.

.

mercoledì 25 aprile 2012

Festa della Liber-azione di rimessa


E' un venticinque aprile di quelli che più venticinque di così non si può, coerente, e il “tre aprilante quaranta dì durante” non c'entra niente anche se piove, e anche se il tre è da sempre numero di terzini sinistri, un ruolo questo dove effettivamente piovono assenze. A Roma con Romulo verrebbe da pensare, ma siccome la data è di quelle importanti, viene da pensare soprattutto a come un partigiano della panchina, di quelli Rossi davvero come Delio, abbia voluto onorare la celebrazione dell'annuncio dei convocati alla manifestazione di Roma con così tanta e sentita partecipazione, fedele e conseguente congruenza di intenti. Ci aspetta una partita difficile da sempre, contro una squadra che pratica un gioco per vie centrali che soffriamo tremendamente, almeno fino al venticinque aprile, quelle vie che non essendo propriamente via Margutta e via del Corso non dovranno dare corso allo shopping degli attaccanti, tra i quali c'è un Osvaldo che a Roma ha finalmente dimostrato di essere anche un giocatore intelligente, perché vista l'amara esperienza di Sinisa a Firenze in sala stampa, ha comprato gli occhiali di Arisa in modo da essere sicuro che non glieli rubi nessuno. Ma parlavamo della sensazione netta di poter finalmente sventolare le bandiere della liberazione, le stesse che agitò anche il Gila una volta liberato dal buio di Campo di Marte, una volta riaccesa la lampadina su un contratto di cinque anni che a Firenze invece non avrebbe visto neanche con il binocolo, città che gli aveva garantito solo l'usufrutto della maglia fino alla fine della partita, e non come a Genova che fanno le cose sul serio, dove uno può credere finalmente in un progetto serio, ma talmente serio però che non ti puoi dimenticare di pagare la rata del leasing per la maglietta che passa subito quell'ufficiale giudiziario di Marco Rossi a ritirartela. Se c'è un giocatore della Fiorentina dal PH neutro, quello per me è proprio Montolivo, perché ho sempre reputato la sua scelta legittima, come quella della società di lasciare la decisione all'allenatore se utilizzarlo o meno, va da se però, che vedere la fiorentina finalmente liberata dalla sua presenza, e non tanto dalla cifra tecnica, ma da quello che ha rappresentato il suo rifiuto verso la maglia, mi fa piacere, e oggi speriamo di festeggiarlo con l'ennesimo risultato positivo in sua assenza. Spero di rivedere una squadra pronta e cattiva nella pratica del gioco di rimessa, e allora giochi chi giochi, ma non insieme a chi ha manfrinato anche sui sentimenti dei tifosi, spero solo che Montolivo non giochi più in modo da lasciargli addosso il marchio professionalmente scomodo dell'accantonamento nel momento del bisogno della sua squadra, tanto, luce, contratto, progetto serio e maglia nuova l'ha già trovata, come Gilardino del resto, e poi sarà la storia a dire se saranno più le volte che se la mette o quelle che se la leva.   

95 commenti:

  1. Chiarificatore25 aprile 2012 10:16

    E’ proprio questo che non si riesce a fare da parte di alcuni, Pollock, parlando di Montolivo, distinguere la discussione, che è sempre aperta, sulla sua cifra tecnica,  da quella chiara, inequivocabile ed a quanto pare per fortuna conclusa, sull’enorme  danno economico ma soprattutto tecnico che il suo indegno comportamento, fuori campo ed in campo nella misura in cui è responsabile del rendimento di tutta la squadra, ha causato alla Fiorentina.

    RispondiElimina
  2. Chiarificatore25 aprile 2012 10:34

    Per amor di chiarezza  voglio  precisare che è una mia opinione che la discussione non sul valore ma sulle inequivocabili  responsabilità di Montolivo  sia ormai chiusa, mi conforta però la convinzione che la quasi totalità dei tifosi viola la pensi come me. Ed il fatto che la Viola si trovi oggi a dover, e forse voler, fare a meno di un calciatore come lui, non fa che aumentare le sue responsabilità, in ogni caso.

    RispondiElimina
  3. Ciao a tutti, vi ho seguito di sfuggita in questi giorni tra culi, gnocche e Montolivi vari. Mi sembra chiaro che l'ex capitano sia ormai al margine della squadra, la sua assenza comincia ad essere dubbia. Oggi vediamo come gira ancora senza di lui. Ma occhio alla classifica, sopra si stanno tutte allontanando. Per noi è buono muovere la classifica con un punto, ma le altre squadre vincono le partite, cosa a noi ancora rara. Da queste due trasferte mi piacerebbe portare a casa una vittoria per dormire sonni tranquilli.

    RispondiElimina
  4. Dall'inviato in Africa


    Ciao Pollockanzitutto ti ringrazio di aver esteso ai "ragazzi",che hanno ben recepito,l'arte contemporanea africana...Lasciando da parte il faceto,vorrei porre all'attenzione,la sovrumana prova da tecnico di Di Matteo.Ieri ha mostrato al mondo cosa vuol dire la tattica per cui noi italiani andiamo fieri.Con una formazione inferiore tecnicamente prima,e numericamente poi,ha insegnato il significato di far di necessita' virtu'e a Guardiola che non si puo'essere sempre bloccato sugli stessi schemi.Credo che pochi degli allenatori tanto celebrati,sarebbero riusciti a tal risultato.
    Ovvio che una fettina di culo,anzi,qualche bistecca,e' stata necessaria,ma onore al merito!Venendo ad oggi,credo ci si possa gocare,dietro sono bucabili,solo non capisco questo ostracismo a Romulo.Poteva essere un'occasioneper noi e per lui.Ho visto Lecce Roma e loro in  fase non possesso,se presi in velocita' sono scarsi,e il brasiliano poteva far bene.Boh!Augurando che il 25 Aprile sia foriero di buone novelle,soprattutto dalla Capitale saluto tutti,ringraziando Deyna per la carica che mi ha virtualmente affibbiato,ah ah ah.D'altra perte,senza che tu lo sapessi,caro Deyna,un po'ci hai azzeccato.
    Colonnello,ci sei cascato nel tranello...mi hai sorpreso!Cmq so che riuscirai a venirne fuori con l'eleganza,che qualcuno ha osato non riconoscrti.
    E una domanda a Jordan:ma perche' ti prendi cosi'sul serio?Dai scherza un po',ogni tanto cazzeggiare fa bene!Tocca,Stendhal ci fa un baffo...soprattutto se oltre che ammirare,puoi...Toccare! Lele

    RispondiElimina
  5. O Lele ma ti pare che non scherzi? non si fa che parlare di potte e di culi! Quanto a Di Matteo son dell'idea che il più grande acquisto che si può fare è il famoso Culovic. Da scambiarsi alla pari, anzi, con conguaglio con chiunque, anche con Messi. Mettilo in campo stasera e i giallozzozzi ci fanno una sega! Il male è che gioca spesso con gli altri!

    RispondiElimina
  6. Olio a Quarrata, vino di Pomino, potta di Siena e cinci fiorentino!!!!! E che sia di buon augurio!

    RispondiElimina
  7. Chiarificatore25 aprile 2012 16:53

    EEEEEVVVVVVVVVVAAAAAAAAIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! In casa dei giallozzozziiiiiii!!!!!!!!!!!
    GODOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  8. Tu chiamale se vuoi......fissazioni. (testo e musica Jordan).
    Aaaaahhhhh liberi dalle zavorre si vola, ragazzi. Abbiamo avuto la prova di Milano, abbiamo avuto la riprova (in negativo) della partita in casa col Palermo, abbiamo avuto la prova del 9 con l'Inter e, dato che a Firenze ci sono i capiscioni, c'è voluta anche la riprova del 9 per far capire a qualcuno che Montolivo sarebbe dovuto stare in tribuna tutta la stagione. Un'altra squadra, un altro centrocampo. L'unica nota negativa era l'assenza di Pasqual che ci ha costretti a giocare con De Silvestri ma insomma ci si può pure passar sopra, ahahahahahah!!!

    RispondiElimina
  9. Migliore in campo Montolivo, icche tu dici Deep, prevenuto incompetente! Lavoro oscuro ma prezioso, tra le linee, sfuggente agli avversari (e anche agli osservatori meno capaci), vero capitano nei cuori: continuare così, schierandolo sempre in quella precisa posizione, dove può darci soddisfazioni immense, immense...

    RispondiElimina
  10. Chiarificatore25 aprile 2012 17:05

    Lo so che in giallozzozzi c'è una zeta di troppo, ma è voluta, mi piace così, rende meglio l'idea. Zeta come la serpentina con tiro di Lijajc che ha portato alla vittoria. Ahahahahhahahhahhahhh!!!!!!

    RispondiElimina
  11. Hai ragione, Colonnello, non ero al corrente che si era rasato i capelli e che indossava la maglia di Kharja, ahahahahaha

    RispondiElimina
  12. Mi son quasi sublussato il gomito al goal di Lazzari! Io le chiamo sì fissazioni, che in un momento così di gioia si debba focalizzare l'attenzione sulle presunte influenze delle assenze mi sembra abbastanza bambinesco. Come quelli che se le prendono con Amauri, che gioca con un'ernia inguinale. Se fosse bastato togliere Montolivo per andare a 2 e passa punti di media a partita lo sai che giganteschi coglioni sarebbero Sinisa e Delio Rossi! Ah, già, ma dovevano farlo giocare per forza per ordini superiori per far piacere a Prandelli e alla nazionale. Ragazzi calmatevi perchè se insistete con queste teorie passano le misericordie. Non vi viene in mente che si vince perchè si corre come matti, si è meglio disposti in campo e, soprattutto,  perchè Eupalla ha fatto cambiare il vento? Se invece di prendere i gol al novantesimo (Parma, Genova, Chievo) si fanno (Milan e Roma) è perchè gioca uno invece di un altro?

    RispondiElimina
  13. Il problema è che ci credono Jordan eh eh eh eh eh Ma un bel chi se ne frega ?! Io godo come un matto, e manca una partita in meno. 3 punti a Roma non me li sognavo neanche e per 1 punto me li sarei strappati davvero i capelli! Siamo già a un bel punto, onestamente bisognerebbe metterci del nostro per ritornare a soffrire, una vittoria ed un pareggio possibilissimi in casa e poi azzerare tutto. Il prossimo anno non ci sarà il Monto, ma spero rimanga quello che in tanti qui sotto volevano silurato, ma non ammetteranno mai di aver preso fischi per fiaschi anche questa volta.....

    RispondiElimina
  14. Certo, Jordan, certo... Ma anche solo per scaramanzia, lasciamo fare a Delio come sta facendo, lasciamo che lo tenga nel baule fino alla fine del campionato. Sai, se è solo questione di fortuna non provochiamola troppo... E non dimentichiamo Gambero, non dimentichiamo anche lui (fora de ball, dico), vedi caso che la dea bendata dovesse rincapricciarsi contro di noi... Contro tre grandi, due delle quali in trasferta, si fanno sette punti senza quei due, con gioco e tenuta psicofisica mai riscontrata, e si sta ancora a discutere: bona Ugo! Ma tu, Jordan, almeno giocavi in porta, di lontano la partita la vedevi, c'è chi non ha mai tirato un calcio al pallone e su quelli il mio parere è quello di Lele60.

    RispondiElimina
  15. Leo cosa ti da la sicurezza che tu sia nel giusto e noi no? Noi per lo meno abbiamo i fatti dalla nostra!

    RispondiElimina
  16. Deep credo che a Leo la sicurezza la dia il fatto che fino a tre minuti fa sia tu che il Don eravate a chiedere la testabdi Rossi. l'unica certezza e che Rossi e un gran allenatore mentre il vostro Verginisa....parecchio meno!

    RispondiElimina
  17. Ahahahahahahah Veneto Veneto, qui si parla di Montolivo e non di Delio/Sinisa. Delio ha iniziato ora a capirci qualcosa e son 6 mesi che è qui. Per di più non sono sicuro che lasci Montolivo in tribuna come è giusto che sia fino alla fine del campionato. Speriamo di si. Quel che è certo (e gli faccio i complimenti....sinceri) è che finalmente ha capito che doveva cambiare atteggiamento e rendere più sicura la fase difensiva che con lui aveva la consistenza di un colabrodo.

    RispondiElimina
  18. Veneto, in verità io avevo solo scritto che la Società avrebbe dovuto (e infatti tutte le fonti di stampa lo annunciavano da una settimana) esonerare Rossi (il cui arrivo salutai con grandissimo favore) in caso di sconfitta a Milano. Così non è stato, grazie alle due assenze provvidenziali che hanno permesso a Delio di ridisegnare in meglio la squadra e tutti ne siamo felici. Per quanto concerne a suo tempo Sinisa, ne chiesi per più di un mese l'esonero, che poi giunse. Insomma, la guerra di religione mi sembra impostata su basi di pastafrolla, Veneto, e non vi partecipo: io giudico di volta in volta l'operato degli attori del dramma calcistico e non parto con apriori da difendere con l'archibugio anche quando la realtà si oppone.

    RispondiElimina
  19. Se si tratta di scaramanzia anch'io sono scaramentico,quindi certo che si deve continuare così, però non mi venite a tirar fuori discorsi pseudotecnici, perchè lì non ci siamo proprio. Il discorso sul cambiamento di atteggiamento di Delio Rossi che dice Deep Purple ha molto più senso invece, però era un discorso quasi obbligatorio visti gli avversari, già col Palermo si è vista qualche difficoltà in più (non perchè c'era Montolivo, perchè era un'altra partita). Spero non cambi atteggiamento nelle utlima quattro partite, più facili sulla carta. Ci basta di vincerne una e non ci fanno schifo nemmeno quattro pareggi.

    RispondiElimina
  20. Chiarificatore25 aprile 2012 20:20

    Qui non si tratta solo di episodi favorevoli, di eupalla, si tratta di una squadra che, quando non ci sono  Montolivo e Gamberini , sembra rinascere a nuova vita, sembra paradossalmente avere più sicurezza nei propri mezzi, e sembra finalmente essere capace e vogliosa di mettere in pratica le indicazioni dell’allenatore. Gli episodi contano nel calcio, ma stiamo parlando di una resa sui 90 minuti e su più partite non proprio facili, cominciano ad essere troppo consistenti gli indizi per considerarli casuali e solo fortunosi. Io penso che ogni tifoso viola dovrebbe rallegrasi di ciò non fosse altro perché Montolivo tra poche settimane ci lascerà ed i sostituti di Gamberini stanno facendo faville. E’ comprensibile e giustificato semmai il rimpianto di migliaia di tifosi viola,che a questo punto hanno tutto il diritto di chiedersi dove sarebbe la Fiorentina se Rossi avesse avuto il coraggio di metterli fuori prima e non solo, come è parso, come estrema ratio.

    RispondiElimina
  21. Caro Jordan, circa la scaramanzia vedi di non fare lo gnorri, di pseudotecnico c'è solo il rifiuto di guardare i fatti e lo stesso cambio di atteggiamento non era possibile con Montolivo in campo. Sette punti contro tre grandi, in pieno marasma, con la panchina che a Milano rischiava di saltare, quei due assenti... Se vuoi altre conferme credo che Delio te le darà, ha capito l'antifona.

    RispondiElimina
  22. Chiari, sottoscrivo al mille per mille.

    RispondiElimina
  23. Chiarificatore25 aprile 2012 20:25

    Refuso: estrema sta per extrema.

    RispondiElimina
  24. Pollock and Chiari, spigolo queste due prodezze del Multinick (in basso) e di qualcuno (secondo) che evidentemente non perdona le defezioni. Ma visto che siamo così pochi e ininfluenti perché tanta paura?


    25/04/2012 17:16:54

    concordia e discordia, schettino premier
    DON DIEGO, ahhhh
    ahhhh abbiamo vinto alla faccia tua e del tuo quinto posto, ciao
    Gasperon de gasperoni ahhhhh ahhhh salutami il chiarificatore ahhhh ahhh
    e salutami pure il colonnello plin plin ahhhh ahhh, abbiamo vinto e voi
    continuate pure a fare i sottomessi zerbinio nel sito di giannino ahhhh
    ahhh canta giannino canta ahhhhh ahhhh plin plin ahhhh25/04/2012 16:55:44 Morgan, blu vertigoDON DIEGO, ma la vuoi capire o no che del sito del tuo amico zerbino gliene importa un fico a nessuno? ma che sito è? ci scrivete in tre e in tre vi rispondete. 

    RispondiElimina
  25. Qui si parla che è impossibile credere che l'intera stagione fallimentare sia sul groppo di due giocatori, oltretutto fra i migliori in rosa. Pensare che si lotti per la salvezza per "colpa" delle prestazioni di Montolivo e Gamberini vuol dire non capirci niente di calcio, vuol dire non sapere che pesci prendere e dare la colpa ai soliti capri espiatori che a tanti piace additare ogni volta che ci sarebbe da individuare in TANTI i colpevoli di questo disastro. Essere onesti intellettualmente non dovrebbe costare fatica. Se non vi riesce e dovete sempre incolpare chi se ne andrà è un problema vostro. Deep ancora parli di fatti ?! A 5 giornate dalla fine ?! Ma per piacere, via, un briciolo di serietà, il campionato dura 38 giornate non 6-7. Siamo stati in zona retrocessione perché scendevano in campo Montolivo e Gamberini, e poi parlate di attendibilità e credibilità di chi ha tirato un calcio al pallone. Io l'ho fatto, a differenza di molti.........
    P.S.: Bello veder correre il pavido a far cancellare post sul sitone. Brucia eheeheheheh eccome se brucia, ma io non mi nascondo quando scrivo quello che penso, e non vado a piangere dalla mamma perché preso a legnate come dovuto. Non mi nascondo dove me lo permettono, lo faccio dove lo leggono in parecchi! Fai cancellare questo, ridicolo! ah ah ah ah ah ah

    RispondiElimina
  26. Uffa, con questo «parecchi»! Si può esser pochi ma buoni, ripeto, non è una colpa né credo che Pollock ambisca alle platee dei sitoni viola.

    RispondiElimina
  27. Pochi ma buoni vada, ma sparuti ed indecenti non c'è gusto eh eh eh eh eh eh eh

    RispondiElimina
  28. Prendo
    spunto dalla spigolatura del Blimpe per darvi qualche dato sul blog,
    e lo spirito è solo quello di fornirvi qualche informazione in
    più visto che lo frequentate giornalmente, e visto che non
    l'ho mai fatto anche per ringraziarvi. Il blog ha uno strumento
    statistico che permette di conoscere le visite totali, giornaliere,
    post per post, il traffico e il pubblico. E' vero che a scrivere
    siamo bene o male sempre gli stessi, però c'è anche chi
    lo fa non scrivendo, ma ci frequenta lo stesso visto che nella
    giornata di ieri le visite sono state 554 e i paesi oltre al nostro
    sono stati gli Usa, Brasile, Germania, Malta, Svizzera, Spagna, Regno
    Unito, Federazione Russa e Francia. Potete chiedere a Lele che è
    rimasto abbastanza stupito dal fatto che gli ho indicato lo stato
    africano da dove accede al blog, come è divertente conoscere
    per esempio le parole chiave digitate su google per arrivare al blog,
    e oggi la più interessante è “colonnello blimp
    pollock fiorentina”, poi un'altra curiosità sono le pagine
    visualizzate per sistema operativo, sempre ieri il 72% con Windows,
    19% Macintosh, 2% Linux, 2% iPad ecc, poi le visualizzazione per
    browser 32% Firefox, 29 Chrome, Safari 18%, ecc. Visite fino ad oggi
    46.000. Tranquillo Blimpe non ho nessuna ambizione, anzi mi
    meraviglio già di questi numeri che non ritengo neanche del
    tutto meritati. Per correttezza se guardiamo le visite di ieri (554 , la media giornaliera va dalle 400 alle 700) potrebbero essere anche una sola persona che accede per 554 volte.

    RispondiElimina
  29. No Coronel (Gianni le visite dalla Spagna saran le mie?), fino a poco fa tu e il Deep eravate a chiederevla testa di Rossi, altro che storie. tu deep parli dei sei mesi di Rossi e dimentichi i 18 di Verginisa. dov'eri quando si assisteva all'ignobile scempio del serbo? 18 mesi, Deep, 18 mesi di nulla e dopo tre mesi chiedevi la testa di Rossi e per non ammettere l'orribile topica dai la colpa a Montolivo. Questimsono i fatti. Delio domina

    RispondiElimina
  30. Non posso dire per Deep, Veneto, per me vale quel che ho scritto nel precedente post a te indirizzato e, come pure scrivevo, non vedo il gusto di polemizzare sul nulla.

    RispondiElimina
  31. Delio Rossi era un pippa da sostituire fino a quattro partite orsono, è un fenomeno che ha capito tutto adesso. Vi bastano tre partite per tranciare giudizi. La Fiorentina sta giocando con convinzione e grinta da quattro partite, per me questo è perchè ha trovato avversari di nome ma non in condizioni brillanti che le hanno permesso di giocare come sa meglio, di rimessa, perchè tutti han capito che c'era da dare tutto, perchè la proprietà si è fatta viva sul serio per farglielo capire, perchè l'allenatore ha impostato bene le partite e perchè, come spesso succede quando ci si impegna, anche Eupalla ha cambiato vento. Se volete invece dire che tutto è perchè c'è Kharja al posto di Montolivo, non vi fate sentire da chi capisce calcio perchè non ci fate una bella figura. Comunque se si vince a me va tutto bene, viva Kharja e Lazzari.

    RispondiElimina
  32. Troppo tardi, Jordan, ci hai sentito tu. Però ci ha sentito anche Delio...

    RispondiElimina
  33. Pollock, c'è molta gente che viene qui sul blog a vedere cosa scriviamo per poi schiumare di rabbia sul sitone. Da GAT allo Svizzero al Multinick. Probabile che imparinmo almeno un po' di italiano corretto. Oggi la Viola mi ha consolato con gli interessi dell'eliminazione del Barça, che comunque è uscito dal campo tra gli applausi a scena aperta di uno stadio con 90 mila spettatori. Quando si dice saper perdere...

    RispondiElimina
  34. McGuire, che sta succedendo al Barça? Ha perso tutto, quest'anno. Qualcosa cominci a riconoscere a Mou?

    RispondiElimina
  35. Suvvia Coronel, nessuna polemica. semplicemente i fatti vanno riportati per quel che sono, sai per amor di verita. Che poi immagino si sia tutti contenti ma, come dice giustamante Jordan, limitare la spiegazione del tutto alla mancanza di Montolivo e pretestuoso a dir poco. Semplicemente il Delio ha trovato la quadra e che sia senza Monto a me va benissimo. In realta mi interessa il giusto (cioe poco). Di nuvo d'accordo con il Vicchione, viva Lazzari e Kharja.

    RispondiElimina
  36. Chiarificatore25 aprile 2012 21:40

    Fa piacere il successo di questo tuo blog Pollock, in ogni caso per quanto mi riguarda io non vado cercando le grandi platee,  non penso ai pochi o ai molti,  mi piace discutere anche in modo acceso ma con serenità tra tifosi Viola avendo come obiettivo comune il bene della Viola. Per questo mi trovo benissimo in questo blog. Nel sitone mi son trovato ad interloquire, sia di  mia volontà sia perché chiamato unilateralmente e maldestramente in causa, con presunti tifosi viola così faziosamente ostili a questa Fiorentina che neppure gli strisciati e i romanisti. Da tifoso Viola l’ho trovato deprimente e m’è scappata la voglia di continuare a farlo, un giorno forse  mi tornerà.

    RispondiElimina
  37. Io d'accordo col vicchione ormai ci andrò fino alla fine dei tempi. Gianni meravigliato e felice per i risultati di questo blog, tu come persona li meriti senza dubbio.
    Complimenti.

    RispondiElimina
  38. Sono d'accordo con te, Veneto, ed è infatti per amor della verità che avevo così puntulaizzato nella mia replica a te. I cambiamenti strutturali, poi, dipendono in molti casi dalla rinuncia di uno o due (per noi due) elementi: cambia tutto, se quegli elementi coprono ruoli vitali e li coprono, come hanno fatto finora, male e con effetti negativi su tutto l'insieme.

    RispondiElimina
  39. Beh, il tuo «punto» (a questo punto...), era proprio necessario, Pollock. Dunque non tre gatti come si diceva nei due post che avevo citato e comunque gatti in armonia per parlare di calcio senza le odiose turbative di cui parla il Chiari. Ciò ha evidentemente creato invidie, come per tutte le intraprese di successo, ma è soltanto pubblicità indiretta e va incassata come un tesoretto.

    RispondiElimina
  40. No Colonnello, il mio giudizio su Mou rimane lo stesso. Per quel che riguarda il Barça credo che alcuni degli uomini cardine stiano cedendo un pochino. Dietro da qualche tempo facciamo acqua e Sanchez non è Villa. Per l'anno prossimo prendiamo Thiago Silva e Neymar e torneremo a giocarcela. Puoi scommeterci.

    RispondiElimina
  41. Caro McGuire, Sanchez vale ma col gioco del Barça non c'entrava molto e mi sorprese l'acquisto, soprattutto perché con Ibra scontarono analogo problema.

    RispondiElimina
  42. Leo quando capirai che non è che chi non la pensa come te non capisce di calcio sarà sempre troppo tardi, eheheheheh.
    Veneto, eppure mi sembra di scrivere in italiano. A me Delio Rossi non piace, mal sopporto gli allenatori con cui si vince si con le grandi ma si perde e male con le piccole; non fosse altro perché le piccole sono di più. Se però continua su questa strada (intrapresa dalla trasferta di Milano, prima solo batoste) ben venga la sua riconferma. Che poi questa nuova Fiorentina esista da quando manca Montolivo è un fatto, altro che storie!!!

    RispondiElimina
  43. La corsa alla salvezza è volta al meglio, abbiamo compiuto un passo molto importante che auspicavo prima della partita per avere maggiore tranquillità. Ora che la tensione si allenta comincia il tempo della resa dei conti interna sia al sitone che a questo ameno blog di patiti viola. A me piace ancora questo luogo più intimo e diretto nella discussione. Uno scrive e riesce in qualche modo ad interloquire con altri appassionati. Ero preoccupato per una piega che aveva preso il buon Delio, dove cambiavano di continuo uomini e moduli. Mi sembrava un po' in confusione, e poi impaurito (vedi partite di Genova e Parma). Ma la squadra dava segni di ripresa proprio in quelle due trasferte, aggiungo anche Catania. Segnali contrastanti invece dalle partite in casa con Chievo e Palermo. Penso che la squadra tutta sia cresciuta di condizione in questo finale di campionato, Milan, Roma sono oggettivamente in difficoltà psicofisica, la prestazione con l'Inter é stata invece ottima, favorita da una squadra comunque al terzo allenatore in stagione. Sono molto curioso di vedere le prossime partite, mi aspetto che gli ottimi segnali visti ultimamente siano confermati, a partire da domenica a Bergamo. Questo finale è fondamentale per la costruzione della prossima stagione, dalla guida tecnica alla definizione del nuovo nucleo di giocatori che deve rappresentare il gruppo da potenziare con alcuni innesti in ruoli per noi ora troppo scoperti: un attaccante, uno o due esterni, un centrocampista. Una nota per Liajic e Cerci: le ultime prestazioni mi confortano sulla capacità umana di Delio di tirare fuori il buono dai giocatori a disposizione, carattere questo importante al pari della capacità di preparare e leggere le partite.

    RispondiElimina
  44. Quelo ( con una l) e il problema Deep.......a te sembra di scrivere in italiano....:-)

    RispondiElimina
  45. Deep non si tratta d'intendere il calcio per come lo vedo io ma leggere "l'allenatore adesso ha trovato il bandolo escludendo Montolivo e Gamberini" non si può leggere, su nessun sito, blog, forum o giornale che ti pare. Rincarare aggrappandosi ai fatti men che mai. Quali fatti, quelli che volevate indietro Sinisa ?! Quelli si che sono fatti, e che fatti. Sali e scendi sul carro a seconda dei risultati, ma non sei l'unico qui, ma quando lo fai cerca almeno di essere coerente, tu per salvarti avresti rivoluto il serbo, punto. I fatti, quelli veri, ti danno torto. Tutto qui. Che si giochi meglio senza i due appestati, anche quello, non è un fatto, ma una teoria personale priva di riprove. Se si tira in ballo "i fatti" ragioniamo su quelli comprovabili non sulle fantasie personali o sull'acrimonia verso un paio di giocatori.

    RispondiElimina
  46. TOCCA L'ALBICOCCA25 aprile 2012 23:46

    Voi vu'disquisite di Rossi e Sinisa,io vi informo che dopo un ventennio di "Grazie Roma",
    oggi all'Olimpico è risuonato  invece il nostro coro "Ma che siete venuti a far",mentre
    la smelensata di Antonello Venditti da Campobasso stavolta gli è rimasta in gola...
    Merito di Rossi?
    Sicuramente sì...
    Merito dell'ex capitano e dell'attuale capitano,detti anche i cugini scoreggia?
    Sicuramente no..o contestatemelo se vi riesce!
    Domani però,perchè ora so'a pezzi e senza voce,vo' a letto,bona buhacci!!!!
     

    RispondiElimina
  47. Messo così è incontestabile Max! eh eh eh eh eh

    RispondiElimina
  48. Grande Tocca! Allora anche tu dal vivo l'hai vista come l'abbiamo vista noi! Devo dire che è un finale western classico: vincono i buoni e viene sconfitto il cattivo, quello che faceva il doppio gioco col padrone della miniera, Uncle Fester...

    RispondiElimina
  49. Veneto, infatti ho scritto "mi sembra" :-)))
    Certo, Leo, i fatti sono sempre quelli che paiono a te. Che la rinascita della Fiorentina è avvenuta dalla partita di Milano è un fatto, che delle ultime 4 partite la peggiore è stata quella casalinga col Palermo è un fatto, anche che io chiedevo la testa di Rossi prima del suo cambio di atteggiamento tattico è un fatto. Io non salgo o scendo da nessun carro, Leo, a quello ci pensi tu. Ho solo detto che x me se continua così Delio può pure rimanere. Del resto Sinisa l'anno scorso ha fatto 51 punti senza Jovetic e Mutu e con lui quest'anno non ci saremmo mai ritrovati nella melma ne avremmo mai subito l'onta dello 0-5 dai gobbi. Queste sono mie opinioni che non ho mai spacciato per fatti, sei tu che lo fai x dare maggior enfasi ai tuoi scritti ma non ci casca nessuno, sai? Ahahahahah
    Piuttosto concordo con Orcio quando dice di non esaltarci troppo x le ultime vittorie (lo so che è difficile) perché effettivamente si tratta di squadre in crisi (sebbene anche noi.....), le prossime uscite ci diranno qualcosa di più!!!
    Tocca come darti torto, ahahahahahah!!!!!

    RispondiElimina
  50. L'Oscar al commento più bello lo do a chi ha scritto: "Il gol di Lazzari è meglio della farfallina di Belen". Grandioso!

    RispondiElimina
  51. e avanti spacciare la mancanza di Mutu l'anno scorso Deep. Spacci ste cose e poi da altre parti affermi che la mancanza di attaccanti di Delio è una cazzata. Se lo è per Delio lo era anche per Verginisa, giusto no? Coerenza Deep, coerenza, questa sconosciuta. Ce l'avessimo avuto quest'anno con la stessa frequenza di quello passato Mutu, anche a metà tempo, un part time del part time diciamo, visto che Delio toglie Amauri ed è costretto a mettere Olivera!!!!!. Comunque il concetto è semplice. A te piace più Verginisa di Delio? Legittimo. Incomprensibile ma legittimo, per fortuna la maggior parte delle persone sul globo terracqueo non la pensano come te

    RispondiElimina
  52. Miha e Delio (per ben meno tempo) hanno avuto in sorte quello strabolllito (ormai panchinaro anche al Genoa, che ha preso per la bellezza di otto milioni il bidone rifilatogli da Corvino) di Gila e non è poco per ammazzare un reparto offensivo, visto che per non fargli ombra (sennò intristiva, poverino) per anni non si è potuto avere una riserva degna del nome. Su Mutu, come su Comotto, Frey, il succitato Gila, Santana, Daino, Donadel, inutile parlare, sono andati a inguaiare le squadre che li hanno presi, una in B sicura, l'altra con un piede già nella fossa, mentre il Napoli ha capito per tempo la bischerata commessa. Amauri doveva essere ottima riserva, è diventato l'unico nel ruolo, e alla lunga insufficiente, a causa della catastrofica gestione corviniana del mercato di gennaio, che è tempestivamente costata a Pantaleo la poltrona, giustamente. A tal proposito mi piace aggiungere che, a parte la boiata di silurare Mondonico (il che ci costò quasi la permanenza in A), scusabile per inesperienza in A e per le rampanti ambizioni a quel tempo non ancora commisurate al mondaccio del calcio di alto livello, tutte le decisioni di esonero da parte del Principissimo Diego mi hanno trovato consenziente e talora ammirato per il coraggio e per la lungimiranza.

    RispondiElimina
  53. Mi pare che Mcguire sia al delirio se pensa che io legga questo blog con la schiuma alla bocca per poi riversare la mia rabbia sul sitone. Ogni tanto ci do' un'occhiata da quando mi sono accorto che succede esattamente il contrario. Qualcuno, cioè, legge i miei commenti su Fiorentina.it e poi li commenta qui dove io di solito non rispondo. In generale direi che questo blog, essendo fiorentino, rientra bene nella categoria del fuoriuscitismo. Fuoriusciti erano detti quei fiorentini che dopo la battaglia di Gavinana e l'avvento al potere dei Medici provarono per qualche anno a cambiare il senso della storia. Per molti di coloro che scrivono qui la sconfitta di Gavinana è stato l'esonero di Mihajlovic, sul quale avevano puntato. Di qui la decisione di andare in esilio. Per un po' si è sperato che un Lorenzino ammazzasse Delio Rossi, ma non è avvenuto, e così credo che prima o poi i fuoriusciti dovranno ritornare a corte ed iscriversi all'Accademia fiorentina. E' già successo al Colonnello Blimp che due settimane fa voleva cacciare Delio Rossi e far tornare Miha e ora vede il Ciancichella, come lo chiama lui, addirittura avvitato alla panchina manco fosse un manufatto del Nuovo Pignone. Tralascio l'affermazione secondo cui dovrei venire su queste pagine per migliorare il mio italiano perchè è ridicola, direi anzi penosa.

    RispondiElimina
  54. Certamente, o Ludwig delle stigmatiche e banale provocatore di professione, tu prendi lucciole per lanterne, così  in questo sito, che affetti di disprezzare, come su Fiorentina.it, a cui non mi sono reiscritto perché non ho mai abbandonato (del doman non v'è certezza, però): ribadisco quel che è accertabile dall'archivio, sia qua sia là, che avrei esonerato Delio in caso di sconfitta a Milano, come naturale anche alla Società la quale, per una settimana secondo tutti gli organi d'informazione, aveva già preso contatti. Dimentichi anche, o famigerato storpiatore del pensiero e delle parole altrui, che lo vedo avvitato, Delio, se continua sulla scia di queste partite ed è poi importante come lo vede DDV, in cui ripongo fiducia totale, come ho appena scritto. Piena solidarietà a McGuire, volgarmente aggredito, nonché all'augusto Pollock, la cui creazione (anteriore alle discussioni su Delio) mirabile viene infangata da uno che veramente dev'essere, lui, «al delirio».

    RispondiElimina
  55. Lud,l'importante è che tu non commetta lo stesso errore di Renzi nel pensare che la battaglia di Gavinana si sia svolta dalle parti del viale Giannotti, per quanto riguarda quello che si è sperato in questa deriva di fuorisciti dal palcoscenico sul quale tu vai costantemente in replica con il Prandelli Show, che noi riteniamo solo un po' datato e ci scuserai per questo atteggiamento irriverente,qua non si è sperato niente se non il bene della Fiorentina, sempre, e certe affermazioni vanno contestualizzate e non usate strumentalmente. Comunque il tuo intervento conferma che per il mio modo di vivere la passione Viola quel tuo palcoscenico mal mi si addice. 

    RispondiElimina
  56. è un rischio che non corro, Pollock, può darsi che su Gavinana ne sappia un po' di più di Renzi. Ti dirò che l'anno scorso sono andato a rivedere il paesino, l'argomento mi interessa per le mie ricerche e me ne occupo.Mi pare però che siate un po' permalosi. Mcguire se l'è voluta perchè raffigurandomi schiumante di rabbia e ignorante dell'italiano ha provocato la mia reazione, che voleva però avere un tono pur sempre ironico. Mi dispiace che tu abbia preso sul serio l'iperbole dei fuoriusciti, visto che ogni giorno ti esprimi con ironia.

    RispondiElimina
  57. Chiarificatore26 aprile 2012 10:40

    Il sitone, che continuo a frequentare, come lettore, al pari di altri siti viola, negli ultimi tempi s’è involuto, caro LUD, e se tu fossi capace di uscire per un momento dalle fisiologiche polemiche quotidiane ( Montolivo colpevole o non colpevole, Sinisa /Rossi), forse te ne renderesti conto. Io, ad esempio, non ho niente da rivedere nei miei giudizi su Sinisa ( che ho criticato nel suo operato, e solo nel suo operato, da subito) e su Rossi ( che ho accolto positivamente per le sue innegabili e comprovate capacità e che ho criticato solamente perché tardava  a trovare il bandolo della matassa cosa che , per fortuna di tutti  noi, pare aver fatto da un mese a questa parte) e non parliamo di Montolivo sul quale i fatti sembrano darmi ragione, e non solo a me. Eppure ad un certo punto ho perso la voglia di partecipare al dibattito nel sitone, e non solo non  mi sento per questo un fuoriuscito, intanto perché, caro mio LUD, non so se te lo hanno detto ma  il sitone non è la Fiorentina, ma addirittura  mi sento più sereno e meglio proprio come tifoso viola, questo perché secondo me i fuoriusciti non sono qui nel blog di Pollock, caro LUD, sono nel sitone, e mi riferisco ai tanti fuoriusciti dal tifo viola che lo popolano, in parte in incognito, e dai quali  prendo le distanze, esattamente come, calcisticamente parlando, le prendo dai tifosi strisciati, giallorossi e genoani ( ma quest’ultimo è un problema mio,eh,eh,eh).  Fuoriusciti dal tifo viola, provocatori,  in incognito o meno ,che per mestiere gettano fango su questa Fiorentina e molestano, nei modi più ignobili protetti dall’anonimato della rete ed in certa misura tollerati dalla redazione, chi più efficacemente la difende, che viene per questo considerato un avversario, un nemico da abbattere. Non credo che debba essere questo il rapporto tra tifosi viola, eppure in troppa  misura nel sitone lo è.  Non ti sei chiesto come mai questo incattivimento ( segnalato ieri dal Colonnello)proprio ieri subito dopo la vittoria della Viola all’Olimpico? Manco i romanisti  sono stati capaci di vomitare  tanto rabbioso veleno. Se a tutto ciò aggiungi una riconversione, per me insopportabile, in atto nella linea editoriale del sitone, in senso scandalistico, stile Libero e Il Giornale per intenderci, dimostrata dal   modo vergognoso, sensazionalistico e disinformante, in cui si stanno dando certe notizie ( presunte responsabilità sulla morte del povero Morosini, presunta non volontà dei DDV di fare lo stadio, presunte dichiarazioni di Cerci nel dopopartita  ieri, etc., etc.),  solo per aumentare i contatti a fini speculativi, la frittata è fatta. Ciò detto  non  ho niente da dire su persone che stimo e che continuano a scrivere sul sitone animati da nobili intenti, anzi hanno tutta la mia solidarietà, ma per quanto mi riguarda, come si dice a Genova, ho già dato. Ad maiora LUDWIG!

    RispondiElimina
  58. Lud, la metafora del fuoriuscito ben mi rappresenta perché
    non mi interessa avere quella vetrina,  mi
    interessa invece continuare a coltivare la passione per lo scrivere insieme a
    quella per la  Fiorentina, in un modo
    diverso da quello che è in vigore su Fi.it da qualche tempo, e che bene ha
    descritto il Chiarificatore. Il sitone lo seguo ancora per continuare a leggere
    le persone che scrivono cose interessanti e che secondo me remano dalla parte
    giusta, e trovo assolutamente divertente anche il fatto che spesso sia
    interattivo con il blog,  il mio
    intervento di prima non ha nessuna matrice di permalosità, quanto invece il
    dispiacere che tu sia voluto intervenire portandoti il mangiare da casa, mentre
    avrei avuto piacere di cogliere il tuo interesse verso la cucina locale, che è
    assolutamente piena di ironia, basta ordinarla però.

    RispondiElimina
  59. Ma la domanda che coglie tutti è: ma Gavinana è il personaggio nell'utero creato da Aldo, GIovanni e Giacomo nel mitico spettacolo I Corti? :-)

    RispondiElimina
  60. LZ c'è una cosa di base che non vuoi capire. Noi siamo tifosi viola, non di Sinisa, o di Prandelli, o di Montolivo o di Kharja. Ognuno ha le sue teorie su questo e su quello e magari le sue simpatie, ma sempre secondarie alla Fiorentina. Non ho perso nessuna battaglia a Gavinana con l'esonero di Mihajlovic, credevo e credo che non fosse lui il problema, ma basta lì, viene Delio, viva Delio. Non mi sembra si sia potuto dirlo stesso con qualcun'altro per qualcun'altro. Per questo non ha bisogno di fare il fuoruscito, ho solo bisogno di parlare con tifosi viola, magari in disaccordo con me su questo o su quello, ma non nell'amor che muove il sole e le altre stelle.

    RispondiElimina
  61. Jordan, stanotte, non prendendo sonno per la felicità sono uscito in terrazza e la volta stellata mi è parsa quasi insufficiente al bene (come ho scritto sul sitone), quindi gioisco anche di trovarmi in sintonia col tuo finale dantesco. La Fiorentina, la Fiorentina, la Fiorentina, sopra tutte le componenti, che vanno e che passano, che sono transitorie e vanno in obsolescenza, e che solo un feticismo rancoroso può far giocare addirittura contro il Bene Supremo. Tu sul sitone, a lungo sei stato il faro per questo tipo di approccio che è anche l'unico, per un vero tifoso quale i DV vogliono e hanno definito, anche in legittima contrapposizione polemica contro i feticisti del nulla.

    RispondiElimina
  62. Il Dubbio fa notare, non a torto, che con la Roma si è vinto 3-0 in casa con Montolivo in campo eh eh eh eh eh Chissà quali sono le differenze o le prese di visione ?! Sappiamo, da due anni, che andrà via a parametro 0, e vorremmo avesse preso per mano la squadra. Ho visto giocatori demotivati per un intero girone di ritorno quando se ne andavano, da lui ci si aspettava più impegno per questi due anni forzati nel quale è rimasto. Ma un po' di coerenza no ?! E non è certo stato lui il "male" della Fiorentina. Ci si aggrappa al cambio di atteggiamento tattico di Delio per giustificare la sua riconferma quando non c'è stato nessun cambio di atteggiamento da parte del mister ma della squadra in toto che si è messa a correre ed applicare quello che il mister ha sempre chiesto, non da un mese. E' questa malafede che fa venir voglia di mettersi a piangere leggendo simili arrampicate sugli specchi. Per difendere la propria idea, se qualcosa funziona, è perché lo si era scritto prima, c'avevamo già pensato. Per piacere, un po' di coerenza.

    RispondiElimina
  63.  Hai ragione, Veneto, in effetti la mancanza di attaccanti è una cazzata solo che l'anno scorso voi non la usavate come alibi x Sinisa (e comunque lui ha fatto 51 punti) mentre quest'anno è la scusa più presente per giustificare i punti persi e le batoste prese. A me sembra che la coerenza manchi a te. A me non è che piace più Sinisa di Delio a me piacciono più gli allenatori equilibrati rispetto agli zemaniani. Infatti ho apprezzato e molto il correttivo che Delio ha apportato alla fase difensiva dalla gara di Milano in poi.
    Leo il fatto è che sinceramente parlando non mi aspettavo questo cambio in meglio da parte di un tecnico che l'anno scorso aveva preso 7 reti dall'Udinese (noi all'Udinese gliene facemmo “solo” 5 con Sinisa) e 4 dalla Fiorentina (di chi? Ah già....) perché credevo che Delio mai avrebbe snaturato quello che è il suo marchio di fabbrica e cioè il gioco offensivo. L'ha fatto e io sono contento. Non c'è molto altro da dire se non che come al solito per te chi non è d'accordo con te ha torto, il concetto del rispetto per le opinioni altrui proprio ti rimane sul gozzo, vero? Pazienza :-)

    RispondiElimina
  64. Chiarificatore26 aprile 2012 14:33

    Quello che conta è la media punti da bassa classifica con Montolivo in campo, da quando  decise di non rinnovare, cioè da due anni, così come la media, a mala pena sufficiente nel migliore dei casi, delle sue prestazioni , e questi sono  fatti  inconfutabili; quel Fiorentina Roma 3-0 non fu invece alcun indizio, fu un fatto isolato ed in controtendenza , ma solo per quanto riguarda il risultato, casuale che più casuale non si può, la Roma ebbe 2  o 3 espulsi se non ricordo male, fece un clamoroso harakiri , noi giocammo male come al solito di quei tempi, e la Roma nonostante tutto ci dominò,  ma, come a volte succede, tutti gli episodi giocarono a nostro favore. Tu stesso, Leo, continui giustamente ad attribuire tutto ciò alla demotivazione di Montolivo, bene, allora forse si poteva  capirlo prima. E tu anche Jordan in passato più di una volta scrivesti che Montolivo stava giocando demotivato al 50 %, aggiungendo che non essendoci di meglio era giusto accontentarsi, ma evidentemente di meglio del 50% di Montolivo c’era, come si vede, anche e soprattutto  perché con quel 50%, che tra l'altro influenzava negativamente tutta la squadra,  andavamo, da due anni, a ritmi di bassa classifica-retrocessione.

    RispondiElimina
  65. Guarda Deep nel mondo ci sono i buhi quindi posso accettare che ci sia anche a chi piace Verginisa come a te. De gustibus non disputandum est (o non est disputandum) dicevano quelli colti, io che sono un semplice mi godo il gioco di Delio e me ne beo. Vorrà dire che ti consolerai guardando la Serbia in futuro tanto più che non ci sarà Montolivovic.

    RispondiElimina
  66. Deep io le guerre di religioni non le compatisco, al contrario. Per voi si è svegliato Delio, per me è una bufala. Con Montolivo e Gamberini si fa schifo, altra bufala, sempre per me. Delio era da silurare per riprendere Sinisa, questa non è una bufala ma una cazzata, e qui il rispetto dell'altrui opinioni è sindacabile. State riducendo tutto al non impiego di due giocatori arrivando ad affermare che grazie a queste due assenze si è persino cambiato modulo, altra bufala. Ma se vi piace ragionare su quest basi, andiamo avanti, che problema c'è ?! Non mettiamola sul piano del rispetto dell'altrui opinioni, qui non lo fa nessuno, e chiederne il conto mi sembra una pretesa campata in aria. Rimani(nete) delle tue opinioni senza far morali su chi non le condivide perché sarebbe una frescata anche il solo pensarlo. 

    RispondiElimina
  67. Spero non si perda di vista il fatto che anch'io, come altri, utilizzo l'iperbole in senso ironico e perciò non c'era bisogno che molti precisassero che l'amore per la Fiorentina viene per loro, come per me, prima di tutto. Fuoriuscitismo era detto dunque con simpatia: che Jordan ad esempio sia un vero tifoso lo so bene, traspare dall'equilibro dei suoi commenti. Sapete bene, d'altronde, che io non mi sono iscritto al Quadrado club e quando ne è stata ventilata l'esistenza ho scritto che non avrei tollerato veder servire un vino di serie b in un ristorante come il Franchi che merita ben altri cibi e bevande.
    D'altronde io non sono mai stato un filo-.mediceo. I fuoriusciti avevano secondo me ottime ragioni ed è proprio dal nome di uno di loro, come ci insegna anche il film di Martone, che Mazzini prese il suo nome di battaglia che era, per la cronaca, Filippo Strozzi.

    RispondiElimina
  68. Guarda Leo che la colpa di Montolivo  è quella di aver manfrinato ai nostri danni,  di questo abbiamo parlato, alla società è stato imputato invece di non averlo accantonato
    proprio in quanto ex, è fuori dubbio che se ci troviamo a gestire un giocatore
    in scadenza ci siano delle responsabilità anche da parte della società se è questo che vai cercando, ma la melina
    per andare a regalare il cartellino al Milan in combutta col suo amico
    procuratore l’ha fatta lui . Premesso questo poi c’è il campo però, ed è lì che
    ci dovevamo salvare, ed è lì che l’apporto di Montolivo è stato considerato
    insufficiente, e quindi abbiamo giudicato quello che ci sembrava di aver visto
    in questi mesi, e non quello che si era visto al tempo delle mele, è normale
    che oggi ci sia un senso di rivalsa nel veder vincere la squadra senza che a
    quei successi abbia partecipato chi ha rifiutato di volerla indossare ancora quella
    maglia, mi sembra un atteggiamento più che normale, al di là del puro aspetto
    tecnico. A me sembra che ti dispiaccia questo, che ti dia fastidio che un
    tifoso che si è sentito tradito dal suo rifiuto di rinnovare, oggi possa
    esultare anche enfatizzando quelli che sono i suoi reali demeriti, e pensare anche
    che la sua presenza abbia demotivato il gruppo. Perché essere tifosi vuol dire
    fondamentalmente questo, enfatizzare le situazioni, incazzarsi con uno che
    sbaglia un gol una domenica e portarlo alle stelle quando ci fa vincere la
    partita successiva con una prodezza. Se vuoi un confessione sulla mia assoluta
    fallibilità di giudizio te la faccio immediatamente e molto volentieri per
    sgombrare il campo da equivoci, non sono e nessuno pretende che chi scrive sia
    portatore di verità assolute, tra l’altro di una materia come il calcio. Jordan
    la pensa come te su Montolivo ma il suo atteggiamento verso chi la pensa
    diversamente da lui è sostanzialmente diverso dal tuo, non c’è bisogno del
    corpo a corpo quando si gioca a briscola, basta buttare giù una carta, anche
    sbagliandola ma rispondendo con le regole di quel gioco.  Mi pare invece che il tuo apporto alla
    discussione non abbia mai l’interesse di alimentare l’argomento per cercare di
    costruire, anche solo un mattoncino, ma solo la voglia di cercare uno spazio
    ulteriore per raddoppiare gli ettari sui quali piantare regolamenti di conti in
    duplice filar. Non capisco, non capisco allora perché frequentare un posto che
    dimostri nei fatti di non gradire, o almeno di non gradire chi lo frequenta. Parliamo
    di Fiorentina con serenità Leo, cercando di non vedere sempre il nemico nelle
    considerazioni degli altri, azzerando se ti è possibile il passato, deve o non
    deve ripartire un nuovo ciclo, e allora facciamolo anche tra di noi, perché francamente
    non sento tutto questo gran bisogno di riproporre la brutta copia di quello che
    accade sul sitone. Non hai nemmeno la giusta visibilità qua, anche se vedo che
    ultimamente è stata attivata una sorta di impianto stereofonico, che fa di
    tutto per regalare al blog una visibilità che non è stata commissionata, spot dai
    quali emerge anche quello che non si direbbe proprio un gradimento per questa
    terra di nessuno, sia per frequentazione che per numeri, e per questo la
    farmacista di fiducia mi ha rassicurato che con l’omeopatia posso risolvere il
    problema di averci perso il sonno. Questa è una clinica dove ci si viene a disintossicare
    dagli eccessi della giornata e lontano dai fotografi, o se preferisci puoi
    considerarlo un isolotto sperduto e lontano dalle grandi rotte del turismo, per
    ricaricarsi e ritornare di là a dare il meglio, o il peggio di se.
     

    RispondiElimina
  69. Mi spiace per Luwig, ma confermo quello che ho detto e lui stesso, qui, me ne ha dato riprova. M fa piacere invece che sia venuto a scrivere sul blog dei fuoriusciti (non dall'Accademia, ma da un luogo ove si fa soprattutto del trambusto, volontario o a pagamento). Quanto all'italiano corretto, non sarà certamente il suo caso, ma di sicuro molti frequentatori del sitone hanno non poche difficoltà con la sintassi

    RispondiElimina
  70. TOCCA L'ALBICOCCA26 aprile 2012 17:30

    Leo,ridurre tutto all'impiego o meno di due giocatori no,però nemmeno pensare che fare a meno di due su undici,più del 10% di una squadra,sia una passeggiata di salute.
    Quando si parla di 10% bisogna fare attenzione a non credere che sia una percentuale di poco conto specie se uno è il capitano e l'altro,sulla carta,colui che ha in mano le chiavi del centrocampo,zona nella quale,a seconda di molti,si vincono o si perdono le partite.
    Il 10% non è mai cosa da poho,con un +10 in Borsa stappi lo champagne,con un -10 sei
    all'inferno,a forza di 10%in più per fare un pieno di benzina ci vole il blocchetto degli assegni e se aumenta del 10% luce,acqua e gas girano i coglioni a palla.
    Il 10% degli italiani,sei milioni circa tradotto in voti,ti consentirebbe di essere il primo partito in assoluto mentre con meno del 5% dei votanti nemmeno entri in parlamento però con 10 butti giù un governo.
    Tornando al pallone,in un 10% dei punti,tra avelli in meno o avelli in più,ci sta la differenza tra vincere uno scudetto e non vincerlo oppure tra andare giù o salvarsi.
    Infine,last but not least,se avessi trombato il 10%,ma anche il 5,delle fihe che avrei voluto trombare in vita mia,mi riterrei un omo appagato e un gran chiavatore.
    Quindi Leo quel due su undici conta,eccome se conta.
    Detto questo,non è stato e non è solo quello il problema,però una parte del problema sì,
    facciamo il 10% e non se ne parla più?

    RispondiElimina
  71. Max e son vittima della scure della censura. La stessa che ha fatto emigrare altri qui. Mi sa che devo tornare di la......

    RispondiElimina
  72. Veneto continui a travisare le mie parole, io non ho detto che preferisco Sinisa a Delio, ho detto che preferisco gli allenatori tipo Sinisa (equilibrati e che comunque curano più la fase difensiva) rispetto a quelli tipo Delio Rossi (che prediligono il gioco offensivo a tutti i costi). Cosa c'entra poi l'andare a tifare la Serbia lo sai solo te, non sono mica come quelli che ora preferiscono vedere le partite dell'Italia rispetto a quelle della Fiorentina perché il CT azzurro è Prandelli, sai?
    Leo eppure ti conosco e so che sei una persona intelligente e leale, io chiedevo il ritorno di Sinisa prima della gara col Milan, alla luce del cambiamento tattico cui abbiamo assistito (non l'ho visto solo io, Leo, fattene una ragione, tu puoi anche avere un'opinione diversa ma devi accettare che ci sia chi la pensa diversamente da te) mi tengo stretto Delio, sinceramente non lo credevo capace di rinnegare il suo credo, ben contento di essermi sbagliato.
    Su Montolivo ti faccio questo quesito:
    Premesso
     - che le ultime 4 partite della Fiorentina sono indubbiamente le migliori di quest'anno tranne una;
     - che Montolivo di queste 4 ne ha giocata solo una;
    Qual'è la peggior partita tra le ultime 4?
    Milan, Palermo, Inter o Roma.

    RispondiElimina
  73. TOCCA L'ALBICOCCA26 aprile 2012 18:57

    Di che censura si sta parlando?Rispondetemi...

    RispondiElimina
  74. Ciao Deep, delle ultime 4 la peggiore è quella con il Palermo. Però: Milan e Roma sono alla frutta e giocano senza dubbio più aperte di altre squadre che a Firenze hanno giocato ordinatamente e senza attaccarci. Il Palermo si è ben difeso noi abbiamo oggettive difficoltà a segnare contro squadre chiuse. Infatti contro il Chievo abbiamo segnato su punizione. Contro Genoa e Parma (andate in vantaggio) con Montolivo (toh, proprio lui) e con Nastasic su calcio da fermo. Con l'Inter pur disputando una buona partita contro una squadra al terzo allenatore stagionale ci serviva il rigore (fallito). Inoltre l'Inter non è certo venuta a Firenze a fare una partita tipo Chievo e Palermo, necessitando della vittoria per la CL. Con il Catania fino al gol etneo abbiamo avuto occasioni a ripetizione (Catania ci attaccava avendo velleità di piazzamento Europa League!), dopo il loro gol, da parte nostra il nulla... Insomma: senza Montolivo siamo certamente più dinamici e attacchiamo meglio in contropiede, ma non so quanto meglio nell'attaccare l'avversario che si difende bene e riparte. Deep, i fatti mi sembrano un po' più di quanto chiedi di valutare con le sole ultime 4 partite. E secondo me avevamo molti meriti di vittoria anche nelle trasferte Parma-Genova-Catania. Con Monto in campo....

    RispondiElimina
  75. Censura a Leo, le parole di Pollock?!?!?!? Oppure gli interventi di Leo sono cassati (non ci credo neanche... ma neanche.....). Comunque, Leo, secondo me devi continuare ad intervenire, ma non è la tua una guerra alle persone che qui scrivono....

    RispondiElimina
  76. E' sparito il mio post di risposta a Gianni, mi sa caro Max, che chi di censura perisce, di censura colpisce ehe he eh eh eh eh......Non ci sono problemi, sono sgradito. 

    RispondiElimina
  77. Nessuna censura Leo ma solo un richiamo ai modi, e quindi se non lo spacci per quello che non è, non c'è nessuna preclusione nei tuoi confronti, se invece intendi farlo passare per una censura ideologica, allora la musica cambia e sono più contento se non intervieni più. 

    RispondiElimina
  78. Leo, sono andato a verificare anche nello spam, ma non ho ricevuto nessuna tua  risposta, se l'hai salvata rimandala pure, anzi vorrei proprio che tu mi rispondessi nel merito, senza cioè adombrare censure ideologiche come hai già fatto, perché per quello ti ho già risposto.

    RispondiElimina
  79. TOCCA L'ALBICOCCA26 aprile 2012 19:21

    Gnamo figlioli,si danno e si prendono...certo io ne darei un paio di più al nostro ex capitano ma,visto la fine che ha fatto il resto della banda,lascerò che sia San Siro a farlo per me.
    Poi voglio aggiungere una cosa e rivolgere una domanda a tutti.
    Quante volte,in tutti questi anni,mi avete visto prendere di mira un giocatore della Fiorentina?
    Solo questa volta..che mi sia quindi concesso quindi,per meriti sul campo,almeno il beneficio del dubbio che non ci sia dietro nulla di personale ma soltanto il fatto che lo ritengo un danno per la squadra e un pessimo esempio in generale,lui è tutta la banda che gli ruota attorno...

    RispondiElimina
  80. Nessuna censura ideologica Gianni, solo censura tout court ma prendo per buono il tuo invito. D'altronde non rispondi neanche alle mail. Non ci sono problemi, si parla di Fiorentina, non di vita o di morte. Orcio purtroppo il post è apparso e poi scomparso, su quello puoi credere. C'è un richiamo dei modi, si vede che certi scritti vanno bene, altri meno. Appartengo a quelli meno eh eh eh eh eh ma non mi sorprende e non ci perdo il sonno. 

    RispondiElimina
  81. Leo scusami, ma a quale mail non avrei risposto? Visto che dici di aver inviato un post che è apparso e poi scomparso, e poi che non ti rispondo alle mail, e visto che mi sembra di essere trasparente, facendolo davanti a tutti, non sarà forse che c'è qualche problema? A quale mail l'hai inviata, perché a me scrive giornalmente Lele come anche altri, visto che le mail da loro le ricevo e da te no, invece di fare polemica non sarebbe forse il caso di risolverla se davvero ti interessa, invece di pensare di essere vittima di chissà quale soprusi. Dimmi dove hai mandato la mail. 

    RispondiElimina
  82. Io ho sempre la solita mail 
    (gianni.giannotti@ameol.it) se non è più valida allora scusa! Sul post non vi sono dubbi, è rimasto un 5 minuti scarso, forse il problema non proviene da me. 

    RispondiElimina
  83. Un'ora fa hai scritto chiaramente "
    ma solo un richiamo ai modi", ai post fantasma non credo e la tua ammissione è trasparente, molto trasparente. Gianni non meniamo il can per l'aia, dammi retta, lascia perdere. Te l'ho già scritto, non ci sono problemi, si parla di Fiorentina. 

    RispondiElimina
  84. Mi sa di si Deep, mi sa di si. Il tuo ultimo post ha poco senso visto che il mio era ironico ma evidentemente l'ironia che giustamente chiede Gianni, con te funziona poco. Se non vuoi distensione basta saperlo.....son sempre pronto alla pugna.

    RispondiElimina
  85. Ascolta Leo, la mail è corretta ma è quella dell'azienda e da casa non la stavo controllando, quando dicevo di non averla ricevuta pensavo ti riferissi a quella del blog che è in alto a destra, che è quella che utilizza normalmente chi frequenta il blog, e che è quella che stavo controllando. Dopo che me lo hai detto l'ho recuperata, visto che la posso leggere anche da casa, l'ho letta e stavo per risponderti prima di leggere quello che hai avuto il coraggio di scrivere qua sotto, io penso di avere dei difetti ma non certamente quello di essere scorretto o falso come sembra tu mi voglia far apparire, non ribatto perché questa adesso diventa una questione tra me te, se hai piacere di far credere agli altri che ho tenuto un comportamento scorretto nei tuoi confronti, non ho nessun problema a lasciarglielo credere, se vorranno, così tanto per ribadire la censura nei tuoi confronti.

    RispondiElimina
  86. Non spostiamo la questione dal succo Gianni "nessuna censura ma solo un richiamo ai modi" giusto ?! Allora l'avevi letto, era apparso 'sto benedetto post. Che c'entra la scorrettezza nei tuoi confronti. Se mi scrivi quello è chiaro che lo hai letto e cassato. Non capisco questa ansia nel voler negare l'evidenza. E' andata, l'invito lo hai espresso, sta a me raccoglierlo o a te impedire che possa scrivere anche qui. Non c'è nessuna questione Giannino, niente da risolvere, va bene così. 

    RispondiElimina
  87. Leo io mi sto riferendo allo scambio di post che hai avuto con Deep, ma se ti fa piacere credere che ti abbia censurato un post, va bene, sappi però che se avessi voluto censurare un tuo post non vedo perché non dovrei ammettere di averlo fatto, se fosse stata quella la mia volontà, non mi sembra così difficile, si chiama logica, anche perché caro Leo il vero coraggio semmai sta proprio nel non censurare un certo tuo modo di interloquire con gli altri.   

    RispondiElimina
  88. Beh, il vero coraggio è far passare quello che fai passare in alcuni post, consentimi. Che tu mi accusi di essere aggressivo nei miei scritti significa che leggi poco il blog altrimenti non ne faresti passare altri molto, ma molto più villani e maleducati dei miei. Ma la logica, quella si, dei due pesi e due misure oggi è trendy. E te lo hanno scritto a chiare lettere anche al di fuori da questo blog. Ma continui a non sentirci da quell'orecchio. Continui a glissare sul "richiamo ai modi" come se l'avesse scritto il tuo alter ego e difatti, non io, qualcuno inizia a chiedersi perché tu non lo ammetta. Hai scritto una filippica rivolta a me, ti ho risposto, ma solo dopo pochi minuti è sparita. Invocare la logica dopo avermi richiamato "ai modi" mi sembra tardivo. A chi era rivolto quel "richiamo ai modi" a quello che avevo scritto a Deep ?! Ma se non è successo niente fra me e lui. Continuare a divagare invece di affrontare la questione non giova a nessuno. Ti ricordo che ci sono tanti contatti giornalieri, e qualcuno legge, magari un'idea se l'è fatta. Io la chiudo qui perché non ho tempo, né voglia né interesse a proseguire. Tu non so. 

    RispondiElimina
  89. Leo finiamola qui, ti ho già risposto privatamente.

    RispondiElimina
  90. Tocca lo sai chi mi fa più inc...re fra i due ?! Gamberini, perché lui, forse, rimane. Ed il vero capitano della squadra è (era) lui, e lui, più di altri doveva suonare la carica. Se a Montolivo riconosco delle attenuanti (giuste o sbagliate che siano) al capitano non ne concedo neanche una. Ed è un peccato perché nei suoi cenci avrebbe potuto dare ancora molto.

    RispondiElimina
  91. Veneto il tuo post mi era sembrato tutto tranne che ironico ma siccome conosco anche te e di te mi fido ti credo senza neanche batter ciglio, lo sai che sono per la non violenza, la pugna? No grazie, da ragazzo ho abusato di "pugnette" (come le chiamano nel viterbese), mi bastano e avanzano quelle :-))) .

    RispondiElimina
  92. Orcio lungi da me credere o cercar di far credere che non ci siano state partite buone pure con Montolivo in campo e tutte le tue spiegazioni circa gli avversari e il tipo di partita (di rimessa) che abbiamo fatto contro di loro sono più che giuste ma io vedo un altro centrocampo se non gioca lui, io vedo un Kharja propositivo, di personalità e che arriva molto più spesso in zona tiro dell'ex capitano, vedo il solito Behrami ma lo vedo dove in questo momento è più utile cioè davanti alla difesa (non è un caso che dopo il Chievo gli unici 2 goal presi in 4 partite siano stati il rigore fasullo di Ibra a Milano e il tocco fortunoso di Totti a Roma) a protezione del pacchetto arretrato, vedo un Lazzari rinato, dinamico e propositivo....insomma li vedo tutti più liberi di testa.

    RispondiElimina
  93. Infatti Deeppone, sai bene come sono fatto e che ti "cogliono" in continuazione e mi permetto di farlo perchè mi fregio della tua amicizia....ma tu continui a essere troppo serioso, razza di cabrón che non sei altro! Ebbene si, anche da me si chiamavan pugnette e visto che nelle scorse settimane il Pollock ha dato prova di volerne rispolverare i fasti, tra Edwige, Nadie, Carmene, Glorie. ecc., ultimamente son tornate di moda. Che ricordi, che ricordi

    RispondiElimina
  94. Deep tu lo vedi da quattro partite, quando le cose son cambiate anche e soprattutto per tutt'altri motivi e per tutti. Mi è ostico il pensare che, se Montolivo non fosse stato (o si fosse fatto) squalificato a S.Siro i risultati sarebbero stati diversi, perchè Montolivo, anche dimezzato, anche non certo "entusiasmato", è meglio di Kharja.

    RispondiElimina
  95. Jordan è una tua opinione, non la condivido ma la rispetto.

    RispondiElimina