.

.

martedì 2 settembre 2014

Ezechiele Lupo


Inizia settembre e finisce il mercato, dopo Badelj ecco Kurtic dal Sassuolo e Richards dalla Premier, arrivano insieme alla schiacciata con l’uva senza semi, mentre la vittoria in campionato dovrebbe arrivare prima delle castagne e delle giornate più corte. Poi, visto il successo dell’iniziativa e il conseguente affollamento al distributore del latte, ho fatto un sforzo e ne ho messo un secondo. Anche perché è stato ancora record per il terzo giorno consecutivo e ormai siamo ad un passo dalle 2000 visite. Nel frattempo che analizziamo la bontà delle operazioni in entrata, Foco testa i primi lotti dal nuovo erogatore in uno slancio di sano altruismo. Sarà lui a fare la manutenzione. Se qualcuno ancora si aggrappa alla sfortuna dopo la traversa di Ilicic, invece che all’erogatore del altte, significa che non è al corrente della storia di Kramer che lo scorso 13 luglio è diventato campione del mondo sull'erba del Maracana, ma a lui non basta chiudere gli occhi per ricordarselo. O per gustare il nettare bianco alla fonte. E’ costretto a riguardarsi il video della partita. Un destino più amaro del latte senza zucchero, quello del ventitreenne centrocampista tedesco, che quella sera giocò solo per una trentina di minuti prima che uno scontro con l’argentino Ezequiel Garay lo costringesse a uscire dal campo. La botta gli ha procurato un'amnesia circoscritta, in pratica non ricorda più niente di quella partita. Non Kramer contro Kramer quindi, ma contro Ezechiele 25:17 che in un orecchio, un attimo prima del tremendo urto gli ha bisbigliato: “Il cammino dell'uomo timorato è minacciato da ogni parte dalle iniquità degli esseri egoisti e dalla tirannia degli uomini malvagi. Benedetto sia colui che nel nome della carità e della buona volontà conduce i deboli attraverso la valle delle tenebre, perché egli è in verità il pastore di suo fratello e il ricercatore dei figli smarriti. E la mia giustizia calerà sopra di loro con grandissima vendetta e furiosissimo sdegno su coloro che si proveranno ad ammorbare e infine a distruggere i miei fratelli. E tu saprai che il mio nome è quello del Signore quando farò calare la mia vendetta sopra di te.” Una tremenda vendetta. E il tempo non ha migliorato la situazione. "I medici sono certi che i miei ricordi su quella parte della finale della Coppa del Mondo non torneranno" ha spiegato Kramer. Il giocatore pare rassegnato alla terribile beffa: dimenticare mezz'ora di una vita non è grave, purché non sia quella mezz'ora. Mentre la Fiorentina non ha più alibi e dovrà puntare almeno al terzo posto, e visto che lo scorso anno ho avuto un brutto scontro con Ezechiele Lupo, che nel sottopassaggio delle Cure mi bisbigliò qualcosa nell'orecchio a proposito dei tre porcellini , forse, ditemi che anche io mi sono dimenticato qualcosa d'importante. Non è che abbiamo vinto il terzo scudetto e non lo so? Che quei tre insomma non erano i porcellini. Perché sennò oggi prendo ferie e corro subito a riguardarmi tutti i filmati.

126 commenti:

  1. Nell'articolo della Nazione riportato da Viola News si dice (se ho capito bene) che l'intervento in artroscopia sul ginocchio di Pepito ha lo scopo di rimuovere la parte di menisco rotta e verificare il grado di instabilità del ginocchio susseguente ai traumi precedenti e che sarebbe all'origine della rottura del menisco stesso. Se l'instabilità del ginocchio risulterà di notevole entità si procederà ad una "plastica laterale". Cioè? Intervento/ricostruzione sul/del legamento, stavolta laterale?
    Buona fortuna, campione!

    RispondiElimina
  2. Grande Pollock!Anche e soprattutto per la citazione (non so se voluta) di Pulp Fiction,uno dei miei film preferiti...

    RispondiElimina
  3. Speriamo che Rossi sia il migliore acquisto di gennaio.
    DKNE1, aggiungo agli assi maciullati dal Gat anche Sampirisi (c'haveva fatto du' cojoni!!) che neanche la Ternana ha voluto, ieri alle 22.

    RispondiElimina
  4. Comunque, POLLOCK, tu m'insegni, che nulla vale il latte di una donna, anche dopo oltre un anno dal parto (alcune lo tengono anche per due anni....).
    Le foto di riabilitano, magari ti sta tornando la memoria e ti ricorderai che avei promesso foto pollockesche della traduttrice di Gomez&Marin, della Ferrari Paola e di Suor Paola.

    RispondiElimina
  5. Finito il calciomercato, con Falcao che va allo United e incredibilmente non alla juve (ahahahahaha), si può dire che alla fin fine delle nostre concorrenti il Napoli si è indebolito, mentre si sono rafforzate le due milanesi e la Lazio.


    Direi che Roma e juve lotteranno per il titolo, mentre noi, il Napoli, il Milan e l'Inter lotteremo per il terzo posto. Per ambire a qualcosa di più, occorrerebbe che tutti i nostri migliori giocatori fossero al massimo della forma e senza infortuni per tutto l'anno, il che è utopia, considerate le condizioni di Rossi.


    Io punterei forte sull'Europa League, anche perché la vincitrice andrà nella successiva CL: possiamo passare il primo turno tranquillamente anche senza Pepito, che dovrebbe poi tornare per la seconda fase ad eliminazione diretta.

    RispondiElimina
  6. Condivido in pieno ma l'Europa League ha più insidie di quelle che immaginiamo. Bastato vedere come una esodata dalla CL (la Juve) ha fatto fuori la viola; le competizioni europee assorbono tantissimo, soprattutto per un club come la Fiorentina, che non riesce a tenere entrambe le competizioni- a meno che tutti gli effettivi siano disponibili.
    Senza Rossi appare chiaro che Gomez e Babacar saranno spremuti, se giocheremo con due punte; fare turnover con i due significherebbe rinunciare a un attacco a due punte e comunque spremere Marin (e non si può perché é a rischio ricadute) o Cuadrado (ma sappiamo che se sollecitato troppo rischia di essere inefficace, fine a se stesso); oppure sperare nello stellone-Ilicic.
    Rossi condizionerà la nostra stagione di utenti del Sitollock.....ah ah ah ah ahah ah ah ah ah ah ah ah...

    RispondiElimina
  7. Prima di tutto un bentornato a Louis, numero uno in tutti i sensi!
    A me la squadra piace, con gli ultimi due innesti nel mezzo non dovremmo patire le omarine del Pek, con Marin, Badelj e Kurtic s'è ridato sostanza, certo, se ci sono grane con Aquilani si ricomplica un po' tutto ma nella vita solo discese non se ne trovano. Occhio a Jasmin, vi conquisterà.

    RispondiElimina
  8. Comunque possiamo ringraziare la nazionale per dover iniziare la stagione senza Rossi, che chissà quando potrà rientrare. Non avrebbero mai dovuto permettergli di forzare tempi e modi della preparazione dopo l'infortunio di gennaio per cercare di andare ai Mondiali, non avrebbero dovuto mandarlo da Prandelli a finire l'opera, rischiandolo oltretutto contro l'Irlanda.

    RispondiElimina
  9. Mercato: Basanta è un difensore più che affidabile; Badelj è molto buono, anche se non proprio il campione da top club che sembrava dovesse diventare; Kurtic come riserva mi sta bene; Richards e Marin sono due grosse incognite. Il tedesco di origini slave è sulla carta molto forte, ma viene da anni di problemi fisici, e tuttora pare non abile per l'arruolamento. L'inglese non gioca in pratica da due anni, ha avuto un'operazione al ginocchio pare di capire [non ho approfondito anche su di lui, per non deprimermi ulteriormente], e di base non mi piace granché: gran fisico e potenza, sì, grinta da vendere, ma tecnica approssimativa e una certa ottusità di gioco. Un De Silvestri nero deluxe, insomma...Speriamo che tutto, ma proprio tutto, giri bene. E magari che Fernando sia prenotato per gennaio...

    RispondiElimina
  10. Aquilani è il nostro miglior centrocampista insieme a Borja e perderlo mi dispiacerebbe, resta il fatto che il prossimo anno avrà 31 anni e, anche se andrà via a parametro zero - considerando che è anche arrivato a parametro zero - ce ne potremo fare una ragione, soprattutto se si potrà finalmente arrivare a Fernando.
    Il buon Alberto tenga conto però che da noi sta giocando bene come mai nella sua carriera, andare altrove non so se gli convenga.

    RispondiElimina
  11. Adesso che è finito il calcio mercato possiamo trarre le conclusioni.Non si può non partire da una considerazione:il nostro miglior acquisto è Cuadrado.Dalla fine del campionato sino al 20 agosto nessuno avrebbe scommesso un centesimo sulla permanenza del colombiano.Ebbene è rimasto.Quindi,nonostante fosse già con noi,va considerato un "acquisto" da 15 MLN.E non è poco...A centrocampo gli arrivi di Badelj e di Kurtic danno sostanza ed alternative.Soprattutto Kurtic,che a me piace molto.Come dicevo ieri, è probabilmente uno dei giocatori più sottovalutati del panorama(come Montolivo è invece uno dei più sopravvalutati).Richards non lo conosco molto,rimando giudizio dopo averlo visto per qualche partita.Peggio o molto peggio di Tomovic cmq non dovrebbe essere...Basanta ha giocato una finale mondiale,gioca in nazionale argentina;ho visto giocare poche partite della bestia,ma dal poco che ho visto pare un ottimo acquisto.Inoltre abbiamo(per la prima volta da anni) due giovani virgulti del vivaio;Berna e Baba.Incognite,ma dalle potenzialità promettenti.Capitolo a parte per Marin.Di questo giocatore ero innamorato dai tempi di Brema,per cui mi rendo conto di non essere oggettivo.Ma se dovesse tornare a quei livelli...altro che Lijaic.Questo è forte e potrebbe (POTREBBE) diminuire l'amarezza per la mancanza di Rossi.Se invece dovesse continuare nella parabola discendente degli ultimi due anni...Certo che Roma e Juve sono avanti,quasi irraggiungibili(anche se le incognite CL per la Roma ed Allegri per la Juve potrebbero regalare sorprese).Inter appena un gradino sotto.Noi con Napoli e Milan(da considerarlo per gli ultimi acquisti degli ultimi due giorni e per la mancanza delle coppe).In definitiva,contestualizzando il mercato con la crisi ed il fair play finanziario,con il bacino di utenza della viola ed i relativi diritti tv(so che noi tifosi vorremmo che questi aspetti non venissero considerati,ma oggi il calcio è questo,soprattutto in Italia)che ci penalizzano enormemente con le nostre concorrenti o pseudo tali,il mercato lo reputo positivo.Sarebbe stato ancor meglio se fossero riusciti a liberarsi di quei 4-5 giocatori a stipendio,inutili e praticamente fuori rosa.Questo è un appunto che mi sento di muovere alla dirigenza.Augh,ho parlato.

    RispondiElimina
  12. Vedo che c'è anche Louis intorno al distributore del latte.

    RispondiElimina
  13. DKNE io invece a fine luglio avevo già iniziato a scrivere che le probabilità che Cuadrado rimanesse erano sempre di più, anche per tirare il sospiro di sollievo ho aspettato venerdì; in ogni caso sono anch'io dell'idea che i 15mln del suo riscatto siano stati uno sforzo encomiabile.
    Cosa penso (o meglio, cosa ricordo: cioè poco) dei nuovi arrivi:
    -Marin: talento pazzesco visto 4 anni fa in una partita di coppa del Werder, in cui non fece rimpiangere Ozil appena venduto al Real per puntare su di lui.
    -Richards: difensore centrale pazzesco (un De Silvestri nero lo sarà forse sulla fascia, è vero che il piede è quel che è) nel City dello scudetto vinto con Mancini.
    -Basanta: l'ho visto una volta al mondiale, senza notarlo nè in positivo nè in negativo.
    -Kurtic: l'ho visto contro di noi quando ci ha infilati.
    -Badelj: mai visto.
    Insomma, colui di cui ho più ricordi è Richards, che penso vada messo sullo stesso piano di Marin (in comune hanno il fatto di essere due craque reduci da 2 anni di problemi fisici e inattività quasi totale), sono entrambi incognite che comportano tanti "se". E se Richards torna quel che era prima è in assoluto il più forte centrale che abbiamo (almeno dal punto di vista difensivo, non me ne voglia il Gonzalo dai piedi buoni). Ma se confidiamo ancora nel filtro di Aquilani-Pek-Borja in un centrocampo a tre, la figura da cappone nella nostra difesa la fa anche Beckenbauer.

    RispondiElimina
  14. Volevo dire "anche se per tirare il sospiro di sollievo..."

    RispondiElimina
  15. E poi che sia soprattutto un campionato così!!

    https://www.youtube.com/watch?v=Jpk95ifZuuc

    RispondiElimina
  16. Prologo1: mamma che poppe, che meraviglia! Con l'avvento delle rifatte, son passato ad incensare anche le leggermente cadenti.
    Prologo 2:Ciao Louis, ce ne hai messo di tempo!
    Mercato viola da interpretare, il mio pensiero che avessero davvero due opzioni per ogni ruolo, credo sarebbe imbarazzante fossero arrivati così in affanno. Sparita la prima scelta, si chiude in breve con la seconda ( almeno voglio superarlo) La poca, si fa per dire, liquidità, è dovuta ovviamente all'acquisto, che tale è, di Cuadrado. ( giusto DKNE) Il fatto che sia rimasto è abbastanza sorprendente, viste le premesse quindi non andrebbe sottovalutato né lo sforzo economico, né il consolidamento tecnico. Riguardo agli acquisti, se non si vende un pezzo pregiato come gli anni scorsi, abbiamo due scelte in base alla nostra dimensione: o si va su nomi buoni ma niente fenomeni, o su molto buoni con dei rischi o recuperi, tipo Rossi, oggi Martin. Inutile montarsi la testa con il nostro giro d'affari, anzi, la rosa titolare è tecnicamente ben oltre le nostre capacità di fatturato. L'appunto, abbastanza grave,che i DS dovevano mostrarsi più capaci nel piazzare i sovrappiù, che sono un'esagerazione e succhiano risorse. Si sa che è più difficile piazzare la robetta, che comprare.
    Per finire, mi auguro che Montella non inizi a belare, i giocatori per un ottimo campionato ce li ha, il progresso tecnico dallo scorso anno è evidente, che ci metta del suo, meno sorrisini e messaggi trasversali, più fatti e concretezza in campo, le chiacchere staranno sempre a zero.

    RispondiElimina
  17. Adesso le pompe sono piene e c'è un sacco di gente che rinuncia a qualche soldo e passa dal self-service al servito.

    E poi c'è FOCO che fruisce del distributore, va diritto in fondo alla fila e ricomincia l'attesa! guardatelo! occhi insanguinati, mento barbuto impiastricciato di bava e colostro, si agita e lotta per superare i clienti: uno spettacolo raccapricciante. Spero che arrivi PULIZIA e lo allontani definitivamente.

    RispondiElimina
  18. concordo con entrambi i tuoi prologhi, specie il primo.

    RispondiElimina
  19. Lele, da cultore di certe misure ritengo che non siano cadenti neanche leggermente, sono solamente "leggermente" grandi.

    RispondiElimina
  20. .,,é 3! Convocato Quagliarella, che alla Juve non giocava...mah...
    Comunque Conte ha mutato tono verbale, non parla più rauco o piangente. Potere, prima, della casa madre.

    RispondiElimina
  21. concordo con LELE su un fatto, che ricordo spesso ai tanti immemori sul sitone: la nostra rosa è sostanzialmente migliore del nostro fatturato. Abbiamo una squadra che da 2 anni arriva quarta (con furto al primo anno e infortuni al secondo) nonostante il settimo monte ingaggi della Serie A, da 2 anni finamo davanti a chi incassa e spende, sistematicamente, più di noi (2 anni fa Roma, Inter e Lazio, l'anno scorso Inter, Lazio e Milan). In vista del terzo posto la vedo molto buia, perché tecnicamente credo che siamo sullo stesso livello di Inter e Napoli, dietro solo a Juve e Roma, ma credo che Inter e Milan, per motivi diversi, potranno godere quest'anno di spinte arbitrali di livello, che il Napoli abbia comunque campioni in grado di risolvere anche un'annata traballante, se lo spogliatoio tiene. Per arrivare terzi dobbiamo sperare in 3 cose:
    - che il Napoli non si riprenda;
    - che ci dimostriamo sistematicamente più forti di Inter e Milan, senza se e senza ma, pure battendoli negli scontri diretti;
    - che Rossi sia pronto il 5 dicembre per farne 3 alla Juve e da lì in poi non si fermi più.
    Se queste 3 cose si verificano, è fatta. Se se ne verificano solo 2, ce lo giochiamo. Sotto, la vedo dura.

    Aggiungo che credo che i prossimi 2 mesi saranno un calvario, perché incontreremo senza Rossi una serie di squadrette che non vedono l'ora di rubare il punticino. Ricordo a tutti che mentre l'Inter parte, come ogni anno da 18 punti (Livorno, Chievo e quest'anno palesemente anche Cagliari), e Juve e Milan da altre quote, noi partiamo sempre da zero e contro di noi, per gli altri, è sempre la partita della vita. C'è bisogno di creare il clima giusto.

    RispondiElimina
  22. che tiri sul prezzo di quello che probabilmente è l'ultimo contratto importante della sua vita, dopo esserselo tagliato per venire a Firenze, mi pare normale. Che sia disposto ad arrivare al punto di rottura è un'altra cosa. E mi dispiacerebbe.

    RispondiElimina
  23. Da quando fai colazione col latte?

    RispondiElimina
  24. Da un paio di giorni.

    RispondiElimina
  25. So che hai cominciato ad ascoltare con più attenzione anche l'inno di Mammelli

    RispondiElimina
  26. ma non mi riferivo a queste, Vita, parlavo in generale. Una volta quelle grosse, che ovviamente con l'età calano, le snobbavo, adesso le rivaluto alla grande. Ben vengano le naturali, quelle che stanno su come in assenza di gravità e dovrebbero essere sensuali, a me fanno l'effetto opposto. Se poi palpandole le sento fredde, addio...

    RispondiElimina
  27. ...e che Montella cambi marcia e ci metta del suo, il gap non puo' né deve essere colmato solo coi giocatori, vedi Simeone.

    RispondiElimina
  28. Rossi era previsto, anche se forse non così presto. Vedremo di che pasta è fatto Marchino nostro. E forse, dico forse, vedremo anche Cuadrado punta. Per la gioia di voi sapete chi. Anche basta, però, con la difesa a quattro senza terzini a modo. Badelj? Prove di dopo Pek (solo prove, temo). Michelone, invece, mi piace parecchio (sempre che giochi centrale: ergo,difesa a tre).
    Kurtic mi entusiasma meno, ma potrebbe essere un toccasana per il "cic" ammosciato. In ogni caso potrebbe farci comodo. Vedremo.
    Scordarsi l'E.L. (quando ci toccano quelle forti siamo nei guai, come tutte le italiche genti), la C.I. difficile: Roma e Juve, se non sbaglio, ma possiamo sperare nelle altrui distrazioni scudetto. Puntare sul terzo. Posto, purtroppo.

    RispondiElimina
  29. Letta l'intervista a Zavaglia. Due anni fa neanche avrebbe proferito parola..."Giocatore importante che merita...etc etc..."..ma se due anni fa elemosinavi una squadra in Europa e in Italia...! Perecottaro!

    RispondiElimina
  30. Fanno cacare le tette di plastica, specie se su un corpo in avanzato stato di decomposizione, appaiono ancora più false. Meglio una prima, allora.

    RispondiElimina
  31. http://www.violanews.com/calciomercato/tuttosport-giovinco-in-scadenza-la-fiorentina-ci-pensa-20140902/



    Ero già incazzato nero, poi mi sono accorto che era Tuttosport...

    RispondiElimina
  32. Stranissimo, incomprensibile direi, che Conte non abbia convocato Marrone in nazionale.

    RispondiElimina
  33. Sì, mi hai beccato nel punto debole, eheheheh...

    RispondiElimina
  34. Grazie Leo, troppo buono...

    RispondiElimina
  35. LJUKA, per B.C. (aka Chiari, aka Mi manda il Chiari, etc.) la Fiorentina é da scudetto.......................................!
    (Dettaglio: può andare in Lega Pro, la Viola, importante non si tocchino i tre tenori, per lui).

    RispondiElimina
  36. Allora,
    innanzitutto, PENDE, ho trovato il modo per non fare la fila, ti do un indizio: c'entra la Spagna.
    Per i meno attenti, è tornato LJUKA. L'hanno rilasciato, anche se è stato pagato un riscatto di ben 50 euro.
    Sono d'accordo con LELE sul mercato.
    DEYNA, Richards va a coprire una mancanza nella nostra difesa, la scarsa fisicità. È un miglioramento rispetto a Roncaglia, del quale ha l'irruenza, perché salta di testa come un dosgraziato. È pura potenza, non è stato preso per i piedi. Diciamo che se giocasse con la Roma, magari non farebbe l'assist per Gomez, ma Gervinho avrebbe vita molto dura in velocità.
    Il mercato non ha portato uomini da salto di qualità, però è andato a colmare una pecca che avevamo lo scorso anno, ovvero la mancanza di alternative all'altezza, soprattutto in mezzo. Pecca che l'anno scorso è stata castrante come gli infortuni.
    Su Rossi credo che ci sia un grosso cortocircuito. La società, in linea coi buoni sentimenti Dellavalliani, lascia piena libertà di scelta al ragazzo ( del resto parliamo della sua salute e della sua carriera) , ma le scelte del ragazzo, purtroppo, hanno portato a questa situazione. La decisione conservativa riguardo al legamento laterale, secondo me, è stata una cazzata. Il menisco è quello dal lato del legamento lesionato, segno che quest'ultimo non ha lavorato bene. Infatti adesso si ragiona se operarlo, buttando via, di fatto, gli ultimi sei, sette mesi. Nel frattempo, però, il lavoro sulla massa muscolare è stato importante ed è andato ad appesantire il carico sul resto dei legamenti.
    Per il ragazzo credo sia giunto il momento di fare una riflessione e lasciar da parte la voglia di rientrare. La soluzione migliore e quella di ricostruire in toto tutta l'articolazione e aspettare tutto il tempo che ci vorrà. Rossi è un calciatore che ha nella tecnica la sua qualità principale, e con quella potrebbe giocare molto oltre i trent'anni.

    RispondiElimina
  37. Sono sulla linea di Lele e Dkne, vedo una rosa migliorata nella profondità e nella qualità complessiva dei reparti. Penso alla difesa dove abbiamo finalmente aggiunto centimetri, chili e, soprattutto, cattiveria. Sinceramente non conosco ne Basanta ne Badelj, stamani un amico che segue il calcio croato non è stato tenero nei confronti dell'ex Amburgo, dice che il giocatore è troppo lento per il calcio italiano e che la buona tecnica a disposizione non è in grado di sopperire alle lacune di velocità e interdizione. Vedremo, spero si sbagli. In compenso confido molto in Marin, se torna quello di Brema può davvero addolcirci l'attesa di Pepito. I riflettori su Babacar per adesso sono spenti, a me ha impressionato molto, anche a Roma, deve tenere a freno la cabeza, il resto potrebbe venire da se... Bernardeschi idem con patate. Su Richards sarei più con Foco, nasce come centrale, fino ad un paio d'anni fa era uno dei gioielli d'oltre manica, confido nello staff e nei recuperi miracolosi già avvenuti. Infine, Montella. Per lui, quest'anno, meno "chiagne" e più "fotte"...

    RispondiElimina
  38. Comunque alla fine,mercato o non mercato,tanti punti di differenza si hanno per "culo",per "sviste" arbitrali.La prima giornata è indicativa ad esempio:l'Inter porta a casa un punto grazie al rigore sbagliato dal Toro;il Milan grazie al rigirino avuto ed a quello sbagliato dalla Lazio;il Napoli al 95esimo,di culo,vince a Genova.Noi troviamo due miracoli di DeSanctis con relativa traversa.Questo indipendentemente dagli errori di Montella,dal mercato,dalla squadra etc etc.Insomma,come dice il buon Rocco Siffredi,l'è una questione di centimetri

    RispondiElimina
  39. Badelj. Per chi non lo conosce, immaginatevi un Ilicic più fisicamente piantato che gioca davanti alla difesa. Non può essere rapido perché è quasi un metro e novanta per un'ottantina di chiletti. Però è difficile da saltare, per il fisico, appunto. Dico un Ilicic perché, come lo sloveno, tratta molto bene il pallone e balisticamente è bello pulito. Un altro Pek non si trova e il croato, davanti alla difesa, è meglio di Aquilani per visione di gioco e rapidità di testa.

    RispondiElimina
  40. Se queste sono le caratteristiche, una convivenza col Pek la vedo dura, andrà affiancato da due cursori, vedremo cosa combinerà montellino

    RispondiElimina
  41. Sembra una descrizione di Bolatti (che comunque, nonostante l'accanimento alla Cerci che subì, non trovai pessimo)...

    RispondiElimina
  42. Su Richards, ribadisco e rafforzo quanto detto stamani: è una grossa incognita in quanto viene da due anni di problemi fisici e inattività, di conseguenza ci sono ampie probabilità -diversità di ruoli e caratteristiche a parte- di un Anderson 2.0. Però, se è stato lecito dire "se Anderson torna quello che...", e se è lecito dire "se Marin torna quello che...", allora è lecito dirlo anche dirlo su Richards, che nel City dello scudetto di Mancini fu un centrale fortissimo.

    RispondiElimina
  43. Non conosco Badelj, anche se le vostre descrizioni aiutano, dunque parlo di cio' che ho visto personalmente: Mati al posto del Pek; col Cile, ha fatto sempre bene. Il fatto che mai sia stato utilizzato in quel ruolo a Firenze, inficia negativamente sulla sua valutazione. In tutti i casi non lo dimenticherei, per lunghi tratto lo scorso anno é risultato il nostro miglior centrocampista.
    Venendo a Rossi, trovo un po' ridicolo che ogni qualvolta accade un infortunio in Italia, debbano per forza andare all'estero ad operarsi. Ci sono grandi chirurghi pure qui. LOUIS tra l'altro ha centrato il problema, cioe', nell'intento di proteggere i legamenti con aumento di massa muscolare ( quella di Giuseppe é enrome) poi puoi avere il risultato opposto, visto che quelli non sono potenziabili come i muscoli e restano coma mamma li ha fatti. Ora pare che la massa cresciuta sia molto resistente, ma agisce su struttore tendinee e cartilaginose lesionate, quindi stop immediato, ricostruisci cosa si puo' ricostruire e poi quando sarà pronto sarà pronto.
    Meno male che il Baba ha stupito tutti, se continua con questo andazzo farà ricredere anche gli scettici come me, anzi, mi son già rivreduto.

    RispondiElimina
  44. Bentornato Ljuka

    RispondiElimina
  45. oh, bucaiolo, abbozzala subito te con lo scrivere, stai drogando il sito!
    Hai diritto a non piu' di cinque interventi al giorno.

    RispondiElimina
  46. Posso attestarmi fino a un 5%, che su 200 commenti equivarrebbe a 10

    RispondiElimina
  47. è che secondo me Montella è già uno dei fattori che ci fa rendere più di quanto valiamo...

    RispondiElimina
  48. Quando la "maquina" gira e non fa toccar palla a nessuno, sì, questo lo si deve a Montella, ma quando non gira e non si prova qualcosa di meno spettacolare ma più semplice, anche questo gli va imputato.

    RispondiElimina
  49. concordo su tutto, tranne sul rigore per il Milan domenica, che mi pare sia arrivato sul 2-0, no?

    RispondiElimina
  50. E' passato Foco a sistemare il distributore

    RispondiElimina
  51. c'è da dire che Ilicic "tratta bene il pallone" solo se ha 5 metri intorno. Nello stretto è da spararsi...

    RispondiElimina
  52. Aggiornate la pagina

    RispondiElimina
  53. certo certo, ma infatti non dico che non ci siano spesso errori. Dico solo che Montella è già uno dei fattori positivi dei nostri risultati, e non sono sicuro sia in grado di esserlo più di così. Spero di sì, ovviamente.

    RispondiElimina
  54. Va bene così? Solo per Vita la posso fare a 55 pollici.
    Pende, non leccare il telefonino che dopo non ti va in carica.

    RispondiElimina
  55. Mi sa che ero io. Comunque non è tutta farina mia, ho fatto un consulto con i fisioterapisti che c'ho in casa (2), che tra l'altro mi hanno detto che è già un bene che non l'abbia visitato Mariani. Già a primavera mi avevano manifestato grosse perplessità su un possibile recupero, per la questione che una massa aumentata non è il massimo per gravare su un legamento rimarginatosi da solo.

    RispondiElimina
  56. Comunque, gli hacker hanno attaccato il cloud delle celebrità e da due giorni sguazzo tra le foto private delle attrici. Foto zozze. Bar Rafaeli ne aveva una con la piastra da capelli usata per scartavetrarsi la candida ( argh!).
    Hanno hackerato anche l'iphone di Sasha Grey. C'erano solo le foto del platano davanti casa.

    RispondiElimina
  57. Fai tutto quello che puoi, Foco!

    RispondiElimina
  58. Badelj: si esagera un po' con la sua presunta lentezza, non ha il cambio di passo - cosa che magari sarebbe stata gradita nella Maquina - ma nemmeno è così piantato. Trovo molto più macchinoso Ilicic, per riprendere il paragone. Di palloni ne recupera parecchi, e con la palla è molto bravo, oltre ad avere una visione verticale. Bolatti aveva sì alcuni limiti per il calcio europeo, ma aveva anche doti che Prandelli non seppe valorizzare. Richards: se recuperato fisicamente, come elemento di destra della difesa a tre può andar bene, porta la grinta, la velocità e la forza fisica perse con Roncaglia, ci si perde in piede e tiro in porta, ma ci si guadagna in ulteriore fisicità e stacco. Certo dovrà sbarazzarsi quanto prima dello scottante attrezzo del mestiere, non è esattamente il difensore che sognavo...Da terzino a quattro invece non lo vedo molto di più che un Lollo nero, tanto è conflittuale il suo rapporto col pallone e con la linea laterale.

    RispondiElimina
  59. Nemmeno del dobermann?

    RispondiElimina
  60. Nells vicenda-Pepito, a me fa sfavare anche il fatto che, dopo che la Fiorentina gli ha lasciato fare (nel dopo-Rinaudo) quel che voleva mettendo avanti il mondiale all'interesse nostro, il bravo ragazzo si sia pure fatto 40 giorni di ferie d'estate. Se non ricordo male, Jovetic 3 anni fa ci aveva rinunciato per presentarsi in forma al primo giorno di preparazione.

    RispondiElimina
  61. Ho portato l'essenza, il nocciolo, il nucleo del discorso.

    RispondiElimina
  62. Più che altro a quanto ne so le ha trascorse quasi completamente fermo quelle ferie, infatti è arrivato a Moena visibilmente sovrappeso. Dicono che era sfavato per la delusione mondiale, ma a quel punto poteva anche ricominciare a pensare alla Fiorentina...Anche perché la sua carriera passa da lì, rincorrendo il Mondiale e lasciandosi andare d'estate si è fatto solo del male.

    RispondiElimina
  63. Comunque se hackerano l'iPhone della Boschi casca il governo.

    RispondiElimina
  64. Foco, costui c'è rimasto sotto:

    https://www.youtube.com/watch?v=vylcKHWdl1E

    RispondiElimina
  65. è una bufala, ma Giovinco gratis, avercene.

    RispondiElimina
  66. Per fa icché, ci s'ha Marin, Giovincolo guadagna 2.3 milioni...

    RispondiElimina
  67. Uno in pace con se stesso.

    RispondiElimina
  68. No, potrebbe servire. Lo si dà a Richards per farlo giocare un po' prima di fargli fare la pappa.

    RispondiElimina
  69. Giovinco è punta e integro. Poi non preoccuparti, non succederà.

    RispondiElimina
  70. Bella questa. Un ossicino per il cagnone. Ma qual' è la storia del riscatto di 50 euro?

    RispondiElimina
  71. Io ho sperato sempre che Pizarro potesse venire spostato, per alcune partite, come interno destro.
    Posizione che, secondo me, gli concederebbe più libertà, togliendogli il pressing in prima battuta di dosso. A la Xavi, tanto per capirci. Poi tanto con la solita rotazione ( cosa che è mancata a Roma) si troverebbe spesso centrale. Badelj, Borj e Pek formerebbero un centrocampo, per caratteristiche, molto "barcellonesco" primi tempi. Credo sia soluzione da non scartare.

    RispondiElimina
  72. Ahahahahahahahah, qualche giorno fa, mosso dalla nostalgia, ho proposto due ipotesi per la tua lontananza: che ti avessero rapito, visto che andavi tra tifosi del ciuccio e biancomerde, oppure, più probabilmente, che facessi parte del Rotary del sitollock, e quindi con possibilità di ferie lunghe.
    50 euro,non per valore, ma per il fatto che i possibili rapitori , visto il tifo, non credevo fossero dei geni.

    RispondiElimina
  73. Sportmediaset ha definito "colpo extra lusso" l'arrivo di Richards. Ora, sempre lungi dal voler prendere Merdaset per una bibbia, c'è da notare che la stampa nazionale lo considera molto più di quella locale.

    RispondiElimina
  74. Ma infatti io metterei in campo Badelj, Borja e Pek, anche in rotazione di posizione in campo per non dare riferimenti fissi...Aquilani deve passare necessariamente in secondo piano, per tutta una serie di ragioni.

    RispondiElimina
  75. Comunque, a meno che non sia un maniaco compulsivo delle pernici, proverei a recuperare alla causa El Hamdaoui, tanto deve comunque restar qui almeno fino a gennaio...Sempre meglio che farlo allenare in solitaria in qualche campino infangato.

    RispondiElimina
  76. Ah, ecco, ho capito. Però mi dovrete dare il tempo di aggiornarmi. Laggiù nel feudo, notizie della viola neanche a parlarne, con tablet e smarphone sequestrati (loro sì) da figli e moglie. In ogni caso qualche soddisfazione me la sono tolta, in terra nemica. Alzarsi in pieno juveclub, al gol di Alonso, con tutti che facevano il tifo per i madrileni, e dire: -"Bene, posso andare, partita finita" è una roba che nemmeno la "MasterCard" del Sopra potrebbe ripagare.

    RispondiElimina
  77. Lo scrivevo la settimana scorsa: non puoi farlo allenare fuori rosa solo in quanto non lo volevi più, Lotito per una questione del genere è stato portato in tribunale più di una volta, e gli hanno dato torto.

    RispondiElimina
  78. Portare in panchina El Hamdoui, il musulmano può essere una bomba........................

    RispondiElimina
  79. L'Inter ha smerdato una bella campagna acquisti rimanendo scoperta nel ruolo principe, attaccanti di ruolo ne ha tre, così come le competizioni, o scelgono o calano. Il Milan detiene la palma per il sussulto finale della grande che era, con Bonaventura piazza davvero un bel colpo. Non so quanto durerà l'entusiasmo pre, o pro, Inzaghi ma la davo ampiamente finita, ritorna a sperare per l'ultimo posto disponibile in EL. Del Napoli e delle mazzette del duo De Laurentis/Benitez ho già detto, peccato che a pagare sarà un tecnico comunque bravo. Qualche anno fa se qualcuno pronosticava Saviola al Verona lo avrebbero portato via sedato, oggi succede anche questo, fase calante quanto si vuole, promessa non mantenuta, vero, di certo non uno scarpone alla corte degli scaligeri. Occhio a Jasmin, ve lo riscrivo, poi non dite che non vi avevo avvertiti!

    RispondiElimina
  80. di nuovo Steadman, speriamo bene...

    RispondiElimina
  81. Il miglior colpo della campagna acquisti (forse l'unico, a parte il nostro riscatto di Cuadrado) è stato Iturbe alla Roma, comunque un trasferimento all'interno del campionato italiano.
    Il punto è: quale è il migliore acquisto proveniente dall'estero fatto da una squadra italiana quest'anno? (intendo esclusi i prestiti e i giocatori a fine carriera).

    RispondiElimina
  82. Anche perché se continua a rimanere fermo dubito che qualcuno possa essere invogliato a caricarsi parte dell'ingaggio.

    RispondiElimina
  83. Dopo la cessione di Wolski e l'acquisto di Marin, è quest'ultimo il titolare della carica "Mezzasega Viola". In caso di acquisto di Giovinco, però, non ci sarebbe storia, il tedesco dovrebbe lasciare questa carica al gobbetto

    RispondiElimina
  84. "esclusi i giocatori a fine carriera"...

    RispondiElimina
  85. In questo non sono mai stato d'accordo con te perchè per me aquilani in condizione è il milgior centrocampista che abbiamo.

    RispondiElimina
  86. Nella lista Uefa c'è Giuseppe Rossi

    http://www.violanews.com/news-viola/la-lista-uefa-ce-giuseppe-rossi-20140902/

    RispondiElimina
  87. Essendo un italiano, comunque al suo posto si poteva mettere solo Lupatelli, ma è pur sempre un'iniezione di ottimismo...


    A parte l'esclusione di Hegazy e Brillante, ampiamente prevedibile, i grandi esclusi sono Mati e Joaquin.

    RispondiElimina
  88. Quando erano tutti e tre contemporaneamente al massimo della forma, quindi sostanzialmente in partite del primo anno Montella, Aquilani era da 7.5/8, ma Pizarro e Borja stavano tra l'8.5 e il 9...

    RispondiElimina
  89. No, si poteva anche mettere Lazzari e portare mati, in realtà..

    RispondiElimina
  90. Non fate mai il nome di Lazzari, per favore, non mi rammentate che è un giocatore della Fiorentina.

    RispondiElimina
  91. Strano che Pradè tessa lodi sperticate di un giocatore il cui acquisto è sfumato...A meno che davvero Fernando non sia già prenotato per gennaio.

    RispondiElimina
  92. Non si poteva. Lazzari, come Pepito, è uno dei quattro "allevati" in Italia che devi obbligatoriamente mettere nei 25 (gli altri sono Aquilani e Pasqual). Se non metti uno di loro lo puoi sostituire solo con Lupatelli, quinto italiano della rosa, ma non con Mati o nessun altro straniero. Se ne hai solo 3 ivece che 25 ne puoi segnare solo 24. Fa eccezione la lista B. Anche qui minimo devono essere 4 nei 25, ma non c'è limite superiore e li puoi aggiungere quando ti pare solo che sia alla vigilia della partita che hanno titolo per disputare.

    RispondiElimina
  93. in lista Uefa 7 difensori e 10 centrocampisti. Aria di 3-5-2...

    RispondiElimina
  94. Fernando er già d'accordo e d'accordo sarà anche a gennaio, ma il problema non è lui, ma lp Shaktar che non lo vuol vendere a meno di quanto lo hanno pagato.

    RispondiElimina
  95. ma si sarebbe dovuto togliere un altro straniero...

    RispondiElimina
  96. Pradè: "Siamo una realtà bella, una squadra bella, tutti ci vogliono imitare. Remiamo tutti dalla solita parte, questo è bello. Il vantaggio è avere una città come Firenze alle spalle, una proprietà come i Della Valle alle spalle. Io darei 10 alla proprietà Della Valle, come loro non ce ne sono. Loro mettono i soldi, io ed Eduardo mettiamo tutti noi stessi con passione. Ma loro fanno gli investimenti. Rossi e il ritiro pre-Mondiale? Era giusto che ci provasse, è un uomo, il rimorso sarebbe stato troppo grande".



    Sottoscrivo. Un dieci alla proprietà, io gli avevo dato 8 ieri, ma mi ero tenuto volutamente basso. E avevo dato 7 a Pradè-Macia, un voto che può alzarsi se azzeccano un paio di quelle che al momento sono scommesse. Il problema è che, se le prestazioni di Montella si assestano sul 2, come domenica scorsa, la media aritmetica è poco sopra il 6, ergo niente salto di qualità.

    RispondiElimina
  97. Vo a cena, buon appetito a tutti.

    RispondiElimina
  98. A gennaio tratteremo direttamente con Putin.

    RispondiElimina
  99. Tema centrocampisti lanciato qua sotto da Foco. Il centrocampo barcellonesco si può fare ma allora (a mio modesto avviso), bisogna rivedere chi gioca sugli esterni e riorganizzare il sistema difensivo...


    Una difesa a 4 dietro a tre elementi portati quasi esclusivamente alla creazione e non alla rottura col Pek e Borja che tra l'altro soffrono fisicamente il confronto con almeno il 70% degli avversari in Italia creerebbe dei gran canyon tra i primi due tronconi della squadra... penso che se questa fosse la scelta del Monty si tornerebbe diretti alla famosa difesa a 3 per la quale continuo a pensare che questa squadra sia fatta a pennello, anche con RIchards...



    Poi bisognerebbe anche vedere chi mettere come esterni di centrocampo; una coppia "bilanciata" come usarva chiamarla un mio vecchio allenatore, con Cuad a destra e uno tra Alonso e Vargas a sinistra con appunto uno dei due mancini più "atto" a ribilanciare la squadra e riportando all'occorrenza la linea difensiva a 4...


    Tutti adeguamenti, per carità, che vengono fatti più volte anche nella stessa partita nel calcio moderno...

    RispondiElimina
  100. ... a completamento del ragionamento di prima vi invito a rivedere quanti gol abbiamo preso su imbucata di centrocampisti avversari che sono andati in porta dopo un 1/2 a sponda con l'attaccante di turno, la storia montelliana ne è piena, spero che mettano mano a questo difetto abbastanza evidente...

    RispondiElimina
  101. D'accordissimo Louis. Sabato sera l'avevo rilevato in diretta o immediatamente dopo. I centrocampisti non fanno pressing, si limitano ad abbassarsi davanti ai difensori, e lì rimangono. Gli avversari ci giungono indisturbati, fronte alla porta, senza opposizione finché non vanno per l'uno-due, dove i nostri, tutti, soccombono perché intenti più a guardare la palla che a seguire le mosse degli avversari. Non so se sono stato chiaro e se era questo che volevi dire. In definitiva, il nostro non è pressing ma ammassamento nocivo, si pestano i piedi tra di sé.

    RispondiElimina
  102. ... esatto, penso che questo "difetto" sia dovuto sia alle caratteristiche dei centrocampisti che non sono abituati ad anticipare l'appoggio degli avversari quando escono dal giro palla difensivo per passare il gioco ai centrocampisti o agli esterni... solitamente preferiamo fare uscire gli avversari a meno che non riusciamo a intercettare subito il pallone sull'uomo spalle alla porta, se ci fate caso i soli Aquilani e Borja vanno sull'uscita avversaria ma se "bucano" sono dolori e si aprono praterie... Certo va anche detto che al Pek questo non lo puoi chiedere, e per caratteristiche e per età... restano Aquilani e Borja che se non aiutati dagli esterni fanno una fatica immane e 95 minuti sono tanti da passare...

    RispondiElimina
  103. Più chiaramente, almeno spero. Il pressing ha come scopo creare difficoltà all'avversario nel girarsi una volta ricevuta la palla. Se non vogliamo iniziarlo con le punte, come si è visto anche a Roma, almeno dalla nostra tre quarti. Invece, gli avversari arrivano senza opposizione o contrasto fino al limitare dell'area con tutto quello che ho detto sopra. Da rilevare che a Roma lo hanno fatto più che altro sulle parti esterne della nostra area, non avendo punte vere e proprie, ma è il nostro più grande difetto, oltre al colpo di testa che, penso, con i nuovi arrivi sia stato rimediato, almeno in parte.

    RispondiElimina
  104. sì, in teoria il pressing dovrebbero iniziarlo le punte, non tutte sono adatte a questa mansione, altre ne vengono escluse dall'allenatore... solitamente, quelle che si sfiancano a contrastare l'inzio azione avversario finiscono spesso sotto la doppia cifra a fine stagione, eheheheh...

    RispondiElimina
  105. La maggior parte dei nostri avversari lo attua alto nei nostri confronti, tant'è che spesso, troppo spesso, per guadagnare 10mt in verticale abbiamo bisogno di una quantità abnorme di passaggi laterali. Louis, tutto questo in attesa che i 'signorini' abbiano finito di cenare, ahahahah!

    RispondiElimina
  106. Lo Zenit, la squadra di Putin, firma un accordo con la Fox e si assicura come mascotte Bart Simpson, praticamente l'ultimo grande prodotto d'esportazione americano. Ma che ce stessero a prende per culo?

    RispondiElimina
  107. Ragazzi il centrocampo barcellonesco,come definito da Louis,si poggia anche (se non soprattutto) su UNO che randella e copre .Prima Mascherano dopo Busquets.Nel Bayern di Guardiola c'è Swansi.Certo che se quello che randella ha anche i piedi buoni hai fatto tredici.Gerard,Lampard e DeRossi(non quelli odierni,ma di qualche anno fa) ad esempio,sarebbero stati perfetti.Il problema è che al mondo,di quel livello ce ne sono pochi;e quei pochi costano l'ira di Dio

    RispondiElimina
  108. Paccottiglia vegana: spezzatino di pecora, lumache al sugo

    RispondiElimina
  109. Tema: Bonaventura per mesi è stato offerto alla Fiorentina a un prezzo tra i 10 e i 12 milioni. Il Milan l'ha preso per 7. Spieghi il candidato in che moneta Galliani pagherà quei 3-5 milioni...

    RispondiElimina
  110. Prestiti di "Primavera", un milione in più di diritti televisivi...
    La suggestione della maglia, però, é incredibile: Bonaventura a Firenze non era visto come uno da 11 titolare, uno "ottimo"..ora ë quasi rimpianto. Mah...

    RispondiElimina
  111. sì ma penso che tutti i segnali confermino che ci approcceremo come hai scritto tu

    RispondiElimina
  112. bone le lumache

    RispondiElimina
  113. Ma Lazzari?

    RispondiElimina
  114. M'è venuta voglia di un giretto sul lago...

    RispondiElimina
  115. Meravigliose, però sono una mattonata nello stomaco

    RispondiElimina
  116. Tira più l'ultimo giorno di calciomercato che du' belle bocce naturali...vergogna! Solo 129...

    RispondiElimina
  117. Sopra, e non fare così, sono 130.

    RispondiElimina
  118. Di circonferenza "breast"?
    (Di la é tornato Gat...pepe! - sotto le pagelle)

    RispondiElimina
  119. il tassista scozzese non solo mi sta pelando vivo, ma manda pure sms mentre guida... Tra un po' gli rinfaccio il rigore di Vieri...

    RispondiElimina
  120. Protesta, se é protestante....

    RispondiElimina