.

.

martedì 6 maggio 2014

Pane, vino e zucchero

Noi parliamo di “Genny ‘a carogna” come di un personaggio eccessivo, giudizio legittimo ma troppo di pancia, perché giudizio molto più superficiale delle buche lasciate da Renzi sulle strade di Firenze prima di andare a Roma dove gli è cresciuta subito la pancia. Genny, come tutti noi avrà avuto un trascorso che lo ha segnato, basta vedere il suo torace senza la t-shirt solidale di Emergency, comprata solo per aiutare Gino Strada, un torace segnato dai tatuaggi di chi ha vissuto le difficoltà della strada. Chi non ha mai avuto momenti di difficoltà? E se uno nasce figlio di un affiliato dei Misso, non potrà certo dir messa, o aspirare a diventare MInistro della Sanità, ma boss del Rione Sanità almeno quello si. Il calcio degli ultras e degli eccessi vede varie tipicità, dalla diffusione della Cocaina IGP di Scampia in curva, che fa concorrenza sleale al vecchio panino con la porchetta di Ariccia, la prima tagliata con il borotalco, la seconda invece ancora a coltello, fino al nuovo presidio dell’eccellenza romana, che dopo il carciofo alla giudia e la “puncicata”, ci ha presentato in occasone della finale di Coppa Italia, la “leggera sparatoria”. La mancanza di equilibrio del resto è tipica del tifoso, oltretutto "Genny ‘a carogna” dimostra di averne anche troppo rimanendo appollaiato per ore ed ore su divisori che sono invece l’espressione tipica degli stadi più vetusti. Quelli si da combattere. Genny avrebbe bisogno di vivere un esperienza ai lavori socialmente utili magari in Maratona a Firenze dove le barriere sono state abbattute, dove senza la possibilità di cavalcare nessun divisorio, potrebbe rilanciare la mitica “cassatina” invece delle solite estenuanti trattative con la Digos. Il tifoso del resto è squilibrato in quanto tale, basta un risultato negativo e l’Inter sarà irrimediabilmente quarta, e siccome ci aveva creduto anche Mazzarri, c’è rimasto male, ce l’ha con noi che ci siamo dimostrati più carogne di Genny, falsi più di quel nueve di Montella, capaci di regalare false speranze ancora più di Wanna Marchi. Se stasera vinciamo contro il Sassuolo ci saranno 7 punti tra noi e il nuovo che avanza, un fossato che costringe i carenti di equilibrio ad aspettare che venga abbassato il ponte levatoio, quello di una sconfitta interna clamorosa e per certi versi agognata, per tentare l’ultimo assalto al castello, o meglio, all’uomo di Castello di Cisterna. Eccessi di chi non vede il bicchiere mezzo vuoto solo perché usa la cisterna come unità di misura, vedi le sfide contro il Verona, anzi, vedi doppio le sfide contro il Verona dopo aver svuotato la cisterna. Non è che io ne sia immune da questi eccessi, anzi, non parlo certo da chissà quale pulpito, divisorio, transenna e chi più bombe carta ne ha più ne metta a disposizione della curva. La mancanza di equilibrio è sempre stata una mia fedele compagna di viaggio, e a proposito di compagna, la Bice ha scovato una foto di quella di Genny, ironia della sorte proprio un informatrice della Polizia detta “Ada ha dda parlà” per via della lingua lunga. Dicevo della mia compagna di viaggio che è stata l’unica a non avermi mai fatto “becco”, diciamo che sin da piccolo sono stato subito definito un fenomeno, perché ho cominciato presto, molto presto. A proposito dell’equilibrio, e dell’eterna lotta che conduciamo fin dalle prime fasi della nostra esistenza, quando ero bambino per esempio, volevo imparare assolutamente ad andare sui pattini, ma come detto non avevo un gran senso dell’equilibrio. Ricordo per dirne una, che mi piaceva Speggiorin. E infatti, come partivo, cadevo quasi subito perché mi girava tutto e non riuscivo a pattinare neanche per dieci secondi. Tanto che  fui definito un oggetto msterioso proprio come Speggiorin. Le cose cominciarono a migliorare non solo con l’arrivo dei Pontello, soprattutto quando mio nonno Gastone detto “i’ briaho” smise di darmi a merenda il pane con vino e zucchero.

87 commenti:

  1. Avete letto le dichiarazioni del giovine ovino di casa juve? "La terza stella (sulla maglia ndr) non ci sarà. Per noi gli scudetti sono 32, anche se la contabilità dice 30. Poi quando qualcuno arriverà a poter mettere sulle maglie la seconda stella noi potremo esibire la terza, per rimarcare la differenza".

    Ma che cazzo di ragionamento è? Ma quanto è idiota?
    Quasi quasi preferisco le interviste al buon Genn 'a carogna.

    RispondiElimina
  2. colonel.blimp6 maggio 2014 08:04

    Già, Pollock, hai visto che panza gli è subito venuta al Pagliaccio, a piaceri romani? I' culo a sposo, si diceva a Firenze (non sento più dirlo da decenni)! Le buche da colmare sono un mito! Una campagna elettorale solo su di esse, e poi il nulla. Almeno Genny mantiene le sue promesse, le tiene strette sotto l'ascella e le rilascia quando vuole lui. Del resto, noto che anche Anto si accoda alla solfa cominciata ieri: «E' meglio Genny di...». Genny è meglio di quasi tutti quelli che conosciamo. E allora perché non dovrebbe comandare lui, scusate tanto? All'Olimpico ha assicurato l'ordine pubblico, intanto. Vedrete che per le buche troverà la soluzione. Ce le appianerà a spazzatura dei vicoli, e poi sopra uno straticello (lieve lieve, per non appesantire) di catrame alla Domenici, al fine di marcare una continuità con la grande storia fiorentina.

    RispondiElimina
  3. colonel.blimp6 maggio 2014 08:43

    Lo Schreber, cattivo medico di se stesso, sembra però avere un «dono» per Ludde e lo sta placando. A bacinbocca del montecarlino Ludde si fa persino spiritoso: la battuta sul Sopra è oggettivamente indegna di lui, fa ridere infatti! Cosa può l'amore in un uomo! L'equivalente giapponese di Wanda Nara? Sudo Magodo!

    RispondiElimina
  4. Giancarlo Capelli parla bene, ma si è dimenticato di togliersi gli occhiali, quelli tipici con lente gialla che aiutano tantoo durante le sparatorie.

    http://video.repubblica.it/sport/coppa-italia-il-capo-ultras-milan-genny-e-stato-un-grande/164845/163337?ref=fbpr

    RispondiElimina
  5. colonel.blimp6 maggio 2014 09:25

    Adotta un Genny! Ore felici!

    RispondiElimina
  6. Comunque dopo tanti problemi ai legamenti, finalmente una frattura.

    RispondiElimina
  7. Le merende a pane vino e zucchero sono state un bel pezzo della mia infanzia. Ricordo ancora con commozione mia nonna che alle domande di mia madre su come mi fossi comportato, ripeteva: "All'inizio è stato un diavolo, poi, come sempre, dopo la merenda s'è calmato."

    RispondiElimina
  8. colonel.blimp6 maggio 2014 10:25

    Ahahahahahahahahahah! «Parlare con gli ultras è stato un errore»... ahahahahahahahah! E tu dov'eri? Ahahahahahahahahahah! E chi ha fatto questo tragico errore lo lasci al suo posto? Ahahahahahahahahahahah! Pagliaccio! Burattino! Stenterello! Ahahahahahahahahahahah! Genny sei un grande! Marxianamente, hai «fatto scoppiare le contraddizioni»... ahahahahahahahah! Legnate alle Europee, grazie al Genny! Ahahahahahahahah! Deutschland über Alles! Ahahahahahahah!

    RispondiElimina
  9. Sopravvissuto6 maggio 2014 10:26

    Ma...fanno anche parlare 'sta gente?!?! Vergognosi, tutti.

    RispondiElimina
  10. Stasera quindi turnover

    RispondiElimina
  11. Sopravvissuto6 maggio 2014 10:34

    Le tre perle di ieri: 1) Varriale, la sua trasmissione senza un accenno al comportamento della tifoseria viola. Meglio far parlare i testi a discarico, napoletani. 2) Sconcerti, che prevede vittoria del Sassuolo. 3) Rigore per la Lazio inesistente; come falsare le partite. 4) Il post di NuvolaViola. 5) Le banalità ascoltate e lette in 48h di informazione. 6) Un signore del mondo-calcio che alla domanda "Roma é pronta per ospitare la finale di SuperCoppa?", ha candidamente risposto "Si, perché no". 7) Laganá (chi cazzo deve stare in una trasmissione pseudo-sportiva!!) che ha detto "C'é un'idea distorta della tifoseria della Roma".
    Acclarato, molte persone hanno la faccia come il culo.

    RispondiElimina
  12. Sopravvissuto6 maggio 2014 10:35

    Erano 7, ma tanto danno tutti i numeri....

    RispondiElimina
  13. colonel.blimp6 maggio 2014 10:38

    Sì, va be', Foco, se te la prendi anche con Varriale...

    RispondiElimina
  14. Sopravvissuto6 maggio 2014 10:41

    Ero il Sopravvissuto...Blimp.

    RispondiElimina
  15. Sono tanti, Sopra. Così tanti che si potrebbe pensare di sostituire i combattimenti di cani organizzati dalla zoomafia con quelli tra ultras, ovviamente fino alla morte. Loro si sfogherebbero, noi ce ne libereremmo.

    RispondiElimina
  16. 1)Varriale chi? 'o chiatt?
    2)Sconcerti è come Blimpe, vuole Spalletti
    3)Tutta colpa degl estremisti Braschi
    4) Sono indagato non posso emettere giudizi
    5) Le banalità peggio solo delle bananalità lanciate dagli spalti
    6)Roma città aperta alla Super Coppa parere anche di Rossellini.
    7)Per Laganà c'è solo una rima che riguarda "so 'mà"

    RispondiElimina
  17. Sopravvissuto6 maggio 2014 11:02

    Parallele internazional-napoletane:
    1. The Guardian: "Il Napoli è club di una roccaforte della mafia", scoppia la bufera (Mattino.it )
    2. Guardian, che gaffe: "Napoli roccaforte della mafia". Da sempre i luoghi comuni, col calcio, ci azzeccano veramente poco: il pezzo di mercato pubblicato negli scorsi giorni dal quotidiano inglese The Guardian ne è l'ennesima dimostrazione. Decisamente discutibile la scelta dell'autore, che in poche ore ha ricevuto le lamentele indignate dell'ambiente partenopeo. (Sole24ore)
    3. The Guardian: "Il Napoli roccaforte mafiosa". Dura replica della società: "Basta stupidi luoghi comuni". (Messaggero.it)
    4. "Come se ciò non bastasse, Genny 'a carogna non sarebbe solo un uomo che ha precedenti per droga e un Daspo, ma è segnalato più volte dai pentiti come una sorta di anello di congiunzione tra camorra e tifoseria. Emiliano Zapata Misso, che è nipote di Giuseppe Misso, capo storico della camorra napoletana, parla di una tifoseria eterodiretta dai clan e fa riferimento proprio a Genny, che è figlio di Ciro De Tommaso, ritenuto affiliato al clan Misso. E in passato Genny aveva fatto parte dei Mastifss, i mastini, storico gruppo napoletano. D'improvviso ora ci si accorge che nelle tifoserie organizzate la camorra ha un ruolo importante. Eppure basta leggere le inchieste degli ultimi anni, le dichiarazioni dei pentiti. Testimonianze che parlano di un altro gruppo ultrà chiamato Rione Sanità, comandato da Gianluca De Marino, non un tifoso qualsiasi, ma il fratello di un membro dell'ala militare del clan Misso. E potremmo raccontare ancora dei rapporti tra il gruppo Masseria Cardone e il clan Licciardi, o dell'infiltrazione dei Mazzarella nei Fedayn o nelle Teste matte". (Repubblica.it)
    Per inciso: nel 2005 una mia collega fu fermata in auto, a Napoli, e le fu detto "Scendi...mi serve la macchina...".anticipatori del car-sharing?!?

    RispondiElimina
  18. colonel.blimp6 maggio 2014 11:12

    Sopra, Disqus ancora ti fa torto, scusa. Comunque la vita insegna che tutti i luoghi comuni sono deposito di saggezza (e ciò sia detto anche per i fiorentini, intendiamoci). Pollock, quella su Sconcerti lo sai che me la paghi...

    RispondiElimina
  19. Sono Sconcertato Blimpe

    RispondiElimina
  20. colonel.blimp6 maggio 2014 11:31

    Vedo che alteri il mio pensiero, mistifichi, estrapoli, monopoli, calciopoli, calunni e vai sul personale, Pollock. Vorrei che tu mi cancellassi dagli utenti registràti, a questo punto. E non mi dire che non puoi farlo perché non sono registrato!

    RispondiElimina
  21. Denunciami a Blogspot, è già aperto un fascicolo.

    RispondiElimina
  22. colonel.blimp6 maggio 2014 11:34

    Sì, ma ne hanno strappato giusto la foto di Sylva Koscina.

    RispondiElimina
  23. Le ultime ricostruzioni parlano di un Genny duro verso Hamsik "Se nun è overo chillo ca dici t'aggia 'ammazzà". La Digos sostiene che in quell'espressione "t'aggia 'ammazzà" ci sia nascosto la parola "taggiasche". Un messaggio a qualcuno?

    RispondiElimina
  24. sopravvissuto6 maggio 2014 11:47

    Altre strade...

    RispondiElimina
  25. sopravvissuto6 maggio 2014 11:49

    alternative...

    RispondiElimina
  26. Sopravvissuto6 maggio 2014 13:27

    Ci sono certi aspetti del calcio italiano che potremmo tranquillamente definire inquietanti. Alcuni ne svela una talpa rimasta anonima, un agente della DIGOS, intervistato da Il Secolo XIX: “Perché parliamo con genti tipo Genny ‘a Carogna? Perché una mano lava l’altra, meglio fare una brutta figura piuttosto che correre il rischio che qualcuno si rompa la testa. E poi sono quelli che se ne stanno con il culo al caldo che la chiamano figura di merda, chiaro? La Carogna ha fatto da tramite, non c’è stata nessuna trattativa. Sì, anche io lo faccio sempre, lo faccio al telefono, anche durante la partita. Sono allo stadio per garantire l’ordine pubblico…Mi risulta che quel signore, la Carogna, avesse scontato il suo Daspo, quindi allo stadio ci poteva stare“. E andiamo! Legittimiamo! A quando una sceneggiata di Genny da Barbara D'Urso?

    RispondiElimina
  27. Ahahahahah, il sitone è incredibile, miri a uno(a?) e si sentono colpiti in cento...ehhhh, la malafede, che brutta bestia.

    RispondiElimina
  28. Tadaaa... colpo di scena: il test del guanto di paraffina parrebbe scagionare tal De Santis dall'accusa di aver sparato a tal Esposito, e allora chi è stato?
    Occhio che la risposta potrebbe trovarsi nella domanda.

    RispondiElimina
  29. http://www.ilmessaggero.it/ROMA/CRONACA/esame_stub_de_santis_negativo/notizie/669597.shtml

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/05/06/daniele-de-santis-stub-negativo-cinque-anni-di-daspo-per-genny-carogna/974661/

    RispondiElimina
  30. In questi casi è sempre il maggiordomo

    RispondiElimina
  31. C'è una parte dell'editoriale odierno di Bucchioni su Firenze Viola da sottolineare:

    "Però non abbiamo capito Montella. Dopo una finale persa forse sarebbe stata necessaria una piccola autocritica, delle aspettative meglio parlare in privato con i dirigenti per evitare di prandellizzarsi. L'ex allenatore viola era abile a caricare di aspettattiva l'ambiente per scaricare poi le sue responsabilita' sulla societa'. Si cresce tutti assieme. Montella ha già una grande squadra, ritroverà Gomez e Rossi sani, avrà altri giocatori, la Fiorentina più forte dipende anche da lui giovane allenatore di talento, ma ancora inesperto.
    Puo' e deve crescere magari con una fase difensiva migliore, una lacuna ancora evidente in questa squadra che continua a prendere gol in contropiede (due nella finale). Sabato la formazione iniziale non ci ha convinto, Tomovic contro il velocissimo Insigne (per esempio) è stato un suicidio, le sostituzioni sono arrivate in ritardo, un secondo dopo l'espulsione di Inler doveva entrare Matri per Tomovic e non per Aquilani dopo dieci minuti. Insomma, forse Montella poteva aspettare un attimo a parlare. Se poi ci sono sirene esterne (Milan?), anche su questo è logico parlarne in società.
    Nel caso sarebbe un dolore, ma per come ragioniamo noi, dai tempi di Bati per passare attraverso Jovetic, nessuno è incedibile e quando c'è una società forte com questa Fiorentina dei Della Valle, i piani vanno avanti. Ma siamo sicuri che le parole di ieri sono scorie per la delusione della finale perduta e nulla più."



    Posto che in generale sono d'accordo con il Buk, consideriamo il fatto che nel recente passato questo giornalista è stato usato come cassa di risonanza della società per mandare messaggi, in questo caso a Vincenzino.

    RispondiElimina
  32. Comunque non poteva mancare la madre di Genny intervistata da "Popra a porta":

    http://www.violanews.com/altre-news/daspo-alla-carogna-la-madre-genny-provvidenziale-20140506/



    Viviamo veramente in una società di merda.

    RispondiElimina
  33. Sopravvissuto6 maggio 2014 18:38

    5 anni di Daspo a Genny....?

    RispondiElimina
  34. Sopravvissuto6 maggio 2014 18:46

    Abete "Ci sono delle voci che sono transitate....". Ah ah ah ah ahahahah....Voci "transitate"....ah ah ahah ahahahah...ma dai...la lingua italiana!!

    RispondiElimina
  35. Formazione ufficiale:

    Rosati; Diakite, Rodriguez, Savic, Pasqual; Fernandez, Pizarro, Borja Valero; Cuadrado, Wolski; Matri.


    In panchina: Lupatelli, Vargas, Tomovic, Roncaglia, Hegazi, Aquilani, Anderson, Ambrosini, Ilicic, Joaquin, Rossi, Matos.

    RispondiElimina
  36. Rigore inesistente, difesa di merda quasi in toto.

    RispondiElimina
  37. Il Sassuolo fa il 433. Quello vero.

    RispondiElimina
  38. Agghiaccante!!!! Ha ragione Buck, invece di chiagnere e fottere sarebbe ora dare una registrata alla difesa, il prossimo anno non si possono prendere 3 goal in casa dal Sassuolo, ne perderne 5 in casa nelle ultime 6, a tutto c'è un limite........

    RispondiElimina
  39. Si potrebbe già fare le pagelle, a prescindere dal secondo tempo. Quasi quasi cambio canale.

    RispondiElimina
  40. Noi facciamo schifo, non si può essere così scarichi mentalmente, che potessimo perdere la finale di coppa Italia si sapeva, che non si trasformi in un alibi per giustificare questo scempio, sotto 0-3 in casa col Sassuolo, in questo modo, fa incazzare davvero.

    RispondiElimina
  41. Per carità, nessuno lo nega. Centrocampo che non ripiega, difesa larghissima a lasciare voragini contro tre attaccanti, attacco sterile come un mulo.

    RispondiElimina
  42. Sopravvissuto6 maggio 2014 19:54

    Ma Pasqual, in difesa...dov'é? Matri? Boh...

    RispondiElimina
  43. TeleKabul oggi ha designato Montella come eventuale successore di Conte. Flash mob in San Frediano, ahahah!

    RispondiElimina
  44. Non esiste sulla faccia della terra una difesa, o fase difensiva, come la nostra. Giratela come volete.

    RispondiElimina
  45. Con questa volevo consolarmi....

    RispondiElimina
  46. Mah, piuttosto, ho riascoltato la conferenza stampa di Montella di ieri, non riuscivo a capire e ho riascoltato con l'audio all'indietro e mi è sembrato di cogliere una parola, tipo.... LUCIANO......

    RispondiElimina
  47. Comincia la riscossa, comunque si sapeva che il Sassuolo era forte, ma forte davvero!

    RispondiElimina
  48. Pasqual che profondità! Azz. che giocatore, non sa difendere né attaccare. Chi lo schiera è peggio di lu, garantito al limone!

    RispondiElimina
  49. L'ultima cliente della giornata mi ha fatto finire alle 20, fortunatamente. Immagino sia stato il nostro peggior primo tempo in assoluto dal 1926 a oggi.

    RispondiElimina
  50. Zaza ci ama!

    RispondiElimina
  51. Dopo sabato, ma per altri motivi, VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA!

    RispondiElimina
  52. Gonfia, manca per ora, il quarto VERGOGNA....

    RispondiElimina
  53. Ora siamo fermi. Ma che gol del cazzo è stato il 4°. Abbiamo difensori di merda, questa è la verità...

    RispondiElimina
  54. Hai ragione, ma ci hai pensato tu, grazie!

    RispondiElimina
  55. E ce ne hanno risparmiati 2! Montella? Che fosse un 'grande motivatore' si sapeva. Stasera si è superato. Chapeau!

    RispondiElimina
  56. Tomovic?!?!? Certo che mettere Diakité esterno è una follia tutta montelliana. Come quella di Pasqual, come quella di ... vabbé basta...

    RispondiElimina
  57. Grande Rossi, nonostante tutto.

    RispondiElimina
  58. Pensa come si sono sentiti alcuni dei giocatori di stasera all'affermazione "voglio una squadra più forte per avere maggiori motivazioni".... grande comunicatore....

    RispondiElimina
  59. Certo che un gol così il Matri attuale non lo potrà mai fare, troppo piantato sulle gambe....

    RispondiElimina
  60. Come non essere d'accordo con te! Ultimamente Vincenzo ha perso la tramontana.

    RispondiElimina
  61. Oh bada? Così domani Pollock ci infama, ahahah! Lo spererei, sia chiaro!

    RispondiElimina
  62. Domani Pollock mi sommerge....

    RispondiElimina
  63. Comunque Pasqual è un'offesa a tutto, calcisticamente parlando. Chi lo mette non capisce un cazzo, permettetemelo!

    RispondiElimina
  64. Sconfitta meritatissima, come nessun'altra mai , almeno in questo campionato!

    RispondiElimina
  65. Montella voto 8: così reagiscono gli uomini veri!

    RispondiElimina
  66. Vincenzì datti 'na regolata, accà nisciuno è fesso! Si nun si' capace a difenne', accattatenne quarcuno 'bbuono, da rett'amme!

    RispondiElimina
  67. Anto, le parole ce l'hai, pronunciale!

    RispondiElimina
  68. Si può comprare chi si vole, ma questo la difesa 'un sa neanche i'cchellè, e 'un s'arria da nessuna parte, v'avehe voglia voglia a battere i piedi.

    RispondiElimina
  69. Anche nelle dichiarazioni post partita di stasera (SKY), condite dai rituali risolini isterici, ha ripetuto che per l'anno prossimo "siccome gli altri si rinforzeranno...si aspetta di guidare una squadra più forte". Brutto atteggiamento. Foriero di problemi per lui e per la Società.

    RispondiElimina
  70. Ho detto che ci stava fino a un certo punto, quindi che di perdere poteva starci, ma non così. E ho detto pure che della parte che non poteva starci trovo responsabile l'allenatore

    RispondiElimina
  71. Scusa, ho esagerato.

    RispondiElimina
  72. Il mio giudizio su Montella l'ho dato da tempo: è il profeta del nulla, la copia scadente di Galeone. Non conosce la fase difensiva, non sa insegnare schemi d'attacco, si affida al possesso palla che, se è a basso ritmo, diventa un bel modo di suicidarsi.

    RispondiElimina
  73. Troppo facile Antoine, te t'ha studiaho, ahahah! 'Un ci fa caso, stasera sono inebriato!

    RispondiElimina
  74. Riunione di condominio: a maggioranza Montella viene sollevato dall'incarico. Lo so, c'erano molte donne, ma non per questo digiune di calcio, anzi, mi sembrava ne capissero di più!

    RispondiElimina
  75. Cosa dirà Andrea DV? 'I ragazzi ce l'hanno messa tutta, peccato per quel tiro di Rossi deviato. Potevamo toccare il cielo con un dito'!

    RispondiElimina
  76. Ma vi rendtee conto conto che prendere 4 gol dal Sassuolo equivale allo .... non voglio esagerare. Provateci voi a fare una similitudine, se volete.

    RispondiElimina
  77. Ma come cavolo scrivo? 'Ma vi rendete conto...'. Sembra che siete tutti a nanna, ahahah! Gute nacht!

    RispondiElimina
  78. Io sto attendendo quel gran pezzo di Ana Ivanovic a Madrid. Però è in ritardo... spero non mi dia buca.

    RispondiElimina
  79. Lo dico da due anni, ma poi mi fa 70 punti e ora quasi e mi cheta.

    RispondiElimina
  80. La Ivanovic ci mette d'accordo, io la preferisco alla più decantata Sharapova

    RispondiElimina
  81. E la Wozniacki pure non scherza

    RispondiElimina
  82. Sono d'accordo.

    RispondiElimina
  83. Sopravvissuto6 maggio 2014 23:20

    The most embarassing match of the season. Difesa: attaccata sia dal mister (ieri) sia dal Sassuolo. Rasa al suolo, quindi. Voto: 4, per la volontà di far emergere Zaza-Berardi-Sansone (che forza questo...uno che gli tagliava i capelli, no?) e per Gonzalo (che vuole dare ragione a Gat). Centrocampo: Pek correva per 2, Valero giunto a ebollizione, Mati decente. Voto: 5, per la capacità di rivalutare Biondini (nominato 3 anni fa da Gat). Attacco: 3 a Matri (media delle madonne urlate, a testa, dai tifosi), 6 a Cuadrado (deve fare tutto lui), Rossi 8( come i punti in più che avremmo con lui sempre in campo). Insomma 'sta difesa é indifendibile, Montella sta mangiando,la dote, noi il fegato. Fu vera gloria?

    RispondiElimina
  84. Pollock, preparati che forse scatta la seconda querela. Provo a calmarmi con una boccia di Hennessy, ma non garantisco.

    RispondiElimina
  85. Sopravvissuto6 maggio 2014 23:35

    Fottitene. Ironizza. Sono merde i contestatori, intendo quelli con l'ironia del cazzo. Meno male che usa una metafora per definirsi tardona! Bene Zaller, stasera.

    RispondiElimina