.

.

mercoledì 16 aprile 2014

C'è tanta saggezza in piazza Tasso

Stamani non ho voglia di essere insultato, il mercoledì di solito me lo lascio libero per andare a fare due passi verso altre opinioni, diciamo in direzione di coloro  che vedono nel Montella di quest’anno il maggior responsabile della loro delusione. Analisi legittima, rispettabile, ma che non condivido. L’adorazione o la santificazione però non c’entrano niente, perché Montella ha sbagliato e sbaglierà come chiunque altro verrà al suo posto. Sono semplicemente valutazioni diverse, tutto qua. Sappiamo quali sono le reciproche posizioni. Il mercoledì, a differenza degli altri giorni, dico solo che ci si può scherzare sopra a queste divergenze di opinione, tutti gli altri giorni, invece, preferisco essere offeso. Perché negli altri giorni, se uno mi dice che santifico l’allenatore solo perché evidenzio i fatti negativi che hanno influenzato la stagione, rilancio, dicendo che chi vede nell’allenatore il massimo responsabile, ha una visione troppo laterale delle cose, quindi non solo porto numeri e record a favore di Montella, porto anche statistiche che evidenziano questo modo marginale di vedere le partite. Una visione periferica, emarginata. Forse distratta dai guardalinee. Diciamo confusa, e per rendere meglio l’idea, dico affetta dallo stesso disagio che può provare un camaleonte dentro a una vasca di smarties. Io invece vivo in un quartiere dove al centro c’è sempre la saggezza popolare racchiusa nei proverbi, e non si è mai sentito un proverbio che mette al centro un fallo laterale, al limite un fallo centrale, spesso il tifoso si lascia distrarre dai problemi quotidiani di formazione, e magari si lascia trascinare dal pessimismo leopardiano che un risultato negativo si porta sempre dietro, andando incontro a tristi conseguenze che avrebbe potuto facilmente evitare se solo avesse avuto più attenzione per certe piccole perle di saggezza di quartiere. Certi risultati negativi ci hanno spinto oltre la saggezza di San Frediano, a fare la stessa cosa del Bambi spinto dal bisogno di avere una certa somma di denaro per risolvere un problemino, anche se non proprio di avvicendamento tecnico. Come se al pessimismo cosmico i Della Valle rispondesse con Cosmi. Che cosa ha fatto il Bambi? Ha venduto la pelle di un orso senza averlo ancora catturato. A quel tempo anche lui era andato parecchio oltre la saggezza di San Frediano, abitava addirittura vicino al parco del Pollino, e nelle foreste della riserva ne vivono davvero tanti di orsi. Gli pareva un buon affare, ha incassato all’istante da un avido trafficante un discreto anticipo. La voglia di Spalletti era davvero tanta. Quando però è andato a cercare l’orso, per via della pelliccia, questo non si è dimostrato troppo d’accordo con il suo piano, c’è stata una colluttazione e l’orso ha avuto la meglio, riempiendolo di botte, dandogli del mistificatore, facendolo scappare. Forse riempiendo anche la bacheca con una coppa. Il mattino seguente di buonora era ancora a dormire, quando hanno suonato alla sua porta, è andato ad aprire ed era l’orso. Era venuto a sapere della storia dell’anticipo, lo ha minacciato e dopo avergli frantumato gli occhiali e mangiato tutte le acciughe, gli ha estorto con la forza l’intera cifra che gli avevano dato per la sua pelliccia. Allora per restituire i soldi si è dovuto indebitare, ha chiesto un prestito ad un tasso che fa l’usuraio ed ha la tana nei dintorni del parco. Se non glielo avesse reso entro un mese si sarebbe trasferito in casa sua. C’è così tanta saggezza in piazza Tasso.

46 commenti:

  1. Chiarificatore16 aprile 2014 08:08

    Menti anche oggi Poeta. E questo esattamente come gli altri non è un insulto è una constatazione. Nessuno ha mai detto che Montella è il massimo responsabile dei risultati non raggiunti, e lo fai in modo sottile, il che è peggio, perché io ho detto che è il massimo responsabile del rendimento della squadra in generale, ma non può essere responsabile degli infortuni o degli arbitraggi.

    RispondiElimina
  2. Chiarificatore16 aprile 2014 08:10

    Menti anche Poeta nell'assimilarmi, parlando di acciughe, a chi invocava Spalletti. Mai fatto.

    RispondiElimina
  3. Chiarificatore16 aprile 2014 08:16

    Mentre invece santifica chi rifiuta sistematicamente ogni valutazione critica sull'operato di Montella, mettendo davanti ad essa in modo ossessivo bilanci complessivi e mentendo su chi critica questa o quella sua decisione, denigrandolo, in modo più o meno ironico che sia, sul piano personale, dileggiandolo, facendogli dire cose che non ha mai detto. Non mi piace e non sopporto più questo tuo metodo, Pollock, ottuso, stupido, privo di una anche minima disponibilità al dialogo, alla serena comprensione delle ragioni dell'interlocutore. Stammi bene.

    RispondiElimina
  4. Momento artistico, Pollock, con l'ultimo Guttuso incamerato.....(barca in difficoltá, come il Barca, ma nessuno abbandona, anzi... )

    RispondiElimina
  5. Fammi capire. Hai acquisito un Guttuso?

    RispondiElimina
  6. Dispiace? Preso anche un Nespolo (nuova prostituta dell'arte...). Sto trattando un'opera di Plessi, molto "avant".

    RispondiElimina
  7. Se t'avanza un buco per giardiniere, cuoco o guardia del corpo fai un fischio Sopra, sempre disponibile.

    RispondiElimina
  8. No, sono molto felice per te che lo puoi fare. Io mi sono potuto permettere solo una copia della "Vucciria". Ugo Nespolo non mi convince invece. Plessi se non sbaglio fa video installazioni ma non lo conosco così bene da darne un giudizio. Mi fa piacere che tu raccogli opere d'arte.

    RispondiElimina
  9. gli errori che imputiamo a Montella sono i medesimi,con la differenza che alcuni li vedono "gravi" ed altri li ritengono marginali;questi ultimi sono da considerarsi adoratori ottusi,santificatori e mistificatori?secondo me no.Sono due punti di vista diversi e bsta.Ognuno ha le sue ragioni.La differenza non sta nel NON vedere gli errori,ma nell'importanza che questi errori hanno avuto nella gestione Montelliana.Tutto qua..

    RispondiElimina
  10. Venendo alla partita di sabato,che formazione e che tipo di modulo vorreste vedere in campo?

    RispondiElimina
  11. Neto; Tomovic, Gonzalo, Savic; Cuadrado, Aquilani, Pizarro, Valero, Vargas; Matri, Ilicic

    RispondiElimina
  12. Sono perfettamente d'accordo.

    RispondiElimina
  13. La Roma è fortissima sulle ripartenze e negli spazi;qualunque formazione o modulo dovrà tener conto di questi aspetti.Perdere palla sabato sarebbe morte sicura.Viceversa,si riuscisse a stare coperti e fare il miglior possesso palla montelliano,con la speranza che il centravanti(Matri,Matos,Ilicic)riesca a monetizzare.Augh!

    RispondiElimina
  14. Quindi,in funzione di quanto detto,la vorrei così:Neto;gonzalo-Savic-Tomovic;Pizarro-Aquilani-Valero-Vargas(Pasqual)-Cuadrado-Ilici-Matri(Matos).Ma con atteggiamento conservativo,nel senso di tenere Cuadrado-Vargas abbastanza bassi per avere NOI gli spazi davanti per attaccare

    RispondiElimina
  15. P.S.:ho postato sul sitone,ma voglio condividere l'ultima figura di merda del GAT.Ha scritto nel suo quotidiano delirio:"dico che non voglio follower, disdegno Facebook, aborro Twitter e squallide consimili paludi dell’ignoranza e dell’arroganza, l’inferno degli zombi, orbi di neuroni e di cellule cardiache. Il paradiso degli orchi lobotomizzati. "Poi andate su Google e dopo aver digitato il suo nome appare che è iscritto a:Facebook,Linkedin,BADOO(porcellone!),Viadeo,Yasni,Google Plus,Plannify.INCREDIBILE.Questo soffre di personalità dissociata,è veramente ai limiti del ricovero...

    RispondiElimina
  16. Ma non c'è nessuno?Allora faccio occupazione del forum approfittando della vostra assenza;muro le finestre e le porte.Chiari non puoi più entrare,a meno che non ti presenti con bottiglia pregiata,non quella merda di pigato!!!

    RispondiElimina
  17. Visto che sono solo,mutande,calzini e rutto libero

    RispondiElimina
  18. Le monachine corrono ed urlano sulle biciclette. La madre superiora, scocciata di tanto caos, le sgrida: "Se non smettete subito di urlare faccio rimettere i sedili alle biciclette!" ...

    RispondiElimina
  19. Un cavallo, a cui il padrone era molto affezionato, si ammala e non riesce ad alzarsi.
    Viene visitato dal veterinario, il quale ordina delle medicine facendogli capire che se non si rialza deve essere abbattuto.
    Il padrone, disperato, da le medicine alla bestia ma questa resta sempre sdraiata. A fianco c`è un maiale che sollecita il cavallo ad alzarsi dicendogli che se non lo fà sarà ucciso.
    Tutta la notte il maiale sprona il cavallo ad alzarsi. L`indomani il veterinario va a trovare il cavallo e col contadino decidono di abbatterlo. Il maiale sprona ancona una volta la bestia che tutto ad un tratto, seppur traballando, si rialza.
    La gioia del contadino è immensa: abbraccia il cavallo, lo bacia, lo accarezza e dice:
    "Voglio festeggiare, ammazziamo il maiale."

    MORALE: Qualche volta è meglio farsi i cazzi propri.

    RispondiElimina
  20. Un uomo e una donna dopo una serata passata insieme decidono di fare sesso. Durante il 69 lui fa a lei:
    "Lo sai che e` morto il sindaco di Parma?".
    E lei: "...ma che c`entra adesso?!?".
    Lui: "Beh, se continui a pulirti il culo col giornale....!!"

    RispondiElimina
  21. Madonna che silenzio c'è stasera! (Dkne, per sabato sera mi accontenterei di una prestazione di 'grande personalità'). CHIARI, non fare il bischero, tornaaaaaa! Proprio ora che s'ha da fare l'esproprio proletario alla collezione artistica del Sopra, daiiiii!!!!!!!!

    RispondiElimina
  22. La badessa entra in refettorio "Ragazze stasera....Carote!!", e le sorelle in coro "E vai!!"....la Badessa "...a fette"....è loro "Noooooo..."

    RispondiElimina
  23. C`e` una coppia di fidanzatini in un prato. Ad un certo punto lei dice:
    "Aaahhhh, si aahhh... Giovanni... togliti gli occhiali... che cosi` mi strappi le mutandine... aaahhh"
    Giovanni ubbidiente si toglie gli occhiali.
    Dopo un poco di nuovo lei:
    "Giovanni... rimettiti gli occhiali che stai leccando l`erba!!!"

    RispondiElimina
  24. Chiari chi?....GONFIA, ho il discendente diretto di Ivan il Terribile, di guardia, fucilato sulla piazza rossa come nemico del popolo ma...campione di caccia al muggiko.

    RispondiElimina
  25. - In confidenza, tu hai scopato con tua moglie prima del matrimonio?
    - No... lo sai che sono un cattolico praticante. E tu?
    - Io si. Ma non sapevo che fosse la tua fidanzata!

    RispondiElimina
  26. Inutile Sopra! La decisione è presa e niente fermerà la Rivoluzione!

    RispondiElimina
  27. Un camaleonte in una vasca di smarties... ahahahahahahahah! Sopra, non insultare Pollock, te lo dice anche Ludde!

    RispondiElimina
  28. Quelle Renziana intendevo, ahahah! Quindi #staisereno, ahahah!

    RispondiElimina
  29. http://www.tvanimalista.info/video/allevamenti-macelli/maiali-macello-italia/
    Morale (dell'animale umano): nessuna.

    RispondiElimina
  30. Da oggi fino al 27 luglio ci sarà la mostra di Pollock "La figura della furia" tra Palazzo Vecchio e il Complesso di San Firenze.

    RispondiElimina
  31. La moglie di Nainggolan difende il marito: "E' stato solo un diverbio". Ma come ha giustificato i 20 giorni di prognosi?

    RispondiElimina
  32. I figli di Peggy stanno facendo un casino terribile, rivogliono tutte le opere (compresi "i Pollock") che sono a Venezia, alla fondazione....

    RispondiElimina
  33. LUDDE sta fuori come un balcone con tenda, piante e fiori. Un pugile groggy che tira all'impazzata. Colonnello, procura una strappona al tizio, in attesa che da Lugano vengano in Italia...

    RispondiElimina
  34. Sopra, è solo un rigurgito di luddismo, movimento contro il progresso criticato anche da Marx. La macchina libera l'uomo, non lo schiavizza, Ludde deve capirlo, e quella per l'elettroshock a lui non può che far del bene.

    RispondiElimina
  35. Uno bravo a Pietrasanta! Presto, è questione di minuti! Il paziente è gravissimo, gravissimo!

    RispondiElimina
  36. Antoine,ovviamente la barzelletta sugli animali non aveva nessun intento a latere...

    RispondiElimina
  37. Lo so, caro Dkne. Ho solo colto l'occasione.

    RispondiElimina
  38. Anni '70. Trattoria 'da Nello' in Borgo Tegolaio. Alle pareti c'erano attaccati i tondi di cartone dei dolci, con la scritta, in tutte le lingue, 'fuori c'è il sole'. Come dire: mangiare veloci e levarsi dalle palle senza sta' tanto a chiacchierare. Salivi le scale, pagavi il conto e Nello ti offriva un Morellino, non quello di Scansano ma qualcosa di dolciastro. E ci si ritornava volentieri. Pollock, ma un Morellino a i' Chiari glielo offri?

    RispondiElimina
  39. ZEMANVIOLALud, si potranno anche avere pareri diversi sul calcio, è normale, io ad esempio penso sempre a quel mercato estivo che ci ha tolto quel dinamismo che avevamo un anno fa, a quel Ljaijc che è stato un errore cedere, io ad esempio l'avrei tenuto per un 4-3-3 da favola, non so come la pensi tu perchè mai ti sei concretamente esposto, ah ah ah ah ah ah ah oddio muoio ah ah ah ah ah ah ah ah

    RispondiElimina
  40. Gonfia, più che offrirgli l'altra guancia. Tutti i giorni. Tranne il mercoledì.

    RispondiElimina
  41. Mi dispiace un monte che se la sia presa così! Spero ritorni.

    RispondiElimina
  42. Mah, onestamente la ritengo una reazione spropositata se molla, tutti gli abbiamo scritto che ha frainteso i toni, non può pensare di essere l'unico nel giusto o che ci si accodi e ci si uniformi ad un modo unidirezionale di affrontare gli argomenti. Il suo punto di vista s'è capito, quello di Pollock pure, basta metterci una pietra sopra e non credere d'essere il destinatario di qualsiasi editoriale.

    RispondiElimina
  43. Che abbia frainteso i i toni sono d'accordo, sul destinatario meno, ultimamente, ma anche questo è il bello di Pollock.

    RispondiElimina
  44. Gonfia, si danno e si prendono, gli argomenti che si vogliono approfondire si portano avanti, ognuno a modo suo, che si possa trovare un punto di contatto è pacifico che può accadere o meno ma non è un motivo valido per sentirsi bersaglio o oggetto di derisione, non quando siamo convinti delle proprie ragioni. Se se ne va la reazione rimane esagerata al tipo di "offesa" ricevuto.
    Opinione mia.

    RispondiElimina
  45. Sono d'accordo, specialmente su un Blog come questo. Ma le reazioni possono essere molteplici. Io, per esempio, pagherei che in un editoriale Pollock mi prendesse in giro, ma non succederà mai.

    RispondiElimina
  46. Gareth Bale mostruoso nello scatto del gol.

    RispondiElimina