.

.

lunedì 27 maggio 2013

Non una semplice pera

E’ toccato a Lotito suonare al campanello di Trigoria, altro che ufficiale e gentiluomo, ufficiale giudiziario mezz’omo, lì a decretare in latino il fallimento della stagione giallorossa. Pignorato il sogno americano, ora al popolo romanista non rimane che il suicidio per mezzo di puncicata di massa in una rivisitazione dolorosa del più classico “ scambiatevi il segno della pace”, trasformato dalla disperazione del momento, ma con la fede incrollabile giallorossa, in un più cruento “la puncicata sia con te e con li mortacci tua” diretto al gluteo o alla faccia a gluteo tipica del popolo romanista. La finale di Coppa Italia regala un primo tempo meno brutto solo del tempo brutto di sabato, il secondo si “rischiara” un po’ con le squadre che si allungano come la distanza dalla Fiorentina, con il gioco che rimane comunque il grande assente, e si rischiara ma solo fino alla grandinata finale sulla stagione della Roma, con il gol di Lulic che per certi versi sembra più un meteorite. E così anche la “maggica” ripartirà molto indietro, se ripartirà, visto che probabilmente la disfatta ad opera laziale si porterà dietro furibondi strascichi, difficile per Allegri ritirare su la baracca, ancora di più del lavoro sporco che attende Mazzarri alla pinetina. Intanto, perso il Siena riguadagniamo subito un’altra trasferta comoda, Livorno o Empoli, avremo comunque ancora del buon vicinato disposto a farci pasteggiare a cacciucco oppure con la bistecca del Bianconi, basterà prendere la FiPiLi per prendere anche i tre punti, e senza pagare nemmeno il pedaggio oppure il dazio di un derby toscano. Tornando invece a quanto di succulento è successo ieri all’Olimpico, la Lazio fa in tempo a rimettere in sesto una stagione che l’aveva vista naufragare nel girone di ritorno dopo una prima parte invece scintillante, che l’aveva vista addirittura sgomitare nella lotta per il primo posto. La Roma no, ne esce con le ossa rotte, la Bice mi segnala una mostra di arte contemporanea post match di un Maestro di fede giallorossa che mostra le due opere create nella notte passata tra lo studio e il water, nella prima l’artista ci mostra come dopo la pera di Lulic si sia spenta la luce su una stagione terrificante, fatta di esoneri, di litigi in allenamento, e che oggi la vede fuori dalle coppe e con il torsolo della pera di Lulic in mano, che a Roma è molto più di un innoquo torsolo, e infatti nasce la seconda opera creata nella notte passata tra lo studio e il water, che rappresenta quel torsolo che nella capitale deflagra come una bomba.  L’artista poi, tra uno strizzone e l’altro ha spiegato alla Bice che le due opere vivono prima da sole, di un loro preciso significato che è quello che ci ha già spiegato, ma subito dopo vanno lette come un dittico che racchiude invece un significato univoco, quello che l’artista prima di congedarsi ha voluto esprimere sostenendo che il progetto americano è già alla frutta.

175 commenti:

  1. Forzature africane



    JORDAN, la mia e' stata un'affermazione forzata ( Seferovic il doppio di
    Gabbiadini) ma non tanto, che voleva riassumere un concetto che qui e'
    stato dimenticato e che il COLONNELLO ha individuato: chi e' che
    vocifera circa l'interesse nostro su Gabbiadini? Insomma tutto questo
    blablabla su eventuali scambi con i gobbi quando Prade' ha detto chiaro e
    tondo che con la Juve non e' autorizzato a trattare. Ma no, riborda su
    Gabbiadini e Marrone, ma che cazzo ce ne facciamo? Aggiungo (io) che
    avendo Seferovic, non mi passerebbe nemmeno per l'anticamera di trattare
    Gabbiadini, qualora ADV mi permettesse anche il dialogo gobbo. Da qui
    la mia estremizzazione sul suo valore che giudichi incauta. Ovvio che
    sono incaute tutte le previsioni, tutti i pareri tecnici detti in
    anteprima senza attendere risultati concreti, ma sono gli stessi che
    portavano , incautamente, a definire Ljajic a livello di Jovetic, oggi
    similtudine che ci sta', ieri incauta. C'e' chi si spenzola, come me, e
    chi si attiene ai risultati, consulta statistiche, google wikipedia e
    poi parla ( non mi riferisco a te).Non ho bisogno vedere Sefe far tanti
    gol per capire che ne fara' molti, perche' mi basta osservare come si
    muove e lui lo fa da punta vera, dote innata, e per segnarne tanti non
    gli maca nulla, se non qualche anno di esperienza, oppure pochi mesi se
    brucia le tappe come Ljajic. Gabbiadini ha avuto piu' occasioni ed e'
    piu in la' nel processo, ma piu' indietro come valore potenziale
    assoluto ( per me). Gli attaccanti vanno attesi, come non facemmo con
    Quagliarella, per esempio, quindi per riassumere, ho Seferovic, e mi
    tengo Seferovic, se me ne privo e' per prendere un top, non un
    Gabbiadini molto piu'caro che tutto io reputo inferiore. LOUIS, hai
    azzeccato, ho un nome che riporta al Vangelo, al profeta Isaia per
    l'esattezza, ma lungi da me aver la presunzione di parlare da un
    pulpito, eh eh... Ti ricordo solo che, esempio, in risposta alle tue
    parole entusiastiche su Sissoko, dissi a tutti qui dentro che, seguendo
    da vicino la CAF, era si' recuperato fisicamente, ma estremamentemente
    lento e non competitivo di fronte ad evversari atleticamente prestanti, e
    purtroppo avevo ragione, come anche CHIARI( che manca ai dibattiti!).
    Su Larrondo, che volevi fenomeno, mi sono sempre espresso con prudenza,
    giudicando per quello che vedevo, ma piu' di tutti conta il giudizio
    tecnico di Montella, giudizio che ad ora non sembra molto positivo. A te
    piace Gabbiadini, io mi tengo Seferovic, e se ho pisciato di fori,
    pace, detto questo nessuno ha la sfera di cristallo, nemmeno il magico
    Duo, senno' Sissoko restava a Place Vendome. Comunque sono un positivo
    per natura, pertanto non giudico negative le tue eccessive valutazioni,
    le leggo come pareri e come tali devano esser presi, quindi continua a
    scriverli quando puoi, le cazzate (chi piu' chi meno e anche questo e'
    vero...) le si dicon tutti, solo che ci si scordan le nostre e si
    ricordano quelle altrui, ah ah ah!



    Lele

    RispondiElimina
  2. Grande grande grande Lele! L'occhio tuo, l'occhio di chi sa! L'occhio di chi NON SAPEEEEEEVA che la Fiorentina era in vendita (ahahahahahahahahahahahah!) e che arrivava De Rossi (ahahahahahahahahahahah). Leggi questa, Lelone, imparatela a memoria (ahahahahahahahahahah!): «Giannino, dai, canta con me.. ay, ay, ay, ay, canta y no llores, porque
    cantando se alegran, Cielito lindo, los corazonesssss.. evvai, un anno
    intero a cercare di esorcizzare le paroline magiche [non quella del mago
    di Zigo Zago, eh...] RIDIMENSIONAMENTO e PONTELLIZZAZIONE [ma ti ci
    svegliavi sudato anche di notte?? Dev’essere stato proprio un brutto
    tormentone..] e poi cosa succede? Prima l’autonominatosi neopatròn che
    le certifica, poi, dopo un anno in cui non avevano voluto/saputo
    metterci mano, ecco a voi la Sarabanda delle svendite! Contento? Perché,
    hai voglia a scrivere scemenze su scemenze (alcune pure divertenti come
    ai vecchi tempi.. sigh..), ma quando il fratellino dichiara che
    l’obbiettivo del futuro sarà dal quarto all’ottavo posto mentre,
    nell’epoca Prandelli, era quarto/quinto posto, come lo chiami se non
    RIDIMENSIONAMENTO? E quando annuncia urbi et orbi, con una strategia
    magari (forse) da rivedere, che vuole abbassare di un bel tot il monte
    ingaggi come credi si possa operare in concreto? Te lo dico io, visto
    che vuoi far finta di non arrivarci: vendendo i meglio fichi del
    bigoncio, cioè... PONTELLIZZAZIONE! E con questo non sparo sulla Croce
    Rossa entrando nel merito se sia cosa buona (come adesso vi affannate a
    cercare di dimostrare con dubbi risultati di convincimento..) o meno, ci
    tenevo “solo” a mettere i classici puntini sulle “i” su chi c’aveva
    visto più lungo da un anno a questa parte». Ecco chi invece SAPEEEEEEEEVA... ahahahahahahahahahah! E ora una bella sciacquonata e tutto torna pulito... ahahahahahahahahah! Ma solo fino alla prossima in cloaca... ahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  3. Se i punti fermi sono: A. con la Juve non si tratta. B. Per Jovetic si chiedono solo 30 milioni di euro in contanti, è ovvio che la discussione è già chiusa in partenza. Gabbiadini potrebbe anche essere il nuovo Boninsegna ma siccome viene da Torino non è presentabile su questa piazza. Rileggendo con calma quello che ho scritto, si vedrà che io ho detto soltanto che qualora si decida di accettare dei cambi dalla Juve meglio prendere dei giovani che dei vecchi: qualora. Ho anche aggiunto che se fossi il presidente farei fare ai miei esperti analisi accuratissime prima di accettare un giovane che ha già valutazioni di una certa importanza. Immagino ad esempio che Gabbiadini sia stato seguito e che esistano dei report. Infine ho sottolineato che Pradè preferisce i giocatori fatti, come ha detto nei giorni scorsi. Una parola sui riferimenti giornalistici: le discussioni calcistiche si fanno sul nulla e sulla memoria. Talvolta ripescare un articolo non significa non avere opionioni proprie ma piuttosto ancorare le proprie idee e i propri ricordi a qualcosa di concreto. Tutto qui.

    RispondiElimina
  4. Caro Lud, quel che ci ha fatto la Juve nel tempo, anche recente, sconsiglia qualsiasi affare con lei e Pradè ha parlato di un veto di ADV, al proposito, onde dovresti, per il punto A, far doglianze piuttosto presso la nostra Proprietà. Circa il punto B sono sicuro che la nostra eccezionale dirigenza, pur dovendo gestire PONTELLIZZAZIONE, RIDIMENSIONAMENTO E DISMISSIONE (ahahahahahahahahahahah!), come scrive in maiuscole una testa d'uovo (e non solo d'uovo... ahahahahahahahah!) nella citazione sottostante, fa «analisi accuratissime» su tutto, altrimenti non sarebbe stata capace dei miracoli compiuti l'anno scorso e in questo scoppiettante inizio di mercato mentre tu già prevedevi l'apocalisse. E quando hai Sefe non prendi Gabbiadini. Peraltro, coi soldoni delle cessioni ci prenderemo centravantone, non scorie tossiche della Fiat.

    RispondiElimina
  5. Joaquín propizia la vittoria del Malaga con due assist, al pio tifoso (viola) augurio di un più sereno dì, mentre esplode una grassa, svaccata risata liberatoria per quanto segue, tratto dal miglior sito di informazione viola, Fiorentinanews:

    «Intervenuto a Sky Sport 24, l’agente Fifa e procuratore di Giuseppe Rossi, Federico Pastorello, ha parlato del futuro di Jovetic: “Il problema della Juve,
    come di tutte le società italiane, è quello di non avere grandi
    disponibilità economiche. Perciò è più facile andare a prendere
    giocatori in altre squadre italiane. Pur non essendoci un bel rapporto
    fra la società bianconera e quella viola credo proprio che tratteranno
    per Jovetic. La valutazione del giocatore è di 30
    milioni, ma alla fine l’esborso finanziario può essere di 10-15
    milioni, comunque una somma più abbordabile con l’inserimento di
    contropartite tecniche“».

    Ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah! La canzone che mi passa per la testa, non so bene cosa sia dove e quando l'ho sentita, di sicuro so soltanto che fa prut prut prut prut prut prut prut prut prut... ahahahahahahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  6. E siccome non riescono a prender l'uva montenegrina, ecco che gli schiavi di Ruttosport s'inventano, per vendicarsi da poracci, che offriamo Romulo e Sefe per Théréau: ahahahahahahahahahahahah! La canzone che mi passa per la testa, non so bene cosa sia dove e quando l'ho sentita, di sicuro so soltanto che fa prut prut prut prut prut prut prut prut prut... ahahahahahahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  7. Stiamo attenti a mantenere sempre vigile la mente e a non farci travolgere dalla emotività. Se il giocatore è forte e mi convince io lo prendo anche se a vendermelo è Belzebù in persona, o Bettega come avrebbe detto la buonanima di Ciuffi. Si tratta di capire chi fa l'affare e se tra tre anni Gabbiadini è titolare in nazionale è chiaro che a Torino rosicheranno. D'altra parte mi permetto di profetare: il giocatore che prenderemo di sicuro è un top player, un nazionale che ha giocato benissimo agli ultimi Europei, che vuole Firenze, è amico di Montella ed è già stato trattato in passato. Se la società di appartenenza lo libera viene di corsa ed è un grande rinforzo. Premio a chi indovina.

    RispondiElimina
  8. Di Natale è un po' vecchietto, Lud.

    RispondiElimina
  9. Di Natale non ha giocato «benissimo» agli Europei e stai sicuro che Madè non si fanno prendere dall'emotività facendosi rifilare bidoni di scorie tossiche dalal Fiat, Lud. Intanto, una bella fiaba per grandi e piccini: La nazione parla di un'idea Perrotta... ahahahahahahahahahahahahahah! La canzone che mi passa per la testa, non so bene cosa sia dove e quando l'ho sentita, di sicuro so soltanto che fa prut prut prut prut prut prut prut prut prut... ahahahahahahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  10. Per il Corriere Fiorentino, invece, il sogno viola è Isco, già però al Real per 35 milioni... ahahahahahahahahahahahahahah! La canzone che mi passa per la testa, non so bene cosa sia dove e quando l'ho sentita, di sicuro so soltanto che fa prut prut prut prut prut prut prut prut prut... ahahahahahahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  11. Di Natale ha giocato molto bene agli Europei, viene al posto di Toni e mi pare un grandissimo rinforzo che rientra nella filosofia di Macia e Pradè del giocatore esperto. Ricordo il goal mancato alla Spagna e quello realizzato con noi. Quanto a Gabbiadini, non si può essere aristotelici Blimp: Gabbiadinum Juventinus est, ergo malum est.

    RispondiElimina
  12. La Gazzetta, accorata mediatrice della Juve, afferma che 18 milioni più un giocatore sembra essere la strada più concreta [ahahahahahahahahahahahah!], con Luca Marrone in cima [a questa minchia... ahahahahahahahahahah!] alla lista dei desideri di Montella... ahahahahahahahahahahahah! La canzone che mi passa per la testa, non so bene cosa sia dove e quando l'ho sentita, di sicuro so soltanto che fa prut prut prut prut prut prut prut prut prut... ahahahahahahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  13. Gol alla Spagna da subentrato e poi nulla, catastrofico in finale: non è vero che Di Natale abbia giocato benissimo agli Europei, ribadisco. Gabbiadini è peggio di Sefe, Gabbiadini viene sbolognato, Lud, Gabbiadini non verrà, come non è venuto De Rossi, come era una balla che la Viola avesse comprato Pepito per farlo giocare in coppia con Jojo, che Larrondo e Sissoko fossero boni, che c'era disimissione-pontellizzazione-ridimensionamento e via stronzeggiando, sì che... la canzone che mi passa per la testa, non so bene cosa sia dove e quando l'ho sentita, di sicuro so soltanto che fa prut prut prut prut prut prut prut prut prut... ahahahahahahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  14. Tenerani dice che arriva Demichelis dal Malaga... ahahahahahahahahahahahah! La canzone che mi passa per la testa, non so bene cosa sia dove e quando l'ho sentita, di sicuro so soltanto che fa prut prut prut prut prut prut prut prut prut... ahahahahahahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  15. Secondo la Gazzetta, interesse per Mohamed Salah e Yann Sommer del Basilea. O Lud, ma gliele dai tu le informazioni dalla Svizzera, ai mediatori della Juve? Ad ogni modo, la canzone che mi passa per la testa, non so bene cosa sia dove e quando l'ho sentita, di sicuro so soltanto che fa prut prut prut prut prut prut prut prut prut... ahahahahahahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  16. Ancora l'accorata mediatrice mediatica dei gobbi fa il nome di Mulumbu.
    che potrebbe essere chiesto come
    contropartita per El Hamdaoui... ahahahahahahahahahahahahah! La canzone che mi passa per la testa, non so bene cosa sia dove e quando l'ho sentita, di sicuro so soltanto che fa prut prut prut prut prut prut prut prut prut... ahahahahahahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  17. Bene invece il Corriere dello Sport per Banega, che ci riproporrebbe veroniche e girandole pekkiane ad aprire i ranghi avversari. Ma la testa, la testa è migliorata, a quel bischeraccio di talento?

    RispondiElimina
  18. Mi preme confortare quanti hanno manifestato preoccupazione per l'assenza del Chiari che invece sta benissimo, ha solo deciso di non scrivere più su questo blog mentre lo fa da altre parti.

    RispondiElimina
  19. Celebre lo scambio Capello-Benetti tra Juve e Milan alla pari. La Juve ci vinse lo scudetto, il Milan naufragò. Dunque gli scambi si possono fare, ma vanno saputi fare. Certo se a suo tempo Boniperti avesse detto: Benetti non lo voglio perchè è del Milan, sarebbe saltato tutto. Allora bisogna solo chiedersi: è buono il giocatore, penso che possa rafforzarmi? Poi se ha le mutande bianconere a me importa poco, ma non è il caso di Gabbiadini che Torino l'ha vista in fotografia, se mai di Marrone che viene da quel vivaio.

    RispondiElimina
  20. Grazie Pollock! Ma non lo vedo su cloaca col nuovo nick, oppure ancora non lo riconosco. Cercherò sugli altri siti, perché è una lettura, quella dei suoi post, sempre stimolante e istruttiva, trattasi di cuore viola dall'atrio al ventricolo. Ecco, appunto, a guadagnarci fu la Juve, Lud... ahahahahahahahahahahahah! La canzone che mi passa per la testa, non so bene cosa sia dove e quando l'ho sentita, di sicuro so soltanto che fa prut prut prut prut prut prut prut prut prut... ahahahahahahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  21. Caccia al Chiari sui siti viola! Wanted! Ora mi tuffo nel Guetta, c'è caso che sia lì. Quando lo trovo, copio i suoi post su sitollock, così sarà come averlo sempre con noi, seppur in tassidermia.

    RispondiElimina
  22. Con Melo invece ci abbiamo guadagnato noi. Ogni caso è a sè. Ma allora abbiamo anche dovuto prendere due giocatori con forte ingaggio di cui uno aveva sei mesi di carriera davanti. Per questo dico: semmai prendiamo dei giovani.

    RispondiElimina
  23. Appunto! Abbiamo rifilato il bidone, Lud, e tu vorresti restituire graziosamente adesso... ahahahahahahahahahahah! La canzone che mi passa per la testa, non so bene cosa sia dove e quando l'ho sentita, di sicuro so soltanto che fa prut prut prut prut prut prut prut prut prut... ahahahahahahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  24. Non c'è traccia del Chiari su Guetta negli ultimi giorni, ho verificato: la caccia continua! Chiari, vogliamo la tua posizione sul Pek, cui stai come Lud a Prandelli!

    RispondiElimina
  25. Nessuna traccia su cloaca e sì che lui è mattiniero, avrebbe già postato qualcosa: il mistero s'infittisce! Jordan, cosa fai fischiettando con atteggiamento circospetto e pulendo quel coltellaccio da cucina grondante di sangue (credo di bistecca, non è vero? Non è vero... Jordan? Nooooooooooo...!)?

    RispondiElimina
  26. Nulla su Fiorentinanews, nulla sul Tenerani blog. Jordan, l'occultamento di cadavere è un'aggravante!

    RispondiElimina
  27. Gabbiadini potrebbe anche venire a Firenze, non stiamo discutendo il calciatore; stiamo discutendo il valore che la Juve e i giornali (ecco chi è che lo propone, LELE...i giornali, chi altri? Come i giornali parlano di Jovetic alla Juve, chi altri?). Se Jojo va a Torino per 27 cocozze  più Gabbiadini è plausibile, se Jojo va a Torino per 25 meloni più Marrone e Gabbiadini è plausibile. Non è plausibile che la Juve venda la sua merce come se fosse materiale di gioielleria! Gabbiadini e Marrone sono due grafiti, e la grafite impiega almeno un milione di anni per diventare diamante! La questione è che la Juve non ha 30 milioni di euro, altrimenti già aveva trovato casa per il montenegrino in zona via Po. Qui il fottuto è Ramadani, che ha l'asso per prendere il banco, ma il banco è povero! Tutti hanno fatto "cip" (per Jovetic), qualcuno è andato anche a vedere ma nessuno rilancia, nessuno ha fiches! Per assurdo Ramadani deve lavorare più per la Juve, piuttosto che per il suo assistito o la viola! Magari ci verra incontro con Adem...ah ah ah ah ah...Fali Fali...improvvisamente hai l'asso sbagliato in mano, quello di denari pensavi fosse Jovetic (in realtà è asso di baston-ate), invece il pigliatutto è quello che tenevi in serbo! Il serbo! LUDWIGZALLER, Di Natale? Dopo aver sbolognato il coetaneo Luca Toni? Pensi che ti daranno la loro reversibilità? Se chiudiamo per Joaquin saremo l'unica squadra che a fine maggio ha già 3 acquisti (Yako, Alonso, Joaquin...e Pepito il sottaciuto).

    RispondiElimina
  28. Niente, ma era ovvio, neanche dal Cretino dei Neretti: Jordan, se confessi c'è un sostanzioso sconto di pena.

    RispondiElimina
  29. Sopra, noi siamo olimpici, col Pek e con Jojo: il Pek dica se vuole un ritocco sennò tribuna, Jojo porti 30 milioni sennò ancora con noi e se flanella tribuna pure lui. Gli altri si agitano ma noi siamo rilassàti, perché...


    Dans la vie faut pas s´en faire
    Moi je ne m´en fais pas.

    Toutes ces petites misères

    Seront passagères

    Tout ça s´arrangera.

    Je n´ai pas un caractère

    A me faire du tracas,

    Croyez-moi sur terre

    Faut jamais s´en faire

    Moi je ne m´en fais pas.

    RispondiElimina
  30. Per La Stampa (i pulitori del culo de' gobbi... ahahahahahahahahahahah!) 15 milioni più due giocatori a scelta viola tra Luca Marrone, Fabio Quagliarella, Alessandro Matri e Mauricio Isla. La canzone che mi passa per la testa, non so bene cosa sia dove e quando l'ho sentita, di sicuro so soltanto che fa prut prut prut prut prut prut prut prut prut... ahahahahahahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  31. O Colonnello, ma quando te lo dicevo io che Banega era uno dei pochissimi al mondo a poter fare le piroette e le giocate del Pek! Comunque la testa è migliorata, anche se ancora non è troppo continuo, è la corsa a non essere ancora al massimo, mi sembra, dopo l'infortunio. Ma per il prossimo anno dovrebbe essere completamente a posto.

    RispondiElimina
  32. Eccezioni africane



    SOPRA, e lo so che sono i giornali, se scrivono cazzate lascio che le scrivano
    ma le sorvolo e perche' le devo commentare, se per me non hanno un
    senso tecnico? Prendere Gabbiadini per tanti soldoni avendo in casa
    pagato Seferovic, e' tecnicamente/economicamente una cazzata immane. Per
    me Gabbiadini e Marrone son calcianti medi, che ci posson servire per
    la panca e per la panca ne trovo a meno.(che la juve ci dia 27 mln +
    Gabbiadini o 25 mln + i due calcianti, nemmeno sotto effetto droga).
    L'unico alla juve di alto valore tecnico con ampi margini di crescita
    e' Pogba, ecco, per lui e solo per lui farei l'eccezione di un parziale
    conguaglio, esempio 18 cash + Pogba, mi metto a posto il centrocampo
    per anni con un top e mi compro il centravanti che ci serve ma pur non
    stimandoli, non credo si siano bevuti il cervello.



    Lele

    RispondiElimina
  33. Ruttosport vorrebbe ingelosirci: c'e anche il Milan su Matri! Uh, la Peppa! E a quanto viene? Dodici milioni! Allora è proprio un affare! Ahahahahahahahahahahahahahahah! La canzone che mi passa per la testa, non so bene cosa sia dove e quando l'ho sentita, di sicuro so soltanto che fa prut prut prut prut prut prut prut prut prut... ahahahahahahahahahahahahahahah! Poche ciance, Deyna, e aiutami a trovare Chiari su web!

    Dove sta Chiarì?!
    Uh, Madonna mia...
    Come fa Chiarì,
    senza Isaia?...
    Pare, pare, Chiarì,
    che t'ho perduto, ahimé!
    Chi ha truvato a Chiarì
    ca mmo purtasse a me...
    Jámmolo a truvá...
    sù, facciamo presto..


    Lele ancora supremo! Contro i gobbi! Contro i coglioni del fronte interno!
    Jámmolo a incontrá
    con la banda in testa...

    RispondiElimina
  34. Napolitano vecchio rincoglionito craxista! Renzi Fonzie de noartri, berlusconino arrivista! Ehi, Colonnello, io il mio sforzo l'ho fatto.

    RispondiElimina
  35. Pierino-Renzi si masturba con le pinzette.

    RispondiElimina
  36. Napolitano per adempiere ai suoi doveri istituzionali si fa passare il viagra dal Chiari.

    RispondiElimina
  37. LA7 rilancia Markette, con Renzi al posto di Chiambretti.

    RispondiElimina
  38. Traversi ha una vera e propria fissa per i terzini: De Silvestri, De Sciglio, Bonera, Cassani, Pasqual, Santon, Criscito, Roncaglia... E quasi mai ci prende, che sia in positivo o in negativo. Quanto a noi: il centravanti deve essere forte, già formato, prolifico e tecnico: Osvaldo sarebbe perfetto. Matri andava bene a gennaio al posto di Larrondo, ora non avrebbe senso; Gabbiadini se lo tengano. Seferovic non l'avrei ceduto a gennaio, l'avrei anzi promosso nel ruolo di Toni. Quest'ultimo sì andava sbolognato, anzi non andava proprio preso.

    RispondiElimina
  39. Prospetti interessanti Marrone e Gabbiadini; quest'ultimo mi piacque molto l'anno scorso all'Atalanta, mentre nel Bologna l'ho visto solo contro di noi: se i gobbi ci danno i cartellini interi di entrambi, De Silvestri possiamo mandarglielo anche senza chiedere conguaglio

    RispondiElimina
  40. Di bistecca senz'altro, ma bisogna capire a chi appartenesse.

    RispondiElimina
  41. Intanto io credo che Macia e Pradè, d'accordo con Montella, proseguiranno nella strategia dello scorso anno, fondata su giocatori esperti, ancor meglio se di scuola romanista. Poichè contro ogni previsione questi giocatori hanno fatto benissimo, non me la sento di dar loro contro se arrivano Perrotta e Di Natale. Con Toni e Pizarro siamo arrivati quarti ed erano stati scartati da tutti. Per quanto riguarda Gabbiadini e Marrone il mio unico timore è che non siano giudicati con obiettività perchè juventini. Nel decidere se farli entrare nell'affare Jovetic debbono contare altri parametri, tecnici e tattici, oltre che di prezzo. Se il sillogismo è: gli juventini sono merda, Gabbiadini e Marrone sono juventini, ergo sono merda non ci sto. Alzi una mano chi ha sostenuto da subito che Ljajic era forte e non andava venduto? Eccomi, la alzo volentieri, anche se certe impressioni sono state confermate soprattutto dopo l'inizio del campionato, quando si è vista la sua maturazione. In molti però, come per Seferovic, volevano vedere i palloni in rete. Ma ricordo che il giocatore promettente non si valuta in base ai palloni che mette dentro, ma alle occasioni che si procura. E' una vecchia regola sempre valida. E che si è rivelata vera anche quest'anno. Dapprima Adem e Seferovic hanno incominciato ad avere molte occasioni, anche se magari le mancavano. Lì si è capito che incominciavano a trovarsi nel posto giusto al momento giusto. Poi hanno cominciato a castigare i portieri. Di Seferovic ricordo alcune clamorose traverse. Di Ljajic il pallone che gli parò Buffon a Firenze al termine di una notevolissima azione personale. Ad Adem fu dato dell'asino perchè non aveva segnato, in realtà si trattava dell'inizio del suo take off.

    RispondiElimina
  42. Che due marroni con Marrone.....e chi cazzo è? Sembra che stiamo parlando veramente di un campioncino....nella Juve che vince nel deserto del nulla italiano qualsiasi calciatore avrebbe giocato bene, vedi anche De Ceglie (uno normale) o Padoin.... A me sembra che Quagliarella e Matri non abbiano mercato, a quei prezzi e a quei ingaggi, sempre leggendo i giornali.... E non avendo mercato varrebbero 10/12 milioni di euro l'uno? Forse Jovetic è più prova del nove, per Andrea Della Valle, rispetto al fare-calciomercato.... Ottiene ciò che chiede da un anno o no? Si piega alla signora-omicidi o no? Avremo quel che occorre per fare mercato, che dipende da Jovetic...? I riscatti di alcuni calciatori (e l'adeguamento) implicano milioni da spendere, gli arrivandi da svincolo hanno stipendi da prendere, quelli da comprare (tipo la punta) costano.... Dipendiamo da Jovetic, totalmente? Ho paura di si, e la Juve ne potrebbe approfittare bloccando liquidità....se non ci sono altre offerte.

    RispondiElimina
  43. Ljajic l'ho sempre considerato molto forte, un campione, e vedendolo come centrocampista offensivo [in futuro] non ho mai dato troppa importanza ai gol che [non] segnava, anche se, ovviamente, ben vengano. Il discorso su Seferovic lo vedo diverso [le "alcune clamorose traverse" a quel che ricordo furono...una sola], mi è sempre piaciuto per fisicità e movimenti, l'ho sempre visto giocatore vero, ma in A ha lasciato alquanto a desiderare. Spariva per lunghi tratti di partita, non si districava bene contro difensori più esperti, solo in alcune partite è stato più pericoloso. Non era il Pruzzo che al primo anno di serie A segna zero reti ma coglie una decina di legni, insomma. Ora in B è esploso, ma ho dei seri dubbi della validità della categoria, quest'anno, segna chiunque, il livello mi pare davvero bassissimo. Sefe ha bisogno di un altro anno in prestito, questa volta in A, e lì vedremo se è davvero pronto per noi. Perrotta è finito, lascerei stare, Di Natale invece è tuttora un mostro [agli Europei però ha giocato male, gol all'esordio a parte], come alternativa a Rossi - che non potrà giocare tre, ma neanche due partite a settimana - è ideale. La priorità comunque deve essere il centravantone.

    RispondiElimina
  44. Macchè sillogismo e sillogismo, Lud, se i gobbi avessero da darci un altro Mutu a 7 milioni, andrei io a prenderlo con la mia auto fino a Torino (ma anche fino a Calinesti). Su Ljajic, di mani ne alzo anche due, perchè l'estate scorsa di parole contro la sua cessione, quando la società la dichiarava inevitabile, ne ho spese parecchie

    RispondiElimina
  45. Esatto. Non perché juventini, ma perché non abbastanza bravi per migliorare la Viola e perché li valutano un fottìo.

    RispondiElimina
  46. Su Ljajic metto... volevo dire alzo anch'io le mani.

    RispondiElimina
  47. Eh no Antoine, piuttosto mettile, le mani le ha già alzate Delio!

    RispondiElimina
  48. Su Sefe e su Nutella Lud va lasciato stare! Quel che di saggio e di chiaroveggente scrisse, con pochi altri (quorum ego et Laelius, ma Lud con ben maggior sicurezza, con ben maggior animosità, con ben maggior insistenza), azzera tutte le minchiate che ha scritto sul 4-3-3. Resta però lo sbilancio su Prandelli, Lud, e quello l'è dimorto ma dimorto pesante... ahahahahahahahahahahahah! AntoineRouge al solito conciso e perfetto: peccato che i tribunali ordinari lo distolgano dalla Corte di Cassazione del Sapere Viola che è il sitollock.

    RispondiElimina
  49. Il punto è: quali giocatori della juve o in orbita juve prenderei, indipendentemente dall'affare-Jovetic? Esclusi quelli inarrivabili [Vidal, Marchisio che comunque è calato parecchio], solo Pogba. I Giovinco, i Matri, i Quaglia, i Marrone, i Gabbiadini, gli Ziegler ecc, che se li tengano.

    RispondiElimina
  50. Perché Pogba, Deyna, credi che siano così fessi da metterlo sul mercato?

    RispondiElimina
  51. Neymar al Barça, manca l'ufficialità, mi pare che in attacco siano (M)essi benino. Seferovic un altro anno in prestito ma in A, va visto in questa categoria perché da noi non avrebbe che spezzoni e qualche partita da giocare e data l'età sarebbe un assurdo harakiri. Jovetic in Italia può andare solo dalle merde che non hanno la liquidità, o meglio, ce l'hanno, ma non possono destinarla tutta per un solo giocatore, non so se l'affare con loro si farà di sicuro c'è che offerte dall'estero ne arrivino poche è probabile che la sua fragilità faccia notizia fra gli osservatori. La cifra è quella però e con quella cifra si fa uno squadrone.

    RispondiElimina
  52. No, infatti usavo un periodo ipotetico...Era per dire che con la juve non farei affari, questioni di principio a parte

    RispondiElimina
  53. Sono un monomaniaco della Fiorentina, dunque su Seferovic e Ljajc parlo a ragion veduta. Per quanto riguarda Gabbiadini e Marrone so che sono molto stimati, che sono giovani e non hanno ingaggi importanti. Ma proprio perchè non li ho potuti "studiare" adeguatamente mi rimetto al parere dei nostri esperti di mercato, che sono bravi. Io mi oppongo solo al pregiudizio anti-juventino. Sono contento che Vita non ne soffra. Vedo poi che la Fiorentina ha offerto dieci milioni per Abumeyang. Siamo sempre nell'ambito di cifre che rientrano nel nostro budget, quindi il giocatore sarebbe abbordabile, a meno che non abbia offerte da società che gli garantiscono ingaggi fuori dalla nostra portata. Mi pare più credibile comunque un investimento su di un giovane che valga circa dieci milioni piuttosto che su una punta da venti milioni e quattro milioni l'anno di ingaggio. Ecco, io sarei contento se arrivasse un top player così ma consentitemi di dubitare.

    RispondiElimina
  54. Seferovic non ha la stessa tecnica di Ljajic, è vero Deyna. Ha buoni colpi, però, ed un tiro fulminante. Alle carenze tecniche può supplire con la rapidità. Di centravanti non eccelsi tecnicamente si può fare un lungo elenco: molti di questi sono diventati grandi proprio perchè erano dei killer. Pensiamo al miglior Graziani, al miglior Vieri e a tanti altri. Un anno in prestito in A su di una piazza come Chievo mi sembra utile per Seferovic ma non cederei mai il cartellino. Purtroppo è in scadenza. Su Di Natale siamo d'accordo, mi pare un grande acquisto. E non l'ho visto male agli Europei sia all'esordio contro la Spagna sia in finale sempre contro gli spagnoli. Perrotta non è un under-20 ma anche di Pizarro si diceva peste e corna, per via dell'età e del fatto che la Roma lo aveva liquidato in modo spiccio. Io credo che se Montella lo prende sappia quello che fa.

    RispondiElimina
  55. stefano vienna27 maggio 2013 13:21

    Comunque è giunto il momento di farsi rispettare. Galliani vuole Cerci dopo che ci ha portato via Montolivo senza sborsare un euro. La Juve vuole Jovetic dopo l'affare Berbatov. Non dico che bisogna opporsi a prescindere, ma devono venire in ginocchio ad implorarci.

    RispondiElimina
  56. stefano vienna27 maggio 2013 13:45

    Matri, un giovane forte (che la Juve certamente ha in rosa oppure in giro nelle sue succursali) più 18 milioni non mi sembra un'offerta inaccettabile. Se poi Pradè e Macia hanno un centravanti più forte tra le mani, è un altro conto.
    Con 18 milioni compri portiere, vice-Pizarro e mezzo Cuadraro. Insomma hai finanziato un mercato e ti sei leggermente rinforzato. Per il salto di qualità vero e proprio, serve comunque un assegno da venti milioni aggiuntivi da parte dei Della Valle.

    RispondiElimina
  57. Matri giovaneeeeeee?

    RispondiElimina
  58. Ah, ho capito, Matri «e» un giovane forte.

    RispondiElimina
  59. stefano vienna27 maggio 2013 13:51

    Sì, certo Matri + un giovane promettente + 18 milioni, non che sia un'offerta irrinunciabile, ma tra quelle uscite è l'unica decente. Comunque Matri lo puoi sempre rivendere il prossimo anno a 8 milioni. Lolito ne voleva 6 per Floccari.

    RispondiElimina
  60. Lud su Ljajic va lasciato stare, è vero, ma se il suo giudizio è più ricordato di altri, è soprattutto perchè il nostro interlocutore gineviareggino è più autoreferenziale di altri con i suoi "io l'avevo detto", senza nulla togliere alla convinzione con la quale Lud nel talento serbo. Io per esempio preferisco fare mea culpa per essermi stracciato le vesti alla notizia dell'arrivo di Toni.


    Comunque, questo lo scrissi sul sitollock nel luglio 2012, non ne cerco altri perchè non amo molto questo giochino (chiarisco che la prima parte del post parlava di Jovetic, e quello che scrissi lo penso ancora nonostante l'ultima annata sottotono, per me Jojo è un fenomeno):



    Vitalogy • 10 mesi fa


    E all'inizio del campionato scorso c'era ancora un sacco di gente che diceva che strozzava i tiri e che non vedeva la porta... una seconda punta, giovane, che si inventa oltre 10 gol su azione, quasi tutti di coefficente di difficoltà altissimo, in nemmeno 30 partite, con una squadra dove lui predica nel deserto. Pensa un po' invece se la vedeva la porta...
    P.S. Lui ha avuto le palle per superare questa diffidenza dei fiorentini (al primo anno a Firenze c'era chi diceva che avevamo preso un bidone, roba da chiodi, non fatemici pensare...). Stessa diffidenza che alle prime difficoltà è stata riverstata su Ljajic, dopo che aveva iniziato il 2010-2011 mostrando giocate egregie. La differenza è che il serbo finora non ha saputo reagire e si è perso. Ci sta che non abbia le spalle larghe come Jovetic e che ci abbia messo del suo, ma se ci si mette a stroncare talenti del genere ci si tira le martellate sui coglioni.

    RispondiElimina
  61. stefano vienna27 maggio 2013 13:53

    Questo post, evidentemente, non è mio. A parte che io sono stato il primo a parlare di Messizzazione di Adem.

    RispondiElimina
  62. "con la quale Lud credeva nel talento serbo" volevo dire

    RispondiElimina
  63. stefano vienna27 maggio 2013 13:55

    Disqus fa le bizze come Osvaldo

    RispondiElimina
  64. Sì, è vero, Lud è autocelebrativo e dunque si ricorda più facilmente. Perdono per coloro che non ho citato. Intanto leggete questo messaggio trasversale che ci invia uno schiavo dei gobbi:


    «Mirko Graziano, firma della Gazzetta dello Sport, ha parlato a Radio Blu dell’affare Juventus-Jovetic,
    di cui si è occupato anche sull’edizione odierna della rosea: “I
    bianconeri avrebbe voluto inserire due contropartite nell’affare, ma la
    Fiorentina è disposta al massimo ad accettarne una. Al momento Marrone
    sembra fra le più probabili. Se la trattativa andasse a buon fine si
    aprirebbe una nuova era nei rapporti fra le squadre, vedo difficile in
    caso di cessione di Jojo che la Juve andasse a disturbare i viola su
    Cuadrado o Ljajic. Capisco che la piazza non apprezzi questa trattativa,
    ma la società deve pensare al bene della rosa”».



    Capito? O facciamo i bravi o loro rompono i coglioni su Cuadrado e Ljajic! E il bello è che si trova chi, tra i tifosi viola, abbassa e mutande e porge il buho ritto!

    RispondiElimina
  65. E comunque, Vita, tu hai un saldo largamente attivo, mentre Lud, con Prandelli, c'ha un deficit che quello della Grecia sono noccioline (ahahahahahahahahahahahahah!).

    RispondiElimina
  66. stefano vienna27 maggio 2013 14:01

    La carta Jovetic bisogna usarla bene anche in funzione 'politica'. Mi sembra evidente che non contiamo nulla, mettersi contro tutto e tutti non serve a nulla e non possiamo permettercelo. Certo, da qui, ad abdicare ce ne corre. Io ho fiducia nella società e soprattutto nella proprietà.

    RispondiElimina
  67. Vedi Lele, probabilmente le cattive frequentazioni ti hanno negativamente influenzato. Su Larrondo cadi ne qualunquismo e nel viziaccio di chi vuole sminuire il prossimo mettendogli in bocca parole che non ha mai pronunciato. Vatti a rileggere i miei post e se trovi la parola FENOMENO in riferimento all'argentino sarò lieto di offrirti un bel Negroni dove e quando vuoi. Dubito che sarò io a pagare. Scrissi che avrebbe sorpreso molti di quelli che lo bollavano come bidone e, per quel che ha giocato, dopo più di un anno di stop, arrivato in corsa in un ambiente molto più ambizioso di quello da cui proveniva ha timbrato due gol (di cui uno che tutti hanno riconosciuto fantastico) in due presenze da titolare. Non mi pare un fallimento, certo che se a uno che dice che arriva uno utile gli fate passare che ha detto "arriva Van Basten" il giochino diventa facile per voi. Ma con me non attacca. Siccome, almeno per ora, ti ritengo interlocutore di alto spessore e col quale è piacevole scambiare opinioni ed anzi chiedere consiglio, mi fermo qui, riconoscendoti anzi la giusta valutazione, a priori, su Sissoko, che io credevo, sbagliando, avrebbe potuto essere molto più utile alla causa. Quindi, come vedi, ancora una volta, io quando sbaglio, lo dico. Sarebbe bello iniziassero a farlo anche gli altri...

    RispondiElimina
  68. Credo che Dyna abbia perfettamente ragione: l'unica contropartita tecnica che potrebbe farci veramente comodo è Pogba. Il resto è robetta da quattro soldi he la Juve cerca di sbolognare a destra e manca. Che la Juve resista su quel nome è logico, ma dipende se vuole chiudere o meno l'affare e non avendo contante sufficiente non può pretendre di dare a conguaglio chi pare a lei.
    C'è poi un altro ostacolo non da poco su questo afffare: la permalosità dei Della Valle. Non a caso Pradè ha dichiarato che non c'è stato alcun via libera della proprietà ad aprire la trattativa con la Juve. L'affare Berbatov brucia ancora e molto e non scordiamoci che per molto meno i Della Valle hanno rotto i rapporti con Moratti con il quale non hanno mai fatto affari.
    Credo che sia soprattutto Ramadani a spingere Jovetic verso la Juve, piuttosto che il giocatore. Penso che alla fine realisticamente andrà in Inghilterra al City o, in subordine, all'Arsenal per soli contanti. Per l'appunto quelli che la Juve non ha o non vuole tirar fuori.

    RispondiElimina
  69. ahahah comunque, Colonnello, rivelo una cosa che nessuno può sapere, dato che nel 2004 non scrivevo ancora sul sifone: quando C.Ronaldo era al suo primo anno a Manchester, ero convinto che sarebbe rimasto un'ala tutta finte e niente arrosto (poco male, l'aveva pensato -sua stessa ammissione- anche Lippi, che col calcio ci guadagna milionate di euro). Mi rifaccio però con Quaresma, riguardo al quale non mi sono mai tirato indietro dal gridare al bidone nel 2006 e nel 2007, quando i giornali parlavano di Fiorentina interessata a lui e l'utenza del sifone ne invocava compatta a gran voce l'arrivo.

    RispondiElimina
  70. Mc Guire, confessione per confessione, ho seguito il tuo stesso percorso con questi due giocatori.

    RispondiElimina
  71. La mia analisi degli anni prandelliani è la parte più logica, ragionevole e realistica di quanto ho scritto. La verità è che il sentimento anti-juventino obnubila e spinge molti a giudicare Prandelli solo sulla base di quel fatto, il presunto accordo con Bettega, sempre in base al sillogismo sopra citato: Juve uguale merda, ergo tutti quelli che in qualche misura entrano in quell'orbita o vi provengono sono merda. Giudizio da tifosi accettabilissimo. Che guarda caso torna quando si giudica Gabbiadini. Ma non gabellatemi tutto ciò come analisi tecnica perchè non lo è. La ragione c'entra poco. È il cuore del tifoso che parla.

    RispondiElimina
  72. Devo dirti, Vita, che su Cristiano la pensavo poco meglio di te e che, comunque, resisto alla concezione di lui come di un grandissimo. Invece, su Quaresma sarei caduto nell'inganno, pur non giudicandolo un fenomeno: bravo il Raven a non cadere alla pressione vuturistica dell'epoca. McGuire dice con semplicità cose difficili a far entrar nel capo a cervelli difficili. Cazzo, Lud, se quella è la parte più logica, ragionevole e realistica di quanto hai scritto, allora il Cagaldo qualche speranza ce l'ha ancora... ahahahahahahahahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  73. stefano vienna27 maggio 2013 14:28

    Per McGuire: dipende da cosa hanno in mente Montella, Pradè e Macia. Se pensano che serva un centravanti da 20 gol, se l'hanno individuato e sanno di poterci arrivare ad una cifra ragionevole, allora con la Juve è meglio nemmeno vedersi. Ma qui secondo me casca l'asino. Siamo al momento contro tutto e tutti mentre purtroppo bisogna cominciare a tornare a contare qualcosa. E rischiamo pure di rompere con Ramadani che finora si è sempre comportato correttamente, pur nel perseguimento dei suoi interessi e di quelli dei suoi assistiti (paragoniamolo con Pallavicino). E se poi arrivasse un Di Natale (impossibile) o un Diamanti, del centravanti da 20 gol a campionato (ammesso che possa arrivare) potremmo farne a meno. Un attacco con Ljajic/Diamanti, Rossi/Matri, Cuadraro/Cerci(Joaquin) sarebbe largamente più forte di quello attuale. Se poi per far numero, Montella vuole un Seferovic o un Larrondo, perchè dire di no. Insomma, prima bisogna capire se c'è un centravanti fenomeno che sta già facendo le valigie per Firenze senza fare scalo per Monaco di Baviera. Se non c'è e arrivasse Matri per giocare venti partite l'anno, non mi straccio le vesti.

    RispondiElimina
  74. Il persiano avrà una forte prebenda dai gobbi se riesce a infinocchiarci. Anche per questo no!

    RispondiElimina
  75. Chi ha elogiato Sinisa, d'altronde, non ha un saldo di bilancio negativo. È fallito e gli hanno pignorato anche le mutande.

    RispondiElimina
  76. stefano vienna27 maggio 2013 14:35

    Non dimentichiamoci che siamo arrivati quarti con solo tre attaccanti 'anomali' di qualità e tanti rincalzi: Jovetic, Ljajic e Cuadraro. Se il prossimo anno partiamo con Ljajic, Rossi, Cuadraro, Matri, Cerci e Diamanti, la Snai ci dà scudettati a quota 12.

    RispondiElimina
  77. Chi attendeva l'arrivo della quaresima e chi voleva che se andasse via Quaresma....Bona, BLIMP, su Ramadani, l'ho scritto stamane...lui ora deve lavorare più per la Juve che per Jojo....Fali vuole la Juve per Jovetic, l'ex slavo gradisce la Juve ma...la Juve NON ha dinderi, non li ha!! Non riesce a comprare in Europa (la signora omicidi), ad essere contrattualmente competitiva e quindi deve raspare qui, dalle medio-alte...peggio sta il Milan (tralasciamo l'Inter). Facciamola soffrire, ora possiamo.

    RispondiElimina
  78. Ahahahahahahahah... Lud! Vedo che t'incazzi! Beh, rispetto al Prandelli dell'ultimo anno c'è progresso e poi Miha, qui, non frega a nessuno, mentre tu, per il Giubba, ti faresti venir la glossite a passa e liscia (ahahahahahahahahahahahahah!) a tre anni dalla sua defenestrazione.

    RispondiElimina
  79. stefano vienna27 maggio 2013 14:40

    Caro Lud, su Prandelli allenatore penso nessuno possa dire che sia scarso, magari non un fenomeno, ma certo un discreto allenatore e i risultato che ha ottenuto lo dimostrano. Dove sbagli di brutto è nel giustificare il comportamento di Prandelli prima di andare via. In confronto Mazzarri è stato un vero signore. Il fatto che Prandelli sia stato gobbo non è purtroppo un fattore secondario.

    RispondiElimina
  80. Lud sono molto curioso, chi è che avrebbe elogiato Sinisa?
    P.S. Nel frattempo mi ripasso un po' di sinonimi e contrari, ma... ma... perchè alla voce "difendere" non mettono "elogiare" come sinonimo? Dizionario di merda!

    RispondiElimina
  81. Qualche giorno fa su Fiorentinanews azzardavano l'ipotesi di un eventuale utilizzo del modulo 4-2-3-1 da parte di Vincenzì il prossimo anno: Aquilani e Borja Valero in mezzo al campo e Cuadrado - Ljajic - Rossi dietro al centravantone. Vorrei sapere cosa ne pensate voi, a me questo modulo, con i giocatori che abbiamo non convince per due motivi: in primo luogo la coppia di centrocampo mi sembra troppo poco di rottura e comunque si snaturerebbero le caratteristiche di quei due, e soprattutto in secondo luogo si chiederebbe eccessivo sacrificio a Pepito, che dovrebbe farsi tutta la fascia (tipo Ribery nel Bayern), lui che uomo di fascia non mi sembra; al massimo con Cerci, ma con Rossi non mi vedo proprio quel modulo.

    RispondiElimina
  82. stefano vienna27 maggio 2013 14:46

    Non convince nemmeno me, ma i moduli contano poco. Il vero dubbio è sul centravantone: siamo sicuri che possiamo permettercelo? I gobbi lo cercano da tre anni e non lo riescono a prendere. L'unico grande centravanti venuto in Italia, a parte Ibra, è stato Cavani, ma è arrivato a 19 anni da perfetto sconosciuto. Io mi accontenterei di Matri, Diamanti e uno tra Cerci e Joaquin.

    RispondiElimina
  83. Osvaldo pulisce la bocca ma...il premio "Ussi" ad Andreazzoli che motivazione avrebbe? "Per aver portato la Roma al 6o posto"? Per "aver perso la Coppa Italia"? Per "aver tenuto in panca uno da 15 gol"? "Per aver perso col Chievo al 93o"? .......se la cantano e se la suonano.......

    RispondiElimina
  84. Di Matri mi darebbe fastidio il contesto in cui si incastrerebbe un suo eventuale arrivo (ovvero: se i gobbi ce lo dessero, sarebbe per non sganciare il cash per Jovetic, che da loro farebbe la seconda punta al posto di Giovinco, con notevole salto di qualità), ma, estrapolato da tale contesto, non mi dispiace per niente.

    RispondiElimina
  85. Lele tu sei stata la pietra che ha mosso la frana, ma quanto hai detto tu, come quel che ti ha risposto Louis o quel che ho detto io non meritavamo tanti fracasso. Tutte opinioni rispettabilissime. Io questa gran capacità di movimenti in Seferovic sia in primavera che nelle poche apparizioni in A non l'ho vista, però magari non l'ho saputa vedere o ho avuto lo sculo di vederlo quando gli girava male, non è che me la pigli a male se uno dice il contrario. Di Gabbiadini so ancora meno ma ho amici che ne sono entusiasti. Da quel poco che ho visto mi sembrano anche punte un po' diverse, Seferovic è un centravanti, una prima punta, Gabbiadini gioca più di movimento, svaria parecchio di più. Son due prospetti, niente di già fatto, entrambi futuribili, se ne hai due invece di uno c'è più probabilità di incocciare quello buono, tuti e due devono farsi un campionato altrove prima di servire davvero. Sul discorso di Jovetic siamo invece perfettamente in linea e mi sembra di averlo detto e ridetto. Se se è promesso di lasciarlo libero con 30 milioni porti 30 milioni e se non li porta rimane e gioca e bene, perchè piglia lo stipendio più alto della Fiorentina e se lo deve meritare. Se la società decide altrimenti è la società che detta le condizioni, non il persiano ed il guercio.

    RispondiElimina
  86. stefano vienna27 maggio 2013 15:04

    Io vedo due opzioni, quella con il centravanti da 20 gol e quella senza.


    La prima vede: Ljajic/Rossi che si alternano a destra, Il centravanti di razza con l'opzione Rossi centravanti e un Seferovic in alternativa, Cuadraro a sinistra pronto a scendere sulla linea dei centrocampisti per fare spazio a Cerci o Joaquin.


    La seconda vede: Ljajic a destra con alternativa Diamanti (che può anche dare fiato a Valero a centrocampo) o alla peggio un Thereau con Wolski in rampa di lancio, Matri e Rossi ad alternarsi in mezzo, uguale a sopra per la fascia sinistra.


    Sospendo il giudizio, ma in entrambi i casi sarebbe un miglioramento notevole.


    La mia preferenza va alla seconda opzione se arrivasse Diamanti, va alla prima se l'alternativa a Ljajic fosse Thereau (a meno che Wolski...).


    P.S.: nel post di prima, dimenticavo Klose.

    RispondiElimina
  87. La mia opzione è una sola: o centravanti o morte.

    RispondiElimina
  88. stefano vienna27 maggio 2013 15:10

    Vita, ti capisco, ma Matri vale comunque 8 milioni se lo dai via il prossimo anno (certo, con tutti rischi del caso). Certo si aiutano i gobbi a non fare una minusvalenza e gli si dà un giocatore cosa che, a prescindere, a me fa girare le bale. Penso che il vero problema per Matri è comunque di altra natura: l'ingaggio. Magari lo facciamo pagare in parte dagli Agnelli ovvero dai cassaintegrati Fiat.

    RispondiElimina
  89. Su Di Natale insiste il suo amico Montella e, avendolo sentito ieri alla consegna del premio al Torneo Niccolò Galli, mi sembra che un pensierino ce lo faccia davvero. E' vecchio ma ha fatto 23 gol anche quest'anno ed ha detto che vuole arrivare a 200 in A (gliene mancano 24).

    RispondiElimina
  90. stefano vienna27 maggio 2013 15:10

    Legittimo.

    RispondiElimina
  91. Volendo essere meno lapidario, penso sia inutile pensare troppo a titolarità fisse e inamovibili valide per tutte le gare, c'è l'Europa, e giocatori come Rossi [soprattutto], Aquilani, Pizarro [io ancora lo considero viola] e Joaquin, per motivi diversi, non possono giocare 38 partite, ma diciamo sulle 25. Il centravantone però ne deve giocare almeno 32, ehehe.

    RispondiElimina
  92. basta che un tu ce lo riporti. Una volta la un t'è bastata?

    RispondiElimina
  93. stefano vienna27 maggio 2013 15:17

    Infatti se arrivasse il centravantino alla Matri, il tutto deve essere compensato con l'arrivo di un Diamanti o un Di Natale. Qualche mese fa, c'era Frattini che diceva che Diamanti a Firenze fosse cosa fatta. Giocatore pronto, decisivo sui calci piazzati e da fuori area, che vuole andare ai Mondiali, che può ricoprire più ruoli in attacco e a centrocampo, l'unico difetto pratese doc. Ecco, in questo caso la rinuncia al grande centravanti avrebbe senso.

    RispondiElimina
  94. Nessuno Vita, hai ragione, la vittoria ha molti padri, la sconfitta è orfana.

    RispondiElimina
  95. Lud, non è detto che giocheremo sempre col 4-3-3 [che comunque non sarà quello classico, perché Rossi reduce da infortunio a fare le corse sulla fascia sinistra sarebbe follia, oltre che contro le sue caratteristiche], anzi...Io penso che non durerà molto, come modulo base. Inoltre Pepito difficilmente sarà in grado di disputare più di 25 partite in totale, tra campionato e EL, e se gliele fan fare è follia doppia. Io farei giocare Osvaldo e Rossi di punta, sfruttandoli al massimo delle loro qualità, con Cuadrado e Ljajic a partire da più lontano, e centrocampo da definire [nemmeno Aquilani per vari motivi lo vedo come titolare fisso].

    RispondiElimina
  96. Soprattutto, non credo ci saranno troppe posizioni fisse, Montella credo spinga verso il calcio totale! Osvaldo e Rossi di punta a incrociarsi, Cuadrado prevalentemente largo ma con incursioni sull'interno, Ljajic che parte da lontano a sinistra ma diventa anche trequartista al centro dietro le punte, e centrocampista alto, i centrocampisti in continuo movimento e scambi di posizione...

    RispondiElimina
  97. Fate i conti senza l'oste, giudicate Pepito sùbito pronto e, soprattutto, non mettete in conto una sua possibile, benché infausta, ricaduta, onde il centravanti comunque ci vuole assolutamente e comunque Pepito non potrà che totalizzare un numero di presenze, fra campionato e coppe, superiore ai due terzi (quota ottimistica). Se volete i tre attaccanti allora ricacciate indietro Cuadrado, che invece Lud ritiene realizzato ben più in avanti, e anche così sarebbe necessario arretrare in ripiegamento Ljajic più di quanto l'abbiamo visto quest'anno e contare su un centravantone capace di sacrificio (chi?). Io spero che del cazzoso mercato di gennaio (Compper escluso) non dovremo pagare anche le scommesse per il futuro, Pepito e il polacco che si è fatto quattro mesi in naftalina.

    RispondiElimina
  98. Ho detto anch'io che l'attaccante verrà acquistato e che giocherà molte partite anche per ragioni tattiche, in funzione di come si disporranno gli avversari. Potrà anche succedere, però, che l'attaccante di area resti in panchina, pronto ad entrare a partita iniziata. Osvaldo non è adatto a questo ruolo perchè vuole partire titolare e si incavola se lo mettono in panchina. Inoltre costa molto e ha un ingaggio alto. Perciò ritengo che prenderemo un simil-Berbatov o un simil-Gabbiadini. C'è poi l'ipotesi Di Natale. Non centravanti dotato di peso in area e di altezza, ma giocatore eccellente che potrebbe arrivare se Pozzo lo libera.

    RispondiElimina
  99. Avremmo visionato un mediano slovacco ventenne del Brescia, tal Lasik: qualcuno di voi lo conosce?

    RispondiElimina
  100. Col simil-Berbatov e col simil-Gabbiadini mi ci pulisco il culo, come Moravia fece durante la guerra, da sfollato in Ciociaria, con l'unica carta a sua disposizione, il morbido papier de Chine della collezione della Pléiade (per l'esattezza, si trattava dei «Fratelli Karamazov»). Si tratta di far meglio dell'anno scorso e allora centravantone! Lud non lo vuole perché ha in mente il suo modulo del kaiser co' nani. Gli hanno sciupato lo schema impossibile Pepito-Jojo su cui aveva scritto psichedelie a gennaio e quindi vuole la sua rivincita escludendo almeno il centravanti classico. Madè, deludetelo!

    RispondiElimina
  101. Ditemi voi se metteva conto esonerare Zeman, che faceva gli stessi risultati ma almeno dando spettacolo, per questo poveraccio che sembra la reincarnazione di Dino Viola, solo un po' più asciutto. Polsini ridicoli, roba da farsi dileggiare per anni dal Marchese Martelloni.

    RispondiElimina
  102. Ma insieme a MArrone, ci rifileranno mica anche GOsbarroni? Ahahahahahahahahahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  103. Su Osvaldo e sul suo carattere qualche dubbio comincia a venire anche a me, ma sono ancora convinto che il suo acquisto sarebbe ottimo. Intanto prendiamolo, poi si vede: Montella mi sembra un tipo molto capace di gestire il gruppo (ha avuto Capello per 5 anni, qualcosa avrà imparato), penso potrà gestire anche Osvaldo. Meglio di Comesichiamazzoni sicuramente.

    RispondiElimina
  104. «Non mi ricordo chi disse che il campionato è una noiosa parentesi tra due sessioni di mercato. Dai messaggi che vedo pare interessino più le trattative improbabili che le realtà del campo. Abbiamo bisogno di sognare?»

    Ahahahahahahahahahah! Per niente, se non te ne sei accorta quest'anno abbiamo giocato calcio da paradiso e siamo quarti solo per furto ai nostri danni, da parte di una squadraccia dove gioca uno affetto da cretinismo tiroideo. La Fiorentina è una bella realtà, peccato che quest'anno te la sei persa e che tu fuggissi dai commenti.

    RispondiElimina
  105. A proposito di Moravia, Blimp, rammenterai certo la famosa scena di Effetto notte nella quale il regista si rivede in sogno mentre da bambino ruba locandine cinematografiche. Mio zia e mio padre possedevano una straordinaria collezione di locandine, che da sfollati utilizzarono proprio come Moravia. Anche le collezioni di giornali illustrati fecero la stessa fine.

    RispondiElimina
  106. Beh, Lud, fra il papier de Chine la carta lucida e spessa delle locandine corre una certa differenza, tuttavia, se l'impiego è quello che diciamo...

    RispondiElimina
  107. Ha goduto di più il sedere di Moravia questo è certo. Alcuni miei amici polacchi mi raccontarono invece un'altra storia. La Chiesa cattolica avrebbe lanciato un vasto programma per far entrare bibbie in modo clandestino nei paesi del blocco sovietico, scritte naturalmente in lingue come il polacco, il russo o l'ungherese. Stalin le intercettò e le destinò all'uso di carta igienica. In quei paesi si era così soliti pulirsi il sedere, nei luoghi pubblici, con pagine bibliche. Mi scuso se posso aver eventualmente offeso, non era mia intenzione, la sensibilità di qualche credente con questa nota un po' alla De Sade.

    RispondiElimina
  108. Una mia zia, nella sua casa di campagna a Quarrata, aveva una ritirata lignea col servizio di foglie di fico: molto, molto meglio della carta di giornale! Tecnicamente, il problema era magari che l'avanti era scivoloso, non raccattava al meglio, rischiando di espandere la materia, mentre il dorso era pungentino quantunque più assorbente. Via, la carta igienica è stata una bella invenzione!

    RispondiElimina
  109. "Il campionato è una noiosa parentesi tra due sessioni di mercato" è mia, lo ammetto. Ma sotto che voce si trova la citazione?

    RispondiElimina
  110. Caro Deyna, il post blasé e milanista è delle 16,31.

    RispondiElimina
  111. Deludetelo. Cioè, BLIMP? De - LUD- e - te- lo...magni? Per pulirsi il culo? Bella collezione di Hurrà juuventus...

    RispondiElimina
  112. Tino Costa sarebbe stato scartato per motivi comportamentali: allora vedo poco futuro anche per Osvaldo e per Banega.

    RispondiElimina
  113. L'amante (frustrato) di Miha sono io e rivendico il mio amore. Ad ogni modo, dato che i pignoramenti eseguiti dopo la dichiarazione di fallimento sono nulli, mi riprendo le mutande con rifusione delle spese di lite.

    RispondiElimina
  114. Colonnello, se mi dai l'orario senza il thread, son costretto ad aprire tutti gli articoli uno per uno...

    RispondiElimina
  115. http://it.wikipedia.org/wiki/Mart%C3%ADn_Demichelis



    Ahah, qualche burlone dà Demichelis in viola...

    RispondiElimina
  116. Come. Deyna, non conosci l'esistenza del guest-book????????? Clicchi su «commenti» e torni indietro fino all'ora e al minuto, saranno solo tre pagine, forse due! In tutti questi anni non l'hai mai fatto! Su Demichelis ho già ruttato stamani, tra i primi post del giorno. Ti segnalo, in fine del topic di ieri, un estratto dal blog di Rosemary, sai quello sciropposo che mostrasti di dileggiare come merita?

    RispondiElimina
  117. AntoineRouge, è sempre utile avere un avvocato sul sito, lo si capisce una volta di più... Nel tuo foro, una tua collega di nome battesimale Candida, la conosci?

    RispondiElimina
  118. Lo uso ora per la prima volta, ma un lo trovo...ma dammi il thread, ovvia!

    RispondiElimina
  119. De Michelis vi fa schifo?

    RispondiElimina
  120. «La Viola che verrà», primo degli approfondimenti «in primo piano». Comunque, io credevo di essere un focomelico, al computer, ma sono consolato di avere compagni all'altezza!

    RispondiElimina
  121. Lud, un fine carriera, un mestierante a suo tempo di discreta qualità, quando hai già quattro centrali e quel che, eventualmente, devi rinfoltire è la fascia destra difensiva.

    RispondiElimina
  122. Se dovessi prendere un centrale del Malaga allora prenderei Lugano (ammesso che stia ancora in piedi).

    RispondiElimina
  123. le pagine di commenti prima di arrivare alle 16,31 sono anche una quindicina, altro che tre, se gli dai il topic è più semplice. Comunque icche c'entra il Milan in quel post? è quello già riportato qui del campionato tra le sessioni di mercato.

    RispondiElimina
  124. De Michelis per riconoscenza prandelliana, è quello che manca poco ci fa passare il turno tre anni fa contro il Bayern

    RispondiElimina
  125. Per chi usa carta igienica (io no, uso pezze di velluto. Lo adoro (anche sui preservativi sono ferreo: velluto), ricordo che i 3 più grandi business dell'umanità sono cibo,mcafee igienica e casse da morto. Se Cerci aveva caratterino, allora Osvy? 'Ste primedonne sono pericolose, pretendono lo ius prima scelta...

    RispondiElimina
  126. Lugano andava bene tre anni fa. Un centrale comunque serve, perché Camporese non si sa quel che vuol fare da grande. Candida non la conosco, Colonnello.

    RispondiElimina
  127. Che c'entra il Milan? O Jordan, non ci farai mica lo scherzo degli assopimenti pre-senili?

    RispondiElimina
  128. Lud, io mi complimenterei con AntoineRouge per l'onestà intellettuale, a maggior ragione per il fatto che su Miha se ne sia preso la responsabilità nonostante la sua frecciata fosse diretta, probabilmente e maldestramente, a me. Per quanto mi riguarda, per ora puoi accontentarti del mea culpa su Toni, o su quello che pensai di C.Ronaldo, scheletro che avrei potuto lasciar riposare tranquillo nel mio armadio, dato che non esistono miei post di 10 anni fa.
    Chissà quando ci rivelerai qualche scheletro calcistico tuo, senza bisogno che ci pensino altri utenti, penso che ne rimarremmo Deli...ziati.

    RispondiElimina
  129. E mi complimento anche (cambiando discorso) col Colonnello per la chioma fluente nell'avatar, però mi domando se i capelli non gli finissero sugli occhi disturbando le sue percussioni sulla fascia, quindi ti rivolgo una domanda caro Blimp: usavi qualcosa per tenerli fermi? Ahahah

    RispondiElimina
  130. Di Demichelis prenderei soltanto la moglie, nonostante sia bionda

    RispondiElimina
  131. Poi, visto che nessuno ne ha parlato, vorrei fare un cenno alla cittadinanza onoraria concessa a Brandelli (da lui commentata con un "orgoglioso di essere fiorentino"). Mi piacerebbe tanto trasferire tale cittadinanza a Viareggio barattandola con un pezzetto del molo, quel poco che basterebbe per collegare il punto centrale del Lungarno della Zecca Vecchia (dove parcheggio) con San Niccolò (dove ci prendo l'aperitivo), di modo che ci possa arrivare dritto dritto centralmente, senza dovermi fare la scarpinata per attraversare il fiume dal Ponte alle Grazie o dal Ponte San Niccolò.

    RispondiElimina
  132. Vita, non scherziamo, l'infallibilità di Lud è come quella di Prandelli, è un dogma. Inoltre, la tua allusione a mia presunta passatina è di una perfidia che non dimenticherò... Comunque a quei tempi (la foto è del '72 o del '73, ma non ricordo il mese né la stagione) quelle cose non s'usavano anche perché nessun AntoineRouge in tribunale ti avrebbe poi difeso dal mobbing. Che dico? Non avresti nemmeno potuto giocare, entrare in uno spogliatoio. Già per quei capelli (e ho avuto di peggio per la lunghezza, allora: oggi, invece, si scopre qualche zona, ahimè...), in trasferta, c'era gente attaccata alla rete che mi gridava «O finocchio!», «Tagliateli!», «Aletta, ma i pompini, come li fai?». Fatti raccontare da chi l'ha vissuto.

    RispondiElimina
  133. Prima di tutto io mi sono sempre definito un appassionato (tifoso non mi piace). Ho ascoltato in tv la stessa dichiarazione da parte di Panerai al margine dell'ultimo consiglio di amministrazione viola e non so se mi abbia "copiato". Per quanto riguarda le mie valutazioni sbagliate io le ho sempre puntualmente riferite, anche se in molti non ci hanno fatto caso (mi leggeranno?). Ho scritto ad esempio che avevo giudicato Pizarro troppo vecchio. Un altro mio errore di valutazione riguarda Pasqual: non credevo fosse adatto a giocare a centrocampo nel 3-5-2. Si è poi dimostrato all'altezza. E così via.

    RispondiElimina
  134. Su Pasqual non ti eri sbagliato, Lud.

    RispondiElimina
  135. A Viareggio predominano gli juventini, Vita. Casomai prima o poi una strada sarà dedicata a Lippi. Anche Fascetti e Collina bazzicano da queste parte e capita di incontrarli, a quel che mi riferiscono.

    RispondiElimina
  136. Con quella moglie capisci perché è scarso.

    RispondiElimina
  137. Io penso che Pasqual abbia fatto un buon campionato invece. Non è da nazionale ma neanche da buttar via. Ci sono stati grandissimi giocatori come Pecci o Pruzzo che in nazionale hanno giocato pochissimo.

    RispondiElimina
  138. ahahahahahahahahahahah

    RispondiElimina
  139. Ragazzi, qui c'è un'autentica bomba! Svegliate Jordan, che è in pennichella ormai da cinque ore (anche se ogni tanto ha degli effimeri soprassalti di veglia... ahahahahahahahahah!), per un parere tecnico! Habemus ianitorem!!!!!!

    «Con un comunicato a sorpresa, la Fiorentina comunica di essere in trattativa per portare a Firenze il portiere Gustavo Munua, uruguaiano classe 1978. Una situazione inedita che fa intuire come l’operazione sia praticamente già definita. Ecco il testo apparso su violachannel.tv: "ACF Fiorentina informa che in data odierna ha comunicato al Club Levante il proprio interessamento nei confronti del tesserato Munùa Gustavo. Nei prossimi giorni incontrerà il calciatore per valutare condizioni economiche e idoneità fisica valida al fine di un futuro tesseramento"»

    RispondiElimina
  140. Un prospetto, quindi.

    RispondiElimina
  141. In pratica dovrebbe avere una clausola rescissoria e noi si starebbe comunicando al Levante che se passa le visite si sgancia il cash... io 'un lo conosco, speriamo sia una scelta di Macia perchè i portieri sono il tallone d'Achille di Pradè, come dimostrò a Roma

    RispondiElimina
  142. Un '78...?!

    RispondiElimina
  143. Mossa da comprendere: è un veterano mediamente affidabile, buono per un anno o due ancora, come riserva. Ma di chi? Pronto a turare nuove falle in corsa di Viviano, cui sarebbe rinnovata fiducia ma «alla prima che mi fai ti licenzio e te ne vai»? O c'è già il nome del nuovo titolare? Neto, ad ogni modo, è sicuro partente, a questo punto. Nel 2008, condannato a sei mesi per aggressione a un compagno negli spogliatoi.

    RispondiElimina
  144. L'anno scorso ci siamo affermati con strategie di mercato molto precise. Siamo andati a prelevare giocatori esperti, o comunque in scadenza, abbiamo lavorato su prestiti e comproprietà ed è andata molto bene. Mi riesce difficile comprendere come mai ogni volta che la società sembra essere vicina ad un giocatore non giovanissimo come questo portiere o De Michelis si gridi allo scandalo. A me pare logico che Pradè e Macia continuino ad utilizzare la stessa tecnica. In realtà la tipologia degli acquisti di quest'anno ricalca già adesso quella dello scorso anno: si prova ad andare a sorpresa su nomi lontani dai riflettori, trascurati dai giornali e forse anche dagli stessi ds.

    RispondiElimina
  145. Ma chi grida allo scandalo? Viva il duo accentato, altroché!

    RispondiElimina
  146. Circa il portiere: chi grida allo scandalo, Lud? Sei sempre in vena di deliri da mancata lettura? Circa Demichelis: chi ti ha detto che arrivi o anche solo che la Fiorentina sia davvero interessata? E quando uno è vecchio e scarso come Demichelis è ovvio che si gridi allo scandalo, che però non avrà modo di realizzarsi. Il nostro apprezzamento per Madè è tale che ridevamo delle tue previsioni apocalittiche di qualche giorno fa. Vai in cerca col lanternino di polemiche del cazzo e torni sempre con le pive nel sacco.

    RispondiElimina
  147. Stiamo commentando notizie giornalistiche e tra queste è apparsa quella relativa a De Michelis. Sono seguiti commenti molto scettici. Sul portiere leggo che sarebbe "un prospetto". Di Natale suscita gli stessi dubbi. Ancor più forti i dubbi che affiorano sul "sitone". Insomma a mio parere la strategia di mercato dei nostri ds è stata apprezzata per i risultati ottenuti, ma non realmente metabolizzata. D'altronde anche i nostri hanno incassato i primi fallimenti come Sissoko o lo stesso Larrondo che pure il suo l'ha fatto.

    RispondiElimina
  148. Per il portiere c'è l'ufficialità, per Demichelis (i cui problemi vanno al di là dell'anagrafe, in settore dove tra l'altro disponiamo di 4 effettivi + Savic di complemento) solo i Paloscia di turno. Della cloaca chi è qui non risponde. Sopra ha fatto una battuta, per la quale proponi il cappio. Di Natale è interessamento del passato, non del presente. Di sicuro l'operato di Madè non era metabolizzato da chi qualche giorno fa prevedeva lo sfascio del giocattolo.

    RispondiElimina
  149. L'avranno preso pe' fa' compagnia a Lupatelli icche tu vo' che ti dica? Mestierante esperto ma ci ha 35 anni ed ha giocato e nemmen sempre quest'anno ni' Levante. Ben che vada e fa il 12, ma l'1? O Montella un voleva du' titolari? e s'ha a anda' benino!

    RispondiElimina
  150. Negroni africani


    LOUIS, conosci per caso le mie frequentazioni? Non cerco negli archivi e non ho tempo per farlo ne' volglia, ma se non hai definito Larrondo fenomeno, ha detto che avrebbe fatto ricredere molti, e qui tutti nessuno escluso, lo ha atteso senza fucile spianato, contenti di darti ragione nel caso. Per quello che ho visto non mi e'dispiaciuto, ma da come ne parlavi mi sarei aspettato molto di piu'. Su Sissoko non mi arrogo nessun merito particolare, tanto era evidente il suo passo, ma non scendiamo di livello, il giochino io l'avevo detto non mi garba nemmeno se ci azzecco. Piuttosto mi sorprende il tuo tono, molto diverso da quello conciliante e scherzoso col quale mi son rivolto io a te, mi sembri un po' prevenuto perche' non c'e'un solo passaggio o parola dove abbia tentato, come affermi, una tua svalutazione, ne' dileggio, ma no problem, quanto a pagare un Negroni, sai quanti ne pago qui...ah ah ah!



    Lele

    RispondiElimina
  151. Ripeto, se senti quel che ha detto Di Natale ieri, non credo affatto che sia un progetto passato, lascia intendere invece che sia molto attuale

    RispondiElimina
  152. Ho letto anch'io le dichiarazioni di Di Natale e sono rimasto impressionato. Questo vuole venire. A gennaio d'altronde era fatta, fu l'Udinese ad opporsi. De Michelis: è al Malaga divenuto nostro bacino di pesca come l'anno scorso lo era stato il Villareal. Di qui una voce ripresa da numerosi organi di informazione.

    RispondiElimina
  153. ahahahaahahahahah, l'ultima sui Negroni è troppo bella, e ti vale un superbonus, eheheheh

    mi carico volentieri sul groppone tutte le colpe, metti pure tutto in conto, eheheh

    ... e con questa saluto tutti, per la gioia di molti, vado a far compagnia al Tocca ed al Chiari...

    RispondiElimina
  154. Munùa ottima scelta come secondo, che sembra anche smentire la vulgata che vorrebbe Montella intenzionato a mettere in concorrenza due portieri dello stesso livello, cosa che io aborro [specialmente se uno dei due è Viviano, e di conseguenza l'altro su quello standard, ahah]. Spero quindi in un titolare indiscusso, tipo Diego Alves. Lud, sei un po' schematico, non è che perché Macìa&Pradè hanno azzeccato una strategia, la debbono ripetere all'infinito. E' del resto quel che dicevo di Corvino: una, due volte ti va bene a pescare un vecchio o un infortunato da recuperare, come metodo a lungo termine ne paghi il fio. Inoltre, lo scorso mercato di "anziani" ha portato solo Pizarro tra i titolari - ottimo, anche perché il ruolo si presta a un'interpretazione più matura, e non da corsa - e Toni, accettabile riserva. Non è che ora ci devono riempire la squadra di ultratrentenni...Perrotta poi è un giocatore da corsa, finito ormai da anni, non vedo come tu lo possa giudicare un buon acquisto [lo sarebbe invece Di Natale, a meno di crolli improvvisi, come alternativa d'attacco a far rifiatare Pepito].

    RispondiElimina
  155. L'addio di Neto è ovvio da gennaio anche se io continuo a sperare in un arrivederci. Per Viviano io credo che, più che un problema di spesa (anche quello, ma Zamparini si mette d'accordo, a chi lo dà?) è un problema Montella che non lo vede, e per me ha ovviamente ragione. Spero anch'io in Diego Alves, tutti gli altri pisquani che sento non è che mi convincano gran che.

    RispondiElimina
  156. E' Jovetic che non ci vuole andare. O Juve o morte. Io lo farei stare a Firenze e correre.

    RispondiElimina
  157. Nell'ottica di quel che ho detto prima, a meno che non abbia capito nulla della considerazione di Montella per Viviano (scarsa), son d'accordo con quanto dice il Colonnello. L'arrivo di un 12 istituzionale come Munia credo preveda un 1 altrettanto istituzionale che credo non sia Viviano, ma un altro, con i controcazzi. Mi viene in mente Diego Alves o Julio Cesar.

    RispondiElimina
  158. Quel che è mirabile, Jordan, è la capacità che hanno questi due, in affiatamento alla Trentin e Morelon, di colpire con la velocità del fulmine e senza preavviso. C'è, evidente, l'intenzione di mettere insieme tutti i tasselli prima del raduno a Moena, con l'eccezione del centravantone che dipende dall'affare Jovetic, che non possiamo né dobbiamo affrettare.

    RispondiElimina
  159. Non vorrei sbagliare, ma credo di aver sentito che hanno chiesto a Ramadani e Jojo di portare l'offerente e risolvere [e qui dipende dall'offerente] entro un mese, altrimenti niente. Quanto al portiere, oggi preferirei Diego Alves a Julio Cesar...

    RispondiElimina
  160. E allora sono anche più ganzi di quel che credessi, e già li stimavo ganzissimi, Deyna!

    RispondiElimina
  161. Certo che riescono a pescare della gente sconosciuta anche ai parenti oltre il terzo grado. Con Compper è andata più che bene, speriamo anche con questo portiere di riserva.

    RispondiElimina
  162. Anche Louis se ne va? Ma cosa succede? Perchè non si legge più il
    Chiari? E il
    Tocca che fine ha fatto?
    Dai, louis, non te la prenderai mica per due screzi da tastiera?

    RispondiElimina
  163. E te Orcio quando ci sorti di 'ulo? Ahahahahha, scherzo.

    RispondiElimina
  164. Deyna!!!! ..........ahahahahah burlone! In effetti sono un po' scomparso, ho pochissimo tempo da dedicare alla lettura del sito, ancora meno per intervenire. Ora che si trovi un allenatore alle merde rossonere e sarò a posto con l'incubo allenatore. Poi penso che ora si stiano mettendo assieme i pezzi di completamento, ma che il clou del mercato sarà in agosto, dove le pretese saranno inferiori e la voglia di cambiare di certi giocatori farà maggior pressione sulle società. Concordo con Vita che se parte Cavani, Jojo andrà a Napoli. Speriamo però che il matador sia ceduto a breve, avere 25M€ già a giugno sarebbe un bel vantaggio.

    RispondiElimina
  165. Orcio, e un ci vole andare! il guercio ha convinto il persiano ed il su' amico Vucinic lo chiama da gobbi. O lì o chiodi. Per me chiodi.

    RispondiElimina
  166. Anch'io, perchè è più giovane e, secondo me, anche più continuo. Volendo fantasticare un po' potrebbe essere che, se lui è il prescelto, sia stata proprio una sua richiesta una soluzione più delineata. per non dover affrontare un'altra situazione come quella del Valencia con Guaita. Venir via da Valencia dove c'era stato da lottare col vecchio titolare per ricominciare con Curvinho non sarebbe proprio una grande idea. Fantasie ma con una certa possibilità di verità. Speriamo.

    RispondiElimina
  167. Ho letto cosa pensi sul Jovetic, ma penso che fare l'idolo a Napoli, senza il peso di Cavani e con la champion's garantita possa anche convincerlo, se l'alternativa sono, come giustamente dici, chiodi

    RispondiElimina
  168. Louis non fare il bischero, già è dura senza il Tocca, se te ne vai anche tu si rimane tre gatti a scrivere. Lele è un'ottima persona, non vedo motivi per mollare, se sono le previsioni i motivi di scazzo cercherò di aumentare le minchiate che scrivo, mi faccio carico anche delle vostre eh eh eh eh eh

    RispondiElimina
  169. Buonanotte. Non verrà. Diego Buonanotte non verrà. Banega lo vorreste? Ever. For ever. Abnega è l'anagramma.

    RispondiElimina
  170. Ahahahahahahahahahah... Orcio! No tu no, avrebbe detto Jannacci! Dopo quello che dice di andare a raggiungere il Tocca che cacciò lui, altrimenti si rischia altrimenti di dar materia a i' Dorf su cloaca, col suo laghetto e col fatto che qui ci scrive nessuno... ahahahahahahahahahahahahahah! Mica come su cloaca che quattro multinick deficienti tra i quali lui, coglione e di spola, e una zoccola multinicca fanno tutto il rifornimento... ahahahahahahahahahahahah! Ad esempio adesso su cloaca ce ne sono 8, dico otto soltanto registrati in linea... ahahahahahahahahahahahah! E' la moltiplicazione dei pani e dei pesci... ahahahahahahahahahahahah! Beh, intanto fanno 181, da noi, in culo a i' Dorf col colesterolo alle stelle... ahahahahahahahahahahahh! Orcio, non è un affare da quattro e quattr'otto nemmeno quello di Cavani, non lo vedo risolto da oggi all'indomani, con la cifra che ci vuole realizzare il Napoli. Dovranno calare sulla clausola rescissoria, vedrai. Ma ci metteranno tempo, a ingoiare la decurtazione.

    RispondiElimina
  171. Addormentiamo adesso Deynuccio, il piccolo polacco della Baruzziana, con la prosa alata di un sito che entrambi predilegiamo:

    «Precipitata nel buio alla fine di aprile, con gli occhi asciutti. Era maggio e non piangevo mai. Tristezza trattenuta, sentivo il bisogno di piangere e al posto delle lacrime al massimo mi usciva uno sbadiglio e una secca risatina, una specie di tremito con riso nervoso. Non uscivo più da sola, non riuscivo a darmi pace o farmi forza, non saprei più dire come mi sentivo. Forse meglio così, meglio dimenticare e andare avanti».

    Gute Nacht!

    RispondiElimina
  172. Buonanotte a tutti su queste note di ottimismo, musica per le nostre orecchie

    http://www.firenzeviola.it/?action=read&idnotizia=135515

    RispondiElimina
  173. Sì, Deynuccio, è stata una bella giornata di rafforzamento della Viola e di inculamento dei gobbi: ora vai a nanna e sógnati una milf vaporosa, che il lupo Demichelis non verrà a turbare i tuoi sogni.

    RispondiElimina
  174. Cazzo, oggi quasi duecento! In crescita di giorno in giorno, sull'onda del magico mercato viola! Dormi anche tu, Dorfino, per oggi l'hai preso in culo abbastanza, riposa il tuo retto e risana i tuoi bruciori per le fatiche di domani (ahahahahahahahahahahahahah!). Mi immergo nella tribuna più ampia e articolata dei sogni...

    RispondiElimina
  175. 186. Oggi, GUBERNATOR,hai scritto di pere e melograni...ma sai quanto costavano le mele al tempo di Adamo ed Eva? L'ira di dio....eh eh eh eh eh.

    RispondiElimina