.

.

lunedì 13 ottobre 2014

Lontano da piazza Tasso

In mancanza di cibo non ci rimane che sottolineare l’invasione del Giannelli, ovvero l’attacco finale che Fi.it  ha deciso di sferrarci perché  teme  i nostri 33 membri fissi più di chi gli ha rifatto il sito. Il rischio è grosso, il Cecca del resto sa il fatto il suo e non a caso come resto di solito si fa dare un pollo arrosto. E pensare che io un tempo mi accontentavo di una caramella d’orzo o di menta. Il rischio è appunto grosso come il Cecca, in realtà molto di più del pollo arrosto, perché il perfido ha sfruttato la pausa del campionato d’accordo con Tavecchio, prima per affamarci e poi per inviarci uno dei suoi utenti più virali. Lo sanno tutti che il Giannelli, povero Cristo, si è fermato all’ebola. Il Cecca fa i fatti, non parla ma gioca pesante come mangia, così come il suo alito, e la Riblogghita trema come un budino o come lo stesso Cecca quando uno lo tentenna. Il piano è sofisticato ma io che sono come certi vini fatti negli scantinati di Borgo San Frediano, e di metanolo quindi me ne intendo, ho capito subito. Chi ha avuto modo di giocare a “The Last of Us”, uno dei videogiochi più venduti e premiati degli ultimi anni, sa il rischio che corriamo. Perché dove passa lui è dove poi vengono ambientati certi giochi, e la sua venuta ha il solo scopo di ambientarci in un mondo di blog post-apocalittico abitato da simil-zombie in cui si rischia di essere sbranati dal Gat. Un mondo in cui non è rimasto niente di ciò che conosciamo, nemmeno uno che sia uno dei nick del Colonnello. Capirete adesso perché non appaiono più culi e poppe, la colpa è del Giannelli che ha cominciato a fare pulito. Luoghi in cui monumenti e posti famosi sono solo lontani parenti di quelli che abbiamo stampati nella memoria. Il suo compito è quello di fare del blog un posto inospitale come la Piacenza di Zemanviola, oppure di togliere Corvino e l’acqua intorno all’isola d’Elba di Massi74. Visto che però sono un figlio di buona donna, cosa che è risaputa anche in Borgognissanti, per ora ci siamo salvati solo perché in privato ho fatto credere al Giannelli che la Riblogghita ha sede a Roma per motivi fiscali, si insomma gli ho detto che tutte le strade portano a Roma, e non me ne voglia lo stesso Zemanviola se l’ho depistato a suo discapito solo per salvare piazza Tasso. Così il Giannelli ha subito cominciato a fare quello per cui era stato programmato dal Cecca, le foto parlano chiaro anche per Jordan, nel più classico prima e dopo il Giannelli.

.


98 commenti:

  1. Con l'editoriale odierno mi viene in mente il coro che viene fatto allo stadio,riferito alla Roma"Osama Bin Laden sgancia un missile,su tutta Roma,distruggila per noi,Osama Bin Laden!"

    RispondiElimina
  2. Ci pensa i'Giannelli

    RispondiElimina
  3. La desolazione per Castel Sant'Angelo, li dove nel 2004 organizzammo una mostra con Kokocinski, l'apolide dell'arte; li dove la Sastre (moglie di Kokocinski) commentó "Sarebbero disastri alcuni utenti sul blog ma questo luogo resiste a Lotito, figuriamoci ai trolley, vò a Firenze...".
    POLLOCK, necessitiamo di una "riconfigurata" a tutto il sistema, tra troll, troy, figli di troy....

    RispondiElimina
  4. ..e trolley, perché tutta questa gente che gira con il trolley, dove cazzo va?

    RispondiElimina
  5. Il trolley é entrato prepotentemente nella vita della gente dopo l'11 settembre 2001; si viaggia con du' lire (andrò ad Amsterdam a giugno con 26 euro, costa di più andare a Lamezia o Torino!) e questo comporta camicie stropicciate, ciabatte compresse, mutande da riciclare.
    Così i troll sono entrati prepotentemente nei luoghi a loro vietati o comunque dove non sono ben accetti.
    La vera domanda é: Troia é il prefisso dal quale nasce tutto?
    E allora perché non mandare un Cavallo di Troia all'Unire, così da smantellarla?!?
    E la Troika mogia a della Juve allora?
    Troia é un "troy" un po' di tutto!

    RispondiElimina
  6. Devo dire anche che non possiamo certo astenerci dal menzionare un termine tanto caro a noi fiorentini come "troiaio".

    RispondiElimina
  7. Troika moggiana

    RispondiElimina
  8. Oggi non essendoci stata la partita non ci sarà neanche il pezzo su Radio Toscana, con la Gaia però stiamo pensando a qualcosa di alternativo forse per mercoledì. Vi farò sapere.

    RispondiElimina
  9. Ecco POLLOCK, vedi? Torna il perché sei un poeta! Perché scrivendo "dove va la gente con il trolley?", rinverdisci i fasti di Proust.
    Da qui la consequenziale e storica domanda fondamentale per l'umanità:
    "chi siamo, Dove andiamo cosa mangeremo a cena?", e quindi questo é il luogo giusto, perché stiamo andando (e non é deriva), sappiamo chi siamo (no falsi nickname, sembraaaaa....!) ma soprattutto ogni tanto ricordiamo di parlare di cucina, essendo presidio anche food.
    Nasce un altro problema che sconvolge la vita di donne (Over 55, chi cucina più....!), nonne e cuoche: una volta versavano il cibo (pasta o brodo,etc) o mettevano nel piatto filetti e carne con contorni...oggi no!
    Oggi il dramma é: l'impiattamento!!!
    Polveri, granaglie, spezie mai viste prima che pullulano nei mercati italiani, cibo che da Timor Est ad Antananarive fa sognare chef (col trolley!! Vanno di trasmissione in trasmissione!).
    E se uno che va a Masterchef scopre di avere l'X Factor? Dov'é l'errore?

    RispondiElimina
  10. Vedi un po' l'agenda di Gaia, magari quando va un po' lontana (con il trolley!) e avrà voglia di non-essere connessa con il mondo.
    Allora potrai tornare a pubblicare quelle foto che hai nel cassetto...quelle laaaaaa.......(occhiolino!).....capisch' a mme!!

    RispondiElimina
  11. Allora lo fai apposta, cazzo. Una volta che non sono al lavoro, non la fate.
    Questa è una persecuzione, e - infatti - dubito perfino che tu sia Pollock, che è persona corretta e leale. Ho capito ormai che sei l'unico multinick al mondo che usa sempre lo stesso nick!
    Dovrei valutare una prematura fuoriuscita dal sitollock per andare magari in Svizzera :-), senza però farmi mancare una sosta da Firenze per mangiare il lampredotto, che ahimè non conosco (complice anche vent'anni di - ormai abbandonato- vegetarianesimo)

    RispondiElimina
  12. Siamo fatti così noi che avalliamo la violenza verbale.

    RispondiElimina
  13. Nel cassetto ho solo foto di tramonti e campi pieni di lavanda.

    RispondiElimina
  14. Per riparlare di Fiorentina, visto che nella mia incursione through the looking glass mi sono impelagato in una discussione estenuante quanto inutile con LUD- segnalo la seguente buona notizia, anche se è pr ora solo una indicscrezione


    http://www.violanews.com/news-viola/caliendo-rivela-babacar-ha-rinnovato-il-contratto-20141013/
    e sullo stesso sito lo stralcio di intervista a Mati.

    RispondiElimina
  15. Come mai abbandonasti il vegetarianesimo, se posso?

    RispondiElimina
  16. Certo, nessun problema. Quando mia figlia era piccola io e mia moglie ci alternavamo ad andare a riprenderla e la facevamo mangiare. Come molti bambini lasciava (indipendentemente dalla porzione) metà della carne che mia moglie non voleva mangiare al suo ritorno perchè ormai fredda. Buttare la carne mi sembro (e mi sembra ancora) un peccato mortale per la povera bestia uccisa e allora iniziai a mangiarla io, inizialmente controvoglia, poi non sono più riuscito a farne a meno, sento un bisogno molto forte di carne.

    RispondiElimina
  17. Grazie, anche a me sembra un peccato mortale non cibarmi della carne della bestia che ha sacrificato la sua vita per farmi mangiare. Se sia giusto e se faccia o meno parte dell'ordine naturale delle cose me lo sto chiedendo in questo periodo più che in altri, ancora non ho risposte [a me stesso] definitive...

    RispondiElimina
  18. Io - posto che da quando ho ricominciato non riesco a farne a meno - tento di rispettare alcune regole, mangiarne il meno possibile, scegliere pesci non di allevamento e carne di animali non allevati in batteria (il mio macellaio si serve da una fattoria umbra che dovrebbe tenere gli animali liberi). Comporta dei costi aggiuntivi in termini di prezzo ma si puo' quasi sempre comprarne meno, tanto mangiamo anche troppo (lo so che non vale per tutti, purtroppo)

    RispondiElimina
  19. Tema interessante quello dell'appiattimento culinario, con implicazioni sociologiche. Da quelle antiche tavolate che protraevano per ore i piaceri della convivialita', al finger food nevrotico delle coppie in crisi.
    Un salto all'indietro paragonabile solo al passaggio dagli antidepressivi naturali come il ricamo, l'uncinetto e il rosario, alla odierna societa' TAVORizzata

    RispondiElimina
  20. Tu se' diventao buho anche te!

    RispondiElimina
  21. Ah ah ah il finger food nevrotico delle coppie in crisi!!!

    RispondiElimina
  22. Per non riparlare di Fiorentina. Il vuoto, qui.
    Occorrono le fotoooo!
    Armeno facce vède 'a Gaia...

    RispondiElimina
  23. Immagino Sora Lella o Aldo Fabrizi alle prese con i vegani o con i vegetariani...ah ah ah ah ah.....

    RispondiElimina
  24. Ragazzi se volete ho sacchettini di lavanda per tutti. Da mettere nei cassetti della vostra biancheria intima.

    RispondiElimina
  25. mia moglie ha smesso da quasi un anno e io sono sulla strada giusta...

    RispondiElimina
  26. Siamo nell'era dei 500 euro (minimo) da spendere nel telefonino per poi andare a risparmiare su carne e verdure da pennymarket...

    RispondiElimina
  27. Sintesi perfetta, LOUIS!
    Un mio conoscente mentre era in fila per l'IPhone 6 discettava che "é impossibile arrivare a fine mese...". Ah ah ah ah ah...

    RispondiElimina
  28. ...come se in Uk avessero un'insegna "Mercatoduecentesimi".....,.
    Noi siamo, pur nella crisi, superiori: "Tutto a 1 Euro"...! Eh eh eh eh.....

    RispondiElimina
  29. eheheheh, immagino...

    postai in merito una foto sulla fila creatasi qui da noi, ai Gigli...

    ma la cosa che mi fa, sinceramente, un po incazzare, è che ho conoscenti che si incazzano quando glielo faccio notare, sono iphoniani, ovviamente...

    RispondiElimina
  30. Tra i due non intercorrevano buoni rapporti. Aldo era solito mangiare in una trattoria da Emilio, vicino viale Regina Margherita. Esiste ancora. Segnalo

    RispondiElimina
  31. Io vi posso rirpoporre la Wanda Nara.

    RispondiElimina
  32. JORDAN, tu posti Wanda Nara e io ti dico: non poteva Icardi regalarle una delle famose pasticcerie romane? Una Rolls é oggi un investimento? Forse...
    A Roma la famosa (anzi famose, sono tante) pasticceria Pompi (generazioni di romani!) é stata venduta ai cinesi (e vai...un'altra realtà che sparirà)...
    Immagina la Pasticceria Pompi donata a Nara...un successo la nuova insegna!
    (POLLOCK, non puoi censurare, é cronaca recente, é verità: la catena di Pasticcerie Pompi é stata venduta a dei cinesi; allo stesso modo é vero che la Rolls é regalo di Icardi alla sig.a Nara Wanda....)

    RispondiElimina
  33. Io so che la pasticceria Pompi in realtà si sposta in un'altra zona di Roma,

    RispondiElimina
  34. vicino a' fiorai di Foco?

    RispondiElimina
  35. No, la pasticceria Pompi, nota per il tiramisù si sposta all'Eur.

    RispondiElimina
  36. Ti piace di più questa? Ora però un vi lamentate più che la mi costa un cartellino rosso da' i' poeta con squalifica pe' du' domeniche!

    RispondiElimina
  37. Chiude Pompi, re del tiramisù: "Vendo ai cinesi, ma non li offendo". (La Repubblica).
    POLLOCK, la notizia, vera o falsa, era una polpetta (food, un must della Riblo) avvelenata...ah ah ah ah ah.....per vedere una donna nuda....ah ah ah ah ah ah...

    RispondiElimina
  38. La notizia è vera, ci aprirà un ristorante cinese, ma Pompi aprirà all'Eur.

    RispondiElimina
  39. Siamo al meta-humor, grazie a due consumatori di semolino, brodo, mele cotte e orzata.
    1) Berlusconi: "Sto organizzando una partita tra i calciatori italiani del Milan e gli stranieri del Milan, diciamo un ItalMilan contro il Resto del Mondo rossonero. Così riporterò il grande calcio in notturna a San Siro, di martedì.

    2) Tavecchio: "Giocheremo Italia-Albania (!!!!) per gli alluvionati, a Genova a novembre". I senza tetto, i senza-attività allagata ringraziano e si chiedono chi andrà a questo importantissimo match. Chi non é stato colpito dalle inondazioni?

    - Tavecchio : "Lotito, chiama un po' la Federazione tedesca- casso! Voglio organizzare una partita.....Ah, non possono?....ok, soc'mel...Chiamami la Federazione Francese, dai.....Ah, Platini vieta rapporti con noi.....Optí, guada quá...come devo fa'...?!?! Claudio chiama allora Andorra!....ah, non possono? Devono giocare contro Gibilterra...Capisco. Ascolta Claudio, tu tra Tare, Berisha e altri naviganti ai contatti li, vero..in Albania? Be' digli che gli italiani hanno costruito il loro Qemal Safá e allora loro ci devono il favore....Chiama e digli che dopo aver rifiutato- Noi!- di giocare contro Francia, Germania, Soagna e Brasile...vogliamo loro per giocare a Genova!...Come? Avrebbero costi alti? Ma va la.......con barconi e scafi, con un po' di buona volontà possono arrivare a Genova....vai vai...Claudio! Chiama la Federazione Albanese. E incrociamo le dita!!"........ah ah ah ah ah ah ah.....ah ah ah ah ah

    RispondiElimina
  40. Vabbe' era vicino Piazza Re di Roma, mica lontanissimo....dall'Eur.

    RispondiElimina
  41. Lo metterà in un posto dove possono posteggiare in terza fila.

    RispondiElimina
  42. 6o rigo é "...hai contatti..." E non "ai contatti".

    RispondiElimina
  43. Come noi, il Terzo....non se ne esce! (A Padova mi manca da morire il posteggio in terza fila......Un po' in tutto il nord non attuano questa bella usanza. Peccato).

    RispondiElimina
  44. Meno male che c'è Jordan...

    Parlando d'altro, secondo Violanews le orrende strisce gialle della maglietta di quest'anno sono state volute dalla Fiorentina e non dalla Joma. Pare anche che il prossimo anno lo sponsor tecnico, e fornitore dell'abbigliamento, sarà la "Robe di Kappa" (che quando forniva materiale alla juve io chiamavo "robe di kakka", ma che produce abbigliamento sportivo non male, è la stessa casa di produzione delle Superga e dei mitici K-way).

    http://www.violanews.com/news-viola/ecco-robe-di-kappa-il-possibile-nuovo-sponsor-tecnico-viola-20141012/

    RispondiElimina
  45. Ma.... ma.... credevo fosse uno scherzo, veramente un posto che si chiamava "pompi" è il regno del tiramisù!

    RispondiElimina
  46. Nike, Adidas, Puma...per noi manco di striscio...

    RispondiElimina
  47. La Nike in serie A fornisce Inter, Roma e juve, oltre a Verona e Atalanta; l'Adidas fornisce il Milan; la Puma forniva la Lazio e adesso mi sembra che non sia sponsor tecnico di nessuna squadra in serie A. Mi ricordo che in passato anche noi avevamo l'Adidas, sia tra la fine dei Settanta e l'inizio degli Ottanta, sia in serie B e il primo anno di A nei primi anni dellavalliani. Le nostre maglie "adidassate" con le tre righe bianche (o viola nella seconda maglia) mi sono sempre piaciute.

    RispondiElimina
  48. A me, cari miei, il viola e il nero insieme, sembrano roba da cassamortari. Avevamo una tuta, in terza categoria, con quei colori e li aveva scelti il nostro sponsor: una ditta di onoranze funebri. Quando arrivavamo noi, si toccava anche l'arbitro. Viola, bianco e rosso, colori più che sufficienti per una gran bella maglia. Nike e Adidas pagano tanto, ma pretendono il controllo totale sull'aspetto del materiale tecnico, è un bene?
    Comunque , la peggiore di tutti i tempi fu la seconda dei tempi di Maiellaro, quella della Lotto ritirata per i disegni che componevano le svastiche.
    L'oro fa cacare, ma non mi sembra che la Joma si sia impegnata molto e il motivo, per me, è che sapevano che il contratto finiva lì.
    Poi sono strane, sembrano enormi, ma quando mi metto la mia, taglia L, mi rimane stretta come un preservativo.

    RispondiElimina
  49. Se continui a magna' la porchetta....!!
    A me piacevano (e le ho!) quella della Uhlsport (sponsor 7Up) e quella della Sammontana (Lotto).
    Quella dell'Adidas, eh si ANTO, era molto "giusta".

    RispondiElimina
  50. Si FOCO, le major vogliono il controllo totale della distribuzione e dei prezzi ma pagano subito, immediatamente la metà dell'importo contratto! E fanno pubblicità a tutto spiano, ti danno visibilità....e prodotti ottimi.

    RispondiElimina
  51. Collegando e anagrammando le parole in maiuscolo, si dovrebbe decifrare un messaggio indispensabile per risolvere il mistero del tesoro dei Catari. Secondo Dan Brown, sarebbe sufficiente prendere Marotta, orientarlo verso nord e seguire la linea retta immaginaria indicata dall'occhio free-lance, mentre con l'altro indica l'orsa maggiore.
    Secondo il CERN di Ginevra, basterebbe trovare la scritta " IV - III - III" nei manoscritti di Pappardello da Castel Sifone, detto " l'amanuense " per la sua solitudine e per lo scarso successo in amore. Che parta la ricerca!

    RispondiElimina
  52. Io l'ho letto tutto d'un fiato. Mi ha proprio appassionato. E poi col fatto che mi è calata la vista quelle lettere maiuscole mi aiutano.

    RispondiElimina
  53. La maglia 7Up ce l'ho. Dopo il fallimento la vidi esposta a 1 € in un negozio di Empoli. Entrai e dissi che era vergognoso fare una cosa del genere e la portai via.

    RispondiElimina
  54. In lena ligi. Anagramma perfetto.

    RispondiElimina
  55. sono passato per Padova, è piovuto forte 10 minuti, questo il risultato... Sei vivo, SOPRA?

    RispondiElimina
  56. Fortunatamente ero a Venezia....La tromba d'aria ha provocato lavoro per i miei somali...ombrellone, sedie, tavolini portati a spasso!!
    La cosa assurda è stata ieri: la Barcolana ridotta e finita prima per assenza di vento! Ah ah ah aha he han rivinto gli sloveni, se non sbaglio. Ilicic era il boma?

    RispondiElimina
  57. eppure a venezia sono abituati ad aver l'acqua guarda che ritardi...forse non hanno buttato giu' la diga...anche se di lag_una ce n'hanno una sola...se no chissa' come l'avrebbero chiamata...l'ha prodotta la renault...dopo la clio...te lo dico io...con tutta l'acqua che hanno...ecco perche' gli s'allaga sempre tutto... a firenze perlomeno c'e' i bilancino...ci vedrei bene il nuovo stadio al bilancino lo stadio del braccino....senti che musica...oh e' arrivato il treno!

    RispondiElimina
  58. Dopo lo scemo svizzero, ci mancava un coglione come Giannelli, provocatore per contratto. Bannare, please e senza indugio.

    RispondiElimina
  59. Mah, si chiama Wanda, non era più indicato Bocchi o Pompi?

    RispondiElimina
  60. Partire stamani alle 7, autostrada, traffico cittadino, afa, panino, sigli il contratto, di nuovo traffico cittadino, afa, autostrada, ufficio, il sistema non ti perfeziona il contratto per un cavillo burocratico del cazzo, alle 19.40 faccio per tornare mesto a casa, mi infradicio come nemmeno una spugna, e ti trovo... i'Giannelli in splendida forma, so'soddisfazioni!

    RispondiElimina
  61. Certo Pompi di nome e Nara di cognome e l'era tutto un programma!

    RispondiElimina
  62. Ti ci mancava di batte' le palle nello spigolo della tavola.

    RispondiElimina
  63. Se un ci fossi io a tiravvi su lo spirito! E mi sembra d'esse' l'urtimo dei mohicani quello che dicea "aspettaemi buhaioli!"

    RispondiElimina
  64. I'Giannelli non è gobbo, sotto alla camicia nasconde solo un'altra maglia.

    RispondiElimina
  65. e senza la 21 sulle spalle......un'ipotesi sostiene che sia la medesima specie di homo ergaster...

    RispondiElimina
  66. ahahahahah, davvero, qui con la Natura e un c'ha più passione nessuno, oh che banda l'è? eheheheheh

    RispondiElimina
  67. E scoprire che c'è l'anazionale...

    RispondiElimina
  68. "...dell'elmo de Sciglio s'è cinta la testa..."

    RispondiElimina
  69. Le sgoberde di Corvino non finiscono mai

    RispondiElimina
  70. http://www.cnlive.it/lifestyle/2014/10/03/bracam-cam-i-seni.html?utm_source=facebook&utm_medium=cpc&utm_campaign=Page_BraCam

    RispondiElimina
  71. Bell'articolo di "Tucidide" nell'ultima pagina del Guerin Sportivo. Pone dubbi sulla gestione dei 70/80 milioni di euro entrati negli ultimi anni a Firenze...Troppa quantità a discapito della qualità, in sintesi.

    (Pellé a segno, e non scrivete che non lo sponsorizzo da un anno!!!)

    RispondiElimina
  72. Abbiate il coraggio di parlare dei cross di Pasqual

    RispondiElimina
  73. Crossa bene, c'è poco da dire... I suoi cross sono l'unica cosa decente in una partita orrenda

    RispondiElimina
  74. Meno male che un la vedo! Delle volte meglio lavorare!

    RispondiElimina
  75. stefano vienna13 ottobre 2014 22:11

    Pollock, non mi fare ricordare quando ero l'unico a dire che i terzini non erano il problema, ma che i problemi nascevano in altro zona del campo e più in generale da una impostazione tattica errata (i tre tenori e Cuadrado che qualcuno si immaginava un Lichtsteiner).


    E spero di usare il passato a ragion veduta ovvero che Montella abbia finalmente capito qualcosa.

    RispondiElimina
  76. stefano vienna13 ottobre 2014 22:12

    Se un ci fossi io a lottare contro il 3-5-2!

    RispondiElimina
  77. I terzini sono un problema perchè Pasqual ad esempio ha un rendimento decente solo nel 3-5-2 come esterno, in difesa è una pippa e siccome tu eri un fautore della difesa a 4 Pasqual vi è un mediocre.

    RispondiElimina
  78. Alla fine si pareggia anche con Malta! Che banda di brodi!

    RispondiElimina
  79. che battaglie del cazzo!

    RispondiElimina
  80. La penso come te in linea di massima. Bisognerebbe sapere se questa entrata in scena e' una scelta o una necessita'

    RispondiElimina
  81. Necessità. Una delle ultime grandi aziende presenti sul territorio, proverà a trovare "strade" per non portare baracca e burattini all'estero. Credo.

    RispondiElimina
  82. Il bello è che noi stiamo qui e lì (li è il sitone) a discutere per anni sul 3-5-2 versus 4-3-3 poi arriva Mati è dice che non è importante, perchè possono giocare in entrambi i modi solo che giocano in modo diverso.
    STEFANO è vero che Alonso sta crescendo e ha fatto bene con l'Inter, ma vorrei rivederlo ( Giuro che ti riconoscerò la tua premazia), ed è vero che Richards come terzino dx va bene, anche se può giocare forse meglio come centrale. Il tutto mi fa piacere, Montella può scegliere di volta in volta come giocare. Il rientro di Marin che mi rimase gia da Samp- W Brema dovrebbe aggiungere quel di più che non guasterebbe (in attesa di Pepito)

    RispondiElimina
  83. Ho l'impressione che Montella ci investa (tempo e attenzioni) su Alonso. Contro l'Inter si sono visti un paio di schemi su calci piazzati ideati per sfruttare il suo sinistro, andato a vuoto. Per ora.
    Certo, riuscisse a trasformarlo in un calciatore, superebbe San Gennaro. E ' migliorato persino in marcatura

    RispondiElimina
  84. non ho capito quasi una cippa del messaggio del giannelli: le parole maiuscole che significano? c'è qualche filo conduttore?
    bah, i suoi deliranti scarabocchi mi risultano tuttora indecifrabili.
    piuttosto, col recupero di marin e gomez e la presenza di baba e cuadrado come giochereste?

    RispondiElimina
  85. Concordo, e ci sono almeno due buoni motivi: 1) l'anno scorso con il Sunderland ha meritato, l'ho visto tre quattro volte di cui una quasi completa ;2) Pasqual ha 31 anni e ormai fa una fatica bestiale. Come dice Jordan non può fare il terzino in un 4-3-3 non ha più l'età (anche se vorrei avercela io la sua eta')

    RispondiElimina
  86. Con Cuadrado e Baba e gli altri pronti a subentrare.
    Se ci riescono

    RispondiElimina
  87. Effettivamente quando c'e' Alonso a spingere a sinistra si crea un po' piu' di pressione in area avversaria.
    Inoltre Montellik ormai si e' fissato con la difesa a quattro e sfrutta il diploma di geometra per disegnare 'o rombo a centrocampo.
    E' una buona squadra e sara' impegnativo per tutti giocarci contro.
    Si spera

    RispondiElimina
  88. https://www.youtube.com/watch?v=MiPucV31qI0

    RispondiElimina
  89. Buongiorno, DEYNA.....

    RispondiElimina
  90. Il terzino in un 4-3-3 non l'ha mai fatto bene perchè in difesa è scarso. Per il ruolo di esterno nel 3-5-2 comincia ad avere 31 anni. Alonso per ora in difesa è scarso uguale, forse anche di più, ma ha altra gamba (ma per ora meno piede) per la fase offensiva.

    RispondiElimina
  91. musica per gli occhi,quasi meglio delle foto che Pollock ha nascosto nel cassetto sotto tramonti e lavande (un po' come Allen ne Il dittatore dello stato libero di bananas, ricordate la scena del film?)

    RispondiElimina
  92. DEYNA, se guardo un'altra volta 'sto video, il signor Youtube in persona mi chiama e mi chiede se sto bene... Non infierire sulla nostalgia...
    L'altro giorno mi sono rivisto su Youtube la sintesi di un Fiorentina-Milan del 2000-2001 che avevo quasi rimosso: un 4-0 con un Rui Costa commovente, che prende in mano la squadra per 90 minuti e fa assolutamente quello che vuole, con una classe e una generosità davvero eccezionali...

    RispondiElimina
  93. su Pasqual per me il punto non è il modulo: con Montella lui faceva cahà anche col 3-5-2, non solo con la difesa a 4. La mia impressione è che lui sia un medio difensore con un sinistro più che buono, che quindi sa crossare ma non saltare l'uomo né partecipare al fraseggio. Con il gioco che facciamo, lui arriva sulla trequarti, si trova un difensore addosso e l'area piena, e non sa che fare, quindi fa il suo classico passaggetto indietro e finita lì. Con il gioco contropiedista di Conte, invece, quando arriva in avanti ha spazi e tempi per fare un bel cross. Tutto qua, io la vedo così. Non è un campione, ma in un tipo di gioco basato sul contropiede può fare gran comodo. Nel nostro gioco, non serve a nulla, e può fare al massimo la riserva.

    RispondiElimina
  94. Pasqual non è mai stato un campione (e questo la dice lunga sul livello della nazionale) ma fino a un certo punto ha supplito con una certa velocità e polmone. Non sarei così drastico sulla sua incapacità di fraseggiare. Quando le squadre avversarie si chiudono a riccio, mi sembra che tutti soffrano (a quello che mi dite, non ho visto genoa e sassuolo, ma questo problema si intravedeva già l'anno scorso). Per questo mi è piaciuta la partita con l'Inter,siamo riusciti a farli uscire arretrando il baricentro e poi avere un po' più di spazio in attacco.
    Comunque è vero che è più adatto al modulo di Conte e forse potrebbe fare la sua porca figura nell'Inter del Mazzarrino.

    RispondiElimina
  95. E' chiaro che Pasqual non è Ribery, sui palloni ci deve arrivare lanciato, in movimento ed è quindi più adatto ad un gioco di rimessa. Però se lo usi in quel modo ha il suo utile. Corre ed ha un buon calcio di sinistro. Se lo fai partire da fermo più che passar la palla all'indietro non può fare. Ma questo è comune a tanti esterni fludificanti (Abate, Maggio, lo stesso Di Sciglio) il gioco deve essere movimento a meno che tu non sia Neymar che, però, si muove anche lui.

    RispondiElimina
  96. hai ragione, su quel punto ho esagerato, nel primo anno di Montella se la cavava, ma già l'anno scorso molto meno. Poi, voglio dire, neanche Tomovic è Garrincha, ma a sovrapporsi per levare un uomo a Cuadrado almeno ci prova...
    Probabilmente è vero quello che dici sul fatto che c'è anche un calo fisico. Quello che volevo dire, in ogni caso, è che non lo trovo un terznio scarso in generale. Non è un fenomeno, ma all'Inter o all'Udinese il suo lo farebbe. Da noi, ad oggi, è una riserva.

    RispondiElimina
  97. sì, questo volevo dire, più o meno.

    RispondiElimina
  98. Spero non sia vero

    http://www.firenzeviola.it/primo-piano/mutu-all-ambasciata-ubriaco-salta-1a-col-pune-165723



    Proprio come Edmundo, se non peggio

    RispondiElimina