che Donati del Leverkusen non ci interessa.

    RispondiElimina
  178. Non è stato così per Suarez. Che non è un minchioncello.

    RispondiElimina
  179. Bobby Caponata25 luglio 2015 20:42

    L'unica "colpa" sarebbe quella di aver cercato uno che alla Lazio forse nello stesso periodo ne ha combinate di peggio.. Aveva un accordo con la Lazio (visite a Fromello, allo stadio ecc..), noi col Genk.. evidentemente ha subito pressioni per firmare con noi ma non era convinto.. Per me, molto semplicemente, si può leggere anche così..

    RispondiElimina
  180. Volevo solo dire che fare mercato ora è molto più difficile, in pochi anni si è avuta un'impennata, una sterzata che non trova precedenti.
    Giocatori buoni ce ne sono sempre meno, quelli giovani meno ancora, mentre si sono moltiplicati i procuratori poco professionali, che guardano unicamente al quattrino. Non era facile prima, ora molto peggio.
    E tutta questa influenza mefitica di Pereira che voi avete bollato come il diavolo, ancora non si è vista. Come è vero che non sono state a lui ascritte mosse strategiche. Che devo dirti, c'è più di un mese aspetto a valutare.
    Che ci faccia arrivare Danilo, dunque.

    RispondiElimina
  181. Bobby Caponata25 luglio 2015 20:43

    p.s. non è poco per un ragazzo di vent'anni.. Certo è che forse non è assistito come si deve.

    RispondiElimina
  182. Per chi se lo ricorda, il precedente di Figo, tra Juve e Parma, fu 100 volte più tragicomico.

    RispondiElimina
  183. Se fosse così non l'avrebbero neppure lasciato partire per Firenze, anzi non ci sarebbe neanche stata trattativa.

    RispondiElimina
  184. Drago, GinevraNon fatevi riconoscere, per cortesia! La provenienza del giocatore non c'entra niente. Succede ovunque, nel calcio come negli altri settori (nel mondo del commodities trading, per esempio, sono gli Italiani quelli con la reputazione più' inaffidabile). Il ragazzo non era convinto, e basta. Certo che farlo venire fino a Firenze, senza aver prima avuto la certezza della firma, non fa certo brillare la società', visto il precedente con Berbatov, il caso Salah e la gestione dei casi Montolivo e Neto. Ma, ripeto, succede. Voltiamo pagina, sperando in una Fiorentina forte a fine Agosto.

    RispondiElimina
  185. L'ex capitano della Fiorentina Giancarlo Antognoni ha rilasciato le seguenti dichiarazioni alla terza edizione di Talk Show: "Difficile da valutare questa situazione perché di solito quando un giocatore arriva in città, mancano solo le visite mediche prima di firmare il contratto. Uno può pensare che sia intervenuto qualcun altro dall'esterno, ma quando arrivi in città è difficile pensare ad un inserimento. Io leggendo i giornali mi sono fatto l'idea che essendo la metà del suo cartellino in mano ad un privato, questo possa aver spinto il giocatore al rifiuto finale. Colpa della Fiorentina? E' un insieme di cose. Hanno avuto la colpa di averlo fatto arrivare in città senza la certezza della firma. Questa è una incongruenza. I procuratori sicuramente avranno influito in modo negativo e forse anche altri personaggi che si sono inseriti. L'ho visto giocare in Under20. I serbi hanno un'ottima nazionale, quindi è un giocatore valido. E' un'incontrista ma non è Maradona. La Fiorentina ha perso qualcosa, ma non c'è da mettersi a piangere. E' la dinamica che non torna, tocca sempre alla Fiorentina".

    RispondiElimina
  186. Suarez è venuto, ma nessuno gli ha detto quello che è stato detto al ragazzino. Lui lo sa quello che vale.

    RispondiElimina
  187. stefano vienna25 luglio 2015 20:55

    Grande Antonio, ma questa non ha proprio senso, almeno dal di fuori. Col senno di poi, ok, non ha firmato. Ma se l'hanno fatto venire in sede era appunto per firmare, non per convincerlo a firmare.

    RispondiElimina
  188. Anch'io credo così. Vale anche per lui, che c'è venuto a fare se non per firmare? Secondo Fi.it a un certo punto poi lui voleva fare le visite mediche ma firmare tra qualche giorno...

    RispondiElimina
  189. In un'estate in cui veniamo trattati come se fossimo il Borgorosso, mi piangerebbe il cuore a veder andar via uno come Ilicic che è voluto fortemente rimanere. Come mi dispiace non vedere più Vargas in maglia viola e sapere che si vuol vendere Gomez a tutti i costi, anche se ci ha voluto lui.
    La Champions tira molto, è vero, allora cerchiamo chi l'ha già assaggiata e digerita ( come Gomez) e vuole essere una guida, invece che una parte. Serve un nuovo monumento da mostrare per dimostrare che chi non ci vuole perde un'occasione.

    RispondiElimina
  190. Lui firmò un po' troppo.

    RispondiElimina
  191. Un contratto postdatato.

    RispondiElimina
  192. Si, ma parlavo di figure di merda delle società.

    RispondiElimina
  193. Ricordi anche il caso Susic, che firmò sia col Toro che con l'Inter?

    RispondiElimina