.

.

domenica 12 maggio 2013

Emozioni fresche di giornata

E’ proprio una vera genialata quella di farci giocare l’ultima in casa con i crostini di fegato in mano, diciamo non certo l’ideale per festeggiare adeguatamente la stagione della Fiorentina senza il rischio di sporcarsi il colletto della camicia dopo aver esultato al gol improvviso di Cuadrado verso un quarto all’una, e con chi magari è ancora alle prese con la difficile gestione dell’arroganza del prosecco sempre troppo gassato, una sveltina insomma, tra le transenne del Giro d’Italia e i cocci di vetro di un calcio che taglia ormai qualsiasi logica. Se ci fosse stata la possibilità di sparare la neve con i cannoni dell’Abetone avrebbero scelto anche quella, e così magari si sarebbe potuto festeggiare la festa della mamma con il pallone arancione, che è da sempre quello televisivamente più accattivante. E magari perché no, anche con il concerto di Fred Buongusto al palazzetto, così adiacente e comodo da raggiungere a piedi, per rendere merito al primo che aveva davvero pensato alle rotonde come soluzione ai problemi della viabilità quando ancora la Comunità Europea non incentivava la loro realizzazione con fiumi di denaro. Ma noi sapremo rispondere lo stesso a chi vuole fare le cose così affrettate, e forse per non mangiare l’uovo in culo alla gallina sarebbe il caso di pensare a una coreografia dove l’uovo venga fatto uscire adeguatamente da quel culo e mangiato bello fresco, alla faccia degli eiaculatori precoci della Lega, un tuorlo che possa simulare in qualche modo anche l’arancione del pallone da neve. E così la Bice, sempre così reattiva, fertile e creativa, per quest’ultima giornata ha pensato di lanciare l’idea di uno stadio non affrittellato ai voleri del palazzo, pronto invece a gustarsi comunque le emozioni fresche di penultima giornata. Anche se quelle di Zamparini sono già sode e pronte a un mercato di serie B, noi quest’ultima passerella Viola ce la vogliamo godere comunque, ce la beviamo bella fresca e tutta d’un fiato, ringraziando la squadra e la società per le tante emozioni che ci ha regalato, per l’attaccamento alla maglia, sicuri che la gallina di domani sarà ancora meglio dell’uovo di oggi, e con la fortuna vista la stagione, che chi non lo ama crudo potrà mangiarlo in camicia.

58 commenti:

  1. Chiarificatore12 maggio 2013 09:18

    La notizia più importante è che sembra che Montella non solo resti ma allunghi. Se così sarà tutto il resto verrà dopo e servirà solo a riempire questa nostra lunga estate calda. Tanto so già che faranno bene e che nel prossimo campionato faremo meglio.

    RispondiElimina
  2. Una chicca sulla gestione del calcio italiano: la squadra del mio paese è prima in Eccellenza e pronta per tornare in Serie D con grandi "investimenti" (allenatore Cucciari, ex Roma). Oggi ultima giornata, è a pari punti con una squadra romana. Il 20 giugno 2012 l'ex allenatore attua vertenza per liquidazione passata stagione, e con ritardo viene pagato con assegno datato al 1o luglio 2012. La vertenza, il processo prosegue perché per il giudice "quel ritardo di un mese" è perseguibile. Vero. Verissimo. Ma non può arrivare la sentenza alla penultima di campionato (penalizzazione di un punto), 11 mesi dopo!! Questo è il calcio che stanno ammazzando, dalla Serie A ai Dilettanti. C'è di peggio: nello scontro diretto il prefetto decide alle h.18 (!!) del sabato che il giorno seguente si sarebbe giocato a porte chiuse (600 biglietti già venduti, oro per quella categoria!)...ma dove andremo....11 mesi per una sentenza...ma quanto lavoro avrà avuto quel giudice sportivo...e quel prefetto....Tutti simil-Galliani.

    RispondiElimina
  3. Chiarificatore12 maggio 2013 10:47

    No Deyna, Montellista, eh eh eh.
    Se se lo lasciano scappare, mi senti!

    RispondiElimina
  4. stefano vienna12 maggio 2013 10:50

    Non se è peggio Galliani o la Polverini. Mi spiego in un paese civile la Polverini si sarebbe ritirata dalla vita pubblica, invece in Italia partecipa a Ballarò. Che poi la Lega aggiusti le partite per far piacere allo Zio Fester a me fa quasi sorridere. Chi manifesta stupidamente il proprio disgusto allo stadio o in un ristorante denota mancanza di senso dell'ironia, ma chi come Zingaretti scambia la mancanza di ironia con la violenza è uno stupido moralista.

    RispondiElimina
  5. Chiarificatore12 maggio 2013 10:51

    Ovviamente sarò Montellista finché resterà a Firenze. Poi, se si sarà comportato bene, continuerò a stimarlo come un Guardiola qualsiasi.

    RispondiElimina
  6. Chiarificatore12 maggio 2013 10:53

    Non s'è trattato solo di ironia, Stefano, ma di insulti e di una intrusione.

    RispondiElimina
  7. Chiarificatore12 maggio 2013 10:57

    Volevo dire mancanza di ironia.

    RispondiElimina
  8. Per venire incontro alle esigenze dei frequentatori di questo sito Montella potrebbe anche provare un 4-4-2 in cui Lljajc e Cuadrado siano gli esterni di centrocampo e Osvaldo e Rossi le punte. Sempre a centrocampo ci vogliono un uomo ovunque (Valero) e uno che lancia (Pizarro). Dietro due esterni difensivi dotati di corsa e propensione al cross e due centrali. Modulo prandelliano che non credo interessi a Montella. E dunque che so Viviano/Romulo Gonzalo Savic Pasqual/Ljiajc Valero Pizarro Cuadrado/Osvaldo Rossi. Con licenza di cambiare gli esterni difensivi se non soddisfano riprendendo Cassani magari.

    RispondiElimina
  9. Chiarificatore12 maggio 2013 11:07

    Lud, ancora Pasqual? Ljajic tornante di fascia? E Aquilani dov'è?

    RispondiElimina
  10. Gli esterni bassi si possono cambiare. L'ho scritto. Per quanto riguarda Aquilani non si gioca in dodici. Anche questo è stato detto. Ljajic partirebbe da sinistra ma con compiti più di centrocampista e licenza di convergere. Per fare questo modulo penso si debba passare sul corpo di Montella, che ha altro in testa.

    RispondiElimina
  11. Chiarificatore12 maggio 2013 15:17

    Is Anybody home?

    Questi tre punti, in condizioni punitive per il nostro gioco, contro undici disperati che si sono giocati il tutto per tutto, vi hanno annoiato? Vi fanno schifo?

    Io ho visto undici gladiatori in maglia viola.

    RispondiElimina
  12. A me non è parso che Palermo e Siena abbiano giocato la partita che mi attendevo da loro. Evidentemente c'era già una notevole rassegnazione, la quasi assoluta certezza della retrocessione. Le due ultime gare mi hanno comunque soddisfatto. Montella ha scelto di ovviare all'assenza di Ljajic cambiando schieramento e tornando al 3-5-2. La squadra si è ben calata in una mentalità più operaia ed ha portato a casa senza soffrire sei punti fondamentali, mettendo in mostra una praticità che talvolta in passato era mancata. Ho visto Cuadrado fare anche il terzino talvolta, ma ha tali doti di recupero e tante energie che qualche minuto dopo lo vedevi esibirsi nelle sue solite discese. Sufficiente la partita di Jovetic, ma certo il vero top player della squadra sembra ormai essere proprio Cuadrado. Tenerlo a Firenze non sarà affatto facile.

    RispondiElimina
  13. Io ho visto uno JoJo triste, sin dalla presentazione delle squadre. Io credo che questo ragazzo si sia sentito veramente parte della nostra realtà. È proprio, forse, quest'attaccamento che gli ha nuociuto, perché si è messo sulle spalle responsabilità che non erano sue. Non del tutto. Ha sempre voluto dimostrare troppo, a volte strafando, a volte uscendo dagli schemi per frenesia di fare. Nonostante tutto questo ragazzo ha ancora la possibilità di diventare un fuoriclasse. Forse lo farà in un'altra squadra che lo pagherà di più ( come è giusto che sia, sono professionisti), ma che lo amerà di meno e chiederà indietro meno amore. Certe volte le cose migliori escono quando hai il cuore freddo. Per me sarà sempre un bravissimo ragazzo, non un traditore, non uno da ricoprire di odio e insulti. Dovunque andrà continuerò a pensare che in giro c'è uno di noi, solo, per sbaglio, con una maglia diversa.

    RispondiElimina
  14. Chiarificatore12 maggio 2013 16:00

    Sono d'accordo con Foco, ed aggiungo che nel primo tempo Jovetic ha giocato bene, dimostrando la voglia di lasciare il segno. Il maltempo poi lo ha fermato.

    RispondiElimina
  15. La prima osservazione che mi verrebbe da fare è: perché non resta se è triste e attaccato alla maglia? Subito dopo mi sorge il dubbio che un'altra annata così ne potrebbe abbattere il valore di mercato. Credo sia meglio cederlo, Andrea si deve rassegnare. Oggi comunque ha giocato bene.

    RispondiElimina
  16. Qualcuno diceva "Giornata ideale per giocare al calcio" ma giornata concomitante con Ferguson che lascia il calcio, nell'anno, nel periodo nel quale sboccia il suo errore di valutazione più grande: Liajic. Pubblico da brividi, con i redivivi Alcool Campi che si rivedono dopo 20 anni di oblio, addirittura col vecchio striscione da trasferta. Grandiosi, avanti sul carro pure loro...eh eh eh eh. Carro dei buffoni, invece per Zamparini, che non si salva dalla B, dopo aver venduto i suoi gioielli (presunti, come Dybala) e carro dei buffoni che salva dalla B Preziosi, grazie l'ennesimo biscotto che giocano i genoani. Primo tempo di normale amministrazione della Fiorentina, crea molto la viola, anche se Mati a tratti rallenta la manovra, senza tirare fuori quel "quid" in più. Il Palermo si vede solo su calci da fermo, grazie a Munoz che Sabatini vuole alla Roma (grazie a Dio, almeno non svernerà da noi). I nostri scherzano con i rosanero, non accellerano mai ma quando la lampadina si accende arrivano azioni pericolose, con gol da aIone spettacolare. La pioggia prova a sfidare Galliani, alle 13.30...dove non ha potuto la logica, riuscirà Juppiter Pluvit...? Secondo tempo da Acquafan, dove sembrava avere più grinta il mio collega 60enne (a calcetto) rispetto ai raccattati del Palermo. Il montenegrino una mosca su vetro di una finestra,Cuadrado a metà strada del guado, sia metaforicamente (egoista, troppo) sia realmente con le pozze a frenare il suo impeto; Mati a tratti inaspettatamente grintoso, poi narciso, poi inghiottito nel turbinio acquatico. Benissimo la difesa, con Viviano però sempre un secondo in ritardo. Un pensiero sul Palermo: eccetto Miccoli è una squadra zeppa di calciatori che 20 anni fa neanche avrebbero calcato la Serie A italiana; accontentatoSorrentino, che ai tempi di Chievo diceva "Sono prigioniero, io voglio una grande piazza, una squadra ambiziosa...", oggi abbiamo visto una squadra rosanero senza vis agonistica, senza senso tattico, ambiziosa di riprendersi la sua Serie B. Cento di questi giorni, Zampa! Pagelle condizionate da clima e sparring partner indecente, pagelle da amichevole....
    VIVIANO 6 Provoca brividi lasciando sfilare palloni davanti ai suoi 3 metri.
    RONCAGLIA 6 Giornata di sbadigli, sgambatura per riprendere ritmo partita.
    SAVIC 6,5 Puntuale e preciso, prende la solita ammonizione inventata.
    G.RODRIGUEZ 6,5 Non si passa. Autorevolezza anche sotto acquazzone.
    PASQUAL 6,5 Perde alcuni palloni in maniera banale ma c'è.
    CUADRADO 6,5 Precisione nulla oggi, potrebbe spaccare qualsiasi difesa ma poi si perde in egoismi a lui sconosciuti sino a poco tempo addietro. Decisivo comunque.
    B.VALERO 6,5 Ineccepibile nei movimenti, inafferrabile per gli avversari, ineffabile nel suo essere uomo-squadra. Quando migliorerà la mira sarà formidabile.
    MATI F. 6 Miccia accesa ma che non esplode, il suo rendimento non vale la fama che aveva sino a 4 anni fa.
    PIZARRO 6 Solito. Solito direttore d'orchestra, solito errorino pro-contropiede avversario, solito radar; più tosto e deciso nei contrasti, rispetto al solito Pek.
    TONI 6,5 Più decisivo del compagno di reparto, il reperto vituperato che arriva a 8 gol. Chapeau ma ora si faccia da parte, ha dato e ha ricevuto. Comunque un leone.
    JOVETIC 6 Altra miccia accesa ma che non esplode, da troppo tempo. Amletico il suo futuro, come amletico è il dubbio: il battitore lo vuole all'asta, io no.... Troveremo uno da 12 gol (più il prossimo di Pescara....!)?
    MIGLIACCIO 6 Eccesso di Trapattonismo, per Montella.
    ROMULO 6 Essenziale e dinamico.
    HEGAZY 6 Attendiamo premesse.
    MONTELLA 8 Impiega poco a leggere il match, conduce in porto il nostro incrociatore. Pochi posso vantare le sua capacità e il raggiungimento di un TERZO POSTO (si, alimortè!) dopo che la squadra veniva da un anonimo campionato con salvezza nelle ultime partite.
    PUBBLICO 9 Nonostante la pioggia.....
    Attendiamo Pescara per la ciliegina finale e preliminari di CL per denudare una squadra indegna di rappresentare l'Italia nella massima competizione per club.

    RispondiElimina
  17. Commento africano


    PRIMO TEMPO con tante occasioni pure siciliane con Munoz che facciamo saltare in liberta' quando dovrebbe essere uomo di Toni.Il quale spizzica per ben tre volte prima di metter dentro un pallone facile dopo magia Borja. Abbiamo si'avuto occasioni, ma il ritmo era troppo basso e si concede ripartenze. Accelerata per un quarto d'ora con pressing alto e secondo gol per star tranquillini. E comunque Toni, paracarro quanto si vuole, ma la manovra con uno al centroarea si sviluppa troppo piu' facilmente.

    SECONDO TEMPO dove arriviamo fini all'area piccola senza concretizzare un 'enormita' di occasioni. M'e' garbato Mati, al contrario di molti che lo vedono far male anche quando gioca bene come oggi, e tutta la squadra. Menzione a parte Cuadrado, aconra una prestazione da superman del pallone, unstopable, tecnica che e'cresciuta il maniera vertiginosa, oggi ha esibito pure la finta esterno/interno di Ronaldinho. Mostruosa la capacita' di attirare falli. Per questo e per tanto altro (chi lo trattiene a lungo questo fenomeno ?) bisogna gia' pensare ad un'alternativa futura e pensandoci bene, vedo Ibarbo un potenziale uomo di fascia, se non al livello di Juan, con molto margine di crescita tecnica, e strapotere fisico.



    Lele

    RispondiElimina
  18. Se Cuadrado non dovesse rimanere la logica soluzione è il ritorno di Cerci che quindi secondo me deve essere lasciato in prestito al Torino un altro anno. Cuadrado infatti l'anno prossimo sarà sicuramente con noi. Se gioca come quest'anno diventa un giocatore non trattenibile: valore oltre i venti milioni e ingaggio adeguato oltre i tre milioni.

    RispondiElimina
  19. Jedvaj è mostruoso, ha il meglio dei migliori centrali slavi in buone percentuali, un mix riuscitissimo di Vidic, Nastasic e Subotic. Mi ha mandato un dvd il solito amico serbo che mi segnalò Nastasic giovanissimo, dice testualmente: "Non riempie gli occhi come Nastasic, ma è ancora più solido in marcatura, e legge benissimo il gioco. Altro futuro centrale da squadra top". Ne parlavano l'altro giorno su firenze viola se non erro, ovviamente dietro non ci siamo solo noi.

    RispondiElimina
  20. PS: tra i giovani centrali mi piace molto anche l'olandesino che gioca con Clasie nel Feyenoord [non ricordo il nome], fece un'ottima prestazione anche nell'amichevole Olanda-italia, ma non ha il potenziale di Jedvaj.

    RispondiElimina
  21. Compper è un ottimo centrale e Rodri in coppia con lui va bene, a mio avviso. Il difetto, a quell'età, è cronico, Louis, si deve aver il coraggio di dirlo. E pensare che in area avversaria ha un tempo mirabile. Io credo che, semplicemente, vada in panico sulle palle alte, che non trovi su quelle la posizione e la flemma che ha, perfetta, su palla bassa (quindi deve esser comandato, non deve comandare in quel frangente). C'è qualcosa di primario in quei casi, a mio avviso. Un direttore di autoscuola mi disse una volta che i problemi con la retromarcia di ottimi guidatori vengono da posizione anomala del feto nell'alvo materno, tanto per dire: aveva fatto ricerche in tal senso, intrigato dalla discrasia che aveva talora ravvisato nell'esercizio del suo mestiere. Poi, Louis, tutto è migliorabile, col denaro, ma le urgenze sono altrove.

    RispondiElimina
  22. Il calcio è cambiato dai tempi fiorentini di Prandelli. Si è affermato il modello del Barcellona che molti apprezzano ma alcuni, non pochi, ritenevano e ritengono adatto solo alla squadra catalana, per gli elevati livelli tecnici dei singoli. Bravo Della Valle a puntare su di un allenatore capace di dare alla squadra questo volto tecnico. Era una scelta da me auspicata perchè inizialmente avevo scritto che l'allenatore ideale per la Fiorentina era Luis Enrique. Non conoscevo approfonditamente Montella, ed è stata una gradevolissima sorpresa. Non ripudio assolutamente il quinquennio prandelliano, che si inquadra in una fase di sviluppo della tecnica calcistica dominata dall'idea del 4-4-2. Quanto all'utilizzo del 4-3-3 in nazionale Prandelli lo sta ipotizzando. Ma non dimentichiamo che per far meglio del secondo posto ottenuto agli Europei Prandelli dovrebbe come minimo centrare la finale mondiale e magari vincerla. Obiettivo oggettivamente molto ambizioso.

    RispondiElimina
  23. Una semifinale ai Mondiali, considerata la nostra caratura tecnica attuale, sarebbe un successo, Lud.

    RispondiElimina
  24. Non so cosa potremo fare, ma oggi mi interessa molto di più il discorso sulla Fiorentina, in merito alla quale dico che abbiamo avuto due allenatori aggiornati che hanno fatto vedere a Firenze quanto di meglio c'era in tema di strategia calcistica: il 4-4-2 di Prandelli pareva allora quanto di meglio. Poi è arrivato questo 4-3-3 che è indubbiamente spettacolare e di grande soddisfazione per chi guarda le partite. Prandelli ha fatto incetta di panchine d'oro e premi al miglior allenatore. Montella credo sia sulla stessa strada. La famiglia Della Valle ci ha insomma regalato già tre cicli entusiasmanti: nel primo ciclo siamo ritornati in A, e non era semplice, nel minor tempo possibile, sono poi seguiti i cinque anni di Prandelli fino all'attuale impeccabile gestione dell'aeroplanino, che mi auguro duri il più possibile. In mezzo un biennio infelice, che si sarebbe prolungato se la stessa piazza non avesse fatto opposizione all'arrivo in panchina di un Claudio Ranieri.

    RispondiElimina
  25. Per far meglio del secondo posto agli Europei, a cui non partecipano Argentina e Brasile [per tacere di Uruguay e Colombia], la nazionale di Prandelli dovrebbe mantenere dietro la Germania e sorpassare la Spagna.

    RispondiElimina
  26. Buona partita, oggi, difficile dare giudizi sui singoli, viste le condizioni del campo nel secondo tempo con la pioggia, comunque Cuadrado e Valero direi sopra tutti. Ho guardato uno streaming che trasmetteva Rai international, nel dibattito dopo la partita segnalo lo sconvolgente ribaltamento della realta' ad opera di Italo Cucci: la Fiorentina "ha voluto anticipare la partita di oggi", cosi' il Milan "e' costretto a giocare dopo", con difficolta' derivanti dal datto che deve giocare sapendo gia' il risultato della Fiorentina. A quel punto ho spento.

    RispondiElimina
  27. A quanto pare il Monaco di Ranieri, neopromosso in Ligue 1, ha acquistato Radamel Falcao per 60 milioni. A questo punto, dicono, Cavani potrebbe andare al Chelsea.

    RispondiElimina
  28. Cucci, il moralista al soldo del potere. Anto, Guidolin al Napoli: mi preoccupa, è uno molto bravo che ancora non aveva allenato squadra di un qualche rango. Certo che Falcao non ha ambizione, uno come lui in Riviera, e con Ranieri!

    RispondiElimina
  29. Con il livello dei giocatori italiani di questi anni, gia' il secondo posto all'Europeo (dopo aver eliminato la Germania, che e' piu' forte) e' stato un mezzo miracolo, ascrivibile a Prandelli, va detto. Ai Mondiali arrivare in semifinale sarebbe un grandissimo risultato, concordo con Blimp.

    RispondiElimina
  30. Di nazionale avremo occasione di riparlare presto, visto che se non erro siamo vicini alla Confederation Cup, una competizione nella quale, come ho già scritto, mi auguro che l'Italia sappia nascondersi. Una vittoria in questo torneo che non vale niente potrebbe mettere a rischio il mondiale.

    RispondiElimina
  31. Blimp, saprai che il Monaco (la squadra per cui tifo in Francia) e' stato acquistato un anno e mezzo fa da un qualche magnate russo (su cui non conviene indagare, ritengo) e ha grandi ambizioni tipo PSG. Entro due anni mangia in testa anche alle strisciate italiane. Ranieri preparera' il campo a un allenatore migliore, come gia' successo con Chelsea e Valencia.
    Guidolin mi e' antipatico, ma va detto che e' bravissimo, dovunque e' andato (tranne all'Atalanta a inizio carriera e al Monaco) ha ottenuto il massimo che poteva e anche di piu'.

    RispondiElimina
  32. Lud, io invece dissento, sia perche' preferisco un uovo oggi rispetto a una gallina (poco probabile) domani sia perche' tanto il Mondiale non lo vinciamo mica. Spero che le altre squadre snobbino la Confederation's Cup e che possiamo vincerlo.

    RispondiElimina
  33. Lo so, ma, caro Anto, le sceiccate non bastano a far grande una squadra: la Roma comincia a saperne qualcosa e il Chelsea ha vinto, rispetto agli investimenti e alle grandezzate, relativamente poco (per vincere una Champions ha dovuto affidarsi al catenaccio, tre campionati nel terzo millennio sono quasi quanto i due dell'Arsenal che ha buttato in caldaia dieci volte meno di Abramovich). Falcao, bene bene che gli vada, sarà competitivo per la Champions fra tre anni ma lui ne ha 27 e potrebbe essere pallone d'oro già l'anno prossimo nella squadra giusta, che per me non è a qualche chilometro dalle tue parti. La mia squadra, In Francia, aveva gran blasone, ma adesso non è più in Ligue 1.

    RispondiElimina
  34. Ancora da Fiorentinanews

    «L’opinionista Sky, Massimo Mauro, ha posto poco fa un interrogativo sulla Fiorentina, nell’ambito di una discussione in studio sul futuro delle italiane nella prossima edizione dell’Europa League: “Mi chiedo se la Fiorentina sarà capace ed avrà la forza di mantenere tutto quello che ha avuto quest’anno. Quando costa tenere Jovetic, Cuadrado e gli altri e comprare nuovi giocatori? Questa è una riflessione interessante da fare”».

    Un quesito interessante, quello posto dall'opinionista del cazzo e leccacazzo d'agnello. Ma ancor più sfizioso questo interrogativo, che propongo di conseguenza:



    «Sarà capace e avrà la forza, questo coglione, di impedire che sua moglie, come è solita fare, continui a farselo schiantare dietro dal primo che capita? Questa è una riflessione interessante da fare».

    RispondiElimina
  35. Mah, rispetto a quello che valeva prima il Chelsea, tre scudetti e una Coppa Campioni in dieci anni, oltre a diverse Coppe nazionali, non mi sembrano poco, anche considerando il dominio dello United. La Roma lasciala perdere, non mi sembra che l'Ammerikano spenda al livello di certi magnati stranieri e comunque in Italia non li fanno vincere.
    Sei tifoso del Nantes?

    RispondiElimina
  36. Io di solito non sono un tradizionalista e sono poco attaccato al passato, ma per me una nazionale italiana ha successo quando si piazza bene, almeno in finale, agli Europei o ai Mondiali. E cito il caso della nazionale di Valcareggi che nel 1974 andò a vincere a Wembley con goal di Capello. Vittoria storica, che provocò esaltazione in vista dei Mondiali di quell'anno. Ma pochi mesi dopo venivamo eliminati al primo turno ingnomignosamente e della vittoria a Wembley, giustamente, non si ricordò più nessuno.

    RispondiElimina
  37. Gli sceicchi in questo momento sono impegnati a cercare sulla carta geografica e su Google la parola Wigan. (COLONNELLO, tifi la squadra che era di Monterrubio e Sibierski???). Falcao come Eto'o si piega al dio denaro? Possibile? Ambizioni zero, come colui che spero non venga a Firenze, tale Ramirez....eh eh eh eh. COLONNELLO, attendiamo sempre uno che faccia minimo minimo 13 gol l'anno prossimo, Jovetic li ha fatti, più o meno, negli ultimi due anni e senza una grande spalla. Prego dio o chi per lui che non si viri su un raccattato last-minute (quindi vade retro Berbatov, il coro delle voci bulgare, le votazioni bulgare...al limite i Bulgari di cioccolato e panna che divoravamo da bambini, questi si!).

    RispondiElimina
  38. Quando vedo Massimo Mauro in Tv, penso ai soldi tirati fuori dai genitori per far studiare i figli che ora fanno lavori non inerenti il loro titolo di studio, mentre uno con la 5a elementare, bocciato all'asilo, sta in Tv. Che mondo, come disse Mondo dopo Torino-Ajax...

    RispondiElimina
  39. Mauro certe riflessioni se le permette sempre quando non c'è collegato ADV, perché la merdina è ben conscia della risposta che lo attenderebbe. Pensasse alla sua Juve, lo stronzo, e a leccare le natiche a Galliani in diretta. Stasera speriamo che gli travasi il sacchetto biliare a tutti e due, intanto. Così,tanto per farli andare a Siena a culo tirato.

    RispondiElimina
  40. Sono nervose le merdine eheheheh

    RispondiElimina
  41. Montella ha detto che Cerci dovrebbe tornare a Firenze.

    RispondiElimina
  42. Milan inconsistente, Balotelli solito provocatore, Muntari indecente nel tenere 30 secondi le mani dell'arbitro. Non ne vorrei neanche uno del Milan attuale, neanche Balotelli, forse solo Il Faraone. Questi giocheranno in Europa con Mexes, Zapata, Constant? Che rabbia....Provocatori rispetto al bel calcio, questo Milan non ha messo sotto nessuna squadra eppure sta lassù...E la Roma? Pianjc ancora in panca? Venga da noi, lui si!Destro quando lo mette? Mannaggia...

    RispondiElimina
  43. Ed ora hanno due punti di vantaggio, a Siena devono vincere, devono comprarsi anche quella, devono spendere e patire fino all'ultima giornata, perchè mai, anche spendendo, puoi dire gatto finchè non l'hai nel sacco. A questo punto diventa innocuo anche il goal di Osvaldo. Anche se avessimo fatto 0-0 anche noi sarebbe cambiato poco visto che negli scontri diretti siamo in netto vantaggio e che finire a pari punti o un punto avanti per noi è lo stesso.
    Passiamo l'ultima settimana tranquilla mentre loro se la fanno addosso.

    RispondiElimina
  44. Chiarificatore12 maggio 2013 22:52

    Questi stronzi corruttori di tutto il corruttibile ora se vogliono essere sicuri della Champions League sono obbligati ad organizzare la porcata a Siena, sotto gli occhi di tutto il mondo.

    RispondiElimina
  45. La Sara da Bordighera-Roma-Campi-Parma, questo pomeriggio festante su cloaca, stasera al Meazza l'ha preso di brutto così lungo e così duro che gli è venuta la peritonite. Ma la merdata finale è solo rinviata di una settimana, a Siena tutto già scritto, Prezzoleni decisivo (magari lo designano anche per quella partita, a vedere se è davvero pentito per il gol di Muntari... ahahahahahahahahahahah!). Ma, come dice Jordan, è già bello che abbiano la strizza per qualche giorno ancora, 'sti bastardi. Mi voglio vedere il Civolo, stasera, mi voglio vedere lo Zazzera... neri di rabbia me li immagino...

    RispondiElimina
  46. Chiarificatore12 maggio 2013 23:02

    Ancora una volta dichiarazioni di tale signor (si fa per dire) Mauro, in qualità di commentatore di una delle principali emittenti al mondo di eventi sportivi, GRAVEMENTE LESIVE DELLA DIGNITA' E DEL PRESTIGIO DELLA FIORENTINA.
    A quando una dichiarazione ufficiale della Società Viola tesa a stigmatizzarle ed a diffidare il recidivo, provocatorio ed equivoco figuro di cui sopra dal ripetersi?

    RispondiElimina
  47. Notare la perfidia del Colonnello, con quel "...che GLI è venuta la peritonite", eheh

    RispondiElimina
  48. L'unica vera grossa soddisfazione sarebbe quella di scucirgli dalle maglie il logo champions. Non succederà, benché li abbiamo messi alla berlina portandoli fino all'ultimo turno di campionato obbligandoli ad un risultato utile su tre riusciranno nella triste impresa di farsi ridere dietro da tutta Italia che assisterà al solito teatrino degli orrori da parte dei potenti che devono prostituirsi per accedere ad una CL che non meriterebbero. Acuisce l'amarezza di non aver fatto quei punti che ci permettevano di essere quanto meno alla pari, di partite ne basterebbe una, pareggiata o persa in malo modo, e me ne vengono in mente almeno una decina senza dover pensare a quanto fatto nel mercato di riparazione. Impossibile però credere che si auto eliminino all'ultimo turno con una squadra già retrocessa, sarebbe troppo anche per loro, sarebbe un danno troppo grande arrecato alle loro casse, troppo grande, in favore della Fiorentina poi. Un danno che eravamo ad un passo dal procurargli. Abbiamo la possibilità di prenderli per il culo per un'altra settimana, in maniera feroce, ogni dì, perché è il minimo che si meritano. Neanche a rubare son più capaci.

    RispondiElimina
  49. Chiarificatore12 maggio 2013 23:25

    Pur lasciando perdere lo squadrone del primo scudetto, e della finale di Coppa Campioni, De Sisti, Albertosi, Antognoni, Passarella, Hamrin, Rui Costa, Batistuta, Mutu, etc., sono tutti campioni di altissimo prestigio internazionale, tra i più forti al mondo nel loro ruolo, quindi non inferiori a Jovetic e Cuadrado, e lo sono stati indossando la maglia Viola, e giocandoci molti anni, e soprattutto quelli più importanti della loro carriera.

    Come cazzo si permette quindi quel cazzone di Mauro di dire cazzate come quelle che ha detto oggi?

    RispondiElimina
  50. Viviano 6-; Roncaglia 7, Rodriguez 6+, Savic 7; Cuadrado 7.5, Mati Fernandez 7, Pizarro 6.5, Borja Valero 7, Pasqual 5.5; Jovetic 6+, Toni 7 [Migliaccio 5.5, Romulo 6.5, Hegazy 6+]. La soddisfazione di tenere il fiato sul collo ai Ladri fino all'ultima giornata, anche se l'esito è già scritto. Della partita di oggi, solo qualche flash: gladiatorio ed attento Facundo, che si mostra, da sano, l'unico titolare di quel ruolo, permettendosi anche un lussuoso cambio totale di gioco al millimetro; difensore d'altri tempi trasportato nel calcio moderno Savic, col volto spigoloso tra Patrizio Sala e un personaggio di Kusturica, scolpito dalla fatica e dall'acqua; in grande crescita, finalmente, Mati; non contenibile Cuadrado, che scivola via sulle pozzanghere evocando sacrileghi paragoni, solo un po' troppo esaltato dai complimenti che ultimamente riceve; attinge alle ultime risorse disponibili Lucatoni, per salutare degnamente il suo pubblico. Nel Palermo, qualche sprazzo di classe dell'acerbo Dybala, uno che sotto la guida di Montella crescerebbe esponenzialmente, nel ruolo di vice-Pepito.

    RispondiElimina
  51. DEYNA, Dybala sprazzi di classe? Ti riferisci ad un paio di tiracci fuori? Dai su...CHIARI, questa sera neanche Civoli e riuscito a negarlo, affermando "Che la lotta è aperta grazie alla Fiorentina..."; Zazzaroni solito bacucco. Siena: oggi non ha giocato male, anzi...magari le è rimasto l'orgoglio, noi DEYNA, preghiamo Bergoglio...ci fa un miracolo il neo eletto....

    RispondiElimina
  52. A Toni un grazie grosso come una casa, 8 goal, due assist vincenti, 3 rigori procurati in neanche 1300' minuti giocati, che rimanga o se ne vada è secondario, ha dato il massimo. Lui è un centravanti a fine carriera, se ne avevamo uno tipo lui, giovane, eravamo al posto del Napoli, avessimo avuto un Cavani si era a giocarsela con le merde.

    RispondiElimina
  53. Chiarificatore12 maggio 2013 23:49

    Perchè Sopra, te/ce lo deve ricordare Civoli?

    RispondiElimina
  54. Chiarificatore12 maggio 2013 23:54

    La vera verità, Sopra, è che la lotta per la CL è aperta grazie agli arbitri, perché senza di loro quest'anno il Milan manco sarebbe arrivato ad infastidirci.

    RispondiElimina
  55. La DS... ahahahahahahahahahahahahahahah! La Milfona Maialona: «chi parte fra Ljajic e Cuadrado»? Ahahahahahahahah! Chiedi chi parte, Milfona del Cazzo? Parte la tua protesi ai seni, se non fai attenzione a non battere un roncio, con quei tacchi di venti centimetri... ahahahahahahahahahah! E lo Zazzera, che dice che «non vuole credere che il Milan non vinca a Siena»? Ahahahahahahahahahah! Eh, sì, come dice Bacconi, «a meno di tragedie a Siena»... ahahahahahahahahahah! T'immagini la tragedia per le vostre tasche, se il Milan riduce il budget, in effetti... ahahahahahahahahahah! E Civoli che vuole rabbonirci e dice che il nostro «traguardo l'abbiamo già raggiunto»... ahahahahahahahahahahahah! Però almeno Bacconi ci ha avvertito di quello che in solitario ho scritto nel commentone, che cioè siamo tornati al 3-5-2, mentre Lud era rimasto questo pomeriggio al 4-3-3... ahahahahahahahahahahahah! Ed ora l'angolo della poesia:

    Sono Sara, son bovara,
    faccio sempre gran caciara
    e col cul suono fanfara
    perché troppo, troppo è amara
    cosa se la Coppa si separa
    dal mio Milan merda rara!
    Mi travesto da Cordelia,
    il battone di via Aurelia,
    che sparando contumelia
    finge d'essere di Campi:
    l'epilessi mi dà crampi
    al cervel che sembra avvampi,
    solo mezzo perché scampi
    è partire a Bordighera,
    se non perdo la corriera
    o mi cade la dentiera.
    Di cazzate vado in fiera,
    sono proprio una megera
    degna di una sputacchiera
    e se poi ritorno a Parma
    vorrà dire che è il mio karma:
    sol l'uccello mi disarma
    ma se è il Monto che se n'arma.

    RispondiElimina
  56. La Milf ha aperto la strada anche della via della disperazione, partita sospesa e 3-0 a tavolino per i BUUUU a Balotelli. Si è lamentata perchè non l'hanno fatto a S.Siro con la Roma preparando la strada perchè succeda a Siena se si dimostrassero incapaci di superare quell'immane ostacolo. Comunque patetica, voleva la partita sospesa! I BUUU a Balotelli li fanno non perchè è negro, ma perchè è una testa di cazzo col botto, fosse bianco se li piglierebbe lo stesso. Quanti giocatori di colore ci sono nel nostro campionato? quasi ogni squadra ce li ha, che senso ha insultare solo per il colore della pelle, anche per coloro che sono così fuori di testa da avere idee razziste? Ma se uno provoca di continuo tirando pallonate a caso e facendo sceneggiate, i BUUU se li chiede, non perchè è nero, ma perchè è coglione. Su questo invece stanno montando una campagna che giustificherà l'ultimo misfatto, se ce ne sarà bisogno.

    RispondiElimina
  57. Mezzo voto in meno a Gonzalo che di testa sui calci d'angolo è una frana assoluta, mezzo voto in più a Pasqual che insufficiente non è, e non darei l'insufficienza nemmeno a Migliaccio che legna, come sempre, ne fa. Per il resto ci siamo, non scrivo quindi le mie. Quella di Cuadrado che cammina sulle acque l'ho scritta ieri sera nelle mie pagelle del nonno, giuro che non l'ho copiata. L'unico problema del Palermo in B è che ora è più facile che ci rimanga ViviUnodinoi.

    RispondiElimina