.

.

lunedì 1 giugno 2015

Grazie Fiorentina


Chissà come faranno gli astemi a dimenticare questo quarto posto all’ultimo tuffo. Così come i napoletani l’esclusione dalla CL malgrado Montella ce l’avessimo noi. E dopo la quinta vittoria consecutiva anche lo stadio riesce a mandare giù il rospo di un paio di semifinali perse con le rispettive vincitrici della manifestazione, e così rendere onore alla squadra per la bella stagione che ci ha regalato. Ieri sera anche i più delusi dalla vita forse sono riusciti a riconoscere alla squadra la bellezza di esserne tifosi. Prima di ieri mi guardavano tutti un po’ perplessi, si anche qua, e qualcuno mi ha fermato in San Frediano per dirmi “Certo che tu sei strano”, ma forse sono gli altri che sono tutti uguali. E prima di andare a votare mi ci è rientrato anche di fare una lavatrice di veli pietosi, senza però avere voglia di stenderli. Anzi, volevo disegnare un cazzo sulla scheda elettorale, ma sarebbe stato un voto dubbio. Mentre non ce n’è nessuno sul fatto che anche gli altri possono sbagliare i rigori. E che per quello non si giudica un giocatore ma solo un allenatore. Si, dopo Tevez può sbagliarli anche Higuain malgrado Montella ce l’avessimo noi. E a Napoli dove si investe e si programma, se va bene oggi  il buongiorno si vedrà da mezzogiorno. Grazie Fiorentina per la bellissima stagione che ci hai regalato, emozioni fortissime, più forti di così ho provato solo quelle che davano le prime macchine radiocomandate negli anni’70. E vi invito a vivere questa passione in comune, più che con la rabbia, con gli occhi colmi di stupore come quando in treno uno si leva le scarpe e le stende affianco a voi come se non ci foste. Per evitare poi a qualche vostro giovane parente di ripercorrere le strade della sofferenza tipiche di qualche mancata vittoria in semifinale, dovreste adeguatamente prepararli, perché non arrivino come voi ad avere la digestione pesante per certe sconfitte, io per esempio ho un nipotino figlio del fratello della Rita che abita in borgo Tegolaio, e per evitargli di credere di essere tifoso del Barcellona di Messi, quando vuol fare il trenino lo faccio aspettare mezz'ora perché è giusto che si abitui. Poi sono pure convinto che se Messi fosse cresciuto negli anni novanta sarebbe riuscito pure a succhiare una “Fruit Joy” senza masticarla. Non piangiamo più quindi sul latte versato, su quelle due solite partite con il Cagliari e il Verona, perché le hanno perse anche le altre squadre partite così, continuiamo a vivere, e se volete un consiglio quando salite sulla tramvia chiedete pure alle persone anziane di farvi sedere facendogli presente che passare gli ultimi anni seduti è uno spreco. Se rimane Montella poi, invece di rovinarvi l’estate, avrete la scusa buona per andare ad Ajaccio con gli amici della podistica. E spero tanto che vi possiate fare delle belle corse.




590 commenti:

  1. Era sulla via della guarigione, c'è stata la ricaduta. La Montellite ha avuto un ritorno, febbre alta e vaneggiamenti. Tutto per colpa di Benitez che riesce a farsi bastonare da Pioli in casa. A me crescono solo i rimpianti: non essere andati in Champions in un campionato così è roba da martellarsi i coglioni. Ci va la Lazio che non ha un fatturato più alto del nostro, una di quelle che non partono davanti, ma che riescono a correre di più. Che Benitez faccia di peggio o i problemi di Mancini e Inzaghi non riescono a portarmi all'entusiasmo. Sarà la vecchiaia.

    RispondiElimina
  2. Passator Cortese1 giugno 2015 08:13

    Io a Montella quando, dal mio punto di vista di semplice appassionato, sbaglia, non gliene perdono una.
    Ciò detto se Montella se ne andasse, chiunque venga, significherebbe tornare indietro di tre anni, ripartire da zero, gettare questo meraviglioso bambino in costante crescita che è la Fiorentina di Montella con la sua poca acqua sporca.
    Capisco che ci sono molti ai quali piace soprattutto giocare alle figurine e quindi cambiare sempre, ma in questo caso si tratterebbe di vero e proprio cupio dissolvi.

    RispondiElimina
  3. GeppettoDanese1 giugno 2015 08:16

    Tutti che vogliono crescere, che chiedono garanzie, che indicano negli investimenti la rotta da intraprendere, poi però mi cadono sulla solita frase che la Fiorentina quest'anno ha fatto il massimo. No, non ha fatto il massimo. Ha fatto ciò che era ampiamente nelle sue corde. Sta sempre lì sul filo del fuorigioco,squadra-Inzaghi insomma, però quando c'è da segnare gol pesanti si fa sempre trovare qualche centimetri avanti (qualche metro, nel caso delle semifinali)

    RispondiElimina
  4. Marco Gruppo Chiava1 giugno 2015 08:34

    Se il Pipita non sbagliava il rigore Pioli magari non ti piaceva più

    RispondiElimina
  5. Non riesco a essere completamente appagato per la stagione in corso. I numeri finali danno ragione all'allenatore (che io non disprezzo, ma sul quale nutro qualche ragionevole dubbio) . Un bel quarto posto e due semifinali conquistate.
    Ciò che inibisce la mia gioia é che tutti gli obiettivi raggiunti erano alla portata della nostra squadra. Forse la semifinale di E. L. è arrivata con qualche merito extra.
    Per il resto abbiamo ottenuto un quarto posto per inerzia. Grazie a partite di fine stagione con squadre amaca, cioè contro avversari con la testa alle Maldive o alla prossima squadra con la quale ripartire. É poco prima che si chiedeva di più. Un di più che era ampiamente alla portata di una buona squadra come la nostra. Squadra che ha dimostrato una fragilità paurosa. Contro la juve la partita del ritorno di coppa Italia doveva essere diversa, se non altro in virtù del fatto che quelli hanno giocato con le riserve delle riserve. In Europa potevi perdere ma non in quel modo indecoroso, perché a quel punto tutto ciò di buono che hai fatto resta un bel ricordo, ma non rimani impresso. Non sei la squadra temibile che sembravi. Si doveva perdere con dignità non a novanta gradi.
    In campionato il mister è stato davvero superbo nella gestione delle partite fuori casa, come non era mai accaduto nella nostra storia, ma ciò mi fa pensare che anche le partite in casa potevano essere gestite molto meglio.
    Il concetto in parole povere é questo: se batti fuori casa e con merito una delle squadre più forti (potrebbe essere la più forte) della Champions League, vuol dire che è bravo il manico o la rosa a disposizione é di tutto rispetto. Oppure entrambe le cose. Se però al ritorno ti fai umiliare qualcosa che non va c'è. E siamo sicuri che con altri giocatori sarebbe diverso? perché gli interpreti sono sempre quelli che hanno battuto i più forti...

    RispondiElimina
  6. E l'annata della Fiorentina brillava di meno perchè si arrivava quinti? Non mi sembra di aver mai nominato Pioli, le fissazioni per gli allenatori le avete voi.

    RispondiElimina
  7. Il fatto è che questo finale poteva e doveva essere prevedibile, che delle ultime otto partite l'unica difficile era quella di Torino e le altre eran tutte da vincere senza grossi patemi lo diceva il calendario in un anno nel quale la lotta per la retrocessione era stata decisa con mezzo girone di anticipo. Dovevi incontrare solo già retrocesse o squadre di mezza tacca senza eccessivi interessi, roba da 21 punti quasi facili, pur dando i 3 alla Juve che, comunque, scudettata da tempo e con la testa alla Champions, qualcosa avrebbe potuto dare pure lei. Ma se cominci a regalarne sei per mancanza di concentrazione e pensando ad altro, addio fichi. Per questo i sei punti di Verona e Caglari non li butto giù, non son di quelli che perdono tutti, ne abbiamo anche di quelli (Sassuolo, Genoa, Torino, Empoli, Parma a Parma) ma non li conto, conto invece quei 6 lì che ci son voluti dire la Champions!

    RispondiElimina
  8. Molto bene, un quarto posto come gli anni scorsi, ottimo risultato, ma l'amaro in bocca per le occasioni buttate (che non torneranno) mi rimane.
    Non volete che lo dica Jordan? Lo dico io, bastava vincere contro Verona e Cagliari e si era terzi in classifica. E poi bastava perdere anche solo 0-1 nella semifinale di ritorno di Coppa Italia. Bastava questo, indipendentemente dal fatto che nelle semifinali di EL abbiamo giocato solo 20 minuti su 180.
    Vabbè, si è capito che, al di là della sceneggiata, Montella rimane, speriamo solo che Pepito sia ancora in grado di giocare a calcio.

    RispondiElimina
  9. Bobby Caponata1 giugno 2015 09:18

    Montella: " Cognigni mi ha trasmesso il suo cinismo e in questo si avvicina più a me."

    RispondiElimina
  10. Io ho una mia teoria e mi sono convinto che Montella rimanga. In questo caso lui ha richiesto una cambiamento radicale della rosa.

    RispondiElimina
  11. Ecco, Loino e Jordan hanno espresso esattamente, e meglio di me, quale è il mio pensiero.

    RispondiElimina
  12. Spero abbia ragione, spesso il cinismo è realismo ed è molto utile. È una dote di cui Andrea DV sembra completamente sprovvisto, per esempio.

    RispondiElimina
  13. Passator Cortese1 giugno 2015 09:45

    Se Montella resta, certamente, come tutti ovviamente vogliono, la rosa verrà sfoltita e ancora rafforzata, ma quanto di buono c'è in essa rimarrà, e vedrai che nessuno parlerà più di ciclo finito.
    Il ciclo è finito solo se se ne va.

    RispondiElimina
  14. Tu l'hai appena nominato per rispondere alla mia più che comprensibile soddisfazione. Non te ne accorgi più nemmeno tanto è feroce ormai la caccia alle streghe.

    RispondiElimina
  15. Bobby Caponata1 giugno 2015 09:51

    Non so come leggerla ma se è un'apertura nei confronti di Cognigni è un segnale forte. Mi spiazza un po'...

    RispondiElimina
  16. ...e chi tira i rigori aumenti la percentuale realizzativa.

    RispondiElimina
  17. Chissà che cazzo voleva dire. Per me dire a uno che è cinico non è un gran complimento, è il lato "politically correct" del pezzo di merda, poi dice che lo è anche lui per rimediare.

    RispondiElimina
  18. Belvaromana571 giugno 2015 09:58

    È il segnale che si è sfogato - come l'anno scorso - e poi tutto prosegue come prima

    RispondiElimina
  19. Mamma mia, ho il morale sottoterra, un altro anno di tiquitaka al rallentatore, tre tenori, falsi nove, noooooooo!

    RispondiElimina
  20. Bobby Caponata1 giugno 2015 10:02

    Lo spero. Io pensavo alle presunte "intrusioni" di Gnigni e il suo staff dell'est nelle questioni tecniche di costruzione della rosa..

    RispondiElimina
  21. L'ho nominato per dire che Benitez si era fatto bastonare, non mi sembra di aver fatto nessun apprezzamento nè di aver acceso turiboli e aspersori come fai tu ogni cinque minuti. Ritengo Pioli un buon allenatore e nulla più, non sta in cima ai miei pensieri.

    RispondiElimina
  22. Bobby Caponata1 giugno 2015 10:03

    Ieri sera l'ho seguita un po' su uno streaming in spagnolo e si divertivano con le verticalizzazioni nel primo tempo.. :-)

    RispondiElimina
  23. Infatti il punto é questo. Vedo troppa esaltazione per questo finale di stagione. Si sono vinte partite dove le avversarie non chiedevano nient'altro al campionato. Viceversa quando i punti dovevano essere conquistati con squadre motivate ma nettamente e chiaramente inferiori, é stato fatto un passo indietro.

    RispondiElimina
  24. M'importa una sega delle verticalizzazioni nell'ultima Fiorentina Chievo!
    E scusami il francesismo.

    RispondiElimina
  25. Belvaromana571 giugno 2015 10:05

    Se la proprietà fosse realmente convinta che questo organico avrebbe potuto rendere di più, avrebbe colto al balzo l'esternazione di Montella per avvicendarlo con uno
    ritenuto più capace.
    Anche ieri, uscito Salah, fino all'espulsione non si è vista questa gran differenza di qualità degli organici tra Fiorentina e Chievo.
    L'affetto ci spaccia per campioni tanti buoni giocatori arrivati a fine corsa

    RispondiElimina
  26. Non è ancor detto, se il tuo cuore spera non sarà solo una chimera. Il problema è che mi sa che non sa dove andare a differenza di quel che dicono tanti. Al Milan gli danno più garanzie dei DV? Napoli è un ambientaccio e lo conosce bene e alla Roma sembra rimanga Garcia.

    RispondiElimina
  27. Io mi immagino un altro anno così. E chi lo adora ancora non ha capito che non è un problema di quarti posti o di risultati. Prova te a farglielo capire che è meglio.

    RispondiElimina
  28. Bobby Caponata1 giugno 2015 10:08

    Lo so lo so.. scherzavo. Speriamo di trovare in estate uno che finalizza (magari Rossi..), un esterno di difesa destro e uno che dìa più peso (ma sempre tenore) a centrocampo.

    RispondiElimina
  29. Impossible mission

    RispondiElimina
  30. Belvaromana571 giugno 2015 10:09

    A Firenze si sta bene.
    A patto che nessuno metta pressione per vincere

    RispondiElimina
  31. Mi pare tutto così strano. Se Cognigni rassicura c'è anche la possibilità che l'anno prossimo vedremo una verticalizzazione di Borja Valero

    RispondiElimina
  32. Il centrocampo va arato e riseminato, Mati a parte, con un altro contadino.
    Ma la lezione di Allegri coi gobbi B e Emery, non è servita?
    Unico, fievole, spiraglio, ieri finaaaaaaalmente Montella ha dichiarato che un centrocampo così a certi livelli è inadeguato.

    RispondiElimina
  33. Non capisco perché non ci sia quel naturale sdegno nel vedere giocatori che lanciano in aria un allenatore così.

    RispondiElimina
  34. Belvaromana571 giugno 2015 10:13

    E loro gli hanno risposto che c'é l'autofinanziamento e dovrà accontentarsi come sempre. Con l'unica differenza che la rosa sarà a 25 e il monte ingaggi scenderà per forza

    RispondiElimina
  35. Caccia alle streghe?

    RispondiElimina
  36. Quindi secondo te senza Salah l'organico nostro e del Chievo sono di pari valore?

    RispondiElimina
  37. Gli adoratori di Montella.

    RispondiElimina
  38. Si faccia comprare Iturraspe così fa contento anche il lucchese. Poi magari gli prende anche Kranewitter e Yacob così di lì non ci passa più nessuno. Yacob è gratis, Kranewitter 4-5 milioni, Iturraspe di più, ce ne vogliono una quindicina. Indovina chi non pigleranno di sicuro? tutti e tre.

    RispondiElimina
  39. Belvaromana571 giugno 2015 10:16

    Beh quattro o cinque gli devono tutto. Con un altro tecnico avrebbero marcito in panchina

    RispondiElimina
  40. Ma gli altri dico, non si rendono conto di aver fallito la stagione?

    RispondiElimina
  41. Non sono d'accordo, secondo me un ciclo lo fanno i giocatori, non l'allenatore

    RispondiElimina
  42. Che due palle! ma cambia disco. Lo sai che tu rompi i coglioni? Tu sei riuscito a farmi venire sulle palle Montella quasi come Prandelli! e lui, Montella, non mi era affatto antipatico.

    RispondiElimina
  43. Gli hanno risposto quello che gli hanno già detto quando ha prolungato in contratto, quindi. Lo sapeva benissimo.

    RispondiElimina
  44. Leggi quelli che parlano male di Montella e salta i miei commenti. E' Facile.

    RispondiElimina
  45. ce n'è uno solo e due o tre simpatizzanti

    RispondiElimina
  46. Se il rigorista è Pepito, 8 su 10 li mette dentro, quantomeno. E nessuno contesta il suo ruolo di rigorista.

    RispondiElimina
  47. Speriamo che Pepito torni davvero. Sarebbe la notizia più bella per la Fiorentina.

    RispondiElimina
  48. Infatti abbiam fatto 21 punti di più solo per merito di Montella.

    RispondiElimina
  49. E vorrei vedere stesse anche male con dei proprietari che gli danno una cifra, che lo difendono sempre, coi tifosi che lo portano in trionfo dopo questa annata memorabile!
    In dove lo trova un altro mondo così?

    RispondiElimina
  50. Se riesce a tornare a giocare e restano anche Salah e Berna si può cercare di centellinare le sue presenze per evitare ricadute. Però serve che il turnover sia fatto in maniera intelligente.....

    RispondiElimina
  51. Eh, lo sai che abbIa o una rosa ridicola, da decimo-undicesimo posto è che siamo arrivati quarti a 64 punti solo per i miracoli di Montella.

    RispondiElimina
  52. Passator Cortese1 giugno 2015 10:27

    Ed io non sono d'accordo con te. Per me i cicli si costruiscono soprattutto attorno agli allenatori.

    RispondiElimina
  53. Se vuole Roma basta che aspetti un anno. A Napoli va Miha, mentre il discorso sul Milan è più complesso: o vogliono veramente rilanciarmi e riprendono Ancelotti, oppure rimangono nel casino degli ultimi anni e allora gli conviene starne alla larga per non bruciarsi.

    RispondiElimina
  54. Jordan, sono d'accordo, ma prima dei giocatori deve rivedersi Fiorentina Juve B e le due col Siviglia, fino a che tiene aperti gli occhi, tipo lavaggio del cervello. Se finalmente mette in soffitta questo modo assurdo di giocare, mi sta bene anche che resti, pensa te!
    Ma è un'altra mission impossible. ( O quasi. visto che ieri ha ammesso la debolezza del centrocampo )

    RispondiElimina
  55. Guarda, a questo punto la speranza è che Rossi possa tornare a essere un giocatore di calcio e che fra Pradé e Gnigni-Ramadani abbiano il colpo di culo di trovare un simil-Nainggolan a basso costo. Sui terzini ormai ho perso ogni speranza.

    RispondiElimina
  56. Io credo che il modo di giocare lo determinino parecchio anche i giocatori in campo con le loro caratteristiche ed i loro punti di forza e di debolezza. Certo che uno se li sceglie secondo il modello di gioco che vuol fare. Con quei tre che ho detto io poco tiki-taka, con i tre tenori troppo.

    RispondiElimina
  57. Già il nome...Iturraspe, dà l'idea, ah ah!
    Yacob a zero...e ci mancherebbe pure che costasse qualcosa!
    Io gli ho visto fare delle partite indegne di un giocatore di PL, poi se ritorna il discreto che era, non so. Ma Berhami, tanto per dirne uno, è superiore.

    RispondiElimina
  58. Marco Gruppo Chiava1 giugno 2015 10:35

    Pollock, io non potrei mai gestire un blog. Come se mi venissero a suonare a casa per dirmi che gli rompo i coglioni quando mi affaccio dalla finestra. Mentre Neto che ha firmato per la Juve non glieli rompe i coglioni. Il coniglio che si è fatto squalificare lui si che è il vicino di casa ideale!!!! Delle volte ha proprio ragione la parmigiana. Povera Firenze mia!!

    RispondiElimina
  59. Passo la pratica al lucchese. Degli argentini tratta lui.

    RispondiElimina
  60. Marco, no, la parmigiana no. Ahahahah.

    RispondiElimina
  61. Tranquillo, Jordan è solo un rompicoglioni bonario. Non è nocivo come Montella.

    RispondiElimina
  62. Ognuno ha le sue idee, io penso che il tuo discorso vale per quelle squadre che cambiano ogni anno molti giocatori ma mantengono una continuità con la presenza dello stesso allenatore, come ha fatto il Verona di Bagnoli negli anni 80.
    Negli ultimi anni, per esempio, i gobbacci maledetti continuano il loro ciclo con Allegri invece che con Conte. Il grande Barcellona continua il suo ciclo vincente con altri allenatori dopo Guardiola. Anche qualche anno fa la Roma ha continuato un ciclo di alto livello con Ranieri (!?!) dopo Spalletti. Noi negli anni 90 ci ricordiamo della squadra di Bati-Rui-Toldo, che nel tempo ha cambiato 3-4 allenatori.

    RispondiElimina
  63. Non parlare di quello che non sai. Neto ha fatto benissimo ad andare via da Firenze, malissimo ad andare alla Juve, se ci va. Ma le fortune dei giocatori le fanno soprattutto i procuratori e lui non mi sembra abbia scelto gran che bene. Peccato perchè potrebbe diventare davvero un grande portiere, già adesso è ottimo.

    RispondiElimina
  64. Beh, il gruppo è unito, questo è positivo, e non era scontato dopo l'aprile orribile. È per questo che ogni paragone con l'ultimo Prandelli non ha senso.

    RispondiElimina
  65. Bobby Caponata1 giugno 2015 10:42

    2 milioni l'anno.. non poteva fare di meglio ;-)

    RispondiElimina
  66. E quando lo ritrovano uno che li fa allenare così blandamente?

    RispondiElimina
  67. Ecco, su questo non sono d'accordo. Per me Neto può andarsene a fare in culo (e in effetti ci va, andando alla juve). Resta il fatto che Tata mi sembra ottimo, i dubbi sono sulle sue condizionino fisiche.

    RispondiElimina
  68. 1.4 li avrebbe presi anche qui, gli stessi più o meno glieli davano anche a Roma e Liverpool. Andare nella tana di Buffon facendosi pigliare per il culo a gennaio per cambiare tutto ad aprile non mi sembra proprio una mossa furba.

    RispondiElimina
  69. Tata è un buon portiere ma Neto oggi e soprattutto in prospettiva, è meglio.

    RispondiElimina
  70. Bobby Caponata1 giugno 2015 10:48

    Ti punzecchiavo.. Vediamo come va a finire, anch'io continuo ad avere dei dubbi su questa mossa.. Io non penso che il prossim'anno si sbarazzarebbero di Storari (secondo ideale) per far spazio a Neto..

    RispondiElimina
  71. Passator Cortese1 giugno 2015 10:48

    Il punto che volevo sottolineare è che non si danno cicli diversi con lo stesso allenatore.
    Quindi si potrà, eventualmente ma non necessariamente, parlare di ciclo finito solo se Montella se ne andrà.
    Il resto che scirvi è giusto, infatti ho scritto "soprattutto" gli allenatori, così come la storia conferma, poi ci sono anche alcuni casi di cicli proseguiti anche con diversi allenatori.
    Infatti la non augurabile andata via di Montella la digerirei solo se al suo posto venissero o Spalletti o Bielsa, cioè due che, secondo me, non getterebbero a mare il buon lavoro fatto da chi li ha preceduti.

    RispondiElimina
  72. Marco Gruppo Chiava1 giugno 2015 10:49

    Infatti parlo di quello che vedo. Di un vigliacco che non ha avuto nemmeno le palle di presentarsi ai saluti. Del cervello hai già detto tutto te.

    RispondiElimina
  73. Behrami ha più corsa, ma Yacob gioca meglio a calcio...Non so quali partite hai visto, ha avuto un periodo negativo e magari eran quelle, ma nel complesso ha fatto bene anche in Premier, e comunque va pensato in italia, in Inghilterra anche Behrami non è che avesse entusiasmato...Come non entusiasma nell'Amburgo, io le ultime grandi partite gliele ho viste fare con la Svizzera. Iturraspe non ti piace? Per me è un grande

    RispondiElimina
  74. A regola si allenano con la squadra anche ADV e Pradé visto che sono soprattutto loro che stanno cercando di convincerlo a rimanere,

    RispondiElimina
  75. Kranevitter è da prendere assolutamente, è in crescita mostruosa e forse è già tardi, in Libertadores ha dominato il campo. Yacob non avrà mantenuto tutte le promesse di anni fa, ma a zero fa decisamente per noi, e secondo me si ambienterebbe bene

    RispondiElimina
  76. Bobby Caponata1 giugno 2015 10:52

    Montella è cinico.

    RispondiElimina
  77. Non so se tu vuoi pigliare per il culo o parli sul serio, ma il problema non è Storari e lo spazio da secondo, ma Buffon e lo spazio da primo. Ora sono a cercare una squadra, anche estera, con visibilità internazionale, per un anno o due se no va tutto a monte.

    RispondiElimina
  78. A sapere che le partite balneari con avversari con la testa all'ombrellone generavano tutto questo entusiasmo, c'era da chiedere alla Lega di anticiparle a marzo-aprile.

    RispondiElimina
  79. Io l'entusiasmo l'avevo manifestato molto prima di questa partita. Non avevo certo bisogno di battere il Chievo per esprimerlo. Mentre a te vincere o perdere ormai fa lo stesso effetto. Ma come ho scritto nell'editoriale, tranquillo lo strano sono io.

    RispondiElimina
  80. Bobby Caponata1 giugno 2015 11:01

    No su Storari non scherzavo, per come ha risposto in coppa italia, il prossim'anno per la iuve penso sia preferibile tenerlo come secondo e invece far giocare Neto con continuità, a quel punto ovviamente in prestito. Buffon se non si fa male o ha un calo vistoso, per almeno un paio d'anni è intoccabile..

    RispondiElimina
  81. Per dare soddisfazione a quella banda di citrulli di continuare ad offenderlo? Ha fatto benissimo, si è comportato sempre da perfetto professionista ed ha ricevuto, non da tutti, ma da buona parte dei tifosi, scherno ed offese, anche per colpa di una società di conigli, che,per mascherare le cazzate fatte a giugno, lo ha indicato al pubblico ludibrio con un comunicato aberrante a gennaio, salvo andare a chiedergli aiuto un mese dopo. Non ve lo meritate, mi associo al suo pensiero per tutti quelli che la pensano come te.

    RispondiElimina
  82. Io non valuto la squadra quando gioca a fine stagione con squadre già retrocesse, o con altre già salve da tempo senza nulla da chiedere. La valuto quando gioca contro avversarie col coltello tra i denti, e con queste si è perso o pareggiato in casa spesso e "volentieri". Soprattutto, valuto la squadra quando arriva a un passo dalle finali, e si squaglia come neve al sole, una cosa vergognosa. La cosa peggiore sarebbe una riconferma di Montella senza metterlo di fronte alle sue responsabilità, perché passerebbe il messaggio che anche se va nel pallone e manda in campo una squadra smarrita e timorosa in due importantissime semifinali chi se ne frega, tanto può rimediare con tre o quattro partite sul bagnasciuga e col solito quarto posto. Che in sé non è male, ma se hai buttato alle ortiche il terzo e due finali di coppa nemmeno è sto gran successo.

    RispondiElimina
  83. I punti sono punti anche a fine campionato, se perdevi ho come la sensazione che oggi si sarebbe parlato male dell'allenatore oltremodo (visto che quello lo si fa ormai a prescindere), e la classifica finale comprende anche certe partite, che del resto hanno anche le altre. Io la stagione la valuto con le stesse parole usate da Pradè "Fortemente positiva".

    RispondiElimina
  84. Scusate se mi intrometto ma per me dopo la vittoria a Roma e a Torino, quel comunicato della società è stato uno dei momenti più belli della stagione.

    RispondiElimina
  85. Come si vede che non ci hai capito ancora una sega. Per Pradè può anche essere, ADV conta quanto il 2 di briscola e va dietro e Gnigni cioè a DV, che, se rimane docile e non rompe troppo i coglioni anche lo tengono, ora che i tifosi ne sembrano felici, ma se rizza troppo la cresta lo mandano per la via del Giubba.

    RispondiElimina
  86. E' con le parole di Diprè, con i "bravi lo stesso", con il presidente delle dichiarazioni al miele dopo le vergognose imbarcate nelle semifinali che la Fiorentina non crescerà mai.

    RispondiElimina
  87. Menomale che ci sei te che capisci tutto. A parte dove va Neto.

    RispondiElimina
  88. Ohhh, e allora diciamolo che è tutto sbagliato, che è tutto da rifare!!!!

    RispondiElimina
  89. Infatti ha rischiato di mandare a puttane tutta la stagione visto che ne potevi far mezza con Lezzerini! Delle volte spero, come con ZV, che lo facciate per provocare e per pigliare per il culo, se no siete da ricovero urgente.

    RispondiElimina
  90. Marco Gruppo Chiava1 giugno 2015 11:29

    Tutti quei citrulli? Guarda che sei te che stai andando contromano sull'autostrada.

    RispondiElimina
  91. Credo non lo sappia nemmeno lui, oggi.

    RispondiElimina
  92. Tutto no, ma se cominci a confermare Ilicic e Gila perché hanno fatto gli smargiassi con gli avversari con secchiello e paletta - mentre quando gli altri giocavano col coltello tra i denti han fatto pena - se giustifichi tutto, se non metti Montella davanti ai suoi errori...L'anno prossimo nella migliore delle ipotesi sarà una fotocopia di questo. Che a te va benissimo, a me molto meno, perché ritengo si siano gettate alle ortiche grandissime occasioni.

    RispondiElimina
  93. Non direi, siete voi, cha andate contro chi ha difeso la vostra porta, nonostante tutto, ed ha contribuito a quelli che ritenete successi.

    RispondiElimina
  94. Bobby Caponata1 giugno 2015 11:34

    Più o meno quello che dicevamo proco fa http://www.tuttosport.com/news/calcio/calciomercato/2015/05/31-1306051/juve_attesa_per_lannuncio_di_neto_il_portiere_viola_a_costo_zero/
    Pollock scusa se ho portato un po' di puzza.. Tengo aperto un po' e dovrebbe andar via in fretta.

    RispondiElimina
  95. Deyna, è quello che succederà: Montella verrà riconfermato e nessuno lo metterà di fronte alle sue responsabilità. Ormai la prospettiva si è rovesciata: è lui a scegliere se fare la regale concessione di rimanere e la società fa la figura di quella che sta a sbavare pregandolo di rimanere. O a cosa credi che siano servite tutte 'ste sceneggiate? È molto furbo, il ragazzo.

    RispondiElimina
  96. Bloccato per la schiena Tata, se Montella dava retta a Pollock e a un altro manipolo di visionari mettendo in porta Lezzerini, a quest'ora si parlava di una stagione fallimentare, con uscita dalle coppe agli ottavi, e mancata qualificazione all'EL. Fortunatamente Montella non è così grullo, e soprattutto Neto è un gran professionista.

    RispondiElimina
  97. Ma se c'è tutto questo male vuol dire che anche la società non è all'altezza. E poi c'è chi s'incazza se Montella ti fa presente qual è la tua dimensione. E se questo è lo stato dell'arte cosa avrebbe dovuto fare di più l'allenatore, se come dici anche te i giocatori diventano tali solo per le partite balneari, mentre Rossi e Gomez nemmeno per quelle?

    RispondiElimina
  98. Bobby Caponata1 giugno 2015 11:36

    E' cinico, come Cognigni... questa accoppiata poi non l'avrei mai presa..

    RispondiElimina
  99. Ragazzi questo "Gnigni" (Cognigni) è diabolico e perfido come il Moriarty di Sherlock Holmes: dietro a tutto ci sono le sue trame, è il male calcistico personificato. Non è che c'è il rischio di prendersi una bella fissazione?

    RispondiElimina
  100. Veramente sono due anni che dice che mancano giocatori con certe caratteristiche a centrocampo. Non l'abbozzate neanche quando dice le stesse cose che dite voi eheheheheheheheheh

    RispondiElimina
  101. A proposito ho seguito un po' Lezzerini, che conosco poco, nel riscaldamento pre-partita ieri. Mi sembra acerbo come le pine verdi. Un lungagnone abbastanza scoordinato che avrebbe bisogno di giocare ed allenarsi non poco. Oggi come oggi lo vedo problematico già in divisione pro.

    RispondiElimina
  102. Ah ah ah ah ah ah, è come la storia delle partite perse con il Verona e il Cagliari. Chissà perché quest'anno si va in CL con 69 punti? Sarà mica perché anche le altre hanno perso con il Cagliari e con il Verona?

    RispondiElimina
  103. Ho parlato di due giocatori di cui si chiede la riconferma ora, non di tutti. Sono lo specchio di Montella, che quando il gioco si è fatto duro è andato nel pallone, per poi riprendere a vincere nelle amichevoli di lusso. La società certo ha grosse pecche, non sono di quelli che contrappone la società perfetta e la rosa da secondo posto all'allenatore incapace - o viceversa - ma il crollo della Fiorentina nelle semifinali e nelle gare di campionato con Verona e Cagliari non ha giustificazioni, e non è colpa della società. Un allenatore non può mandare in campo una squadra così in confusione, e se lo fa non può parlare di dimensioni, la colpa è sua.

    RispondiElimina
  104. Ilicic ha fatto particolarmente bene, a mio parere, non perché si giocavano partite balneari, ma perché è stato utilizzato nella giusta posizione in campo e nel giusto ruolo.

    RispondiElimina
  105. Bobby Caponata1 giugno 2015 11:42

    Non puoi bocciare un ragazzo per aver visto un "riscaldamento".. Com'è che sei così sensibile coi gobbi e così impietoso verso una giovane promessa dal vero cuore viola?? :-) E ex nazionale nelle giovanili... per giunta.

    RispondiElimina
  106. E' cinico come ha detto Montella. A parte le battute è la voce del padrone, l'uomo dei conti, e fin qui andrebbe bene, ma, da quest'anno, anche l'uomo del mercato, un presidente DG senza alcuna competenza specifica. Non importa essere Satana per fare dei casini. Non è mica colpa sua, è di chi ce lo mette.

    RispondiElimina
  107. E allora se ci perdono gli altri ci dobbiamo perdere anche noi? Per me ci potevamo anche perdere, però allora magari potevemo vincere le partite in casa contro Sassuolo, Empoli e Toro. Sono comunque i sei punti che ci mancano.

    RispondiElimina
  108. ..se cortesemente potreste cominciare a scrivere da qui ve ne sarei grato..mi si è inceppata la rotella del mouse a forza di seguirvi per non perdermi nulla..grazie.

    RispondiElimina
  109. A tutti mancano sei punti.

    RispondiElimina
  110. Bobby Caponata1 giugno 2015 11:47

    ...e poi è anche "basso".. http://www.transfermarkt.it/luca-lezzerini/profil/spieler/135747
    Ma chi guardavi?

    RispondiElimina
  111. Ti faccio il riassunto: "Montella merda".

    RispondiElimina
  112. Da giovanissimo prometteva bene, tanto che dettero via senza pensarci Švedkauskas, che altezza a parte era più forte. Stare nella Primavera senza cimentarsi nel calcio vero non deve avergli fatto bene, perché l'ho in seguito visto in un paio di partite, e la crescita mi pareva prossima allo zero, anzi era involuto. I difetti son rimasti tali, mi dà l'idea di uno che farà come Seculin, gran promessa da ragazzino, con poco di mantenuto...Ma vedremo, quando sarà mandato a giocare. Certo oggi come oggi non troverebbe spazio in serie B, lui.

    RispondiElimina
  113. Posso dare una mia impressione? Siccome c'era chi sragionava di metterlo titolare, mi sembra si sia fuori dal mondo. Ha 19 anni, giocando e rigiocando, lavorando molto su aglità e coordinazione, chissà, magari diventa anche bravo, oggi dalla serie A è abbastanza lontano, non scherziamo, come lo sono il 90% dei nazionali juniores. Se con quel "gobbi" ti riferisci a Neto ci sono tre categorie di differenza e la maglia che indosserà c'entra ben poco con un giudizio tecnico.

    RispondiElimina
  114. Per chiudere l'argomento, poi ognuno rimarrà della sua opinione, a me sembra che la società sia contenta del lavoro dell'allenatore, che a sua volta si è preso del tempo per capire se è contento della società. Trovo molto più coerente Zeman che attacca la società.

    RispondiElimina
  115. Ragazzi, non scherziamo, adesso che ha fatto 8 gol è il momento adatto per venderlo, Ilicic, così almeno ci si ricavano i soldi per prendere un Fernando o un Iturraspe o similari.

    RispondiElimina
  116. ..si ma io ancora non ho capito se resta o no..chi in quella che si fa chiamare società lo vorrebbe tenere...chi è contro..insomma, per la prima volta negli ultimi 13 anni mi sento a disagio perchè non capisco...ieri ho sentito di suoi possibili dubbi notturni..vuol dire che aveva già deciso per l' addio..spiegatemele ste cose...caz..

    RispondiElimina
  117. A dirla tutta, dopo le bastonate di coppa e le vergognose dichiarazioni post-Siviglia un presidente impulsivo l'avrebbe cacciato a pedate...E ora lui si prende del tempo per capire se è contento della società? E soprattutto, c'è chi gli regge il giochino? Ma è roba da matti!

    RispondiElimina
  118. ..grazie Celestiale POLLOCK...ti ho sempre ritenuto il migliore insieme a Californiaviola...

    RispondiElimina
  119. Si sbagliano, è più alto

    RispondiElimina
  120. Sì, ha messo in scacco la società.

    RispondiElimina
  121. Bla bla bla montelliana, se dà via Romulo e Vecino è bla bla bla.
    Se poi in tre anni non sa iimporsi ai suoi amici DS, è da ricovero.
    Quindi !a tua tesi, la rispetto, ma non è credibile nei fatti.

    RispondiElimina
  122. Per chiudere la discussione, infatti se Montella rimane ritengo responsabile la società di quello che accadrà il prossimo anno, ancora di più di Montella, a questo punto. In questo sono d'accordo con Zeman, se la società volesse veramente progredire, prenderebbe Spalletti, tenere Montella vuol dire accettare di lottare per un posto in EL e se ci va di culo andare in finale di Coppa Italia. A me può andar anche bene, adesso lo so e me ne faccio una ragione.

    RispondiElimina
  123. Bobby Caponata1 giugno 2015 12:00

    Hai ragione, non ero razionale quando lo proposi in EL e continuo a farlo ogni volta che viene tirato in ballo... La scelta di Lezzereni non era per dare importanza a lui ma per cercare di far sprofondare, allontanare Neto. Questo sempre all'interno della visione del tifoso. Affrontando razionalmente la cosa è ovvio che mi avvicino alla tua posizione.. Il problema è che in materia di Fiorentina, a volte non me la sento e non voglio essere razionale. Spero di essere stato chiaro stavolta :-)

    RispondiElimina
  124. Guardavo quello che era in campo ieri, non credo ce ne fossero due. Basso? è alto come Rosati che gliel' ho visto accanto, che è dato per 1,95. Credo che transfermarkt dia i numeri o magari si riferiva a dati di qualche anno fa. In compenso è più magro quindi sembra ancora più alto. Ma appare abbstanza legato e scoordinato, magari non aveva voglia però una grande impressione non me l'ha fatta.

    RispondiElimina
  125. Sulla questione delle grosse occasioni perse bisognerebbe sforzarsi un pochino nel distribuire le scudisciate. Certo il culo di Montella è molto più esposto ma non mi sembra una bestemmia affermare che la prima occasione la si è persa in sede di calciomercato estivo, quando le risorse sono state impiegate tutte sul riscatto di un giocatore che tanto avrebbe fatto comunque rientrare con gli interessi della spesa. Al massimo un anno dopo. Quella mi sembra la prima stronzata, dalle quali è possibile che ne siano scaturite altre,ugualmente decisive. Non è questione di spostare il bersaglio ma di giusta distribuzione delle colpe, se per voi questa è una stagione in cui bisogna individuare colpevoli.

    RispondiElimina
  126. Soprattutto ADV, ovviamente. Pradé penso gli tenga bordone, Cognigni devo ancora capire come si pone.

    RispondiElimina
  127. Cazzo che complimento! dagli amici mi guardi Iddio che a' nemici ci penso io

    RispondiElimina
  128. Bobby Caponata1 giugno 2015 12:05

    In tanti danno 1,85m e l'ho dato per bono ma probabilmente ha ragione Deyna e anche te. Su un articolo della gazzetta ho trovato un 1,93 più plausibile.

    RispondiElimina
  129. Mah, ti ripeto, mi sembra difficile che possa aver chiesto Brillante e conosciuto Badelj. Poi, per me, Vecino e Romulo avrebbero cambiato poco a livello tattico, visto che sono un interno e un laterale anche poco propensi a difendere. Poco tenori, forse, ma sempre la stessa ciccia avresti visto.

    RispondiElimina
  130. E questa è la peggiore opzione possibile.
    Che mi vedrà tifare per Cognigni, che non conosco, ma mi pare quello che abbia almeno le palle. Forse Montella lo vede come unico ostacolo a fare quel che cazzo gli pare, tanto a ADV va bene tutto. Diego dove sei???

    RispondiElimina
  131. continuo a non capire perché si imputino a Montella sconfitte veniali e che tutti hanno avuto (Verona e Cagliari) e non, invece, un aspetto che a me sembra davvero una sua carenza, e cioè gli scontri diretti. Le partite con le piccole le hanno perse tutti. Ma noi abbiamo lasciato 6 punti (cioè 12) alla Lazio e 6 punti (cioè 12) al Napoli. E mentre il Napoli ha una rosa superiore alla nostra (e ci è dietro solo perché ha l'allenatore più sopravvalutato d'Europa), la Lazio sta, secondo ogni parametro economico e tecnico al nostro livello. Quelle sì sono state cazzate di Montella, quelle sono "le partite decisive" che mi fa rosicare aver perso.
    Per il resto, vincere partite balneari a fine campionato sarà facile, ma se noi incontriamo ora gli avversari facili e gli altri no, è perché fino a poco fa abbiamo incontrato gli avversari difficili e gli altri no.

    RispondiElimina
  132. Appunto se vuole andare a Roma deve aspettare un anno e siccome ha detto, a differenza di alcuni giorni fa, che un anno sabbatico non se lo può permettere, dove passarlo meglio che qui?

    RispondiElimina
  133. ..non farmi il geloso..sai benissimo che sei tra i miei preferiti...a POLLOCK gli lecco il culo solo per non farmi bannare...

    RispondiElimina
  134. Tanto, qualunque cosa lui faccia, la società non gli dice niente. I giocatori sono con lui; i tifosi, se osano fischiarlo, lui li mette a posto e loro stanno buonini. Meglio di così....

    RispondiElimina
  135. Per me c'è una considerazione che ha fatto pensare che la Champion's fosse ormai andata. Con Roma, Lazio e Napoli avevamo una situazione di svantaggio negli scontri diretti e partendo così indietro, era molto probabile ritrovarsi a pari punti e quindi fuori. A quel punto l'Europa League deve essere sembrata più abbordabile.

    RispondiElimina
  136. Ilicic è stato violentato in ruoli per lui impossibili per quasi due anni, poi al genio è venuto in mente di provarlo nel ruolo suo, quello che aveva ricoperto a Palermo, e ha fatto onestamente bene. Se le squadre erano scarse non è colpa sua, ma il dubbio che ritorni nell'apatia, resta. Come resta irricevibile la genialità di Montella quando si è affidato all'avvio, mettendo da parte falsi nove o ali destre, anzi Montella ha gestito Ilicic malissimo ed ha pure fatto danno alla Fiorentina.
    Per tenere Ilicic, bisogna soprattutto sapere chi lo allena.

    RispondiElimina
  137. Se incontri il cagliari, il parma o il cesena, o il palermo, o l'empoli, o il verona, o il chievo quando sono ancora in lotta per qualcosa è un conto, quando li incontri che non hanno più nulla da perdere o da guadagnare, un altro. Noi abbiamo avuto il culo, non considerato di incontrarli tutti nella seconda versione, perchè questo campionato in coda si è deciso praticamente a metà del girone di ritorno. Verona e Cagliari erano due partite balneari come quella col Chievo o col Parma in casa e c'è risucito di perderle. Non ti nomino gli altri punti persi per strada contro squadre più deboli, perchjè quelli li possono perdere tutti in un campionato (anche se noi non ne abbiamo persi pochi), ma questi sei di verona e cagliari gridano vendetta. Che poi con le pirme quattro squadre del campionato (fino ad ieri) si sia preso solo 2 punti su 24 è un altro exploit di questa annata indimenticabile, però, anche con quello, vincendo, come era quasi obbligatorio con verona e cagliari, si andava in Champions.

    RispondiElimina
  138. ..Donadoni ( o, come dice Zazza, Zenga a Genova )...Sinisa a Napoli (ma ho il terrore si compia quello che prospettava ZAPH...e cioè DIO su quella panca)..DJ ha prolungato col Sassuolo...perciò o resta Montella o prendono Mazzarri..altre soluzioni non me ne vengono in crapa...conoscendoli però non escluderei un ritorno dell'infame di Orzinuovi..concentrarsi sul peggio, questo è il segreto della felicità...

    RispondiElimina
  139. Deyna, ho seguito Yacob 4 o 5 volte e ti accorgevi che era in campo solo per i falli. Se il nostro centrocampo deve ripartire da lui, e siamo messi di nulla.
    Poi oh, se arriva e ritorna quello che dite voi, che non conosco, allora benvenuto.
    Iturraspe non so chi sia, ma mi garba il nome.

    RispondiElimina
  140. Bobby Caponata1 giugno 2015 12:24

    C'è anche l'ex gobbo Sousa

    RispondiElimina
  141. Se arriva ottavo dirà che ce lo aveva detto, poi si leva di culo e tanti saluti

    RispondiElimina
  142. ma un bischero come me, che aveva visto il calendario, aveva detto che non era così, che era più facile arrivare terzi che vincere l'EL. Saremmo arrivati a 70 punti e in Champions.

    RispondiElimina
  143. Iturraspe quelle volte che l'ho visto mi è parso davvero forte.

    RispondiElimina
  144. Ahahahah Lele, mi dispiace veramente che non siamo d'accordo ultimamente ma sinceramente cosa vedete di diverso nelle zone di campo che calca adesso Ilicic? Lui è portato a svariare sempre nelle stesse zone, la differenza attuale è che azzecca la porta mentre in passato sbagliava anche da mezzo metro.
    Poi fai due gol, pigli applausi invece di maledizioni e uno con quel carattere si solleva perché pensa un secondo di meno perché non riempie più il pannolone.
    A Montella possiamo fare qualsiasi appunto ma Ilicic non l'ha mai abbandonato, neanche quando gli tiravano i sanpietrini. Magari Mazzarri lo mandava ad allenarsi coi pulcini, chi lo sa?

    RispondiElimina
  145. Bobby Caponata1 giugno 2015 12:33

    Abbiamo, hanno giocato per vincere un trofeo e per com'è andata ad un certo punto sembrava quasi meno difficile che andare in champion's... poi col "poi" le cose son cambiate..

    RispondiElimina
  146. Probabilmente l'hai beccato nel periodo negativo, perché io gli ho visto fare ottime partite anche in Premier, non solo in Argentina. Non è che sia la soluzione a tutti i nostri mali, non è un campionissimo, ma per me ci può stare alla grande, considerato pure che è a zero. Iturraspe se ti capita seguilo, anzi spero di no perché vorrebbe dire che non è venuto a Firenze, eheh. E' molto, molto forte, e soprattutto proprio ciò di cui abbiamo bisogno noi davanti alla difesa. Il secondo rinforzo per il centrocampo dovrebbe essere un centrocampista dinamico alla Herrera - a meno che Vecino non cresca ancora e diventi pronto a fare il titolare - ma non so se abbiamo i soldi per fare l'accoppiata, considerati gli altri acquisti da fare. Da qui, anche, la cessione di Ilicic, ora che ha ripreso quota.

    RispondiElimina
  147. Le posizioni non son cambiate troppo, però gioca meno spalle alla porta, cosa per lui fatale. Comunque per me sarà sempre quello che è, vendere ora che si è risollevata la quotazione.

    RispondiElimina
  148. S'è fatto, come dissi a suo tempo, prima, la corsa di' Loni, quello che finiva sempre con 19 carte e 4 mattoni.

    RispondiElimina
  149. Sembrava a te, io vi avevo detto il contrario che si è puntulamente verificato.

    RispondiElimina
  150. Ecco, adesso perdo anche la stima di Deyna...
    Iturraspe è lento come il rimorchio senza la motrice, vi sembra che ci serva uno che per alzare il baricentro ci mette mezz'ora? È grosso, certo, ma non mi sembra il profilo giusto per interrompere le ripartenze altrui.
    Yacob è discreto, io ho visto alcune sue partite in cui si è esltato nella pugna a centrocampo, però non è in grado di piazzarsi da solo davanti alla difesa, per motivi tecnico tattici, più che altro. In un 4-2-3-1 potrebbe essere un discreto pivote, in un 4-3-3 al massimo un interno di rottura poco dinamico.
    Li volete un paio di nomi abbordabili? Veretout e Geis.

    RispondiElimina
  151. Ilicic partendo da dietro con due punte davanti l'ho visto solo di recente, da quando abbiamo Salah più o meno. prima falso nueve o sulla fascia che è la morte civile per uno come lui. Lo sai che a star con lo zoppo impari a zoppicare? Che c'entra la stoccatina a Mazzarri? Magari mazzarri gli trovava il ruolo subito, o magari no, ma chi se ne frega?

    RispondiElimina
  152. Ma allora se Montella avesse vinto quelle due partite, arrivando a 70, cioè al massimo della sua gestione, sarebbe stato un grosso allenatore, giusto?

    RispondiElimina
  153. A me pare che Ilicic,nelle sue prestazioni peggiori, abbia seguito la squadra, né più né meno. Non mi ricordo brutte prove a fronte di una squadra che ha invece giocato bene. D'altronde per lo sloveno, se si fa un bilancio scevro dai luoghi comuni, si può vedere che è positivo, non solo per gol segnati ma anche per la qualità delle prove (anche nei subentri), anche a fronte delle collocazioni tattiche improprie.

    RispondiElimina
  154. Ahahahahahah Mazzarri ce l'ho messo apposta per provocare questo tipo di reazione. Sul ruolo io tante differenze non le ho viste, soprattutto sul,modo di stare in campo. Ieri ha fatto il trequartista?

    RispondiElimina
  155. 70 punti li ha fatti anche il primo anno. Qualificandosi in Champions avrebbe ottenuto un grosso risultato. Così l'ha buttato via.

    RispondiElimina
  156. Quindi sono queste due partite che lo relegano ad una categoria di tecnico scarso.

    RispondiElimina
  157. ha fatto quello che gli piace fare, partire da dietro, ad ampio raggio e provare il tiro. Se lo ingabbi lo sacrifichi.

    RispondiElimina
  158. Montella è anche uno scafista.

    RispondiElimina
  159. Iturraspe non è veloce, ma è una piovra nel raccattare palloni, ha un senso della posizione e dei tempi straordinario. E poi non vedo dighe davanti alla difesa molto veloci, in giro...Non mi voglio comunque scervellare a pensare a nomi e moduli, per ora, ancora non sappiamo chi sarà l'allenatore. Veretout e Geis li avrò visti per un paio di partite ciascuno, mi sembrano appena discreti, ma mi pare di ricordarli alla voce "centrocampista dinamico", non come frangiflutti, no?

    RispondiElimina
  160. Sei proprio peggiorato. Si sta parlando di risultati, il valore tecnico è altro. Se avesse ottenuto il terzo posto avrebbe centrato in pieno l'obiettivo, possibile, e ci sarebbe davvero da festeggiare. L'ha buttato via per me c'è poco da intonar peana. Quanto al valore tecnico son mesi che se ne parla è inutile ripetersi, a me la sua idea di calcio non convince, però se vince mi cheto, se non vince, allora parlo. E' chiaro?

    RispondiElimina
  161. ..scafista mi pare esagerato..l'ultima cosa che farebbe uno scafista è agire in orizzontale....

    RispondiElimina
  162. GeppettoDanese1 giugno 2015 13:02

    di certo non è un palombaro

    RispondiElimina
  163. Posso essere pure peggiorato, ma cerco di farmi convincere con tutta l'apertura mentale possibile. E non ci riuscite. E bada che sono ateo anche in termini calcistici.

    RispondiElimina
  164. ..diciamo che è un DELFINO..quando è a colloquio ...sempre sul pezzo...(di merda)

    RispondiElimina
  165. Veretout è stato il collante tattico della Francia sub-20 tra Pogba e Kondongbia. Può fare il regista in un modo, appunto dinamico. Porta il pressing e ha piedi buoni. Geis è un regista con doti molto simili, ottimo lancio e tiro. Poi segnano abbastanza.
    Io credo che ci serva dinamicità, pressing e piedi buoni più che uno schermo davanti alla difesa, per andare a prendere il pallone più avanti e poi ripartire. Sempre se continueremo con uno stile di gioco così improntato sul privilegiare l'attacco.

    RispondiElimina
  166. ..vola Harriette VIOLA vola....

    RispondiElimina
  167. ..magica HARRIETTE in Viola......

    RispondiElimina
  168. Peggiorato nella dialettica. Cerchi di mettere con le spalle al muro sulla base di sillogismi non proprio corretti come se il valore del tecnico si misurasse in punti raggiunti dalla squadra, o anche in obiettivi raggiunti. Vycpaleck allora è un grande allenatore perchjè ha vinto due scudetti, o Bersellini? Siccome state facendo le capriole per un quarto posto raggiunto alla fine per la coglioneria dei napoletani e per l'assenza delle milanesi, ti dico che avevamo il terzo a portata di mano e l'abbiam buttato nel cesso perdendo, quasi a bella posta, o, almeno per eccesso di displicenza, in due partite balneari recenti. Quindi non vedo cosa ci sia da entusiasmarsi. Tutto qui.

    RispondiElimina
  169. ..imparate Casette d'ET-ani del cazzo....

    RispondiElimina
  170. Ma è perché non riesco proprio a capire che mi butto sui sillogismi alla Zaller. Io non mi entusiasmo, penso solo che siamo in linea con potenzialità e aspettative e quindi sono tranquillo. Reputo che se fosse arrivato un trofeo o un piazzamento Champion' s si sarebbe andati oltre e al momento di fare i conti non riesco a andare contro chi alla fine ha lavorato in maniera più coerente possibile con mezzi a disposizione e richieste di produttività. Ma forse è un modo di pensare da dipendente che si riflette anche alle altre cose.
    Poi, sempre per me, se non si esce dall'ottica del " l'anno irripetibile da non farsi sfuggire" questa squadra non avrà mai un futuro stabile ad alti livelli.

    RispondiElimina
  171. A proposito di stranezze, l'ottimo Marco Siena è passato da rimpianti rosicatori sulle rose di Napoli, Roma e Juve a un'esaltazione della rosa della stagione appena passata. Insomma, bastavano Badelj e Kurtic per fargli dire che avevamo un gran centrocampo, mica pretendeva Dunga.
    In compenso su Montella é rimasto coerente.
    Sulla media-lunga distanza non regge.

    RispondiElimina
  172. Poi,che c'entra, io parlerò di scudetto possibile anche a settembre, ma lì faccio uscire solo il tifoso.

    RispondiElimina
  173. Ho riletto ora, non tutto perchè son troppi ed il tempo è poco, devo pure andare a ricomprare il terzo cellulare frantumato da gennaio...


    ... ma Leo, no, Giancarlo così non me lo puoi trattare... l'altra sera era ospite a Toscana TV, decine e decine di mail da casa e non poteva mancare la solita, classica, rituale, domanda sul perchè uno come lui non fosse a lavorare per la Fiorentina...

    Lui abbozza un sorriso amaro, cincischia qualcosa poi, di botto, si lascia andare: "Perchè? Perchè? Perchè NON MI CI VOGLIONO, ecco perchè...

    Io sono grato solo ai due che mi hanno messo al mondo, non agli stranieri dell'est. Buona giornata.

    RispondiElimina
  174. ...si, a volte mi è capitato di pensare ci siano utenti che hanno aperto un mercato nero di Nick..." ti cedo il mio da Agosto a Maggio per 2.000"..."poi però me lo riprendo a Settembre e in cambio ti offro a 500 quello di Armata Viola che tanto è in vacanza..."...non male come iniziativa di questi tempi..beh, sappiate che anche il mio è in vendita...se mi dimostrerete che siete contro Dolce e Gabbana, vi pago io....

    RispondiElimina
  175. ..92 anni la Signora in Viola...ma questa è Signora per davvero..

    RispondiElimina
  176. la nostra rosa nel complesso è squilibrata e con parecche falle, ma questo a me non basta per farmi dire che è qualitativamente peggiore di chi arriva terzo con Onazi, Radu, Cavanda, Biglia, Berisha e Klose titolare quasi tutto l'anno... anche questa è coerenza e, probabilmente, verità.

    RispondiElimina
  177. Io penso che avendo Salah dovremmo arretrare un po', da qui la diga

    RispondiElimina
  178. Certo se continueremo col possesso palla sulla trequarti, che appena perdi palla lasci praterie dietro, allora la diga viene presa d'infilata pure lei e serve a poco...A quel punto ci vorrebbe un Vierchowood o un Repka di centrocampo, a recuperar palloni in inseguimento

    RispondiElimina
  179. ..se Higuain non sbaglia quel rigore, di Pioli oggi non si parlerebbe...si farebbe finta di nulla..su Pioli ne riparliamo tra qualche mese..sempre che a qualcuno vada ancora di parlarne..il miracolo non è stato Pioli...il miracolo è stato il "buon allenatore" Benitez.

    RispondiElimina
  180. Zeman, la puoi rigirare quanto vuoi, e poi proprio a me vieni a parlare di rigori? Ah già è sculo anche quello... ah no, noi avevamo la coppa dei pupponi...

    RispondiElimina
  181. Non è peggiore, chi l'ha detto? Loro sono migliori in alcune zone,noi in altre. Ma non c'è una demarcazione così netta. Infatti gli siamo arrivati vicini.
    Che si vogliano far passare per una banda di disadattati mi sembra, invece, eccessivo.

    RispondiElimina
  182. ..Noi abbiamo umiliato Totthenam, Roma, Giuve..e siamo finiti quarti...se accenno a...vecchi Presidenti, mi si fa una classifica di quello che han portato questi idioti...classifica che va bene una volta ma non sempre...quarti, siamo quarti, dov'è il disonore? Semifinalisti ovunque e battuti da chi ad Agosto non ha portato ai tifosi i Kurtic e i cazzinculo che sono arrivati...perchè non esternate ad Agosto? Abbiamo fatto un miracolo a fare la stagione che abbiamo fatto...quarti...quinti...si, cambia nulla ma Noi si è quarti con Marin, Rosi, Brillante, Gila, Diamanti, Basanta, Kurtic, Octavio e pezzenti vari di rinforzo..si poteva vincere? Certo, come no, bastava nascere biancomerda.

    RispondiElimina
  183. Foco, io vedo, nel complesso, più qualità nella nostra, di rosa. Mi rifierisco al portiere, ai due centrali, a Mati e a Gomez, se fosse stato Gomez, ma qui si entra in un altro campo "minato"... rimangono gli scontri diretti contro la Lazio, e non solo, diciamo contro tutte le prime 5, quindi Napoli compreso, i punti buttati in casa ed il rammarico aumenta, per come ragiono io, nella disamina sul campionato... poi, se smetto i panni del tifoso, dico che l'annata non è da buttare, sarei un ingrato ed uno che non sa valutare per nulla le cose però nemmeno mi spingo nel dire che Montella è un valore aggiunto e che sia come il nazareno con i pani ed i pesci...

    RispondiElimina
  184. Io al mercato estivo ho dato 6.5 e te lo confermo ancora oggi visto che sono arrivati tutti nazionali (escluse le burle ottaviobrillanti) mentre ho (UNICO QUI SUL BLOG) appioppato un bel cinquone a quello invernale. Dimmi dove ho sbagliato e dove sono incoerente... Quanto ai due stranieri sai come la penso e non sono certo tra quelli che gli leccano il culo, tutt'altro...

    RispondiElimina
  185. Mah, Gomez non ha fatto il Gomez ma Klose ha fatto il Klose. Anderson è stato, con Salah, un fattore per un terzo buono di campionato. Basta, Parolo, De Vrij, Biglia, Lulic e Candreva non mi sembrano un impianto da mezza classifica. Ma con questo non dico che fossero superiori, dico che ci potevano stare in quella posizione, come ci potevamo stare noi. Hanno avuto un gran momento nella parte centrale del campionato, in cui si sono allenati e basta in settimana. Quando il livello è simile, capita che le sfumature diventino importanti.

    RispondiElimina
  186. ..se tu a quel mercato estivo hai dato 6.5 non sei incoerente, sei solo un burlone, sei di compagnia..ti piace ridere e scherzare e quindi sei una bella persona..mi piacerebbe tanto incontrarti per mandarti aff...affetto.Buona giornata...P.S. comunque la Romettazozza è seconda...segnatevelo.

    RispondiElimina
  187. infatti concordo ma, nel mio modo di ragionare, le sfumature vanno sapute indirizzare e penso che il manico migliore fa la differenza proprio quando c'è livellamento... Ilicic, per dirne uno che non è certo nella mia lista dei preferiti, qui, ad un certo punto, era una terza scelta... la Lazio, perso il titolare, si è ritrovata col solo Klose ed è dovuta andare a riprendere Perea, se non sbaglio... insomma, Montellino poteva e doveva fare di più, gli chiedevo un 6/7 punti, mica la luna... devo scappare...

    RispondiElimina
  188. Io invece penso che ci sia mancata molto l'energia per pressare e,soprattutto, la reattività sulle seconde palle, una mancanza che poi ha portato alle ripartenze mortifere altrui. Se si migliora in quel campo, la squadra si spaccherà di meno.

    RispondiElimina
  189. sì, in effetti con me solitamente ci si diverte, lo posso QUASI garantire... scappo...

    RispondiElimina
  190. Louis ieri sera mi sono beccato i rimbrotti di Lele, oggi i tuoi, confermo quanto scritto ieri sera, quanto ad opportunità e tempismo ha le uscite di uno che dimostra scarsissimo intelletto, il che non inficia quanto fatto in campo, li il timing era da fuoriclasse assoluto ma non posso mischiare le due cose, non mi riesce. A me sta simpatico ma sarebbe solo un uomo immagine, la classica bandiera placa popolo, niente di più. E lo saprebbero pure i DV, perché dargli uno stipendio ?! Difatti........

    RispondiElimina
  191. Djordjevic della prima metà, Anderson, Lulic, Parolo.....ma di quali distanze si ciancia ?! Se gli dai un solo obbiettivo in un intero girone di ritorno e un allenatore capace ecco che le distanze si annullano e, seppur di poco, ti arrivano davanti. La nostra rosa sarebbe stata superiore solo con un Gomez che fa il Gomez, come ha sempre fatto, e un Rossi almeno a mezzo servizio.

    RispondiElimina
  192. A me Badelj comunque non è dispiaciuto: dopo essersi ambientato in Italia, ha giocato buone partite, a volte ottime. Non è certo un campione, ma mi sembra ingeneroso additarlo come bidone del mercato estivo accostandolo a Brillante e Octavio.

    RispondiElimina
  193. Se doveste indicare il miglior giocatore della stagione, chi direste? Io Joaquin.

    RispondiElimina
  194. Il calo del Pek e di Borja ha determinato in negativo il dato di possesso palla degli anni precedenti, aggiungiamoci pure la minore interdizione di Aquilani e, nonostante sia salito di livello Mati, il patatrac è stato servito. Meno filtro, una difesa appena discreta sempre sotto pressione ed ecco il record negativo dei punti fatti in casa. Fuori siamo andati benino e se avessimo tenuta la media da fortino in casa almeno terzi saremmo arrivati. Siamo andati vicino al terzo posto ma senza mai mettere pressione, in tutto l'anno, a chi ci precedeva quindi occhio a leggere il dato del piazzamento finale come quello del reale valore espresso in campo, così non è stato. Quarti si, la statistica è quella, l'europa "solita" ormai per noi, non male come dimensione a pensarci bene (cazzo vuole Montella ?!) e la prospettiva di poter crescere e non regredire visto che gli uomini migliori rimarranno al loro posto (gnigni a parte) con la sola incognita del mister. Facciamo passare questi tre mesi di chiacchiere e andiamo per gradi, vediamo mister, cessioni e acquisti e speriamo che certi scivoloni servino da esperienza.

    RispondiElimina
  195. Brillante s'è visto una volta ed è stato impietosamente bruciato, Octavio non s'è visto nemmeno quella, quanto vale è difficile dirlo, magari ha ragione chi gli ha negato anche un apparizione in casa col Chievo. Badelj, per me, non serve a niente, perde palloni mortiferi in zone pericolose del campo, è lento e non ha una visione di gioco da regista puro. Soldi gettati con lui. Come interditore Kurtic l'avrei tenuto, non ne abbiamo in quel ruolo, prima di rispedirlo al mittente ci avrei pensato.

    RispondiElimina
  196. la rosa della Lazio è dello stesso livello della nostra dal punto di vista economico e, a mio parere, anche da quello tecnico. Non avere le coppe ha permesso loro di avere maggiore continuità e soprattutto di presentarsi freschi allo scontro diretto, che è stato decisivo, altrimenti le posizioni in classifica sarebbero invertite.
    Due rose di valore simile si incontrano, una sta giocando ogni 3 giorni, l'altra ogni 7, vince la seconda. Ma pensa.

    RispondiElimina