.

.

giovedì 28 novembre 2013

Come perdere mezza mattinata

Beata innocenza, trovo la figliola della Beatrice che gioca in via Maffia con una Barbie di colore,  e come se non bastasse, per ribadire cioè che in San Frediano non c’è nessun tipo di razzismo, mi dice che i genitori gli hanno comprato anche la Barbie di Borgo Allegri. Quello che salta agli occhi comunque è la parità  tra uomo e donna, se Gomez ha problemi con la zampa d’oca, la Beatrice ce l’ha con le zampe di gallina vicino agli occhi, mentre il culo rimane sempre tonico e ancora un punto di riferimento per le nuove generazioni. La Rita dichiara invece problemi con il piumino d’oca perché con il riscaldamento a palla fa troppo caldo. Mi sono perso, ah si, dicevo dell’innocenza della Gaia alla quale ho suggerito per Natale di farsi regalare anche il fidanzato della Barbie di colore, Ken spacciatore, così possono frequentare anche piazza Santo Spirito senza sentirsi fuori luogo. I bambini di oggi hanno le idee chiare, soprattutto quelli d’Oltrarno, non a caso la Gaia mi ha risposto che per Natale aveva già chiesto una scatola di Tampax, “E che cos’è?”, ho fatto il finto tonto per cercare di capire, è vero che sto invecchiando ma l’assorbente interno mi è sembrato meno comprensibile di un centrocampo con Vargas come interno. Mi ha risposto:“Non lo so, ma so che si può giocare a tennis, saltare, nuotare, sciare e fare tante altre cose". E a proposito di Tampax è proprio vero che i bambini assorbono tutto, e allora bisogna stare attenti a ciò che si dice perché sono porosi come noi siamo delle “poere” fave. E sempre a proposito di Tampax anche San Frediano ti assorbe, ci sono delle giornate nelle quali incontri persone e perdi mezze mattinate a parlare di chi è morto, della politica, della Fiorentina, varie ed eventuali, non ci sono solo le lavanderie a gettone, se trovi la Sonia entri nella centrifuga del pettegolezzo, se ti scontri con Gigi allora la lavanderia diventa luogo dove sedere mentre ti racconta di Renzi, della scissione del PDL, insomma, tra extracomunitari che asciugano il bucato ti ruba quella buona mezz’ora con massime che non sono il lato femminile di D’Alema, no, ieri prima di liberarmi mi ha detto “Nel Capitalismo l'uomo sfrutta l'uomo. Nel Comunismo è il contrario”. Verso Porta Romana mi è toccato raccogliere lo sfogo del Torcini perché la sorella abita in via Ugo Foscolo al quinto piano senza ascensore, e siccome alla Coop c’è l’offerta per il pellet, il problema non è tanto andarglielo a comprare, quanto portarglielo. 100 gradini a salire e 100 a scendere, con le ultime due rampe in cordata, e da lì mi ha raccontato la storia del condominio tra chi è a favore dell’ascensore e chi come quelli ai piani bassi non ne vogliono sapere, ormai l’unica persona che va a trovarla è rimasta la madre che non ne può fare a meno, un po’ come il vaccino per l’influenza, ma gli ci vuole 25 minuti per salire e quando si è ripresa è già l’ora di andare via. In poche parole la madre va ad ansimare in via Ugo Foscolo dalla figlia. La spesa invece gliela porta l’Esselunga, non potevo certo dirgli che non me ne importava una sega, anche perché quando l’ha comprata lo sapeva bene a cosa andava incontro, e invece si era lasciata ingolosire dalla magnifica vista e dalla terrazza, la foto ci mostra le colline ben visibili dal quinto piano, a prescindere dalle prime brume o bionde che siano, allora gli ho ricordato che il pellet va a ruba e mi ha salutato per paura di non trovarne più. Da Mario si mangia il lampredotto e si parla finalmente di Fiorentina, di stasera con la versione 2 e quindi con la curiosità di vedere ancora Matos, Ilicic che dovrebbe partire finalmente titolare, l’ennesima opportunità per Iakovenko e Alonso, e poi la guerra dei lampredottari con gli ultimi fatti di cronaca, l’olio novo, le castagne, il vino novello, il comune di Castiglion d’Orcia che ha diffidato McDonald’s dall’uso dei cipressi del suo panorama più tipico per pubblicizzare il nuovo Gran Chianina. Si parla di Batistuta che lunedì alle 16 sarà nel Salone dei Cinquecento e del David di Michelangelo che sarà il simbolo dell’Italia a Expo 2015. Prima di salutare Mario, si è parlato del razzismo, ormai un ossessione al contrario, anche la comunità  filippina si è risentita per le battute di Paolo Bonolis che ha fatto dell’ironia sul fatto che i filippini sono bravi a fare le pulizie, siamo esasperati perché a casa nostra non possiamo dire niente e se andiamo fuori ce ne dicono di tutti i colori, esasperati proprio come il Torcini, tutto sudato, che ha fatto appena in tempo a tornare da via Ugo Foscolo per intervenire sull’argomento: “I neri si lamentano tanto ma intanto salgono belli comodi sulla tramvia, io li farei salire dalla mi’ sorella”.

69 commenti:

  1. Oggi giocheranno quelli che hanno giocato poco, ma vorrei vedere qualche novità (Vargas, Vecino e Rebic su tutti) anche contro il Verona.

    RispondiElimina
  2. Dopo le ciccione afro-brasileiras, i panorami, qualche bella foto di calcio si ritorna al santo culo e speriamo che porti bene, non tanto stasera, che ci interessa il giusto, quanto lunedì.

    RispondiElimina
  3. Appunto, questo incolparlo ad ogni goal preso, anche quelli più imparabili, è molto peggio che riportare una notizia, che, venendo dal DS del Cagliari, non può non essere riportata. Caso mai son titoli e commenti che potrebbero essere diversi. Ripeto: un DS che ha un giocatore in scadenza che non vuol rinnovare può senz'altro supporre che dietro ci sia qualcuno, ma, se c'è, di sicuro non vanno a dirlo a lui. Quindi si tratta solo di supposizioni. In realtà dietro ci potrebbe essere il Milan (che a portieri non è messo così bene) o la Roma (con quel pippone di De Sanctis 34enne) o magari anche la Fiorentina, mica mi scandalizzo, in fondo gennaio, limite per trattare liberamente quelli in scadenza, è vicino. Personalmente ne dubito, però un Agazzi a zero a giugno, se non chiede la luna come ingaggio, qualche garanzia in più di Munua me la dà. Insomma non vedo perchè tutto questo dovrebbe mettere in confusione Neto che ha una splendida occasione, almeno fino a giugno, per dimostrare il suo valore. Mica si parla di Cech o di Buffon! E' Agazzi, sti cazzi!

    RispondiElimina
  4. Sarebbe davvero gestione criminale essersi accordati a contratto zero a giugno perché, se hai così poca fiducia in Neto da preferirgli Agazzi, allora devi riparare sùbito a gennaio, in un campionato così importante come l'attuale, e riparare con un Portiere maiuscolato. Di De Sanctis anch'io ho poca stima ma quest'anno sta riuscendo un buon campionato e che i dollarosi vogliano Agazzi per sostituirlo mi sembra uno wishful thinking di tifoso viola: se è per questo, anch'io vorrei che la Juve sostituisse Vidal con Donadel.

    RispondiElimina
  5. Anche se fosse vero, non sarebbe un problema di poca o tanta fiducia in Neto. Puoi prendere un discreto portiere a zero e lo prendi, e chi ha detto che lo preferiscono a Neto? O sta a vedere che Gonzalo deve esser preoccupato delle voci su Heitinga! Come corri! Fosse un portiere "maiuscolato" avresti ragione, vorrebbe dire che han bocciato Neto ed allora tanto varrebbe pensarci per gennaio, ma si tratta di portiere trentenne e solo discreto, è uno da organico, un probabile dodici se Neto va come deve andare. Senza contare che si sta parlando del nulla, di un DS che è incazzato con un suo giocatore che non vuol rinnovare un contratto in scadenza e dice che forse c'è qualcuno dietro, magari quelli che l'avevan chiesto a giugno.

    RispondiElimina
  6. Non so se Agazzi è così peggio di De Sanctis che sta andando bene perchè la Roma gioca molto chiusa, lo protegge parecchio ed ha una bella difesa, insomma il paragone Vidal-Donadel mi sembra regga abbastanza poco. I dollarosi non son così inclini alla spesa, per DNA, e se uno gli costa meno e gli fa più o meno lo stesso (ed io penso che lo farebbe) potrebbero anche pensarci. Comunque, un'altra volta, è "conversa pra boi dormir". Chi c'è dietro ad Agazzi (ammesso che qualcuno ci sia) non lo sa Salerno, figuriamoci se lo so io. Chiunque ci sia, la cosa non mi turba.

    RispondiElimina
  7. Sul portiere hanno rotto due terzi di cazzo e tre di cappella, basta! Va bene la battuta, va bene il commento, ma così, ogni giorno una novità- non - novità. Procuratori e stampa sono legati per avere i faretti, l'occhio di bue su di loro ma ora bisognerebbe che la stampa fiorentina dimostrasse maturità e più amore per la viola; scrivono, alcuni, stile "Novella 2000".

    RispondiElimina
  8. Parallele contro...i femminicidi :

    1. Galliani, con le parole : "I dirigenti passano, il Milan resta". 
    2. Galliani, col pensiero : "Prima o poi quella puttana di Barbara Berlusconi morirà".

    RispondiElimina
  9. .....qualcuno vuole divorarmi... Non ci riuscirà!

    RispondiElimina
  10. CHIARI, Fioroni ha affermato "Non bisogna festeggiare, non c'é più la diga che ci ha permesso di stare uniti, rimboccare le maniche e trovare nuovo collante, altrimenti la diga tracima...." e ha continuato spiegando che ora la sinistra deve riorganizzarsi. Ancora? Ancora non-pronti? Da innervosire chiunque. Questo paese sta in piedi perché non sa da che parte cadere; un paese che non é una nazione, non é uno stato, non é democrazia, ma un regime sgangherato e sfessato (occorreva il Bilderberg per silurare Berlusconi, come al solito l'ordine arriva dall'alto...-con 4 senatori a vita mai visti a votare, improvvisamente presenti...Renzo Piano, progetto Ue-Italia per museo di Trento: parcella 25 milioni di euro-solo la parcella- liquidata in 8 giorni...Wooow! miracolo!). Un Paese che, finché sará nelle mani di "Lor signori", come chiamava i castaioli di Palazzo, Fortebraccio, formidabile corbellatore dei loro vizi, continuerà a fare il peggio nel modo peggiore, infischiandosene degli elettori che, al loro posto farebbero altrettanto. L'Italia, ficchiamocelo bene in testa (se non l'abbiamo perduta) é questa perché questi sono gli italiani (o la maggior parte). Un popolo che, sfuggito alla Riforma, ha avuto la Controriforma che l'ha vieppiù clericalizzato. Un Popolo che non ha avuto l'Illuminismo; né una borghesia, vittima di quattro micidiali vulgate: risorgimentale, littoria, marxista, consociativa. Oggi siamo una repubblica solo sulla carta. È non carta gloria: carta straccia. Centrosinistra: ha sempre tradito tutti perché, quando le cose volgevano al,peggio nel vincitore scopriva il liberatore, si gettavano - i più dignitosi- tra le sua braccia; i più ignobili ai suoi piedi. È tutto diventava più facile (comandare, poltronizzare. Il centrosinistra che poteva finalmente mettere d'accordo i cattolici (o sedicenti tali) e i socialisti, rissosi come vecchie comari sguaiate, é stato un fallimento, con un logo e un simbolo inconfondibile: la greppia. I democristiani sono passati dalle forchette ai forchettone. I socialisti, che ignoravano l'uso delle posate, affondarono le fauci nella mastodontica torta uscita dai forni dei due artefici di inciucio arrogante, tartufesco e indecoroso. Cosa fare ora? Cosa organizzare? Quale vision? Quale leader....che manca da troppo tempo? Renzi un po' (pochino?) osteggiato oppure.......?

    RispondiElimina
  11. Nessun gaudio, voglio un caudillo, o di destra o di centro (?) o di sinistra....datemi uno nel quale credere! JORDAN hai colto che Cuperlo sarebbe un nuovo "vecchio", un già visto, già ascoltato, un già sorpassato prima di scendere in campo.

    RispondiElimina
  12. http://ideliridelgiovanefoco.blogspot.it/2013/11/quarantanni.html

    RispondiElimina
  13. qualcuno mi può dire se funge?

    RispondiElimina
  14. Foco, ti ho sverginato il blog.

    RispondiElimina
  15. Ho provato anche io, Foco, a scriverti qualcosa col mio nick ma mi impone una procedura che chiede di reimpostare il mio account google. Lì mi sono fermato.

    RispondiElimina
  16. Grazie Pollock, non so perché ma non me lo fa raggiungere da broswer.
    Chiari, dovrei averlo aperto a post anche da ospiti, ancora sono in rodaggio, migliorerò.

    RispondiElimina
  17. Mmmmmmmm... Sei partito troppo bene col blog, Foco, onde temo che il lurido Delfin del Cazzo presto si occuperà di te...

    RispondiElimina
  18. ci ho provato ma mi sono incasinato con google anch'io.
    Ma Deyna? io spero sia ai Caraibi con due milf mulattone, però se battesse un colpo!

    RispondiElimina
  19. Chiari, guarda che sul neonato blog fochesco stanno succedendo cose strane e purtroppo col tuo portafoglio che ci va di mezzo! Ti avverto perché ti voglio bene!

    RispondiElimina
  20. Mi sembra un successone, il blog di Foco, nemmeno i' Dorf potrà negarlo, a questo punto! Chiari, ti resta abbastanza per pagare la bolletta della luce a fine mese, hai verificato con la chiavetta elettronica?

    RispondiElimina
  21. Non ti preoccupare caro Colonnello, troverò il modo di entrare gratis, come al cinema, da bambino, soprattutto quando davano un film vietato ai minori di 16 anni, così imparavano a vietarmelo.

    RispondiElimina
  22. E' un peccato, però, che qualcuno (e gobbo, per giunta!), per lanciare il blog del buon Foco, abbia voluto dichiarare superato il sitollock, coinvolgendo peraltro Lele in questo abominio di giudizio.

    RispondiElimina
  23. Basta che tu entri come Anonimo, il nome tu lo scrivi ni' testo, così un ti trovan nemmeno quelli d'Equitalia

    RispondiElimina
  24. Cazzo, già dieci post per Foco! Il blog di Zazà ci metterà due anni e qualche mese per metterne insieme la metà! E col cavolo che il Chiari offrirà mai un cenone per il suo blog come lo ha fatto per Foco! E' un vero, grande peccato che io non sia ancora riuscito a postarci sopra! Ti faccio dunque gli auguri da qui, Foco!

    RispondiElimina
  25. Fatto. Tutto gratis.

    RispondiElimina
  26. Sì sì, davvero un grande peccato.

    RispondiElimina
  27. Jordan, guarda che sul blog di Foco fanno gli spiritosi su Neto! Se non intervieni la cosa può degenerare e Agazzi potrebbe arrivare già da gennaio: sai le voci di piazza quanto possono far male, il ragazzo può risentirne, la dirigenza rimanere influenzata... Insomma, vai e colpisci! E quindici!

    RispondiElimina
  28. Però, all'Ippogrifo... E cena tutta di pesce... Si dice che c'è la crisi e poi gente come il Chiari si diverte a sputare sulla miseria degli italiani in questo modo... Una bella ispezione della Finanza, ecco cosa gli ci vorrebbe! E poi fa quello di sinistra!

    RispondiElimina
  29. ahahha....ahahhahah....la sinistra.....cartella elettorale in Italia, casetta all'estero....ahahha...ahahah...DEYNA ha giá capito l'aria che tira, sarà emigrato..ahahhah

    RispondiElimina
  30. Speriamo che almeno Foco riesca a stornare Zemanviola da cloaca. sarebbe un gran risultato. E ora basta cazzeggio di lancio pubblicitario, la pagnotta devi guadagnartela da solo, a colpi di cazzate tue, Foho!

    RispondiElimina
  31. Consiglio a tutti quelli che sono andati all'Ippogrifo a nome mio, di chiedere il conto, rovistarsi le tasche, e se non hanno soldi a sufficienza andare in bagno, quello delle signore, in fondo c'è una finestra dalla quale è possibile darsi fuga. I padroni non mi conoscono. Buona corsa.

    RispondiElimina
  32. Ma l'Ippogrifo che cazzo è?

    RispondiElimina
  33. Se qualcuno fa lo spiritoso non puoi essere che te in una delle tue emanazioni. Siccome Neto ormai ti conosce non gli fai nè caldo, nè freddo.

    RispondiElimina
  34. E lo chiedi a me? Chiedi a chi c'è andato, ah ah ah ah ah ah ah!!!

    RispondiElimina
  35. Lo chiedo alla comunità pollockiana...

    RispondiElimina
  36. Stanno correndo.

    RispondiElimina
  37. meglio se alla figa

    RispondiElimina
  38. Anto è un ristorante di Genova famoso per il pesce, non molto misurato nei prezzi. Io da povero ex-malagodiano non ci ho mai messo piede, al massimo posso andare a Montelleri dal mio amico Donato che mi tratta bene.

    RispondiElimina
  39. Comunque, Chiari, quella di invitare anche Zazà e Magda è imperdonabile! Del resto, Zazà sta già facendo un figura da pellaio dicendo al cameriere che come il pesce che lui pesca a Massaciuccoli con un'esca che gli mandano da Novi Pazar (e a cui abboccava tutto il sitollock... ahahahahahahahah!) non ce n'è, mentre Magda ha steso con un cazzotto al mento un altro cameriere, milanista, che diceva invece, incrociando un suo collega: «Quest'anno quel cesso di Montolivo ci porta dritti in B, dami trà!».

    RispondiElimina
  40. A Genova andavo solo nelle trattorie di Via del Campo e qualche volta, scialacquando, da La Santa, in Vico degli Indoratori, se non ricordo male.

    RispondiElimina
  41. E questo ti fa onore, Chiari! Fai per gli amici quello che per te non hai mai fatto né mai faresti! Questo è quel che si dice un gran signore!

    RispondiElimina
  42. Non so chi abbia pagato Colonnello, mi auguro per te, per lo svizzero, per la Magda e per tutti gli altri, che qualcuno lo abbia fatto. I genovesi quando hanno un credito non lo mollano mai.

    RispondiElimina
  43. Chiari, tu ti schermisci ma noi conosciamo ormai la larghezza del tuo cuore e della tua tasca. Tu conosci i veri valori! Col gran Guglielmo, il più grande prima di Cuadrad (ma non so se più dopo!), anche tu potresti dire: chi mi ruba la borsa, ruba solo dei soldi, qualcosa che vale poco o niente e che era mia, o era sua, che importa, è appartenuta a migliaia. Ma chi mi toglie il buon nome mi ruba ciò che altrui non arricchisce e rende me ben povero! Bravo Chiari, bravo! Di te ci ricorderemo, al momento del brindisi finale!

    RispondiElimina
  44. «Cuadrado», naturalmente. E Shakespeare, naturalmente.

    RispondiElimina
  45. Guarda Colonnello che la tirchieria dei genovesi non è una leggenda. Se siete ancora lì e non siete in grado di coprire le spese vi vedo messi molto male.

    RispondiElimina
  46. Il buon nome lo perderei se fossi così pazzo da pagare il vostro conto.

    RispondiElimina
  47. Un giorno succederà questo : "Signor Chiarificatore...! lei ha appena vinto 100.000 euro, non ricorda il concorso dove riempî una cartolina? Tutti suoi questi soldi!! Auguri! Ora cosa farà per prima cosa con quei soldi, signor Charificatore?"....Chiari " Li riconterò....". Ahahaha...ahahaha Io a Genova al massimo mangiavo "Al giro di bitta"....gente simpatica, che domandavano "Lei che pesce preferisce? Quale prende?" e la risposta era "Io normalmente il pesce lo do...stavolta lo prendo. Quello con le spine, mi raccomando..."...ahahah....ahahahaha....Manco una parola su Pacos-Fiorentina, oggi....Raro permettersi, tra tifosi viola, di non fregarsene di un match, alla faccia di Terim e il suo Fuffella. gioca Liajic 'stasera? Quale coppa fa la Roma? Ah...non fa coppe....solo cotiche.

    RispondiElimina
  48. Intanto Aquilani sta giocando più di tutti. Meno male che doveva essere quello sempre infortunato.

    RispondiElimina
  49. Sempre sponsorizzato da noi.

    RispondiElimina
  50. Ilicic ancora una volta osceno. Alonso per due Pasqual. Bakic da dare in prestito a gennaio. Aquilani play assurdo. Bebè da monumento al pazzinismo.

    RispondiElimina
  51. Du' palle...

    RispondiElimina
  52. Grandissimo tacco in area del Fac!

    RispondiElimina
  53. Tiro di Ilicic da Fantozzi anni '80.

    RispondiElimina
  54. Col Paços non c'è pathos.

    RispondiElimina
  55. Di là Mati può far male: sul secondo palo, grazie.

    RispondiElimina
  56. Spaventoso Ilicic, spaventoso...

    RispondiElimina
  57. Non vedrò la ripresa, allos chifo c'è un limite.

    RispondiElimina
  58. Dieci milioni buttati via.

    RispondiElimina
  59. Ilicic, ennesimo colpo di Zamparini. Difficile per le riserve capire che questa sera era un'occasione? I "Primavera" possono giocare, tipo Capezzi....

    RispondiElimina
  60. Bakic va dato gratis al Renate. Non ha senso bocciare Ilicic per due mezze partite.

    RispondiElimina
  61. Prestazione in linea con l'inutilità (alla luce della vittoria del Dnepr) della gara.

    RispondiElimina
  62. Sarebbe bastato giocare dal primo minuto con la stessa voglia dell'ultima mezzora...per me i nostri hanno sottovalutato, e parecchio, i portoghesi. Loro sono penultimi in Portogallo, solo corsa e grinta.

    RispondiElimina
  63. Sopra, dal momento in cui viene annunciato che Gonzalo, Borja e Rossi restano a farsi un riposino sul divano di casa, ufficialmente l'allenatore o sottovaluta l'avversario o snobba la partita ritenendola inutile. Tra le due ipotesi, per me le scelte di Montella comunicano alla squadra il messaggio contenuto nella seconda. E infatti, anche se avessimo vinto cambiava poco, dobbiamo sempre non perdere lo scontro diretto con gli ucraini.

    RispondiElimina
  64. partita inutile per mancanza di stimoli dei pochi titolari e forma dei panchinari. E' stata dura arrivare alla fine davanti alla tv. Abbiamo buoni comprimari diversi grandi giocatori. Rinunciare a questi ultimi ci livella in basso.

    RispondiElimina
  65. Se avessimo vinto ci bastava anche perdere col minimo scarto, ora si deve pareggiare, proprio uguale non è, comunque direi che ha fatto bene a lasciare a casa Pepito, Borja e Gonzalo. Con questi brodi si deve vincere anche senza ed è troppo più importante la partita di lunedì. Così serve anche ai buboni che se stanno in panca si sentono sacrificati, se quando giocano fanno cagare è bene che mettan giù la testa e corrano.

    RispondiElimina