.

.

martedì 21 aprile 2015

Quando una squadra è forte si vede dalle Pringles

E’ una sconfitta irritante, di quelle che un tempo avremo definito “Beffa”. Oltretutto maturata al 90° tanto per non farsi mancare niente. E dalla quale era difficile anche allora ricavarne qualcosa di buono. Figuriamoci oggi che c’è Montella a colori. Forse da un punto di vista psicologico, se proprio ci rimane ancora qualcosa di psicologico da non trattare con l’ipnosi, forse in funzione del recupero di un campione per giovedì sera, il vantaggio è che questa volta non possiamo dare la colpa a Gomez. E se in campo la colpa è di Montella, sul blog non può essere che solo mia se Montella ride. Se ride invece di rifarsela come noi con il Governo, dopo quanto emerso dal campo circa il più angosciante dei contratti a tempo determinato che è la vita. E come è strana la vita! Un momento prima del rigore di Diamanti sei felice ed un attimo dopo è finito il vino. A prescindere dalla caccia al colpevole che si è scatenata come è consuetudine nei popoli dove si mangia molta carne cotta poco, con quella di ieri sera le abbiamo davvero sprecate tutte le occasioni, la Fiorentina di questa stagione, in campionato rispecchia il nostro Paese che ha un patrimonio artistico sterminato. Nel senso che lo abbiamo sterminato. Gli errori individuali del resto fanno parte del gioco, e bastava non commetterli per dare un senso diverso a questo posticipo. Per me a differenza di quanto sento in giro non è vero che è stato mollato il campionato, molto più semplicemente sono stati commessi degli errori individuali, una mancanza di precisione che non ci ha permesso di ottenere quello che era più giusto. I giocatori del resto fanno sempre la differenza, in entrambi i sensi, con le prodezze e con il loro contrario. Ad un certo punto della stagione avevo addirittura pensato che fossimo diventati grandi, purtroppo non è così e non è neanche facile capirlo mentre ci sei dentro, ci vogliono partite come queste, come succede a un figlio, cresce e lo capisci solo quando la mano non gli entra più nel tubetto delle Pringles. La Sicilia mi distrarrà, mi dispiace solo lasciarvi proprio oggi che al mondo intero preferirete il mondo parzialmente scremato. Se vi aiuta rifatevela pure con me che grazie al fatto delle distanze sempre meno distanti da San Frediano, scappo lontano (o vicino grazie all'aereo) a  digerire le sconfitte immeritate come questa. Là dove tra cannoli e arancini devo essere concentrato a digerire ben altro. E malgrado tutto ciò datemi una leva e vi solleverò una gonna. Poi considerato che i cimiteri sono pieni di padri integerrimi, di madri amorevoli e di figli devoti che viene da chiedersi dove seppelliscono gli stronzi, mi viene da chiedervi cosa vi cambia saperlo? Ormai la partita è persa, lasciatela riposare in pace, mentre davanti a noi c’è il giovedì con “Rischiatutto”. Prendo invece atto che si fa uso terapeutico delle frasi del grande Marcelo Bielsa riferite a situazioni di campo, per mettere Montella di fronte alle proprie responsabilità e per favorire il cambiamento, sposo anch’io questo modello di assegnazione delle colpe e di ricerca nel mio caso di nuove suppellettili, ed uso la frase più ricorrente che ho sentito al Salone del Mobile: "Grazie al cazzo che la gente poi va all'Ikea”, per la frustrazione che ho provato nel non aver potuto comprare neanche un vaso visto che il più economico partiva da 700 euro. Mi auguro almeno che non abbiate finito i sogni e le speranze, se invece li avete finiti davvero, potete sempre fare come la Grecia quando ha finito la liquidità. Si sta facendo aiutare dai nonni come fanno anche tutti gli italiani.



279 commenti:

  1. Adesso mi sono svegliato, ancora incazzato.

    RispondiElimina
  2. Partita di ieri da Ctrl+c e Ctrl+v di una stagione. I rigori falliti sono una disgrazia che ci ha perseguitato tutto l'anno. Il Napoli nelle ultime tre ha fatto giocare praticamente gli stessi e ha segnato 10 gol. Montella è un po' permalosetto e certe piazze se le scorda tra contestazioni e ritiri okkupati. Da noi si festeggia un 2-1 esterno di una partita di andata.... e lui all'ennesima figuraccia casalinga tira il culo. Mah. Testa già alla Dinamo se nn vogliamo buttare tutto al vento.

    RispondiElimina
  3. Incazzato no, deluso un pochino, infastidito abbastanza, non perché siamo mai stati in lizza per il terzo posto, lo riscrivo per i duri di comprendonio: mai quest'anno! Col Verona in casa devi vincere, qualunque sia il tuo obbiettivo stagionale, pure la salvezza. Addossare colpe su Saponeto® tornato portiere d'albergo per una notte ha davvero poco senso, così come indicare in Montella l'unico colpevole di una stagione che ha ancora molto da dire (troppo permaloso lo scugnizzo però, si ricordi che allena in A) e che in giovedì racchiude una partita che può segnare l'intera stagione, al momento, per me, ancora positiva. Certo, dopo la semifinale di CI uscire malamente anche dall'EL diventerebbe un obbligo rientrarci subito in europa, pena, una stagione che rimetterebbe tutto in discussione, mister compreso. Giochiamo in un campionato mediocre, mai come quest'anno lo si è visto, strano che in europa abbiamo ancora così tante squadre.

    RispondiElimina
  4. Passator Cortese21 aprile 2015 08:05

    Nel calcio ci sta, qualche volta, anche di perdere in questo modo beffardo.
    Ci sta, in questa circostanza, anche il turn over.
    Quello che non ci sta è questo turn over totale.
    Stiamo parlando di tutta la squadra titolare messa in panchina o in tribuna.
    E' normale?
    E' giusto?
    E' corretto?
    In vita mia non ho mai visto snobbare in questo modo, da parte di un allenatore, peraltro stimabilissimo, una partita, così importante, di campionato.
    Mi sembra anche un'ingiustizia, per non dire maltrattamento, nei confronti dei tifosi, soprattutto di quelli che pagano sia andando allo stadio sia guardandola in tv.
    Non ci resta che sperare che ne sia valsa la pena almeno in vista della partita di giovedì.

    RispondiElimina
  5. Passator Cortese21 aprile 2015 08:08

    ...e purtroppo non si tratta della prima volta, soprattutto quest'anno.

    RispondiElimina
  6. la penso come te

    RispondiElimina
  7. deyna, prendo atto che non sono riuscito a ritrovare il video, poiché nessuno ha avuto questa mia visione facciamo che ho avuto un'allucinazione o passo da brontolone polemico.

    RispondiElimina
  8. Ieri sera sei italiani titolari su undici hanno giocato solo per dare ragione a Deyna (il quale penso debba però rivalutare i gol su rigore di Pepito).

    RispondiElimina
  9. ..sembra sempre che l'essere Anti-DV sia il solo cancro..si può dare di tonto dal magazziniere, all'allenatore, ai giocatori uno a uno e resti un opinionista comunque fedele ai colori ma se tocchi quei due cambi maglia immediatamente..mah..io davvero mi auguro di esserci ancora quando se ne andranno e subentreranno altri..poi magari ne riparliamo.

    RispondiElimina
  10. Sai quale colpa potrei dare ai fratelli? Anzi al fratello minore (e non fare battute...))). Quella di essere troppo molli, poco incazzosi, anzi per nulla. Invece dovrebbero farsi sentire di più con tutti. Meno terzi tempi e più finali. Per il resto di questi tempi è il meglio che passi il convento, o almeno quello che c'è sul menu. I soldi, poco o tanto, li cacciano. Non ci sono più i mecenati.

    RispondiElimina
  11. Bobby Caponata21 aprile 2015 09:22

    Per me ha messo in campo una squadra equilibrata, a differenza di Montella avrei solo messo Richards per Rosi (ma perchè l'hanno voluto prendere...). In difesa non abbiamo sofferto, abbiamo quasi sempre tenuto la palla di là dalla metà campo... Li abbiamo ben contenuti e abbiamo creato molte situazioni purtoppo MAI FINALIZZATE. Quando ci sono in campo giocatori che dovrebbero togliere le ragnatele dal sette e invece impallinano gli spettatori in curva... Ieri sera non ho visto nè una squadra messa male in campo ne carente dal punto di vista qualitativo.. Poi purtroppo in campo si sono visti degli errori nei fondamentali da vergognarsi... parlo di Ilicic, di Diamanti, di Aquilani.. non parlo tanto del rigore che comunque è una cosa che ormai è diventata imbarazzante, quanto della capacità di prendere la porta o fornire assist ai compagni..

    RispondiElimina
  12. Nessun cancro Zeman, si sono, si è, messo spalle al muro da se con la sua storica, e ormai datata, dichiarazione di "non arriveremo sempre terzi", difatti, quarti, quinti, sesti, mal gliene colse se avesse piegato il suo ego smisurato e avesse candidamente ammesso che la nostra dimensione è questa. Quando spendi parole, certe parole, almeno tenta di dargli un seguito, altrimenti si capisce che hai speso chiacchiere e la percentuale di sbruffoneria ha preso campo, nessun problema, non invoco asiatici né arabi che comprano alberghi e gomme ma italiani come loro che comunque dei bei soldi li hanno gettati dalla finestra; potrebbero spendere meglio ma la nostra non è una dimensione per la quale vergognarci, sul vincere qualcosa è altro paio di maniche. Non arriveremo sempre terzi..........

    RispondiElimina
  13. Giusto per chiudere, un allenatore fa allenare i giocatori anche a battere i rigori, soprattutto quando fai le coppe, anche a costo di farsi mandare affanculo dai giocatori da quanti gliene fai battere; non ho mai visto, in tutta la serie A, una squadra così scarsa dal dischetto, proprio quest'anno che avevamo fatto un passettino in avanti sui calci da fermo.

    RispondiElimina
  14. Passator Cortese21 aprile 2015 09:34

    Io ho fatto un'altra riflessione.
    Certo avremmo potuto vincere anche con la Fiorentina B, ma sapendo fin dall'inizio che le probabilià di farlo erano ridimensionate. Come purtroppo s'è poi visto.

    RispondiElimina
  15. Non ha senso, per me, discutere della partita di ieri sera staccandola dal contesto. Molti sono giustamente incazz@ti perché è stata l'ennesima partita dove si fa possesso palla per l'80% del match in maniera sterile e poi si perde, o se si segna ci si fa pareggiare. Sempre in contropiede e sempre nella parte finale. E' questo il punto. Sennò, se ogni partita si prende singolarmente, si trova sempre una buona scusa per giustificare il "passo falso": l'"episodio", la "giornata storta" etc.

    RispondiElimina
  16. Bobby Caponata21 aprile 2015 09:44

    Forse manca determinazione, cattiveria.. e questo sì potrebbe essere imputabile a Montella e di riflesso anche alla società.

    RispondiElimina
  17. Bobby Caponata21 aprile 2015 09:52

    Giocando due volte a settimana è necessario. Poi in base all'importanza degli obbiettivi si può scegliere se impiegare in una 70% di Fio "A" e 30% "B" o decidere come stanno facendo in questi giorni di giocare la partita di giovedì 100% Fio A, il che vuol dire il 10-90 di ieri sera che era comunque tranquillamente in grado si battere il Verona.. A questo punto secondo me fanno bene a puntare tutto sulla EL.. certo questo non vuol dire che le sconfitte siano del tutto scongiurate..

    RispondiElimina
  18. ..e allora, se questi sono il meglio e oltre c'è il nulla, ha ragione POLLOCK, è inutile stare sempre a incazzarsi per una partita persa o per una competizione mai nata..e a questo punto però trovo pure stupido scegliere di anno in anno l'orsacchiotto a cui sparare le proprie frustrazioni.Oltre loro c'è il nulla? Oltre Montella penso ancora meno e chi c'è non è certo disposto a venire per farsi prendere per il culo da due mentecatti.Di Vittorio odio una cosa sola: l'eredità che ci ha lasciato.

    RispondiElimina
  19. Bobby Caponata21 aprile 2015 09:56

    p.s. ero il primo a sperare di rimontare in campionato.. così si rischia (e nemmeno poco) di rimanere con un pugno di mosche in mano a fine campionato, comunque resto convinto che era la scelta da fare.

    RispondiElimina
  20. Bobby Caponata21 aprile 2015 09:58

    Non sarebbe stato "Vittorio" senza quella eredità ;-) Senza quella sarebbe potuto essere un VDV

    RispondiElimina
  21. Passator Cortese21 aprile 2015 10:00

    Io metto in discussione che fosse necessario e giusto, non un ragionevole turn over, ma questo turn over TOTALE in una partita di campionato per di più importante.

    RispondiElimina
  22. Perchè ha lasciato un'eredità? Ha lasciato il deserto dei tartari, il nulla assoluto quel mentecatto.

    RispondiElimina
  23. Per me la Fiorentina ben allenata mentalmente e non selezionata a pene di seguguio, nelle sette partite che le rimanevano, inclusa quella di ieri, poteva fare 18 punti (lascio i 3 dei gobbi) che facevano 67. Forse non si arrivava terzi, ma ci si arrivava vicino, vediamo alla fine. Comunque sia non si può accettare di schierare una difesa Rosi, Tomovic, Basanta, Pasqual e sperare di non prendere gol. Se invece dei morti di sonno abbastanza appagati pandoriani,c'era una squadra seria ci voleva il corbello.

    RispondiElimina
  24. Bobby Caponata21 aprile 2015 10:11

    In linea di principio, tutto quello in più impiegato ieri sera sarebbe stato sottratto dalla partita di giovedì.. in linea di principio... poi vai a sapere... Comunque ieri sera l'abbiamo persa "grazie" ai nostri sbagli.. uno dei quali da un titolare (non faccio nomi sennò Jordan mi rifà novo..)

    RispondiElimina
  25. ..appunto...e il nulla dopo 13 anni rimane.

    RispondiElimina
  26. ..e vabè, vincevi ieri e avresti perso giovedi...se dall'inizio non si riesce a capire che con questa rosa su tre traguardi non puoi lottare e non fai una scelta da subito..adesso mi diventa fenomeno Pioli...lo voglio vedere il prossimo anno Pioli..

    RispondiElimina
  27. Che mal di schiena.....uff'.....sto raccogliendo tutti i cocci della Fiorentina.....

    RispondiElimina
  28. Questa volta non diranno che si critica dopo. Mi sono incazzato come un riccio appena ho letto la formazione ed ho detto, se non si vince è da prendere a calci in culo.Quindi glieli dò. Formazione del cazzo, messa in campo a cazzo (ad un certo punto del secondo tempo si è cominciato a prender contropiedi uno dietro l'altro). Abbiamo avuto 80% di possesso palla? grazie alla minchia, con chi non gliene importa una sega di farci i balocchi col pallone e te lo lascia bella soddisfazione del cazzo! Abbiamo avuto sfortuna? la fortuna aiuta gli audaci non i coglioni. Abbiamo avuto l'arbitro contro? Ma se è la prima volta nella sua vita che Mazzoleni ci aiuta! Un rigore generoso ed un occhio chiuso sull'intervento di Rosi su Toni. Insomma una sconfitta annunciata e, per questo, vergognosa. Il terzo posto non l'avremmo raggiunto mai? Può darsi, ma intanto conta anche il quarto e se si seguita così stiamo attenti al sesto, perchè se si entra in orbita milanesi un aiutone glielo danno di sicuro.

    RispondiElimina
  29. Passator Cortese21 aprile 2015 10:25

    Non è detto, neppure in linea di principio, se il turn over è ragionevole sia dall'inizio che nel corso della partita.

    RispondiElimina
  30. Questa è una balla colossale. Non direi proprio, dopo 13 anni hai una società seria e sana, che paga regolarmente gli stipendi a tutti, e che si mantiene, da un punto di vista sportivo, nel lotto delle sei-sette squadre più forti del campionato. Come è sempre successo alla fiorentina nei suoi tempi migliori (in quelli peggiori è andata spesso vicina a retrocedere e con i tuoi è anche retrocessa, anche ben prima della morte civile).

    RispondiElimina
  31. Incazzarsi per la partita di ieri sera è il minimo sindacale. Purtroppo quest'anno non è la prima volta che assistiamo a partite oscene, figlie del turn over e della presunzione montelliana. Credo proprio che un problema ci sia e che vada adeguatamente esaminato quando finalmente le bocce saranno ferme. Abbiamo, secondo me, una buonissima rosa nelle mani sbagliate. Inutile farsi illudere dallo splendido febbraio passato. Quando si è trattato di tirare le somme, siamo miseramente naufragati. Resta la ciambellina dell'EL, ma alzi la mano chi stamani ci crede ancora veramente. La mia paura per il futuro è che mantenendo questa guida tecnica che da tre anni ripete ossessivamente i soliti errori, l'anno prossimo ci si ritrovi ancora a fare i soliti discorsi ed a prendere atto dell'ennesima stagione senza progressi. Infine una cosa la debbo dire a Zemanviola. La sua polemica antidellavalliana, nei toni con i quali la portaavanti ogni giorno, mi sembra di una sterilità unica. Forse dovrei usare aggettivi più pesanti, quando non manca di rimpiangere un'idiota patentato, che ci ha trascinato nel ridicolo ed in quarta serie. E affermando la sua nostalgia per lo zafferanato, offende il buon senso e soprattutto la sua intelligenza.

    RispondiElimina
  32. Bobby Caponata21 aprile 2015 10:32

    Hai scritto se vince è bravo e se perde è da calci.. ti mancava il pareggio :-)

    RispondiElimina
  33. Bobby Caponata21 aprile 2015 10:33

    E poi d'altronde col portiere gobbo dove vuoi andà! :-D

    RispondiElimina
  34. Debiti! quello ci ha lasciato. Secondo te la lazio spende di più? oppure il torino o il verona... come la stessa Samp. Il problema è che a volte investi male, a volte manca la mentalità. Ma qualche soldino fuori lo tirano. Poi che abbiano un occhio di riguardo al bilancio ci può stare, dopotutto non sono tifosi della prima ora, e questo si sa.

    RispondiElimina
  35. ..se serietà vuol dire a Gennaio, quando ancora i giochi non son fatti, farmi fuori il portiere titolare e rinforzarmi con due ex giocatori, uno che giocatore non è mai stato (senza contare il culo che hanno avuto a trovare chi gli ha regalato Salah perchè altrimenti eravamo appena sopra il Parma)..se questo si chiama sforzo economico, programmazione e serietà spero che il prossimo Presidente sia Paolo Villaggio.A stare tra le sei/sette basta Ferrero.

    RispondiElimina
  36. Se le sconfitte hanno origine dalla presunzione montelliana, anche la possibilità di giocarci tutto fino ad aprile è dovuto a quello. Emozioni forti che rimangono.

    RispondiElimina
  37. A quel punto 0-0 o 0-1 cambiava poco, avevi perso il treno lo stesso. e poi su quell'errore se aveste la testa libera da pregiudizi ci vorrei parlare. un poco. Intanto viene a conclusione di un contropiede a pipa di cocco, dove si lascia libero di scendere sulla destra uno (che non mi ricordo chi è) con trenta metri di spazio (Pasqual irreperibile), poi sul cross siamo in inferiorità numerica e si lascia fare il tiro all'orso a palla a rimbalzino all'avversario ben dentro l'area. Il portiere,coperto dall'intervento mi sembra di Tomovic, e ingannato dal rimbalzo veloce devia col corpo invece di bloccare, ed è indubbiamente un errore.Bloccarla quella palla però non era così facile, caso mai, aspettandosi il rimbalzo la si doveva deviare di lato. Incertezza, ma non così grave, lascia perdere Landucci, o lucchese, altra ragia.

    RispondiElimina
  38. Neto- Tomovic-Pasqual- Basanta-Diamanti-Ilicic-Aquilani...io non vedo terze linee, noto giocatori che da due anni tirano la carretta (Neto, Tomovic, Aquilani), calciatori titolari (Basanta e per molto tempo Ilicic), uno che per molti "...deve giocare perché ha una grinta...etc etc." (Diamanti), un buon rincalzo (Pasqual).

    Concordo con LEO LASTRA, alla fin fine siamo riusciti a dare un passaggio alla strafiga, le abbiamo anche avvicinato il naso a 20 cm ma non l'abbiamo mai toccata (Wooow! Metafora ormonale!).

    L'infortunio di Babacar dimostra come le partitelle di campionato sono partitelle per noi, non per gli avversari che planando ricordano -a chi lo avesse dimenticato- che il Franchi é un campo di grano senza spaventapasseri.....

    Potremmo fare un elenco, partendo da Fiorentina-Pescara 0-2 del 2012/13 per mettere in fila le partite "decise da episodi pur avendole dominate". Basta così.

    A mente fredda:
    - sono passati più palloni in area ieri sera, rispetto a quando gioca Gomez
    - Ilicic dovrebbe presentare le dimissioni
    - Richards avrà capito che deve recarsi su Vueling o Booking
    - Lazzari uno dei migliori, dov'é l'errore?
    - Lazzari lottatore, perché ostracizzato?
    - formazione di ieri, al di là dei nostri ricami, una chiara dichiarazione d'intenti
    - giovedì o si apre un finale di stagione palpitante o si chiude- trascinandola- una stagione
    - Diamanti calato dopo 40 minuti ma soprattutto mancato in lucidità
    - esiste un rigorista ufficiale?
    - esiste un secondo rigorista?
    - esiste un terzo rigorista?
    - i tre rigoristi erano tutti e tre fuori, anche il quarto?
    - Parma rigore sbagliato (potenziali 3 punti, al minimo 1), con il Torino rigore sbagliato (potenziali 3 punti?), ieri rigore sbagliato (potenziali 3 punti)...i 5 o 7 punti mancanti sono tutti colpa di Montella, con il senno di poi?

    RispondiElimina
  39. Non voglio certo prendermela con Rosi, poverino, mica è solo colpa sua la sconfitta di ieri, ma mi chiedo, per curiosità, cosa abbiano in meno di lui Cassani, De Silvestri e Roncaglia che sono stati scaricati.

    RispondiElimina
  40. Non credo ci voglia un master a Coverciano per aver capito, dopo un ciclo di tre anni - che questa squadra non può mai permettersi di snobbare gli avversari.
    L'errore fatale, il più eclatante, secondo me è stato quello di rinunciare in partenza ad entrambi i centrali titolari

    RispondiElimina
  41. ..i soldini li tirano fuori tutti quelli che decidono di investire su qualcosa..e, mi pare, investano tutti per avere dei ritorni..qui sembra siano arrivati due Angeli a fare beneficenza, chi al tempo non se l'è sentita di rilevare la Viola, vedi Cavalli, s'è tirato indietro e nessuno gli ha sparato.

    RispondiElimina
  42. Bobby Caponata21 aprile 2015 10:41

    Badelj può essere considerato titolare

    RispondiElimina
  43. Perfetto, BOBBY, quindi la formazione e la sua forza sono scuse relative.

    RispondiElimina
  44. Per un anno forse sì, specialmente se paga Garrone, se no tra poco si ride, cioè si piange a Genova. Errori ne han fatti e magari ne faranno, in 13 anni ancora non son riusciti a crearsi uno staff affidabile ed efficiente e questa è ,la mancanza più grave, non certo l'aver preso Gilardino. Però continuano ad essere, e di gran lunga, il meglio che ci può capitare. Se me ne trovi di meglio...ma di te non mi fido, sei ancora a rimpiangere il demente laureato.

    RispondiElimina
  45. Bobby Caponata21 aprile 2015 10:43

    Scherzo Jordan, errore che ci sta e che non ha peggiorato di molto le cose..

    RispondiElimina
  46. Mai pensato agli angeli. Personalmente ho pensato a due persone per bene (almeno per i parametri degli imprenditori nazionali), con un patrimonio solidissimo alle spalle. Sicurezza. Voglia di vincere? pensavo tanta. Ad oggi i fatti su questo mi danno torto. Ma sono strasicuro che anche con quanto investito sinora una coppetta italia potevamo gustarla.

    RispondiElimina
  47. Vero, BELVA, almeno uno con Tomovic - che alla fine la sfanga, occorreva....

    RispondiElimina
  48. Vero, ma se poi ad aprile perdi, come hai perso con Juve, Napoli e Verona, oltre alle emozioni, ti rimane solo l'incazzatura.

    RispondiElimina
  49. ..è solo grazie a sti due beoti se rimpiango quello...e nonostante tutto quello, che ne ha combinate, riesce a giocarsela ancora nel confronto con questi fessi ridicoli.

    RispondiElimina
  50. Quando ti giochi qualcosa, perdere è una delle variabili. Certamente la più dolorosa. Personalmente preferisco soffrire ma giocarmi comunque le mie possibilità. Arriverà il giorno che soffriranno gli altri.

    RispondiElimina
  51. ..se da una parte m'incazzo, dall'altra son contento di non dover dividere nessun Trofeo con gente simile..questo è il mio bicchiere mezzo pieno.

    RispondiElimina
  52. Non posso che concordare, il vero miracolo è stato l'essere in corsa per due coppe con questa rosa e l'aver mantenuto questa posizione di classifica, qui sul blog c'è chi straparla di rose da terzo e secondo posto ma mi chiedo se un calcio al pallone l'abbiano mai tirato davvero. Se la roma non avesse fatto 8 punti in quattro mesi e il napoli non fosse stufo di Benitez che se ne va a fine stagione saremmo a giocarcela ancora con Samp e Lazio, due squadre che come rose non ci sono certo superiori.
    P.S.: Zeman su Pioli sbagli, il prossimo anno penerà perché la squadra è quella, più che discreta e con un paio di buoni giocatori sopra la media ma Pioli rimane un signor allenatore, e non da oggi.

    RispondiElimina
  53. A me va bene anche perdere. Cioè bene non mi va, ma lo accetto. Però non il perdere cercando di perdere, facendo di tutto per perdere. La partite con Juve, Lazio e Napoil e, per altri motivi, questa, non son sconfitte, son rpese di culo!

    RispondiElimina
  54. ....si, quando questi se ne andranno...per adesso infatti godono

    RispondiElimina
  55. Non mi pari molto lucido, ma ti hanno forato le gomme ?!

    RispondiElimina
  56. Solo per te che spero ci gioch e ti diverta a prenderci peril culo. Con chiunque altro capace di intendere e di volere il confronto non si pone nemmeno alla lontana

    RispondiElimina
  57. ...mi hanno forato l'orgoglio che è molto peggio

    RispondiElimina
  58. Non è che puoi scegliere se ti va bene o meno. Tutti gli anni c'è una squadra che perde la finale di CL. E una sconfitta è una sconfitta.

    RispondiElimina
  59. ..lo farei un sondaggio..non aspettarti nè un 100% nè un 99..

    RispondiElimina
  60. Noi si è perso col verona in casa, con laJuve 0-3 in casa, con la Lazio 4-0 (e potevano essere 8), col Napoli 3-0. Non mi ricordo di aver perso una finale di CL. Anzi sì, ma era nel 1957 e in panca c'era un allenatore vero.

    RispondiElimina
  61. pareggiare era come perdere

    RispondiElimina
  62. stefano vienna21 aprile 2015 10:55

    Ma che c'entrano i centrali dai? Non s'è mai rischiato nulla, poi uscendo Lazzari ci siamo prestati ai contropiedi 3 contro 2. Diamanti è il vero colpevole di questa sconfitta, più di Montella che ha però la colpa di averlo lasciato in campo.

    RispondiElimina
  63. Hai vinto allo Juventus Stadium dove l'ultima volta aveva vinto Il Bayer di Monaco.

    RispondiElimina
  64. Mi sembra di aver sempre detto se non vince, perchè pareggiare o perdere era la stessa cosa, e ilportiere, gobbo o no, gola non lo fa di certo, a meno che tu non gli faccia battere il rigore come a Rogerio Ceni

    RispondiElimina
  65. Mi importa una sega, poi han vinto 3-0 a casa mia e son passati loro!

    RispondiElimina
  66. ..Leo, ma è da Settembre che scrivo che questa non era rosa da Terzo ma se non è rosa da terzo di chi cazzo è la colpa? di Cecchi Gori?, Sono d'accordo con te, Montella ha fatto miracoli pur sbagliando perchè l'unico che non sbaglia è pagato per pigliare il sole.Pioli? Mah, io tra i due mi tengo Montella pur non ritenendo Montella un fenomeno.O Luciano o Conte, il resto è fuffa.

    RispondiElimina
  67. dai pollock, s'è detto bravo quando se l'è meritato, ma le sconfitte che riporta jordan son colpa dell'allenatore. con lazio, juve e napoli, sulla carta, le puoi perdere tutte. fa incazzare perdere così, anche a fronte del periodo meraviglioso che tutti abbiamo sottolineato: vuol dire semplicemente che, se lavoriamo bene, squadra e allenatore concentrati, facciamo male. molto male. per cui, perdere perché si lavora a cazzo durante la settimana (e se perdi così, il motivo è solo quello) fa girare le balle.
    se montella vuole diventare un allenatore davvero bravo deve imparare a tenere sempre i giocotri (e lui stesso) sul pezzo, invece di prendersela con chi gli urla fanculo a fine partita. perché sarà anche vero che la fiesole è il settore più vicino alla squadra, ma sono anche solo 6-7 mila tifosi.

    RispondiElimina
  68. Il corpo umano sopravvive a vari tipi di mutilazione, dagli arti ai gemelli di famiglia. Non può prescindere dalla spina dorsale. In una squadra di calcio la spina dorsale è composta dal portiere, difensore centrale, regista e centravanti.
    Di questi ieri c'era solo il portiere. Che ha ciccato peraltro.
    Il regista bis è crollato fisicamente a metà del secondo tempo. I presupposti per non vincere c'erano già tutti al fischio d'inizio.
    Detto questo non riesco a inveire più di tanto contro Montella perché se partisse non so chi c'é dietro l'angolo. O forse lo so. O forse lo temo.
    Di certo non Spalletti Bielsa o Klopp.
    Ergo: metabolizzare la sconfitta anche se il Genoa è a soli cinque punti

    RispondiElimina
  69. Comunque a qualcuno manca equilibrio nei giudizi, fino a due settimane fa eravamo ad un passo dall'accesso in finale di CI (di nuovo, sarebbe stata una doppietta in due anni) ci giocavamo un'ottavo di El, oggi ci giochiamo un quarto con accesso a semifinale (e sarebbero due semifinali di coppa nello stesso anno), per altri ancora (non per me) con due partite per il verso giusto eravamo a giocarci il terzo posto, probabile comunque un quinto, ergo, europa di nuovo, insomma se queste sono stagioni da buttare o per criticare allenatore o gestione della rosa non ci siamo, proprio no. Non si vincerà un beneamato cazzo anche per quest'anno ?! Non che la bacheca viola scoppi di trofei sia chiaro, sotto la gestione dei DV o di altri la musica è quella. Rimpianti di vecchi padroni nessuno, sospiri per nuovi nemmeno, che il mister sia un coglione cozza con i risultati stagionali, che la rosa sia mal gestita idem, che si possa migliorare è pacifico, sempre e per chiunque, i malumori, semmai, li avrò giovedì sera dopo le undici ma spero e credo che non li avrò.

    RispondiElimina
  70. Rivedi l'azione del goal del Verona e domandati chi ha permesso a Toni di lanciare l'azione e chi teneva in gioco quello che ha segnato

    RispondiElimina
  71. no ma hai ragione leo, ma difatti tutti, chi più chi meno, dicono che montella e bravo. però è lecito incazzarsi quando si perdono partite perché vengono sabotate dall'allenatore. poi i meriti per quel che ha fatto, restano.
    dopo la partita con la lazio, e poi quella con la juve, tutti abbiamo detto: speriamo che impari dagli errori. poi c'è stato napoli. e loro c'han risposto: "abbiamo capito qual era il problema, e l'abbiamo risolto". poi c'è stato verona. insomma, perseverare è diabolico eh.

    RispondiElimina
  72. sì ma si parla del 90esimo con la squadra sbilanciata per segnare. se facevi una formazione ragionevole, al novantesimo eri 3-0 e quel gol non lo prendevi.
    0-0 o 0-1 è la stessa cosa.

    RispondiElimina
  73. Pende, troppo semplice così. Non vi merita dare le colpe sempre e solo all'allenatore perché poi vi ritroverete qua a fare gli stessi discorsi alla prima sconfitta di Spalletti. Non serve un allenatore per dare le giuste motivazioni quando affronti la Juve in una semifinale di ritorno davanti al tuo pubblico. La squadra ha bisogno invece di giocatori abituati a vincere, a tirare fuori il meglio nelle grandi occasioni. A fare la differenza. Questo ci hanno detto certe partite. Magari fosse colpa di Montella, sarebbe la cosa più auspicabile, ma ho paura che non sia così. A Torino hai vinto soprattutto grazie alle invenzioni di Salah, ieri hai perso soprattutto per una mancanza di precisione. 21 sono stati i tiri verso la porta del Verona. E non è bastato neanche il turnover totale per evitare l'infortunio a Babacar. Si fosse fatta giocare la squadra migliore oggi saremmo qua a dare colpe a Montella anche per il mancato turnover. Scusami ma a questo sai che non partecipo.

    RispondiElimina
  74. Luciano è il vecchio che arretra, magari qualche cartuccia da sparare gli è rimasta, Conte a Firenze fa quello che ha fatto a Bergamo e a Siena, un martello che picchierebbe sull'umido, non sull'incudine, le merde son merde.......I DV non spendono poco e vedendo la fine che fanno certe società (vedi l'ottimo Parma) o Pallotta che dopo essersi svenato manda a casa il "solo" Sabatini mi tengo stretti loro che impiegano l'1% del loro patrimonio in attesa gli facciano fare quello per cui sono venuti a Firenze. Alla Trap: "Più boschi giri, più lupi trovi"

    RispondiElimina
  75. Ogni volta che è mancato Pek e Gonzalo e la prima palla l'ha giocata Basanta (!) L'avvio dell'azione è stato lento e/o impreciso.
    Per non parlare dei lanci lunghi dei difensori.
    Gonzalo ha una funzione chiave nella costruzione del gioco, in particolare in assenza del regista

    RispondiElimina
  76. Insomma quando vinci a Torino e a Roma 3 a 0 Montella è un ganzo, quando perdi 3 a 0 in casa con la Juve e con il Verona è un cretino. Io non la penso così. Te pensala come ti pare.

    RispondiElimina
  77. Cali come il nostro li hanno il Chelsea e il Real, il Milan dei tempi d'oro, si potrebbe continuare all'infinito e non fatevi abbagliare dalle merde, loro sono anni che non li accusano perché in Italia non hanno avversari ma quella mica è colpa nostra.

    RispondiElimina
  78. La qualita' della rosa a mio avviso è sopravvalutata, soprattutto in termini di carisma in campo

    RispondiElimina
  79. non è vero, se si fosse vinto, anche con la squadra migliore, credo in pochi sarebbero qui a brontolare. poi lo sai, a me montella piace e non gli do certo contro per partito preso. però evidentemente questa squadra ha bisogno di essere caricata per le paritite decisive, perché sennò con juve napoli e lazio ci perdi lo stesso, ma non prendendo 10 gol (e potevano essere 15) e non facendo un tiro in porta. quello vuol dire preparare male le partite. tutto sommato hai una rosa di giocatori abbastanza esperti (basanta ha giocato un mondiale, gomez ha fatto quel che ha fatto, aquilani ha giocato in roma e liverpool, idem pizarro, salah viene dal chelsea, joaquin esperienza incredibile, richards ha vinto un campionato da titolare nel manchester city, savic pure ha giocato lì, gonzalo avrà 40 partite all'attivo in CL; la lazio non so quanti giocatori così abbia, il napoli ne ha 4-5 di livello pazzesco ed il resto è marmaglia. il tuo discorso può valere giusto con la juve).
    non chiedo assolutamente che se ne vada montella, perché è bravo ed in giro c'è solo di peggio (come dice qualcuno sopra, bielsa e spalletti non ti vengono). per cui, avanti con lui, che è stato bravo in questi anni, però mi fa incazzare se scazza le partite e poi fa pure il permaloso.
    credo d'aver fatto un discorso ragionevole al di fuori di isterismi o prese di posizione.

    RispondiElimina
  80. L'allenatore non serve a motivare la squadra, perchè o hai i giocatori con le palle e abituati a vincere o "no way". A Torino ha vinto Salah, perchè o hai i giocatori buoni o "no way".Ma mi dici allora perchè hai fatto Montella santo?

    RispondiElimina
  81. Soprattutto in termini di abitudine a stare a certi livelli, ne abbiamo uno soltanto in squadra, ci sarà un motivo ?!

    RispondiElimina
  82. Non ho fatto nessun Santo. Per quanto incide l'allenatore e per quella che IO riconosco essere la nostra dimensione, Montella è quanto di meglio possiamo permetterci.

    RispondiElimina
  83. A me il refrain "per vincere bisogna spendere" è sempre stato sulle balle, mica pago io ma poi non lamentiamoci se ci prende un ceccogrullo qualsiasi...........

    RispondiElimina
  84. No tu pensi che quando vinci è merito di Montella e quando perdi è colpa di chi va in campo. Io credo che allenatore e giocatori fanno bene e sbagliano, quando fanno bene applaudo quando sbagliano critico. Montella come responsabile della squadra,della preparazione mentale ed agonistica nonchè delle scelte tecniche, ha pesantemente sbagliato nelle partite che abbiamo pèsantemente o vergognosamente, o tutte e due, perso. Ha invece indovinato le mosse giuste in quelle che abbiamo vinto. Senza altarini e senza persecuzioni.

    RispondiElimina
  85. Dico una cosa diversa. Non si attacca Montella sull'infortunio di Babacar solo perché è subentrato, sono convinto che invece lo si sarebbe fatto se fosse partito titolare.

    RispondiElimina
  86. Nel dopopartita sky Montella ha lanciato apertamente il tema della necessita' di svecchiamento della rosa. Sostiene che il turn over totale è legato all'età avanzata dei titolari. Questo sarà il leit motiv dei prossimi mesi

    RispondiElimina
  87. Quindi ai giocatori diamo percentuali inferiori che non al mister, ma perché mi chiedo, invece di comprarne undici boni prendiamo uno bravissimo in panca, costa meno, stanno meglio i bilanci e si vince qualcosa a fine anno; che sia questa la ricetta segreta che nessuno ha scovato ?!

    RispondiElimina
  88. Difficile pensare che uno con la capacità di andare a vincere a Torino contro quella Juve di titolari possa poi non essere in grado di battere il Verona. Ma ognuno è libero di pensarla come crede.

    RispondiElimina
  89. Mi trova d'accordo, l'età media si è innalzata negli ultimi mesi e non perché siano invecchiati Pasqual e Pizarro, oltretutto con molti giovani si allenterebbe questa depressione da post sconfitta.

    RispondiElimina
  90. Mc, è quello che sostenevo stamattina, va sotto i riflettori uno che critica la Società, chi invece ogni anno prende di mira o il DS o l'allenatore fa critica costruttiva, sarebbe come sostenere che la responsabilità della crisi Fiat è degli operai.

    RispondiElimina
  91. Ma infatti io penso che sia in grado, è per questo che mi ci incazzo quando non lo fa.

    RispondiElimina
  92. Anto, io penso invece che questa rosa abbia dimostrato di non essere in grado di affrontare le tre competizioni. ia dimostrato soprattutto di essere vincente. Per farlo ci vogliono giocatori capaci di farlo, abituati a farlo. Mettendoci anche gli errori dell'allenatore naturalmente.

    RispondiElimina
  93. Non si è risolto il problema delle partite in casa, dove tante, anzi intollerabilmente troppe volte, si fa possesso palla (dominio territoriale, si diceva anni fa), si "attacca" per la maggior parte del tempo ma non si segna mai. Spesso anche si piglia gol, in contropiede, perdendo la partita o pareggiandola, anche con squadre nettamente inferiori, che se ne tornano a casa con un punto o tre punti nel carniere. Sono cose dette, ridette ,scontate, ma sono passati anni (giustamente qualcuno faceva riferimento alla partita col Pescara) e siamo sempre lì. E' diventato un copione abituale, un male cronico che invalida la squadra. Un handicap. Il problema è questo e il nostro allenatore si è dimostrato, fin'ora, incapace di risolverlo. Non è il turn-over di ieri o l'episodio x dell'altra partita o la decisione y dell'arbitro nell'altra partita ancora.

    RispondiElimina
  94. Mi farebbe immensamente piacere, visto che riguardo Montella la pensiamo allo stesso modo ma diversamente su ciò che potrebbe portare LUCIANO, sapere da POLLOCK se per lui, di questi 13 anni in bianco, ci sono responsabilità di qualcuno o si è trattato solo di dettagli o eventi atmosferici contrari.

    RispondiElimina
  95. Questa è un'idea solo tua che tiri fuori per dare sempre alibi altuo santo. Io Babacar lo avrei messo dall'inizio e se si fosse fatto male, sculo. Non è che puoi far giocare i giovanissimi nazionali per paura che i titolari si facciano male.

    RispondiElimina
  96. E' un'idea tua. Mi piacerebbero contro prove, non con Reja, ovvio. Ma io credo che giocare a pipa di cocco come riesce a lui negli incontri casalinghi ha ampi margini di miglioramento.

    RispondiElimina
  97. Se per responsabilità intendi non aver vinto niente, non le considero responsabilità. Anche perché perdere la finale della scorsa stagione non può essere considerata una responsabilità da addebitare alla proprietà. Come dicevo prima le finali le perdono anche coloro che partecipano a quella di CL. Esserci arrivati è già un buon alibi per una società. La storia dei DV a Firenze per me è positiva come il percorso di Montella. Per dimensioni e ambizioni. Non mi sento responsabile nemmeno io a fare il tifo per la Fiorentina. Lo ritengo un privilegio.

    RispondiElimina
  98. Provate ad analizzare la sola partita di ieri, lasciando fuori la juve, il napoli e la lazio: io ho visto una squadra ben messa in campo, che concede solo 3 contropiedi all'avversario, che tira almeno 10 volte da fuori contro una "squadra" arroccata al limite della propria area, che manda i propri "terzini" sul fondo almeno 8 volte, addirittura il proprio centrale di difesa si sovrappone al terzino per andare al cross almeno 2 volte (che poi sbaglia), che fallisce un rigore, che batte un numero di angoli spropositatato, che fa girare il pallone, che conquista punizioni dal limite...è chiaro che di errori col senno del poi ne sono stati fatti, però ho visto errori dei singoli che hanno pesato come magigni sulla Squadra. L'Allenatore non va in campo a buttare dentro il pallone o a crossare bene, o a battere calci d'angolo. Io mi tengo stretto Montella con tutti i suoi difetti.

    RispondiElimina
  99. E le altre volte? E le altre tante volte che siamo usciti dal Franchi con le pive nel sacco, con partite contro squadre simili? Prendere la partita di ieri singolarmente è proprio quello che non si deve fare

    RispondiElimina
  100. Risposta facile e te l'ha già data Anto. Aggiungerei solo che l'affermazione tua prevede un 100% quasi di capacitàdell'allenatore di influire sui risultati, come se fosse una partita di tennis. Ma a Torino non aveva vinto Salah? L'hai appane detto? L'allenatore non vince un cazzo da solo, nè da solo perde, ma se vince, allora anche perde. Non mi sembra difficile come concetto. Nella tua idea, uno che vince a Torino con la Juve (ma poi ci perde 3-0 in casa) e perde in casa col Verona, fa un'impresa a Torino e fa cagare in casa col Verona. E noi si dice questo. Montella ieri hai fatti cagare.

    RispondiElimina
  101. e la partita con la Samp? l'intensità è stata la stessa, solo che ieri non hai sbloccato il risultato, hai sbagliato un rigore e l'aspetto mentale dei giocatori è cambiato in negativo.

    RispondiElimina
  102. ...in 13 anni non abbiamo perso 13 finali, siamo riusciti a raggiungerne una in una Coppa tanto snobbata.E quindi per "ambizioni e dimensioni" cosa si può dire di chi in 12 ha portato 3 Coppe e due terzi posti? Solo che è fallito? Mi pare riduttivo.

    RispondiElimina
  103. Giglio tu sei un tecnico e io un semplice tifoso. È tutto vero quello che scrivi ma, implicitamente, dai ragione a BURAN.
    Il tabellino che descrivi è lo stesso delle partite col Genoa e il Sassuolo.
    Sì, tanti tiri VERSO la porta (pochi nello specchio) ma senza convinzione.
    Penso che ci sia da lavorarci sopra

    RispondiElimina
  104. Ieri, come altre volte, troppe, si son buttate via partite per insipienza tattica di contenimento dei contropiedi avversari soprattutto verso la fine, quando magari le energie cominciano a scarseggiare. Meno possesso palla e un po' più di cervello in campo per piacere. Oltre al fatto che il turn-over va bene, ma toglierne otto è un po' esagerato. Con quel Verona si deve arrivare alla fine sul 4-0 e poi ci si può anche distrarre.

    RispondiElimina
  105. Un po' fragilini per essere professionisti milionari. Sull'aspetto mentale dovrà lavorarci il tecnico o il mental coach?

    RispondiElimina
  106. La proprietà ha sicuramente le sue colpe e le sue responsabilità ed è giusto parlarne e criticare costruttivamente. Tu, nei confronti dei DV critichi a prescindere, sempre e comunque. Per amor del cielo, padronissimo di farlo, ma se poi rimpiangi il Demente Laureato, allora casca l'asino.

    RispondiElimina
  107. Leggo adesso che Zeman vuole dimettersi perché dice che i giocatori non lo seguono più e Montella ha detto che resta per un altro anno

    RispondiElimina
  108. La fai finita di combattere una battaglia persa? Intanto di terzi posti me ne ricordo uno, ma se poi per vincere due Coppe Italia e una Supercoppa (che è una coppa della cippa), devo andare due volte in B e sparire dal mondo del calcio, preferisco essere nelle prime quattro sette volte su dieci, avere una proprietà sana e florida, e non vincere un cazzo. L'era DV, pur negli errori, è ben lungi dall'essere deleteria come la dipingi. Se non altro dalla C2 dove eravamo per grazia ricevuta, siam tornati in A in tre anni, siam tornati in Europa comportandoci sempre in maniera più che dignitosa, abbiam visto ottimi giocatori, abbiamo tuttora una decina di nazionali. Ma che cazzo vuoi? Vincere? gobbizzati e sii felice.

    RispondiElimina
  109. ..ma MC, per forza di cosa mi tocca prenderlo ad esempio, se questi passano per fenomeni, se non ho MAI letto un Editoriale di POLLOCK contro di loro, se tutti i giorni leggo di allenatore sbagliato, DS inadeguato, portiere scarpone e risultati che non arrivano perchè ogni anno ci sarebbe il pirla di turno da prendere di mira...e poi noto che un "demente laureato", tanto scemo, tanto idiota è riuscito dove questi manco arrivano a sognare..beh, non so, per forza di cosa devo pensare che siamo in mano al nulla assoluto.

    RispondiElimina
  110. Sì è arrivato dove quati manco arrivano a sognare, per fortuna, a farci sparire dal calcio

    RispondiElimina
  111. parlo da tifoso e anche io sono andato a letto incazzato e mi sono svegliato peggio, però ho analizzato la partita di ieri, le altre partite fanno parte di un contesto diverso che ogni partita ha. Dobbiamo migliorare e si può sempre migliorare, anche il Barcellona può migliorare e noi non siamo il Barca, però ho letto troppi commenti disfattisti, come se fino ad ora avessimo fatto finali e C. L. (d'accordo con Zeman) quando io, a mente, non ricordo una Fiorentina che gioca da Squadra vera (con difetti da non rifare, siamo d'accordo e su questo Montella non penso che non ci lavori, anche se a Voi sembra il contrario), ma preferisco una squadra che prova a vincere sempre e a volte perde, ad una che gioca in attesa e poi pareggia (forse). Se poi mi parlate di Allenatori già "fatti" con un c.v. di vittorie e scudetti (che chiedono ingaggi stratosferici e pretendono Giocatori Top che non possiamo permetterci) allora parliamone, ma se Vi piace sognare fatelo, la realtà è questa, nella dimensione in cui siamo e con gli investimenti che possiamo fare, dobbiamo crescere un po' alla volta,passando anche per gli errori di ieri e del genoa, sassuolo, Torino ecc. e penso, ma è un mio pensiero, che Montella sia quanto di meglio ci sia sulla piazza.

    RispondiElimina
  112. ..con Ranieri arrivammo terzi e i terzi posti son 2...e allora mi chiedo perchè t'incazzi a buscarle da juve, lazio e verona..vieni con me e si tifa juve insieme...almeno tu ti godrai il portiere...

    RispondiElimina
  113. Parliamo dei rigori? ne abbiamo sbagliati 4 su 4 in campionato, con 4 giocatori diversi (a memoria, Gonzalo, Cuadrado, Gomez e Diamanti). Sono 4 sbagli che ci sono costati - vedete voi - dai 4 agli 8 punti. Gli errori sono arrivati da 4 rigoristi, che raramente sbagliano, quindi sembra una questione di testa, di concentrazione, di determinazione (aridaje) e non di incapacità a tirare i rigori da parte di 4 che di solito li segnano. Poi si può discutere se ieri poteva tiralo Gila o Aquilani o Salah invece di Diamanti, ma a me sembra che, anche in questo, sia una questione di testa.


    Se Dio vuole, almeno il rigore più importante (quello di Roma in EL) Gonzalo l'ha segnato.

    RispondiElimina
  114. Ci lavorerà anche ma son tre anni che vedo sempre gli stessi errori, anzi, ora anche peggio.

    RispondiElimina
  115. ..giocare contro il San Marino non è sparire, sparire è vedere che vincono solo gli altri e tu partecipi...IO ho vinto una SUPERCOPPA a Milano ridicolizzando IL GRANDE MILAN...e li son SPARITI gli altri, non io.

    RispondiElimina
  116. l'anno prossimo ci penso

    RispondiElimina
  117. Bobby Caponata21 aprile 2015 12:06

    Ha fallito Diego a fare lo spaccone e basta..

    RispondiElimina
  118. ..e io vado da LUCIANO...sempre che non vada all'Inter...perchè in quel caso mi ritroverei in mezzo ai coglioni i tuoi fratelli..

    RispondiElimina
  119. Bobby Caponata21 aprile 2015 12:08

    Ma non puoi dire che è un grande quello che ti fa fare una settimana da nababbo e poi ti ritrovi a dormire per strada..

    RispondiElimina
  120. vero, ma non è la prima di campionato, le caratteristiche di questa squadra sono queste e arrivano da un lavoro di 3 anni, gli interpreti che abbiamo disponibili e le loro caratteristiche tecnico tattiche portano a questo, cambiare mentalità a questa squadra significherebbe stravolgerle le certezze che ha assimilato, se poi al posto di Rosi e Pasqual hai 2 terzini veri(non quelli che arano in panchina ma li trovi con tutti i DG e DS che paghiamo!) e segni il rigore, siamo qui a dire che il Mister ha fatto bene a fare il turn over in vista di giovedì. Però hai ragione, coi se e i ma non vai da nessuna parte,zero punti e a casa. Però ripeto che preferisco una squadra che gioca così ad una che non sa giocare, se poi col tempo arriverà qualche interprete migliore di questi, probabilmente vinceremo qualcosa, però personalmente non andrei a rompere un impianto di Gioco che poche squadre hanno.

    RispondiElimina
  121. Vinciamo con la "Dainamo", battiamo lo Zenit e andiamo a Varsavia.

    RispondiElimina
  122. Diciamo solo per verità di cronaca che siamo partiti dalla C2, che vuol dire ripartire da zero. Non proprio una situazione di vantaggio.

    RispondiElimina
  123. d'accordo, probabilmente, anzi sicuramente, è un difetto dello staff di Montella,però una volta capito (spero anche io) il problema, si lavora su quello rinforzando quanto di buono è stato fatto. Secondo me manca veramente poco per arrivare in alto, anche se in tanti sfascerebbero tutto per ricominciare di nuovo,io continuerei su questa strada,ma questo è un mio pensiero che conta zero.

    RispondiElimina
  124. Infatti non è la mia visione delle cose ma la tua quella a cui mi riferivo.

    RispondiElimina
  125. Pirlo, Buffon, Chiellini, Barzagli, Marchisio........ infatti son tutti ventenni di primo pelo...
    E mi sono limitato agli italiani.

    RispondiElimina
  126. Il gioco del calcio è soprattutto equilibrio tra capacità offensive e difensive. Noi ci spenzoliamo molto verso le prime senza avere la capacità di accelerare ritmi e senza avere anche, magari, attaccanti capaci di concretizzare il lavoro degli altri. Le nostre partite casalinghe sfortunate han tutte le stesso clichè, dominio territoriale, possesso palla, poco movimento senza palla, velocità bassa e, soprattutto col tempo, buche alle spalle. Quelle fortunate magari conincidono con una condizione atletica migliore che permette di pigiare un po' di più sull'acceleratore, di sbloccare il risultato e,delle volte, dilagare. Meglio fuori dove l'avversario in genere è meno arroccato, ci sono più spazi e la nostra mentalità diventa quindi un vantaggio. Io vengo dal calcio di prima, a me piace avere spazi davanti, perchè è più facile giocarci, e non lasciarli agli avversari per eender loro le cose più facili. L'equilibrio lo sposterei più sulla fase difensiva,per postulato, anche se tutto dipende dagli interopreti che hai. Ma se si vince mi va bene tutto, se si perde meno. Un'altro difetto di Montella, ma che è della Fiorentina, è la mancanza di grinta. Si ride troppo. In campo ci vuole concentrazione,totale ed assoluta. Le scarpe con i tacchi alti son per le ballerine.

    RispondiElimina
  127. ..io, per la precisione, ho fatto anni e anni da nababbo e sempre meglio dormire in strada sotto le stelle che in Villa con due maniaci.

    RispondiElimina
  128. ...va bene, e allora diamogli altri 20 anni e vediamo se riescono a bissare il successo dell'estate scorsa contro Colo Colo e Messico e Nuvole.

    RispondiElimina
  129. Ma uno non lo sbaglio' Baba?

    RispondiElimina
  130. Era solo riferito a quei 13 anni nei quali oggettivamente bisogna considerare anche il tempo necessario alla ricostruzione. Non è così immediato ripartire dalla C2 ed essere subito competitivi per giocarti trofei. Tutto qua.

    RispondiElimina
  131. Prega di non andare ai rigori in una di queste partite........

    RispondiElimina
  132. Ahahah ahahaha..ahahahaha...ahahahah..cacchio!! Voglio Rosi e Richards sul dischetto...

    RispondiElimina
  133. No ma è indubbio che un cambio alla guida tecnica imporrebbe una rivoluzione della rosa che è attualmente funzionale a questo tipo di gioco e che sul mercato rischierebbe di essere svenduta.
    Tutto quanto di buono è stato fatto non passa di certo nel dimenticatoio.
    Però senza innesti di valore si rischia una stagione all'insegna della mediocrita' aurea

    RispondiElimina
  134. No, così non va. Non nascondiamoci dietro ad un dito. Anche se Diamanti avesse fatto gol e se Neto non avesse ciccato la presa.
    Quando ho sentito la formazione ho dichiarato: - Se questa la vinciamo, divento il più acceso tifoso di Montella sulla faccia della terra. Non lo sono diventato.
    Sono invece con Jordan, stavolta. Il presuntuosetto l'ha fatta fuori dal vaso. Nel primo tempo ancora ancora, la squadra aveva un minimo di equilibrio. Nel secondo tempo, ho aspettato il loro gol per almeno una quindicina di minuti, prima di vederlo. E comunque, se fai un turnover demenziale come quello, almeno mantienilo. Per lo meno il Baba, pantera di Murano, non si rompeva.
    Continuo a maledire il cretino (o i cretini, nel caso) che hanno deciso di puntare tutto sulla EL, una competizione nella quale avevamo le minori possibilità (1-10%?) di uscire vittoriosi. Stiamo, vorrei dire come al solito, buttando tutto alle ortiche.
    Montella, ieri, avrebbe fatto bene a star zitto. E pure la Società, che le sue responsabilità sulle scelte ce l'ha. Rosa vecchia? Ma fatemi il piacere:
    Tevez ha più o meno l'età di Diamanti, Pirlo quella di Pizarro, Toni ha più anni di Gilardino, così come Klose di Gomez. Il problema non è l'età, purtroppo.
    Chi sta preservando, e per cosa?Età avanzata dei titolari? Non sono solo vecchi, sono fragili. Rossi? Baba? Berna? Gomez? Mati? Savic? Il nostro attacco titolare, non ha mai giocato assieme. Le nostre punte di scorta, in due, mi sapete dire quante partite hanno saltato? I vecchietti di gennaio, almeno giocano. Chi sta preservando? Borja? Dopo che l'ha fatto grippare a furia di costringerlo a far pressing su tutto quello che si muoveva per due anni? Chi, Savic? Dopo che l'ha fatto entrare (a Roma, mi pare) chiaramente non preparato, per vederlo nuovamente a pezzi dopo 20 minuti? E dopo che lo ha esposto al ludibrio generale con Juventus e Napoli? Chi, Alonso? Perché, lui è vecchio? Chi, Kurtic? Già, senza di lui il passaggio del turno potrebbe essere a rischio. Invece il miglior interno - "quasiregista" che ci ritroviamo, gioca sempre, e tutte le volte con gente diversa. Lui non è da preservare?Ma per favore... Ultimamente trovo che Vincenzino cerchi un po' troppe scuse. Pensi a dare un po' di equilibrio alla squadra, quando fa le sostituzioni. Mai, dico mai, avrei pensato di dover rimpiangere l'uscita dal campo di Lazzari.
    Leo, non so a chi ti riferisci, sull'equilibrio di giudizi. Ma qui non stiamo rischiando l'accesso in Champions, stiamo rischiando quello in EL. Da sesti, sempre che sia, per bene che ti vada inizi la preparazione per i "fochi", nel vero senso della parola. Se invece ti va male, da sesti, l'Europa la vedi con il binocolo. Ormai non spero più, di sbagliarmi. Ho iniziato a pregare. Ma non dite che non l'avevo detto. Giovedì. Ogni maledetto giovedì...

    RispondiElimina
  135. Questo mi rincuora un po'. Basterà eliminare la presunzione.

    RispondiElimina
  136. Bobby Caponata21 aprile 2015 12:41

    Ci sono più probabilità ad arrivare terzi? Mah.. per me le probabilità sono simili e allora tanto vale portare a casa un trofeo e non un piazzamento.

    RispondiElimina
  137. Ljuka non è che mi appunto tutti i post di chi sostiene un qualcosa ma che ritratta alla prima sconfitta, sostengo solo che due mesi di arrosto gocciolante ci paiono normali e doverosi ma che tre settimana di pane strusciato sull'aringa fa incazzare anche gli affamati. Non ci vedo equilibrio.

    RispondiElimina
  138. Mai pensato al terzo posto, non seriamente, almeno. Il quarto, il quarto.

    RispondiElimina
  139. Montella è presuntuoso. Anche per quello le sue squadre vincono, in trasferta. Ma c'è un limite a tutto. Ieri, per me, lo ha superato.

    RispondiElimina
  140. I fastidiosi sfotto' di Mandorlini danno la misura di quanto sia ambita la panchina a Firenze

    RispondiElimina
  141. Non discuto sulle aringhe, volevo solo farti notare che stiamo rischiando di giocare solo una volta alla settimana, la prossima stagione. E con una rosa ampia come quella viola, non è un bene. L'ho scritto più volte. Il sesto posto, male.

    RispondiElimina
  142. L'anno prossimo rosa obbligatoria a 25 se non sbaglio

    RispondiElimina
  143. E comunque, giochiamo tutto il campionato con i titolari e non con la squadra B (quella di ieri era, forse, la C), poi vediamo che succede.

    RispondiElimina
  144. ..si Poll, avevo capito, se però tu, come hai scritto, ti ritieni già soddisfatto di quel che han fatto sino ad oggi, la discussione si chiude, cos'altro vuoi chiedere a chi ti ha già dato cosi tanto? Ma poi tu almeno segui una logica di felicià, perdono, indulto, tifo...non comprendo invece chi s'incazza contro chi s'incazza.

    RispondiElimina
  145. ..il quarto è utopia come il terzo, il quinto sarà non impossibile ma difficile...però c'è pur sempre il sesto, il settimo o l'ottavo, il nono non è poi da buttar via, decimo e undicesimo ci stanno, il dodicesimo non deve preoccupare, dal tredicesimo in giù è il volere di Dio e non ci si può far nulla, dopotutto lo scorso anno si era in finale.

    RispondiElimina
  146. Il puntare solo sull'EL, oltre che trovarmi in disaccordo sull'abbandono della corsa al terzo posto (per me già perso definitivamente a Napoli), oltre che ritenerla una lotteria che non dà nessuna garanzia, lo trovo una strategia mal costruita in virtù delle ultime batoste: se è vero che vincere aiuta a vincere, mi vien da pensare che le vittorie con Tottenham, Juve, Inter, Milan e Roma avessero anche l'abitudine a vincere tra i comuni denominatori, e che la recente serie di scoppole perciò possa invece più facilmente sfiduciarci che farci trovare freschi e pronti a queste sfide secche. Ora mi resta solo da sperare che mi stia sbagliando,

    RispondiElimina
  147. che ha detto Mandorlini??

    RispondiElimina
  148. Fiorentina presuntuosa. Montella pensava di batterci con le riserve. Tomovic di solito viene impiegato terzino.
    Questa è la sintesi. Il resto lo trovi sui vari siti viola.

    RispondiElimina
  149. Sì, Baba...E Cuadrado andò a rompere le palle sia a lui che soprattutto a Gonzalo al momento di battere, deconcentrandoli.

    RispondiElimina
  150. ...154 Commenti alle 13.30..e te credo che poi stima li sorcioni...cò Vittorio a quest'ora stavi aspettà er postino pè leggene uno..

    RispondiElimina
  151. Infatti la finale persa col Napoli l'anno scorso è da addebitarsi esclusivamente a Montella, che scelse di giocare con Borja Valero "falso nueve", e mise Tomovic a marcare Insigne, anziché Roncaglia con cui non avrebbe toccato palla.

    RispondiElimina
  152. E intanto si teme per il collaterale di Baba...Certo, appena ho visto il contrasto ho avuto paura: o entri deciso e con forza, o scansi del tutto l'impatto, tanto l'altro butta la palla fuori. Se entri così molle il rischio di farti male è grosso.

    RispondiElimina
  153. Continua la collezione degli Swarovski.

    RispondiElimina
  154. Da quant'è che scrivo che Baba mi pare giochi in ciabatte?

    RispondiElimina
  155. Forse che sia il risparmio sull'ingaggio la differenza? Ma su questo potresti rispondere con Richards: ecco un grande enigma...

    RispondiElimina
  156. siamo d'accordo. fa male perché è presentuoso e quasi non vuol vedere i suoi limiti, perché risiamo sempre lì. il salto che gli manca è quello.

    RispondiElimina
  157. sì babà c'è andato veramente morbido, incredibile. c'è da lavorare molto sulla cattiveria.

    RispondiElimina
  158. adesso, se non ci smerdiamo ulteriormente abbiamo un finale di stagione davvero abbordabile (!), dunque - oltre che tenere lontane le settime, che per quanto ci possano essere presagi catastrofici trovo impossibile che ci riprendano - la sampdoria va superata, e almeno fare la rincorsa sul napoli (poi probabilmente non lo recuperi eh) va tentata.
    il finale di stagione ha ancora un senso. 4-5 posto in campionato. semifinale di C.I. in europa, passare con la dinamo (qui si da per scontato perché all'andata li abbiamo schiacciati, ma sono una squadra tosta) e poi vedere chi esce: bruges/dnipro e a quel punto rischi davvero di andare in finale e vincerla; napoli/siviglia: se rimetti a posto te la giochi ad armi pari, sennò semifinale anche lì e non è poi così una merda.
    però rimboccarci le mani adesso, aggredire il campionato e giovedì vanno sbranati. no alibi. forza.

    RispondiElimina
  159. L'ho detto che andavo a memoria...

    RispondiElimina
  160. Vita, il terzo posto perso ben prima di Napoli, purtroppo.

    RispondiElimina
  161. Se proprio devo scegliere qualcuno a cui addebitare la sconfitta, oltre a riconoscere i meriti a chi l'ha vinta, scelgo Ilicic.

    RispondiElimina
  162. L'unica domanda che formularei a Montella:'"Babacar, Gomez, Salah....Tutti e tre in panchina. Aveva intenzione di schierarli tutti e tre insieme?".
    Salah e Babacar, per motivi diversi, hanno giocato poco questa stagione e sono giovani, cosa devono turnovereggiare, visto che siamo anche fuori dalla Coppa Italia?

    RispondiElimina
  163. Il Siviglia l'anno scorso aveva Marin e ha vinto l'EL, l'anno prima il Chelsea aveva Marin e ha vinto l'El

    RispondiElimina
  164. Infatti. A lui non avrei rinunciato ieri

    RispondiElimina
  165. Ma noi Marin non ce l'abbiamo più!!!!!!

    RispondiElimina
  166. Infatti, il giocatore abituato a vincere era lui!

    RispondiElimina
  167. Bobby Caponata21 aprile 2015 15:16

    E' una specie di portafortuna..

    RispondiElimina
  168. Montella ha fatto una cazzata. Magari non decisiva ai fini di una classifica messa a rischio da un cammino troppo ondivago, ma enorme per la sua credibiltà e per le certezze della squadra. Per la credibilità perché non puoi affermare che il campionato viene ancora preso sul serio come un obiettivo e poi smentirti coi fatti, rischiando anche di mandare un messaggio di resa su questo fronte ai giocatori. Per le certezze della squadra perché mandando allo sbaraglio una parte dei giocatori ed esponendoli a certe figure, non solo non tieni svegli i possibili rincalzi, ma li perdi. Ieri non serviva preservare i nove undicesimi della formazione titolare, bastava tenere fuori quelli che davano meno garanzie di tenuta. Come, del resto, fanno tutte le squadre impegnate su più fronti. Ieri la squadra B campo erano la Fiorentina B anche nella testa di chi ne faceva parte.
    Ieri Vincenzo, che pure apprezzo e considero il nostro futuro, ha snobbato campionato, avversari e anche i suoi giocatori, un errore di superbia che ,se non lo riconosce, mette a rischio il suo percorso di crescita. E di conseguenza il nostro.

    RispondiElimina
  169. Eh, non tengo archivio, ma se il Coronel ne ha voglia potrà certo trovare trionfalistiche dichiarazioni del Chiari riguardo centrocampo, allenatore e squadra sul blog di Lud...

    RispondiElimina
  170. Passator Cortese21 aprile 2015 15:21

    Perfetto.

    RispondiElimina
  171. Baba lo ha sbagliato col Torino e Cuadrado già non c'era più, giocavano i due mancini come ieri sera.

    RispondiElimina
  172. Passator Cortese21 aprile 2015 15:27

    Tu però hai fatto citazioni testuali con tanto di "sic" del tutto arbitrarie e non corrispondenti.
    Quanto al trionfalismo quest'anno nessuno ha battuto il Colonnello, eh eh eh.

    RispondiElimina
  173. Poi cercherò meglio, ma ho pescato questo, per ora:

    Bel Calcio


    Tecnica.
    Armonia.
    Intraprendenza.
    Un giocattolo stupendo.
    Un gruppo fantastico.
    Un tecnico formidabile.
    Una Società perfetta.

    RispondiElimina
  174. Passator Cortese21 aprile 2015 15:32

    Giusto, peccato che non sia quello che hai riportato tu.
    Mi auguro che tu veda la differenza.

    RispondiElimina
  175. Se ti vuoi attaccare alla corrispondenza col virgolettato fai pure, posso toglierlo, anche se è uso comune ormai usarlo se il senso è quello. Altro passaggio interessante, prima di tornare ancor più indietro nel tempo:

    "Quanto agli spazi, pochi centrocampisti al mondo sanno attaccare gli spazi così come sanno farlo i nostri tre tenori titolari, veri centrocampisti totali, che se stanno bene Montella manco si sogna di mettere in discussione in ogni circostanza, in ogni modulo dei suoi, per nostra fortuna".



    Mi auguro che anche tu veda la differenza tra un Vidal e Aquilani, Borja...

    RispondiElimina
  176. ..se riferendoti ad una Società la giudichi "quanto di meglio", dovresti anche, seguendo una logica, considerare che questa ti offrirà il meglio o perlomeno ti garantirà una sopravvivenza entro certi parametri.Montella è uno di questi parametri, puoi si chiedere di più ma lo puoi chiedere a Società disposte a darti oltre.A JINGLE interessa poco di Montella come interesserebbe poco di altri, Montella (per lui e per la maggioranza di quelli che lo vorrebbero altrove), è solo un ennesimo tentativo di scagionare i veri colpevoli...si vinceva? Era merito di coloro che avevano dato a Montella tutto l'oro del mondo...si perde? è Montella che non è in grado di far fruttare tutto questa manna.Solito giochetto che si ripete da 13 anni...e il mio odio verso di loro cresce e si alimenta.

    RispondiElimina
  177. Passator Cortese21 aprile 2015 15:45

    Il punto è che il tuo virgolettato arbitrario non è corrispondente non solo nella forma ma soprattutto nella sostanza.
    Quanto a Vidal la differenza la fa a livello di forza e di competitività.
    Il centrocampo titolare viola, composto da Valero, Pizarro e Mati esprime un gioco che a livello di bellezza ed in termini di tecnica, di armonia e di fantasia eccelle a livello europeo.

    RispondiElimina
  178. Passator Cortese21 aprile 2015 15:55

    Certo ed "il meglio" non significa, per ora, "fortissima", diciamo forte, anche se in campionato sta sotto alle più realistiche previsioni, secondo te per errori originari da addebitarsi soprattutto alla proprietà, per me per sporadici errori soprattutto di Montella, errori che però, in quanto sporadici, non ne fanno il capro espiatorio, perchè per me non ce n'è bisogno, il che non significa adorare questa proprietà, ma semplicemente considerarla adeguata. Io adoro mia moglie ed i miei figli. Punto.

    RispondiElimina
  179. FOCO inappuntabile come spesso accade ultimamente

    RispondiElimina
  180. Io rimango della mia idea originaria.Sia nelle sconfitte che nelle vittorie le responsabilità e/o meriti sono di tutti.Giocatori e staff tecnico.Per questo ritengo la partita di ieri esatta fotografia di quanto dico da tempo: Montella che mette in campo una formazione imbottita di riserve, dando uno sbagliato messaggio alla squadra.Montella che probabilmente non prepara nel giusto modo la "testa" dei giocatori.Dall'altra parte gli stessi giocatori sbagliano passaggi elementari,un rigore, tiri che vanno in piccionaia e ciliegina sulla torta pure Neto ( cui si può e si deve dare la possibilità di errore ogni tanto) fa la cappella.Quindi trovo inutile e soprattutto sbagliato trovare UN colpevole su cui gettare la croce.Gli episodi definiscono il risultato(quando va bene fai risultato,quando va male stecchi);il gioco fluido,le occasioni create, la cattiveria, il furore agonistico no.Queste sono fuori dal contesto episodico.Ed oggettivamente ieri sera, Montella non è stato per niente bravo a trasmettere determinate caratteristiche.Ed inoltre, come scritto in cima, ha messo una formazione a cazzo di cane.Questa rosa in ogni caso non può competere ad altissimi livelli in 3 competizioni( salvo che nessuno mai si faccia male,vedi Rossi-Pizarro-Valero-Gomez etc etc).E arrivare terzi o quarti,con una eventuale finale di EL e semifinale di CI, vorrebbe dire raggiungere il massimo raggiungibile in queste condizioni.Giovedì sarà la linea di demarcazione della nostra annata.Sperem!

    RispondiElimina
  181. Bobby Caponata21 aprile 2015 16:31

    Scusa, ma la iuve con che squadra è venuta a strapazzarci a domicilio? Hanno fatto turnover con la differenza che i loro giocatori sono stati più
    fisici e lucidi (come successo anche con la Lazio). E il divario tecnico tra noi e il Verona era sicuramente maggiore di quello tra i gobbi e noi. E allora Allegri è un "mostro" e Montella un "coglione"... Secondo me dovremmo parlare anche a prescindere dal risultato.. Ieri sera è andata male, la squadra è stata messa in campo bene e ne converrai, potevamo vincere ma abbiamo mandato a puttane tutto.. semplicemente perchè questa squadra non ha brillantezza (avranno sbagliato i carichi di lavoro prima del "ciclo di ferro"?) e quindi, secondo me potrebbe aver fatto bene Montella ad aver preservato i migliori per giovedì.. uso il condizionale perchè se lo stato generale è quello intravisto ieri sera (e non solo..) c'è poco da stare tranquilli anche con la Fiorentina A.

    RispondiElimina
  182. Ilicic messo in campo da Montella. E comunque sì, sbagliò quel gol clamoroso, ma sullo 0-2 ci aveva portato Montella con le geniali mosse del falso nueve Borja, e Tomovic in marcatura su Insigne...

    RispondiElimina
  183. Ah sì? Chi fu allora a contendersi la palla sul dischetto pure lì, non ricordo più...La Tolse Baba a Gonzalo?

    RispondiElimina
  184. Per me Neto, Tomovic, Basanta, Aquilani, Pasqual, Badelj, Babacar e Diamanti non sono riserve (Pasqual vorrei non fosse neanche quello), perché si continua a indicare lo schieramento iniziale come errore di superbia o l'aver snobbato l'impegno ?! Col Verona poi ?! Di questi giocatori, quando si è vinto o hanno fatto bene si sono decantate lodi e tessuto elogi, adesso no, sono tutti elementi da squadra B, o C. Gli assenti sono sempre i più forti, banale, troppo banale come luogo comune.

    RispondiElimina
  185. La juve contro di noi ha giocato con metà squadra titolare e metà riserve, non con due titolari, due mezzi titolari e gli altri riserve se non addirittura riserve delle riserve

    RispondiElimina
  186. Fuori c'erano Gonzalo, Savic, Alonso, Joaquin, Pizarro, Borja, Mati, Gomez, Babacar e Salah. E pure Kurtic.

    RispondiElimina
  187. Penso che al quarto posto la società ci tenga e molto. Significa iniziare la stagione più tardi e questo è prioritario anche per i pedatori. Consente di partecipare al "prestigioso torneo" americano con relativo ritorno di immagine. Leggo che la EL tra premi e botteghino ha portato una decina di milioni. Motivo per il quale nutro fiducia nell'impegno della squadra nel finale di stagione

    RispondiElimina
  188. Storari, Padoin e Sturaro, voglio dire, gente da alta serie B.

    RispondiElimina
  189. Bobby Caponata21 aprile 2015 16:53

    Metà? Vai a rivederla la formazione.. :-) e comunque il punto non è questo, il fatto principale è che loro si giocavano l'accesso alla finale di coppa italia e noi una semplice partita di campionato.

    RispondiElimina
  190. ... però cazzuta, va detto

    RispondiElimina
  191. E che riserve!!!

    RispondiElimina
  192. Bobby Caponata21 aprile 2015 16:54

    Ma è quello che ho scritto "fisici e lucidi".

    RispondiElimina