.

.

lunedì 13 luglio 2015

Dentro Balotelli? No, Sollicciano è già pieno!

Girano strane voci in città, si dice di tifosi che vorrebbero Balotelli al posto di Mario Gomez, e a me piacciono le persone che hanno gusti diversi dai miei. Mi son sempre piaciute, soprattutto quando c'è poco gelato. E’ bello sapere di Balotelli nella settimana dei primi acquisti, nella giornata della convocazione di Salah, tema tra l’altro a me molto caro quello di certe clausole. Tutta colpa di quel maledetto contratto, ed è già la seconda volta che ci rimango scottato, ricordo ancora l’ultima volta che Valdemaro mi disse: "Leggo queste condizioni contrattuali prima di accettarle e arrivo". E’ così che ho perso il mio migliore amico che non esce di casa dal '87. Mi servirebbe una macchina del tempo per dare quattro schiaffi a Salah da piccolo. Intanto nei giorni del niente assoluto, delle notizie a casaccio dilagano i commenti delle checche isteriche, che mi ricordano tanto quando mio nonno rispondeva al buongiorno dell'annunciatrice Rai. In questi vuoti di mercato la checca isterica si esalta, ed è come quando c’è scritto spingere e continua a tirare. E un po’ lo sono anch’io, soprattutto quando penso a Moena, perché a me non dispiacerebbe nemmeno la montagna rispetto al mare, solo che si vedono meno topless. C’è chi ama guardare Lei sulle Dolomiti, con la felpa e l’ombrello, io invece amo il modo in cui Lei si fa guardare al mare, e per Lei intendo il piatto di linguine all'astice. A chi pensa invece alla formulazione dei referendum, che siano quelli greci o quelli su Balotelli, suggerisco la prossima volta di prevedere anche il "forse". Mentre su Mario Balotelli la città dimostra ancora una volta la sua anima razzista, diciamoci la verità, siamo un popolo d’intolleranti noi fiorentini, abbiamo fatto guerra alla rosetta con la mortadella pur di affermare l’egemonia del lampredotto, a Firenze è sempre stato difficile integrarsi per i diversi dall’abomaso. L’altro giorno in Santo Spirito ho raccolto lo sfogo di una bella persona ma con evidenti problemi di ambientamento, peggio ancora di Jakovennko insomma. Mi ha detto “Te ritrovi co: un pasato da combatere, un presente da vivere e un futuro da costruire insieme. In più devo trovara tempo pe rubare". Mettici poi che la gente li chiama zingari. E mentre voi intanto capite come evolvono certi scambi di mercato, come si dipana la vicenda Salah, se arrivano Sepe e Walace, io cerco di capire bene il messaggio subliminale delle foto mentre mangiano le fragole. Non credo sia “La frutta fa bene”.




127 commenti:

  1. Manco fanno male, le fragole. Strawsberry field forever, vien da pensare....
    Io virerei su un Blondes have more fun, rischiando di formulare un'altra domanda: guardando le sopracciglia, siamo certi sia bionda? Cioè, il tappeto É uguale alle tendìne?

    Si aggira un "Padulo" in Europa, tale Balotelli Ipermario...a chi toccherà?

    RispondiElimina
  2. buongiorno Ragazzi...per non dimenticare.

    http://www.corriere.it/foto-gallery/esteri/15_luglio_10/srebrenica-massacro-genocidio-bosnia-serbia-guerra-anniversario-potocari-vittime-fotostoria-086670d6-26fb-11e5-b94a-8cedf57f8ffd.shtml

    e per chi vuole approfondire, commuoversi, emozionarsi,capire meglio...c'è un bellissimo libro :

    RispondiElimina
  3. Storie che si ripetono...

    RispondiElimina
  4. Adesso esce fuori che anche Mencucci rischierebbe la squalifica per quella firmetta.
    Saranno disposti i nostri eroi a sacrificarlo sull'altare della questione di principio?
    Oppure la firma l'ha messa lui proprio in quanto era l'unico di cui si poteva fare a meno?

    RispondiElimina
  5. Credo e spero di no. Ma nel caso Balotelli dovesse vestire la maglia viola la Fiorentina avrà un tifoso in meno. Il sottoscritto.

    RispondiElimina
  6. Non ti preoccupare, nel caso gli faranno indossare solo la seconda o terza maglia.

    RispondiElimina
  7. Sarò molto politicamente scorretto: il solo utilizzo cui credo Mario attualmente torni utile è alle terga la g.o. su rappresentata.
    Astenersi perditempo e sottomisura.

    P.S. nel caso concorderei con Franco qui sotto, invitando al contempo Deyna a quell'appuntamento a Moena di cui si parlava tempo fa con indosso nasi rossi, foularini e braccialetti......

    RispondiElimina
  8. Il Pune City se ne farà una ragione...A parte questo, ho la forte sensazione che sull'evoluzione di questa vicenda ancora nessuno sappia una mazza. Tute le cose scritte in questi ultimi giorni sono supposizioni, pensate, ipotesi spacciate come riflessioni di gente bene informata ma in realtà basate su nulla.

    RispondiElimina
  9. Loftus Cheek è un bel giocatorino, gran fisico e ottima tecnica ma, nonostante lo paragonino a Pogba, ancora non è tatticamente definito. È parecchio più propenso ad attaccare che a fare il mediano di contenimento e penso che sia un prospetto molto buono ma non ancora pronto, né per la Premier, né per la serie A. Essere inglesi è una tara tattica abbastanza grossa, oggi come venti anni fa. Lucas Silva mi piace, per passo mi ricorda molto Paulo Sousa e ha un gran calcio sia per il lancio che per il tiro. Però non è rapido, come non lo è Walace. Ancora non si possono intuire le idee tattiche del mister ma, se i centrocampisti saranno questi o di caratteristiche simili, credo si andrà verso soluzioni tese a premiare il lancio lungo, magari sugli esterni, perché verrebbe a mancare la forsa propulsiva per accorciare la squadra, il passo per far salire il centrocampo a ridosso dell'attacco. In mezzo ai due pivote rimarrebbe uno tra Borja e Mati, con molto campo da percorrere, sia per portare il pressing, sia per raccordare mediana e attacco, posizione delicata in cui ti devi fare un certo culo.
    Non credo assolutamente al 3-4-3, in generale non credo alla riproposizione di una difesa a tre.
    Il punto è che siamo corti sulle fasce, dietro ma soprattutto davanti, dove c'e il solo Joaquin ( Berna, eventualmente, è una seconda punta).
    L'attuale composizione dell'attacco mi sembra limitante per le scelte tattiche che potrebbero restringersi alle due punte e ad un tridente molto offensivo che vedrebbe buono per il lato sinistro il solo Rebic, con lo spagnolo variante forzosa.
    In sostanza Sousa ha già capito che dovrà sviluppare un canovaccio tattico sul materiale che gli sarà fornito, sperando che arrivino tipologie di giocatori più compatibili possibile.

    RispondiElimina
  10. Caro Foco, si vede che sei in astinenza di calcio. Alle donne credo tu abbia posto rimedio nel weekend.
    La conclusione, cioè i tre righi finali, mi trovano d'accordo, ma hai scritto l'ovvio, ahahah.

    RispondiElimina
  11. Sarò anche un ingenuo credulone, però comincio a pensare che questo immobilismo alla fin fine sia programmato, mi spiego meglio: Sousa fino a metà giugno era l'allenatore del Basilea e avrà lavorato per costruire la squadra relativamente al campionato svizzero e alle sue esigenze in quel contesto. Arriva a Firenze in seguito alla vicenda Montella, conosce poco l'ambiente, i giocatori che resteranno e come e dove andare a coprire le lacune. Parte per il ritiro e lavora per 2 settimane con quello che ha, fa colloqui coi giocatori per sentire le motivazioni, guarda e vede coi suoi occhi e non con quelli di un altro;magari gli hanno raccontato che B.Valero è stanco e invece lui riesce a motivarlo, gli dicono cose che lui deve andare a verificare di persona. Dopo di che può andare dalla società e dire cosa gli serve e con quali caratteristiche...probabilmente anche lì c'è stato chi ha dettato condizioni specifiche di andare a comprare solo dove serve e non tanto per...(significherebbe essere cresciuti notevolmente,nonostante i troppi dirigenti). Per questo ho sensazioni positive e sono fiducioso sul futuro: credo che arriveranno giocatori giusti in base alle richieste del Mister e che, finalmente,nessuno potrà dire: volevo tizio e mi hanno preso caio, oppure volevo un terzino e mi hanno preso un portiere.

    RispondiElimina
  12. Di donne non parlo più che, oltre a farmi sembrare uno sfigato, porta pure decisamente male pare ehehehehe Scrivo l'ovvio perché, ad esser sinceri, non è che ci diano tanti spunti per sbizzarrirsi, querelle varie a parte. Servirebbe una scossetta, mica un terremoto, anche un tremore leggero...

    RispondiElimina
  13. Sarebbe un bel rischio, manca ancora un mese e mezzo, è vero, però non sarebbe male avere una squadra omogenea dal punto di vista fisico e dell'apprendimento tattico. Tanto più in un'estate che comporta un torneo internazionale che ha il compito di farci entrare in cassa qualche milioncino, ma anche quello di presentare in giro una squadra meno conosciuta delle solite strisciate. E se il prossimo mese lo passi in giro per il mondo a fare amichevoli, il tempo per immettere nuovi e farli arrivare ai livelli dei vecchi si assottiglia.
    Nessun allarmismo, nessuna mancanza di fiducia, però credo si possa dire tranquillamente che non siamo famosi per la velocità delle operazioni.

    RispondiElimina
  14. Ogni anno da tre anni non c'è formazione titolare alle prime partite, e ciò ci ë sempre costato quei 4 o 6 punti (quei 2 o tre pareggi del cacchio!)...parlo nella globalità delle 5 o 6 partite...

    RispondiElimina
  15. Bobby Caponata13 luglio 2015 12:36

    Come l'uomo chewingum dei Fantastici 4. http://www.violanews.com/news-viola/foto-vn-tatarusanu-firma-autografi-direttamente-dal-campo-00400974

    RispondiElimina
  16. Ogni tanto intervengo anch'io, nonostante tutto. Mi limito a leggervi, non avendo molto tempo, e così evito di innervosirmi con i vaneggiamenti di altri siti. Sorvolando sugli ovvi complimenti agli "articolisti", parto col dire che Sousa è un furbacchione, probabilmente anche preparato, aziendalista per forza di cose. A me non dispiace, nell'insieme. Dato che è un furbacchione, farà l'unica cosa saggia possibile. Ringiovanirà "a bestia" la squadra. Evidenti indizi sono i "non rinnovi" dei senatori, però mi aspetto anche qualche altra cessione eccellente, over 30 o similia. In questo modo prende due piccioni con una "fava": si toglie di torno l'antagonismo "montelliano" e contenta il "ragioniere". Detto questo, io sono contento, sempre se arrivano giovani di belle speranze, che ti permettono di fare un buon calcio e di rimpinguare le cassaforti di un futuro non troppo lontano. Dite che non vi piace? Questo è, secondo me. Resta solo da stabilire una piccola questione: - Chi è la "fava"?

    RispondiElimina
  17. Grexecution.......

    RispondiElimina
  18. Amaramente centrata

    RispondiElimina
  19. Biani è un genio....

    RispondiElimina
  20. stefano vienna13 luglio 2015 13:59

    Ormai è tardi, bisognava opporsi ai tedeschi nel 2009. Invece, come negli anni Trenta, gli europei hanno scelto la strategia dell'appeasement difronte alla crescente aggressività della Germania. E adesso ne pagheremo le conseguenze fino in fondo. La Grecia è tecnicamente fallita, i tedeschi stanno solo cercando il momento giusto per distruggerli definitivamente. Prima o poi i greci dovranno pensare ad un piano B, prima o poi dovremmo pensarci anche noi.

    RispondiElimina
  21. Dovrebbe uscire un comunicato in giornata

    RispondiElimina
  22. È inutile, tanto non lo capiscono...
    Hanno immesso l'obbligo delle privatizzazioni, e te pareva, sono gli ultimi espianti, poi quel cretino di Tsipras arriverà davvero a vendersi il Pertenone per 500 euro.

    RispondiElimina
  23. stefano vienna13 luglio 2015 14:23

    Lele, tranquillo, ormai è finita, la Grecia è già fuori dall'Euro, l'euro in Grecia è già diventato come il dollaro, ovvero una moneta estera, nel momento in cui la BCE si è rifiutata di sostenere le banche greche nel più classico dei bank-run. I tedeschi dal canto loro voglio solo provocare un ultimo conato di vomito alla popolazione greca perchè non vogliono prendersi la responsabilità dell'uscita dall'Euro di uno stato membro. La cosa assurda è che capi di governo si riuniscano per 30 ore a parlare del nulla e che i mass media ripetono a pappagallo questa realtà virtuale. Grexit è già avvenuto e le autorità greche purtroppo non l'hanno ancora capito.

    RispondiElimina
  24. Mati fulcro, trait-union.

    RispondiElimina
  25. Scandicci Antonietto

    Essere returno intro stufato iornaliero, se stavea miglio intro Moana. che confucio , me aver selfato avec todos li jocadores sponibili a selfare.
    oggidì se spetta l'eppilogo de salha cacchifero !! FORZA VIOLA!!!

    RispondiElimina
  26. begovic al chelsea: perché?

    per me sepe come secondo e tata come primo va benissimo, non capisco però tutta questa campagna per la sua titolarità

    RispondiElimina
  27. Quello che dico da troppo tempo si verifica e si espanderà come un virus.
    Tsipras e il suo ministro con la moto sono dei dilettanti, dovevano all'inizio cercare di traccheggiare e nel frattempo prepararsi il meglio possibile all'uscita che era, è, e sarà la sola opzione. Poi visto che la EU non può buttarla fuori, al momento delle previste condizioni capestro, te ne vai.
    Perché quello che tantissimi, troppi, non capiscono è che il debito è una bufala e che restare è morte certa, solo più lenta. A quel momento se devo morire, cerco una strada che possa salvarmi. E c'è.

    Ora il cretino torna ad Atene per fare in fretta e furia delle leggi che portano a nulla.

    Sento parlare Renzie che chiede un Europa diversa, come se finora non avesse asservito ai compiti che i tedeschi gli scrivono su un foglietto.
    E poi conta quanto il portiere del palazzo.
    Tuttavia nemmeno i tedeschi sono lungimiranti, queste azioni gli si gireranno tutte contro, almeno questa querelle sarà servita a qualcosa.
    Sperando che non scoppi Deutsche Bank, che polverizzerebbe tutto.

    RispondiElimina
  28. Infatti quando era sano giocava lui

    RispondiElimina
  29. E' quello che ho detto e che non devi aver capito con quella metafora della malattia, visto che mi accusi di tener bordone ai crucchi. Restare è morte certa, ma più lenta, andarsene è morte probabile, o forse no, ma di sicuro con una strada lastricata di lacrime che il guidatore non si sente di percorrere o semplicemente non ha palle per farlo. Di sicuro, sarebbe lui, il guidatore, a prendersi tutte le sassate nel cammino e, probabilmente a finire sulla croce. Questo solo dicevo e non c'è un briciolo di simpatia per i nazisti del 2000, credimi.

    RispondiElimina
  30. probabilmente gli han raccontato qualche balla per convincerlo a venire, o c'è il procuratore che foraggia qualche giornalaio. Per me Tata, se sta bene, con Sepe non ha problemi.

    RispondiElimina
  31. Ok Jordan, ma credi ancora che la causa siano i greci e non è così.
    Il debito che hanno glielo hanno rifilato, quello che avevano, reale, era gestibilissimo. 30 miliardi per una popolazione meno della metà di São Paulo...

    RispondiElimina
  32. Non è Renzi che conta quanto il portiere del palazzo, è l'Italia che non conta un cazzo, divisa com'è tra gli idioti come Salvini e Grillo ed i cretini completi come Fassina e quello del sud con la pissera. Quale politica forte puoi fare con questa razzumaglia? Esci dall'euro con loro? Vuoi vedere davvero Grillo presidente del consiglio per fare la fine della Fiorentina di WCG? Non importa aspettare lo scoppio della Deutsche Bank, si scoppia da soli,anche prima. In Renzi ci speravo, ma se non ce la fa nemmeno lui, non c'è via d'uscita, non abbiamo statisti con le palle, nemmeno noi, forse siamo solo un popolo di quaquaraqua e ce li meritiamo.

    RispondiElimina
  33. E come quando in pochissimi eravamo a denunciare l'Europa Criminale che faceva fallire la Grecia, poi ora un po' di più l'hanno capito, ancor pochi non capiscono che è quello che vogliono riservare all'Italia.
    Renzie invece di chiacchierare deve fare, ma siccome non conta nulla o asservirà come al solito, niente e nessuno farà cambiare il loro obiettivo.

    RispondiElimina
  34. Ne avevano 110, non 30, però son d'accordo che era meglio gestirlo da soli che facendosi incaprettare dai teutonici. Non è colpa dei greci come popolo, ma i loro governanti sono stati complici, probabilmente prezzolati. Come complici sono gli altri governi, complici idioti perchè si son fatti rivogare miliardi di crediti inesigibili dalla banche tedesche. Ora ci vorrebbe un'azione comune degli inculati, ma non ne vedo nemmeno le intenzioni più lontane. Tu pensi davvero che se non ha il coraggio di uscire dall'euro Tsipras con una nazione agonizzante che gli ha dato tutti i poteri, potrebbe averlo Renzi che non arriva al 40% dei consensi (ora credo anche meno) ed ha un'opposizione idiota in una situazione non rosea ma certo per ora non drammarica come quella greca. Ripeto, mi sembra tu la faccia molto semplice, ma uscire dal baraccone significa, per chiunque, un periodo, magari catartico, ma di lagrime e sangue. Chi ti ci porta viene impallinato senza rimedio nel breve. Magari tra vent'anni gli danno del fenomeno nei libri di storia.

    RispondiElimina
  35. Gli è venuto il culo a strisce

    RispondiElimina
  36. Per sintetizzare:


    Neto > Tata > Sepe

    RispondiElimina
  37. ...tra Tata e Sepe avevo lasciato uno spazio enorme, ma disqus non me lo consente

    RispondiElimina
  38. stefano vienna13 luglio 2015 15:39

    Bisognava puntare i piedi nel 2009, invece tutta Europa s'è accodata a due incompetenti come Merkel e Schäuble. Ancora due settimane fa, Draghi s'è fatto mettere in mezzo e ha tagliato la liquidità alle banche greche, cosa che esula molto probabilmente dalle competenze della BCE. Non possiamo restare in un'unione monetaria dove le decisioni di politica monetaria vengono prese solo nell'interesse dei creditori e dei paesi più ricchi. E non si possono chiudere le banche a tempo indeterminato in un paese membro. E' inaccettabile perchè, non avendo più possibilità di stampare moneta, il paese in questione in pratica non ha più il potere di garantire i risparmiatori. Non si può avere un sistema creditizio dove manca il prestatore di ultima istanza. Se la Germania pensa di avere il potere di chiudere le banche siamo nella merda più totale.

    RispondiElimina
  39. Hoy voy a ir a La Bombonera a darle la bienvenida a Carlitos #Tévez. A nadie le queda mejor la número 10 de #Boca...



    El D10S

    RispondiElimina
  40. Il debito iniziale era 30.
    Io non faccio semplice nulla. Guardo a come è stata concepita L'Europa, che è boccone per le banche. Il socialpolitico europeo, il Pse è un club di idioti che crede alle appartenenze, sono cazzate sesquipedali da far bere ai ghiozzi. Ora, se Renzi lo sa, è un incapace a starci senza tentare nulla, se non lo sa è un incapace mentale. Se si aspetta uno capace che abbia le capacità, facciamo prima ad autofallire. Parli di Grillo o Salvini o Le Pen, ma tu pensi davvero che Merkel o Scheuble siano chi? Il problema non è chi comincia a tirare picconate, ma cominciare. L'obiettivo tra gli altri che ripeto da anni, sono la gestione finanziaria e il controllo totale di tutti i cittadini EU, oltre ad appropriarsi dei pezzi pregiati statali con le privatizzazioni, attraverso la gestione dei singoli Stati, già controllata attraverso la loro cessione di sovranità. Sono anni che lo dico e mi pare incredibile che non lo si capisca.
    Chiedono aumento delle tasse agli armatori, che saranno obbligati a vendere tramite le privatizzazioni. E chi c'è dietro questo? Società del Nord Europa finanziate da banche amiche. Idem per il Pireo. E ci sarà lotta tra giganti per questi, come per il gas ed oro ancora non estratto ma che c'è.
    Non frega una sega del cittadino greco che piange o della sanità che non esiste. Chiaro?
    Chiunque tenti di fermare questi assassini, avrà la mia stima, chiunque.

    RispondiElimina
  41. 3 milioni per Tomovic....6 o 7 per Ilicic.... 15 (ma con contropartita tecnica) per Savic.... Tutti che vendono a 20 o 30 milioni, quando dobbiamo/vogliamo vendere noi tutto under 8 milioni?
    Romagnoli 20 cocuzze??

    RispondiElimina
  42. Innocenti evasioni...

    RispondiElimina
  43. speriamo, non vorrei che fosse lanciato sepe a furor di popolo perché se ne parla molto per la buona - ma non ottima - stagione a empoli. sousa non mi pare scemo, ma non si sa mai.

    RispondiElimina
  44. vedi, anche disqus lo caldeggia

    RispondiElimina
  45. Eppure Draghi è un rappresentante della Goldman, che si faccia mettere sotto i tacchi dalla Bundesbank mi pare incredibile.

    RispondiElimina
  46. Per precisare, i membri del club nazista chiedono privatizzazioni per creare cash per ripagare un debito impagabile, quindi quattrini buttati nel cesso, debito impagabile nemmeno fosse stato limato, cosa che non ovviamente non hannofatto.
    Saranno costretti, per legge che il cretino Tsipras va a proporre in fretta al suo Parlamento, di attuare le...riforme leggi privatizzazioni svendute a prezzi sottomercato= furti sotto gli occhi del mondo dei ghiozzi.

    La Grecia non rimarrà nella merda, ma comincerà a inghiottirla per morire senza neppure il portafoglio che racchiudeva gli ultimi valori.

    RispondiElimina
  47. stefano vienna13 luglio 2015 16:18

    Draghi è un incompetente perchè, come tutti questi 'cosiddetti' esperti vivono ormai in un mondo troppo lontano dalla realtà e la loro capacità d'analisi è livelli bassissimi. Cosa pensava di fare quando ha deciso di chiudere le banche in Grecia a tempo indeterminato? Spaventare i cittadini greci? Entrerà nella storia come il peggior presidente di una banca centrale di tutti i tempi. E' l'eroe di Scalfari, ho detto tutto.

    RispondiElimina
  48. Lo scambio Savic-Mario Suarez? Io sarei per il no: Savic, a parte il finale di stagione giocato da non ben recuperato da un infortunio, è in crescita, e mi sembra molto serio e attaccato alla maglia, punto di riferimento per lo spogliatoio. Mario Suarez di contro è un mediano di rottura, anche in netto calo da quel che ho visto, senza particolari qualità, se non quella che porterebbe a Firenze un po' della mentalità-Simeone.

    RispondiElimina
  49. stefano vienna13 luglio 2015 16:31

    Che un banchiere arrivi al punto di chiudere le banche ti fa capire di quanto Draghi sia in balia di una forma grave di demenza acuta -un pò come Chamberlian che pensava di essere più furbo di Hitler con la strategia dell'appeasement.
    Le banche non si chiudono mai e, se proprio sei costretto, devi avere un piano per riaprirle immediatamente -massimo uno-due giorni- con una capitalizzazione esponenzialmente più alta per rassicurare il pubblico. In pratica, Draghi ha distrutto il sistema creditizio greco e, allo stesso tempo, ha di fatto estromesso la Grecia dall'Euro. Adesso stanno solo cercando di creare una cortina fumogena su questo dato di fatto e scaricare la responsabilità su Tsipras o sui greci. Ti ripeto, Lele, finché non riaprono le banche, la Grecia è fuori dall'Euro. E siccome non le riapriranno, la Grecia rimarrà fuori dall'Euro. Poi un giorno il governo greco sarà costretto a prenderne atto e a dire: "ok, usciamo fuori dall'Euro". Così, la Merkel e i tedeschi avranno la faccia da culo di dire che non è stata colpa loro. Ma è una bugia. La scelta di chiudere le banche a cui Draghi si è piegato stupidamente è stata imposta dalla Merkel come punizione al referendum indetto da Tsipras. La Merkel che rimane la persona più incompetente che ci poteva capitare.

    RispondiElimina
  50. stefano vienna13 luglio 2015 16:36

    contrario anche io, e poi vorrei vedere la difesa viola, finalmente coperta da un centrocampo serio, quanti gol prenderebbe. Secondo me, pochi.

    RispondiElimina
  51. Tu dai patenti di incompetente con la facilità con cui bevi un bicchier d'acqua. Allenatori incompetenti, giocatori brocchi assoluti, ora anche presidenti della BCE incompetenti. Io credo che chi arriva a quei livelli tanto incompetente non sia. Più facile faccia quel che gli convien di fare, con ottiche che magari ti sfuggono, che magari son truffaldine o che rientrano in altri piani. Bandito forse sì, incompetente non credo.

    RispondiElimina
  52. stefano vienna13 luglio 2015 16:40

    Gli incompetenti governano il mondo, caro Jordan. Ma a te dà più fastidio un mio post che la decisone di chiudere le banche in Grecia, stai messo bene...

    RispondiElimina
  53. Il problema non è tirar le picconate che questo riesce anche a Salvini e Grillo o al primo capopolo che ha voglia di strillare, il problema è ricostruire dopo e questo caro mio non mi convincerai mai che lo possa affidare a un Salvini o a un Grillo, o quel che è più importante ancora, alla pletora di mentecatti ignoranti che hanno dietro. La Merkel e Schauble saranno anche due idioti (personalmente non li conosco) ma chi ce li ha messi non lo è, infatti fanno i suoi interessi. Giocargli contro non lo può fare il primo strillone da avanspettacolo. Per andargli contro ci vuole un popolo intelligente ed unito.Il nostro non è, per ora, nè l'uno nè l'altro. E non è colpa di Renzi, che,anzi, qualcosa era riuscito ad unire. Quando hai una squadra puoi giudicare il capitano, quando ti scappan tutti dalle mani e ti devi solo preoccupare a tappar buchi c'èpocod a pensare in grande.

    RispondiElimina
  54. Uno dei tanti cursori con poca qualità, da non fare.

    RispondiElimina
  55. Non le manda a dire... http://www.calciomercato.com/news/maradona-basta-coccolare-messi-con-il-cile-l-argentina-non-puo-p-860742

    RispondiElimina
  56. Bobby Caponata13 luglio 2015 17:55

    Come non detto.. :-) In questi giorni ho visto su sky l'ipotetica formazione dell'Inter del prossim'anno e in mezzo al campo c'era lui, quindi ho pensato che sarebbe potuto andare bene anche a noi..
    Comunque resta il concetto che per me Savic è sacrificabile, poi se riescono a farne a meno tanto meglio.

    RispondiElimina
  57. Su Renzi lasciamo stare.
    Per buttare giù ci vogliono invece i picconatori. Poi ai bulldozer si dovranno unire quelli che sanno come fare, economisti di livello internazionale gente come Mosler esempio.
    Gli ibridi scatteranno sul muro.

    RispondiElimina
  58. Bobby Caponata13 luglio 2015 17:59

    Eh.. anche lui (che per me è il numero uno di sempre) tranne un terzo posto in coppa america....

    RispondiElimina
  59. Questa è un'idea tua. Sei un po' presuntuoso, tutto qui, e vuoi giudicare sempre gli altri, anche quello che dà più o meno fastidio. Ad un tuo post posso obiettare, contro la chiusura delle Banche greche posso fare ben poco. Il problema credo sia nel sistema, non nell'evento che di come funziona il sistema è effetto, non causa. Bisogna cambiare il sistema quindi, non lasciare alla BCE l'esclusiva della distribuzione o imporre regole ben precise o cambiare quelle che ci sono.

    RispondiElimina
  60. Ha rivelato che posta qui con il nick Cassandra.....

    RispondiElimina
  61. Alternandosi con Gonzalo.....

    RispondiElimina
  62. Mario Suarez è un calciatore molto medio, tecnicamente e fisicamente. Non è un piede finissimo e nemmeno uno fisicamente prepotente. Inoltre è lento. Savic non è Baresi ma con la penuria di buoni giocatori nel ruolo, rappresenta un animale più raro di Suarez. I nomi che escono fuori per il nostro centrocampo mi convincono poco, c'è una reazione al vecchio tipo di centrocampisti che avevamo che mi sembra esagerata nell'inversione di caratteristiche. Centrocampisti con attitudini difensive va bene, ma serve dinamismo e quelli nominati non mi paiono gente nervosa, ma abbastanza compassata. La coppia di pivote a centrocampo non la usa più nessuno per motivi ben chiari nel calcio odierno, speriamo di non vederli neanche in viola.

    RispondiElimina
  63. stefano vienna13 luglio 2015 18:39

    Io comunque non vengo a sindacare sui tuoi post, sarà che ho meglio da fare. Tra l'altro parlavo con Lele.

    RispondiElimina
  64. Se vuoi parlare solo con Lele scrivigli in privato, qui è un blog dove si dovrebbe poter dire la propria tutti. Noto che hai una certa facilità a dare dell'incompetente a questo e a quello, se non lo posso dire, non lo dirò. Ma l'ho già detto, poi sei tu che hai emesso un giudizio sui miei "fastidi" derivandone il fatto che "non son messo bene", giudizio abbastanza a capocchia direi, e siccome mi riguarda, questo credo di poterlo dire.

    RispondiElimina
  65. Rimane un gobbo di merda

    RispondiElimina
  66. Savic non è un gran difensore, ma in giro c'è moltissimo peggio. il piede è molto ruvido ed ha problemi sui tempi di marcatura, ma, ancora giovane, potrebbe migliorare se gli capita un buon tecnico che conosce la fase difensiva. Vediamo con Sousa.
    Ricordo il primo Barzagli, niente a che vedere con quello degli anni juventini.

    RispondiElimina
  67. Bobby Caponata13 luglio 2015 19:32

    Anche Romeu è un medianaccio? http://www.violanews.com/calciomercato/caso-salah-mourinho-offre-romeu-alla-fiorentina-per-arrivare-alla-pace-00401115

    RispondiElimina
  68. Bobby Caponata13 luglio 2015 19:37

    https://www.youtube.com/watch?v=djAkg5ZAT1Y

    RispondiElimina
  69. stefano vienna13 luglio 2015 19:46

    Tu prima insulti beatamente e poi t'offendi pure, quando hai finito lo show dimmelo che si ricomincia a parlare tra persone normali.

    RispondiElimina
  70. Lasciamolo dove sta.

    RispondiElimina
  71. ma un te ne va bene uno! o dategliela un po', se no tra poco e diventa antipatico sodo!

    RispondiElimina
  72. Ma questo è scialbo forte, meglio Badelj.

    RispondiElimina
  73. Un mondiale da solo l'ha vinto però..

    RispondiElimina
  74. Perché viene Sepe, chiede qualcuno? A me pare semplice: con Tata davanti giocherà poco, con Reina davanti non avrebbe giocato mai. Davvero, a me dal suo punto di vista pare una scelta ovvia. E per noi, beh, volevamo un buon secondo portiere a costo zero, dubito si potesse trovare di meglio.

    RispondiElimina
  75. Acquisti? Direttamente dopo il 15 agosto?

    RispondiElimina
  76. Ho letto il bellissimo scambio sotto sulle sorti greche tra Lele, BIG JO (davvero grande, oggi) e l'economista Stefano.


    Lele, alla fine, come vedi, è andata come ti scrivo da settimane. Un gran puttanaio, finte, controfinte, addirittura un referendum che ha preso per il culo un popolo intero per arrivare dove anche i ciucchi sapevano. Mercati su e giù per milionate facili da parte di chi muove i fili e sa in aticipo la direzione. Non sono d'accordo, ancora, coi rimedi che vorresti per togliersi dalle palle Merkel & Co. I picconatori stanno bene a piazza pulita, non dentro ad un governo. E te lo dice, con dispiacere, uno dei tanti illusi che hanno votato Grillo credendo chissacosa... Jordan, che ha l'età d'i mi babbo, dimostra che a tutto c'è una spiegazione. Almeno per me.

    RispondiElimina
  77. Comunque, su La7, c'è rigorMontis...

    RispondiElimina
  78. Sei completamente fuori strada.
    Ma non insisto.
    Nessuno sano di mente poteva pensare che Tsipras avrebbe fatto quello che ha fatto percorrendo questo percorso, per il semplice motivo che non lo sapeva neppure lui. Altra cosa se mi dici che sarebbe arrivato a questo accordo cloaca, e certo che sì! Era facilissimo prevederlo, è un idiota. Se non corrotto. Quindi dove è che avresti indovinato ed io no?
    E se pensi che tutto questo è un gioco per speculazione, sei ancora più off road.
    La partita è per le privatizzazioni greche, porti, navi, gas, frega una sega del su e giù in borsa. Se mi permetti sono fantasie di chi ci opera, fantasie che conosco da quando c'ero anche io, quelle che giustificano ogni singolo movimento di una qualsiasi cosa, come un progetto mirato alle opzioni.
    Niente di tutto ciò. La partita è molto più grande e né tu né Jordan l'avete assorbita.
    Sbagli anche sui picconatori, per far fuori il nemico armato serve un Che Guevara dei nostri tempi, uno che raccoglie consenso popolare. Altrimenti il genio economista non farà mai breccia sull'opinione pubblica.

    RispondiElimina
  79. Non mi pare che la tua posizione su Tsipras fosse questa, un mese fa, ma sicuramente ricordo male io. Notte.

    RispondiElimina
  80. Gli hai fatto un complimento. Per questo neppure un processo.

    RispondiElimina
  81. Che si mettesse a pecora lo sapevano anche i sassi ma allora perché quel referendum farsa, per farsi gabellare impegni ed esposizioni ancora più ampie ?!

    Ha fatto una figura barbina, al pari del suo compagno Yanis che aveva capito ben prima tutto quanto (e Schauble che lo aveva eticchettato come il peggior politico di sempre......) ma che vista l'inevitabile debacle ha scelto, vigliaccamente, di non farne parte.

    Non vince la Germania, vince quell'europa che si è fatta abbindolare e che ha creduto (con tutti questi staterelli satellite) che fosse possibile mettere sotto scacco chi, da solo, poteva ripienarli dieci, cento volte, di quei soldi che rappresentavano il debito pubblico statale.

    Anche falsificando i bilanci.

    Chiodi, bullette, sufficienti a far aprire ferramenta per una 1.000 alla n10 volte, beata stupidità.

    Mi meraviglia che uno come Stefano, economista, sia preoccupato di queste quisquilie e non ci parli del reale pericolo economico del prossimo futuro, quell'enorme bolla di economia cinese pronta a deflagare con un boato che la Lehman Brothers la si può considerare la banca di credito cooperativo e la Deutsche Bank una onlus no profit che fa della beneficenza un fiore all'occhiello.



    Il Prosit è d'obbligo stavolta. Quello vero.

    RispondiElimina
  82. Non è il problema il parlamento greco, da questi accordi non si retrocede, il Grexit era uno spauracchio, se si tirano indietro adesso non dovranno remare con la dracma ma contro qualcosa di ben peggiore..........

    RispondiElimina
  83. Perfetto.
    Non è ancora sceso in campo e già partono le critiche

    RispondiElimina
  84. Belva, è una valutazione, quanto giusta lo dirà il campo, son sempre le prestazioni a fare da spartiacque; il Valto non è uno che spara per sparare, dubita, a volte, chi non lo fa qui dentro ?!

    RispondiElimina
  85. Direi un killer che ha fatto il suo sporco lavoro mirando molto bene

    RispondiElimina
  86. stefano vienna13 luglio 2015 21:53

    E intanto le banche rimangono chiuse… Sono già usciti dall'euro, ma nessuno ha il coraggio di dirglielo.

    RispondiElimina
  87. Leo io la penso esattamente come Valtolin

    RispondiElimina
  88. Si è pure meravigliato alle elezioni del risultato raggiunto dopo il suo mandato. Meraviglia accompagnata da stupore, quel sudicio 5% rappresentava già una bella fetta d'italiani che ragionano col culo invece della testa.

    RispondiElimina
  89. È stato il peggiore degli ultimi decenni.
    Io avevo un loden verde nell'armadio e l'ho buttato!!

    RispondiElimina
  90. Dal periodo della frase pareva il contrario. Diamo tempo a Sepe di dimostrare se vale qualcosa, non ci perdo il sonno dietro ai portieri, Tata-Sepe mi paiono un'accoppiata decente, lontano dall'eccellenza ma questa non è stata toccata neanche con Neto.

    RispondiElimina
  91. Un burattino il cui asservimento a dettami precisi era chiaro fin da poco dopo il suo mandato. Mi vergogno di avergli tributato 7 mesi di fiducia..........

    RispondiElimina
  92. stefano vienna13 luglio 2015 22:02

    Su queste cose, mi fiderei più dei cinesi che dei tedeschi. Invece pare che in Italia s'abbia un certo complesso d'inferiorità nei confronti dei tedeschi, anche se la storia dimostra che dove passano loro non cresce più l'erba.

    RispondiElimina
  93. Guarda, la mia impressione è che la società si muove benino. D'altro canto, chiuso un ciclo, un anno di transizione ci può stare. Conta lo spirito e la voglia di essere piu' speculativi che nella precedente gestione. Si spera di evitare le beffe clamorose. Con gente che in campo onora la maglia. Poi i piazzamenti se vengono bene

    RispondiElimina
  94. Che la borsa cinese sia in grande volatilità è vero. Come è vero che potranno subire molte perdite, ma non sarà un pericolo come DB.
    1) hanno un paese, leggi governo,con enormi, infinite risorse che sostiene la borsa.
    2) c'è senz'altro un grande flusso speculativo all'interno, ma anche molti piccoli medi investitori, i nuovi piccoli capitalisti, si parla di circa 90 milioni di investitori. Sono nuovi ad investimenti del genere e parecchio influenzabili dal panico, a differenza di chi ha molta più esperienza. Per questo sarà un mercato molto volatile.
    3) il governo sta gestendo la crescita economica, che senza controllo schizzerebbe a delle cifre disumane, ma durerebbe meno anni. Hanno quindi margini di manovra.
    4) stanno portando a termine la banca mondiale 2 nel contesto BRICS, con un progetto di investimenti su materie prime energetiche e non, su capitalizzazione progettuale e sociale che a medio termine ridurrà sensibilmente il potere Usa e quello miope basato sulla finanza europea.
    5) se Deutsche Bank, coi suoi 54 trilioni di euro di derivati, credi che abbia gli stessi fondamentali della Cina, mi sa che stai un pochino fraintendendo i valori.
    Se 54 trilioni, che annienterebbero tutta la zona euro in mezz'ora, ti pare una onlus...

    RispondiElimina
  95. Appendice al 2) molti investitori, minori rischi.

    RispondiElimina
  96. stefano vienna13 luglio 2015 22:10

    Non sono quisquilie perchè un'eurozona gestita in questo modo -e mi riferisco agli ultimi otto anni- continuerà a rendere impossibile una ripresa in Italia e, alla prossima crisi, ci troveremo come la Grecia. I cinesi almeno hanno la possibilità di difendersi -banca centrale, controlli sui capitali, etc.-, noi invece ci siamo consegnati braccia e mani legate ai nipotini di Hitler.
    Vedo in genere in questo blog, molti che, per un motivo o per l'altro, non hanno molto sofferto gli effetti della crisi, anzi fanno quasi a gara nel far vedere come se la passano bene. Contento per voi, ma la realtà per milioni di cittadini in Europa e in Italia è un pò diversa. E son quisquilie…???

    RispondiElimina
  97. Appendice al 5) Rapporto capitalizzazione Deutsche Bank/derivati = 1/100
    Cioè banca già praticamente fallita e assolutamente fuori da qualsiasi parametro legale.

    RispondiElimina
  98. Lele hai un'idea precisa su ogni aspetto economico di qualsiasi paese, bontà tua, sei uno che si documenta e sa come farlo e ottiene dati di cui pochi sono a conoscenza. Oggi ho sentito parlare quel nobel in economia (di cui non ricordo il e paventava rischi e pericoli reali, ti risparmio la prosopopea, dopo 10 minuti di radio in cui spiegava le sue valutazioni e dove stavamo andando grazie ai "musi gialli" credo di aver subito tre embolie ed un paio di aneurismi senza stent inseribili, in parole povere, il cerebro stava a guazzo in emorragie senza freni.
    E ci si trovava pure bene

    RispondiElimina
  99. Appendice al 6) che non ho scritto nella fretta ma fondamentale:
    Paese sovrano, può decidere in ogni momento autonomamente una qualsiasi linea economica, da produrre nuova moneta in avanti per investimenti.
    Tutto il contrario dell'Europa. Ecco perché BRICS, con Cina in testa, saranno leader mondiale e di qua falliremo.

    Prosit

    RispondiElimina
  100. Diamo tempo a Sousa, assurdo giudicarlo prima della fine dell'anno, con Monty pareva non arrivassimo neppure sesti mentre alla fine ci siamo mangiati le mani (voi) per un terzo posto mancato. Mi piace il portoghese, speriamo valga quello che dimostra, per me ci sa fare.

    RispondiElimina
  101. stefano vienna13 luglio 2015 22:24

    Ci sono Nobel per l'Economia a giro che sono almeno 10 anni che sbagliano previsioni su previsioni, abbiamo istituzioni come il FMI e la BIS che si sono coperti di ridicolo… Quindi, incompetenti pure loro. Fidati di Lele che è molto meglio. Anzi fidatevi di chi, magari non è un economista prezzolato, ma almeno è un economista in buona fede.

    RispondiElimina
  102. Si ma Lele non è un economista, che faccio, altra full immersion in ischemie varie........?!

    RispondiElimina
  103. La moneta non la produci se hai un pil ridicolo e un'inflazione che galoppa altrimenti rischi di produrre carta da culo. Loro non si trovano in nessuno dei due casi ma dato la licenza a produrre senza parametri sbattendosene della leale concorrenza senza sfruttamento di forza lavoro prima o poi questo boomerang gli si ritorcerà contro. La saturazione è in divenire, venti anni fa sembrava lontana ma adesso anche l'ipersfruttato operaio cinese si è rotto il cazzo, non so quanto gli dura, dentro e fuori i confini.

    RispondiElimina
  104. Non ho esentato i rischi anche di perdite importanti in borsa, ma in Cina hanno fondamentali che nessuno al mondo possiede. Nemmeno gli Usa che sono in giro col vecchio modello di fare o minacciare guerre.
    Noi in Europa siamo ossessionati, sbagliando, con l'export. La ricchezza di un paese è il consumo interno, che puoi alimentare solo con moneta sovrana. L'euro serve unicamente ai paesi più forti per finanziarsi gratis.
    E la Cina, quando avrà assestato il problema costo lavoro/salari, avrà centinaia di milioni di cinesi da soddisfare. Cinesi che spenderanno arricchendo il paese nella medium class.

    Senza essere professionista nel settore, ho clienti cinesi con grandi capitalizzazioni e mi hanno spiegato un po' di cose. Certo mica hanno la palla di vetro, ma essendo uomini d'affari pesanti, qualcosa capiscono.


    Per quello che succede in Grecia non serve un economista, per la bomba atomica innescata in Deutsche Bank basta cliccare su Google Deutsche Bank derivati.

    RispondiElimina
  105. stefano vienna13 luglio 2015 22:31

    bè, a me sembra che faccia più senso quello che dice Lele piuttosto che il premio nobel di cui hai accennato…

    RispondiElimina
  106. Vai in Brasile, no? Ah ah. Hai anche l'atout...

    RispondiElimina
  107. Ora tu esageri...ahahahahah.
    Magari chi mi legge pensa che sia un visionario!

    RispondiElimina
  108. .....http://www.repubblica.it/economia/rubriche/eurobarometro/2015/07/13/news/eurobarometro_grecia_13_luglio_2015-118974859/

    RispondiElimina
  109. La moneta sovrana ha resistito, bene, decine si secoli, sia con Pil alti e bassi. Poi arrivata quella aliena, euro, ha soppresso tutto è tutti, non portando nemmeno uno dei benefici promessi. Almeno che non mi trovi uno che stia meglio ora del 2002... In Cina non sono idioti, Leo. Non è facile gestire un paese del genere con quella potenzialità, unica. Sanno pericoli e vantaggi, ma il mondo so futuro sono loro.
    Quando la loro Banca di investimenti sarà portata a termine, non ce ne sarà più per nessuno.

    RispondiElimina
  110. Bene, bucaioli viola, vi saluto con un pensierino:
    vi ricordate come si era leggeri e spensierati con 100 mila lire in tasca e come siamo depressi e preoccupati con 50 euro?

    Fanculo all'Europa.

    RispondiElimina
  111. Non c'entra l'euro Lele, non mi fare populismo pure te, mi avevi quasi convinto......quasi.

    RispondiElimina
  112. Portare soldi li sarebbe quasi peggio che consegnarli alla DB, i vecchi dollari, in banche svizzere rappresentano il solito, approvato, testato e sicuro benessere.

    RispondiElimina
  113. Se non c'entra l'euro come moneta, c'entra come è stato criminalmente pensato. Un paese senza moneta sovrana che deve finanziarsi sui liberi mercati, è un paese non sovrano che utilizza una moneta straniera.
    Che c'entra essere populisti?
    E poi a stare col popolo, come io sto pur avendo formazione di destra, perché si deve utilizzare questo termine inteso come spregiativo?

    RispondiElimina
  114. Non parlavo di portare soldi, ma di trasferimento.
    In Svizzera non sei più sicuro se sei residente in Italia. Per togliersi dalla black list commerciale, hanno ceduto sul segreto bancario.
    Una volta per una rogatoria serviva una condanna passata in definitivo al terzo grado di giudizio, ora basta una semplice richiesta di informazioni e le banche sono obbligate a fornire i dati. Amen...

    RispondiElimina
  115. Pasqual su Paulo Sousa: "Ci ho parlato un quarto d'ora, mi ha dato dei dettagli chiari anche su come allenarsi. Io gli ho chiesto un occhio di riguardo per la squadra, noi eravamo abituati a fare corse brevi, non i 1.000 metri come con Prandelli: se avesse cambiato metodo, la prossima settimana ci avrebbero portati tutti a Careggi e non a New York. Lui vuole grandissimo pressing, vuole tenere la palla il più possibile". Qualche sospetto l'avevamo, ma qui esce un quadro tragicomico degli allenamenti di Montella.

    RispondiElimina
  116. stefano vienna13 luglio 2015 23:18

    Sottoscrivo, ma ancora non s'era capito?

    RispondiElimina
  117. stefano vienna13 luglio 2015 23:24

    corse brevi? Pedalare bello, altro che, ma che siamo al villaggio turistico...

    RispondiElimina
  118. Montella, quello di 3 quarti posti consecutivi....

    RispondiElimina
  119. Se Sousa diminuisce ancora un po' intensità e chilometraggio, la CL non ce la toglie nessuno allora.

    RispondiElimina
  120. stefano vienna13 luglio 2015 23:50

    ma sì, perchè invece non sostituiamo le sedute di corse con un bel ciclo di massaggi thai...

    RispondiElimina
  121. Vedi Leo, la faccenda greca, per me, è stata sempre la solita cosa, una farsa. I capitali, soprattutto in questa niueconomi, si muovono proprio dove bastano pochi tick per fare soldi a palate, in completo anonimato e lontano da sguardi indiscreti. E la vicenda greca, come quella ucraina della quale adesso, chissà perchè, nessuno più parla, è servita solo a questo. Con sullo sfondo i soliti poveracci vittime di media e potenti. Questo non vuol dire che non condivida quanto scrivono gli antieuropeisti, solo che io guardo i fatti da un altro punto di vista. E questo mi è valso il fuoristrada. Ma non è un problema. A me il fantoccio greco non ha mai convinto, e quel referendum è lì che lo dimostra. Quel che succederà tra un anno, cinque o dieci non sono in grado di dirlo. Ragiono ad una settimana, quando guardo lungo. Buona notte a tutti.

    RispondiElimina
  122. Sarà che s'avea, da' quindici anni meno in là. Ridammeli e vo 'n culo all'euro (alla Merkel no perchè mi fa senso).

    RispondiElimina
  123. stefano vienna14 luglio 2015 00:21

    Buonanotte, Louis. Non so dal tuo punto di vista, ma da quello dei poveracci vittime di media e potenti -ovvero dall'unico che conta- ti dico che non ha senso restare in un'unione monetaria dove la banca centrale è controllata e persegue solo gli interessi di una regione -stato- a scapito di tutte le altre. Sogni d'oro!

    RispondiElimina
  124. https://www.youtube.com/watch?v=lNbNrj8acTY
    Bucchioni è un dilettante

    RispondiElimina