.

.

martedì 23 giugno 2015

Difendo a zona la famiglia tradizionale

Se a Genova sono per le famiglie allagate, io difendo la famiglia tradizionale. Così ai miei nipoti, prima ancora della conferenza stampa di Paulo Sousa, racconterò di quando stavamo diventando la prima potenza mondiale, ma poi sono arrivati gay, negri e olio di palma a rovinare tutto. Ormai non si sa cosa sia più pericoloso in città, tra le scie chimiche, i lavori per la tramvia e il clan dei portoghesi. Qualcosa che non torna c’è davvero, se pensiamo che i “Braccini” si sono circondati di gente famosa per entrare senza pagare. Alla fine basterà solo un po’ di spirito d’osservazione, come se dicessi “Tipi da spiaggia. Cappello di paglia, camicia bianca aperta, occhiale specchiato, tatuaggio, piercing all'ombelico, panza. Trovate l'intruso". Per me l’intruso era Montella, non a caso si è saputo solo ieri che già allora era stata solo una seconda scelta. Adesso che abbiamo la soluzione non ci resta che vincere. Basterà scorrere i risultati della prossima stagione per capire la bontà di questo nuovo ciclo, devo confessare però che la prima cosa che ho pensato dopo il comunicato ufficiale della società che annunciava la conferenza stampa di ieri alle 19, è stata “Chissà se a Formentera esiste il lunedì”. Circostanza che avrebbe fatto slittare la conferenza stampa di un altro giorno, e non solo di una mezz’oretta abbondante. E se ancora non riesco a fare una dichiarazione d’amore al nuovo allenatore della Fiorentina, è solo perché sono timido. Con chi invece ho una certa confidenza mi lascio andare, le parole escono fluide e piene di carica erotica. Tipo: “Le mie mani scorrono sulla tua pelle, fermandosi là dove ci sono avvallamenti e anfratti, dove si celano doni dimenticati. Ti amo, divano”. Ecco Paulo, ti basterà anche una sola vittoria contro la selezione di boscaioli di Moena per conquistarmi il cuore. Sono un tifoso di facili costumi io. Una volta quando si entrava in casa di qualcuno usava chiedere permesso, poi sono cambiate certe modalità e si è passati a chiedere su quale presa attaccarsi per caricare il telefono. Oggi quando entra qualcuno in casa, almeno in San Frediano, non c’è più quella sana paura dei testimoni di Geova, temiamo i portoghesi che parlano con quell’accento che sembrano tutti Rui Costa. Temiamo che usino diversivi come il Fado per entrarci in casa, mentre invece ringraziamo Ing Direct che ci chiede il codice di sicurezza per pagare la Tasi. Bisogna stare attenti con questi porteghesi più ancora degli hacker che ti pagano le tasse. Perché alla fine magari ti fanno vincere anche una Coppa Italia e tu non esci per strada a festeggiare per paura che ti occupino la casa. Mentre gli altri festeggiano tu stai lì abbarbicato alla tua famiglia tradizionale, e per non uscire con la sciarpa Viola accampi scuse come fossero Rom. Adesso che si sono paventati tra di noi il rischio è quello che vorranno correggerci anche la “C” aspirata, non solo riempirci la bacheca, e se fallisce la Grecia, al Classico inizieranno a far studiare ai nostri figli una lingua utile tipo il portoghese.



185 commenti:

  1. Passator Cortese23 giugno 2015 08:17

    Gomblotto! Gomblotto!

    RispondiElimina
  2. Passator Cortese23 giugno 2015 08:24

    E si può anche dire che da tempo volevano cacciare Montella e nello stesso tempo criticarli perchè si sarebbero intestarditi sulla clausola.
    Oppure dire che la voglia di cacciarlo risale ad un anno fa esattamente quando gli rinnovarono il contratto.

    Io, da ingenuo, mi limito ad augurare una buona giornata a tutti i Tifosi Viola e buon lavoro al promettente Sousa.

    RispondiElimina
  3. Insomma, all'inizio volevano Sousa e hanno preso Montella, adesso volevano tenere Montella e hanno preso Sousa.

    RispondiElimina
  4. Passator Cortese23 giugno 2015 08:34

    Tutto per mascherare il gomblotto. Ah ah ah.

    RispondiElimina
  5. GeppettoDanese23 giugno 2015 08:38

    Se devo dire la verità, la conferenza stampa non mi ha fatto né caldo né freddo. Sarà che mi sono limitato a leggerne il testo, magari ascoltando anche l'audio avrei avuto tutt'altra impressione.
    Diciamo che è servita a chiudere un tormentone. Adesso (con pazienza eh) potremo concentrarci sul mercato

    RispondiElimina
  6. stefano vienna23 giugno 2015 09:04

    Non ti sei perso nulla. Sembra un Montella portoghese, stylish come piace a Diego. La novità è stato vedere un Pradè molto sicuro di sè.

    RispondiElimina
  7. Passator Cortese23 giugno 2015 09:04

    Certo Geppetto e mai come in questi casi si può dire che le parole stanno a zero.
    Detto ciò, visto che un allenatore quotato quanto il precedente, o di più, non potevamo permettercelo, il profilo di Sousa, di allenatore emergente, moderno e meticoloso, è esattamente quello che, via Montella, avevo, nel mio piccolo, indicato.

    RispondiElimina
  8. stefano vienna23 giugno 2015 09:13

    E quando dico un Montella portoghese non è necessariamente un complimento.

    RispondiElimina
  9. Terz'ultimo rigo "paventati", POLLOCK? Il COLONNELLO BLIMP non gradirebbe, aggiungerebbe che sarebbe ottimale usare il verbo "ventilare"... Tra l'altro utile- nella sua migliore accezione- in giornate molto calde.

    Concordo con il vero maestro dell'Ikea (cfr.GEPPETTO DANESE), la conferenza stampa era intrisa di banalità, di cose già ascoltate.
    Ora il campo.....

    RispondiElimina
  10. Bucchioni è anche oggi una fonte inesauribile di aggiornamenti.
    Spiega, integra, bacchetta.
    Spiega che Sousa è un oculato risparmiatore. Dalle mie parti si direbbe mette i sordi ar pizzo. Ha pagato di tasca sua la clausola da un milione al Basilea.
    Integra l'accenno di Prade' agli amori che fanno tanti giri. La società tre anni fa, si affidò ai cacciatori di teste per reperire il nuovo tecnico. Sousa non superò la preselezione.
    Bacchetta Prade' e Rogg per i ritardi nella gestione contrattuale di Salah. Insomma, se parte è colpa loro

    RispondiElimina
  11. Non a caso anche io avevo un 10 in pagella. Alla voce: "Può fare di più!"

    RispondiElimina
  12. Scuola Ibrahimovic?

    RispondiElimina
  13. Prima cosa non è rilevante sapere se Montella era la prima o ultima scelta, è stato scelto lui dalla società, ha fatto bene, è il passato, come passano tutti.
    D'altra parte era noto che ai tempi aveva dato priorità alla sua Roma e solo quando loro scelsero Zeman, accettò Firenze, quindi nessuno scandalo.
    Sono ancora più contento della sua dipartita, a mio avviso lui, con la sua inconfessata ma chiara intenzione di andarsene, non ci considerava prima scelta nonostante un contratto liberamente firmato.
    Della presentazione mi importa poco, se non che mi auguro una comunicazione meno criptica, più limpida, lineare rispetto a quella sempre tendeziosa, pungente, al limite ed oltre della polemica che ci aveva abituati Montella.
    Per fortuna lui e il suo ciclo finito, i campioni che se ne vorranno andare da una Firenze che non conosce la sua dimensione, sono storia.

    RispondiElimina
  14. Per campione si intende uno che ha vinto, e magari molto. Nel rooster ne vedooooo.....................pochini, su una mano occupano le dita, forse, ma a fatica.
    Per adesso il misero palmarés di Antognoni rimane un traguardo lontanissimo per la maggior parte dei viola in squadra....eheheh ehehehe ehehehe
    Sad but true. O truce.

    Bella la specifica di Bucchioni, addestrato a dovere, nello spiegare che Sousa è parsimonioso per i propri presidenti, qualità fondamentale per creare appeal, da noi.

    RispondiElimina
  15. divertente come quando Salah giocava Bucchioni ci dicesse che l'aveva portato Cognigni. Ora che rischia di andar via, ha sbagliato il contratto Pradè...

    RispondiElimina
  16. Sousa ieri sera è apparso sicuramente più diplomatico e ruffiano di Montella, più attento ad ammansire piazza e società. Ma sono tutti così quando arrivano, e personalmente apprezzo chi dice le cose come stanno, spero che Sousa mostri di che pasta è fatto e sia, nella realtà, molto meno ruffiano e molto più determinato di come è sembrato ieri, per il bene della Fiorentina

    RispondiElimina
  17. Non sto dietro a Bucciantini né a Bucchioni, col quale sembra abbiate un conto personale da regolare.
    Cerco, come sempre, di farmi un'idea in base ai comportamenti, le parole le porta via il vento.

    RispondiElimina
  18. comunque per me la presentazione di ieri è stata normalissima, nessun problema. L'unico momento imbarazzante è stato quando, alla domanda sul contratto di Salah, Pradè ha passato la parola a Rogg. Vorrei una società in cui dei calciatori si occupa chi di mestiere si occupa dei calciatori. Ma vabbé, ormai siamo abituati.
    Pensiamo al mercato, piuttosto. Ecco la mia proposta per un mercato in linea con i numeri presentati dalla società.

    ENTRATE
    José Mauri (gratis), Torreira (2 milioni), Zappacosta (6 milioni), Fernando (8 milioni), Ocampos (scambio), Gilardino (1,5 milioni), Mirante (gratis)
    USCITE
    Gomez (scambio) Roncaglia (3 milioni), Aquilani (gratis), Lazzari (gratis), Kurtic (gratis), El Hamdaoui (gratis), Yakovenko (gratis), Neto (gratis)

    SALDO: -14,5 milioni, più o meno quello che ha detto la società.

    FORMAZIONE
    Tata
    Zappacosta Gonzalo Savic Alonso
    Mauri Fernando
    Salah Mati Ocampos
    Baba

    con Gila a fare la riserva di Baba, Borja a fare la riserva di mati, Joaquin a fare la riserva di Salah, Vargas a fare la riserva di Ocampos, Berna a fare la riserva sia di Salah sia di Ocampos, Torreira a crescere guardando Fernando.

    Se poi la società volesse metterci qualcosina in più, ho letto in giro che Belotti viene via per 5 milioni. Ma secondo me Zamparini non si sogna minimamente di venderlo...

    RispondiElimina
  19. VALTOLIN, ti stimo ma metti un cappello di paglia in testa.

    RispondiElimina
  20. età media della formazione titolare, senza il portiere: 23,8.

    RispondiElimina
  21. È più o meno quello che auspico io. In più considera l'eventuale cessione di Ilicic, da cui potremmo ricavare circa 7 milioni.

    RispondiElimina
  22. ecco, in quel caso ci sta pure che al posto di Mirante prendiamo un giovane portiere come Scuffet o Sportiello.

    RispondiElimina
  23. Comunque sinceramente non sono tanto sicuro che cederanno Gomez: penso che puntino ad allungargli il contratto spalmandogli l'ingaggio in più anni.

    RispondiElimina
  24. può essere. Io preferirei che andasse via, sinceramente, per lasciare più spazio a Baba e per poter prendere un attaccante più giovane e di prospettiva come Ocampos. Tra l'altro quest'anno Gomez è andato in difficoltà soprattutto quando giocava come punta unica nel finto 4-3-3 di Montella, mentre ha fatto molto meglio in un attacco a 2, quindi non lo vedo adatto al gioco di Sousa, che ha sempre giocato con una punta sola.

    RispondiElimina
  25. idee buone e realiste... l'unico dubbio mi viene su Zappa per il quale non penso bastino 6 milioni...

    RispondiElimina
  26. p.s. Torreira me l'hai rubato... ;-)

    RispondiElimina
  27. Torreira l'ho rubato a tutti i siti che dicono che la Fiorentina lo vuole... ;)

    RispondiElimina
  28. Se è vero che tre anni fa lo volevano al posto di Montella a mio parere è
    un grande segnale. Io non so chi abbia avuto questo debole per Paulo,lo
    capirò, ma il fatto di essere tornati così decisi e convinti su di lui
    mi pare un messaggio che possa e debba far riflettere molto. Ieri
    durante la conferenza stampa ho avuto la sensazione di ascoltare
    dirigenti con le idee molto chiare, un allenatore molto intelligente
    abile profondo arguto culturalmente preparato e sicuro di ciò che
    cerca e di ciò che vuole. Continuo ad avere sempre la stessa
    sensazione, abbiamo avuto dirigenti in gamba in questi ultimi tre anni e
    non siamo stati capaci di sfruttarne le qualità fino in fondo. Spero
    che qualcosa a riguardo stia cambiando, Daniele non mi è piaciuto quando
    ha commentato il mercato altrui, e nemmeno quando alla domanda sul
    rinnovo di Babacar ha passato la parola a questo Rogg, che sinceramente
    non mi fa impazzire, e che dovrebbe lasciare a Prade' il compito di
    rinnovare i contratti ai giocatori. Ma sono situazioni interne loro che
    sapranno gestire sicuramente, resta il nodo della vicenda Salah che lo
    trovo sinceramente quasi imbarazzante. Mai in vita mia ho assistito a
    una trattativa in cui una società ha diritti specifici assegnatagli da
    accordi riportati per iscritto sui contratti federali, e non è nella
    condizione di poterli esercitare per volontà del calciatore. La società
    fa il suo percorso come da tutela scritta, dopodiché se il giocatore se
    ne vuole andare obbligatoriamente si troverà una soluzione con il club
    di appartenenza, ma alle condizioni della Fiorentina, non certo di Salah
    o del Chelsea stesso. Oggi abbiamo in mano una grande possibilità,
    usiamoli tutti fino al midollo questi furbacchioni, abbiamo tutto
    scritto, siamo i protagonisti assoluti di questa vicenda per condizioni
    riportate sui contratti, muoviamoci da grande club, e' l'ora di crescere
    anche sotto questo aspetto, diamo un segnale forte e vero....resto alle
    parole dei protagonisti di ieri, adesso attenderemo i fatti, sul
    mercato e in tanti altri aspetti da qui a settembre, poi tireremo le
    somme, e un giorno magari dall'oltretomba sbucherà anche qualche
    rappresentante della Sacra Famiglia Della Valle che ci racconterà
    qualcosa di più.....BVB

    RispondiElimina
  29. È circa un mese che ADV manca da Firenze. Presidente impegnato totalmente nel "progetto"! E ieri tutti a cena con mogli al seguito: professionismo allo stato puro!

    RispondiElimina
  30. Calciomercato Fiorentina: Paulo Sousa pronto
    a dare la sua benedizione per i primi due acquisti della società viola.
    Entrambi a parametro zero

    Il calciomercato Fiorentina comincerà ufficialmente stasera, dopo la conferenza di presentazione del nuovo tecnico dei viola, Paulo Sousa, alla stampa ed ai tifosi, in programma stasera. Il portoghese, che si è liberato sul finire della scorsa settimana dal Basilea,
    ha firmato un contratto biennale: a lui sarà demandato il compito di
    ricostruire un nuovo ciclo alla Fiorentina dopo l’esonero di Vincenzo Montella e, soprattutto, fornire nuovi stimoli al gruppo, che anche nella prossima stagione disputerà l’Europa League. La società sta stringendo il cerchio per i primi acquisti della Fiorentina 2015-2016.

    CALCIOMERCATO FIORENTINA, CHI OLTRE A ‘TATA’? La Fiorentina, come noto, sta cercando un portiere che possa affiancare Ciprian Tatarusanu ed Antonio Rosati. Dopo i tanti nomi rimbalzati nell’ottica viola, ‘La Nazione‘ ha ha spiegato come la dirigenza gigliata abbia deciso di puntare con convinzione su Antonio Mirante, classe “83, specialmente ora che, dopo il fallimento del Parma, l’estremo difensore campano può essere prelevato a parametro zero.
    Cadrebbero, così, le vie che portavano a Marco Storari, Luigi Sepe,
    Simone Scuffet e quella più suggestiva di Roman Weidenfeller.

    CALCIOMERCATO FIORENTINA, PRONTA L’ENNESIMA BEFFA AI DANNI DEL MILAN. Si fa sempre più difficile il rinnovo del cileno David Pizarro,
    che vorrebbe tornare a giocare in patria, mentre, per questioni
    economiche, è inverosimile che venga trovato un accordo per il
    prolungamento del contratto di Alberto Aquilani. Ecco perché la Fiorentina necessita assolutamente di nuovi centrocampisti. Uno di questi, a quanto pare, sarà José Mauri. Come riferito da ‘Gazzetta.it‘, sul centrocampista italo-argentino classe “96 c’era da tempo il Milan,
    che ha però un po’ mollato la presa per puntare su altri giocatori. In
    questa fase di stallo nelle trattative tra Mauri ed il Milan si è
    inserita la Fiorentina, arrivata ad un passo dall’accordo con il giovane
    interno del Parma. Anch’egli, come Mirante, può vestire il viola senza
    alcun esborso economico da parte della società

    RispondiElimina
  31. Digressione: Fuori un'altro (anzi dentro, in galera), cioè Pulvirenti; dove finirà il Catania? Lega Pro? Interregionale? E quelle squadre che hanno venduto i match?
    Per Tavecchio va tutto bene..
    Dalla A al CND campionati falsati.

    RispondiElimina
  32. A proposito di digressioni... buona giornata buhacci...


    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xta1/v/t1.0-9/p480x480/11262008_10153503436374866_4574325144425383256_n.jpg?oh=b958cd96d013903c047de3e9efb782bf&oe=5622DE96

    RispondiElimina
  33. Mito...



    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xpf1/v/t1.0-9/11057808_852866341416592_5552300619294462961_n.jpg?oh=afa1b419c4d6f4f00acad80fcfca6355&oe=561BEA95

    RispondiElimina
  34. https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xfp1/v/t1.0-9/11057808_852866344749925_5464628109106694709_n.jpg?oh=b52d5eccd856d1f10d7af3f07aa1d089&oe=561EF10C

    RispondiElimina
  35. https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xpf1/v/t1.0-9/11057808_852866348083258_926938376270845205_n.jpg?oh=1b61868a32fee48a817e637d4e8414a5&oe=55EEF3C2

    RispondiElimina
  36. Il passaggio su Prade' mi sembra la cosa più significativa dell'intervento.
    Al contrario di LEO mi e' sembrato relegato a un ruolo da comprimario

    RispondiElimina
  37. Socio...

    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xfa1/v/t1.0-9/11403284_852869191416307_7002090368461023185_n.jpg?oh=a0c4cd86d0bf8aa1a5ebe2599f251fd1&oe=562B2F85

    RispondiElimina
  38. Delli Carri (famosa spia dello spogliatoio viola...) s'é inguaiato....

    RispondiElimina
  39. Se un tu ci fossi te!

    RispondiElimina
  40. Anche perchè è meglio pensare alla topa,almeno finchè si può

    RispondiElimina
  41. Dev'essere l'amichevole (dell'80?) tra Fiorentina e Argentina al Franchi, con Maradona da poco in nazionale e con Daniel Bertoni che giocò un tempo in maglia biancoceleste e uno in maglia viola. Mi pare all'inizio 3-0 per la Fiorentina, poi gli argentini decisero di mettersi a giocare per davvero e finì (credo) 5-3 per loro. Vado a memoria, potrei anche sbagliare.

    RispondiElimina
  42. Quasta bile ti toccherà ingoiare...

    RispondiElimina
  43. Laudator temporis acti, a' vecchi un gli riman che quello, i ricordassi

    RispondiElimina
  44. La conferenza stampa di presentazione è stata utile solo per far vedere l'allenatore agli scettici più irriducibili. Per il resto mi ha fatto una certa tenerezza vedere gente che le frequenta da quarant'anni fare domande su modulo e mercato, magari sperando che arrivasse lo scoop. Bucchioni dice che prenderemo Danilo, portoghese di 24 anni, e lo fa con quella certa sicumera che lo rende così attraente per tanti tifosi. Peccato che il Danilo in questione, quello di cui si parlava fino a ieri, sia quello del Braga, ovvero Danilo Barbosa, brasiliano under 20, mentre il Danilo che forse dice lui gioca nel Maritimo ed è uno dei millemila giocatori passati per il Parma dei Miracoli in questi ultimi cinque anni. Il mercato lo sopporto poco perché è quel periodo dell'anno in cui i vari Buck di tutta la Toscana hanno licenza di cazzata impunita.
    Intanto per l'eroe che ha perso pure il posto in un giornale in cui ci tira fuori il companatico anche un GianTravo qualsiasi, Sousa è già migliore di Montella perché è un duro acculturato che non ha schemi fissi e con un calcio più verticale, serio, vincente e che diffonde nell'aria anche una discreta fragranza al cinnamomo. E lui questo lo sa almeno quanto sapeva di un incontro tra Tohir e Fraizzoli sullo yacht di quest'ultimo. In sostanza adesso è in modalità "agiografo", per quella "savonarola" c'è tempo.
    Si, Lele, con lui ce l'ho in maniera personale, perché è meno che un mediocre che cerca di fiutare il vento che gira per trovarsi sempre dalla parte giusta. E tutto questo lo fa sentendosi anche al di dentro, come quando intitola i suoi escrementi post-partita come "commenti tecnici". Un buon venti per cento di provincialismo lo dobbiamo a queste scolopendre.

    RispondiElimina
  45. Bucchioni sta ai DV come Fede stava a Berlusconi. Comunque la si pensasse su Berlusconi, Fede era ridicolo. E comunque la si pensi sui DV, Bucchioni è ridicolo.
    Soprattutto perché nella guerra pro-DV, questa volta, lui e Calamai si sono arruolati da soli, senza che ci fosse schierato nessuno dall'altra parte. Ditemi chi di voi, negli ultimi due mesi, ha visto uno solo dei giornalisti sportivi fiorentini (Rialti, Ferrara, Poesio, Calabrese, Tenerani, Guetta, ecc. ecc. ecc.) attaccare pesantemente i DV: nessuno. La guerra non c'è. Vorrei che lo capissero anche alcuni frequentatori di questo blog: (quasi) nessuno a Firenze vuole cacciare i DV, e nessuno di certo lo vuole fare perché hanno esonerato Montella (cosa, tra l'altro, che sono stato il primo e quasi il solo a chiedere, in questo blog, essendo tacciato di anti-DV, prima che i DV facessero proprio quello che suggerivo loro di fare, ma vabbé). C'è però tanta gente, nella stampa e ancora di più tra i tifosi, che è delusa e un po' sconfortata dalle telenovele di queste settimane e dall'aria di ridimensionamento che gira, e che chiede alla società di essere rassicurata e riportata all'entusiasmo attraverso un mercato decente. Decente. Come quello che segnalavo qui sotto, che costerebbe esattamente tra i 12 e i 15 milioni, come indicato dalla società, ma darebbe un'identità precisa (squadra giovane, atletica e spettacolare) alla squadra, facendo facilmente innamorare per l'ennesima volta i tifosi. Che non aspettano altro. Altro che guerre...

    RispondiElimina
  46. stefano vienna23 giugno 2015 15:28

    a da passà la nuttata...

    RispondiElimina
  47. E pe' asciugassi gli occhi un po' di sana topa

    RispondiElimina
  48. Salah...
    http://www.calciomercato.com/news/salah-fiorentina-o-inter-decide-ramadani-top-news-da-correggere-784443

    RispondiElimina
  49. geis e frei sfumati per FOCO

    RispondiElimina
  50. Buster, Milano23 giugno 2015 15:51

    Finalmente siamo in grado di capire ogni cosa. Ce l'ha detta Pradé la frase chiave. E' quella degli amori che fanno giri immensi e poi ritornano. Ne deriva, più o meno accidentalmente, che Montella fu un Piano B. Ma ne deriva soprattutto che, sulla base di quel postulato dinamico, oltre agli amori possano ritornare dopo giri immensi anche i cazzi amari. Uno su tutti il contratto di Salah: un fascicolo pieno di clausole che, dopo giri immensi tra Londra, Roma, Torino e Milano, rischia di essere buttato all'aria e di atterrarci in quel posto. Un altro amore dai giri immensi, dalle Cliniche del Colorado ai giri di campo fuori rosa, risponde al nome di Pepito Rossi: tornasse davvero cambierebbe il volto della squadra. Poi c'è Gomez, uno che si vorrebbe spedire a farsi un giro immenso sperando che infranga il postulato e non ritorni mai più. E se Babacar sta facendo giri immensi per firmare e firma tra poco e ha quasi firmato e manca solo la firma ma ci siamo, rimane il problema di Bernardeschi che dai suoi giri immensi pare abbia già deciso di non tornare. E meno male che Paulo Sousa ha destato un'ottima impressione: sul piano mediatico siamo già in zona Champions. Ma da qui al 23 agosto, primo impegno ufficiale, si teme che non sia il solo Paulo Sousa a scegliere chi resta e chi va. Siamo in balìa dei vari amori, molti dei quali ispirati dai soldi e dai relativi procacciatori. A noi, che nemmeno sappiamo come uno scoglio possa arginare il mare, non resta che aspettare.

    RispondiElimina
  51. Bobby Caponata23 giugno 2015 15:55

    Anticipazioni...

    RispondiElimina
  52. Sono strani amori Buster. Spesso legati all'intolleranza alimentare. Me l'ha fatto notare il Bambi, che l'altra sera in Santo Spirito ha chiesto a una ragazza se voleva uscire con lui a mangiare una pizza. E quando gli ha fatto presente che il suo ragazzo non sarebbe stato d'accordo. Lui gli ha chiesto se fosse celiaco.

    RispondiElimina
  53. stefano vienna23 giugno 2015 16:07

    Il punto cruciale dell'intervista, che Bucchioni riprende giustamente, è quando Sousa ribadisce che alcuni giocatori viola possono rendere di più se messi nelle condizioni giuste e che il suo primo compito è proprio quello di far rendere al massimo i giocatori in rosa. Che poi è proprio quello che più si può rimproverare a Montella. Si riferiva a Gomez? A Salah? Non lo so, ma la sfida è stata lanciata. Riuscirà il nostro eroe...

    RispondiElimina
  54. Il Cellini spara come al solito cazzate a raffica. Tra l'altro credo che l'operazione Salah a Firenze sia stata gestita più da Zahvi che nel Chelsea è molto presente, che da Ramadani. E' comunque vero che quando ci si fa gestire da certa gente poi il potere decisionale si avvicina a zero.

    RispondiElimina
  55. A discorsi l'è bravo, a i'brodo e si vedrà se l'è pecora!

    RispondiElimina
  56. con questa sopra un sarebbe mica una brutta nottata

    RispondiElimina
  57. stefano vienna23 giugno 2015 16:12

    A discorsi era bravo pure Montella... diciamo pure che Diego è uno che sceglie in base anche a questi fattori extra-tecnici. Speriamo che, come sembra dalle parole di Pradè, la prima scrematura si sia basata su aspetti prettamente tecnici.

    RispondiElimina
  58. O poero Pradè,icche di sì dee fa' pe' vivere!

    RispondiElimina
  59. stefano vienna23 giugno 2015 16:14

    io non arrivo all'aperitivo con sta tipa qua sopra

    RispondiElimina
  60. stefano vienna23 giugno 2015 16:15

    Chi va con gli zoppi, zoppica...

    RispondiElimina
  61. Pe' chi un lo sapesse: Julinho, Gratton, Virgili, Montuori, Prini. l'attacco di' primo scudetto.

    RispondiElimina
  62. Buster, Milano23 giugno 2015 16:16

    Occorre dirglielo al Bambi: solo quando di lui diranno che ha finito la serata in un noto ristorante del centro sarà qualcuno. Se precisano la Pizzeria vuol dire che non sei nessuno.

    RispondiElimina
  63. Bobby Caponata23 giugno 2015 16:16

    Per rimanere sui livelli di Bucchionen http://www.violanews.com/calciomercato/sportmediaset-salah-avrebbe-gia-detto-si-allinter-00394502

    RispondiElimina
  64. L'importante è che in quegli immensi giri che gli amori fanno in Fiorentina, alla fine non debba tornare Montella.

    RispondiElimina
  65. Scie chimiche...
    http://m.calciomercato.com/news/pippo-russo-senhor-nelio-lucas-ha-paura-di-un-intervista-647270?os=msite

    RispondiElimina
  66. stefano vienna23 giugno 2015 16:30

    Vade Retro Satana!!!!

    RispondiElimina
  67. Tu dici sfida? Può essere. La mia impressione invece è che gli fosse stato detto di restare il più abbottonato possibile e di parlare per slogan. Generico quanto basta. Aziendalista tout court.
    Certi eccessi di personalismo che Montella si era potuto permettere non saranno tollerati.
    Hanno abbassato un po' i toni verso l'ex tecnico. Lui immagino che avrà interesse a tornare su una panchina. C'é spazio per un
    accordo onorevole per entrambi

    RispondiElimina
  68. stefano vienna23 giugno 2015 16:32

    Piccoli Travaglio crescono...

    RispondiElimina
  69. Vabbè ma la lista della spesa Sousa l'ha consegnata? Supermarket? Discount? Bottegucce con delizie?

    Qui già abbiamo sorprese, tipo Kondogbià che si presenta dicendo "Sono Kondogbia", senza accento!

    RispondiElimina
  70. Bobby Caponata23 giugno 2015 16:39

    Montella non se n'è mai andato, è lì che aspetta.. ancora sotto contratto..

    RispondiElimina
  71. "Per tenere Salah: aumentare lo stipendio".
    Bucchioni geniale.

    RispondiElimina
  72. Bobby Caponata23 giugno 2015 16:43

    Scie chimiche 2...
    https://stalinsmoustache.files.wordpress.com/2012/05/fart06a.jpg

    RispondiElimina
  73. Travaglio o boccaglio?

    RispondiElimina
  74. Bobby Caponata23 giugno 2015 16:46

    Tutto fuorchè un travaglio... :-)

    RispondiElimina
  75. Scie chimiche 3...

    RispondiElimina
  76. Bobby Caponata23 giugno 2015 16:51

    Ma Ramadani non è in orbita Zahvi? Voglio dire, l'errore c'è e no..

    RispondiElimina
  77. Ma come a fa a risponderti Jordan che ancora non ha capito dove va Neto ah ah ah ah ah ah ah ah ah

    RispondiElimina
  78. Bobby Caponata23 giugno 2015 16:59

    Lo sa lo sa...

    RispondiElimina
  79. Tanto non piacevano a Bucchioni.

    RispondiElimina
  80. Viola alla francese, bello chiaro.

    RispondiElimina
  81. Il geniale Bucchioni.

    RispondiElimina
  82. Ultimi 5 a vestire la maglia numero 7 dell'Inter: Quaresma, Pazzini, Schelotto, Belfodil, Osvaldo. Tanti auguri Kondogbia!

    RispondiElimina
  83. C'è quella del Madagascar. Oppure alle cascine sai quante ce n'é...

    RispondiElimina
  84. comunque vi saluta la moglie di Paulo Sousa...

    RispondiElimina
  85. eheh, coppia da niente...

    RispondiElimina
  86. Sousa: ha detto quello che doveva, nulla più. E' rimasto abbottonato, nonostante l'inizio d'estate. Ha firmato autografi ed ha raccolto sciarpe, nulla più. Sicuramente non è uno sprovveduto, nelle conferenze stampa. Vediamo il resto.
    Salah: sarà delusione per chi ci crede (o chi ci ha creduto). Io l'ho già scritto in tempi non sospetti (gennaio); molte strade diverse possibili, troppe di queste portano lontano da Firenze. Mi dispiace per lui, in una grande squadra (non l'Inter, ovviamente), rischia di Cuadradizzarsi. Nell'Inter (non una grande squadra, ovviamente), rischia di intristirsi. E forse di Montolivizzarsi, almeno un po'. Molti calciatori dovrebbero ringraziare la viola (e probabilmente anche Montella), per aver avuto accesso a compagini ed ingaggi "au dehors" (i sopracitati, Jovetic, Nastasic, Ljajic, Behrami... qualcun altro lo dimentico sicuramente), il tutto durato lo spazio di una o due stagioni di quasi comparsata. Invece niente, silenzio. Ci pensi, l'egizio, ci pensi. Qua è un Faraone, nonostante me, altrove potrebbe diventare un semplice scriba. Affari suoi, dico io.
    Baba e Berna: contarci fino ad un certo punto, soprattutto sul secondo. Certo, che se continua con prestazioni al netto ribasso, i "neroqualcosa" col ciufolo che lo prendono. T'Challa, invece, è in ferie. 'Porta un ciufolo, a lui. Non so perché, ma quando lo guardo, penso quasi sempre al cappello di Boskov.
    I giornalisti di area fiorentina: ... brivido freddo. Radio inascoltabile, giornali illeggibili. Proprio sicuri che il Cal ed il Buc siano il peggio del mazzo? A mio modo di vedere, il giornalismo sportivo è un po' come l'italico calcio: livellato verso il basso, nel migliore dei casi. Taroccato, nel peggiore.
    Della Valle: il barometro viola segna pioggia. Bassa pressione, con forte tendenza al "Marchionni-Zanetti" storm. Speriamo sia taroccato pure quello.

    RispondiElimina
  87. Scie chimiche direbbe Stefano Vienna.

    RispondiElimina
  88. A mio modesto parere gli date troppa importanza. Io nemmeno lo leggo, come tra l'altro non leggo Bucciantini, che ignoravo esistesse e sinceramente la sua presenza al mondo mi è indifferente, o Calamai.
    Di chi scrive di Fiorentina leggevo unicamente Sandro Picchi e Sandrelli.

    RispondiElimina
  89. Ma non è questione d'importanza, è questione professionismo.
    E attorno alla Fiorentina ce n'è poco, almeno a livello giornalistico. in compenso c'è un'incompetenza arrogante che traborda. In questo ha ragione Brovarone, che se non altro è tifoso.

    RispondiElimina
  90. Comunque tre anni fa Sousa era al Videoton, che sia una prima scelta adesso ci può stare, ma che lo fosse allora mi sembra una discreta cazzata. Comunque è vero che non eravamo la prima opzione per Montella, lo siamo diventati quando sulla panchina della sua prima opzione si è seduto una delle nostre prime opzioni. Che volubilità nel calcio, eh? Roba che a confronto Buck tifa viola.

    RispondiElimina
  91. Dunque, torno da una mattinata sportiva, e leggo di Danilo.
    Siccome mi garba aprire bocca su quello che ho visto, se arriva, io sono di molto contento. Lo vidi al mondiale del 2013 e spiccava per la sua personalità e qualità di calcio. Già allora era chiaccherato per un destino da grande club.
    Non so nulla delle prestazioni al Braga, ma su lui avrei pochi dubbi.

    RispondiElimina
  92. Pare che ci sia sopra la Juve, anche. Sicuramente di quell'under 17 era uno dei migliori in assoluto, gli altri mi sono sembrati un po' ordinari.

    RispondiElimina
  93. Gioca a calcio, indubbiamente, anche se non a livelli mostruosi, ma lo trovo parecchio lento per l'italia...

    RispondiElimina
  94. Non è velocissimo è il termine più adatto. Perché, era veloce Pizarro...
    Ma non spreca palloni e mette anche una certa fisicità. Dipende da che tipo di calcio chiede Sousa, ma centrocampisti bravi di quell'età, il mondo non abbonda. Ai tempi del mondiale sembrava fosse anche più caro.
    E ridagli la Juve, o che li piglia tutto lei? Ieri dicevo di Cerri, oggi Danilo.

    RispondiElimina
  95. Mi piaceva molto Boschilia, che poi è stato ed è solo riserva.
    Di quel mondiale i tre, insieme a Berisha, che emersero.

    RispondiElimina
  96. Mi sembra inverosimile ma lo segnalo lo stesso. Secondo c.mercato.com il Ramadani starebbe brigando per portare l'egizio alla corte di Mancini. Cerimoniere della presentazione di Thohir a Abramovich, il Nostro avrebbe messo in contatto Salah con Mancini e starebbe lavorando all'approdo di Jovetic all'Inter.
    Daniele, in tutto ciò, dove sei?

    RispondiElimina
  97. Ma lo scrive il Luca Cellini! ma lo conosci il Luca Cellini? Io sì. Salah andrà anche all'Inter (non credo) ma di certo non perchè ce lo porta Ramadani.

    RispondiElimina
  98. Boschilia era nella nazionale under 20 che ha perso in finale ai supplementari con la Serbia.

    RispondiElimina
  99. da come me lo descrivete, sembra molto simile al Fernando per cui smaniavamo un anno fa. Di quel giocatore aveva bisogno Montella, a maggior ragione ne avrà bisogno anche Sousa. Speriamo che serva. Se prendiamo anche Josè Mauri e Torreira (il primo viene via gratis, il secondo per un tozzo di pane), passiamo da 0 mediani a 3 in un attimo, tutti con buoni piedi e tutti giovanissimi. Credo che farebbero contento qualsiasi allenatore.

    RispondiElimina
  100. Io credo che almeno un buon colpo per non perdere troppo credito agli occhi della tifoseria [se non altro] i DV lo faranno, perché allora non puntare tutto su Iturraspe? Già prontissimo, ancora fuori dalle mire dei top club, o ora o mai più. Un centrocampo Iturraspe-Mauri-Mati/Borja, con Vecino alternativa da tante partite prima riserva, mica sarebbe male.

    RispondiElimina
  101. ma infatti sembra assurdo anche a me, adesso vogliono infilare Ramadani ovunque...

    RispondiElimina
  102. Se Danilo è nello Sporting Braga vuol dire che è nelgiro, quindi è più facile che venga qui che alla Juve.

    RispondiElimina
  103. VALTOLIN m'hai fatto ridere, con i numeri 7....ahahahaha....che spiaccata!

    RispondiElimina
  104. Ma....Ferrero incontra entourage di Fernando (sembra calato il prezzo)....cacchio ma i "grandi amori che fanno giri e poi tornano" di BUSTER hanno biglietto di sola andata, non per Peretola?

    RispondiElimina
  105. Nel breve è molto più rapido il Pek, anche a 36 anni...

    RispondiElimina
  106. Non ho ancora letto nessun comunicato ufficiale. C'èstato anche quello di Khedira. Vediamo al raduno.

    RispondiElimina
  107. Devo dare il Ramato.....Levante!

    RispondiElimina
  108. A me basta che non facciano rigiri strani Pazzini e Montolivo, e ce li ritroviamo al culo.

    RispondiElimina
  109. Ahahahah....ahahahah...... Abbiamo evitato il buon D'Agostino, accasatosi alla Lupa Roma.

    RispondiElimina
  110. Intendevo riserva nel São Paolo.

    RispondiElimina
  111. Certo, nelle giravolte e vorrei anche vedere, è 20 cm più basso. Ma poi, dopo i primi due metri, con quelle gambette come fa ad essere veloce?

    RispondiElimina
  112. Non conosco Luca Cellini

    RispondiElimina
  113. Buster, Milano23 giugno 2015 18:21

    In effetti, sempre a proposito di quegli amori che fan giri immensi e poi ritornano, se è vero che Montella era il Piano B per la Fiorentina tre anni fa, anche la Fiorentina era il Piano B per Montella, stante che Zeman gli soffiò il Piano A. Certo che farsi fottere il Piano A dal Videoton lascia perplessi. Vado a rileggermi il testo integrale di Venditti perché mi sa che ci sfugge qualcosa. E chissà che Piano siamo per Salah, forse un ammezzato.

    RispondiElimina
  114. Devo una precisazione a Louis
    La partita con la Grecia non è chiusa ancora. E anche se trovassero un accordo in questi giorni, il grosso deve venire con le rate di luglio, quindi non è affatto come dicono i giornali, e tu pure. Resta incontrovertibile che sono solo preparativi per la sua uscita, perché l'ottusità criminale EU, non ha un senso politico, ma è un apparato nazista con encefalo di banca che la spinge fuori.
    La Grecia non potrà portare alcuna vera riforma sociale che possa essere positiva e sostenibile allo stesso tempo, quelle che chiedono i criminali sono il suo sterminio. Non è escluso che richiedano un prelievo forzoso in stile Cipro. Vedremo cosa succede, ma crepe nella EU sono ben visibili e le parole di Draghi che chiede abbandono ulteriore della sovranità a tutti gli stati membri, smaschera la voglia di fare in fetta a chiudere il cerchio, in pratica recinto per gli schiavi.
    Che ancora non si rendono conto del loro destino...

    Il tuo rilievo non era attinente a ciò che avevo detto, poi ripetuto. I parametri a cui facevo riferimento erano a prima del 2002.
    Tuttavia nell'oggetto cui tu fai riferimento, mi sfugge come non sia evidente che il 4.3% di incremento di export nei sei mesi, a fronte di un calo dell'euro del 20% e dei carburanti del 35%, sia indice negativo e non positivo. E tra sei mesi lo vedremo se, come sembra, il rally del petrolio continua la sua corsa attuale.
    E tuttavia resta assolutamente irrilevante, l'export non è mai stato, non è, non sarà mai indice di ricchezza o accrescimento di potere d'acquisto. Al massimo, ma ci sarebbe da discutere, potrà dare manciate di posti di lavoro a salari da fame.
    Circa l'onirica ripresa, magari leggi report economici ante euro. O quelli di ieri della Conferesercenti. Non ci sarà mai ripresa senza aumento di consumo interno, se non credi a me, almeno potresti a Keynes.

    RispondiElimina
  115. Come si concilieranno braccini e braccio "isteso"?

    RispondiElimina
  116. Ecco, proprio perché lo scrive un minorato mentale come lui, sono molto più traqnuillo.

    RispondiElimina
  117. Bobby Caponata23 giugno 2015 19:49

    I Jefferson.. http://www.calciomercato.com/news/fiorentina-su-un-terzino-brasiliano-899419
    https://alessandrogirola.files.wordpress.com/2012/04/i-jefferson.jpg

    RispondiElimina
  118. Bobby Caponata23 giugno 2015 19:50

    Si sa se questo è bravo? Perchè quello del Corvo non è abbia fatto sfraceli..

    RispondiElimina
  119. Torva le differenze...

    RispondiElimina
  120. stefano vienna23 giugno 2015 20:16

    Ponendo che ci sia una probabilità del 50% che, presa una persona a caso, ci si ritrovi con una persona intelligente e capace, e visto che, nella foto sopra, tre non lo sono sicuramente, la probabilità che Paulo Sousa sia intelligente e capace si aggira intorno al 90%.

    RispondiElimina
  121. stefano vienna23 giugno 2015 20:28

    Lele, ti volevo chiedere una cosa. La Grecia ormai dovrebbe uscire dall'euro perchè rimanere a queste condizioni 'naziste' è un suicidio. Ma la cosa più assurda di tutta questa storia è che qualunque forza politica arrivi al potere in Grecia non sembra che avrà mai il coraggio politico di prendere la decisione unilaterale di uscire dalla moneta unica. Anche Tsipras si trova ormai a capitolare miseramente come un Papandreu qualsiasi. Furoi dalla Grecia, Podemos dice più o meno quello che dice Renzi, mentre Grillo al massimo proporrebbe un referendum per uscire dall'euro, che sappiamo benissimo -e lo sa anche lui- che avrebbe esito negativo. Il popolo in Grecia, in Spagna e in Italia non prenderà mai una decisione così radicale, solo un vero 'leader' alla Churchill o alla De Gaulle avrebbe il coraggio di convincere il popolo a compiere una mossa tanto radicale, quanto inevitabile.

    RispondiElimina
  122. Bobby Caponata23 giugno 2015 20:32

    Salah all'Inter pare quasi fatta.. C'è l'accordo col giocatore e ora si tratta di trovare la formula del trasferimento tra le società..

    Poi dice perchè ce l'hai tanto con Diego...

    RispondiElimina
  123. Dice " no, stasera non uscire con lui" , segno che qualcuno è già in parola con qualcun altro. C'è di sottofondo la consapevolezza che qualcuno si sia già attaccato al cazzo. Magari era meglio citare Renato Zero, chissà.

    RispondiElimina
  124. stefano vienna23 giugno 2015 20:57

    Mi sa che a Diego li girano di bello le bolas...

    RispondiElimina
  125. stefano vienna23 giugno 2015 21:08

    Su Salah mi sembra che si facciano i conti senza l'oste, ovvero il Chelsea. In pratica serve che Salah firmi un rinnovo, ma perchè dovrebbe firmarlo con la Fiorentina non si capisce visto che è di proprietà del Chelsea. Comunque chi capisce questa storia è un genio.

    RispondiElimina
  126. Bobby Caponata23 giugno 2015 21:10

    Speriamo non si riveli vero.. però prima ho letto su cm.com poi giro su Sky e sento Inter scatenata, Salah vicino (o qualcosa del genere).. e mi giiiiiiiiiiirano.. Perchè oltre ad avere un Montella a carico ci ritroveremmo a perdere il miglior pezzo che aveva dichiarato di restare in caso di conferma di Montella.. Poi arriva quel demente e sfascia tutto...

    Bah, vediamo come va..

    RispondiElimina
  127. stefano vienna23 giugno 2015 21:13

    Mi pare di leggere nelle tue parole quasi una certa contentezza, ma sicuramente mi sbaglio.

    RispondiElimina
  128. Comunque, a parte la grandissima perdita tecnica, nel caso che l' Egiziano Sorridente decida di non fermarsi, ci sarebbe un'emergenza tecnica in attacco difficilmente colmabile senza spendere forte. Con Gomez in uscita, Rossi incognita, Gila non rinnovato e Berna mezzo-mezzo avremmo un attacco con il solo Baba sicuro. A quel punto saremmo abbastanza del gatto, senza un borsellino da svariati chili. Nel caso sono abbastanza sicuro che ci verrebbe in aiuto il Chelsea con un'operazione riparatoria, ma ci sarebbe sempre da comprare un titolarissimo. La permanenza di Salah sarebbe importantissima anche per mere ragioni di budget.

    RispondiElimina
  129. stefano vienna23 giugno 2015 21:15

    Bè, un risarcimento da parte del Chelsea sembrerebbe inevitabile. In pratica gli abbiamo triplicato il valore di Salah in poco più di tre mesi.

    RispondiElimina
  130. Perché Cognigni non alza la cornetta e chiama Abramovich?
    L'operazione miracolosa l'ha seguita lui a gennaio

    RispondiElimina
  131. Bobby Caponata23 giugno 2015 21:21

    Ti devo rispondere?

    RispondiElimina
  132. Salah-gate1 (metà-humor): Il Chelsea potrebbe girare alla Fiorentina Diego Costa, che proprio ieri ha affermato "Da piccolo tifavo Fiorentina".

    Salah-gate 2 (no jokes, Please!): perdere Salah vorrebbe dire essere (la viola) veramente una trottola in mano a procuratori e mediatori.
    In 3 mesi siamo passati da "È un calciatore saldamente in mani viola, blindato" a "Esistono clausole, benestare, parere del calciatore che può decidere se firmare o meno".
    In mezzo all'organigramma stile-Soviet della Fiorentina esiste un personaggio che possa emettere un comunicato, mostri la validità di un contratto, dia delucidazioni sul contratto di Salah?
    Altrimenti spieghino chiaramente che perdere l'egiziano fa parte del progetto-rafforzamento della Fiorentina.
    Magari Montella aveva intuito qualcosa o...letto il contratto dell'africano?
    Non vorrei che la Fiorentina facesse come Scipione, che si è crogiolato /0- dopo tante vittorie- senza sferrare attacco a Roma e poi l'ha presa in quel posto....Attacchiamo per Salah o temporeggiamo? Viola ti amo (così facciamo rima...).

    RispondiElimina
  133. Bobby Caponata23 giugno 2015 21:31

    Principalmente per ragioni di budget poi ovviamente per il tasso tecnico. Guardo in giro e per fortuna non trovo altre conferme.. Certo è che se dipende dalla volontà del ragazzo non è affatto difficile farlo vacillare... e poi m'ha un po' seccato un passaggio dell'articolo linkato da Pollock di Cellini (quindi niente di serio, però..) dove diceva "Macia definì errato affidarsi al solito intermediario di fiducia (Fali Ramadani) ma soprattutto non strappare al giocatore un obbligo di rinnovo del prestito per la stagione successiva,".

    RispondiElimina
  134. mi pare evidente che tu voglia portare la discussione dove più ti aggrada, o forse sono io che scrivo un italiano poco comprensibile...


    - se io parlo di economia che sta ripartendo (lentamente e in mezzo a grandi difficoltà) e riporto indicatori ben precisi ed eloquenti in merito tu mi dici che parlo d'altro o di dati effimeri... pil ed export delle pmi a casa mia sono dati tutt'altro che irrilevanti ma probabilmente quel poco che ho studiato di economia mi annebbia le idee... dove finiscono, ti domando, gli utili ed i posti di lavoro di un'azienda italiana che basa il suo business sulle esportazioni? In Perù? Non direi... quindi anche questo concorre ad aumentare il prodotto interno lordo e difatti i dati istat degli ultimi due trimestri non dipingono un paese in caduta libera, tutt'altro. Altra domanda: tu banca, investiresti 100.000 euro su di me impresa, con tutti i rischi del caso, o nell'acquisto di bond statali ad una media di rendimento del 2% con soldi che a te la BCE ha "regalato" con un tasso di prestito di circa la metà? Ma qui si entra in un altro discorso, forse il tuo, e sul quale sono d'accordo.

    La Grecia non fallirà perchè non la faranno fallire, basta vedere l'esposizione che hanno Germania, Francia e Italia nel debito ellenico, anche se noi, i soliti furbi, abbiamo aumentato l'esposizione fino a 60 mld mentre i crucchi hanno ridotto alla grande...

    Gli stessi greci, non i trecento che tu ironicamente nominavi, hanno mandato in tilt i bancomat proprio perchè temono che il rubinetto Draghi (altra tacca all'ELA proprio venerdì scorso...) finisca tutto d'un colpo con una Grexit... molto ci sarebbe poi da dire anche sulla mentalità e l'attitudine al lavoro dei greci stessi ma faremmo mattina...

    Alla fine, comunque, E' VERO, io faccio un discorso quasi esclusivamente speculativo e finanziario... scommetto, credo a ragione, sulla Grecia in Europa. Fino ad ora il quadro che ho seguito è questo, con relativi gain. Spero il meglio possibile anche per chi, in Grecia, ci deve campare...

    RispondiElimina
  135. Insigne Della Valle, che famo? (Io avrei preso Van der Vaart, un lusso in Italia).

    RispondiElimina
  136. Bobby Caponata23 giugno 2015 21:46

    Presentazione delle nuove maglie.. http://www.violanews.com/esclusive/presentazione-maglia-2015-16-ecco-quando-e-in-quale-piazza-di-firenze-avverra-00394498

    RispondiElimina
  137. stefano vienna23 giugno 2015 21:51

    L'affaire Salah ringalluzzisce gli orfani di Montella, Cellini è lì pronto a scatenarsi tipo Armageddon, il gomblotto non si capisce più che gomblotto è, ma fa niente, l'importante è riuscire a tirarla avanti più tempo possibile. Detto da chi ha bruciato De Silvestri alla velocità della luce, spero che non ve la prenderete, ma mi sa che non sono l'unico a portare sfiga. Un pò d'energia positiva, please!

    RispondiElimina
  138. Bobby Caponata23 giugno 2015 21:59

    Stefano, si commentano le notizie che escono su canali credibili.. con la speranza in questo caso che non siano vere.

    E ora con un lieve riferimento all'egiziano vado a coricarmi lasciando un video di come si tiene il controllo del proprio strumento.. in questo caso una chitarra. Nel caso di Diego.. vabbè ;-)
    https://www.youtube.com/watch?v=VOI5y1ZUXVc
    'notte

    RispondiElimina
  139. Ciò non toglie che credo fermamente che sotto la cortina di confusione la società sia inenzionata a rispondere con un rilancio. Per me i motivi ci sono tutti, non ultimo il bisogno di consolidare la crescita del brand Viola che, anche se con fatica, si sta facendo conoscere anche fuori dalle mura di casa.
    Un ridimensionamento andrebbe contro anche alle più elementari regole dell'imprenditoria e sui Della Valle si possono dire molte cose, tranne di non essere imprenditori capaci. Vedo l'avvicinamento ai grossi broker calcistici più in questo senso, che in quello di una cessione di sovranità in società.
    Certo è un cambiamento grosso e potenzialmente non privo di insidie, ma il rischio è quello di essere tagliati fuori dal giro del mercato internazionale. In questo senso il 97% delle azioni in mano Dieghesche rappresenta, per me, una garanzia solida di filtro.
    In fondo "Dal caos nasce spesso la vita ecc. ecc."

    RispondiElimina
  140. stefano vienna23 giugno 2015 22:04

    Eccezionale, anche Johnny Lee e Van the Man sarebbe d'accordo:

    https://www.youtube.com/watch?v=hUVpP2h3dpQ

    RispondiElimina
  141. Comunque quelli che spingevano (sui giornali locali) Delli Carri come direttore sportivo, l'avevano azzeccato bene il personaggio da affiancare alla Viola.
    Che tempi, signora mia!

    RispondiElimina
  142. stefano vienna23 giugno 2015 22:19

    Comunque c'è una radio privata fiorentina che semina vento, mi auguro raccolga tempesta.

    RispondiElimina
  143. stefano vienna23 giugno 2015 22:24

    oddio, ma panzer33 certe cose potrebbe anche dirle mettendoci però la faccia...

    RispondiElimina
  144. Sarà per questo che l'Inter spende e spande?

    http://www.violanews.com/altre-news/decisione-clamorosa-sospeso-il-fair-play-finanziario-00394589

    RispondiElimina
  145. Ovvia, ora anche Diegone unn'ha più scuse, danni secche Italo!

    RispondiElimina
  146. Io credo, Bobby Caponata, che tu speri che Salah se ne vada all'Inter o altrove.
    Anzi ne sono certo.

    RispondiElimina
  147. stefano vienna23 giugno 2015 22:36

    oh, Lele, t'ho scritto un post sotto, mi rispondi...

    RispondiElimina
  148. E ci metto pure il Sopra.

    RispondiElimina
  149. Sono arrivato ora, ho un filetto con fagioli bianchi davanti, accanto una bottiglia di cabarnet sauvignon, ma per quella siamo in due.
    Dammi tempo.

    RispondiElimina
  150. stefano vienna23 giugno 2015 22:40

    Va bè, ho capito, allora me la leggo domani...

    RispondiElimina
  151. Metti la foto di Jeremy Irons.

    RispondiElimina
  152. Bobby Caponata23 giugno 2015 22:46

    Bene, se ti aiuta a star meglio...

    RispondiElimina
  153. Vero che avevo ben capito che fai un discorso altamente personale.
    A differenza del mio che non ha il minimo interesse personale, se non il fatto che sono italiano e mi fa schifo vedere il mio paese violentato.

    RispondiElimina
  154. ho scritto l'altro giorno che su Salah sono ottimista, lo resto. Perché credo che i DV si rendano conto della situazione e sappiano che devono dare un segnale. Sono sicuro che su Salah sarà fatto di tutto, speriamo che sia abbastanza.

    RispondiElimina
  155. Vedere il paese così non piace di certo nemmeno a me ma io sono un seguace molto fedele del motto: "Chi è causa del suo mal pianga se stesso". E questo vale anche per i greci, ricordalo.

    Buon filetto e buon tutto il resto, notte.

    RispondiElimina
  156. Salah: la società, a quanto si legge, ha versato il milione di euro al Chelsea per il prolungamento del prestito. A questo punto Salah ha diritto di veto, quindi - se ho capito bene - se non dice niente rimane da noi, se invece esprime il desiderio di non rimanere a Firenze salta tutto e torna al Chelsea. Quello che non ho capito è: c'è un termine finale entro il quale può esercitare 'sto belin di diritto di veto?

    RispondiElimina
  157. Eppoi vo a letto... A quel POCO che ho capito, perchè POCO capisco di mio e POCO tempo e POCA voglia ho di seguire in sto periodo. Si aspetta la decisione del bimbo egizio. Dunque, se un ci vole, un ci merita e vada pure a fare in culo anche lui. Al contrario, se decide di rimanere, SimSalahBin! Notte a todos.

    RispondiElimina
  158. Non è così, Stefano. La Grecia ha già il paracadute Russia, ma sia Tsipras sia Putin, grandissimo stratega e politico, non vogliono forzare. Quest'ultimo, molto più coscientemente di quel parvenu di Obama, sa che una mossa avventata può far scattare una scintilla, proprio quello che il Nobel per la pace vorrebbe.
    Poi non credere, la maggioranza dei greci è disperata, non ha timori di una sortita. Solo che non appare. Qui in Africa c'è una grande comunità greca, non ti dico cosa ne pensano se restano ancora nel campo di concentramento.
    Poi è vero, non avrebbero nemmeno dovuto entrarci, non avevano i fondamentali, ma questo neppure noi. Ma i fondamentali economici che i geni dell'economia avevano posto come parametri, hanno il valore intrinseco del Rolly, la carta igienica.

    RispondiElimina
  159. Non c'era il Fp e noi dovevamo essere oculati...c'è il Fp e ci atteniamo.
    Gli altri spendevano e spendono ma.....siamo sempre anacronistici?
    Comunque girava da tempo la voce della revisione dei parametri e delle regole per il Fp.

    RispondiElimina
  160. Io non ho bisogno di cercare nemici in casa come te. Infatti non ho bisogno di stare meglio, sono serenissimo e ben felice di avere questa proprietà. Salah non Salah, Montella o Sousa.
    Tu invece soffri, si legge in tutte le tue speranze di fallimento targate Della Valle, per le quali tifi.
    Sorseggiando il rosso, alzo il bicchiere e...prosit.

    RispondiElimina
  161. stefano vienna23 giugno 2015 23:17

    No, Lele, cerchiamo di essere ultra-realisti, la Grecia sta con le pezze al culo dopo cinque anni di terrorismo economico, milioni di greci non hanno più nemmeno assistenza medica. Tsipras ha semplicemente e codardamente accettato l'ennesimo programma di macelleria sociale. La Russia al momento ha ben altri problemi. Se non escono dall'Euro, per i greci andrà sempre peggio. Come diceva Keynes, nel lungo periodo siamo tutti morti, che Tsipras prolunghi l'agonia del popolo greco per paura di prendersi una responsabilità storica, non ha scusanti. Anche peggio di chi, come Renzi e Podemos, s'illude che sia possibile convincere i tedeschi a cambiare le regole del gioco, che i tedeschi stessi si sono scritti per arrivare a questo punto. Insomma, forse sono diventato molto più pessimista di te, magari mi passa.

    RispondiElimina
  162. stefano vienna23 giugno 2015 23:21

    Comunque, anche si arrivasse a convincere Salah, si tratterebbe di spendere sette milioni per tenerlo un anno a Firenze e poi bye bye. Ma ne vale la pena? Io mi farei dare almeno sette milioni dal Chelsea, ovvero la differenza tra i 18 che avremmo dovuto sborsare per prendere Salah e i 25-30 che il Chelsea ricaverebbe dalla cessione dell'egiziano.

    RispondiElimina
  163. Oh, e poi si pensa che le così elevate menti della Troika, siano chissà che.
    Le riforme che si chiedono alla Grecia, quelle per le quali così generosamente si attiverà il...salvataggio/polpetta avvelenata, sono, udite udite
    - aumento dell'Iva
    - innalzamento dell'età pensionabile

    Uahuahuahahahaha!

    RispondiElimina
  164. Bene, ora finisco la cena, ho anche il tiramisù, eh?

    Un saluto a tutti voi tifosi viola!

    RispondiElimina
  165. stefano vienna23 giugno 2015 23:28

    Saranno però gli ennesimi colpi mortali inflitti al popolo greco, che però a questo punto, dopo cinque anni di colpi mortali, dovrebbe avere forse il coraggio di far saltare il tavolo. Invece sembra che i greci abbiano una pazienza infinita.

    RispondiElimina
  166. Guarda, inizi con no, Lele, poi stai dicendo quello che dico io da anni. La Grecia deve uscire dalla EU altrimenti muore anche l'unica speranza di vita futura. Come esattamente noi. Non mi far ripetere. Ma Tsipras la sta gestendo per far emergere all'opinione pubblica che è stato costretto. A fine luglio hanno un'altra pesantissima tranche da pagare e non pagheranno. Come da testamento di Dio. E nel frattempo si organizzano.
    Renzi non è che si illude, Renzi è sbronzo del potere abusivo che occupa, lui vive di riflettori, unica cosa che gli interessa, figuriamoci se va contro Merkel.
    Podemos aspetto a giudicare, ma non lo vedo contro la EU. Quindi se resta su questa posizione, fallirà.

    Ciao a domani

    RispondiElimina
  167. Grado zero


    https://www.youtube.com/watch?v=0eLfXzVbXBQ

    RispondiElimina
  168. stefano vienna24 giugno 2015 00:04

    Non si sa, ma non so quanto sia decisiva la volontà del calciatore in merito al prestito, quanto invece rispetto al contratto con il Chelsea. Bisognerebbe infatti capire quale tipo di contratto lo lega alla squadra detentore del cartellino. Per dire, se avesse il contratto in scadenza a giugno 2016, anche il Chelsea non potrebbe fare poi molto qualora il giocatore chiedesse di essere ceduto. In questo caso, il Chelsea sarebbe costretto a venderlo, mentre la Fiorentina può fare ben poco. Ma Salah pare sia legato al Chelsea fino al 2017 e a quel punto, se il Chelsea non vuole cederlo, potrebbe toglierlo dal mercato e, se Salah non accettasse il prestito, tornerebbe al Chelsea visto che l'esclusiva per il prestito secco dovremmo averla noi.
    Per esempio, non capisco che s'intende quando si dice che Salah sta trattando l'adeguamento del contratto con la Fiorentina, o meglio si tratta di guadagnare di più l'anno a Firenze, ma poi finito il prestito e tornato al Chelsea Salah ritornerebbe a percepire quello che ha percepito fino a quest'anno?
    Confusione totale.

    RispondiElimina
  169. stefano vienna24 giugno 2015 00:23

    Oppure, a questo punto, lo riscatti tutto e gli rinnovi il contratto fino al 2020.

    RispondiElimina
  170. stefano vienna24 giugno 2015 00:46

    Capitolazione totale. In cambio di cosa? Fra tre mesi siamo punto e capo.

    RispondiElimina
  171. Se Tsipras ha davvero messo sul piatto questi capestri, avrà disatteso, lui con Varoufakis, il mandato elettorale e ci sarà la rivoluzione nel paese che ha creato la democrazia. Rivoluzione del popolo contro l'invasione del nemico.
    Permettimi di sperare che non si arrivi a questo genocidio.

    RispondiElimina
  172. stefano vienna24 giugno 2015 01:17

    Leggi questo articolo sul Telegraph di un economista conservatore, non un fanatico di estrema destra. Non solo Tsipras ha capitolato, ma ha capitolato di fronte ad un vero e proprio colpo di stato.

    http://www.telegraph.co.uk/finance/economics/11687229/Greek-debt-crisis-is-the-Iraq-War-of-finance.html

    RispondiElimina
  173. stefano vienna24 giugno 2015 01:19

    Lele, il 70% dei greci vuole restare nella moneta unica, in pratica, visto quello che è successo e sta succedendo, 'a qualunque condizione', altro che rivoluzione. I pochi greci 'intelligenti' a questo punto o emigrano o si suicidano.

    RispondiElimina
  174. O lucchese ma che la fa' finita con questo depravato e questa minorata mentale? Schifo-Compassione 2-0

    RispondiElimina
  175. Buster, Milano24 giugno 2015 15:32

    Leggevo dei procuratori di Salah. Sono due. Uno ha un nome normale. Ma l'altro si chiama Letterio Pino. O Pino Letterio. Che non è un nome normale. Secondo me c'è sotto qualcosa. Secondo me Letterio Pino non esiste. E se esiste non è lui. Secondo me il Letterio Pino che oggi si presenta all'appuntamento è Fassone, quel manager pelato dell'Inter che stava a bottega da Moggi.

    RispondiElimina