.

.

martedì 8 aprile 2014

La Vittoria nasce in Oltrarno

La ricerca del “modulo” è diventata incessante come quella della felicità, del Santo Graal o di un volo low cost per Londra. Avere la certezza di come gioca la squadra, anche se per me risulta una visione rigida, molto più di un erezione media, è considerata la boa rassicurante intorno alla quale girare per avere un riferimento tattico preciso. Un concetto che per Montella è ben più flessibile, un po’ come quello che succede in certe fabbriche di mutande dove al personale si richiede appunto un orario elastico. Il bello del calcio però è proprio questo, quel suo modo garbato e così democratico di dare voce a tutti. Io per esempio, quando non risulto bugiardo, faccio la figura del demente che si presenta dal tabaccaio in calzamaglia con il “pacco” in evidenza, un altro, invece, ci balla sul palco risultando un’artista. Per un certo target del tifo vicino all’andropausa, una partita vinta non ha il solo significato dei tre punti in classifica come può essere per un ventenne, perché la partita vinta potrebbe rappresentare anche quella contro la forza di gravità, e così con la pastiglietta blu ce ne possiamo fottere di Newton, oltre che di Anderson che per l’appunto non è servito a un cazzo. Meglio ancora sarebbe la Vittoria della della foto che abita in via dell’Ardiglione e che in Borgo Ognissanti si sognano. I moduli a parer mio non sono altro che numeri, la Bibbia, l'antico e il nuovo Testamento, i 10 Comandamenti, i 4 Vangeli canonici, i 22 Vangeli apocrifi e agnostici, i 7 vizi capitali, i 7 Sacramenti, i 3 Re Magi, le 3 virtù Teologali, le 4 virtù Cardinali, i 3 segreti di Fatima, la Santissima Trinità.. Totale 69. E io che ho sempre pensato male, soprattutto quando vedo uscire la Vittoria con quelle gonnelline svolazzanti Le palle inattive non sono frutto di castità, insomma. Il calcio è democratico anche perché apparecchia la tavola indistintamente per chi se ne intende e per chi come me non ci capisce una mazza, una sorta di vaporizzatore popolare, un deodorante stereo che non toglie la puzza ma fa in modo che la gente non capisce da che parte arriva. Poi per ogni vecchio tifoso che se ne va ce n’è sempre uno nuovo che arriva, è per questo che spesso negli stadi si vendono collezioni di farfalle per cessazione attività di vecchi play-boy, e anche in questo caso il fallo da dietro è da espulsione. Qualcuno oltre ai ragionieri, si sarà chiesto come mai le società mirano molto al parametro zero, o me lo sono posto solo io il problema? Perché là dove non si prescrive il Viagra non resta che la caccia al campione gratuito. Nel mondo del tifo non c’è mai pace, ci sono addirittura i cacciatori di orrori ortografici, ai quali vorrei sottoporre il mio curriculum, che è la frase d’amore con la quale ho conquistato la Rita, e che spero mi possa tenere lontano almeno dagli sbianchettatori del turno di notte: “Tamo di piu tamo ogni giorno tamo ogni notte e vado a mignotte”. E se proprio dovrò cadere in errore vorrei ringraziarlo anticipatamente per la correzzione, miglioni e migliardi di ringraziamenti, del resto chi trova un’amico correttore, fa un errore. Gli ultras si differenziano dal tifoso della tribuna perché non sono solitamente uomini di grande dirittura morale, non vivono con linearità e rettitudine, e difatti muoiono in curva. Finalmente la democrazia del calcio apre spiragli di pacificazione, non tutte le tifoserie infatti si offendono, ed anche quelle non gemellate riescono grazie al fairplay ad emettere comunicati congiunti, insieme ai milanisti si è sentita la necessità di concordare che il gioco di Montolivo è più noioso di una mosca, di un orologio e di un rubinetto che perde. E prima che qualcuno mi dia dell’adoratore vorrei dare tutta la colpa di questa annata disastrosa ai Della Valle rei di avere infiltrazioni della concorrenza all’interno del consiglio di amministrazione, altrimenti non si spiega come possa essere stato scelto Pistorius come loro testimonial.

54 commenti:

  1. Chiarificatore8 aprile 2014 08:40

    Si può dire che un qualsiasi tifoso viola che faccia una qualsiasi considerazione tecnica un qualsiasi tipo di bilancio tecnico, e magari in chiave critica, sull'impatto di Gomez nella Fiorentina fino ad oggi, è un idiota galattico?

    RispondiElimina
  2. Chiarificatore8 aprile 2014 09:03

    Non sono mai stato un sinisiano, ma se Sinisa andrà, magari dopo aver battuto il Napoli a Marassi, a sostituire Mazzarri all'Inter, alla faccia dei cretini, mi diventerà simpatica persino l'Inter. Ah ah ah ah ah ah ah!!!!

    RispondiElimina
  3. Sopravvissuto8 aprile 2014 09:07

    POLLOCK, potresti superare uno dei ieri miti, Ezra Pound.

    RispondiElimina
  4. Chiarificatore8 aprile 2014 09:15

    Ho appena letto che Cuadrado sarebbe inadatto, sprecato in una squadra che abbia un centravanti di ruolo. Al delirio non c'è limite.

    RispondiElimina
  5. Il fatto è che, se poi alla Fiorentina arriverà un'offerta molto alta da una grandissima squadra europea per Cuadrado e quindi lo venderà per far cassa (ipotesi non auspicata, ma abbastanza probabile), dirà che hanno scelto di venderlo per motivi tattici e per privilegiare Gomez. Mah.

    RispondiElimina
  6. Mi meraviglio di te che lo leggi

    RispondiElimina
  7. Ripeto, mi meraviglio di voi che lo leggete. Se è per far due risate, ridete pure, ma se lo prendete sul serio non vi capisco.

    RispondiElimina
  8. Hai ragione, Jordan... comunque non mi fa ridere, sinceramente

    RispondiElimina
  9. Jordan, notizie di Attila? E' da molto tempo che non si fa vivo e mi mancano molto la sua competenza, la sua saggezza e soprattutto il suo equilibrio (merce rarissima, quest'ultimo).

    RispondiElimina
  10. Chiarificatore8 aprile 2014 09:50

    Stiamo parlando di un opinion maker ( questa è per Nanni Moretti) del salotto buono del sitone. Mica cazzi. Ah ah ah ah ah ah ah!!!

    RispondiElimina
  11. Chiarificatore8 aprile 2014 09:52

    Io invece lo trovo esilarante, l'opinion maker del salotto buono del sitone.

    RispondiElimina
  12. Anche a me, ma non lo vedo nemmeno sul sitone, Di lui però l'e-mail ce l'ho, oggi gli scrivo.

    RispondiElimina
  13. Dipende dalle condizioni di spirito del lettore. A me fa cascar le palle per terra, per cui, siccome mi fa fatica a raccattarle, evito.

    RispondiElimina
  14. colonel.blimp8 aprile 2014 10:12

    Magari Attila fa come fai tu, Franco: ci legge ma non scrive.

    RispondiElimina
  15. Chiarificatore8 aprile 2014 10:12

    Secondo me era lui. Forse non ha ancora risolto i suoi problemi personali, ai quali ha fatto cenno. L'importante è che li risolva al meglio.

    RispondiElimina
  16. O era lui o era uno malato grave di mente che si era preparato un mese per fare una pagliacciata. Anch'io sono per la prima ipotesi, mi sembra più verosimile.

    RispondiElimina
  17. colonel.blimp8 aprile 2014 10:13

    Sopra, sai se Ezra si fece la giovane Patty Pravo o se fu solo il tipico «idillio del vegliardo»?

    RispondiElimina
  18. Se era un altro allora conosceva l'indirizzo mail di Deyna.

    RispondiElimina
  19. colonel.blimp8 aprile 2014 10:15

    Posto che io di Patty ho enorme stima come artista ma come donna non mi ha mai tirato. Tuttavia, se a ottanta una come lei me la desse non starei a guardare per il sottile.

    RispondiElimina
  20. colonel.blimp8 aprile 2014 10:16

    Pollock, il problema è che su cloaca c'era un tempo chi distribuiva (e dall'alto) gli indirizzi mail.

    RispondiElimina
  21. colonel.blimp8 aprile 2014 10:18

    In genere non mi piacciono tantissimo le donne dietro i lineamenti delle quali so indovinare i lineamenti del padre. Mi piacciono le donne che somigliano alle madri.

    RispondiElimina
  22. Una come lei quando ne aveva 16

    RispondiElimina
  23. colonel.blimp8 aprile 2014 10:32

    Sì, ok. Diciamo 18, per non aver guai.

    RispondiElimina
  24. Quando sculettava al Piper me la sarei fatta anch'io che avevo più o meno la stessa età così ci mettevan dentro insieme.

    RispondiElimina
  25. Chiarificatore8 aprile 2014 10:34

    Allora dovevano mettere dentro anche me, quando avevo 16 anni.

    RispondiElimina
  26. Chiarificatore8 aprile 2014 10:38

    ..invece allora, l'unica che provò a mettermi nei guai fu una venticinquenne di Levanto che fece finta di essere incinta per causa mia e mi chiese i soldi per l'aborto.

    RispondiElimina
  27. colonel.blimp8 aprile 2014 10:52

    Ecco, Chiari, ma per curiosità si potrebbe sapere se tua moglie ha accesso alla cassa? Oppure le lasci cadere, alla Govi, qualche centesimo per la spesa sulla mano elemosinante, dopo aver fatto mille smorfie da purgato all'olio di ricino? Lei sa dove trovasi lo scrigno in casa? Sa in quale banca e in quali investimenti tieni occupati i fantastiliardi? Le cambi un vestito all'anno? La porti al cinema, quando c'è lo sconto, una volta ogni trimestre? Può comprarsi un rossetto e un po' di cipria, dopo che hai verificato l'esaurimento delle precedenti confezioni?

    RispondiElimina
  28. Chiarificatore8 aprile 2014 12:02

    La separazione dei beni, sancita nell'atto di matrimonio, Colonnello, risolve tutti i problemi, tanto più se lei se li guadagna.

    RispondiElimina
  29. Chiarificatore8 aprile 2014 12:05

    Sono pienamente d'accordo con Vita. Zemanviola, Drago ed Eduardo, dovrebbero essere i prossimi acquisti, per consolidare il nostro primo posto al mondo tra i siti viola. Eh eh eh.

    RispondiElimina
  30. Chiarificatore8 aprile 2014 12:08

    ed ancora di più se stiamo parlando del terzo matrimonio.

    RispondiElimina
  31. Anche secondo me era Deyna, che spero risolva i suoi problemi, al di là del suo ritorno sui siti viola. Se ci legge, gli mando un forte abbraccio.

    RispondiElimina
  32. Sopravvissuto8 aprile 2014 13:03

    COLONNELLO, Ezra Pound aveva il mio stesso karma: "Nelle donne bisogna entrare nel cervello, prima...Poi, nella fica", tesi contrastante con il concetto un po' groupie attuato dalle zecche (sinistrorse) all'epoca (e anche un po' oggi). Il resto é conseguenziale. Alcune volte, al mattino, mi son girato sul letto ed ho esclamato "Come cazzo ho fatto a trombare questa?", altre volte ho aperto la finestra e ho urlato (ad esempio): "Me so' trombata l'Ad-factoring di Capitalia, Annina la magraaaa! Godi popolo!". Ezra Pound, alla Strambelli, l'avra fatta girare come una bambola e poi avrà mostrato la spada di fuoco, forgiata da anni di astinenza....ahaha ahahaa. VITA: d'accordo al 100%!! Se mia moglie rimane come la madre, avrò una milf da G.P....ahahaa ahahaa....Alla larga, COLONNELLO!

    RispondiElimina
  33. Sopra quello ai tempi nostri, ed eran delle belle gare. Ora gliela sbattano in faccia che quasi non c'è più gusto. Ma vuoi mettere una bella trombata guadagnata sul campo?

    RispondiElimina
  34. Il problema non è il terzo matrimonio, è il mantenere tre famiglie. Chiari se fossi te metterei su una cattedra universitaria, tu avresti i corsi che straboccano!

    RispondiElimina
  35. Chiarificatore8 aprile 2014 15:03

    Non ho problemi di quel tipo, Jordan. I matrimoni possono finire in vari modi, per volontà di Dio e con una figlia che guadagna più di me il primo, di comune accordo e senza figli il secondo e con la separazione dei beni negli ultimi due.

    RispondiElimina
  36. Chiarificatore8 aprile 2014 15:12

    ...dei quali l'ultimo è in pieno vigore.

    RispondiElimina
  37. Beato te. Per questo mi dovresti dar lezione.

    RispondiElimina
  38. Chiarificatore8 aprile 2014 15:16

    Diciamo che ho fatto di necessità virtù.

    RispondiElimina
  39. Il momento peggiore e' non appena finito. Li' capisci che l'uomo e'animale solitario, lei che cerca le coccole, te gliele fai perche' devi ma vorresti farla evaporare, sparire. Allora cerchi una scusa qualsiasi per alzarti e filare via. Momento tragico se ricordi cosa le dicevi appena un minuto prima e ti chiedi come ho potuto?
    All'imbrocco tra il serio e faceto, chiedevo: se vuoi ti faccio il gioco del mago- ah, e qual'e'?- ti trombo e poi sparisco!

    RispondiElimina
  40. Chiarificatore8 aprile 2014 17:04

    Aumentano e continuano nel sitone i denigratori, diretti o indiretti di Eduardo, solo perché non ha messo un congiuntivo, e così diventando, a quanto pare, il simbolo dell'ignoranza grammaticale che imperverserebbe in Italia e che l'intellettuale GAT avrebbe giustamente messo alla berlina. E se la danno da amanti della cultura questi patetici ignoranti, che manco sanno che il nostro ritardo culturale non si registra tanto nel campo umanistico-letterario quanto in quello tecnico-scientifico.

    RispondiElimina
  41. Naaaaa!!!! Hai fatto anche te questo giochino? Il bello, con me, è che ridevano. Prima.

    RispondiElimina
  42. e l'é l'ora di bastalla con queste congiuntiviti, mettessitevi i' collirio!!!

    RispondiElimina
  43. ..che poi si fa per scherzare,chiaro, ma é meglio sbagliare un congiuntivo ogni tanto, piuttosto che cercare di evitarlo sempre, come fanno tanti. Almeno chi lo sbaglia non ha paura di usarlo

    RispondiElimina
  44. Lud è veramente un idiota totale. Ho letto alcuni dei suoi ultimi interventi sul sifone, che sono roba assolutamente delirante. Va bene capire poco di calcio, ma non capirci una mazza di niente e pretendere di sdottorare è da ricovero urgente.

    RispondiElimina
  45. Chiarificatore8 aprile 2014 18:26

    Ben detto, Sopra, nel sitone, tieni conto inoltre che l'uso della rete per comunicare se da un lato facilita, come dici tu, errori grammaticali dovuti alla fretta ed alla tastiera, dall'altro ha sviluppato l'attitudine, in milioni di persone soprattutto, anche se non solo, giovani, a scrivere, quindi ha accresciuto la loro padronanza della lingua italiana e specificatamente della scrittura.
    Quindi, ripeto, Il problema drammatico della scuola e della cultura italiane, che si fondano ancora oggi sul primato delle lettere, è la sua arretratezza, da ogni punto di vista, in campo tecnico e scientifico.

    RispondiElimina
  46. Io sono evidentemente un sentimentale, a me piacciono le coccole anche dopo, anzi, se lei mi piace proprio sono io che le cerco (forse è per fare la seconda?) Mettiamo ovviamente i tempi imperfetti, ma...ogni tanto...

    RispondiElimina
  47. A me piace molto invece l'adattamento di "Dieci Piccoli Indiani" di Agatha Christie in formza di storia di un acquario per pesci. Lo trovo geniale.

    RispondiElimina
  48. Il gossip su Ezra e la Pravo (63 anni di differenza tra i due), se veritiero, è agghiacciante in misura direttamente proporzionale a un gossip su Ada Negri e Johnny Cash

    RispondiElimina
  49. https://www.youtube.com/watch?v=1jhf95fiwu4

    RispondiElimina
  50. Sopravvissuto8 aprile 2014 23:00

    Incredibile su fiorentina.it, Lud é veramente un caterpillar, continua a scrivere a senso unico, noncurante di scritti o pareri altrui. Una continua ripetizione di concetti triti e ritriti.

    RispondiElimina
  51. Sopra, è a pietire sponde e consensi scrivendo sempre le solite sciocchezze che sul sitone accettano supinamente perché molto più intelligenti di noi qui, a ribattere le castronerie non le scriverebbe 100 volte ma diecimila fin quando, esausti e divertiti, non lo lasciano andare per la sua via lasciandolo convincere che un briciolo ci chiappa. Attacca Lele, difende Pollock, rimembra Deyna, è disturbato. Terribilmente disturbato, non perché non capisco un cazzo di calcio ma non capisce, lo stesso, un cazzo, delle persone. Non ha menzione sull'educazione, sul rapportarsi civilmente con gli altri, non ha spessore umano e non ha le palle di ammettere quando sbaglia (bisognerebbe averle continentali nel suo caso). Ribatte per ripicca, nega la storia di quello che avviene in un campionato, e adesso sono due; non ha la più pallida idea di dove giocano i giocatori e quali siano le loro caratteristiche, senza quotidiani e tv sarebbe un carassio fuori dalla sua boccia di vetro, ma sarebbe un carassio speciale, capace di boccheggiare all'infinito pur di sparare cazzate. Resiste il solo Mazzada, in cui non vedo stimmate di genialità ma solo tanta genuina pazienza unita ad un briciolo di competenza che al suo confronto pare un Galileo del pallone. Ma lui ribatte, mica legge, ribatte; mica capisce, ribatte, bacchettate sulle dita, ma ribatte, scherno e sorrisetti da tempi delle medie per lo scemo che per scommessa tracanna un bicchiere di piscio per cantare come Joe Cocker, intendiamoci, lui un you are so beautiful non lo scriverà e non lo canterà mai, campasse un'eternità, aspetta e spera.

    RispondiElimina
  52. Sopravvissuto9 aprile 2014 01:02

    Un cocker, quindi. Eheh eheh ehehe (mi hanno censurato contro Nuvola Viola....).

    RispondiElimina