.

.

domenica 27 maggio 2012

La nuova Sabbioneta


Sabbia. Non c'era verso di mangiare nemmeno più il panino con il lampredotto, quando tirava vento, la sentivi scricchiolare sotto i denti, specie con la tramontana, e allora era facile rinfacciare al trippaio tutto il proprio disagio e nervosismo “che c'hai messo le vongole?” Alla fine il futuro tanto atteso era arrivato vestito di bianco, con tanto di codazzo, Della Valle del resto era rimasto molto colpito dalla lettera del Vuturo, che non sapendo più a chi rivolgersi aveva deciso di scriverne una anche a Babbo Natale, l'ultima, chiedendogli il Subbuteo con tanto di spettatori e tribune per riempire di nuovo lo stadio e sentirsi finalmente lui il presidente della Fiorentina. Con il bioadesivo e il Domopak lo aveva anche intitolato “Vuturo Arena”, e Diego si era messo una mano sulla coscienza, aveva finalmente venduto. Sabbia. Era diventato necessario indossare occhiali da saldatore, e a ridere sguaiatamente ti si impastava la bocca, d'altronde era un piccolo prezzo da pagare, infinitamente piccolo, proprio come quei granelli che si infilavano dappertutto, il prezzo della liberazione dai marchigiani che avevano desertificato la passione, anche se così a prima vista sembrava più deserto adesso, comunque tempo al tempo, questo ha i soldi veri, ci farà sognare, e qualche stravaganza è pur sempre accettabile, Firenze del resto è città tollerante visto che ha messo una penna in mano al Vuturo. Sabbia. Non si poteva neanche più dire sei fastidioso come la sabbia nelle mutande, perché tutto era diventato fastidioso, e intanto qualcuno le mutande se le era dovute togliere suo malgrado. Cassani sembrava in imminente riscatto a sorpresa, nonostante Ceccarelli fosse sempre pronto ad affermare il contrario, e intanto il giocatore si era dovuto tagliare la barba perché gli si riempiva come un estintore, ma chi se ne frega, finalmente i Della Valle avevano venduto e al Vuturo gli era stato regalato un cammello, anche se non riusciva a starci seduto comodamente. La trattativa era durata poco perché Diego era ormai sfiancato dalla tanta, troppa corrispondenza, ultimo episodio, a Casette d'Ete si era presentato il postino di “C'è posta per te”, e così il Patron si era ritrovato in studio dietro alla busta, con Maria De Filippi che gli chiedeva se poteva aprirla, e provate a indovinare chi c'era dall'altra parte. Basta, aveva detto basta e aveva chiuso la trattativa velocemente, la Fiorentina aveva una nuova proprietà, e la città aveva liberato la propria gioia con gli stessi caroselli di quando si vince qualcosa di importante, tutta la notte. Da quel giorno Firenze aveva trovato finalmente il suo sceicco, i suoi sogni di gloria, e ora si sentiva pronta a conquistare l'Europa del calcio, a togliersi la sete con la sabbia, insomma. Non fece in tempo però neanche a fare la prima operazione di mercato, che la tristezza lo travolse, e quando la depressione coglie uno sceicco, tutto può succedere, anche che possa saltare il riscatto di Cassani atteso dalla piazza con trepidazione, ma ci pensò lui, come sempre, anche perché facilitato dal fatto che non aveva più bisogno di scrivere lettere, oggi era in grande sintonia con la proprietà, grandissima, e andava a Palazzo come al bar, portando con se sempre del burro, stranezze di un personaggio eccentrico si pensava, gusti di una persona lontana dai nostri gusti, e per il tifoso era fatica vera tenere certi rapporti, tanto che ne usciva sempre un po' provato, come spossato. Si insomma, per farla breve lo sceicco aveva la saudade come Edmundo, Firenze era si una city, ma troppo poco Kuwait, e allora era caduto in depressione, non si sarebbe aspettato mai tutta quella pietra serena, ma con l'aiuto del capo tifoso, che aveva superato argomentando brillantemente, le forti resistenze di Renzi, si era cercato di ricreare l'atmosfera della sua terra ricoprendo interamente Firenze di sabbia. Pochi acquisti, anzi ancora nessuno, ma tanti disagi in compenso, più che a Donoratico, fino a quando, un giorno, lo sceicco omosessuale se ne andò come era venuto, con il suo harem di finocchi, lasciandoci tanta rabbia e sabbia, anche con un capo tifoso in meno, sì, perché nel frattempo si era innamorato e fidanzato proprio con lui, e alla fine invece di Cassani aveva scelto di riscattare solo l'ultrà. Oggi ci arrivano le sue lettere, copiose come sempre, ma non chiedono più nessun confronto, ma solo conforto, si sa che una volta diventato capo tifoso dell'harem qualche problema possa essere sopraggiunto nel soddisfare la depressione dello sceicco, e la sabbia fa attrito, e di certo non aiuta.  

31 commenti:

  1. Pippo, Pippo, pensavo d'essere una fava io, ma come vedo tu con le fave di fuca del Dott. Cassani ci fai lo stufato. Ti devo un panino col lampredotto, senza sabbia, però lunedì sono a Roma, parto dopo mezzogiorno. Prendiamo un caffé?

    RispondiElimina
  2.  Visto che la macchinetta non fornisce la Tisana delle Alpi, vada per il caffè

    RispondiElimina
  3. Beh, non credo che Vuturo possa aver sentito nulla, è come quando un tir ti passa sopra a 120 sull'autostrada mentre a piedi stai cercando di... scrivere una lettera al carro attrezzi: ahahahahahahahah! Gran ritorno di Pippobaccello, intanto!

    RispondiElimina
  4. Ahahahahahahahah, Vitalogy, non l'avevo mai vista! Ma hai capito adesso perché la pora Rita non lo sopporta più? Ahahahahahahahah! La prossima volta il prosciutto, invece che comprarlo da Gino, glielo spiaccica ma in faccia ahahahahahahah!

    RispondiElimina
  5. Africa disorientata


    Anche nei quartieri popolari si chiedono in che squadra giochera' Cassani il prossimo anno...
    Quest'incertezza e la totale mancanza di informazioni,Deep,ha di fatto messo la popolazione locale nello sconcerto piu'assoluto.
     
    Lele

    RispondiElimina
  6. Se fa un campionato al suo livello sarete costretti a lasciarlo in pace il povero Mattia....eh eh eh eh eh eh eh

    RispondiElimina
  7. Ahahahahaha Lele rassicurali!!!
    Non ho potuto fare a meno di notare il manifesto, grandissimi i Primus e soprattutto grandissimo Les Claypool il cantante bassista (un vero fenomeno). Forse hanno deciso di fare un megaconcerto (tipo il Live Aid dell'84) in cui sarà finalmente svelato il futuro di Cassani!!!
    Leo non ti preoccupare, si fa x scherzare, ritengo Cassani un ottimo giocatore e se (e sottolineo se) dovessimo riscattarlo (ma mi sento che succederà) ne sarei contento!

    RispondiElimina
  8. TOCCA L'ALBICOCCA28 maggio 2012 21:46

    Giornata di Relax a Gardaland per il calciatore Mattia Cassani,subito riconosciuto e attorniato da piccoli tifosi ha firmato autografi dalle 10 di stamani fino a pochi minuti fa,
    alla domanda sul suo futuro rivoltagli da un bimbo più intraprendente di altri si è lasciato
    scappare un sibillino "adesso non voglio pensare al prossimo anno,ci sono i miei agenti che ci stanno lavorando,ma vorrei essere riscattato dalla Fiorentina"
    fonte: palermoabagnomaria.net

    RispondiElimina
  9. TOCCA L'ALBICOCCA28 maggio 2012 21:47

     eh,eh,eh,Attila...
    Avvistato mentre volteggiava sopra Peretola l'aeroplanino Montella,causa avverse condizioni atmosferiche è stato dirottato e costretto ad atterrare su Genova.
    fonte: megliopartiredabologna.com

    RispondiElimina
  10. Capitan Vuturo è andato con tutta la famiglia da Zamparini per sapere notizie alla fonte sul Vuturo di Cassani. Seguirà comunicazione al sitone

    RispondiElimina
  11. La mammà col papà,

    la nanà col gagà,

    sulla vecchia balilla s`avanza,

    la famiglia Vuturo in vacanza.



    È fri-fri, è fri-fra,

    è cri-cri, è cri-cra,

    passa monti, paesi e città,

    la famiglia Vuturo che va. 

    RispondiElimina
  12. Deyna, spero che questo indirizzo passi: l'ho trovato sul sitone e vi ho letto ciò che non credevo possibile. E' forse una cattiva azione, tu ci farai post per settimane fino a estenuarci, ma ormai è di dominio pubblico: http://www.gazzetta.it/dilatua/Calcio/16-05-2012/europeo-wags-sfida-bellezze-911243926281_full.shtml#

    RispondiElimina
  13. Scrivo qui il resto dell'indirizzo che non è passato: /Calcio/16-05-2012/europeo-wags-sfida-bellezze-911243926281_full.shtml#

    RispondiElimina
  14. Per dirla con Kurtz: «L'orrore! L'orrore! L'orrore!»

    RispondiElimina
  15. AHAHAAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH oddio no.
    Non ci posso credere.
    Spero sia un caso di omonimia [a Milano ad esempio è molto comune come nome, Nicolaclaudia, ahah].
    A questo punto non resta che sperare che la De Pin vinca sto concorso, altrimenti ti immagini il sito di quei poveracci della Gazzetta intasato da mail di protesta contro il complotto plutogiudaicojuventino?!!

    RispondiElimina
  16. Figlioli scusate, leggo ora le news della sera. Aeroplanino in arrivo, si dice. Ma allora sabato non c'ho capito nulla...mi era sembrato l'unico escluso da Prade' a causa delle suppongo esose richieste del Catania! Mmmmm...secondo me non sara' lui. Invece mi prude parecchio il nome di Fulvio Pea. Classico nome carpa, ovvero quello che sta sempre li', sul fondo delle liste dei toto-qualunque cosa, a mo' di riempitivo, spesso bruttacchiolo poco conosciuto e di scarso appeal. Eppure ogni tanto qualcuno le/li tira su e se li porta pure a casa per cena..(meschini, mangereste anche i biscotti di Buffon). Ecco non vorrei che Pea fosse la nostra cena. Nel caso, voi che dite? Si fissa a La volpe e l uva subito per rifarsi la bocca oppure c' e' speranza che ne venga fuori something di commestibile? Insomma, che sapete miei prenci di quest' uomo. Io so soltanto che ha allenato il Fanfulla e tanto basta per renderlo piu' simpatico di tutti sti neo mister ex calciatori che hanno invaso il mercato ultimamente, nemmeno fossero titoli spazzatura.

    RispondiElimina
  17. Caro Chiari, per il parrucca godo come se mi trombassi una crucca. Zeman alla Roma, già fatto, dicono tutti: mi fa incazzare soprattutto il fatto che il prossimo anno avranno i giallozozzi il gioco più bello della A. Jojo di nuovo facile a partire: del resto, se arriva una trentina di milioni non puoi rifiutare e con quelli compri almeno due prime scelte.

    RispondiElimina
  18. Se la sorte del parrucca vorrà dire che ci fregano Mazzarri sul quale, come Louis, un po' ci speravo, va a finire che in tasca si piglia sempre noi.

    RispondiElimina
  19. Chiarificatore28 maggio 2012 21:51

    Jordan,qualunque cosa che vada in culo ai gobbi ha l'assoluta priorità.

    RispondiElimina
  20. Bravo Chiari! E volevano pure la terza stella: vediamo se gli tolgono anche la seconda... ahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  21. Ai gobbi gni fa una sega. Conte è indagato per il periodo che era allenatore del Siena. Se lo condannano lo buttan fori e ne pigliano un altro magari Mazzarri appunto che speravo venisse da noi.

    RispondiElimina
  22. Chiarificatore28 maggio 2012 21:51

    A me va bene così, Jordan, perchè Conte oggi è l'allenatore dei gobbi e Conte oggi è nella merda e questa merda, almeno dal punto di vista dell'immagine cade anche sui gobbi. Per quanto ci riguarda, nel caso, vedremo di fare bene anche senza Mazzarri. A più tardi.

    RispondiElimina
  23. Il fango, Jordan, il fango! Da quello non ti lavi, come Lady Macbeth non può lavarsi le mani dal sangue di Duncan, con tutta l'acqua d'Oceano, con tutti i balsami d'Arabia! Il fango, il fango sul parrucchino e sulla zebra! Godere immenso!

    RispondiElimina
  24. Insomma gente, considerando che un si piglieranno neanche mezzo punto di penalizzazione e, nel caso, ci fotteranno Mazzarri, alla fine, come dice Jordan, di dritto o di rovescio ci si finisce sempre n'immezzo...

    RispondiElimina
  25. Vitalogy, concordo su tutto eccetto che sul finale: saròà punito, per l'Italia è una recidiva grave e Fifa e Uefa adesso stanno coi fucili puntati.

    RispondiElimina
  26. Chiarificatore28 maggio 2012 21:53

    Oltre a quanto di sacrosanto hai scritto, Vitalogy ,da
    quelle intercettazioni acquisite,  monche e ad usum delphini,  venne fuori ufficialmente ed inequivocabilmente che la Fiorentina
    era “sotto schiaffo” da parte del sistema, ma su quello si pensò bene di non
    indagare, eppure si trattava della prima volta nella storia del calcio che
    veniva fuori ufficialmente una nefandezza del genere.

    RispondiElimina
  27. Credo anch'io che difficilmente se la cava. Non possono sputtanarsi più di tanto e, nell'occasione, possono fare anche da "casta Susanna", lui era al Siena quando era disonesto, da loro queste cose non si fanno nè si tollerano, quindi probabile calcio in culo.

    RispondiElimina
  28. Colonnello, non so, in Uefa c'è Platini, come hai scritto anche te qui sotto qualche ora fa.
    Chiari, purtroppolo ricordo bene ciò che hai specificato, chissà che il delfino non sia il solito che leggiamo sul sito monossidato ahahah 

    RispondiElimina
  29. Per il momento l'a.d. gobbo Marmotta ha apertamente dichiarato che la Rubentus si schiera a tutela del parrucca, quindi se non gli arrivinano condanne dagli inquirenti... e secondo me non gli arriveranno, come ho detto prima.  

    RispondiElimina
  30. Ora non esagerare, la magistratura non è gobba, intanto gli han già perquisito la casa. Bisogna vedere quel che ha fatto davvero, se era solo consenziente (come è quasi sicuro) o primattore che sarebbe ben più grave. Ma liscia è difficile che gli vada e se c'è un procedimento penale difficile che Palazzi possa far finta di niente. La Juve lo difenderà finchè il rischio di smerdarsi non sarà eccessivo, poi lo lascerà affondare, di sicuro non ci si fa strascicare dietro, nè da lui, nè dal difensore ex-Bari, che difficilmente rimarrà a Torino quest'estate.

    RispondiElimina
  31. boh, vedremo, spero di essere io quello smentito comunque!

    RispondiElimina