.

.

sabato 7 aprile 2012

La vittoria dell'olio Cuore

Tra equivoci, malintesi e stranezze oggi dovrebbe essere proprio la volta buona che si vince anche a Milano, perché Della Valle parla di avvoltoi, e subito c'è qualcuno che innesca la polemica sul nostro prossimo centravanti pensando che il presidente avesse annunciato l'acquisto dell'ex cesenate Agostini, che poi a dirla tutta era un condor, parole quelle del presidente che se è vero come sembra che hanno rasserenato l'ambiente è anche vero che oggi piove a dirotto dopo sei anni. Vado in edicola a comprare la Pulce e mi danno il cartonato in scala uno a uno di Messi, siamo Messi bene penso, perché al limite potrebbe anche andarmi bene l'uno a uno a Milano, ma andar via con Messi sotto braccio mi costringerebbe a chiedergli se è vero quello che dicono Mou e Galliani sul Barca che è favorito dagli arbitri, con il rischio concreto che alla fine dribbli anche quella domanda. Però rimango ottimista perché l'edicola è un universo parallelo fatto di amenità, “costruisci la leggendaria corazzata Yamato”, novanta uscite per avere l'orgoglio della Marina Imperiale Nipponica, quando il mio orgoglio si era invece fermato a un più semplice Nakata, “Costruisci il tuo personal robot I-Droid 01” una sorta di De Silvestri che in più però stoppa anche il pallone, la “Battaglia di Austerlitz”, una moltitudine di fanti russi, granatieri, dragoni e mamelucchi francesi alti 3 centimetri, mammalucchi che indossano tutti la maglia Viola, e poi ho vissuto l'esperienza surreale di vedere uno che va in edicola a chiedere una bella conchiglia incellofanata, era Cerci che riempiva i tempi morti della squalifica iniziando una  nuova collezione, pensavo io, e invece era andato più semplicemente a comprare i conchiglioni che la fidanzata voleva condirgli con il ragù. Allora ho rotto gli indugi e ho comprato “Costruisci una ripartenza in tre passaggi per espugnare Milano”, in regalo con il primo numero oltre alla espugna, mi hanno dato anche lo shampoo in caso di una doccia fredda. Non è che sia andata diversamente nemmeno alla Conad, e per questo il mio ottimismo è cresciuto fino ad assumere le boteriane forme di Galeazzi, quando ho visto esposti sullo scaffale i primi pomodori Pechino, intorno ai quali naturalmente già volteggiavano un gruppetto di polemici dell'ultim'ora che sostenevano essere il luogo dove i Della Valle producono le scarpe, poi al reparto delle spezie ho trovato il papa nero con il macinino invece che con la tiara, e solo per questa settimana anche con la foto autografata di Papa Waigo da ritirare alla cassa. Più in là, belli minacciosi anche dopo l'incontro avvenuto con la società, i rigatoni balilla stavano inscenando comunque una violenta contestazione, tanto da voler rincorrere i giocatori sul viale dei Mille, fino a quando un Burinello di Montalcino che passava di lì non gli ha ricordato che i giocatori oggi erano a Milano. Lo stesso che girato l'angolo ho visto molestare una Nubile di Montepulciano, eccitato com'era dai polli Amatori che effettivamente erano in posizioni inequivocabili e provocatorie. Penso davvero che se è così oggi possiamo anche vincere, e non ce ne può fregare una beata Meazza se sulla carta non c'è partita, perché tanto la carta non la usa più nessuno e noi i pronostici li usiamo appunto come carta igienica, l'unica che ancora non è stata sostituita dall'elettronica, l'importante sarà fare attenzione a mandare al campionato una bella mail della nostra vittoria, e non una raccomandata con la carta dei pronostici usata come carta igienica, perché puzzerebbe troppo e ci sono già abbastanza inchieste aperte sul calcioscommesse per rischiare.

31 commenti:

  1. Chiarificatore7 aprile 2012 10:36

    Cosa succede, dormite tutti? Nascosti sotto le coperte per paura del Milan? Io spero che DDV ieri abbia seguito il consiglio di Violadispagna sul sitone concordando il premio salvezza coi giocatori: se ci portano in B tre spunzonate nei denti cadauno, se ci salvano...solo due. Si intuisce ma mi sfugge il significato preciso di spunzonata.

    RispondiElimina
  2. Ciao Chiari, la spunzonata è un cazzotto, termine ormai in disuso come anche la sgozzata che invece è un colpo dato con la mano aperta di taglio sul collo.

    RispondiElimina
  3. Ciao a tutti, sono giorni intensi questi. Pochi commenti. Ma ci sta, siamo alla vigilia di Pasqua. Dopo le palme mancate speriamo in una nostra risurrezione. Intanto vi mando gli auguri per la Pasqua di Risurrezione!!!

    RispondiElimina
  4. Gianni a volte il tuo ottimismo andrebbe insegnato con tanto di tomo nelle scuole. Non ti fermi davanti a nulla, sei così, ottimista per natura, anche contro l'evidenza, ed a prescindere di quello che succederà oggi, l'ho già scritto quello che penso, mi vedrò la partita pensando a questo editoriale, sereno e beato che qualunque cosa venga più degli 0 punti è come aver vinto il nostro scudetto quest'anno. Questo tuo modo di affrontare le situazioni, di vedere le cose è stata la particolarità che mi ha sempre affascinato di te. Sei duro come le pigne su alcuni argomenti, sei splendido e ammirevole su altri. Per me rimani ferrato più sui secondi che sui primi. Sei maestro quando la butti sul divertente e tagliente come pochi quando la butti sulla satira. Che dire, speriamo tu abbia ragione, pronosticare una sconfitta riesce anche al più beota degli scommettitori, già un pareggio sarebbe da accogliere come un avvento. Siamo sotto Pasqua no ?!

    RispondiElimina
  5. Chiarificatore7 aprile 2012 12:32

    Grazie Pollock, avevo intuito qualcosa del genere, quindi confermo. Per gli auguri di Buona Pasqua ne parliamo più tardi.

    RispondiElimina
  6. L'ottimismo per oggi è solo un inizio di demenza senile Leo, sono duro come le pigne invece, solo perché non mi è riuscito esserlo come avrei veramente voluto, il mio idolo è sempre stato Steven Seagal. La gestione cinese del blog mi permetterà di scrivere anche per Pasqua, e quindi gli auguri ve li farò insieme al commento della partita. 

    RispondiElimina
  7. Rigore inventato, d'altronde con noi possono stoppare di braccio in area gli attaccanti avversari.......

    RispondiElimina
  8. Leo, dimentichi che gli avversari con noi possono trattenere e segare le gambe al limite dell'area senza essere ammoniti.....

    RispondiElimina
  9. Amauriiiiiiiiiiiiiiii

    RispondiElimina
  10. Chiarificatore7 aprile 2012 16:57

    EVVVVVVAAAAAAAIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!!!!!!!!!!! 

    RispondiElimina
  11. Risurrezione viola, cambi azzeccati, De Silvestri monumentale, Karja ottimo, difesa che tiene, i due slavi molto bene davanti (Jo-jo troppo velleitario nel primo tempo), Amauri che la butta dentro alla faccia di gufi e avvoltoi. Che gioia, e proprio a questi infami milanisti. Pollock ottimismo che finalmente paga. Diego Della Valle decisivo, altro che i soliti gufi del sitone che minimizzavano la visita...

    RispondiElimina
  12. E' vero amore è vero esistono gli angeli, è vero, amore è vero io credo ai miracoli! Così suonava una canzonetta dei miei tempi, ma, per quanto semplicino, semplicino è quanto sento oggi. Più forti di Celi (senza la "i' li mortacci sua), più forti delle notizie da Lecce, abbiam fatto triste l'Allegri e poco m'importa se abbian fatto felice Conte, spero che a lui ci pensi lo Zampa sì da venir mercoledì tranquillo a darci altri tre punti che ci leverebbero definitivamente dai pensieri. Comunque grazie Roma, quando devi fare un piacere te ne ingegni.

    RispondiElimina
  13. Gianni accidenti a te che non li hai scritti più spesso questi editoriali!!!!! Portano culo da morire, ne voglio uno ad ogni partita il prossimo anno. Stupito, ammirato, esaltato da come la squadra è stata in campo, di come ha giocato e sentire Allegri dire che NON abbiamo rubato nulla mi ha quasi commosso! Diego ieri si è fatto "vedere", aumenta l'incazzatura nei suoi confronti per aver lasciato imputridire questa situazione, basta la sua presenza a scuotere la dignità ed il morale dei suoi giocatori. Hai voglia a mandarci Cognigni o Mencucci negli spogliatoi, serve il padrone, è sempre servito a questa squadra. Il fratellino commuove per l'impegno ma lui è un'altra cosa, difatti......
    E Rossi, se seguito non è così scarso come qualcuno lo dipinge. Camporese, Nastasic etc.etc. Sotto per un rigore inventato, neanche il carattere ci ha fatto difetto oggi.
    Grazie Fiorentina.

    RispondiElimina
  14. Chiarificatore7 aprile 2012 18:50

    Volevo farvi gli auguri già stamattina  ma ho fatto bene ad aspettare, ora sono ancora più belli! Buona Pasqua a tutti, e che Pasqua di risurrezione ci ha regalato oggi la Fiorentina! Tutti bravi, nessuno escluso, a partire dal tanto vituperato De Silvestri, oggi devastante anche  coi piedi e con la testa, non solo con le gambe. Dietro in mezzo s’è visto che un bel pezzo di futuro è già oggi, e mercoledì ci sarà finalmente anche il dodicesimo uomo al Franchi, ne sono certo.

    RispondiElimina
  15. La rivincita dei desaparecidos Chiari, De Silvestri, Amauri, Felipe, Kharja, difficile criticare qualcuno oggi. Difficile e ingeneroso. Hanno tutti meritato e giocato al meglio che l'a'ttuale situazione permette. Solo applausi. Auguri anche a te di Buona Pasqua. 

    RispondiElimina
  16. Colonel Blimp7 aprile 2012 19:22

    Jammo, jammo 'ncoppa, jammo jà, funiculì, funiculà! E scusate se non posso di più, sono in mobile, come Marco da Siena in macchina in ritorno da Firenze eh, (il suo mitico posto in Maratona, ahahahahah!) un'ora dopo il match scrivente ottanta righi.... Ahahahahahah! Oggi anche i gufi mi fanno allegria!!!! Ci si sente fra qualche giorno e buona Pasqua, io sto godendo come Cicciolina arraffata sul lavabo da due! Ho fatto una dedica a Tocca, nel mio commento al match sul sitone, se non la vede diteglielo (Chiari non t'ingelosire, la prossima volta è te che sbaciucchierò, ahahahahahah!).

    RispondiElimina
  17. Chiarificatore7 aprile 2012 19:29

    L'ho letta, è molto bella e meritata, mi associo altro che ingelosirmi, Colonnello!

    RispondiElimina
  18. In primis, Leo, l'avvento precede il Natale, non la Pasqua, a precedere la Pasqua c'è la quaresima. In secondo luogo ho colto la tua provocazione riguardo Rossi ma ti dico che finalmente ha capito la situazione (aiutato anche dall'ammonizione volontaria più opportuna della storia del calcio, quella di Montolivo domenica scorsa) e ha giocato finalmente una gara più accorta approfittando della mancanza di brillantezza dei rossoneri. Gli faccio i complimenti comunque. Spero che questa insperata vittoria serva x eliminare chi incredibilmente viene schierato ogni domenica (Montolivo) ed evitare altri errori di atteggiamento di Delio in futuro.

    RispondiElimina
  19. Finalmente una gioia! E che gioia! Oggi niente polemiche, solo godimento puro. Ogni bene a tutti.

    RispondiElimina
  20. Deep non cerco la polemica ad ogni costo, appena un po' mi conosci, ma mi toglie dalla testa che oggi anche Montolivo avrebbe fatto un figurone, è stato uno dei migliori anche nei giorni di secca. Anche con il Chievo, e con la Juve. Se la squadra gira così lui è un valore aggiunto non un freno. E' sempre il meglio fico del bigoncio. Che piaccia o meno è così. Detto questo, per l'esattezza, Delio non doveva capire un bel niente, non ha bisogno di capire di calcio, noi si, o meglio, chi lo vede inadeguato senza dubbio. Non ha sbagliato scelte, se non in una percentuale frequente anche ai suoi colleghi, ha sempre mandato, di volta in volta, la formazione migliore in campo e in alcuni casi, solo dei grossolani errori del singolo ci hanno penalizzato. La differenza l'ha fatta la presenza del padrone dopo quasi tre anni in cui non si è mai visto. E' bastato un incontro, un ora di rapporto, e la mentalità, l'atteggiamento, il senso di responsabilità è stato subito differente da parte dei ragazzi. Guarda ai goals le immagini e dimmi se ti ricordi festeggiamenti di questo tipo. Eppure non è che un mese fa andassimo meglio. Non è cambiato il mister né i giocatori, è bastato affacciarsi allo spogliatoio al proprietario per invertire il trend. Che poi altro non è quello che si è sempre detto, una proprietà presente è fondamentale, se non si hanno dirigenti all'altezza, e noi non ne annoveriamo manco uno, basta che arrivi chi comanda davvero ed il gregge ritrova subito la via per casa. Se ha interesse, non a spendere, ed ha a cuore le sorti di questa squadra, 1000 anni con DV; se dev'essere quello degli ultimi 3 anni va benissimo uno Zamparini o il Preziosi di turno. Almeno fingono di metterci impegno. 

    RispondiElimina
  21. Vi inoltro il messaggio di Lele60.

    Caro Pollock,
    avevi ragione.Non nutrivo dubbio alcuno sulla tua parola,ma la ghigliottina e' caduta anche al seguente commento fatto mezzora fa' che ti scrivo qui(e scusami se invado la tua posta,ma come sai non rieco ad entrare nel blog)
    "non pagelle,ma dediche.A ZEMANVIOLA,JACK O LANTERN,CALIFORNIA,CIPPALIPPA e tutti gli altri rappresentanti della"crema del tifo viola"coloro che ci han preso per il culo con le quote Snai e che tifano contro,inneggiano a Cuadrado,sperando che si finisca in B.Agli ungulati e montolivette in calore,che credono che Montolivo sia il nostro miglior esponente,ma che non si espone mai.
    A quelli che passano le giornate ad insultare i DV...
    ecco a tutti questi compagni di merende  si richiede silenzio assoluto.Sappiamo che tornerete a far spuntare,dall'oscurita'che vi circonda,la testa alla prossima sconfitta,ma fino ad allora tacete."
     
    Non tagliato,ma nemmeno preso in considerazione...
     
    vabbe',l'importante e'una serata godereccia
     
    Tanti auguri

    RispondiElimina
  22. Son d'accordo con Lele60, ovviamente, ma son d'accordo anche con Leo, anche se esagera un po' la portata del ritorno di Diego, almeno finora. Sonostati diversi i motivi di questo apparente miracolo e, di sicuro, comunque, Montolivo è più forte di Kharja, ieri, oggi, domani e sempre. Il Milan un po' troppo sicuro, una squadra finalmente schiumante rabbia, una certa sospensione della persecuzione eupalliana, che spesso si accompagna ai punti 1 e 2, e anche il solito inizio in salita propiziato dal solito arbitro compiacente (per gli altri) è stato superato nell'incontro sulla carta più difficile del campionato. Siamo felici, almeno per un giorno, e Buona Pasqua a tutti.

    RispondiElimina
  23. Infatti Jordan, i 3 punti di oggi valgono triplo, dopo averne persi 7-8 per episodi sfavorevoli, oggi, con un arbitro casalingo che ci aveva affossato chirurgicamente (rigore assurdo, secondo giallo ad Ambrosini, Maxi che si aggiusta la palla con il braccio, non uno, 3 episodi che abbattono un elefante, figuriamoci la Fiorentina di questi tempi) siamo riusciti a venirne fuori, non ci siamo squagliati come al solito, abbiamo continuato a testa bassa, offrendo pure una discreta manovra (complice un Milan non al top, è bene dirlo) e meritando la vittoria a S.Siro. Eupalla c'entra eccome ma se non te la cerchi la sorte, non arriva. Complimenti a tutti, tutti quanti. Su Montolivo è inutile scrivere altro, pensare che sia l'artefice, in negativo, di questa stagione è ridicolo anche pensarlo. Il 6 a Kharja è sacrosanto ma se la stessa prestazione l'avesse fatta lui, cosa che offre normalmente, ci sarebbero stati i soliti irriducibili ad affibbiargli il 5, 5--. Anche oggi che ci sarebbe solo da godere in molti gli presentano il conto. Su DV avrò esagerato ma sono convinto che una proprietà che si fa vedere, sentire e rispettare è un valore aggiunto, fin quando ne ha avuto voglia ed è stato presente si è vista come è andata. ADV non ha lo spessore, il carisma, l'influenza che ha Diego, e la dirigenza attuale è quanto di più deleterio ci si possa augurare, il suo errore, forse l'unico, è stato questo. Non gli chiedo 50 mln l'anno, mi sarebbe bastata una presenza ed una vicinanza un po' più assidua, cosa che da 3 anni non si è verificata. Non importa che capisca di calcio, basta che metta le persone giuste nei ruoli necessari, senza accentrare nel singolo troppe responsabilità com'è successo con Corvino. Che ci metta un briciolo di faccia, un briciolo d'interesse (non dico passione) e tutto può tornare possibile. Penso che complimento migliore non sia possibile fargli, e tu che sostieni questa proprietà, la migliore possibile, non puoi che condividere.

    RispondiElimina
  24. Me lo aspettavo un Milan scarico, ma dopo il primo tempo ero veramente preoccupato. Poi il pareggio e la consapevolezza che il colpaccio poteva concretizzarsi, speravo nell'inserimento di Amauri a metá secondo tempo. Al gol ho urlato al pari del Guetta, che i miei vicini mi avranno odiato. Mia figlia piccola si è spaventata ma poi ha cominciato ad esultare: viene su bene, non come la prima che è milanista.... La vittoria va capitalizzata mercoledí. Se succederà finiremo in scioltezza la stagione. Perchè fatichiamo in casa? Penso sia perchè nella fatica che facciamo, attaccare e fare risultato per forza ci condizioni. Oggi eravamo più liberi di testa. Amauri comunque è un buon vice centtravanti, come condizione fatica a tenere una partita intera, motivo per cui è stato sostituito nelle precedenti trasferte finite male. Motivo speculare per cui oggi è stato decisivo. Motivo per cui delittuoso è stato tenere questa rosa da due anni senza una punta di valore come sostituto del titolare. Un saluto a Tocca, a cui il mio pensiero è volato durante l'urlo per il vantaggio al Meazza.

    RispondiElimina
  25. TOCCA L'ALBICOCCA7 aprile 2012 23:53

    Premetto che nell'intervallo,quando sugli schermi di San Siro è apparsa la classifica provvisoria tutti e 67(tanti eravamo) credevamo di avere più di un piede nella fossa(non dei leoni ma quella cadetta),poi è successo quello che tutti noi speriamo sempre che accada e stavolta è accaduto davvero,quando tutto sembrava ormai condannarci.
    Ringrazio il Colonnello per la dedica sul Sitone,ma ringrazio anche Pollock e tutti quanti
    quelli che scrivono qua,insieme abbiamo esorcizzato una settimana dura da affrontare.
    Grande merito,va detto,va anche alle cioccie della Fenech,la riproporremo insieme al propiziatorio editoriale del padrone di casa.
    E poi,siccome non sia mai che io non dia a Cesare quel che è di Cesare,a me oggi è
    piaciuto moltissimo Montolivo................iiiihihihihihihihhhhh!!!
    Scherzo ovviamente,Buona Pasqua a tutti,meno a chi nelle pagelle di là è riuscito a dare
    l'insufficienza a ben due giocatori..

    RispondiElimina
  26. Ci mancherebbe, Leo, che pensassi che tu cerchi la polemica, nemmeno io x altro. Vuoi sapere, Leo, perché ieri con Montolivo avremmo perso? Perché sul risultato di 1-1 Kahrja ha salvato un tiro a botta sicura di (mi sembra) M.Lopez, non sono sicuro che Montolivo avrebbe avuto la stessa fortuna. Sul fatto che Montolivo sia meglio di Kahrja credo ci siano pochi dubbi (non in maniera esagerata, Jordan, non esagerare) ma visto il rendimento di quest'anno del Caravaggio e visto come ci ha messo con le spalle al muro non capisco perché ci si ostini a farlo giocare quando con Kahrja più o meno otteniamo gli stessi risultati. Riguardo a Rossi, Leo, per me ieri è stato bravo e spero che continui su questa rotta perché fin'ora (l'ha detto lui stesso) non ha dato niente a questa squadra.
    Tanti auguri a tutti di Buona Pasqua!!!

    RispondiElimina
  27. Infatti condvido Leo, anche se non si può pensare ad un DDV stile De Laurentiis che ormai dal calcio ci prende pane e companatico (70% del fatturato del gruppo, voglio vederli se non vanno in Champions come gestiscono i 35 milioni che gli mancheranno anche a loro). Però più del nulla che ha fatto in questi due anni e mezzo può fare e credo lo abbia capito e deciso. Speriamo perchè sarà un caso ma appena è risceso in campo, anche se per poco, è successo quasi un miracolo. Lo vedo più come segno del destino che come evento causa-effetto, ma anche i segnali devono essere presi.

    RispondiElimina
  28. Concordo, Jordan, per me la visita di Diego è stata fondamentale.

    RispondiElimina
  29. Saluti a Pollock ed al suo nuovo blog del quale solo oggi sono venuto a conoscenza.  Attenzione ad esagerare con gli entusiasmi per la visita di DDV alla squadra, si rischia di sminuire il lavoro di ADV che non merita di essere declassato.  In termini percentuali diciamo che il lavoro di ADV vale 80 e che la toccata e fuga di Diego (speriamo però che si ripeta) vale 20, che è sempre un bel contributo.  Vedo che ci sono tutti gli amici storici del sito tradizionale e dico che è un piacere ritrovarsi anche qui.

    RispondiElimina
  30. Ciao Attila sei il benvenuto, non sminuisco affatto il lavoro di ADV che anzi ho esaltato nel post di commento alla vittoria di Milano. L'equilibrio e la tua serenità di giudizio sono un acquisizione importante. 

    RispondiElimina
  31. Compagno Cheyenne, benvenuto nei nostri tepèe. Di donne ci sono solo i filmini della Fenech, il vino il Chiari non lo vuol pagare, ma per il resto abbiamo tutto e ci passiamo il calumet della pace tifando all'unisono per la viola. 

    RispondiElimina