.

.

venerdì 27 marzo 2015

La Nazionale senza filtro e ormai anche senza più italiani

La partenza dei giocatori per le Nazionali spesso si trasforma in un vero e proprio cruccio per i tifosi, che la vivono come una sorta di tradimento, quando (raramente) non prevale l’orgoglio per la gita fuori porta del convocato. Mi viene in mente quanto è successo a Pizarro al rientro da un infortunio, risparmiato da Montella nell’ultima giornata di campionato, e subito a disposizione del suo CT. E’ qui che il tifoso insorge come quel marito tradito che pubblica una lettera a pagamento sul Corriere. In una sorta di nuova pubblicità del cornetto. Il tifoso non valuta mai i sentimenti che prova chi a quella convocazione risponde con entusiasmo. Con entusiasmo e spirito di appartenenza. Così come sono convinto che se le piante potessero parlare manderebbero affanculo i vegetariani. Non dobbiamo essere ne troppo egoisti e neanche troppo vegetariani. Perché abbiamo sempre almeno una bistecca da un chilo e tre per ogni nucleo familiare, da consumare nell’arco di un andata e ritorno di coppa, e perché una Nazionale X è vero che può restituirci un giocatore infortunato, ma anche uno esaltato dalla ribalta internazionale. Bisogna uscire da questo equivoco sentimentale, anche se capisco benissimo che per molti, tornare a casa significa non tanto uscire dall’equivoco, quanto dal cesso. Si, ci sono fasce di popolazione che vivono soprattutto in bagno. E poi guardiamo anche il lato positivo di chi parte per le Nazionali, e quando parlo di chi parte non intendo solo i nostri giocatori, ma anche i figli, oppure gli amici, anche Greta e Vanessa potrebbero partire per tornare in Siria. E lì i giovani hanno più prospettive che rimanere qua accanto a genitori tifosi sempre incazzati. Certo, il tifoso non transige, anzi il Bambi in un certo periodo addirittura transennava, a quei tempi aiutava ad allestire zone di pre-filtraggio. E’ difficile mediare come anche meditare. Io faccio uso di oli essenziali, jojoba soprattutto, e tutte le convocazioni mi scivolano addosso. Qualsiasi motivazione viene portata a giustificazione di sentimenti avversi alla convocazione in Nazionale, che poi diventano favorevoli non appena le convocazioni riguardano i giocatori delle prossime squadre avversarie, con la speranza d’infortuni o di aerei caduti durante i trasferimenti. Sentimenti aridi che dimostrano una profondità di pensiero che a confronto la Fossa delle Marianne sembra una tasca dei jeans. In qualsiasi discussione tra tifosi il mio consiglio è sempre quello di guardare la data di scadenza sul retro della scatola cranica. Specie quando parlano male di Montella. E poi il tifoso la deve smettere di essere così approssimativo, e non prevedere, in quanto tifoso, la coerenza, la logica, la sensibilità, l’intelligenza, non può usare l’attenuante della passione per cercare strade che lo portano ad una riduzione di un terzo della pena, perché il tifoso disperato dopo una convocazione in Nazionale di Pizarro non deve fare pena, ne un terzo e neanche metà. Io penso che il tifoso debba essere meno approssimativo anche nelle sue incoerenze. Deve curare i dettagli, sempre. Anche quando scoppiano di salute.





108 commenti:

  1. Il Cile ha perso 2-0 dall'Iran

    RispondiElimina
  2. stefano vienna27 marzo 2015 08:08

    https://www.youtube.com/watch?v=EYhzPphhaso



    Ecco cosa ci servirebbe (già solo la prima azione spiega tutto). Con Allan, Fernando e gli altri nomi usciti fuori finora ci facciamo al più il brodo.

    RispondiElimina
  3. Belvaromana5727 marzo 2015 08:49

    Oggi il Poeta rimesta tra i miei ricordi: le Nazionali. Un tempo si vendevano sfuse. Accessibili ai minorenni. Il primo approccio col vizio. Senza filtro, senza protezione. Non c'era l'Aids e manco i rapporti filtrati, protetti.
    Le nuvole grigiastre come il cielo di Shangai che al cinema salivano dalla platea alla galleria.
    Le giovani servette erano tutte sarde ma dal buco della serratura sembravano esotiche mentre facevano la doccia.
    Eravamo felici con poco. Oggi invece, siamo poco felici

    RispondiElimina
  4. Bella l'immagine esoticocagliaritane di donne sotto la doccia.

    RispondiElimina
  5. Belvaromana5727 marzo 2015 09:47

    Mah...la vulgata popolare tende ad accreditare l'immagine degli uomini più egoisti delle donne.
    Io penso che siano semplicemente più "comodisti": si protendono con maggiore facilita' verso cio'(o chi) hanno a portata di mano. Come canta Venditti come fanno le segretarie con gli occhiali a farsi sposare dagli avvocati.
    Solo che negli anni sessanta c'era più naturalezza e i tabù sollecitavano le menti, non solo le fantasie.
    Per andare a rete dovevi aguzzare l'ingegno. Oggi la badante ucraina che circuisce il nonnetto è assai artificiale. E scontata.
    Azzz..ma quando ricomincia il campionato?!?

    RispondiElimina
  6. Eroticocagliaritana

    RispondiElimina
  7. Mai fumato...

    Nel frattempo, seguitano...


    Su Repubblica si parla dei rinnovi contrattuali della Fiorentina. La situazione più difficile è quella relativa a Federico Bernardeschi,
    ogni giorno sempre più lontano dalla maglia viola. La trattativa per il
    prolungamento (l’attuale contratto scade nel 2017) è in salita. Secondo
    qualcuno addirittura (già) compromessa. Berna adesso è gestito da Beppe
    Bozzo e mira ad un top club. Nelle ultime ore ci sarebbe stato un
    concreto interesse del Sassuolo, con dietro la Juventus. Poi attenzione
    al Milan, che vorrebbe ripartire dai giovani italiani.

    RispondiElimina
  8. https://www.youtube.com/watch?v=7D3pNVq0Em0

    RispondiElimina
  9. Se va via non piango, ma è da evitare assolutamente il perderlo a zero...

    RispondiElimina
  10. Anche Rui aveva bisogno dietro di Schwarz e Cois...

    RispondiElimina
  11. Notizie su Berna a parte (al netto di 5 presenze in serie a mi pare assurdo, infortunato, e con un contratto di 2 anni e mezzo), non m è piaciuta per niente l intervista di Montella, sia come contenuti sia come tempismo. Certo, bisogna valutare se l ha detto realmente, ma nel caso non gradisco.

    RispondiElimina
  12. Per il prossimo anno non so ancora pensare a una formazione in concreto, perché non so se Montella dietro vuol giocare a tre o a quattro e, se a quattro, vuole terzini più bloccati e "mezzi centrali" [Mario Fernandes, Orban...], o elementi più compatti e da proiezione offensiva in velocità, tipo Mario Rui. Solo qualche suggestione: con Savic, Gonzalo e Basanta, possiamo anche restare così con i centrali, aggiungendo magari un Hegazy di ritorno, e spendere per altri ruoli. A centrocampo vorrei assolutamente Iturraspe, una piovra catturapalloni dal grande senso tattico, bravo a scalare sulla linea dei difensori per prenderle di testa, e dalle buone capacità di regia. Sarebbe il nostro Javi Martinez...Mi piacerebbe anche un centrocampista da corsa e inserimento come Herrera, con Vecino di riserva. Terrei Pizarro [sempre più da centellinare per le partite importanti] e Mati, con Borja Valero non più centralissimo nel progetto. Salah inamovibile. Rossi è da vedere come recupera, ma io lo cederei, finché ci si raccatta qualcosa. Idem Gomez, mi piacerebbe vedere un centravanti più giovane da alternare a Babacar accanto a Salah. Mitrovic è uno dei profili giusti. Ma a seconda della stagione che si prospetta potremmo anche tenere Marione, sperando che gli infortuni gli diano tregua. Ma la sua evoluzione fisica non mi fa molto ben sperare...

    RispondiElimina
  13. Dov'è l'intervista, mi manca

    RispondiElimina
  14. Su FB qualcuno ha scritto che Mencucci ha ammesso:

    "Macia grave perdita".

    Riporto il commento a seguire con cui concordo pienamente:

    "Ogni anno ci si scervella per tentare di rompere un giocattolo che regolarmente calciatori e allenatori si alternano nel provare a far funzionare al meglio. E' un muro di gomma che ha nomi e cognomi."

    RispondiElimina
  15. Bobby Caponata27 marzo 2015 11:49

    Io ce la metto tutta a restare "sereno" ma... http://www.calciomercato.com/news/juventus-milan-per-bernardeschi-606444

    RispondiElimina
  16. Ah, letta ora...Sì, non era certo il momento di fare certe dichiarazioni.

    RispondiElimina
  17. http://www.fiorentina.it/it/news/articolo.54.26990/bernardeschi-il-rinnovo-e-piu-lontano-la-situazione-degli-altri-viola.html

    RispondiElimina
  18. Sopravvissuto27 marzo 2015 13:15

    La pausa per la nazionale di calcio sta diventando come le pause di una volta per una Nazionale senza filtro: cazzeggio, solo che una volta era con un oggetto troncoidale fumante- tenuto tra due dita-, ora é un oggetto troncoidale con inchiostro, o meglio....due dita su una tastiera.
    Tutte 'ste notizie riportate mi rasserenano e confermano che abbiamo ottimi calciatori richiesti da più parti (Gomez? Salah? Bernardeschi? Savic? Alonso?), un allenatore stimato e che non le manda a dire.
    Possibile che solo io nelle dichiarazione di Montella riesca a vedere il desiderio di tutti i tifosi viola, cioè una squadra più competitiva, più forte? Noi lo sogniamo e scriviamo, lui lo afferma. Meglio di questo...
    Basterebbe vedere o cercare le fonti, prezzolate da zone a nord-ovest dell'Italia, per cogliere la goffaggine e l'infondatezza delle boutade scritte.
    Chi crede a ciò che scrivono e che riportiamo, tutti- anche io!- deve credere anche a ciò che ha sempre scritto Novella2000 o EvaExpress (non so neanche se esistano ancora...!).

    RispondiElimina
  19. Sopravvissuto27 marzo 2015 13:17

    Ma dai!!!! Il contratto scade tra due anni....Se veramente fosse così altro che tenerlo fermo due anni!!! Veramente allenarlo, convocarlo, farlo scaldare durante le partite e poi farlo riaccomodare in panchina, per due campionati interi!!

    RispondiElimina
  20. Boh è da vedere quanto il giornalista sappia - da come scrive pare molto sicuro - certo è che il cambio di procuratore solitamente è indice della volontà del giocatore di andare altrove...

    RispondiElimina
  21. Belvaromana5727 marzo 2015 13:32

    Per certi aspetti Montella è il garante delle aspettative di chi tifa Fiorentina.
    Ma mano libera sul mercato non gliela daranno mai.
    Come si dice a Genova, i fratelli hanno i ricci di castagna nelle tasche

    RispondiElimina
  22. Repubblica per me è illeggibile in senso lato. Però questo giornalista da come scrive pare sia dentro l'affare...Non ci credo per logica, un procuratore per di più avvocato non può essere deficiente a tal punto. Discorso diverso per il giocatore, appartenente ad una categoria dove i neuroni sono avariati da quando tirano i primi calci. Siamo garantisti, quindi vediamo, ma se hanno aspettato così a lungo quando il momento top per la firma era quando aveva il gesso, qualcosa c'è.
    E se c'è, aut aut, firmi? Giochi, qui o altrove in prestito (meglio). Non firmi? Allenamento e tribuna x due anni. Ma guarda te, questo a fatto due cureggine e già pensa di essere da A. Se ha questo cervello che se ne vada affanculo.

    RispondiElimina
  23. Repubblica nemmeno io la leggo, ho trovato l'articolo su un sito viola...Non so quanto ci sia di vero, certo è che qualcosa puzza, per i motivi che dici. Però in questo caso ci sono i tempi e la situazione contrattuale per avere noi il coltello dalla parte del manico. E meno male che Bernardeschi si era professato tifoso viola! Mi sembra molto più attaccato alla Fiorentina Baba, allora, anche se i suoi problemi di testa [concentrazione, grinta, stare in partita ecc] sono altri.

    RispondiElimina
  24. Sopravvissuto27 marzo 2015 14:09

    Non c'é un solo ex portiere che abbia avuto elogi per la decisione di Neto, destinato a minimo un anno di panchina.....Se Buffon viene "accompagnato" ai mondiali 2018 la vedo dura per Norby. La Juve lo tiene come 12o o lo manda in prestito? Non lo manderebbe mai a una milanese o alla Roma, quindi? Squadra di 2a fascia....Lui che voleva la Champions League.

    RispondiElimina
  25. Sopravvissuto27 marzo 2015 14:11

    Juventus e Agnelli felici della convocazione di Marchisio, e degli sviluppi......Fuori due per la semifinale contro di noi (il primo era Pogba).

    RispondiElimina
  26. Ma chi te l'ha detto che va alla Juve? Il Calamai? Perchè parlate e giudicate sempre in anticipo senza sapere, sulla base delle illazioni di questo e di quello? Se va alla Juve per essere girato alla Samp è da ricovero, lui, suo padre e il suo agente. Quindi non ci credo finchè non lo vedo, e ha voglia di scriverlo il Calamai!

    RispondiElimina
  27. Intanto mi risulta che bernardeschi abbia il contratto fino al 2017 e non 2016 e con due anni davanti può fare poco il furbo. Bozzo è il procuratore di Gilardino.

    RispondiElimina
  28. Bobby Caponata27 marzo 2015 14:28

    Mah infatti avevo visto su violanews... Appena ho du'minuti li vado a infamare.

    RispondiElimina
  29. Bobby Caponata27 marzo 2015 14:29

    Lesione al crociato.. a radio sportiva parlavano ora di 4-6 mesi......

    RispondiElimina
  30. Ora un'influenzina a Tevez e siamo quasi a cavallo

    RispondiElimina
  31. Bobby Caponata27 marzo 2015 14:31

    No, è escluso.. Tevez non ha mai preso un'influenza in vita sua.

    RispondiElimina
  32. Facciamo pure uno stiramentino, l'importante è che arrivi sano in Copa America!

    RispondiElimina
  33. Bobby Caponata27 marzo 2015 14:32

    Ne parlano un po' tutti però ora un po' meno.. dopo che buffon ha espresso l'intenzione di arrivare ai prossimi mondiali.

    RispondiElimina
  34. Allora che Allegri gli faccia fare turn-over pensando al Monaco. Quello che gli pare, ma se un c'è l'è meglio e siccome io cattivo un sono e le disgrazie e un le auguro a nessuno, mi bastava un'influenzina.

    RispondiElimina
  35. Appunto, io non sono affatto sicuro che tutto sia deciso. C'è anche chi dice che sta ritentando la Fiorentina e se si fosse levato dai coglioni Gnigni la vedevo anche possibile, ma sembra che abbia più potere di prima!

    RispondiElimina
  36. Qualcuno di voi fiorentini ha indiscrezioni plausibili sul perché dell'addio di Macìa? Per me è una perdita grave, da tanti punti di vista.

    RispondiElimina
  37. Non è questione di avere i braccini corti, ma di non fare cazzate e far fare mercato a chi se ne intende e non agli apprendisti stregoni

    RispondiElimina
  38. Quel che dici è vero, ma a me sembra che da noi manchi completamente la capacità gestionale di questi giocatori. Con la gente ci si parla, si presentano le prospettive, gli si sta vicino, ho l'impressione che da noi i rinnovi contrattuali siano nel cilma delle contrattazioni metalmeccaniche, con una controparte ed il sindacato. Non è così nel calcio, bisogna spiegarlo a quel testa di minchia che continuano a tenere a capo di tutto (e non è ADV poero figliolo).

    RispondiElimina
  39. Gano in Piazza de' Nerli27 marzo 2015 14:47

    E una fistola anale a LLorente. Piccina, eh.

    RispondiElimina
  40. Ho quest'impressione anch'io, da lontano...

    RispondiElimina
  41. Bobby Caponata27 marzo 2015 14:56

    Io comunque di lui non mi fido.. http://www.violanews.com/news-viola/video-vn-mencucci-salah-siamo-tutelati-da-un-accordo-scritto-20150327/

    RispondiElimina
  42. Abbiamo di peggio e lui mi sembra un po' accantonato, lo mandano ai viola club, ma nel pool dei capi lo vedo defilato.

    RispondiElimina
  43. Bobby Caponata27 marzo 2015 15:08

    E menomale, per me è già tanto che ce lo tengano ancora.. Gnigni ha la furbizia di stare nell'ombra e quindi è meno facile farsi un'opinione "precisa".. Ma tendenzialmente la vedo come te.

    RispondiElimina
  44. manca la parte in cui Guardiola va a scuola di calcio da Carletto Mazzone, però...

    RispondiElimina
  45. vabbé, non mi sembra abbia detto nulla...

    RispondiElimina
  46. Se l'ha detto, dire che "per ora è solo gossip" non esclude niente. Solo una settimana fa aveva detto, "resterò a Firenze al 100%". Quello che è inutile dire, non si dice, se si dice può avere un senso. Ripeto, bisogna vedere se l'ha detto, come l'ha detto, in che contesto. Per questo per giudicare bisogna sentire con le proprie orecchie.

    RispondiElimina
  47. Anche prima esprime una richiesta di chiarezza sugli obiettivi, che non importa dire al mondo. Insomma non mi sembra ne esca una situazione di calma piatta.

    RispondiElimina
  48. Bobby Caponata27 marzo 2015 15:31

    Bell'articolo

    RispondiElimina
  49. Sopravvissuto27 marzo 2015 15:40

    Sopravviveremo alla dipartita di Macia?
    Per caso "una" crescita potrebbe essere anche la ricerca di altri uomini di mercato, osservatori?
    Io ho visto che negli ultimi due mercati (estate 2014, inverno 2015) Macia é entrato poco, o sbaglio?
    Non sappiamo nulla di come finiranno le avventure nelle due coppe, in campionato...ma se portiamo a casa anche solo una coppa, domanda, meriti di chi? Dell'intelaiatura PradeMaciana o degli interventisti Cognigni/Ramadani?

    RispondiElimina
  50. Sono completamente d'accordo con l'articolo. Perdiamo l'unico che capisse davvero di calcio. Perchè non lo so, nè credo ci sia un perchè specifico. Chi sa può rompersi i coglioni di avere a che fare con chi non sa un cazzo e comanda.

    RispondiElimina
  51. stefano vienna27 marzo 2015 15:50

    Ma con tutti gli esperti di calcio qui presenti, nessuno mi fa un nome di un giocatore alla Rui Costa? Non esistono più? No perchè se aspettiamo che Valero e Mati diano la palla in profondità a Salah siamo messi abbastanza male.

    RispondiElimina
  52. Bobby Caponata27 marzo 2015 15:55

    Beh, com'è che cambi versione?!

    RispondiElimina
  53. Se veramente le cose stanno così per me ha retto anche troppo.....

    RispondiElimina
  54. Gano in Piazza de' Nerli27 marzo 2015 16:08

    M'era parso d'essere stato troppo cattivo co' le fistole anali. Noi qui in San Frediano ci s'ha i' core tenero. Ce l'intenirì i' Cuba. A noi vecchi, eh.

    RispondiElimina
  55. Personalmente (e da ignorante ma sono 12 anni che li vedo agire) mi sto facendo un' idea purtroppo proprio bruttina di come vanno le cose all'interno della società.
    Se è vero che Salah è un magnifico ed inaspettato (per me che non ne so una beata mazza) sottoprodotto della vendita del colombiano ad opera del duetto Gnignigni/Ramadani è abbastanza chiaro che qualcuno aveva bisogno di un colpo per mettere a cuccia l'unico in società che poteva rompere i coglioni alla coppiola nel suo continuo mestare con mezzettoni, mezze cartucce e carriere riciclate ma salvatrici di bilancio (che comunque sono arrivate lo stesso dalla Cina).
    Spero tanto di sbagliarmi ma non mi meraviglierei se qualcuno avesse detto "Se non ti va puoi anche andare, tanto hai visto che sappiamo fare anche senza di te.....".
    Così assumerebbero un senso anche le ultime parole di Montella.
    Comunque ci manca poco, a giugno si vede subito l'omo in viso.

    RispondiElimina
  56. Grazie, articolo che condivido in pieno.

    RispondiElimina
  57. Bobby Caponata27 marzo 2015 16:14

    Ehehhehe.. vantaggi degli abbonati al blog. Comunque condivido.. poi nel dopo pranzo :-)

    RispondiElimina
  58. Ne vuoi uno bravo, che a me piace tantissimo ma per innumerevoli motivi non prenderemo mai? Hernanes. Che anche se non si nota molto, ha pure garra.

    RispondiElimina
  59. Brutto brutto articolo di bargelli mi su violanews

    RispondiElimina
  60. stefano vienna27 marzo 2015 16:28

    Sì, si avvicina al profilo giusto, ma mi sembra che tenda a giocare troppo da solo. Pensavo a qualcuno in Sudamerica ancora poco conosciuto.

    RispondiElimina
  61. Si parla del difensore classe '94 Krajnc, penso sarebbe un acquisto davvero intelligente, perché tra i giovani è forse il più bravo che ho visto in marcatura. Un'altra suggestione per il nostro centrocampo potrebbe essere il mio vecchio pallino Canteros, argentino in forza al Flamengo, che nella Maquina starebbe a meraviglia. Come ci starebbe benissimo Quintero, ahinoi ormai fuori portata...

    RispondiElimina
  62. Non somiglia per nulla a Rui Costa, ma io farei un tentativo per portare a Firenze Paredes. Con Garcia non sta esplodendo, ma sono sicuro che con Montella potrebbe farlo. E ha il piede e la velocità di testa e di esecuzione per lanciare i nostri attaccanti.

    RispondiElimina
  63. Macià è un ottimo professionista, competente, di sicuro. Ma, come per i tecnici, se va via lui, non finisce il calcio.
    In tutti i discorsi che si fanno - sempre alla ricerca della magagna - si dimentica che lui ha moglie e figli in Spagna. Per forza di cose, aggiungerei, visto che la signora occupa un posto di gran rilievo a casa sua. Inoltre si fa passare Pradè come una mezza figura, mentre è un grande conoscitore del calcio, oltre che un buon negoziatore. Quando la Roma lo congedò per il sopravvalutato Baldini, girò un anno per l'Europa, per osservare da vicino i vari campionati e soprattutto la Premier.
    Un volta l'Udinese aveva Gerolin e le sue centinaia di Dvd di calciatori sconosciuti. Il segreto delle scoperte arrivate in Friuli sembrava solo lui. Poi Gerolin se ne andò, ma i friulani hanno continuato a scovare calciatori tra Europa, Sud America e Africa.
    Tutto ruota intorno all'identità di squadra che si vuole avere, se il primo comandamento sarà ancora la tecnica, allora si continuerà a lavorare in quella direzione, cercando, per forza, tra le centinaia di giocatori "potabili" per le nostre capacità economiche.

    Inoltre le soste costringono giornali e siti a mantenere alta l'attenzione dei loro lettori, obbligandoli a dare il peggio del loro mestiere.
    Si è cominciato con Salah, praticamente rimangiandosi tutte le paginate scritte appena un mese fa a riguardo del contratto e degli accordi col Chelsea. Adesso è ora di ritornare sui rinnovi, tanto per non perdere il vizio. Se un giorno vinceremo uno scudetto, scriveranno, nei momenti di stanca, che la vittoria sarà a rischio per un editto di Carlo VIII forse ancora valido che impedisce di fatto lo scudetto in riva all'Arno. Insomma, cazzate.

    RispondiElimina
  64. http://www.violanews.com/altre-news/per-il-nuovo-ds-riprende-quota-sogliano-20150327/

    RispondiElimina
  65. Gerolin però a quanto ne so ha lasciato a Udine una struttura di scout costruita da lui e Lo Monaco, che ormai funziona quasi in automatico...Pradè è senza dubbio un ottimo negoziatore, ma di calciatori capisce il giusto, non è paragonabile a Macìa, e me lo conferma chiunque l'abbia conosciuto da vicino a Roma. Ma basterebbero i "talenti" scelti da lui..."Tutto ruota intorno all'identità di squadra che si vuole avere, se il primo comandamento sarà ancora la tecnica, allora si continuerà a lavorare in quella direzione, cercando, per forza, tra le centinaia di giocatori "potabili" per le nostre capacità economiche": è vero, ma senza Macìa manca chi quei giocatori adatti e funzionali all'idea li sa vedere.

    RispondiElimina
  66. Non esiste un giocatore alla Rui Costa. Manuel correva come un mediano e rifiniva come un trequartista e questo già lo rende poco paragonabile. Inoltre, secondo me, c'è stata un'evoluzione nel calcio che ha chiuso molto gli spazi. Rui partiva in corsa per poi verticalizzare, adesso mi sembra un tipo di gioco poco praticabile. I trequartisti puri, si sono decentrati oppure hanno avanzato la loro posizione, l'ultimo che mi ricordo è Ganso. Adesso chi deve verticalizzare parte da dietro e non è presente in tutte le squadre.
    Bedelj è quello che fa, per noi, questo lavoro, attualmente.
    Se devo proprio fare un nome di un probabile Rui Costa, forse Halilovic.

    RispondiElimina
  67. Guarda, di chi sia la paternità degli acquisti fatti è una cosa che possiamo solo immaginare. Su Diamanti e Gila, io aspetterei prima di darli per fallimenti, perché ad essere smentiti è un attimo. Comunque ci sono decine di squadre che trovano campioni senza avere il buon Macia in organico e non è detto che il lavoro dello spagnolo non sia stato completato dal lavoro dello staff tecnico.
    Forse senza Montella non ci sarebbe stato un ottimo lavoro da parte di Macia, chi può dirlo?

    RispondiElimina
  68. Già il fatto che ci sia una dicotomia tra area tecnica e area non si sa bene cosa è indice di un casino di base che può portare solo sventure. Io credo nel lavoro serio di chi se ne intende, non nelle botte di culo contornate da una moltitudine di cazzate degli apprendisti stregoni più o meno diretti da elementi esterni.

    RispondiElimina
  69. Marin (provocazione). Potrebbe essere Bernardeschi se avesse la pazienza di crescere in pace senza farsi prendere dalle fregole.

    RispondiElimina
  70. ZV questi son più realisti del re. Nemmeno il testa di minchia si può più toccare!

    RispondiElimina
  71. a me se va via Macia dispiace molto, perché, dall'esterno, mi è sempre sembrato uno che di calcio capisce molto. Poi ha ragione FOCO, non muore nessuno, però è un peccato.
    Dalle ricostruzioni che leggo, però, pare che sia una scelta della società, com'è normale, essendo Macia un dipendente della società. Non vedo nessuno rilanciare ciò che il colonnello dava per assodato l'altro giorno, e cioè che sia stato Montella a "esonerare" Macia. Anche perché non si è mai visto un dipendente, peraltro di livello inferiore, che ne licenzia un altro...
    Chi è arrabbiato perché se ne va Macia, se la prenda col suo datore di lavoro...

    RispondiElimina
  72. Infatti credo che Montella non c'entri proprio niente, anzi, credo che non ne sia affatto contento.

    RispondiElimina
  73. Chi ti ha mai detto che Macìa è unico e insostituibile? Solo che è uno dei migliori che ci sono in circolazione e l'avevamo noi; se lo perdi trovarne uno meglio non è facile.

    RispondiElimina
  74. Resta la consolazione sulla coerenza di questa società in fatto di pezzi migliori: prima o poi se ne vanno e qualcuno pare sia lì a bella posta per fare in modo che se ne vadano alla prima occasione.....

    RispondiElimina
  75. Coerenza anche sul fatto che se i pezzi migliori se ne vanno significa che prima sono venuti.

    RispondiElimina
  76. Ma infatti, come ho scritto sotto le parole recenti di Montella si incastrano bene nel puzzle che vede un soggettino di spicco sconfinare bellamente in materie che non sono sue. Si è ottenuto (voluto ottenere) di tenere aperte le porte ad un procuratore che insieme a qualche campioncino (plusvalenza per lui e per noi) ha contemporaneamente continuato a scaricare su di noi una buona parte delle sue acque di sentina. Probabilmente con la presenza dello spagnolo questo risultava un filo meno facile.

    RispondiElimina
  77. Tutti ce ne dobbiamo andare prima o poi e concordo sul fatto che è meglio se lo facciamo dopo esser venuti, ma questo è un altro discorso....

    RispondiElimina
  78. Sopravvissuto27 marzo 2015 17:53

    Krajnc....ieri qualcuno lo aveva scritto..."...per la difesa......arriverà alla fine uno con il cognome in ic...", questo é "nc", ci stiamo avvicinando....eheheheh ehehehhe....

    RispondiElimina
  79. Come cazzo si legge?

    RispondiElimina
  80. L'avevo scritto io, ma ero facile profeta. Comunque a me va bene anche il cognome in "nc" o "ic" basta che sian forti. Ma non è questo il punto. Il punto è che il mercato non te lo può fare Ramadani.

    RispondiElimina
  81. Io non ho una visione così netta dei meriti e dei demeriti in società. Gli acquisti ascrivibili all'uno o all'altro non li posso etichettare.
    Badelj, fino a quando sembrava una pippa, è stato messo in conto a Pradè, poi, una settimanata fa, è uscito dalla bocca del procuratore che era un pallino di Macia, tanto per fare un esempio. Io ritengo che Macia abbia saputo operare bene in mezzo ad altre persone che possono averlo completato e aiutato. Inoltre non possiamo neanche sapere quali responsabilità abbia la società in questa sua decisione, pertanto, invece di cercare colpevoli, aspetterei che lui parlasse. Tutto qui. Se torna in Spagna, torna dalla sua famiglia e questa mi sembra la causa principale, da esterno. La scelta di fare il deus ex machina in una società medio/piccola come il Betis, mi sembra poco in linea con una ricerca di maggiori ambizioni.

    RispondiElimina
  82. Chi ha detto che si tratta di maggiori ambizioni? Si tratta di poter fare il proprio lavoro che ama con una certa autonomia e rispetto. Senza essere comandato da uno che ti fa affibbiare tutto quello che non torna e si piglia i meriti di tutto quello che torna attraverso quella banda di leccaculi di giornalisti amici. "Mallem primus in hoc oppidulo quam Romae secundus esse", disse Cesare a chi perculeggiava un paesotto gallico passandoci con le truppe.

    RispondiElimina
  83. Ma la sparizione di Tata, fuori un po troppo a lungo per il mal di schiena, non vi dice proprio nulla?

    RispondiElimina
  84. Per quanto mi riguarda non penso che la perdita di Macia influirà più di tanto, le cose potrebbero andare meglio o peggio ma la causa è da ricercare altrove...

    RispondiElimina
  85. Ganso l'era proprio ganzo, ma la fragilità muscolare ed un brutto incidente al ginocchio l'hanno ridimensionato non poco. Adesso è nel S.Paolo ma non fa gli sfracelli di quando era nel Santos.

    RispondiElimina
  86. Gano in Piazza de' Nerli27 marzo 2015 19:42

    Temo proprio che uno dei problemi sia considerare un DS o DT "superiore" dell'allenatore. Questo presuppone che il DS faccia la squadra come gli pare e la consegni all'allenatore perché la faccia giocare. Come riuscì a Corvino con Prandelli. Quando Prandelli sceglieva i giocatori (es. Frey, Gilardino) da prendere o da non dare via (Mutu), e la società gli dava retta, si fecero almeno tre campionati straordinari. Quando Corvino si autoproclamò il "Number One" e dava a Prandelli ventisette laterali, tutti destri, cinque portieri e tre soli centrocampisti tre (e lo sapeva lui il perché) il giocattolo si ruppe subito: Prandelli dette ascolto alle sirene bianconere e due anni dopo, col mega direttore generale galattico "fottuttoio e voi zitti", con gli allenatori scendiletto da lui scelti, ci si salvò dalla B all'ultima giornata. Secondo la mia opinione allenatore e DS stanno su posizioni parallele. La società fissa gli obbiettivi, l'allenatore se non li condivide se ne va; se li condivide segnala i giocatori che gli servono, il DS li cerca e se la società è d'accordo sull'investimento da fare, il DS esegue.

    RispondiElimina
  87. Bernardeschi alla Rui Costa, fece un bell'assist a Baba, potrebbe anche essere. Allora ci sarebbe anche Ilicic se si convince a fare l'interno come voleva Montella l'anno scorso.

    RispondiElimina
  88. ..grande JO..ti rispondo da quassù..leggo adesso il POLL che risponde a Zaph...se i pezzi migliori se ne vanno vuol dire che prima son venuti...e allora m'arendo con una R sola...risparmio na R e faccio plusvalenza..per il POLL i disoccupati di oggi sono i fortunati che possono dormire fino a mezzogiorno...o nasci ottimista o ti fai na pista..buon viaggio!! p.s Louis, pure io sono innamorato del Liverpool.

    RispondiElimina
  89. non avevo dubbi, ciao Fratello... ;-)

    RispondiElimina
  90. ...si ma mi sa che ce ne siamo innamorati in epoche diverse...ah ah ah ah..ciao Grande!!

    RispondiElimina
  91. ahahahahahahahahahahah, questa è bellissima...

    RispondiElimina
  92. Quello visto al Barcellona (già meno, per me, al Real) è stato uno dei più grandi talenti del calcio moderno. Un grande.





    http://static.goal.com/197900/197929_heroa.jpg

    RispondiElimina
  93. Che figo!

    ma un vu sarete mica buchi?

    RispondiElimina
  94. no no, io sono all'antica e preferisco le mogli...

    RispondiElimina
  95. Sono in viaggio per BR. Ti trovo?

    RispondiElimina
  96. Belvaromana5727 marzo 2015 21:24

    Pasqual è infortunato e salta l'impegno con la Nazionale.
    Ernesto boscariol interviene sul tema ospite del sito Violanews:
    "È ILICIC CHE PER GIOCARE LI FA FUORI TUTTI VOI NON CI CREDETE PORTA IELLA"

    RispondiElimina
  97. Credo sia abbastanza presuntuoso conoscere le capacità di Macia dall'esterno.
    Chi ha preso chi è di difficile comprensione. In realtà avrebbero dovuto collaborare, vuol dire accomunare la propria opzione dopo un confronto.
    Vedo grandi limiti a gestire i rinnovi, e sinceramente è un bel handicap. Tutta colpa di Prade'?

    RispondiElimina
  98. http://www.violanews.com/altre-news/ilicic-in-gol-con-la-maglia-della-slovenia-20150327/

    RispondiElimina
  99. Sopravvissuto27 marzo 2015 21:49

    San Marino....

    RispondiElimina
  100. Non è valido?

    RispondiElimina
  101. Sopravvissuto27 marzo 2015 21:51

    Dopo un gol come quello appena visto di Ibrahimovic possiamo pure chiudere bottega.....Quel portiere andrebbe querelato.

    RispondiElimina
  102. Bobby Caponata27 marzo 2015 21:56

    Però solo dopo nove minuti.. ;-) Comunque quel tizio usa uno dei modi più odiosi e spregevoli per offendere qualcuno... Cosa che io uso con molta cautela solo coi gobbi.

    RispondiElimina
  103. Per Lele

    http://www.wowchevideo.com/blog/avete-mai-visto-un-macchinario-del-genere-non-credo-ai-miei-occhi-video/

    RispondiElimina
  104. Sopravvissuto27 marzo 2015 22:20

    Potrebbe sistemare i piedi di alcuni calciatori?

    RispondiElimina
  105. Sopravvissuto27 marzo 2015 23:31

    Questa sera dopo la Macedonia, il Montenegro.....la prima é uscita a pezzi, la seconda ha digerito male la prestazione....

    RispondiElimina
  106. Lele io credo che Macia nei rinnovi contrattuali non abbia mai messo lingua. E' tutta roba di Pradè col grosso limite ed handicap di avere sempre tra i piedi Gnigni, che è il vero problema.

    RispondiElimina
  107. fino a Pasqua e forse qualche giorno dopo sì. Ho fatto la seconda operazione al naso e aspetto che mi levino i punti. Fammi un fischio, cioè un email quando arrivi

    RispondiElimina