.

.

sabato 19 aprile 2014

La moviola o la movida?

Aspettiamo sera, piovosa forse perché un’altro Gabriel se ne è andato, non il nostro più amato, ma sempre uno che pur senza fare gol ci ha fatto sognare, ma da un punto di vista ambientale sarà una serata che consentirà comunque a De Rossi l’amato uso delle braccia larghe per dirigere il traffico nell’area giallorossa. Del resto Mazzoleni è uno che non ha mai apprezzato il rigore semaforico. Ha sempre avuto un debole per la libera interpretazione, e De Rossi gli ricorda tanto quell’essere mimo che incarna proprio il talento della gestualità. Dopo aver appurato che la tecnologia non riesce ad affascinare più di tanto la classe arbitrale, da Firenze, e in special modo da Pitti Uomo, avanziamo una proposta più modaiola. Mettiamo il tabarro a De Rossi. Poi magari anche Tabarez al posto di Blatter. Ma prima che venga adottata una soluzione così fashion, e quindi mentre aspettiamo lo strafalcione bis di Mazzoleni, vista l’occasione di avere Totti vorrei mettere l’accento non tanto sul modulo, o sul fatto che per la finale di coppa avremo bisogno del miglior Matri, e che quindi bisognerà recuperarlo schierandolo subito, già da stasera nella speranza che ci ridia uno straccio di spessore là davanti, vorrei parlare del fatto che ogni epoca ha i suoi nomi che vanno per la maggiore. Nell'83 c’è stato il boom delle “Azzurra” in omaggio alla barca che partecipò, con qualche successo, alla coppa America. Negli anni 70 - 80 fu la volta di “Sara”, per la canzone di Venditti, ancora prima “Palmiro” per i comunisti DOC del dopoguerra, Benito e Rachele per i nati nel ventennio eccetera. Ma sono le interpretazioni dei Mazzoleni di turno a generare nomi inarrivabili, come gli Andonio con la “D” dovuti alla pronuncia difettosa dei padri davanti a ufficiali dell’anagrafe troppo rigidi nel registrarla. Ma il migliore di tutti credo rimanga “Firmato”. Dopo la fine della prima guerra mondiale ci fu il boom di questo nome, dovuto al fraintendimento del proclama della vittoria contro Austria-Ungheria che era ovviamente: “Firmato Diaz”. Che è sempre meglio di Sue Ellen e J.R che vennero qualche anno dopo, o a proposito del capitano della Roma, quello della figlia Chanel. E che dire di Mazzoleni, alla cui madre possiamo imputare un’adorazione eccessiva per la famiglia Berlusconi, tanto da caratterizzarne di sapore la storia anagrafica del figlio, con i nomi Paolo Silvio, che di fatto costringerà molti tifosi indecisi su quale dei due scegliere per inveire, ad optare per un più generico “figliol di troia”.

141 commenti:

  1. Se la mamma di Mazzoleni ebbe il nome Azzurra (imprese all'America's Cup), il nipote (figlio dell'arbitro, quindi) per rinnovare il papà potrebbe chiamare il figlio Mascalzone Latino.

    RispondiElimina
  2. Vi ha stesi tutti, eh?! Banda si pseudoesperti delle mie espadrillas. Vi siete rintanati nei vostri buchi maleodoranti a pregare le vostre divinità pagane mezze uomo, mezze cuccureddi, eeehh!? Pentitevi, stolti! Voi che avreste messo Maradona a fare i biglietti e Gomez falso nueve. Voi che non sapete l'inglese e ignorate che guugl è un motore di ricerca che deve fare il cambio d'olio ogni 20000 link. PENTITEVI! Eppure era così facile capire che Cuadrado non era uno stopper...NONERUDITI! Avete fatto la fine di Piergiampiero da Pompiliano, detto il " Bastacherespira", che scambiò il suo mulo per una cortigiana e lo sposò, salvo poi divorziare ed essere costretto a pagare gli alimenti in biada finché non morì di marrosino, preso da una relazione extraconiugale col maiale del vicino. AMICI DI POLLOCK! Creature anfibie di laghetti insalubri morti come blog, che lo cacciaste come fu cacciato dal tempio quello con la barba e i capelli lunghi...Shel Shapiro. Eravate stati avvertiti, invece NO! Avete ignorato il verbo di Serse veicolato dalle labbra del folle...NONSENTITORIDIDISCORSIVERIANCHEPERCHELODICEPURESERSE!
    Forse siete ancora in tempo, chiedete perdono e prostratevi. Forse anche voi, un giorno, potrete sedere alla destra del FALSO NUEVE. Che Claudio Sala abbia pietà di voi.

    RispondiElimina
  3. Ahahahahahahahahahahah! Foco ha ricaricaho le pile! Grazie Ludde, tu ce l'ha' rigeneraho! Tu se' home Morisse Scevaliè in «Gaston», che quando le su' mignotte le batton la fiacca la le manda in una sottoprefettura 'ndo sc'è un reggimento di cavalleria, pe' aggiornassi! Tu ce l'ha' rimandaho come novo! Così more un blogghe!

    RispondiElimina
  4. Un blog. Muore.

    RispondiElimina
  5. Muore. Un blog.

    RispondiElimina
  6. La morte. Di un blog.

    RispondiElimina
  7. Di blog. Si muore.

    RispondiElimina
  8. Morire. Di blog.

    RispondiElimina
  9. Blog blog. Le bollicine dell'annegato.

    RispondiElimina
  10. Morire tra cafoni. In un acquario.

    RispondiElimina
  11. Mentre Lele fila un golf. Sardo.

    RispondiElimina
  12. I miei stivali. Esperti di. Mi fanno male. In punta.

    RispondiElimina
  13. Per troppi calci in culo a Ludde.

    RispondiElimina
  14. Vergogna. Mistifico, misitifichi, mistifica... Ecco, misto alla fica, così va bene.

    RispondiElimina
  15. La banda. Di Pollock.

    RispondiElimina
  16. La Uno. Bianca. La Magliana. Fa rima con la mamma di Ludde.

    RispondiElimina
  17. Si sta come d'autunno sugli alberi le foglie.

    RispondiElimina
  18. Perituri. Di blog. Distrutto dagli insulti.

    RispondiElimina
  19. E allora uno in più. Non fa male. Non peggiora il mondo.

    RispondiElimina
  20. Lud. Sei una testa di cazzo.

    RispondiElimina
  21. Lud è un novello Giordano Bruno. Lo rivaluteranno i nostri bisnipoti e intere generazioni di piccioni.

    RispondiElimina
  22. Temo che i piccioni siano già all'opera.

    RispondiElimina
  23. Nessuno scrive al Colonnello. Del blog.

    RispondiElimina
  24. Cazzoni. Non sanno dove gioca. Cuadrado. Dov'è. Cuadrado. Chi è. Cuadrado.

    RispondiElimina
  25. Cronaca di una morte annunciata. Del blog.

    RispondiElimina
  26. Il 'Colonnello' nel suo labirinto. Del blog.

    RispondiElimina
  27. Era punta. Ma stasera anche di più. Invece voi. Gregario. No, Waterloo.

    RispondiElimina
  28. In effetti c'era un po' di puzza...io credevo che eravate te e Antoine che avevate esagerato coi legumi.

    RispondiElimina
  29. E lui col cappello. Di Napoleone. Rubato al Gat.

    RispondiElimina
  30. E' falso. Che Gomez sia un nueve. Falso.

    RispondiElimina
  31. Un altro grande Colombiano nella vita. Del blog.

    RispondiElimina
  32. Quattro. Tre. Tre. La gabbia. Senza il Gabbia.

    RispondiElimina
  33. Occhi di cane svizzero. Per il blog.

    RispondiElimina
  34. L'amore ai tempi di Prandelli. Non per il bolg.

    RispondiElimina
  35. Cuadrado. Terzino. Lo volevate. Montella? Era obbligato. Ma voi. Volevate.

    RispondiElimina
  36. Racconti di un naufrago nel Lago di Massaciuccoli. Non per il blog.

    RispondiElimina
  37. Non trombo. M'installo. Nel blog. Del Cecca. E voi. Morite. Di blog.

    RispondiElimina
  38. Vendere. Gomez. Riprendere. Ljajic. O morire. Di blog.

    RispondiElimina
  39. Scusa Gabriel, Amore mio eterno! Non solo sul blog.

    RispondiElimina
  40. Gabriel. Dinosauro. Boa. Non falso. Ma nueve.

    RispondiElimina
  41. Con Gabriel 0-0-11 hasta la Vittoria!

    RispondiElimina
  42. Bearzotte. La luce. Nel buio. Di un blog-

    RispondiElimina
  43. Quattro. Sei. Zero. C'è Ludde. Nell'ultima. Cifra.

    RispondiElimina
  44. Torino 11 Luglio 1982, Rolling Stones poi Mondiale. Grazie Mick e Enzo! Per il blog.

    RispondiElimina
  45. 44 post in fila per 6 col resto di 2, alla Roma stasera!

    RispondiElimina
  46. Mi appaiono messaggi divini sui muri in officina. Quasi quasi mi pento.

    RispondiElimina
  47. O come le conigliette nelle cabine dei Tir. Non mi pento.

    RispondiElimina
  48. Pollock, mettici qualcosa. Un po' lac(ustr)onico ultimamente, ahahah!

    RispondiElimina
  49. Settimana di Passione, anche per il blog. Ma stasera finirà. Chiaro CHIARI?

    RispondiElimina
  50. Foco codardo. LUI/LUD l'ha detto. Perché non posti dove posta lui. E lui non posta dove posti tu. Ed io non so chi va e chi resta.

    RispondiElimina
  51. Sotto. Le sottane. Come un bimbo. Fifone. Ti fa. Il culo. Lud.

    RispondiElimina
  52. Guardiamo chi c'è rimasto dietro la sottana, ahahah!

    RispondiElimina
  53. E. Pollock. Che permette. Tutto questo. La morte. Di un blog.

    RispondiElimina
  54. Sotto. Le sottane. C'è. La. Fica.

    RispondiElimina
  55. Non sempre, ahahah!

    RispondiElimina
  56. E Lud. Non ama. La. Fica.

    RispondiElimina
  57. Vivere. Senza fica. O morire. Di blog.

    RispondiElimina
  58. Per Lud è l'apostrofo rosa tra le parole Lj ajic.

    RispondiElimina
  59. Bearzot innovatore, parola di Tosatti.

    RispondiElimina
  60. O era Bernardini.....

    RispondiElimina
  61. Foco. Nascosto. Vigliacco. Forse geometra. Macellaro. Senz'altro. Ma Lud. Gli fa. Il culo. Se solo. Lo becca. Per strada.

    RispondiElimina
  62. Brera sale sul carro dei vincitori, Lud lo traina.

    RispondiElimina
  63. Lud vieni a pescare con noiiiiiii..........ci manca il vermeeeeeeee........

    RispondiElimina
  64. Lud. Paura. Tanta. Di Foco. Cioè Foco. Ha tanta paura. Di Lud. Meglio allora morire. Di blog.

    RispondiElimina
  65. Heidegger? Foucault? Un link. In inglese. Oppure morire. Di blog.

    RispondiElimina
  66. Di blog.Non.Sì.Può morire.Testa o croce?

    RispondiElimina
  67. Era meglio Testa, Leo.

    RispondiElimina
  68. scusa Foco, ma come si fa a postare foto sul blog, please? (....sono un ignaro...nte, ma non dislessico )

    RispondiElimina
  69. Di minchia. Questo. Vuoi dire. Gonfia? Allora vuoi anche. La morte. Di un blog.

    RispondiElimina
  70. Foco. Paura. Ludde più grosso. E cattivo. E ha un cattivo. Spaccino.

    RispondiElimina
  71. C'è una piccola icona in basso a sinistra sulla finestra di dialogo, con una montagna stilizzata. A quel punto scatti o posti una foto che hai in archivio.

    RispondiElimina
  72. Maledetto Maradona, poteva essere il Cuccureddu dell'Argentina e invece ha voluto schierarsi nella posizione di Cuadrado. Una carriera buttata in pasto ai batraci del laghetto. Maledetti "Amici di Pollock de Filippi", squallidi teenager con velleità di allenatori/diesse/ballerini e invece solo servi di un blog malato/morto/risorto/rimorto/maadessocomesta/mahdiconocheilbattitoèdebole. Maledetto streaming, che blocca immagini e spinge verso siti di zozze.

    RispondiElimina
  73. Comunque, vorrei smentire il fatto che sono grosso. È che sono caduto nel pentolone della pozione da piccolo...diglielo Idefix...BAU!

    RispondiElimina
  74. Non mi.Permetterei.Di offenderla.

    RispondiElimina
  75. Ho comprato delle Hoggan ma mi hanno sbagliato il numero, fortuna che il terno di Armanni mi calza a pennello.

    RispondiElimina
  76. grazie un fottio, Foco

    RispondiElimina
  77. Difesa viola spettacolare, come sempre del resto.

    RispondiElimina
  78. Arbitro di merda, 'unn'ha fatto tocca' palla a Matos.

    RispondiElimina
  79. Difesa a maglie larghe, Tomovic scazza di brutto ma una palla del genere non deve passare li nel mezzo, complici i suoi compagni. Mazzoleni non sa cosa sia il rispetto della distanza, sia nella prima che nella seconda punizione Totti è a meno di 6 metri, in ogni caso non mi pare rigore sulla prima, colpisce il gomito destro (da quello che si capisce, e non è aperto e distante dal corpo). Pizarro rallenta invece di velocizzare e troppo spesso in orizzontale. Pasqual crossa come al solito, di merda ma si toglie i patemi a passarla indietro. Ilicic, anche di sinistro, non vede e non sente la porta. Matos evapora subito, e Cuadrado s'incarta troppo, curiosa la posizione per la seconda partita di fila da rifinitore ma lo preferisco quando svaria su entrambe le fasce.

    RispondiElimina
  80. Una difesa così neanche nei Pulcini: 5 contro 1 sul gol, ma nessuno interviene, e Gervinho ci ha graziato. Non è ammissibile porcaccia miseria, ma possibile sì, purtroppo.

    RispondiElimina
  81. Se Matos è da Serie A c'è qualcosa che non quadra.

    RispondiElimina
  82. Ilicic è stato un affare, per Zamparini.

    RispondiElimina
  83. Come Pradè ce ne sono tanti, non date retta ai discorsi. Campagne acquisti estiva e invernale da far ridere, Montella vittima o complice?

    RispondiElimina
  84. Gonfia mi pare tu stia sclerando pure troppo, ora non esageriamo.

    RispondiElimina
  85. E' vero Leo, quando sclero sclero! Sono incazzato e vorrei vincere, ma non vedo come.

    RispondiElimina
  86. La speranza è l'ultima a morire, forza!

    RispondiElimina
  87. Ci sono 45' minuti, vediamo.

    RispondiElimina
  88. Ma leva anche Ilicic e metti Wolski, non si può che migliorare.

    RispondiElimina
  89. Tiri nello specchio della porta 1, su punizione.

    RispondiElimina
  90. Ilicic, Ilicic, Ilicic!

    RispondiElimina
  91. Anche Wolski bocciato da Montella, Pollock ricordatelo.

    RispondiElimina
  92. No, ha levato Ilicic, non ci credo!

    RispondiElimina
  93. Vorrei essere Gianni Vio, anche per sei mesi, part time.

    RispondiElimina
  94. Solita storia, sclero o non sclero? This is the question! Secondo tempo possesso palla 95%, me lo metto sulla ..... Dite voi, siete sicuramente più bravi. Ah, dimenticavo, Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  95. MAZZOLENI E MAZZOLATI...Continua l'angosciante show, contro una "grande", tra le mura amiche della viola; dopo Lazio, Milan, Inter, Napoli é la volta della Roma, che senza strafare porta via i tre punti.
    Il brio della Roma é più pungente, più verticalizzante, più preciso, mentre i gigliati non inquadrano mai la porta. Possesso palla buono ma la difesa della lupa é granitica, senza crepe. L'arbitro non incide sul risultato e negli episodi più difficili non c'é ne il mani clamoroso ne il dubbio accecante che ci possa essere un torto per la viola. Giocavamo contro la Roma, squadra mai allungata, compatta, regina nell'amministratore i match;
    Cuadrado a vagare in attacco, Matos ad elemosinare palloni (e così Matri), centrocampisti senza vigore per contrastare i "tosti" lupacchiotti; mai é stata innestata una marcia alta per aumentare pressione e velocità, giocate prevedibili e senza finalizzazione. Se alla fine il più pericoloso é stato Savic...Montella non ha trovato nessuna chiave, nessun cambio spacca-partita, nessuna idea trasversale per provare a fare un gol a questa signora squadra che é la Roma. Sarebbe bastato un episodio, tipo Tomovic che non sbaglia diagonale (molto in ritardo!)sul gol romano ma già Liajic aveva devastato la difesa viola, mentre Gervinho ricorda al pubblico che anche lui é umano (gol divorato e prestazione anonima). Questa partita si poteva perdere, le altre con le "grandi" no.
    NETO 6 : onesta partita, fa il suo.
    TOMOVIC 5: in ritardo sul gol, non ottimizza il grande lavoro fatto a destra nel 2o tempo.
    PASQUAL 5,5: non viene affettato ma non azzecca un cross!
    SAVIC 6,5 : il migliore, dietro.
    GONZALO 6: alterna bei recuperi a rilanci pregni di errore...Comunque attento.
    AQUILANI 5,5: corsa ma senza garra.
    PIZARRO 6: difficile contro i mastini.
    VALERO 5,5: opaco.
    MATOS 5: pane morbido per i difensori romani.
    ILICIC 6: manca solo un po' di nerbo.
    CUADRADO 6: L'amuleto oggi non funziona.
    MATRI 5: Chi l'ha visto?
    VARGAS 5: idem, come sopra.
    JOAQUIN 6 : tenta di smuovere la situazione ma ha poca collaborazione.
    MONTELLA 6: non da alla squadra il "quid" necessario, non trasmette furore ago ostico.

    RispondiElimina
  96. Leo, e per fare 2 cross pericolosi bisognava andare in Spagna a prendere Joaquin? La realtà è un'altra. Sclerando, Pradè ha fallito, Montella pure. Ma Della Valle è contento, tanto lui non ci capisce una sega, beato lui che c'ha qui' po' po' di fratello. L'unica salvezza è la vittoria nella Coppa Italia, serve un miracolo però. Altrimenti il baratro. Si è perso in casa con tutte le blasonate e le decadute nel ritorno. Vigile, dare 6 a Ilicic e Montella (e sulla difesa meglio stendere un velo pietoso) è da clima pasquale. Ci stà.

    RispondiElimina
  97. Joaquin non ha fatto due cross e basta in questa stagione, siamo seri Gonfia, in trasferta si è battuta pure qualche blasonata e decaduta, il computo facciamolo totale. Abbiamo tre squadre davanti che si sono dimostrate superiori quest'anno, voglio sentire chi sostiene il contrario e Pradé e Montella non hanno affatto fallito, si continua a considerare Rossi e Gomez alla stregua di un Vecino o un Romulo qualsiasi, con loro in campo ce la stavamo giocando con il Napoli quindi smettiamola, dopo una sconfitta, di belare al cielo, senza giocatori forti non si vince, noi ne avevamo due sopra la media, se n'è visto uno per un girone e l'altro nemmeno per quello.

    RispondiElimina
  98. Vabbè Leo, smetto di belare, ma mi posso incazzare? Si gioca in 11 e ne abbiamo almeno 26. D'accordo, mancano i più forti in avanti, ma se non hai rincalzi adeguati di chi è la colpa? Ho capito, del fair play finanziario. Allora tutto torna.

    RispondiElimina
  99. No, Gonfia, non ero io. Io son troppo incavolato per dare 6 a qualcuno

    RispondiElimina
  100. I rincalzi fanno flanella, stasera ha schierato la squadra migliore (al netto di Pasqual), ma il rendimento è stato questo, non osceno ma sterile. Sterilità figlia di un Matos e un Matri in serata da dimenticare, un'Ilicic che non ne ha azzeccate una, né un tiro, né un passaggio o cross degno di essere ricordato e di un Cuadrado che doveva far miracoli in mezzo a questa penuria. Non sono mancati mica i passaggi o il possesso palla, sono mancati negli ultimi 20 metri quelle soluzioni che diventano efficaci quando hai i giocatori per metterla in pratica e concludono le azioni con una pericolosità che un Borja o un Aquilani non ti daranno mai. Quando affronti la seconda del campionato, di fatto, con il solo Cuadrado in palla le buschi, le prendi, ti gonfiano la faccia di brutto. Tutto sommato non si è nemmeno vista tutta 'sta differenza fra noi e loro, perché molto hanno sbagliato, ed alla fine è una sconfitta meritata, senza appello ma che avrei voluto giocarmi, quasi, alla pari. Sono mesi che non possiamo, o si rimette la maglia Montella o possiamo continuare a incazzarci all'infinito.

    RispondiElimina
  101. Scusami, era il SOPRA che si è insinuato come i servizi deviati, ahahah!

    RispondiElimina
  102. Neanch'io ho visto tutta questa differenza, ma gli abbiamo dato 2 occasioni per farci male nel primo tempo, noi ne abbiamo create una, su punizione, sbarrocciata da Savic. Un niente se pensiamo che nel secondo tempo, come detto, abbiamo stradominato come mai prima. Un giro palla sterile sterile, e Cuadrado non è un fenomeno, o almeno non possiamo dipendere solo dalle sue giocate, che oggi non sono riuscite. Questo è il grande nostro limite attualmente.

    RispondiElimina
  103. Per fortuna che in tribuna ho visto LUCIANO.

    RispondiElimina
  104. Son proprio dappertutto questi! E' meglio cambiare di IP senno' ti arrivano in casa alle sei di mattina sfondando la porta alla ricerca di brigatisti dell'ultim'ora ehehehe

    RispondiElimina
  105. Son d'accordo con LEO, se ci fosse stato Spalletti, avrebbe fatto giocare Montella davanti, altro che Matos o Matri!

    RispondiElimina
  106. Come successe al povero Valpreda.

    RispondiElimina
  107. Esattamente. ti rovinano la vita e non chiedono nemmeno scusa

    RispondiElimina
  108. Comunque anche Anderson è stato utile alla causa, grande Pradè. No, voglio dire, andare a prendere uno in sovrappeso in Inghilterra è da Guinness, o poco ci manca! Ma forse era previsto nella famosa lettera della UE!

    RispondiElimina
  109. Salvo solo il Pek e Juan (lo attendevo attaccante come mai prima, con conseguente Waterloo della «banda di Pollock»... ahahahahahahahahah!). Dopo i cambi schieramento indecifrabile, perché Cuadrado resta a fare il trequartista, ma Joaquin fa il terzo di un 4-3-3 inesistente visto che Vargas flotta tra fascia e centro ai trenta/quaranta metri della porta avversaria e peraltro non tocca mai boccino. Aquilani e Borja tornati alla mediocrità del più di questa loro annata, dopo la prova gagliarda di Verona. Matri come Larrondo e gran coglion chi entrambi sponsorizzò. Wolski introvabile: ma Montella ha battagliato perché a gennaio non fosse ceduto, sembra. Forse gli mancava il quarto di briscola, boh! Perché, se il polacco non è entrato nel finale stasera, vuol dire che abbiamo un allenatore dissociato, almeno da se stesso. Pasqual buono per Montella e per il Gat, il che dovrebbe preoccupare Montella. Ilicic da ceffoni già dopo venti minuti, figurarsi quando è stato sostituito da Occhio di Falco e Cervello di Fulmine in Panchina! Inter a due punti, sorpasso maturo. Ci prepariamo per la legnata di Coppa. Ma il taccuino di LUCIANO, arrampicato sul trespolo dell'avvoltoio in tribuna, mi ciba di speranza buona.

    RispondiElimina
  110. Hai voglia di chiacchierare degli allenatori: quando non girano gli Iniesta e I Messi anche al Barca gli va buca.
    Quando Illicic sfava i contropiedi come ha fatto stasera e hai voglia di pigliarlo a labbrate, non te la puoi prendere con l'allenatore, siamo giusti.

    RispondiElimina
  111. Vigile, lo cambio prima e con quello giusto. Naturalmente, se sono LUCIANO.

    RispondiElimina
  112. E' già in tribuna. Deve fare solo qualche metro verso il basso. E ci siamo. Caro LUCIANO!

    RispondiElimina
  113. Al Milan, per giocarsi la UEFA. Noi, per la Champions, con LUCIANO.

    RispondiElimina
  114. LUCIANO, prendi la squadra in mano!

    RispondiElimina
  115. Mi piacerebbe sapere quello che ne pensa il Chiari, anche se quella di stasera è stata un'Opera Pia, e i tre tenori erano fuori luogo.

    RispondiElimina
  116. I tre tenori come minimo c'avevano la bronchite per essere cosi' afoni

    RispondiElimina
  117. GONFIA, infatti a destra Cuadrado da il meglio...a destra. O preferisci 80 euro in busta paga a tutti? E chi non ha busta paga? "In Africa muoiono di fame, sig.Renzi"..."Date 3 kg di pasta,a testa...". Variante "Vince'...abbiamo problemi di formazione..."...."E mettjm' dent' Pashcale e Cuadrado a sinistr'..."...boh...un po' deprimente non fare assedio con pericoli alla porta avversaria. COLONNELLO, Wolski serviva per la partitella del giovedì.....

    RispondiElimina
  118. C'è in cloaca chi ride di gusto sul fatto che abbiamo tre tenori. Leggere per credere.

    RispondiElimina
  119. Preferirei avessero l'orchite, ahah!

    RispondiElimina
  120. Ma poco importa, ci penserà LUCIANO.

    RispondiElimina
  121. Beati voi che credete al messia

    RispondiElimina
  122. Piano piano, caro LUCIANO!

    RispondiElimina
  123. Datemi un LUCIANO, e solleverò il mondo!

    RispondiElimina
  124. oh come! ma un devono mica trombare...son cantanti, mica trombettisti

    RispondiElimina
  125. Se in tribuna c'è LUCIANO il futuro è meno strano!

    RispondiElimina
  126. Se LUCIANO sta in tribuna, più brillante è in ciel la luna!

    RispondiElimina
  127. Non sapevo che nell'ANO ci fossero le LUCI

    RispondiElimina
  128. Eppure, Vigile, stasera LUCIANO gliele ha illuminate dentro, dalla tribuna, a Vincè!

    RispondiElimina
  129. Viva viva il gran LUCIANO, in tribuna col pastrano!

    RispondiElimina
  130. Se in tribuna c'è SPALLETTI, sono calcoli corretti!

    RispondiElimina
  131. Se dagli Inferi sorge Luciano, dal cielo piove il guano

    RispondiElimina
  132. Se SPALLETTI è in tribuna, per Montella il dì s'abbruna.

    RispondiElimina
  133. Sopra, paura eh di questa falsa Sinistra, il Nuovo Ventennio si avvicina, ahahah!

    RispondiElimina
  134. Io spalletto, tu spalletti, lui spalletta, noi spallettiamo, voi spallettate loro spallettano

    RispondiElimina
  135. Sia SPALLETTI o sia LUCIANO, Vincenzino è fatto vano.

    RispondiElimina
  136. Tra Garcia in campo e LUCIANO in tribuna, lectio magistralis al nostro povero sciuscià di panca.

    RispondiElimina
  137. Qui lo dico e qui lo penso, niente é meglio di Vincenzo

    RispondiElimina
  138. Qui lo dico e lo confermo, l' allenatore é meglio fresco che raffermo

    RispondiElimina
  139. La Roma ha un'organizzazione difensiva ottima, gioca più bassa e sa partire bene in contropiede con gente che sa muoversi e muovere bene il pallone. In parole povere è più forte di noi, anche senza Benatia e Destro. Se questo sia tutto spiegabile dalle differenze in panchina o ci siano anche dei gap evidenti nell'organico bisognerebbe vederlo con una controprova che non c'è (dare a Garcia la Fiorentina e a Montella la Roma). Apriori sposo con molto più entusiasmo la filosofia di gioco di Garcia, ma Montella con la sua per me ha fatto i miracoli. Con la formazione di ieri, messi in campo in quel modo, siamo inferiori e non è cambiando Pinco con Sempronio che le cose possano cambiare di molto.

    RispondiElimina