.

.

domenica 22 marzo 2015

Non è stato Nainggolan a rompere la gamba a Battiato


Ieri sono stato agli Uffizi e ho subito sperimentato sulla mia pelle quelle che sono le nuove disposizioni in materia di sicurezza dopo l’attentato al museo del Bardo. All’ingresso, insieme al biglietto mi hanno chiesto il testamento. Mi hanno spiegato di aver individuato delle misure speciali per una lotta al terrorismo senza isterismi. Nel caso, mi hanno chiesto di morire con compostezza. Ho chiesto se potevo mangiare il lampredotto per l’ultima volta. Mentre per la prima ho visto la bellezza della Primavera del Botticelli offuscata dall’eclissi solare. Anche se il sole ha garantito i servizi essenziali. Come illuminare San Frediano. Il mio pronostico per stasera è ancora vittoria della Fiorentina, e per paura che possa saltare farò attenzione a non tenere accesi il phon e il forno contemporaneamente. La vita del resto è ammazzare il tempo tra una vittoria della Fiorentina e l’altra. E credere di riuscire a contrastare Salah con Widmer, Hertaux o Danilo è come cercare di prevenire l'Ebola bevendo l’Actimel. La notizia vera però non è tanto che Battiato si è rotto una gamba, ma che non sia stato Nainggolan a rompergliela. E chissà adesso cosa scriverà sul gesso. Intanto rimanendo al calcio sta continuando la trattativa Stato-Feyenoord, mentre l’area di rigore assume contorni sempre più labili. Sarà possibile concedere rigori al Milan con proprietà retroattiva, dopo aver visto la moviola in TV, oppure ritrovando un fallo su una vecchia foto (vedi foto di copertina). Il tutto per cercare disperatamente di posizionare la squadra rossonera nella parte sinistra della classifica. Trovo che c’è più depravazione in questo che in 50 sfumature di grigio. Oggi però voglio chiudere con un pensiero d’amore, con un invito a non essere egoisti, io ci sto lavorando da un po’ di tempo, e ancora non riesco a concedere l’ultimo morso del panino con il lampredotto. Quello che voglio dirvi  è che se amate qualcuno davvero, lasciatelo andare. Senza poi controllare tutto il giorno se lei e colui con cui pensavate vi tradisse, sono online insieme su WhatsApp. No, io parlavo di Cuadrado.





 

177 commenti:

  1. Sopravvissuto22 marzo 2015 09:34

    Botticelli? Noi conosciamo le botticelle, quelle che han permesso ai tifosi viola di toureggiare tra le rovine della Roma.....

    RispondiElimina
  2. Belvaromana5722 marzo 2015 09:59

    Ultime otto righe dell'editoriale: superbe.
    Stamani una rapida scorsa ai vari
    siti dove troneggia una sequenza di dati numerici da far impallidire Madrid. Non dico il Real ma almeno il versante Atletico.
    21 giocatori arrivati al goal in stagione. Trentaseiesima vittoria esterna su 67 giocate. Percentuale di successi 54%.
    Nove partite in un mese solo con strisciate (tutte e tre) e rometta stracciate.
    Ah sì: ci sarebbe anche il Tottenham.
    I numeri sono numeri e quindi incontrovertibili.
    Stamattina e' incontrovertibile anche un'opinione, quella di Jacobelli:"Cacciare Tagliavento, il peggior arbitro della nostra vita".
    E in questo caso posso iscrivermi
    anch'io al partito del "lo avevo detto". Da anni

    RispondiElimina
  3. http://www.fiorentina.it/it/news/articolo.37.26735/milan-cagliari-3-1-con-rigore-inesistenteavelar-fa-scoppiare-la-polemica-in-tv-span-stylecolor.html

    RispondiElimina
  4. Gano in Piazza de' Nerli22 marzo 2015 10:16

    Oh, guarda, che Sandrino di' Filipepi lo chiamavano i' Botticelli proprio perché pareva una botticella, basso e largo.

    RispondiElimina
  5. Oh Gano dignene!!! La vera curtura abita in San Frediano.

    RispondiElimina
  6. stefano vienna22 marzo 2015 10:26

    Si può sempre fare meglio. Anzi, a proposito, quali sono I numeri delle partite in casa? Quante vittorie? Quanti punti persi? Quanti gol subiti?

    RispondiElimina
  7. Pollock fantastico! L'ebola con l'actimel... Ahahah.
    É una trasferta insidiosa. Più di quanto la percepiamo, però con la giusta dose di concentrazione è alla nostra portata.. Ovviamente.
    Salutiamo - con affetto - il treccina.

    RispondiElimina
  8. Te li dico io i risultati in casa, Stefano. In campionato, 13 giocate, 5 vinte, 6 pareggiate e 2 perse. E ti dico anche che la Viola mi piace molto meno, tra le mura amiche. Coppa Italia e EL le trascuro, ma lì le cose vanno nettamente meglio ( una persa, una pareggiata, il resto vittorie, se non sbaglio). Però nell'insieme, non sono risultati così pessimi, anzi. Semmai possiamo discutere sulle prestazioni e sul ritorno, spesso, all'orizzontale. Ma è quasi inevitabile, direi, con chi non se la gioca e difende soltanto.

    RispondiElimina
  9. Lo scambieranno con Marione?



    Ci sarà dietro "l'ordine" di Montella?


    Le caratteristiche sembran quelle che piacciono a Vincenziello...



    Il sondaggio c'è stato (le conferme arrivano direttamente dalla Germania), ma la risposta del giocatore e soprattutto del club non è ancora arrivata. E non arriverà prima della fine della stagione.
    Al momento, però, a fare notizia rimane l'interessamento della
    Fiorentina certificato dai giornali e dagli esperti di mercato tedeschi
    nei confronti di Ciro Immobile oggi al Borussia
    Dortmund. Certo, osservando l'attuale parco attaccanti a disposizione di
    Montella, diventa strano immaginare che la società viola sia di nuovo
    alla ricerca di una punta. Ma tant'è, e le voci su Immobile non
    solo risalgono al dicembre scorso, ma addirittura sembrano aver ripreso
    quota proprio in queste ultime ore. E allora ecco la domanda inevitabile: se davvero la Fiorentina dovesse portare a termine, in estate, l'operazione Immobile, chi sarà a fargli posto?
    Impossibile dirlo anche se su molti degli attaccanti viola ci sono
    soluzioni (in prospettiva) obiettivamente da risolvere. Babacar deve
    trattare e firmare il rinnovo per non ripetere un nuovo caso Neto.
    Pepito Rossi deve rientrare e dimostrare a tutti di poter reggere una
    stagione da titolare. Diamanti e Gila rimarranno, ma comunque la
    Fiorentina dovrà riscattare e pagare il loro cartellino. Gomez? Il
    tedesco dopo le voci di addio del gennaio scorso sembra aver riscattato
    la sua posizione in viola, ma poi si è fermato per un nuovo infortunio.
    Vedremo. L'unica certezza, al momento, rimane la voglia di provare a riportare Immobile in Italia.

    RispondiElimina
  10. Poracci, una volta almeno servivano per "certe" posizioni...





    https://fbcdn-sphotos-d-a.akamaihd.net/hphotos-ak-xfp1/v/t1.0-9/10424343_10204956913175121_3836337666358105062_n.jpg?oh=249ba4493dc0f8e30f8b71dc0a168c44&oe=55B06337&__gda__=1434416210_458efbcb490d9c5ab9bf66b06412885e

    RispondiElimina
  11. La facile vittoria contro la Roma ha creato un grandissimo entusiasmo
    fra i tifosi viola ma anche tra gli osservatori neutrali, questi ultimi
    sembrano essere caduti all’improvviso dal cielo per scoprire solo
    adesso la Fiorentina e il suo allenatore. Sono gli stessi che non più
    tardi di otto giorni fa, dopo il pareggio al Franchi, avevano
    festeggiato il recupero psico fisico della Roma di Garcia. L’allenatore
    francese, in conferenza stampa, aveva manifestato fiducia in vista del
    rientro all’Olimpico, si era auto eletto favorito in vista della
    qualificazione ai quarti. Sapete e sappiamo tutti cosa è poi successo
    con nessi e connessi. Nessuno ne parla ma Sabatini aspetta la risposta
    affermativa di Spalletti e dello Zenit per sostituire un tecnico che non
    goderebbe la fiducia della squadra. Comunque questo è un problema della
    Roma e dei suoi tifosi incocciati per la deriva della squadra. Qui si
    parla e della Fiorentina e del suo futuro prossimo e remoto. È già
    partita la caccia al biglietto aereo per Kiev e la cosa non guasta,
    l’entusiasmo dei tifosi va sempre cavalcato, ad essere più equilibrati
    devono essere invece gli addetti ai lavori, colleghi compresi. Ricordo
    che in piena bagarre contro Montella avevo puntato una bandierina sul
    petto con scritto:” Giù le mani da Montella”. Oggi non è più utile
    perché i dissacratori di ieri lo tengono nel palmo di mano e lo
    esaltano. Vogliono farci capire che il merito è loro. Però vogliono
    stravincere e sbagliano. Vogliono farci convincere che la ripresa della
    squadra è iniziata quando le critiche che gli arrivavano da più parti lo
    obbligarono a cambiare il modulo del gioco. Non cadete nella trappola,
    c’è chi ricerca nuova verginità e vuole passare da “critico costruttivo”
    ma non è così. Montella ha sempre difeso il suo modulo di gioco
    orizzontale e con il possesso di palla. La difesa da tre o quattro l’ha
    intercambiata sempre, anche a bocce in movimento. Da febbraio, con il
    debutto di Salah, cerca anche il contropiede veloce e ha finalmente un
    giocatore che fa paura ai difensori avversari. Non c’è nessun grande
    fratello che ha guidato Vincenzino Montella se non il suo acume da
    allenatore rampante ma giudizioso. Un esempio per tutti: Joaquin non è
    diventato titolare per le critiche dei giornalisti ma quando ha capito
    che doveva sacrificarsi anche in ripiegamento. Adesso la le due fasi ed è
    diventato determinante.

    Franco Ligas

    RispondiElimina
  12. stefano vienna22 marzo 2015 11:50

    Appunto, il problema in casa è di natura tattica, bisognerebbe cambiare qualcosa. Emblematica la partita con la Roma, ma anche il pareggio con il Torino. Nonchè la sofferenza con il Milan.


    Tra tante lodi giustificate, c'è ancora molta strada da fare, e il basso rendimento casalingo è rimasto basso anche negli ultimi due mesi.


    Le grandi prestazioni sono state fatte tutte in trasferta, con l'eccezione del ritorno in casa con il Tottenham: 1) vittoria numero uno all'Olimpico 2) vittoria dai gobbi 3) vittoria a San Siro in nove contro undici 4) vittoria numero due all'Olimpico

    RispondiElimina
  13. stefano vienna22 marzo 2015 11:53

    Immobile? No, grazie.

    RispondiElimina
  14. Belvaromana5722 marzo 2015 12:05

    Tutto condivisibile e altamente verosimile. Ligas non mi sembra più un ragazzino: la soglia degli anta dovrebbe averla superata.
    E allora invece di rivendicare un po' infantilmente la primogenitura nella difesa del tecnico, farebbe meglio a mettere in pratica il primo insegnamento della mezza età: godi il momento che del domani non vi è certezza alcuna

    RispondiElimina
  15. Bravo Belva, la penso come te...

    RispondiElimina
  16. Sopravvissuto22 marzo 2015 12:30

    Babacar troppo immobile, a volte...

    RispondiElimina
  17. https://scontent-mxp.xx.fbcdn.net/hphotos-xpf1/v/t1.0-9/10443439_1027737633921214_4464992191461338793_n.jpg?oh=4414cab64df19842397aede68fb01613&oe=557D799E

    RispondiElimina
  18. L'insegnamento che il buon Lorenzo rivolgeva peraltro ai giovani non vale certo solo per la mezza età, e si potrebbe rivolgere ad altri, anche molto vicini. Calma ragazzi calma non c'è niente di più passeggero che la gloria della palla. Mi s'incazza Eupalla a siamo del gatto e allora ricominciano quelli che l'avevan detto, al contrario.

    RispondiElimina
  19. Sopravvissuto22 marzo 2015 13:45

    Uno dei tasselli che formano il puzzle del calcio italiano....Occorre sicurezza di impunità e tanto pelo sullo stomaco per dare un rigore così. Il guardalinee? Mister Magoo? Bocelli? Stewie Wonder?
    O forse rientra nel concetto di "linee", tanto caro a Galliani?

    RispondiElimina
  20. Penso che una Società con ambizioni, voglia di vincere non la singola Coppetta ma aprire un ciclo importante e duraturo, oggi, non domani, cercherebbe di non farsi soffiare Spalletti da una Roma o da chi volete voi..il Calcio è guardare avanti, i cicli vincenti sono programmazione e anticipo delle mosse altrui...Montella ha dato molto ma NON è Luciano Spalletti...stiamo vivendo un bel momento senza pensare a quello che sarà tra 6 mesi..questo è sbagliato..sul mercato c'è il Numero UNO... adesso o mai più.

    RispondiElimina
  21. Immobile pessimo, e poco adatto a noi.

    RispondiElimina
  22. Sopravvissuto22 marzo 2015 13:55

    Il GONFIANTINI! GONFIAAAA....dacci un segno in questi giorni di gioia...

    RispondiElimina
  23. ..sono d'accordo...e te sei stato l'unico che mi ha risposto senza se e senza ma su Luciano...

    RispondiElimina
  24. Sopravvissuto22 marzo 2015 14:00

    Ahahahah....é quel che si ascolta oggi nelle radio romane, Spalletti vs Garcia....ahahah...ahahahah...guarda avanti ZV, non gioire oggi.....mezza Italia vorrebbe MONTELLA, alcuni vorrebbero Spalletti a Firenze....ahahahah....ahahahahah.....
    Continua ZEMANVIOLA, ti prego...continua....

    RispondiElimina
  25. ..mezza Italia vorrebbe Montella oggi...4 mesi fa mezza Italia voleva Sarri...un anno fa mezza Italia voleva Donadoni....guardare avanti? è quello che chiedo ma per decidere il futuro occorre anche guardare il passato...e allora riguardatevi cos'erano Udinese e Roma qualche anno fa..se però SOPRA tu ritieni di avere in casa il meglio assoluto ritiro tutto e Forza Montella.

    RispondiElimina
  26. Se vuoi te lo scrivo di pugno e te lo mando con DHL

    RispondiElimina
  27. ..Lele, ieri mi hai scritto che QUESTO Montella NON lo cambieresti con Spalletti..niente di male...ne prendo atto...QUESTO Montella non lo cambierebbe con Spalletti il 98%...io lo cambierei, Jordan pure...ne riparliamo tra sei mesi.

    RispondiElimina
  28. Zeman, te cerchi la coppetta per poi lustrarla, metterla in bacheca e glorificarla come simbolo dell'operato della proprietà. Se non c'è la coppetta, chi ha investito una marea di quattrini onestamente lavorati, va sottolineato in questa Itaglia, è un pirla o un pezzo di merda. Invece io spero in una crescita costante di tutto l'apparato per stazionare a questi livelli. E se ci resteremo con basi imprenditoriali senza avere pruriti, arriverà anche il successo, senza dimenticare che tifare viola non significa per forza vincere, soprattutto se per farlo si decide di distruggere la società.

    Ora mi vedo Liverpool United, sperando che Van Gaal sia asfaltato.

    RispondiElimina
  29. Te hai chiesto un parere se si avesse da decidere ora. Ed ora io non lo farei, perché sembra che Montella, contro illuminato parere di Ligas, un amico che capisce il giusto di calcio, sia cambiato.
    Se nei seguenti sei mesi mi ripropone il precedente film, allora che si accomodi Spalletti. (Che rimane fuori portata)

    RispondiElimina
  30. Fanculo, gol di Mata.

    RispondiElimina
  31. Sopravvissuto22 marzo 2015 14:57

    Mata mata il Liverpool?

    RispondiElimina
  32. concordo pienamente (del resto già lo scrivevo quest'estate) con STEFANO e DEYNA su Immobile: no, grazie.
    Un grande contropiedista che al momento mi sembra fatto apposta per essere micidiale in bassa classifica e che, essendo ancora giovane, può migliorare e diventare forse da Juve. Ma alla Fiorentina non capisco davvero a cosa servirebbe buttare tutti quei soldi in un giocatore che col nostro gioco c'entra poco.
    Scrivo da novembre che Gomez va venduto, ma il futuro, se firma, è Babacar. I soldi vanno investiti sul centrocampo e magari su qualche promettente talento sudamericano o jugoslavo da far esplodere, non certo in un ragazzo che costa come un top player avendo fatto vedere solo una grande stagione da bomber di provincia alla Sandro Tovalieri...

    RispondiElimina
  33. Mah, premesso che, per me, l'anno prossimo serve tutto tranne che operazioni in attacco, secondo me avete un'immagine di Immobile un po' ingenerosa. Essendomi pappato quasi tutte le partite col Pescara ( per Verratti), posso assicurare che in quell'anno ha segnato in tutti i modi, soprattutto in acrobazia. Col Toro ne ha fatti una sporta, fallendo anche qualche rigore, cosa per niente facile, qui da noi. Il Borussia ha fallito nel totale, non solo lui, hanno fatto cagare in molti, anche più quotati. Ma lì c'è un progetto tattico morto subito e per eccesso di potere d'acquisto.
    Insomma, i soldi sono da spendere per altro, ma non si sta parlando di uno qualunque.

    RispondiElimina
  34. Zeman, Spalletti è bravo ma non è il messia o il fenomeno che credi. Se n'è già parlato un monte di volte. Non può essere un caso che non sia mai stato preso da uno top club e che sia finito in Russia a raccattar sbornie almeno che tu non creda davvero che vincere in un campionato dove ci sono due squadre e la tua ha un proprietario ultramilionario, sia roba per pochi eletti. Pensare al futuro? Ma proprio ora che finalmente le palle stanno andando in buca dobbiamo un'altra volta buttare all'aria tutto? Ieri sera il Socio m'ha scritto che sbolognerebbe trequarti del reparto offensivo, oggi si chiede il cambio dell'allenatore, ora che mi sto davvero convincendo su Montella si ricomincia con Spalletti... A Firenze e un ci viene, con Roma, Milan e Inter in questo stato finirà in una delle tre... Se Montella se ne va, ti prendono Mazzarri. Forse è meglio rimanere così.

    RispondiElimina
  35. Belvaromana5722 marzo 2015 15:21

    Su Violanews Ernesto boscariol - un uomo, un mito - coltiva pervicacemente la sua personale campagna pro (?) Ilicic:
    "come si fa a far giocare ILICIC AL CENTRO DELL'ATTACCO AVENDO I CENTRAVANTI CHE STANNO BENE E POI CE IL RIPOSO X LA NAZIONALE ILICIC NON SEGNA MAI IL GOL CHE HA FATTO PERCHÉ TIRATO DI DESTRO ALTRIMENTI QUANDO SEGNA NON SCHERZIAMO CON L'UDINESE MERITA RISPETTO POI SI RIPOSA PERCIÒ MEGLIO FORMAZIONE IN CAMPO SENZA ILICIC ALÉ VIOLA"

    RispondiElimina
  36. concordo, in attacco, come scrivevo ieri sera, farei poco o nulla, ma Immobile a me piace e lo vedo uno con le caratteristiche che si addicono al gioco montelliano...

    RispondiElimina
  37. Branca-Mazzarri li prospettano alla Roma. Se fossi giallorosso mi raccomanderei alla madonna del divino amore.

    RispondiElimina
  38. l'importante è che non finiscano sulla nostra rotta... so che un incontro con Mazzarri c'è stato nei momenti di scricchiolio montelliano... sarebbe un bel passo indietro, parlo di mentalità, senza entrare nella valutazione dell'allenatore che non è scarso in assoluto, anzi...

    RispondiElimina
  39. La punteggiatura a pagamento è un'opzione da non scegliere.

    RispondiElimina
  40. il cognome si addice al post, ahah

    RispondiElimina
  41. Quelli che fanno giocare solo in un modo non arrivano da nessuna parte.

    RispondiElimina
  42. infatti, mi riferivo proprio a quello col termine mentalità... buon allenatore ma se devo cambiare Montella per prendere un Mazzarri e pagarlo anche una fraccata di soldi (perchè poco non chiede) allora, piuttosto, vado su un Sarri o gioco la carta di un altro emergente...

    RispondiElimina
  43. Immobile: scarso tecnicamente, impacciato negli spazi ristretti, ha alle spalle una sola buona stagione nel Toro contropiedista di Ventura, nella massima serie. Ha fallito al Genoa e al Borussia. Costa caro, molto più del suo reale valore. Abbiamo Babacar che se lo mangia vivo. Che resti dov'è.

    RispondiElimina
  44. eccoti... mi sembri un po esagerato nel giudizio, comunque in attacco siamo apposto, sempre sicuro di voler cambiarli quasi tutti?

    RispondiElimina
  45. ...detto da uno che voleva cambiarlo 2 mesi con Vinicio questa cosa dà l'idea di come il risultato rivoluzioni in un batter d'occhio un'opinione...lo Zenit è comunque nato nel 1925 e se le sbronze portano in 3 anni tutti i Trofei non vinti in 90 anni, beh, auguro a Montella di trovarsi presto un buon epatologo..se vogliamo scrivere che a Firenze non verrebbe ingaggiato per pretese troppo alte è un conto, se vogliamo fare confronti con questo di adesso cadiamo nella barzelletta.Non è nei Top Club? e chi c'è adesso nei Top Club? Inzaghi? Mancini? Allegri? Blanc? Mu Mu ah ah ah? Lasciamo stare va e, ripeto, tra sei mesi ne parliamo, magari torneranno di moda Strama e Zola.

    RispondiElimina
  46. Tenendo da parte la valutazione, tecnicamente trovo azzardato schifare Immobile.
    Io gli ho visto fare grandi partite, una su tutti in CL. Credo non fosse maturo per un'esperienza dalla portata BL, soprattutto in un top team quest'anno in grossa difficoltà.
    Io sono favorevole al giocatore, per me può migliorare e ha già dimostrato che i gol li sa fare, al netto di quelle che saranno le strategie tecnicosocietarie.
    Sulle quali è difficile addentrarsi, troppi interrogativi.
    Baba: firma? E allo stesso tempo, si decide a mettere lo stesso impegno di inizio campionato? Mentre scrivo guardo la grinta e pressing che mette Tevez, il nostro se non trova da sé le motivazioni per diventare un grande, nessuno glielo può dare.
    Berna: firma? Va a fare esperienza?
    Gomez: che fa? Ha davvero richieste importanti?
    Rossi: l'interrogativo più grande a tutti i livelli. Senza contare che con Salah non può coesistere.

    RispondiElimina
  47. Porca troia, oggi Mata non passa l'atidoping!

    RispondiElimina
  48. Per Rossi e Gomez è l'ultima occasione per monetizzare, andranno sempre peggiorando fisicamente e giocheranno sempre meno...Sì, li venderei.

    RispondiElimina
  49. Bobby Caponata22 marzo 2015 15:54

    Sensazione mia ma non la vedo difficile la coesistenza tra Rossi e Salah. A avercene..

    RispondiElimina
  50. Ma Immobile contropiedista dove l'avete visto?
    Non sono d'accordo neanche sullo smantellare mezzo attacco che, tra l'altro, ancora deve giocare in coppia. L'anno prossimo deve essere quello dell'ultimo scalino, rifacciamo mezza squadra?

    RispondiElimina
  51. Sulla play di casa mia vanno forte in coppia. Con immenso godimento del Gomez di mezzo eheheheh

    RispondiElimina
  52. Cinquantino sul pareggio di Balo.

    RispondiElimina
  53. Piacerebbe anche a me, ma per tenere tre punte queste devono correre, pressare, difendere.Tutte e tre. Te ce li vedi?

    RispondiElimina
  54. Mah! ti fanno schifo i soldi?
    io spero sempre che pareggino, ma li vedo slegati e lunghi.

    RispondiElimina
  55. Gomez io non lo darei via. Scherziamo?

    RispondiElimina
  56. Sopravvissuto22 marzo 2015 16:18

    Immobile: innanzitutto, vista l'età, di esperienza ne sta facendo...i gol- a caterve- li ha fatti ovunque, il buco di Genova equivale a un'annata no capitata a molti attaccanti.
    Abbiamo toccato con mano cosa significhi bollare con un pre-giudizio un calciatore; se Monty ha veramente chiesto del napoletano un motivo-o due- ci sarà, non certo solamente per l'affinità dialettale...
    Coglierei segnali positivi: si sonda, si pianifica e magari Mario andrà a tirare su il Borussia e Ciro verrà a fare la pallina impazzita del biliardino VIOLA...,chissà....,

    ZEMANVIOLA, continua ti prego...continua con ciò che è proprio di Trigoria: gli ultimi 6 allenatori non hanno finito la stagione o sono stati giubilati...anzi sacrificati per i due capitani (presente e futuro); progetti distrutti in embrione o poco più.
    Spalletti costretto ad andare via e va a vincere altrove, Luis Enrique ottimo lavoro a Vigo e ora guida un Barca scintillante, Montella non confermato e ora "on The tiger"....e dàje!

    RispondiElimina
  57. Meglio fare elemosina...

    RispondiElimina
  58. Naingollan, Glik, Perotti e Rossi rimesso. Abbiamo chance per lottare con i gobbi?
    Per me si.

    RispondiElimina
  59. Ora Deyna mi propone sei argentini.

    RispondiElimina
  60. Ti "boccio" intanto quello proposto, Perotti mi piacerebbe anche molto - Louis lo sa - ma ho dei dubbi sulla tenuta fisica...Naingollan e Glik li prenderei sì

    RispondiElimina
  61. Eheheh sono i soldi del gioco, li spreco sempre.

    RispondiElimina
  62. Dedè ( lo proporrò fino a che non smette) Zappacosta, Adriano (Barcellona), Paredes (Roma), Veretout.
    Speccheremmo culi.

    RispondiElimina
  63. Cuadrado ormai ride solo quando chiede l'estratto conto.

    RispondiElimina
  64. Belvaromana5722 marzo 2015 17:17

    Fosse vero l'interesse per Immobile l'indiziato a partire è Gomez non fosse altro che per una questione economica.
    Quanto costa Immobile a titolo definitivo? Sui 15?

    RispondiElimina
  65. Belvaromana5722 marzo 2015 17:29

    La partita è avvincente

    RispondiElimina
  66. Il Chelsea, però, è solo avvilente

    RispondiElimina
  67. Ma alla fine si tratterebbe solo di risparmiare qualcosa sul monte ingaggi. Ma ci sarebbe lo stesso ritorno in termini di appeal?

    RispondiElimina
  68. Bobby Caponata22 marzo 2015 17:41

    Non era più brillante qui e non lo è neanche lì.. Per il prossim'anno tornerà ad essere lui. Primo passo e uomo saltato.

    RispondiElimina
  69. Paredes trascurato da Garcia con Montella potrebbe esplodere...

    RispondiElimina
  70. Bobby Caponata22 marzo 2015 17:44

    Forse anche qualcosa meno.. a me non piace...

    RispondiElimina
  71. Anche io, come Foco, ritengo che il reparto offensivo attuale non abbia bisogno di rinforzi, in più a me Immobile non piace. La mia impressione è che il suo eventuale acquisto sarebbe conseguente al mancato rinnovo, e quindi, alla cessione, del Baba.

    RispondiElimina
  72. JORDAN di Lamanna che ne pensi? Sembrava si fosse un po' perso, oggi ha dimostrato di avere personalità e qualità

    RispondiElimina
  73. Lo conosco abbastanza poco, ha quasi sempre giocato in B in squadre che non seguo molto. Non direi che si era perso, non ha abcora avuto la grossa possibilità, ammesso che la meriti.

    RispondiElimina
  74. io faccio un altro discorso, ferma restando la mia valutazione di Spalletti, ovvero quella di ottimo allenatore ma non di fenomeno, sicuramente mi smentirà e ne sarò felice, per adesso i campionati ostrogoti vinti e le coppe che per noi sarebbero coppette (un giorno poi ti pago da bere e alla terza birra, sinceramente, me la spiegherai...) mi pare confermino la valutazione che do di Lucianone... comunque, per tornare al punto, dico che non capisco perchè, proprio ora che siamo al culmine dei risultati, del gioco, e della mentalità della gestione Montella, si debba andare a rispolverare il pelato...

    p.s. top club? io per top club non intendo le barzellette milanesi che poi sarebbero sempre quelle dei rosoni, secondo alcuni, migliori del nostro, ma lasciamo stare... in italia ci son solo i maledetti a quel livello e a Spalletti non hanno pensato, eppure, se non ricordo male, il manico l'han cambiato che non è nemmeno tanto...

    RispondiElimina
  75. Su Immobile mi sembrate un po troppo schizzinosi. 28 gol in 66 partite di A, senza contarne altri 28 in 37 di serie B non mi sembra che i Tovalieri li segnassero, comunque, gusti a parte, non mi pare nemmeno vera la storia che col gioco di Montella non ci incastri nulla. E' uno piuttosto tecnico che si sbatte parecchio la davanti ed è in grado di segnare gol di una certa levatura. Vanno visti carattere e capacità di sacrificio ma, a priori, è uno sul quale farei un pensierino, in caso di grossi cambiamenti la davanti. Cambiamenti che, comunque, io ridurrei al minimo. Salah e Rossi, anche per me, possono stare benissimo insieme. Pepito sa fare anche la prima punta.

    RispondiElimina
  76. stefano vienna22 marzo 2015 19:14

    Assurdo articolo contro kurtic su sito viola.

    RispondiElimina
  77. Sopravvissuto22 marzo 2015 19:16

    Brutta cosa la noia....brutta cosa la voglia di cercare "un nemico"....brutta cosa dover scrivere a tutti i costi.
    Invece di elogiarlo perché comunque rattoppa spesso...

    RispondiElimina
  78. Nainggolan lo "segnalo" dai tempi di Piacenza, grazie ad un amico allenatore che mi aveva messo la pulce nell'orecchio... adesso per noi è fuori portata... Glik ok, Perotti fortissimo ma non so come stia la storia del cartellino, penso sia in prestito con diritto a favore del Genoa... è anche lui un po un cristallino, fisicamente, ma ce lo vedrei bene qui da noi... se accettano un paio di milioncini + Broccaglia...

    RispondiElimina
  79. Bobby Caponata22 marzo 2015 19:57

    No, pensavo a loro due in coppia.. Tutti e tre sono difficili da sostenere anche se hanno tutti una buona predisposizione al sacrificio. Comunque vista la frequenza degli infortuni cui sono soggetti non mi creerei troppi pensieri ;-)

    RispondiElimina
  80. stefano vienna22 marzo 2015 19:59

    E Montella giustamente lo mette in campo

    RispondiElimina
  81. Qualche streaming?

    RispondiElimina
  82. Bobby Caponata22 marzo 2015 20:54

    Io sono al "buio"..

    RispondiElimina
  83. http://atdhe.fm/soccer/stream-3b8968-udinese-vs-fiorentina

    RispondiElimina
  84. Si scivolicchia, si scivolicchia...

    RispondiElimina
  85. senza il Pek e Mati ci vorrebbe un Borja migliore, altrimenti si fa davvero fatica...

    RispondiElimina
  86. rosso diretto, per me.

    RispondiElimina
  87. Badelj sontuoso

    RispondiElimina
  88. Non trovo uno streaming...

    RispondiElimina
  89. Fiorentina 1.0, quella senza movimenti.

    RispondiElimina
  90. Tre difensori contro Gomez e il carillon intorno.

    RispondiElimina
  91. sì, serve assolutamente almeno uno tra lui, Mati e Salah.

    RispondiElimina
  92. Aiuto, non trovo più streaming

    RispondiElimina
  93. italiano e non stabilissimo, ma questo ho trovato: http://atdhe.mx/soccer/watch-udinese-vs-fiorentina-7956i

    RispondiElimina
  94. Levateme Kurtic da davanti all'occhi

    RispondiElimina
  95. Gabriel Silva è il primo che vedo a riuscire a impedire a Gioacchino di andare sul fondo.

    RispondiElimina
  96. Molto bravo, sì. Allan invece anche stasera non mi impressiona.

    RispondiElimina
  97. Molli come la cacca, siamo in edizione 1.0. Senza movimenti offensivi di sorta, tracchegiamo espondendoci alle ripartenze come quasi sempre contro l'Udinese. Centrocampo fatto di uno: Badelj con Borja senza peso e idee e Kurtic senza tutto. Cambio di modulo da fare subito, inserendo l'egizio e un centrocampista che dia un senso alla parola.

    RispondiElimina
  98. Sopravvissuto22 marzo 2015 21:41

    Questa sembra la Fiorentina di Mihajlovic...

    RispondiElimina
  99. Credo Montella si trombi la moglie di Ilicic. Per tenere in campo questo aggeggio per Diamanti in panca di deve essere una ragione extracalcistica.

    RispondiElimina
  100. Belvaromana5722 marzo 2015 21:43

    Qualcosa nell'intervallo Montella se la inventerà. Francamente non è facile. Dovrebbero uscire in quattro o cinque

    RispondiElimina
  101. Bravo Sopra, metticiti anche te. Tanto Sinisa aveva questi...
    Questa sembra la Fiorentina 2014!

    RispondiElimina
  102. Un po' la formazione in campo (c'è la sosta, potevamo forse evitarlo? Ovvio che Montella lo sa meglio di noi..) un po' mi sembrano non ci siano con la testa, sbagliano passaggi su passaggi, fanno possesso palla sterile, si impicciano da soli. Speriamo di vedere le prime sostituzioni subito e non al 65mo

    RispondiElimina
  103. Bobby Caponata22 marzo 2015 21:53

    Assist di Ilicic.. ehehhehe..

    RispondiElimina
  104. GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL! MARIONE!

    RispondiElimina
  105. C'è vita su Mario.

    RispondiElimina
  106. Bobby Caponata22 marzo 2015 21:55

    Biiiiiiiiiiiiig Marioooooooooooooooooo

    RispondiElimina
  107. Decessi multipli tra i confederati

    RispondiElimina
  108. GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL! GOOOOOOOOOOL! MARIO!!!!

    RispondiElimina
  109. Era Badelj che ha rubato la palla a centrocampo? La sto vedendo di schifo

    RispondiElimina
  110. Si, era lui, il migliore in campo

    RispondiElimina
  111. Thanks, mi sembrava ma non ero sicuro

    RispondiElimina
  112. Praticamente mi si è saldato il culo per quanto ho stretto

    RispondiElimina
  113. Bobby Caponata22 marzo 2015 22:04

    Che gol del cazzo...

    RispondiElimina
  114. Certo che per prendere reti del cazzo siamo in testa alla classifica.

    RispondiElimina
  115. Dentro l'egiziano, subito

    RispondiElimina
  116. Bobby Caponata22 marzo 2015 22:08

    Ci vuole Flash in campo..

    RispondiElimina
  117. com'era DEYNA, non ti impressionava Allan?

    RispondiElimina
  118. Badelj non regge più

    RispondiElimina
  119. Il giorno che DiNatale smetterà, starò meglio

    RispondiElimina
  120. ho appena pensato esattamente la stessa cosa, e credo che la pensino così i tifosi di un bel po' di squadre...

    RispondiElimina
  121. Bobby Caponata22 marzo 2015 22:15

    Io mollo.. non mi va più nulla... :-(

    RispondiElimina
  122. Io Ilicic non lo sopporto, non capisco cosa cazzo abbia fatto in due anni per essere così considerato da Montella. Oggi Tomovic è nella sua veste peggiore.
    Ma Diamanti?

    RispondiElimina
  123. ragazzi ma non è rigore questo? Lo dice perfino il commentatore di Sky...

    RispondiElimina
  124. No, le nuove regole dicono che i rigori si danno per fallo all'esterno dell'area di rigore. Visto Milan-Cagliari?

    RispondiElimina
  125. Se seguitiamo a voler passare dalle fasce l'egiziano non serve.

    RispondiElimina
  126. Salah doveva entrare sul 2-1 per noi, quando i friulani dovevano aprirsi

    RispondiElimina
  127. Sono vent'anni che Pasqual batte i calci d'angolo sul primo palo, possibile non lo abbia mai sfiorato il dubbio dell'esistenza del secondo?

    RispondiElimina
  128. Anche Mati.... Allora va bene basta saperlo....

    RispondiElimina
  129. Regalare Salah per 60 minuti è inconcepibile. Siamo dei polli.

    RispondiElimina
  130. il problema non è un pareggio a Udine in sé, dove non vinciamo mai, ma il fatto che potevamo vincerla e che la classifica sarebbe stata ben diversa.

    RispondiElimina
  131. Belvaromana5722 marzo 2015 22:39

    Un fattore che va considerato è che quelli dell'Udinese giocavano da assatanati, come se la salvezza dipendesse dal risultato di oggi

    RispondiElimina
  132. come sempre contro di noi, come mai contro le strisciate, questo è scontato...

    RispondiElimina
  133. gonze a Sky: stanchezza? No dobbiamo giocare meglio.........

    RispondiElimina
  134. Ilicic ha fatto due assist.

    RispondiElimina
  135. Il fatto è che dietro si è tornati a far poponate. comunque il pareggio ci sta e la doppietta di Mariuone è importante

    RispondiElimina
  136. Allora, nessuno streaming mi ha funzionato, Vodafone calcio non trasmetteva la nostra partita, il risultato è che non sono riuscito a guardarla, ho visto solo i gol.
    Nella completa ignoranza di come abbiamo giocato, posso solo dire che il risultato mi va bene, questa è una trasferta che temevo moltissimo, visto che a Udine ne becchiamo sempre.
    Gomez è tornato, ed è un bene, abbiamo preso due gol da polli nell'area piccola, e questo è meno bene.

    RispondiElimina
  137. Ha sbagliato Montella: Se lasciava lo sloveno per novanta minuti faceva il terzo assist. Per fortuna l'Atalanta di Reja ha frenato il Napoli

    RispondiElimina
  138. Leggi le pagelle e guarda il voto di Ilicic.

    http://www.violanews.com/news-viola/pagelle-vn-87-20150322/

    RispondiElimina
  139. Partita affrontata male, sia tatticamente che psicologicamente. L'Udinese è impostata per caricarsi come una molla e scappare in contropiede, sempre appoggiandosi sull'esterno, dove Di Natale ha la tecnica e l'intelligenza per tenere palla e aspettare il compagno che scappa nello spazio. Noi li facilitiamo con un 3-5-2 dal sapore vecchio, composto da una punta, un trequartista anarchico e un centrocampo stanco e poco lucido. In questo ritorno al passato facciamo rivedere la solita solfa del possesso palla sterilizzato dai mancati movimenti verticali. Quello che ci ammassa e ci allunga, esponendoci alla corsa altrui. Il gol, però, lo prendiamo per mancanza di forza nello spazzare da angolo.
    Il secondo tempo inizia come il primo, ma riusciamo a sfruttare una punizione decente e una cazzata sulla trequarti loro in pochi minuti. Invece di arretrare per unriacarli col palleggio, ci esponiamo alle ripartenze e Tom sbaglia i conti, facendoci prendere l'ennesimo gol a cazzo dell'anno.
    La squadre si allungano, ma noi attacchiamo con molti più uomini e molto meno freschi, lasciando Pasqual solo contro la bestia nera Widmer e, più in generale, l'intera difesa scoperta. Badelj cala e con lui la nosta capacità di costruire e opporre filtro, per fortuna Mati ha ancora polverina nelle scarpe.
    La partita diventa come un match all'ultima ripresa dove due pugili suonati cercano lo sganassone decisivo senza riuscirci.
    Tra i singoli:

    Badelj regna e poi abdica.
    Mario realizza quello che deve realizzare.
    Tom risente della ginocchiata.
    Borja dell'annata.

    A margine, buonissima mossa del romano che mette Allan in prima battuta su Salah, impedendogli di prendere palla prima di partire.

    In conclusione:
    In affanno mentre gli altri corrono con le ginocchia alte, perdiamo terreno sulla Lazio, ormai il cliente più scomodo da ammazzare.
    In mezzo c'è una gran rottura di cazzo che è la Samp e il derelitto Napoli puzzone. È dura.

    RispondiElimina
  140. Peccato perché vincendo stasera potevamo aspirare ancora al terzo posto. Comunque confermo l'impressione all'indomani della vittoria di coppa, per me stagione positiva.

    RispondiElimina
  141. Guardando il calendario di oggi era abbastanza normale che oggi si potesse perdere qualche punto. La partita della stagione, relativa al campionato, sarà dopo la sosta con la Samp in casa.

    RispondiElimina
  142. Guarda che scherzavo, io mi sono preso insulti su insulti sul sitone (io e il Gat) per aver difeso Ilicic anche nella finale di Coppa Italia, figurati se lo critico oggi e critico Montella. Il riferimento a Reja era un chiaro (almeno per me) indizio che stavo scherzando. Poi, ripeto, senza nulla togliere allo sloveno avrei messo Salah sul 2-1 per sfruttare la sua velocità nelle ripartenze, considerando che l'Udinese doveva aprirsi un po'.

    RispondiElimina
  143. A me rompe e non di poco aver lasciato gli ennesimi due punti per strada. Questa era da portare a casa e per mille motivi. Abbiamo perso punti dalle due romane, non abbiamo superato il Napoli e pure il Doria ci ha sorpassato. Infine, alla ripresa dovremo per forza battere la Samp, 3 giorni prima della partita di ritorno con i gobbi. Alla fine del ciclo di ferro abbandoniamo uno dei tre obiettivi dell'anno, la qualificazione Champion's, e per l'Europa affiderei tutto nel passaggio in CI.

    RispondiElimina
  144. Belvaromana5722 marzo 2015 23:00

    Io leggo un paio di insufficienze ma non li nomino ah ah ah

    RispondiElimina
  145. Belvaromana5722 marzo 2015 23:02

    Manca un po' il miglior Borja. È velleitario negli inserimenti. Pazienza. Si poteva anche perdere

    RispondiElimina
  146. Lo so, Era solo per dire come si vedono le partite in maniera diversa. Ho letto critiche su Ilicic, mentre in queste pagelle ne esaltano la prestazione.

    RispondiElimina
  147. I friuliani ci hanno surclassato nel 90 per cento dei contrasti, erano in palla più di noi. Hanno giocato molto meno di noi e noi eravamo scarichi. Mi dispiace ma non sono incavolato ne con i giocatori ne con l'allenatore.

    RispondiElimina
  148. Ecco era meglio arrivare alla partita con la Samp con il pareggio come opzione, visto che poi si dovrà affrontare la gara con la Juve

    RispondiElimina
  149. Belvaromana5722 marzo 2015 23:04

    Manco io. Nel secondo tempo.mi sono divertito

    RispondiElimina
  150. Non sarei così catastrofico, il nostro calendario di finale di campionato prevede cinque partite che possono permettere grandi recuperi se le affronti con gambe e testa giusti. Bisogna battere la Samp, e lì davvero ci potrebbe essere il capolinea ma per ora ci siamo.

    RispondiElimina
  151. Ah, io so che tu sai che io so...

    RispondiElimina
  152. Commento sacrosanto di Orcio, più giù. La sampdoria mi preoccupa, non vorrei arrivare sotto e fuori dalla el dopo essere stato in corsa per vincere due coppe fino a aprile/maggio..

    RispondiElimina
  153. Con questa classifica in termini di distacco di punti alle ultime 6 giornate metterei la firma.Sulla carta mentre le altre hanno scontri diretti noi affrontiamo squadre che non avranno niente da chiedere al campionato, tra retrocesse e salve

    RispondiElimina
  154. Non credo prorpio che tu avessi comunque il pareggio come opzione. Non credo sia la samp che arriva tra le prime tre, e dagli altri (Roma e lazio essenzialmente) devi perderne pochi.

    RispondiElimina
  155. Molto dipenderà da come rientra Pepito: non scordiamoci che giocatore che è. L'anno scorso vinceva partite da solo (estremizzando).

    RispondiElimina
  156. La Lazio ad esempio ha come ultime 4 partite: Inter, Samp Roma e Napoli

    RispondiElimina
  157. Io non tanto ma perché si bloccava tutto in continuazione e spesso sgranava che sembrava un quadro di Pollock.. quello del Wyoming non quello di San Frediano

    RispondiElimina
  158. Il problema che vedo io è che avrei preferito vincere oggi e al limite pareggiare con la Samp la prossima. Con la Samp ora si deve vincere, ma poi dopo tre giorni avremo i gobbi e vedo duro mantenere una concentrazione alta sulla partita in campionato. Oggi mi aspettavo uno sforzo in più. Dopo il nostro vantaggio ho visto poco mordente. E Salah inserito tardivamente.

    RispondiElimina
  159. Sopravvissuto22 marzo 2015 23:13

    Occasione persa dall'Udinese, che scende in campo per il pareggio ma non approfitta di una Fiorentina complessivamente molle e un po' stanca.
    Centrocampo retto, sorretto, mutuato dal solo Badelj- statuario, mentre in difesa siamo statuine; Gomez sintetizza l'importanza di un vero-nueve.
    Il tedesco tenta di emulare Bati, 3 gol con Malesani a Udine, ma la strada è lunga; Ilicic sta sulla porta ma non entra, Pasqual ha un'ottima finestra ma s'affaccia in modo strano.
    Tomovic pollo, arbitro non pro-grande (vabbe'...grandicella), la Domenica Sportiva parla del Milan, Civoli mette in dubbio che il rigore sia molto molto molto dubbio....che serata. Di merda.
    Comunque, filotto/tour de force niente male, nonostante Ilicic e Tomovic.

    NETO 7,5: decisivo, anche se con un rinvio torna indietro di due anni....

    TOMOVIC 5,5: diagonale per lui significa ricordare un prof. di matematica e geometria che gli stava sulle balle...

    BASANTA 6: una costante per rendimento, il calabrone va un po' per farfalle nella ripresa...

    GONZALO 6-: oggi non era ascoltato. Statuesco, a tratti...

    KURTIC 6: costruzione e piede un bel 4, rompiscatole per avversari 6,5...media che non è una media, per uno medio....

    PASQUAL 5,5: poteva sfruttare praterie, invece indirizza vagonate di cross cosi così...

    JOAQUIN 6: osso duro G.Silva.

    BADELJ 7: un diesel molto affidabile, pur mettendo benzina per i compagni...

    VALERO 5: inguardable, detto in un inglese maccheronicissimo....

    ILICIC 5: era vicino il confine, occasione persa per portarlo a casa sua....

    GOMEZ 7: fa quello che avrebbe dovuto fare da due anni...Nelle valli svizzere l'eco è assordante, per questo gol....

    SALAH 5,5: oggi becca 'sto voto...
    MATI 6: effervescente ma non basta...
    GILA S.V.
    MONTELLA 6: Diamanti ora alla stregua di Marin? Manca la sua grinta, 'stasera. Fa i cambi giusti ma le pile sono da ricaricare. Tour de force al quale mancano due punti, peccato.

    RispondiElimina
  160. A livello statistico, con la doppietta di oggi Gomez è diventato il nostro miglior marcatore stagionale con 9 gol (4 in campionato, 4 in Coppa Italia, 1 in Europa League), scavalcando Babacar, che ne ha fatti 8 (miglior marcatore in campionato con 7 gol, poi 1 gol in EL); a seguire poi Cuadrado, Salah e Gonzalo con 6 reti.

    RispondiElimina
  161. Sopravvissuto22 marzo 2015 23:16

    Mancini: "Meritavamo di vincere...".....Ma nessuno gli dice nulla? Cosa vede? Ahahah ahahha.....

    RispondiElimina
  162. Curiosa intanto la posizione di Diamanti: dopo essere arrivato a gennaio per sostituire Ilicic che sembrava dover essere venduto, adesso non gioca in quanto riserva dello stesso Ilicic (il quale a sua volta è la riserva di Salah).

    RispondiElimina
  163. Neto 7; Tomovic 4.5, Rodriguez 6.5, Basanta 6+; Joaquin 6+, Kurtic 5.5, Badelj 7--, Borja Valero 5.5, Pasqual 5; Ilicic 6+, Gomez 7.5 [Mati Fernandez 7, Salah 6-, Gilardino s.v.]. Fiorentina 1.0, compassata al limite del molle, e tatticamente e atleticamente scadente. Poche verticali, tanto titicche-titocche orizzontale. Approccio alla partita come si temeva "distratto", causa i troppi festeggiamenti dopo l'impresa di Roma. Si rivedono le consuete castronerie difensive. Ancora bene Neto; ottimo Badelj fino a metà secondo tempo, quando cala vistosamente e sbanda un paio di volte in mezzo al campo lanciando pericolosi contropiedi; in palla e frizzante Mati da subentrato; doppietta d'antan di Marione; Ilicic irritante, non fosse che per l'assist e per la punizione ben tagliata che mandano in gol due volte Gomez. Punto tutto sommato guadagnato, potevamo anche perdere.

    RispondiElimina
  164. Comunque la differenza enorme tra chi ha giocato a certi livelli ed è abituato a vincere si vede nella mentalità: Gomez nel dopo gara asserisce senza mezzi termini che per andare in CL queste partite le devi vincere e che appunto "è mancata la voglia di vincere".

    RispondiElimina
  165. Belvaromana5722 marzo 2015 23:31

    In società non gradiranno

    RispondiElimina
  166. A me va bene così. Gli unici ad affrontare squadre vere, oggi, eravamo noi e la Lazio. Certo, gli aquilotti sono un po' preoccupanti, finche durano i vecchi. Me lo aspettavo, il pareggio: tutto sommato è anche giusto. Ilicic non vi è piaciuto? Giusto. A me non è piaciuto Joaquin. Gonzalo maluccio, stasera? Vero. Allora che dire delle Pizarrate (due, una enorme) di Badelj? Gila inconsistente? Sì, ma anche Salah ha faticato a ripartire, escludendo il recupero. Il calabrone meno bene del solito? Già, ma allora Borja Valero? Tutti così così. Tranne Neto, bene con fortuna e Gomez, bene con pause. Un solo male: il buon Tom l'ha fatta grossa, in occasione del secondo gol. Possiamo definirla Alonsata?
    Bene così, quindi. Anche perché nel computo delle occasioni, l'Udinese forse ci è avanti. Pareggio con gol, ci può stare. Resta forte, almeno per me, la sensazione di aver scelto di buttare alle ortiche il campionato. Sensazione che non mi piace, per niente.

    RispondiElimina
  167. Mi consolo col Barca, che ha battuto il Real. Bellissimo il gol di Suarez.

    RispondiElimina