.

.

sabato 7 marzo 2015

La vita è una ruota


Bisogna rassegnarsi a soffrire. Così come in amore, soprattutto in amori coniugali. Bisogna dare un colpo al cerchio ed uno alla moglie ubriaca. Grande Fiorentina, ma pioggia d’infortuni con precipitazioni concentrate naturalmente tutte là davanti dove i tifosi sognano di più. Prima Babacar e poi Gomez, Gilardino non è in lista Uefa. Pepito Rossi non si è potuto ancora infortunare perché fortunatamente lo è ancora. La prevenzione ha salvato solo Salah che durante la tempesta di vento è stato fatto rifugiare frettolosamente nella camera iperbarica di un sub. Come dicevo, questi sono momenti dove bisogna continuare ad avere fiducia così come succede in una coppia quando lei chiede conferme (lui invece chiederebbe solo una punta di ruolo), lei che soffre pensando che lui non prova gli stessi sentimenti. Sono bivi (un tempo ce n’era uno bravo che giocava nel Catanzaro) dove passano amori e stagioni. A Roma con la Lazio può giocare il Gila, contro la Roma in coppa no. Ma la vita è una ruota e potrebbe farsi male anche lui nell’allenamento di rifinitura. Per quanto riguarda invece le sofferenze di lei ricordo quando al bivio ci arrivò la Beatrice delle Due Strade, oltretutto un bivio con un suo perché. Infatti bastava girare in via Accursio ed eri allo stadio della Rondinella. In crisi da mancanza di certezze sentimentali  mi chiese la fatidica prova d’amore. Le diedi ragione. Così andammo avanti un altro po’, forse Montella farà uguale e per un altro po’ potrà continuare ad andare a vincere in trasferta. La sfortuna si dimenticherà di noi per un attimo, e nei prossimi giorni, madida di gelosia, forse si accontenterà di rigarci la macchina. Bisognerebbe dare ragione anche alla sfortuna, così, consolata, potrebbe rifarsela magari con il malleolo di Lazzari. Non so se Montella avrà il coraggio di dire alla sfortuna tutta la verità. Che cioè ci sarebbe anche El Hamdaoui da colpire duramente perché durante il Ramadan è stato visto in piazza dei Nerli a mangiarsi un panino con il lampredotto. Vincenzo non è un codardo come me e affronterà il presente senza punte di ruolo, anche se per me sarà come il Natale senza punta sull’albero. Sarà come tutti i prossimi Natali da quando è fallito Moranduzzo. Oppure farà come ho fatto io con la Beatrice, farà giocare Ilicic facendogli credere di essere una punta centrale, come quando le dissi “Ti amo” per distoglierla dal fatto che non mi ricordavo il suo nome.





92 commenti:

  1. Guardando il lato positivo, è già molto che quelli recuperati in extremis a Torino, non abbiano avuto ricadute. Stefano dice che in EL non abbiamo chance quindi puntare sul campionato. Credo invece che non si debba allentare lo stato di ottima tensione positiva neanche per una partita, come si sa il dispendio di energie attacca soprattutto quelle nervose, se esiste ottimismo contagiato da vittorie, il recupero fisico è più veloce e dunque non bisogna rischiare cali nervosi. In questo stato magari Ilicic centravanti rifila una doppietta, chissà.
    Viviamo le partite come fossero tutte finali, poi si vede.

    Pollock, un colpo al cerchio uno alla moglie ubriaca, non è male.

    RispondiElimina
  2. stefano vienna7 marzo 2015 10:18

    Lele, ma la mia paura è che Salah venga risparmiato lunedì per poi giocare contro la Roma. Ora, tu dici di non fare turnover, a me sta pure bene. Se però si deve fare, allora darei priorità al campionato.


    Ilicic: non si sa bene quale sia il suo ruolo, magari alla fine scopriremo che è un centravanti.

    RispondiElimina
  3. Domani è la festa della donna, regalategli un bel file audio da scaricare sullo smartphone

    http://www.violanews.com/news-viola/file-mp3-i-gol-di-salah-e-il-trionfo-contro-la-juventus-raccontati-da-david-guetta-20150306/

    RispondiElimina
  4. Vi sembra credibile Neto in prestito alla Samp, a giocarsi a distanza il dopo-Buffon con Leali e Brignoli? E se Buffon si mette in testa di arrivare al Mondiale 2018 e riesce a mantenersi nella decenza che fa, sta anni in prestito in una squadra di non primo livello?

    RispondiElimina
  5. Belvaromana577 marzo 2015 12:09

    Ernesto boscariol commenta:" Tutti meno che Ilicic. Non avete capito che porta sfiga. Piano piano li sta facendo fuori tutti pur di giocare. Forza Viola sempre"

    RispondiElimina
  6. Belvaromana577 marzo 2015 12:10

    La Lazio è più foriera di insidie della Roma. E arbitra Tagliavento

    RispondiElimina
  7. è più credibile che Neto a scaldare la panchina alla Juve, no?

    RispondiElimina
  8. Sì, ma mi parrebbe una scelta poco lungimirante da parte sua, aspettare il declino definitivo di un boss dello spogliatoio gobbo, in concorrenza a distanza con altri due portieri giovani, giocando in una squadra verosimilmente di ambizioni limitate. Anche in ottica Brasile non sarebbe una grande scelta...

    RispondiElimina
  9. mah, alla fine giocherebbe, quindi per la nazionale avrebbe comunque visibilità...

    RispondiElimina
  10. Deyna, pensavo di essere io il tuo capo branco. La prossima volta te la vedi tu con gli orsi marsicani.

    RispondiElimina
  11. La sua non è una scelta lungimirante (altrimenti sarebbe rimasto dov'è) ma solo finalizzata ad ottenere il massimo ai danni di chi ti ha portato fin lì. Montolivo insegna.

    RispondiElimina
  12. Risotto con la borragine.

    RispondiElimina
  13. Ho già detto quello che penso e mi pare impossibile che sia così cretino. Fare dispetto a chi? o poeta ma che la fai finita di fare ragionamenti da bambino bizzoso? Figurati se uno sceglie la sua carriera per fare i dispetti. Sceglie la strada che gli sembra o gli fanno sembrare migliore, ma come faccia ad apparirgli migliore questa che vi inventate rispetto a stare in una squadra abbastanza lanciata dove stava ormai da re non mi arriva al comprendonio. Ergo, penso sia una balla, oppure è cretino.

    RispondiElimina
  14. "Così per curiosità, che cos'ha Brovarone di speciale? A me pare un tizio
    normale come si può trovare al lavoro o per la strada con cui si parla
    di calcio essendo tutti e due tifosi, ma delle volte è anche molto
    peggio. Nel senso che non mi pare neanche particolarmente acuto o
    documentato, e neanche così folkloristico. Emerge solo per le campagne
    contro i DV (ai tempi di Prandelli e del post-Prandelli ad es.) e per
    dare una parvenza di autorevolezza alla marmaglia più becera quando le
    cose non vanno bene, o a aizzare polemiche varie (essendo smentito
    regolarmente)."


    Ciao Buran, ti rispondo di qua dato che ho letto solamente adesso.
    Non ha niente di speciale, è uno che dice quel che pensa e per me è già un bel pregio. Che emerge solo per le campagne contro i DV è un tuo pensiero che non condivido ma rispetto, anche se i fatti, per chi lo segue, dimostrano tutt'altro. Comunque, da oggi, più nessun copiaincolla dei suoi pensieri, chi vuole li leggerà direttamente su FB, buona giornata.

    RispondiElimina
  15. direi di no. A fare panchina sicura alla Juve non credo proprio ci vada, ma anche ad andare in prestito alla Samp mi sembrerebbe di una coglioneria senza limiti. Dove sarebbe l'improvement rispetto a restare qui?2 o 300000 euro l'anno? ma via, non scherziamo, quelli possono interessare a Castagna, non ad un portiere giovane e lanciato che deve pensare solo a crescere nell'ambiente giusto. Allegri la settimana scorsa ha detto: "Neto alla Juve? non ci serve un portiere, abbiamo Buffon" ma voi seguitate a dire che va lì.

    RispondiElimina
  16. Sì, ma dal Marquis Martelloni in preda ai fumi dell'alcool chi mi protegge? La scelta è ardua.

    RispondiElimina
  17. Al secondo divorzio non ci son lontano, tu vorresti dare la spinta definitiva

    RispondiElimina
  18. Una soluzione gradita a tutti. Alla Juve, che trovando l’accordo
    con Neto a parametro zero dimostra di credere nel potenziale del
    brasiliano. Allo stesso numero uno, considerato che Neto non vorrebbe
    fare panchina all’ombra di Buffon, perché con la Samp potrebbe
    dimostrare di essere all’altezza per poter rilevare l’eredità di Super
    Gigi. E ci sarebbe il gradimento della stessa Samp che perderà
    probabilmente Romero a parametro zero e che a quel punto non riterrebbe
    indispensabile il riscatto di Viviano, anche in virtù dei pessimi
    rapporti tra Ferrero e Zamparini dopo l’operazione Barreto a parametro
    zero. Insomma, una base importante è stata messa. Ci sarà tempo e modo
    per riparlarne, intanto il gradimento è totale, particolare da tenere in
    grossa considerazione. Oltretutto la Juve ha preso anche Brignoli,
    dovrà gestire la situazione di Leali, ma alla fine potrebbe pensare di
    ripartire da Buffon-Storari. In attesa di fare, quando sarà, le scelte
    definitive sull’erede di Gigi. E in quel caso sì che Neto spera di farsi
    trovare pronto. Ma prima è troppo più importante giocare e magari
    convincere la Juve…Così riporta l'esperto di mercato Alfredo Pedullà.

    RispondiElimina
  19. stefano vienna7 marzo 2015 13:48

    Louis, io la vedo un po' all'opposto, ma sono opinioni. Certo che se vai in radio e esordisci dicendo che ti auguri Diamanti in campo al posto di Salah contro la Juve, poi qualche spiegazione la dovresti pure dare.

    RispondiElimina
  20. stefano vienna7 marzo 2015 13:51

    Certo che se Dunga consigliasse a Neto di restare a Firenze, Neto firmerebbe subito. Ma non è che riesci a contattare il Cucciolo?

    RispondiElimina
  21. stefano vienna7 marzo 2015 13:57

    Buffon potrebbe anche smettere.

    RispondiElimina
  22. Ora, cinque anni mi sembrano un po' troppi, a meno che non voglia fare figure alla Piloni e rovinarsi l'immagine [a parte che dopo le scommesse e i diplomi comprati, resta poco da rovinare...]. Penso però che giocherà fino ai Mondiali 2018, se ce la fa.

    RispondiElimina
  23. stefano vienna7 marzo 2015 14:02

    Carlos è rimasto uno di noi, ci metto la mano sul fuoco. Comunque sono sempre i padri, come con Ljajic. Ma un tentativo lo farei, Dunga arriverà al prossimo mondiale e alla fine le convocazioni le fa lui.

    RispondiElimina
  24. Non ho detto che farà cinque anni da top, ma che sarà quasi costretto a farli. In qualsiasi condizione. Credo che con Zucchi rimetta una trentina, fai te.

    RispondiElimina
  25. Neto ha solo deciso, dopo che il colpevole atteggiamento della società le aveva fatte nascere, di seguire le alternative che si è trovato davanti. "il metterlo in culo" alla Fiorentina è stato una conseguenza, non un fine, come sembri dire tu. Venendo alla storia che semplifichi molto, quella società che lo avrebbe lanciato e difeso (in realtà è stato solo l'allenatore, all'inizio contro i nemici tutti) lo ha tenuto due anni e mezzo senza giocare, difendendolo ben poco quando, nelle rarissime apparizioni in campo, ha avuto delle persino ovvie incertezze. Ti posso assicurare che ha sofferto molto quel periodo. Lui no perchè è un buono, ma il padre se la è legata al dito e gli ha tolto dalla mente ogni scrupolo quando c'è stato da decidere. Se ce lo ha messo in culo penso che avesse le sue buone ragioni, oltre al fatto che metterlo nel culo ad uno che si mette a pecora e si tira giù i calzoni ha le sue attenuanti.

    RispondiElimina
  26. La Riblogghita conferisce quindi l'incarico a Jordan. Tranne Pollock, naturalmente, che vuol far acquisire a Lezzerini la nazionalità brasiliana, per sbarrare la strada a Neto.

    RispondiElimina
  27. Certo mettersi a fare investimenti del genere con quella testa che si ritrova significa andare incontro a suicidio sicuro. Poteva chiedere consiglio a Vidal, almeno.

    RispondiElimina
  28. Proverò sed nemo ad impossibilia tenetur.
    Se il poeta fosse stato Montella saremmo fuori dall'UEFA, sulla strada di esser fuori dall Coppa Italia e con tre punti in meno in campionato. Ma avrebbe fatto giocare so0lo quelli col cuore viola. C'era anche la mi' nonna che era tifosa...

    RispondiElimina
  29. Ha scommesso che la Zucchi....

    RispondiElimina
  30. Sembra che abbia fatto lo stesso errore di Panatta ai tempi. Uno sponsor non lo paga, lui che decide di essere saldato in azioni. Ti trovi socio, azienda va male, non vuoi perdere i tuoi soldi, aumenti di capitale etc...e in poco tempo sei azionista di maggioranza. E ora sono cazzi amari. Uomo Juve no, hanno Nedved, quindi giocherà ancora tanto.
    Io non credo che Neto vada lì, sennò devono riaprire S.Salvi, piuttosto se il ragazzo ha un po' di sale in zucca, con la stima recuperata dei tifosi, tranne Pollock ovvio, è il momento ora di recuperare la cazzata.
    Sempre che abbia un accordo con altri, che ignoro.

    RispondiElimina
  31. Guarda che non c'è (almeno per me) assolutamente nessun problema, eh...solo che ho un po' il dente avvelenato (non solo con lui) dal ricordo delle esternazioni in radio nel periodo di Sinisa, in cui si sparava a alzo zero contro tutti, in primo luogo la società e la proprietà. Nessuno ha mai detto, poi, in qualche trasmissione che si è comportato da bischero (o anche peggio)?

    RispondiElimina
  32. stefano vienna7 marzo 2015 14:26

    Questi padri, bisognerebbe farli pedinare.
    Molte, comunque, le analogie con Ljajic, anche lui inizialmente emarginato, poco considerato, sia dalla società sia dai tifosi.

    RispondiElimina
  33. stefano vienna7 marzo 2015 14:28

    Diceva le stesse cose a dicembre, figurati. Un furbacchiotto, solo che sottovaluta un pò gli utenti finali, ovvero noi tifosi, che tanto stupidi non siamo.

    RispondiElimina
  34. Eeeeeeee, e non dobbiamo far incazzare il padre di Ljajic, e non dobbiamo fare incazzare il padre di Neto, eccheppalle

    RispondiElimina
  35. Bobby Caponata7 marzo 2015 14:35

    "C'è a chi piace pigliarlo nel culo, a me no e lo dico..." Io direi che c'è chi sente il culo della AC Fiorentina come il proprio e chi no.

    RispondiElimina
  36. Bobby Caponata7 marzo 2015 15:10

    Sono solo paraventi Jordan, li puoi colorare quanto vuoi ma non si mette nel didietro a qualcuno per legittima difesa... Puoi vederla come meglio credi ma la Fiorentina ha fatto di un ragazzo di 25 anni un portiere di primo livello. Punto, questi sono i fatti. Se nel percorso ha avuto delle sofferenze allora sono state positive visti i risultati. La Fiorentina probabilmente gli ha lasciato un carattere forte ma altre persone che gli stanno vicino gli hanno impedito di diventare un uomo. Parere mio.

    RispondiElimina
  37. stefano vienna7 marzo 2015 15:14

    Mi sa che abbiamo già fatto incazzare il padre di Ilicic, adesso esplode e poi non rinnova...

    RispondiElimina
  38. stefano vienna7 marzo 2015 15:16

    ahahah!!!

    RispondiElimina
  39. Sarebbe un dramma.

    RispondiElimina
  40. Grande Guardiola! Sostituito dopo mezz'ora il modesto Dante.

    RispondiElimina
  41. Ho dato uno sguardo al sitone, ho notato che sotto le pagelle della partita di giovedì invece di celebrare la vittoria sui gobbacci e la doppietta di Salah la si butta in cagnara. Anche voi, però, potereste evitare di dar corda a certa gente e di fare il loro gioco.

    RispondiElimina
  42. http://www.violanews.com/altre-news/el-loco-marcelo-bielsa-ospite-alla-premiazione-della-panchina-doro-20150307/

    RispondiElimina
  43. ahahahahahah è dovere del branco, Anto ahahahahahah
    Pensa che travasi di bile provoca Salah in giro ahahahahahahah
    Un egiziano che invece di fare le pizze a cinque euro l'ora, spacca la serie A, intollerabile per certe menti superiori ahahahahah

    RispondiElimina
  44. Intervento fustigatore del Travy tra 3...2...1...

    RispondiElimina
  45. Fallo in attacco di Lewandosky, rigore per il Bayern...

    RispondiElimina
  46. Bene che respiri l'aria fiorentina...non si sa mai. Ma non sapevo avesse rifiutato l'Inter.
    Intanto, dopo il rigore regalato, il Bayern fa il terzo gol con in campo Ribery, Robben, Lewandosky e Muller.
    Giocheranno all'attacco?

    RispondiElimina
  47. Bobby Caponata7 marzo 2015 17:07

    Gli strisciati schiumano dalla bocca per Salah... è incredibile la percentuale di idioti che popola la penisola... anzi.. no.

    RispondiElimina
  48. tra l'altro nelle classifiche dei giorni scorsi che facevate, non mi capacito come non abbiate infilato Robben, a mio parere oggi il terzo al mondo, dietro ai due noti e davanti a Ibra e Suarez.

    RispondiElimina
  49. Ahahahahahhaah oddio sento un coro indecente dalla curva telematica: "E' arrivato Salah, è arrivato Salah, in Emilia è di nuovo Shoah!"

    RispondiElimina
  50. E c'hai raggione, me n'ero completamente scordato, di lui...Non consideravo però i centravanti puri tipo Ibra, Cavani; Falcao, solo le seconde punte di movimento, gente paragonabile a Salah insomma

    RispondiElimina
  51. Io il Gila lunedi lo metterei eccome. L'ho visto scalpitante il paio di volte che è entrato, non mi pareva giù di forma. Al limite,eventualmente, si leverà dopo.

    RispondiElimina
  52. tra l'altro, Germania a parte, è stato lui per me il miglior giocatore del mondiale... Sistematicamente decisivo.

    RispondiElimina
  53. ahahahahahahhahahaha

    RispondiElimina
  54. Ahahahahaha. Pubblicala.

    RispondiElimina
  55. Non ho partecipato, ma Robben è un grande da almeno 7/8 anni, da quando lo vidi al Chelsea la prima volta. Sembrava vecchio a 22 anni, come JF Sebastian.

    RispondiElimina
  56. stefano vienna7 marzo 2015 18:05

    Sono peggio di tutte le squadre al mondo in fatto di furti.

    RispondiElimina
  57. Agli inizi e al Real a me non piaceva, lo mettevo tra i grandi sopravvalutati, mi pareva un fumoso dribblomane...

    RispondiElimina
  58. stefano vienna7 marzo 2015 19:18

    Ma perchè continuo a sentire in giro che Salah parte dalla panchina lunedì?
    Siamo impazziti o cosa?

    RispondiElimina
  59. nessun problema nemmeno per me, buran, figuati, avevo capito a cosa ti riferivi... lui ha quella linea e coerentemente la porta avanti, è stato uno dei pochi a dire a Bucchioni quello che pensava, in radio, davanti a tutti... poi, per carità, si può essere d'accordo oppure no ma preferisco uno scomodo e sincero piuttosto che un allineato che si accoda al momento ed al vento che tira...

    RispondiElimina
  60. non avevo sentito cosa ha detto in radio... un giudizio o un'opinione sbagliata la possono/possiamo dare/dire tutti, per me è una persona vera ed anche uno che capisce di calcio, aveva consigliato Cavani ed Hamsik a Corvino, qualche anno fa, solo per dirne un paio...

    RispondiElimina
  61. Non sono fatti, sono interpretrazioni tue: La Fiorentina non ha fatto prorpio nulla, al massimo avranno contribuito i suoi tecnici, ma se uno non ha palle e doti sue non fai proprio niente. Direi che la Fiorentina ha fatto il possibile per rovinarlo quel portiere, tenendolo due anni e mezzo inattivo, ad un'età decisiva per lo sviluppo delle doti tecniche e caratteriali di un giovane. Ne è uscito fuori perchè è bravo e serio lui, ma poteva perdersi. Quanto al metterlo nel didietro questa è un'altra interpretazione del poeta che fai tua. Ad un certo punto ha fatto quello che crede il suo interesse, come a giugno aveva fatto la società.

    RispondiElimina
  62. Bobby Caponata7 marzo 2015 19:58

    Forse perchè giochiamo due volte a settimana e ultimamente sono partite piuttosto dure. Non ne possiamo fare a meno ma forse non possiamo neanche spremerlo troppo...

    RispondiElimina
  63. stefano vienna7 marzo 2015 20:02

    Non esiste proprio. Giocatori del genere giocano sempre, non fanno turnover. E' veramente un segno di provincialismo. In più, fossi Salah m'incazzerei abbestia.

    RispondiElimina
  64. stefano vienna7 marzo 2015 20:08

    In altre piazze, quelle che contano, non si sognano nemmeno di far riposare un Ibrahimovic, un Messi, un Ronaldo, un Hazard. Giocano sempre perché solo facendoli giocare possono centrare gli obiettivi. Il problema è che a Firenze manca l'abitudine a gestire giocatori di questo tipo e, soprattutto, si ignora completamente cosa vuol dire 'centrare un obiettivo'.

    RispondiElimina
  65. Bobby Caponata7 marzo 2015 20:10

    Anche con la yuve è uscito presto.. E' uno che della freschezza atletica ha bisogno per esprimersi al meglio.

    RispondiElimina
  66. non è il turnover che fa la differenza, sono concentrazione e motivazioni... l'altra sera a torino ci mancava mezza squadra eppure abbiamo vinto... lunedì sarà dura, mi starebbe bene anche un pareggio...

    RispondiElimina
  67. Vediamo che succede, io penso che lo metta dall'inizio (e secondo me Salah-Gila è un bel tandem), dato che l'ha levato prima giovedi. Se le cose poi si mettono come si devono mettere, cioè bene, magari farà la stessa cosa lunedi.

    RispondiElimina
  68. Bobby Caponata7 marzo 2015 20:16

    Sono d'accordo, l'importante è non perdere contatto, a fine campionato abbiamo un buon calendario per recuperare.

    RispondiElimina
  69. intanto Sinisa ci affianca...

    RispondiElimina
  70. stefano vienna7 marzo 2015 20:19

    Ma non lo capite che Salah è irrinunciabile, cambia completamente l'equilibrio della partita, già solo la sua presenza in campo?

    RispondiElimina
  71. stefano vienna7 marzo 2015 20:20

    Abbiamo vinto perchè giocava Salah dal primo minuto. E mi auguro che giochi dal primo minuto da qui alla fine.

    RispondiElimina
  72. Salah ha fatto la differenza ma si vince e si perde in 11 e anche tutti gli altri hanno portato il loro mattone... come dice giusto Bob dobbiamo tenere botta adesso, il finale di stagione (campionato) è in discesa e potremmo fare il pieno lì...

    RispondiElimina
  73. Era abbastanza facile, il Cagliari lo vedo alla deriva. Se penso che quando esonerarono Sinisa, mi pare, la Federazione fece un mare di pressioni perché si pigliasse Zola...In ogni caso il rigore per il Cagliari c'era eccome: l'arbitro non solo non l'ha dato ma ha dato un'assurda punizione per la Samp...mah

    RispondiElimina
  74. Bobby Caponata7 marzo 2015 20:27

    Non so cos'altro dire, se non che Montella prenderà le decisioni più azzeccate di quanto non possa far io da questa tastiera ;-) vo a cena!

    RispondiElimina
  75. non l'ho vista, darò un'occhiata al Milan dopo, non sapevo della storia di Zola...

    RispondiElimina
  76. Come scrive La Gazzetta dello Sport, sul potenziale di Salah
    non c’erano dubbi. I dirigenti viola sono andati spesso in Svizzera a
    vedere il Basilea, club in cui ha iniziato ad esplodere l’egiziano. I
    soldi del Chelsea e il trasferimento in Premier hanno stoppato tutto.
    Fino al 2 febbraio. Quando alle 21.35, a meno di 90’ dal termine del
    mercato, Mohamed Salah è diventato viola. Un contratto da scrivere anche
    in arabo ha allungato i tempi della firma. Il sì del calciatore era
    comunque già arrivato. Grazie anche al prezioso lavoro di Ulisse Savini
    che ha curato la trattativa per quel che riguarda la parte italiana
    spiegando a Salah cosa stava diventando la Fiorentina. Una squadra da
    vertice con un allenatore innovativo e un calcio divertente ed
    offensivo. Modibo Diakitè, di cui invece è procuratore, aveva già
    provato tutto questo l’anno precedente.

    E dire che il 20 gennaio Salah era sostanzialmente un giocatore della
    Roma. La trattativa sfumata in extremis e il contemporaneo amore
    scoppiato tra Chelsea e Cuadrado ha fatto il resto. Il club inglese sta
    pagando l’ingaggio (1 milione netto nei 6 mesi di prestito fino a
    giugno). Prestito estendibile per altri 12 mesi con un versamento dei
    viola pari a un milione, e ingaggio corrisposto (2 milioni netti) dalla
    stessa Fiorentina. Nell’estate 2016 la decisione. Se il club dei Della
    Valle pagherà 16 milioni (che possono diventare 18 con un bonus sulle
    presenze), Salah sarà tutto viola. Avendo il calciatore già firmato il
    contratto che lo legherà eventualmente in futuro alla Fiorentina.
    Impensabile che possa finire diversamente.

    RispondiElimina
  77. Sul sito di Sky Sport, Gianluca Di Marzio
    racconta l'arrivo a Firenze di Marcelo Bielsa: "Arriverà in macchina,
    Francia-Italia senza aerei personali o biglietti già pagati. "Non
    pensateci neanche alle spese, altrimenti non vengo. È già un onore per
    me venire a parlare di calcio da voi". Coverciano, lunedì mattina:
    parla Bielsa, El Loco, l'allenatore forse più pazzo del mondo.
    L'occasione è quella giusta, il giorno della "Panchina d'Oro", premi e
    applausi per i migliori. E un ospite che renderà l'evento ancora più
    interessante. L'idea è stata di Paolo Piani, la mente del Centro
    Tecnico, i primi contatti avvenuti attraverso Pochettino, quando il
    Tottenham ha giocato a Firenze e lui è piombato in visita a Coverciano.
    Bielsa ha una sorta di segretario e gli approcci sono avvenuti via
    mail. "Ho bisogno solo di una cosa: una persona che parli bene spagnolo e
    italiano. E stia con me dal primo momento all'ultimo del mio viaggio,
    perché devo capire tutto quello che avviene e mi succede attorno", ecco
    l'unica richiesta di Marcelo l'incantatore. In trionfo anche ieri sera a
    Tolosa (6-1, uno show) e in piena corsa per vincere la Ligue1 con il
    suo Marsiglia".

    RispondiElimina
  78. Gano in Piazza de' Nerli7 marzo 2015 20:54

    Dopo le indiscrezioni su Neto che firma per la Juve e va in prestito alla Sampdoria credo che la chiave di lettura - posto che Neto e il suo procuratore non siano privi di cervello - sia quella per la quale la Juve ha già dato assicurazioni a Neto che sarà senz'altro lui a prendere il testimone da Buffon.
    Per un anno anziché in panchina a Torino, Neto starà tra i pali a Genova, prendendo lo stesso ingaggio già concordato con la Juve, e sapendo già cosa lo aspetta: titolare con la Juve dall'anno successivo, con l'ingaggio e la durata del contratto già stabiliti.
    Se Neto non si fosse cautelato in questo senso, sarebbe veramente uno sprovveduto: l'anno alla Samp potrebbe anche essere negativo (sappiamo di cosa è capace il ragazzo...) e la Juve,pur dovendogli pagare l'ingaggio, potrebbe darlo di nuov in prestito in sedi ancor meno prestigiose della Samp. Oppure, la Juve potrebbe nel frattempo innamorarsi di un altro portiere, con lo stesso risultato.
    Io, Neto in prestito gratuito dal 2016 dalla Juve, che gli paga anche l 'ingaggio, a Firenze non ce lo vorrei.... anche perché lui si meriterebbe di peggio.

    RispondiElimina
  79. Musica per le nostre orecchie

    RispondiElimina
  80. C'ha quel sinistro malefico alla Cerci...:-)

    RispondiElimina
  81. stefano vienna7 marzo 2015 21:27

    Mah, speriamo che lo metta in campo dal primo minuto, questo sì.

    RispondiElimina
  82. Pareggio, rigore ridicolo. Fallo simulato da parte del noto teppista Mexes. Un normalissimo contrasto...che ladri

    RispondiElimina
  83. Bobby Caponata7 marzo 2015 22:45

    Il Milan è una fonte inesauribile di soddisfazioni... :-D

    RispondiElimina
  84. Sopravvissuto7 marzo 2015 22:49

    E Sky paga il triplo di tante altre squadre a questa squadra?

    RispondiElimina
  85. Bobby Caponata7 marzo 2015 22:53

    Soldi ben spesi..! Vado a prenderli in giro.. Che belleza è come fosse sempre natale!

    RispondiElimina
  86. Why?

    http://www.calciomercato.com/news/sabatini-ma-nessuno-chiede-a-mourinho-di-salah-672066

    RispondiElimina
  87. Bobby Caponata7 marzo 2015 23:04

    Avevo inviato un commento, poi cestinato, dove dicevo di non spiegarmi tutte queste sentenze a destra e manca per aver visto una manciata di volte Salah. Ha inanellato una serie di prestazioni esaltanti ma uscirsene con articoli del genere è molto poco professionale.. ma da sky c'è da aspettarselo. Sabatini fa il "personaggio" ma dovrebbero spiegargli che non se lo può permettere.

    RispondiElimina
  88. Bobby Caponata7 marzo 2015 23:06

    Torno a godermi le disgrazie dei milanisti..

    RispondiElimina
  89. Belvaromana577 marzo 2015 23:21

    Mourinho è quello che portò Quaresma ma è un po' ardito mettere in discussione uno che sta vincendo la Premier pur con un gioco non esaltante.
    C'é un tasso tecnico altissimo nell'attacco del Chelsea. Della serie A forse neppure Tevez e Higuain avrebbero il posto garantito

    RispondiElimina
  90. Belvaromana577 marzo 2015 23:23

    Darà il cambio a Gila

    RispondiElimina