.

.

lunedì 18 novembre 2013

Le fiche di Brovarone sono photoshoppate

Parlare dell'amore, un problema che ricorre sempre più frequentemente in mancanza del campionato, ma anche nei libri scritti durante le soste per la Nazionale, nei giochi in attesa del ritorno della Fiorentina, nei film noleggiati in mancanza dei collegamenti dagli stadi. Parlare dell’amore è l'inabilità delle persone a comunicare con le persone che amano, mariti e mogli che non riescono a comunicare, figli che non riescono a comunicare con i genitori, e così via. Quando invece c’è la Fiorentina tutto fila liscio perché non c’è bisogno di comunicare. Mentre i personaggi in questi libri, giochi, film, passano ore lamentandosi del fatto che non riescono a comunicare. In San Frediano si dice che se una persona non riesce a comunicare, come minimo può tenere la bocca chiusa. Quando manca la partita della Fiorentina affogo dentro al lampredotto l’impossibilità di comunicare con la nostra grande passione. Ero solito pensare di essere indeciso sui sentimenti che provo per la Nazionale, ma adesso non sono più così sicuro, senza la Fiorentina niente è come prima, per esempio la Rita sfrutta la sosta per chiedermi quando viene l'inverno Diladdarno, bè, le ho detto che l'anno scorso, mi sembra che fosse un martedì. Le domeniche trascorrono stanche e penso a Pinocchio, noi almeno passata la Nazionale possiamo tornare a vivere normalmente, lui no, e penso soprattutto a quanto deve aver sofferto nel non poter barare al tavolo del poker. Per noi ogni domenica con la Fiorentina è come Natale, per un cane no, per lui c’è un solo Natale, l’unico momento nel quale gli mettono le luci nel bagno. Poi non bastava l’assenza della Fiorentina, no, ci si mette ancora il maniaco sessuale che insiste con la richiesta di foto che mercificano l’immagine della donna, non bastava la mancanza di Fiorentina, no, non bastavano nemmeno le mestruazioni, ora sono arrivate anche le fiche del profilo FB di Brovarone, e così dovrò mettervi in guardia perché le sue sono fiche photoshoppate e per questo non hanno mai le mestruazioni. Usa varie tecniche, quella del controluce per mascherare i difetti della pelle. Vedrete, fate attenzione a quelle con gli occhiali da sole, anche questo è un trucco per mascherare la simmetria degli occhi, la presenza di un monociglio o la mancanza di iride. Attenzione alle illusioni ottiche create magistralmente, non è successo da tanto che una persona pensava di chattare con una ragazza dalle grandi poppe per scoprire al primo appuntamento che invece erano i figli della precedente relazione. Il Brova punterà molto sulle riprese dall’alto, un classico dell’inganno fotografico è proprio la truffa prospettica, le belle gambe affusolate avranno in realtà una circonferenza 4 volte superiore al suo giro vita. La Bice che è la più sveglia di tutte mi ha già fatto avere la passera di domani che verrà pubblicata sul profilo del Brova, prima e dopo il photoshop naturalmente. So che non è facile scoprire il trucco, ma se vedete un cielo pervinca o se la pelle di lei ha lo stesso colore della cassapanca appena restaurata della nonna, andateci piano. Nel mondo reale non sono tutte passere come Ilaria D’Amico. Attenzione quindi perché si fa presto ad essere ingannati, e per mettervi in guardia da chi spaccia o si spaccia fica senza esserlo vi riporto la testimonanzia di un operatore del mercato centrale ingannato proprio da una foto di FB “Stavo cercando un po’ di passera su FB quando mi sono imbattuto nel profilo di “Jenny ‘birichina92′ Lollipop”. Attirato dalle enormi poppe della foto usata come profilo le ho chiesto l’amicizia e poco dopo lei me l’ha accettata. Non aveva molte foto. Un unico album, però in spiaggia. Avreste dovuto vederla seduta sulla sabbia, con i suoi lunghi capelli biondi scompigliati dal vento della Mazzanta. Bellissima. Sono riuscito a strapparle un appuntamento. Io ero in buona fede, volevo solo farmi una trombata. Così ci diamo appuntamento a San Casciano, un paese che a me piace molto e dove un tizio che conosco affitta delle stanze anche per poche ore. Aspettandola alla fermata della Sita, era già duro che non si piegava. Quando lei è arrivata sono sbiancato, è stato come vivere un incubo. Jenny era del tutto uguale a quella delle foto tranne che per un particolare che le era stato aggiunto con photoshop e che ora mancava. Le braccia.”

105 commenti:

  1. sciopero dei post.

    RispondiElimina
  2. o tu ha' preso un "8" pe' un "3" o la matematica la un n'è i' su' forte. Comunque quasi metà degli utenti che dice che si stava meglio prima un gran successo un n'è. In realtà la mancanza della pagina "guestbook" rende molto più difficile la comunicazione.

    RispondiElimina
  3. o se vu' avete raggiunto ieri la vergognosa quota di 25! I' derfino gli è 'n festa, e si va peggio che gli abbonati viola a' tempi di Sinisa-Merdelio. Tutto pe' un po' di fiha!

    RispondiElimina
  4. Il nuovo format del sitone è vivace e persino piacevole, è stato studiato per aumentare i contatti di chi si vuole semplicemente informare ma anche per scoraggiare i commenti in generale, alla luce dell'invasione dei multinick e dei disfattisti ed il conseguente livello penoso che aveva toccato negli ultimi tempi nei commenti il vecchio format. L'abolizione del guest book ne è la più evidente dimostrazione.

    RispondiElimina
  5. Può darsi ma il successo di fiorentina.it era dovuto proprio al fatto che era stato il primo e, per molto tempo l'unico, a dar voce ai lettori, con tutti gli inconvenienti che questo può portare, tanto è che violanews e anche firenzeviola, pur con molta più parsimonia, li hanno imitati. Magari la situazione è scappata di mano ma cambiando linea di sicuro i contatti gli diminuiranno.

    RispondiElimina
  6. Di la non c'e più guestbook, di qua non c'è più ne una donna ne una femmina. Sempre più convinto che l'Italia è piena di Schettino, da nord a sud. (POLLOCK, passo agli insulti....ahahahah....ahahahhaa.....)......Vado alla mostra di Pollock a Milano, vediamo se lui mi sorprende.....

    RispondiElimina
  7. Parallele di calciomercato:

    Tohir, 15/11/'13 : "Messi? Ne parlerò con gli uomini di mercato, perché no?"

    Messi, 16/11/'13 "Il mio contratto non sarà mai in discussione, cifre impossibili, quasi, anche per uno sceicco".

    Branca, 17/11/'13 "Sanchez del Barca e un obiettivo plausibile".

    Tohir, 18/11/'13 "Speriamo in Dio e in Mazzarri".

    RispondiElimina
  8. Qualche tempo fa un utente (non ricordo chi), chiese quali fossero le condizioni di salute di Stefano Prizio. Poichè non posso frequentare assiduamente il blog non so se nel frattempo Jordan, come aveva promesso, ha informato in merito. Comunque, Benedetto Ferrara nel suo blog riferisce che "l'amico Stefano piano piano si sta riprendendo". A me fa piacere e naturalmente auguro a Prizio una completa e rapida guarigione.
    Sotto la sua guida Fi.it era un eccellente sito di informazione e dibattito ed i suoi articoli li trovavo ben scritti e stimolanti.
    Fino alla deriva antidellavalliana post Prandelli di una parte consistente della tifoseria, specialmente di quella che aveva funzioni di leadership, di cui Prizio stesso, forse un pò ingenuamente, si era fatto portavoce finendo per pagare, forse unico, un pesante pedaggio.

    RispondiElimina
  9. C'era una riga vericale sulla sinistra del 3 che sembrava chiuderlo, l'avevo preso per un 8! Io la pagina guestbook non l'ho mai usata, quindi non ne sento la mancanza...

    RispondiElimina
  10. Grazie Franco, il buon Jordan ci aveva informato, ma fa piacere sapere che Prizio si stia riprendendo e quindi incrociamo le dita. Si può dire tutto, ma Stefano è sempre stato coerente e senza secondi fini, l'unico tra quelli della deriva. Ma una cosa la voglio ricordare, Prizio è stato l'unico che ha avuto il coraggio di criticare, nel merito più che giustamente, Sconcerti per alcune affermazioni fatte durante una diretta. Vi lascio immaginare la reazione sproporzionata e inquietante (molto dalemiana) del suddetto evidentemente poco abituato ad essere criticato in un mondo che lo rispetta più per paura, dico io, che per unità di vedute. Quindi auguri a Prizio per un ritorno veloce perchè di gente come Prizio, difetti compresi, c'è sempre troppa penuria.

    RispondiElimina
  11. Non sono certo che nel sitone i contatti, che poi se non sbaglio sono quelli che interessano, diminuiranno. Da parte mia ad esempio addirittura potrebbero aumentare , se l'informazione non sarà più scandalistica e sarà invece più viva e dettagliata, come promette di essere. Interessante e significativa la loro richiesta agli utenti di farsi un loro blog interno, così come per dire: "Datevi un'identità unica e certa, assumetevi la responsabilità di quello che volete scrivere. "

    RispondiElimina
  12. Sul rapporto post-figa (da non intendere come depressione seguente all'orgasmo peraltro tema degno di maggiore attenzione e molto sottovalutato), meglio leggere 10 commenti originali che 100 variazioni sul tema. Non mi preoccuperei più di tanto, le cose vanno bene, mai andate meglio, combattere l'astinenza da dribbling di Cuadrado ha richiesto questa settimana una leggera cura anti-dipendenza che ha portato ad una meno assidua frequentazione, ma ha innalzato qualità esistenziale, quasi ontologica, dei commenti. E non dimentichiamoci che, tra una minaccia sconcertiana di D'Alema, le giravolte opportunistiche-machiavelliche del buon Berlusca, la ri-NAZIficazzione della Germania (purtroppo qui la fica c'entra poco) e la faccia del Giubba che emette a ripetizione suoni montoliviani e subdolamente anti-viola, anche solo aprire Internet richiede uno sforzo non indifferente.

    RispondiElimina
  13. Il punto Deyna non è tanto se tu hai o no usato il guest book, ma che togliendolo hanno reso più faticoso da parte dei visitatori l'accesso alla lettura di tutti i commenti, ed incentivato in prima battuta solo la visita delle varie notizie.

    RispondiElimina
  14. Leggo spesso lamenti sulla nulla partecipazione femminile sul sitollock, ma la cosa mi pare molto comprensibile. Infatti non si puo' dire che siano usati termini eleganti, a volte pare di essere in un osteria di campagna nel dopolavoro. A chi non piacciono le donne? Mio padre diceva che purtroppo mi aveva creato con l'emblema del sesso femminile stampato in fronte, e so che moriro' con la stesso marchio indelebile, ma se davvero si sente la necessità del gentil sesso (io si) nelle nostre discussioni, bisogna creare un ambiente diverso. Senno' si resta cosi'; e va bene, ma non chiediamoci poi perché...

    RispondiElimina
  15. Lele, non credo che sia il linguaggio a tener lontane le donne dal blog. Donne che a scurrilità rivaleggiano alla grande sia su internet che in giro. Il discorso, semmai, è che qui si parla di pallone a un certo livello e magari la cosa non interessa. Comunque, visto che qui vi manca un po' la passera...

    RispondiElimina
  16. Stefano su quella diretta con le ossa rotte è uscito Prizio, e a ragione, non conoscendo a monte il busiliss hai una visione parziale di quello che è successo, con questo auguro a Prizio ogni bene anche se un briciolo di umiltà in più lo avrebbe portato molto più in alto di quanto non sia riuscito ad arrivare fino ad adesso. E' il suo carattere, prendere o lasciare.

    RispondiElimina
  17. Ah ah, Foco, comunque la mia non é una certezza ma un'ipotesi diciamo una mia convinzione. Tuttavia credo che ci siano donne ben in grado di intervenire qui, visto che non é necessario esser eruditi in tattica per farlo. Allo stadio ce ne sono tantissime e non vedo perché non potrebbero dare il loro contributo qui.

    RispondiElimina
  18. Cliccavi su "commenti" e te li leggevi tutti ( quelli che ti interessavano ovviamente) senza passare attraverso le notizie, a partire da quelle che avevi già letto o che non ti interessavano.

    RispondiElimina
  19. Che senso ha un Blog se non puoi interagire, commentare? Spiegamelo Chiari, per favore, ché io non l'ho capito. Che senso ha, inoltre, vedere che ci sono migliaia di utenti online quando i commenti si contano sulle dita di una mano? Boh, contenti loro, avranno fatto i loro calcoli, ma gli utenti no sicuramente. E non è solo una questione di cambio di abitudine, ora ti infili in un labirinto dove è impossibile ritrovare riferimenti con utenti vecchi e/o preferiti. A me sinceramente sembra un buco nell'acqua se non rimettono il 'guestbook' e non ci vado più nemmeno a curiosare come prima.

    RispondiElimina
  20. Ma era diviso per utente [tipo, tutti i commenti di X in ordine cronologico], o sparsi? In questo caso, non ne vedo l'utilità...

    RispondiElimina
  21. Erano in ordine cronologico, Deyna. Cliccavi e ti si aprivano le pagine dei commenti, sotto ognuno dei quali era riportato 'Commento alla notizia' da dove potevi risalire alla notizia dalla quale venivano originati. Mi domando: ma come facevi a commentare, solo partendo dalle Pagelle?

    RispondiElimina
  22. Ne sarei felicissimo, anche se Pollock dovrebbe, nel caso, trattarmi così :

    RispondiElimina
  23. Certo Stefano hai ragione, tu che vorresti interagire in modo pulito e riconoscibile.Potrai continuare a farlo, chi te lo vieta? Il punto è che è stata resa meno immediatamente visibile e quindi meno facile la vita di coloro che volevano interagire solo per gettare fango e facendolo in modo sporco. Io vado, se vedo una notizia interessante la visito, e poi do un'occhiata anche ai commenti.

    RispondiElimina
  24. Quindi uno doveva scorrere paginate di commenti, a che scopo? Avrei capito ci fosse stata la maniera di radunare i commenti di ogni utente che interessa, ma così non ne vedo l'utilità...Come facevo a commentare? Leggevo la notizia, e se mi interessava la commentavo, tutto qua.

    RispondiElimina
  25. Sto pensando al Colonnello, che se vuole trovare qualche scritto del suo "amico" GAT deve visitare tutte le notizie del sitone. Ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah!!!

    RispondiElimina
  26. Sono il Gonfia, Chiari. I Blog creati dagli utenti non danno la possibilità di commentare, non so dove tu l'abbia vista, o sono io che non la trovo. E sinceramente, al momento, non ne vedo uno degno di lettura.

    RispondiElimina
  27. Certo Deyna, la possibilità di radunare i commenti di ogni singolo utente sarebbe stata anche meglio, ed ora viene offerta per chi si fa un blog interno. Resta il fatto che prima potevi accedere solo ai commenti bypassando le notizie, quindi se volevi cercare, che so , il GAT ( eh eh eh), tutto era più rapido.

    RispondiElimina
  28. Come potete vedere dall'atteggiamento discinto e dall'occhio malizioso, questo è un esemplare di scopaiola.

    RispondiElimina
  29. Guarda bene nelle notizie, Gonfia, ce n'è una che offre la possibilità di aprirsi un blog nel sitone. Finora i blog sono pochi e senza successo.

    RispondiElimina
  30. Un po' di figa qua?

    http://www.youtube.com/watch?v=YScK5mRkHw8

    RispondiElimina
  31. Allora tu commentavi la notizia e non i commenti. E' stato quindi casuale che ti sei imbattuto spesso e volentieri nel Gat. Lo scorrere dei commenti era molto semplice e veloce, al contrario di quello che ti immagini, Deyna. In pochi minuti avevi sotto gli occhi tutto quello che era successo nella giornata. Per me era indispensabile per farmi un'idea, per postare o meno. Comunque ormai sembra che sia andata questa possibilità.

    RispondiElimina
  32. Chiari, allora non mi sono spiegato. Ci sono andato sui vari Blog, ma all'interno di essi non c'è l'opzione commenta. L'hai trovata? Io no.

    RispondiElimina
  33. Piacerebbe tanto anche a me un po' di presenza femminile qui sul blog, ieri il cheesecake mi è venuto un po' sbricioloso in fondo

    RispondiElimina
  34. Infatti, Gonfia, ho scritto che finora tutti non hanno successo. Non vedo commenti anche se, guarda bene, sono previsti. Forse bisogna registrarsi.

    RispondiElimina
  35. C'è scritto 'commenti: 0' in tutti e non sono previsti, Chiari, non mi piace tanto contraddire ma, al momento, è così. C'è l'opzione 'condividi' per Facebook, Twitter e Google plus, e basta.

    RispondiElimina
  36. Se c'è scritto "commenti" , come c'è scritto, vuol dire che in qualche modo li hanno previsti. Altrimenti perché scriverlo?

    RispondiElimina
  37. Mazzarri come allenatore si sente unico, da calciatore si sentiva Antognoni. Non è un po' megalomane il ragazzo?

    RispondiElimina
  38. Anche qualche ricetta non mi sarebbe sgradita

    RispondiElimina
  39. Mazzarri ha grandi, visibili, palesi problemi di autostima.

    RispondiElimina
  40. Guarda caro che o hai messo poco burro oppure l'hai lasciato poco in frigo. Ah, benedetta gioventù.

    RispondiElimina
  41. Beh, in effetti è unico, non ne vedo altri in A che abbiano fatto quella gavetta, con i suoi risultati. Spero che Tohir non lo accontenti troppo sul mercato, sennò son cazzi.

    RispondiElimina
  42. Mah Chiari, va detto che quando era in Primavera tutti a Firenze lo vedevamo (e volevamo anche) come erede di Giancarlo ed in effetti era molto bravo. Poi si perso credo anche per infortuni vari. Come allenatore é il Mou denoantri, con carattere spiccato, spigoloso, lamentoso che lo pone tra gli odiosi, ma le sue capacità sono indubbie. Possono dire cio' che vogliono di lui, ma sulla sua valutazione una cosa é certa e oggettiva: ha tratto lo stramassimo da ogni singlolo e rosa avuta a disposizione, Poi il suo calcio puo' garbare o meno, ma i fatti indiscutibili son quelli.

    RispondiElimina
  43. Una tv privata dava le partite della Primavera all'epoca, mi pare la domenica mattina...Ricordo un Mazzarri molto tecnico, che imitava palesemente Antonio pur non avendone l'eleganza. Aveva però un bel controllo, e lancio e tiro da fuori da paura, anche su punizione, se non erro. A Empoli mi sembra giocasse bene, non so perché non abbia sfondato, in una buona serie A ci stava tutto.

    RispondiElimina
  44. Sono d'accordo con Gonfia, senza nulla togliere a Mazzarri. Chi si loda si imbroda. Lo lasci dire agli altri quello che vale.

    RispondiElimina
  45. Non volevo mettere in discussione il suo valore, caro Lele, ma solo il suo auto incensarsi.

    RispondiElimina
  46. Bravo sì, ma devono dirlo gli altri, non se lo deve dire lui, così è segno di insicurezza o di megalomania.

    RispondiElimina
  47. Qualche volta andavo anche al Miltare la mattina in effetti gli somigliava in campo e la capigliatura se la faceva uguale apposta, ma c'era da capirlo aveva 18 anni...Era bravo davvero, anche se Antonio era un'altra galassia ovvio. Credo che farà molto bene, purtroppo, con Thohir, é il coach che non richiede giocatori carissimi, ma funzionali. Autoincensarsi, Chiari, non va bene, ma bisogna vedere come é uscita la frase e da che contesto. Poi lui non ha il carattere di Montella, se lo stuzzicano risponde piccato. Pure Benitez, uomo calmissimo e misurato, tirato in ballo in polemica da Conte (...se il Napoli non vince lo scudetto ha fallito), lui ha risposto che non doveva rispondere di niente se non vince che il suo curriculum parla per lui.

    RispondiElimina
  48. Lele, non avendo potuto conoscerlo quando era ragazzino, ignoro i motivi della sua mancata consacrazione da speranza a campione, però in anni recenti l'ho sentito pronunciarsi sulla questione, e mi pare avesse parlato con toni rancorosi di una Fiorentina che non ha creduto in lui. Certo, infortuni o sfiga di non trovarsi nel posto giusto al momento giusto possono frenare chiunque, ma tra l'essere erede designato di Antonio e passare una carriera tra Serie B e C, quante responsabilità potrà avere la Fiorentina? Un 10%?

    RispondiElimina
  49. Probabilmente la seconda!

    RispondiElimina
  50. Piuttosto sono abbastanza misteriose le mosse del nostro DS per il mercato invernale. Personalmente penso che davanti col Mario, Rossi, Matos e Rebic siamo a posto, punte esterne, centrocampo pure quindi resta la difesa, che a differenza delle altre linee, é molto migliorabile. All'infuori di Gonzalo, da destra a sinistra abbiamo buoni giocatori ma niente piu', fanno una gran partita, poi qualche cagata che ci costa gol, Sicuramente lo sanno e hanno già operato in tal senso, ma non essendo in Italia, non ho indizi. Qualcuno sa qualcosa?

    RispondiElimina
  51. Nulla di grave, in effetti, Lele, penso solo che sia meglio che siano gli altri a dirlo.

    RispondiElimina
  52. Con Sopra, sono d'accordo.

    RispondiElimina
  53. Se ci riesci o se ne vedi, dimmelo, che vado a leggerli.

    RispondiElimina
  54. L'ho detto subito, finora non ce n'è. Ce solo la parola "commenti". D'altra parte un blog che non preveda commenti è un non senso. Staremo a vedere.

    RispondiElimina
  55. Ok, è quello che sostengo anch'io. Per ora è così.

    RispondiElimina
  56. Ce sta per c'è.

    RispondiElimina
  57. bello il saluto romano di Diego. sotto sotto sarà un buon balilla, alla fin fine....

    RispondiElimina
  58. Ovviamente mi riferisco al secondo ce.

    RispondiElimina
  59. Lele, un grande pregio di Pradé è di saper lavorare a fari spenti, depistando e non dando il minimo indizio su chi intende puntare.
    La conseguenza è che i mass media sparano nomi a casaccio, come è capitato per il capitano dello Steaua (affare già fatto, secondo molti, fino a che Danielone nostro ha dichiarato apertamente "di Bourceanu non ce ne può fregar di meno").
    Adesso si parla soprattutto di Lodi e Jorginho, ma non so quanto siano vere queste voci: Lodi viene tirato fuori perché a Genova è ai margini della squadra e con Montella a Catania fece benissimo (a lui e al suo procuratore queste voci fanno molto comodo), Jorginho perché è stato molto seguito e, forse, abbiamo una qualche prelazione su di lui. Sembra comunque che si punti a un centrocampista, dando per le cessioni di alcuni giocatori, in prestito per lo più (Wolski, Bakic), ma anche a titolo definitivo (Olivera, se qualcuno se lo prende).
    Anche secondo me ciò che servirebbe maggiormente è un difensore, anche considerando l'infortunio di Hegazy, ma prenderne uno veramente forte a gennaio non mi sembra molto facile: viene in mente Musacchio, visto che abbiamo un ottimo rapporto col Villareal, ma dubito che una squadra in lotta per un posto in Champion's si privi di uno dei suoi migliori elementi.
    Qualche giorno fa ho letto persino un articolo su un interesse per Vidic, pensa te.

    RispondiElimina
  60. Io penso che Musacchio alla fine arrivi, spero già a gennaio. La collaborazione col Villarreal è destinata a durare. Lui mi piacerebbe molto, anche se non è quella figura di centrale-corazziere che ci immaginiamo per la nostra difesa. Però è molto concentrato, sa marcare, anticipa, e gioca a calcio. Il centrocampista arriverà credo, ma non ho proprio idea di chi sarà, anche se penso a uno più di sostanza che a un vice-Pizarro, più probabile per giugno. Un simil-Naingollan, insomma. Si parla molto di Onazi, per cui Montella pare straveda, ma qui entriamo nel territorio di Lele...

    RispondiElimina
  61. Musacchio penso anch'io che possa arrivare, Deyna, ma dubito già a gennaio. Discorso simile per Onazi (idolo dei tifosi della Lazio che non sanno che è di colore, a loro piace il suono del cognome...)
    A gennaio, se - cpme sembra - verrà tagliato Iakovenko, potrebbe arrivare un altro attaccante (magari non un altro attaccante esterno - seconda punta, ma un vero centravanti di riserva).

    RispondiElimina
  62. Non amo molto star dietro al mercato quando mancano mesi alla riapertura, anche perchè ogni 100 nomi sparati dalla stampa 101 si rivelano scazzati. Mi resta difficile anche fare previsioni sui ruoli di eventuali arrivi di gennaio: l'ultimo giorno di agosto Montella disse che vedeva prioritario un vice-Pizarro, mentre io vedevo prioritario un vice-Gomez. Il primo scorcio di calcio giocato invece mi ha portato a mettere in cima alle priorità un difensore centrale vice-nessuno (nel senso che servirebbe un titolare, forte di testa oltre che di piede), sarei curioso di sapere se anche Montella nel frattempo è confluito su tale avviso o se è rimasto dello stesso pensiero di agosto. Tre "acquistoni" comunque li vedo difficili, dato che un mesetto fa Cicognigni ha parlato di budget sforato, sia quello per l'acquisto dei cartellini (e mi pare si stia pure cercando di acquistare anche l'altra metà di Cuadrado...) che quello del monte-ingaggi, sempre che io non abbia capito male.

    RispondiElimina
  63. Ecco Anto, quando si comincio' a parlare di Gomez e Ambrosini un procuratore mi disse che erano già conclusi, e lo stesso aggiunse che stavano puntando su Vidic, in scadenza. Poi si fece male...

    RispondiElimina
  64. Leo, ti rispondo in ritardo. Ma io ho poco rispetto per i giornalisti prezzolati e, non essendo nel business, giudico liberamente persone ed opinioni. Prizio, disse senza forse nemmeno volerlo una verità sacrosanta sul personaggio in questione, poi che certe cose non si possono dire perchè si va incontro a guai è un altro conto.

    RispondiElimina
  65. Tanto per scoraggiare qualche troietta che si azzardasse a postare su un sito di soli uomini, i quali vogliono quardarsi in pace foto di maiale e discutere ad altissimo livello di calcio, sport di cui non capirà mai un cazzo chi mai ha sferrato una pedata a un pallone (= femmine, Zazà, Schreber), voglio evocare un aneddoto della vita del Marchese Martelloni. Rebecca (la prima moglie: non ci posso far niente, così si chiamava): "Tanto lo so, che vorresti ammazzarmi". Lui: "Tesoro, non mi permetterei mai di ammazzarti prima di averti violentata".

    RispondiElimina
  66. Per esempio a questa non ci credo:

    http://www.violanews.com/calciomercato/contatti-per-ramirez-fiorentina-in-pole-20131118/

    RispondiElimina
  67. Ma... stasera c'è Italia - Nigeria! Novanta minuti di passione (ma spero di meno), sarò spettatore nervosissimo, mi guarderò la partita controllando che Pepito non si faccia male.

    RispondiElimina
  68. Attraverso Violachannel.tv, ACF Fiorentina comunica che in data odierna Mario Gomez è stato sottoposto ad accertamenti diagnostici e visita ortopedica , eseguiti dal Dr Francesco Giron, il quale ha confermato la completa guarigione della lesione di II grado del legamento collaterale mediale del ginocchio destro. L’atleta pertanto riprenderà in maniera graduale gli allenamenti con la squadra.



    L’appuntamento per rivedere Super Mario con il resto dei compagni è fissato per domani. Ora la convocazione per la prossima trasferta di Udine in campionato non è più un sogno.

    RispondiElimina
  69. Prendo lunghe distanze da questo commento.

    RispondiElimina
  70. LELE, le tue "lunghe distanze" (dalle affermazioni di BLIMP) sono come quelle che non fanno rispettare gli arbitri in Italia? Stai a regge' er gioco a POLLOCK......

    RispondiElimina
  71. un c'ho capito nulla, e son tardo, io...

    RispondiElimina
  72. Distanze africane... Rebecca è precocemente invecchiata ed era bellissima, l'ho incrociata per strada du' settimane fa. Dieci anni col Marchese valgono cinquanta con uno normale, venti con me.

    RispondiElimina
  73. Chiari, a correzione da quanto da me affermato, sui Blog del sitone si può scrivere cliccando sulla @ in basso a destra, usando quindi gli indirizzi e-mail.

    RispondiElimina
  74. E ora un aggiornamento per AntoineRouge: l'ultimo Polanski è un capo di lavoro, come dicono dalle parti dello Schreber. Impianto teatrale e primi piani scavanti (La fanciulla e la morte, Carnage, anche Macbeth, in Chiantown erano grandangolari e wellesiani), attore muto preso alla nuca con effetti rétro di cinema classico sempre stati suoi, rovesciamenti dialettici per saturazione, fotografia suprema. E adesso qualcosa per Zazà e lo Schreber, da una lettera di Goethe a Sulpiz Boisserée del 1818: "Chi non sapeva guardare, ha cominciato a vaneggiare". Che trovino il loro falegname Zimmer, entrambi!

    RispondiElimina
  75. Chinatown, qua sotto.

    RispondiElimina
  76. E ora un aggiornamento per Zazà, da Lowry, con il suo "Sotto il vulcano": Per l’amor di Dio, Yvonne, ritorna a me, ascoltami, è un grido di pianto, torna a me Yvonne, non fosse altro che per un giorno soltanto…». Dedicato a Prandelli e Lajic.

    RispondiElimina
  77. E' quello che immaginavo, Gonfia, altrimenti sarebbero stati blog assurdi.

    RispondiElimina
  78. Renzi prende più voti di D'Alema, solo a Roma non riesce a sfondare. Chissà perché?

    RispondiElimina
  79. Questo è solo un aperitivo, perché hanno votato solo gli iscritti. L'otto dicembre sfonderà anche a Roma.

    RispondiElimina
  80. Stefano mi sa che ti sei perso tutta la discussione e il degenero successivo, credimi, ha torto Prizio, anche sulle considerazioni alla persona.

    RispondiElimina
  81. Dietro non siamo all'altezza, a centrocampo siamo lenti come la diarrea ma quei due insieme davanti fanno cose sfiziose.

    RispondiElimina
  82. Italia discreta finchè si va piano, poi gli altri comnciano a correre a cala la sera. Il solito Pasqual fenomeno di testa (anche se una spintarella la piglia ma saltando a cece davanti sembra faccia apposta per farsele dare) ed anche Ogbonna è un bel marcatore, arriva due mesi dopo su quel cross. Per fare segnare uno al volo da lì bisogna mettersi d'impegno, anche se l'attaccante è bravo. Se in porta era Neto era poi colpa sua, sul suo palo! Invece, anche qui, il portiere è quello che c'entra meno.

    RispondiElimina
  83. Giaccherini che fa il rifinitore e Diamanti in panca. Come gli garba a questo cambiare i ruoli naturali...e Candreva che fa l'interno?Mah!

    RispondiElimina
  84. Vedendo Ranocchia ed Ogbonna, sono contento sei nostri difensori.

    RispondiElimina
  85. Pirlo è il più grande centrocampista italiano degli ultimi vent'anni.

    RispondiElimina
  86. Con un'altra testa lo sarebbe stato De Rossi, molto più completo. Comunque allargherei il primato agli ultimi 30 anni, anche per mancanza di concorrenza.

    RispondiElimina
  87. Trenta non posso, c'era Antognoni.

    RispondiElimina
  88. Complimenti ad Allegri e Galliani che l'hanno lasciato andare a vincere gli scudetti altrove a parametro 0, ritenendolo finito 2 anni fa.

    RispondiElimina
  89. Il miglior Antonio ce l'ha stroncato Pellegrini nell'84, dopo non era più lui, anche se ancora forte...

    RispondiElimina
  90. Se vuole attuare quello schieramento, col trequartista, Diamanti é imprescindibile. Giocatore fantastico, se giocasse in una strisciata sai le lusinghe...

    RispondiElimina
  91. Parolo invece non mi è dispiaciuto.

    RispondiElimina
  92. Aldilà dell'inutilità della partita, ci sono diversi spunti da prendere. Il primo è che dietro faremo fatica a trovare quattro centrali di livello, Ranocchia, checché ne dica il GAT, è scarso sia tecnicamente che mentalmente, Ogbonna è sopravvalutato oltremodo. A centrocampo senza De Rossi o Pirlo siamo lenti e fragili. Montolivo ha sempre mezzo secondo di ritardo e mezzo metro di difetto nei passaggi. Per fortuna, però, abbiamo i due sopramenzionati che offrono ancora garanzie tecniche e di solidità. Parolo non mi è dispiaciuto ma non credo che andrà in Brasile, dove DEVE andare Diamanti, una delle poche possibilità di cambiare le partite dalla panchina che abbiamo. Davanti Balotelli, secondo me, ha fatto una partita enorme per mole di lavoro e percentale di cose giuste. È una testa di cazzo siderale, ma ha una tale quantità di classe e di potenza che io non ho visto mai in un centravanti della nazionale. Oggi era immarcabile, cosa che gli succede spesso quando non gli si fulmina il neurone. Rossi è quello della Fiorentina, cioè un attaccante di valore assoluto per tecnica e letalità. Mi dispiace per Cerci che in nazionale è troppo timido, ma che meriterebbe per potenzialità il mondiale.

    RispondiElimina
  93. Questo Parolo io lo porterei Foco, in mezzo al campo ha più vitalità dei vari Montolivo, Motta e Poli.

    RispondiElimina
  94. Beh, Deyna, dopo Pellegrini Antognoni è finito, era finito anche senza Agroppi che ha distrutto anche le ultime scintille del campione, in maniera vergognose, da pesciaiolo piombinese qual è, ma erano le ultime scintille. Ancora forte è tornato dopo Martina, forse fai confusione con quello, tanto che ha fatto un ottimo mondiale ed una altro anno e mezzo a grandi livelli, appunto prima di Pellegrini.

    RispondiElimina
  95. I problemi li vedo dietro. Ranocchia e Bonucci son boni solo per il GAT, Ogbonna mi sembra un mediocre, con bel fisico ma distrazioni frequenti. Di terzini ce n'è millanta, tutti paoli trentotto, un se ne fa uno bono davvero, tanto che gioca Pasqual. Portieri discreti ma nulla più rispetto a Buffon quando era vero. Nel mezzo non siam malissimo se poi il Giubba si ricorda di Aquilani (e se lui è in condizioni top al momento giusto). Parolo non è dispiaciuto nemmeno a me, ha tanta corsa in più rispetto agli altri. Ottimo Diamanti e non male nemmeno Cerci. Giaccherini antiestetico, ma utile.Insomma tutto dipende dal testa matta, perchè Pepito, Osvaldo e compagnia quel che danno si sa, ma lui è un terno al lotto, o ti porta in Paradiso o ti sprofonda nel buio dell'inferno.

    RispondiElimina
  96. Anche io, Chiari, ma mi sembra che i giochi siano fatti,ormai.

    RispondiElimina
  97. Balotelli, se azzecca un mesetto senza che gli svalvoli il portapranzo, può lasciare un segno grande sul mondiale. Per dotazione fisico-tecnica è uno dei primi cinque al mondo. Ha un repertorio praticamente infinito e una serie di skills che non sono mai fini a se stesse, stasera ha fatto una cosa in palleggio che se avesse appena angolato la castagna, sarebbe entrata nella leggenda. Credo che un mese dall'altra parte del mondo gli farà bene, perché secondo me è uno stronzo anche perché è circondato da stronzi. Con Rossi parlano la stessa lingua tecnica e l'umiltà di Pepito può essergli benefica.

    RispondiElimina
  98. Dopo la Spagna in Europa veniamo, abbastanza staccati, noi, poi Germania e Portogallo di Ronaldo (se si qualifica). In Sudamerica, Brasile, Uruguay, Argentina, Colombia più o meno in questo ordine e comunque con distanze minime.


    Montolivo in un paese normale farebbe fatica a conquistarsi un posto in rosa, prima di lui, Pirlo, De Rossi, Motta, Verratti, Aquilani, Poli, Parolo, Marchisio e forse dimentico qualcuno. Poi bisogna vedere come si considerano Florenzi e Diamanti che sono centrocampisti offensivi.

    RispondiElimina