.

.

martedì 22 maggio 2012

Boscaglia canaglia


Dal nastro d’argento dell’Arno, con la complicità dell’inquinamento non solo dei sentimenti, siamo passati a Dario Argento e al suo “Profondo Rosso”, si, perché solo di sprofondo si parla ormai a Firenze, e oggi siamo a sfogliare il diario di una tifoseria che è precipitata in un film dell’orrore, come sono lontani i tempi di “camera con vista” nella quale si faceva all’amore guardando quel cupolone di Vittorio, non più Chiantishire dunque, ma schianti di disfattismo ovunque, tutto è macchiato e nero come un caffè prima di essere macchiato, siamo diventati i macchiaioli del pessimismo, solo ricordi sbiaditi come quello degli inglesi innamorati del nostro morbido declivio, o come i tifosi un tempo innamorati del morbo di Di Livio, sono scomparsi dalla nostra prospettiva anche i giapponesi incolonnati dietro agli obiettivi con il solo obiettivo di portarci via la bellezza. Anche a Lele Oriali non sono più gradite le nostri dolci colline, come sembrano non esserlo più per nessuno, questo è quello che fa emergere il pessimismo cosmico di una città senza più pathos, spesso infilata da Pato, ma soprattutto affetta da patologie ansioso-depressive, perché lo dice anche il detto, che “passato l’appeal gabbato lo santo”, o meglio ancora, “passato lo santo gabbato l’appeal”. E’ incredibile il disfattismo che si respira tra la tifoseria, una Trespiano dalla mortalità precoce dell’equilibrio, che si snoda tra le nostalgie allo zafferano e l’indulto tombale della ragione, e ormai è calata anche l’ultima cataratta del buonsenso, il marchigiano non è povero, ma diavolo sì, sotto le mentite spoglie di un ciabattino che ormai ha reso indegno l’intero territorio, uno scarpaio che ne ha sfigurato i profili e messo i cipressi sopra la passione. Isteria e provincialismo in duplice filar, tifosi che vanno via di pedina come fagiani tra le vigne, una Caporetto dell’ironia e dell’ottimismo che spinge Renzi al gemellaggio con la città di Prozac, che non è l’ennesimo serbo, siamo in buca in tutti i sensi, e la buca è profonda, e se non vogliamo portare i libri in tribunale bisognerà ripianare questo deficit con un po’ di fiducia e buonsenso, con il buongusto e un bel po’ di serenità in attesa degli eventi, perché in molti oggi sono così ansiosi che perderebbero una mano di poker anche con un tris d’assi contro una coppia di jack, convinti come sono dallo sguardo duro della sfiducia, di avere in mano solo un tris di primi, e se è tutto così nero forse allora ci vorrebbe Del Neri più di Zeman, e per un allenatore così schietto come il vino, come quando uno ne ha bevuto troppo che non si capisce quello che dice, e per una città che del bubare ne ha fatto un porto franco, ci starebbe bene anche una bella presentazione della nuova squadra fatta da Franco Nero. Dare del ciabattino e dello scarpaio è solo un modo di drogarsi, di soddisfare il proprio provincialismo tossicodipendente, che fa crescere la schiavitù di pari passo all’invidia sociale che galoppa come lo spread, e mentre ormai è cosa buona e giusta andare in comunità prima che sia troppo tardi, quale miglior luogo per farlo se non proprio quello che ci circonda, meraviglioso e collinare come dei seni, quello che per qualcuno sembra invece diventato inospitale, mentre è sufficiente lasciarsi coccolare dalle dolci colline che ci circondano, affidandosi con fiducia alla solidità marchigiana, insomma, rifugiamoci tra le nostre curve sode, anche quelle meno dolci e più scoscese che lasciano uno spiraglio di boscaglia, perché nel caso venisse tradito il mio ottimismo, sarà lì che mi darò alla macchia.

96 commenti:

  1. Fuggendo inorridito dagli obbrobri del polacco (auguri Attila) mi dò anch'io alla macchia col poeta ed annegar m'è dolce in questo mare.

    RispondiElimina
  2. Antognoniforever, Sanremo22 maggio 2012 09:51

    Ormai Montolivo non è più un giocatore, più o meno amato oppure odiato, più o meno stimato o disprezzato. Sta diventando un guru, un oracolo, un profeta, forse un Santo.
    Ci si aspettava la rivalazione del Terzo Segreto di Fatima, è arrivata una lettera tutto sommato normale e diplomatica, piena dei soliti luoghi comuni (penso che i procuratori e gli avvocati dei calciatori ne abbiano una o due bozze-base nei loro archivi, basta cambiare il nome della società e del giocatore), ma adesso pare che si debba interpretarla per sondarne i significati nascosti, come fosse una centuria di Nostradamus. Fino all'arrivare all'estasi estrema e quasi allucinogena di immaginare una proposta del Milan di uno scambio con Cassano e metà Paloschi (forse si pensa che Cassano valga metà Strasser). E poi quella frase "Ci saranno tempi, modi e luoghi per ricordare le mie stagioni a Firenze e le scelte fatte" che esalta chi pregusta già le sconvolgenti rivelazioni che ci illuminaranno tutti, talché, appena sapremo la Verità, saremo tutti fulminati sulla via di Caravaggio.
    Mi dico, ha un senso tutto ciò?

    RispondiElimina
  3. Alla tua domand aggiungerei, è così normale salutare i tuoi nuovi tifosi prima di quelli vecchi?

    RispondiElimina
  4. Hai dimenticato, Pollock, l'ennesima voce abortita (si mobiliti la Lega per la Vita, contro tutti questi crimini!) sulla cessione della Società: stavolta è la Montblanc ad aver tentato, invano, la scalata. Cazzo, tutti ci vogliono, cordate di nababbi imparadisati alle Bermuda chiedono solo di infiammare una piazza così ambita, di diventar tutori di una tifoseria così rinomata per equilibrio e calda unità d'intenti a fianco della squadra, e quei marchigiani, invece, duri! Come quando presero la Fiorentina per due lire, al compianto (nel mondo del baseball... ahahahahahah!) quantunque condannato in Cassazione Cecchino, e c'era una fila così alla porta che quegli infamoni distrassero gridando «Guarda l'uccellino!», passando in questo modo avanti e chiudendo a doppia mandata in faccia ai veri danarosi, ai veri competenti. Intanto Pradè sembra sicuro, mentre la stampa fiorentina sta combattendo una guerra furibonda contro Zeta Zeta e in favore di Ranieri, del quale ricorda, evidentemente, le belle spalmate di vasellina, di cui va ghiotta non meno della stampa romana che, per non aver Enrique fatto uso del petrolato lubrificante, è riuscita nell'esonero dello spagnolo, donchisciotte quanto si vuole ma zemanianamente incline a non leccare quel che invece volentieri con le labbra lambirei nella gentile, a-montolivettiana signorina che Pollock oggi ci propone in due versioni non da passeggio.

    RispondiElimina
  5. Chiarificatore22 maggio 2012 10:36

    Tanto più, poeta ( o devo dire
    pittore macchiaiolo?),  che lo ha fatto
    quando il suo contratto con la Fiorentina non era e non è ancora scaduto, se
    non sbaglio.  Quel che è peggio  è che nel sitone c’è chi aspetta e spera che
    tra un po’, da giocatore del Milan, voglia gettare un po’ di fango sulla Viola.
    Ma c’è un macigno su questa strada: fu lui a dar vita alla farsa quando chiese ufficialmente
     una  pausa di riflessione a fronte della proposta, altrettanto ufficiale, di
    rinnovo quinquennale e raddoppio di stipendio.  Detto questo, va  solo steso un bel velo
    pietoso su un addio che avrebbe potuto essere persino capito se fosse stato dato con coraggio e sincerità ,da uomo,a
    testa alta, come seppero fare gli uomini Melo e Toni.

    RispondiElimina
  6.  Africa propositiva


    Ciao

    io vorrei proporre una soluzione interna:

    non
    parliamo piu'di Montolivo,tanto ognuno ha la sua idea e  mai
    convincera'l'altro,fino a che verra'scoperto il pentolone(mio parere che
    l'e'come lo stufato di'Pelliccia...)senno'si fa come i due che si
    separano e lei dice,tanto tu'ce l'avevi piccino,e lui,e te t'eri una
    troia...

    Il
    sitone e'messo malissimo,propone,nel giro di poche ore,due
    esternazioni,correttissime,di Sinisa,solo per raccogliere post
    insultanti,inventa uno scambio Ljajic con un marocchino piu'vecchio
    di otto anni,per permettere a quelli che stanno con Delio,di sfogarsi
    ancora col ragazzo"viziato"che per l'applauso che ha rivolto ad un genio
    che lo aveva tolto dopo mezzora,si e' preso cazzotti e offese,in
    piu'prepara la carbonella con l'allucinante Giorgetti che butta sui foho
    lo scambio Cassano piu'meta'Paloschi per il solito Montolivo...roba da
    chiudere la porta e buttar via la chiave.

    Qui
    si e'de'bongustai,gourmants,anche noi coi nostri bei difettucci,ma si
    chiacchera di calcio giocato,gesto tecnico,tattica,cose che di la'non e'
    possibile affrontare,a volte di buon cibo(mi manca il
    lampredotto)spesso di poppe e culi belli(a parte quelli
    di PierinoDeyna,sempre lui...)unite a presediculo e ironia.

    Lo
    sconforto deve essere combattuto e queste sono le armi della Firenze
    che merita.I catastrofismi e i pellegrinaggi a Trespiano,come acutamente
    sottolinei,caro Pollock,vanno lasciati di la',come Montolivo lasciamolo
    al Milan.

    Lele

    RispondiElimina
  7. Joel Peter Witkin - Montolivetta, persa la testa e sacrificato un braccio in nome dell'amour fou, giura fedeltà all'Amato sulla biografia ancora inedita firmata Michela Lanza/Pallavicino: "Tenetevi il milardo [che io vado a prenderne il doppio]: Montolivo e Firenze, storia d'amore in 17 gol".

    RispondiElimina
  8. Deyna, semplicemente: vaffanculo! Pollock mi aveva appena guarito dai tuoi orrori di ieri e tu recidivi. Tu devi patire, capisci? Patire! Patire come un cane! Ancora posso sopportare le mille stronzate (ahahahahahahah!) del Chiari, ma l'oltraggio alla vulva mai! Pollock, si potrebbe  pensare a una wild card per il Multinick, giusto il tempo per dar foco a questo eretico. Non so, sono disperato, quel che ho visto, e cioè il magdeismo senza filtri ingannatori, il nicolclaudismo svanite le arti di Alcina, il cordelismo senza Biancaneve, il parmigianesimo (a proposito, Bersani dichiara che a Parma "hanno non vinto": ahahahahahah! Rediholi quanto il sindaco "che faceva le cose" e ora è in gattabuia, perché ne faceva, ma troppe!) in doppio lutto (ci butto anche il brutto rutto a tutto strutto che Cesare ha fatto a Segnamai, infatti), mi ha rovesciato lo stomaco peggio d'un virus di quelli contro i quali Lele, in Africa, deve guardarsi quotidianamente (immagino).

    RispondiElimina
  9. Antognoniforever, Sanremo22 maggio 2012 12:10

    Se ha ragione il Colonnello e Pradé è sicuro, mi sembra una buona base di partenza. Posto che sul sitone cominceranno le grida isteriche del tipo "è un romano!", mi sembra che come dirigente sia bravo, competente e con una certa esperienza: di fatto Macia farebbe il talent-scout  e Pradé condurrebbe le trattative. Certo, oltre a un DS occorrerebbe anche un DG (a limitare l'operato di Ucci e Gnigni), ma forse è chiedere troppo.
    Una notazione sul countdown dei media fiorentini sui famosi "dieci giorni": è evidentemente esagerato prendere alla lettera quello che ha detto ADV, se non sono 10 ma sono 15 non è che cambi, però anche lui (Andrea, dico), benedetto uomo, sapendo che ogni cosa che dice può essere usata contro di lui, poteva evitare di rilasciare dichiarazioni di quel genere: bastava dire "fra breve saprete tutto", "presto vi dirò il nuovo organigramma societario e il nuovo allenatore" o qualche frase generica di questo tipo, non capisco perché si sia incartato con dichiarazioni così precise. E' un po' come quando, dopo la cessione di Melo, disse "compreremo con i soldi della cessione un giocatore del suo livello", complicando non poco il lavoro di Corvino. Ma nessuno gli può insegnare (e magari insegnare anche a GNIgni e Ucci) le solite dichiarazioni stereotipate e diplomatiche, che non vogliono dire niente, aduse nel mondo del calcio?

    RispondiElimina
  10. Antognoniforever22 maggio 2012 12:11

    P.S.: Deyna, sei disgustoso.

    RispondiElimina
  11. Lele, è arrivato l'ordigno fine di mondo: la dichiarazione di Vuturo! Siamo a posto.

    RispondiElimina
  12. Antonio, Colonnello, mi meraviglio di voi! Questa è arte, cazzo, mica i soliti culi e poppe da calendario del camionista! Ahahahah

    RispondiElimina
  13. Balthus - Montolivette si contendono l'oggetto del desiderio al giuoco delle carte

    RispondiElimina
  14. Balthus - Baccante offre il frutto proibito a Capitan Bromuro©

    ps: ovviamente il primo è un Balthus apocrifo, eheh

    RispondiElimina
  15. Chiarificatore22 maggio 2012 12:43

    Bene Colonnello, allora te ne propino un’altra delle mie stronzate: il principale responsabile delle disgrazie della Fiorentina  da due anni e mezzo a questa parte ha un solo nome: Riccardo Montolivo.  Da questa crisi nella quale lui, e principalmente lui,  ci ha letteralmente trascinato, da tutti i punti di vista ( calcistico, tecnico, tattico, agonistico, societario, umano, morale, etico, comportamentale, psicologico, psichico, sociologico, culturale, e chi più ne ha più ne metta) ora che non c’è più,  ne potremo finalmente uscire, in ogni caso, persino se arrivasse Ranieri, il che è tutto dire. 

    RispondiElimina
  16. Antognoniforever22 maggio 2012 12:45

    Guarda, è meglio quando mandi le foto di Neeskens, Cruijff o Beckenbauer (vestiti - preferisco specificare, non si sa mai).

    RispondiElimina
  17. Karl Persson - Visite mediche al Milan Lab: Adriano Galliani controlla attentamente il Caval Donato.

    RispondiElimina
  18. Tiè, Antonio, Nees e Hulshoff! Ahaha. Ma rimedio subito con due belle "portantine", vah

    RispondiElimina
  19. Il sito fra editoriali e pubblicazioni ha intrapreso un deriva pornografica un po' troppo.....?! Io ho iniziato a contare i giorni non che mancano agli annunci o all'annuncio ma da quando siamo scoperti in questi ruoli fondamentali. Rifiuti o meno non avevano le idee chiare sebbene sapessero che da tre mesi Corvino non era più il DS. E continuano a traccheggiare permettendo alla stampa di affiancare decine di nomi senza fondamento attizzando mugugni e lamentele, diciamocelo, non proprio campate in aria. Non è che gli errori commessi gli abbiano insegnato molto e non mi riesce avere fiducia a scatola chiusa quando vedo che non viene fatto niente per invertire il trend. Si scrive che sul sitone sclerano, che la stampa sguazza nel trogolo, che certi commenti sono al limite del ridicolo, speriamo che sia tutto vero, che alla fine riescano a chiudere la bocca a tutti quanti, ammettiamo pure che per il momento stanno dando fiato, loro per primi, a questa ridda di voci che spargono letame su tutto. Pradè ?! Magari! ma che venga nel giro di 48 ore, qui c'è da rimettere le basi per un futuro decente a meno che non si considerino gli ultimi due anni il nostro avere, la nostra dimensione. 

    RispondiElimina
  20. Calma e gesso, Leo, siamo in una botte di ferro. Riporto: L'edizione odierna di Repubblica dipinge uno scenario
    interessante per quel che riguarda il mercato della Fiorentina. Perché,
    se tra oggi e domani potrebbero arrivare novità, Andrea Della Valle
    presto partirà per un viaggio d'affari ed ha incontrato Mario Cognigni.
    Sarà lui, il presidente operativo, a fare le prossime mosse. Dal
    tecnico, in primis, passando poi per il direttore sportivo.

    RispondiElimina
  21. Chiari, quella non è una vera stronzata. Deyna, stai cercando di rifarti una reputazione ma c'è da colmare un grosso gap, ormai.

    RispondiElimina
  22. Chiarificatore22 maggio 2012 13:13

    Allora te ne propino un'altra delle mie stronzate, Colonnello:da buon militante Viola ma anche del Partito Democratico, sto festeggiando, alla faccia tua ( ahahahahahahah!), la grande vittoria del mio Partito alle amministrative, e sono in perfetta linea col compagno ( eh,eh,eh), nonché membro del CDA della mia squadra del cuore, Dario Nardella che oggi dice: ''Bisogna essere ottimisti, evidentemente la societa' ha bisogno di fare scelte ponderate, il nuovo campionato e' ancora lontano da venire. Meglio un po' più di tempo e fare una scelta buona e ponderata, che non decisioni affrettate''.

    RispondiElimina
  23. Se un tu la smetti con questi troiai comincio a riparlare di Montolivo e a postare tutte le foto della festa di compleanno!

    RispondiElimina
  24. Ottimo... siccome Montolivo non ha detto un cazzo di tutto ciò che le montolivette da mesi ci annunciavano che avrebbe detto, arriva il Giorgetti che ci dice che Montolivo avrebbe da dire qualcosa in più, salvo non dirci un cazzo neanche il Giorgetti. Questo è giornalettismo, peccato che il Gat si affacci qui solo per chiarire che non c'è nulla di male ad essere appassionati di biliardo. Allora gli lancio una provocazione-esca: il Gat è un appassionato di squash (così magari la Magda anche stavolta lo informa della provocazione, lui si farà vivo per chiarici il rapporto che ha con lo squash, e vediamo se ci dice qualcosa sul suo collega "nulladicente").

    RispondiElimina
  25. Deyna non mi sfugge una certa ironia........a vele spiegate allora. Cognigni, chi meglio di lui ?! 

    RispondiElimina
  26. questa sotto è venuta in ritardo ed era per Deyna dopo la pubblicazione di qeull'obbrobrio col braccio mozzato. La minaccia resta valida. Proibiti i maschi mezzi gnudi, anche se con la scusa che son giocatori di carcio, e la carta pehora, se no parto con Riccardino e Cristina, da i' sitone e ci ho tutta la collezione!

    RispondiElimina
  27. Vitalogy, calma e gesso anche tu. Il quarto segreto di Fatima verrà annunciato subito dopo la conclusione degli Europei. A meno che ragioni di opportunità non facciano optare per settembre. O per ottobre. O per il 2013.

    RispondiElimina
  28. Jordan, se alla festa di compleanno hai invitato qualche menina discinta posta pure!

    RispondiElimina
  29. Ha detto qualcosa Vuturo su Montolivo, mi pare.

    RispondiElimina
  30. Deyna, o forse per gennaio 2013, quando il Milan comprerà D'Agostino perchè gli serviva un regista che giocasse di prima...

    RispondiElimina
  31. Bisogna vedere quanto vero c'è in quelle affermazioni Louis. Penso non poco ma è inutile pascere sui veleni adesso, entro Agosto i nodi salteranno tutti fuori, vedremo quale organigramma societario, quale DS, quale allenatore e quale campagna acquisti, dopo, non ci saranno più alibi, scuse o attenuanti. Sarà chiaro a tutti di che panni ci vestiremo e quali siano realmente le intenzioni dei fratellini. 

    RispondiElimina
  32. Certo Leo, ho solo postato la news perché leggevo che ancora si parlava di Riccardo. Quanto al resto, che dire... chiaro che si debba aspettare ma, se proprio vuoi sapere quelle che sono le mie impressioni, beh, dicessi che mi stanno garbando, sarei bugiardo come cacco... Manca ancora il ds (e son 4 mesi, senza contare gennaio...), ma, a quanto pare, i fratellini vogliono scegliere (di capa propria), prima l'allenatore, che neanche quello, se quello è, e sarà, mi garba. Insomma, aspettare aspetto (tanto un si pole fà altro), ma intanto e mi giran le palle, tanto per cambià...

    RispondiElimina
  33. L'ho scritto a più riprese che questo piano di rilancio è partito con colpevole ritardo da parte loro, chi stia frenando non m'interessa ma l'essere risoluti dopo essersi salvati con una giornata d'anticipo mi sembrava il meno, neanche quello. Non voglio alimentare polemiche e non mi aspetto chissà cosa ma al momento sta mancando anche il minimo sindacale in quanto a decisioni e ruoli chiave ricoperti. Che dire......mi girano fortemente anche a me. 

    RispondiElimina
  34. Sono sempre qua, no problem,  appena mi ha visto è scappata lei....ah ah ah ah, s'è impressionata quando ha visto l'elmo con le corna, lo scudo ed il gladio...cosa credevate..  Intanto sul sitone siamo alla sfida all'ok corral, si stanno dando appuntamento davanti al cimitero di soffiano per suonarsele si santa ragione.  Certo è un luogo suggestivo per un duello, non c'è che dire. Adatto anche ai mostri che ci propone Deyna che non demorde.  Ma icché s'è fatto di male?

    RispondiElimina
  35. O un tu l'hai visto sul sitone? Aveva fatto la raccolta degli sfigati (a parte Behrami) tutti gli incazzati e quelli che un giocavano. Ma io ti mando la raccolta della coppia di' secolo, niente porcherie, solo sorrisi e se tu seguiti a rompe' le palle con le tu' cariatidi o i tu' maschi ignudi e ci metto anche i'sonoro con la lettera di commiato!

    RispondiElimina
  36. Gnigni è la longa manus di Diego, fa solo quel che gli dice il capo, delle volte lo fa male, per eccesso di zelo, ma non credo decida una mazza da solo.

    RispondiElimina
  37. Rivendico il mio ruolo di missionario dell'ottimismo, e visto che vengo tacciato del pornografo, vorrei far presente che è vero che mi spenzolo in tutte le maniere, che mi spendo e mi spando su corpi sinuosi pur conscio di inimicarmi coloro che sono contro il sistema bancario, con punte di odio estremo verso quelle del seme, ma è solo il desiderio di aiutare che mi muove, e il mio è puro ausilio all'eutanasia nei confronti di coloro che si vorrebbero sparare, e non volendo essere troppo invasivo cerco almeno il modo che si sparino qualche altra cosa.

    RispondiElimina
  38. Sul sitone ho fatto un'incursione ma ripeto qui i concetti che sono più o meno in argiomento con quanto detto da Leo e Louis: "Marco Siena, non mi son mai sognato di dire che Montolivo è l'origine di tutti i mali della Fiorentina, se qualcuno lo fa dillo a lui. Anche nell'ultimo post ho ribadito la mia versione sul caso che non mi sembra proprio di condanna unilaterale, rileggila. Comunque sia è stato uno dei casi, non certo il più importante anche se, condotto con dabbenaggine unica, ci è costato una quindicina di milioni. Gli errori fatti li so bene e credo di sapere anche perchè è difficile cambiare rotta, anche questo l'ho detto e ridetto. Incompetenza della proprietà, dichiarata e voluta. Non sono nè degli Zamparini, nè dei Lotito, nè dei De Laurentiis e non hanno nessun interesse ad entrare in prima persona nel mondo del calcio. L'avevano forse all'inizio, ma hanno preso una scottata che li ha fatti ritirare sull'Aventino sdegnati. Il problema è che non hanno nemmeno persone fidate che se ne intendano. Quelli che ritengono migliori, dei "loro", sono Gnigni e Ucci e questo è il vero problema. Dovrebbero levarli di torno e mettersi nelle mani di un Lo Monaco o chi per lui, vero uomo di calcio, ma non ne hanno coraggio, non si fidano, soprattutto dopo i casini che gli ha combinato quello di cui avevano cominciato a fidarsi. Quindi saltellano tra consigli e consiglieri, col rischio che il capo vero ed unico alla fine si rompa le palle e decida la prima cosa che gli dà la gana. E quando decide lui è così, pochi discorsi. Speriamo bene. Comunque sia e detto tutto quanto sopra, fuori che sperar bene non si può fare. Alternative non ce ne sono e invece che mettersi di traverso sarebbe molto più intelligente cercare di remare insieme. I tifosi si lamentano della mancanza di entusiasmo che li porta a risparmiare qualche decina d'euro a settimana, ma pensano a che iniezioni di entusiasmo danno loro a chi di euro ne deve spendere milioni all'anno?"

    RispondiElimina
  39. Gianni allora metti i video non le foto, almeno la ci spara con il movimento ed il sonoro, che diamine!!!! Siamo in era internet eh eh eh eh eh eh eh Jordan, te l'aspettavi un Marco Siena "ossigenato" ?! Che sia pronto al grande passo. eh eh eh eh A me continuano a girare.......spero sia la settimana bona, meglio sapere di che morte morire che girare fra i medici a chiedere consulti. 

    RispondiElimina
  40. Jordan ma l'hai scritto tu ?! ah ah ah ah ah non avevo letto, chiedo venia, magari metterci l'autore no, eh ?! 

    RispondiElimina
  41. Antognoniforever22 maggio 2012 15:22

    Jordan, da come la metti tu sembra che sia meglio che decida Gnigni invece di ADV, perché così in realtà decide DDV e non ADV. Mah, io spero che sia così, ma quando ho letto che ADV va all'estero e farà tutto Gnigni mi è corso un brivido sulla schiena...

    Deyna, Neeskens con le due portantine va bene, ma gli altri... ti avevo detto foto di
    calciatori vestiti, non ignudi!

    Comunque il Primo Segreto di Montolivo non verrà svelato mai, sennò che razza di segreto è? Solo Pochi Eletti (anzi, Poche Elette) possono conoscerlo.

    RispondiElimina
  42. Se si occuperà di queste scelte gnigni credo che il messaggio sia inequivocabile......

    RispondiElimina
  43. Catalina Riutort - La commercializzazione del Lato B

    RispondiElimina
  44. Ah ah ah Deyna, e là dove c'è un codice a barre, c'è sempre bisogno di un lettore, chi allora è più indicato di chi di questo blog è lettore? Ah ah ah 

    RispondiElimina
  45. Deyna un tempo a Firenze c'era il Failli, piuttosto bravo, il migliore secondo alcuni......eh eh eh eh eh

    RispondiElimina
  46. Leo, credo che i DV abbiano concluso le loro ricognizioni e che le decisioni siano state prese.  Cognigni ha il compito di metterle in pratica; le notizie arriveranno, non domani, ma nel tempo che occorrerà per fissare i paletti.  Nel frattempo sono certo che la società è già operativa e gli input sono già stati dati.  Per quanto riguarda i nomi, alcuni che ho sentito mi piacciono, altri meno.  Ma tutto questo lascia il tempo che trova, ci vorranno 10 partite  per capire di che panni ci vestiremo.  Il resto è solo speculazione giornalistica. Sentendo le varie trasmissioni su 10 addetti ai lavori ho sentito 10 opinioni diverse. Questo fa capire che la società deve decidere autonomamente senza farsi condizionare da nessuno.  In fondo se sbagliano pagano loro in solido, e non solo.  Per quanto riguarda i tifosi, hanno certo il diritto di esprimere gradimento o dissenso.  Tuttavia rispetto alle preoccupazioni del campionato appena concluso, parlare degli assetti futuri è già un bel passo avanti, non credi?

    RispondiElimina
  47. Non che decida Gnigni, che metta in pratica ciò che gli dice il super-capo che non è mica detto che ci vada meglio di ciò che deciderebbe Andrea che è in fondo un buono e un sentimentale, per questo soggetto a scatti umorali. Se Diego decide per far andare meglio la baracca, siccome non è scemo, penso non decida male, ma se decide incazzato Dio ci scampi. Deyna tu ci hai messo un altro culo di maschio, ma allora tu vuo' la guerra!

    RispondiElimina
  48. Antognoniforever22 maggio 2012 16:46

    Jordan, secondo me un DDV incazzato è più utile di un DDV che se ne frega.

    RispondiElimina
  49. Vitalogy

    di che cosa ti fai , io informo il traversi ?  rubate  da sitone altrimenti saresta morti , Deyna e' li che spara cazzate   a raffica   , siete dei frustrati  parlate solo di sesso culi tette  passere  ................. ma la mano come sta , ve la siete giocata ? State attenti alle scheggie  quando vi sedete 

    RispondiElimina
  50. Dedicato al polacco. Intanto comincio con questa poi seguito se un tu la fa' finita!

    RispondiElimina
  51. Hai visto che bella foto? non ti lamenterai Magda. L'ho messa per far dispetto al polacco che ci riempie di porcherie, ma un tu ci avrai miha da criticare anche quella?

    RispondiElimina
  52.  il papa e' morto    di polacco conoscevo quello , per me ci potete mettere chi vi pare  ...................... india ciao

    RispondiElimina
  53. Ahahah, ormai è più forte di me!

    Jan Saudek - Groupies si accapigliano per la passata autografata del De Pin Up©

    RispondiElimina
  54. Opterei per «schegge», dopo tutto. Comunque, c'est de bonne guerre, è stata evocata e si presenta coraggiosamente per come tutti la conosciamo, rozza, volgare, stupida. Però non ha capito che qui sta il meglio del sitone, dunque è qui il vero sitone.

    RispondiElimina
  55. Jan Saudek - Montolivetta adesca il Capitano mostrando foto giovanili

    RispondiElimina
  56. Antognoniforever22 maggio 2012 17:50

    Qualcuno fermi Deyna, per favore.

    RispondiElimina
  57. Non dategli spago, poi si calma. Poeta puoi mettere un controllo ai tornelli contro le foto rivoltanti? Se no vi metto in conto il Peptazol!

    RispondiElimina
  58. Il delfino che cura il marketing e l'anagrafe ha censito 4 frequentatori, Magda che evidentemente recensice la programmazione me li ha catalogati come frustrati e segaioli, vorrei fare outing ammettendo le mie evidenti responsabilità in tutto questo scempio, e per dare un seguito concreto a questa ammissione di colpa, voglio darmi della testa di cazzo.

    RispondiElimina
  59. Hai visto che il delfino scrive i rapporti sul blog ossigenato e poi se li commenta anche col nick xdelfino? dì la verità che lo stipendi? quanto ti costa?

    RispondiElimina
  60. Delfino curioso spia dal buco della serratura del Lato B del Sito Ossigenato, ansioso di rifarsi gli occhi dopo giornate passate a contatto con le montolivette. E ora va e consegna il messaggio, op op!

    RispondiElimina
  61. Chiarificatore22 maggio 2012 18:29

    Allora ricapitoliamo: Pollock, tu, per tua stessa ammissione, sei  la testa di cazzo che sta sopra a tutti,  io sono il tontolone , Leo e Jordan i due furboni, le  badanti non ve le presento perché non mi fido, soprattutto  di Deyna e di Tocca, evidentemente infiltrati, come tutti gli altri,perché non sono stati messi nel conto.  Se non  ho capito male il quarto sarebbe il Colonnello, ma con quale incarico? Nell’incertezza  io vado avanti con le mie stronzate o, se preferite, sciocchezze. Alla prossima.

    RispondiElimina
  62. No, Jordan, non ho visto, ho preso tanto di quel ritardo che non lo recupererò più, sull'oggetto delle nostre rapine. Ogni tanto, scorrendo velocemente il guest book, mi accorgo che vai di fioretto con qui' bimbo scemo del Multinick, col dubitante che assicura la memoria storica e con quell'altro dalla personalità scissa, e allora mi dico: vecchio Jordi, tu ce n'ha' di tempo da buttà a maiale! La scelta della tua foro di coppia, un'oretta fa, è stata diabolica, però, per pescelessismo paranovalisiano dell'uno e per posa provocante da serial pecoreccio su TeleNorba dell'altra («Oh, che tu la voi? O prendila! Gnamo! E varda di no macchiare la sovracoperta!»). 

    RispondiElimina
  63. «Foto di coppia», ovviamente, ma foro di coppia è lapsus maestoso, ahahahahahahah! Un buco per due, ahahahahahahah!

    RispondiElimina
  64. Boris Mikhailov - Attempata groupie si infiltra nel sacro talamo, e, profittando delle origini tedesche dell'"autorevole ma non autoritario Capitano", lo seduce, tenendolo in ostaggio per un intero mese, vampirizzandolo. E' evidente l'avanzato processo di consunzione.

    Bona ughi, per oggi vi saluto!

    RispondiElimina
  65. Deyna, finalmente! Questa la mi garba di morto! Questa l'è bona bona! E i' dorfino ha l'aria di falla godere pe' giunta, acciderb'a lui! Vedi i vantaggi d'ave' i' cazzo a i' posto d'i' capo? Ahahahahahahah!

    RispondiElimina
  66. Ho parlato troppo presto, ha voluto salutarci con la solita porcheria. Certo che il gozzuto gli ha dato al cervello: qualche ragione, ma giusto giusto sul bordo, la racchiona di Bordighera ce l'ha, in fondo.

    RispondiElimina
  67. anche l'eros e' arte   .................. a don diego racchiona sara' tua moglie 

    RispondiElimina
  68. Quale delle tre, transona?

    RispondiElimina
  69. Certo che Vuturo, non appena DDV ha parlato di tifosi fessi si è sentito subito chiamato in causa: o perché poi? Ahahahahahahah!

    RispondiElimina
  70. Nooooo!!! L'intervista sul sitone al tifoso che non rappresenta nessuno, è un momento più basso del mio ricorrere al nudo, e se qualcuno lo conosce e vuole tranquillizzarlo, può riportargli le parole di Luca Calamai di pochi minuti fa che ha raccontato di come i Della Valle non hanno voluto nemmeno ascoltare la cifra di un gruppo straniero pronto ad acquistare la Fiorentina, solo una decina di giorni fa, confermando fermamente che la società non è in vendita. L'intervista a Diego va contestualizzata e viene dopo che all'estero i fischi all'inno italiano prima della finale di Coppa Italia hanno fatto molto più rumore che da noi che ormai siamo anestetizzati. Calmatelo quel povero tifoso, perché dopo che ci ha raccontato il quinto segreto di Fatima adesso si è dovuto sobbarcare anche l'onere di dispensare ultimatum a Diego, un lavoro nemmeno retribuito. Via su, ora sarò costretto a scrivere qualcosa, domani, su Montolivo, sulle verità nascoste, su Vittorione, sulla Fiorentina in vendita, e tutto con una suora in copertina per non prendere del segaiolo ma solo della testa di cazzo.

    RispondiElimina
  71. l'ha fatto subito pari con quest'artra oscenità, ma che ci hai la collezione? e allora tu ti meriti questa

    RispondiElimina
  72. Vedi Pollock, il tifoso mitomane e sol di se medesmo rappresentante è in fondo un baudelairiano: come il Sommo della poesia ottocentesca può dir di sé «ho subìto un avvertimento singolare, ho sentito passare su di me il vento dell'ala dell'imbecillità». Ma tu sei poetastro e i veri, grandi poeti non sai comprenderli. Su Cecco Grullo ti tacito facilmente, il caduto da piccino picciù e tuo ex sodale dice giustamente che la Bene Amata è fallita per via del gruppo sennò era sana per bilancio costi-ricavi. C'era soltanto il problemino, a voler spulciare, a essere proprio pidocchini, che era stata finanziata da fora con denaro debitorio che poi da essa era stato risucchiato via, ma sottilizzarsi su questo sarebbe da lecchino dei DV quale sei, sei stato e sarai, almeno fin quando la Montblanc non ci tingerà d'inchiostro viola da Scandicci fino al Cupolone. In quanto a Montolivo la verità non si può dire, sarebbe terribile, non potremmo sopravviverle: a non rivelarla lui ci fa l'ultimo dei doni, l'ultima delle sue grandi, decisive prestazioni di un settennato di gloria, ma un gretto come te in queste finezze e' un c'entra, e' sc'è poho da fare.

    RispondiElimina
  73. O Sgiorda, visto hosì e' sembra Ibra eunuchizzaho.

    RispondiElimina
  74.  Witkin, Saudek, Balthus...Vi offro il meglio dell'arte visiva ed ecco come mi ringraziate, branco di ingrati! Quasi quasi ve lo metto nel fiocco, e me ne vado via a parametro zero!
    Attenti comunque, Capitan Vuturo© ha gridato "Ya basta!", da oggi la storia cambia.

    Boris Mikhailov - Gennaio 2013: giocatore del Milan ancora sotto contratto, ma assunto in pianta stabile come comparsa alla corte di Arcore, attende il suo turno dietro le tende presidenziali, visibilmente provato

    RispondiElimina
  75. Antognoniforever22 maggio 2012 20:15

    Quando si parla di Vittorio ricordiamoci sempre che nel 1999 vendette anticipatamente alla Merryl Lynch (o Morgan Stanley, non ricordo) i futuri incassi di DIECI anni della Fiorentina derivanti dallo stadio e dai diritti TV (per DIECI anni, quindi fino al 2009, ripeto). E' ben per questo che la Fiorentina è fallita e che nessuno nel 2002 volle comprare la Fiorentina.

    RispondiElimina
  76. Ah se lo dice capitan Vuturo chissà come trema Diego! Ora rientra di corsa da i'Giappone e si mette sugli attenti. Basta, un mi ci voglio 'ncazza' più, te un tu ci fa' vede' che culi di maschi o vecchie incartapecorite, e un si po' di' una bischerata che ci spiano, di là l'hanno passato il limite di' mentecatto sopportabile, lo sai icche, a parametro zero vo via io, bonanotte buhi!

    RispondiElimina
  77. Bando alle ciance, LA VOGLIO COSI': Lo Monaco plenipotenziario, Pea allenatore, Macia che rimanga dove è più bravo. Un bel carrello della spesa da riempire con Pietrone in Argentina per la seguente formazione Boruc, Schelotto, Camporese, Nastasic, Pasqual, Behrami, Facundo Piriz, Ki Sung Yong, De Federico, Giroud, Cerci.

    RispondiElimina
  78. Louis che è, una nuova strategia, vuoi fare una squadra di mancini? Eheh

    RispondiElimina
  79. ahahahah ho invocato la magda ed è apparsa subito... comunque stai tranquilla sentinella, le mani ce le abbiamo a posto, che da quando abbiamo scoperto che esisti ci è passata anche la voglia di farsi le pippe!

    RispondiElimina
  80. Su Lo Monaco e Giroud son d'accordo, quegli altri un li conosco, a parte Defederico che ha giocato anche nel Corinthians e mi pare un Giovinco argentino, ma più leggero anche se forse più veloce. Schelotto l'è un esterno alto, terzino un l'ho mai visto giocare

    RispondiElimina
  81. Vitalogy , vedi non devi farti delle pippe ,sei una pippa  non devi fare fatica

    RispondiElimina
  82. Orcio spero sia una bufala, lo scenario da te descritto non fa rabbrividire, fa venir voglia di tifare una strisciata, davvero.
    Le parole di oggi di DV si possono interpretare in due maniere, una può essere il pistolotto ante rilancio per accaparrarsi nuovamente consensi e gloria, e qualora avvenisse sarei disposto a far da porta bandiera, l'altra, sta mettendo le manine avanti e tutto quanto prospettato da alcuni si sta realizzando in maniera impietosa. I tempi scelti sono quelli giusti per entrambe le ipotesi, se si realizza la seconda è inutile aggiungere che qualcuno lo andava dicendo da tempo..........vediamo.

    RispondiElimina
  83. Se quello che dice Orcio risponde al vero, veroddìo mi suicido!!!
    Secondo me semplicemente stiamo assistendo ad una guerra intestina tra i 2 DV, Andrea l'appassionato e Diego il pragmatico ma anche il potente. Diego secondo me non si è affatto allontanato dalla Fiorentina, ha solamente dato delega a Gnigni affinché agisca e decida in sua vece, tutto quello che Gnigni dice o fa è stato deciso prima da DDV. Ho questa sensazione, che Andrea darebbe molto volentieri seguito alle sue parole post-Lecce (mi sembra) circa un pieno rilancio del progetto ma il problema è che non comanda lui (almeno non da solo) e Diego tende invece a voler attendere ancora. Attendere cosa? La Cittadella Viola. Che che se ne dica (sbagliato nei tempi e nei modi) probabilmente il Ceccarelli aveva ragione riguardo alla mancanza di appeal dell'area Mercafir nei confronti dei DV e quindi DDV vorrebbe che si sbloccasse qualcosa su Castello. Di vendere la Fiorentina non se ne parla neppure per cui, secondo DDV, si vivacchia fino a che non riaprono la piana di Castello o finché non è stata trovata un'altra soluzione ed entrambe le cose sono molto difficili.

    RispondiElimina
  84. Mi stavo chiedendo se sono io ad avere il potere di far arrivare qui chiunque invochi, o se la ragione di vita della montolivetta qua sotto (dal momento che per sua stessa ammissione non è tifosa della Fiorentina), sia controllare in tutto il web che si parli bene di Montolivo, per esempio digitando su Google "montolivo+mezzo giocatore" e intervenendo con insulti in qualsiasi forum le dia questo risultato. Per avere la risposta basta invocare Belen Rodriguez chiedendole di unirsi al blog di Pollock

    RispondiElimina
  85. Chiarificatore23 maggio 2012 09:43

    Carissimo Orcio consentimi dei dubbi , che se non ho capito male hai anche tu, sulla fondatezza delle indiscrezioni che ti sono state riportate, perché vedi,  la presa di posizione di DDV, si potrebbe leggere in modo esattamente opposto,  cioè come una presa di posizione in difesa del fratello insultato al Franchi e costretto ad andarsene. La reazione stizzita di Oriali poi , appoggiata non a caso da un altro, ancora più illustre, tenuto fuori dalla porta e che risponde al nome di Giancarlo Antognoni,  assomiglia molto a quella di uno al quale, appunto,  è stata sbattuta la porta in faccia. Quanto al nuovo DS ti giuro ( eh,eh,eh) che ci sarà sicuramente, e se non sarà un DS è perché si tratterà addirittura di un DG.

    RispondiElimina
  86. Vitalogy-Giovanni  non mi nominare  ne con il mio nome ne' con vezzeggiativi   vari, vuoi parlare male di Montolivo fallo pure, non affiancare sempre qualcuno , anche perche' non sono io a controllare questo blog  e' il blog che mi invia ogni tua (vostra ) idiozia, non faccio nessuna fatica  non devo digitare niente   sveglia e' ora 

    RispondiElimina
  87. Ci sono anch'io sì, il portiere o un tu lo sapevi? Quant'anni aveva la montolivetta un lo so, io 17 e un portava affatto male. Orcio perchè mentecatto? che Gnigni sia la longa manus di Diego è vero e noto, tutto il resto potrebbe essere una chiacchera oppure no, non è che abbia, nemmeno lui, tutta questa libertà operativa, ma che sia un freno ai possibili slanci di Andrea è vero.

    RispondiElimina
  88. jordan
    (unregistered) wrote:

    Ci
    sono anch'io sì, il portiere o un tu lo sapevi? Quant'anni aveva la montolivetta
    un lo so, io 17 e un portava affatto male. Orcio perchè mentecatto? che Gnigni
    sia la longa manus di Diego è vero e noto, tutto il resto potrebbe essere una
    chiacchera oppure no, non è che abbia, nemmeno lui, tutta questa libertà
    operativa, ma che sia un freno ai possibili slanci di Andrea è vero.
     

    RispondiElimina
  89. In realtà la reazione di Oriali ed il suo strano e superfluo comunicato sono sospetti. Di sicuro non si son lasciati bene e che sia stato lui ad esser mandato al gas è molto probabile.

    RispondiElimina
  90. Per me l'ora di svegliarsi non è adesso ma era stamani, ora sono appena tornato da lavoro. Comunque non mi chiamo Giovanni, quello iscrittosi nel 2007 al fi.it col mio stesso nick è uno che non commenta mai e che evidentemente non aveva mai visto commenti con un nick uguale.

    RispondiElimina
  91. Jordan sì, infatti mi pareva di ricordare questa cosa, e ho chiesto conferma

    RispondiElimina
  92. Deh, c'è la coda per venì a Firenze... Insomma, pare che il grande si sia rotto i 'oglioni e i piccino invece voglià andà avanti. L'era meglio il contrario, ora speriamo un si mettano a letià sennò i diesse l'annunciano per la prima di campionato e l'allenatore per i morti...

    RispondiElimina
  93. Louis sta calmo anche te. I grande l'è du' anni che se' rotto e' coglioni, però e un gli torna e conti e ora e gni tocca a andare avanti perchè che ci sia quarcuno che gni lea la patata carda di mano gli è sortanto nella fantasia di que' citrulli che berciano "Via i Della Valle". I'piccino gli è più naif, ma credo che conti come i due di fiori quando briscola gli è picche. Stanno cercando la strada più sihura pe' rimettici i'meno possibile che la un n'è quella di fare come l'hanno fatto sinora. Pe' rimettici poho magari bisogna davvero 'nvestire, però senza fa' più le cazzate fatte sin qui. La strada Zeman l'è tentatrice, ma rischiosa, o' n paradiso o allo 'nferno, perchè se tu fa la squadra pe' lui (giovani che corrano e obbediscano), se poi la un va bene con lui, co' un artro e la va peggio. Ortre tutto un n'è che ricavan risposte immediate. Zeman, a esempio, pensi che diha subito "sì" o "no"? Prima dee sapere icche fanno a Pescara perchè pe' rompere una scusa la ci vole se no e fa la figura di' peracottaro anche lui. Idem con Mazzarri a Napoli. L'uniho che potean piglia' stasera gli era Ranieri, ma e vu l'avee fermati! Un pigiamo se no e pigliano i'primo Ficcadenti che si libera e si ricomincia la rumba!

    RispondiElimina
  94. Jordan, unn'e scherziamo. Bada, piuttosto che Ranieri e tengo Guerini. Gliè in pensione anticipata, unn'azzecca più una che sia una, a parte Parma e un po di Juve, ma se han voluto vince e l'han dovuto mandà via anche di lì. Qui il casino e unn'è l'allenatore, e ci son da cambià una decina di calciatori, un c'è una lira pe fa due e que pohi boni ch'enno rimasti n'hanno meno voglia di un bimbo all'ultimo giorno di scuola coissole e le fiette fori dalla finestra. Se un tirano via, e cercando di fà meno cazzate possibile, sono casini grossi. Ma un mi pare che l'abbian capita. Uno dice che sono una tempesta d'idee, quell'attro disse che in dieci giorni si facea tutto e un s'è nemmen presento. Quello che conta, nel frattempo, gli'ha piazzaho i carico da novanta dai'giappone. Io icche c'hanno n'i capo e un lo so, un mi par nulla di bono e, intanto, mi ci logoro iffegato, quello gliè sihuro, maremma impestaha!

    RispondiElimina