.

.

giovedì 16 maggio 2013

Per chi dice cazzate


E’ stata una stagione di grande calcio che potrebbe ancora regalare il suo meglio, un anno abitato da entusiasmo e divertimento, crivellato dal ritorno della passione, un fatto così efferato dopo il lutto reiterato, che si è portato via anche il vuturismo che ristagnava maleodorante da queste parti, si è smesso insomma di portare i gladioli sulla tomba del 4 4 2 e si è ricominciato ad amare il calcio senza più giubbotti. Una stagione che ha messo in evidenza la maniacale bravura di Montella, insieme alla sua serenità e al suo equilibrio, un atteggiamento che dopo i comportamenti disassociati di Delio Rossi ci è sembrato un miraggio. E tra le palme e i ruscelli di questa oasi fiorentina ci sono apparsi figure come Borja Valero, Cuadrado, Pizarro, è esploso Ljajic, partito come un tappo di Champagne che ha distrutto il lampadario e la pontellizzazione. Insomma, una stagione che non era stata  prevista nemmeno dal calendario di Frate Indovino, o da qualche indovino di rinterzo che aveva previsto Tutunci nelle nostre giornate più buie. Un anno con qualche nota stonata, parole fuori posto come quelle di Massimo Mauro, di Liguori, Civoli, Zazzeroni, di Marotta, di Galliani, meglio allora Montolivo che almeno s’è risparmiato le interviste tanto minacciate. Ma per tutto questo oggi ci viene in soccorso la Cina, non solo quindi pomodori taroccati, oggi c’è fantasia anche in Oriente, non solo contraffazione, ci sono idee che fanno al caso nostro come il silenziatore per scorregge. Fart Silencer è l'invenzione di un uomo soprannominato “Big Chicken Mushroom”, residente a WuHan, in Cina. Il silenziatore per scorregge è un tubicino in plastica studiato appositamente per essere inserito dentro l'ano. Lo stesso principio dei silenziatori per armi da fuoco è stato utilizzato per questa geniale invenzione, per cui, in un'estremità il tubo è completamente aperto mentre dall'altra ci sono tanti piccoli fori che servono da sfiatatoio eliminando i rumori. Se poi persistessero ancora preoccupazioni come il cattivo odore è sempre possibile inserire all'interno del tubo un batuffolo di cotone imbevuto dell'aroma preferito, per diffondere nell'aria anche un meraviglioso profumo. Ecco, per chi dice cazzate si può pensare al Fart Silencer usato per bocca, come fosse una sigaretta elettronica, e con il batuffolo di cotone sarnno risolti anche i problemi dell’alito cattivo.

105 commenti:

  1. Chiarificatore16 maggio 2013 08:11

    Nella serata di ieri Osvaldo è stato visto in macchina, da Firenze direzione Lucca. Forse ha dormito in casa di Deyna.

    RispondiElimina
  2. Chiarificatore16 maggio 2013 08:59

    Cigarini può andar bene al posto di Migliaccio. Come vice Pizarro ci vuole ben altro. Jovetic vuole andare in cerca di gloria altrove, quindi ogni valutazione tecnica su di lui oggi è inficiata da questo aspetto. Va comunque rispettato perché nel frattempo ha rinnovato il contratto e non getta fango sulla Viola.

    RispondiElimina
  3. Mi viene spesso chiesto come mai non metto in rilievo errori di Prandelli. Il mio punto di vista è che un allenatore si valuta per l'insieme del suo lavoro. Mettersi a discutere su di una singola scelta sbagliata crea spesso solo confusione. Due peccati non so se veniali vanno rilevati nella gestione di Montella. Prima di tutto non si è tentato un recupero interno di Cerci. Non lo ritengo un vero errore, perchè mi pare che la scelta di mandarlo a Torino sia stata giusta, ma forse poteva restare da noi e giocarsi le sue carte. Più complessa la questione di Jovetic, a proposito del quale non mi è chiaro se il ruolo assegnatogli da Montella l'abbia sfavorito. Mi riferisco in particolare al 4-3-3. Jovetic ha svolto come falso centravanti un lavoro enorme, ne hanno beneficiato i compagni che hanno segnato moltissimo, mentre lui ha sostanzialmente smesso di segnare. E dunque si può forse parlare di errore, di modulo che non esaltava le doti del calciatore migliore.

    RispondiElimina
  4. Te lo scrivo qui, Lud: sono completamente d'accordo con il tuo post di stamane su fiorentina.it a proposito dei nostri ex giocatori.

    RispondiElimina
  5. Ecco, invece non capisco una cosa: ti si imputa di non mettere in rilievo errori di Prandelli e tu per rispondere metti in rilievo errori di Montella?

    RispondiElimina
  6. Chiarificatore16 maggio 2013 10:35

    Ammesso che sia vero, cosa di cui non sono certo, Ludwig, quanto dici su Jovetic e di come l'ha utilizzato Montella, che ne dici, ad esempio e cogliendoti al balzo su Prandelli, di Santana mediano e di Ujfaluši terzino?

    p.s. Anch'io sono d'accordo con quanto hai scritto stamattina sul sitone.

    RispondiElimina
  7. Chiari, preferirei dormire con qualcuna delle "chicas finas" di Osvaldo...

    RispondiElimina
  8. Ma è chiaro, Anto: Prandelli va giudicato per l'insieme del suo lavoro [finali europee escluse, ovvio], gli altri sulla somma delle singole scelte.

    RispondiElimina
  9. Esatto Anto. Oltretutto, l'errore di valutazione di Montella su Cerci è divenuto tale solo dopo che l'enfant sauvage è stato convocato on Nazionale e si è quindi purificato nell'Ordine.

    RispondiElimina
  10. Chiarificatore16 maggio 2013 10:42

    Guarda che me l'aspettavo questa tua risposta, Deyna, su Osvaldo e compagnia bella, o forse sarebbe meglio dire bella compagnia, eh eh eh.

    RispondiElimina
  11. Non capisco la premessa del tuo post Lud che parla bene di Prandelli e imputa errori a Montella eh eh eh eh eh

    RispondiElimina
  12. Su Cerci penso che sia stata fruttuosa la stagione al Toro, dove ha ritrovato Ventura e ha potuto esprimersi al meglio, quindi sono d'accordo con Lud che non è stato un errore mandarlo in prestito. Su Jovetic non so, nel girone di andata aveva fatto molto bene, nel girone di ritorno ha un po' deluso, forse più per postumi da infortunio e per una condizione fisica non ottimale che per la posizione in campo; c'è anche da considerare che lui si è fissato che non vuole giocare prima punta.

    RispondiElimina
  13. ahahahahaha, ma l'avete visto???

    ahahahaha

    http://www.violanews.com/altre-news/tifosi-juventini-infuriati-conte-e-marchisio-scappano-20130515/

    RispondiElimina
  14. Scusate ma il senso di quel che scrivo è credo chiaro. Non ho voglia di addentrarmi nell'esegesi perchè fa perdere del tempo a me e a voi e ingessa la discussione. A chiarimento una tantum preciso che il criterio adottato per Prandelli vale anche per Montella. Al di là degli errori eventuali entrambi meritano voti altissimi in quanto l'allenatore si valuta per il complesso della stagione. Su Jovetic ho espresso dei dubbi. Non riesco neppure io a capire perchè questo giocatore sia così poco incisivo e appariscente: se per condizione fisica, posizione in campo, voglia di andarsene e quindi impegno ridotto, paura a mettere le gambe da 15 milioni ognuna nei contrasti ecc.

    RispondiElimina
  15. Il senso di ciò che scrivi sarà anche chiaro, Lud, ma il senso dell'autointerrogarsi nsugli errori del Branda, non rispondendo come sempre, anzi rispondendo sui presunti errori di un soggetto che non c'entra nulla nè col Branda nè con la domanda che hai posto a te stesso, è nascosto sotti banchi di nebbia padana, forse più precisamente orzinuoviana. Mi hai stupito con effetti speciali.

    RispondiElimina
  16. Non rispondo più a osservazioni pretestuose.

    RispondiElimina
  17. Chiarificatore16 maggio 2013 12:31

    Dai Lud, quelle di Vita non sono assolutamente osservazioni pretestuose.

    Da uno studioso come te ci si aspetta la stessa equanimità di giudizio che vuoi dimostrare verso Montella anche verso Prandelli.

    Io, ad esempio, insisto, che mi dici di Santana mediano e Ujfaluši terzino?

    RispondiElimina
  18. Settimanella tranquilla!!



    http://www.firenzeviola.it/?action=read&idnotizia=134820

    RispondiElimina
  19. Santana mediano credo sia stato schierato poche o punte volte. Ufo schierato come laterale e non centrale effettivamente rappresenta una scelta personale di Prandelli maturata nel tempo.

    RispondiElimina
  20. Impossibile che falliscano (vediamo se qualche gufata va a buon fine eh eh eh eh eh)

    RispondiElimina
  21. Chiarificatore16 maggio 2013 12:53

    Dovevi far politica, Lud, sei abilissimo nello schivare le domande, eh eh eh. Ti ho chiesto cosa ne pensi, non di raccontarmi quelle scelte tecniche, per me un po' astruse, di Prandelli.

    RispondiElimina
  22. Santana da mediano non c'ha mai giocato, Ufo terzino si ma non è che abbia fatto pena in quel ruolo.

    RispondiElimina
  23. Giro dal sito ufficiale dell'Atletico e traduco in sintesi. In Spagna Ufo ha giocato il primo anno al centro della difesa, quindi terzino destro come a Firenze.In Ujfaluši’s first season in Madrid, the team qualified for the Champions League, with Ujfaluši as an undisputed starter in the heart of defence. In his second season, Ujfaluši was often shifted to rightback, like in his Fiorentina days, but still featured in all of Atlético’s crucial matches. The defender started in all but one of Atleti’s Europa League games, the competition the team would go on to win in May 2010.

    In the following season the popular but ageing right back seemed more vulnerable against the left wingers he faced in la Liga and when Atleti received a €2m offer in from Galatasaray in the summer of 2011 the defender was let go.

    RispondiElimina
  24. Chiarificatore16 maggio 2013 13:06

    Continui a non rispondere alla domanda, Ludwig. Non ti ho chiesto notizie dal sito dell'Atletico.

    RispondiElimina
  25. Mi pare chiaro, il giocatore evidentemente rendeva di più come difensore di destra secondo la valutazione unanime degli allenatori che l'hanno avuto in Italia e Spagna al culmine cioè della carriera.

    RispondiElimina
  26. Chiarificatore16 maggio 2013 13:12

    Lud, tu hai parlato ,se non ho capito male, di una presunta non perfetta utilizzazione di Jovetic da parte di Montella, ammesso che sia vero, non pensi che ugualmente ci sia stata una prevalente non perfetta utilizzazione di Ujfaluši, e qualche volta di Santana, e ti ci ci aggiungo Osvaldo di buon peso, da parte di Prandelli?

    RispondiElimina
  27. Ujfalusi comunque offriva ottime prestazioni anche da terzino, checche' ne dica il Gat, anche se effettivamente era migliore a difendere che ad attaccare, non era mica Cafu. L'ultima stagione a Firenze gioco' nel girone di ritorno da centrale accanto al Gambero, dato che Dainelli soffriva (mi sembra) di pubalgia e non era al massimo, con Jorgensen dirottato a terzino destro. Questa fu la formazione che arrivo' in semifinale Uefa.
    Quanto a Santana, nemmeno io mi ricordo che giocasse mediano, mi ricordo di quando il Pranda lo mise in una strana posizione di trequartista difensivo (?!?) nell'anno di Melo. Tra parentesi, ricordo che io sono un estimatore di Santana, ottima ala di grande classe, dribbling, ottimo cross e grandissime capacita' tattiche, solo un po' troppo soggetto ad infortuni.

    RispondiElimina
  28. Ujfalusi io l'ho visto in difficoltà solo con Di Natale, per il resto inappuntabile, sia come calciatore sia come uomo; estremamente bravo sull'anticipo, testa alta e grande capacità di chiusura. Su di lui c'era mezza Europa ma come ben sapete scelse Firenze anche perchè era fedele al suo storico karma "E' mia intenzione girare l'Europa calcistica, Firenze sarà una tappa, poi voglio conoscere il calcio di altre nazioni, conoscere altri paesi...". L'ha detto e lo ha fatto. ANTO, Santana è croce e delizia per chi ama la pelota, la giocata, la sorpresa.

    RispondiElimina
  29. Chiarificatore16 maggio 2013 13:20

    Anto, tra mediano e trequartista difensivo non passa molta differenza, stiamo parlando comunque di due ruoli in mezzo al campo non proprio adatti a Santana, ottimo, concordo, sulla fascia, suo vero ruolo. Che Ujfaluši a Firenze abbia fatto bene anche come terzino non toglie che il suo ruolo naturale fosse il centrale difensivo, e che quindi sia stato da Prandelli prevalentemente sottoutilizzato.

    RispondiElimina
  30. Chiari, proprio mediano non era, comunque al di la' delle definizioni ha giocato un mezzo campionato in mezzo al campo anziche' sulla fascia, dove esprimeva al massimo le ue potenzialita', ma, fuorche' in quella parte di stagione, ha sempre giocato da ala. Per inciso, in quella stagione abbiamo fatto un grande girone di ritorno quando Vargas e' stato messo ala sinistra e Semioli (Santana ebbe l'ennesimo infortunio) ala destra, tornando al 4-4-2. Semmai mi e' sembrato peggio mettere Kuz all'ala.

    RispondiElimina
  31. CHIARI, in quel momento andava bene così, secondo me; schierato anche da centrale non avremmo avuto punti in più. Non era proprio sacrificato, comunque marcava la punta avversaria, più che fluidificare. Ritengo facesse un po' quello che fa Roncaglia, ottimo come marcatore "largo" (quindi non centrale) abile anche palla al piede e pronto a sganciarsi, pur mancando (come Ufo, come Pasqual) del dribbling secco per poi poter crossare. Ufo era anche uomo spogliatoio, e sappiamo cosa significhi avere un collante come lui.

    RispondiElimina
  32. Mi pare che su Santana ci sia un po' di confusione sul ruolo in cui ha giocato a Firenze, ha fatto l'esterno per la maggior parte delle partite, l'interno di centrocampo nelle emergenze, mai centrale, mai mediano, mai trequartista (a proposito, il trequartista "difensivo" è un ruolo che non esiste) e a volte la seconda punta, sempre nelle emergenze. Il suo ruolo è esterno di centrocampo, compito che quando è stato in salute ha sempre svolto egregiamente. Ufo ha giocato più da terzino che da centrale, Lud se indichi un centrale di difesa non può essere terzino che è tutt'altro compito, puoi giocare con uno, due o tre centrali (uno dei tre però non è al top nel ruolo) ma obblighi gli esterni a rinculare e svolgere quella copertura propria dei terzini. Non inventiamoci ruoli creativi altrimenti l'editoriale di oggi si rivela profetico. Non che sia mai successo eh eh eh eh

    RispondiElimina
  33. Chiarificatore16 maggio 2013 13:41

    Sono d'accordo con voi , Anto e Sopra, infatti non ho detto che Ujfaluši e Santana ,anche in ruoli non proprio perfetti per loro, abbiano fatto male, la mia domanda era tesa a fare un parallelo con l'utilizzo di Jovetic da parte di Montella. Tutte le stesse cose che dite, tese a giustificare l'utilizzo di Ujfaluši prevalentemente come terzino e di Santana qualche volta a centrocampo, e aggiungo Osvaldo alto a sinistra, si possono dire per giustificare il tipo di utilizzo di Jovetic quest'anno. Ma se si critica, per quel non ottimale utilizzo, Montella, bisogna criticare anche Prandelli.

    RispondiElimina
  34. L'editoriale di oggi si è rivelato profetico ah ah ah ah ah

    RispondiElimina
  35. Chiarificatore16 maggio 2013 13:51

    Ludwig, ti giuro, Ujfaluši è un centrale difensivo che si può utilizzare, come posizione SECONDARIA, anche come terzino. Sei un esperto della rete, informati.

    RispondiElimina
  36. Chiarificatore16 maggio 2013 14:18

    Lud, ho ascoltato oggi le parole di Balotelli.

    Altri non le hanno dette le hanno messe in pratica.

    Se avrà il coraggio di farlo anche lui, possibilmente a Torino contro la rube, dove gliene sarà data sicuramente l'occasione, inizierò a pensare qualcosa di buono anche su Balotelli uomo.

    RispondiElimina
  37. Qui si fa finta di non capire. Ufo arriva a Madrid nel 2008, fa un anno da centrale, poi torna a fare il terzino destro. Nel 2010, allenatore Sanchez Flores, giocando a destra vince Europa Legue e Supercoppa europea. Mi pare chiaro che l'utilizzazione del giocatore fatta da Prandelli non era così campata in aria. Ufo fa ancora il terzino destro anche nel 2010-2011 finchè non è ceduto al Galatasaray.

    RispondiElimina
  38. Leo rileggi la mia citazione in inglese e lascia perdere il termine terzino, se credi. Dapprima gioca "nel cuore della difesa" (heart) dell'Atletico, poi shifted rightback, cioè viene spostato a fare il difensore di destra, come nella Fiorentina (letterale).

    RispondiElimina
  39. Chiarificatore16 maggio 2013 14:30

    Prandelli è stato il primo a DIROTTARLO sulla fascia per ragioni di necessità legate alle caratteristiche della rosa. Quindi a non utilizzarlo al meglio.

    RispondiElimina
  40. Lud se mi scrivi "In Spagna Ufo ha giocato il primo anno al centro della difesa, quindi terzino destro come a Firenze." manca un 'dopo' al posto del quindi. Da quello che hai scritto è difficile capire, magari se scrivi meglio non ci sono fraintendimenti.

    RispondiElimina
  41. Chiarificatore16 maggio 2013 14:34

    Un po' la stessa cosa che ha fatto quest'anno Montella con Jovetic, come sto provando a dirti da ore, Lud.

    RispondiElimina
  42. Quindi ha valore anche temporale.
    2. Con valore temporale, da ora, da allora: q. a pochi dì, dopo pochi giorni; q. innanzi o da q. innanzi, da ora o da allora in poi; anche con grafia unita: così intende di continuar quindinnanzi finché avrà fiato e vita (Baretti). Oggi è usato soprattutto col senso di «e in seguito, e da ultimo», in frasi del tipo: prima gli scrisse, poi gli telefonò, q. si recò personalmente da lui.
    Dare una occhiata alla grammatica italiana non fa male Leo. Non mi fate perdere tempo, via.

    RispondiElimina
  43. Lud, io ho letto quello che hai scritto, l'analisi logica di una frase la conosci. Quello che c'era tradotto è chiaro anche ai sordi, quello che avevi scritto pure.

    RispondiElimina
  44. Ha pure valore deduttivo-conclusivo, "perciò, di conseguenza, per questo motivo, dunque" che è la definizione che viene prima del valore temporale. Sai son bravo anche io quando me lo ricordo. In ogni caso sul ruolo siamo d'accordo, come terzino ha fatto tutto tranne che male, al apri di Santana a centrocampo che ci ha giocato per il 99% della sua carriera.

    RispondiElimina
  45. Scusate ma non resisto a mettere qualche mio post estivo dello scorso anno. Questo ad esempio: 03/08/2012 11:04:04
    Ludwig Zaller, Ginevra
    La fissa del medianaccio non la capisco. La Fiorentina ha fatto splendide stagioni senza medianaccio in campo, con Zanetti e Liverani affiancati a Montolivo e pessime stagioni con Berhami. Il centravanti nel 4-3-3 non esiste. Ci sono invece il playmaker centrale e gli attaccanti esterni. Esterno destro vedo Cuadrado perche' sa anche coprire. Come esterno sinistro sarebbe splendido Giuseppe Rossi, che e' sul mercato e appartiene a quel Villareal con cui abbiamo rapporti idilliaci.
    A proposito del fare mercato coi commenti...

    RispondiElimina
  46. Chiarificatore16 maggio 2013 15:14

    Blog Sport. Giovedì 19 maggio 2011

    Fiorentina, diversi svincolati: Santana saluta Firenze
    e ringrazia tutti.

    E' il momento di svelare opinioni personali e di rispondere a domande un po’ particolari; Santana non si nasconde e fa molti nomi:


    “La mia trasformazione in mediano? Anche in Argentina ho giocato così, anche se il mio ruolo naturale è la fascia, perché mi diverto di più. …………”

    RispondiElimina
  47. Quando vi dico che l'editoriale di oggi è in tema....eh eh eh eh eh eh

    RispondiElimina
  48. Come dire che le corbellerie non sei contento solo di dirle, ma le mantieni nel tempo e le ripeti. Quella di Rossi esterno sinistro è da quadro, come quella che nel 4-3-3 il centravanti non esiste. Studi su libri sbagliati, cambiali, ma, soprattutto, ogni tanto quarda le partite e cerca di capirle.

    RispondiElimina
  49. Chiarificatore16 maggio 2013 15:30

    Oltretutto su Santana, Lud, non hai neppure l'argomento che qualcuno, dopo l'esperienza fiorentina, con lui ci abbia ancora provato.

    RispondiElimina
  50. Chiarificatore16 maggio 2013 15:35

    Ti ricordo, Lud, che il "dirottamento" di Jovetic ad opera di Montella lo hai giudicato un peccato e forse neppure veniale.

    RispondiElimina
  51. Al tempo in cui ho scritto questo messaggio Jovetic non era in discussione, Cuadrado era appena arrivato, Ljajic non era ancora esploso e Rossi era in Spagna. Al momento Rossi è a Firenze, Cuadrado ha fatto benissimo come esterno destro nel 4-3-3. Io penso che un tridente con Cuadrado e Giuseppe Rossi sia più di una ipotesi, direi una certezza. Resta un posto da assegnare a Jovetic, Ljajic o al giocatore chiamato a sostituire Jovetic.

    RispondiElimina
  52. Ancora con Cuadrado attaccante Lud ?! In un solo post gli hai dato due ruoli, esterno e attaccante, deciditi una buona volta eh eh eh eh Cuadrado quest'anno ha giocato ala 3 o 4 volte ed una volta prima punta, in emergenza a Roma, non toccando boccino oltretutto perché non ci s'inventa in ruoli che non si adattano alle caratteristiche, come fai ad inserirlo, ancora, fra le punte, non ci è dato saperlo. Un po' come questo qua sotto che ha visto Santana mediano. Ce ne vuole a capire di calcio......

    RispondiElimina
  53. Ma secondo te Jordan Jovetic quest'anno nel 4-3-3 giocava centravanti? E se non era lui il centravanti, chi era?

    RispondiElimina
  54. Cuadrado ha fatto benissimo come esterno di centrocampo nel 3-5-2, fa benissimo ovunque lo metti perchè è forte. Giuseppe Rossi sulla fascia è da ricovero, prova a chiederglielo. Con Rossi il 4-3-3 che ti piace tanto lo vedo male perchè non è una punta centrale da 4-3-3 nè, tanto meno, un ala. Però son tutte schematizzazioni, con grande movimento di tutti anche il difficile può diventare facile.

    RispondiElimina
  55. Ci ha giocato lui, col mal di pancia, e Toni spesso. Anche se sul modulo di quest'anno parlerei, senza fallo, più di 3-5-2 che di 4-3-3.

    RispondiElimina
  56. Anch'io vedo meglio Ljajic nel tridente, ma certo l'estate scorsa non era prevedibile la sua esplosione. Bisogna però capire come Montella schiererebbe Rossi in un eventuale 4-3-3. Se come dici Jordan Montella ottiene da Rossi un certo tipo di gioco e sacrificio, si può fare. Siccome non credo voglia tornare al 4-4-2 l'alternativa possibile è il 3-5-2. Ma Montella ha dimostrato di voler cambiare abbastanza spesso e di saperlo fare.

    RispondiElimina
  57. Nonostante abbia di proposito evitato la parola attaccante riferita a Cuadrado non mi salvo dalla tua replica, Leo.

    RispondiElimina
  58. Se parli di tridente a cosa ti riferisci Lud, al Cuadrado esterno ?! Ora, a meno che gli esterni non s'ascrivono al ruolo di attaccanti, esterni rimangono. In ogni caso Lud, l'ala moderna oggi deve farsi tutta la fascia, il confine fra ala e esterno è sottile, Cuadrado ha spiccate caratteristiche offensive ma ancora come attaccante non ci ha mai giocato, questo non significa che Montella possa trovargli una collocazione con minor copertura da fare (anche se, per me, significa snaturarlo) ed in quel caso si può pure chiamarlo con quella parola che a te fa impazzire: attaccante. La davanti dubito che Montella metterà oltre i due attaccanti di ruolo, e per due intendo una prima e una seconda punta. Rossi lo vedo titolare, ed è una seconda punta, poi ci vedo quel centravanti che non abbiamo avuto quest'anno e se Ljajic vuol giocare si deve fare un mazzo tanto, te lo garantisco, dal centrocampo all'attacco fino a ripiegare in copertura in aiuto agli esterni, dovrà macinare un sacco di chilometri. Altrimenti o lui o Rossi, insieme con un attaccante, probabile, solo in casa, e con squadre abbordabili.

    RispondiElimina
  59. Attaccante non l'ho scritto. Che posso fare di più? Non perchè abbia cambiato idea ma perchè la parola genera equivoci. Per il resto l'ho già detto, l'esplosione di Ljajic ha un po' complicato la vita a Montella, che dovrà sperimentare diverse possibili soluzioni in attacco, anche in funzione di chi rimane e di chi arriva. Si vedrà strada facendo. Anche se nessuno se n'è accorto io domenica ho scritto che la Fiorentina di Montella andava celebrata e che si era entrati definitivamente in un ciclo nuovo rispetto al quale quello prandelliano va considerato il passato. Anche perchè il nuovo modulo stile Barcellona è davvero qualcosa di nuovo rispetto al 4-4-2 di Prandelli e di molto affascinante. Il dubbio era la sua possibile applicazione al di fuori di Barcellona, ma Montella ha dimostrato che si può fare una squadra così anche se avere a disposizione Messi e compagnia.

    RispondiElimina
  60. Disqus non permette più di buttar giù una disposizione sul campo, così vedo di spiegarmi a parole. Volendo sfruttare tutti i giocatori migliori per le loro caratteristiche [Rossi seconda punta, Cuadrado esterno che parte da lontano, ecc], io vedrei bene una difesa a tre [se verrà dato via Roncaglia, da destra a sinistra Mario Fernandes portato via dal suo inverno calcistico russo, Rodriguez e Orban, davanti al portiere Diego Alves]; un centrocampo a tre con Pizarro regista, Borja todocampista, e l'inevitabile recuperapalloni a coprire tutto [Ralf o Medel]; due esterni larghi a creare superiorità numerica e occasioni da rete [Cuadrado e Ljajic, che dovrà sacrificarsi molto ma i polmoni ci sono, e nelle partite più critiche o anche a difendere i vantaggi Alonso], e le due punte Negredo/Osvaldo e Pepito Rossi. Sarebbe sacrificato Aquilani, che avrebbe comunque tante occasioni per giocare. Vediamo se lo schemino viene graficamente, ma ne dubito:


    DIEGO ALVES


    MARIO FERNANDES RODRIGUEZ ORBAN


    PIZARRO


    BORJA VALERO RALF [MEDEL]


    CUADRADO LJAJIC


    NEGREDO [OSVALDO] ROSSI

    RispondiElimina
  61. Scusa Lud, intendevi il tridente di centrocampo, questo non genera nessun equivoco.

    RispondiElimina
  62. Chiarificatore16 maggio 2013 17:28

    Per quanto riguarda i meriti di Montella nell'aver dimostrato che il modello Barcellona è esportabile sono d'accordo, caro Ludwig, ma non li limiterei solo a lui, questi meriti, perché a Firenze s'è creato un'altra volta un ambiente magico ( proprietà, direzione tecnica e allenatore) omogeneo nel volere questo tipo di gioco, difficile dire come sia maturata l'idea, se qualcuno abbia più meriti di un'altro, sta di fatto che il merito è di tutti, ed in questo momento tutti stanno facendo la loro parte alla perfezione. Deve continuare così il più a lungo possibile, ed io spero anche dopo, il più tardi possibile, che Montella se ne sarà andato.

    RispondiElimina
  63. Chiarificatore16 maggio 2013 17:32

    Quando parlo di modello Barcellona mi riferisco, per ora, solo al gioco, ovviamente, per il resto ci vorrà più tempo.

    RispondiElimina
  64. Deyna, premettendo che Rossi vale e s'è preso per quello, ma tu stai cambiando cinque undicesimi di una squadra che ha disputato una stagione eccellente e di cui almeno tre avrebbero tutto da dimostrare e di valere più di chi ha giocato quest'anno. Bellina sulla carta, quanto proponibile non lo so, dubito che Montella stravolga in tempi rapidi la formazione titolare coi nuovi arrivati, già di quelli presi a Gennaio in pochi hanno visto il campo con continuità. Eppoi in codesta formazione c'è un bel po' di arrivi, considerato quelli che sembrano già fatti che ci attende, un'altra rivoluzione ?! Penso che sia da ritoccare in 2-3 ruoli e rafforzare qualitativamente e quantitativamente nelle riserve più che nei titolari, fermo restando che con le partenze in attacco ne servono almeno 3 nuovi.

    RispondiElimina
  65. Beh, lasciamo pure stare Mario Fernandes allora [anche se è un mio sogno unirlo al gemello mancino Orban in una difesa a tre, entrambi molto forti di testa, di gran classe, e ottimi nelle chiusure, ad aiutare il "regista" Gonzalo], e mettiamo in concorrenza Roncaglia e Savic per un posto...Se vogliamo lasciare Ljajic titolare, però, vedo indispensabile un centrocampista di rottura come Medel o Ralf, un cacciapalloni che sappia anche giocare, e a quel punto Aquilani resta fuori [anche se poi giocherebbe molto comunque, c'è anche l'Europa]. I nuovi in formazione sarebbero a quel punto quattro, mi sembra un rinnovamento adeguato, se puntiamo a migliorarci e magari arrivare in fondo all'EL.

    RispondiElimina
  66. Vada per il caccia palloni eh eh eh piacciono anche a me.

    RispondiElimina
  67. Ludwigzaller:
    1) ritieni che Prandelli abbia commessi degli errori da allenatore della Fiorentina?
    2) in caso di risposta affermativa, sapresti elencarne qualcuno?
    Cena: spaghetti integrali agli asparagi, insalata di cannellini, pomodorini e cipolla rossa di Tropea.

    RispondiElimina
  68. Non so se la tua proposta possa funzionare, Deyna. Vedo molto affollamento in attacco. Non per mancanza di programmazione ma per l'esplosione inaspettata di Ljajic al quale trovare un posto fisso non sarà facile senza sacrificare nessuno. Le ipotesi tecniche che vedo sul tappeto però secondo me si riducono al 4-3-3 e al 3-5-2. Nel primo caso davanti giocano Ljajic, Rossi e Cuadrado. Nel secondo Cuadrado arretra e copre la fascia, in attacco si giocano il posto Ljajic e Rossi. In tutti e due i moduli va previsto un centravanti di ruolo. Mi pare che il centravanti classico sia considerato più importante da Montella nel 3-5-2, mentre nel 4-3-3 ci si può rinunciare. Ljajic potrebbe essere utilizzato anche come centrocampista, credo che fra i tre a rischiare di più sia Aquilani. Sono convinto che Montella ci sorprenderà e che mischiando le carte tirerà furoi non una ma diverse formazioni tutte interessanti, adattandosi alla gara e agli infortuni che via via capitano. C'è anche da considerare la possibilità, neanche remota, che chieda, se si cede Jovetic, un giocatore che possa svolgere gli stessi compiti nel 4-3-3. Il nome che si fa di più è Ramirez. Non mi aspetterei necessariamente un centravanti titolare da venti milioni di euro. E' possibile che arrivino sia un giovane che un giocatore esperto. Uomini, cioè, che non farebbero tragedie in caso di panchina.

    RispondiElimina
  69. Io Aquilani non lo sacrifico e se un Ralf non ci è servito quest' anno non vedo perchè debba servirci l'anno prossimo. Cercherei piuttosto un simil-Cuadrado a sinistra molto meglio di Pasqual. Qualche cignale colombiano esiste di sicuro. Voi giurate su Alonso ma io non so nemmeno com'è fatto. Se Ljajic si sacrifica parecchio su e giù si può provare anche con lui che però farebbe bene a fare il back-up di Pepito.

    RispondiElimina
  70. "commesso degli errori"

    RispondiElimina
  71. I cosiddetti "errori di Prandelli" secondo la vulgata sono i seguenti:
    a) aver fatto cedere Balzaretti e Maggio.
    b) aver fatto cedere Osvaldo e Pazzini
    c) non aver lasciato partire Mutu dopo l'offerta della Roma.
    d) non aver saputo sfruttare certe occasioni come la semifinale di Uefa, quando con più coraggio si poteva vincere.
    e) aver trattato con la Juve assestando un colpo grave alla credibilità della Fiorentina e al gruppo stesso dei giocatori.
    Non so le lista sia completa. Invito ad aggiungere delle voci. Dico subito che molti di questi presunti "errori" a mio parere non sono tali e rientrano nella normalità. Un allenatore non può durare cinque anni sui di una piazza e cucinare quindi molte frittate buonissime, senza rompere qualche uova. Teniamo presente la durata del rapporto. Io ho in mente pochi casi di allenatori rimasti cinque anni su di una panchina di A.

    RispondiElimina
  72. Chiarificatore16 maggio 2013 18:44

    Questo Aquilani, se sta bene, è molto difficile, per non dire impossibile, che perda il posto in squadra.
    Non vedo perché uno dei tre tenori debba rischiare il posto.

    RispondiElimina
  73. Chiarificatore16 maggio 2013 18:49

    Secondo me di tutte le cessioni eccellenti di Prandelli la più colpevole, ingiustificata, e dovuta solo ad un errore nella valutazione del calciatore, fu quella di Maggio.

    RispondiElimina
  74. Non ha chiesto gli errori secondo la "vulgata". Quelli si conoscono benissimo e te ne potrei aggiungere altri. Ha chiesto secondo te. Siccome li chiami "presunti" e per te rientrano nella normalità dovrei dedurre che non ha fatto, per te errori degni di nota. Basta avere il coraggio di dirlo, tanto noi si sa.

    RispondiElimina
  75. Chiarificatore16 maggio 2013 19:00

    A proposito di Aquilani ed a supporto di quanto ho scritto sotto:
    "Italia, Aquilani torna in Nazionale: convocato per il raduno del 20 maggio"

    RispondiElimina
  76. ecco la risposta ad una delle critiche formulate spesso nei confronti di Prandelli. Si legge spesso, infatti, che non convocherebbe volentieri giocatori viola. Ma Viviano e Pasqual non era convocabili, mentre Aquilani dal giro della nazionale non è mai uscito, anche se non sempre viene chiamato, complici gli infortuni e la voglia di Prandelli di sperimentare nelle amichevoli.

    RispondiElimina
  77. A parte che Aquilani il posto fisso non lo avrà mai, per ragioni strutturali sue...Ma per farlo entrare nella formazione-tipo, diciamo, è inevitabile escludere Ljajic, o giocare con un attacco Ljajic-Rossi, che a me francamente sembra risibile. Si può anche giocare nel modo che dico io, mettendo Aquilani al posto di Ralf/Medel, ma prevedo rovesci pesanti, in quel caso. Io non prescindo dal centravantone e dal cacciapalloni educato [Sissoko però mi pare sia dato per partente certo, Leo]! Negredo e Ralf o muerte! Ahahahah

    RispondiElimina
  78. Ad esempio a sinistra per il 3-5-2 se si vuole andare sul sicuro ci potrebbe essere Michel Bastos, del Lyon, attualmente in prestito allo Shalke 04 che ritorna dal prestito a fine giugno. A me è sempre piaciuto un sacco, ha trent'anni ma è ancora valido

    RispondiElimina
  79. Convocato il simulatore De Rossi, Eticone strikes again. Magari se fa un trapianto di pelle lo indica pure come modello per i giovani.

    RispondiElimina
  80. Ed allora per venire dietro a Deyna: Diego Alves; Mario Fernandes, Gonzalo, Orban; Cuadrado, Borja Valero, Pizarro, Aquilani, Bastos; Negredo, G.Rossi. Non è mica male.

    RispondiElimina
  81. A proposito di pelle, sono anch'io dell'idea che la Maquina di Montella sarà un serpente sempre pronto a mordere, e a cambiare pelle a seconda delle circostanze. Ci sarà spazio per molti giocatori, credo, e vedremo un vero turn over. Non credo abbia problemi a gestire una rosa ampia e competitiva, lui.

    RispondiElimina
  82. Stasera brodo d'ossa di pollo, fagioli neri con un tocchetto di lardo, batata e carote.

    RispondiElimina
  83. Io mettevo Ralf/Medel per equilibrare Ljajic a sinistra, Jordan, se lo escludi allora va benissimo così, con Aquilani dentro e Bastos a sinistra [ma sulla fascia a me piacciono giocatori più giovani, a quel punto concedimi Monzon, che copre e mi assicura tre argentini in squadra, il minimo sindacale!]. Comunque sarebbe una formazione molto molto competitiva e anche bella a vedersi, me la gioco con tutti con questi.

    RispondiElimina
  84. Ljajic può giocare spesso al posto di Pepito, spesso al posto di Aquilani (tutti e due difficilmente faranno più di 25 partite a testa), non credo ci siano problemi. Monzon non lo conosco, Bastos, sì, tutto qui, anche se non so come sia oggi. Però non è questione di nomi ma di caratteristiche e di valore. poi ci son tutti i "back-up" che con l'Europa di mezzo sono quasi altrettanto importanti.

    RispondiElimina
  85. Chiarificatore16 maggio 2013 19:33

    Secondo me partirà col 4-3-3:





    X








    Roncaglia o X Gonzalo Savic/Hegazy Alonso







    Aquilani Pizarro Valero








    Cuadrado X / Rossi Ljajc/Rossi

    RispondiElimina
  86. Eh già Ludwig, avevi svicolato il quesito sugli errori di Prandelli rispondendo con gli errori di Montella (veri o presunti che siano), e per poter svicolare anche...la svicolata, hai dato del pretestuoso a me. Abbastanza singolare anche la seconda risposta, quella alla medesima domanda di AntoineRouge (che ti ha più o meno riproposto il quesito che ti eri autoposto e svicolato stamani), cui citi non la tua opinione ma quella della vulgata. Che poi mi piacerebbe conoscerla personalmente tale vulgata, dato che la vulgata che ho conosciuto io si stracciava le vesti fino all'altro ieri, dicendo che:
    a) Prandelli era il garante di una Fiorentina competitiva;
    b) I Della Valle pontellizzavano;
    c) Della Valle pezzo di merda;
    d) Un allenatore del livello di Prandelli non ci sarà mai più nei secoli dei secoli;
    e) Vari acquisti corviniani (Cerci, Ljajic, ecc.) che quest'anno hanno ben figurato "un son bòni neanche per la B",
    Non so le lista sia completa. Invito ad aggiungere delle voci

    RispondiElimina
  87. Io credo che la formazione di Chiari sia la più probabile al momento, ipotizzando la partenza di Jovetic. Se mi chiedi di parlare dei pregi di Prandelli, Vita te li elenco volentieri. Su quel che è accaduto a fine ciclo sorvolo sennò parte da capo la solita discussione. Invito tutti a riflettere su di una battuta di Trapattoni ripresa da Capello: un allenatore non può stare su di una panchina per più di cinque anni. Quello di Prandelli è stato un impegno lungo, che si poteva interrompere dopo un biennio come è stato per altri tecnici, e a quest'ora si ricorderebbero solo due annate straordinarie con record di punti, fatta salva la penalizzazione, riferita ad un periodo in cui Prandelli non c'era. In un arco di tempo così lungo, anche escludendo la strategia societaria, di sbagliare una singola valutazione può capitare. Moltissimi in compenso i giocatori valorizzati. In campo internazionale sono molti di più i punti positivi di quelli negativi. La semifinale di Uefa e i quarti di Champions sono risultati su cui Montella metterebbe oggi la firma. Insomma un grande ciclo.

    RispondiElimina
  88. Stasera crostini di castagnaccio al pesto, lampredotto alla maionese con cuscus di panico, e tiramisu' al nero di seppia. Accompagnato da un Vov del '63

    RispondiElimina
  89. Il Vov! Lo ricordo ancora, quand'ero bambino, sugli scaffali della bottega di vini e liquori di mio nonno!

    RispondiElimina
  90. i' tiramisu a i'nero di seppia e mi fa veni' gli urti di vomito e i'Vov di' 63 e mi sa di cortivazione 'ntensiva di sarmonelle, ma che se' sihuro? E lo credi che tu ci hai i' pànico, a mangià di cotesta roba!

    RispondiElimina
  91. Stavolta concordo con ciò che dici sulla fine del ciclo di un allenatore in una squadra, Ludwig, anche perchè che Prandelli in viola avesse fatto il suo tempo era ciò che scrivevo sempre io al termine del campionato 2010 (a prescindere dal suo comportamento, che personalmente trovai scorretto, tanto che in occasione di quella famosa uscita di DDV a Pasqua 2010 mi espressi contro il Branda -che fino a quel momento, nonostante qualche pecca, avevo sempre sostenuto- perchè trovai molto più credibile la versione del patron), mentre c'era chi lo voleva trattenere fino a 90 anni... come potrei non concordare? Semmai questa posizione mi risulta nuova da parte tua, ma eviterò di inquisirti per questo e prendo atto del tuo (nuovo?) pensiero.

    RispondiElimina
  92. Lud, devo correggere per l'ennesima volta, Prandelli arrivò agli ottavi di CL, non ai quarti.

    RispondiElimina
  93. Jordan, Monzon fa tutto quello che fa Pasqual, con più tecnica, più esplosività, più tiro in porta.

    RispondiElimina
  94. i'quarto l'è virtuale, come e quarti posti e gli erano scudetti virtuali. Di questi tempi o che ti meravigli? gli è tutto virtuale. Anche quando un me lo troo più e mi consolo, tanto e ci ho quello virtuale!

    RispondiElimina
  95. o che ci avea anche i'ciclo i'Pranda? Allora gli era pe' quello, a cinquant'anni gli avea la menopausa!

    RispondiElimina
  96. Anche Prandelli perchè in Champions e s'è fermato agli ottavi.

    RispondiElimina
  97. Speriamo che Monzon metta k.o. qualsiasi avversario.

    RispondiElimina
  98. Intanto l'ho fatto compra' da i' Fluminense, così ora lo seguo. Mi dicon che tira certe bombe!

    RispondiElimina
  99. Vov del '63? Mi capitò una cosa che ci va vicino, pochi anni fa a cena dalla mi'povera nonna. Era astemia, mi propose un Petrus che pensavo tenesse in casa giusto per gli ospiti; ne bevvi un po', restai sconvolto e le chiesi che cazzo ci fosse in quella bottiglia, e lei "perchè? oh se l'ha bevuta anche il nonno...". Il nonno era mancato 16 anni prima, ma chissà quando l'aveva comprata...

    RispondiElimina
  100. Quelle bottiglie sono molotov per lo stomaco....FOCO dovrebbe conoscere il Viparo, la mi' zia ne beveva per tre....

    RispondiElimina
  101. infatti io non bevo quotidianamente, ma quando capita l'occasione per un liquorino preferisco i distillati puri

    RispondiElimina
  102. O un lo sapevo mica che l'aveva preso il Flu! Beh in Brasile sto per loro, mi indora un po' la pillola...Ha un gran tiro, sì

    RispondiElimina