.

.

venerdì 17 ottobre 2014

Jet lag



Per non farsi mancare niente, o meglio nessuna preoccupazione, in un ambiente agitato come il nostro, il tifoso Viola non si accontenta di combattere con il traffico intorno ai cantieri della tramvia e gli infortuni dei giocatori Viola sempre dietro l’angolo dei lavori per la tramvia, anzi, quando questi terminano il loro doloroso percorso e sembrano risolti, invece di festeggiarne la fine, cerca di procurarsi nuovi stati d’animo turbati. Quando dico terminano, naturalmente intendo gli infortuni, per i lavori della tramvia ci vorrà più pazienza che con Gomez. Questa settimana la preoccupazione principe è per il jet lag di Cuadrado. C’è più tensione ancora che per la nuova pista dell’aeroporto. Giocherà oppure il mal di fuso ce lo porterà via al pari un risentimento muscolare? Purtroppo non è possibile nemmeno sottoporlo ad analisi strumentale, e così lo smarrimento del tifoso sale con l’avvicinarsi del brunch-mach  E allora giù con le considerazioni sulla disritmia, discronia o ancora disincronosi circadiana, condizione clinica che si verifica appunto quando si attraversano vari fusi orari (di solito più di due), come è avvenuto nel caso dei voli di Cuadrado e Vargas. Quando si parla dello stato del colombiano, di solito sempre molto reattivo anche dopo i lunghi voli,  ad essere assonnati, stanchi e soprattutto confusi sono soprattutto loro, quei tifosi cioè che più si preoccupano. Sono loro infatti che scambiano i moduli, i ruoli, le posizioni in campo e prendono fischi per fiaschi in maniera trasversale, talvolta seguendo anche con affetto e interesse giocatori che sono soltanto degli omonimi di quelli che potrebbero interessare. E così si ritrovano catapultati a seguire campionati improbabili come quello dove gioca l’ Al-Qadsia. Ce ne sono certi che dopo il ritorno dei propri beniamini dalle trasferte con le nazionali, denunciano forti emicranie, con irradiazione algica all’intero volto, lungo le branche della coppia dei V’ paio dei nervi cranici (nevralgia trigeminale); marcata astenia accompagnata da eccessiva lentezza dei movimenti e dall’impulso irrefrenabile a coricarsi per riprendere nuovamente il sonno interrotto; difficoltà a volte nel fisiologico eloquio e nell’ideazione, con produzione di vocaboli e di pensieri che non seguono un filo logico (questo molto spesso); impaccio motorio a volte nell’attendere a comuni atti della vita quotidiana; sensazione soggettiva di mancato ristoro al risveglio con tendenza all’assopimento patologico ed incontrollato in situazioni che potrebbero risultare fonte di pericolo per sé e per altri (ad es. durante la conduzione del proprio autoveicolo); movimenti automatici degl’arti conseguenti ad involontarie contrazioni tonico - cloniche a carico della muscolatura scheletrica ed associata alla produzione di sogni in evidente contesto non fisiologico; epifora, e difficoltà all’accomodamento dell’apparato oculare con conseguente sensazione di diminuzione del visus fisiologico, il che potrebbe risultare pericoloso per sé e per altri in particolari situazioni (ad es. durante l’attraversamento stradale o durante la conduzione dell’autoveicolo) . E mentre Cuadrado gioca tranquillamente senza risentire in alcun modo del lungo volo, loro, con tutti questi po’ po' di sintomi aprono blog, e poi si capisce del perché sproloquiano.



.

134 commenti:

  1. Buongiorno. Terribile emicrania stamani, con forte astenia. Non ce l'ho fatta nemmeno a leggere l'editoriale del boss. Di cosa tratta oggi?

    RispondiElimina
  2. Che delusione. Dal titolo pensavo che il boss si preoccupasse del mio jet-lag: Ciudad del Mexico andata e ritorno in 5 giorni. Per fortuna che JC ha 20 anzi 19 anni meno di me e non e' quel dinosauro quasi mio coetaneo tedesco vero nueve di Gomez (noi vecchi soffriamo di piu il cambio di fuso)

    RispondiElimina
  3. Niente che valga la pena Belva, salta l'editoriale e cura l'emicrania.

    RispondiElimina
  4. Non sono stati invece una delusione il tuo post su Venezia insieme a quello del Sopra.

    RispondiElimina
  5. Ovunque vada dipingo con le parole le nostre città, i nostri paesi, faccio l'art-watcher( deformazione professionale), il people-watcher.
    Quello che abbiamo qui forse puoi trovarlo (forse forse) da altre parti, quello che non c'é qui non é da nessuna altra parte.

    RispondiElimina
  6. Meta-humor:
    Montezemolo: «Dagli Agnelli mi sarei aspettato un grazie in più». Il dramma di un uomo umiliato con 27 milioni di euro di liquidazione.

    E Mihajlovic fece proseliti...

    RispondiElimina
  7. vabbé ma voi con queste cose su Venezia mi volete far male...
    Ogni veneto ha una relazione ambivalente, con quel posto e i matti che lo abitano, a metà tra l'orgoglio (quei canali esistono perché noi abbiamo deviato Piave, Sile, Brenta e Adige secoli fa, quella foresta di pali di cui si parlava ieri era la foresta che copriva l'intera regione, popolata di lupi e paludi, prima che si decidesse di spostarla sott'acqua per dare solidità ai piedi dei signori e terra da coltivare a noi campagne) e la diffidenza (popolo infido, di imbroglioni, napoletani del nord, ma d'altra parte come ci si può fidare di chi non ha mai coltivato la terra, di chi distingue l'oppio dal caffè e non una zucchina da una bietola?). Per parte mia, ne sono uscito tuffandomi in una Venezia poco conosciuta ma non meno affascinante di quella delle gondole: la città di facchini, osti, scaricatori, artisti (soprattutto artiste), studenti (soprattutto studentesse) che popola certe zone e certe serate. Questo tipo di incrocio tra sottoproletariato (anzi, plebe) e boheme era tipico di tutti i quartieri centrali delle città, un tempo. Non esiste più, se non a Venezia. Ci ho lasciato svariati pezzi di cuore e di fegato, e consiglio a chi può di fare altrettanto.

    RispondiElimina
  8. So che chiudi i bacari più importanti, dopo "muset" a rotta di collo con senape e altre specialità.

    RispondiElimina
  9. il musetto lo preferisco col cren, in realtà... Anche se devo dire che in termini di bollito in salse per me il non plus ultra resta Pepi a Trieste...

    RispondiElimina
  10. è già ora di formazioni? Su, è venerdì...
    Neto
    Richards Gonzalo Savic Alonso
    Kurtic Pizarro Valero
    Cuadrado Berna
    Babacar

    Pronti a entrare: Aquilani per uno tra Kurtic e il Pek, Mati per Valero, Marin per Berna.

    RispondiElimina
  11. Neanche un accenno alla viola nell'articolo del Buk nel sito TMW.

    RispondiElimina
  12. In linea di massima sono d'accordo, ma viste le condizioni attuali di Valero, al suo posto inserirei Aquilani o Mati.

    RispondiElimina
  13. Secondo me Valero si accomoda ancora in panca, non gioca Berna ma Mati dietro a Babacar e Cuadrado.

    RispondiElimina
  14. Centrocampo troppo sfoltito con Pek da mettere in panca. Mati al suo posto(tra i due adesso troppa differenza) Cuadrado un po' arretrato se si vuole Berna titolare.

    RispondiElimina
  15. anche secondo me Bernardeschi non giocherà dal primo minuto, il mio era un auspicio, anche perché poi vorrei veder esordire Marin.
    Valero ancora in panca non credo, credo che si proseguirà col turnover.

    RispondiElimina
  16. La vostra cultura,le vostre idee,il vostro modo di scrivere e raccontare mi mettono profondamente a disagio.Ma non posso fare a meno di leggervi.E non posso fare a meno di portare la discussione terra-terra,campo a me sicuramente congeniale:domenica partita ad orario del kaiser,gufi a tutto tondo sui quotidiani(Neto è sei mesi che non prende gol,difesa tra le migliori,B&B fantastici etc etc).Per esperienza personale,tutte le volte che ci lasciamo pervadere dall'ottimismo, succede qualcosa che ci riporta velocemente con i piedi per terra.Quindi speriamo che Montella carichi a dovere la squadra e di ripetere la partita con il piagnona;difesa a 4,difesa a 3,4-3-3 3-5-2..l'importante sarà il risultato

    RispondiElimina
  17. Per me si deve partire con Aquilani, Kurtic e Valero (se sta bene) o Mati. Pizarro l'ultima mezzora se c'è da gestire. Il resto è scritto, con la speranza di vedere un po' di Marin se corre ancora come correva.

    RispondiElimina
  18. concordo, le premesse per cui tutto vada malissimo ci sono, compreso l'orario inverecondo della partita (volevo approfittare dell'ultimo sole per una camminata in montagna, o almeno in quella roba che voi fiorentini fate passare per montagna, e invece l'unica camminata che farò sarà quella verso il Campo di Marte). Ma se scendiamo in campo con l'atteggiamento di domenica scorsa, non ce n'è per nessuno. Credo in particolare in Micah, l'uomo ideale per far rosicare un bel po' i nazisti nel formaggino...

    RispondiElimina
  19. le poche soddisfazioni per il popolo viola ormai sono andare allo stadio e sfogassi cantando chi non salta e' bianco nero eh eh...e son soddisfazioni anche queste. d'altronde con le campagne acquisti di rotti e bolliti vai da poche parti...se pensi che hai investito tutto su rotti e gomez che sono appunto due che del campione ormai gli e' rimasto solo il nome ed hai spostato marin da un'infermeria ad un'altra per poi a giugno rispedirlo al mittente dato che se no dovresti dare 8 milioni...ma quando mai... capisci subito che questo e' un progetto a dir poco BRILLANTE mi scappa da ridere...poi puoi battere pure la lazio in casa dopo l'inter e credere di vincere lo scudetto ed asfaltare in finale di eu league il borussia dortmund retrocesso dalla champions o l'arsenal, fino a quando poi incontri chi ci da' una bella ridimensionata come e' giusto che sia e rinizi a volare manzo,capo chino, ad infamare l'allenatore quando invece la domenica prima era il piu' forte di tutti...la citta' e' questa qui...e di espertoni del pallone ce n'e' quanti tu ne voi...

    RispondiElimina
  20. Manifestazione stamattina, una cosetta da niente, quattro gatti per una fabbrica...
    Io sono quello con al braccio la fascia del servizio d'ordine e con la sigaretta.

    RispondiElimina
  21. Giannelli ma non ti senti un po' solo qui? Perché non porti anche i'Patata?

    RispondiElimina
  22. O California gobba, o qui' caso patologico dell'Impruneta. No lascia fare e vu' state tutti meglio di là.

    RispondiElimina
  23. Il tuo post, Foco, si sgonfia di significato solo perché arriva dopo quello pregno di contenuti del giannelli.

    RispondiElimina
  24. Ahahahah , un blog senza troll è come una trombata senza il cane che ti osserva ai piedi del letto: troppo facile dare il meglio.

    RispondiElimina
  25. Ah ahah ah ah ah.....Pregno.....,ah ah ah ah ah.....Pregno.....Come costringere utonti mesi a prendere il vocabolario per capire un post....ah ah ah ah ah ah...ah ah ah ah ah...

    RispondiElimina
  26. L'è anche venerdì, si fa i' polpo con i' patata

    RispondiElimina
  27. Era "utonti medi", non "mesi".

    RispondiElimina
  28. Non son male neanche Sciopenauer e Pecos Bill

    RispondiElimina
  29. Perché non v'improvvisate scafisti e mi portate tutti i disperati di qua?

    RispondiElimina
  30. Si,me daje.....manca solo un utente con nickname "Kierkegaard"!!

    RispondiElimina
  31. Vuoi "Caron dimonio"? O basta un traghettatore tipo...Ranieri? Ah ah ah ah ah...

    RispondiElimina
  32. potrei occuparmene io, di quelli là. ma voglio esser pagato bene. e, poiché son tanti - tantissimi - non garantisco che l'imbarcazione sia capiente abbastanza: potrebbero tutti naufragare non molto distanti dalla baia di Lud.

    RispondiElimina
  33. Angeletti propone di nazionalizzare... No, dico, c'è arrivato Angeletti, cioè il sindacalista più inutile e asservito della storia, eppure ancora in politica non se ne parla. Governo: non pervenuto.

    RispondiElimina
  34. L'ho sempre detto e torno a ripeterlo: questo cretino provocatore per contratto va bannato. Non c'entra nulla con questo sito, non c'entra nulla con l'intelligenza.

    RispondiElimina
  35. Non cominciate con le richieste esose, io metto a disposizione la struttura per quella che a tutti gli effetti diventerà il primo centro di accoglienza online.

    RispondiElimina
  36. io lo terrei a condizione che ci dica con chi ce l'ha, il contratto, e quanto prende. Perché se pagano bene, io un pensierino a fare Er Giannetti sulle pagine romaniste lo farei volentieri...

    RispondiElimina
  37. Sono convinto che la censura farebbe più rumore di certi post che alla fine sono come le pistole con il tappo rosso.

    RispondiElimina
  38. Non si tratterebbe affatto di censura, ma sarebbe solo una meritoria opera di pulizia.

    RispondiElimina
  39. Discriminazione territoriale si però, perché abbiamo dato asilo agli svizzeri per molto tempo.

    RispondiElimina
  40. La svizzero, con tutti i suoi limiti, almeno provava a ragionare. Questo è solo un provocatore, di cui nessuno qui, credo e spero, sente assolutamente il bisogno. Fra l'altro non riesce neppure ad essere gradevole neppure per un attimo.

    RispondiElimina
  41. Però converrai con me che gli svizzeri hanno scatenato una sommossa interna compatta e qualche volta scomposta, reazioni forti per uno che come dici te provava a ragionare. I' giannelli mi sembra che faccia l'effetto di un cazzo a una vecchia.

    RispondiElimina
  42. Eravamo 30.000 e l'abbiamo fatto notare. Particolare non indifferente: nessun gesto violento, nessuna vetrina spaccata, nessun tipo d'infiltrazione permesso. Solo una manifestazione di una provincia intera, purtroppo strettamente legata a questa realtà industriale. Nessuno può aggrapparsi a niente, se non ad una dimostrazione di dignità e di civiltà. Camusso e Angeletti non hanno detto niente di nuovo, ma non era la loro presenza che doveva smuovere le cose, potevano anche mettere delle sagome di cartone. È l'unità del tessuto sociale che ha dato un segnale inequivocabilmente forte.

    RispondiElimina
  43. Lo svizzero era semplicemente insopportabile per la sua ripetitività nello sparare cazzate e volerle far passare per verità inoppugnabili. Giannelli è insopportabile perché indubbiamente falso e perché viene qui senz'altro altro scopo se non quello di provocare. Sarebbe bello sapere perché l'hanno mandato, ma certamente non l'hanno fatto per farci un piacere.

    RispondiElimina
  44. Possiamo riassumere il concetto dicendo che uno ci crede a quello che dice mentre l'altro no.

    RispondiElimina
  45. McGuire viene qui, va su violanews, un clone deve dar prova di essere vero. Se nessuno gli risponde si secca da solo, se invece si comincia ad entrarci in polemica, che è il suo scopo, si gonfia come un rospo.

    RispondiElimina
  46. Non ho la minima intenzione di entrare in polemica con un idiota conclamato come Giannelli, perché sarebbe come ammetterne l'importanza. Dico solo che la sua presenza in questo blog è disturbante e dunque di bannarlo a prescindere. Un trattamente adeguato per un provicatore prezzolato.

    RispondiElimina
  47. Per studiare i casi patologici ci vuole molta meno approssimazione, quindi lascia fare. Il Giannelli, con molta probabilità, è invece solo uno in maschera che fa il provocatore, pigliatore per il culo di mestiere. Perchè se fosse vero sarebbe un altro caso patologico serio.

    RispondiElimina
  48. Valuterò la tua proposta

    RispondiElimina
  49. questo è sicuro, il segnale che avete dato voi e la gente che vi sta attorno è splendido, ma non dubitavo, con una storia del genere alle spalle sarebbe strano se non ci fosse una reazione... La mia rabbia era legata al fatto che, quando perfino un servo come Angeletti arriva ad ammettere in pubblico che nazionalizzare è l'unica soluzione, il governo continua a tacere. Che vergogna.

    RispondiElimina
  50. ieri leggendo le sparate di De Sanctis, mi è tornato in mente la sua meravigliosa performance contro di noi, nell'ultimo anno di Prandelli... Tra l'altro non mi ricordavo fosse stato in campo Baba, che invece è stato protagonista di 2 azioni da gol su 3: https://www.youtube.com/watch?v=R_BK-b09NOs

    RispondiElimina
  51. Se nessuno gli risponde i'Giannelli troll ottiene il solo risultato di aumentare i commenti giornalieri, senza rovinare per niente il clima della Riblogghita e il livello del dibattito [come del cazzeggio]. Sarà vieppiù interessante poi vedere come questo influirà sul lavoro dei maniaci delle statistiche, che si dovranno studiare gli effetti del troll sull'innalzamento o calo dei post postprandiali, come fossero dati sulla glicemia.

    RispondiElimina
  52. Il terzo lo fece quasi lui, anche se contava poco a quel punto

    RispondiElimina
  53. esatto. Eppure non me lo ricordavo assolutamente. D'altra parte quell'anno resta l'anno di Jojo...

    RispondiElimina
  54. I' giannelli sfugge a certe statistiche perché non fa parte dei famosi 33 membri fissi.

    RispondiElimina
  55. Se guardi bene, come dicevo ieri, nemmeno io e Deyna (ma nemmeno Effemberg, Valtolin, Corto, Ljuka, Vitalogy, ecc....) facciamo parte dei 33. Comunque io sto con McGuire.

    RispondiElimina
  56. Quella fu praticamente l'ultima partita bella dell'era Prandelli

    RispondiElimina
  57. Voi infatti non siete manipolabili

    RispondiElimina
  58. Foco, a proposito della manifestazione...

    http://www.huffingtonpost.it/2014/10/17/camusso-angeletti-contestati-terni_n_6001946.html

    RispondiElimina
  59. Il troll prova piacere sessuale nell'essere bannato, è risaputo. Pollock, tollerandolo, lo priva dell'atto finale. Anche con un certo sadismo, direi. Giannelli crede di essere un terrorista e aspetta che qualcuno lo faccia esplodere mandandolo a trovare GLI altri 47 vergini che lo aspettano nel paradiso dei forum, alleviandogli, così, una solitudine ormai insostenibile.
    Pollock, però, gli sostituisce il C4 col pongo.

    RispondiElimina
  60. I kamikaze ascoltano : "Andate, fatevi esplodere e trovere da Allah ben 70 vergini di 20 anni ad attendervi..."; quelli eseguono ma avevano capito male!! Ci saranno per loro 20 vergini di 70 anni.....

    RispondiElimina
  61. Questo è anche il mio pensiero.

    RispondiElimina
  62. Grazie per la segnalazione. L'articolo è breve ma veritiero. C'è da dire che la linea di demarcazione tra contestazione ragionata e qualunquismo è stata sottilissima, come, del resto, è normale. Siamo stati bravi a non far incendiare la piazza quando in tanti prevedevano i soliti articoli di stampo giottino, però la rabbia c'era e credo l'abbiano capito.

    RispondiElimina
  63. Mi arriva questa segnalazione in posta, ovvero un commento di Ludwigzaller dal suo blog. Rispondo pensando di essere io il soggetto di questo messaggio. Se invece non lo fossi mi scuso con lo stesso Ludwigzaller. Il testo del suo commento:

    "Oggi giornata di pochi commenti. Vorrei ad ogni modo chiarire un punto a mio parere importante. Chiunque scriva qui senza intenti provocatori è benvenuto e riceverà risposta. Non mi sognerei mai di invitare una persona a scrivere con il solo scopo di aumentare i contatti, salvo poi circondarlo con un cordone sanitario come fosse un appestato."
    Se Lud si riferisce a me dice una bugia perché io non ho invitato proprio nessuno, come non ho mai pregato nessuno di ritornare. I 90.000 commenti del mio blog sono lì a dimostrare che non c'è bisogno di nessun Giannelli. Magari se c'è uno che ha bisogno di aumentare i commenti questi è proprio il blog di Ludwigzaller, visto che nel momento in cui scrivo ha pubblicato 11 commenti di cui 6 sono tra l'altro sono i suoi.

    RispondiElimina
  64. Interessante riflessione su violane ws:

    OresteViola Cascine (di Tavola)

    17 ottobre 2014 16:18

    E’ una commedia stucchevole e tragicomica. I medici hanno detto che senza la rimozione della lassita del legamento Pepito ha il 50 percdnto di possibilita di spaccarsi di nuovo. Il ragazzo vuole rischiare per non far scattare le penali contrattuali. La societa non e’ riuscita a fargli cambiare idea….

    RispondiElimina
  65. Pollock che ci vuoi fare,l'invidia è una brutta bestia;d'altra parte mi pare,leggendo,che se c'è qualcuno che elemosina in cerca di commenti non sei tu.Non mi sembra tu abbia mai scritto a nessuno di postare sul tuo blog.Stessa cosa non si può dire di altri.Secondo me in fase di mercato uno come i'Giannelli qualcuno, in fase di penuria di commenti, te lo pagherebbe pure tanto!E poi tu ci porti a cena fuori!

    RispondiElimina
  66. 1)Quali medici?Quelli che l'hanno visitato o quelli che sparano notizie a casaccio,pungolati da noi sappiamo bene chi.2)Le penali contrattuali sono di dominio pubblico?3)Conoscendo Pepito(per quel che ha fatto vedere al di fuori del campo) è plausibile che il motivo dell'eventuale rischio sia riconducibile al contratto?

    RispondiElimina
  67. Te non conosci Pollock, dietro quell'immagine di poeta si cela un avido e scaltro affarista: sta per reclutare un'orda di disoccupati e pensionati affinché scrivano qui dalla mattina alla sera, col miraggio di una misera paghetta. E lui che ogni giorno fa consegnare alla Gaia tonnellate di fiori e champagne...

    RispondiElimina
  68. Foco t'ho visto!E ti stavi scaccolando

    RispondiElimina
  69. le fonti sono tutt'altro che attendibili... Che a gennaio si sarebbe dovuto operare mi sembra ormai assodato. Ma se avesse avuto ancora bisogno dell'operazione, stavolta, avendo comunque 4 o 5 mesi di stop davanti in ogni caso, perché mai non l'avrebbe dovuta fare?

    RispondiElimina
  70. Quindi noi non siamo altro che un mezzo per gli scopi malsani del poeta?Comincio a pensare che questo blog sia stato fatto per un unico e solo scopo,che non è parlare di calcio(di donne ormai se ne è persa traccia)

    RispondiElimina
  71. Ma...come cazz...è vero! Infatti ti scrivo con la sinistra perché m'è rimasto il fico sull'indice destro! Ora lo attacco sotto la poltrona, girati.

    RispondiElimina
  72. FOCO, basta pensare che Camusso è un personaggio di un libro di Cortazar....

    RispondiElimina
  73. Leggevo il commento di un luminare [inglese, mi pare], tempo fa, e diceva che sarebbe indispensabile operare per avere un ginocchio stabile, ma che Rossi non ha più legamento disponibile, e dovrebbe prelevare tessuto dall'altro legamento. Poi non so, non sono certo un ortopedico, ma tutti quelli con cui parlo e che dicono di aver parlato con medici vicini alla Fiorentina sono strapessimisti sul ginocchio di Rossi. Sono tra l'altro gli stessi con cui parlavo ai tempi di Ronaldo Fenomeno, secondo loro si sarebbe rotto di nuovo, mi parevano pure un po' gufi, ma poi...

    RispondiElimina
  74. ...e non è che la punta dell'iceberg.

    RispondiElimina
  75. Comunque ci sono delle persone che vivono per avere commenti(Pollock sei naturalmente tra questi);che studiano gli avversari tutto il giorno,arrivando a capire in quale fasce orarie un blog tira più dell'altro.Forse in funzione di una futura pubblicità mirata,ad personam.Che contano i commenti,ed orgogliosi affermano che "334 commenti sono derivati da un mio singolo commento".L'essere al centro dell'attenzione è tutto.Non importa se il centro è un bersaglio.E non importa nemmeno quello che uno dice,conta il numero.E quale migliore strategia se non quella di essere provocatori,andando a dire stupidaggini, consapevoli che tali stupidaggini susciteranno tanti,tanti commenti?

    RispondiElimina
  76. Mi riferivo alla foto FOCO!T'ho visto,con la fascia al braccio e la sigaretta,ma tu ti scaccolavi come la mi figliola di 4 anni

    RispondiElimina
  77. E un ci s'ha più nemmen l'avvocato per fagli causa a sto finto poeta

    RispondiElimina
  78. Chi indovina? "C'è un Giannelli,un Traversi ed un Lud...."

    RispondiElimina
  79. Ah non mi era apparso prima...Gran bella prova di forza e coesione, speriamo serva.

    RispondiElimina
  80. I'Giannelli dovrebbe essere l'italiano tra il francese e lo svizzero, ma chi è che alla fine...?

    RispondiElimina
  81. Valto,Deyna..su fate i bravi ed andate a commentare qualche blog a caso in crisi di commenti.Non vorrei che tale situazione portasse a depressione

    RispondiElimina
  82. Ma icchè siamo nella fascia oraria dei commenti?Siamo allineati con le statistiche?Pollock dimmelo,son disponibile a metter la sveglia stanotte per venire a postare.Le statistiche le son importanti per la miseria!

    RispondiElimina
  83. Oh Pollock,voglio la commissione;t'ho bell'è fatto 7 commenti in 10 minuti

    RispondiElimina
  84. Sia chiaro,non accetto pagamenti in natura

    RispondiElimina
  85. Che pe' esse' rimaste vergini a 70 anni lo sai che bagugli che le sono!

    RispondiElimina
  86. O poeta ma che mi levi una curiosità? ma che c'è davvero un busco a avere i commenti o è solo megalomania da cervelli con tare patologiche? No perchè se c'è i'busco i'blogge e mi metto a fallo anch'io, e m'invento schiere di Giannelli, di Magde, di parenti di Montolivo, di giornalisti acciuffati e dai. Tempo e ce n'ho quante mi pare, e me ne fo mille a i' giorno.

    RispondiElimina
  87. Ah, pensavo d'esser sorvegliato, m'hai fatto prende un colpo! Sulla foto son venuto bene, peccato gli occhi rossi.

    RispondiElimina
  88. E tu eri anche tutto spettinato

    RispondiElimina
  89. No Jordan, non c'è nessun guadagno. L'unica cosa che è possibile fare è mettere dei banner pubblicitari che ti pagano a seconda delle visite che riesci a generare. Naturalmente come puoi vedere a me non interessa. Non solo, io non ho mai fatto niente per chiamare nessuno, trattenere o richiamare. Anzi, nel caso del Chiari, che era un utente tra i più prolifici in fatto di commenti, sono stato proprio io a provocare la sua uscita dal blog.

    RispondiElimina
  90. In Svizzera ti odieranno.

    RispondiElimina
  91. Andrea, siete stati bravi e avete mostrato una dignità che fa onore all'Italia.
    Ulteriormente bravi, per non spernacchiare i sindacati ci vuole tanto self control. Nazionalizzare sarebbe senza dubbio una buona soluzione, come lo sarebbe per le banche, praticamente fallite tutte, ma che se lo fossero ed in possesso di moneta sovrana da prestare all'imprenditoria, ovvero ossigeno, risolverebbero molti dei vostri attuali e futuri problemi, come quelli di tutti. Purtroppo questa ipotesi è di fatto impraticabile, i trattati capestro firmati lo impediscono e Renzi ha messo la prua dritta verso le privatizzazioni, quindi di statale resterà nulla a discapito dei cittadini. E nel vostro caso il governo non può far nulla, perché si è già messo nelle condizioni di non aver possibilità di trattativa concreta. Almeno credo, spero di sbagliarmi. Lo sai come la penso, io non passerei nemmeno per un processo...

    RispondiElimina
  92. Allora hai visto quello che si scaccolava vicino, io non sono più spettinato dal 2008...

    RispondiElimina
  93. o con che se le compra le Porche, seondo te? ;-)

    RispondiElimina
  94. Del Piero se non mi ricordo male si è fatto applicare il legamento di un donatore...

    RispondiElimina
  95. Secondo il mio consulente uscire dall'Europa equivarrebbe al collasso... Io, ovviamente, la penso all'opposto...

    RispondiElimina
  96. Grazie Lele. In verità i segretari sono stati spernacchiati un bel po' eheheheh. Anche se io preferirei che anche le pernacchie fossero tutte figlie di un ragionamento, più che del qualunquismo becero che è una delle cause, seppur minima, che hanno contribuito a creare una classe dirigente di merda. La nazionalizzazione sarebbe un passo indietro indubbiamente illuminato che potrebbe creare ricchezza anche allo stesso stato. L'acciaio italiano è qualitativamente iper concorrenziale, nonostante tutto. Hai ragione quando dici che un esproprio è impossibile, anche se il danno ambientale procurato dalla Thyssen e appena più basso di quello dell'Ilva. Io spero che qualcosa possa essere fatto, magari a livelli di diplomazie nazionali, perché altrimenti sarebbe la fine di una città intera, un terremoto senza possibilità di ricostruzione.

    RispondiElimina
  97. Ciao a TUTTI, appena tornato dopo una giornata lavorativa abbastanza faticosa. Moglie che tarderà al lavoro (niente battute, magari fosse con un amante! tornerebbe almeno riposata, invece mi torna incazzata e stressata) e pargoli sfiniti dalla settimana scolastica che vogliono giocare alla WII e non mi filano per niente (potrei essere una delle sagome lucarelliane di cartone di Blu Nottei). Serata un po' del cavolo direi..

    Però:

    Un grazie al POETA per l'apprezzamento del post di ieri sera su Venezia, tutto merito di Pratt e del relativo nonno, però!

    Un incoraggiamento a FOCO per la lotta sua e dei suoi "compagni" (pugno chiuso alzato)

    Una riflessione per VALTOLIN qualche tempo fa' parlavo che Babacar sta arrivando con qualche anno di ritardo all'appuntamento con il grande calcio. Qualcuno mi fece notare che è un '93. io basavo la mia affermazione sulla partita con il Napoli di cui hai postato il video. Resto convinto (forse più con il cuore che con la testa, chissa') che senza il disastro dell'ultimo fase di Prandelli e dei due successivi anni, forse Babacar avrebbe potuto crescere a Firenze più velocemente e sarebbe già affermato (lo so, i se e i ma sono il companatico dei..)

    Una domanda al nostro consulente per l'albiceleste. DEYNA Non so se ti hanno già fatto la domanda: conosci Minutella? Che ne pensi? Sembra accompagnato da una fama di predestinato, ma sul web ho trovato ben poco su di lui. Tu magari hai qualcuno dei tuoi famosi compattini.

    RispondiElimina
  98. Continuo qui, Andrea, perché vorrei scrivere quello penso accadrà, ahimè.
    Le nazionalizzazioni sono viste, erroneamente, come un ritorno al vecchio e osteggiate in nome del nuovo che avanza, bellamente propagato a livello di media dal buffone del nostro premier. Nazionalizzare aziende che hanno fatto la ricchezza dell'Italia e degli italiani, ovviamente coinvolgendo nell'opera le banche da dotare di strumenti di credito che dovrebbero rispondere solo allo Stato Italiano, non estero come ora, sarebbe la soluzione ad una crisi che non c'è, dato che questa miseria che ci circonda è stata creata appositamente frutto di un folle rigore che porta alla disfatta economica. Le tanto sbandierate riforme veneziane, non saranno altro che malefatte criminali atte alla svendita dei nostri beni a favore di investitori stranieri, in nome dell'abbattimento del debito pubblico (che non conta un cazzo nulla)
    Quindi il traditore, svenderà Eni, Enel, reti idriche, gas, Poste, insomma saremo in mano a stranieri che ci compreranno per due baiocchi. E pensare che solo 15 anni fa avevamo un'economia tra le prime 6 del mondo, primi per medie piccole imprese. Questo euro ( bleahhh, mi viene il vomito solo scriverlo) è stato un golpe e nessuno fa nulla. E questo parla di tasse tagliate per 18 miliardi...
    Niente processi, come detto, per i traditori della Patria.

    RispondiElimina
  99. Questo tablet...veneziane = renziane.

    RispondiElimina
  100. Allora e son proprio malati ni' cervello. Uno che si diverte a scrive' puttanate pe' fa' incazzare i'prossimo e pote' dire che l'hanno mandato a fanculo 'n ducento gli è sonato. senza rimedio. Armeno ni' mi' poho capire...

    RispondiElimina
  101. Ah, il progetto di cancellare le regioni, non è per tagliare spesa come ci vuole far credere, ma per espropriare proprio le partecipate, annetterle allo Stato per poi svenderle.

    RispondiElimina
  102. Concordo su QUASI tutto, tranne che su Eni ed Enel, la vedo dura una cessione a gruppi esteri... comunque la mia idea, per esempio sui crolli borsistici delle ultime giornate, sono che qualcuno ha deciso di comprare Italia e vuole prezzi di saldo.

    RispondiElimina
  103. https://it.eurosport.yahoo.com/blog/sport-in-rete/la-sua-ombra-%C3%A8-uguale-al-volto-di-messi-124458155.html

    RispondiElimina
  104. stefano vienna17 ottobre 2014 21:12

    Io la penso come Lele sulle cause, ma non vedo però grandi soluzioni, anche perché quelle prospettate difficilmente vedranno la luce. Forse con l'età si diventa pessimisti, oppure è il pessimismo della ragione. Qualcuno di voi avrà letto il libro di Piketty, bè, l'analisi è un pò quella di cui Lele, io e altri intuitivamente parliamo. Questo è un sistema che, a differenza del capitalismo maturo, aumenta le disuguaglianze e impoverisce il 90% della popolazione, ovvero si cresce meno e quel poco va solo nelle tasche di una piccola minoranza. Anzi, diciamolo meglio, questo è un sistema che avvantaggia pochi e nel frattempo distrugge forze produttive. Poi però se leggete le soluzioni avanzate da Piketty vi rendete chiaramente conto che non sono all'altezza dell'analisi e della sfida di fronte alla quale ci troviamo.


    Forse fra trenta, quaranta o fra cento anni, qualcosa cambierà, ma per la nostra generazione e per le prossime già nate, il futuro è nero.


    Scusate il pessimismo, ma c'è sempre di peggio: un centrocampo Valero, Pizarro, Mati, Badelj, con Joaquin trequartista e una punta sola.

    RispondiElimina
  105. A me sembra un comportamento veramente vigliacco:"Non mi sognerei mai di invitare una persona a scrivere con il solo scopo di aumentare i contatti, salvo poi circondarlo con un cordone sanitario come fosse un appestato."Parlare di Pollock ma non nominarlo,che vigliacco.Non capisco perché tenere questo atteggiamento di parlare dietro le spalle

    RispondiElimina
  106. penso che il nero ci sian per gli under 20. quella è la prima delle generazioni destinate a soffrire...

    vittime dell'egoismo di chi li ha preceduti, a me pare che il mondo, in contesti e modi diversi, non sia mai cambiato ma tutto ha una fine ed è quella cui dovranno arrivare per poter ripartire...


    non ci sono abbastanza cultura ed intelligenza nell'uomo per rendersi conto che prevenire è molto meglio che curare...

    RispondiElimina
  107. Ora, Ludde sostiene che Giannelli scrive qui perché invitato, e noi sappiamo bene che Ludde non mente mai. Wuindi la domanda è: chi è che ha invitato giannelli?

    RispondiElimina
  108. Bisogna andare indietro a diversi anni fa, alla stramaledetta Scuola di Chicago, a Friedman, all'ultraliberismo, Reagan, la Thatcher, gli anni Ottanta, l'idea che lo Stato deve arretrare, che solo dove c'è il privato tutto va bene, una mentalità che continua a imperare e che sta mandando il mondo a ramengo. È da lì che tutto è cominciato, è quello l'inizio della nostra rovina.

    RispondiElimina
  109. I'poeta sanfredianino mente e pe' un poste 'n più vende l'anima a i' diavolo! L'ha rinunciato alle poppe perchè e s'è 'nnamorato e ci porta le cicce di'Cecca! Rivoluzione! Effe alla cultura, Lele alle finanze e i'Sopra duce!

    RispondiElimina
  110. LOUIS, il tuo consulente potrebbe avere ragione...ma invece rimanendo nell'Euro, cosa succederà? Invece del collasso, cosa? Un ictus? Un infarto? Perché solo io, LELE e altri vediamo che già stiamo lentissimamente collassando?
    Da 4 anni non basta mai, qualsiasi cosa si decida di fare o su qualsiasi cosa si intervenga.......
    L'ultima stronzata, con senso di colpa cattolico incorporato é: chi non ha l'assicurazione auto (reato sicuramente, per carità!) oltre a non provocare gettito per assicurazioni, IVA, stato, etc........non sa che il 10% va alla sanità! quindi chi non fa assicurazione non aiuta la sanità...!!! Ah ah ah ah ah ah ah ah....Invece quello che fecero Poggiolini, Pier Di Maria, era aiutare la sanità...ah ah ah ah ah...L'Ospedale dell'Angelo di Mestre (400 milioni di euro) costruito con mutuo a carico dello stato ma gestione affidata in Totò a privati.....ah ah ah ah ah...la sanità italiana....ah ah ah ah ah?..l'Ospedale dell'Angelo, quello dove i degenti e i visitatori hanno un ombrellone da mare (verità!!) perché costruito con sistema di vetri che d'estate non permette di avere ombra, anche dall'alto...ah ah ah ah ah ah ah..........tutti i contratti a carico della sanità pubblica, gli introiti e utili eventuali nelle tasche di 4 compari...ah ah ah ah ah.....Che scempio!!!!!
    E non ho letto ancora nulla (saranno pieni i Tg?!!?) del Ministro dell'Interno che spiega perché uno che ha violentato 4 donne era affidato a lavori in carcere che permettevano di uscire, il tizio é fuggito, ha violentato ancora....Non cade nessuna testa? Cazzo, comodo così!!!
    E Burlando? Ora firma? Ieri, anni scorso no, ora firma? Non si sente colpevole?!!! Ah ah ah ah ah...paga nessuno!!!
    Radio24 ha una rubrica dove commentano le leggi, fior fiore di economisti: alcune volte non riescono a capire la legge, a interpretarla....!!
    Vi raccomando i premi della regione Liguria: 27.000 euro, 22.000, 18.000, 17.000 euro ai 4 dirigenti della regione per aver ottenuto bei risultati nella vicenda della penultima alluvione...ah ah ah ah ah ah...Premi!! Per cosa? Si da un premio per quello che é un lavoro? Bello mio, hai scelto tu lo stipendio statale! E poi, dopo queste esondazioni? Rendono i soldi??
    Vicenda Mose: tutti al patteggiamento!! Codardi infami!!
    Chisso "Patteggio solo perché lo impone il mio avvocato..." Ah ah ah ah ah...
    Galan "Patteggio solo,perché voglio vedere mia figlia..." Aha ha ha ha h
    Galan tre mesi fa "Assurdo e anticostituzionale non farmi parlare , difendere alla Camera...voglio parlare!"...Galan due mesi dopo "Mi avvalgo della facoltà di non rispondere." Ah ah ah ah ah ah Omm'é merda!!
    Rubati 1.090.000.000,00 (un miliardo di euro e spiccioli!!), tutti a patteggiare, nessuno dentro, recuperati neanche 30 milioni e la magistratura ha il coraggio di dire "Vittoria!"...ah ah ah ah ah ah....l'Italia è questa!! Ah ah ah ah...nessuno paga....Equitalia come accanimento terapeutico per il popolo, le casse dello stato come medicina per i politici.
    Politici?? Questi del governo attuale? un Andreotti o uno Spadolini (per non citare Einaudi!) gli darebbero un buffetto sulle guance e li rimanderebbero ab agro.
    Una zappa ci vuole, di 7 chili!!
    Non What's Up, Va'zapp'!!
    Si nascondono dietro i social, troppo facile!!me noi a pagare il loro grasso ventre....
    Batman a Roma ha chieso 3 milioni di danni! Lui!!
    Il cassiere della Margherita (come cazzo se chiama!?!) ha reso manco la metà (4 case le ha, più una in Canada!)...
    Il cassiere di un sindacato di Roma in due anni ha preso per se 357.000 euro...ancora é al suo posto!!
    Non riesco a non volergli male, manco é colpa loro!
    Questi se potessero metterebbero una tassa pure sull'ostia, una tassa sulla consumazione...entri in chiesa "Scusi, ha preso l'ostia? Si? Allora lei ha consumato? Bene, sono 3 euro..."...arriveremo anche a questo....ah ah ah ah ah ah ah
    Devono far male ai politici! Fargli male fisico!!!

    RispondiElimina
  111. Proprio un bel ritrovo questo,un ordine di cavalieri.Pensare che ultimamente postavo non più quotidianamente su FB,scrivevo raramente in qualche blog,o sito-ne,centellinavo Tweet prima di interrompere,insomma debbo dire che il recitatore di rapsodie/poemi Pollock ha messo in piedi e gestisce un bel gruppo di membri,fissi e non,(forte Anto)che partecipano in nome della libertà.Cosa importa se qualche incursione esterna,"droneggia" e si insinua,non può certo scalfire il cemento versato nel blog tra i "fedelissimi" e i new entry(me compreso)intenti a costruire,non a distruggere o intenti a manie di grandezza etc...la comunità o gruppo coeso delimita un noi e lo distingue dal resto,ma non può essere un circuito chiuso.Scrissi nel "mio"gruppo una volta,che la comunità designa un'appartenenza,ma non preclude alla differenza,altrimenti diventerebbe una fortezza assediata.Ecco,mi piace pensare che questo luogo abbia un territorio,un confine,un anima,ma non cinte murarie,la voce fuori dal coro,si isola da sola,malgrado la perversione o la provocazione,a differenza del sitone per esempio dove hanno tutti libero accesso dentro una fortezza.Bel post su Venezia di Sopra e Corto ieri sera,molto mi è piaciuto anche l'odierno di Valtolin,in verità,molto in stile Goldoniano sui Veneziani.Curiosità cordiale per i vari aspetti della realtà,amore dell'avventura e dei viaggi,gusto per i piaceri e le gioie della vita,equilibrata apertura per nuove idee di libertà e tolleranza,l'importanza del dialetto,tutte caratteristiche che si riflettono nelle opere teatrali di Goldoni appunto.Una finestra sull'Oriente,come scritto nella Storia della meravigliosa città lagunare.La massima sull'oppio/caffè e zucchina/bietola citata da Valto,rende perfettamente l'idea.La Venezia da me vissuta è stata ahimè più turistica e volta al romanticismo,al femminile,al far colpo(dopo Firenze),meno tra il misticismo dei canali ahimè.Capitolo calcio,finalmente si ricomincia a sentire il profumo dell'ansia pre-partita,sembra passato troppo tempo dall'ultima bella prestazione.Sosta salutare,ho pensato,speriamo corrisponda al vero.Intanto tra spartiti di vita reale espressi da Corto,problemi spero momentanei lavorativi manifestati quest'oggi da Foco/Andrea,che saluto,con un incredibile dignità ed ironia,alcune polemicuzze di poco conto su presunti personaggi,verranno presto accantonate da tutti,le prime toto-formazioni inizieranno a balenare tra le nostre teste,come nella mia mentre guardo Robin Hood con dolce metà,approfittando della reclame per "fare la mia parte" sulla Riblogghita,rassicurando di non avere nessuna amante e di scrivere in un blog di "folli" come me,con una passione comune...!!!Forse più di una passione eheheh.Hasta Luego Caballeros

    RispondiElimina
  112. ANTO, mi sembra l'ennesimo qui pro quo elvetico. Se ben ricordo , Pollock trovo un post del Giannelli su un vecchio editoriale e gli rispose che se voleva contribuire doveva postare nell'editoriale del giorno corrente. Quindi direi che il Giannelli si è autoinvitato e il Poeta che è persona di animo gentile (altrimenti che cazzo di poeta sarebbe..) gli ha solo detto dove doveva sedersi

    RispondiElimina
  113. Ciao Effe, oggi c'era anche Perugia, presenza graditissima.

    RispondiElimina
  114. Ministro della pubica istruzione, si può?

    RispondiElimina
  115. a ME MI basta qualcun'altra di quelle bistecche, il vino lo porto io... eheheheh

    RispondiElimina
  116. ahahah Jordan senza di te questo blog non sarebbe lo stesso,Te e Lele devo ancora capire se più Gatto e Volpe o DeSisti Amarildo...

    RispondiElimina
  117. Ambasciator non porta pena: "Potresti chiedere gentilmente all'irriducibile Dkne di disinteressarsi a quello che scrivo o, in alternativa, se ne ha il coraggio di venire ad esprimere il suo parere direttamente sul mio blog. Mi pare abbastanza vigliacco parlare alle spalle delle persone".

    RispondiElimina
  118. Sopra, anche io penso che uscendo dall'euro non ci sarebbe chissà quale cataclisma...

    Il problema però non sono le conseguenze fisiologiche, ma quelle indotte dal potere che partorisce ciò che hai magistralmente riportato...

    Forse, però, ha ragione un mio amico che si diverte a tradare i mercati e litiga ogni santo giorno (anzi, ora si è rotto i maroni, di litigare, intendo) con gli shorters... Lui, al contrario di molti che si stanno vendendo, allo scoperto, anche le mutande, vede una ripresa dell'economia (e dei mercati) ma non tanto per motivi reali e riconducibili ad una ripresa di lavoro, esportazioni e quindi pil, quanto ad un disegno dei soliti ignoti che muovono i fili sopra e per tutti noi...

    In buona sostanza lui fa un ragionamento tanto semplice quanto "furbo" e dice: quelli che fino ad oggi hanno fatto, fanno e faranno i milioni grazie a chi e cosa si sono arricchiti? Al popolo bue, alla massa, e per continuare a farlo non puoi continuare solo e soltanto con il bastone, dovranno tornare a distribuire carote, e più la tirano per le lunghe, più ce ne vorranno...

    RispondiElimina
  119. Solo per incombenze lavorative alle quali non potevo esimermi non ho potuto partecipare anch'io,in nome di "vecchie battaglie" di gioventù,ti assicuro che il problema AST è molto sentito in questa zona a prescindere dalla rivalità calcistica PG-TR.(sò anche di uno striscione esposto al Curi la scorsa settimana)Dovevo assistere se così vogliamo dire un amico giornalista,incaricato in questa giornata di raccogliere testimonianze,ma conosco molte persone che hanno aderito a questa civilissima e dignitosissima marcia.Ho molti amici tra Terni e Perugia e l'Umbria è davvero una bellissima regione,di fronte a questioni di questo tipo,non esistono rivalità o divisioni.Coraggio Andrea tieni duro

    RispondiElimina
  120. Riportando un po di albiceleste nel blog mi domando, ma se invece di Ottavio fossero andati a proporre una chance al mio pupillo (mi ha tradito, mannaggia a lui) decaduto come i bond della sua nazione...

    mi innamorai subito di questo little fenomeno, grande lavoro del Cappa su di lui, poi il Brasile lo ha rovinato...

    https://www.youtube.com/watch?v=eLUVRAcenJE

    RispondiElimina
  121. Ahah, ancora non ti passa!

    RispondiElimina
  122. Ah mi ero dimenticato di rispondere su Minutella: è molto buono palla al piede, salta l'uomo con facilità impressionante, ma si deve ancora fare fisicamente e tatticamente. Molto meglio nell'assist che al tiro per ora, ma ha ampi margini di miglioramento. Sono molto curioso di vederlo in Viola, come anche Dabro.

    RispondiElimina
  123. Gaitan? Com'é? Cos'é? Mi é sempre sfuggita la visione di partite con lui in campo....

    RispondiElimina
  124. eheheheheh, ad ognuno il suo, eheheheheh

    RispondiElimina
  125. Grazie, anche io sono curioso, mi sembra che ci siano i soliti problemi burocratici che spiegano perchè non gioca. E' vero che si allena, ma è un peccato che non faccia partite ufficiali (anche se nel torneo primavera) da Aprile. Dabro mi sembra abbia giocato qualche volta o sbaglio? (Non riesco a vedere la nuova sportitalia e quindi le partite delle giovanili)

    RispondiElimina
  126. Me ne vado a letto e vorrei farlo nel migliore dei modi...


    Son soddisfazioni, anche molti anni dopo... notte...


    http://www.youtube.com/watch?v=028HmmU4_L8

    RispondiElimina
  127. Dedicato al GAT

    http://www.corriere.it/foto-gallery/esteri/14_ottobre_17/arriva-ciclone-gonzalo-paura-bermuda-0d805f4e-55de-11e4-8d72-a992ad018e37.shtml

    RispondiElimina
  128. Dabro gioca poco e tenere Gondo a tapparlo mi sembra una cazzata. Gondo in primavera assoda, deve andare nel calcio dei grandi a mostrare quello che sa fare. Minutella non può giocare per ragioni di cartellino, dovrebbe giocare a gennaio.

    RispondiElimina
  129. concordo sul fatto che se fai 30 gol in primavera vuol dire che non dovresti stare in primavera

    RispondiElimina
  130. Ministro della pubblica distruzione i'Giannelli.

    RispondiElimina