.

.

lunedì 5 maggio 2014

Quando il peggio ha la meglio

Il peggio ha quasi sempre la meglio, e non mi riferisco nemmeno al gol mancato di Ilicic, e non so nemmeno se Barbara D’Urso ha già intervistato “Genny ‘a carogna”. Un arrampicatore anche se non proprio sociale. Un arrampicatore asociale a cavallo di divisori. E' così che il peggio ha la meglio anche davanti al Premier, al Presidente del Senato, alle forze di Polizia, al mondo intero. E non parlo del buco dell’ozono ne del falso nueve di Montella, e nemmeno del povero Pasqual, rimasto solo con il suo falso cross, o della Rai che per dare la pubblicità si perde l’ingresso in campo di Pepito Rossi. E se il peggio ha spesso la meglio, perché allora non fare un’intervista doppia di quelle cosiddette moderne con “er canaro” e “Genny ‘a carogna” che rispondono a domande sulla Costituzione. Tipo, "ma lo sapevano secondo voi in Rai che la maglietta nera non era un atto di amore per La Spezia? Oppure “signori er canaro e ‘a carogna senza offesa. come mai non è bastata l’esperienza dolorosa per le emorroidi di Ivan Bogdanov, e bisogna ancora vedere un ultrà spezzino arrampicato come una scimmia, e non si è provveduto invece a mettere almeno una sella se non proprio un seggiolino per stare a cavallo di vetrate, divisori, transenne e tutto ciò che è realmente così scomodo?” E così il peggio ha sempre la meglio, e penso al referto falso di Gervasoni, al codice etico di Prandelli con l’immagine a colori di Balotelli in copertina, un errore madornale perché Balotelli purtroppo non potrà sembrare mai a colori, quando c’erano invece Rossi e Marrone. E per avere la meglio sul peggio si è costretti ad essere felici di non aver vinto un’edizione così vergognosa della Coppa Italia. Il peggio ha la meglio perché è sempre meglio un pizzino di Provenzano che non un pizzino con gli amici, un buon affiliato a un clan che non buon affettato della Pam. Il peggio ha la meglio anche sullo Stato ostaggio dei tifosi di Roma e Napoli, che sono lo specchio dell’impotenza delle istituzioni. Il meglio che sconfigge il peggio è quello dei 5000 tifosi Viola che il giorno dopo la sconfitta vanno a salutare la squadra. Il peggio ha la meglio quando Varriale della serata di ieri salva solo i giocatori mettendo i tifosi della Fiorentina sullo stesso piano di quelli del Napoli. Per sconfiggere il peggio con il meglio che è dentro ognuno di noi ho rintracciato l’antidoto a “Genny ‘a carogna”, un uomo richiestissimo e sempre a giro per il mondo proprio perché ha tanto da fare, gli ho chiesto di passare anche da Firenze, lui così specializzato a portare via le giraffe che albergano in noi, quando i pensieri cioè sono troppo lontani dal cuore. Quelli che ci fanno gtidare “Terremotati”, inneggiare al Vesuvio e fischiare l’inno nazionale. E anche per questo vorrei devolvere il 5 per mille a “Genny a’ carogna”, per le sue t-shirt così tanto a difesa del territorio, e a favore delle sue bombe carta per difesa personale. Il peggio ha quasi sempre la meglio e lo dice uno che se ne intende davvero, perché quando ero più giovane, con alcuni amici avevo messo su un gruppo rock. Non eravamo bravi, anzi, a dirla tutta eravamo davvero penosi perché suonavamo e cantavamo in modo indecente. Ai nostri concerti c’era però un sacco di gente che prenotava i biglietti con mesi di anticipo e faceva la fila all’ingresso, litigando per poter essere tra i primi ad entrare. Per picchiarci. Perché il peggio ha sempre la meglio, si, inesorabilmente anche sugli addominali di “Genny ‘a carogna”.

88 commenti:

  1. colonel.blimp5 maggio 2014 08:13

    Pollock, hai scritto un editoriale contro il simbolo vivente della Repubblica, uno che presto sarà sulle monete da un euro e sui biglietti da dieci senza bisogno di falsarli, uno che convoca e consiglia (con proposte che non possono rifiutare) questori, presidenti del senato e presidenti del consiglio. Sei un grillino sfascista, vuoi farci fare un salto nel buio, sei intimamente antidemocratico, non hai il senso della polis, vuoi portarci fuori dall'Europa.

    RispondiElimina
  2. colonel.blimp5 maggio 2014 08:20

    E non rispondermi (mi sembra già di sentirti!) che più fuori dall'Europa di quanto ci hanno portato le nostre istituzioni sabato sera non è possibile! A chiacchiere sei forte tu! Ma gestire la cosa pubblica, rubare la cosa pubblica, caro il mio Pollock, è altro affare, e non vuole presuntuosi improvvisati e moralisti d'accatto! A ognuno le sue competenze e la vedova Raciti si ripigli: comprendiamo un momento di debolezza, ma insomma! ... Per un nuovo, e sempre solito, miracolo italiano...

    RispondiElimina
  3. Hai frainteso Blimpe. Lo scandalo è quel nome non consono al personaggio. Si, quel Genny non è adatto, è morbido. Ricorda troppo Tom & Genny. Una 'a carogna che si rispetti non si può far chiamare Genny. Pensa se fosse stato "Ubaldo i' mostro di Firenze", oppure "Lud lo squartatore". No, non sta in piedi.

    RispondiElimina
  4. colonel.blimp5 maggio 2014 08:43

    E' il segno dei tempi, Pollock. Al Sud si vergognano dei nomi tradizionali da commedia all'italiana e così è uno spesseggiare di nomignoli anglosassoni. Bei tempi quando Salvatore era al massimo Tore e Immacolata era al massimo Imma! Ma in fondo anche questo rientra nel processo di europeizzazione, non facciamo i leghisti, i retrivi delle piccole patrie! Faccia al mondo, anche se è a culo!

    RispondiElimina
  5. Non confondiamo la trattativa tra Tom & Genny 'a carogna e le forze di Polizia, con la trattativa Stato-mafia.

    RispondiElimina
  6. colonel.blimp5 maggio 2014 09:14

    E ora, Pollock (ma anche Sopra lo immagino bello carico), commentami questa: «La maglietta è in onore di una città dove abbiamo tanti amici».

    RispondiElimina
  7. colonel.blimp5 maggio 2014 09:14

    Ahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  8. A me sembra sempre più discutibile, poi vedi tu...


    Comunque, il genio è quello che gli ha fatto il tatuaggio sulla spalla destra, che è riuscito a dipingere un mostro più brutto di lui, non era facile...

    RispondiElimina
  9. Parlando seriamente, Blimpe, basterebbe rispondere che Raciti era catanese

    RispondiElimina
  10. colonel.blimp5 maggio 2014 09:18

    Ah, è un tatuaggio? Non è la maglietta?

    RispondiElimina
  11. Boh, io vedo la foto qua sopra e mi sembra un tatuaggio, ma forse è nato così

    RispondiElimina
  12. Sopravvissuto5 maggio 2014 09:20

    Salvatore, da piccirill' é Sasi...poi cresce e diventa Sasá. Perché? Antonio da guagljon' é Tonino, poi cresce e diventa Totò. Perché? Gennaro sino a quando ë scugnizz' é Rino, poi diventa Genny. Perché? Diminutivi e vezzeggiativi. Indicano uno status, una fase della vita. Napoletani Darwiniani. Confermano di discendere dalle scimmie. Mai incontrata una "mammana" napoletana? Una di quelle che fa colazione con sanguinaccio e pastiera? Fisico che da solo occupa tutto l'albero genealogico. Però su un altro versante sono evoluti: da sempre hanno sdoganato "il femminiello" (veramente quasi venerato), un ragazzo con movenze, usi e fare da donna, abbigliamento trasgender e "piccola nave scuola dei giovincelli". I gay? I napoletani sono avanti! I camorristi li odiano (nun sonn' 'omm!") ma da piccoli inculano i giovincelli maschi femminielli. Un mondo a parte. Loro.

    RispondiElimina
  13. colonel.blimp5 maggio 2014 09:22

    E poi Manfano promette di rincrudire i daspo! Ma se già non è rispettata la normativa vigente! E se già entrano allo stadio bombe carta, bengala e petardoni! E l'altro pagliaccio che telefona alla vedova! L'ho vista in tivù: quella è fiera, quella è adamantina, quella il bamboccio l'ha mandato affanculo per direttissima anche se non vogliono dircelo.

    RispondiElimina
  14. Sopravvissuto5 maggio 2014 09:23

    Tanti amici? Non hanno contato i nemici!!! Speziale é la pronuncia bolognese-doc di "speciale". Ignoranti.

    RispondiElimina
  15. Sopravvissuto5 maggio 2014 09:27

    Renzi non ho abbandonato lo stadio. Ero vicino alla vedova. Infatti avevano chiuso tutte le uscite. Era vicino al bar, caffettino caldo, pulloverino, sguardo da "tosto" e ricerca consensi....Qualcosa succederà. Infatti, senza di lui é successo di tutto. Notare il Renudista Saviano: Abete eletto dal 2007 non ha fatto nulla, ne decisioni ne normative, ne leggi. Ha delegato tutto. Specialità della casa, visto che il fratello ha avuto una delega-appalto per gestire eventi culturali mega in Italia. 'Ndó se magna, Dio ce manda....!

    RispondiElimina
  16. Ma vuoi mettere? Ci pensi se la coppa fosse stata in mano al lampredottaio di piazza de' Nerli?

    RispondiElimina
  17. colonel.blimp5 maggio 2014 09:30

    Certo Pollock, quella è rozzezza! Invece, così sono ristabiliti i diritti dell'aristocrazia. Pares cum paribus!

    RispondiElimina
  18. Sopravvissuto5 maggio 2014 09:38

    Però nella foto dei malavitosi con la coppa, se notate, Genny ha cambiato la maglia. Lui sa come si fa. Alfano "Riconsegneremo gli stadi alle famiglie". Che comandano.

    RispondiElimina
  19. colonel.blimp5 maggio 2014 09:39

    E ricordiamoci, al proposito, che secondo lo Schreber De Laurentiis è un «patrizio». La raccontai al marchese Martelloni: per poco non mi moriva davanti, strozzato dagli sghignazzi. Mi disse che se c'erano altre cose così avrebbe cominciato a frequentare cloaca. Stavo per dirgli che non poteva, che lui non sapeva nemmeno se il pallone fosse sferico o cubico, ma poi pensai allo Schreber, appunto, e a Zazà e mi tacqui.

    RispondiElimina
  20. Sopravvissuto5 maggio 2014 09:41

    Palumbella da capo degli ultras napoletani é diventato giornalista e conduttore in televisioni campane, Genny mi attendo venga invitato da "Amici" (ah ahah ah ah) oppure protagonista di "Extreme makeover".

    RispondiElimina
  21. Sopravvissuto5 maggio 2014 09:42

    Coppa Italia, le autorità hanno assicurato che quanto successo non aveva nulla a che fare con i tifosi di calcio. Sarà stato qualche ultras del curling

    RispondiElimina
  22. Sopravvissuto5 maggio 2014 09:43

    Alfano: "Sulla partita nessuna trattativa coi tifosi". Gli ultras hanno deciso in piena autonomia.

    RispondiElimina
  23. Sopravvissuto5 maggio 2014 09:51

    Immaginate se c'era Caressa, all'Olimpico! Sarebbe stato epico!! "Benedetta! Aspetta a butta' giù la pasta, qua se stanno a scanna'...Beppe, te che pensi? Ja famo a farce du' spaghi prima de mezzanotte?"... " Concordo Massimo, si fa dura all'inizio ma bisogna evitare che scuocia...".

    RispondiElimina
  24. colonel.blimp5 maggio 2014 09:52

    Si dice sempre così: criminali che non hanno nulla da fare col calcio. Non si capisce perché il cittadino comune dovrebbe essere rassicurato da una simile affermazione e in cosa le autorità si troverebbero deresponsabilizzate se anche ciò fosse vero. Comunque il Bamboccio in tribuna faceva quasi tenerezza: non lo cagava nessuno, tutti attorno al cinematografaro che tiene i contatti diretti con la camorra e dunque era il mattatore. Poi, arriva uno di fretta e gli fa segno, com il babbo al bambino: «Vieni si torna a casa, si è fatto tardi!». E il Bamboccio, compìto compìto, si alza e lo segue.

    RispondiElimina
  25. colonel.blimp5 maggio 2014 10:03

    E vu' ci avehe pure creduho a i' Bamboccio, tutt'infervorahi, e' me ne rihordo bene e vi fo grazia dei poste in copiaincolla! Ve lo diceo che l'era quel che l'era e voi a dì come quello che adesso manda se stesso su cloaca! Vi diceo anche: badahe, l'operazione Napolitano-bis, sabotare Rodotà, intronizzare Letta e' son regali a Grillo che nemmeno Grillo la li avrebbe mai sognahi. Vu' vedrehe adesso alle 'Ropee! E già sabato scorso, con quel lacchezzo d'i' Genny, e' son stahi milioni di voti spostahi! Grillo si frega le mani, e l'uccello per giunta!

    RispondiElimina
  26. Sopravvissuto5 maggio 2014 10:05

    Stupendo su Google! Aprite la pagina e da ieri ci sono due opzioni: "Mi sento fortunato" e "Chiedi a Genny".

    RispondiElimina
  27. Sopravvissuto5 maggio 2014 10:06

    Renzi "Basta essere ostaggi delle tifoseria". Nessuna ha detto a Fonzie che é una frase vecchia strausata da addetti ai lavori e non?

    RispondiElimina
  28. Secondo l'Unità

    http://www.unita.it/italia/genny-a-carogna-camorra-ultras-napoli-fiorentina-coppa-italia-mastiffs-droga-misso-rione-sanita-boss-1.566969



    la foto di Genny 'a carogna con la Coppa Italia risale al 2012, quella vinta dal Napoli contro i gobbi

    RispondiElimina
  29. Dove non arrivano le palle delle istituzioni italiane, penso dovrebbero arrivarci quelle delle istituzioni europee: "Revocate al Napoli la Coppa Italia e il diritto a partecipare alle coppe europee per il 2014-2015, o squalifichiamo tutti i club italiani dalle competizioni europee per il 2014-2015 e 2015-2016", e tutti a casa.

    RispondiElimina
  30. Sopravvissuto5 maggio 2014 10:32

    Abete sviene. "Quelli" lo hanno messo li a riscuotere il pizzo calcistico.. Comunque, ennesima coppa insanguinata.

    RispondiElimina
  31. Se squalifichi i club italiani per il 2014-2015 e il 2015-2016, il Napoli devi squalificarlo anche per il 2016-2017.
    Non lo faranno mai.

    RispondiElimina
  32. Sopravvissuto5 maggio 2014 10:49

    Peggio! Già delinqueva.

    RispondiElimina
  33. Anch'io ero solito deridere l'uso dei nomi dei meridionali, ma ho dovuto smettere quando me n'è toccata una con nome anglosassone (all'anagrafe, non un soprannome!) e cognome terùn; fortunatamente, però, fisicità e femminilità sono all'opposto di quelle della mammana descritta dal Sopra, tipologia molto presente sì, ma presente quanto quella opposta (direi che al Sud sommariamente o son cessi o son bone, è poco presente la categoria intermedia delle "nè brutte nè belle"), con cui comunque il meglio di me l'ho dato una quindicina d'anni negli appartamenti delle iscritte fuori sede a unifi (mentre i miei amici preferivano inseguire yankees ubriache che girellavano per i locali del centro con ciabatte di gomma, piedi sudici e improbabili vestitini estivi dai colori sgargianti). Resto dell'idea che sul materasso abbiano una marcia in più, nessuna come loro fa apprezzare l'essere maschilista.

    RispondiElimina
  34. "una quindicina d'anni fa" volevo dire

    RispondiElimina
  35. No al razzismo riguardante la fregna

    RispondiElimina
  36. La mia amica guida, per le americane descritte dal Vita "che girellavano per i locali del centro con ciabatte di gomma, piedi sudici.."usa un termine più sottile quando le porta a giro " quelle che girellano con le infradito schiacciamerda"

    RispondiElimina
  37. Macchè razzismo (datemi Ainett Stephens e vi solleverò il mondo!), è solo sociologia della fregna.

    RispondiElimina
  38. Ho visto cose che voi umani non potete neanche immaginare.

    RispondiElimina
  39. sono d'accordo con la tua amica guida, è un dettaglio che per me ha un po' l'effetto del bromuro, con i loro infradito alti 3mm raccolgono sotto al piede la merda di piccione, di cane e di cavallo, di sopra gli schizzi di vomito dei 15 Bloody Mary che si bevono a sera.

    RispondiElimina
  40. E allora raccontaceleeee!!!

    RispondiElimina
  41. Non si può. Sono nobile almeno quanto il marchese.

    RispondiElimina
  42. Sopravvissuto5 maggio 2014 11:42

    Mostra foto! Non fa "a carogna".

    RispondiElimina
  43. Sappiate solo che sono storie di tedesche e tarzanelli, polacche e tampax, cinesi e organi riproduttivi.

    RispondiElimina
  44. colonel.blimp5 maggio 2014 12:02

    Foco, il Marchese Martelloni con le donne è molto più stronzo di me, quindi puoi andarci liscio. L'altra sera ordino un irish coffee, tutto e quasi solo panna però servito da una figliola che mette sull'attenti quel che allo Schreber perì precocemente. Il Marchese mi dice, facendosi accuratamente udire da quelle al banco: "E fattelo cambiare, no? Io quando non sono contento grido e loro si adattano. Femmine sono, no?".

    RispondiElimina
  45. Sopravvissuto5 maggio 2014 12:14

    Quasi mezzogiorno...arrivata il pranzo! Melanzane alla parmigiana!

    RispondiElimina
  46. colonel.blimp5 maggio 2014 12:53

    Sopra, direi che siamo anche sotto California e il Giannelli, gobbi sì ma che, almeno, una partita di calcio sanno più o meno leggerla. Lì non si salva nulla: cervello in merda, malafede totale, incompetenza agitatissima. Oggettivamente, il suo conterraneo Genny ci è meno ostile. Certamente, è meno coglione.

    RispondiElimina
  47. colonel.blimp5 maggio 2014 13:07

    E adesso un quiz per tutti voi: cosa sta biascicando, nella foto qua sopra, Core 'e Napule?

    RispondiElimina
  48. Sopravvissuto5 maggio 2014 13:12

    Ah ah ahah ah ah ah...,,BLIMP, me stavo a schianta' al semaforo, nel leggerti!! Ma cosa pensava, l'ex Latte con Omega2? Raccogliere consensi? Ma da quando il Granducato conta qualcosa? Ah ah ah ah...e attenti!! Manca solo che Ciclo-perenne foraggi il mercato dei falsi Tod's e Fay, per dare da mona a DV. (Brutta cosa non trombare mai....).

    RispondiElimina
  49. Sopravvissuto5 maggio 2014 13:18

    Sta sfidando una tifosa dell'Emilia-Romagna: "Ven' accá...T' facc' veré 'o curaggj'...spoglj't....T' facc' verë accom' more n' uttagljan'...

    RispondiElimina
  50. Sopravvissuto5 maggio 2014 13:22

    Giuseppa Verdi ha preso schiaffi da tutti.....Come mirare un obiettivo per una intera stagione e fare cilecca. (Se arriva Jingle...sale sulla ferita!)

    RispondiElimina
  51. "Quantomeno discutibile? Come cazzo ti permetti?"

    RispondiElimina
  52. colonel.blimp5 maggio 2014 13:33

    Ahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  53. colonel.blimp5 maggio 2014 13:38

    Impressionante sonata in re maggiore! E tu, Sopra magnaccia, stai a vendere i biglietti a una folla sterminata che aspetta da ormai due ore il proprio turno! Ma attento, se ti vede il Genny, il bisnesse lo vuole lui!

    RispondiElimina
  54. Pur essendo questo 'a carogna della stessa pasta di Ivan, almeno l'ultrà serbo mostrava più dignità in due aspetti: non si toglieva la canottiera per risparmiarci la vista della buzza, teneva il passamontagna per risparmiarci la visione della sua faccia di culo.

    RispondiElimina
  55. colonel.blimp5 maggio 2014 13:46

    Ahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  56. colonel.blimp5 maggio 2014 13:57

    Quello che è imperdonabile, gravissimo e a tutto dire infame è il dileggio verso i nostri tifosi, che si sono sobbarcati una trasferta rivelatasi pericolosissima, hanno subìto, prone le somme autorità dello Stato, la legge del Genny e si sono radunati comunque a migliaia (i cori arrivavano fino a San Domenico, dove mi trovavo in quel momento! Era struggente!) per rendere onore a chi alla bandiera aveva saputo rendere onore sul campo! Vergogna! Vilipendio! Oltraggio ai sacri colori! Nella merda eterna chi osò quello che non ricordo aver mai nessun gobbo osato!

    RispondiElimina
  57. Sopravvissuto5 maggio 2014 14:17

    É il calcio, non lo sport. Il calcio con simbolo chimico Na, quello che sta nel latte. Provoca problemi.

    RispondiElimina
  58. ??????????

    http://www.violanews.com/stampa/e-ora-la-fiorentina-rischia-piu-del-napoli-20140505/

    ?????????

    RispondiElimina
  59. colonel.blimp5 maggio 2014 14:40

    Anto, un po' per uno non fa male a nessuno... Guai a punire solo loro e per quello che sono, dei delinquenti notori. Si tratta di compensare, di non lasciarli soli al buio. Vorrei sapere che ne è allora dei cori per Superga domenicanalmente intonati dai drughi. Comunque in quel caso i DV devono fare un casino che non finisce più! Poro Bamboccio, passando sopra il suo capo ci faranno pure questa infamia! Poro re travicello! Fai cheese, coglione! Macchietta! Stenterello!

    RispondiElimina
  60. A me Nuvola e Filippo mi fanno bollire il sangue. Roba che Lud/traversi/pixel insieme si sognano.

    RispondiElimina
  61. Ma che ha fatto Nuvola, ha querelato qualcun'altro?

    RispondiElimina
  62. Foco, davvero non ne vale la pena. In quanto al Chiari, vorrei chiedergli come mai, dopo aver scritto che non avrebbe più postato sul sitone finché non avessero reso obbligatoria la registrazione, abbia cambiato idea. Vorrei chiederglielo senza polemica, nella convinzione che i suoi interventi siano sprecati per un sito dominato da Traversi e Zaller. In quanto all'irish coffee del Colonnello, invece, andiamo molto male!

    RispondiElimina
  63. Magari, Pollock! La tua amica, querula più che querelante, ha sparso sul sitone tutto il suo fiele contro tifoseria e società.

    RispondiElimina
  64. Allora devo dire menomale!!! Così disperde un po' delle sue forze altrimenti concentrate tutte solo contro di me. Scusate l'opportunismo.

    RispondiElimina
  65. Nel tuo caso ci penseranno i suoi avvocati, ovviamente se verranno pagati. Settimana scorsa, in una riunione, mi è uscita una frase del genere: "faccio l'avvocato, di etica non mi occupo". Sentendomi, mi sarei preso a calci, ma forse mi è scappata una goccia di verità.

    RispondiElimina
  66. Ho come il presentimento che li vorranno da me quei soldi ah ah ah ah

    RispondiElimina
  67. Colonnello, Ti capisco. E' capitato anche a me (non con l'irish coffee). A volte mi chiedo se abbia senso questa battaglia, sapendo quanto sia lontana ed improbabile la vittoria. Poi, dopo uno sguardo alla condizione degli schiavi (pensiero che tengo quotidianamente lontano per una questione di salute mentale), mi tornano immediatamente le forze.

    RispondiElimina
  68. http://www.violanews.com/stampa/saviano-la-camorra-e-nel-calcio-da-anni-20140505/

    RispondiElimina
  69. E che cazzo doveva fare Renzi? Sta a vedere che il fatto che la tifoseria del Napoli sia in mano da decine d'anni alla camorra è colpa di Renzi! Se c'era Grillo...Il problema dell'Italia è proprio questo, che vanno dietro anche a Grillo, anche a Genny la carogna, a chi sbraita e intimidisce, o, comunque sbraita. Cultura di popolo che fa cagare e chi ci governa nasce da quello. Se il 25% degli italiani votano Grillo, il 30% nemmeno ci vanno a votare ed il 25% voteranno ancora Berlusconi, nemmeno la bomba atomica ci salva più, altro che Renzi. Io resto in Brasile, almeno si tromba.

    RispondiElimina
  70. http://www.violanews.com/news-viola/ci-e-sfuggita-la-situazione-di-mano-20140505/

    RispondiElimina
  71. No, non hanno trattato. No.
    http://www.firenzeviola.it/rassegna-stampa/la-nazione-incontro-segreto-fra-gli-ultras-156137

    RispondiElimina
  72. Se alle prossime politiche non ci saranno i radicali, anch'io forse voterò Grillo. Quel che è certo è che non voterò Renzi.

    RispondiElimina
  73. A meno che non si candidi il buon Genny, perché da sottoculturato quale sono lo voterei senza pensarci.

    RispondiElimina
  74. Sopravvissuto5 maggio 2014 16:56

    Infatti non c'é stata nessuna trattativa. Hanno deciso e basta. Chissà il capo ultrá del Napoli dove deciderà (e orario) di giocare la SuperCoppa.

    RispondiElimina
  75. Io la giocherei a Parma

    RispondiElimina
  76. colonel.blimp5 maggio 2014 17:09

    Ahahahahahahahahah! Pollock, là ci sono persone serie, come disse uno qui... ahahahahahahahah! Ma come avanza invece Foco, meglio a Pietrasanta, mille volte meglio... ahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  77. Invece di fare battutine del cazzo, patetiche quelle sì, cosa avrebbe dovuto fare un presidente del Consiglio in carica da tre mesi? Dimmelo. Mandare tutti a casa? e con che poteri? Avrebbe dovuto fare qualcosa prima? e quando? quando era sindaco di Firenze? mi sembra che cerchiate il bersaglio più sbagliato per manie preconcette. Tra tutti quelli che si son ricoperti di merda sabato, e l fila è lunga, Renzi è quello che se ne può tirar fuori più di tutti. Se Grillo vincerà alle europee ci faremo prendere ancora di più per il culo da tutta Europa, l'importante è che non vinca alle politiche.

    RispondiElimina
  78. colonel.blimp5 maggio 2014 22:08

    Ma non la lavorano, la fumano... ahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  79. Ecco, è uscito fuori il vero mestiere della Carogna, vende profumi ai giocatori del Napoli. In effetti dalla foto si nota che usa Bulgari Man.

    RispondiElimina
  80. colonel.blimp5 maggio 2014 22:10

    Sopra, Pippo ha dichiarato che ti risparmia. Ringrazia, almeno! Foco, dalla testa china di quello che è accanto capisci che è stato annichilito dall'aroma.

    RispondiElimina
  81. Troppo sandalo e poco agrume nell'essenza.

    RispondiElimina
  82. Siete solo dei midtificatori. Gwmenny non sarà un giglio, ma è pur sempre un figlio (di chi lo lascio pensare ai malpensanti), vittima di questo mondo. Infatti i giornali se lo contendono:
    http://m.vanityfair.it/news/italia/14/05/05/genny-carogna-intervista

    RispondiElimina
  83. Quello che mi mette più paura è che c'ha un tatuaggio simile ad uno mio. Ci sarà anche un Foky dentro di me?

    RispondiElimina
  84. Sopravvissuto5 maggio 2014 22:53

    Premio alla peggiore intervista dell'anno. Quindi è rintracciabile. Se io metto mio figlio sulla balaustra, in tribuna, lo steward mi invita a scendere...uno come lui fa quel che vuole. Democrazia? (BLIMP, ho scritto contro Nuvola e basta, gli altri post sono di qualche soggetto "carogna").

    RispondiElimina
  85. Sopravvissuto5 maggio 2014 22:55

    O' Rodgers!! Mou sarà catenacciaro ma pure te!! Hai fatto e disfatto tutto da solo!! Ma dai...da 0-3 a 3-3!

    RispondiElimina
  86. Sopravvissuto5 maggio 2014 23:58

    Neanche Gat é riuscito (tentativo maldestro) a salvare Callista.

    RispondiElimina
  87. Ecco la terribile minaccia, artro che camorra! Se qualcuno canta alzo le braccia e libero le ascelle!

    RispondiElimina
  88. Villano come al solito sei tu. Secondo te un presidente del Consiglio in carica da tre mesi avrebbe dovuto chiamare il Ministero dell'Interno e dire cosa? non fare la partita e mandare tutti a casa con il rischio di seminar di morti e feriti innocenti un sabato coglione? Arrestare Genny la carogna? Idem. Quelle situazioni esplosive che non son certo ascrivibili a chi al governo c'è da tre mesi, devono essere evitate anticipandole, e punite dopo ed in Italia non si fa nè l'uno nè l'altro, ma quando ci sono le devi solo subire cercando di non farci andar di mezzo tutti quelli che non c'entrano. Nell'occasione c'era poco da fare. Dopo, subito dopo, un Presidente d Federazione serio (non il presidente del Consiglio che non c'entra un cazzo) revoca l'assegnazione della Coppa Italia, la lascia vacante, ma la toglie dalle mani di chi ci ha coperto di ridicolo. Sarebbe già un inizio invece parla. Bla-bla per un paio di giorni e poi tutto come prima. Non so dove hai letto che avrei dato a Grillo qualche colpa dell'accaduto, evidente la vena si intasa quando t'incazzi, a Grillo, o, meglio, a chi lo vota, do' tutt'altre colpe.

    RispondiElimina