.

.

giovedì 26 marzo 2015

Interviste libere - Liberi da interviste


Le conferenze stampa, le interviste. Sono la parte burocratica del calcio, la polvere che si posa sulla passione. Parole vuote e candidate alla prescrizione. Ogni tifoso ha un sogno, il mio, una volta riempita la bacheca, è proprio quello di rendere meno pesante questo “impiccio” che fa parte del gioco. L’idea è quella di fondare un club che non sia il solito Viola Club, ma uno dal nome controverso, che faccia intanto pensare; “Interviste libere - Liberi da interviste”, dove si fa attività per renderle meno scontate, oppure per evitarle. Cosa intendo, la mia idea è quella di renderle meno ingessate, ovvie, pallose, vuote. Come? Attingendo ad un grande caposaldo dell’uomo libero, cioè trovo giusto che un giocatore si senta libero di esprimere le proprie emozioni senza il timore che qualche giornalista di turno, strumentalizzi, estrapoli concetti da contesti. E come fare se non dire le cose chiare e tonde, perché la libertà non è dire tutto ciò che passa per la testa, questo sarebbe eccessivo, la libertà è dire...anzi, il sogno è che a cominciare proprio dal Presidente, alla prima occasione utile, a margine di una partita, il presidente si senta libero di dire “W la fica”. Non ci potranno essere strumentalizzazioni di sorta, neanche attaccandosi alla cadenza marchigiana, se uno dice una frase secca così è un signore, non solo perché esce fuori dai luoghi comuni del calcio, ma perché genera entusiasmo nell’interlocutore. Ho studiato molto quali tipi di frasi usare prima di uscire con queste proposte, una l’ho detta, ci sarebbe anche molto altro naturalmente. E penso a Borja Valero che con quel vocione che non racconta per niente bene il suo fisico esile, potrebbe trovare il rilancio della sua immagine sostenendo tesi diverse dalle solite disquisizioni vuote sulla partita. Io me lo immagino dire “L’importante è la salute. Fondamentali sono le poppe”: Basterebbe davvero poco per svecchiare questo meccanismo infernale dove alla fine di una stagione rimaniamo incastrati per mesi. Un letargo della passione. E un giocatore basso ma con l’esperienza lunga come Pizarro, ha il dovere e tutte le caratteristiche morali di presentarsi in sala stampa e alla domanda sull’andamento della partita, rispondere: “Le donne. Tutto sesso e amuchina”. Questo sarebbe il bello del calcio, e immagino quei giocatori a fine carriera ai quali viene chiesto se da grandi faranno anche loro gli allenatori, come Montella, Inzaghi Pioli, Iachini ecc. Prendiamo Joaquin che potrebbe rispondere: ”No, io torno in Spagna e apro una casa chiusa”. Certo, non tutti sono uguali, c’è chi risponde a monosillabi perché non ha tanta padronanza della lingua, e qua si può lavorare cercando di farli comunicare con le abbreviazioni tipiche del linguaggio giovanile dei social. Ma ci sono quelli capaci di articolare frasi complesse, di argomentare su temi più disparati, diamo almeno a questi la possibilità di esprimersi in sala stampa così come l’allenatore gli consente di esprimersi in campo. Andiamo oltre il solito “abbiamo dato il massimo”. Specie quando ci sono le partite di coppa, quando ci sono giornalisti stranieri, quando abbiamo a disposizione addirittura una traduttrice, quale migliore occasione per andare oltre lo scontato scenario del post-gara. Già mi vedo il Club Manager che in quanto tale difende il lavoro fatto dalla società: “Attacco. Difesa. Finta di corpo. Illusioni. Miracolo del portiere. Pressing. Ripartenze. Un giro lungo solo per arrivare alla T di tette”.


103 commenti:

  1. A volte la vita è veramente ingiusta, un Airbus con 150 innocenti si schianta, l'elicottero con la Merkel, no.

    RispondiElimina
  2. Sopravvissuto26 marzo 2015 09:32

    150 angeli in volo.....Un diavolo in vita.

    RispondiElimina
  3. Sopravvissuto26 marzo 2015 09:38

    Una volta le interviste pre e post partita erano più "ascoltabili", forse perché c'era poco sopporto mediatico, poca tv pallonara....Oggi sono di un insensato, scontato, futile....che lo speaker neanche sa cosa fare o cosa dire alle banalità del calciatore.
    Salvo gli "One-to-one", quando un calciatore decide di confessarsi, di parlare più di se stesso, rivelando aneddoti, vizi e virtù.
    Ho vinto molti caffè, presagendo ciò che avrebbero detto i calciatori pre o post gare...ma era troppo facile; sono diventato nervoso, causa quei caffè, quasi schizofrenico! Ora tutto ok.....siamo guariti!
    (Ahahaha...ahahaha.ahahahaha...ahahha...L'intervista o l'Inter vista?...ehehehe ehehehe eheheh...).

    RispondiElimina
  4. Sinceramente c'è da stare piuttosto tranquilli con una proprietà come DV. E ottimisti.
    L'INTER ha situazione finanziaria ai limiti del credibile, frutto di gestioni pazzesche, in Europa non c'entra, a mio avviso, e come fanno? Con UEFA addosso, un bond in scadenza di 200 mln! Chi hanno di spendibile, a parte i due giovani? E anche se li vendono per rientrare di un 30 mln, diciamo, poi che fanno, vanno avanti a prestiti? La vedo buia, disse la ciechina.
    MILANmesso male tecnicamente e sempre fuori dall'Europa e anche se vende cosa ricava? El Shaarawi si avvicina sempre più ad un pacco, posto ci sia un poco illuminato che lo piglia, ai soldi che vogliono, è un suicidio. De Sciglio, lasciamo perdere. Mediaset non produce più soldi da buttare. È vero però che ha appeal internazionale, oltre un padrone vecchio sì, ma rapporti di livello, vedere esempio sponsorizzazioni. Può darsi trovino liquidita da soci esteri.
    ROMA, capitale tecnico un po' più spendibile, ma squadra vecchia e società che si regge sulle truffe capitoline bancarie. Unicredit è un covo di delinquenti, come tutte le grandi banche e se renzino resterà a gestire questo schifo, magari un'altra mega truffa la tiran fuori.
    NAPOLI, ovvero passo più lungo della gamba, ma con un bilancio ancora sostenibile e valori tecnici spendibili. Vediamo.

    Quindi il prossimo futuro è viola.

    RispondiElimina
  5. Sopravvissuto26 marzo 2015 10:44

    Ok, LELE, comunque il bond l'Inter non lo fatto, motivazione "Poco appeal sul mercato."....ahahahah....ahahah E non scherzo!
    Scenari Inter: a) blocco mercato e può solo vendere, b) ridimensionamento rosa per EL, se andrà (!!), c) un prestito -un altro dopo quell di Tohir- con relative penali per il calciomercato.
    Della Valle ha prestato 20.000.000 a tasso zero, tanti ne dati e tanti rientreranno- non un euro in più...Thoir ha dato 50.000.000 all'Inter con un guadagno (di interessi) di circa 2.000.000 di euro, tutti suoi!
    Scrivilo a PECOS BILL, LELE! E spiega a PECOS la traduzione di "BILL", ahahah,..ahahah.,....il conto!

    RispondiElimina
  6. vista la sosta parliamo un po' di mercato, tanto per incrementare i post da rinfacciare al piedrasandino:

    in porta: si va vanti con tata.
    difesa: savic-gonzalo-basanta è il trio titolare, tomovic (nonostante le recenti disastrose prestazioni) è una buona riserva: a lui si può aggiungere roncaglia (ma credo verrà ceduto per monetizzare) o hegazy se sarà valutato pronto (secondo me camporese verrà lasciato andare, e me ne dispiace perché ha stoffa). a destra, prenderei zappacosta: prezzo più abbordabile di montoya, più dinamico ed inoltre può fare anche l'esterno nel 3-5-2; in alternativa, bruno peres, ma a quel punto serve un altro difensore. a sinistra credo rimarremo così, a meno che non si venda alonso (qualche tempo fa era uscita la notizia di una sua cessione a 5 mln già fatta in premier). altrimenti criscito mi andrebbe benissimo, anche se credo sia un'operazione infattibile economicamente. su mario rui non saprei, non ci investirei granché, piuttosto andrei su arias che è in prestito al PSV oppure, sempre nel PSV, prenderei guardado. perderemo richards (peccato, potevamo sfruttarlo molto meglio, ma tant'è: 1.7 mln netti in meno)

    centrocampo: degli esterni ne ho già parlato (perderemo vargas: 0.8 mln netti in meno, a destra gioca joaquin o il terzino); in mezzo andrà via kurtic (0.6 netti in meno) ed entrerà vecino. il centrocampo dovrebbe diventare così: fernando/allan (pizarro), Mati (borja), Badelj (vecino). vista l'età di pizarro e la tenuta fisica di mati, terrei anche aquilani, uno con tanta esperienza internazionale, gran lancio e determinazione: dei tenori, l'unico che ci mette la gamba. certo, 1.5 mln netti per due anni non glieli possiamo dare, vedremo, ma se lo lasciamo partire uno in sua sostituzione serve, altrimenti siamo corti. via lazzari (1mln netto) e octavio (0.3 netti)

    attacco: gomez + salah (babacar/rossi + ilicic/bernardeschi). via gilardino e diamanti (alino potrebbe essere tenuto nel caso venissime riadattato a mezz'ala al posto di aquilani, ma la considero un'ipotesi nulla. via el ham (1.2 mln netti). Mi piacerebbe rivedere rebic, dovremmo prestarlo in italia.

    Cessioni: neto, richards, kurtic, lazzari, octavio, diamanti, gilardino, el ham.
    Acquisti: zappacosta (5-6)/bruno peres (6-7), allan (7-8)/fernando (10-12), hegazy (0), vecino (0) + arias eventualmente se ceduto alonso.

    RispondiElimina
  7. ah ecco.. conoscendo il liverpool gliene possiamo scucire anche qualcuno in più

    http://www.violanews.com/calciomercato/il-liverpool-si-fa-avanti-per-alonso-ecco-lofferta-20150326/

    RispondiElimina
  8. Finché non so se dietro giocheremo a tre o a quattro non mi spenzolo in ipotesi di mercato...Arias comunque piace anche a me, ne parlavo prima dei Mondiali, buon giocatore. Montoya sinceramente non mi entusiasma. Porterebbe la mentalità-Barca, ma per quel che ho visto [e i ricordi sfumano, gioca poco] mi sembra molto medio, non eccelle in nulla, e per lui 12 milioni son tanti.

    RispondiElimina
  9. No spiegaglielo te, io ho già dato.
    Piuttosto Zeman ha gli occhi foderati di culatello. Ma mica saranno la stessa persona Zeman Bill, Zeman check. Boh?

    RispondiElimina
  10. La meglio sarebbe vendere Alonso a 5 e comprare Criscito a 10...
    Contro italianizzazione forzosa!

    RispondiElimina
  11. Sta bono, ho già i brividi a pensare a cosa ne uscirà fuori

    RispondiElimina
  12. Io sono contro alla scelta di comprare dei mediocri italiani con gli stessi quattrini che potresti prendere dei buoni stranieri, per cavalcare un'onda mediatica solo dannosa.
    Per far crescere gli italiani, serve un campionato B, la concezione di quello Primavera come iniziazione a grandi livelli, non è attuale.
    Ci sono solo due italiani di livello internazionale, Verratti e Sirigu. Il resto è robetta.
    Io non so che risultati potrà conseguire Conte, ma se saranno anche solo buoni, lo si dovrà a lui. E chi glielo ha fatto fare.

    RispondiElimina
  13. Sono contrario al campionato B, i campionati devon essere competizioni, non laboratori che falsano anche i risultati di chi compete...Diventerebbe tutta una gigantesca pastetta, senza interesse. Se un italiano è forte, chi gli impedisce di giocare? Bernardeschi si è trovato la strada sbarrata in allievi, primavera, B e prima squadra?

    RispondiElimina
  14. 10 mln per criscito non ce li metto (ha pure 29 anni) ed è un giocatore fondamentalmente diverso da alonso (molto meno potente, ma più difensore - può giocare tranquillamente a 3, lui - oltre che molto più tecnico), però in uno scambio con alonso ci guadagnaremmo, ad oggi (non scordiamoci tutti i gol che abbiamo preso da quella parte, taluni sono imbarazzanti). ciò detto, sono anch'io contrarissimo al progetto di italianizzazione, ma qualche prospetto buono c'è: santon, destro, darmian, florenzi, sono tutti giocatori molto interessanti: il problema è il prezzo che viene sparato per loro - a quelle cifre trovi di meglio -, ma di certo se dovessero arrivare questi sarei contento.
    a proposito, ho letto prima l'articolo su fi.it in cui si dice che allan costa 15-18 mln.. be', a quelle cifre..

    RispondiElimina
  15. infatti la qeustione sarebbe semplicemente quello di diminuire l'età della primavera di 1-2. dopo, quelli non pronti vanno a giocare in serie modeste (D, eccellenza, che di conseguenza aumenterebbero il livello), gli altri in C e quelli bravi in B. in inghilterra fanno così, e non è tanto assurdo vedere gente che ha militato in 4 serie giocare in premier (ce ne sono veramente tanti: lambert, austin per citare gli ultimi ora, ma pensate ad harry kane, ad oggi capocannoniere, che in terza serie faceva gol a stento)

    RispondiElimina
  16. Allora, parlando di mercato, a centrocampo dovremo prendere un Allan/Fernando al posto di Kurtic, poi Vecino in rientro dal prestito sostituirà Aquilani se non rinnova, Lazzari ovviamente si svincola.
    In attacco rimarrrei così, con il recupero di Rossi (speriamo...) e Bernardeschi e la permanenza di Salah possiamo benissimo venedere Ilicic e cercare di monetizzare, magari un 6-7 milioni li ricaviamo. Diamanti magari potrebbe anche rimanare, Gila non so. Bisogna poi vedere il discorso riguardante il rinnovo di Baba.
    In difesa andrà via Richards e dovremo prendere un terzino destro, poi se va via Alonso dovremo prenderne anche uno sinistro: Alonso non mi garba tantissimo, ma in giro in quel ruolo ce n'è pochi, per cui se dobbiamo cambiare per prenderne uno più o meno della sua forza tanto vale tenercelo.

    RispondiElimina
  17. Bernardeschi è uno solo e dotato di talento, ma non ci fai una squadra.
    La Spagna va presa ad esempio su questo, sfornano ottimi giocatori in continuazione, e mica perché gli iberici hanno dna superiore.
    L' infima qualità della Nazionale dimostra che il sistema formazione e crescita è sbagliato. Te come faresti?

    RispondiElimina
  18. http://www.violanews.com/calciomercato/dalla-romania-hagi-jr-giochera-nella-fiorentina-20150326/

    RispondiElimina
  19. Pende mi ha risparmiato la fatica, farei come dice lui, eheh. Il problema però è anche di mercato, se un 16enne cileno ti costa 1/3 di un italiano del vivaio della squadra X, claro che prendi il cileno e te lo cresci...

    RispondiElimina
  20. L'Inghilterra a livello Nazionale è nulla e certamente prendere esempio da loro non è il massimo. Nemmeno nelle coppe con capitali esagerati e con i migliori stranieri vincono.

    RispondiElimina
  21. Comunque in Spagna il discorso è diverso, partono dall'identità e coerenza di gioco, dalle giovanili alla nazionale...Non che tutti giochino allo stesso modo, ma credo ad esempio che - Barca a parte - anche all'Atletico Simeone collabori coi tecnici delle giovanili per forgiare giovani con la testa al gioco che vuole lui...In italia questo manca totalmente

    RispondiElimina
  22. su quello la fiorentina - ovviamente per ora a distanza siderale - ci sta lavorando. faceva così anche luis enrique alla roma, poi grcia ha interrotto la cosa.

    RispondiElimina
  23. Via Macìa, temo che molte cose peggioreranno...

    RispondiElimina
  24. Ah ma te parlavi in funzione-nazionale, chi se ne frega allora, ahahahahaha

    RispondiElimina
  25. secondo me si tratta del giusto compromesso, poi probabilmente il modello spagnolo è migliore per far emergere i calciatori (sì, ma solo dalle grandi, perché le squadre medio-piccole hanno il secondo team in serie infime), però perderebbero di significato i campionati minori, in cui la metà delle squadre gareggia senza poter essere promossa (inoltre trovo assurdo che un giocatore possa giocare in tre - non dimentichiamoci che molti club hanno squadra A, B e C - leghe differenti nello stesso anno). secondo me la supremazia spagnola è dovuta anche ad un modo diverso di fare scuola calcio, non solo all'upgrade che si dovrebbe avere a 16-18 anni: loro arrivano già molto più forti a quell'età lì.

    RispondiElimina
  26. brutto colpo, anche se dicono si faccia un'interessante rete di scouting in sostituzione. non disperiamo troppo presto.
    comunque macia è un maestro ed avrà una carriere brillante.

    RispondiElimina
  27. Copiare chi riesce non è sinonimo di umiliazione, ma intelligenza. Diverso se copi chi da decenni fallisce. Dagli inglesi c'è molto da imparare, stile, correttezza, Fair play, rispetto, caratteristiche che hanno fruttato il successo del loro marketing che li hanno resi ricchi per sempre. Per il resto, no.

    RispondiElimina
  28. Io Criscito per Alonso non lo farei mai. A nessuna condizione. Ma sono gusti.

    RispondiElimina
  29. Quanto a quelli citati sono buoni, ma chiedono il doppio del valore.
    Idem Allan. In casi sono solo due, o ti fai una canterina che gioca in campionato B,
    o cerchi nel mondo.

    RispondiElimina
  30. La domanda è; "Cosa gli avrà voluto dire Marione?"

    RispondiElimina
  31. Concordo a pare Allan Fernando, che sono cari per il loro effettivo valore.
    Inoltre se Rossi recupera, e dubito che torni fisicamente competitivo, Berna all'Empoli.
    E prenderei Immobile se economicamente non una pazzia.

    RispondiElimina
  32. Immobile al posto di chi?

    RispondiElimina
  33. ..si Lele, probabilmente e come al solito hai ragione tu, ho effettivamente fette di culatello sugli occhi che non mi permettono di vedere ciò che invece per voi è lampante..sono pure scarso in matematica/finanza e di conseguenza ragiono come PECOS BILL (ma tranquillo non sono io, sarà un altro fesso di piacenza ma no io)...Fiorentina attualmente impegnata su tre fronti...Finale di Coppa Italia alla portata, passaggio di turno in EL possibilissimo, non tutto è perduto per quanto riguarda il terzo posto..inoltre..col senno di poi un giocatore che (tutti o quasi conoscevano al suo arrivo)...inoltre...Salah, ennesima grande mossa di una Società competente oltre che generosa...c'è fiducia, c'è allegria, c'è ottimismo..e questo, per chi non ha le fette di culatello sugli occhi, era rilevabile anche un paio di mesi fa..basta andarsi a leggere i commenti sotto gli Edit del POLLOCK...anche allora piena, pienissima fiducia in questa GRANDE Società...


    Tutto sommato é stato un successo quel che é successo in tre
    giorni:
















    - 31
    milioni in cassa,





















    - un buon
    ingaggio risparmiato,




















    - ammainate
    le vele per la CL,




















    - i
    rinforzi risparmiati, (ora a cosa servirebbero?)


















    -
    dimostrazione che quel che mancava a questa squadra non era la presenza di
    Cuadrado, anzi....(non ho sbaglfrase, é così!)








    à numerica si sono moltiplicate! Un portento!


    Gli
    stratagemmi hanno valore breve, le strategie pagano. Per ora la società, non
    la squadra.



    Salah? Non mi pronuncio. Visto troppo poco, personalmente.
    Vedremo, sempre che arrivi.











    Il Chelsea quelli buoni li tiene.
















    Ho già
    scritto ieri che se leggo/ascolto che Salha ha problemi i fisici e quindi
    dovremo attendere 15/20 giorni (cioè tre partite di campionato) per vederlo,
    spacco una sedia, in silenzio però.













    Mi voglio sbilanciare dopo aver visto un video di cinque minuti di
    Salah: faccio a malapena fatica a credere che sia un giocatore di calcio. Poi
    magari mi sbaglio, ma a me sembra una sola di dimensioni colossali. In
    confronto El Hamdaoui è Pelè.
    ..e un altro gli ribatte....









    Solah?











    Ho appena riuniti i miei figli in sala-conferenze, acceso il surround e
    lo schermo gigante; mentre i somali esultano per un africano che approda a
    Firenze, la mia prole apprende della dipartita di Cuadrado.


    La botta
    l'hanno sentita ma servendomi degli scritti di LELE, DEYNA, FOCO, VALTO,
    ANTO, LOUIS, POLLOCK, BELVA ( e mi scuso con chi ho dimenticato) ho attenuato
    la portata dell'evento.



    Sahlamlekk a
    Salha (con l'H del cognome che ognuno mette dove vuole).






    ...eh già, c'è nulla da fare...c'è chi ci crede immediatamente e chi deve aspettare che il culatello si sciolga

    ..Buona giornata e statemi bene...ah...POLL...te lo dico io che gli diceva in quel momento...." ma insomma, la vogliamo vincere almeno Na Coppetta????? ".

    Ciao a tutti.

    RispondiElimina
  34. Sopravvissuto26 marzo 2015 13:56

    "ahò, abbiamo un nome!".

    RispondiElimina
  35. Se vendere in premier Alonso permette di prendere un terzino sinistro vero, dubito che chiunque sarebbe in disaccordo.
    Sull'attacco: credo anch'io che Berna debba andare in prestito l'anno prossimo. Quest'anno avrebbe dovuto far panchina e giocare un po' da riserva, ma ha finito per perdere un anno per via dell'infortunio, e quindi non può permettersi ora un anno di panchina: deve giocare con continuità in Serie A. Se l'Empoli assicura questo, ben venga.

    RispondiElimina
  36. O ZV, ma per piacere, Pecos Bill non so se è di Piacenza, ma fesso è di sicuro a giudicare dai discorsi che fa. Anche a Firenze c'è buon concime cosa credi? Quello che riporti cosa prova? che i tifosi sono umorali? che tra il sole e un temporale c'è meno distanza nel calcio che ai tropici alle cinque del pomeriggio? Scopri l'acqua calda. Goditi i miracoli e non guardar troppo sotto la foglia, ma vuoi essere felice una volta ogni tanto o macerarti sempre nel ricordo di un inqualificabile che, quando dovrà rispondere a qualcuno di là, se succederà, dovrà solo rassegnarsi a rinascere disgraziato e furbo per rendersene conto.

    RispondiElimina
  37. Ma s'è m'ero fatto una sega con questi tre diti!!!

    RispondiElimina
  38. Almeno te c'hai il culatello, io prosciutto salato di Pratomagno...

    RispondiElimina
  39. Quelle che definisci cessioni li chaimerei regali in quanto son tutti parametri zero o fine prestito. L'unico vantaggio che portano è la riduzione di un 9 milioni netti (18 lordi) di monte ingaggi.

    RispondiElimina
  40. Se mettono come scrivono su violanews, in cima alla piramide il binomio Cognigni-Rogg che di calcio non capiscono un cazzo nemmeno sommando i neuroni di tutti e due e motliplicandoli, siamo del gatto

    RispondiElimina
  41. C'ho una gran vista, le tette l'ho viste tutte.

    RispondiElimina
  42. Le cifredi cui parlate mi fanno scappar da ridere. 12-15 milioni per Allan è una barzelletta. Buon mediano, tignoso, bravo in marcatura, ma non certo un fenomeno nell'appoggio e nella costruzione del gioco, per me non vale nemmeno la metà, che, per il ruolo, non è nemmeno poco. Prendiamo allora il vecchio obiettivo Ralf, che con 5 milioni lo prendi e non è certo peggio, anzi, in appoggio è meglio. A parte i numeri son d'accordo che finalmente ci manca più roba dietro e sulle fasce che davanti dove, se non parte qualcuno non vedo la necessità impellente di comprare. Anche perchè se viene uno buono vuole spazio e se si contenta di stare parecchio in panca è probabilmente una sola.Immobile, caro Lele, credi che venga se restano Gomez, Baba e Salah? o credi che loro, soprattutto i primi due, la prendano bene se arriva un concorrente probabilmente indocile in più? Se devo dar via il Baba o Gomez per prendere Immobile, poi, io me li tengo.
    Venendo alle fasce, soprattutto basse, dove siamo più carenti, di qua e di là, anche io 12 milioni per Montoya non glieli farei nemmen vedere. Dovendo .rinunciare a Richards perchè ha un ingaggio troppo alto e sta sui coglioni al capo, diamo retta al buon lucchese e prendiamogli Mario Fernades così se gioca male si ha chi prendere per il culo tutto l'anno. A parte le battute piace anche a me così ci pigliate per il culo in due. A sinistra se si cerca un esterno di centrocampo da 3-5-2 prenderei Carlinhos del S.Paolo (ex-Fluminense) io conosco quelli di qua, poi verrà l'ennesimo "ic" targato Ramadani via Cognigni. Se vuoi uno più offensivo Everton del Flamengo sta facendo molto bene, somiglia un po' a Mario Rui ma è più veloce ed ha una gran canna in porta. Con Salah da una parte e lui dall'altra se ci fanno partire ci vogliono i razzi per fermarci. Prendere chi vi pare ma quelli sono i due ruoli più scoperti secondo me, Tomovic, Alonso, Pasqual e, ormai Vargas possono essere al massimo rincalzi, e, ovviamente, non tutti e quattro. I tre centrali Gonzalo, Basanta e Savic vanno più che bene, bisogna solo vedere le alternative, Hegazy, se ha recuperato, Mario Fernandes, se si prende che può giocare anche nel mezzo. Il pallino di Foco, Dedè, che è anche il mio, non è un rincalzo ma un fior di centrale che, se viene, deve giocare.
    Infine nel mezzo, del mediano ho già detto ma se si vuole mantenere la necessità del play tanto cara a Montella, prenderei Clasie (Verratti lo ritengo fuori mira soprattutto per l'ingaggio), e riprenderei Capezzi per comicniare a vedere quel che fa a certi livelli.
    Insomma: 4-2-3-1
    Tata (sigh); Mario Fernandes, Gonzalo, Savic, Basanta; Badelj, (Borja),Clasie (Raul), (Pizarro) (Capezzi); Salah, Pepito (Berna), Everton (Carlinhos), Gomez, (Baba)
    O un vu volete vedere i go'? Lo sai quanti se ne vede così? Squadra corta, Salah e Everton no ci hanno paura di correre anche all'indietro, così divente un 4-4-2.Spettacolo! 5-4tutte le domeniche (e pensare che ero un breriano, del primo non prenderle!)

    RispondiElimina
  43. Con la lente d'ingrandimento, buhaiolo!

    RispondiElimina
  44. Hai una vista evoluta come quella di un camaleonte.

    RispondiElimina
  45. Una favola diventata realtà quella di Martina Alessi, gelataia di Vaiano, che ha iniziato una relazione con Gonzalo Rodriguez.

    Lei, tifosa della squadra viola, inseguiva il suo mito con l'intento di conoscerlo e quando ci è riuscita è scoppiato l'amore.

    “Siamo una coppia riservata – afferma Martina su “Il Tirreno” - e anche Gonzalo non ama parlare della sua vita privata. Posso solo dire che la passione per la Fiorentina mi ha aiutato ad avvicinarmi a lui, stiamo insieme da qualche settimana” .

    Sui social circola anche la notizia che Martina aspetta un bambino ma la giovane ha prontamente smentito.



    Il Tirreno - Prato

    RispondiElimina
  46. Forza Egitto

    RispondiElimina
  47. Sopravvissuto26 marzo 2015 15:32

    Ora sei montelliano, un gol più degli avversari.

    RispondiElimina
  48. Lele, scusa, ma una volta come si faceva? C'era il campionato B? Non mi pare... però "uscivano" i Maldini, i Totti, i Nesta... per dire, uno come Maiellaro che oggi giocherebbe col dieci nell'Inter o nel Milan in quegli anni la Nazionale la vedeva in ciabatte sul divano come tutti noi... siamo ridotti così perchè è cambiato il mercato e il modo di far girare i giocatori e in Italia, come negli altri settori di questo paese, invece di rimboccarsi le maniche e mettersi a lavorare con soldi e sudore sui settori giovanili si è scelto, al solito, come da classico copione italianesco, la via più breve e cioè quella del risparmio a svantaggio della qualità. Quindi, come anche tu suggerisci, si va in giro per il mondo a raccattare gli Alonso. Risultato? In nazionale viene chiamato il 33enne panchinaro Pasqual...

    RispondiElimina
  49. http://www.gqitalia.it/sport/calcio/2014/10/16/ozil-beccato-su-whatsapp-ma-anche-icardi-e-buffon-tutti-i-tradimenti-piu-hot-del-calcio?utm_source=facebook&utm_medium=cpc&utm_campaign=Sport_TradimentiCalcio

    RispondiElimina
  50. Ma Özil non ha mai giocato nel Bayern!

    RispondiElimina
  51. certamente, l'ho scritto difatti. gli unici monetizzabili sono alonso ed ilicic, sempre che si vogliano vendere.

    RispondiElimina
  52. Concordo su Ralf al posto di Allan, unico neo l'età, ma ci farebbe risparmiare un sacco di soldi, e a me piace anche di più. Mario Fernandes è un potenziale craque, penso abbia una testa non all'altezza dei mezzi sennò non si spiega che non sia ancora titolare fisso nel Brasile, però per noi sarebbe oro che cola. Tra l'altro può fare tre ruoli in difesa, con entrambi i moduli. Salah e Pepito insieme però continuo a non vederli, almeno non in un modulo così offensivo, chi pressa, chi torna? Dopo mi sbizzarrisco con una mia formazione, vediamo che esce fuori.

    RispondiElimina
  53. Visto che ribatti sul tasto, mica mi debbo sentire responsabile se ero tra quelli che aveva visto Salah prima che fosse viola. Dato che ti sei serbato qualche opinione di allora, potrai averne serbata qualcuna mia o di Foco e mi scuso se mi scordo altri, che lo conoscevamo. E tutti hanno riconosciuto, io per primo, che lo ricordavo forte, sicuramente altro livello di Cuadrado come valore complessivo, che non erano comparabili perché hanno ruoli naturali diversi, malgrado Montella li abbia schierati nei soliti, ma non così forte come si è poi dimostrato. C'è qualcosa di male? E dove poi vorresti arrivare ad affermare poi se gli arriva un infortunio? Che i meschini DV hanno preso un rotto?
    All'atto pratico cambia qualcosa se si è preso per giocatore molto buono e poi si è rivelato un grande? Sminuisce forse l'operato della società?
    Boh, a volte è complicato capirti.

    RispondiElimina
  54. Nell'Egitto olimpico c'era un centrocampista molto bravo, Saleh Gomaa...

    RispondiElimina
  55. Allora, pochi giorni fa avevo scritto che il tema delle punte è un poco complicato.
    Anzitutto non è scontato che Baba resti, perché se non firma, viene veduto in un amen.
    Io lo terrei, mi piace poter pensare di fondare una squadra con gente di Firenze, anche se abbronzata, ma l'atteggiamento in campo negli ultimi tempi ha del balotellismo, malattia che potrebbe limitare la sua enorme potenzialità.
    Il grande Sinisa disse che quando arrivava agli allenamenti, sembrava per fare un favore.
    Bernardeschi deve andare a giocare, da noi sta in panca e cosi non cesce, meglio Empoli e chi gli fa fare un anno titolare, poi si ripiglia dopo.
    Rossi, qualcuno può dir qualcosa a riguardo? No.
    Ilicic via ovvio.
    Coma Salah resta, straovvio. Come Gomez.
    Quindi la situazione è poco chiara per alcuni e serve tempo per capire. In questa ottica, se verranno ceduti uno o due ( Baba e Ilicic ) Immobile, ad un prezzo abbordabile, lo prenderei, non è un piantagrane e Gomez certo non le fa tutte.
    Clasie mi garba da mo'...
    Quello che non capisco è lo scarso appeal verso Alonso, che io stesso non reputo un campione ma un buon giocatore che è cresciuto e che può continuare a farlo, che di solito
    porta chi lo descrive a concludere così: ma in giro di esterni sinistri c'è poco...come volerlo sminuire, ma con questa frase lo si valorizza, invece.
    Se invece ne preferite altri, bene, fate nomi. Ovviamente non Marcelo.
    Io il mio l'ho fatto, lo cambierei solo per Perotti.

    RispondiElimina
  56. Salah e Rossi insieme è un sogno, ma pure un incubo.

    RispondiElimina
  57. Belvaromana5726 marzo 2015 16:58

    Rapido giro sui siti viola e consueto tourbillon di voci di mercato in assenza di calcio giocato.
    Clausole rescissorie che spuntano come funghi scritte anche in arabo, tizio che vende la casa in Germania, caio spagnolo che vuole solo la Fiorentina, no Real no Bayern, Macia gia' lavora per il Betis ecc..A pensar male si potrebbe dire che i tifosi, ossia i fruitori finali dello spettacolo e che tengono in piedi tutta la baracca coi dindi di tasca loro, vengono costantemente presi per il sellino da protagonisti e addetti ai lavori.
    A pensar male

    RispondiElimina
  58. ...a proposito di scritte Belva

    RispondiElimina
  59. Bobby Caponata26 marzo 2015 17:10

    Stanno insieme da "qualche settimana" e già si leggono interviste sui "giornali".. Alla faccia della riservatezza... :-)

    RispondiElimina
  60. Ma infatti, una volta c'era un'abbondanza a vederla oggi incredibile, uno come Mancini non riusciva a trovare posto in nazionale!
    Credo sia anche ciclico, ma qualcosa è successo in generale. Hai pensato alle nazionali di Italia, Germania, Polonia, Belgio, Olanda, Francia, Brasile, Argentina anni 70/90?
    Che qualità di giocatori? Ultimamente sono emerse solo Spagna, Cile, Colombia, il resto è un regresso generale inspiegabile, la tattica ha ruolo sempre più dominante sulla tecnica.
    La nazionale di Conte è di una modestia che fa arrossire...
    Non sono colui che ha la soluzione in tasca, ma se devo cambiare, e va cambiato molto se vogliamo reiniziare a far emergere bravi giocatori, si deve farlo strutturalmente e incisivamente, dalle giovanili a creare un sistema che permette una formazione.
    Io vedo il modello spagnolo il migliore e attuale.

    RispondiElimina
  61. guarda, in sudamerica di meglio ce n'è un botto, ma quello si sa. per rimanere nei normali, santon molto meglio, darmian meglio (gioca spesso a sinistra), per me anche criscito per te no. spenderei tanti soldi per darmian e criscito? no (specie per il secondo). per questo si dice, in giro c'è di meglio, ma se dobbiamo sborsare un diecino, allora teniamoci alonso (che possa migliorare molto è indubbio, penso pure che possa diventare un bel cavallone se migliora nel controllo di palla, ma quelle diagonali a 25 anni..). perotti lo considero migliore ma non sostitutivo, nel senso che in un 3-5-2 con perotti e joaquin larghi devi fare un centrocampo importante fisicamente (diciamo che può essere accettabile un fernando - badelj - mati, no borja no aquilani però).
    scrivo qui di ralf: è bravo, ma ha 31 anni. dite che si prende con poco, non lo so, io ricordo un 10 mln richiesti 3 anni fa, però insomma, 3 mln ce li posso anche buttare, ma non di più per un 31enne che fa del fisico la sua arma migliore. clasie va bene, ma anche lui ha prezzi alla allan, e per me non li vale. allora? allora ci sarebbe d'andare a cercare per bene in brasile invece di chiederli a chi li porta qui. c'è l'argentino del river, kranevitter, che è bravo, ma è acerbo. capezzi non mi pare pronto, lo manderei in prestito in una piccola di A, ma non sono nemmen certo che giocherebbe sempre. <
    a sx altrimenti gamboa.
    mario fernandes va benissimo, gioca anche centrale, però ad ogni modo uno che faccia la fascia destra al posto di joaquin serve, per questo indicavo zappacosta

    RispondiElimina
  62. ..no, i meschini ( bravo, è il termine giusto) hanno semplicemente ricevuto quello che gli è stato dato, se poi è buono viva loro se è rotto la colpa è della sfiga e se è scarso è perchè c'è un Tecnico incapace.Tu e Mc Guire avevate visto bene, ( mica ho mai sostenuto che sei incompetente, anzi) la stragrande maggioranza, come da commenti riportati, non solo nutriva dubbi legittimi sul giocatore, e questo ci sta, no, semplicemente con battutine varie, si domandava che voto dare a questa Società che oggi, ( e figurati il clima è cambiato), viene dipinta come la più bella, pulita, competente, generosa ecc ecc....Salah se lo sono trovati in casa per culo, non sei stato tu a consigliarlo a quei due buffoni, questi all' ultimo giorno di mercato han pensato bene di mettersi in saccoccia 30 e passa testoni, mettere fuori rosa Neto e in cambio pigliare 2 ex calciatori, Rosi e uno che manco conoscevano...questo giusto per tentare di arrivare Terzi e andare avanti nelle Coppe...e adesso tutti a dire bravi quanto siete stati competenti...tutto qui ma davvero di quei due non voglio più parlare.

    RispondiElimina
  63. Negli ultimi anni sono arrivati molti, e pochi si sono affermati. Di chi sia la responsabilità, mi frega il giusto e mi annoia. Guardiamo i fatti: abbiamo rosa ricca, basi per costruire senza stravolgere e migliorare. Per quello che offre il nostro campionato ho fatto tre soli nomi, Glik, Perotti, Immobile. Questi mi pare assicurino risposte certe e investimenti giusti, visto sono giovani. Se devo spendere 10 per Darmian, richiamo Piccini. Avevo anche menzionato Naingollan, ma lasciamo stare. Ovvio che serve un centrocampista cazzuto come lui, ma chi? Ristrutturare il centrocampo sarà necessità primaria, Aquilani non lo considero, Borja ne fa una si una no, Pek ha le stampelle, quindi accanto a Badelj vanno trovati compagni freschi. Clasie non volle spostarsi lui, ma allora il prezzo era sugli 8 Mettiamo ora anche un diecino, lo prenderei. E terrei anche Diamanti, ma solo nel suo ruolo di mezzala.

    RispondiElimina
  64. Della serie:"ma a noi che cazo ce ne frega?"

    RispondiElimina
  65. Louis se l'uomo lo lasci libero che scelga la discesa invece della salita è persino ovvio. Sono i regolamenti che devono impedire gli eccessi di oggi. Ai miei tempi ci fu un invasione di stranieri,di tutte le razze e professionalità, dai Seminario ai Can Bartu, ai Rinaldini agli Yanko Daucik (chi se lo ricorda? io si perchè ero lì), la Fiorentina sembrava un porto di mare, ogni pochino ne arrivava uno e poi magari ripartiva dopo un mese. Poi stretta globale a seguito delle busse della nazionale e della famosa eliminazione dai mondiali da parte dell'irlanda del Nord (Ghiggia, Maschio, Angelillo, altro che Eder e Vazquez!), e allora non poteva venire più nessuno o quasi, per diversi anni. Nell'82 si vinse il mondiale, nel '78 ci si andò vicino, ma quanti stranieri c'erano nelle squadre di vertice? 1-2? ora 1-2 sono gli italiani! E' chiaro che se pensi alla nazionale una situazione come quella odierna è quasi inammissibile, se pensi allo spettacolo non saprei, se pensi che, comunque, la professionalità ed il lavoro nella propria nazione dovrebbe essere tutelati, credo che adesso si esageri. Purtroppo finchè in cima c'è gente come Tavecchio significa che il sistema vuole così e pretendere che si investa in un settore giovanile italiano quando la materia prima migliore e a minor prezzo si trova fuori è utopia.

    RispondiElimina
  66. Belvaromana5726 marzo 2015 18:28

    Bell'editoriale Poeta. Manca solo il mitico ciclista" Son contento di essere arrivato uno"

    RispondiElimina
  67. Era una formazione provocatoria comunque con due esterni che tornano (forse non Salah, anche se il ragazzo ha gamba, ma sicuramente Everton) ci si potrebbe anche provare, o non volete il gioco d'attacco? Quando Pepito non ce la fa Salah accanto a Gomez e Joaquim a fare l'ala o chi ha più gamba. Magari ci si fa ridare Cuadrado da Coutinho a metà prezzo.

    RispondiElimina
  68. Sopravvissuto26 marzo 2015 18:41

    Brutta cosa la pausa-campionato, giornalisti che vogliono fare scoop stando seduti sulla seggiola....

    RispondiElimina
  69. Non sempre, non una partita dopo l'altra, ma quando ci fossero....basta mettergli gente adatta dietro e intorno ed avere, tutti, gambe per correre.

    RispondiElimina
  70. Peccatoc he in casa spesso se ne fa uno di meno

    RispondiElimina
  71. Non credo proprio nel calcio siano competenti, ma non credo neppure vogliano arrogarsi questo titolo. Non penso neppure che siano belli e perfetti o impeccabili, certamente non meschini. Penso che siamo realtà abbastanza invidiata a Milano
    (e non solo) dove fino a pochi anni fa' non facevamo nemmeno il pizzicorino.
    Penso solo, molto semplicemente ed evitando accuratamente le dietrologie di cittadelle, appalti, visibilità, Incisa etc, che siano il massimo, allo stato attuale di un'economia tragica con tendenze peggiori, che Firenze possa permettersi.
    E lo dico guardando anche il giardino degli altri.
    Mi spiace, nonostante tenti di spiegare il tuo odio, non lo comprendo.

    RispondiElimina
  72. Impossibile. Se hai sentito il grande Sinisa, l'unico che interpreta il 433, tre punte si possono reggere solo con un sacrificio massimo di almeno due, se non tutte.
    Ed è così. Nessun centrocampo può tenere attaccanti che non difendono anche bassi. Gomez qualcosa in questo senso fa, Salah pochino e Rossi zero.
    E Montella non ha nemmeno voglia di poivare tre punte vere, nemmeno con una pistola alla tempia. E con quei tre fa bene. Altro discorso in determinate partite o se c'è da recuperare tipo o la va o la spacca, esempio Fiorentina Juve 4 2.

    RispondiElimina
  73. stefano vienna26 marzo 2015 19:16

    A noi serve un rui costa, non un pizarro

    RispondiElimina
  74. non condivido alcune cose (tra darmian e piccini c'è come fra mangiare e stare a guardare, non scherziamo; glik come il resto, te lo valutano una fraccata già ora [sono d'accordo con te che sia bravo], immobile non saprei, l'han pagato 20, di ingaggio costa tanto, non so cosa intendi per operazioni fattibili. Nainggolan idem, fra riscatto e tutto lo pagano 18, fai te]. c'è comunque del buono in italia, zappacosta, peres, perotti come dici tu, zaza, rugani ecc ecc, tutto dipende da quanto ti chiedono, e di solito è troppo e se è poco è perché non si sono accorti che son bravi.
    totalmente d'accordo invece su diamanti: la mezz'ala la sa fare, ha la garra che ci serve e con una preparazione alle spalle può far bene (ovviamente io lo considero una riserva nel centrocampo di partenza mati-X-badelj). il trequartista lo sa fare ma con gli anni può perdere lo spunto e comunque noi non si usa. metterlo esterno è una castrazione, allora si può rimandare in cina.

    mi preparo e vado a mangiare da cecco che non ci son mai capitato. cena pucciniana. lo sapete il decalogo delle cene di puccini? no? cercatelo e fatene tesoro.

    RispondiElimina
  75. seh vabbè, e un pompino non una sega! non t'allargare, qui ci s'accontenta.

    RispondiElimina
  76. infatti JO, quando parlo di mentalità italica intendo anche quello che giustamente sostieni, come quello politico, anche quello del calcio è un governo malato e con a capo incompetenti che non conoscono nemmeno quello che si trovano a gestire... io, intanto, rimetterei un tetto ai giocatori stranieri da impiegare... ne puoi tesserare quanti ne vuoi, ma più di 5 (e sono già buono) alla volta in campo non ne puoi schierare, che siano extracomunitari o comunitari a me non interessa. Vedrai che le corse all'argentino o colombiano o bielorusso sconosciuto diminuirebbero di colpo e si tornerebbe a dare la precedenza ai ragazzi di casa nostra. Oggi per un Baselli chiedono la luna ma, paradossalmente, fanno bene, visto che non c'è altro di azzurro in giro...

    RispondiElimina
  77. io penso che si potrebbero rivalutare i campionati minori, dalla B alla ex serie C, magari cercando di incentivare i grandi club a mandare i propri talenti nelle piccole squadre e, allo stesso tempo, creare un sistema che ricompensi queste ultime in caso di crescita del giovane in questione...

    Abbiamo in casa gli esempi di Baba e Berna che, grazie ai primi passi in serie cadetta, sono tornati alla base non dico "pronti subito", soprattutto il secondo, ma cresciuti e maturati sicuramente sì...

    RispondiElimina
  78. Leggo che anche il buon Pende segnala Santon, uno che avevo segnato sul taccuino per il mercato di gennaio appena trascorso, giovane, discreta esperienza internazionale, possibilità di ulteriore crescita, riscatto a nemmeno 4 pampani...

    RispondiElimina
  79. Grosso affare, a 3 mln poi, ce m avrei buttato anche il doppio. Fa tutte e due le fasce, sia in difesa sia a centrocampo. Bel colpo

    RispondiElimina
  80. ci rimasi male quando lo vidi preso dall'Inter, ci avevo sperato viste le continue voci che lo davano da noi...

    RispondiElimina
  81. Quando a capo ci sono delle teste di cazzo, siccome non ci sono andati con la violenza e l'uso delle armi, penso che chi ce li ha fatti andare abbia bisogno che ci siano delle teste di cazzo. Il problema non è Tavecchio ma chi ce lo tiene e permette che ci stia, un sistema marcio fatto non tanto da incompetenti quanto da flgli di puttana che vogliono fare quello che gli pare e che sguazzano volentieri nella merda. Se pulisci li metti a nudo i lombrichi, per questo pulire è difficile, ai limiti dell'impossibile.

    RispondiElimina
  82. è tutto vero, purtroppo...

    RispondiElimina
  83. Ho fatto di peggio, ho messo le tre punte dietro a Gomez, ma dice bene il tanto bistrattato Sinisa, se riescono a stare corti e ad esplodere in contropiede possono far male a tutti e l'unico dei quattro che poco o nulla fa dietro (ed è bene che non lo faccia) è Pepito. Ho tolto dalle palle tutti i centrocampisti, son rimasti Badelj e Ralf a far legna e a rilanciare. Montella non lo farà mai, Sinisa forse, ma lui è il passato.

    RispondiElimina
  84. Concordo, complessivamente, con Jordanone sul mercato che verrà...
    Tata va bene anche se il rimpianto di aver perso un portiere come Neto che sta dimostrando di essere un futuribile numero 1 di livello europeo mi rode un po il fegato ma tant'è...

    Difesa, dipenderà da come si vorrà giocare, se rimaniamo a tre i titolari sono ottimi, mancano un paio di rincalzi, da vedere se verrà data fiducia ai bimbi di B, Campo ed Hega, io, almeno uno dei due in rosa lo inserirei...

    Sui consigli sono ormani limitato al campionato italiano che è l'unico che seguo per il poco tempo e la voglia ormai scemata di sciropparmi anche i sudamericani e gli europei...


    Per quel poco che ho visto dico di andare su due tra questi: Glik, Maksimovic, Vidmer, Heurtaux, Tonelli, Zappacosta.

    Centrocampo, inutile ripetere il nome di Allan, per me un diecino lo vale anche se penso che il riscatto di Kurtic si avvicina ai 5... con lui e il rientro di Vecino non vedo altri grossi movimenti da fare, diciamo che i due prenderebbero il posto di Aquila e dello stesso Kurtic...


    Attacco, come ho già scritto sono per cambiare poco o nulla, vorrei, finalmente godermi il Gomez di Udine con il Rossi dei primi 6 mesi fiorentini e, nel caso, vado a fare la guerra con tutti, e quando scrivo tutti, intendo proprio tutti... Berna e Rebic a giocare e Baba a rinnovare, Ilicic per far cassa e dentro un attaccante d'esperienza che abbia voglia di sparare gli ultimi colpi qua da noi ma che non si chiami Gilardino...

    RispondiElimina
  85. ZV, ho letto sotto e ti rispondo visto che tra i menzionati ci sono anche io (tanto per cambiare, ahahah). Ammetto di averci capito poco tra quello che credo sia un copiaincolla e il resto che è frutto della tua penna...

    Comunque, e lo ripeto ancora, sono l'unico qui dentro che ha dato voto insufficiente al mercato di gennaio proprio perchè penso che col tesoretto (e per tesoretto io non intendo i 30 milioni ma solo i 10/11 avanzati dalla compravendita complessiva Cuad) si potesse fare qualcosa di più e meglio, vedi il Santon di cui sotto, ad esempio.

    Ho sempre slegato dal mercato l'affaire Salah per i due motivi che ho sempre scritto, sin da subito:

    PRIMO: io Salah non lo conoscevo e non mi son mai permesso di dare un giudizio, come di solito faccio con chi non con conosco.

    SECONDO: ho detto sui rumors, senza nemmeno aspettare l'ufficialità, che la cessione del colombiano era un capolavoro tecnicofinanziario, anche al netto di Salah. Il valore dell'egiziano, a posteriori, alza la valutazione dell'operazione a ECCEZIONALE.

    Poi, dei DV a me è sempre fregato il giusto, io tifo Fiorentina e qui mi fermo, da sempre.

    RispondiElimina
  86. ...mi spiace deluderti ma tu non eri tra i menzionati, anzi, tu eri tra i pochissimi contenti dell'operazione Cuadrado e di conseguenza avevi visto bene insieme a Lele, Mc Guire, Foco, ( Deyna non lo conto perchè basta che non gli pigli un italiano e lui ne parla bene)...il copia/incolla ammetto che faceva cagare ma, se volete, sotto l'Edit CIAO CUAD potete trovare quel che si scriveva ai tempi, me compreso che feci la solita figura marrone....tutto questo per denigrare chi aveva scritto e quel che si era scritto? No, non era mio intento, tutto questo per sottolineare che quel mercato, insieme a tutti i mercati dei due buffoni, fu la solita gara al risparmio sperando di trovare il Jolly che poi, grazie a Dio e a un bel po di culo spannato, è arrivato...tutto e sempre è una gara al prezzo stracciato, allo zoppo sperando torni a camminare, al povero coglione che è stato messo in panca da sei mesi, all'occasione che nessuno si caga...io non ero un estimatore di Cuadrado ma Cuadrado è stato venduto all'ultimo secondo e all'ultimo secondo è arrivato in pratica solo quel Jolly regalato da emeriti somari...di questo c'è pure da ringraziarli? Neto era stato messo fuori rosa (si sta parlando del portiere titolare e neppure in questo caso sono fan di Neto quindi non è un parlare di parte), salvo poi andarlo a pregare di tornare e fare il professionista serio...sono arrivati due cinesi in coma e uno che faceva il centurione a Roma...ma di cosa cazzo stiamo parlando? Sarebbe questo l'impegno e la volontà di dare soddisfazioni a una città? Siamo a questo livello non certo per sforzi economici o strategie, se poi vogliamo godere del fatto che l'inter ha speso e ci è dietro ok, se vogliamo ridere di una Roma arrivata seconda l'anno scorso e tutt'ora seconda ok..dai ridiamo del milan che dopo 40 anni di Coppe adesso schiera mongolivo...ma lasciamo stare dai..adesso arriva l'estate, sbizzaritevi coi nomi...chi arriva? Alan Sorrenti?

    RispondiElimina
  87. ma lo sai che io, su questo, sono dalla tua, e non ho dato 5 a questo mercato a caso... avere fatto una plusvalenza di un diecino e portare rosi (minuscolo) alle sette di sera mi ha fatto girar le palle non poco (dopo i due cinesi, e Diamanti lo salvo anche, ma quell'attro proprio no...)... pensavo e speravo, sbagliando, che la cessione del colombiano fosse pianificata e ci fosse pronto il colpo in canna per rinforzare SUBITO la squadra, viste le tre competizioni su cui si era e siamo ancora in corsa... Esempio, andare a Udine e prendere Allan, magari sacrificando anche qualcosina del nostro parco giovani, però così non è stato. Un po ha tamponato il buon Badelj che mi ha stupito positivamente, il resto ce lo dirà la resa dei conti che inizia subito prima di Pasqua... speriamo bene...

    RispondiElimina
  88. Gano in Piazza de' Nerli26 marzo 2015 21:24

    Trovo un po' preoccupante questo articolo di Pollock. Preoccupante, s'intende, sotto il profilo della fede viola che non dovrebbe mai vacillare. Infatti traspaiono dalle sue sofferte riflessioni tracce inequivocabili e forse ineluttabili di una conversione verso altri lidi: quello che lui desìa pare essere un mondo reale, già attuale. Ma non qui. E'il mondo della Sampdoria e del presidente Ferrero, no?

    RispondiElimina
  89. Belvaromana5726 marzo 2015 21:39

    C'é del vero...oh se c'é del vero. La consuetudine delle nozze coi fichi secchi si perpetua.
    Certo che il vero Alino non può essere quello delle ultime due partite

    RispondiElimina
  90. ZV, relax...



    https://fbcdn-sphotos-h-a.akamaihd.net/hphotos-ak-xfp1/v/t1.0-9/11007732_10206353361742200_7674446296970997133_n.jpg?oh=82857441e07a09b5107afe66d47cc958&oe=55A5DE54&__gda__=1437697585_14fd6d61bc1fe49870c1ef6dccca1dc9

    RispondiElimina
  91. vedo ora che sono stato menzionato da ZV come uno di quelli che criticava l'arrivo di Salah... Veramente mi limitai a commentare "Solah?" ridendo un post di qualcun altro (forse Stefano? Non sono sicuro) che si era messo a guardarlo su Youtube. Del giocatore non scrissi nulla né di positivo né di negativo, perché, semplicemente, non l'avevo mai visto giocare. A malapena avevo idea di chi fosse, figuriamoci sapere se fosse forte o meno...

    RispondiElimina
  92. sul mercato: Darmian è forte ma forse preferirei su Zappacosta, che sicuramente costa meno, è meno affermato, è poco più di un ragazzino ma mi sembra abbia davvero tigna, qualità e anche voglia di fare gol (e noi ai difensori che la buttano dentro siamo abbonati). Soprattutto, mi dà l'idea di essere uno che vedrebbe la Fiorentina come un grosso passo in avanti, e non come un ripiego nei confronti di una carriera strisciata...

    Concordo con LELE e JORDAN su Clasie, al mondiale mi impressionò per maturità e anche recentemente me ne hanno parlato bene in Feyenoord-Roma. Ho un po' il timore che lui si senta proiettato in direzione Premier, ma a occhio non ha il fisico per giocarci, e da noi potrebbe trovare la sua dimensione. Per quello che ho visto, non è il Pek come palleggio, ma in quanto a geometrie e tigna ci starebbe.

    Su Salah-Gomez-Rossi: io ho visto giocare insieme Bati-Edmundo-Lulu, e non mi dite che tornavano sistematicamente. Tutto è possibile, se lo si vuole. Ma in ogni caso, non credo che il problema si ponga: se continuiamo a giocare a livelli alti, nessuno le potrà giocare tutte, in particolare Mario e Giuseppe, quindi...



    Se vogliamo continuare col 3-5-2, io sulle fasce vedrei bene Widmer e Gabriel Silva. Sì, lo so che quelli dell'Udinese costano, però questi sono 2 anni che dominano le fasce ogni volta che li incontriamo, qualcosa vorrà pur dire. Glik non si tocca, mi dispiacerebbe troppo per i fratelli granata, e poi da noi chi manderebbe in panchina? Gonzalo?

    In ogni caso tutte queste sono solo chiacchiere, finché non si saprà se saremo in Europa l'anno prossimo, e in quale Europa. E non è solo questione degli eventuali 30 milioni (che in caso di terzo posto non esistono fino ad agosto, tra l'altro), ma soprattutto dell'appeal, c'è poco da fare. Sarà un caso se due estati fa, quando eravamo arrivati virtualmente terzi e molti erano convinti (prima dell'esplosione della Roma) che toccasse a noi l'anno dopo, arrivarono campioni come Gomez e Joaquin, mentre l'estate scorsa non riuscimmo a convincere neanche Stambouli?
    La volontà del giocatore è tutto. Guardate Santon: a noi faceva gli occhi dolci ma certo non forzava col club per il prezzo, quando Mancini ha chiamato le cose sono state diverse. C'è poco da fare, è così, e sinceramente è anche giusto che sia così, dato che poi sono loro che scendono in campo.
    Facciamo vedere un certo calcio da qui al 7 giugno, poi vedrete quanti vorranno venire a Firenze...

    RispondiElimina
  93. Belvaromana5726 marzo 2015 22:31

    Gonzalo non ama parlare della sua vita privata. Moggi invece sì. Oggi ha fatto sapere a mezzo stampa di essere superdotato.
    Queste sì che so' notizie

    RispondiElimina
  94. E c'è che si spaventa per le giocate del Pek...

    https://www.facebook.com/video.php?v=451808354973738&set=vb.135370713284172&type=2&theater

    RispondiElimina
  95. Belvaromana5726 marzo 2015 22:57

    Proprio vero: la volontà del giocatore è tutto.
    Mettiamo un po' di pepe a fine giornata. Salah si accontenta di restare a Firenze?

    RispondiElimina
  96. Salah ha 22 anni e non ha ancora dimostrato niente a nessuno. Oltretutto non mi sembra un completo deficiente, e ha già provato l'esperienza di finire a fare il panchinaro in uno squadrone rischiando di rovinarsi la carriera. Quindi: sì.

    RispondiElimina
  97. Quando un portiere sa giocare con i piedi ma esagera. Quanti gol a bischero ha preso non c'è però nel film.

    RispondiElimina
  98. Comunque per il prossimo anno io voglio Iturraspe, il resto è accessorio.

    RispondiElimina
  99. ovviamente concordo... Gora Euskadi!

    RispondiElimina
  100. pollockone, se tu non l'avessi già buttato giù, ti do uno spunto niente male per l'editoriale di domani. ovviamente sotto compendio, ad esempio, ci sono un paio delle peripatetiche che posti ogni tanto..

    Club la boheme, di giacomo puccini:

    Art 1 I soci del Club "La Bohème", fedeli interpreti dello spirito onde il club è stato fondato, giurano di bere e mangiar meglio.
    Art. 2 Ammusoniti, pedanti, stomachi deboli, poveri di spirito, schizzinosi e altri disgraziati del genere non sono ammessi o vengono cacciati a furore di soci.
    Art. 3 Il presidente funge da conciliatore, ma s'incarica d'ostacolare il cassiere nella riscossione delle quote sociali.
    Art. 4 Il cassiere ha la facoltà di fuggire con la cassa.
    Art. 5 L'illuminazione del locale è fatta con lampada a petrolio. Mancando il combustibile, servono i "moccoli" dei soci.
    Art. 6 Sono severamente proibiti tutti i giochi leciti.
    Art. 7 È vietato il silenzio.
    Art. 8 La saggezza non è ammessa neppure in via eccezionale.

    RispondiElimina