.

.

mercoledì 20 novembre 2013

La Graziella

Firenze è città da vivere a piedi o al limite in bicicletta, come fa Ambrosini, si fa moto senza bisogno del casco, per me è uno strazio solo perché bisogna usare il campanello, quando chi mi conosce sa benissimo che amo bussare. Non è certo per fare un piacere a me ma anche a “tressette” si bussa e non si suona il campanello. Con la bicicletta i pensieri vanno a spasso d’uomo, anche in città dove non c’è un duomo, l’aria in faccia quando si fa frizzante ricorda il lambrusco. La bicicletta è così silenziosa che non copre nemmeno il rumore dei pensieri, che tra il lusco e il brusco percorrono non tanto strade condivisibili ma piste ciclabili. Certe riflessioni profonde come buche s’Interrompono alcune volte davanti alla bellezza del paesaggio o a fiche di passaggio, altre davanti a barriere architettoniche. Le cossiddette donne da marciapiede. Pedalando insieme ai dubbi illumino i Lungarni, la dinamo non è solo quella di Kiev. La bicicletta a differenza del calcio ti costringe a usare la moviola per vedere le azioni più belle della città a rallentatore, spesso un bene, delle volte però ti costringe a vedere meglio anche le persone che camminano e che mostrano tutta la cattiveria di chi non da la precedenza nemmeno sul marciapiede. Allora penso che persone senza cuore così non saranno mai donatrici di organi per un trapianto. In bicicletta solitamente fischietti pur non avendo i cartellini gialli in tasca. Quando non lo fai è solo perché ti girano le palle per via delle bollette da pagare. Ieri mi è arrivata anche la bolletta di Frate Indovino. Cosa volete che faccia? La pago, altrimenti mi staccano anche il calendario. Non c’è solo il Colonnello a cantare, la bicicletta è un mezzo che ispira parecchio, specie quando imbocco Borgo Tegolaio contromano “ Dieci ragazze per me posson bastare...  Dieci ragazze per me, devo dimenticare... Laura non c'è, è andata via, Laura non è più cosa mia... Nove ragazze per me posson bastare…”. Non so se è meglio quando canto o quando penso, il rumore del rotolamento dei pensieri dipende dal tipo di superficie, quando trovo la pietra serena allora penso che quello che ha inventato la prima ruota era un idiota. Perché è quello che ha inventato l’altra che era un genio. Come chi ha inventato le cosce, due devono essere, con la loro superficie bella liscia dove i pensieri rotolano cadendo sul duro di pensieri sempre più turgidi. Chi ha inventato i freni  invece di fatto ha condannato i calzolai alla chiusura. Nessuno risuola più le scarpe anche perché su Zalando non paghi nemmeno le spese di spedizione. E’ la settimana del ritorno di Mario Gomez, e anche se non è ancora in gruppo penso a coloro che invece lo sono con la bicicletta, occupano l’intera carreggiata e rompono i coglioni. In bicicletta la salita è antipatica come Guidolin, l’infortunio di Gomez però è ormai in discesa, superato, allargare il braccio infatti non è come nel calcio che ti fischiano il rigore, serve, è l’equivalente della freccia. Nel calcio il palo è la dannazione più grande, il quasi gol, un no detto quando il cinci è bello ritto, con la bicicletta è essenziale per allucchettarcela. Quando piove c’è la cyclette mentre nel calcio non vengono mai a giocarti le partite in camera, l’unica cosa in comune è che stai a sedere sul duro. La Graziella è la bicicletta dei sogni, soprattutto quando è nuda, e allora dedico al Sopravvissuto l’ultimo raduno di Grazielle nude.

85 commenti:

  1. Speravo che la Francia venisse eliminata.

    RispondiElimina
  2. Ronaldo finalmente decisivo anche in nazionale. Miha lascia la Serbia e va ufficialmente alla Samp: Zazà ha sperato fino all'ultimo che ciò non avvenisse, ha spiato ansiosamente il cader del petalo oscillante nell'aria fra vita e morte (cfr. lettera di Novalis a Wilhelmine von Thummel: purtoppo con questa tastiera ostrogota non riesco a trovare l'umlaut), e infine Sinisa glielo ha buttato in culo d'impeto (completerà la sodomizzazione Supermario al suo rientro).

    RispondiElimina
  3. Troppi interessi in ballo, Colonnello, e troppo esposta alla corruzione l'Ucraina per non nutrire sospetti sulla partita di ieri, il 2 a 0 dell'andata a loro è servito solo per ottenere di più.
    Ricordo una partita, Francia-Croazia (squadra rivelazione del torneo), semifinale dei mondiali francesi del 98, allora vivevo in Costa Rica, ne anticipai non solo l'esito ma anche lo svolgimento, incluso il momento del definitivo vantaggio francese ( lo pronosticai a 15 minuti dalla fine, avvenne a 20) . I ticos mi presero per uno stregone, eh eh eh.

    RispondiElimina
  4. A proposito,Colonnello, come vanno i commenti nel sitone?

    RispondiElimina
  5. La Cancellieri resta perché, spiega Letta, essa è fisicamente il governo (non so se vi rendete conto di come siamo messi, allora...). E poi perché se i 5 stelle dicono che piove e in effetti piove sarebbe "irresponsabile" non dire che c'è il sole. Ste stronzahe e ste balle possono funzionare (e hanno sempre funzionato) da noi, finché la pentola non scoppia ma i tedeschi ne hanno già piene le palle ed è questo che deve davvero preoccuparci.

    RispondiElimina
  6. Io sono d'accordo con te, ed anche se lo dicono i 5 stelle, eh eh eh.

    RispondiElimina
  7. In ogni caso Konopljanka è forte. Io ve lo dissi un anno e mezzo fa e voi tutti a ridere. Nel frattempo è diventato il miglior calciatore ucraino e se ce lo avessimo al posto di Jakovenko sarebbe scudetto sicuro, eh eh eh.

    RispondiElimina
  8. ü = Alt129, Ü = Alt0220, Colonnello, sulla mia tastiera di campagna.

    RispondiElimina
  9. Io non credo proprio di aver riso perché il giocatore mi piace assai. Dissi anche che mi ricordava Onischenko. Chiari, quando non sono su un Mac e, per di più, sono all'estero, è una tragedia: io sono e sempre resterò un pre-informatico.

    RispondiElimina
  10. Le indicazioni te le ha date Gonfia. Io in campo informatico sono, al massimo, al tuo livello.

    RispondiElimina
  11. Nessuna corruzione, Chiari, la Francia é passata solo per l'inconsistenza ucraina, squadra modestissima. Infatti se é vero che il secondo gol é da annullare, ce n'era uno poco prima valido cancellato per fuorigioco inesistente Hanno avuto il merito di entrare in campo come se la partita fosse solo un tempo e hanno messo gli avversari in clinch. Oh guarda piu' che calcio sembrava rugby, lo spettacolo era un Parc strapieno a vociare ripetutamente la marsigliese durante il match.( si puo' dir tutto dei francesi, ma quando c'é di mezzo la Patrie...) Il modesto Deschamps ha lasciato incredibilmente fuori Giroud e ha preferito la foca Valbuena a Nasri, scelta da camicia di forza. Pur con un Pogba trotterellante in mezzo al campo, va al mondiale senza grandi acuti ma se continua cosi', ci staranno pochino. Buono, anche se sopra le righe, Debuchy

    RispondiElimina
  12. Eppure, Lele, i media francesi parlano di un grande Pogba (non ho visto il match).

    RispondiElimina
  13. Sul piano tecnico ed ambientale la tua analisi non fa una grinza, Lele, la differenza tra le due squadre c'è e non è di poco conto.
    Io ho parlato di sospetti, e quelli per me restano, tanto più legati al fatto che ribaltare un doppio svantaggio comporta la necessità di fare tre gol senza assolutamente subirne uno.

    RispondiElimina
  14. In effetti la vittoria italiana ai mondiali 2006 - oltre al resto, naturalmente - fu frutto di corruzione degli ucraini.

    RispondiElimina
  15. BLIMP, Onischenko sa tutto, Nomen omen. POLLOCK, per osmosi sono andato a guardare la famosa cover e interno di Baisicol Reis (con il Dorf' che non capisce una mazza lo scrivo come si pronuncia), meglio; bella la foto, immagino ci siano Grazia, Graziella e Grazie ar cazzo... ma hai dimostrato poca tenuta, alla fin fine 5 o 6 giorni di mio stalkeraggio e hai mollato la foto. Mi hai ricordato Guido (il mio amico pilota, che soffre nei luoghi stretti, chiusi..un controsenso vivente, alla fine) il quale in ascensore divenne tutto sudato, aveva crisi(?), non gli dicevamo di stare tranquillo, quei 16 piani sarebbero terminati presto ma lui gelò tutti, annunciando la tragedia...disse "Io mollo, ragazzi, basta!"...e mollò. Fu la fine per molti, la puzza inondò tutto e quell'attacco chimico fu rivendicato da Osama Bin Laden. Hai mollato anche te, POLLOCK, bene. Grandioso Sinisa, ha portato la barca in alto mare, ora la molla (pure lui...) e prende il canotto zavorrato sampdoriano (3 punti sicuri anche al ritorno). Sinisa torna in Italia, si possa libare e soddisfare lo stomaco, un figliol prodigo, eccolo, via a preparare il vitello toRnato. La Francia: oramai è la Juve d'Europa, due indizi fanno una prova ma tre...tre...Giusto quel che ha scritto l'utente di twitter "Benzema era così in fuorigioco che era in Belgio, durante l'azione del gol". Portogallo: un Cristiano Ronaldo così preannuncia problemi per la coppia simil-sudamericana del Sitollock...Quello prende il pallone d'oro, quello scalza un argentino...aaargh..!!! Jordan a falsificare atto di nascita di CR9, sembrerà nato da una argentina e da un orango tango, specializzato nel ballo argentino, oppure una argentina con un gibbone (avo del Giubba)...o addirittura- viste performance del portoghese- potrebbe essere nato da una argentina e da un primate, uno da Guinness dei Primati. Ah! No, quello è Balotelli...

    RispondiElimina
  16. Il mio approccio era il tuo, ma non ci ho visto nulla di strano. L'unico errore dell'arbitro, che per me ha fatto bene in un casino infernale e coi francesi che simulavano di tutto, forse é la mancata espulsione di Debuchy (che vedrei bene da noi) per somma di ammonizioni sul 2 a 0 a venticinque dalla fine, ma se voleva esser casalingo non avrebbe annullato un secondo gol buono il che lo mette al riparo da sospetti.
    L'Ucraina non era comprata e lo testimonia un salvataggio francese sulla linea a portiere battuto allo scadere del primo tempo.
    Pogba, Colonnello, che considero un grandissimo, é sulla cresta dell'onda e viene esaltato sempre e comunque, pure ieri dal commentatore francese, ma forse la posizione centrale che in casa rube é di Pirlo, forse perché correvano per lui, non so, ma non ha fatto nulla di particolare, Per spiegarti meglio, una prestazione alla montolivo.

    RispondiElimina
  17. In effetti la vittoria italiana ai mondiali 2006 - oltre al resto, naturalmente - fu frutto di corruzione degli ucraini. Ho visto la fase finale della partita al Parc più la sintesi, e se è vero che sul gol Benzema era un paio di metri avanti rispetto alla linea del fuorigioco, nell'azione del gol annullatogli in precedenza era un paio di metri indietro, così le due cose si compensano. Ho visto una Francia arrembante anche nel finale, in trance agonistica, spinta dal pubblico a schiacciare gli ucraini nella loro metà campo. Mi son visto partite spezzettate, ieri: il finale di Sud Africa-Spagna, con le Furie Rosse battute in amichevole, dal gioco stucchevole e lento; il secondo tempo di Svezia-Portogallo, con due prodezze di Ibra e le risposte di C. Ronaldo in contropiede; il finale appunto di Francia-Ucraina. Ho piacere che il Portogallo sia approdato in Brasile, perché è una squadra latina e una possibile avversaria difficile in più per l'italia, e per vedere cosa saprà fare C. Ronaldo in un Mondiale, se finalmente sarà la figura di un grande torneo per nazionali, o no. Io dò pochissima importanza al Pallone d'Oro, ma quest'anno lo vincerà lui, Messi è stato troppo condizionato dagli infortuni [bel mi Guardiola, lo stanno gestendo in maniera scellerata, e sono preoccupatissimo per il Mondiale]. Il sorpasso è però bel lungi dall'essere avvenuto, Messi è troppo più completo, di un'altra categoria. Anche se pure lui deve consacrarsi, ancora, ad un Mondiale, per affiancare i Grandissimi della Storia del Calcio.

    RispondiElimina
  18. Non solo ho dimostrato poca tenuta, oggi è solo la 1° puntata. Ti dedicherò una serie.

    RispondiElimina
  19. Sì, perché se non li avessimo corrotti non avremmo mai battuto quello squadrone schiacciasassi.

    RispondiElimina
  20. Ero paradossale, nemmeno la Francia attuale ha bisogno di comprarli, sono anche più deboli di allora. All'andata penso che i galletti siano incappati in un'orrenda prestazione, tutto lì.

    RispondiElimina
  21. In effetti, Lele, la partita è stata piacevole e tutti si sono impegnati, ma la "gestione" del punteggio non è necessariamente in contrasto con la piacevolezza e con l'impegno. Se l'Ucraina avesse segnato ci sarebbe stato tutto il tempo per farne quattro da parte della Francia.

    RispondiElimina
  22. Quindi i francesi avrebbero corrotto gli ucraini, dimenticandosi di comprare l'arbitro, che ha annullato un gol a Benzema, in gioco di 2 metri...Soliti italianos, a gridare alla corruzione e ai biscotti quando nell'aria ci sono le imprese degli altri. senza mai guardare alle loro, quelle sì, schifezze.

    RispondiElimina
  23. C'è una bella differenza! I Francesi erano sotto di due gol dopo l'andata, sono una squadra sdrucita e travolta dalle polemiche, non dovevano beccare neppure una rete e segnarne tre a una squadra non infame e in quella situazione si può essere eliminati anche dall'Islanda, dovresti saperlo!

    RispondiElimina
  24. Io ho parlato di Ucraina esposta alla corruzione, non degli arbitri della partita, che, a livello internazionale, è sempre rischioso cercare di corrompere.

    RispondiElimina
  25. Chiari, coi se e i ma si va poco lontano. Non mi piacciono per natura le dietrologie che non si possono provare, o almeno siano clamorose ( vedi Milan in CL a nostro sfavore). Ieri la partita a Parigi é stata regolare.

    RispondiElimina
  26. Caro Lele, i sospetti purtroppo sono autorizzati in questo corrotto ambiente che è il calcio, ancora di più da quando i soldi e gli interessi che girano sono cresciuti spaventosamente.

    RispondiElimina
  27. Deyna, io ho parlato di Ucraina esposta alla corruzione, non degli arbitri della partita, che, a livello internazionale, è sempre rischioso cercare di corrompere.

    RispondiElimina
  28. Deyna, col Colonnello si stava parlando della partita di ieri e di altre che hanno coinvolto la Francia o squadre francesi. Certo l'Italia in quel campo non è seconda a nessuno, e gli stessi sospetti pesano su Italia Ucraina del 2006.

    RispondiElimina
  29. Sottoscrivo in pieno.

    RispondiElimina
  30. Un messaggio personale, sennò lo dimentico e poi non sarò sul sitollock per un po': Parrucca, puppami la fava!!!!!!

    RispondiElimina
  31. Noi italiani abbiamo spesso il vizio della dietrologia... basta che non riguardi la nostra famiglia. Non ho visto niente di strano in Francia-Ucraina, se non una squadra indubbiamente superiore (la Francia) giocare una partita di grinta, come doveva pur essere, e rovesciare meritatamente il risultato dell'andata. Noi, come i cugini franciosi nei nostri confronti, siamo smpre pronti a sollevare polveroni sulle loro vittorie. Sinceramente è un atteggiamento reciproco che cordialmente detesto.

    RispondiElimina
  32. Era per pareggiare i sospetti, l'italia 2006 la accuso per altro, ma quella partita credo sia stata regolare, come anche quella di ieri della Francia...

    RispondiElimina
  33. ...e lo so Chiari, ma si puo' sospettare dove ci siano appigli tecnici per farlo (e ieri non ci sono) ma non credere che tutto sia marcio La Francia é squadra con buoni elementi,niente di piu', guidata pero' da uno scarsone come Deschamps. L'hanno messa sull'arrembaggio e gli é andata bene che dopo 20 minuti avevano fatto 2 gol. Tutto qui. Gli ucraini ce l'han messa tutta e si vedeva chiaramente, Infatti il gol lo avevano quasi raggiunto e non era casuale, ma da calcio d'angolo dopo pressing di vari minuti. Credi che é andata come ti dico. Se poi mi parli di tarscorsi francesi, come 2 anni fà Aulas in CL quando compro' per davvero gli avversari durante l'intervallo, quello si, ma non é l'oggetto odierno.

    RispondiElimina
  34. Non sono certo che sia stata regolare, certo questa volta la Francia era in emergenza quindi più spinta ad intervenire anche fuori dal campo.

    RispondiElimina
  35. E poi scusate, qui commentate e avanzate sospetti su un match che non avete nemmen visto. Chi lo ha fatto lo giudica imparzialmente regolare e vu'continuate...

    RispondiElimina
  36. e chi è CR9? Guarda che a me di Messi non me ne importa una mazza, anzi lo vedo parecchio in crisi e non da poco.

    RispondiElimina
  37. Lele non sto dicendo che sia tutto marcio, anche se di marcio nel calcio ce n'è molto. Non sto sparando nel mucchio, analizzo e osservo le singole situazioni. La partita di ieri era ad alto rischio corruzione, c'era il movente e c'erano le condizioni e c'è stato il risultato chirurgico, perfetto. Lo svolgimento è stato piacevole, così come l'impegno, anche se a ben vedere a fronte delle occasioni create dall'Ucraina non ci sono stati miracoli del portiere francese.

    RispondiElimina
  38. Infatti io un l'ho visto e un n'apro bocca. Oltre tutto me ne 'mporta anche i' giusto. Tra quattro giorni e rigioca la viola e devo stare a prede' tempo con Francia-Ucraina? Tre punti a Udine e che Frignoli e frigni quanto gni pare.

    RispondiElimina
  39. Io l'ho visto il match.

    RispondiElimina
  40. C'è del marcio in giro, Mc, e molto, e noi italiani non ne siamo assolutamente fuori, anzi, ma non ci siamo solo noi.

    RispondiElimina
  41. Se pensi che Armstrong ha vinto 7 tour dopandosi con la connivenza di tutti, si capisce che il marcio esiste ovunque. Ma nel calcio l'andamento e l'impegno ti indica quasi sempre la verità. PER ME é stata regolare, inoltre m'importa una bella sega dei francesi e ucraini, quindi chiudo qui il discorso, senza la pretesa di convincere qualcuno.

    RispondiElimina
  42. Anche io non voglio convincere alcuno, mi tengo i miei sospetti, che lo svolgimento ( che no poteva essere diverso nell'impegno) della partita per me non cancella, e li manifesto.

    RispondiElimina
  43. Ne hai tutti i diritti, ma siamo qui per commentare fatti oggettivi e visibili, se ci si abbandona a misteri che non sono provabili, allora si puo' dubitare di tutto e tutti.
    L'unica cosa oggettivamente provata é che LUD era un troll. ah ah ah!

    RispondiElimina
  44. No, non di tutto e di tutti, sto dubitando. Sto dubitando su questa partita. I fatti li ho indicati: i clamorosi moventi dati dal clamoroso risultato dell'andata e dalla clamorosa posta in palio, le condizioni date dalla corruttibilità dell'avversario e dall'opportunità-necessità del possibile corruttore, il risultato perfetto, la mancanza di interventi decisivi del portiere francese a fronte delle occasioni pur create dall'Ucraina. Detto ciò se fossimo in un tribunale non decreterei certo il misfatto, assolverei la Francia per insufficienza di prove. Meglio un possibile delinquente a piede libero che un innocente in galera. Eh eh eh.

    RispondiElimina
  45. Appeal ucraino ai mondiali? Assi ucraini sui quali discutere o fare articoli per i media? Calciatori ucraini da top club? Personaggi ucraini nel board FIFA? Personaggi influenti ucraini in UEFA? Nel sostantivo delle risposte (Nessuno) c'è anche la percentuale di possibilità che l'Ucraina andasse ai Miondiali 2014.

    RispondiElimina
  46. Scivolone di fiorentinanews (che solitamente ritengo la migliore tra tutte le testate on-line dedicate alla Fiorentina) col dozzinale titolo "Arieccolo a far danni", della serie che da ora per la Samp son cazzi amari. E può darsi che lo siano, per carità, ma perchè a uno vengono tirati i pesci in faccia a danni non ancora fatti, mentre Perdelio viene risparmiato come se la Samp avesse una buona classifica? È possibile far danno più grosso della rimonta subita in casa dal Sassuolo nel recupero?

    RispondiElimina
  47. Peggio non può fare, ma, nonostante la stima, dubito riuscirà a far meglio.

    RispondiElimina
  48. Ad ogni modo, è un articolo che avrebbe potuto scrivere Prizio (persona che ritengo tutt'altro che coerente, molto di parte e particolarmente arrogante).

    RispondiElimina
  49. Credo che la voglia di tornare in Italia abbia prevalso sulla ragione. Non escluderei a priori una voglia di rivalsa sul sopravvalutato Rossi, visto che tra loro non corre buon sangue. Ma la cosa puo' anche girargli a favore se gli prendono prestiti buoni. Di certo che farla giocar peggio é impossibile.

    RispondiElimina
  50. Trovo Rossi eticamente raccapricciante e mai l'avrei voluto alla Fiorentina, ma non lo considero sopravvalutato. Credo sia un buon allenatore, probabilmente meglio di Prandelli.

    RispondiElimina
  51. ahahahahahahahahahahah!!!

    RispondiElimina
  52. La Samp, o il Doria che dir si voglia, la seguo sempre con simpatia, e saluto quindi positivamente l'arrivo del buon Sinisa che potrà solo risalire dalla situazione in cui s'è messo, e altrettanto positivamente l'andata via di Delirio Rossi. A stasera.

    RispondiElimina
  53. Messi non è in crisi, Messi è malgestito nel dopo-Guardiola, l'han fatto infortunare muscolarmente diverse volte, tra cui l'ultima che lo terrà fuori 2 mesi. L'AFA si deve far sentire, altrimenti il suo Mondiale è a rischio, e quello dell'Argentina di conseguenza.

    RispondiElimina
  54. "Articolo" ributtante.

    RispondiElimina
  55. Intanto il buon Rebic andrà ai Mondiali.
    Leggo che ieri ha giocato l'ultimo quarto d'ora con la Croazia, spero quindi che sia abile e arruolato per Udine, a far coppia con Pepito.

    RispondiElimina
  56. Per Antoine, il Colonnello e tutti gli uomini di buona volontà

    http://www.youtube.com/watch?v=u5Vp8ZZHrNc&feature=share

    RispondiElimina
  57. A me Delio piaceva, poi pensando i rooster dei quali disponeva (l'ottimo Palermo di Pastore&co. e la buona Lazio lotitense) forse era un pochino pochino sopravvalutato...però le sue squadre erano dinamicissime, zemaniane....a Firenze questo non c'è stato. Bah.....ANTOINEROUGE, io voto Rebic in campo, in campo aperto a Udine, lui è un mustang....

    RispondiElimina
  58. Nessuno può chiamarsi fuori perché non esiste alcuna valida ragione che giustifichi quanto viene fatto ai non umani.

    RispondiElimina
  59. Lui o Matos. Ma giocherà Joaquìn. E Pasqual. E Tomovic.

    RispondiElimina
  60. Antoine, gli esseri umani sono peggiori degli animali. Io vivo in un Paese in cui un Costruttore, residente e con figli, rispettato da tutti, anni fa ha costruito una scuola, ripeto: una scuola, usando tondini di ferro per il cemento armato più fini di quelli indicati dagli ingegneri, non rispondenti alle norme antisismiche. Risultato, è stata rifatta completamente, ma non ancora agibile per via della burocrazia derivata da questa Europa del cazzo. E lui continua imperterrito ad essere considerato un grande in Paese e da parte sua neanche un sussulto di dignità né vergogna. Esempi così ce ne sono a milioni nel nostro Paese (di merda). Soprassiedo sulle guerre che ci sono sempre state e sempre ci saranno. Ma cosa pretendi dagli esseri umani? E gli esseri non umani non disdegnano di mangiarsi tra loro, è la loro natura. Anche gli animali si dividono in erbivori e carnivori, come noi. Capisco e rispetto la tua posizione, ma non mi sento in colpa per delitti che non commetto, tutto qui. Un saluto.

    RispondiElimina
  61. Li commetti, caro Gonfiantini.

    RispondiElimina
  62. Va be', mi arrendo. Spero che il Signore sia magnanimo nei miei confronti.

    RispondiElimina
  63. Durante la pausa....astinenza dai viola... (Il 9 Corvino lo prenderebbe...)

    RispondiElimina
  64. Dal diluvio in poi lui nulla può più legittimamente contestare. Potremmo fargli causa, come disse Allen.

    RispondiElimina
  65. Pulizia etnica? Ti assumi le tue responsabilità, ma penso che al momento del Giudizio Universale saprai come difenderti.

    RispondiElimina
  66. Calma Olimpica, la virtù dei Forti!

    RispondiElimina
  67. Invece a Sinisa faccio gli auguri, basta che dia tre punti a noi al ritorno poi spero che vada bene, a me è un personaggio simpatico, che dice quello che pensa che non fa troppe moine, che è onesto. Non è forse un grande allenatore ma da noi credo abbia fatto il possibile viste le condizioni al contorno. Perdelio ha fatto peggio di lui a Firenze ed ora gli consegna una squadra che è sì scarsa, ma che ha anche risultati penosi. Far di peggio non sarà facile, di meglio possibile.

    RispondiElimina
  68. Da stamani stampa e politica locale si stanno esponendo sullo stadio alla Mercafir come questione giunta a fumata bianca; io attendo che si pronunci la Fiorentina, stavolta se non fosse vero sarebbe una maxi figura di merda collettiva.

    RispondiElimina
  69. Per voi che siete di Firenze, la zona Mercafir è davvero adatta per il progetto originale come lo era Castello, o è un ripiego dove si posson solo fare cose minori?

    RispondiElimina
  70. Sinisa non è giudicabile come allenatore per il periodo passato a Firenze. E' stato un allenatore mediocre a Bologna e molto buono a Catania, si vedrà cosa combinerà alla Samp. Da noi è stato ottimo come capro espiatorio.

    RispondiElimina
  71. Sala freccia rossa Roma Termini, davanti a me Piccoli e Nicchi. Attendo istruzioni su cosa dire a uno e cosa ad altro. Pochi minuti, poi parto e lascio postazione volante...

    RispondiElimina
  72. "Ricordatevi sempre che la Fiorentina merita rispetto". Questa la versione soft.

    RispondiElimina
  73. "sono juventino e, come mi hanno ripetuto l'altro ieri Marotta, Conte e Andrea Agnelli - con Galliani e Barbara Berlusconi che annuivano - ritengo che siate dei grandissimi stronzi"

    RispondiElimina
  74. Non c'è nulla di utile che tu possa dire a loro, Colonnello.
    Se ne esce solo con la moviola in campo ed il suo uso in tempo reale, col sorteggio generalizzato, senza griglie e senza la minima possibilità di ricusare questo o quello da parte delle società.

    RispondiElimina
  75. E con provvedimenti disciplinari più diffusi ed eclatanti per chi sbaglia.

    RispondiElimina
  76. risolvere il rebus di Ruttosport

    RispondiElimina
  77. Alessio Cragno del Brescia, portiere, classe 1994, che dicono che stiamo seguendo, sapete com'è?

    RispondiElimina
  78. credo che il problema sia tutto nelle "cose minori" che gli lasciano fare. 34 ettari non sono pochi ma se non ci puoi costruire un cazzo che te ne fai? Se son partiti (e, a meno che non si tratti di una mossa pubblicitaria pre-primarie credo che si sia davvero vicino a partire) alla fine qualcosa di buono ne è venuto fuori. Per lo stadio non ci sono problemi, per alberghi, centri commerciali, musei, annessi e connessi non so, ma, ripeto, se partono vuol dire che c'è entrato tutto in maniera sufficiente a rendere il progetto possibile. Nel discorso credo entri anche qualche concessione al Campo di Marte per aumentare l'area del Centro Sportivo ad uso calcio giovanile.

    RispondiElimina
  79. Portiere dell'under 19 con una presenza nell'under 20 e convocazione in under 21, è quasi titolare del Brescia in serie B a soli vent'anni, quindi è seguito, da diversi, non solo da noi. E' fiesolano anche lui. L'ho visto solo nell'under 20 una volta, impegnato poco, mi è sembrato non altissimo, ma, cercando il dato dell'altezza ho trovato di tutto, da 1,76 (transfermarkt) che mi sembra realmente troppo poco, a 1,81, 1,84 e persino 1,90. A occhio ronza tra le due misure di mezzo, il che non è tantissimo per i tempi moderni. E' comunque ragazzino, tutto da vedere, personalmente lo conosco troppo poco per dire qualcosa.

    RispondiElimina
  80. 1,76 andava bene ai tempi di Bagicalupo, adesso mi sembra un po' pochino...

    RispondiElimina
  81. Deyna (e Jordan), come è vero che il disegno di Fuksas prevedeva un'ottantina di ettari contro la trentina della Mercafir, è altrettanto vero che l'osservazione di impianti altrui ci dice che una trentina di ettari basta e avanza per stadio, parcheggi e un altro bel popò di attività collaterali.
    Oltretutto, ho ben presente l'area di Castello, che è sì una vasta distesa di erbacce, ma non mi sono mai capacitato di come fosse possibile infilarci lo stadio, vista la sua adiacenza alla pista del Vespucci; difatti l'idea di Castello, a parte il sequestro dell'area di proprietà di Ligresti, si rivelò inconciliabile con l'aeroporto anche per la Regione.
    L'area Mercafir, invece, ce l'ho meno presente pur trovandosi a due passi dalla precedente, o almeno, non ho presente lì in zona una superficie libera così vasta, a meno che non ci siano da buttar giù un po' di capannoni dismessi...

    RispondiElimina
  82. Certo che c'è da buttar giù, lì di campi ce ne son pochi, ci sono piazzali e capannoni per lo più adesso inutilizzati. A me 34 ettari sembrano tanti ma se dicono che ci sono, ci saranno. ma gli ettari, come ho già detto, vogliono dire fino ad un certo punto, contano invece cubature, license edilizie e commerciali ed è lì che ci saranno vincoli.

    RispondiElimina
  83. infatti, nonostante che sia riportato da transermarkt che è uno dei più seri, lo ritengo irrealistico. Con 1,76 in serie B non si gioca. Mi sembra più sull'1,82-84 che sarebbe ai minimi possibili per mirare all'eccellenza tra i pali.

    RispondiElimina
  84. Il sito del Brescia lo dà a 1 e 83. L'ho visto, è ottimo tra i pali e abbastanza coraggioso nelle uscite.

    RispondiElimina
  85. Se Castello è vicino al Vespucci l'area Mercafir c'è praticamente dentro. Come sottolinea il Pat, contano le cubature, 34 ettari non sono noccioline, un conto è elevare 3 metri, altro una cinquantina. Monsieur Lapalisse.

    RispondiElimina