.

.

lunedì 14 maggio 2012

Lavori in corso


Il campionato rasoterra della Fiorentina si chiude alla stessa altitudine della bella parata a terra di Neto, come terra terra si dimostrano ancora certe contestazioni scalcinate, mentre le sensazioni soffiano via insieme al vento e alla pioggia, folate di malinconia per la solita partita, in uno stadio sottovuoto spinto dal desiderio che fosse finita il prima possibile, e raffiche di tristezza per avamposti di tifoseria sgangherata che fa i conti con un ricambio generazionale frustrato dai luccichii dell’era Prandelli. Questa potrebbe essere la settimana della nicotina, e comunque, speriamo non quella dei ritorni di ex di vent'anni fa che fanno tanto tristezza, giriamoci intorno a questo rischio e scappiamo via veloci, e se è vero che il fumo uccide e vogliamo evitare qualsiasi rischio, facciamo un rapido slalom intorno a Ranieri girando intorno ai Pioli della mia seconda scelta. Lo Monaco, Macia, Guerini e Zeman potrebbero essere loro i writer scelti ad esprimere creatività sul tessuto urbano della Fiorentina, sfigurato da due anni di vandalismo, connotandolo, invece, con una firma di stile proprio che si distingua dalle altre, che profumi di sfida, di rottura, e perché no, fino a cercare di vincere qualcosa come una Tim Cup, per non vedere più Andrea Della Valle reagire piccato alle offese degli esodati dal tifo, ma festeggiare magari con gli stessi occhiali bianchi di Lapo. Sennò venga chi deve venire, ma che si ricominci a correre in campo e dietro a qualche sogno, che si ricominci a riempire lo stadio e ad essere uniti, a innamorarsi di qualche giocatore invece che correre dietro alle voci del gossip, via i giocatori indegni ma anche i Fabrizio Corona dell'informazione fiorentina, perché la corona la vorremmo mettere solo al mercato della società, se si sarà dimostrata capace di ridisegnare i ruoli scoperti riportando stimoli, entusiasmo e obiettivi chiari, che non rimangano strozzati alle sole intenzioni. A me piacerebbe una squadra di mezza montagna, giovani e non, aria fresca e appetito, gente motivata, martelli e mirtilli, mentre le more ce le metteremo noi, abbiamo voglia di rivedere lo spirito giusto, in modo da prendere le gioie e metterle sotto spirito per gustarle davanti al caminetto alimentato nuovamente con la passione per una Fiorentina orgogliosa e non appassita. Ripartiamo dai ragazzi della difesa, da JoJo, da Cerci, da Boruc che terrei se vuole rimanere, De Silvestri e poco altro, c'è tanto lavoro da fare come speriamo anche per le ruspe dentro alla Mercafir, sarebbe un'altra scarica di adrenalina per scuotere un ambiente tramortito da due stagioni al veleno, e chissà se proprio dal veleno del fumo Boemo ripartirà il cantiere delle grandi opere di casa Fiorentina, che si presenterà faccia a faccia con un campionato probabilmente sfigurato dal calcio scommesse, e chissà se la nostra alla fine sarà una scommessa vinta, che sia comunque coraggiosa come Firenze si merita, e ama, perché se sarà così la città saprà rispondere con affetto. Lasciamoci alle spalle questa stagione iniziata di mattina presto con le contestazioni a Cortina e finita per far tardi con quelle becere ad Andrea Della Valle, come se l’invito in curva al giustiziere della notte fonda Viola, non fosse bastato, e sperando che non ne arrivi un altro come lui di Charles Brodonson a sputtanarci per mezzo mondo, che anche la curva trovi la sua pace sociale, basta con le figure di Merkel, perché ci siamo stufati di perdere consensi ovunque, in campo e fuori, nell’area Euro e in quella Mercafir. Monti parla di forti tensioni sociali, anche se non lo fa riferendosi alla situazione in casa Viola, è comunque vero che la nostra tensione, ha prodotto troppe poche gioie e tante, troppe delusioni, e allora speriamo in una maggiore Equitalia di emozioni nel prossimo campionato, in modo da evitare che ci buttino altre bombe molotov sulla passione.

47 commenti:

  1. Però ai microfoni di Mediaset Premium Oriali ha detto: «Mi sono incontrato più di una volta con la Fiorentina ma sarà Della Valle ad annunciare i nuovi acquisti. Al momento non sono il DS viola e non posso dire nulla sul tecnico». Inquietante, molto inquietante! Via, almeno che l'allenatore sia bono! Ma Oriali, che già scazzava con budget di spesa da 200 milioni a stagione, prima del guidorossiomiabelamadunina, cosa potrà fare con poco più di 30 dopo aver venduto Jojo e fatte le altre operazioni in uscita (se sa farle) da me descritte nel pezzo pollockiano precedente?

    RispondiElimina
  2. Furibondo per il fallimento dell'operazione-Cuadrado e perché il multinickismo non attacca più, lo Psicopatico Gobbo ha fatto il suo ritorno «ufficiale» sul sitone, per gridare il suo nulla, tra pareti di gommapiuma perché non si scassi il cranio, con la rincorsa, peggio di come è ridotto. Però, Jordan, visto che da anni, sulla scia del complessatissimo Ciccimmondo, ci accusa di merendare insieme, la vogliamo fare 'sta cosetta (non ne' boschi, però: ahahahahahahahah!), condiglione e canestrelli annaffiati con Pigato, il tutto offerto dal simpatico, prodigo Chiari?

    RispondiElimina
  3. Chiarificatore14 maggio 2012 10:26

    Le stai provando tutte eh Colonnello? E’ l’ora dell’austerità e di rimboccarsi le maniche, altro che bagordi a spese degli altri!

    RispondiElimina
  4. L'esclusione di Cassani dai 32 mi pare giusta anche nella giustificazione prandelliana: «la Fiorentina non l'ha aiutato». In effetti, la decisione folle di schierarlo laterale di centrocampo l'ha ammazzato. Interessanti anche le dichiarazioni su Montolivo, cui si chiede di «mostrare personalità»: fossi nelle Pie Donne tanto tranquillo non sarei, per la lista finale dei 23... Dopo la mazzata su Segnamai non resterebbe loro, a quel punto, che accogliere l'invito di Amleto a Ofelia e andare to a nunnery. Verratti purtroppo consegnato alla Juve da queste convocazioni: erede ideale di Pirlo, che farà rifiatare tra gli impegni Champions (ma no, disse una, la Juve per il ruolo aveva scelto Montolivo: ahahahahahah! E Tiziano Crudeli: «una riserva di qualità», ahahahahahah!)

    RispondiElimina
  5. Antognoniforever, sanremo14 maggio 2012 13:23

    Salve a tutti... bellissimo blog, pollock.
    Vorrei far notare che, dopo aver dato l'arrivo di Ranieri come cosa ormai certa, adesso il sitone cominci a dire che forse non arriverà, con il colpo di genio dell'addossarne la responsabilità alle contestazioni e agli insulti di ieri allo stadio. Come a dire: il mio scoop era valido, sono i DV che poi hanno cambiato idea.

    RispondiElimina
  6. Intanto un salutone alla new entry (Pollock, un altro coperto, please! E bada di non mettere il pollicione nel piatto, quando porti in tavola i tagliolini di seppioline al nero!), al cui nick da sempre mi associo. Sì, l'avevo notato: il peggio è la messa in guardia contro i pericoli che verrebbero dal mostrarsi proni agli umori della folla. Quando fu esonerato Miha per assumere Newton quest'aspetto non fu valutato, invece...

    RispondiElimina
  7. Pollock, altra pubblicità gratuita sul sitone, altro pentolone da mettere sul fuoco, verosimilmente, per altri ospiti che il Cretino sul Pezzo e da un Pezzo ci va inviando!

    RispondiElimina
  8. Chiarificatore14 maggio 2012 14:18

    C’è di peggio Antognoniforever (a proposito, benvenuto anche da parte mia a te a ed al tuo splendido nick!!!), c’è di peggio! Pensa a  Lijajc, un giovanissimo talento,  nazionale serbo, maltrattato ripetutamente sul piano tecnico dagli ultimi due allenatori della Fiorentina, preso vigliaccamente a pugni dal secondo di essi, e poi ,sempre dallo stesso, calunniato,  e poi messo fuori da tutto persino dagli allenamenti,  e costretto ad allenarsi al suo paese in Serbia, il tutto solo perché si è permesso, non primo nella storia, di contestare apertamente una sua pazzesca sostituzione al 30° del primo tempo in una partita dove molti altri stavano facendo molto peggio di lui ( andarsela a riguardare per favore prima di obiettare !). Nello stesso tempo ieri ho visto un certo Balotelli, colpevole di comportamenti teatrali ben peggiori nei confronti dell’allenatore, per dire di altri, trattato e recuperato, poi, come un giovane va trattato e recuperato, sia dal punto di vista tecnico che disciplinare,  e,  ciliegina sul dolce,  persino convocato in nazionale da quel grandissimo moralista che risponde la nome di Prandelli.  In compenso Lijajc, per un applauso accompagnato da apprezzamenti ironici ( come si vede inequivocabilmente dal video che ha fatto il giro del mondo) più che comprensibili, a Firenze è diventato il nemico pubblico numero uno e il suo vigliacco picchiatore Rossi l’eroe della curva Fiesole.

    RispondiElimina
  9.  Il corrispondente dall'Africa
    Ciao Pollock
    all'ordine
    del giorno,non sono chi si acquista,chi parte.(ieri mi son visto ancora
    Montpellier per non sbagliarmi su Giroud,che sarebbe centravanti
    perfetto)
    Oggi comincia ufficialmente un periodo difficilissimo per
    la proprieta'come gia'avevo enunciato la settimana scorsa.Ci sono
    decisioni ineluttabili che sono estremamente delicate e a bollore.
    1)scelta del coach
    2)del DS
    3)Mercafir
    Il
    clima come era elementare capire,e'infuocato,e viene da appena un
    assegnino da 30 milioni appena staccato a cui fanno seguito offese
    pubbliche allo stadio...Sai che voglia ha DV di investire!
    I
    DV sono l'eccellenza nei loro campi,molto meno nelle scelte in campo
    calcistico,quindi non e'impossibile,speriamo di no,facciano ancora
    cappellate.
    Devono stare in equilibrio su un fil di ferro,scegliere
    correttamente gente capace,ma non in antitesi con la piazza senno'sara'
    guerriglia sempre.
    Ci
    si puo'sbizzarrire quanto si vuole sui nomi,ma e' il clima che
    e'ingestibile.Da come sono messe ora le cose,azzeccare la scelta
    giusta,e'drammaticamente difficile.Tutti nessuno escluso si vorrebbe
    Baldini e magari Spalletti,ma non verranno.(Il mio preferito n.1Guidolin
    anche ieri ha fatto vedere la sua caratura)Se prendono Oriali,non
    sara'tanto per le capacita'finora poco espresse,ma per portare un
    nome,una persona onesta che conosce il calcio,ad un team che attualmente
    e'composto da un'accozzaglia di un si sa che.
    Zeman e'ok,in primis
    perche' a differenza di altri,e'raggiungibile,in secundis per lo spirito
    che sa infondere,e,last but not least,non richiede per forza grandi
    nomi.Il problema,ora,e' che i DV portandolo,possono scambiarlo come un
    segno di debolezza verso la piazza,ovvero 100 testedicazzo che non
    hanno uncazzo da fare se non dire io sto con Delio uomovero,offendere i
    DV e che usurpano la Fiesole(be' i mi tempi quando c'andavo,che
    aria...!)
    Boh,io la vedo di morto magra...e sinceramente,fossi in loro,cercherei seriamente un acquirente,anche a rimetterci.
     
    Buona settimana!
     
    Lele

    RispondiElimina
  10. Chiarificatore14 maggio 2012 14:21

    "Per dire di altri" sta per " per NON dire di altri".

    RispondiElimina
  11. Antognoniforever, sanremo14 maggio 2012 14:39

    Mah, Chiari, Ti dirò che su Ljajic non mi trovi d'accordo.
    Non tanto per il fattaccio di Fiorentina - Novara, in cui la reazione di Rossi è stata evidentemente spropositata (pensio sia stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso, bisogna ragionare sul fatto che un tipo tranquillo come lui abbia dato di matto in quel modo: dev'essere veramente un bell'ambientino, quello dello spogliatorio viola...) ma per quanto ha fatto in due anni e mezzo. Ha buona tecnica, il fatto che sia discontinuo può anche starci visto il ruolo e le caratteristiche, ma non è maturato per niente, non ha mai seguito le indicazioni degli allenatori, non ha mai mostrato un minimo di grinta e personalità. Se viene considerato moscio Montolivo (e spesso lo è stato), Ljajic come lo si deve considerare? E' giovane, ma ha 21 anni e non 16, alla sua età (senza andare a prendere Baggio o JoJo) anche un Massimo Orlando aveva già dimostrato di più e, questo è peggio, non ha mai dato l'idea di poter crescere. Magari a 26 anni sarà forte, ma possiamo permetterci di aspettarlo così tanto tempo?
    Spero vada in Inghilterra, Spagna, Russia, dove vuole... ma rientra fra quelli che per vari motivi mi hanno deluso e che non voglio più vedere in viola, tipo Montolivo, Vargas, Kharja...

    RispondiElimina
  12. Un ben arrivato ad Antognoniforever, per lui un lampredotto con salsa verde, un benvenuto anche al 20° iscritto, tal abjurock che in quanto tale, gli ci aggiungerei anche un po' di olio piccante. Naturalmente un grazie a quella benemerito di un delfino che mi foraggia la campagna pubblicitaria, e a lui inzuppo anche il pane nel brodo.

    RispondiElimina
  13. Chiarificatore14 maggio 2012 14:59

    Antognoniforever quello che ha
    fatto Rossi non è mai giustificabile, in assoluto, in alcuna circostanza, in alcun “ambientino”. Tanto più che, da come ha cercato di giustificarsi poi a
    freddo,  ha peggiorato ulteriormente la
    situazione sua,  e  fomentando gli animi di quelli come lui a
    Firenze , ed ha dimostrato di non essersi reso minimamente conto della imperdonabile bestialità che ha compiuto. Su Lijajc la mia  opinione è che non è mai, e sottolineo mai,
    stato utilizzato nel modo giusto da centrocampista,  ma solo in emergenza e per tamponare altre situazioni,
    salvo  poi farne il primo colpevole
    quando le cose non andavano. Ha fatto vedere in minima parte, ma certamente intravedere,
     grandi doti tecniche ed anche
    agonistiche. Mi sembra assurdo metterlo sullo stesso piano dei marpioni che dici
    tu che a Firenze per un motivo o per l’altro certamente hanno fatto
    il loro tempo. 

    RispondiElimina
  14. Grazie del benvenuto Pollock, il 20°iscritto a cui hai fatto riferimento sono io. Un saluto a te e agli altri tuoi lettori, sia quelli che trovo ancora su fi.it sia quelli che non commentano più.

    RispondiElimina
  15. Grandissimo Vitalogy! Un acquisto di spessore tecnico notevolissimo! Un utente di garbo, ironico, acutissimo nelle analisi, gran conoscitore del calcio universo! Pollock, il DS Delfino ha chiuso la trattativa all'Hilton ma non ti ha detto il prezzo, ora devi ripianare di tasca tua con 25 milioni almeno, cash, e se credi che l'azionista di minoranza Chiari  soccorra col suo vuol dire che Biancaneve e Cenerentola non stanno solo nelle fiabe, ahahahahahah!

    RispondiElimina
  16. Chiarificatore14 maggio 2012 15:16

    Benvenuto Vitalogy. Oggi il blog
    ha fatto due grandi acquisti, due titolari, del livello di Verratti e Cigarini.
    Evviva! Poeta,  stappa una bottiglia di
    quello più buono e mettila sul mio conto.

    RispondiElimina
  17. Antognoniforever, Sanremo14 maggio 2012 15:35

    Chiarificatore,
    che Delio Rossi abbia avuto una reazione (quasi) mai vista su un campo di calcio è vero. Tuttavia, sarà perché è un allenatore che mi è sempre piaciuto sia come tecnico sia come persona, sarà perché adesso mi fa pena vedere un uomo di 50 anni che si è rovinato una carriera ventennale per  un blocco dell’arteria di 5 minuti, noto che tendo a essere abbastanza comprensivo e indulgente con lui. Posto che il licenziamento immediato, come ha giustamente fatto ADV, era l’unica possibilità e che è fortemente consigliabile che non alleni più a Firenze, cionondimeno mi dispiace per lui (e per noi, che pensavamo di avere già l’allenatore per il prossimo anno e adesso dobbiamo cercarne un altro).
    Su Ljajic: non mi convince molto il fatto che ben 3 allenatori, dei quali 2 sicuramente bravi (a parte i blocchi di arteria…) e 1 che adesso non è possibile giudicare perché ha  allenato troppo poco ma comunque è suo connazionale, l’abbiano sostanzialmente bocciato: forse  hai ragione Tu e non avranno saputo metterlo in campo nel ruolo giusto, ma in campo mi ha sempre dato una sensazione di impalpabilità e mi sembra abbia poca visione di gioco. Detto questo, mi stanno sulle p…e quelli che lo insultano con cori razzisti, ma preferisco che d’ora in poi non indossi più la maglia Viola col Giglio.
    Come ho detto una volta sul sitone, il grande Branduardi, citando il suo maestro, dice sempre che “il talento senza carattere non serve a nulla”. Mi sembra un detto che si adatta a più di un calciatore, fra i quali metto Ljajic e Montolivo.
    Passando al discorso DS e allenatore, il fatto che ADV abbia preso ancora 10 giorni per comunicare le sue scelte può significare due cose (considerando che sa di dover sostituire Corvino almeno dal 1° febbraio, cioè dal giorno del mancato arrivo del centravanti Ajacide per il “calcio burocrato”):
    1) non sa che pesci pigliare, nel qual caso si spera in un atterraggio di DDV fra gli umani a Firenze;
    2) ha già scelto, DS e forse allenatore, ma si tratta di persone ancora legate ad altri club (magari ancora in corsa per Coppa Italia o Serie B).
    Altrimenti Oriali e Ranieri o Delneri  potevano essere annunciati anche una settimana fa.

    RispondiElimina
  18. Oddio! Chiari offre da bere! Offre da bere! Vi prego, i betabloccanti alla svelta, sto male! Il respiro... mi manca il respiro... mi sto raggelando... la vista si appanna... a mia moglie direte... no, meglio che... lo apprenda da sola... un giorno... Ahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  19. Lampredotto anche per Vitalogy allora, si, bisogna stappare perché il delfino sta facendo proprio un bel lavoro, la sua parcella Chiari l'ho già messa sul tuo conto insieme alla bottiglia di Sassicaia

    RispondiElimina
  20. Per i nuovi arrivati vorrei proporre, con la benedizione del padrone di casa, un vino sorprendente scoperto ieri. Turriga dei nuraghi sardi della cantina Argiolas......e giù a indagare! eh eh eh eh eh eh Veramente buonissimo anche se la stagione inizia a sconsigliarlo, di pari livello degli ottimi vermentini sempre della stessa cantina che con il caldo vanno a braccetto. 

    RispondiElimina
  21. Antognoniforever, Sanremo14 maggio 2012 15:54

    Ah, grazie per averci definiti "grandi acquisti", ma io non sono Verratti eh, quello è gobbo, stando a quanto dice il suo procuratore...  :)

    RispondiElimina
  22. Colonel, avevo letto che invitavi le baccanti ad "andare to a nursery", ahahah

    RispondiElimina
  23. TOCCA L'ALBICOCCA14 maggio 2012 16:54

    Un saluto a Antognoni e Vitalogy,prima di tutto.
    Poi un appunto per Lele.
    Non creiamo un caso dove non c'è,qualcuno ha urlato è vero,tra l'altro spesso contraddicendosi,perchè o uno se ne deve andare oppure deve spendere,tutte e due insieme la vedo dura,ma lo ha fatto in una giornata dove era quasi inevitabile che succedesse.
    Poi non tutte le disgrazie vengono per nuocere,la prima scaletta,che prevedeva Mencucci,
    Cognini,Teotino e il non gradimento per Ranieri era sottoscritta un po' da tutti i pochi presenti ma il rischio era che passasse sotto silenzio,invece così il messaggio è arrivato a destinazione.
    Se questo servirà a riflettere,almeno su Ranieri e magari un paio dei primi tre,sarebbe buona cosa,altrimenti pace ma credimi,sarebbe un bene per tutti che lo stadio si riempisse di nuovo.
    Insomma,in mezzo al grido di guerra c'erano anche le soluzioni per riappacificarsi,sarebbe
    un'occasione da sfruttare per mettersi tutti nella gareggiata giusta e,cosa che più conta,
    di nuovo tutti insieme.
    Certo non appassionatamente,perchè questo a Firenze è impossibile,però qualcosa che
    vagamente gli assomigli si può ancora fare.
    Ovvio che se la scelta non ricadesse su Ranieri e per un miracolo divino si riuscisse a fare lo stadio,come dice Antognoniforever,il merito sarebbe del Cecca e dei suoi articoli...

    RispondiElimina
  24. Benvenuti a Vitalogy (io ricordo qualche nostro scambio di battute sui Pearl Jam, sbaglio?) e ad Anognoniforever.

    RispondiElimina
  25. Leo, il turriga è notevole...Il vermentino però è una [buona] bevanda, il vino è rosso, eheh

    RispondiElimina
  26. Dalla TS non ho sentito accenni all'andarsene o allo spendere ma solo un "Della Valle pezzo di m...."  al che Andrea è scattato come una molla ed è sparito. Io mi domando che senso ha, in un momento in cui c'è da spendere, offendere chi lo deve fare. Caro Tocca dire che sono idioti è fargli un complimento. Con questo anche ADV potrebbe essere più tollerante, ma...e se gli garbasse prendere lo spunto per risparmiare qualcosa? ancora più stronzi, bel risultato!

    RispondiElimina
  27. L'individuo innominabile da tempo non lo leggo per non cadere nella tentazione di rispondergli, quindi non so che ha scritto e credo di aver perso poco. Le merende facciamole pure, ma se aspetti il Pigato del Chiari si va ad acqua di fonte. Non lontano da me ci sono le sorgenti Panna. Comunque a pane, formaggi e salumi nonchè tortelli mugellani di prima qualità ci posso arrivare anche da solo e anche i'vino un mi manca, e un son miha genovese io!

    RispondiElimina
  28. Saluti a Vitalogy e Antognoniforever, piano piano e si fa la nazionale qui e di là ne rimane uno solo, anche se con cento nick.

    RispondiElimina
  29. TOCCA L'ALBICOCCA14 maggio 2012 19:07

    Se vogliamo essere precisi ci sono stati i seguenti cori:spendere per vincere,della valle vattene e della valle pezzo di m..
    Io però ho scritto un'altra cosa ma evidentemente non sono stato chiaro.
    Se un gruppo fa un coro all'interno della propria curva,senza costringere nessuno a seguirlo e,faccio un esempio di cose accadute in passato,senza entrare in un altro settore dello stadio coinvolgendo chi non voleva essere coinvolto,mi pare che non faccia nulla di che,visto che poi chi ha dissentito lo ha fatto senza problemi ed è questa la peggiore sconfitta,se così si può dire,per chi il coro lo ha intonato.
    Detto questo il mio discorso era completamente diverso,prendevo spunto da una cosa che non ho condiviso per trovarci qualcosa di positivo e credo che alla fine qualcosa di positivo potrebbe nascere anche da un presupposto sbagliato.
    Il discorso che ho sentito da più parti che più che i presenti ieri dovrebbero far riflettere
    gli assenti non è una cosa campata in aria,c'è della verità e chi vuole bene alla Fiorentina
    non può far finta di niente.
    Tu stesso,Jordan,hai più volte sottolineato quanto abbia contato il fattore ambientale avverso in queste ultime due annate.
    Io sono d'accordo con te ma darsi ragione a vicenda non cambia la situazione,mentre
    cercare una via d'uscita e ritrovare una minima comunione d'intenti sarebbe decisamente
    più importante che distribuire patenti d'imbecillità scordandosi che a ventanni non si ragiona come a quaranta e che comunque lo stadio non è un teatro.
    Quindi se due offese possono servire ad alimentare uno scatto d'orgoglio in ADV e visto
    che,contrariamente a quanto avevo sperato,siamo arrivati all'ultima partita con la prospettiva concreta di ritrovarsi Mencucci e Cognigni anche il prossimo anno,a questo
    punto speriamo che questa eventualità salti e che Andrea si stufi,prima che dei fiorentini,
    di questi personaggi per colpa dei quali si becca gli insulti lui.
    Poi ci sta anche,come dici tu,che possa prendere la palla al balzo per risparmiare qualcosa ma sarebbe più un continuare sulla strada intrapresa che una ritorsione alle
    offese,quindi cambierebbe poco.
    Perchè quello che dici tu sarebbe molto più giusto e totalmente sottoscrivibile se fossimo
    in un clima paradisiaco con duecento kamikaze che vogliono solo rovinare la festa.
    La realtà,purtroppo è un'altra,quindi una spinta al cambiamento ci sta e potrebbe produrre,
    almeno io la spero,qualcosa di buono.
    Se invece fosse presa a pretesto per disimpegnarsi definitivamente significherebbe che stavano già scorrendo i titoli di coda e non si aspettava altro per alzarsi e andare via.
    Ma io confido più nello scatto d'orgoglio e spero che ADV la prenda sul personale e voglia dimostrare sia a quei duecento o mille che siano,sia a tutti quelli che non vengono più allo stadio che loro avevano torto e lui ragione.
    Tutto questo a vantaggio della Fiorentina,come sempre quando scrivo o commento qualcosa.

    RispondiElimina
  30. Antognoniforever, Sanremo14 maggio 2012 19:10

    Sugli insulti ad ADV sono d'accordo con Jordan: va bene la contestazione, vanno bene gli inviti a spendere (rectius, a spendere bene), vanno bene i cori scherzosi "portaci in Europa", sarebbero andati bene  anche cori o striscioni del tipo "società ridicola", ma gli insulti personali "ADV pezzo di m..." si dovevano evitare. Tra l'altro adesso si parla solo di questi insulti mettendo tutto nel calderone "contestazione" e non si parla della contestazione - sacrosanta - a certi dirigenti. I cori contro i DV mi sembrano inutili, perché tanto i proprietari sono loro e cnon penso che vendano, invece cori contro certi dirigenti possono essere più utili, vedi mai che non se ne vadano (o almeno che il loro ruolo sia ridimensionato, o almeno che stiano zitti).
    A proposito, uno dei pochi dirigenti ancora apprezzati, Gino Salica, è ancora consigliere di amministrazione, perché non fare lui Presidente al posto di Cognigni, ormai inviso a tutti i tifosi?

    RispondiElimina
  31. Deyna il vermentino non ha 14,5°, sottile differenza ?! Il Turriga è davvero notevole, non lo conoscevo però. 

    RispondiElimina
  32. Max dare del pezzo di m.... a qualcuno non scaturisce un moto d'orgoglio ma un forte giramento di coglioni. Il fatto che abbia dovuto mettere 32mln a babbo morto, quello si, dovrebbe fargli venire voglia d'impilare tutti i suoi collaboratori e mandarli a spagliare o cogliere margherite. L'offesa a chi ci rimette soldi non è una bella mossa, la beffa dopo il danno, credo sia troppo. Che siano legittimi tutti gli altri cori mi trova concorde. 

    RispondiElimina
  33. Nota montolivetta, in una delle sue più riuscite tra[n]sformazioni,  accoglie Capitan Passata© nel ritiro della nazionale.

    RispondiElimina
  34. Sai, Deyna, gli sta dicendo: «E' l'uomo per me, fatto apposta per me, è forte con me e da uomo sa dir parole d'amor».

    RispondiElimina
  35. Io credo, Tocca, che se dobbiamo sperare in uno scatto di orgoglio da parte di ADV perché una parte della curva gli ha gridato "pezzo di merda" stiamo freschi. Sinceramente, come dice Jordan, con tutto il ben di Dio che c'era da insultare (perché ce n'eran tanti da insultare, veramente) l'unico che non era da tirare in ballo con un'offesa del genere era proprio il patron visto che a breve dovrà tirar fuori (si spera) bei soldoni. Un amico oggi mi ha fatto notare una cosa: la Juve è forte ma ha vinto per una serie di fortunati eventi non facilmente ripetibili (stadio nuovo, mancanza di infortuni, assenza dalle coppe, ecc...), il Milan si troverà nella necessità di sostituire diversi titolari e non ha molti soldi da spendere, l'Inter anche più del Milan, il Napoli venderà almeno 2 dei 3 tenori, l'Udinese avrà Di Natale con un anno in più.......insomma se Atene piange Sparta non ride. In questa situazione generale se DDV con un moto d'orgoglio decidesse di farsi sentire potrebbe scappar fuori anche qualcosa di più di un semplice piazzamento europa league ed insultare il fratello (e la sua famiglia in generale) non la ritengo una cosa furba.

    RispondiElimina
  36. Chiarificatore14 maggio 2012 20:37

    Gli insulti ai Della Valle sono farneticanti, così come, secondo me, l’esaltazione di Delio Rossi.  Alla TV s’è sentito,  ed hanno anche  detto, che gran  parte dei tifosi  ha contestato i contestatori anti DV. Se questo  è vero, la proprietà deve prenderne atto in senso positivo. Il fatto che in una situazione come questa ci sia una minoranza, per quanto rumorosa , di farneticanti del tanto peggio tanto meglio, va giudicato nella sua consistenza, tanto più se si è trattato di una contestazione non violenta, solo verbale, per quanto stigmatizzabile,stupida ed autolesionista. Io neppure accetto la teoria che  chi non va più allo stadio è contro i DV, non ci va perché la squadra va male ed è stata, nel corso di due anni e mezzo e salvo rare eccezioni, indisponente,e per  tanti altri motivi di carattere generale che tengono gli spettatori lontano dagli stadi ( loro fatiscenza, diretta TV o Internet, crisi economica, misure disciplinari, etc., etc.). Quanto invece ai cori contro il nuovo allenatore, in qualche modo preannunciato,cori secondo me condivisi dalla stragrande maggioranza dei tifosi viola, li ho condivisi anche io alla stragrande, e spero che siano serviti. Il DS e l’allenatore non li devono scegliere i tifosi, sta però alla proprietà, tanto più in un momento così delicato come questo, saper scegliere un DS ed un allenatore che siano validi tecnicamente e strategicamente ma che  infondano anche  fiducia ed entusiasmo tra tifosi. L' accoppiata anticipata dalla stampa, secondo me non ha  alcuna di queste caratteristiche.

    RispondiElimina
  37. Capisco i tifosi della Fiesole sentire l'intervista di Adv prima della partita che dichiara di aver bisogno di altri 15gg prima di dare i nuovi nomi di Ds e allenatore. Ma come? Non dovevano essere svelati a salvezza raggiunta dopo la nefasta partita con il Novara? Poi non accetto le infamate a chi continua a sganciare, concordo con Jordan, altri potevano essere messi nel mirino. Ma la pazienza sta ai minimi termini, la rinascita se nasce con tutti questi tentennamenti è meno solida e più incerta e in balia di coincidenze. Anche Oriali, con questo tira e molla. Mi sembrava un nome comunque valido, ma se deciso a ripartire da una esperienza nuova, se carico dopo il modo con cui è stato scaricato da Moratti. Ma ora mi sembra che non ci siamo, troppi se e troppi ma. Ranieri mi sembra un buon nome per esperienza, ma se deve partire come fece il serbo lo scorso anno, con i fucili puntati, allora meglio un nome nuovo, anche se non Zeman. Giocatori: se non pretendesse la luna e se fosse a posto con la vista un Gattuso a darci grinta in mezzo come lo vedreste? Certo non risolverebbe il problema dei piedi, ma con qualche giovane sarebbe una bella iniezione di esperienza e di "maroni". Comunque rimaniamo concentrati sui dirigenti tecnici, per me ci vuole prima il Ds e poi l'allenatore, in questo mercato occorre una unità di intenti, cosa che negli ultimi anni è mancata con le contraddizioni che tutti abbiamo constatato. Ciao!
    P.s. Saluto anche io i nuovi arrivi... Oramai sono sprofondato a metà panchina con questi nomi altisonanti.... Che stia facendo la fine della carriera di Montolivo da questo giugno in poi?

    RispondiElimina
  38. Grazie per l'accoglienza ragazzi (Deep, sì, negli anni passati abbiamo spesso scambiato idee anche in tema di musica)!!! Le offese ad ADV le ho trovate anch'io fuori luogo e riprovevoli, però penso anche che le persone famose come lui dovrebbero avere le spalle abbastanza larghe per passarci sopra, tenuto conto del fatto che il 100% dei consensi mi pare non lo raccolga nessuno in nessun campo (sportivo, politico, artistico, letterario, una fiha, ecc.). Ma se la sua permalosità non è una novità, ciò che invece mi ha stupito è stata l'ingenuità con la quale ha fatto il gioco di quella minoranza rumorosa, perchè se lui avesse continuato a seguire la partita facendo finta di nulla, anzichè dar nell'occhio con la sua reazione stizzita, secondo me non ci sarebbe stato tutto quel risalto mediatico a far da megafono ai contestatori.                                                        

    RispondiElimina
  39. Intanto sembra che anche Oriali, dopo Sartori, ci abbia dato il 2 di picche. A prescindere dal nome che poteva piacere o meno, questo rifiuto dovrebbe farci riflettere su quanto la piazza di Firenze sia diventata poco gradita, poco ambita. Io non credo, come invece hanno già detto in molti, che sia per la mancanza di un progetto valido, secondo me la gente non viene a Firenze perché sa che non si può lavorare in pace, perché sa che al primo errore si è messi subito alla gogna e se non si può sbagliare (perché non c'è pazienza) non si può crescere. Un ds come può scegliere Firenze dopo quello cui abbiamo assistito domenica? Un allenatore non può essere contestato preventivamente in modo così aperto e a Firenze queste cose succedono troppo spesso, ricordo i fischi a Cerci prima di un suo ingresso in campo. I tifosi hanno tutto il diritto di fischiare e contestare se le cose vanno male e quando vedono che la dirigenza sbaglia, ma chi fischia e contesta i tifosi quando a sbagliare sono loro?

    RispondiElimina
  40. Chiarificatore15 maggio 2012 09:05

    Deep, mi sembra che tu stia mescolando situazioni diverse e casi diversi. Cerci fu fischiato quando stava entrando in campo con la maglia viola addosso per giocare per la Fiorentina, Sinisa e la sua Fiorentina furono fischiati tutti con la maglia viola addosso e  preventivamente a Cortina, solo perché Sinisa, (pur venendo da un ottimo campionato a Catania, come Montella che per lo stesso motivo probabilmente andrà a Roma, infatti lo strappammo alla Sampdoria di Cassano che doveva fare la Champions League) aveva il difetto di venire dopo Prandelli , infatti i fischiatori subito dopo andarono da Cortina e Coverciano ad omaggiare il loro santo che però la maglia viola addosso non ce l’aveva più, suscitando la giusta ira della  Fiorentina anche verso Prandelli che li aveva ricevuti. Ranieri invece non ha la maglia viola addosso, non è un tesserato della Fiorentina,   ed i tifosi non lo vogliono semplicemente perché lo giudicano un trombone-trombato( e se ne vuoi conferma vatti a leggere la dichiarazione che ha rilasciato, riportata oggi dal sitone, dove riesce in due righe a fare due gaffe da pallone gonfiato sborone quale è lui)inadeguato,  e hanno tutto il diritto di fischiarlo prima che venga e  fino a che non è un nostro tesserato, se invece lo dovesse malauguratamente diventare, avrebbero  il dovere di sostenerlo e incitarlo.  Non c’è nulla di preventivo contro Ranieri, c’è la conoscenza profonda di un personaggio che non si considera adeguato e solo di facciata, al punto tale che sono certo che allenatori anche meno risonanti e meno costosi come potrebbero essere non solo Zeman ma anche Pioli e Guidolin, sarebbero preferiti e bene accolti dai tifosi viola. Anche su Oriali vacci piano Deep, il suo rifiuto, se è confermato, assomiglia molto a quella della Volpe e l’Uva, perché se non ricordo male s’era già lasciato scappare parole compromettenti, e sa farà marcia indietro potrebbe essere perché qualcuno gli ha detto che a Firenze i tifosi  non stanno facendo proprio pazzie per lui. Eh,eh,eh.

    RispondiElimina
  41. Chiarificatore15 maggio 2012 09:11

    Gaffe sta per gaffes.

    RispondiElimina
  42. Non faccio salti di gioia (eufemismo) per nessuno dei due, al limite mi preoccupa di più Oriali che non mi sembra abbia grandi referenze operative, che è da due anni fuori dal giro e, quindim certo non ha quella rete di osservatori che è indispensabile a chi fa quel mestiere soprattutto per ciò che aspetta chi dovrà prendersi cura della rifondazione viola. Se poi viene a fare l'uomo immagine per togliere dalle palle o almeno zittire il gatto e la volpe, è altro paio di maniche. Ma, allora, speriamo tutto in Eduardo (da Conegliano) Macia e facciamo far tutto a lui che bischero non è ma che di calcio italiano credo non conosca molto. Per quanto riguarda la contestazione preventiva a Ranieri sono un po' col Chiari, in questa fase può anche essere accettabile, purchè sia chiaro che, dopo, non lo sarebbe più. Dubito però che chi ha fatto i cori oggi a Moena si cheterebbe per amor di maglia.

    RispondiElimina
  43. Non sono d'accordo, Chiari, anche perché dubito che chi ha contestato preventivamente, quando verrà il momento, sosterrà Ranieri (se questo momento verrà mai, s'intende).
    Su Oriali non so di preciso. C'è chi dice che non ha detto no, vedremo. Di certo anche io, come Jordan, lo vedo più come interfaccia verso l'esterno che come ds.

    RispondiElimina
  44. Chiarificatore15 maggio 2012 17:09

    Beh Deep abbiamo bisogno di know
    in campo calcistico, anche ad alti livelli, di gente che conosca bene il
    proprio mestiere ,più che di presunti interfaccia  e uomini immagine, plastificati ed incapaci.
    Quanto ai tanti che contestano  Ranieri con argomenti, tra i quali il sottoscritto, loro non sono prevenuti, semmai sono prevenuti ed intolleranti i tuoi argomenti nei loro confronti. Se un candidato alla panchina viola non ispira la minima fiducia,
    per i motivi che ti ho ben indicato, bisogna stare zitti?Stai pur tranquillo
    che la maggioranza di  questi, il momento stesso in cui dovesse essere lui l'allenatore, lo sosteranno sperando
    che faccia bene nonostante tutto. Poi ci sono i contestatori di tutto , i disfattisti, di cui parli anche tu,  ma quelli ci sono
    per altri motivi non per la candidatura di Ranieri, loro sono quelli che hanno insultato i DV, al resto non sono interessati.

    RispondiElimina
  45. Chiarificatore15 maggio 2012 17:13

    Know sta per know how, sosteranno sta per sosterranno.

    RispondiElimina
  46. Sentito oggi Ranieri dal Guetta. Parla già come allenatore della Fiorentina anche se dice di non aver parlato ancora con i Della Valle ma solo con dei dirigenti (Eduardo Macia che lo conosce da Valencia). Magari è vero. Non so perchè dondolino, cioè quali siano i dubbi, se la definizione del budget di mercato (Ranieri non viene certo senza qualche garanzia di rimettere su l'organico) o qualche alternativa ancora in ponte. Non credo pensino sul serio a Zeman, al limite vedo più possibile Mazzarri quando ho le crisi di ottimismo. 

    RispondiElimina
  47. Oppure aspettano il DS e per Oriali credo sia davvero un problema di definizione di budget. Magari alla fine scoprono che con Zeman spenderebbero meno....

    RispondiElimina