.

.

mercoledì 23 maggio 2012

La stagione degli amori


E’ una ciclica esigenza dettata dalle stagioni del crollo della destra, di quella classifica di destra che fa soffriggere la tifoseria e indossare il cilicio al posto del grembiule da cucina, fino a sfoderare il tagliere sul quale preparare il battuto sulle note di Battiato. “La stagione degli amori viene e va”, perché oggi è arrivata la stagione giusta per triturare i dieci anni di cipolla marchigiana, dieci anni da piangere, anzi, da rimpiangere con voce rotta la fraudolenta bancarotta, ed è arrivata la stagione giusta anche per concimare, quella dove si butta stallatico su una società in stallo, dopo aver smosso le zolle di una logica trascinata da un aratro a forma di cervello. Perché secondo l’imbufalita schiera di chi fa agricoltura della passione, i marchigiani rifiuterebbero orde di compratori solo per farci marcire nel rimpianto di una perduta pax, evidentemente neppure disturbata da colombiani rumori di fax, e da presidenti Tex, che pur rimanendo fumetto spararono solo cazzate, quelle che poi ci avrebbero condotto alla sparizione, oggi invece se arrivasse qualcuno di quei presunti in fila, a sparire sarebbero i marchigiani, ma la società no, quella almeno ce la lascerebbero lì pronta ad essere amata nuovamente. E invece no, perché i marchigiani sono gente che rifiuta gli sceicchi, e accuratamente anche tutti i possibili ricchi, Gianni Schicchi e il proprietario della trattoria “i Ricchi” a Cercina, dove fanno un fritto alla ragnatela che bene rappresenta l’architettura a maglie strette marchigiana nella quale siamo rimasti prigionieri, e poi ultimi arrivano quelli della penna, che anche se per qualcuno è un dolce, è invece quella con la quale il rimpianto balaustra-man, firmò distrazioni di capitali competenti, e non come questi incompetenti che sbattono la porta in faccia a tutti, come fecero quando scipparono la Fiorentina dalla borsetta di mammà che faceva la zoccola, ma che nessuno voleva trombare. E nell’attesa che qualcosa succeda arrivano intanto le rivelazioni del gola profonda del tifo, valide rivelazioni pulite con l’aiuto di una pastiglia Valda, svelandoci finalmente il segreto di un giocatore sedotto e abbandonato, anche se l’unica a rimetterci rimane la società e a guadagnarci invece il sedotto e chi gli ha dato nuovo asilo. E devo dire che quel racconto è illuminante come il bunker di Provenzano di notte, racconto che mi lascia solo un filo di perplessità a crudo, quando si parla di un periodo nel quale il giocatore prima viene messo al centro del progetto, e poi al momento della firma gli viene detto che avrebbe dovuto giocare a destra, perché manca la chiave geopolitica della vicenda, un codice che è stato decriptato solo grazie alla conoscenza diretta con un altro capo tifoso. E’ una verità parziale quella di chi usa le Valda per schiarire vicende di menta, perché qualcuno evidentemente mente, e ce lo dice il mio amico capo tifoso che non sa veramente una cippa ma in compenso ha il cervello di cippato, e che proprio per questo vuole rimanere anonimo per paura di incendiare la polemica, Montolivo al centro del progetto prima, spostato sulla destra poi, ma con l’obbligo di giocare solo con il piede sinistro, e questo per bilanciare un contratto sennò troppo di centro destra, dopo che ormai quella formazione se ne è andata a puttana nelle notti di Arcore e Monaco di Baviera, ed è evidente che il Monto non si lega per cinque anni a un progetto che non condivide, perché legittimamente orientato in maniera diversa, e i maligni sostengono forse perché si è guardato in basso, e comunque sia si è scoperto un grillino e non un grullo che vuole fare la fine di Cecco Grullo, e allora se ne è andato a Milano a costo zero perché fiero paladino del costo zero della politica, un nobile impegno del quale anche Galliani è militante convinto. Insomma, che sia stato lui o loro, per la tifoseria sono comunque e sempre i Della Valle a chiudere le porte in faccia a qualcuno, ormai è chiaro, quelle ai compratori a flotte, a capitani coraggiosi dagli undici metri contro il Novara, di quelle porte che lasciano fuori i sogni dei tifosi, ma io come sempre voglio reagire da vero segaiolo suggerendo vie di fuga d’ottimismo, per combattere una proprietà che uccide il sentimento a favore del serramento, perché come ci dice la foto di copertina è sempre meglio prendere una potta che una porta in faccia.

75 commenti:

  1. Chiarificatore23 maggio 2012 10:02

    La barzelletta del giorno: DDV, dicendo semplicemente cose che ha detto dal primo giorno in cui ha acquistato la Fiorentina, riferite alla violenza, anche solo verbale, e sottolineo per chi avesse la memoria corta, anche solo verbale,chiede chiarezza ai tifosi, e il sitone, cavalcando Vuturo,  invece dice, a caratteri cubitali, che sono i tifosi a chiedere chiarezza a  DDV. Ah ah ah ah ah ah . Interrogativo a margine: quando capiterà  che qualcuno che conta  a Firenze trovi  il coraggio di dire pubblicamente che ci sono state manifestazioni di tifo di tale bassezza e di tale idiozia come mai si erano viste, non dico a Firenze, ma nel mondo?  Come si può giudicare il fatto che la Fiorentina ha stabilito il record mondiale di un multa pagata per cori razzisti dei suoi tifosi rivolti ad un  proprio calciatore? Come si può giudicare una curva che si identifica in un allenatore appena macchiatosi di un comportamento animalesco e codardo contro un suo giovane calciatore,  e per questo diventato, tale allenatore, purtroppo Viola,  zimbello del mondo? Come si deve giudicare un gruppo di tifosi Viola che in mezzo alla curva definisce pezzo di merda il presidente della Viola per un paio d’anni di centro classifica ( manco fossimo il Real Madrid!), che continua da dieci anni imperterrito ad investire sulla squadra,che ha portato la squadra costantemente su livelli come mai era capitato nella sua storia, e continua a mantenerla in serie A, solida, solvibile, sana come rarissime società al mondo? E che questo clima, di insulti e di sabotaggio nei confronti della Fiorentina e di chi la rappresenta, invece che essere coraggiosamente stigmatizzato venga in qualche modo fomentato ogni giorno a Firenze, è dimostrato da cosa sta succedendo in suddetto sitone.Come definire il sito dei tifosi viola diventato ormai ostaggio dei rappresentanti dei pochi  ma chiassosi idioti di cui sopra, i quali, nonostante un sondaggio del sito stesso dimostri che l’attuale proprietà gode del consenso come minimo dell’80% dei tifosi, si pongono l’obiettivo di scrivere solo per insultare, calunniare, dileggiare chi non è contro i Della Valle, rendendo praticamente impossibile  la più normale e civile delle discussioni in suddetto sito, nascondendosi nel  totale anonimato, ricorrendo al metodo dei multinick, ovviamente da vigliacchi e bugiardi essendo la vigliaccheria e la menzogna ,  all’insegna del  loro idolo, diventato loro idolo proprio da quando si manifestò vigliacco e bugiardo picchiatore protetto contro un giovane indifeso, Delio Rossi, le loro caratteristiche principali? Il tutto con la tolleranza, la piena collaborazione e tutela della redazione del sito dei tifosi viola, ma nella realtà preso in ostaggio dai nemici e sabotatori dichiarati della Fiorentina?

    RispondiElimina
  2. Chiarificatore23 maggio 2012 10:18

    Per specificare meglio i livelli mai raggiunti in passato, mi riferisco ovviamente non tanto a quelli di classifica di campionato, ma a quelli europei, ed in particolare ai quattro anni consecutivi di qualifica in Champions League, qualifica che da qualche tempo, per noti motivi, è diventata l'aspetto  più importante a determinare e consentire  la grandezza tecnico-patrimoniale di una squadra che giochi in un paese europeo.

    RispondiElimina
  3. Deyna78, Fiorentina demontolivizzata
    MAGDA..."prima era un giornale inglese e non mi hai saputo dire quale poi hai tirato fuori la GLORIA"  Deynuccio ti ho mandato una sequenza  casuale di notizie   , come hai fatto tu del resto , ti ho restituito una melassa incomprensibile

    RispondiElimina
  4.  Africa nervosa
    Ciao Pollock
    come si sapeva,l'agenda della ACF era densa di scadenze bollenti e l'inizio non e' stato promettente.
    Il magma beceri/tifosidelcazzo/facinorosi/giornalai/sito fiorentina.it
    (aveva ragione Corvino e pensa che ieri ho scritto un post che non mi
    e'stato pubblicato,rivolto alla Redazione,in riferimento alla
    pubblicazione di uno che invitava al pestaggio dei DV e al rapimento dei
    figli!)avanza verso valle trascinando via tutto.
    La
    proprieta' ha fatto sbagli e continua  a farli,sembra,ma quello che ha
    detto ieri DDV e'sacrosanto.E anche se non si e' riferito a Firenze,
    sicuramente
    che e'una piazza violenta,lo pensa e  ha ragione.ADV gira con la
    scorta,viene insultato come un pezzo di merda,come giustamente denuncia
    il Chiari,ma loro devono staccare assegni,perche'Firenze merita di
    piu',perche'Pietro,(lo chiamo cosi'perche' lo conosco dalla scuola
    e...lasciamo stare)chiede chiarezza.
    Facciamo schifo.Punto.
    Se e' vero che Andrea e' tifoso isolato e dipende da Diego,che lasci gli ormeggi cosi' Firenze si meritera' di piu'.
    Una
    parolina per Magda:gia' ti scrissi che mi eri antipatica,e questa era
    una mia valutazione che ad oggi suona come un complimento,ma ora mi pare
    lampante anche la tua maleducazione,arroganza,volgarita'.
    Il
    fatto che sei donna e che noi uomini si debba ovviamente esser
    cavalieri,non significa che puoi tirare la corda e sperare che poi
    nessuno ti mandi dove meriti.Quindi ti invito formalmente a piantarla di
    fare della tua presenza una sorta di rigetto di stomaco.
    Posta con la grazia che il gentil sesso dovrebbe avere nel DNA,sottolineo dovrebbe.
     
    Lele
    Io
    fino a l'anno scorso sapevo per certo che la soc era in vendita,ma non
    c'era nessuno che si faceva avanti.Ora non so,ma sinceramente mi chiedocome possano stare ancora li'con questo clima.

    RispondiElimina
  5. Chiari, mi sembra che DV definisca i Firenze e i suoi tifosi una delle migliori piazze, ho letto il suo messaggio come un monito in generale, oltretutto fatto in un contesto 'Save the Children' che ben si sposa con il significato che quel progetto racchiude. E' arrivato il momento di smetterla di nascondersi dietro falsi problemi, e parlo della tifoseria fiorentina. In 20.000 hanno disertato lo stadio senza far rumore, se 500 imbecilli danno, a torto, del PdM alla proprietà non si può far di tutta l'erba un fascio. Continuare a sostenere che i problemi dei DV risiedono in Fi.it o parte della stampa cittadina avversa è una bufala, un attenuante che non può giustificare il disinteresse che sembrano avere da due anni a questa parte. Quando si arriva alle porte con i sassi partono i moniti, i messaggi ai capipopolo ed ai contestatori, si cercano i consensi perché qualche beota dica "hanno ragione loro, è colpa nostra". Ma colpa di che ?! Violenti ?! Ma dove, quando ?! Siam passati dalle stelle alle stalle e per avere un coro, di pochi, offensivo ci sono voluti due anni, non scherziamo! Continuano con scelte masochistiche (oh, son le loro, noi ci si adegua) che hanno prodotto perdite di decine di milioni e dovremmo ringraziarli per questo ?! Questa uscita la prendo per quella che è, "politica", che se preannuncia quel rilancio tanto invocato e sperato lascia il tempo che trova ma se deve essere l'introduzione a quel continuum imboccato da due anni mi trova parecchio in disaccordo. Sarebbe l'ennesima attenuante alla quale qualche boga deve abboccare per continuare con il solito disco rotto che come loro non c'è nessuno ed hanno ragione su tutto. Non siamo a chiedere Guardiola o CR, siamo in attesa, non a chiedere, anche gli irriducibili sanno che decidono loro in completa autonomia (com'è giusto), siamo in attesa di segnali che ci facciano capire cosa vogliono fare, che hanno fatto tesoro degli errori commessi e che se rilancio ci deve essere, in perfetto ambito di fair play finanziario, inizino a fare quei cambiamenti e quelle operazioni che ci tirino fuori dalle secche degli ultimi due campionati. Basta stare alle finestra, basta bearsi di qualunque sospiro del "patronno" di sentire il "verbo" proferito ogni volta che ci dovrebbe essere un ricambio mi ha stancato, avrebbero un senso ben maggiore quelle parole se dette a organigramma e squadra completata non quando siamo nel limbo, pare una minaccia altrimenti, rivolta a chi o a che cosa ci sarebbe da chiederlo a loro. Se la nostra colpa è quella di non voler soffrire più come quest'anno allora io sono il primo dei colpevoli, per ora stanno facendo poco per garantirci anche quel minimo di serenità base. Normale che la stampa, non solo quella cittadina, e qualche tifoso facinoroso, ci banchetti anche senza l'invito. 

    RispondiElimina
  6. La pista Zeman comincia a farsi seria, io faccio le mie preghierine della sera ormai solo per questo (beh, non proprio... ripeto sempre alla fine, prima di entrare nel letto: «Non lo fo per piacer mio ma per far piacere a Dio»... ahahahahahahah!). Sembra che sia spuntata però la concorrenza della Lazio e, a questo punto, dirimente sarà davvero l'intensità del «progetto» (parola che ormai vomito più e peggio dell'«importante» cesariano): progettare meno di Lotito sarebbe indubbiamente deplorevole.

    RispondiElimina
  7. Pesco nel maremagno sitonesco questa ciabatta del Multinick: «Se DDV crede di prendere per il sedere il sottoscritto si sbaglia». Megalomania paranoica ormai sfrenata.

    RispondiElimina
  8. Tra l'altro, questa sopra in foto non si sente per nulla offesa, apparentemente, a farsi prendere per il sedere... ahahahahahahah!

    RispondiElimina
  9. Chiarificatore23 maggio 2012 12:24

    Caro Leo, che la maggioranza, per me troppo silenziosa, la pensi in altro modo, rispetto ai “500 imbecilli”, l’ho detto per primo io e più volte, proprio richiamando il sondaggio specifico del sitone, quindi son ben lontano dal fare di tutt’erba un fascio. Che poi una minoranza chiassosa e cattiva e violenta verbalmente e culturalmente ( come dimostrano gli incresciosi e vergognosi fatti che ho ricordato),  sia un falso problema  è tutto da dimostrare, così come è da dimostrare che le parole di DDV non risentissero anche di quanto è capitato a suo fratello al Franchi l’ultima volta che c’è stato. Io non lo so se Fi.It. sia un problema dei DV, sicuramente è un problema  di molti tifosi non ostili ai DV, che non posso frequentarlo senza essere vigliaccamente insultati, calunniati, derisi da un sparuta minoranza che si auto-aumenta tramite i multinick, colpevolmente non controllati e non smascherati dalla redazione. Chiediti come mai Corvino andandosene abbia scritto saluti e ringraziamenti ad altri siti Viola ma non a Fi.It. Sulla stampa cittadina, salvo rare eccezioni, consentimi da fuori, di stendere un velo pietoso. Il disinteresse dei DV lo vedi tu , perdonami, ma io non lo vedo, infatti mi sembra che poi tu stesso ti contraddici quando parli di scelte sbagliate  e di soldi spesi male, che sono  altra cosa e che ovviamente condivido, ma non significano disinteresse e che hanno, quelli, portato, col contributo di circostanze avverse di cui la proprietà non ha la responsabilità principale, a due anni di centro classifica, niente di tragico, come sembra invece tu voglia sostenere, e come invece altre volte è capitato nella nostra storia di alti e di bassi. Nessun  tifoso viola, tanto meno chi non è ostile ai DV, sta alla finestra, caro Leo,siamo tutti qui ansiosi ad aspettare decisioni efficaci che ci rilancino, pronti a sostenerle in ogni caso ed a criticarle se il campo le smentirà, ma sempre in modo costruttivo tra gente che remi tutta dalla stessa parte.

    RispondiElimina
  10. Antognoniforever23 maggio 2012 12:24

    Colonnello, non mi toccare Lotito: è un mito inimitabile, è l'unico al mondo che sappia fare la supercazzola in latino.

    RispondiElimina
  11. Purtroppo i giudizi generici fanno torto ai bravi e buoni (che ci sono), ma la media del giornalismo sportivo locale e nazionale, come in tutti i paesi del mondo in verità, è infima, caro Antognoniforever, da sempre. Come qualsiasi cretino può diventare presidente degli Stati Uniti, così qualsiasi cretino può diventare cronista della pelota: è materia in cui i riscontri oggettivi esisterebbero pure, a definire le competenze, ma la canea passionale del tifo le travolge ed autorizza qualsiasi aberrazione ma anche qualsiasi trama sotto banco che si ammanti di involucri emotivi.

    RispondiElimina
  12. Chiarificatore23 maggio 2012 12:26

    Posso sta per possono ovviamente, anche se nel refuso ci può essere qualcosa di freudiano. Eh,eh,eh.

    RispondiElimina
  13. Magda, per gentilezza nei tuoi confronti, oggi del segaiolo me lo sono dato da solo, e sarà forse proprio l'abuso di quell'autoerotismo, che continua a sfuggirmi il senso della tua partecipazione al blog, potresti essere così altrettanto gentile da rincuorarmi su una tua anche se non proprio imminente, comunque almeno costruttiva condivisione di questo spazio?

    RispondiElimina
  14. (a) Magda, non occorre che ti sforzi: ciò che esprimi - grazie forse all'abuso di lsd [ricordo male?] ed headbanging ai concerti dei Beatles - è un magma incomprensibile di default. Anzi, d'ora in poi ti chiamerò Magma©
    (b) Deynuccio mi ci chiama solo Gianalduccio mio
    (3) Pollock la tua natura poligama è irredimibile, Battiato cantava "La stagione DELL'AMORE".
    (4) ndo sta il culo, io non vedo nulla.

    RispondiElimina
  15. Se una minoranza chiassosa e cattiva e violenta verbalmente e culturalmente è un problema per una dirigenza sarebbe meglio che questa dirigenza non si occupasse di calcio, trovami una piazza dove non ci siano tifosi contro. Ho visto striscioni e cori ben peggiori a S.Siro dove "tifosi" inveivano ed offendevano dirigenze di Milan e Inter; due delle strisciate che fanno incetta di scudetti e trofei nell'ultimo decennio e la nostra causerebbe problemi ?! Chiari siamo seri. Sull'andare o meno su Fio.it per non essere offesi o calunniati, cosa peraltro avvenuta anche all'inverso, basta non andarci o se proprio non se ne può fare a meno sappiamo benissimo che tipo di ambiente ci aspetta. Non mi sembra che i pro o i contro DV se le mandino a dire, chi ci scrive sa bene cosa trova, il tenore di certi commenti, le offese che ci sono da entrambe le parti non da una sola. Tu non vedi disinteresse, preferisci chiamarla incapacità allora, scegli, o l'una o l'altra. Aver distrutto quanto di buono costruito è incapacità o disinteresse ?! Non c'è da girare tanto intorno al problema. Le circostanze avverse non son piovute dal cielo ma sono state una conseguenza di certe scelte o decisioni, reiterate, in parecchie campagne acquisti e nella scelta dei collaboratori, sia in panchina che in società. Non siamo vittime del destino cinico e baro ma di decisioni che si sono rivelati fallimentari, tecniche, di comunicazione, economiche. Hanno colpa i mugugni di questo, sia chiaro, non di chi le ha compiute. Le ultime considerazioni sono quelle che ho fatto io anticipandoti, inutile commentarle di nuovo, con un distinguo sulla "finestra". Ci siamo tutti a quella finestra, in attesa di segnali, non venirmi a dire che sei sicuro di quello che faranno, non dirmi che hai certezze sul nostro futuro e che il loro obbiettivo è quello di rilanciare perché né te, né io né nessun tifoso o stampa locale o internazionale lo sa. Fatti: sono due anni che non siamo a centro classifica, l'ultimo ci siamo salvati con una giornata d'anticipo e se non ci vedi niente di tragico, sportivamente parlando, vivi il tifo in maniera differente rispetto a me. Niente di male eh ?! Abbiamo un valore complessivo della rosa che vale 1/3 rispetto a due anni fa e sembra che tutte le decisioni siano delegate, non ad un presidente (forse) tifoso, ma ad una figura (Cognigni) che vorrebbe prendere prima l'allenatore che il DS, DG o chi vuoi. In un quadro come questo, dove certe scelte sbagliate vengono ripetute in maniera chirurgica ti senti tranquillo, continui a condividere una gestione che porta ammanchi a bilancio di decine di milioni ?! Bontà tua. 

    RispondiElimina
  16. Chiarificatore23 maggio 2012 14:34

    Quelle minoranze per te Leo potranno anche essere fisiologiche, ma i Della Valle non le tollerano e lo hanno detto da subito. D’alta parte in altri paesi sono riusciti al eliminarle , e a far entrare negli stadi le famiglie, perché non pretenderlo nella civilissima Firenze? Il sito Fi.It.ha subìto una brutta involuzione  e l’esistenza stessa di questo blog ne è una delle più eclatanti testimonianze, proprio per l’elevatissima qualità, sottoscritto a parte ( eh,eh,eh), dei suoi frequentatori , a partire dal suo proprietario, allontanatisi dal sitone. Nei DV non vedo nè disinteresse nè incapacità, nella loro Fiorentina attuale vedo una situazione prodotta da scelte sbagliate, anche da parte loro (come succede nelle migliori famiglie e come è successo molte volte da noi), conseguenti a circostanze negative ( addio di Prandelli, farsa di Montolivo, ripercussioni di queste due fatti sul rendimento della rosa, gravissimo infortunio a Jovetic, inefficacia dei tecnici succedutisi, tanto per farti i primi cinque esempi che mi vengono in mente) di cui la proprietà, secondo me,  non porta la responsabilità principale. Io penso, ragionevolmente, che i DV vogliano rilanciare,  ma  non sto alla finestra, lo chiedo. Purtroppo che i DV possano essere stanchi di questo ambiente che, pur in una sua parte minoritaria ma chiassosa, continua ad insultarlo, è possibile. La nostra classifica, di centro e ti ci metto bassa se vuoi, e conseguente depauperamento della rosa , non è così rara nella nostra storia, sono bassi che ci sono capitati anche con altri ottimi proprietari, e certo non sono un bene, ma neppure sono una tragedia, sia perché in passato situazioni simili non sono state vissute così dall’ambiente fiorentino, sia perché le tragedie, anche parlando eufemisticamente e calcisticamente, sono altre:  le retrocessioni, i fallimenti, i debiti non solvibili. Quanto al futuro,  non è il caso di smetterla con tutti questi “sembra” in negativo ( anche perché sarebbe gioco  facile contrapporre altrettanti “sembra” in positivo) e di chiedere scelte  in tempi , non tanto rispondenti alle nostre frenesie personali,  ma necessari ed utili perchè siano ponderate ed efficaci?

    RispondiElimina
  17. Se non le tollerano che ci possiamo fare, non siamo certo, a detta del patron, la peggiore piazza d'Italia quindi non credo sia questi i motivi che li fanno tentennare. Non puoi descrivermi come una delle migliori tifoserie e un attimo dopo asserire che non tolleri certi comportamenti. Magari non ti sarà sfuggita questa contraddizione. Sull'involuzione del sito preferisco sorvolare, siamo in pochi anche qui a scrivere eppure ci sono stati dei belli scazzi anche fra noi, diciamo che nel nostro piccolo certe abitudini sono dure da debellare eh eh eh eh eh eh eh Sulle circostanze negative non ci può essere punto di contatto a meno che non si creda davvero che Prandelli volesse andarsene. E' un falso storico. Che sia stato contattato da altre società è fisiologico, non vedo tradimenti in questo, dagli allenatori ai giocatori in quanti vengono contattati anche sotto contratto, una miriade. Ma gli è stato detto di guardarsi attorno, questo si. Non se n'è andato Prandelli, lo hanno mandato a casa loro. Su Montolivo (eppure non avevo voglia di tornare su certi argomenti, ma tant'è) si adduce tutta la colpa al giocatore e ai suoi procuratori quando anche i sassi hanno capito che la questione è stata gestita malissimo da loro in primis, non monetizzando anche quando potevano, impuntandosi su questioni di principio che hanno portato un giocatore a giocare da due anni separato in casa. Idem sull'inefficacia dei tecnici succedutisi, hanno riconfermato il serbo quando tutti, noi compresi, ne chiedevamo un avvicendamento da inizio ritiro. Magari un Rossi avrebbe fatto meglio che in corsa a Novembre e con una campagna acquisti come quella di Gennaio. Dire che in tutto questo la proprietà non porta la responsabilità principale quando tutte queste scelte sono le loro non fa nemmeno ridere Chiari. A me pare ridicolo anche pensarlo. Che siano stanchi di "quella" parte di ambiente minoritario e chiassoso è una balla, esser permalosi va bene, ma a tutto c'è un limite. Quali siano le offese o i paletti messi dalla tifoseria nei loro confronti non ci è dato sapere, secondo me è un'altra balla colossale. Quei 500 che hanno dato del pzm ad Andrea non hanno questo potere, forse lo hanno i quasi 20.000 che hanno disertato lo stadio ma chiamarla contestazione violenta o ambiente avvelenato è un'offesa all'intelligenza delle persone. Sulla classifica "non mettermi" bassa se lo voglio, salvarsi con una giornata d'anticipo come va inquadrato ?! Lottare per salvarsi a distanza di due anni in cui vincevamo un girone champions...e ancora si parla di ambiente avverso!! ah ah ah ah ah Sono i tifosi a compiere le scelte, oppure sono loro a pagare gli stipendi e riescono a influenzare personaggi di questo livello.....ah ah ah ah ah Chiari guarda, comunque la si voglia mettere, non ci sono più attenuanti né scuse. Credo che in questi due mesi capiremo di che panni ci vestiremo, non c'è nessuna frenesia nel voler vedere un segnale che dia speranza, basta che questo segnale arrivi. Di chiacchiere ci siamo già riempiti le orecchie, e non solo, speriamo sia la volta buona. 

    RispondiElimina
  18. Perdonami Deyna per l'errore nella citazione del Maestro, non ti sarà comunque difficile diluirlo nel novero delle tante altre cazzate che scrivo. 

    RispondiElimina
  19. Il fatto è che quella minoranza dovrebbe essere emarginata.  Invece viene usata strumentalmente da parte di troppa gente che ne condivide il fine ultimo e cioè quello del l'allontanamento dei DV da Firenze.  Di fatto, chi tollera le offese e gli sputi, e minimizza questi episodi si rende in qualche modo complice di questi gesti violenti e volgari. Non ho letto parole di condanna da parte di troppa gente che invece continua ad esasperare l'ambiente favorendo il ripetersi di queste esternazioni incivili e non degne di una città che vanta virtù secolari come Firenze.  Tutto questo è evidente scorrendo i commenti sul sito in questione, dove ormai dilagano il turpiloquio e le risse da osteria.  I tifosi non sono degli angeli e questo è ovvio, però quelli che hanno maggiore cultura ed educazione dovrebbero usarle in primo luogo per far capire agli zotici come ci si dovrebbe comportare pur mantenendo intatte le proprie legittime opinioni.  Diego Della Valle aveva già detto queste cose in passato, invitando i tifosi veri a dissociarsi dal volgo riottoso e dai cattivi divulgatori di veleni.

    RispondiElimina
  20. Dalle guerre interne nascono solo casini, difficile che si costruisca qualcosa, e qui a Firenze, da due anni e mezzo a questa parte, è guerra interna tra una parte dei tifosi e la proprietà. Mihajlovic sarà stata una scelta sbagliata (io continuo ad avere i miei dubbi e che le scelte sbagliate fossero soprattutto altre) ma non è stato mai messo in condizioni di lavorare, criticato, offeso ed osteggiato fin dal primo allenamento perchè...non era di Orzinuovi. L'ambiente è stato ostile, da subito, anche prima dei risultati negativi sì che dire se è nato prima l'uovo o la gallina non è così immediato come qualcuno vorrebbe. Sono stati commessi anche errori e pure gravi di scelte, di gestione, di conduzione che di certo sono imputabili alla proprietà o a chi da quella delegato e nessuno lo ha mai negato.Nemmeno loro stessi che son quelli che han pagato di più, soldi sonanti e ballanti. Vogliamo continuare la guerra che renderà tutto più difficile se non impossibile o si vuol capire che c'è da remare tutti dalla stessa parte, anche i tifosi?

    RispondiElimina
  21. Attila se mollano, se non rilanciano, se decidono di vivacchiare ai margini di una classifica dignitosa non diamo colpa ai tifosi. Li hanno avuti al fianco per diversi anni, sia durante calciopoli sia quando si navigava stabilmente fra le prime 5. Non crediamo alla favola che mollino perché una minoranza, netta minoranza, è incivile o becera altrimenti siamo alla frutta. Qui nessuno legittima l'inciviltà ma pensare che una frangia così minoritaria possa influenzare lo smuovere di certi capitali è come affermare che la guerra l'ha vinta il patto dell'Asse! Se andranno via da Firenze non facciamoci ridere dietro adducendone i motivi a 3.000 tifosi (se mai sono così tanti) ma al fatto che si sono stancati, non di loro, ma di questo ambiente. Se daranno segnali in contro tendenza rispetto a questi ultimi due anni, non solo io, saranno in parecchi a gioirne, la quasi totalità del tifo. Dipende da loro, non a discorsi però. 

    RispondiElimina
  22. Che i più tirano i meno è verità, posto che sia nei più senno e virtù, altrimenti ditemi voi come sterò con quattro forsennati a far che sì e ducento citrulli a dir che no. Il problema è che i ducento citrulli nemmeno dicono "no", ma "ni" almeno in buona parte o se ne fregano, in parte ancora maggiore.

    RispondiElimina
  23. Leo, non do colpa ai tifosi, lo sono anch'io no?  Parlo di determinati tifosi e di quelli che tengono loro banda con atteggiamenti non dico compiacenti, ma strumentalmente tolleranti si.  In particolare ho fatto riferimento al sito,  fortunatamente i tifosi non sono solo loro, ma anche le signore fiorentine che seguono saltuariamente il calcio ma che ai colori viola ci tengono eccome, per non parlare di tanta gente senza nick che si incontra per strada o nei bar, oppure dal parrucchiere dove parlare di Fiorentina è quasi un 'must'. Per me son tutti tifosi in ugual misura ed hanno tutti diritto di esprimersi soprattutto se lo fanno in modo civile.  Può anche darsi che i DV ne abbiano abbastanza, oppure ne ha abbastanza Firenze, vedremo.  Per me un altro anno in sella lo meritano, anche se loro stessi hanno riconosciuto di aver fatto errori.  Ma ricordiamoci anche che tutti, me proprio tutti, tifosi, addetti ai lavori, giornalisti di chiara fama, opinionisti avevano giudicato le squadre degli ultimi due abbi perfettamente in grado di raggiungere gli obiettivi prefissati. Se hanno sbagliato loro hanno sbagliato anche tutti gli altri.  Convengo che i loro errori pesano di più ma, ripeto, credo che meritino di andare avanti per ora, poi si vedrà.

    RispondiElimina
  24.  pollock io non sono una tossica , come scrive Deyna , se vuoi darti del segaiolo fa pure non mi scandalizzo  ma di ai tuoi amici che non mi nomino a cazzo di cane . Spero di essermi spiegata come aveste due anni .Non c'e' un motivo costruttivo per il quale sono in casa tua  :forse perche' e' un luogo distruttivo

    RispondiElimina
  25. Icché sono gli 'abbi'??  Forse questo rintronato qui sotto voleva dire 'anni'.  Cercate di scusarlo.

    RispondiElimina
  26. Questo è un post di Magda che vedo nelle notifiche del sistema ma che non vedo pubblicato, non so che tipo di problema ci possa essere stato. lo pubblico io quindi.

    pollock io non sono una tossica , come scrive Deyna , se vuoi darti del
    segaiolo fa pure non mi scandalizzo  ma di ai tuoi amici che non mi
    nomino a cazzo di cane . Spero di essermi spiegata come aveste due anni
    .Non c'e' un motivo costruttivo per il quale sono in casa tua  :forse
    perche' e' un luogo distruttivo

    RispondiElimina
  27. Spero che dopo l'addio di Magda possa essere ascoltato anche il suo appello a non essere più nominata, così da non costringerla più a frequenatre un luogo distruttivo.

    RispondiElimina
  28. Attila guarda che stiamo scrivendo le stesse cose. Un altro anno gli è concesso, chi lo nega. A parte il fatto che non sono io né te che glielo concediamo eh eh eh eh eh eh ci staranno finché ne avranno voglia, e vorrei vedere. Solo smettiamola di pigliarci per il sellino che se qualcosa va male, non ha funzionato o non funzionerà è perché una minoranza della tifoseria o della stampa locale rema contro. Lo sapete meglio di me che piazze ci sono in Italia, pensate che a Roma siano civili o tutto rose e fiori ?! Bergamo ?! Al Milan hanno dato di circo barnum  voltando le spalle al campo due o tre anni fa, sorvolo sui cori e le offese, o di presidente incompetente a Moratti e sorvolo sulle offese dirette alla famiglia anche in questo caso, con tanto di striscioni. E si parla di squadre che vincono, qui per un 11° posto e una salvezza alla penultima ci si scandalizza, giustamente, per un pzm ricevuto dalla proprietà, mi sembra ci sia una via di mezzo. Possibile che quando non funziona "da noi" sia colpa della stampa e dei tifosi e nelle altre piazze della dirigenza e della proprietà ?! E che a flebili contestazioni ci si chiuda a riccio facendo proseliti fra chi vuol concedere fiducia a oltranza ?! Io la concedo, guarda un po', non sono qui a infamarli, sto aspettando ancora la prima operazione. La natura o lo spessore di questa e di quelle che seguiranno mi faranno capire quanto credono nella cittadella, in Firenze e nella Fiorentina nella sua totalità, anche i tifosi. In caso contrario aspetterò qualcos'altro, se dimostreranno che non credono più nel progetto ci faremo di nuovo la trafila dei compratori, chiunque essi siano, dato che non avremo scelta. Non è una tragedia. Ma lasciamo stare i tifosi e i loro comportamenti, il clima si è surriscaldato non certo per responsabilità dirette loro, ne è stata accentuata la gravità di certi dissensi, ma di qui a sostenere che se ne andranno per il clima ostile ce ne corre. 

    RispondiElimina
  29. Lascerei libertà di citazione, però, su Montolivo, caro Pollock, anche se è argomento per me ininteressante: il problema è che per Deyna è irrinunciabile come Beep Beep al Coyote. Volevo dire: il Coyote a Beep Beep. Sì, insomma, ci siamo capiti.

    RispondiElimina
  30. Non gli è concesso, ce l'hanno perchè sono i padroni e l'unico verso per non concederglielo è trovare chi sgancia il grano. Il problema non sono 100 o 200 idioti, quelli possono al limite essere un pretesto, il problema è gran parte dell'ambiente che è bacato. A remar contro, dall'inizio non sono stati 100 o 200, ma parecchi di più. Con questo, e lo ridico, non è che non ci siano errori e colpe anche da parte della proprietà, la simpatia è un optional, la ricerca di consenso spesso lascia campo alla strafottenza pura, delle volte anche autolesionista, spero quindi che anche di là si faccia un passo indietro e si capisca che non è il muro contro muro che risolve. Che personaggi un po' più duttili a fare da "trait d'union" sarebbero più che auspicabili (han cominciato con Guerini, che è già un passo). Ma deve essere un movimento congiunto. Chi si aspetta tutto e solo dall'altro è già dalla parte sbagliata.

    RispondiElimina
  31. Deyna con tutto il troiaio che ci hai propinato hai scatenato l'ira degli Dei. Sul sitino si riporta come possibile il ritorno in viola di Dainelli e Pazzini! Della serie "come è difficile inventarne sempre di nuove". Ora la smetti con la cartapehora e le robe da buhi ovuoi che tornino davvero?

    RispondiElimina
  32. Antognoniforever, Sanremo23 maggio 2012 17:57

    Ora, è vero che DDV non è uno scemo e che quando parla lo fa a ragion veduta, per ottenere un effetto o per mandare un messaggio, ma mi pare che le poche parole pronunciate ieri a Tokio stiano creando un effetto esagerato: vengono interpretate, postillate, esaltate o criticate, contestualizzate. L'ultimo effetto è la lettera aperta di Vuturo. E' lo stesso discorso che ho fatto ieri per la lettera di Montolivo.

    A me sembra sinceramente eccessivo fare l'esegesi di ogni parola pronunciata da DDV o da Montolivo o da chiunque altro graviti intorno alla Fiorentina.

    RispondiElimina
  33. Antognoniforever, Sanremo23 maggio 2012 18:01

    Jordan, Dainelli magari potrebbe anche tornare (magari alla stessa cifra che il Genoa ci ha dato per Frey), ma Pazzini è impossibile: noi da dopo Calciopoli affari con l'Inter non ne facciamo, per cui tutte (e ripeto TUTTE) le trattative riportate dagli organi di informazioni riguardanti giocatori da vendere all'Inter o da comprare dall'Inter sono delle solenni bufale (anzi, mi verrebbe da usare un termine caro a Chiari).

    RispondiElimina
  34. Lo so bene, infatti era una battuta per stuzzicare Deyna. Pazzini credo vada sui tre milioni e mezzo netti a stagione, a parte ogni altra considerazione questo solo taglia la testa al toro e fa passar da bischero chiunque scriva corbellerie del genere. Quanto all'esegesi di ogni pisciata di gatto che si fa, rientra nella schizofrenia dell'ambiente di cui si è parlato a lungo. Capitan Vuturo poi mi ricorda quel verso di Dante (firenze era così anche allora). "...ed un marcel diventa ogni villan che parteggiando viene"

    RispondiElimina
  35. Tre milioni e mezzo a stagione per sfavare tutto lo sfavabile? Ma vu' sapehe quanta fiha e' si mantene con tre milioni e mezzo? E vu' andahe a cercà uno che in città deserta, d'agosto, prenderebbe nove rossi su dieci ai semafori? E vu' volehe sentivvi dire, alla presentazione alla stampa, «Ho molto sofferto lontano da Firenze e dalla squadra per cui tifo, ci sono state incomprensioni che ci hanno diviso ma non ho mai smesso di considerare la Fiorentina la mia vera squadra, quella che mi ha lanciato, per fortuna ora tutto è passato»? O grulliiiiiiiii! E tirahe lo sciacquone!

    RispondiElimina
  36. O Colonnello ma chi lo vole? e l'ho detto pe' stuzzica' i' polacco che con tutti e troiai che ci ha fatto vedere e si merita d'esse' perculeggiato un pochino e tu mi caschi te nella rete?

    RispondiElimina
  37. Jordan, solo per avermi procurato un mal di stomaco indicibile alla lettura del ritorno di Pazzini, sto meditando di riempire di obbrobri la casella postale dei giornalisti del sitino, anzi del sit-in antiDDV.

    RispondiElimina
  38. Antognoniforever, Sanremo23 maggio 2012 18:53

    Ragazzi, siete veramente ingiusti: quando vedrete Pazzini capocannoniere degli Europei vi ricrederete.

    RispondiElimina
  39. Quelli del sit-in anti DDV tu fa bene a riempilli di cartapehora. Ora ti ricompran Pazzini e quest'artr'anno Montolivo. "E gli andrà anche a fini' bene..." e dicea qui'rospo che vedea i'contadino auzza' i'palo, speriamo di non rimpiangili questi campionati, perchè se n'è viste anche di peggio, però e ci se ne scorda....Quando e si trepidava pe' Longo, Maspero e Nicodemo...

    RispondiElimina
  40.  Ralph Gibson - Strumento delicato e afflato per lettera di commiato

    RispondiElimina
  41. Antognoniforever, Sanremo23 maggio 2012 19:30

    C'è comunque da dire che DDV, il quale da due anni non parlava più di calcio, in 'sti due giorni è diventato quasi logorroico. In effetti non mi è chiaro dove vuole arrivare.

    RispondiElimina
  42. 'Scolta, Deyna, qui' culo mi garba ma la mano co' l'unghie laccate e la fede l'è d'una sessantenne o sbaglio? Icche tu c'ha' combinaho, di novo?

    RispondiElimina
  43. Chiarificatore23 maggio 2012 19:42

    Leo, io  ho portato tre fatti vergognosi  ( condivisione da  parte importante della tifoseria della ingiustificata, vile e criminale aggressione di Delio Rossi ad un giovane ed indifeso calciatore Viola, cori razzisti in Curva Fiesole altrettanto criminali e per di più idioti in quanto rivolti contro un calciatore della propria squadra, insulti ad Andrea Della Valle) che mi hanno fatto, per la seconda volta  nella mia vita, letteralmente vergognare di essere un tifoso della Fiorentina (per tua informazione la prima volta fu per Vittorio Cecchi Gori) . Ma vedo che tu sorvoli o minimizzi Leo.  La criminalità, l’imbecillità e la violenza,  anche solo inneggiate,  sono fatti gravissimi e pericolosissimi,  se anche fossero  di una sola persona. Siamo agli antipodi tu ed io, Leo. Così come siamo molto lontani nella valutazione delle responsabilità di quanto è capitato alla Fiorentina da due anni e mezzo a questa parte.  Per te i DV sono i principali responsabili, per me sono i meno responsabili di tutti e per certi aspetti sono addirittura vittime. Confermo invece che per me la tifoseria Viola, in particolare quella di Firenze,  insieme a Montolivo,  per la sua indegna farsa, ed all’incapacità dimostrata dai tecnici, in particolare di Delio Rossi, sono i principali responsabili di quanto di negativo è accaduto alla Fiorentina, sempre negli ultimi due anni e mezzo. Prandelli se n’è voluto andare lui, non ho il minimo dubbio. Per te invece Prandelli , Montolivo , i tifosi, non hanno alcuna responsabilità, anzi, se non ho capito male, sarebbero loro  le vittime. Come vedi siamo agli antipodi nel valutare tutta la situazione, Leo, in compenso   spero che ci siamo chiariti, siamo distanti anni luce e ben difficilmente troveremo punti di accordo. Per quanto mi riguarda non c'è il minimo problema,  puoi tenerti benissimo la tua opinione su tutto quanto sopra, e considerare la mia una stronzata o anche peggio, l'unica cosa che preventivamente mi permetto di chiederti è di non manipolarla, distorcerla o quant'altro,  e di evitare apprezzamenti personali nei miei riguardi.

    RispondiElimina
  44. e ci ha anche e bracci pelosi. ma da dove tu le pigli?

    RispondiElimina
  45. Aridaglie con le manipolazioni e distorsioni del pensiero altrui. Chiari e tu sei un disco rotto! Ma chi ha manipolato o distorto ?! Va bene così, via, ognuno con le sue idee. 

    RispondiElimina
  46. E i peli, e la mano...Io spaccio arte, mica voglio farvi diventare come Pollock, ahahah.
    In questo luogo distruttivo, poi, è giusto mettere impalcature che crollano.
    PS: e un son peli, gliè la grana!

    RispondiElimina
  47. Chiarificatore23 maggio 2012 20:17

    Era solo una cortese richiesta preventiva, Leo, e non così ingiustificata, perchè,  come vedi, almeno l'apprezzamento personale non te lo sei fatto mancare. E' più forte di te.Eh,eh,eh.

    RispondiElimina
  48. Goya - baccanti offrono cuccioli umani in sacrificio propiziatorio per la stagione 2012/13 del Diavolo

    RispondiElimina
  49. Jenny Saville - Montolivetta si strugge davanti alla lettera di commiato

    RispondiElimina
  50. L'è un depravaho irrehuperabile.

    RispondiElimina
  51. Ora l'ha rinominata, addio fichi! e la chiama arte, per me l'è troiaio. Se un lasmette e ricomincio con le foto di Pazzolivo e mi dispiace pe' voi

    RispondiElimina
  52.  Essere tacciato di depravato dal Colonel è come [inserire paragone a piacere].

    RispondiElimina
  53. L'apprezzamento personale ah ah ah ah ah ah Chiari e tu sei 'na sagoma di nulla! Scrivi che sorvolo e minimizzo sulla criminalità, l'imbecillità e la violenza ah ah ah ah ah ah ah e sono io a fare apprezzamenti personali ah ah ah ah ah ah ah e si va di nulla!!! 

    RispondiElimina
  54. Intanto sembra saltato anche Pradè. Ci fosse ancora Sghibe gni si potrebbe fare un contratto ma l'è ni' mondo de' meno, poretto.

    RispondiElimina
  55. Devo dire che questo è diventato uno di quegli spazi distruttivi, che allo stesso tempo dimostrano incredibilmente di essere anche piacevoli, stimolanti, pieni di fantasia e di vera cultura della distruzione, aspetti questi che fanno passare in secondo piano anche il fatto che siamo alla fine solo una manica di segaioli. E di questo volevo ringraziarvi, perché non mi era più sufficiente neanche l'assenzio per buttarmi via, mentre con voi riesco a distruggermi illudendomi addirittura di divertirmi.

    RispondiElimina
  56. Chiarificatore23 maggio 2012 21:18

    Le seguenti sono parole tue LEO: “Se una minoranza chiassosa e cattiva e violenta verbalmente e culturalmente è un problema per una dirigenza sarebbe meglio che questa dirigenza non si occupasse di calcio,” “Quei 500 che hanno dato del pzm ad Andrea non hanno questo potere”. Non è minimizzare questo? Addirittura chiedi ai Della valle di andarsene se considerano un problema ( sic!) queste cose vomitevoli.  Sull’esaltazione del gesto criminale di Rossi e le frasi razziste a Lijajc,  che ti ho  indicato più volte in questa discussione,  hai sorvolato. Quindi ho detto il vero, senza comunque riferimenti personali a te ma solo a quanto hai scritto.  Ma tu, distorcendo e manipolando ancora una volta quello che ho scritto, dici che si tratterebbe di miei apprezzamenti personali nei tuoi confronti, il che è una menzogna. Quindi non ti sei fatto mancare niente anche questa volta, ed avevo fatto benissimo chiederti di non farlo, ma non ce l’hai fatta. Amen.

    RispondiElimina
  57. In realtà io mi diverto, un po' perchè sono un po' bischero ma anche perchè c'è varietà. Si può fare un discorso tentativamente serio, vede' quarcosa di bono, di' diverse bischerate, vede' le baruffe chiozzotte di' Chiari, e soprattutto leggere i'padron di casa che gli è parecchio ganzo. Se un fosse pe' le scorte di Peptazol che mi tocca a fare pe' tutti gli urti di vomito provocati da i'polacco e pe' le 'ncursioni (pe' fortuna rare) dell'innominabile e sarebbe un paradiso. Lo credo che i pesce lesso e sbirci invidioso.

    RispondiElimina
  58. La pars destruens tifa e cerca di salvare il bene, la pars construens lo prende a picconate, taglia il ramo su cui è seduta o ritira la prebenda dal maggiordomo alla porta di servizio della rosicheria locale. Non c'è molta logica in tutto questo ma è così che il problema è stato posto. Vedete di risolverlo, magari con cura massiccia di antiepilettici, e fatemi un fischio quando ci siete riusciti.

    RispondiElimina
  59. Colonnello non ho capito una minchia. Con chi ce l'hai?

    RispondiElimina
  60. Le baruffe chiozzotte son impagabili Jordan, e tu chiamale se vuoi emozioniiiiiiii.......eh eh eh eh eh eh

    RispondiElimina
  61. Jordan, sei duro come le pigne. Pollock, spiegagliela tu.

    RispondiElimina
  62. Chiarificatore23 maggio 2012 22:41

    Il
    maggiordomo alla porta di servizio della rosicheria locale è formidabile
    Colonnello, e tu chiamale se vuoi intuizioniiiiiii………..eh eh eh eh eh eh 

    RispondiElimina
  63. Blimpe Blimpe, l'unico pensiero filosofico che posso spiegare a Jordan è quello del perché è preferibile inzuppare una faccia del "semelle" nel brodo di cottura. Ti ricordo poi, che sono un brodo di San Frediano e che sono passate le 22,30, latitudine temporale che non facilita certo l'esposizione di metodi baconiani, quando il bacon al limite lo posso usare nell'uovo. E poi sono sfinito dalle seghe. 

    RispondiElimina
  64. Quella di Ralph Gibson un sembra male, ma ci dev'essere un trucco io un mi fido

    RispondiElimina
  65. Un altro omaggio a questo Ministero della Distruzione, con dedica in particolare al Vicchione [ti illudevi che con l'addio di Prandelli lo stomaco sarebbe guarito come per incanto eeeeh?! altro che citrosodina qui! così impari a non apprezzare l'arte]

    Erwin Olaf - Pasionaria invita il Capitano a metterla in buca

     

    RispondiElimina
  66. Scommetto che dentro i' solco di pesca c'è alien

    RispondiElimina
  67. Erwin Olaf - La belle montolivette penseuse: m'ama/non m'ama/m'ama/non m'ama...

    RispondiElimina
  68. Obbligarlo a trombare, il revolver alla tempia, con quelle: è l'unica perché l'abbozzi.

    RispondiElimina
  69. In parole povere un n'ha capito una sega nemmeno i'poeta (e non perchè se n'è fatte troppe). Colonnello sii più terra terra, qui un si svolazza più, anche perchè si sta a occhi chiusi pe' non imbattisi ne' troiai di' polacco.

    RispondiElimina
  70. Repetita iuvant? Boh? è tutta colpa di' polacco che le invoca. Infatti dalla semplice Citrosodina e son passato a i'Peptazol e a i'Mepral in quantità industriale, però se tu seguiti e un so più 'ndo battere i'capo.

    RispondiElimina
  71. Pe' i' polacco, visto che vo' la guerra

    RispondiElimina
  72. Giammai!

     http://www.youtube.com/watch?feature=endscreen&NR=1&v=hhn-0DYpqYU

    RispondiElimina
  73. Antognoniforever24 maggio 2012 10:47

    Molto bello il video, Deyna.
    Tu sicuramente puoi tradurrre il testo della canzone, vero? (a un certo punto mi sembrato di sentire "porca paletta!", ma non penso dicesse questo).

    RispondiElimina
  74. o Antgnoni, ora perchè s'è scelto il nick di Deyna vuoi che sappia anche il polacco, porca paletta! Comunque, a parte che ci ha voluto infilare una vecchina anche qui, ni' video quarcosa di bono c'è.

    RispondiElimina