.

.

giovedì 9 aprile 2015

L'odore del cuoio fiorentino

Mi è rimasta impressa l’immagine di un Allegri tarantolato sul 3 a 0 per la Juve a 5 minuti dalla fine. E non solo a me se subito dopo la fine della partita ha dovuto subire un test antidroga a sorpresa, risultando però negativo. Persone vicine al Mister livornese raccontano di un uomo furibondo con il proprio spacciatore, al quale, sempre secondo indiscrezioni, adesso chiederà un bel po’ di spiegazioni. Come succede spesso l’apparenza inganna, forse era solo agitato per la somiglianza tra Andrea Diprè e Matteo Renzi, e a volte uno zombie che gira per Firenze non è altro che una persona al lavoro con 3 gol sul groppone. Essere tifosi Viola significa soprattutto questo, un brusco risveglio, perché la sera prima di andare a letto tutto ancora è bello, non a caso in principio Dio creò il Paradiso e la Terra, tutto il resto invece è fatto in Cina. Allora ricominciamo, addormentiamoci accarezzando un nuovo sogno, prima o poi ci potremo permettere anche noi l’eccellenza del Made in Italy. Lontano da Pechino o Taiwan le nostre vittorie avranno l’odore del cuoio fiorentino. Anche se dovremo percorrere ancora le nostre erte canine, la traduzione più corretta è quella di un tifoso Viola destinato a soffrire sulle tipiche strade di crinale pedinate da muri. Il Bambi subito dopo la partita ha cercato di sedare il dolore filosofeggiando su questa dimensione recriminante dell’essere tifoso nelle salite fiorentine. Si chiedeva perché avere il pomo d'Adamo, il tallone d'Achille, le trombe di Eustachio, ma non l’uccello di Rocco? Non ho saputo dargli risposte, anzi mi sono chiesto chi ci avrà montato? E comunque non posso fidarmi del senno di poi di qualcuno che mi metterebbe quel giocatore invece di quell’altro e così me le farebbe vincere tutte. Scusate la franchezza. Perché così alla fine diventerei un banale tifoso juventino che vince sempre. Non mi fido di quelli che dopo aver visto il risultato hanno la mossa giusta, allo stesso modo di come non mi fido dei dentisti che guadagnano dai denti cariati, e perché mai allora dovrei fidarmi a comprare un dentifricio raccomandato da 4 dentisti su 5? Solo dal quinto dentista voglio sapere che formazione avrebbe fatto. Solo di lui mi fido. Vorrei chiedergli anche qualcosa su Gomez, l’unico in campo contro la Juve ad aver vinto qualcosa, l’unico abituato alle partite che contano, abituato a guadagnare cifre che identificano subito chi è vincente da chi invece è solo de Coubertin. E’ lui la mia domanda senza risposta. il Pero senza Cormano. Il Caianello senza vento forte. No, non mi fido di 4 dentisti su 5 come non mi fido di quelle donne depresse che però hanno le gambe depilate. Figuriamoci se posso fidarmi di chi fa largo uso del senno di poi, e perlopiù con le gambe pelose.

122 commenti:

  1. allegri si era giocato con lo scommettitore buffon lo 0-3 e un gol nostro gli avrebbe rovinato la vincita. Ciao Pollock, spero di respirarlo presto l'odore del Cuoio Fiorentino,anche se sono lontano da Voi, arriverà trasportato dal vento, sarà la nostra rivincita ed avrà un Sapore Buonissimo. Ripartiamo senza drammi, siamo questi, speriamo che nella testa dei giocatori scatti qualcosa che tramuti questa disfatta in determinazione per poter respirare presto l'odore del Cuoio di Pollock.

    Per Deyna: a proposito di motivazioni.

    http://video.repubblica.it/sport/marsiglia-la-carica-di-bielsa-nello-spogliatoio-resistete-all-ingiustizia/197150/196178?ref=HRESS-9

    RispondiElimina
  2. Intanto Lezzerini ha riportato in allenamento la frattura scomposta dello zigomo.
    Non ho idea di chi sia stato. Qualcuno gli dica di riservarsi per le partite vere......

    RispondiElimina
  3. Bobby Caponata9 aprile 2015 11:11

    Corrierespione.it non l'avevo ancora visto... http://www.calciomercato.com/news/fiorentina-macia-ecco-il-motivo-del-divorzio-160417

    RispondiElimina
  4. stefano vienna9 aprile 2015 11:22

    "Tene a capa gluriosa"
    L'ho postati ieri notte sul tardi per non dare fastidio, per chi è interessato all'analisi tattica della sconfitta di ieri, andate alla notizia di ieri dove ho inserito i migliori post trovati sul sitone. Urge campagna acquisti.

    RispondiElimina
  5. stefano vienna9 aprile 2015 11:24

    TENÉ 'A CAPA GLURIOSA: tenere la testa gloriosa. Si dice cosí di chi sia incline ad improvvisazioni assurde, astruse trovate, soluzioni ardite quando non pericolose, espedienti improvvisati, complicare situazioni semplici.
    Geniale, da un non meglio precisato Violalè.

    RispondiElimina
  6. Mi sembra che non se lo caghin nemmeno. Gente che gira gnuda mentre lui parla...Se l'allenatore parla non dico che li voglio sull'attenti ma almeno fermi ad ascoltare!

    RispondiElimina
  7. Di Salah non ci possiamo certo lamentare - grande intuizione di Ramadani - ma l'acquisto a titolo definitivo di Ocampos sarebbe stata un'operazione ottima per altri versi. Il che conferma la grandezza di Macìa. Ce lo voglio vedere Diprè a portare un Ocampos a Firenze...

    RispondiElimina
  8. Grande Loco! "Spensierati, ragazzi, dovete giocare spensierati!"

    RispondiElimina
  9. Poeta, più che Renzi è Pradè che somiglia a Diprè. Avevo fatto anche un accostamento fotografico, tempo fa, ma disqus non lo passò. Vista la somiglianza anche fonetica, d'ora in poi mi sbaglierò spesso. Catafratti sul mercato, in cerca di Bertolacci ed opere d'arte Immobile.

    RispondiElimina
  10. stefano vienna9 aprile 2015 11:55

    Intanto Pioli sugli scudi, un onesto allenatore senza grandi doti. Preferisco il Montella degli ultimi mesi quando non si sveglia in preda a deliri d'onnipotenza come l'altro giorno. Umiltè diceva Il Sacchi crozziano.

    RispondiElimina
  11. Bobby Caponata9 aprile 2015 12:47

    Rende forse la cosa un po' meno amara ma è comunque una perdita.

    RispondiElimina
  12. https://www.youtube.com/watch?v=AR7XpSSdrB4

    RispondiElimina
  13. Fermo restando che mi sembra una cazzata, se le cose fossero veramente così, allora dovrei rivalutare la sapienza di Macia. Ocampos è giocatore che non vale la metà di Cuadrado, tatticamente avulso da ogni connotazione e sicuramente non giustificante la valutazione di dieci milioni. Poteva essere un buon cursore di fascia ma è involuto tatticamente, o meglio non è cresciuto, credendosi anche lui un grande giocatore d'attacco. Sicuramente non avrebbe sbloccato la squadra nel senso verticale del gioco, vera e unica crescita tattica della Fiorentina.

    RispondiElimina
  14. DEYNA, ma quali sarebbero i bidoni portati da Pradè, finora? Condivido con te l'ammirazione per Macia, ma non abbiamo avuto notizia di scelte separate, tra loro, bensì di un lavoro congiunto, quindi non riesco a capire come si possa considerare il primo un coglione e il secondo un genio. A meno che il problema non sia la nazionalità, ossessione da estendere dal campo addirittura alla dirigenza, ma a quel punto perché non alla proprietà... Cerchiamo un patron peruviano?

    RispondiElimina
  15. Sopravvissuto9 aprile 2015 13:43

    Cazzo! Ha seccato pure Lazzerini!

    RispondiElimina
  16. Sopravvissuto9 aprile 2015 13:48

    DEYNA, senza ne premesse ne argomentazioni, risposta secca: sulla torre hai Salah e Ocampos, chi butti giù?

    RispondiElimina
  17. capisco che non ci si voglia confondere con il branco di troll anti-DV che infesta il sitone. E però, se consideriamo la proprietà di questa squadra qualcosa da rispettare, dobbiamo attribuirle almeno le responsabilità che si prende pubblicamente. Invece, dopo che JINGLE ha affibbiato la rottura con Macia a Montella per l'italianizzazione, oggi leggo DEYNA criticare, in nome della rottura con Macia e dell'italianizzazione, Pradè. Il tutto a commento di un articolo che descrive Macia in rottura non con il ds (neanche nominato) ma con la proprietà. E infatti sia il rapporto privilegiato con Ramadani sia l'italianizzazione, nel bene (come l'arrivo di Salah) e nel male, sono da attribuire alla proprietà, e cioè, rispettivamente, a Cognigni e ad ADV.
    A prendere Salah al posto di Ocampos è stato Cognigni, quindi un bravo a lui. Se ciò ha comportato la rottura con Macia, sempre colpa di Cognigni è, però, secondo logico. Così come l'italianizzazione: l'ha pubblicamente esposta e rivendicata ADV. Andrà a suo merito o a sua colpa.
    Capisco, ripeto, che data l'infamità generale di chi critica i DV non ci si voglia confondere. Ma quanto meno diamo loro atto di ciò che annunciano e rivendicano pubblicamente, cioè l'italianizzazione, invece di utilizzare come capri espiatori i dipendenti (Pradè e Montella) a cui danno mandato di realizzarla...

    RispondiElimina
  18. stefano vienna9 aprile 2015 13:57

    No, peruviano proprio no, e poi chi lo sente Traversi?
    P.S. Forza Perù!

    RispondiElimina
  19. Mi stupisco da italiano ed essere totalmente dalla parte di Putin. Con Tsipras stanno solamente prendendo delle decisioni contro l'attacco che l'occidente gli ha sferrato cercando di annientarli. Certo che la verità non verrà mai fuori dalla propaganda di potere.
    Renzi...Mr Bean ovviamente l'inglese lo parla meglio, ma non fa danni.
    So che intelligentemente non ti abbeveri all'informazione del regime, credo che tu sappia dunque ciò che UE sta per approvare, il TTIP che sigla il dominio criminale delle multinazionali sui cittadini, documento che se firmato, e lo firmeranno, priverà i governi di ogni controllo commerciale, rischio azioni legali contro governi stessi, già oggi non più sovrani, giudicati da tribunali esteri, quindi perdenti in partenza e sul gobbo danni e interessi che potranno mandare sul lastrico.
    E se qualcuno osa denunciare, ecco la legge ad hoc sui Segreti Commerciali, che come minimo farà perdere il lavoro al giornalista denunciante. E tutta questa merda passa sotto silenzio, perché parlano del vino di D'Alema...o di Ruby.
    Orwell era un ragazzo ottimista, a confronto

    RispondiElimina
  20. stefano vienna9 aprile 2015 14:03

    Sul sitone, da cui sono uscito da anni, in mezzo a tanta spazzatura (troppa), si trovano anche interlocutori di un livello molto alto, più che degni di casa Pollock. Anzi, qui ormai le discussione specialmente di natura tattica sono diventate estremamente ripetitive e spesso tendenti al fatalismo. Le mie incluse anche se il mio pensiero su Montella si è evoluto molto negli ultimi mesi.
    Magari gli scout di Pollock sparpagliati nel web fiorentino potrebbero portare di qua qualche voce nuova. Già un paio di quelli che ho citato nel post di ieri a tarda notte basterebbero. Se non adesso, almeno per la prossima stagione.

    RispondiElimina
  21. Mah, comunque 'sta voce che è uscita per cui Macia voleva comprare Ocampos mentre Cognigni (con Ramadani) ha preso Salah non mi convince per niente: mi sembra tanto una bufala fatta circolare da Gnignigni stesso per autoaccreditarsi di fronte ai tifosi o (più probabilmente) di fronte alla proprietà.

    RispondiElimina
  22. Di chi sia la paternità dei vari acquisti lo possiamo soltanto immaginare, ma certezze non ne abbiamo. Solo su Badelj il suo procuratore ha detto che è stato voluto fortemente da Macia.

    RispondiElimina
  23. stefano vienna9 aprile 2015 14:18

    Quando un ministro delle Finanze ha soldi ancora per sei mesi vuol dire che il paese è già fallito. La Grecia è stata fatta fallire già nel 2010 quando ancora poteva essere salvata, ma allora Frau Merkel aveva bisogno di fare la dura per vincere le elezioni e la BCE era in mano a un povero demente.

    RispondiElimina
  24. stefano vienna9 aprile 2015 14:32

    D'accordo con Anto, sono voci poco credibili. Macia, almeno da quello che diceva, aveva voglia di tornare in Spagna, poi magari era stat un'uscita diplomatica.
    Sulle critiche a Cognigni, però, anche quelle non mi hanno mai convinto. Fa comodo sparare bordate a chi deve tenere i conti in regola.
    Come fa comodo sparare contro i giocatori quando si perde.

    RispondiElimina
  25. domenica al San Paolo, chi si ricorda questa prodezza di Antonio? Anche allora era aprile...Che sia di buon auspicio.
    https://www.youtube.com/watch?v=Da5Et61BN0c

    RispondiElimina
  26. Bobby Caponata9 aprile 2015 14:39

    Perchè poco credibili? In base a cosa? Il padre di Macia ha detto l'esatto contrario e fatto capire che c'era stata una rottura con parte della dirigenza e si capiva che era gnigni .. c'è di mezzo una cena ma non ricordo i particolari.

    RispondiElimina
  27. Bobby Caponata9 aprile 2015 14:41

    Che aiuto dà gugol alla mia pessima memoria...

    Cosa le ha raccontato in questi anni della sua esperienza fiorentina?

    “Lui si è sempre trovato benissimo a lavorare nella Fiorentina. Ha
    ottimi rapporti con Andrea Della Valle, Montella, Pradè e gli stessi
    giocatori, soprattutto Joaquin. Per questo sono convinto che sia
    successo qualcosa di irreparabile tra lui e la società gigliata. Non so
    di preciso cosa l'abbia spinto a guardarsi intorno, ma posso dirvi che
    la decisione di cambiare aria al 100% non è arrivata da lui. Non avrebbe
    avuto motivo di lasciare Firenze. Ha sempre messo la Fiorentina in
    primo piano, sacrificando persino la sua famiglia, che tuttora vive a
    Valencia. Sono rimasto molto sorpreso quando ho iniziato a leggere sui
    quotidiani che se ne sarebbe potuto andare. Non riesco a spiegarmelo e
    il suo addio sarà molto doloroso sia per me che per lui”.

    RispondiElimina
  28. Bobby Caponata9 aprile 2015 14:44

    Della cena lo devo aver letto in un'altra intervista ;-)

    RispondiElimina
  29. stefano vienna9 aprile 2015 14:48

    Che sia stato inaspettato è vero, che ci sia qualche motivo pure altrimenti sarebbe restato. Il resto mi sembrano speculazioni. I rapporti lavorativi iniziano e finiscono per volontà comune. Mi sembra ingeneroso addossare colpe senza sapere cosa è successo. E poi sempre al solito Cognigni per Default.

    RispondiElimina
  30. Bobby Caponata9 aprile 2015 14:55

    Lui non parla di Cognini, è una deduzione.. che troverebbe riscontro nella notizia di.. http://www.calciomercato.com/news/fiorentina-macia-ecco-il-motivo-del-divorzio-160417

    RispondiElimina
  31. Bobby Caponata9 aprile 2015 14:56

    ...e in tante "chiacchere" che già giravano.

    RispondiElimina
  32. stefano vienna9 aprile 2015 14:57

    Su Macia vorrei fare un altro discorso: in Fiorentina fino a ieri c'era in pratica due DS, magari complemetari avendo caratteristiche diverse, ma sempre due, ovvero due stipendi. Allo stesso tempo, mancava e manca tuttora un Direttore dell'Area Tecnica che vada da Montella all'intervallo e gli dica (parole non mie): "guarda tra Aquilani Borca e Mati di tre non ne fanno uno vero...metti Kurtic, o Vargas a fare un pò di sostanza in mezzo ..."
    Poi, Montella aveva tutto il diritto di ignorarlo, ma almeno c'era una minima probabilità che uscisse dalla Trance Megalomane in cui era caduto dalla vigilia della Partita.

    RispondiElimina
  33. Così dopo due partite va via Montella. ma via, te la levui dalla testa codesta idea assurda?

    RispondiElimina
  34. stefano vienna9 aprile 2015 15:02

    Sì, ma anche se Cognigni e Macia hanno avuto idee non più conciliabili, non si sa in base a cosa, quindi la Ragione a prescindere non la darei nè all'uno nè all'altro. E poi Cognigni rimane un dipendente della proprietà, non penso che possa esautorare Andrea o Diego.Cognigni è oggettivamente il perfetto capro espiatorio per chi ha qualche conto in sospeso. Per questo, non mi fido delle voci che circolano. Raramente, se provengono dall'ambiente, sono disinteressate.

    RispondiElimina
  35. Bobby Caponata9 aprile 2015 15:03

    Mi dici una persona che prima della partita pensava giusto impiegare
    Kurtic al posto di Aquilani facendo riferimento alla partita precedente,
    ovvero con la Samp... Perchè non si può fare riferimento alla partita
    con i gobbi, eh! Magari lasciamo fuori Bucchioni che c'ha la sfera
    di cristallo....

    RispondiElimina
  36. Bobby Caponata9 aprile 2015 15:05

    Comunque il problema è stato generale, mi sembra ingeneroso puntare il dito su Borja e Aquilani.. La squadra è venuta a mancare in blocco.

    RispondiElimina
  37. Non solo, doveva rientrare di quattrini greci. Ricordi Katainen che chiese il Partenone in garanzia?
    Quello che trovo allucinante che nessuno capisca cosa stanno facendo in realtà e quali danni possa creare il futuro di queste scelte. È incredibile.
    Ma ascoltano Renzi che taglia le tasse, le finte lotte intestine con Bersani e Fassina, le mille bottiglie di D'Alema, o quanti anni aveva Ruby.

    RispondiElimina
  38. Ma te che sie il fratello di Cognigni? E'un TdK che sta rovinando la Fiorentina, il resto sono opinioni.

    RispondiElimina
  39. Intanto a Napoli c'è un bel clima

    http://www.violanews.com/altre-news/i-tifosi-del-napoli-sul-piede-di-guerra-se-non-vincete-vi-massacriamo-20150409/

    RispondiElimina
  40. Senza contare che il QE bufala di Draghi servirà zero a chi ne avrebbe bisogno e va ad arricchire gli speculatori.
    Ma guardano Ballarò...

    RispondiElimina
  41. Bobby Caponata9 aprile 2015 15:08

    Ma io non sto giudicando nessuno, metto insieme i pezzi che trovo in giro. Poi ognuno è libero di farsi l'idea che crede giusta.

    RispondiElimina
  42. stefano vienna9 aprile 2015 15:11

    Ok, quindi oltre ad essere 'na capa gluriosa lo immagini pure permalosetto...
    Guarda che, in tutte le grandi società (dove appunto ci sono figure Simili), l'allenatore si confronta con il DT, anzi in un momento di crisi, è l'allenatore che ha voglia di confrontarsi. Magari è lo stesso Montella a cui farebbe piacere avere uno come Zidane con cui aprirsi e confidare qualche legittimo dubbio. Specialmente in una situazione difficile come a fine primo tempo di martedì.

    RispondiElimina
  43. Bobby Caponata9 aprile 2015 15:12

    Che idioti..

    RispondiElimina
  44. stefano vienna9 aprile 2015 15:15

    E chi punta il dito sui giocatori, è mica colpa loro se hanno certe caratteristiche. Io non solo pensavo che Kurtic era indispensabile, ma ero talmente sicuro che giocasse che nemmeno m'ero preso la briga di scriverlo.
    E, comunque non hai letto il post, come ormai capita troppo spesso su questo blog.
    Magari all'inizio si poteva immaginare un'altra Partita, ma all'intervallo no, il problema era talmente evidente che anche un cieco l'avrebbe notato.

    RispondiElimina
  45. Se lui lo cerca, ma non se lo vanno a cercare! Non è questione di essere permalosetti, non esiste allenatore affermato che possa accettare una tutela. E' un ruolo che non esiste, da nessuna parte. O chi è controlla Conte, o Allegri, a Ancelotti, o Benitez? Magari hanno nel loro team amici di cui si fidano e con sui parlano, come Montella ha Caccia, ma non superiori, non esiste.

    RispondiElimina
  46. Bobby Caponata9 aprile 2015 15:27

    Nell'intervallo stavamo 0-2 e quindi avremmo dovuto rimontare.. Comunque non lo so, ripeto anche se è stucchevole :-) ma non faccio l'allenatore. Mi fido di Montella (del quale ovviamente mi sono fatto una buona opinione) anche se non si può escludere che faccia i suoi errori.. Per me non esiste la soluzione per vincere ogni partita.. quando gli altri sono più forti si perde e se poi si va in bambola come l'altra sera allora è meglio dimenticare in fretta..

    RispondiElimina
  47. scusa Stefano, prendila con le dovute proporzioni, io non sono nessuno, nel mio piccolo è successo che 2 anni fa allenavo i giovanissimi nazionali ed eravamo in ritiro ad ascoli, la sera in albergo dopo cena mi avvicina il nuovo ds e mi chiede la formazione, cosa mai successa con quello che c'era in precedenza, gli rispondo e mi dice che secondo lui dovevo far giocare un attaccante piuttosto che un altro, io sto in silenzio e la mattina dopo giochiamo così come avevamo preparato la partita...morale: torniamo a casa e mi dimetto. E considera che io lo faccio per Passione...figurati se uno come Montella si fa mettere un tutore, ha i suoi collaboratori come tutti gli Allenatori, con i quali si confronta, ma la decisione finale spetta al Mister e a lui soltanto.

    RispondiElimina
  48. stefano vienna9 aprile 2015 15:33

    Jordan, se io sono il fratello di Cognigni, a te sembra t'abbia trombato l'amante.

    RispondiElimina
  49. Bobby Caponata9 aprile 2015 15:35

    Lui è il fratello di Neto.. cerca di capire ;-)

    RispondiElimina
  50. stefano vienna9 aprile 2015 15:36

    Primo: bisogna vedere chi è il referente, se è Zidane io da allenatore due minuti a sentire come la pensi li passerei volentieri.
    Secondo: tra imporre un nome e discutere c'è differenza.

    RispondiElimina
  51. stefano vienna9 aprile 2015 15:38

    Fatalismo. La morte del dialogo.

    RispondiElimina
  52. Bobby Caponata9 aprile 2015 15:40

    Perchè secondo te il calcio è una scienza esatta? E comunque non parlo di fatalismo, ci hanno sovrastato e se Dio vuole per una volta non hanno rubato :-)

    RispondiElimina
  53. stefano vienna9 aprile 2015 15:41

    Le grandi squadre sono organizzate diversamente, al Real e al Bayern ci sono, per esempio, Zidane e Beckenauer, e non sono nemmeno gli unici.
    Non si può lasciare un aeroplano nelle mani del pilota che sta passando una crisi acuta. Lo stesso vale per una squadra di calcio.

    RispondiElimina
  54. stefano vienna9 aprile 2015 15:43

    Oppure è Jordan stavolta a trombargli l'amante al brasiliano, per questo voleva a tutti i costi che rimanesse a Firenze.

    RispondiElimina
  55. stefano vienna9 aprile 2015 15:45

    Il QE non risolve nulla, ma l'avessero fatto per la Grecia non sarebbe fallita.

    RispondiElimina
  56. Bobby Caponata9 aprile 2015 15:45

    Ehehhehe..

    RispondiElimina
  57. giusto, ma secondo me Montella con i suoi collaboratori discute eccome, tutti lo fanno, a prescindere che si chiamino Zidane o Caccia, è che alla fine ognuno ha le sue idee e crede in quello che sta facendo, l'altra sera è evidente che Montella ha fatto errori,purtroppo per noi, però li ha fatti credendo in qualcosa, col senno del poi in qualcosa di sbagliato ma io me lo tengo stretto e vado avanti così.

    RispondiElimina
  58. stefano vienna9 aprile 2015 16:03

    Zidane non è un collaboratore di Montella, è diciamo allo stesso livello, ma in un'altra posizione. Non si tratta di imporre nulla, ma quello che a Firenze sembra strano, nelle grandi squadre è la norma.

    RispondiElimina
  59. stefano vienna9 aprile 2015 16:39

    http://www.tz.de/sport/fc-bayern/beckenbauer-kritik-schweinsteiger-alonso-zr-4696809.html
    Articolo su Beckenabuer, ve lo sintetizzo: in pratica Franz entra pesantemente nel merito delle questioni tattiche, consiglia un cambio di modulo e critica apertamente due giocatori.

    RispondiElimina
  60. stefano vienna9 aprile 2015 16:41

    Ergo, per la teoria di Jordan, Montella se ne andrebbe dal Bayern dopo le prime due amichevoli estive. Fosse vero, sarebbe da togliere a Montella il patentino d'allenatore.

    RispondiElimina
  61. e se invece l'uscita di Macia fosse condivisa con la Società? Magari per creare un rapporto con un club spagnolo che faccia da "serbatoio" o da "palestra" per i nostri giovani e che il buon Macia "lavori" anche per noi in italia. Visto che Montella secondo me resterà ancora a lungo a Firenze e che la sua filosofia è molto vicina al calcio iberico.

    RispondiElimina
  62. Probabilmente è la febbre che mi ottenebra ma ricordo di aver postato uno sproloquio ieri in cui neanche tanto fra le righe chiamavo a correo la proprietà.
    L'ultima frase era sicuramente fatalista, ma logica e consequenziale al discorso precedente.
    La società ha i suoi pregi e i suoi difetti.
    Mette i quattrini ma non per questo è fuori dalla mischia, anzi.
    Io la critico dagli inizi sul sitone, quando scrivevo che senza addetto stampa non ci si può meravigliare se non hai buoni media, e loro lo facevano fare al Corvo. Hanno impelagato a bella posta un disgraziato che si è rifiutato di taroccare un sondaggio su Fi.it e scommetto che molti di voi erano lì, come me, "presenti". Da allora solo leccaculo spaventati che la domanda più insidiosa che fanno è "che dice Karina di Firenze?".
    Come mai Pippo Russo che molti di voi giustamente apprezzano, non è stato più ammesso in sala stampa?
    Pensiamo che non abbia domande da fare?
    Questi sono esempi andati di acqua che giustamente non macina più, ma è cambiato qualcosa?
    Spaventati dall'esperienza "tabula rasa" di Corvino hanno gradualmente trovato un assetto che, insieme ad altre componenti da loro volute, va riconosciuto, ci ha portato una seconda parte di campionato (per scordarsi del terzo posto rubato) da lustrarsi gli occhi.
    Ma il giocattolino contiene in sè il peccato originale.
    L'accoppiata dg procuratore è in sè letale perché portatrice di conflitto di interessi. Secondo i "si dice", Macia ne ha già fatto le spese.
    si dirà, gestire la società è affare loro, ma perché gestire i giocatori non è affare di Montella? Eppure qui se ne discute da mattina a sera e quasi tutti (non io) anche con una certa competenza che in molti casi non si ferma alla mera valutazione della prestazione. Qui da tutti voi c'è da imparare per chi si pone in ascolto.
    Comunque bene, parliamo dei risultati.
    È tanto che non godo come negli ultimi tre mesi, ma il dubbio fortissimo che ho è che sia tutto merito di Montella e della squadra cui, non scordiamocelo, hanno "fatto fuori" il portiere titolare.
    Mi domando piuttosto retoricamente è un fuoco di paglia? È la produzione del massimo sforzo, terminato il quale torneremo da dove siamo venuti o è una condizione stabile divenuta punto di partenza acquisito per traguardi veramente degni di essere chiamati tali?
    Io non lo so però ho la sensazione fortissima che questa proprietà non si stia assolutamente meritando questa squadra e questo allenatore.
    Non santifico nessuno (l'amante di ZV è per esperienza abituato a non rompere in dirittura ma non è un santo neanche lui) ma sono da apprezzare tantissimo per lo sforzo che stanno facendo tutti, insieme.
    Ancora una volta (e non vi dico la precedente) la sensazione è la squadra sia avanti alla società o, se preferite, che la società sia in forte ritardo rispetto a quello che essa stessa ha contribuito a creare.
    Stiamo a vedere ma se non la prendo con filosofia mi incazzo, sto male e mi incazzo ancora di più.
    In fondo il fatalismo serve da autodifesa.

    Scusate la lunghezza e perdonate gli sproloqui, nel frattempo la febbre è salita e no riesco a parlare per il mal di gola.
    Meno male per voi che è tanto che non mi ammalo.

    RispondiElimina
  63. stefano vienna9 aprile 2015 16:53

    Guarisci presto!

    RispondiElimina
  64. Risposta sibillina :-)

    RispondiElimina
  65. credo che l'impressione che "la squadra fosse avanti alla società" l'abbiamo avuta tutti, nel primo anno di Montella. Nel senso che il mandato della proprietà era di ripartire, fare un bel gioco, riportare la gente allo stadio, e iniziare a costruire con calma una squadra, poi si sarebbe visto se e come investire per farla grande. Invece, anche grazie a un bel po' di culo, quell'anno fra Pradè, Macia e Montella le imbroccarono tutte (e quando le imbrocchi tutte significa che stai facendo risultati migliori anche del tuo vero valore, perché il tuo vero valore va misurato a regime, quando qualcuna ti va storto per forza) e arrivammo virtualmente terzi.
    A quel punto, però, a me l'intervento della società piacque, nel senso che, di fronte a una squadra che aveva fatto più del previsto, lavorò per restare al passo e rafforzarla. Gli acquisti di Rossi e Gomez, da questo punto di vista parlano chiaro. L'anno successivo non tutti le imbroccarono tutte, come è normale che succeda, e così quest'anno.
    Ora la prossima prova per la società, a mio parere, è l'estate prossima. Nel 2013 era evidente che i limiti della prima Fiorentina di Montella erano in fase realizzativa, e arrivarono due realizzatori di prima fascia. Ora è evidente che i limiti sono a centrocampo, e vedremo se arriverà qualcuno di quel livello.
    Concordo sulla critica all'asse Cognigni-Ramadani e sul dispiacere per l'addio di Macia, del resto qui scrivo queste cose, con JORDAN e altri, da tempo, quindi figuriamoci. Però non posso dire che, in termini di investimenti, negli ultimi 2 anni la società si sia tirata indietro. Vedremo l'estate prossima.
    Condivido anche le tue critiche alla gestione della comunicazione da parte della Fiorentina, davvero pessima, sia per l'assenza di una voce (ADV parla poco, Pradè e Cognigni mai, un portavoce vero non c'è, e questo è un problema, perché non rintuzzare mai voci di mercato e altre cazzate, non attaccare sugli arbitri. ecc., ci indebolisce oggettivamente) sia per la scarsa tolleranza della critica interna in città. E però sappiamo tutti bene come la prima questione sia figlia di Calciopoli e Corvino e la seconda figlia di Prandelli. Dietro a tutto ciò c'è la questione di fondo, e cioè il fatto che i DV (in gran parte comprensibilmente) non amano il mondo del calcio e non si fidano delle persone che ne fanno parte.

    RispondiElimina
  66. Belvaromana579 aprile 2015 16:59

    Com'era la mamma dell'attaccante?

    RispondiElimina
  67. Hahahahahaha questi riflessi fanno la spia ad una profonda conoscenza dell'anima umano. Hahahah

    RispondiElimina
  68. stefano vienna9 aprile 2015 17:03

    La mamma è improbabile, la fidanzata

    RispondiElimina
  69. stefano vienna9 aprile 2015 17:04

    No scusate ho letto male, Pollock che me lo togli?

    RispondiElimina
  70. Lo vedi che però è la società che rincorre?
    ORA (da un bel pezzo direi) la squadra ha bisogno al centrocampo, ma perché non anticipare le necessità?
    Non capisco, li devi sfruttare fino all'ultimo altrimenti il gioco degli ammortamenti non torna (dico a caso naturalmente)?
    Non si fidano degli squali che nuotano nel mare calcistico e si fidanzano con Ramadani?
    Perché Ramadani si dovrebbe comportare come un DS se fa il procuratore?
    L'unico che gli poteva fare da balia distinguendo fra veri prospetti, mezzettoni e mezze calzette, è tornato a casina sua.
    Chi è rimasto (fino a quando?) è una figura di compromesso che rimanendo li accetta una situazione da impiegato.

    RispondiElimina
  71. A me un Ramadani che agisce quasi da ds occulto della Fiorentina in certe occasioni [proposta giocatori, mediazioni nelle cessioni, ecc] va anche bene perché controlla fior di giocatori, che diventi troppo potente no, perché è pur sempre un procuratore, e in primis fa i suoi interessi, che non sempre coincideranno con quelli Viola. Se poi è Conhinhi l'unico referente, peggio ancora. Pradè non so bene che ruolo avrà in futuro, penso sarà il braccio armato dell'italianizzazione voluta dai DV, e qui mi tocco due volte: la prima per i costi e il "valore" della gran parte dei giocatori italici, la seconda per la discutibile sapienza calcistica di Diprè. VALTO, certezze assolute non ce ne sono, ma da quel che ho sentito da gente abbastanza dentro, Borja, Mati, Roncaglia, Compper, Wolski, Rodriguez, Basanta, Badelj, Rossi sono opera di Macìa, in alcuni casi conclusione di trattative già portate avanti dal Corvo; Savic, Rebic, Marin e Salah roba di Ramadani; Aquilani [trattativa agevolata dalle entrature di Macìa al Liverpool, però], Pizarro, Ambrosini, Sissoko, Matri, Rosi, Anderson, Ilicic materiale di Pradè. Gomez non sono riuscito a capire se sia opera di uno o dell'altro, o decisione condivisa.

    RispondiElimina
  72. Belvaromana579 aprile 2015 17:26

    Napoli in ritiro sino a domenica. Un tempo i ritiri funzionavano.
    Ora sono tre giorni di playstation

    RispondiElimina
  73. stefano vienna9 aprile 2015 17:26

    A me sembra assurdo che si trovi pure da ridire su Cognigni quando a gennaio ha portato Salah. Si potrebbe parafrase la Vulgata popolare ocn un bel "Piove Cognigni ladro!"

    RispondiElimina
  74. quindi Macia prendeva quelli di cui si pagava il cartellino e Pradè quelli gratis? Perché a parte Ilicic, tutti gli altri nomi che hai associato a Pradè (Aquilani, Pizarro, Ambrosini, Sissoko, Matri, Rosi, Anderson) sono prestiti o parametri zero, grazie al cazzo che non ci sono grandi acquisti (a parte il Pek a zero e con quell'ingaggio, capolavoro assoluto)... Io a un ds di una squadra che in 3 non spende un euro per un cartellino di un giocatore non credo, sarebbe inutile tenerlo a quel posto, non credi?
    Pradè è un dipendente dei DV, sarà il braccio armato dell'italianizzazione se i DV gli diranno di italianizzare. Per ora, da ds, ha costruito la squadra meno italiana della Serie A, quindi non capisco da cosa si presuma che lui sia maggiormente portato verso i "talenti" nostrani...
    A me dispiace molto la rottura con Macia, credo che quei due in squadra ci abbiano fatto vedere grandi cose in questi anni, e mi dispiace che se ne vada una buona percentuale di quella squadra, non so dire quanta, ovviamente, dall'esterno... Ma, ripeto, il mio voleva essere solo un input a dare ai DV quello che è dei DV, nel bene e nel male. Perché finora, ripeto, la squadra di cui Pradè è ds è tutt'altro che italiana...
    Concordo con te su Ramadani, anche per me il problema non è certo lui (che anzi, a quanto ho capito ci ha fatto anche fare buoni affari), ma il fatto che renda conto direttamente al presidente sopra la testa del ds, generando quindi due mercati paralleli, dinamica che ci ha portato ai paradossi dell'estate scorsa, quando il mercato più dispendioso degli ultimi anni fa finì per rafforzare ben poco la squadra...

    RispondiElimina
  75. ZAPH, se questi sono gli effetti della febbre, la auguro a tutti...sarò sincero come sempre, sei il solo che oramai leggo con piacere, uno dei pochissimi che non m'annoia, probabilmente perchè i tuoi dubbi sono i miei e di conseguenza mi rallegra constatare che al mondo, di pazzo, ce n'è almeno un altro.Mi raccomando ZAPH, mantienila alta quella febbre, non vorrei mai che guarissi e ti precipitassi in un Centro Massaggi Hogan...quelli frequentati dal "traditore" LOUIS ah ah ah.

    RispondiElimina
  76. ...tu sei il più "guarito" e non te ne rendi conto...comunque AUGURI...che tu possa guarire senza per questo diventare come JINGLE ah ah ah ah

    RispondiElimina
  77. ..una finale di Coppa Italia che porta comunque cose negative e positive...il dispiacere ad esempio di non poter scoprire se nel frattempo Jenny ha cambiato e lavato la sua maglietta...il dispiacere di non vedere dall'altra parte i tifosi del Liverpool ma quelli della Lazio...il non sapere se stavolta, come falso nove, avrebbe giocato Pasqual o Basanta...il sapere che Morata è ancora vivo pur essendo venuto al mondo con parto anale...la Nostra Bacheca che, per un anno, non verrà ampliata...epperò...epperò...epperò c'è la grande gioia per non vedere in finale la rometta zozza...anzi, nel caso vinca la Lazio, doppia gioia...nel caso vinca la juve sempre meglio dei poteri forti di Mazzocchi.

    RispondiElimina
  78. ZV amico mio in parte mi sono anche tenuto.
    Avrei potuto dire che in un simbolico elettrocardiogramma il Presidente rappresenta il battito e questi la lunga linea piatta che ne segue.
    Ci hanno rinchiuso ZV, una gabbia di quarti posti senza poter andare oltre, per carità c'è chi sta peggio ma un tifoso è abituato, VUOLE buttare il cuore oltre l'ostacolo, gli viene naturale, istintivo.
    Questi si sono fermati prima a leggere le istruzioni e per giunta non ci stanno capendo un cazzo.

    RispondiElimina
  79. Belvaromana579 aprile 2015 18:28

    E pensare che qualcuno su questo blog aveva dato per certa una finale Fiorentina - Napoli!!!

    RispondiElimina
  80. ..dammi retta...godiamoceli a fondo sti quarti posti...facciamo quelli contenti..perchè poi se scemo e + scemo s'incazzano va a finire che la prossima estate richiamano Sinisa e ricomprano Marin...io sono solo contento per loro da quando ho letto che forse torna Moratti...son contento per loro e per noi...vuoi vedere che.....

    RispondiElimina
  81. ...pure io...ma è perchè riteniamo Montella esente da errori...a mio parere con un Allegri, che di carica ne dà tantissima, saremmo passati..non mi spiacerebbe neppure un Colomba per il futuro...uno che va in panca con la mimetica.

    RispondiElimina
  82. A me parrebbe più ovvio che Salah l'abbia portato Ramadani.
    No perché se davvero Cognigni ha portato Salah allora potrebbero fare a meno anche di Pradè e stanno sbagliando se pensano di assumere quel Diprè che non conosco ma di cui parla Deyna.

    RispondiElimina
  83. Belvaromana579 aprile 2015 18:44

    Allegri, ahimè, si è rivelato maledettamente cazzuto

    RispondiElimina
  84. "Non esistono pranzi gratis" Deyna.
    Prima o poi chi ha portato Salah passerà all'incasso e starà solo facendo il suo mestiere.

    RispondiElimina
  85. ...Allegri è solo una marionetta gestita da una Società tornata ad essere quella dei Moggi e Giraudo..ci hanno messo relativamente poco anche se, in un Paese civile, sarebbero dovuti sparire e ripartire dallo zero...due sono le alternative, o hai una Società, o hai Luciano Spaletti..se non disponi dell'uno o dell'altro sei comparsa...ed è per questo che poi alla Domenica Sportiva tirano le 4 parlando della crisi di Pazzini sotto porta...chi si esalta del nulla merita anche questo...e io ci sono dentro.

    RispondiElimina
  86. Ma si è sempre imputato a Cognigni l'asse con Ramadani, accusandolo quasi di farsi intortare e nel contempo di rompere le p@lle a chi era ufficialmente deputato a fare il mercato. Quindi dire Cognigni (che immagino di singoli giocatori non ci capisca mediamente una mazza, o quasi) e dire Ramadani dovrebbe essere la stessa cosa. Io dico che al mercato certo contribuiscono tizio e caio ognuno con le sue entrature, le sue proposte, i suoi "pallini" etc., ma l'immagine di tre persone che durante il mercato acquistano ciascuno un tot di giocatori e alla mezzanotte dell'ultimo giorno si ritrovano e li mettono insieme è un po' inverosimile (come minimo).

    RispondiElimina
  87. ...a Spalletti ho dimenticato una L...sarà perchè pensavo a Luna...o alla Luna...o L'avessero vinta una...

    RispondiElimina
  88. Comunque mi ero tenuto ma lo dico adesso, invece dell'odore buonissimo del cuoio fiorentino avrei preferito quello del NAPALM alle 22:45 circa di martedì.....

    RispondiElimina
  89. ...sempre sinceramente io ...non lo avrei sprecato per quelle nutrie bianconere....però adesso che non mi si chieda per chi lo avrei sprecato...non sarebbe corretto...certo che...a pensarci...a Vittorio l'accusa più grossa che mi sento di rivolgergli è questa...perchè cazzo si è fatto rubare la presentazione con sottofondo Cavalcata delle Valchirie...non glielo perdonerò mai...

    RispondiElimina
  90. Il rapporto è sbilanciato perché tutte le proposte finiscono in direzione ed in presidenza (cioè lá dove stanno i cordoni della borsa) dove però c'è uno che contemporaneamente fa la proposta e partecipa all'approvazione.
    Inoltre è universalmente riconosciuto come la longa manus di Diego.
    Ora dimmi tu se un professionista serio e valente che non riferisce direttamente perché ha almeno uno scalino nel mezzo, si deve prestare a questo tipo di giochessa.
    Infatti ha tolto il disturbo.

    RispondiElimina
  91. Hahaha perché i soldi per l'elicottero li buttava tutti in zafferano.
    Perdonami non ho resistito...

    RispondiElimina
  92. Comunque, per come la penso io, arrivati a questo punto si può anche fare a meno del grande talent scout. Ormai, se non si vuol arrivare stancamente a fine ciclo per poi rifondare, le pedine che ci servirebbero rientrano nel novero dei calciatori di chiara fama o, almeno, in quello dei giocatori fatti e finiti.
    Mica tanti, giusto un paio, meglio se un terzetto da dividere tra difesa e centrocampo. Quindi, sempre secondo me, almeno per la prossima stagione sarebbe più importante avere dirigenti in grado di puntate certi obiettivi per poi raggiungerli nella maniera meno sanguinosa possibile. Certo un'eventuale qualificazione alla Champion's aiuterebbe in termini economici e implicherebbe una rapidità d'azione molto diversa rispetto alle passate sessioni di mercato estivo, però io, come ho già detto, ritengo che sarebbe un grosso peccato non apportare le ultime migliorie a questo progetto tecnico. Oltre che un'operazione economicamente assurda.
    Per l'ultimo step basta l'album delle figurine dei vari campionati e qualcuno che sappia contrattare.

    RispondiElimina
  93. Io per esempio. In realtà era la finale che volevo, perché desideravo la rivincita dopo quello che è successo l'anno scorso: sognavo una finale rigiocata in un clima normale, ad armi pari e senza infortuni da parte nostra.

    RispondiElimina
  94. ...bene...e con questa cancellato anche tu dagli Amici di F.B....purtroppo la febbre è scesa...maledetti antibiotici...

    RispondiElimina
  95. Belvaromana579 aprile 2015 19:36

    Proprio così. Giocatori fatti, finiti e però di carisma. Che non si cagano sotto per paura di sbagliare

    RispondiElimina
  96. Belvaromana579 aprile 2015 19:44

    Marionetta del sistema Acciuga sì.
    Ma con gli uomini in campo Puparo.
    Ha capito che i nostri soffrono nei recuperi negli spazi larghi.
    Ha allargato Vidal e Pereyra sul povero Basanta. Al quale lasciava impostare il gioco mentre pressavano Gonzalo.
    Certo noi li abbiamo aiutati. A cominciare dagli attaccanti.
    Tutti movimenti sbagliati per venire incontro alla palla. Inserimenti dei centrocampisti: zero. Gioacchino disperso in mare vicino a Lampedusa. Centrocampo bolso e slegato.
    Proseguo?
    Ah ah ah ah

    RispondiElimina
  97. ..penso che la gara contro la Samp, su quel terreno, ci abbia tolto molto a livello di energie...non abbiamo la rosa delle merde e di conseguenza dovremmo darci degli obiettivi...forse non avevamo neppure la stessa voglia loro di andare in finale, ma questo non è colpa di Montella ma di chi paga Montella...resto dell'idea che siamo la seconda forza del Campionato..per quello che abbiamo fatto vedere, per le emozioni che abbiamo regalato...mi spiace solo siano state emozioni "regalate" dal destino (vedi Salah) e non pianificate...ma per pianificare dev'esserci dietro qualcuno che VUOLE...dietro abbiamo solo dei furbetti che raccolgono...onori e quattrini.

    RispondiElimina
  98. stefano vienna9 aprile 2015 20:58

    Perr come la vedo io questa rosa e' da secondo posto e puo' vincere a mani basse l'europa league. Con MONTELA se non ha gli attacchi da capa gluriosa. Forza Viola sempre, brothers!
    Pollock, che Montella e' un perdente lo scrivono sul sitone, non a casa tua. Pass auf!

    RispondiElimina
  99. ...secondo me per arrivare primi sarebbe bastato un allenatore vero come Costacurta + un Terzo Fratello...Diego, Andrea e...boh...dico Filippo...cosi... più Fratelli più idee...ma ovviamente è solo un'opinione personale.

    RispondiElimina
  100. ...certo che poi con un Terzo Fratello mi avrebbero detto: Ti piace vincere facile....eh no, come dice qualcuno " troppa invidia intorno alla Viola "...e infatti negli ultimi 13 anni sai quante volte ho dovuto portare l'auto dal carrozziere?...dopo ogni Trofeo era un susseguirsi di rigacce sul cofano...che maldestri che sono questi invidiosi....

    RispondiElimina
  101. Hahahahah certo che mi sei proprio mancato in questi giorni.
    Ma dimmi abbronzato somigli più a Ogbonna o a Balutèl? (detto alla spec one )

    RispondiElimina
  102. ...ah ah , sono un umile Baba in panca costretto a guardarmi le acrobazie d'er patata in campo...epperò è costato tanto..

    RispondiElimina
  103. Ho letto il bel post di Zaph e la tua risposta Zeman. Sono felice per te che ci sia ancora qualcuno che non ti annoia. Comunque, se hai letto ciò che ti ho scritto nell'incazzatura di ieri sera (a proposito, a me girano sempre le palle e credo proprio che smaltirla, per me, sarà dura, stavolta, ma tant'è...) ho parlato di porte chiuse che non si potranno mai riaprire. Non so per quale motivo il giornalista Russo non sia ammesso alle conferenze stampa ma non so nemmeno che sia vero. Personalmente la mia ammirazione è riservata a pochissime persone, e non faccio distinzione tra politici, milionari o semplici inservienti. Tra queste pochissime, ovviamente, non potrà mai e poi mai esserci chi va in tv una sera sì e l'altra pure a fare il buon samaritano, dispensando i soliti consigli del buon imprenditore che pensa prima all'operaio che ai suoi interessi (a parole) e poi chiede mezzo milione di eruo in causa ad un povero cristo che faceva solo il suo lavoro, facendogli, di fatto, perdere l'occupazione e causandogli (diciamo indirettamente vah) un ictus. Tutto ciò scritto, e sempre scalfito nel mio piccolo cervello, cerco di sforzarmi nell'essere meno tifoso possibile quando giudico un operato tecnico. Questo sia che parli di Montella, di Pradè o della gestione della proprietà (minuscolo non a caso).

    RispondiElimina
  104. Bobby Caponata9 aprile 2015 22:01

    Povero cristo...

    RispondiElimina
  105. ... e comunque, un'altra finale all'olimpico, per occupare in 30.000 il settore delle merde in seconda, i giallozozzi, me la sarei voluta regalare... aldilà del macello che successe lo scorso anno, quella marea di fratelli Viola, quell'esodo con autogrill su tutta la tratta FirenzeRoma invasi di colori viola, la sosta forzata di 3 ore alla barriera di romanord, intasta di tifosi viola che bloccavano il traffico con cori e striscioni... Fiorentini mischiati da firenze a lucca, da modena a verona a torino coi fratelli granata insieme a noi... insomma, una marea di quelle sensazioni che mi rendono e mi renderanno sempre orgoglioso di essere un tifoso della Fiorentina, in culo a tutti...

    RispondiElimina
  106. Ammesso e non concesso che le cose stiano così. Perché si dice tutto e il contrario di tutto. Perché fino a non molto tempo fa il perfido Cognigni, Lin Biao della situazione, era infamato in ogni dove per averci portato all'ultimo minuto l' inutile scartina-bidone Badelj, intortato dal suo socio occulto Ramadani. Ora che Badelj si è rivelato un buon giocatore, anzi, dopo Salah, la più bella rivelazione di questo ultimo scorcio di stagione, leggo che invece l'avrebbe portato Macia.

    RispondiElimina
  107. ...Louis, neppure tu mi annoi..anche se preferivo il Louis di Fi.IT...come preferivo il Marco Siena che "combatteva" per un'idea e non per l'ideale Cesare Prandelli...opinioni mutate non in nome del colore Viola ma NicolaClaudizzate in nome di un fesso qualsiasi...che sia mongolivo, pazzini, prandelli...io tifo Fiorentina e solo Fiorentina...non sono obbligato a tifare DV che, nella mia testa, con questi colori c'entrano un cazzo...se ci sia o non ci sia di meglio oltre loro non lo sa nessuno come nessuno poteva sapere che vendendo Cuadrado sarebbe arrivato Salah..neppure difendo Montella per partito preso...per me, se arriva Spalletti, Montella può andarsene da stasera e chissenefrega...quello che mi fa incazzare e non aver MAI letto un attacco veemente e diretto a questa Società di coglioni dopo un Mercato...non aver MAI letto una critica che andasse oltre il " eh stavolta hanno sbagliato"...." sono stati ingenui "..."eh ma dopotutto "...critiche e offese a chiunque, da Viviano a Montella a Corvino, Macia, Valero, Kurtic...a quei due fetenti sempre attenuanti....non ci devono nulla e sicuramente io non devo nulla a loro...strasicuramente Firenze a loro deve meno ancora.

    RispondiElimina
  108. ... lo so che tu vorresti che io difendessi a spada tratta Montella e lo capisco, così come capisco bene l'equazione che poni: "perchè avete preso le parti di Prandelli e date addosso a Montella?"

    Ma guarda che questo non è dovuto al fatto che abbia buttato nel bottino quello in cui credevo... i DV mi han fregato una volta e tanto basta, come di solito mi capita anche nella vita reale, inculate ne ho prese diverse e credo di non aver ancora finito ma almeno mi son servite, in buona parte dei casi... io mi incazzo con Montella perchè, come ti scrivo da settimane, da quando ti sei deciso a venire di qua, continuo a vedergli fare sempre gli stessi errori, gli chiedevo un po di palle e un miglioramento nella gestione emotiva di certe gare, ma lo scrivo da settembre... sembrano segate ma non lo sono, per me sono elementi decisivi... eppoi questo aggiungi lo scadimento del calcio italiano e noi che ci siamo trovati, grazie a qualche operazione di mercato azzeccata mischiata con la dabbenaggine e l'improvvisa "povertà" delle milanesi in una situazione che penso proprio difficilmente ci ricapiterà... vedo degli errori e mi ci incazzo, magari troppo, lo riconosco, ma non penso nemmeno di essere fuori come un balcone... poi ci son sempre i due foularini, sullo sfondo, non credere che, solo perchè cerco di "regolarmi" non noti certi magheggi... ma la "sparata" per un mercato di gennaio che mi ha fatto incazzare come una bestia con il rosi dell'ultimo quarto d'ora oltre ai cinesi, qua sopra, con relativo cinquone come voto, qui, l'ha piantata solo il sottoscritto...

    RispondiElimina
  109. ..no, mi spiace ma non mi sono spiegato...io non desidero la difesa di Montella, ritengo solo, sicuramente sbagliando, che Montella abbia fatto il massimo con ciò che aveva a disposizione...e personalmente mi ha pure regalato cose che non provavo dai tempi "grami"...è tutto e solo merito dell'arrivo di Salah? Non credo, credo che abbia indovinato partite difficili, toppato partite abbordabili, sia legittimamente rimasto al palo in certe impossibili..è vero...la crisi delle milanesi...la Roma alla deriva...i vesuviani in mano a un Poirot da Zelig..sarebbe bastato poco o forse il giusto...ma di questo non devi chieder conto a Montella...è su questo che non ci troviamo...a Vittorio un Salah non l'ha mai regalato nessuno ed era un tonto...questi tonti non sono, beatifichiamo pure i furbi ma poi non lamentiamoci.

    RispondiElimina
  110. la difesa a spada di Montella era un'iperbole per spostare il peso della critica sugli altri due, ovviamente quello intendevo...
    sì, il punto sul quale non ci troviamo oramai lo abbiamo appurato... poco male... per me la rosa della Fiorentina, pur non eccezionale, in questo campionato e con questi avversari, poteva e doveva stare più in alto, i due affaristi, anzi, l'affarista, ci ha poi messo il solito carico da novanta quando, a gennaio, invece di portare un centrocampista coi controcazzi (quello serviva, davanti siamo già una marea, Gilardino è una coglionata del soprammobile) e spendere (anticipare) un 10/15 pamapani e dimostrarci che aveva finalmente deciso di pigiare un poinino sull'acceleratore ha deciso di "rientrare" come al solito... notte...

    RispondiElimina
  111. ..notte...e comunque ZAPH è un altro mondo...è come paragonare Vittorio ai due cefali...notte Giuda!!!

    RispondiElimina
  112. ahahahahah, Zaph, non guarire!!!!

    RispondiElimina
  113. ...e visto che tutti sono a dormire in attesa della FINALE DI COPPA ITALIA...(24mo Trofeo firmato D/A )..volevo augurare la buona notte al mio JINGLE....sperando non scriva MAI più che Montella abbia intenzionalmente voluto far perdere la Viola non schierando un fuoriclasse.....ciao Jingle...rifletti su ciò che hai scritto e pentiti...notte JINGLE...

    RispondiElimina
  114. stefano vienna9 aprile 2015 23:42

    Viva i Della Valle, e un saluto a Jingle che senza di lui -e purtroppo per colpa sua- il blog ha perso molta freschezza. Urge campagna acquisti.

    RispondiElimina
  115. Non ho capito un cazzo di quel che dice Beckenbauer in tedesco, ma non vedo che c'entri Montella e quanto tu dici sul mettergli un tutore. Il problema non sono le critiche esterne di chicchessia che qualunque allenatore è ben abituato a sentire, il problema è mettere un controllore interno al quale l'allenatore deve riferire.Se uno accetta allora sì che devi levargli il patentino.

    RispondiElimina
  116. Potrei essere il nonno, per questo si chiama Neto

    RispondiElimina
  117. Sarebbe già una trama migliore, ma siete ben lontani dalla realtà.

    RispondiElimina
  118. Non ha trombato nessuno, un so nemmen se gli riesce, e ci tromba ma noi tutti, in senso metaforico, perchè cio distruigge la squadra.

    RispondiElimina
  119. stefano vienna9 aprile 2015 23:55

    Spiego in breve perchè. Ormai il 90% dei post difendono posizioni sterili e complementari: la maggior parte si rifugia nel fatalismo/conformismo, mentre la scena l'occupano quelli avversi, per motivi di forza maggiore (ovvero privi di logica), ai Della Valle (il plurale è pleonastico). Entrambe le posizioni si rinforzano a vicenda. Poche l'eccezioni: Deyna e Lele, i primi che mi vengono in mente, con le loro fisime, ma che portano avanti posizioni costruttive e originali. Nota di merito a Jordan, mai banale, anche se qualcosa Cognigni gli deve aver fatto altrimenti non mi spiego l'eccessivo accanimento (anche qualora avesse ragione sulla sostanza).
    Il Colonnello, che infondo non l'ho mai capito del tutto -di fondo non mi ispira fiducia, nonché lui faccia qualcosa per rendersi affidabile-, aveva un passo in più, sull'analisi tattica già dai tempi di Don Diego che era un barlume di luce nelle tenebre del giubbismo dilagante.


    Ora che mi son tolto i sassolini dalle scarpe, uguale come la pensate, my blood brothers, forza Viola.

    RispondiElimina