.

.

domenica 19 ottobre 2014

Un caffè scrio scrio

Ieri ho avuto modo di parlare con Gianni Ceccarelli di Fi.it, devo dargli atto che è stata una sua iniziativa, e così grazie a lui per la prima volta ci siamo sentiti telefonicamente. E’ stato molto gentile, sicuramente migliore di me, che al contrario appena posso lo prendo in giro sfruttando dinamiche di blog. Riflessi. Geometrie di Rete favorevoli. Insomma, da sanfredianino “rottinculo” quale sono, non perdo mai occasione per stuzzicare. Lui malgrado me si è dimostrato un signore, si è fatto due risate perché ha tolto le barriere architettoniche e pratica il terzo tempo. Abbiamo parlato del passato, è stato oltremodo carino nel volermi spiegare cosa era potuto accadere quando ho deciso di non scrivere più su Fi.it. Non mi ha chiesto di tornare, ha solo voluto spiegarmelo a voce visto che non ne avevamo mai avuto modo. Abbiamo parlato di cose personali e anche della gestione di certi utenti difficili, insomma, dei mille rivoli della rete. Del Vivoli e delle rate da pagare. Perché lo racconto? Per precisare intanto che tra i due sono senz’altro io la merda come dice sempre Lele, e poi soprattutto per affermare che non c’è nessun tipo di frizione tra Fi.it e questo blog, lui certo si stupirà di queste mie parole, lo preciso perché altrimenti sembra che lo abbiamo concordato, mi fa piacere invece raccontarlo perché molte volte qualcuno ha cavalcato l’onda della contrapposizione, e invece non è così, ed è giusto che si sappia che i nostri rapporti sono all’insegna della stima reciproca. Poi è anche vero che io sono più bello e più magro, e che lui ha più utenti di me, ciò non toglie che ce ne andremo a prendere un caffè insieme, dentro al quale lui metterà quattro o cinque bustine di zucchero mentre io lo prenderò amaro. Non abbiamo parlato di fiche ma ho come la sensazione che io abbia situazioni più stuzzicanti, lui se vorrà potrà sempre smentirmi. Se ci sarà modo, vista la sua passione per i dolci e la mia per quelli fatti in casa, non nel senso di fatti al Franchi, lo preciso sempre per coloro che vogliono capire quello che gli fa più comodo, volevo dire che mi piacerebbe parlare di storie di utenti davanti a una bella fetta di torta, anche se non sono un mago delle torte, a dirla tutta sono un pessimo pasticcere, mi vengono fuori delle cose davvero pessime. L’ultima volta che ho avuto amici a casa, però, non hanno fatto altro che complimentarsi per come mi era venuta bene la crema catalana. E io allora mi sono guardato bene di dirgli che doveva essere una torta di mele. Forse tra i due sono io però quello più generoso, perché mentre lui mi ha invitato a prendere un caffè scrio scrio, io già immagino di dedicargli una bella tavola imbandita di ogni ben di Dio, proprio a dimostrazione dei buoni rapporti di vicinato. Ma a prescindere dal diverso approccio comunicativo l’importante è che siamo tutti per la Fiorentina. E che oggi si vinca.

238 commenti:

  1. Man. City-Tottenham, fischiati 4 (quattro rigori) durante la partita (3 pro City, uno pro Spurs, sbagliato da Soldado).
    Nessuno ha mai attorniato l'arbitro, nessuna protesta plateale, nessun isterismo, nessun insulto, nessuna con mani nei capelli, nessuno a sviolinare, nessuno a cercare contatto fisico.
    Fischio a sanzionare, in un minuto e mezzo rigore battuto.
    Irreale.
    Sembrava irreale ai miei occhi.

    RispondiElimina
  2. Eh lo chiesi l'altro giorno del Gonfia, come sta, hai notizie?

    RispondiElimina
  3. A proposito di rigori, ecco una classifica (c'è da tenere conto che la Juve è stata un anno in B)

    RispondiElimina
  4. Te un'aspetti altro che si giri e tu gli metti di'veleno, ni'caffè, altro che zucchero.

    RispondiElimina
  5. Non abbiamo le stesse usanze di Borgognissanti.

    RispondiElimina
  6. stefano vienna19 ottobre 2014 10:39

    Nel dopo-Calciopoli questi grandi aiuti alla juve io non li ho visti, sarà che prima erano talmente tanti che il calo magari è stato più vistoso. Di clamoroso mi ricordo solo il gol del Catania annullato per fuorigioco dopo aggressione della panchina bianconera al guardalinee.

    RispondiElimina
  7. Questo è uno dei motivi per i quali seguo la PL. Un altro che metto in cima, è l'assenza quasi totale di simulazioni, quando uno resta a terra è perché ne ha motivo. Vidic in questo ha ragione da vendere. Si interrogano spesso sui motivi del distacco che si è creato tra pubblico e calcio italiano, uno di principali è dovuto proprio al comportamento in campo, anche questo è rispetto per gli spettatori.
    Garcia lo scorso anno lo ammiravo molto, oltre il tecnico. Mi piaceva il garbo l'educazione e il distacco col quale commentava il calcio.
    Quest'anno molto meno, col violino, vittimismo e accuse, si è banalizzzato e se continua di questo passo, entra di diritto nella poco edificante categoria dei nostri urlatori.

    RispondiElimina
  8. Consideriamo anche che il Napoli è stato otto anni fuori dalla Serie A, così si capisce quale è la squadra che ha ricevuto più rigori.

    RispondiElimina
  9. stefano vienna19 ottobre 2014 11:03

    Verissimo, si sta imbastardendo velocemente. Ma mi ricordo anche dichiarazioni appena arrivato che mi avevano lasciato interdetto, poi s'era ripreso. Comunque nelle strisciate e simili, certi atteggiamenti sono normali, è quello che si aspettano dai loro allenatori.

    RispondiElimina
  10. Garcia semplicemente sa come conquistare una piazza.

    RispondiElimina
  11. rigore paa riomma, come dicevano i laziali...

    RispondiElimina
  12. ho visto gran parte del primo tempo della roma...la facilita' nell'arrivare in porta. tutti forti con ljaic svenduto alla roma perche' i braccini corti non gli hanno voluto adeguare il contratto per pochi spiccioli che nel calcio equivalgono a briciole....e non contenti hanno dato via pure cerci perche' a loro dire non era ben pettinato come pasqual, per poi dare 1,3 d'ingaggio al bollito joaquin che avra' giocato si e no 500 minuti complessivi...essersi privati cosi' del 21enne ljaic miglior talento che avevamo al momento......la fiorentina fa il tiki taka coi suoi mezzi giocatori arriva a fatica al limite d'area avversaria e via poi passaggi all'indietro...non si va da nessuna parte con questi braccini corti- vorrei che ve ne faceste al piu' presto una ragione- i braccini che investono su rottami a basso costo, su mezzi giocatori e poi decidono di sperperare il capitale andando a prendere due ceppiconi come gomez ed ilicic...chissa' cosa ne pensa walter sabatini......se un giocatore arriva alla fiorentina se ha un nome di blasone e' sicuramente rotto o bollito, non si scappa...ma a me da ridere pero'si...mati fernandez, il nostro miglior centrocampista del momento a totti non gli lega manco gli scarpini...totti ti mette solo davanti al portiere...e per dirne un'altra aquilani a totti gli portava la borsa quando giocava nella roma...e pizarro che a livello fisico non regge piu' il confronto a roma era uno scarto gia' 4 anni fa...alla roma si prendono i giocatori per dare valore al progetto ed alla squadra...qui per vivacchiare e provare a vincere la scommessa...al 90% sempre perse...prade' e' riuscito a portare aquilani e pizarro perche' li conosceva e meglio della fiorentina non avrebbero trovato...dopo di che buio pesto, sono arrivati solo bidoni...

    RispondiElimina
  13. Caro Pollock mi fa estremamente piacere che Ceccarelli ti abbia contattato.Quando ci prenderai il caffè,puoi chiedergli il motivo per cui concedono a tanti non tifosi di offendere società,giocatori ed allenatori?Rendendo l'aria irrespirabile per chi ama la viola(che poi questo atteggiamento è alla base di tante fuoriuscite di utenti sani,storici e "veri")?In ogni caso onore al Cecca per la telefonata

    RispondiElimina
  14. 12 milioni a qualche mese dallo svincolo non lo definirei proprio "svendere". Ma capolavoro di Pradè. Per quanto riguarda Cerci, penso abbiano influito anche certi tifosi come...Ti riconosci?

    RispondiElimina
  15. Glielo chiederò facendo proprio riferimento a molti di voi che non ci scrivono più.

    RispondiElimina
  16. stefano vienna19 ottobre 2014 11:27

    Ma è una fissa questa della Roma, che dietro a i'Giannelli si celi un capotifoso della curva sud?

    RispondiElimina
  17. sì, ma è lui o no i'Giannelli? :-)

    RispondiElimina
  18. Beh, punti di vista, capolavoro poi... l'avesse fatto firmare quand'era il momento, capendone le potenzialità, invece.

    RispondiElimina
  19. I famosi caffettini sanfredianini alla Sindona.

    RispondiElimina
  20. Oh Deyna, quel Vangioni che vole il Milan com'è?

    RispondiElimina
  21. stefano vienna19 ottobre 2014 11:36

    Però Deyna, bisogna anche dire che la storia di Ljajic è stato comunque strana. Se un giocatore non vuole rinnovare, c'è poco da fare. A parte le provocazioni, non credo che la società potesse fare qualcosa di più. Non dimentichiamoci che, dopo la scazzottata, Ljajic rimase a Firenze forse già di malavoglia.

    RispondiElimina
  22. Degna, Ljajic é stato valutato cprettamente, e nella Roma è un panchinaro capace di incidere dal 2 a 0 in poi. Cosa gli volevi dare il culo?

    RispondiElimina
  23. Obbligato e commosso! Sto bene e sono anche felice. Quando troverò le parole giuste vi dirò, ma forse avete capito che ho già detto tutto quello che c'è di importante nella vita di una persona. Un saluto e ringraziamento particolare ad Andrea, al quale auspico di ritrovare serenità e sicurezza nell'ambito lavorativo. Accomuno tutti in un grande abbraccio non solo virtuale. Ora smetto perché rischio di fare un gran casino, sono specializzato in questo. Grazie ancora, con le lacrime agli occhi. Stefano.

    RispondiElimina
  24. Dimenticavo. Forza Viola!

    RispondiElimina
  25. "Non esiste una via per la pace,la pace è la via".Questo è uno dei tanti slogan che hanno accompagnato,tra una surreale foschia e un mare di arcobaleni, appunto la marcia della pace Perugia-Assisi,che si svolge ogni anno.Pacifisti,giovani,famiglie,multiculti,hanno reso questo percorso come sempre gradevole.Aldo Capitini,fondatore di questa bellissima iniziativa scrisse:"Aver mostrato che il pacifismo,che la non violenza,non sono inerte e passiva accettazione dei mali esistenti,ma sono attivi e in lotta,con un proprio metodo che non lascia un momento di sosta nelle solidarietà che suscita e nelle noncollaborazioni,nelle proteste,nelle denunce aperte,è un grande risultato della Marcia".Tuffarsi nel tessuto sociale,molte volte è un sollievo dell'anima,che ci riporta al senso di umanità,che a volte si perde.Appena tornato per la partita,mi sembra anche in tema col post odierno di Pollock,quest'oggi in "marcia col Cecca" ehehe.Buona domenica e forza ragazzi,oggi vincere e basta...!!!

    RispondiElimina
  26. Ciao Stefano. Ti abbraccio.

    RispondiElimina
  27. Veramente ti leggevo nel pensiero.

    RispondiElimina
  28. Ma non dimentico certo Deyna e il Sopra! Grazie.

    RispondiElimina
  29. Ma icche gli è successo? Scusa ma io sono un po' rincoglionito, un n'è per cattiveria.

    RispondiElimina
  30. Se a uno che gli è di già 200 chili e tu gli offri una colazione così e tu ci hai i'cattivo addosso. L'ha ragione Lele.

    RispondiElimina
  31. e lo capisco che e t'interessano e poste (ma se un c'è busco o che cazzo te ne frega?) ma da' spago a i'Giannelli l'è roba da vomito. 'N Borgognissanti e un lo farebben mai

    RispondiElimina
  32. Caro Jordan, cito Dante, non quello di Casini: "ed uscimmo a riveder le stelle!".

    RispondiElimina
  33. io cerci non l'ho mai infamato...ed ilicic mai tutto lo scorso anno...ora pero' ilicic non lo difendo piu'...mi fanno un po' ridere quelli che si consolano per aver preso 12 milioni dalla cessione di ljaic 21 anni...invece di avergli dato cio' che chiedeva...adesso potevamo avere sia ljaic che cerci...la gente pur di difendere l'indifendibile s'arrampica sugli specchi...ljaic per la roma e' un ottimo gioctore ma per noi e' un quasi un fuoriclasse...come cuadrado...per noi e' un foriclasse,per il barca e' al limite dell'alternativa...pizarro per noi e' fondamentale,forse...per la roma non siederebbe nemmeno in panchina...bisogna vedere un giocatore in quale contesto lo metti per poterlo valutare o giudicare...cerci nel torino e' un fuoriclasse...nella fiorentina sarebbe un titolare a girare insieme a cuadrado ljaic...con rossi prima punta o baba o gomez...eccoli i 6 attaccanti per tre ruoli 4 3 3...invece ora bisogna inventarsi un 4 3 1 2 che e' un ripiego...lo vedi come si soffre con la lazio che gioca sulle fasce...

    RispondiElimina
  34. che stai a rosica'...

    RispondiElimina
  35. Dentro Berna e Vargas per Kurtic e Alonso

    RispondiElimina
  36. Mamma mia! Lazio che giganteggia in organizzazione, ben messi in campo, a differenza, sai la novità, del nostro tecnico.
    - Cuadrado attaccante significa impoverire la manovra e privarsi delle sue accelerazioni
    - Pizarro, ovvero un ectoplasma nocivo in copertura, in ripartenza fa rimpiangere Dainelli con lancioni inutili dati ai laziali
    Quindi dentro Richards che servirà a far rinculare Radu, cosa che Tomovic non sa fare, via il pessimo Pizarro per Borja e Berna a scaldarsi
    Lazio molto bella, ma ha speso molto ed ha cartellini pesanti. Andare in uno contro uno su Cavanda e scatta il rosso, speriamo.

    RispondiElimina
  37. in attacco non siamo niente...lanci lunghi buttati a casaccio...c'e' solo cuadrado che puo' accenderla...oggi ci manca la velocita' di uno come cerci...da una parte cuadrado,dall'altra cerci con baba nel mezzo...quest'anno non si va da nessuna parte perche' dalla trequarti in su non siamo niente...poi ci metti kurtic ed alonso che provano ad inventare...con fernandez poraccio che s'impegna ma mai veramente decisivo...mai l'ultimo passaggio, mai niente...ma dove vogliamo andare con questi braccini corti che invece di aggiungere potenziale in attacco rossi e gomez(a parte che so rotti) ti vendono ljiac e cerci...salto di qualita' significa tenere ljaic e cerci e prenderne ancora altri...come ha fatto la roma che ha 6 attaccanti tutti titolari a girare e tutti forti...noi ci s'ha joaquin...e questi sono i risultati...poi pero' non dite che io non ve lo avevo detto...il problema e' attacco e poi dopo centrocampo di mezzi giocatori...tutti bellini bravi tecnicamente ma non in grado di cambiarti le partite...lo vedi...basta che incontri una squadra che fa gioco e subito i nostri non sono in grado di combattere alla pari ma solo subire...brucia la verita'...a tanti brucia sentirsela spiattelare ni viso eh...a uno cosi' e' piu' facile tappargli la bocca...poi quando li chiamano provincialotti...

    RispondiElimina
  38. Un abbraccio, Stefano.

    RispondiElimina
  39. Quindi togliere Alonso, Kurtic, Tomovic?
    Gli errori stanno 1) a sinistra: Alonso sempre uno contro due, 2) Gonzalo giocato sul gol ma sempre con palla proveniente dal "Punto 1"(vedi sopra), 3) centrocampo impalpabile, 4) Mati foca in un circo vuoto. 5) a destra prateria ne zappata ne irrigata

    RispondiElimina
  40. Arrivo ora.Primo un abbraccio e un bocca in lupo a prescindere al Gonfia, anche se lo conosco molto poco.
    Stiamo giocando così male? Non condivido l'assenza di Richards dalla formazione iniziale.

    RispondiElimina
  41. Visto che non fa un cazzo almeno dicano a Cuadrado di puntare gli ammoniti per cercare il rosso. Fiorentina troppo brutta per essere vera, sono quindi fiducioso per il secondo tempo.

    RispondiElimina
  42. Lazio superiore con un centrocampo più fisico e cattivo e le fasce coperte e veloci. Non c'è spazio perché ci pressano molto e in nei piccoli ritagli di campo che ci lasciano, non riusciamo ad organizzare un fraseggio rapido abbastanza. Kurtic giù di tono, cosa che ne penalizza la dinamicità, ovvero la sua dote migliore. Loro giocano con una punta, ma si inseriscono a turno con molto tempismo.
    Comunque credo ( e spero) che caleranno a mezz'ora dalla fine. Non potendoli superare sugli esterni, io proverei a puntare centralmente i loro difensori.

    RispondiElimina
  43. Rosica' de che? ma un tu vedi che un tu sa' nemmeno i'significato delle parole? Un clone venuo male.

    RispondiElimina
  44. Un li vedo ma da icche leggo e si fa cahare.

    RispondiElimina
  45. STEFANO, avevi ragione tu sul trio dei tenori

    RispondiElimina
  46. Ilicic??!?!

    RispondiElimina
  47. Che disastro, non mi va neanche di commentare, ci sentiamo tra un paio di giorno

    RispondiElimina
  48. Ilicic?.!?,?,?,???!,!!

    RispondiElimina
  49. Ilicic............

    RispondiElimina
  50. 8 minuti di recupero? C'è tempo pe' piglianne un antro

    RispondiElimina
  51. Ilicici??!!?!?!

    RispondiElimina
  52. Allora porto sculo davvero, e l'aveo detto pe' scaramanzia! Ma 'n questi finali a cazzo l'è più facile pigliallo che fallo. Tutti avanti a fa' casino e dietro le praterie. Come a Roma.

    RispondiElimina
  53. Ilicic..................?

    RispondiElimina
  54. O Foco e un si perder mica pe' colpa di Ilicic? Un po' s'ha sculo un po' e siamo fave, un po' e sia messi a cazzo.

    RispondiElimina
  55. Bravino, in crescita, ma non mi esalta.

    RispondiElimina
  56. Pioli batte Montella, Lazio piu' solida. Primo tempo una cacca viola, Gonzalo si perde il centravanti al momento buono. Ripresa meglio, ma un tiro e mezzo in porta non basta. La Lazio si é difesa bene, ma siamo mancati nell'ultimo passaggio, parecchi palloni o troppo lunghi o troppo corti, frutto di un'ansia causata dal dover recuperare

    RispondiElimina
  57. Molto a cazzo, Jordan, per farli giocare così basta chiunque. Un nome a caso.
    Questo capisce poco davvero.

    RispondiElimina
  58. Che Alonso con Candreva sarebbe stato un massacro e lo dicevano anche ni' Ruanda Urundi, se poi tu ce lo lasci solo, anzi, peggio, in due contro uno l'è come fassi le seghe a martellino. Non si sa giocare contro le squadre chiuse, contro i brodi e si fa 0-0, contro quelli che sanno ripartire un po' e si perde. A meno di non trova' Mazzarri e una partita 'n discesa pe' du' go' da lontano (che sarebbe l'unica via che si sa trovare visto che la manovra offensiva in spazi ristretti non si sa nemmeno cosa sia).

    RispondiElimina
  59. No, oggi non c'è niente da salvare. Abbiamo aggredito le fasce (?) con un uomo contro due,tre della Lazio, non siamo mai riusciti a servire un Baba che per altro era ancora una volta bello reattivo. Cuadrado si muove tanto, ma mai in funzione dell'azione. Montella, stavolta, fa la cazzatona che ci leva quel minimo sindacale di profondità che consentiva la presenza di Baba. Oggi, gli unici che si muovevano senza palla erano i raccattapalle. Vincenzo deve capire che ogni tanto, quelle vecchie mosse di una volta, tipo inserire un altro attaccante vero quando sei in svantaggio, non sono peccati.

    RispondiElimina
  60. cari ragazzi mi sa che ci sentiamo tra una settimana (se si vince a Milano),altrimenti tra 15 giorni.Voglia id commentare zero,voglia di leggere ancor meno.Detto questo,a dimostrazione che il gufo un capisce una sega,l'è due giorni che si dimostrava ottimista per oggi.Speriamo la veda male a Milano.Bona

    RispondiElimina
  61. Se si perde 7 partite in casa in un campionato, una ogni 3!, e un n'è un caso e se si fa quattro punti in quattro partite e un può essere un caso. Meno male che si fanno fori, perchè in casa l'è ritmo da B altro che Champions!

    RispondiElimina
  62. Stavolta concordo con Lele, Montella oggi è stato incomprensibile. Togliere Babacar è una mossa che spero dettata da motivazioni fisiche, altrimenti è una cavolata. Una cavolata e sostituirlo con Ilicic, al di la' del valore di Ilicic, non si può giocare per venti e passa minutisenza attaccante. Va bene voler smentire le teorie sui falsi nueve.. Non ho visto il primo tempo, quindi non so come giocasse Kurtic, ma sono perplesso sul far entrare Borja Valero al suo posto (poi disponibilissimo a cambiare idea se questa scelta era obbligata).
    Ho visto un affollamento sulla sx in attacco eccessivo in alcune occasioni, con i giocatori viola che si ostacolavano a vicenda. Li servono indicazioni del mister che deve rivedere gli spazi di azione.
    Arbitro, il secondo gol era forse in fuorigioco, dallo streaming e con quella angolazione non ho certezze. Quello che è certo che Lulic non doveva rimanere in campo, se Cuadrado non saltava, rimaneva azzoppato. Era un rosso diretto, cazzo!

    RispondiElimina
  63. Oggi? o Foco, ma quando e ci si move senza palla noi?

    RispondiElimina
  64. Neto 6
    Tomovic 5.5
    Gonzalo 4.5
    Savic 5
    Alonso 5
    Kurtic 5
    Aquilani 6
    Fernandez 6
    Pizarro 5
    Borja 5.5
    Cuadrado 4
    Babacar 5
    Ilicic 4
    Bernardeschi s.v.
    Montella 4

    Ma che si deve commentare. Tutte le volte che si arriva all'esame che conta si rimbalza come gommoni, campionato andato.

    RispondiElimina
  65. D'accordissimo Jordan, é questo il punto dolente

    RispondiElimina
  66. Postilla.
    Il nuovo tale Marcos A. si è mangiato un paio di gol sparacchiando alto ed è stato in difficoltà tutta la partita. Non era meglio far giocare quell'Alonso che Stefano apprezza molto?

    RispondiElimina
  67. Lo so che un ti garba Alonso, Jordan ma aveva il peggior avversario, è stato tra i migliori e solo Baba gli ha impedito il gol. Vero che manca un po' di culo, ma Montella è scarso. Io credo che nessun "tecnico"(...) al mondo avrebbe tolto Baba per Ilicic. E non perché stava facendo mirabile, ma perché, nonostante la penuria di palle giocabili, teneva due indietro. Con il fantasma Ilicic non hanno più sofferto. Roba che nemmeno in Interregionale.

    RispondiElimina
  68. Non mi garba Alonso come difensore Lele, per me è negato. Poi ha gamba e fiato per farsi la fascia (non molto piede per crossare). E' più un esterno da 3-5-2 o da 4-4-2 ma con protezione alle spalle. Lasciarlo solo contro un Candreva spesso accompagnato vuol dire andare a cercarsele. Togliere poi il centravanti che andava anche benino quando devi recuperare per mettere uno che in area non c'entra nemmeno se spinto è cazzata, d'accordo, Ilicic magari si può anche pensare di metterlo alla fine per i tiri da fuori e i calci di punizione, ma non certo al posto di Babacar.

    RispondiElimina
  69. Ilicic è l'anticalcio, punto; se ancora un l'ha capito devo cominciare a pensar male anche io...

    RispondiElimina
  70. Vu ce l'avete su' coglioni perchè e si move come un bindolo. Io direi piuttosto che non c'entra un cazzo col calcio di Montella. E' giocatore da spazi aperti con ottimo sinistro da fuori. Nelle aree intasate che Montella si crea ad hoc per il suo modo di giocare, soprattutto in casa, è palla persa. Ma con lui parecchi della viola, per questo non capisco che non capisca che deve cambiare approccio a queste partite. Tornando ad un discorso vecchio Montella gli ci vorrebbe gente come Ljajic che non capisce un cazzo di come ci si muove senza palla, ma che, con la palla tra i piedi, nello stretto, fa i miracoli.

    RispondiElimina
  71. Non è più questione di analizzare partita dopo partita, cambio dopo cambio, tattica dopo tattica. Perchè nel frattempo passano le domeniche, le settimane, gli anni, e non si vede evolvere una sega nulla.


    Dopo 7 partite appena 9 punti, vincere in casa (Inter esclusa) sembra diventato più difficile che espugnare il Bernabeu di Butragueno, Sanchez, Santillana & co.
    Ora a me di sparare su Montella non mi va anche se, oramai, nasconderne le colpe mi pare impossibile. Io non vedo sbocchi, la partita contro Mazzarri aveva illuso, oggi il palo ci ha subito ripresentato il conto ma, escluso quello, Marchetti si è fatto una bella girata a Firenze. Problemi ce ne sono, per come la vedo io, a questo punto, irrisolvibili. Lanciamo i giovani e vendiamo quelli che portano moneta, se son vere le cazzate dei bene informati. Oggi mi giannellizzo ma il fatto è che ne ho le palle piene di stare a guardare vincere gli altri e perdere contro lazio e roma mi va sempre di traverso...

    RispondiElimina
  72. Neto 6.5; Tomovic 5.5, Rodriguez 5, Savic 5.5, Alonso 6-; Kurtic 4, Pizarro 6-, Aquilani 6-; Mati Fernandez 5.5; Babacar 5.5, Cuadrado 4 [Ilicic 4, Bernardeschi 4+]. Pioli dà lezioni di tattica a Montella in casa propria. Il mio timore del consueto regresso dopo una grande prestazione trova ahinoi conferma, e la Fiorentina scende in campo senza idee, velocità né palle. Nel primo tempo lascia addirittura il possesso palla alla Lazio, con l'intenzione forse di colpire con improvvise verticalizzazioni, cosa impossibile senza movimenti d'attacco studiati, e a velocità di crociera. Nel secondo si torna al possesso palla insistito, ma mancano ancora gli schemi e la ferocia di chi vuol cambiare volto alla gara, e si mette in scena uno sterile assedio in cui regnano la confusione - con giocatori che si ammassano l'uno sull'altro chiudendo la strada verso la porta, anche letteralmente, nel caso del tiro di Alonso rimpallato dal Baba - e la dabbenaggine tattica, con praterie lasciate alle spalle. Una gara così c'era un solo modo di pareggiarla, oggi: col genio di Adrian Mutu. Quanto ai singoli, Neto conferma il buon momento di forma, e si rivela sempre attento e reattivo, nulla potendo sui gol. Male la coppia di centrali: Savic perde spesso l'uomo, Gonzalo solo in un'occasione, ma è quella decisiva del primo gol. Brutta comunque l'organizzazione difensiva in generale, con distanze e meccanismi da sincronizzare. Alonso a me è piaciuto, finché c'è stata gara ha ben contenuto il temuto Candreva, ed è arrivato due volte pericolosamente al tiro. Non è colpa sua se poi Montella ha ordinato di gettarsi tutti in avanti lasciando Neto contro tutti...A centrocampo, involuto Kurtic, che senza corsa non serve a niente. Malino Aquilani, che però sfiora il gol colpendo il palo in rovesciata su schema di punizione, imbeccato dal Pek. Pizarro molto male nel primo tempo, dove soffre il pressing e la mancanza di appoggio, risorge nella ripresa grazie al carattere indomabile e all'ingresso di Borja, che gli sottrae uomini e con cui dialoga a memoria. Dopo la prestazione mostruosa [unica in stagione, per ora] contro l'Inter, Cuadrado torna a indisporre, con una prestazione oscena, infarcita di dribbling persi in maniera supponente, lunghe pause, inincisività offensiva, tiracci. Mati si accende solo nella ripresa e a sprazzi, ma nel complesso oggi delude anche lui. Guadagna qualcosa con un fantastico recupero su Candreva, però. Babacar soffre l'assenza di una punta in appoggio, sfiora il gol di testa [fondamentale in cui deve migliorare parecchio, come nella scaltrezza in area, dove deve sfruttare da centravanti opportunista le palle vaganti], e fa un paio di bei movimenti in profondità. Dopo uno di questi, Montella "giustamente" lo sostituisce con Ilicic. Che si conferma inguardabile pippone, ormai si può dire, almeno nel nostro contesto: perde palloni ruotando macchinosamente su sé stesso, ciabatta tiri vergognosamente, vaga per il campo non avendo la minima idea di cosa fare. L'ingresso del Maradona delle Apuane aveva acceso qualche speranza, dopo i peana post-Under 21 in suo onore mi aspettavo un'invenzione, che so, uno scavetto da centrocampo a uccellare Marchetti...E invece niente, sembrava il fratello più sveglio di Josip, ma il risultato era il medesimo, tra controlli mal riusciti, palloni persi e tiri [uno] telefonati. Le qualità ci sono, ma pretendere che sia già ora un campione decisivo è utopia, e sarà bene tenerne conto al mercato di gennaio.

    RispondiElimina
  73. Il fatto è che nel 1 tempo ci hanno fatto a fette, sapendo DOVE correre e mettevano superiorità sulle fasce. Ne esce che Alonso ha sofferto, ma non poi tanto, ma era in inferiorità. Idem Kurtic che sarà massacrato dai tifosi, ma la colpa è, come al solito, del " tecnico" e ti spiego come l'ho vista: centrocampo assurdamente a rombo, Pek da calci in culo come un colabrodo faceva passare cani e porci, Mati, il migliore, come mezzapunta, Cuadrado punta a sinistra, lui, Kurtic, rimaneva solo sulla destra (!) con Tomovic distante 100 metri dietro, e che cazzo poteva fare? Ovvio che faceva il torello, come tutti in quelle condizioni. Se invece c'era Richards, la fascia destra spingeva e i laziali sarebbero rimasti più lontani. Radu nel primo tempo sembrava Cabrini!

    RispondiElimina
  74. ma infatti secondo me oggi Alonso non è nemmeno stato scandalosissimo, peggio di lui capitan Gonzaga che ogni tanto macchia le prestazioni con dormite degne del peggior Natali. Certo non è un terzino (e men che meno un centrale) ma sembra che questa più che una squadra sia diventata un centro di scienze naturali dove si fanno esperimenti, boh...

    RispondiElimina
  75. Babacar ha vomitato prima della partita. Al 60° non ne aveva più. A proposito di possesso palla, la Lazio nel primo tempo ne ha fatti 2 più della Fiorentina.

    RispondiElimina
  76. Paradossalmente Ilicic giocherebbe meglio nella Roma...Ma Sabatini non è tanto stupido da fare lo scambio Ljajic-Ilicic, pur avendo avuto il giocatore a Palermo.

    RispondiElimina
  77. O che ha preso, la sindrome di Messi?

    RispondiElimina
  78. via ragazzi, giù... sennò di che si ragiona, in trasferta ne avrà avuti spazi, ha quasi sempre fatto piangere, unn'è bono, basta dirlo, un ci sarà mia nulla di male, tanto i soldi e li piglia uguale...

    RispondiElimina
  79. Parole di Montella.

    RispondiElimina
  80. Io il presidente non lo potrei fare, e mi incazzo da tifoso, pensa se ci mettessi anche i milioni...

    RispondiElimina
  81. LOUIS il tecnico serve ad amalgamare ed esaltare le caratteristiche dei singoli. In questo un semplice ed umile Pioli ha dato lezione al guardiola de noantri, la differenza sta tutta e solo lì. Sui singoli si può discettare quanto si vuole, ma abbiamo incontrato la Lazio mica il Bayern, anche se, come dici giustamente, definire l'Ilicic fiorentino un giocatore, ce ne vole. Certo che per come viene utilizzato io fossi in lui mi rifiuterei di entrare in campo, la figura di merda è sicura.

    RispondiElimina
  82. ... che abbia vomitato prima della partita non lo metto in dubbio, che al 60esimo non ne avesse più non mi è sembrato, a dire il vero...

    RispondiElimina
  83. E' uscito proprio dopo aver piazzato uno scatto in profondità che lo aveva portato davanti al portiere, non mi sembrava in difficoltà fisica. Probabilmente è Montella in difficoltà...

    RispondiElimina
  84. Parole di Montella che quindi mente.

    RispondiElimina
  85. Lele, oggi Montella, lo avessi tra le mani... però, magari con calma, perchè ora non sono molto lucido, bisognerà fare anche altri discorsi; qui il problema non può essere solo lui e l'intera campagna acquisti che a fine ottobre ancora non si è praticamente vista, ammesso che serva (servirà?) a qualcosa... e potrei includere anche quella dello scorso anno (5 mesi di Rossi esclusi), ti pare una cosa normale? Sarà solo sfiga?

    RispondiElimina
  86. E son le cazzate di Montella, Louis, o che le commenti anche, ogni volta che sbaglia cambi, o un sé sentito male prima...!

    RispondiElimina
  87. Come ha detto Montella stesso, non bisogna aspettarsi da un allenatore che dica sempre la verità...

    RispondiElimina
  88. Ho visto la partita solo fino alla sostituzione di Babacar con Ilicic, poi ho spento e ho smesso di guardarla.
    Ora, possono dirmi che sono conservatore, che sono superato, che sono contro il calcio guardiolano, ma io non voglio più vedere la Fiorentina senza centravanti. Nel caso, piuttosto non guardo la partita, così evito di incazzarmi ancora di più.

    RispondiElimina
  89. Posso anche accettare [antiemetico alla mano] di vedere talvolta una Fiorentina senza centravanti, ma solo se del calcio guardiolano c'è tutto il resto.

    RispondiElimina
  90. Intanto gol di Dybala, e Sinisa Conducador della vittoria sampdoriana [per ora...] a Cagliari

    RispondiElimina
  91. io vado a fare una girata, oggi la sbollisco male...

    RispondiElimina
  92. leggo solo ora, un abbraccio anche da parte mia, ti s'aspetta...

    RispondiElimina
  93. Io mi guardo Dybala, e spero lo faccia anche Macìa.

    RispondiElimina
  94. Se tu guardi il calcio guardiolano, cioè il Bayern, non gioca con un centravanti titolare, ma due insieme. Guardiola mica è scemo.

    RispondiElimina
  95. Muller non lo definirei un centravanti, ma con Lewandowski a farlo è un centravanti arretrato che si inserisce, più che falso nueve...

    RispondiElimina
  96. Sono attaccanti, non facciamo tanto gli schizzinosi, Muller è un gran giocatore che spesso gioca per il compagno, in fondo è un po come si intendeva il calcio ai nostri tempi; uno che sta lassù e ci fa il capanno, ed uno che gli gira intorno e gli porta via l'uomo quando serve e se capita, lo appoggia o segna al suo posto... s'ha a provà a insegnarglielo al Cuad?

    RispondiElimina
  97. AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA! Lo sapevo che se andavo un attimo oltre frontiera mi tornava il buonumore! La Lazio ha fatto il 4-3-3!
    Tutto questo è fantastico, altro che le partite! Ma io organizzo un fan club, una piece teatrale, un'agiografia in otto volumi coi caratteri in oro zecchino, una religione!

    RispondiElimina
  98. Cuadrado non ha la testa per giocare così, è meglio che parta da lontano

    RispondiElimina
  99. Infatti, lo so benissimo, forse non si è capita l'ironia... comunque quando giochiamo senza centravanti io la partita non la guardo. L'ultima volta che l'ho fatto (finale di Coppa Italia) me ne sono pentito.

    RispondiElimina
  100. Hai scritto la sintesi perfetta della partita

    RispondiElimina
  101. Non critico una rosa che per me vale le prime quattro, e migliore della Lazio, Louis. Critico un tecnico che necessita delle giocate dei singoli per emergere. Le mie critiche vengono da lontano, mi spiace aver visto bene, magari avessi scazzato! Il Bene Supremo si chiama viola, gli allenatori passano e se era per me questo l'era belle e passato!

    RispondiElimina
  102. Dybala sta dando spettacolo, da prendere sùbito a gennaio, o se non ce lo danno prenotare per giugno, questo da noi fa 20 gol a campionato! Dopo Natale comunque rendere sùbito Ilicic allo Zampa, visto che non gli dispiacerebbe...

    RispondiElimina
  103. Sono assolutamente d'accordo , e non capisco perché oggi non si sia fatto giocare a destra. Cazzo, quello è il suo ruolo. All'inizio del secondo tempo, andava tolto un centrocampista (secondo me Kurtic, secondo Lele Pizarro, magari secondo qualcun altro Mati o Aquilani, ma uno andava tolto) per far posto a Berna oppure Ilicic, spostando Cuadrado sulla fascia.

    RispondiElimina
  104. 433??? O se giocava con una punta...

    RispondiElimina
  105. Senti se ci piglia anche i guardioladenoantri

    RispondiElimina
  106. ma io mica criticavo la rosa, ti ho semplicemente chiesto se è normale che il 60/70% delle ultime due campagne acquisti non si sia ancora visto, per un motivo o per l'altro, gli esempi di Marin e lo stesso Richards sono solo la punta dell'iceberg...

    RispondiElimina
  107. due domeniche fa e nel finale di campionato scorso si dicevano altre cose...

    RispondiElimina
  108. Anto, per me ha fatto cahare Pek, per te Kurtic, ma non è lì il problema. Questo abita nella testa del tecnico. Guarda Ilicic, che regalerei, messo in quelle condizioni fallisce per forza.

    RispondiElimina
  109. I giocatori di qualità siamo costretti a prenderli ammaccati, come una Ferrari incidentata, ahahahahah

    RispondiElimina
  110. Meno male non sono l'unico ad averla vista così.

    RispondiElimina
  111. Allora, campagne acquisti: Gonzalo [che aveva però recuperato da tempo e fortunatamente ha retto], Mati Fernandez, Pizarro [età], Aquilani, Sissoko, Anderson, Ambrosini [età], Rossi, Joaquin [età], Marin, Richards...A questo punto mi viene anche il dubbio che fossero veri i sospetti di un mio amico giornalista di Firenze, che non si occupa di sport ma è tifoso e conosce ambiente e giornalisti sportivi: quando arrivò Gomez mi disse che s'era preso con grossi problemi fisici. Pensai a voci false e non gli ho mai dato peso, ma, se è vero che lo ruppe Agazzi, si è in seguito rivelato di cristallo, ed è effettivamente strano che il Bayern lo abbia "nascosto" l'ultimo anno là, e le grandi europee lo abbiano lasciato a noi. Solo Borja e Savic, a memoria, sono arrivati sani, mi sembra una strategia suicida puntare su TUTTI giocatori alle prese con problemi fisici.

    RispondiElimina
  112. Mhm..raccomandato non si dice. Semmai "segnalato": e da chi? Da chi spera di incrementarne il valore per venderlo al meglio?
    No, non credo . Piu' gioca, piu' si deprezza

    RispondiElimina
  113. e te ne accorgi adesso...poi il tuo mutu se arrivera' ci portera' alla conquista del triplete...sarebbe proprio un'acquisto da fiorentina...solo noi investiamo su rotti o bolliti...il piu' celebre di tutti e' proprio giuseppe rotti...rotto di nome e di fatto...e se non si va da nessuna parte e' proprio perche' hanno puntato tutto su un rotto appunto g.rotti e su un gomez che come ho detto spesso non lo ha cercato nessuno se non la fiorentina...non ti viene il dubbio che ci sia qualcosa sotto...e poi gomez se non hai un cerci manco ti serve...cuadrado e' un solista...se vuoi gomez devi avere dei grandi assist man...ribery o robben...quindi cerci e ljaic...DICO SEMPRE MA PERCHE' NON S'E' TENUTO CERCI E LJAIC RINNOVANDOGLI I CONTRATTI E GOMEZ LO LASCIAVI DOVE ERA...E TI SAREBBERO ANCHE RIMASTI DEI SOLDI IN TASCA...

    RispondiElimina
  114. L'Oracolo ha detto 4-3-3 e non si discute! Perdonali, o Grande L, sono solo degli stolti.

    RispondiElimina
  115. Il probelma, o fantomatico Giannelli, è che se avessimo tenuto Ljajic e Cerci tu avresti protestato perché non s'erano ceduti per prendere chissà chi.

    RispondiElimina
  116. DEYNA, ci siamo sempre battuti per difendere gli acquisti da aggiustare, i nostri Lego fatti calciatore ma domenica prossima sarà metà girone d'andata e nessuno ancora riesce a valutare Richards, Marin, Basanta, Badelj....(Gonzalo, Pepito, Aquilani, Marin, Rossi, Hegazy, Gomez, Richards....rotti prima (strappi, rotture, lungodegenze ai margini delle squadre per recuperare...) di Firenze o rotti dopo, e ne dimentico alcuni.
    Alla lunga queste cose si pagano e forse ci stanno presentando il conto. Forse.

    RispondiElimina
  117. Il problema è che tu gli rispondi

    RispondiElimina
  118. Ma io sono d'accordo col tentare una scommessa su un giocatore con problemi fisici da recuperare, ma non più di uno l'anno!

    RispondiElimina
  119. Sono acquisti "scommessa". Unica risorsa per tentare di creare plusvalenze utili a cercare di colmare il gap con le grandi. Di nome e di fatturato. Oltre all'incremento del monte ingaggi

    RispondiElimina
  120. E' la triste e nuda verità. Chi ha i soldi investe, chi non li ha scommette e se si scommette di perdere ci sta, più che di vincere.

    RispondiElimina
  121. Tutti quelli che vincono fanno il 4-3-3, è un postulato, da lì poi derivano i teoremi.

    RispondiElimina
  122. ho letto che ti sei accorto che ci manca ljaic...e' due anni che lo dico...dovresti fare mea culpa...

    RispondiElimina
  123. Io quasi ho fatto una manifestazione anti-Pradè quando ha ceduto Ljajic, non cercare me.

    RispondiElimina
  124. se ljaic e cerci erano quelli dei finali dei rispettivi campionati fatti con la fiorentina perche' chiedere alla societa' di cercare altrove...ci manca il cambio di passo in avanti...e cuadrado e' l'unico che ce lo ha, ma e' solo lui quindi gioca sotto pressione...e poi cuadrado crea superiorita', ma non e' ne un goleador ne un assist man...questo in mancanza di gente risolutiva come rossi e' un problema...baba oggi ha ricevuto un solo pallone da alonso...e djordevic uno solo da candreva...infatti anche la lazio non e' che sia una grande squadra...

    RispondiElimina
  125. Montella non era un totem incriticabile prima, non puo' essere diventato un incompetente all'improvviso per una partita persa. Ci sono stati anche errori individuali dei difensori in occasione del primo goal. Per non parlare della sciagurata palla persa da Cuadrado che sapeva di essere il penultimo a difendere come sempre nei calci d'angolo.
    Pioli stavolta ha preparato meglio la partita, e' venuto per fare risultato e gli e' andata bene. Domani e' un altro giorno

    RispondiElimina
  126. Proprio vero

    RispondiElimina
  127. Manca la Fiorentina in casa, ormai da mesi e mesi, tranne la gara con l'Inter.

    RispondiElimina
  128. Ti ripropongo il post di poco fa. 7 partite in casa perse nel campionato scorso, quattro punti in quattro partite quest'anno. E' un caso? E' solo e sempre sculo? O c'è qualche baco vero?

    RispondiElimina
  129. Perché quella in trasferta l'allena invece Spalletti.

    RispondiElimina
  130. Nell'azione del secondo goal eravamo in nove nella trequarti avversaria, non metà camo, trequarti, quasi area di rigore!. Sono partite in tre contro uno, e quell'uno o chi era? Piè veloce Pizarro! E' vero che Cuadrado andrebbe gasato per aver perso quel pallone perchè, nonostante un fallo evidente subito, non si va a cercare il contrasto in quella situazione tattica. E' vero che Lulic era in fuori gioco quando ha ricevuto il passaggio di Candreva, però una squadra disposta a cazzo come la nostra in quella situazione la devo rivedere.

    RispondiElimina
  131. Il teorema è: Montella non ha la minima idea di come si attacca, anzi direi come si gioca, quando l'avversario gioca di rimessa. Fuori casa non giocano di rimessa ed il discorso tattico è completamente diverso. Non fare confusione.

    RispondiElimina
  132. Sui calci d'angolo mette quasi sempre Cuadrado ultimo uomo per la velocita' nei recuperi. Spesso ha funzionato. Oggi c'era confusione, da Cuadrado aspettavano tutti la giocata risolutiva e e' andata come e' andata

    RispondiElimina
  133. C'è stata almeno un'altra situazione identica, fortunatamente recuperata da Mati...

    RispondiElimina
  134. Tutte le volte che ti sbilanci rischi, ma devono essere rischi calcolati se no tanto vale calarsi le brache e mettersi a pecora.

    RispondiElimina
  135. Io non devo fare confusione? Qua la confusione la fa solo chi non sa perdere e per questo motivo perde serenità di giudizio. Per me infatti la delusione oggi non è tanto per la sconfitta perché ci sta, ma per quello che c'è intorno. Di questo però scriverò domani.

    RispondiElimina
  136. Io ho visto errori piu' gravi come ha scritto Lele. Le fasce abbandonate al loro destino, Alonso sempre uno contro due ecc..
    Pero' sul primo goal Neto era troppo avanti e Savic mi e' sembrato poco risoluto. Gonzalo peggio ancora. Sono errori che pesano nella economia di una partita equilibrata. Episodi che decidono, come il fallo in area su Cuadrado per me da rigore visto al rallenty. Ostruzione piena.

    RispondiElimina
  137. Ci mancava quello che dava qualche colpa a Neto sui gol! Troppo avanti dove? O che cazzo ci doveva fare su un cross corto rasoterra al limite dell'aria di porta con Gonzalo che dorme e si fa anticipare dal centravanti! Doveva pigliare il cross o pigliare il tiro al volo da sei metri? Ma per favore! L'errore è di tutta la difesa che è sbilanciata. Alonso non si sa dov'è, Savic va a chiudere ma non chiude, Gonzalo dorme, al portiere gli tirano a botta sicura da sei metri ed è colpa sua? Mi scappa da ridere.

    RispondiElimina
  138. stefano vienna19 ottobre 2014 17:58

    La situazione è grave, inutile nascondere la testa sotto la sabbia. Non mi va oggi di gettare la croce addosso a Montella. Deve però capire che il ritorno al passato è precluso, che non ci sono i giocatori per fare il gioco del primo anno. Serve un altro tipo di organizzazione anche stravolgendo le gerarchie.


    Dentro Bernardeschi, Vargas, magari pure un Lazzari. Basta centrocampisti che tengono palla e non creano mai un pericolo, non possiamo permetterceli.

    RispondiElimina
  139. dovrai fare allora lo stesso quando neto chiedera' cio' che la fiorentina non vorra' dargli ma un'altra squadra si...il calcio e' questo...se non vuoi perdere ljaic devi dargli cio' che il mercato gli offre da un'altra parte...la cessione di ljaic e' stata una mazzata e pure quella di cerci...le stiamo ancora pagando care...almeno uno dei due dovevi tenerlo...darli via entrambi in un'unica sessione di mercato sta sancendo la fine del ciclo montella...e poi inizieranno a criticare il prossimo allenatore che verra'...convinti che la nostra sia la squadra piu' forte del mondo ma e' l'allenatore che la fa giocare male...la gente ragiona cosi' perche' il calcio raggiunge la massa...una volta la colpa e' dell'arbitro,l'altra dell'allenatore...e' un classico...

    RispondiElimina
  140. Ma quale situazione grave? Stefano s'è perso una partita.

    RispondiElimina
  141. Guarda, a me Neto piace moltissimo come carattere e spero che diventi a breve la guida della difesa. Ti dico quello che mi e' parso di vedere. Troppo "davanti" alla porta per poter tentare di intercettare un traversone obbligato perche' altro non poteva fare Candreva.
    Il senso del discorso comunque, e' che credo che il materiale umano a disposizione di Montella valga meno dei due quarti posti che ha ottenuto. E' questo che volevo sostenere

    RispondiElimina
  142. JORDAN, non hai tutti i torti; le statistiche hanno un valore che deve essere analizzato (riguardo partite interne).
    Ugualmente sul bel rendimento esterno.
    Vero é che bisogna, nella vita come nello sport, lavorare sui punti critici, sulle negatività...
    Quindi POLLOCK, non é che JORDAN scrive una stupidaggine anzi descrive accadimenti e realtà dei fatti oggettiva! I punti positivi si discutono e si godono, quelli negativi vanno guardati, analizzati e poi si interviene.
    Qui, Riblogghita Stadium, vogliamo affermare che non c'é un rendimento casalingo deludente (scarso, quasi...)? Vogliamo tappare occhi su quel che molte volte succede al Franchi?
    La cultura sportiva con 7 sconfitte interne e pochissimi punti fatti a Campo di Marte cosa c'entra? Anzi, aggiungo, che siamo qui a discutere e non attaccare ad alzo zero (alcuni si, dai...!), siamo ad elogiare molte cose ma il dato casalingo é una questione sulla quale deve intervenire lo staff tecnico, sia esso dovuto alla grinta, al peso del pubblico...qualsiasi cosa.
    La cultura sportiva é quella che permette alla squadra e al presidente o allenatore di non essere insultati dopo questa dêbacle, la cultura sportiva é quella che c'é in questo sito e non nel sito madre, la cultura sportiva é quella della viola che non riesce a fare capannello contro l'arbitro, mentre i giocatori della Lazio si accasciavano colpiti da dardi invisibili....
    Guarda cosa succede all'arbitro di Cagliari-Samp, oggi, quando fischia il rigore...
    Poi guardiamo cosa é successo (come già scritto stamane) sui 4 rigori fischiati a Manchester ieri....
    Non é, POLLOCK, che confondi cultura sportiva con cultura della sconfitta? In quest'ultima siamo maestri, addirittura elaboriamo le tortorate che prendiamo prima degli altri....

    RispondiElimina
  143. POLLOCK, domenica vedremo se la malata é più grave di chi stava per morire (cfr.Milan).

    RispondiElimina
  144. sugli aspetti tecnici dirò dopo, e non voglio dirlo come scusante.
    Però davvero l'arbitraggio è stato vergognoso. E non tanto per il rigore su Cuadrado (che dallo stadio sinceramente non ho capito con nettezza se ci fosse o meno) o per il fuorigioco sul 2-0 (ero nella curva opposta, che cazzo ne so?), ma per il modo in cui ha permesso che il secondo tempo non passasse i 20 minuti di gioco effettivo, spezzettatissimo. 8 minuti di recupero non servono a un cazzo, quando hai permesso l'anticalcio per 45 minuti.
    Aggiungo che a Cuadrado andrebbe detto di ignorare i calci e tirare dritto, tanto ormai prende talmente tanti falli che nessun arbitro gliene fischierà mai più del 50%.

    RispondiElimina
  145. stefano vienna19 ottobre 2014 18:10

    Pollock, io la vedo così già dalla partita con la Roma. Non è il risultato, è quello che vedo nei novanta minuti. Oggi con un pò di sfiga in meno si poteva pure pareggiare.

    RispondiElimina
  146. Io dico che se Montella non capisce niente come qualcuno si affretta ad affermare ogni volta che si perde, allora non capisce niente nemmeno quando va a giocare in trasferta. In questo caso però i numeri non dicono la stessa cosa. Nella cultura sportiva c'è anche la cultura della sconfitta.

    RispondiElimina
  147. E le due braccia e mani che spostano letteralmente un giocatore viola davanti la porta nel primo tempo?
    Radu? Se non butti fuori un calciatore dopo quell'entrata...
    Parolo? Mai presa palla, solo gambe di Aquilani o Cuadrado.
    Parole, il tagliarbe!

    RispondiElimina
  148. Va bene la "cultura della sconfitta", ma te sei soddisfatto della partita di oggi? E di come giochiamo in casa ormai da mesi e mesi? Pensi che l'allenatore non abbia responsabilità? Io credo che parte delle responsabilità siano di Pradè [e a monte di DV, probabiolmente] e parte di Montella, ma che qualcosa non vada mi pare evidente.

    RispondiElimina
  149. stefano vienna19 ottobre 2014 18:15

    Il primo gol le colpe sono di un centrocampo che lascia troppo tempo agli avversari. La difesa e il portiere in quelle condizioni sono spacciati.

    RispondiElimina
  150. l'entrataccia su Cuadrado nel finale vicino all'angolo sinistro l'ha fatta lui? Non l'ho riconosciuto. Quel fallo era sicuramente da rosso diretto: tackle dritto sulle gambe a palla già uscita da svariati secondi, quindi solo a far male.

    RispondiElimina
  151. Il gruppo e quindi la squadra (compreso il suo allenatore) hanno già dimostrato il loro valore. Poi nel calcio si vince, si perde e si pareggia.

    RispondiElimina
  152. Si son fatti 9 punti in 7 partite...

    RispondiElimina
  153. stefano vienna19 ottobre 2014 18:17

    Mi stai prendendo per il culo? Guarda che quando perdiamo a me di solito girano e anche parecchio (oggi un pò meno per la verità).

    RispondiElimina
  154. e 4 in quattro partite in casa.

    RispondiElimina
  155. Con Tavecchio in Federazione Lotito ha peso politico e non so di cosa ci meravigliamo. Gli arbitri quando indirizzano i risultati, ti danno sempre poi un contentino.
    Ma la realta' un po'triste e' che non abbiamo mai dato una sensazione di reale pericolosita'

    RispondiElimina
  156. Certo che non sono soddisfatto. Ma non metto sempre in discussione tutto e tutti. Perché ho memoria. Mi riferisco a chi oggi sostiene che Montella non capisce niente. Come se quello che ha fatto nei 2 campionati precedenti non fosse esistito. Gli errori ci stanno. E li farebbe anche il suo sostituto.

    RispondiElimina
  157. no ma infatti per me l'arbitraggio non giustifica una prestazione negativa, di cui poi parlerò quando ho tempo. Ma intanto va detto che abbiamo subito cose gravi e che ovviamente non vedo l'indignazione e le interrogazioni parlamentari della settimana scorsa...

    RispondiElimina
  158. E' l'argomento del prossimo editoriale. La mente e' gia' al lavoro. Basta con l'altalena esaltazione - depressione.

    RispondiElimina
  159. Allora tu se' peggio dello svizzero, Un tu leggi. Io dico che Montella non sa, o, perlomeno, non ha saputo dimostrare di sapere, o, se lo sa, di non saperlo spiegare a chi va in campo, come si deve giocare contro squadre che si chiudono e giocano di rimessa, come succede, quasi sempre, al Franchi. Questo spiega perchè si vada meglio in trasferta, dove la situazione tattica è spesso completamente diversa. Tu invece prendi tutto come un'offesa al tecnico che o è bravo o è coglione. Vogliamo ricominciare con la SdAM?

    RispondiElimina
  160. Si, una parte. Poi ce n'é anche un'altra peggiore.

    RispondiElimina
  161. Beh..l'interesse mediatico e' un po' diverso

    RispondiElimina
  162. Sono curioso di leggerti

    RispondiElimina
  163. stefano vienna19 ottobre 2014 18:27

    Io non m'ero esaltato per nulla dopo l'Inter. E per oggi avevo previsto quasi tutto, infatti la depressione non m'è venuto. Bisogna rimettersi al lavoro.

    RispondiElimina
  164. No, io penso invece che lo sappia spiegare benissimo. Meglio di me e di te per intendersi. Poi ci sono gli infortuni, gli avversari. Quando vinceva in casa lo sapeva spiegare bene. Magari quest'anno là davanti gli manca qualcuno? Borja Valero è un lontano parente di quando sapeva spiegare, Pizarro uguale, della campagna acquisti si è visto solo Kurtic. Insomma errori ne fa come tutti gli allenatori ma in campo ci vanno i giocatori.

    RispondiElimina
  165. Un tifoso ha scritto su altro sito:" Montella si e' stufato e i giocatori cominciano a accorgersene".
    Fantasie o possibile oggetto di dibattito?

    RispondiElimina
  166. Non è troppo davanti, non può uscire e lasciare il suo palo aperto, perchè se gli tirano e gli fanno goal lì allora sì che è colpa sua. In quelle situazioni il portiere è un po' la vittima sacrificale. Se qualcuno (quello che fa il cross o quello che tira) non sbaglia è morto. Nessuno dei due ha sbagliato, l'unico che ha dormito è stato Gonzalo che però è dei suoi (anche Savic c'è andato un po' molle, ma, anche lui non è che possa far molto). Il traversone era inincertettabile, a meno di non andare a spasso prima e lasciare la porta vuota, ma sarebbe stato lo stesso difficile, era corto e in terra.

    RispondiElimina
  167. Anche con questi giocatori non dico la Lazio, se vogliamo, ma Genoa e Sassuolo andrebbero asfaltati ugualmente.

    RispondiElimina
  168. stefano vienna19 ottobre 2014 18:31

    Le critiche sul gioco e sui cambi non sono mai distruttive. Quelle che non hanno senso sono quelle sulla scarsezza dei giocatori o della rosa.

    RispondiElimina
  169. Se non la butti dentro non asfalti proprionessuno. Lui non è allenatore giocatore.

    RispondiElimina
  170. ecco, questo livello di discussione proprio non lo accetto. Degli errori di Montella parlo volentieri, ma se entriamo nell'ottica "ha deciso di andare via, è un traditore", faccio volentieri dell'altro.

    RispondiElimina
  171. Io non ne sono cosi' sicuro. C'e' molto livellamento verso il basso

    RispondiElimina
  172. La sfiga ci sta su una partita, se diventa un refrain quando non la buttiamo dentro, il problema evidentemente c'è. L'allenatore deve anche trovare soluzioni alternative, creare, avere idee spiazzanti, cose che non vedo in Montella.

    RispondiElimina
  173. Meglio di me e di te lo spero bene, visto lo stipendio che piglia. Però non abbastanza. L'anno scorso, con Borja Valero e Pizarro in casa ne ha perse 7! Magari gli manca Pepito ma se ci vuole uno che faccia goal da solo l'allenatore a che serve? Pepito sano fa goal con chiunque in panca, anche con me e te forse.

    RispondiElimina
  174. Dove l'hai letto? Infatti, ma quando non sono distruttive però. Chiedere la testa dell'allenatore alla terza di campionato ti sembra distruttiva o no?

    RispondiElimina
  175. Tomovic era riserva nel Genoa. Kurtic viene dal Toro non dal Real. Alonso piu' o meno uguale. Baba dalla B.
    Sono gia' 4 titolari su 11.
    Poi c'e' Ilicic

    RispondiElimina
  176. Gli manca Pepito e Gomez, e prima di quelle 7 le vinceva anche in casa.

    RispondiElimina
  177. No Deyna, non giriamo dietro ai discorsi. Le partite le decidono i giocatori risolutivi. Da che mondo è mondo.

    RispondiElimina
  178. Anche senza Pepito e Gomez uno straccio di schemi d'attacco e di soluzioni alternative si dovrebbe vedere, io più ancora dei risultati gli imputo la mancanza di gioco in avanti.

    RispondiElimina
  179. Appunto, con Pepito in quelle condizioni, col quale avrei vinto anch'io. La bravura di un allenatore sta nel saper creare una manovra offensiva, dei ritmi di gioco che possano anche prescindere da quello che risolve sempre tutto da solo. Questo Montella ha dimostrato di non saperlo fare.

    RispondiElimina
  180. Infatti senza Rossi e Gomez è arrivato quarto. Ti par poco?

    RispondiElimina
  181. La Sampdoria ci sta avanti di 6 punti, con una squadra che in difesa e a centrocampo ha dei mezzi raccattati, e in avanti ha Okaka e Gabbiadini, non Cavani e Suarez...Magari alla lunga i valori reali verranno fuori, ma è già grave che in 7 partite abbiamo preso un tale distacco.

    RispondiElimina
  182. Allora non parliamone nemmeno di allenatori, che sia io, Oronzo Canà o Montella cambia poco. Metteteci me, anche solo qualche mese e mi sistemo.

    RispondiElimina
  183. stefano vienna19 ottobre 2014 18:42

    Pollock, ma hai per caso un sitollock 2 dove si chiede la testa di Montella? Io poi ho iniziato proprio dicendo che non voglio gettare la croce addosso a Montella.

    RispondiElimina
  184. A me pare congruente alla rosa che aveva, che poi ci sia chi ha fatto peggio di ciò che poteva fare [Allegri e Mazzarri, ma nemmeno di tanto] non c'entra nulla.

    RispondiElimina
  185. Rossi l'ha avuto, tutto il girone d'andata e gli ha fatto 16 gol e si è girato a 37, con i 28 del girone di ritorno arrivavi nono.

    RispondiElimina
  186. No. Non fraintendermi. Io dico che non è giustificato chiederne la testa come se fosse diventato un cretino. Per tacere invece quando si vince.Per il resto sbaglia come chiunque faccia qualcosa.

    RispondiElimina
  187. Non mi pare ci sia nessuno che voglia il cambio in corsa, tranne il Coronel per adesso fuoriuscito. Io penso che anche a giugno non sia facilissimo trovare di meglio alle nostre condizioni, ma se mi portano Bielsa io esulto.

    RispondiElimina
  188. stefano vienna19 ottobre 2014 18:46

    Anzi, fammi aggiungere che non è facile per un allenatore stravolgere assetto tecnico. Purtroppo però sembra diventato necessario, siamo all'inizio, quindi ci può stare una fase di confusione. Io spero che se ne esca, anche perchè Montella umanamente mi sta simpatico.

    RispondiElimina
  189. Ma quale grave? Fa parte del gioco. L'importante è arrivare in fondo. Ad oggi la Fiorentina di Montella ha ottenuto due quarti posti che dovrebbero rendere l'ambiente più sereno e invece qualcuno è dalla 3° di campionato che ne chiede la testa. Questo e solo questo atteggiamento senza equilibrio è quello che non sopporto. Per il resto se uno ritiene che la sostituzione di Bababcar sia stata determinante ai fini della sconfitta, lo dica. Montella è pagato anche per subire le critiche.

    RispondiElimina
  190. Ragazzi, leggete Jordan, quasi mai scrive bischerate... io con oggi tiro giù il bandone delle aspettative, anche per quest'anno si sta a guardare e ci si fa le seghe, dovrei esser cieo già a quarant'anni ma vabb'è, ho deciso da piccino di patire e ormai vado fino in fondo...

    Parole sacrosante su Liacicce e Montella del Jordanone, dateni retta, come si faccia a rimpiangere il serbettino proprio non mi riesce di capirlo, io quando ho letto che lo sbolognavano agli zozzi per 12 milioni ho stappato...

    Peccato che le gioie nostre siano solo queste...

    RispondiElimina
  191. Togli i top player agli altri e fai i tuoi conti. I gol non li fanno gli allenatori

    RispondiElimina
  192. E intanto il Poeta ha adottato la linea HuffBlogghita, e risponde personalmente a tutti i post degli utenti...E tra una cipolla e un come sta il numero dei commenti lievita...

    RispondiElimina
  193. allora non abbiamo rosa da champions, lo dico da 2 anni ma anche lo scorso mi rispondevano che siamo meglio dei partenopei...

    RispondiElimina
  194. La sostituzione in corsa di Montella non so chi l'abbia chiesta. Tu sei più realista del re! Facciamo delle critiche al suo operato, se continua così a giugno gli direi grazie e arrivederci, perchè si piglia una bella ridimensionata. Se invece dimostra di saper cavare il ragno dal buco lo applaudo. Per ora è un po' di tempo che, in certe situazioni tattiche, ha dimstrato di capirci poco e non è vero che ha una banda di morti. I giocatori danno sulla base di quanto si sanno utlizzare e motivare. Non vedo dei fenomeni, a parte le solite due, nemmeno da altre parti. Pioli ha forse di più alle mani? Eppure la Lazio sembra una squadra di calcio, e per me anche Pioli è uno nella media, non un fenomeno della panca.

    RispondiElimina
  195. L'ultima volta che abbiamo sostituito in corsa era l'anno di Sinisa, prima, e Delio, poi. Fo pe divvelo...

    RispondiElimina