.

.

mercoledì 11 aprile 2012

Nadia Cassani


Ormai si pensa solo a quello, hai voglia a voler fare il radical chic, tanto troverai sempre qualcuno a farti presente che ne parli troppo poco, e che soprattutto non ne offri, che detto così potrebbe sembrare anche il posto fisso. E allora bisogna spendere due parole su questo tema che come il posto è diventato chiodo, in un mondo del lavoro che invece è flessibile come l’appetito di Vargas, sempre pronto ad adattarsi al sacrificio di essere soddisfatto. Il lavoro dovrebbe essere protetto si dice, ma non penso di sbagliare se dico che allo stesso tempo diventa anche un limite stare sempre dietro a una scrivania, quando invece si potrebbe stare sopra oppure sotto, se non addirittura a casa a letto. E qua si apre un altro scenario più trasversale e molto amato dall’esemplare del tifoso maschio, si perché se quel “ormai si pensa solo a quello” cambiasse di significato tanto da rendere il pensiero subito torbido, vorrebbe dire che siamo andati a pensare immancabilmente “a quella”, che ha da sempre avuto la forza motrice di trascinare Delli Carri. Mentre il sindacato accusa il governo di trasmettere ansia di prestazione lavorativa, se non di causare licenziamenti precoci, qualcuno potrebbe pensare addirittura che il precariato fa diventare ciechi, che diventa una contraddizione però quando poi si sostiene sempre con più forza, che è proprio con il lavoro manuale che ci potrà essere un futuro sbocco lavorativo per i giovani, che intanto si allenano manualmente, con tanto, tanto sbocco, e per farlo si aiutano pensando proprio a quella, oppure a quello come succedeva a noi con il lato B di Nadia Cassini. Ma oggi dalla Cassini il pensiero va senza nessun dubbio forse al rientrante Cassani e probabilmente qualcuno mi prenderà anche per un omosensuale, perché quel “ormai si pensa solo a quello” era riferito solo ed esclusivamente a vincere la partita di stasera con il Palermo, a Cassani quindi e non alla Cassini, perché troppo importante, e anche perché con Nadia non è più possibile avviare un ciclo visto che è nella sua parabola discendente, e anche perché se l’articolo 18 sembra un tabù, giocare senza quello che indossa la maglia numero 18 non sembra più esserlo invece, e forse giocare senza potrebbe voler dire rischiare di contrarre ancora il virus della vittoria, risultando quindi alla fine una scelta rischiosa ma  seriopositiva, Qualsiasi siano però le scelte di Delio Rossi l’importante è non continuare a sbirciare la vittoria in casa dal buco della serratura, come lo si faceva guardando la Cassini di schiena, perché il rischio non è tanto quello di guardarla, ma quanto di farla quella doccia, e bella fredda per di più, di diventare ciechi dalla rabbia anche perché se non Chievo (berese) e divento cieco vuol dire che mi tocco, e allora mi tocco davvero, perché non voglio fare la fine che abbiamo fatto con il Chievo. Anzi voglio proprio rivedere la squadra di Milano, e come dice Delio mi aspetto la conferma di quella prestazione, è comunque talmente importante la vittoria, che la presenza di Nadia Cassani ci permetterebbe eventualmente almeno di vincerla con una botta di culo.

103 commenti:

  1. Chiarificatore11 aprile 2012 09:59

    E’ inutile che la giri e cerchi di distrarci col culo della Cassini o, con ancor meno fortuna, con Cassani, caro Pollock, il punto cruciale è che stasera rientrerà Montolivo  e, comunque lo si legga , è questo l’interrogativo principe dei tifosi in attesa di questa partita: giusto o non giusto dopo Milano? Io provo a dare la mia risposta, tanto più provocato da ciò che ho letto nel sitone, ieri sera alle 21.38 sotto le pagelle: una descrizione di Montolivo che se fosse vera sarebbe più forte di Antognoni. L’unico piccolo dettaglio, sia  detto tra parentesi, è che il campo ed i risultati hanno visto un altro Montolivo, ma lasciamo perdere, ripeto si tratta di un dettaglio marginale, la realtà, quindi spazio ai sogni! Ecco allora la mia risposta al lancinante interrogativo di cui sopra: s’è avverato il nostro sogno di S.Siro, perché non sperare che  si avveri contro il Palermo il nostro vecchio sogno su  Montolivo? A suo tempo ho sognato di scopare la Cardinale quindi posso permettermi di sognare che Montolivo ci guidi ad una  vittoria importante , anche per una sola partita, questa di stasera, ci basterebbe, poi se ne vada pure, chi non ci vuole non ci merita.

    RispondiElimina
  2. Chiarificatore11 aprile 2012 10:09

    Ovviamente quando dico ci guidi, intendo che lo faccia per davvero, e non per finta, ad esempio , che so, essendo decisivo, da match winner.

    RispondiElimina
  3. TOCCA L'ALBICOCCA11 aprile 2012 10:33

    Eh,eh,eh..Grande Pollock!!
    Il 18,tra l'altro,è un numero che ha segnato in negativo la nostra adolescenza,quel "vietato
    ai minori di" che sia dal giornalaio che al cinema ci costringeva ad aguzzare l'ingegno,
    tra baffi finti e ignari passanti o cugini alla lontana,assoldati per presentarsi all'edicola
    al posto nostro...

    RispondiElimina
  4. Ora vedremo la lotta tra il culo della Fenech e quello della Cassini. Quello della Fenech è riuscito in un'impresa clamorosa, alla Cassini si chiede in teoria molto meno, ma in pratica non è detto. Io ci spero perchè anche lei ha (o aveva) una bella cosa didietro!

    RispondiElimina
  5.  Oppure s'andava al cinema al Galluzzo, dove i controlli erano più che blandi

    RispondiElimina
  6.  http://www.youtube.com/watch?v=XWTxTR1WzOo&feature=related

    http://www.youtube.com/watch?v=NeC7VzswtKA&feature=endscreen&NR=1

    Vediamo se funge ancora il rito propiziatorio. Tra l'altro dai video si capisce perché Adem Ljajic abbia fin qui deluso...ma come dargli torto. "Sono venuto a dirvi che per un po' di tempo non posso venire agli allenamenti...ho da fare!".

    RispondiElimina
  7. TOCCA L'ALBICOCCA11 aprile 2012 10:46

    Vero Pippo,aggiungo anche le sgattaiolate da improbabili porte di servizio dei cinema versiliesi con Graziella,o Saltafoss per i più abbienti, posteggiata muso alla strada pronta per la fuga...

    RispondiElimina
  8. La mia risposta alla Saltafoss era la Romanelli da cross, l'equivalente della Dacia Duster nel mirabolante mondo del suv, per aggirare invece (soprattutto in casa) il problema della rivista troppo smaccatamente pornografica, compravo delle riviste di auto, che di auto si occupavano si e no in copertina, e poi all'interno si apriva il magico mondo dei motori, si, quelli che ti spingevano verso il bagno...

    RispondiElimina
  9. Ai commenti notturni, rahazzi, ma intanto come non salutare la tanto attesa trasformazione del salottino radical chic pollockiano in sito porno patinato! Fihe senza ritegno, condite da commenti sul football di mera facciata, puro specchietto per le allodole! Divagazioni fasulle sulla cucina e sulla cultura per colpire dritto alla patata! Basta volgari trombate alla Youporn, sbirciate con l'ansia che la mugghiera possa far irruzione nella stanza! Qui si parla di Fiorentina, e' un mi rompe i coglioni, le si può rispondere con accigliata buona coscienza esibita! Ora, l'ultimo passaggio: numeri di telefono e indirizzi!!!!!

    RispondiElimina
  10. TOCCA L'ALBICOCCA11 aprile 2012 11:04

    aaahhhhh!!!!! ..alzi la mano chi vorrebbe essere la posto del buhatino!

    RispondiElimina
  11. TOCCA L'ALBICOCCA11 aprile 2012 11:12

    Giornali che ben presto si trasformavano in carta vetrata da utilizzare poi per lavoretti sulle
    bici,un ciclo virtuoso insomma...

    RispondiElimina
  12. Oh sì, quelle famose riviste di motori! "O bimbo, ma se vai a malapena in biciletta e ti interessa solo il calcio, o che butti via i soldi a guardà le macchine? E un c'hai ancora la patente...".  Non sapeva, la mi zia, che sfogliate quelle pagine si apriva il paradiso. E il celeberrimo Blitz? Quello però anche se era liberamente in vendita bisognava portarlo a casa in semiclandestinità, ché già in copertina parlava chiaro. E vogliamo parlare di quelle cabine in mezzo alla spiaggia libera di Tirrenia, che per convenzione chiameremo Bagno Aurora, in omaggio ai Divini? Quel micidiale doppio buco [altezza tette e fiha] probabilmente fatto a trapano d'inverno, perennemente stuccato dai vigili e subito riaperto in una lotta che durava tutta l'estate, era davvero una finestra su altri mondi...Piccole, giovani, mature, non scappava niente allo spioncino infernale! Finché una volta ci accapigliammo tra amici nello sgabuzzino per contenderci la vista della più fiha della spiaggia, e quasi buttammo giù la parete. Scoperti, venimmo rincorsi dal marito tra le risate falso imbarazzate dell'inconsapevole aizzatrice...

    RispondiElimina
  13. TOCCA L'ALBICOCCA11 aprile 2012 11:47

    Boni ragazzi(si fa per dire)..si pare questo condominio qui...
     http://www.youtube.com/watch?v=qEX-HQp7XBA

    RispondiElimina
  14. Tanto per continuare il sordido amarcord, come non ricordare un assolato fine aprile 1982, l'anno dei mondiali, con la Fiorentina in piena corsa scudetto? Certo Paolo, un compagno di classe in terza media, da qualche giorno si vantava tutto elettrizzato di aver trovato in un campo vicino a casa sua quattro sacchetti grossi, pieni zeppi di giornaletti porno,  generoso, involontario lascito di un anziano contadino che li aveva accumulati negli anni. Era scampato, quel prezioso tesoro, al rogo disposto dal villano, forse grazie a una pioggia salvifica che aveva fatto tornare sui suoi passi verso casa il piromane. Infatti il ragazzetto, ingordo, aveva portato via con se' anche quelli superstiti dal cumulo di cenere, ancora sbruciacchiati ai lati. Paolo non venne più a scuola per una settimana, e ricordo ancora la risposta di sua madre a una compagna di classe che le chiedeva cos'avesse e quando sarebbe tornato: "Eh Angela, non sta bene Paolo, è sempre debole, gli gira la testa...dev'esse febbre di crescita".

    RispondiElimina
  15. Ahahahah Tocca, quello mi pare i'Jordan quando la moglie [diversa, ovviamente...] fa irruzione nella stanza, e lo trova abbracciato all'immagine tv di Pallavicino..."Sempre attaccato a pc e televisione con quella dannata Fiorentina, guarda cosa mi è diventato quest'omo!"

    RispondiElimina
  16. TOCCA L'ALBICOCCA11 aprile 2012 12:13

    Siamo rimasti solo io e te Deyna,secondo te gli altri dove sono?Ve lo ripeto,boni...

    RispondiElimina
  17. ...ma io veramente Tocca stavo riempiendo il modulino che ho trovato su Diabolik per ordinare gli occhiali che fanno vedere sotto i vestiti, e poi stasera vado in tribuna a salutare la De Pin...

    RispondiElimina
  18. TOCCA L'ALBICOCCA11 aprile 2012 12:40

    Pollock,già che ci sei prendimi le scimmie di mare...

    RispondiElimina
  19. Tocca ho entrambe le mani occupate perché mi sono arrivati gli occhiali e sto guardando dallo spionciono la vicina di casa, ti mando però il tagliandino...

    RispondiElimina
  20.  Per il catalogo completo potete servirvi qui

    RispondiElimina
  21. TOCCA L'ALBICOCCA11 aprile 2012 12:52

    Sono emozionato...

    RispondiElimina
  22. Chiarificatore11 aprile 2012 13:09

    Calmi, calmi ci sono anche io,  con le mani in chiaro però, dopo i sessanta  le cartucce bisogna spararle a ragion veduta. Anche noi bucavamo le cabine  degli stabilimenti balneari, Deyna, con i vigili urbani che qualche volta ci beccavano. Avevo un solo problema, scappando mi scappava da ridere. Quanto ai film vietati,  ai miei tempi erano per minori di 16 anni, ma in estate, già a 12 o 13 anni, riuscivamo ad entrare dalla parte delle palme dove bisognava tenere aperto per il caldo, e di giorno, durante l’orario di lavoro, usavamo le moto degli operai del cantiere navale. Doppio godimento in entrambi i casi, perché gratis. Detto questo capirete perché il 18 ( per il calcio dove neppure esisteva, per i film vietati ai minori, per la patente per le moto di grossa cilindrata) continua  non dirmi niente, non ci serviva.

    RispondiElimina
  23. Ma che vergognosi. Non avete ritegno, vecchi maialoni che non siete altro. Ma non vi insegnavano che si diventava ciechi? Non vi hanno mai detto che la Cassini, la Fenech, la Rizzoli, la Guida, la Miti non si dovevano guardare. Blitz, che ricordi! Ho ancora in testa un tutta pagina della Russo con la schiuma. Mi crebbero i calli da muratore, porcaccia miseria. Per non parlare del Tromba, Sukia, il Camionista, ecc. ecc. Ero un cultore ma non ne comprai mai uno. Sempre a sbafo che manco il Chiari...

    RispondiElimina
  24. Veneto, mi sa che è questa:

    http://www.ebay.it/itm/Blitz-25-1982-Carmen-Russo-molto-sexy-/290568134025

    sempre 1982, il mitico numero 1 di Blitz!
    L'unico che compravo, per il resto tutto a sbafo come il Chiari, compresa Naga la Maga, disegnata dal grande Leone Frollo...
     

    RispondiElimina
  25. Con le mani ci si faceva anche altro:
     

    RispondiElimina
  26. Ma qual'è l'età media dei partecipanti a questo blog, di grazia? Se basta il culo della Cassini (di tutto rispetto a dir la verità) per trovare 25 commenti in 3 ore mi sa che tanto spesso non la dovete vedere o, peggio ancora, la vedreste pure ma non potete farci niente, ahahahahah!!!

    RispondiElimina
  27. ....un po' per ricordare...un po' per raffreddare i bollenti spiriti...e il mitico "arcobaleno" per una partita senza la pioggia...

    RispondiElimina
  28. Vorrei tanto che il nostro Zemanone non si togliesse la vita dopo aver letto le parole di Spaletti riferite ai DV, se lo incrociate ditegli pure che quelle dichiarazioni gli sono state estorte con un coltello alla gola da Cognigni.

    RispondiElimina
  29.  da' retta Lando, e si fa co' icchè ci sa!

    RispondiElimina
  30. Sì Deep Purple, quando ce la fanno vedere, per le feste comandate in genere, gli è per farci dispetto. Per questo un ci resta che le rimembranze, però anche qui mi sembra che un ci si ricordi altro che di gran seghe! A meno che la un sia tutta una finta. In realtà e si colpisce ancora, sempre più di rado, però...

    RispondiElimina
  31. Io invece le dichiarazioni di Lucianone gliele ho spiattellate sul viso, da quella merdaccia che sono. Ora vediamo come s'arrotola.

    RispondiElimina
  32. Vorrei sapere se c'è qualcuno che non si è fatto male solo con l'autoerotismo ma che ha utilizzato invece anche le palline clic clac

    RispondiElimina
  33. Oppure se c'è qualcuno che ha fatto autoerotismo CON le palline clic clac 

    RispondiElimina
  34. Grande Deyna, si proprio quello. Non ricordavo fosse il numero 1 so che l'ho usato parecchio. Povero Blitz. C'è da dire, comunque, che il didietro della Cassini era inarrivabile. Deep e qui ci s'ha qualche annetto più di te. Non molti magari ma quelli giusti per dire che nel 82 già ci si "operava" diciamo. In quanto al vederla poco, mica vero! Vederla la vedo, coma da tua seconda ipotesi, è che sembra irraggiungibile come lo scudetto per noi. Oddio non proprio messo male come Jordan che solo alle feste comandate però temo che la via sia quella! Jordan non è che ci si ricorda delle seghe...credo sia più nostalgia degli anni passati....almeno per me.

    RispondiElimina
  35. Pollock ma il Dalek (mi sembra si chiamasse così) te lo ricordi? Quello nero che ti faceva la lingua viola (e non era mica un brutto vedere!!!!!)

    RispondiElimina
  36.  Clicca sulla foto Veneto e vedrai anche il mitico Dalek

    RispondiElimina
  37. TOCCA L'ALBICOCCA11 aprile 2012 16:35

    La sega è un lusso,non un ripiego...e dopo questa massima iniziano i preparativi per stasera,bona!

    RispondiElimina
  38. E' vero Pollock non l'avevo notato. Di che anno è quella foto? Inizio '80 direi no? Costava 100 Lire un gelato e io non avevo manco i soldi per quello se non ogni tanto. Però ci si divertiva (a parte con la Cassini) con poco. Bastava la figurina con la molletta che sbatteva sui raggi della bicicletta.......

    RispondiElimina
  39. Questo invece è un ricordo pre-topa...quanto mi ci son divertito...e ora faccio come il Tocca ed entro in clima partita.

    RispondiElimina
  40. Ladra chi non piglia. [Confucio]

    RispondiElimina
  41. Degli ultimi due non ho capito una mazza, ma sono già in clima (terio) Palemmo. Tra un'ora parto per lo stadio, che piova o che nevichi. LF c'è SLF (diceva uno).

    RispondiElimina
  42. Beh allora dico la mia anche se è un po' più filosofica:
    "Non condannate la masturbazione.....è fare sesso con una persona che stimate veramente" (Woody Allen)

    RispondiElimina
  43. Volevo entrare in clima partita, accedo al blog, 42 commenti su Nadia Cassani, penso alle elucubrazioni varie di menti finissime ed eccelse e cosa trovo? Gnocca, Gnocca, profumo di gnocca, visione di gnocca e poi tanto disquisire su pugno e lavoro di nocche. Culi gelati meglio di gelati nel culo, lemonissimi, fior di fragola, ed anche un bel team di subbuteo..... Ma il calcio dove cavolo è finito? ......sento che a breve un Blimpe qualsiasi me ne darà uno n'i ssedere.... Buona partita a tutti!!!!!
    p.s. Pollock, io da fedele alla tastiera di questi tempi, userei il blog come curva virtuale, altro che quella menata oscena della curva del sitone... pensaci!

    RispondiElimina
  44. Non l'ho vista, e non l'ho seguita tanto.... Mi sembra che abbiamo fallito qualche occasione nel primo tempo e poi tanta mediocrità. La vittoria del Lecce ha dell'incredibile. Con questa media, i 42 sono una sicurezza a stento... Ne occorrono 44 e comunque chi mi sembra messo male è il Genoa.... poi noi a ruota. Speriamo in una partita decente a Roma.

    RispondiElimina
  45. Non funziona più neanche la Fenech, per la miseria! Per la prossima partita, Jordan, ti tocca fa un video mentre ti docci. Lo impone la scaramanzia, ma non temere, nessuno guarderà dal buho!

    RispondiElimina
  46. Il Genoa a non vincere in casa con il Cesena non è certo messo meglio e Domenica con il Milan ne raccoglierà un corbellino. Il Lecce incontra un Napoli ai minimi storici come rendimento ma non dovrebbe andare oltre il pari, anche se in casa. Il "problemino" è che noi troviamo una Roma a corrente alternata, in questa stagione, ma non vorrei che dopo averci fatto lo sgarbo Sabato sia così perfida e maligna di riproporcelo al prossimo turno. Adesso la conta è semplice, mancano pochi turni, ed ogni Domenica dovremo stare con la radiolina incollata all'orecchio. 

    P.S.: Non ditemi che si è pareggiato perché c'era Montolivo in campo. Siate seri per cortesia. eh eh eh eh eh eh

    RispondiElimina
  47. Il culo del Lecce è meglio di quello della Cassini! Quanto a me, o Deyna, ma tu mi voi fa' pensa' male davvero! Un ti piace Belen e tu  mi vo' vede' mentre mi doccio? Ma tu hai i'gusto dell'orrido? ecco perchè un ti piace Montolivo!

    RispondiElimina
  48. Eh, vedo che vi siete divertiti! Io meno, col tempo umido e con quel che ho visto. Comunque Deyna nelle opere di falegnameria sembra eccellere, mentre l'indignazione di Orcio e di Deep m'instilla sospetti sulla loro appartenenza parrocchiale: per la mia tranquillità nella fruizione del sito vorrei che mi si garantisse, da parte loro, rischi inferiori, per il mio, a quelli che il sederino della Cassini correrebbe con me.

    RispondiElimina
  49. I'nostro sculo invece è incommensurabile. Non so se siamo più sfigati o più coglioni, ma un ci riesce di mettila dentro nemmen con le mani (e quando la ci si mette e ci se ne fa accorgere). Quegli artri invece e trovano anche e portieri finti a i' 90'. Ho paura che se a i'Lecce e gli regge i'culo e un bastan 45 punti, speriamo ne' nostri ex alla lanterna.

    RispondiElimina
  50. E sai, perché qui' cesso d'atalantino sotto la doccia, invece, e' dovrebbe fa' venì l'acquolina 'n bocca! O Brusca dall'aldilà, ma a questo qui gnene cantavi quarcuna, aimmeno?

    RispondiElimina
  51. Icche c'entra i'Brusca, poeromo! Montolivo sotto la doccia e potra' 'nteressa' la Depin ma me no di certo, voi e un lo so, e gli è i' tu' amiho polacco che vo' fa' la doccia a me che mi preoccupa. Ma un divagate con queste bischerate che mi gira e coglioni a vendola dopo che ho visto come l'ha vinto i'Lecce! Eupalla vaffanculoooooooooo!

    RispondiElimina
  52. Leo di bischeri l'è pieno i'sitone, se tu vai a leggere tu li conti. Per parecchi il problema è Montolivo! Kharja nei primi trenta secondi di gioco l'ha fatto du' cazzate che se le faceva quell'altro cascava lo stadio. E con queste alternative e in queste condizioni e vociano perchè un lo vogliano! Se passa i'sacco di' grullaio e fa i'pieno

    RispondiElimina
  53. 5 occasioni nitide, 0 goals. Il Palermo ha tirato in porta ?! Dove, come, quando, tiracci che neanche all'oratorio. Se non si fa goals diventa inutile fare commenti, abbiamo subito pochissimo, non abbiamo preso neanche una palletta in fondo al sacco, abbiamo avuto occasioni nitide ma si fa a gara a chi ne sbaglia di più.....sconforto si....ma in attacco, non a centrocampo e neanche in difesa. 

    RispondiElimina
  54. O Jordan, non temere, era per provalle tutte [le mosse scaramantiche, dico]! Del resto, che ci rimane mai? Nuvola non si presta di sicuro, Claudia e Magda boicottano, e Cordelio nella doccia a me mi fa paura...Tornando seri, notevole passo indietro, il Lecce fila come un treno, mi sa che la corsa bisogna farla su Genoa, Bologna, Parma e Siena...Bona!

    RispondiElimina
  55. Deyna facciamola su noi stessi la corsa, come a Milano. Facciamo punti dove e quando capita e facciamo cadere in prescrizione questo campionato dagli almanacchi. Prima è meglio è.

    RispondiElimina
  56. Io di occasioni nitide ne ho contate 4 per noi e 3 per loro, ma i pignoli parleranno di una sola in tutta la partita (il palo di Nasty). Non si fa un girone di ritorno come il nostro solo per sfortuna, Jordan, non veniamo a raccontarla, la media punti nella gestione-Rossi è quella che è, terrificante e da retrocessione (credevo che bisognasse giudicarlo dopo due mesi, ma forse sono diventati due anni), esattamente come è quella che è quella del Lecce, terzo in campionato nella stessa classifica parziale di girone, con materiale ben più povero ma con allenatore che ha saputo ben altrimenti incidere e che ha punito Cuadrado (cioè il meglio pezzo) quando quello ha creduto di alzare un po' la cresta, figurarsi quanto ci metteva a dare un calcio in culo al nostro che anche stasera è stato il peggiore ma che deve giocare per diritto divino prendendoci pure per il sellino. Oggi, come ha detto Graziani, la cosa più facile era confermare la formazione che aveva battuto la prima in classifica a casa sua (scusate se è poco): e per quello non c'era bisogno Spalletti in panchina. Ma se trionfiamo senza non è una prova, se facciamo schifo con lui che fa schifo non è una prova, la prova spero non si voglia che sia la B.

    RispondiElimina
  57. Don se vuoi prendertela con Rossi fai pure. Il problema è lui e con Miha era meglio. Ognuno il calcio lo intende per quanto lo conosce. C'è chi sa o lo vede meglio e chi non ci capisce un H e non sa farsene una ragione. Non dico che tu appartenga alla seconda.....

    RispondiElimina
  58. Ma neanch'io affermo che tu appartenga alla prima...

    RispondiElimina
  59. Visto ?! Basta cercare conferme, non tardano mai a venire........eh eh eh eh eh eh

    RispondiElimina
  60. In primis ci tengo a precisare al Colonnello che io appartengo alla parrocchia giusta, quella che apprezza e molto il buco del culo della Cassini e disprezza e molto il buco della serratura se dietro alla porta a farsi la doccia c'è Jordan.
    Ci tenevo a precisarlo!!!
    Sulla partita che dire? Lasciamo stare la partita di Milano, si è trattato senz'altro di una parentesi rosa tra le parole ci salviamo. Devo dire che abbiamo fatto un notevole passo avanti rispetto al solito, partite come quella di ieri sera di solito le perdevamo; Leo cominciano a venirmi dubbi sul fatto che tu guardi le partite, nel 1° tempo Hernandez per ben 2 volte si è ritrovato a calciare a rete da posizione favorevolissima (in un caso va ringraziato molto perché se la mette indietro per Barreto la perdiamo anche stavolta) e una Ilicic nella ripresa altrettanto clamorosa.....se non sono palle goal quelle.....
    Comunque è impossibile pensare che una squadra come la nostra non conceda palle goal agli avversari e mi è sembrato di vedere un atteggiamento tattico un po' più prudente di altre partite (cosa confermata anche da Mutti in zona mista)...forse Delio ha capito che in certe partite (il 90% per noi) è meglio accontentarsi di 1 punto che prenderne 0 e se lo avesse intuito un po' prima (come era successo a Sinisa) avremmo senza dubbio quei 3 o 4 punti in più che ci farebbero stare tranquilli.
    Su Moviolivo che dire? Io nel 2° tempo mi sono accorto di lui quando ha fatto quella sapiente apertura sulla fascia che ha smarcato quel tifoso sotto la torre di maratona eppure eravamo quasi alla fine.....mah. Anche Kharja ha giocato male ma io ho una mia teoria, secondo me la presenza di Montolivo danneggia molto Kharja (oltre alla Fiorentina s'intende), a Milano quasi tutti i palloni transitavano x i suoi piedi mentre ieri se li è dovuti spartire col Moscio e in più a Milano c'era Lazzari che, con tutti i suoi limiti, è uno che corre tanto ma tanto tanto e si integra maggiormente con un recuperapalloni come Behrami e con un creatore di gioco come Kharja. Io non li vedo assolutamente insieme e tra i 2 non avrei alcun dubbio sullo schierare sempre e comunque il marocchino.

    RispondiElimina
  61. Aggiungo una cosa: a me è sembrato che Viviano abbia parato perché non poteva fare altrimenti e che ci abbia regalato minimo 3 corner. E' parso solo a me? Se è così sto zitto e non aggiungo altro.

    RispondiElimina
  62. Bene, ottimo, Deep ti ringrazio per la rassicurazione, per me importantissima (però non ti dispiace se con la Cassini faccio prima io, vero?). Circa le tre, badiali occasioni del Palermo (ma è come per il girone di ritorno dell'ultimo Prandelli: lui va all'ingrosso, non è cattiva fede, poi gli capita di sbagliarsi per generosità...) il peggio è che dimostra così di non aver letto il mio commenton de' commentoni sul sitone, quello che evita persino di vedere le partite! E per chi scrivo, allora, per il Multinick? Ahahahahahahahah! Attenti, tu e il Tocca, che fra poco esce fuori anche Jordan, che fa il tolemaico alla rovescia contro voi/me galileiani pure all'incovercio: figùrati che è lui a esclamare «Eppur si muove!». Ma se è immobile stecchito, il suo pianeta da tre soldi! Ahahahahahah!

    RispondiElimina
  63. Chiarificatore12 aprile 2012 08:09

    Io ho visto una Fiorentina decente che ha combattuto per novanta minuti, che ha provato a vincere la partita creando buone occasioni da gol, più viva e grintosa del solito sullo slancio della vittoria di Milano. Peccato perché i  tre punti ci sarebbero serviti molto, ed un pareggio in casa è poco per raggiungere la quota salvezza. D’altra parte come gioco questo sembra essere il massimo,non c’è da aspettarsi di più da questa Fiorentina da troppo tempo ormai, anzi ci ha abituato a cose peggiori, quindi prendiamoci questo striminzito punticino e andiamo avanti. Sui singoli la solita musica, i soliti tre, Jovetic, Berhami e Nastasic che tengono in piedi la baracca, che si salvano dalla mediocrità generale, nella quale invece si trova perfettamente a suo agio, mediocre che più mediocre non si può, il solito impiegato Montolivo in attesa di altra destinazione, dal quale è giusto invece pretendere di più, almeno tanto quanto è considerato, tanto quanto danno i soliti tre di cui sopra, ma questo di più non arriva mai,  da anni, per non dire da sempre. Ho voluto sognare una sua prestazione vincente una volta tanto, ma nella realtà niente da fare( come per la Cardinale del resto), anzi si è confermato il solito incubo frustrante, cioè un calciatore di cui gli allenatori hanno paura di fare a meno,   ma che quando gioca indispone per il suo essere sempre da 5/6, per il suo non essere mai decisivo, per la sua mancanza di carattere e di personalità, neppure quando la squadra, come ora, sta dando segni di vita.

    RispondiElimina
  64. Se occasioni da goal son quando si tira in porta a sei metri dai pali, o quando se si fosse passato, se si fosse fatto etc...e a loro gliene vuoi ascrivere tre noi se ne ha una ventina. E' chiaro che non siam qui solo per sfortuna, ma, da un po' di tempo a questa parte, anche per quella, e ieri l'abbiamo di certo avuta. Non l'abbiamo avuta,  a S.Siro e guarda caso si è vinto. Montolivo è, a dispetto delle vostre fissazioni, il migliore che abbiamo nel mezzo al campo e se invece che prenderlo per il culo di continuo ve lo metteste nella zucca, potrebbe dare anche molto di più di quello che dà. Anche così tra lui e Kharja ci sono due categorie di differenza e non siamo in condizioni di rinunciarci sull'orlo del baratro come siamo. Se gli allenatori hanno paura di farne a meno non è perchè ha alle spalle la mafia, ma perchè la pensano così anche loro, almeno in tre, uno dopo l'altro. Tutti incompetenti perchè gli unici che se ne intendono siete voi.

    RispondiElimina
  65. Ti prego, Chiari, lascia stare la Cardinale o mi chiederò se vu' siehe tutti rimbuhiti, qua! Deyna mi prende in giro per via delle nonne ma quella a cinquantacinque era ancora da preferirsi a qualunque ninfa (poi, un rapido sfascio: in memoria di quel che fu, non posso più vederla, se viene proposta alla tele fuggo letteralmente). Non sono d'accordo (dimmi cosa ne pensi tu) su quel che leggo altrove, invece, che cioè Delio avrebbe dovuto rischiare di più con immissioni (Cerci o Ljajic) nel finale: col Palermo sempre più assestato e sgranchiato com'era c'era il rischio di beccarne, come già capitato, tanto il centrocampo (che è la vera leva: gli attaccanti, soprattutto per noi se Jojo è in giornatina, dipendono in ogni squadra da quello) faceva cacare con Montolivo (Behrami calato nell'ultimo quarto d'ora). Un punto è poco ma è meglio di nulla.

    RispondiElimina
  66. Jordan, direi di rovesciare il discorso, perché quello dell'incompetenza l'hai fatto tu per primo, stizzito, e non è da te. Montolivo io non lo metto alla pari di Behrami, ambo al meglio (mansioni diverse, è ovvio, ma tu sembri farne questione di reparto), ma è sicuramente più forte degli altri, basta che voglia provarlo e quest'anno non l'ha provato e in buona parte sappiamo anche perché. Sabato in trionfo a Milano, ieri con lui, che ha giocato come ha giocato, a ricominciare a tremare per via del Lecce (coi giocatoroni che ha, eh?) il quale va a vincere anche a Catania dopo aver preso a pallate la Roma: ma l'ingegnere, quello che sta ai fatti, devo farlo io?

    RispondiElimina
  67. Chiarificatore12 aprile 2012 08:44

    Jordan perché non provi a capire quello che uno vuol dire invece che rifiutarti per insistere con la tua polemica? Le mie, e penso non solo mie, critiche a Montolivo non riguardano il suo valore, anzi nascono proprio dalla consapevolezza di quanto potrebbe e dovrebbe dare,gli ultimi quindici suoi minuti in nazionale li ricordi? Sei tu che lo sminuisci confrontandolo con Karjia, io invece confronto il suo rendimento con quello di calciatori del suo livello, ad esempio Berhami e di Jovetic. Come ne esce fuori da questo confronto? Si capisce perché gli allenatori lo mettono in campo, per quello che si aspettano da lui, non a caso gioca in nazionale. La domanda che devi farti è un'altra, non se sia più forte, sulla carta, di Karjia e Lazzari, che è ovvio, ma se stia dando quanto deve, quanto è giusto aspettarsi da lui. Tu sei soddisfatto delle sue prestazioni?

    RispondiElimina
  68. Chiarificatore12 aprile 2012 09:10

    Non voler fraintendere anche tu Colonnello, i miei sogni erotici sulla Cardinale non sono di oggi, sono ricordi di circa mezzo secolo fa. Sul resto siamo d’accordo, in fondo abbiamo cercato di vincere fino all’ultimo, le sostituzioni fatte sono dovute al calo di rendimento di chi è uscito, ed alla necessità di mantenere l’assetto di squadra,  quindi niente da dire.   Quanto a  Lijajc è quello più capace di dialogare con Jovetic che indulge ancora troppo in nervose giocate individuali. A Roma li rivedremo assieme. Mi piacerebbe appena possibile  vedere alla prova un tridente Jovetic-Amauri-Lijajc ,ma di questi tempi evidentemente è troppo lusso.

    RispondiElimina
  69. A leggervi sembra che si siano viste due partite diverse. Io la vedo più come Jordan e Leo. Non abbiamo fatto chissà che partitone però se qualcuno doveva vincere eravamo noi. Rischi pochissimi ma il problema è che se non si butta dentro si fa dura vincere. Io non so, con il materiale a disposizione, cosa in più avrebbe dovuto fare Rossi. Io la vedo paro paro come Jordan. Attribuire la responsabilità del pareggio e Montolivo mi sembra pazzesco. Se gli attaccanti avessero segnato i commenti sarebbero stati diversi. Poi è vero che Cosmi, con quel che ha, ha decisamente fatto meglio di Rossi temo, però, che il clima non sia lo stesso e poi si sa che squadre abituate a lottare per la salvezza spesso hanno rendimenti superiori a chi non ha tale abitudine (ricordate la Fiorentina di Bati, Effenberg e compagnia bella?). comunque io voglio sperare che 6 punti con Novara e Cagliari possano arrivare e che quindi quota 43 sia raggiungibile. Se poi ne serviranno 44 allora si comlicano le cose però il Genoa lo vedo peggio di noi (se non vinci in casa con il Cesena, grazie Adrian, si fa dura).

    RispondiElimina
  70. TOCCA L'ALBICOCCA12 aprile 2012 10:37

    Pareggio meglio di sconfitta,serie B peggio di serie A e Montolivo meglio di Kharja...
    due sono verità,la terza è un opinione e prima che anche su questo blog si cominci a distribuire patenti su chi di calcio ci capisce e chi no trasformandolo in un Fiorentina.it2,
    cominciate a rispettarla sennò si va poco lontano.
    Il punto non è se Montolivo sia responsabile del fatto che si è pareggiato,ma che
    per l'ennesima volta non è stato decisivo per vincerla ma voi continuate a rigirare la frittata
    e,ve lo ripeto,distribuite patenti di sapere calcistico con discreta arroganza.
    Arroganza per arroganza smetto di scherzare pure io.
    Montolivo è un indegno,gioca da indegno e chi ancora pensa di essere un intenditore di
    pallone solo perchè trova per lui sempre una giustificazione,è la trasposizione maschile
    delle suffragette.
    E non mi dite che sono stato il primo ad attaccare briga,quando si premette che "non
    è serio pensare" o "è pazzesco pensare",oppure  "bischeri per cui il problema è Montolivo" si sottointende che voi siete ganzi e gli altri dei poveri scemi.
    E nessuno che si sia accorto di come Pasqual sia dovuto correre a tappare i buchi che
    si aprivano dove il signorino sarebbe dovuto rientrare,cosa che invece regolarmente fa
    con abnegazione quando gioca in nazionale,esattamente nel ruolo del primo tempo di ieri.
    Nel secondo ritorna in mezzo e puntuale come un cambiale,perdiamo il centrocampo.
    Montolivo non è il problema,ma uno dei problemi.
    Ce lo eravamo tolto dai coglioni sabato ma non è bastato,ce lo siamo dovuto rivedere anche ieri,unico degli undici insieme a Gamberini con 10 giorni di riposo sul groppone.
    Se mi dite che questa freschezza si è notata si può fare festa.

    RispondiElimina
  71. TOCCA L'ALBICOCCA12 aprile 2012 10:46

    Chiaramente era Montolivo come Kharja,non meglio.
    Per chi non lo avesse capito sono abbastanza incazzato e non ho con me un correttore di bozze.
    Un giudizio serio,comincio a palare come voi,sarebbe stato "per uno che doveva essere
    il più fresco in campo,il suo contributo alla causa ha lasciato molto a desiderare".
    Invece volete fare i bastiancontrari e stamattina mi ci trovate,eccome se mi ci trovate.

    RispondiElimina
  72. Caro Tocca non mi fare tanto il Montolivo, mi sembrava di averti servito un bell'assist sul post di oggi, lascia fare il culo della Cassini e torna sulla notizia...

    RispondiElimina
  73. Facile parlare della Cardinale col seno di poi.

    RispondiElimina
  74. In effeti Tocca mi sembri discretamente alterato. Comunque se ti riferivi alla mia frase "attribuire la responsabilità del pareggio a Montolivo mi sembra pazzesco" ti posso assicurare che non voleva essere offensivo nei confronti di nessuno e se ti fossi sentito "toccato" (nomen omen, eh eh eh) in qualche modo me ne scuso. Io non sono mai stato un difensore di MOntolivo e non sono mai entrato nell'argomento perchè, obiettivamente, credo che la vicenda sia stata gestita male da tutti (e forse l'ho anche scritto una volta). Il senso era semplicemente che, in base ai commenti letti qui o nel sito, avevo l'impressione che si volesse ridurre il pareggio alla incolore prestazione di MOntolivo (che certamente non ho negato) quando, a mio modo di vedere, la responsabilità del pareggio va ricercata nella non concretizzazione delle numerose occasioni avute. Questo a mio modo di vedere. Posso capire, Max, la tua amarezza. C'è anche per me che certo non faccio i tuoi sacrifici per seguire la Viola (anche se l'ultima gita mi è costata un 400 eurini per vedere lo scempio con i gobbi....e con questi ho "pagato" l'abbonamento) però se il problema fosse solo Montolivo sarei molto felice...il prossimo anno lo avremo risolto.

    RispondiElimina
  75. Quanto a Montolivo, mi fa piacere che il Tocca, allo stadio come sempre, abbia visto la stessa consueta, indegna corsetta defaticante di 90' che ho visto io da casa in streaming.  Ma per quanto ancora vogliamo prenderci per il culo, difendendo questo elemento? Non ho proprio voglia di finire in B dovendo anche leggere i commenti di là: "Sì, ma Lui è l'unico che ci ha messo il cuore, è il miglior figo del bigongio, senza di Lui saremmo arrivati ultimi!"...

    RispondiElimina
  76. TOCCA L'ALBICOCCA12 aprile 2012 11:56

    Non è una questione di sentirsi toccato o meno,ma come dice Deyna,cosa deve fare
    ancora questo giocatore per essere cacciato come merita?
    Tu hai scritto,correggimi se sbaglio,anche giustamente,che gli attaccanti devono buttarla
    dentro,quindi agli attaccanti si imputa qualcosa.
    Jordan si è segnato i due palloni sbagliati da Kharja,giusto rimarcarlo,se invece uno si
    azzarda a dire pio o a far notare che appena è rientrato siamo tornati lenti e prevedibili
    ecco che la stuola di avvocati difensori urla "mi oppongo!!!"
    Opponetevi,ma spiegatemi,perchè nessuno lo ha ancora fatto,per quale motivo uno che ha 10 giorni di riposo nelle gambe rispetto agli altri, debba passeggiare in campo.
    Il motivo lo sapete tutti ma fate finta di non vederlo,perchè significherebbe ammettere
    che si è sbagliato fin dall'inizio ad affidarsi a lui e che la tribuna era,fin da subito,la
    soluzione migliore

    RispondiElimina
  77. Ma guarda Tocca che forse non mi sono spiegato. A me di Montolivo non mi interessa una cippa e certo non posso essere accusato di essere uno dei suoi difensori. Se Rossi riterrà di metterlo in panchina non urlerò alla luna sbavante quindi non mi devi convincere di questo. Permettimi però di rilevare e sostenere che se ieri si mettevano dentro le numerose occasioni da gol si vinceva, indipendentemente dalla prestazione non certo alla Gerrad per capirci, di Montolivo. Questo per dire che i problemi sono più complessi di questo. Ora se per voler dire questo volete farmi passare per una Montolivetta.......liberi, ma non è così. Non devo quindi "difendere" il fatto che non fosse giusto sbatterlo in tribuna perchè semplicemente non me ne sono mai occupato.

    RispondiElimina
  78. TOCCA L'ALBICOCCA12 aprile 2012 12:26

    E abbiamo sbagliato tutti,me compreso che mi sono fatto convincere che per il bene comune bisognava lasciarlo tranquillo,e lui,tranquillamente,ci ha snocciolato una dietro
    l'altra prestazioni indegne,pessimo esempio anche per lo spogliatoio.
    Che nemmeno dopo 30 partite ci si chieda,prima che sia troppo tardi se non lo è già,se
    sia il caso di sfilargli quella maglia di dosso mi pare veramente strano.
    A meno che non lo si consideri un giocatore da 25 partite insufficienti e 5 appena sopra il
    6,però a questo punto almeno smettiamo di raccontarci le varie storielle come quella che sarebbe il pezzo migliore che abbiamo. 

    RispondiElimina
  79. Probabilmente c'è un accordo con Prandelli e Federazione che non permette di metterlo fuori, tantomeno ora che gli Europei sono prossimi. Sennò davvero non mi spiego questa ostinazione di fronte all'evidenza. Però, col serio rischio della B, anche certi accordi sulla parola, impliciti o meno, andrebbero scavalcati in allegria, credo...

    RispondiElimina
  80. TOCCA L'ALBICOCCA12 aprile 2012 12:41

    Non ci mancherebbe che questa,Deyna,fosse così tiriamo giù il bandone...

    RispondiElimina
  81. Max, le frittate sono il mio tallone d'Achille e quando si tratta di rigirarle entro nel panico, sembrano facili ma non lo sono per niente.
    Detto questo mi preme sottolineare pochissimi punti:
    1) Miha è stato cacciato perché la squadra non lo seguiva più. Tardivamente ma sempre meglio che mai. 
    2) Montolivo è di altra caratura, ha dato poco al pari di molti suoi compagni altrimenti non saremmo qui, ma non si discute il peso tecnico che potrebbe esercitare se motivato.
    3) Vanno divise le responsabilità della sua perdita fra suo entourage e società. 6 parametri 0 in due anni gridano vendetta in serie A.
    4) Bisogna scindere quello che è il giudizio che si da all'uomo a quella che è la prestazione in campo. Non ci riesce più nessuno da mesi.
    5) Non capisco perché considerate un ottimo centrocampista il Messi(a) che da solo deve salvarci prendendoci per mano e illuminandoci ad ogni partita con giocate, passaggi smarcanti e goals a suo piacimento ma quando non c'è, se arriva un pareggio o una vittoria, è solo grazie al fatto che non era presente in campo. Mettevi d'accordo con i vostri pensieri, riordinate le idee, perché qualcuno, non dico tu, è in confusione. 

    RispondiElimina
  82. TOCCA L'ALBICOCCA12 aprile 2012 13:00

    Io non capisco perchè l'unico fresco ed in più,come da punto 2,di "altra caratura" giochi
    una partita da ritorno dei morti viventi.
    Che ci fosse in tribuna,oltre a Sartori,anche George Romero?

    RispondiElimina
  83. La partita da morto vivente non l'ho vista Max, alla prossima inforco le lenti 10x che devo dirti. 

    RispondiElimina
  84. TOCCA L'ALBICOCCA12 aprile 2012 13:14

    te lo ripeto poi mi fermo qui,gli altri avevano giocato tre giorni prima lui si era riposato,non
    era lecito aspettarsi qualcosa in più da lui piuttosto che da Kharja?
    Comunque la chiudo veramente,tenetevelo caro il vostro indegno,sbaglio io che ancora mi
    aspetto che uno stipendio basti e avanzi per sudarsela in campo.Sono proprio un idiota, ma grazie a voi cosciente di esserlo,Bona!

    RispondiElimina
  85. Io concordo al 100% con Tocca riguardo all'ignobile ex capitano. Come volevasi dimostrare rientra lui e perdiamo quella verve che ci aveva contraddistinti a Milano. Anche Delio ha detto che a fallire ieri sera è stato il centrocampo e non l'attacco ma qui siamo diventati degli esperti ad individuare i problemi sbagliati che portano a soluzioni cervellotiche. Leo tu non hai visto una partita da morto vivente del moscio? Mecojòni!!! Io nel 2° tempo mi sono accorto che la merda era in campo solo per quella sapiente apertura che ha fatto all'87° minuto e che ha smarcato il Tocca mentre si avviava verso l'uscita dallo stadio. Ti dico di più, a me non importa una sega se Montolivo è meglio di Kharja, io non lo voglio vedere più in campo a questa merda. Secondo me ieri Kharja ha giocato male perché c'era lui, se c'era Lazzari, con tutti i suoi difetti, avrebbe giocato meglio pure Kharja.
    Concludo rassicurando il Colonnello: fai pure prima tu con la Cassini anche perché dopo che ci sono passato io è terra bruciata per tutti :-))) !!!

    RispondiElimina
  86. Ehi, siamo già alla merda, addirittura! Ma che v'ha trombato la moglie ?! eh eh eh eh Giochiamole tutte senza, ci si salva prima. Quando manca non se ne perde una. 

    RispondiElimina
  87. Deyna la tua ipotesi mi sembra alquanto improbabile. Allora potrei anche dire che non va fatto giocare altrimenti rischia di farsi male. Insomma mi sembrano ipotesi azzardate anche se nel calcio si è visto veramente di tutto......

    RispondiElimina
  88. Mentre qui in gioventù ci deliziavamo con Blitz, la generazione precedente non si limitava alla fruizione, ma era protagonista sulle pagine di Cronaca Vera:

    http://www.facebook.com/photo.php?fbid=312514548818477&set=a.135289573207643.27544.135287796541154&type=1&theater

    a Colonnello, t'abbiamo scoperto!

    RispondiElimina
  89. Delle tre partite che (a memoria) non ha giocato se ne son perse due e vinta una, non mi sembra così matematico che senza lui si vince. Deyna, per favore, anche le leggende metropolitane devono avere un minimo di logica per essere credibili. A codesta non ci crede nemmeno Cappuccetto Rosso. Sinisa e Delio Rossi, con la squadra in crisi, uno addirittura licenziato, l'altro sull'orlo della B farebbero giocare uno per far piacere a Prandelli? Ma via, trovale meglio, ma dove ti porta l'odio per l'ex-capitano? Siete, dall'altra parte, ormai sullo stesso piano delle montolivette.

    RispondiElimina
  90. Deep, eccone un altro con la verve persa! leggi quanto ho scritto al Tocca nell'altro topic, vale anche per te.

    RispondiElimina
  91. Che passeggiasse in campo sembra a te e a quelli (e siete tanti purtroppo) che ci han preso la fissazione. Io l'ho visto correre, contrastare, metterci la gamba (ha vinto un contrasto abbastanza clamoroso a centro campo in scivolata ricevendo anche timidi applausi dalla tribuna). Non avrà giocato una partita grandiosa ma ampiamente sufficiente sì, senza dubbio. Di Kharja ho contato due cazzate in 34", i primi della partita, sì che ho pensato e detto: £immaginate se era Montolivo?"" poi ne ha fatte anche altre.

    RispondiElimina
  92. Per me Prandelli e la Federazione, a inizio stagione, han fatto pressione eccome per assicurarsi che Montolivo non sarebbe stato messo fuori [il provvedimento nell'aria c'era, inutile nasconderlo]. Difficile poi, anche se alla luce di un comportamento e di un rendimento ampiamente deludenti, cambiare rotta, a poco tempo dagli Europei. Anche perché, a mettersi contro la Federazione, si sa come si va a finire...Sono decisioni prese dalla società, e gli allenatori, storcendo la bocca o no, vi si adeguano. Un po' come nei casi da altri citati di Romizi, Felipe e Marchionni, no? Sono situazioni differenti, ma il risultato è lo stesso, l'allenatore si adegua a quel che comanda la società. Poi magari Sinisa e Rossi hanno pensato che con Montolivo avevano comunque più chance di arrivare ai risultati, tutto può essere, ma se oggi a metà aprile siamo sull'orlo della B è evidente che il retrovirus Montolivo è stato più dannoso di quanto voi pensavate...Ripeto, non è solo il rendimento - di per se' scadente - sono "l'esempio" dato e l'influenza [nefasta] sui compagni  a farne un elemento nocivo all'interno della squadra.

    RispondiElimina
  93. Deyna se arrivi a costruirti simili fantasie per giustificare l'utilizzo di Montolivo nella Fiorentina sei messo male, parecchio male. Prandelli lo ha sempre utilizzato, che era per il mondiale ?! Miha idem e non c'era né mondiale né europeo. Quest'anno entrambi, sia Miha e Rossi, ah già, c'è l'europeo........Deyna farsi certi filmini in testa e crederci è davvero un bel problema. 

    RispondiElimina
  94. Deyna, codesta teoria è un insulto all'intelligenza, mi meraviglio che tu insista.  La Società vedeva Monotlivo come il fumo negli occhi dopo il grande rifiuto ad ADV e se c'è stata un'indicazione agli allenatori è stato proprio l'opposto di quello che dici, perchè volete travisare così la verità per piegarla alle vostre manie? Sinisa prima e Rossi poi non han voluto mai farne a meno perchè chiunque abbia un minimo di cognizioni tecniche capisce che è il miglior centrocampista in rosa e perchè lo spogliatoio male aveva preso la defenestrazione da capitano e peggio avrebbe preso un'emarginazione. Dovevano venderlo e rimpiazzarlo adeguatamente, quello sì, ma non avendolo fatto non c'erano molte altre strade.

    RispondiElimina
  95. Però che bel culo che ci ha la Cassini! possibile che il Lecce ne abbia di più?

    RispondiElimina
  96. TOCCA L'ALBICOCCA13 aprile 2012 18:46

    via,do un'altra spinta al culo della Cassini così scala la classifica dei più popolari...

    RispondiElimina
  97. TOCCA L'ALBICOCCA13 aprile 2012 19:28

    ooooh issa,oooooh issa,oooooooooooohh issa...

    RispondiElimina
  98. C'è sempre quello che vuole il culaccino...

    RispondiElimina
  99. TOCCA L'ALBICOCCA13 aprile 2012 19:41

     gnamo Pollock,dammi una mano che si fa cifra tonda..

    RispondiElimina
  100. Chiarificatore13 aprile 2012 19:57

    Tanto che scala io le tengo ferme le bocce non vorrei si sbilanciasse.

    RispondiElimina
  101. Ora che s'è fatto 100 facciamo 101. E dice che tira più un pelo che un carro di bovi, ma anche i'culo un ni scherza! pe'fare i record se un c'è la F....

    RispondiElimina
  102.  http://www.youtube.com/watch?v=VQEAjfhLosg

    Scene dal salotto buono di Pollock: gruppo di tifosi viola in un interno.

    RispondiElimina
  103. Chiarificatore14 aprile 2012 08:08

    Appunto Deyna, di quella scala si stava parlando.

    RispondiElimina