.

.

domenica 26 ottobre 2014

Lasciate ogni speranza

Ormai da molti anni i tifosi milanisti assistono impotenti alla sconfitta interna della loro squadra quando alla Scala del Calcio scende la Fiorentina, ma ora la società di via Turati ha deciso di adottare misure drastiche per far tornare la vittoria interna contro i Viola. La prima sarà quella di far preparare a Carlo Cracco il pranzo della domenica, con Pippo Inzaghi seduto a capotavola. Galliani preoccupato poi per il calo dei tifosi ha rilanciato con forza il concetto della "Milano da bere", ad ogni tifoso che avrà il coraggio di entrare allo stadio malgrado l’avversario fosse proprio la temutissima Fiorentina, verranno consegnate foglie di menta sufficienti per tre mojiti. E' così che il Milan ha intenzione di togliere quel velo di tristezza che cala sul volto dei suoi tifosi non appena il calendario gli presenta il conto  della partita più cara dell’anno, più triste di un tifoso milanista che va incontro al match interno contro la Fiorentina c’è stato solo la principessa triste, appellativo usato per Soraya, seconda moglie dell’ultimo Scià di Persia, per Grace di Monaco e per la sua attuale omologa Charlene Wittstock, per la sfortunata Lady Diana, costretta a rifugiarsi tra la braccia di un extra-comunitario, per Masako, consorte del principe ereditario del Giappone Naruhito, per Letizia Ortiz, moglie del neo re di Spagna Felipe, da anni a rischio anoressia anche se lei sostiene che si tratta solo di mancanza di appetito da quando è andato via Guardiola dal Barcellona, e che tanto si vedrà grassa finché non ritorna. La Fossa dei Leoni ha dichiarato che la partita di stasera viene vissuta con più fastidio che prendere le piattole, e quindi ha invitato i propri iscritti a interrompere i lavaggi delle parti intime con il Mom e di rasarsi direttamente per avere un risultato più efficace. L’ultima iniziativa in favore dei poveri tifosi rossoneri è stata presa dalla Curia milanese che per questa domenica e solo per questa domenica servirà una versione più corta della messa per salvare il valore spirituale del brunch domenicale che a Milano è così importante. L’omelia dedicata ai soli milanisti sarà incentrata a richiamare l’attenzione dei fedeli sul pranzo che assieme alla cena e alla colazione rappresenta il pasto più importante della loro giornata. Molto importante il messaggio studiato proprio per affrontare al meglio la partita con i Viola, con un forte richiamo ai valori nutritivi dei pasti principali e l’esortazione a vigilare sugli spuntini, facili tentazioni che portano sulla via del disordine alimentare, primo passo per allontanarsi dalla Grazia di Dio e poi perdere contro la Fiorentina. Nelle foto viene mostrato lo stato di abbandono delle speranze milaniste al momento dell’ingresso al Meazza.


161 commenti:

  1. Lettera a FOCO:
    - premessa: sono sempre stato un libero professionista, l'unica volta che ho conosciuto i sindacati é stata 8 anni addietro; venne una segretaria in prova, esattamente il 16 dicembre ("fai questi 5 giorni, vediamo come vai e poi decideremo il da farsi")....termina il 21 dicembre, le do appuntamento l'11 gennaio e, mio malgrado, sono costretto a dirle che non aveva capacità per fare lavoro (inglese elementare, timida al telefono, più pause-caffè che lavoro). Dopo un mese arriva la citazione dai sindacati...Condenso: per il giudice dal 16 dicembre al 12 gennaio è stato rapporto di lavoro continuativo, o la riassumevo (ma non l'avevo ne assunta ne licenziata) o pagavo. 18.000 euro mi é costato il cercare una competente per il mio lavoro.
    Caro FOCO,
    ieri ho visto due "Master of Puppets" in azione e tantissimi ingenui e illusi lavoratori dipendenti sopravvissuti alla crisi.
    Landini e Camusso, professione? Obiettivi? Finalità?
    Per inciso: scioperare contro la mancanza di lavoro é come assumere bromuro perché la donna non tromba.
    Si occupano dell'Articolo 18? Come? Progressi?
    Quando parlano sembrano personaggi della tv in bianco e nero, sono sganciati dalla realtà contingente; oggi é pieno di lavori atipici, "nuovi", riadattati ma questi sindacalisti sembrano parlare ai lavoratori di Bagnoli- 40 anni fa!
    Io l'ho vista Bagnoli, io l'ho vista Piombino, io le ho viste le Fornaci Di Barga...io ho visto luoghi dove entravano e uscivano 200 camion al giorno.
    (Mio padre con la chiusura di Piombino perde 60.000 euro secchi di fatturato- era uno dei suoi "clienti").
    A San Giovanni a Tetuccio (poco prima di Bagnoli), 36 anni fa, dicevano- in assemblea- le stesse cose di questi giorni. I sindacalisti ereditano un nastro? Un cd? Una pergamena che viene tramandata?
    Una piazza piena di pensionati e la Fiom con "Noi siamo 1.500.000!", la Camusso "Siamo quasi un milione" e la questura "Saranno 500.000...".
    Comunque imponenti.
    Imponente come questa Onda Anomala Rossa tenti di contrastare l'ex Onda Rossa, tale Matteo Renzi!
    Veniva osteggiato Berlusconi e ora tocca a Matteo, che di vangelico-etimologicamente- ha ben poco.
    La "tua" piazza, FOCO, inciderà? Credo poco, purtroppo. La Camusso parla di sciopero, poi scioperi articolati, poi scioperi generali; l'unica arma che ha la Camusso é lo sciopero, cioè i lavoratori stessi; di suo cosa mette? Avrà la Lady di Terra una sua idea? La Camusso ieri ha parlato anche di giustizia (Wooow, sua materia!) e di depenalizzazione del falso in bilancio: perché?
    La Legge di Stabilità viene criticata dalla signora ma lei cosa disse e soprattutto cosa fece?
    Job-Acts: lo avrà tradotto? Ne avrà dedotto qualcosa? Avrà un suo pensiero o una sua strategia?
    Critica Bruxelles e i trattati ma lei cosa aveva proposto? Cosa aveva detto?
    Gli Orchestrali di Roma li ha licenziati Marino, roba di sinistra...
    Il 7 ottobre c'é stato incontro tra sindacati e Renzi a Palazzo Chigi, durata e tempo dedicato alla discussione dell'Art.18? Un'ora! 60 minuti. Anche in quell'occasione la Camusso cosa fece, oltre che farsi quasi ignorare? Un'ora? Per una cosa così importante? Tutti i sindacati e un'ora? Avranno parlato 5 minuti a testa. Che considerazione!
    Consiglio? Togliere L 'incarico a questa donna, vera direttrice dell'Orchestra del Titanic. Ancora non ha dettato ne una strategia ne una linea, eccetto lo sciopero (quindi nulla di originale o che possa lasciare traccia).
    Renzi la sta cucinando, e anche Landini é retró allo stesso modo. Il discorso vale ugualmente anche per lui.
    Poi mi viene n mente che Camusso é personaggio di Cronopios e Famas di Cortazar, e allora capisco tutto.
    Si fossi FOCO l'arderei!
    Un abbraccio, sperando di condividere una birra con te, prima o poi.

    RispondiElimina
  2. lasciate ogni speranza voi che entrate per voi oggi sara' un inferno.cosi' recitava quel detto prima di juve fiorentina quel giorno alle ore 18...la voragine in mezzo al campo lasciata da rodriguez e pizarro con gol di vucinic.alla fine strano? ma si perse con borja valero e pizarro letteralmente asfaltati dai centrocampisti jiventini piu' fisici piu' forti e piu' tutto...fu una giornata di una tristezza unica per i colori viola, ma sai quante ce ne sono state di giornate simili e quante ce ne saranno...per esempio gia' stasera loro c'hanno honda il faraone che possono metterci in fondo al sacco quel pallone ed inoltre.... da saint tropez, m'han detto che ci segna menez...che balla il twist, stasera non gioca mexes, ma menez... che balla il twist, raddoppia di testa rami_st...tu viola vuoi sembrare ancor piu' bella ma con badelj sei sempre quella e se si perde sara' iella e saremo la dodicesima sorella...se tu non balli il twist...gioca il 2a0 con bwin e balli il twist, con inzaghi tira uno strano wind...ed ora rewind il nastro, a gennaio probabile scambio pasqual zaccardo...

    RispondiElimina
  3. I Sindacati sono diventati dannosi per i lavoratori;dannosi ed inutili.Sono diventati,adeguandosi,degli apparati mangia soldi.Emblematici i servizi delle Iene al riguardo;dirigenti sindacali che alla faccia dei lavoratori(che avrebbero dovuto tutelare) hanno fatto i propri interessi,appropriandosi di pensioni non dovute e prendendo degli stipendi inaccettabili(per un sindacalista).

    RispondiElimina
  4. oh i'giannelli, ma voi alla Fiat invece come ve la passate?

    RispondiElimina
  5. C'è un mio amico che dice, a ragione: prima di fare due chiacchiere sull'articolo 18, in Italia si dovrebbe imparare l'etica del lavoro. Senza quella, SOPRA, un'ora di chiacchiere è anche troppo. Come duemila sarebbero buttate via. Etica che manca in generale, sia nel datore sia nel dipendente, ma certo una CGIL non insegna nulla.

    RispondiElimina
  6. http://www.violanews.com/news-viola/incontro-informale-20141025/comment-page-2/?_escaped_fragment_



    Se davvero sono parole di Conhinhi, al di là della politica di sviluppo societaria emergono dati importanti: si pensa fortemente a Mutu per gennaio, altrimenti se ne stava zitto; Borja resta e sarà sempre più simbolo, visto che la società pensa sia l'immagine della Fiorentina; per Gomez non saranno stati offerti 35 milioni, ma la richiesta del Real ci sarebbe stata; Babacar, su cui sembra aver messo le manacce Raiola, creerà problemi al rinnovo.

    RispondiElimina
  7. della serie una fiat va bene ma un'automobile e' meglio...c'era loredana un'amica di un mio amico che aveva una fiat sport...l'ho riconosciuta dalla tuta sportiva che indossava loredana...

    RispondiElimina
  8. Aspetto la formazione ufficiale ma se ripresenta la solita difesa schierata contro la Lazio c'è qualcosa che non va. Le gare in EL, servono anche per dare indicazioni = Richards è migliore di Tomovic in tutto, Basanta c'è e deve essere considerato. Davanti poi Vargas si è dimostrato in gran forma ed è perfetto per occupare la fascia. Logica vorrebbe Cuadrado che parte da lontano, ma se lo rimette accanto a Baba... Speriamo, anche se non mi illudo.

    RispondiElimina
  9. Lele se non gioca Richards é (secondo me) solo perché é appena rientrato da infortunio; prima di farsi male aveva preso il posto da titolare(e vorrei vedere).In effetti tra i due anche secondo me non c'é partita

    RispondiElimina
  10. stefano vienna26 ottobre 2014 11:32

    Aspetto la formazione ufficiale ma se ripresenta il solito centrocampo schierato contro la Lazio c'è qualcosa che non va. Le gare in EL, servono anche per dare indicazioni = non ci possono permetterci la solita pletora di trequartisti mancati. Davanti poi Vargas si è dimostrato in gran forma ed è perfetto per occupare la fascia. Logica vorrebbe Cuadrado che faccia un pò quello che gli pare, basta che la metta dentro. Speriamo, anche se non mi illudo.

    RispondiElimina
  11. Credo ci sia un condizionamento legato alla abitudine di Montella di fare le sostituzioni al 20' del secondo tempo e al fatto che Babacar non tiene i 90 minuti. Altrimenti tenere fuori questo Vargas sembra una eresia. Per me giochera' col solito rombo con Mati a pressare chi riavvia l'azione e a inserirsi tra le linee.
    Sperando che i due davanti inventino qualcosa come con l'Inter

    RispondiElimina
  12. Se potessi, giocherei con Cuadrado Baba e Vargas. Presidio delle fasce che con la Lazio hanno sofferto. In fase di non possesso, 4 5 1 come fanno tutti, Roma inclusa. Fino ad ora ne' Mati ne' Valero sono mai stati decisivi

    RispondiElimina
  13. O poeta che la fa' finita di pigliacci peicculo con queste domande e risposte? che i'giannelli qui tu se' te l'hanno capito anche e gatti! e Lele che chiede che tu lo banni! Autobanning di' padrone che s'è ma' visto?

    RispondiElimina
  14. Jordan, guarda che poi c'è quello che si autoproduce il blog, che ci crede davvero!!! Già mi conta i membri fissi, se tu dici così su i'giannelli mi fa anche la tara!!!

    RispondiElimina
  15. Anch'io, difesa a 3 però: Neto: Richards, Gonzalo, Savic (Basanta); Cuadrado, Aquilani, Kurtic, Mati, B.Valero, Vargas; Babacar. 3-6-1 perchè no? con variabile trequartista Marin per il tempo che regge (meglio alla fine) ed i centrocampisti a ruzzolare e ad inserirsi.

    RispondiElimina
  16. Ma i'giannelli un n'è mica ni' numero degli anni di Gesù! L'è un fantasma autoclonante ma i segni di' padrone rimangano, inequivocabili. Elementare Watson.

    RispondiElimina
  17. Scusate, presidiare una delle fasce con Vargas (a sinistra, presumo)? Convincetemi che Vargas possa correre dietro Abate. Se presidiare significa stare davanti al nostro "terzino" sinistro potrebbe anche andare bene, ma che Vargas presídi mi sembra più una speranza vana piuttosto che la realtà.
    Se la gara avrà dinamicità, io non vedo un Vargas in grado di presidiare; al contrario, con una gara fisica e più di nostra manovra il peruviano sarebbe ad hoc.

    RispondiElimina
  18. "Cambio della guardia al QS, l’inserto sportivo de La Nazione, Il Resto del Carlino e Il Giorno: Enzo Bucchioni non è più il direttore a partire dalla giornata di ieri. Bucchioni resta comunque sotto contratto per un altro anno e dovrebbe rimanere come editorialista." A forza di scrivere stronzate...così si convince anche chi lo prendeva per oro-colato.

    RispondiElimina
  19. Le stronzate che diceva pe' la Nazione l'erano un titolo di merito. Ora gli andrà a Tuttosport così potrà da' libero sfogo a i' su' tifo gobbo.

    RispondiElimina
  20. Alla fin fine, sembra che giocheranno Neto Tomovic Savic Gonzalo, Valero Aquilani Kurtic Mati, Cuadrado Vargas Babacar.......I 9/11 dell'anno scorso, più o meno....

    RispondiElimina
  21. Smentisco di essere i'giannelli come sostiene Jordan, se i'giannelli potesse intervenire in mia difesa visto che io l'ho difeso dalla censura chiesta da Lele mi farebbe un piacere.

    RispondiElimina
  22. Si io sono io non sono pollock...vengo in sua difesa volentieri .ho scoperto la ghita perche' denya su fiore.it invitava gente a venire qui se no io la ghita manco la conoscevo...

    RispondiElimina
  23. Vedete, i'giannelli sarà anche gobbo, ma è una persona per bene.

    RispondiElimina
  24. I cloni non sono ammessi come testimoni a discarico

    RispondiElimina
  25. Più o meno son quelli che ho detto io con Tomovic al posto di Richards. Il che, se avverrà, come probabile, sarà solo per motivi prudenziali, per non far giocare all'inglese due partite in tre giorni con la muscolatura possente ma fragile che ha.

    RispondiElimina
  26. Che un c'è un perito che mi possa discolpare dall'infamia allora?

    RispondiElimina
  27. stefano vienna26 ottobre 2014 12:49

    Vargas terzino esiste ormai solo in qualche volo pindarico, nella fantasia dei trecinqueduisti.

    RispondiElimina
  28. stefano vienna26 ottobre 2014 12:49

    Non credo che Vargas giocherà terzino, quindi Alonso, a meno che non sia infortunato.

    RispondiElimina
  29. stefano vienna26 ottobre 2014 12:53

    Concordo, a centrocampo Kurtic (Lazzari), Aquilani (davanti alla difesa), Valero. Io, in generale, preferirei Badelj davanti alla difesa e uno solo tra Aquilani, Valero o Mati, ma forse Badelj ancora non è pronto per partite più intense.

    RispondiElimina
  30. Vargas, ha senso solo su una fascia, quella sinistra, così come Alonso del resto che in difesa è preoccupante. Difesa a tre e Vargas non farebbe affatto il terzino. C'è da vedere se ha birra per fare l'esterno per tutta la partita, lì Alonso gli può dare il cambio.

    RispondiElimina
  31. Presidiare l'ho scritto io intendendo non Vargas terzino ma uno che giochi sulla fascia di ruolo. Non rincorrendo il terzino cosa che non e' nelle corde del peruviano bensi' creando pressione e di conseguenza spazi dall'altra parte. Che costringa Honda ad abbassarsi. In fondo Vargas e Cuadrado non sono due esterni di ruolo?

    RispondiElimina
  32. che infatti non lo mettono terzino ma esterno del centrocampo a 5, che è tutt'altro ruolo

    RispondiElimina
  33. Sì Belva, ma non lo voglion capire

    RispondiElimina
  34. stefano vienna26 ottobre 2014 13:01

    Non puoi essere tu, Pollock, i'Giannelli sarà pure gobbo, ma di calcio qualcosa ci capisce. Se ti serve un testimone, vado pure in Svizzera, ma solo se me lo chiedi tu, s'intende.

    RispondiElimina
  35. Se tu hai di questi difensori, meglio il PM!

    RispondiElimina
  36. e con questa cuccume e s'è fatto una decina di post. Ora lo svizzero crede che sia anch'io di balla, ma un n'è vero, io credo davvero che tu sia te, almeno qui.

    RispondiElimina
  37. Ah ah ah è verò, però io sono più umile dell'incompetente mio collega.

    RispondiElimina
  38. stefano vienna26 ottobre 2014 13:16

    Lo so, ma Vargas serve più avanti, come Cuadrado, il discorso potrebbe essere diverso se ci fosse qualcuno davanti che la butta dentro o magari due Rossi-Gomez.
    E comunque Montella penso schiererà Montella, a questo mi riferivo dicendo che erano fantasie.

    RispondiElimina
  39. Da Palazzo Spada occupato ( da
    me, m'hanno lasciato a sorvegliare da solo in attesa del ritorno dei leopoldini):
    Sopra, una birra ce la faremo sicuramente. Ci accomuna la coscienza pulita, la cosa più importante, che trascende anche sfumature di pensiero diverse. La mia verità è che paghiamo tutto una cultura dolosa e trasversale, che va dall'operaio all' imprenditore, trovando sponda nella politica. Manca il senso di patria in questo paese, inteso come comunità e come intreccio di diritti e responsabilità. Io ho dovuto frenarmi per non spaccare qualche faccia in questi giorni, anche tra i cosiddetti colleghi.
    Poi comunque ne parleremo in maniera più approfondita, tanto io te siamo tra quelli che tatticamente lasciamo a desiderare ahahahahah
    Via, torno a far la guardia all'istituzione...

    RispondiElimina
  40. Che partita la Primavera!! Crederci sino alla fine!! Pareggio all'86' e gol vittoria al 93'!! Con un '98 (Diakhate, autore del pareggio) in campo. Belli e bravi. E tenaci?

    RispondiElimina
  41. Vargas non è Ribery, non è uno che salta l'uomo uno contro uno, deve andar via in potenza e velocità. se lo metti davanti fermo gli tarpi le ali. Deve partire da dietro. Era inarrestabile quando giovane e vispo. Ora meno ma ne ha sempre le vestigia se è in condizione. Montella che schiera Montella non la seguo. magari, quello di una quindicina d'anni fa!

    RispondiElimina
  42. Ho visto in tv una sola partita del Milaninzaghino. Mah..ha preso goal e ha messo dentro gli attaccanti. In mezzo manca uno che detti i tempi. Salvo aiutini, direi che se po' fa

    RispondiElimina
  43. Io la vedo così:
    NETO
    RICHARDS GONZO SAVIC (BASANTA)
    KURTIC BORJA BADELJ ( MATI )ALONSO
    CUADRADO VARGAS
    BABA
    Ovviamente Cuadrado e Vargas esterni
    In Grecia Vargas ha dimostrato che sa fare bene la seconda punta a sinistra che si inserisce, lo stesso Cuadrado a destra. Nonostante abbia molta stima di Aquila, regista è fuori ruolo, magari azzecca una partita, ma non ha i tempi né filtro, cosa che Badelj invece possiede. Non scordiamoci che davanti sono tosti e bisogna reggere l'urto. Il rombo, per me è buono solo al forno.

    RispondiElimina
  44. Aquilani è il miglior centrocampista che abbiamo oggi e lo metti fuori. Boh il calcio è bello perchè è vario.

    RispondiElimina
  45. Ieri, complice un infortunio, mi sono visto tre partite. Due magnifiche, West Ham/City e il clasico, ed una vomitevole. Era la prima volta che vedevo la Sampdoria e durante il match mi chiedevo come può essere lassù, ieri ho notato un solo giocatore di calcio degno: Eder. Dire che Sinisa stia traendo il massimo, mi par dir poco, è squadra per una salvezza stiracchiata. La Roma, come previsto, con le gare infrasettimanali farà fatica a tenere la sua velocità usuale, lo scorso anno aveva tutta la settimana per allenamenti e recupero, mica poco.

    RispondiElimina
  46. Lo metto fuori occasionalmente, almeno il primo tempo. Col mio centrocampo ci sarebbe un solo posto tra lui e Borja, magari fare una staffetta oppure partire con lui poi Valero, ma regista un ce lo vedo proprio, al pari di Vargas esterno nel centrocampo a 5, lui rende bene come col Paok, cioè più avanti.

    RispondiElimina
  47. Come ho scritto ieri sera, l'1-7 ha pesato.
    Garcia ha iniziato con Gervinho, Liajic, Totti e finito con Destro, Iturbe, Pjanic. E poi dite che Montella sbaglia le partite? Garcia ha rimangiato la formazione iniziale. Boh...

    RispondiElimina
  48. Non sono certo tenero con Montella, di tattiche ne ha sbagliate tante, ma era impegnato in tre competizioni, Garcia una sola, visto che in CI sparì. Tuttavia valuto eccellente il suo campionato per qualità di calcio e mentalità, insomma, un cambiamento radicale, te hai abitato Roma e sai che allenarci è roba dura, mica Firenze. Ma quest'anno sarà molto difficile ripetere quei ritmi, in più non hanno Benatia.

    RispondiElimina
  49. Io non ce li lascerei i leopoldini da soli con te.

    RispondiElimina
  50. racconti metropolitani...26 ottobre 2014 14:45

    I giannelli? dicono che sia turco....alcuni dicono che suo padre fosse tedesco. nessuno ha mai creduto che fosse una persona reale. nessuno lo ha mai incontrato ne' ha mai visto qualcuno che ha lavorato direttamente per lui. ma a sentire quello che si dice, chiunque potrebbe aver visto i'giannelli. non e' dato saperlo...ecco il suo potere. il piu' grande trucco che il diavolo abbia mai messo su e' di far credere al mondo che lui non esiste.una storia che i ragazzi mi hanno raccontato, una a cui credo, risale ai suoi giorni in turchia. c'era una banda di ungheresi che volevano metter su il loro giro. avevano capito che per avere il comando, non occorrono file di informatori o nemmeno la quantita' di gente. bastava essere disposti a fare cio' che gli altri non volevano fare. dopo un po'', arrivarono ai vertici e allora si misero alla ricerca del giannelli. non era nei primi ranghi, allora, giusto qualche conoscenza, dicono....arrivano alla sua casa nel pomeriggio, alla ricerca dei suoi archivi . trovano la moglie e i figli in casa e decidono di aspettare i'giannelli. lui arriva e trova sua moglie violentata e i figli che urlano. gli ungheresi sapevano che i'giannelli era un duro (anche se non sembrava affatto), con cui non c'era da cincischiare, e cosi' gli fecero capire che cosa intendevano per affari...[flashback: un ungherese sgozza uno dei figli del giannelli] gli dissero che volevano tutto il suo territorio e tutti i suoi archivi.i'giannelli fissa in faccia i suoi famigliari. e poi mostro' a questi duri che cosa volesse veramente dire essere duri...[flashback: i'giannelli spara a due ungheresi, poi abbatte i suoi figli e sua moglie mentre l'ultimo rimasto degli ungheresi assiste terrorizzato].gli dice che preferisce vedere morta la sua famiglia piuttosto che farli vivere un altro giorno dopo questo. lascia scappare l'ultimo ungherese, aspetta che moglie e figli siano sepolti, e poi si butta all'inseguimento del resto della banda. uccide i loro figli. uccide le loro mogli. uccide i loro parenti tutti e gli amici dei loro parenti. brucia le case in cui vivono, i negozi dove lavorano. uccide la gente che doveva loro del denaro. e dopo tutto questo, scompare. come sepolto.nessuno lo ha piu' visto da allora. e' divenuto un mito, una storia di babau che alcuni padri raccontano la sera ai loro piccoli....racconta di papa' che i'giannelli ti prendera'...ma nessuno ci ha mai creduto veramente.

    RispondiElimina
  51. Da Palazzo Spada sei a un tiro di schioppo dalla pasticceria Pazzaglia, meta di molti romani negli anni sessanta, che venivano sin la' per gustarne i sapori

    RispondiElimina
  52. Credo che Pjanic sia uno di cui non puoi fare a meno

    RispondiElimina
  53. La suocera di I'Giannelli perche' e' stata risparmiata?

    RispondiElimina
  54. ed ecco che ci siamo, a milano, siamo ad un bivio,c'e' aria di smobilio,partita calda come un fuoco d'artificio,la fiorentina potrebbe sbriciolarsi come una cialda che si sfalda,intanto cognigni parla, prova a raccontarla,quest'intervista ha voluto proprio rilasciarla ,ne ha dette di crude e di cotte,da chiudere in delle raccolte,anche perche' sono molte,mix di castelli di sabbia che si sgretolano e tra l'altro sono anche malaccolte, minestre riscaldate rimescolate ed all'occasione dissepolte,c'e' chi con queste parole si consola, c'e' invece chi pensa che questi siano dei veri sola,manca solo che ci dice che ha preso pep guardiola,provando a prendere il tifoso per la gola,siamo decimi,per ora molto anonimi,ma ecco che alla stazione di milano scende dal treno mario,cognigni, dal binario con octavio,all'appello manca ancora supermario,in estate appunto octavio,merlo manteca per aggiunger trofei nella bacheca,altro bidone, mi ci gioco un deca e se macia con l'acquisto di joaquin ha preso un gran bel solone,ormai sono arrivato in cima a questa salita, mi fermo un attimo per entrare sulla riblogghita...di pollok come da protocollok.piu' che una salita questo qui e' un burrone mi sento che domani sara' la serata del faraone...giocano senza centravanti a fare da sponda,occhio perche'sono tecnici, rapidi e viaggiano sulla stessa lunghezza d'HONDA...e sulla cresta dell'HONDA(la cresta e' quella del faraone giusto per la precisione)le partite che contano sono per noi sempre fallimentari, dovessi dire la mia potrebbe segnarci uno fra il faraone, honda' e sulley muntari...da saint tropez domani ci segna menez...e balla il twist...raddoppia di testa rami_st...speriamo domani sia una gran partita per noi e non un semplice tour, sapevi che loro c'hanno anche un certo hachim mastour...contro di noi ha sempre fatto i veri miracoli abbiati,vediamo se neto c'avra' i guanti a posto oppure avra' portato a milano quelli bucati...il vero colmo sarebbe se neto facesse la papera su tiro di SAPON_ara, una mezza frittata(di secondo) e di primo una carbonara. noi in estate abbiamo preso brillante e parlato di sfortuna...mentre loro c'hanno soffiato allo sprint finale tale jack bonaventura...oltre ad averci soffiato menez da saint tropez, direzione sud est...mai scartare il gol dell'ex pazzini, la fiorentina c'e' chi la mangia a pranzo, CHI STASERA A CENA e chi direttamente dal cecchini...non per prolungarmi ma loro c'hanno de sciglio ed anche abate che son forti noi alonso che c'ha i piedi torti non ve ne siete ancora accorti ed i cross di pasqual salvo eccezioni rare son degli aborti. loro nella ripresa si giocano la carta menez e noi quella joaquin...a giugno cuadrado alla juve a firenze simone padoin...

    RispondiElimina
  55. Oh i'giannelli, il racconto metropolitano è valido anche se tradisce una certa soggezione per la suocera, devo però tirare fuori il primo cartellino giallo perché non è ammesso scrivere con 2 nick diversi. Alla prossima sappi che sarai bannato per la gioia di Lele. A noi invece ci mancherai.

    RispondiElimina
  56. ...gioia...ora tu esageri! Sai i che' me ne frega, se tu ti ci diverti, fai pure, ormai dai sanfredianini non c'è più da meravigliarsi.

    RispondiElimina
  57. La domenica mattina,sia per un caffè che per un aperitivo,prima o dopo la chiesa,per chi frequenta il bar o circolo,abituale e non,diventa uno di quei luoghi dove si può tastare tangibilmente l'umore e il termometro dei temi attuali,politici,calcistici,lavorativi,insomma tutti sappiamo quali sono gli argomenti che occupano maggiore attenzione.Tra una leopolda/bernarda (Renzi/Silvio),sindacati/politica(stessa materia),Real clasico finito senza morsi, scommesse sportive" live" in sostituzione di schedine del sabato tardo-pomeridiane,fake di foto che raffigurano un giovane berlusconi(già col riporto e truccato in viso)che distribuisce a fantomatici investitori e sponsor finti santini per dimostrare longevità nella sua lunga militanza rossonera(esclusa l'offerta per acquistare l'altra squadra di Milano). Insomma molti ingredienti di cui si discute molto anche in materia virtuale,l'incazzatura e l'indignazione è la medesima,dietro ad uno schermo,al bar,molte volte al lavoro,in piazza a Roma ieri come a Firenze oggi,in tutto questo il paradosso del pensionato comune che si denuncia povero e ferito da chi avrebbe dovuto difendere i loro interessi,ma da anni non lo fanno,non è per niente errata.I sindacati hanno i soldi e finanziano la macchina organizzativa,fosse proporzionata la mobilitazione e la misura della potenza contrattuale che il sindacato di Susanna Camusso dovrebbe esibire al governo(?)le cose forse potrebbero migliorare.Leggevo su una testata che il giro d'affari della sola Cgil fosse intorno al miliardo di euro.Oltre a tessere e versamenti aziendali ci sono patrimoni immobiliari avuti gratis dallo stato sul quale non si pagano imposte di trasferimento,ici,imu e compagnia bella,cosa è rimasto mi chiedo delle libere associazioni tra persone che svolgono la loro attività nello stesso settore della produzione costituite per la tutela degli interessi comuni?Qual'è la differenza attuale tra sindacato e politica?Dov'erano in questi anni post Cofferati compresi i 3 milioni in piazza per l'art.18?Ecco,questo mi piacerebbe chiedere alla Susy,mentre il"nostro" Renzi magari la prossima domenica annuncerà nuove manovre dalla Durso(incredibile!) e Silvio tornerà da Vespa con un nuovo contratto con gli Italiani...già,i miracoli Italiani parte 2 di Renzusconi. Va bèh vado ad addolcire la domenica ad eurochocolate con dolce metà,le lancette sono sintonizzate alle 20.45,sperando di conservare il gusto dolce del cioccolato fino a mezzanotte, non mi garba l'amaro,fatta eccezione per accompagnare un buon rhum,(nella varietà se ne discuteva tarda sera). Buona domenica a tutti!!!

    RispondiElimina
  58. Si, è a poche decine di metri, ma è molto peggiorata nel tempo.

    RispondiElimina
  59. Perché la suocera del giannelli è il giannelli stesso

    RispondiElimina
  60. Guarda, io ci sarei voluto andare dai Leopoldini, avevo anche una proposta piuttosto seria per la Boschi che adesso non sto a spiegarvi...

    RispondiElimina
  61. stefano vienna26 ottobre 2014 15:35

    Palla persa dal Palermo e gol chirurgico dei gobbi. A volte gli episodi...

    RispondiElimina
  62. Apro rojadirecta, juve-Palermo, prima immagine che vedo un pugno in faccia a un difensore del Palermo, nessun provvedimento. Avanti così.

    RispondiElimina
  63. Mia formazione per stasera (simile a quella di Lele):

    Neto; Richards, Gonzalo, Savic; Kurtic, Valero, Aquilani, Pasqual; Cuadrado, Baba, Vargas

    RispondiElimina
  64. EFFEMBERG, quindi molto rhum per nulla...

    RispondiElimina
  65. Ricordo un inarrivabile pandoro.

    RispondiElimina
  66. Mah, io sono molto più terra terra. Tornato dalla partita (3-0 secco nel derby e via andare): tortelli al sugo di papera ed arista al forno con patate, il tutto condito da Le Mastrelle, postato da un amico (in genere il Santa Cristina lo vedo con diffidenza, ma questo si fa bere, eccome...) Ah, dimenticavo: antipasto toscano con "inquinamento" di n'duia, di quella a fette.
    Dopo di ciò, il professionista che in me si è assentato per un po'.
    Mi sono ripreso solo ora. Niente "saccio" di Renzusconi o di art. 18. Almeno la domenica... Niente nemmeno di partite. Comincerò ad interessarmi dalle 20.30 circa. La mia formazione, da alterato alcolico:
    Vargas, Baba, Cuadrado, Aquilani e altri otto, pescati a caso. Tranne l'arquero, ovvio. Non vorrei che in porta capitasse il Pek.
    Ma non farà davvero così, il buon Vincenzo?

    RispondiElimina
  67. Portato, non postato. Per il vino non è il caso.

    RispondiElimina
  68. http://www.violanews.com/news-viola/twitter-minutella-commenta-la-vittoria-sulla-juve-con-tanto-di-fair-play-20141026/



    Ahahahahahahah, #Juvemerda...C'è però la caduta di stile della J maiuscola.

    RispondiElimina
  69. grappa berta, una delle migliori in assoluto

    RispondiElimina
  70. stefano vienna26 ottobre 2014 18:10

    Io non ci credo, ma, leggendo in giro, l'approccio a questa partita non m'è parso molto scaramantico, tra dichiarazioni dei protagonisti e articoli un po' troppo esaltatori.

    RispondiElimina
  71. Non ho grandi sensazioni per stasera.

    RispondiElimina
  72. A me un pareggio andrebbe più che bene

    RispondiElimina
  73. La Lazio verso la 4a vittoria consecutiva (speriamo in Quaglia), il rigore per l'Inter con Palacio che si getta prima del contatto (!!), il Napoli che ha tirato 15 volte verso la porta, l'Udinese lassù, la Juve che potrebbe doppiarci tra due partite....Vincere, Vincere. Non ci sono altre soluzioni, altrimenti rimaniamo nella melma totale. Totale.
    Il Padova 8a vittoria consecutiva, la Samb in ascesa, Bussi tripletta nel Gualdo, Ostiamare (casacca viola!) lanciata, Cavese che senza penalizzazione sarebbe prima, Torrecuso sorpresa, Castiglione che vince lo scontro al vertice.

    RispondiElimina
  74. Pareggio di Van Persie in recupero ( dopo che Fellaini, incredibilmente, colpendo di testa aveva fatto l'unica azione pregevole di tutta la sua carriera ). Ma soprattutto magnifico gol dell'immenso Didi Drogba. Quando smetterà sarà sempre presto. Deyna, Di Maria sottotono.

    RispondiElimina
  75. Solito bel match straniero con cornice stupenda...per poi immergersi nello squallore degli stadi e del calcio italiano. Purtroppo.
    Intanto il Galatasaray al 55' perde 2-0.

    RispondiElimina
  76. Condivido, cacchio!! Comunque il Galatasaray perde 4-0 all'83'....
    Noi: vincono tutte le 8 cuginastre!! Vincere! Vincere!!

    RispondiElimina
  77. Oh, m'ero perso il rap-menagramo. A Detroit faresti faville, Bro, qui sei sprecato.

    RispondiElimina
  78. tripletta di higuain...la differenza fra averli e non averli i grandi attaccanti...altro che storielle del pune o la ricerca di mercati in uruguay...chissa' cosa ne pensa aurelio de laurentis dell'acquisto mario gomez mi scappa da ride...loro stasera con il tridente el faraon menez honda...noi il grande acquisto ilicic in panca e si gioca in avanti con un ragazzino...con quell'altro in america...altro che...

    RispondiElimina
  79. Formazione ufficiale: Neto, Tomovic, Savic, Gonzalo, Alonso; Kurtic, Aquilani, Borja Valero; Cuadrado, Mati Fernandez; Babacar.

    RispondiElimina
  80. Mezz'ora e siamo orrendi.

    RispondiElimina
  81. Gol del Milan su calcio d'angolo... ah, già, adesso Vio ce l'hanno loro

    RispondiElimina
  82. Quanto si dovrà aspettare prima di levare Aquilani da quella posizione?

    RispondiElimina
  83. loro un vero tiro in porta devono ancora farlo. Se non fossimo così incapaci a difendere sui calci d'angolo...

    RispondiElimina
  84. 8 falli tosti del Milan, Cuadrado ammonito...

    RispondiElimina
  85. ormai palla a Cuadrado = fallo sistematico. E la manata di Honda che ha rotto lo zigomo ad Alonso? Neanche giallo.

    RispondiElimina
  86. Brutta partita, per adesso risolta da un calcio da fermo. Sarò pessimista, ma non vedo come possiamo segnare. Tra le possibilità che abbiamo di far entrare qualcuno, la miglior scelta mi sembra Vargas, poi Berna, Ilicic (vabbé...) e Joaquin (se esiste ancora). Ah già, poi c'è Marin, ma non so quanti minuti abbia nelle gambe.

    RispondiElimina
  87. Consigli per gli acquisti.

    RispondiElimina
  88. Si sta scaldando Ilicic; mica al posto di Babà vero?

    RispondiElimina
  89. siamo una squadretta di raccattati...facciamo quasi tenerezza...per segnare dovra' succedere un mezzo miracolo...

    RispondiElimina
  90. Proprio una partita di Serie A.

    RispondiElimina
  91. La partita mi sembra abbastanza bloccata dal punto di vista del gioco, se non fosse che, in teoria, il gioco dovrebbero farlo loro.
    Il gol mi sembra frutto di un calcio d'angolo piuttosto casuale, non mi pare uno schema, anche perché sarebbe lo schema più scemo della storia del calcio. Certo è che se aspettiamo sempre la palla sui piedi, là davanti, segniamo col cazzo.

    RispondiElimina
  92. Già lo schema montelliano, sperem in Cuadrado, se no Marin...che tattiche! Vedrai che butta dentro Ilicic. Tattica e uomini scazzati, ennesima volta.

    RispondiElimina
  93. e gia' vedo gia' che c'e' gente che sta dando la colpa all'arbitro ed alla sfortuna...

    RispondiElimina
  94. Mati cosa ha concluso?

    RispondiElimina
  95. No, questo no. Da parte mia vedo un Banti che arbitra all'inglese.

    RispondiElimina
  96. Belva non si può giocar bene col rombo, così ne risentono tutti. Ma questo ha rimesso la squadra del primo tempo con !a Lazio! Ma te ne rendi conto??? Con Aquilani fuori ruolo

    RispondiElimina
  97. ho visto alcune palle perse in attacco, ma subito recuperate, cosa abbastanza nuova, ma bisogna saper sfruttare le situazioni favorevoli : pressing, pressing in attacco, ma senza ammucchiate ragazzi

    RispondiElimina
  98. Ha ributtato via un tempo, che novità! Ce ne resta un altro, vediamo i che combina.

    RispondiElimina
  99. A giugno, revolucion!

    RispondiElimina
  100. Per coerenza con quanto scritto ieri,alle 22 non avrei firmato ancora per il pareggio...forza ragazzi,andiamo a vincerla!!!

    RispondiElimina
  101. Non è proprio un miracolo, al Palermo faceva questo tipo di gol, continuo a pensare che sia un buon giocatore (l'ho sempre sostenuto anche nel sitone) poco adatto a come abbiamo giocato fino ad ora

    RispondiElimina
  102. Cambi corretti! Ora si deve continuare a correre però.

    RispondiElimina
  103. Ilicic!
    Tutti noi abbiamo sempre creduto a questo giocatore!

    RispondiElimina
  104. Il Milan é squadra di fabbri.

    RispondiElimina
  105. Cuadrado le perde tutte, bisogna salireeeeee.

    RispondiElimina
  106. Metterei Marin al posto di Cuadrado

    RispondiElimina
  107. Si può vincere...si può vincere! Dai cazzo!

    RispondiElimina
  108. E infatti l'arbitraggio all'inglese non li penalizza di certo. Banti e' stato il migliore in marcatura su Cuadrado

    RispondiElimina
  109. Cuadrado stasera si marcava da solo. A dopo.

    RispondiElimina
  110. Boh... per come l'ho vista io, Cuadrado si è marcato più o meno da sé. Banti, ovviamente, il suo l'ha fatto. mancava solo desse il rigore per il Milan. Savic, se non sbaglio.

    RispondiElimina
  111. Il risultato è buono, mi va bene così, e abbiamo dimostrato di non essere assolutamente inferiori al Milan, anzi. La nota più positiva della serata è che Borja sta tornando lui. Ilicic lanciato negli spazi aperti è persino veloce e riesce a rendersi pericoloso, spero che il gol gli dia quella spinta psicologica di cui ha bisogno. La nota negativa della serata è Cuadrado, peggiore in campo. Spero che Montella abbia capito che il centrocampo con quattro centrali non porta a nulla e che ci siamo resi maggiormente pericolosi nei momenti in cui avevamo due attaccanti (Baba-Ilicic).

    RispondiElimina
  112. Per me quando ha assestato le fasce con Vargas la squadra ha tenuto meglio il campo

    RispondiElimina
  113. l'intenzione era probabilmente quella di insistere,ma l'ultimo quarto d'ora,eravamo evidentemente scarichi.Peccato,si poteva prendere tre punti contro questo milan niente di particolare,ma forse anno scorso potevamo anche perdere partite così,per cui usciamo con un pareggio e un Cuadrado sottotono e chissà,un Ilicic rinfrancato...

    RispondiElimina
  114. peccato aver sprecato due o tre contropiedi, si poteva fare risultato pieno con un Milan assolutamente non trascendentale. Ci manca l'ultimo passaggio di qualità.
    Io sto aspettando il nostro centravantone, basta che non faccia come Godot

    RispondiElimina
  115. Comento para amanhã, estou com muito calor, agora.

    RispondiElimina
  116. Pensierino della sera. Il Milan non è riuscito a vincere (e neanche quasi a tirare in porta) in una serata in cui:
    1) Cuadrado non ha indovinato un dribbling uno;
    2) Borja continua (un po' meglio, per la verità) a sbagliare un appoggio su due;
    3) Baba era in serata storta;
    4) La difesa ha gentilmente regalato il gol ad un signore alto 1.74, con due colpi di testa in area dei rossoneri;
    5) Kurtic e Aquilani erano più appannati del solito;
    6) la viola ha (credo) battuto il record minimo stagionale del numero di tiri in porta.
    Se fossi in loro sarei preoccupato. Dato che non lo sono, mi preoccupo solo per la Fiorentina.
    Notte a tutti....

    RispondiElimina
  117. Ovvio. Con Vargas e Ilicic abbiamo iniziato un'altra partita. Bruttina, ma comunque migliore rispetto al primo tempo ed al primo quarto di ripresa.

    RispondiElimina
  118. Il 4-3-1-2 iniziale ha svolto metà del compito, cioè togliere la profondità al Milan. Purtroppo è mancata anche a noi e per i soliti motivi.
    Il Milan che non fa un tiro in porta in casa, dovrebbe essere messo più in difficoltà a livello difensivo, impegnando centralmente i suoi difensori nell'uno contro uno. Il problema, a parer mio, è che, se giochi con un trequartista e non hai due punte di mestiere, ti castri da solo. Cuadrado ha dimostrato, se ancora ce ne fosse bisogno, che c'è un unico ruolo in cui offre una continuità eccellente di rendimento. Nel resto dei casi è un giocatore fuori da ogni schema, cosa che ha due valenze opposte e del tutto affidate all'estemporaneità. La situazione è leggermente migliorata con l'uscita di un centrocampista, mossa che, se non altro, ha decongestionato la trequarti, offrendo scampoli di spazio, in uno dei quali si è infilato Ilicic nella riproposizione del suo pezzo migliore: l'allungo sulla trequarti con creazione dello spazio di tiro. I tre di centrocampo rimasti sono più che bastati per controbattere ai rozzi tentativi di gioco dei tre medianacci rossoneri. Continuo a pensare che la nostra rosa, seppur ricca, sia di difficile assemblaggio tattico. Ogni ricambio ha caratteristiche tattiche diverse da quelle dei titolari, e questo non porta ad una continuità dell'idea di gioco, la quale rimane incompiuta.
    Il mio migliore in campo è stato Savic, stavolta con fedina penale immacolata.

    RispondiElimina
  119. stefano vienna26 ottobre 2014 23:04

    Valero inguardabile, Mati un fantasma. Finalmente Montella ne fa uscire almeno uno e raddrizziamo la partita. Ma basta, non si può sempre regalare un tempo all'avversario. Allenatore in confusione totale, non ha ancora capito che non si può giocare con una pletora di trequartisti mancati. La causa ultima di questo perseverare auto-lesionistico può essere l'eccessivo amor proprio, e quindi un'arroganza che gli impedisce di mettere in discussione le proprie idee. Peccato, perchè tra noi e questo Milan c'è una differenza notevole.


    Pareggio, comunque, ottimo in prospettiva se solo Montella si svegliasse e analizzasse pacatamente quello che tutti abbiamo visto.

    RispondiElimina
  120. stefano vienna26 ottobre 2014 23:06

    Vargas e Ilicic dovevano giocare dall'inizio, punto. Tra Aquilani, Valero e Mati ne deve giocare solo uno. Semplice.

    RispondiElimina
  121. concordo su Savic,e propongo Cuadrado come il peggiore

    RispondiElimina
  122. con Micah in campo finiva 0-1.

    RispondiElimina
  123. stefano vienna26 ottobre 2014 23:09

    Non dico con un altro allenatore, ma con un Montella più umile e lucido adesso eravamo dietro alla Roma. So che a molti non fa piacere sentirselo dire, ma questa è la situazione.

    RispondiElimina
  124. Valero inguardabile? È stato il migliore dei nostri centrocampisti. Tu sei prevenuto, peggio del Colonnello su Neto e ai livelli dello svizzero con Gomez.

    RispondiElimina
  125. stefano vienna26 ottobre 2014 23:12

    Foco, concordo su tutto, ma un allenatore deve assemblare tatticamente quello che ha a disposizione. Sarà un compito a volte difficile, ma è pagato per questo, quelli bravi ci riescono.

    RispondiElimina
  126. Il difetto di Cuadrado è che, come ha detto (mi pare) Jordan, è una capra tattica. Se lo metti sulla destra a fare l'ala, è pericoloso in avanti e copre in difesa. Se lo metti trequartista a fare quel che gli pare, fa solo casino.

    RispondiElimina
  127. il rombo si dimostra perfetto in fase difensiva, infatti il Milan chiude a zero tiri in porta, ma non ancora in fase offensiva. I giocatori perno della manovra (Valero, Aquilani, Cuadrado) risultano molto meno mobili, bloccati nella propria posizione e incapaci di fare due passaggi di fila, altro che tiki taka. Cosa che non sarebbe un problema in sé se avessimo due punte davanti. Ma non le abbiamo.

    RispondiElimina
  128. stefano vienna26 ottobre 2014 23:16

    Anto, se la metti sul personale, cosa che sarebbe meglio evitare, mi sa che hai visto la replica di Milan-Fiorentina di due anni fa.

    RispondiElimina
  129. Io non dico che Montella non sbagli, dico solo che se manca un titolare, specialmente in attacco e a centrocampo, chi subentra non si incastra col modulo principale e bisogna cambiare. Da qui, alcuni problemi di confusione.

    RispondiElimina
  130. stefano vienna26 ottobre 2014 23:21

    Tra un pò di confusione e il livello di confusione raggiunto da Montella quando ha diramato la formazione iniziale, bè, ce ne corre tanta di differenza. Se non hai le punte che ti aspettavi, devi cambiare modo di giocare.

    RispondiElimina
  131. Arriva l'autunno e nulla fa più bene di un brodino, contro una squadra di mele cotte.
    Un primo tempo incommentabile (sagra di parolacce), senza un tiro in porta e con una viola contratta, senza mordente. Centrocampo sovrastato costantemente, Aquilani regista come se io volessi essere Tarantino, Mati ingabbiato, Valero inconsistente. Brutta Fiorentina per 45', con il nulla da commentare (se non il pollame sul gol del più alto di Aldo, Giovanni e Giacomo); il gol rossonero occorre per ricordare che Vio ora sta a Milano.
    Ripresa più grintosa, più organizzata, più vogliosa ma soprattutto più concentrata sulla ricerca della porta avversaria, anche se arriviamo al tiro in modo difficile e poco sostanzioso.
    Ilicic rende più frizzante il gioco tra le linee, e dopo il suo bel pareggio la viola commette l'errore di non continuare a spingere, anzi si fa comprimere dal nulla milanista.
    Sostanzialmente il pareggio é equo ma occorre considerare che questo Milan é poca cosa, veramente poca cosa.
    Tre potenziali contropiede sprecati per troppa fretta. Bastavano tre passaggi per arrivare in porta e una volta era il pane nostro....
    Due appunti, tra i tanti: assurdo far vagare Cuadrado prima a sinistra, poi a destra e quindi farlo terminare terzino destro. Assurdo non schierarlo (ultimi 15 minuti) punta, per provare l'uno contro uno contro difensori più lenti del nostro colombiano.
    Mala tempora currunt, davanti allungano e all'orizzonte si vede nulla di nuovo. Ah si...Badelj tocca tre palloni e non ne manda nessuno a destinazione, Richards non si vede, Marin non si vede. Ostracismo?
    NETO 6,5: pochi grattacapi ma sbroglia ed é coraggioso. Nazionale sicuro.

    TOMOVIC 5,5: timoroso, per ricordare a tutti che lui preferisce non fluidificare. Plavo.

    SAVIC 6: sembra ballare tra i milanisti, in realtà ha sicumera e pochissimi errori, nessuno grave. Plavo anche lui ma più plavo degli altri...

    GONZALO 6: deciso, anche troppo; l'unico che scende sul piano della fisicità. Un po' caudillo un po' gregario pronto al sacrificio.

    ALONSO 6- : la sua fascia é stata la più usurata, lui spesso,preso in mezzo. Tiene a fatica ma non riesce ad incidere in propulsione. Intonso.

    KURTIC 5,5: oggi n'è carne ne pesce; recupera ma spreca. Kursore per errore.

    VALERO 5,5: spesso in ritardo, poche illuminazioni per i compagni. Valeriana.

    AQUILANI 6: tanta voglia di fare ma un po' arruffone. Non é un regista e infatti recupera mezzo voto per quel che fa in recupero. Nessuna statuetta o "globe".

    MATI 5: spaesato, ingabbiato, poi giubilato. Partecipe del collasso del centrocampo viola.

    CUADRADO 5,5: c'é e si fa notare ma incide pochissimo. Troppe posizioni cambiate, é normale? Nervosetto così non fa bene alla squadra. Cafe...ina.

    BABACAR 5,5: mai messo in condizione di "sparo" a rete, solo una volta e Alex salva. Peccato che la sua progressione non sia mai sfruttata. Pantera in gabbia.

    ILICIC 6,5: cambia l'inerzia dell'attacco, incide finalmente come raramente riesce a fare. Potrebbe amministrare un paio di contropiede ma incespica miseramente. Plavino.

    BADELJ 5: tre palloni, tre errori... E che diamine!!

    VARGAS S.V.
    MONTELLA 5,5: con l'attacco titolare poteva fare un sol boccone di questo Milanino, nella realtà regala un tempo (costante di molte partite), cambia molto per cambiare nulla, i nuovi giocano poco o nulla. Tiquitaqua quasi sparito, verticalizzazioni pochissime e sballate.

    RispondiElimina
  132. Non mi ricordo chi ha recuperato miracolosamente la palla che ha dato il via al goal di Ilicic

    RispondiElimina
  133. Infatti non fa più il 3-5-2 che era il modulo prescelto.

    RispondiElimina
  134. stefano vienna26 ottobre 2014 23:27

    Montella: "Oggi abbiamo fatto una grandissima gara, potevamo fare qualcosa in più dopo il gol, ma abbiamo avuto personalità contro una squadra molto compatta. E' mancata un po' di lucidità nei momenti topici, qualche volta ci è mancato il guizzo. Ad aver avuto qualche arma in più in attacco avremmo potuto far qualcosa di diverso"

    RispondiElimina
  135. Valero in crescita, si, ma lontano da quello che abbiamo conosciuto il primo anno e mezzo. Aquilani oggi non mi è piaciuto, fuori ruolo in un ruolo che in Svizzera pensano sia di elezione per il romano. Ho già detto di Ilicic. Gonzalo all'inizio del secondo tempo ha fatto una doppia puttanata, che spero non sia stata vista dal GAT (perchè voglio bene al Gonzalone). Suppongo che Richards non abbia giocato per rifiatare, spero di rivederlo mercoledì con l'Udinese. Mati poco incisivo. Cuadrado ha giocato male, in Grecia a parte l'errore di non passare la palla a Marin era andato bene, oggi ha fatto solo confusione.
    L'arbitro: tutto sommato equo, all'inglese (il Sopra dixit) però con un arbitraggio all'inglese veniamo penalizzati, specie quando dall'altra parte gioca un macellaio come Muntari. Digressione: Menez: per fortuna non è venuto a Firenze, personaggi così indisponenti non li voglio.

    RispondiElimina
  136. neanch'io, Belva, pero' alla fine del primo tempo l'avevo scritto che si dovevano sfruttare le situazioni favorevoli in pressing d'attacco... ao' ! m' hanno ascoltato, eheheh

    RispondiElimina
  137. Va bene, non la metto sul personale, scusa. Due anni fa Valero fu fantastico, questa sera ovviamente no (ma allora girava tutta la squadra, mentre quest'anno non gira niente) ma quantomeno ha mostrato segnali di ripresa rispetto alle precedenti, brutte, partite che ha disputato. Nella partitaccia che abbiamo fatto, noi e il Milan, è stato uno dei meno peggio (se non va bene dire uno dei migliori). A centrocampo Kurtic è stato pessimo, Mati così così e Aquilani ha fatto il suo (ma ha reso meno che nelle precedenti gare), mentre Borja ha pressato, ha fatto salire la squadra, nella ripresa ha fato anche il regista, finalmente ha corso invece di ciondolare per il campo come qualche settimana fa.

    RispondiElimina
  138. stefano vienna26 ottobre 2014 23:35

    Borja inguardabile, ma io lo riferisco sempre al contesto. La squadra messa in campo mette in difficoltà anche gli interpreti più validi, come Valero e Cuadrado. Non ce l'ho con Valero, ma lui soffre come tutti le scelte di Montella. Che Montella dica che abbiamo fatto una grande gara, conferma solo la poca lucidità del nostro allenatore.

    RispondiElimina
  139. Commento domani, voglio essere lucido...adesso non lo sarei, soprattutto dopo aver sentito Montella definire quella di stasera "una grande partita".
    Buonanotte a tutti

    RispondiElimina
  140. stefano vienna26 ottobre 2014 23:42

    Io metterei Vargas e Cuadrado esterni, Ilicic e Baba davanti, due soli centrocampisti. Non è tanto il modulo, ma chi scende in campo. Come scrivi anche tu sopra, togliere uno dei centrocampisti da ticchetacche già è servito a raddrizzare questa partita. Non puoi giocare con Mati-Valero-Aquilani se davanti non hai dei finalizzatori come erano Jovetic-Ljajic o Toni il primo anno, o come dovevano essere Rossi-Gomez. La difesa a tre o a quattro non risolve niente se poi imbottisci il centrocampo di trequartisti mancati.

    RispondiElimina
  141. stefano vienna26 ottobre 2014 23:46

    Che grande partita stasera! (Montella).

    RispondiElimina
  142. stefano vienna26 ottobre 2014 23:48

    Umiltè, luciditè, serietè (Arrigo Sacchi)

    RispondiElimina
  143. stefano vienna26 ottobre 2014 23:50

    Fai bene, ma se domattina ti svegli e cominci a raccontare in giro di avere assistito a una grande partita della Fiorentina, avvertici che ti veniamo ad aiutare.

    RispondiElimina
  144. stefano vienna26 ottobre 2014 23:56

    Ma chi è quello che lo mette a fare quello che gli pare? Forse lo stesso che adesso va in giro a dire che abbiamo fatto una grande partita?

    RispondiElimina
  145. Neto 6 [da 8 se il Faraone non fosse stato in offside, ma lui la parata da campione l'ha fatta]; Tomovic 5.5, Savic 6.5, Rodriguez 6, Alonso 6-; Kurtic 5, Aquilani 5+, Borja Valero 5.5, Mati Fernandez 6--; Cuadrado 4, Babacar 5-- [Badelj s.v., Vargas 6+, Ilicic 7]. Nel mio immaginario El Loco Bielsa aleggia sopra la testa di Montella, per rilevarlo a giugno. Continua il periodo di scarsa lucidità di Don Vincenzo, non possono più bastare a giustificarlo le assenze di Gomez e Rossi. Sbaglia formazione, sbaglia atteggiamento in campo, sbaglia tutto. Azzecca solo le sostituzioni nella ripresa, ma sono rimedi a errori precedenti.Non c'è più la Maquina, non c'è più Barcellona, e non c'è ancora calcio veloce e verticale, con ripartenze micidiali. C'è invece il solito baloccare sui calci piazzati contro, mancando Basanta e Richards. Difesa non malvagia nei singoli, ma un po' slegata e scoordinata. Centrocampo compassato, con Aquilani inadatto alla regia. Mati il meno peggio, Borja in ripresa solo podistica. Davanti malissimo Cuadrado, che se continua a giocare con scartini supponenti perdendo tutti i palloni, ignorando per di più i compagni lanciati in contropiede, è da decurtazione dello stipendio e cassa integrazione, altro che aumento a 3 milioni [follia]. Passo indietro del Baba, molto acerbo e disorientato in area, e male o nulla servito al di fuori. Solo un colpo di testa e un tiro alto per lui. Il Fenomeno scaldi i motori per gennaio. No, non Rossi che ha tutto il tempo per prepararsi a Francia 2016...Fenomeno ho detto, quindi Adrian Mutu. Buon impatto sulla partita del subentrato Ilicic, infine, che con spazio davanti e possibilità di corsa in verticale, per una volta non si incarta su sé stesso ed esplode una botta da fuori stile Palermo. Fa poco altro, ma gli vale un voto alto, in questa serata desolata.

    RispondiElimina
  146. Boban lo ha messo all'angolino facendogli notare che non si riusciva a fare tre passaggi in fila. Allora il Nostro ha detto che gli e' piaciuta la personalita' della squadra anche se e' mancata la tecnica. Da attaccante dribblava poco ma da tecnico e' migliorato.
    Ti diro' che mi ha indispettito di più questo pareggio che il risultato con la Lazio che e' squadra piu' organizzata del Milan. Per cui, passo e chiudo

    RispondiElimina
  147. stefano vienna27 ottobre 2014 00:00

    Montella ormai pensa di essere tornato ad essere l'allenatore della maggggica, dove ai tifosi devi sempre ripetere quanto è magggica la magggica. Poi quando ne prendono 7, si svegliano tutti sudati, ma dopo una settimana sono di nuovo maggggici.

    RispondiElimina
  148. stefano vienna27 ottobre 2014 00:00

    Due grandi partite in un giorno, che domenica da ricordare!

    RispondiElimina
  149. stefano vienna27 ottobre 2014 00:11

    Con la Lazio aveva pure sbagliato le sostituzioni, oggi le ha azzeccate, certo c'è sempre la storia dell'orologio rotto, ma magari qualcuno vicino a Montella ha cominciato a mettergli qualche tarlo in testa. Io ci provo dal sitollock, pensa che ottimista che sono.

    RispondiElimina
  150. stefano vienna27 ottobre 2014 00:12

    a togliergli qualche tarlo dalla testa -ho mischiato le metafore... Vado a letto che è meglio.

    RispondiElimina
  151. Povero Juan. Come diceva Enzo Ferrari" in America non ti perdonano l'insuccesso, in Italia non ti perdonano il successo".
    Non e' colpa sua se lo pagano bene

    RispondiElimina
  152. Borja inguardabile? Forse hai visto un'altra partita, perché del centrocampo viola è sicuramente stato il migliore, nonostante (e qui sono d'accordo con te) la partita in sé sia stata brutta. Che Montella sia in confusione mi pare acclarato e non da ora, ma ormai da almeno 10 mesi.

    RispondiElimina
  153. Mi son messo a riguardare il primo tempo di Fiorentina-Lazio che non avevo visto (qua in Brasile non vedo un cazzo). Non si è giocato poi così male, partita equilibrata, da 0-0, solo che non si ha la minima concezione del gioco offensivo, nemmeno di rimessa, come si aveva in mente di fare quel giorno, almeno fino allo 0-0. Se viene un goal è per caso o per culo o per un tiro da fuori della domenica (ma non ho visto nemmeno uno di quelli) e senza far goal si va poco lontano.

    RispondiElimina