.

.

giovedì 4 settembre 2014

L'arcuata parabola che scavalcò la sfiga

Ieri c’è stato un grande fermento intellettuale, favorito dal lievito madre che in quanto tale ha il seno notoriamente carico di latte, e così si chiude il cerchio. Anche se c’è stato chi ha avuto da ridire sul terzo distributore madre. Sono sempre stato una persona dal carattere mite, se uno mi fa un torto, un dispetto o ha da ridire su certe scelte aziendali, cerco sempre il modo di dimenticarmene. Non sono un tipo vendicativo, molto spesso, in estate, passo la notte insonne cercando di pungere le zanzare con uno spillo. Oggi, a chi ha avuto da ridire sulle mie scelte nella giungla intricata degli erogatori automatici, dopo aver passato ore a selezionare con estrema attenzione ogni più piccolo dettaglio, dalla grandezza dell’areola, al suo colore, tutto ciò insomma che riguarda quell’area circolare così altamente pigmentata che circonda il mio chiodo fisso, rispondo porgendo l’altra guancia, l’altra faccia cioè della distribuzione automatica, il distributore concettuale. Pepito intanto è partito per il Colorado, l’unico paese al mondo dove è impossibile fare l’artroscopia in bianco e nero, un’ombra quindi dopo un mercato a mio avviso molto positivo. Cosi ricominciamo a parlare di Fiorentina. Se il ginocchio di Giuseppe Rossi regge al raggae imposto dal ritmo del calcio moderno, lotteremo per il Terzo, altrimenti sarà lotta per la Champion. Abbondanza e qualità per Montella, alternative in ogni ruolo. Giù la maschera, parrucche finte e nasi da pagliaccio, e via tutti gli alibi per una stagione che dovrà dare conferme importanti anche sulle qualità del Mister. La mia valutazione è come dicevo molto positiva sulle operazioni in entrata, poi c’è l’altra faccia del mercato, quella degli esuberi e quella un po’ a bischero e scontenta di Alberto Aquilani, che non sembra così vicino al rinnovo come invece era sembrato in estate. Il giocatore pare non aver gradito troppo la proposta di allungamento del contratto con relativa decurtazione. Sono quindi un paio i cipressi che proiettano le loro lunghe ombre sulla serenità della nostra passione, Rossi e Aquilani. Due che essendo una coppia però, non riescono a diventare quei lunghi viali che in Toscana ci accompagnano fino in fondo al cimitero della speranza. E quindi dopo aver curato con successo la nostalgia per il Ciao, il succo di frutta Billy all’arancia, i Blockbuster, le schede telefoniche, e il formaggino Susanna, è arrivato il momento di superare anche la nostalgia per uno scudetto, proprio passando in mezzo a quei due cipressi. Al fato non si comanda ma al destino si, e nonostante i due termini siano usati in modo intercambiabile, il fato e il destino sono due concetti distinti. Il fato è un potere o un agente che predetermina e ordina il corso degli avvenimenti, e che aggiunge ad essi un’aurea di sortilegio e di oscurità (vedi Pepito Rossi). Gli eventi sono ordinati o “pre-decisi” e sono messi in opera da una forza o intelligenza che ci trascende, che agisce su di noi, spesso per il peggio. Il destino non ha alcuna delle connotazioni negative del fato. Il destino ha la stessa radice di “destinazione”: destinare, dirigere qualcosa verso una data meta (Terzo scudetto). Senza una voluta partecipazione del soggetto non c’è destino. (io per chiudere l’editoriale di oggi ho scelto il soggetto più adatto). Il destino non può essere costretto ad agire su qualcuno; se si viene costretti dalle circostanze, allora si tratta di fato. E quindi ho già in mente il finale, il vissero felici e contenti, con la firma del nostro giovane ragazzo di bottega, in un’apoteosi di passione, poesia e romanticismo. A Firenze, sotto la curva Fiesole, una parabola arcuata che scavalca il portiere e consegna il Terzo alla Fiorentina. Una morbida curva autoportante che subito dopo diventerà la nuova Cupola del Bernardeschi.  

119 commenti:

  1. Ci sono donne così belle o intriganti che le spoglio con gli occhi, altre così brutte che le rivesto. Quella della foto di oggi é meglio vestita.
    Si capisce il perché, in fondo...Di la, dall'emulo, ieri si disquisiva che qui si parla di Spinozzi (Arcadio), di la di Spinoza....quindi POLLOCK oggi sale di livello, mettendo da parte il latte e i suoi derivanti, derivanti, alla deriva.

    RispondiElimina
  2. Oggi esce, allegato con Panorama, il film degli sposati, " 12 anni schiavo".

    RispondiElimina
  3. Il COLONNELLO sta facendo il torello tra Stambouli e Rabiot?

    RispondiElimina
  4. Non ho letto il tuo editoriale, Pollock, non lo leggerei nemmeno se tu parlassi di Terzo, Champions, contratto di Aquilani e se tu sdrammatizzassi sull'intervento di Rossi con artroscopia in bianco e nero scherzando sul gioco di parole tra colorado e a colori

    RispondiElimina
  5. Io venivo qui solo per le poppe, che delusione! Mi dispiace non ha più senso la frequentazione di blog

    RispondiElimina
  6. E non chiedetemi di tornare perchè tanto non torno

    RispondiElimina
  7. Oggi a Udine lo dirò... "Tié polo!", offrendo una Polo davanti la cattedrale...poi andrò davanti una ferramenta e chiederò dell'altro pittore, quello che la vernice la da in un solo verso...Tinto retto....
    Farò così, pittore di carne bianca...Pollo...ck.

    RispondiElimina
  8. E scordatevi che io contunui a leggervi

    RispondiElimina
  9. E non rompete il cazzo per i refusi

    RispondiElimina
  10. Ma sono ancora qui??

    RispondiElimina
  11. I motori ai quali si brucia di nuovo la guarnizione della testata?

    RispondiElimina
  12. Scusate, volevo andarmene, fate conto che me ne sia già andato, ma non posso non replicare alla chiara provocazione del Sopra: ho detto motori? Chi ha parlato di motori? Qualcuno ha parlato di motori? Esigo scuse dal Sopra e dal padrone di casa.

    RispondiElimina
  13. Ho un amico avvocato a Parma, ha sostenuto 36412 cause in 10 anni di attività, tremate!

    RispondiElimina
  14. Aspettate che gli telefoni per sapere quante ne ha vinte, così ve lo dico, poi me ne vado

    RispondiElimina
  15. VITA! VITA!...come gridava Calboni alla Contessa Serbelloni Mazzanti Vien Dal Mare al varo della nave...

    RispondiElimina
  16. Vita, so che ti ho deluso, per cercare di recuperare il tuo importante contributo ti allego il video che mi ha inviato il Sopravvisuto, l'unico del Blog ad aderire all'Ice Bucket Challenge. Visti i contenuti trasversali del suo messaggio, leggetelo in fretta perché poi sarò costretto a toglierlo prima dell'arrivo del Pulizia. Ecco a voi il SOPRA in barca:

    https://www.youtube.com/watch?v=WwLMgYBvB9U

    RispondiElimina
  17. Ne ha vinte ben 12, neh! Neh?

    RispondiElimina
  18. bah, i giornali dicono che montella voglia fare il 4-3-1-2 anche con cuadrado e richards.. vai a sprecare due giocatori.

    formazione tipo:

    neto - richards - gonzalo - savic (basanta) - cuadrado - aquilani (mati) - badelj (pizarro) - valero - vargas (alonso) - babacar (ilicic) - gomez

    RispondiElimina
  19. Ok mi riservo di pensarci un po'. Io la doccia fredda l'ho fatta pochi giorni fa, appena rientrato dalle ferie, entro subito in doccia non usciva l'acqua calda. Ho nominato una divinità e un paio di santi

    RispondiElimina
  20. postate foto di qualche mignotta per vita che è in preda al delirium

    RispondiElimina
  21. Il Verona ha preso Marquez e Saviola, vincerà lo scudetto 2002/2003. Il Toro ha preso Quagliarella e Amauri, si qualificherà alla Champions 2008/2009.

    RispondiElimina
  22. POLLOCK, chiaramente ho pagato il tipo affinché recitasse la parte (non ho quella panza, non ho quella chierica con capelli lunghi dietro, non ho quel gozzo da poveretti...). Ha rispettato lo storyboard, la storia, i personaggi, senza dire puttanate...

    RispondiElimina
  23. Finalmente, Polpock, hai svelato a tutti il suggestivo termine di bellezza inteso da Deyna.
    Lo scorso anno randellate e partite tatticamente tragiche grazie a Cuadrado Joaquin esterni invertiti, ( e non solo) vediamo in quante ci toccherà sorbirci la difesa a quattro.

    RispondiElimina
  24. Non dovrebbe durare a lungo allora, secondo la sua visione appena la palla va a Stambouli è già roba sua.

    RispondiElimina
  25. Non facciamoci mancare nulla: Joaquin fermo per problemi al ginocchio...

    RispondiElimina
  26. Io non capisco perché Deyna deve essere così fortunato da vedersi "editorializzata" la sua femmina ideale;dopo l'avvento di nuovi utenti(a proposito,benvenuto Effenberg!),che come dice FOCO relegheranno in panchina il sottoscritto e FOCO medesimo(anche se lui ha amicizie importanti,quasi giubbesche),ritengo opportuno parlare col mio procuratore.Ljuka dove cazzo eri finito?Vita stamani hai bevuto?!

    RispondiElimina
  27. La strategia allora sarà quella di farsi degli amici.Lele e Stefano sono con voi da ora in poi!Montella fa cacare e se quest'anno un si vince lo scudetto va mandato a in culo

    RispondiElimina
  28. Tornando seri penso che Montella giocherà Soprattutto(che saluto cordialmente..)col 3-5-2 o col 4-3-3.A seconda degli infortunati del momento(ahaha).Con Marin arruolabile ed in forma(insomma,il Marin di Brema per intendersi) si vedrà spesso il 4-3-3(in quanto Rossi assente): Cuadrado e Marin con Gomez(e la B2 pronta a subentrare).Altrimenti 3-5-2,soprattutto(che saluto devotamente) se e quando tornerà Rossi.La formazione ipotizzata da molti ed attuata nel secondo tempo di Roma(trequartista con le due punte,anche se per poco) è figlia degli infortuni.Quindi figliol di Troia!

    RispondiElimina
  29. Benvenuto ad Effenberg... purtroppo non c'è più il ricco buffet che una volta offriva il Chiari.
    Foco, stai tranquillo, i nuovi arrivati sono tutti centrocampisti, mezzepunte e attaccanti, la difesa titolare rimane sempre quella, con te e Lele sulla fascia e con me e Sopra in mezzo.


    Per chi ha visto Argentina - Germania: ma come ha giocato Gomez? Secondo Violanews si è mangiato tre gol ed è uscito fra i fischi, secondo Firenzeviola ha giocato un buon primo tempo in cui ha impegnato Romero, prima di uscire.

    RispondiElimina
  30. Una tragedia, ha sbagliato tre gol clamorosi.

    RispondiElimina
  31. E' ingolfato, ma a me preoccupa il centravanti che non arriva al tiro, non quello che sbaglia gol [a meno che non parliamo di Forrest Giamp©], perché questi con la forma arriveranno.

    RispondiElimina
  32. Grazie della stima, Anto, ma preferisco il mio vecchio ruolo, non voglio damianizzarmi sulla fascia.
    DKNE, ogni critica che ho fatto a Montella é sempre stata motivata tatticamente. Cosi' come fa Stefano. Puo' (e non deve aprioristicamente) essere condivisa o meno, e son contento sia cosi',
    mi aspetto sempre confronti da chi la pensa diversamente, cosi' come non sopporto le idolatrie verso chi puo' essere anche bravo, ma quando scazza scazza, e Montella non ne é esente di certo. Ti ho già letto giorni fà, sembra vuoi annoverarmi come accusatore principe di Montella, fai pure.

    RispondiElimina
  33. LUD ha scritto che si giocherà a Genova. Non legge neanche il calendario del campionato...

    RispondiElimina
  34. ...Polpock, refuso, ma bellino, ti sta prpprio bene, ahah.

    SOPRA, se deve essere usato a scapito di Baba o per far emigrare Cuadrado a sinistra, bene cosi'.

    RispondiElimina
  35. sì ma ieri sera, e solo una birra... presa in Santo Spirito dal Favilli...

    RispondiElimina
  36. Che importanza ha dove si gioca, l'essenziale è mettere in campo 4-3-3 e falso nueve, mica crederai ancora nel fattore campo?

    RispondiElimina
  37. ...e poi non ci sono più le mezze stagioni.

    RispondiElimina
  38. Sulla fascia intendevo terzino, io avevo capito che lì giocavi (e fermavi l'Oscar Damiani de noantri...). Io sono lo stopperone, invece.

    RispondiElimina
  39. Il primo in quel modo forse non lo sbagliava nemmeno Forrest Giamp. Roba da scapoli-ammogliati. E' vero che ha avuto tre palle gol clamorose in cinquanta minuti

    RispondiElimina
  40. Credevo addirittura che l'arbitro avesse fischiato e fermato il gioco per qualche motivo, tanto mi pareva incredibile quella conclusione...

    RispondiElimina
  41. Ludwig Zaller felice dopo una battuta di caccia nella Foresta Nera.

    RispondiElimina
  42. Col col Genoa comunque sarà dura, hanno un bel l'attaccante che tra l altro c'è la imbuzza, un buon centrocampo con la fantasia di perotti e una difesa che con rancaglia non sarà più così indecente

    RispondiElimina
  43. Il Napoli ci ha vinto a culo al 95' in casa. Anche qui ci sarà da reggere i primi tempi gaspariniani, poi mollano abbastanza.

    RispondiElimina
  44. Alcuni utenti del sitone meriterebbero lui...

    RispondiElimina
  45. Lele era per scherzare...vero che tu e Stefano siete critici con Montella,ma in questo frangente era veramente per "giocare".Tra l'altro non ho avuto modo e tempo per rispondere al tuo post dell'altro giorno,che condivido totalmente,dall'inizio alla fine.A parte il punto sulle tette cadenti,ma hai specificato dopo,per cui....

    RispondiElimina
  46. Vita per farti tornare, chiedendo venia per quelle latterie e le porcherie del lucchese.

    RispondiElimina
  47. Roba breve, di rimbalzo. O meglio, di torello.
    Pollock visionario. In particolare nelle ultime quattro - cinque righe. Ma se azzecca quella della cupola, va portato in trionfo per mille, e più, editoriali.
    Vita ha chiaramente sbagliato piede di discesa, e forse addirittura sbagliato letto, ma resta comunque grande, nel suo delirium feminam.
    Dk, sboccatello e colorito, ma sintetico e chiaro nel suo argomentare.
    Ottimo Lele, assieme all'insalata di Polpock.
    Effe, non penserai mica, qui sopra, di scrivere una volta alla settimana. Ti ritirano direttamente la licenza. Più attivismo, por favor.
    Sopra, ad Udine salutami la "Spaccamela", mia residenza fissa per oltre 10 mesi. E salutami anche gli udinesi: alcuni di loro mi hanno rallegrato il triste soggiorno, a colpi di San Daniele, di "passeggini", di "tocai", di "merlot", di "grappini", di "fragolino" e di "gulash", (ordine puramente casuale, non di preferenza).
    Di Marione non parlo. Mi figuro soltanto quello che succede sul sitone.
    Di Beppino non parlo. Faccio fatica a figurarmi sei mesi (o, peggio, la vita intera) senza di lui.
    Ma di Marin, di Mati, di Joaquin non frega niente a nessuno? E degli altri nuovi?
    E di Vincenzino, che vuol inventarsi una difesa a quattro solo di centrali? E di Alonso, che centrale non è, ma che se resta ancora nelle grinfie di Montella, chissà cosa diventerà?
    Torno a sedermi (panchina o tribuna?), in fiduciosa attesa.

    RispondiElimina
  48. E parlando di Montella ritengo che quest'anno sia il suo spartiacque.Mancherà Rossi,ma Marin è un degno sostituto.E spero che possa avere Gomez quanto meno integro fisicamente.I due nuovi acquisti a centrocampo(in particolare Kurtic,che a me piace molto) sono di livello superiore,e non di poco,di Ambrosini(ovviamente quello 36enne arrivato a Firenze) e di Migliaccio.Quindi dal tecnico mi aspetto un cambio di marcia sostanzioso,in particolar modo la gestione del turn over e per il lancio dei due giovani B&B.Poi,come sempre,sarà il campo a parlare

    RispondiElimina
  49. Marin sostituto di Rossi come gioco può essere, ma come realizzazioni se le sogna, Pepito come senso della rete è unico, è uno di quegli animali rari che sentono il fondo della rete appena la palla capita vicino.

    RispondiElimina
  50. La butto lì..ma giocare con un 3-4-3,dove i 3 sono Gonzalo e due tra Richards-Basanta e Savic;i 4 sono i soliti tre tenori ed uno tra Badelj e Kurtic;ed i tre davanti sono Cuadrado e Gomez ed uno tra Marin e Berna?Almeno sino a quando non torna Rossi?Con Ilicic e Mati a dar cambio a rotazione ad uno dei tre tenori;Baba a Gomez ed Ilici a Berna,Marin o come tre quartista(nel 3-4-1-2).Riassumendo :Neto;Richards-Gonzalo-Basanta(Savic);Aquilani-Pizarro-Valero(Ilicic-Mati)-Badelj(Kurtic);Cuadrado-Gomez-Marin(Berna-Baba)

    RispondiElimina
  51. Ma un s'è ancora fatto cambia' nome questo disgraziato. Merda è quasi esperanto.

    RispondiElimina
  52. certo Jordan,infatti ho parlato di "degno" sostituto.Ovvio che in fase realizzativa c'è la differenza che c'è tra Pazzini e Batistuta.Ma in fatto di assist e nel saltare l'uomo(sempre che torni il Marin di Brema) siamo alla pari(se non superiore..)

    RispondiElimina
  53. Prendo la parola io su Mario, LJUKA. Gentucola senza valore, palloni gonfiati, tronfi di se stessi con ego smisurato, perditempo su tastiera che ruminano sul sitone a cercare consensi virtuali che latitano nella vita reale, buffoni che cercano di parlare di calcio senza aver mai tirato un calcio ad un Supertele sulla battigia, questi invertebrati troll vogliono pure giudicare Gomez, come se tre gol fatti/ sbagliati, inficiassero sul valore dell'attaccante che dà lustro ai colori viola. Un Gomez che non ha bisogno di difese, parla il suo curriculum per lui, ricco di gol e successi, inversamente proporzionali ai fallimenti degli scribacchini che ne sparlano. Presenze nausanti che esaltano o sminuiscono l'importanza di un match amichevole, a seconda di come vogliono surrogare le loro involontariamnte comiche tesi. La viola non ha bisogno di questi menagramo, che sprofondino della cacca che li circonda.

    RispondiElimina
  54. Il Damiani de noantri si fermava da solo...ahahahahah.
    Stopper? Mi pare che anche Vita si aggirasse nei dintorni. Ovvia che ci s'ha la difesa bell'e fatta, il portiere c'é già.

    RispondiElimina
  55. Discutere Gomez... a Firenze siamo capaci anche di questo... tristezza...

    RispondiElimina
  56. Effemberg ultima chiamata!

    RispondiElimina
  57. DKNE, il problema di quel 343 sono le fasce... come scrivevo l'altroieri con i tre tenori tutti insieme abbassiamo di molto la capacità nel pressing e nel recupero palla, solo Aquilani dei 3 ha caratteristiche da centrocampista "puro"... inoltre graveresti sui difensori anche la zona d'attacco (per gli avversari) esterna che si allungherebbe di parecchi metri se non tornano gli esterni di centrocampo... ci vorrebbe un sacrificio enorme da parte di tutti... magari in alcuni spezzoni di partite da recuperare...

    RispondiElimina
  58. E io, oramai, non servo più. il mio ruolo è obsoleto, anche se qualche dubbio al riguardo, in una difesa a 4 contro una squadra come la Roma per esempio, mi rimane. Come strategia di difesa, intendo, una nuova visione dell'arte di difendersi. La mia è forse solo una patetica resistenza al nuovo che avanza e che è già ormai diventato vecchio, ahah! Prendetela così, anche se del vero potrebbe esserci.

    RispondiElimina
  59. Vero Luis;per quello nei 4 c'è l'inserimento di un giocatore "rognoso".Badelj o Kurtic.Cmq si,sarebbe spregiudicata assai...LELE,inutile dire che condivido ogni singola parola sul tuo scritto inerente Gomez ed i gufi/sciacalli che girano intorno al mondo viola,soprattutto quello virtuale

    RispondiElimina
  60. Gli ultimi due post (DKNE1 e LOUIS, che ringrazio per gli interventi e saluto con piacere...eh eh eh eh...) partono da lontano, silenti come Cuadrado di notte che si alza per bere, per sfiorare un argomento che un ex utente (mescita di vino adulterato) prenderebbe come una occupazione dei confini, come una dichiarazione di guerra: mettere in discussione i tre tenori, sabato scorso i tre teneroni (non Tenerani)! Strali etrusco-liguri su di voi!

    RispondiElimina
  61. https://m.youtube.com/watch?v=_P3ZRysQO6g

    DEYNA, vedi un po' se ti garba....la canzne!

    RispondiElimina
  62. Posto che Maric sia il vecchio Maric, non ha nemmeno alla lontana la capacità relizzativa di Rossi, come Rossi non ha nemmeno alla lontana la capacità di creare superiorità numerica e di sfornare assist di Maric. Sono due bestie completamente diverse, li accomuna solo la statura contenuta. Non li vedo proprio in alternativa...

    RispondiElimina
  63. Mamma mia..son passato due minuti sul sitone,è vomitevole l'accanimento contro Gomez.E cosa ancor più grave si nota come qualche nostro esodato in Svizzera gode come un riccio se Gomez sbaglia.Roba da ricovero..e tutto per poter dimostrare di aver visto lungo rispetto ad altri.E dovremmo confrontarci con questi gufi?!

    RispondiElimina
  64. scusate i refusi sgrammaticati, è il telefono

    RispondiElimina
  65. io sono un po' preoccupato per mati, per me è un titolare e spero che dopo essersi operato (saltando pure i mondiali) abbia recuperato definitivamente dai problemi alla caviglia. 1-2 settimane per esserci, insomma.
    però è stato escluso dalla lista UEFA(credo per il suddetto fastidio, avendo 2 partite nel prossimo mese e non volendolo spremere dunque troppo; forse per testare anche kurtic e badelj) e si parla di un suo possibile trasferimento: spero proprio che ciò non accada, alle cifre contenute del suo valore di mercato (si pagò 3,5 mln) è un top, e se poi dovessimo realmente utilizzare il trequartista per il post-cuadrado sarebbe l'ideale.
    (inoltre considerare che: kurtic comunque è in prestito, vargas l'anno prossimo avrà 32 anni [mi riferisco anche a lui poiché montella lo schiera anche come interno], aquilani 31 e non si sa se rinnova (speriamo di sì, stravedo anche per lui), e il pek ne farà 36 e dubito che che gli verrà rinnovato il contratto).

    RispondiElimina
  66. Mi pareva di aver letto che la caviglia non è quella operata

    RispondiElimina
  67. Innanzitutto ringrazio per il benvenuto,vengo in pace e a parametro zero(per cui niente provvigioni al Sopra;-)!)Sembra una incredibile coincidenza,ma anche io come molti player Viola sono reduce da un infortunio,ma trovare tempo libero per me è sempre una bella sfida giornaliera,anche se tranquillizzo l'amico Liuka(grazie per le belle parole di ieri)che cercherò di dare il mio contributo,magari partendo dalla panchina e studiare i meccanismi della maquinaPollock da bordocampo...!!!Poche annotazioni:Mario Gomez era ed è un formidabile attaccante a prescindere dal match di Duesseldorf,città notoriamente snob,capitale della moda Tedesca,meravigliosa di giorno ed accarezzata dal Reno intasato di traghetti che viaggiano spediti sotto ponti strategici proiettati al futuro;affascinante di notte con le sue mille luci che danno lustro alla Rheinturm, localini di ogni genere e gusti,il tutto non stop,ma calcisticamente una delle poche città importanti senza gloria,non poteva il nostro campione riprendersi la sua Nazionale in uno scenario dove non vi è gloria,niente blasone,il Fortuna Duesseldorf(infelice scelta) stadion,non era il suo palcoscenico,il fato voleva ma non era destino.Fato e destino,questo è un punto meraviglioso del blog di Pollock,talmente interessante che potrei scrivere le ore,ma ho paura davvero che mi"buttereste"fuori subito per abuso di spazio...Ho vissuto 15 anni meravigliosi in questa regione, Nordrheinwestfahlen,mi sono calcisticamente innamorato del Borussia Monchenglabach,che seguivo costantemente come la mia Viola,avuto la fortuna di conoscere tanti personaggi che hanno fatto la storia di questo club grazie ad un grande amico ristoratore(tra cui Effen),qui vengo al secondo punto,Marco Marin ex"puledro"Borussia,aveva in previsione il medesimo talento rivisto in seguito in Marco Reus,parole di Reiner Bohnof,non mie.Ne mostrasse il 70%metterebbe a tacere le solite tastiere stolte,io ci credo.Chiedo scusa per la lunghezza,ma era l'esordio,saluto tutti!!!

    RispondiElimina
  68. .Bell'affresco.

    RispondiElimina
  69. Rossi è solo punta (prima punta se non c'è centravanti, seconda punta se c'è il centravanti), cerca sempre la porta e dialoga solo con finalità di farsi servire per il tiro. Marin è centrocampista offensivo che dialoga e dribbla per mandarci gli altri in porta, è di quei giocatori che oggi vengono adatttati a supporto della prima punta. Senza i gol di Rossi, potrebbe segnarlo Gomez qualche gol in più, grazie a Marin. Se non ricordo male, in un anno in cui Oliveira segnò una quindicina di gol, Batistuta non arrivò nemmeno ai 20. Lo stesso Gilardino, in presenza di Mutu che segnava, aveva una media realizzativa più bassa. Toni: 31 gol quando supportato da Fiore, Jorgensen e Jimenez (gente da max 5 gol ciascuno), 18 l'anno dopo quando giocava con Mutu che ne aveva fatti 16. Insomma, Marin non è Rossi, ma intanto vediamo di recuperarlo.

    RispondiElimina
  70. Esordio con ottimo minutaggio, qui la maglia da titolare va sudata con prestazioni degne...Abbiamo BLIMP come Gomez l'anno scorso, quindi fuori da tempo, alcuni sfasati tra tette, numeri, desiderata, Di Maria, ceri a Maria, moccoli per Montella....

    RispondiElimina
  71. Questa sera vedremo dove sta Zaza....

    RispondiElimina
  72. Tra un'ora Richards prenderà il thé....

    RispondiElimina
  73. Mutu e Toni credo che segnarono 16 gol a testa...Toni però si perse diverse partite per problemi fisici, mi pare

    RispondiElimina
  74. Louis io non discuto Gomez, uno che ha fatto ovunque più di venti gol a campionato e che son convinto li rifarà se lasciato in pace dalla sfiga. Però il primo goal che ha sbagliato è stata una pugnalata al cuore, in quel modo forse nemmeno io. Dopo ragiono...però ne poteva fare tre, c'era per farne tre, ne rifarà tre per volta appena ripresa un po' di tranquillità, perchè credo gli manchi soprattutto quella: la convinzione. Il giorno che ne ricomincia a far tre (e succederà) riparte.

    RispondiElimina
  75. Peggio per te. Così Foco un ti tromba!

    RispondiElimina
  76. Me vale tarde que nunca,diceva una delle mie nonne,natia di Mar de La Plata,orgogliosamente Argentina e venuta mal volentieri in Italia,già,meglio tardi che mai,potrebbe essere un sottotitolo ad uno scritto cubitale ad effetto,segno di giubilo per il terzo scudetto che non smetto mai di sognare,ed il sogno è una permanente gioventù

    RispondiElimina
  77. qesta settimana vi seguo a tratti, intervengo poco ma leggo tutto. Ho letto anche una proposta di 3-4-3 che non può che commuovere il mio vecchio cuore malesaniano. Il problema di quel modulo non è tanto l'offensivismo, che sei hai gente forte davanti ti permette di fare talmente tanti gol da poter ignorare le esigenze di copertura, bensì è l'assenza totale sulle fasce. Farlo ora con Cuadrado sarebbe ben meno folle che farlo con Edmundo e Oliveira che non tornano mai, ma, appunto, a quel punto le differenze col 3-5-2 sarebbero minime. Di fatto il nostro 3-5-2 è già quasi un 3-4-3.

    RispondiElimina
  78. http://www.violanews.com/news-viola/lugano-fiorentina-i-convocati-di-montella-20140904/

    RispondiElimina
  79. don't worry Pende,per ora parto dalla panca/tribuna/curva ed"osservo"(quando posso in realtà)poi vedremo che decisioni prenderà il Mister...;-) di sicuro il nick con cui mi sono presentato in FI.IT.,credimi non è casuale.In realtà Effenberg(pensa siamo anche nati lo stesso giorno),si scrive con la N,ma ho personalizzato cambiando una consonante,Lo ricordo in campo con una grande determinazione in maglia Viola,ma il meglio lo ha dato dopo con Borussia(in maturazione e leader di quella squadra) e Bayern(definitiva consacrazione),ecco diciamo che non amo chi tira indietro la gamba nel campo(monto docet),niente paura la suderò questa maglia,anche dalla tribuna...

    RispondiElimina
  80. Si gioca senza portieri. Lupatelli o Lezzerini. Va bene che si fa pe' ruzza' ma poi e si perde e su' i' sitone e fanno festa.

    RispondiElimina
  81. Praticamente dopo tre ore di sono accorti che mancava Basanta....eh eh eh eh eh eh eh eh eh........

    RispondiElimina
  82. chissà perché avevo letto Pende invece che Sopra,sorry...Visto che sei in terra Friulana,se ti avvicini in zona Collio,fai un salto da Marco Primosic,e gusta ciò che ti offre...altrimenti potresti "ripiegare" su di un Dreams o Vintage Tunina di Jermann,ma se proprio vuoi farti del "male" punta dritto sul Ronco delle Mele Venica,anche con carni dal sapore non deciso però...P.s. mi stupisco di come il talentuoso e stravagante ZemanViola non scriva in questo artistico blog,lontano dal baccano...!!!

    RispondiElimina
  83. Inoltre Mounir farà tre gol e si dirà che per l'acquisto di Gomez sono state male allocate le risorse, essendo migliore il marocchino

    RispondiElimina
  84. Probabilmente avevi letto bene, ma qui Diskus i nomi li mette a capocchia, solo dopo un paio di entrate li corregge

    RispondiElimina
  85. A proposito dei quattro gol presi dai tedeschi o chi è quel torsolo di portiere che è subentrato a Neuer? Anche Neuer (essendo Neuer, ad un altro non lo direi) sul goal poteva anche azzardare l'uscita.

    RispondiElimina
  86. Ci pensavo ieri, fosse stato Neto sul gol si sarebbe parlato di "portiere drammaticamente fermo, senza reazione", ecc

    RispondiElimina
  87. Assurdo che si disquisisca, a Firenze e dintorni, di Mario Gomez; una realtà simile all'anno scorso, quando esattamente in questo periodo (fine agosto, Fiorentina-Catania) sotto il mio posto in tribuna laterale, Mario Gomez prendeva il palo a porta spalancata, sbagliava un paio di situazioni propizie di eventuale efficacia ma allo stesso tempo apriva strade per inserimenti, portava via due uomini e faceva dannare soprattutto Spolli.
    Era la prima della stagione e gli stolti giudicarono SuperMario per il palo sbagliato, i più riflessivi per un apporto notevole dato alla squadra.
    Oggi più o meno la questione é simile, cambiato solo l'avversario- più di spessore, chiaramente- da rosazzurro e biancoceleste, e il numero di gol mangiato.
    "Il destino non può essere costretto ad agire su qualcuno; se si viene costretti dalle circostanze, allora si tratta di fato. E quindi ho già in mente il finale...", così ha scritto POLLOCK in tempi Traversiani sull'editoriale di oggi.
    Be', il finale sembra scritto proprio dal fato (elemento neutro sia per i Greci sia per i latini) che rimette sulla strada di Gomez il Genoa, come un anno fa.
    Anche in questo caso cambieranno solo i colori rispetto all'anno scorso (essendo away, il Grifone) da rossoblu a bianchi e i gol realizzati...
    Quindi due situazioni simili a distanza di un anno, con stesso avversario che dovrà dare la stura al non-falso 9.
    Se é vero, come diceva il buon Cuoco, che la storia é un ripetersi nella ciclicità, credo che di nuovo la storia sarà maestra di vita, di calcio, di comportamento, bellezza dei gesti tecnici che Gomez eseguirà con efficacia che per lui tornerà ad essere proverbiale.

    RispondiElimina
  88. Si, sono proprio delle brutte immagini!!!

    http://www.calciomercato.com/news/lotito-senza-freni-conte-pensaci-tu-565411

    RispondiElimina
  89. Solo qui, in Italia...E giocare a Bari é un altro regalino a qualcuno...

    RispondiElimina
  90. Più o meno come Valtolin, leggo ma posso intervenire poco. Comunque vedo che è arrivato Effemberg (con la m) che apporta quella qualità a centrocampo che io non potevo assicurare.
    Benvenuto, sempre apprezzato i tuoi (devo dire ) troppo rari post sul sitone.
    L'altro giorno ero preoccupato per Aquilani, oggi leggo su firenzeviola che Mati potrebbe tornare al ColoColo, mi dispiacerebbe assai.. il ragazzo mi sta simpatico e quando gioca è molto efficace: gli avversari di solito devono azzopparlo per fermarlo. Gli manca un po' di finalizzazione, strano perchè nel colo colo era quasi un goleador. Speriamo sia una cavolata!

    RispondiElimina
  91. Io il benvenuto non lo posso dare perchè sono appena rientrato e fino a gennaio non mi vedrete in campo, dato che sono un OBBLIGO di riscatto, eheheheheheheh...

    Comunque EffeMberg mi sembra un grande acquisto per il Gianni...

    volevo chiedere a Deyna cosa ne pensa del "nostro" Perotti al Genoa...

    Conte, il miglior allenatore italiano, debutta stasera, penso che sia l'unico che possa salvare la derelitta Italia pallonara, e mi costa dirlo...

    RispondiElimina
  92. Dopo 9 minuti Italia-Olanda 2-0 e orange 10 uomini. Ecco quanto peso va dato al Germania-Argentina di ieri. Tra le gare che contano e certe amichevoli c'è di mezzo la fantascienza.

    RispondiElimina
  93. Un benvenuto a Effemberg! Vedere Conte esultare per questi scapoli ammogliati mi riporta alla mente brutti pensieri.........solo un fallito può criticare Gomez, che pure potrà far pochissimo a Firenze, e chi lo sa (il cigno fece 0 all'Inter ma all'Arsenal ha vinto molto, molto, molto) ma la cui carriera, anzi, i numeri smentiscono qualunque pratica onanistica mentale per cantarsi idiote teorie per darsi beote ragioni. Degli smaniosi di protagonismo meno se ne parla più gli si fa del bene. Saranno sempre i numeri a fargli ingollare la patente stupidità, adesso a prender fiato son capaci. Basta aspettare.

    RispondiElimina
  94. Tutto quello che vuoi, ma Conte è uno con le 'P' maiuscole. Questo è PRESSING, non il nostro, purtroppo. Questo è l'atteggiamento della squadra che piace a me..

    RispondiElimina
  95. sì, l'atteggiamento è già quello da affamati visto nella gobberia, vediamo però quando anche gli altri faranno altrettanto (partite ufficiali)...

    RispondiElimina
  96. Non dovremmo essere affamati anche noi alla stressa stregua? Ho sempre pensato, e lo ribadisco, che tra Conte e uno come Prandelli c'è la stessa differenza che passa tra il Calcio e il Curling, se si prendono i piedi, e non solo, come attrezzi adatti all'uopo.

    RispondiElimina
  97. Gonfia, il discorso sarebbe lungo e limitarlo ad una questione di sola "grinta" mi pare riduttivo. Conte è indiscutibilmente il migliore in Italia, lo dicono i fatti e il cambiamento che ha portato in casa gobba... Da barzelletta a club vincente 3 volte di seguito del campionato. Di Prandelli si è scritto di tutto. Sono sempre stato un suo estimatore, non lo rinnego adesso che a Firenze è visto da quasi tutti come appestato... dico solo che, spesso, quando le storie finscono ci si lascia prendere un po la mano. Penso che complessivamente a Firenze abbia fatto bene, gli ultimi mesi sono stati un'agonia che forse andava interrotta prima, lui stesso poteva fare magari un passo indietro... e qui chiudo il discorso, non è assolutamente mia intenzione riaprire diatribe che ci hanno logorato negli anni (non noi due eh, eheheheh)... Il problema "mentalità" a Firenze lo abbiamo da anni, si è vito qualcosa, che io mi ricordi, solo con Terim, nella storia recente, ma c'erano talmente tante e tali beghe che tutto è finito in macerie. Se è quello che intendevi, non so se basterebbe un Conte da noi a colmare quel gap, le variabili sono tante e tali che qualiasi discorso potrebbe rivelarsi errato...

    RispondiElimina
  98. 1) Prandelli: Tutti qui sanno come la penso. Ribadisco, anche se un po' me ne vergogno ancora, di aver tifato contro, l'uomo in primis. Ma i Della Valle, e non solo, non erano del mio parere, salvo poi ...
    2) Terim: con me sfondi una porta aperta. Fuori dagli schemi, stupenda la sua esperienza viola, lo amavo.
    3) Conte a Firenze?: con i nuovi arrivi a centrocampo basterebbe e avanzerebbe, e non solo per sognare.

    RispondiElimina
  99. E si, tra Conte e Prandelli differenza abissale, invece tra lui e Montella ce ne corre poca. Bisogna solo capire chi e' il lui.

    RispondiElimina
  100. Nessuno vince da solo. Simeone ha vinto con l'Atletico Madrid (facendo i miracoli) non ha vinto lo scudetto a Catania (dove pure ha fatto benissimo). Quindi non so davvero se basterebbe un allenatore come Conte o come Simeone per farci vincere il terzo. Credo che avremmo molte più probabilità ed ho pochi dubbi su questo. Su Prandelli non dico più nulla, ho detto tutto da tempo, da molto prima che lo dicessero quasi tutti.

    RispondiElimina
  101. Su Prandelli mi accontento della tessera numero 1bis, rispettando l'anzianità, ahah! Con 'non solo per sognare' intendevo almeno la qualificazione Champions, nei primi 3. Sicuramente!

    RispondiElimina
  102. I miracoli, come appunto quello di Simeone, si chiamano così non a caso, difatti avvengono una volte ogni morte di papa. Così come il Verona scudettato di Bagnoli o la Samp di Boskov che però non aveva nulla da invidiare alle altre grandi del periodo...

    La nostra rosa attuale è sempre dietro a JuveRoma e non so se basterebbero un Conte o un Simeone a colmare il gap, servono anche altre cose, per vincere, Firenze e Roma sono città dove si sta complessivamente meglio rispetto a Torino, sembra una bischerata ma sui giocatori e la loro concentraizone/voglia/determinazione anche questo influisce, non è detto che un sergente di ferro sia l'unica soluzione, ci sono poi dirigenza e società che contano quanto se non di più di un allenatore, insomma si rientra nel ginepraio? Ahahhahah, è che pur di non vedere il signor Conte le studio di tutte...

    RispondiElimina
  103. Fammi pensare.... ho capito! Ahahah!

    RispondiElimina
  104. Conte non è contento di Pasqual! Ma come si permette!

    RispondiElimina
  105. Conte chiede ai giocatori di dare tutto nei 90 minuti. E che si allenerebbero a fare, altrimenti, durante la settimana? A fare selfie? Grinta, grinta e grinta. Mi piace, e non vado su Facebook!

    RispondiElimina
  106. Mancavano anche Thiago Motta e Montolivo, soprattutto. Ci mancheranno sempre, ne sono sicuro.

    RispondiElimina
  107. Due paroline: l'impronta di conte s'è vista, poi certo contava come una calcettata fra ex compagni delle medie, ma almeno si sono viste giocatori e non ectoplasmi (e si può parlare, comunque, di italia B).
    io ho smesso di supportare - la parola tifo si sposa solo con la viola - l'italia dal 2006, calciopoli: quando la poltrona d'abete è saltata, ho sperato nel rinnovamento vero per tornare sui miei passi; invece è arrivato tavecchio. che dire, c'è bisogno di ricostruire su queste macerie e questo diciamo m'avvicina alla nazionale, il fatto che ci sia conte - che non sopporto - comunque è positivo perché fra i suoi era il migliore.. insomma, 45 minuti l'ho visti, ricominciamo pian piano.

    ultimo appunto: già tempo fa lo feci presente e lo ribadisco stasera - e non certo per 70 minuti d'amichevole giocati bene: zaza è quello bravo, altro che berardi. non fosse che davanti in quanto a prospetti siamo messi di lusso (babacar, rebic, bernardeschi), ci sarebbe da farci un pensierino.

    PS: la donna m'ha beccato la riblogghita, vi faccio un sunto:

    PENDE - entrando in cucina e vedendola con suo pc: che fai?
    PENDINA: sto guardando il blog che frequenti te

    non so, un brivido mi è corso lungo la spina dorsale, come m'avessero beccato a vedere un porno o roba così. ma che ne so.

    PENDE: ah sì..ogni tanto lo leggo..
    PENDINA: parlate sempre di fica?
    PENDE: be'.. be' sì.. qualche utente disturbato a volte..
    PENDINA: c'è pieno di tette al vento..
    PENDE: è arte, PENDINA, AARTEE! possible tu non capisca? mai sentito parlare di John Scwabssbs - colpo di tosse.
    PENDINA: mah, c'è pure un fotomontaggio di scarlet johanson
    PENDE: ma non è vero!
    PENDINA: come no.. ma..
    PENDE: lascia stare i miei amici, ok?
    PENDINA: ok adesso parli come un pazzo

    e via dicendo.
    Niente, comunque m'è andata di lusso perché lei è molto meglio di me. in realtà il blog le piace e ha detto che lo comincerà a seguire.. (è tifosa anche lei). non credo lo farà mai, in realtà, ma io mi sentirò terribilmente osservato dall'occhio del grande fratello.

    RispondiElimina
  108. cavolo, non sapevo che il valencia avesse ceduto guardado in prestito

    RispondiElimina
  109. ah, dichiarazioni un deudenti di tomovic

    RispondiElimina
  110. Niente nazionale, neanche so il risultato. Oggi sono andato a Cormons, ad assaggiare...e come é sai roba buona!!

    RispondiElimina
  111. Io naturalmente ho guardato Francia-Spagna. grandioso Pogba, ottimo Benzema, fortissimo Iturraspe [che sta facendo passi avanti da gigante].

    RispondiElimina
  112. Louis, il nostro Sor Perotti sarebbe un bell'esterno, anche da pensarci in caso fosse andato via Cuadrado. Ma è veramente uno swarovski, l'azzardo è grandissimo, già abbiamo Rossi e Marin...

    RispondiElimina
  113. Io invece ho osservato l'Italruspe al lavoro. Vedrai che costruiremo qualcosa di solido!

    RispondiElimina
  114. Oggi sono stato un po' assente, fortunatamente i nuovi acquisti dimostrano fiato e gambe fresche.
    Il calcio oggi non ha trovato posto tra i miei pensieri. Il lavoro, l'incontro in atto al MISE che dovrà decidere se questo lavoro durerà o meno, qualche problema personale, mi hanno tenuto occupate quelle sette, otto sinapsi scampate allo tsunami alcolico/farmacologico di quelche anno fa.
    Saluto Ljuka a cui mi permetto di consiliare il libro che sto per finire :" Marvel Comics- Una storia di eroi e supereroi" di Sean Howe. Un racconto dettagliato della nascita, le varie cadute, le risalite della Marvel e dei personaggi e delle persone che l'hanno resa grande, piccola e poi ancora grande.
    Saluto Pende a cui dico che sono cintura nera di rimorchio in rete anche di rinterzo. La legge mi obbliga a fartelo presente.
    Se l'insonnia farà il suo sporco lavoro, tornerò per la chiusura. Per adesso vi saluto.

    RispondiElimina
  115. ahahah appena arrivato e già beccato? Se venissi beccato io sarebbe un inferno, e mica per le poppe che vengono postate, ma perchè in oltre due anni che scrivo qui mi è capitato di lasciarmi andare a qualche racconto di vita passata compromettente, talvolta torbiduccio, che lei non deve assolutamente sapere, e non solo lei, sono fatti che nel mondo "reale" (dove la mia regola nei confronti del sitollock è: "non parlare a nessuno del sitollock") conoscono solo i miei 2-3 amici più stretti.

    RispondiElimina
  116. M'hai messo voglia di rivedermi i fumetti Marvel che mi compravano [su mia richiesta] i miei da piccolo...Sperando che la lunga permanenza in garage non li abbia deteriorati. In bocca al lupo dal tuo procuratore

    RispondiElimina