.

.

domenica 27 aprile 2014

Il ritorno

Il ritorno al gol, o meglio, oggi ritorno, e così per disorientare i cani che ormai mi sono alle calcagna, passo da Saturnia. Il puzzo di zolfo dovrebbe infastidirli, come quello acre della serie B che dovrebbe aver invaso lo spogliatoio del Bologna dopo la lezione di calcio subita. Il tre a zero fa bene al morale della mia famiglia sempre costretta alla fuga, vedere la bellezza del sinistro di Ilicic fare il paio con la sua bruttezza fisica è sempre meglio che avere a che fare con i blogstbusters. Il Napoli a 8 e l’Inter a 4 punti ridisegnano gli steccati che separano il terzo dal quinto posto, Higuain esce in barella mentre lo straripante Cuadrado esce per squalifica da una finale che ci vede già privi dei quadri più quotati della collezione di Pradè, di cui uno dovrebbe andare in mostra a Barcellona. Possiamo dire che ha segnato il falso-Kubik, e anche che non è sportivo gioire per le assenze altrui, quindi speriamo che Higuain possa esserci, e partecipare così al torneo di briscola insieme a Cuadrado, Gomez e Rossi. Dovevamo difendere il quarto posto, arrivare con il morale e la convinzione giusta alla finale, e Bologna è stata una rampa di lancio all’altezza. Mi sembra che Diakitè porti tanta sostanza al centro dell’area, Neto conferma di essere cresciuto molto, e mette in mostra la sua reattività sul colpo di testa di krhin, il solito Gonzalo, più Tomovic che Vargas. Centrocampo all’altezza della sua fama, con una correzione di panna fresca sulla giocata di Wolski, e una caposaldo italiano del fine pasto, come quando bisogna gestire il risultato, la macedonia Albertini. Là davanti come detto Lubos Ilicic, brutto ma bono, e poi lo spacca partite che aiuta Montella a tracciare la stagione di record. A proposito di denunce, consiglierei il “Sopra” di precisare che le sei Audi le ha cambiate per sfizio, prima che qualcuno strumentalizzi la cosa per far passare la casa automobilistica tedesca poco affidabile come Gomez. Se non vuole ritrovarsi come me in Maremma costretto a mangiare il biologico della “Selva” per paura di essere avvelenato, e bere vino di Bolgheri sulle ultime propaggini delle Colline Metallifere, solo per far impazzire i metal detector dell’Intelligence che cerca ancora la chiave per risolvere il caso. Non mi fido più di nessuno, tantomeno di Matri, dopo l’illusione di quei primi due gol, no, ho anche paura di essere avvelenato e così ho deciso insieme alla Rita di seguire certe indicazioni dello zio cocainomane. Siccome non mi fido di certi negozianti filo-milanisti che amano solo Montolivo, senza contare che a Pietrasanta vive Botero, un uomo che ha riempito di colesterolo anche tutti i personaggi dei suoi quadri, invece che le uova mi sono comprato una gallina, e così ogni mattina sono sicuro di mangiarmi un bell’ovetto fresco. Per il latte abbiamo pensato di comprare una vacca che terremo nel garage di Borgo Tegolaio, poi abbiamo litigato, perché la Rita ha voluto togliere la vasca dal bagno per mettere la doccia, più moderna quanto si vuole, ma un tonno di un quintale non può vivere sotto la doccia. E i carciofini senza il tonno sono come una stagione senza la coppa Italia.

13 commenti:

  1. Botero presiedeva il congresso (unico) dei bulemici e degli anoressici. Finito male...i bulemici hanno mangiato gli anoressici. Tu dov'eri, POLLOCK? Immagino il tuo "amico" alla disperata ricerca della verità sul modulo adottato ieri da Montella!! 4-4-2 no, 3-5-2 mmmhmm..., 3-4-3 no, 4-3-3 no...Vedere Cuadrado esterno alto a sinistra, poi seconda punta, poi a destra, poi dare profondità, poi rinculare...Disorientamento totale!!

    RispondiElimina
  2. La Fava Atomica annuncia solennemente al mondo che Vargas non può giocare al posto di Cuadrado. Forse domani annuncerà, parimenti, che non si può far frittata senza uova, che sotto zero gradi l'acqua ghiaccia, che lo stronzo (autobiografismo) cade fumando. E altre scoperte del meraviglioso mondo di Ludde.

    RispondiElimina
  3. Stefano vienna27 aprile 2014 12:03

    Ragazzi, ci sono ancora, ma poco voglia di parlare di Fiorentina, senza punte poi un po' una pena. La finale solletica l'appetito, ma non sazia. Poi vi mettete pure a litigare, sveglia dai!

    RispondiElimina
  4. Sottoscrivo il parere di Jingle al proposito e invito qualche sitollockiano a trascinare qui Ljuka, foss'anche in catene. Prima, solo Zemanviola mancava all'appello, adesso anche quello lì e comincia a fare troppo. Pollock, l'ultima mignotta che hai lasciato pesta e sanguinante su un letto di motel ha parlato: Scotland Yard, la Cia e Tom Ponzi ti sono addosso. Poche ore, ormai.

    RispondiElimina
  5. Pollock, c'è stata una novità, adesso sei ricercato anche per eutanasia assistita di blog. Addirittura si è mosso il Vaticano che giudica queste cose assolutamente contro il volere del Signore. Per questo ti hanno messo alle costole anche un plotone di guardie svizzere. Quindi occhio! Se vedi uno con l'alabarda, sappi che non è Goldrake. I servizi segreti stanno già facendo le loro mosse, stanotte hanno rapito il Colonnello e hanno messo al suo posto un sosia, per stanarlo bisogna interrogarlo sul suo apprezzamento per le fighe rasate. O anche per la figa in generale. Jordan l'hanno portato a Guantanamo e l'hanno sostituito con un certo Giampiero Tosi, sperando che nessuno se ne accorgesse. Il fatto che non abbia reagito ad un "Neto buho!" urlato dalle tribune, ci ha permesso di scoprire il loro piano. Lele l'hanno fatto sparire grazie a un paio di dittatorielli africani. Voci dal Congo riferiscono di un suo tentativo di fuga subito scoperto. Pare che adesso sia in catene, costretto a catalogare lo spessore e la grandezza delle banane. Senza calibro!
    Insomma, è un casino. Io scrivo da dentro una siviera, confidando nella crisi dell'acciaio, ma ho il presentimento che verrò scoperto presto. Ci siamo messi contro poteri troppo forti! Gli agenti del Blogspot si sono impossessati del mio blog e l'hanno stravolto, cambiando leggermente la sfumatura dello sfondo. Ricevo mail anonime che mi minacciano di farlo diventare un blog di cucina , sulla porta di casa ho trovato inciso un "4-3-3" fatto con una stilografica, nel mio laghetto stamattina ho trovato, in mezzo alle Koi, un gonfiabile a forma di delfino. Ho paura!

    RispondiElimina
  6. Botero, chi ha detto Botero? é nato il 19 Aprile, come il sottoscritto, (diversi annetti prima, pero'), ma, a differenza del grande artista che é, a me le grassone non hanno mai particolarmente alluzzato....pero', se son belle sode...

    RispondiElimina
  7. Ringrazio quel che è rimasto del blog per gli auguri di ieri che non ho degnato di considerazione e di questo me ne dolgo. Vado via per 10gg e ritrovo una situazione post bombardamento, con pochi eroici rimasti a commentare. Cosa è successo a Chiari (che non mi ha fatto gli auguri, ma si sa è un zenès)? Jordanone? Vabbè siamo un po' scarichi e ormai c'è una sola partita di interesse capitale alla quale arriveremo senza i tre fuoriclasse (rimangono pochi altri) e con attacco spuntato. La vedo molto dura, i ciucci mi danno l'idea di essere più solidi di noi, almeno più pericolosi davanti. Ma, sai mai, qualche colpo a sorpresa lo tireremo fuori pur anche noi, no? National Cup Final approaching...

    RispondiElimina
  8. By the way, diavolo di un Mourinho, con la squadra piena di riserve va a vincere lo scontro al vertice in casa del Liverpool e riapre la corsa al titolo della Premier League. E pensare che volevano multare il Chelsea per non voler schierare tutti i titolari... Che inchiappettata al moralismo della Premier...

    RispondiElimina
  9. E il City sta schiantando il Crystal Palace, deve pure recuperarne una, a parità di punti finisce davanti al Liverpool; José ha fatto il suo, Gerrard molto peggio. Ancora s'insiste con il 4-6-0, il primo fesso che spara una scemenza del genere vuol apparire originale ma nel mondo è solo come un bruco, solo un altro fesso, in cerca d'attenzione, può sposarla e spacciarlo come modulo esistente perché se insiste ci crede, e se ci crede dimostra la solita solfa, non capisce un cazzo di calcio. Il bello è che crede di vantare crediti, sui moduli che non sono mai scesi in campo, e visti, e sull'utilizzo dei giocatori, ancora è convinto che Cuadrado, quest'anno, abbia giocato da attaccante, sarebbe il meno, ha sparato più merda su Gomez (non avendone ancora capite potenzialità e utilizzo, dato che ha giocato pochissimo e quasi mai al top!) che neanche in Candia........additare un lungamente infortunato per dare fiato a tesi indimostrabili rende l'idea sulla sostanza su cui si basano certi deliri.

    RispondiElimina
  10. E' morto Vujadin Boskov, uno dei pochi personaggi simpatici del mondo del calcio... Che la terra gli sia lieve.

    RispondiElimina
  11. Un grande. Punto!

    RispondiElimina
  12. Continua a raccogliere figure di tolla ma credo che ciò gli comporti un'erezione a breve.

    RispondiElimina
  13. Facciamo tutti un po' di sana autocritica, chi la invoca non ne necessita. Se la definizione di Fava Atomica tiene la conta dei megatoni della sua stupidità penso che ci troviamo di fronte ad un'arma di distruzione di massa planetaria. Basta sganciarne una.

    RispondiElimina