.

.

sabato 13 giugno 2015

Carichi di speranze

Un altro giorno senza allenatore, mi consolo al ricordo di un tempo in cui i cani superavano l'inverno anche senza i golfini fucsia. E poi senza Montella si è rivisto finalmente Rebic, è tornata la Cristoforetti, mentre Marin ancora no. Poi quello che non capisco è tutto questo parlare dell'astronauta senza che sia mai stata insieme ad un calciatore. Il Bambi intanto è al limite di una crisi di nervi, ma non tanto perché non è arrivato ancora il nuovo allenatore, ma perché se non arriva non parte nemmeno il mercato, e lui vive per le notizie sui possibili nuovi arrivi. Ieri mi ha confessato di annoiarsi tremendamente con questa tiritera di Sousa che si deve liberare dal Basilea, e ha minacciato di andare alle Scuderie, di sedersi vicino a qualcuno su una panchina e sussurrargli "Il carico di eroina è arrivato. Che si fa?". Poi si dice che l’esonero di Montella sia solo un danno tecnico, non è così!! Se Samantha Cristoforetti è a terra, sapessi noi. Io che trovo sempre il lato positivo delle cose, ho cercato di rincuorare il Bambi dicendogli che se è triste perché ancora non facciamo mercato deve pensare a chi sta peggio. E non mi riferisco al ginocchio di De Silvestri, ma tipo quello che incontra l’anima gemella e poi nel viaggio di nozze scopre che applaude quando atterra l’aereo. Oppure a quelli fissati con lo sport, a quelli che vanno in palestra e gli viene un fisico statuario, perché tanto prima o poi ci sarà un piccione che gli cacherà addosso. Lui mi ha risposto di aver aspettato con ansia il CDA della Fiorentina ma che dopo tutti quei discorsi di Rogg preferisce i coltivatori diretti perché dicono sempre quello che pensano. E’ un periodaccio questo per il Bambi, è più depresso di quelli che stanno ad Houston perché tutti gli raccontano i propri problemi e non c'è nessuno che ascolta i loro. Ma io che ci sono a fare allora? A noi non ci serve un nuovo allenatore per tornare a sognare di vincere qualcosa, gliel’ho detto per cercare di ritirarlo fuori da questo stallo. Perché se tutti i sogni si realizzassero allora  il mondo sarebbe pieno di ballerine e astronauti. Si preoccupa dei programmi, ha paura del ridimensionamento, ma almeno nel calcio c’è il fair play finanziario pensa a quelle che dicono di preoccuparsi tanto per la fame nel mondo e poi non la danno. Mi ha lasciato parlare un monte senza dire una parola, poi ha scosso il capoccione e mi ha detto: “Non mi hai convinto per niente, se avessero voluto rilanciare avrebbero preso Spalletti”. E così mi è venuto in mente quando la Marta per capire  se era vero amore chiedeva se poteva mangiare il panino sulla macchina nuova.



209 commenti:

  1. Capitolo Berna: cosa dovrebbe fare la società nel caso il giocatore non volesse firmare perché promessosi ad altri?

    RispondiElimina
  2. Passator Cortese13 giugno 2015 08:18

    Jordan, riprendo qui il nostro scambio di idee di ieri sera sulla clausola.
    Ripeto, il punto è che la Fiorentina l'ha subita da Montella per poter ottenere da lui il rinnovo, quindi ogni critica sulla sua efficacia in questo caso, che posso in certa misura condividere, va rivolta a Montella non alla Fiorentina, tanto più che lui dopo averla imposta l'ha strumentalmente svalutata per poter svalutare tutto il contratto.
    Ora se il Basilea chiede un indennizzo per Sousa fa solamente il suo mestiere ed il suo interesse, altra cosa è vedere con quale forza ed efficacia.
    Quanto alla situazione attuale di Montella, certo il regolamento sembra potergli consentire di accettare una nuova proposta da una società a lui gradita, ma, ripeto, vista la natura dell'esonero, se io fossi al suo posto ci andrei cauto e cercherei comunque di farlo in accordo con la Fiorentina.

    RispondiElimina
  3. Passator Cortese13 giugno 2015 08:27

    In questi casi le società sono tutte sulla difensiva.
    Se le lezioni sui traccheggiamenti del passato sono servite si dovrebbe tenere da subito ai margini del progetto causa insufficienti motivazioni a farne parte e metterlo sul mercato.

    RispondiElimina
  4. Passator Cortese13 giugno 2015 08:52

    ...forza ed efficacia del Basilea che gli consentiranno, visto che tutti in questo caso stanno giocando in modo aperto, pulito e rispettoso, molto probabilmente, e giustamente, di ottenere qualcosa o sul piano economico e/o sul piano tecnico.

    RispondiElimina
  5. GeppettoDanese13 giugno 2015 09:18

    un esame di coscienza, in primis

    RispondiElimina
  6. stefano vienna13 giugno 2015 09:20

    Oppure due anni senza giocare con lo stipendio attuale.

    RispondiElimina
  7. Passator Cortese13 giugno 2015 09:26

    Certo, stiamo parlando di un danno per la società comunque, se non firma un rinnovo.

    RispondiElimina
  8. Vargas? Rinnova?
    Support italian-fan abroad!

    RispondiElimina
  9. Navigando sul web per cercare di capire come Sousa mette in campo le sue squadre, l'unica certezza che si ricava è che sarà definitivamente spedito in soffitta il 3 5 2. Un modulo sovente criticato ed etichettato come manifesto della presunta inferiorità dei team nostrani rispetto all'evoluzione del rimanente calcio europeo. La cosa di per sé non mi dispiace anche se restano vive nella memoria parecchie belle prestazioni della Viola coi tre dietro a difendere. Nella scorsa stagione Montella sfrutto' a piene mani questo sistema di gioco, funzionale all'impiego ottimale delle peculiarita' di alcuni giocatori. Il riferimento è in particolare rivolto al Cuadrado dei tempi d'oro autore di prestazioni monstre come quella a Verona nel 2013. Del pari non si possono sottacere anche le tante partite partite in cui il 3 5 2 si è palesato modulo asfittico, procacciatore involontario di una ragnatela di passaggi infruttuosa e deprimente. E tante volte la densità a centrocampo non è servita a impedire che Alonso e Joachin fossero surclassati in fase di contenimento al limite dell'area di rigore. Si ricorda ahimè bene il povero Tomovic sbertucciato dalla finte di Gervinho all'Olimpico la passata stagione. Montella disse che l'ivoriano era immarcabile. Erano i prodromi del "ciclo finito" per lo scugnizzo di Castello di Cisterna. Da lì ebbero inizio i primi malumori nell'affannosa ricerca di alibi

    RispondiElimina
  10. stefano vienna13 giugno 2015 10:44

    We are the best fans of all!

    RispondiElimina
  11. stefano vienna13 giugno 2015 10:49

    Duri con Montella e ci rimettono milioni, deboli con Montolivo, Neto e Berna e ci rimettono altri milioni. Voi li capite?

    RispondiElimina
  12. Con Montella non sono stati duri, sono stati deboli anche con lui

    RispondiElimina
  13. GeppettoDanese13 giugno 2015 10:51

    se fossero stati duri con Montella, non gli avrebbero accordato la clausola. Diciamo che nel 50/50 non ci chiappano mai

    RispondiElimina
  14. Non fare fin da subito affidamento su di lui.

    RispondiElimina
  15. Marco Gruppo Chiava13 giugno 2015 11:02

    Una volta fatto quello è lui continua a non firmare, vanno bene anche due Ave Maria?

    RispondiElimina
  16. http://it.blastingnews.com/calcio/2015/06/fiorentina-ecco-perche-i-della-valle-hanno-esonerato-montella-00431571.html

    RispondiElimina
  17. Crisi o non crisi casa nostra ci sembra sempre più bella delle altre di pari metratura in zona. Poi un giorno chiamiamo un agente immobiliare e quello ce la valuta un po' meno spiegandoci i motivi. Passano i mesi e poi arriva qualche offerta, molto lontana dalle nostre aspettative.
    I primi rumors di mercato parlano
    di un tesoretto da realizzare con la cessione dei "pezzi forti" dell'organico. Si legge di un posdibile realizzo di 8 milioni cadauno per Savic e Mortimer mentre su Alonso tutte le testate sono concordi nell'indicare la somma di 5 milioni. Per Gomez sembra si navighi a vista.
    Eppure questi sono gli uomini che ci hanno portato davanti al Napoli dell'attacco da cento milioni, nella classifica finale. È ancora tutto prematuro, giudicheremo a mercato finito ecc..ecc..Pero' io resto ancora convinto che questo organico con un'altra conduzione tecnica, difficilmente avrebbe fatto di meglio

    RispondiElimina
  18. Secondo me il 3-5-2 ha meno motivo di esistere da quando se ne è andato Cuadrado.

    RispondiElimina
  19. Su Bernardechi: ma la historia non dovrebbe essere magistra vitae? A quel punto si dovrebbe capire che, se Berna non firma il rinnovo entro metà luglio, le strade sono solo due:
    1) venderlo ad altro club (per denaro o a parziale contropartita di altri giocatori);
    2) se rifiuta la cessione: tenerlo in tribuna per due anni allo stipendio attuale.

    RispondiElimina
  20. "...Montella ci mette del suo, sbagliando nelle due formazioni da opporre al Siviglia e, soprattutto, schierando solo riserve per un mese e mezzo in Campionato, scelta folle che porta la Fiorentina a perdere in casa anche contro il già tranquillo Verona ed addirittura contro il già virtualmente retrocesso Cagliari. Solo con quei 6 punti, senza contare gli altri persi per colpa del turnover (4 sconfitte consecutive), i viola avrebbero terminato il Campionato secondi in classifica."
    Pur evidenziando le responsabilità del tecnico, questo discorso non è veritiero per nulla, anzi è una gran puttanata. Non sono state affatto schierate "solo riserve per un mese e mezzo", ma è stato fatto un turn over pesante soltanto nella partita contro il Verona. nella quale comunque alcuni "titolari" sono entrati in campo a partita in corso, e nella quale in ogni caso la Fiorentina ha avuto quasi sempre in mano il pallino del gioco. Le sconfitte e i cali di prestazione derivano da motivi tattici, di concentrazione, fisici o quello che volete ma non dal turn over, vero (solo una volta) o presunto che sia.

    RispondiElimina
  21. GeppettoDanese13 giugno 2015 11:17

    bisognava approfittarne finché come controparte c'era un procuratore accomodante, di cui non ricordo il nome. Io direi che se a una società restano come opzioni il mobbing, la svendita e lo svincolo, ha fatto tutto tranne che un gran lavoro.

    RispondiElimina
  22. La soluzione potrebbe essere ricavarci qualcosa cedendolo al Sassuolo al posto di Berardi. Lì si roderebbe in ottica juve e avrebbe la certezza di giocare. Pare che l'entourage del ragazzo punti in alto

    RispondiElimina
  23. Concordo abbastanza. Comunque siamo stati eliminati da squadre superiori. Se la juve si determina a passare comunque il turno di coppa, ci puoi fare poco e il Siviglia secondo me non ha vinto la coppa per caso. Dispiace per il modo in cui si è persi, non per i valori oggettivamente in campo

    RispondiElimina
  24. Siamo d'accordo, ma mi dà fastidio avallare ricostruzioni con grosse inesattezze e cose non vere, che fanno assurgere dei fattoidi (la squadra composta interamente da riserve per un mese e mezzo) al rango di fatti avvenuti veramente. Anche perché ci fanno perdere di vista quali sono stati i veri errori da non ripetere.

    RispondiElimina
  25. Se un giocatore, spinto dalla famiglia e dalla sua volontà. è determinato a non firmare per approdare in un lido diverso, non c'è nulla da fare, tranne rompergli un po' i coglioni.

    RispondiElimina
  26. La crisi per me è partita dal ritorno di semifinale coi gobbi

    RispondiElimina
  27. La juve era talmente determinata che giocava con mezza squadra titolare in panca e con Storari, Padoin & c. in campo.
    Il Siviglia - io rimango della mia idea - era più o meno al nostro livello, non era superiore.

    RispondiElimina
  28. Giocano già in un grande club, e dovrebbero dimostrare di esserne all'altezza, andrebbero tenuti quotidianamente sulla griglia e non blanditi. Questa dovrebbe essere la mentalità imperante a tutti i livelli, invece di domandarci se siamo noi all'altezza di loro, di queste mezze seghe.

    RispondiElimina
  29. GeppettoDanese13 giugno 2015 11:41

    è esattamente il mio punto. Ovvio che se poi parli di "tenerli sulla griglia", ammetti che società e ambiente in generale non si sono comportati come avrebbero dovuto

    RispondiElimina
  30. La Fiorentina troppe volte è ostaggio di qualcuno...

    RispondiElimina
  31. Si ma dico qualcosa di più del comportamento giusto o sbagliato in questa o quell'altra occasione. La società deve cambiare mentalità in generale, modo di percepirsi prima di tutto, e poi di rapportarsi con tutti, sempre, con le altre società, con i suoi dirigenti tecnici, con l'allenatore, con i giocatori (in fase di rinnovo e non).

    RispondiElimina
  32. Allora ha ragione Cognigni che nel caso prevede il blocco dei beni della famiglia Della Valle.

    RispondiElimina
  33. Passator Cortese13 giugno 2015 11:52

    Ragazzi, da sempre la Fiorentina ha dovuto misurarsi con suoi calciatori che dopo essersi valorizzati a Firenze se ne sono voluti andare.
    Alcune volte ci sono stati certamente ritardi, sottovalutazioni e colpevoli ingenuità da parte della società nel gestire il problema.
    Nonostante ciò io distinguo tra chi lo ha fatto correttamente, alla luce del sole e riconoscendo le legittime esigenze della società, e chi invece lo ha fatto furbescamente, farsescamente e in modo irriconoscente.
    Tra i primi metto, ad esempio, Melo, Toni, Jovetic, Nastasic e Cuadrado.
    Per i secondi lascio a voi, io qualche idea ce l'ho. Eh, eh eh.

    RispondiElimina
  34. Bravissimo Buran, il punto è questo.
    Bernardeschi è il prospetto di un grande giocatore, ma ha ancora molto da dimostrare, tra l'altro. Il suo coetaneo Berardi ha fatto molto di più, finora.

    RispondiElimina
  35. stefano vienna13 giugno 2015 12:02

    Lo staff di Montella era in scadenza, immagino cosa avranno pensato tutte le volte che Masaniello esternava in pubblico i suoi dubbi e le sue critiche a tifosi e proprieta'. Loro hanno perso minimo un anno di stipendio. E hanno visto avvicinarsi la tempesta perfetta senza poter far nulla. Una decina di famiglie. Montella forse ingenuo, li voleva difendere da possibili tagli e adesso sono tutti disoccupati.

    RispondiElimina
  36. Ricostruzione credibilissima, nei tempi e moventi.
    Mi aspetto che l'autore sia inserito in tempo breve nella categoria degli stipendiati dalla società insieme a Buk e Calamai.

    RispondiElimina
  37. non scherziamo. Buccioni e Calamai sono due giornalisti, per quanto falsi, gobbi e interessati. Sali è un mitomane in cerca di notorietà su Facebook. Non confondiamo...

    RispondiElimina
  38. Per destabilizzare una squadra tatticamente, non è necessario farlo cambiando dieci giocatori, ma ne bastano due nei ruoli cardine.
    Lo sai molti battono su Verona e Cagliari, ma io le accomuno alla trasferta di Napoli, partita certo che si può perdere, ma per come preparata e coi centravanti in panca, non aveva una sola possibilità di essere neppure pareggiata. E questo grazie unicamente a Montella.

    RispondiElimina
  39. Il problema è la sindrome di Stoccolma (che non è la situazione di una donna post-fellatio).

    RispondiElimina
  40. Ok, se scrivono Bucciantini e Ferrara sono oracoli, tutti quelli che hanno una opinione diversa sono mitomani o prezzolati. Grande!
    Accomunami nei mitomani allora, di soldi non ne prendo.

    RispondiElimina
  41. Mi piaci quando sei ironico e tagliente, come il coccio di una Peroni spaccata sul marciapiede!

    RispondiElimina
  42. Non ho mai detto che Bucciantini e Ferrara siano oracoli, né che tu sia un mitomane. Sali sì, perché (purtroppo) lo conosco sui social, è uno che da mesi sta cercando di farsi strada con polemiche assurde. Dico mitomane perché si finge giornalista con fonti, ecc., quando in realtà copia-incolla solo notizie da Internet. Che c'entri tu? Che c'entrano le opinioni diverse?
    Mah. Ti toglierai mai questo elmetto da battaglia per ricominciare a discutere normalmente? Lo chiedo così, per curiosità...

    RispondiElimina
  43. la cosa divertente è che le cose che dico sono considerate "anti-DV" solo qua dentro. Ogni volta che parlo di Fiorentina con qualcuno in città, mi prendo di "aziendalista filo-DV" in un minuto. Evidentemente ci sono standard diversi...

    RispondiElimina
  44. comunque non capisco gli articoli che dicono che, dato che Sousa potrebbe volere un centrocampo più fisico, questo dovrebbe mettere in difficoltà Borja Valero. Per me è esattamente il contrario: Borja ha assoluto bisogno di un compagno di reparto che partepici di più al contenimento, per permettergli di giocare bene. Tant'è vero che il suo rendimento in questi 3 anni è stato direttamente proporzionale all'impiego di Aquilani: quando Aquilani riusciva a mettere intensità, copertura e contrasti, Valero giocava da dio. Quando Aquilani si è eclissato, lasciando spazio a un Mati che adoro ma che di sicuro non è un mediano, Valero è finito ovviamente in difficoltà.
    La mia impressione è che se davvero Sousa mette in campo un centrocampo più coperto, Valero potrebbe fare una grandissima stagione.

    RispondiElimina
  45. (su Berna c'è poco da dire: sull'affare Neto ho criticato la società, ma qui stiamo parlando di un ragazzo che ha 3 presenze e 2 anni di contratto davanti, cosa volete che faccia la società?)

    RispondiElimina
  46. per quanto riguarda il 3-5-2: è un modulo un po' fuori moda, che a noi è servito più che altro per correggere difetti strutturali della rosa. Il 4-3-3, infatti, necessità un interditore a centrocampo e buoni terzini, cosa che noi non abbiamo. Se il mercato li porterà, saluteremo il 3-5-2 senza problemi, altrimenti credo che anche Sousa sarà costretto, controvoglia come Montella, a tornare lì.

    RispondiElimina
  47. Su Berna sono d'accordo col Geppetto. Il ragazzo ha fatto e dimostrato due cureggine, finora, ed ha solo da rimetterci a lasciare Firenze. Ma, se la società in due soli anni, ha tre casi che possono incidere bilanci e valori tecnici, ma non riesce a venirne fuori se non subendo o attuando maniere forti, che poi sono le deboli, vuol dire che i dirigenti preposti non sono all'altezza.

    RispondiElimina
  48. concordo che la società abbia fatto cazzate su Neto, ma con Berna mi sembra davvero difficile: non si può pretendere un ingaggio da top player dopo 3 presenze in A...

    RispondiElimina
  49. Scusa, io giudico l'articolo credibilissimo, tu mi rispondi che l'ha scritto un mitomane, che vuol dire uno che si inventa le cose, e poi mi chiedi se c'entro qualcosa.

    RispondiElimina
  50. Può essere, Lele, che dipenda dai dirigenti incapaci. Però è curioso notare che due casi fanno riferimento ai gobbi (Neto e Berna). E qui, forse, c'entra anche la guerra in atto tra Diego e gli Elkan-Agnelli.

    RispondiElimina
  51. ma mica lei hai inventate tu! Sali è un finto giornalista che cerca di costruirsi una carriera su Facebook, per me non ha alcuna credibilità, a prescindere da quello che scrive (non ho neanche letto l'articolo, vista la firma ho proprio chiuso). Posso dire questa roba senza finire in guerra con te? Ripeto: fammi sapere quando hai intenzione di toglierti l'elmetto e tornare a discutere normalmente, perché questo livello di rissosità continua rende davvero difficile il ragionamento...

    RispondiElimina
  52. Ma io non sminuisco affatto le responsabilità di Montella. Dico che il turn over (per la maggior parte delle volte solo parziale e fisiologico) c'entra poco e nulla, ma c'entrano motivi tattici e di gioco che sono stati alla base di cattive prestazioni anche con tutti i "titolari" in campo.

    RispondiElimina
  53. Figo un post tutto tra parentesi.....😎

    RispondiElimina
  54. Mica devono assecondare per fare bene il loro lavoro. Le loro competenze comprendono pure risolvere nel più breve tempo possibile, casi spinosi come questo. Hanno avuto molto tempo quando era infortunato, ma siamo a nulla. Neto sappiamo come è andata, Baba ad oggi non ha firmato.
    E se Bernardeschi è scemo o guidato da un babbo gobbo, non cambia nulla nel computo che conta, cioè valore tecnico ed economico di un ventenne a rischio. Se non assicuri la società in questo, hai fallito il compito.

    RispondiElimina
  55. concordo in pieno. E aggiungo che per me è stato ben peggiore, da parte di Montella, aver perso 4 scontri diretti con Lazio e Napoli, che aver fatto due passi falsi con le piccole...

    RispondiElimina
  56. Funziona ancora così, come afferma Ferlaino..?

    RispondiElimina
  57. È una ipotesi, anche se non credo si odino come prima. Ma veramente non so.

    RispondiElimina
  58. Per Neto bastava averci pensato sei mesi prima e avevi guadagnato metà dello stipendio ed il controllo del calciatore. Per non voler decidere 50000 euro ne hai persi una 7-8 milioni. Applausi. Bernerdeschi, se è vero che ha un contratto fino al 2017 (anche qui le versioni sono contrastanti) c'è da strizzargli le palle adesso. (c'era da avergliele già strizzate). Fare dei programmi di valorizzazione dipendenti dal prolungamento. Nessuno si può permettere a quell'età di perdere due anni. Bastone e carota, ma in tempo. Più il tempo passa e più l'hai nel culo.

    RispondiElimina
  59. A me è rimasta sul gozzo Napoli con Ilicic centravanti e tutti che sono scesi in campo avendo già perso. Quindi siamo d'accordo, il turn over fatto male equivale a preparazione al match inadeguata.

    RispondiElimina
  60. Ma se noi e s' ha anche il Presidente del Consiglio e si seguita a pigliallo nicculo. Un si deve ave' capio bene quarche dettaglio.

    RispondiElimina
  61. stefano vienna13 giugno 2015 13:12

    Il problema sarebbe la coesistenza Valero e Mati, troppo simili soprattutto nei difetti, si inseriscono poco e male. Col mediano davanti la difesa, puoi permetterti un centrocampista che possa far male, che incida, insomma che la butti dentro, ovvero l'antitesi di Valero e Mati. Uno puo', anzi deve giocare, due no.

    RispondiElimina
  62. Vero Jordan. Però, dopo i 50000, l'offerta a Neto è arrivata dai gobbi e non dalla Roma o dal Napoli che di un portiere avevano assolutamente bisogno molto più dehli strisciati. Ripensando anche "all'affaire Berbatov" , penso che i cattivi rapporti tra le proprietà c'entrino qualcosa.

    RispondiElimina
  63. Può darsi, ma se gli dai spazio è più facile. A giugno non ci pensavano nemmeno. A ottobre han cominciato a pensarci in diversi e se Neto va alla Juve invece che a Roma è anche perchè non capisce o è mal consigliato. Infatti siccome, se pure in ritardo, ha capito, ancora non c'è andato.

    RispondiElimina
  64. Berardi è della Juve anche lui e dubito che te lo diano per Bernardeschi

    RispondiElimina
  65. comunque, se va alla Juve, è una ... vabbè, Pollock ha capito...

    RispondiElimina
  66. non preoccuparti, non muoiono di fame... se rimane a piedi un operaio di una qualsiasi fabbrica, allora sì, lì son cazzi amari...

    RispondiElimina
  67. stefano vienna13 giugno 2015 13:23

    Sopra, sei un fan di un "italian fan-abroad". Vargas gioca domani sera, possibile non freghi a nessuno?

    RispondiElimina
  68. Articolo polemico che esagera i toni, come rilevato sopra da Buran ed ottiene secondo me l'effetto opposto. Se dici una verità (scarsa attenzione al campionato ad un certo punto con cali di concentrazione inaccettabili soprattutto nelle due partite in questione) ma la condisci di fandonie ("schierando solo riserve per un mese e mezzo in campionato") screditi la verità che dici invece di rinforzarla. Per il resto un bucchionaggio un po' maldestro perchè troppo esagerato. Daldi fuori tutto questo comportamento oltraggioso di Montella non l'ho visto. Poteva e magari doveva stare più zitto in pubblico, non si risponde con i comunicati, si prende il telefono e si parla, così eventuali scivolate le ascolta uno solo.

    RispondiElimina
  69. stefano vienna13 giugno 2015 13:32

    Franco ha ragione, ma c'e' un motivo per cui le Bahamas non hanno mai dichiarato guetra agli Stati Uniti

    RispondiElimina
  70. GeppettoDanese13 giugno 2015 13:32

    Da bolscevico a reazionario nel giro di un click

    RispondiElimina
  71. Quella sconfitta è stata sottovalutata, presa troppo come un singolo passo falso "fisiologico" in una marcia comunque spedita e regolare (poi abbiamo visto che non è stato così). Non parlo per la sconfitta in sé, un 1-0, un 2-1 o anche un 2-0 ci potevano stare, ma per il tipo di sconfitta, con la squadra assente e in balia dell'avversario.

    RispondiElimina
  72. Con Montella bastava essere intelligenti. Rapporto chiuso, ci si mette d'accordo e ci si saluta, senza comizi, senza comunicati, senza impuntarsi sulle clausole che nessuno ti pagherà mai. Purtroppo, in certe situazioni, non sono intelligenti, sono uterini.

    RispondiElimina
  73. Con Neto, un'altra volta, non sono stati deboli, ma incompetenti. Avevano il pallone tra i piedi a porta vuota e son voluti tornare indietro a fare un dribbling per trovarsi davanti tre difensori, compreso quello che gliela levava sempre. Poi, persa palla, si son messi a sbraitare contro l'arbitro.

    RispondiElimina
  74. Minchia gente, ma ancora a parlare di Neto e Montella? Il passato, dopo un po', sdubbia... Certo poi penso al futuro e vedo.... Sousa... Domani, forse, vado al mare a vedere (vedere e basta eh...) un po di passera, sperando che sia profumata...

    RispondiElimina
  75. E' una fava, ma questo gliel'ho già detto

    RispondiElimina
  76. Chi ha scritto nei giorni scorsi qualcosa come "una società seria non deve permettere all'allenatore di diventare il padrone di casa"? Non ricordo chi è stato ma condivido questo concetto. Il rapporto con Montella non va visto soltanto nella sua fase finale, ma andrebbe analizzato in tutto l'arco dei tre anni...

    RispondiElimina
  77. una rescissione consensuale avrebbe dimostrato, più che altro, intelligenza, da ambo le parti... e la si poteva trovare, a tavolino, già diversi mesi fa... ovviamente senza urlarlo ai 4 venti... ma qui se un si va avanti a comunicati par che un si dorma...

    RispondiElimina
  78. GeppettoDanese13 giugno 2015 13:46

    Se ne vedono di più alle sagre di paese. Fidati

    RispondiElimina
  79. ok, vengo a trovarti... ;-)

    RispondiElimina
  80. Se proprio devo guardare al passato...

    https://fbcdn-sphotos-f-a.akamaihd.net/hphotos-ak-xat1/v/t1.0-9/11536144_474033089415657_5258962415588862639_n.jpg?oh=626ad665f8afdca9696402cc886794dd&oe=55E6F574&__gda__=1442464683_e7393da9870a038846e45c146d8c7161

    RispondiElimina
  81. oppure...

    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xft1/v/t1.0-9/11416184_846116792091547_292202782725365484_n.jpg?oh=417aad80b59dd0ff7e85fd63ed3d3d8c&oe=562C97AC

    RispondiElimina
  82. un pensiero per il Socio lucchese...



    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xap1/v/t1.0-9/61938_147636541939579_1450672_n.jpg?oh=6c3a225277fbd200b7eb8b69758b468c&oe=55EBAB8E

    RispondiElimina
  83. ... sigh ...



    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xfa1/v/t1.0-9/33733_152443818125518_1265622_n.jpg?oh=bbcf8718baef740d886fa9e9a2104129&oe=55FBBD42

    RispondiElimina
  84. Io questo arzigogolo di discorso non lo capisco: " l'ha strumentalmente svalutata per poter svalutare tutto il contratto!" Mi immagino che, ad un certo punto, visto che le posizioni non erano vicine o, comunque, avvicinandosi la possibilità di una separazione, ci sia stata la richiesta di non esigere quello che nessuno ti avrebbe dato. Si svaluta cosa? Se ti devi separare e per farlo pretendi la luna, vuol dire che non ti vuoi separare. Ma la luna l'avevi richiesta tu. E chi se ne frega, è un obiettivo reale? no, e allora? Impuntarsi su queste cose è tipico di femmine in TPM. Che poi tu cerchi dalla nuova società in cui andrà il tuo ex-dipendente, di aver qualcosa, ci sta, ma il tuo potere contrattuale è zero, perchè l'unica cosa che hai in mano è il dispetto di non lasciarlo andare che ti costa quattro milioni l'anno..

    RispondiElimina
  85. Quelli eran tempi, sì, quelli eran tempi, al mondo non puoi chiedere di più

    RispondiElimina
  86. Jo, a me basterebbe e avanzerebbe poterli rivivere, diciamo pure vivere, perchè, ai tempi, ero un moccioso che un capiva una sega nulla... però son serviti ad ingabbiarmi nella Fede Viola...

    RispondiElimina
  87. ... e con questa chiudo, l'altro giorno erano di nuovo insieme, per beneficienza, al Meyer... Grandi...





    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xaf1/v/t1.0-9/385616_366773566692541_213923765_n.jpg?oh=541a9aabb63d1b31f46fc42c62f5825d&oe=5629955C

    RispondiElimina
  88. Il grande Giulio, e guardate cosa aveva sulla maglia!

    RispondiElimina
  89. ah ecco, l'ho vista solo ora... vaffanculo vah, io un mi son goduto una sega di codesta roba... l'altro giorno un cliente che ha la tua età mi ha snocciolato tutta la formazione del PRIMO SCUDO, dicendomi che spesso era allo stadio... l'unica cosa che gli ho potuto rispondere è stata: "Bon per te, cazzo..."

    RispondiElimina
  90. Fatemi capire, De Silvestri ha ricordato che per metà è ancora della Fiorentina, e dopo due giorni si è rotto crociato anteriore e menisco.

    RispondiElimina
  91. se leggesse questo Blog, penso che volerebbe in Austria, ahahahahahahah

    RispondiElimina
  92. In piedi: Alberto Farabullini, Virgili, Cervato, Julinho, Prini, Gratton, Segato, Bernardini. accosciati: Ubaldo Farabullini, Magnini, Chiappella, Orzan, Montuori, Sarti

    RispondiElimina
  93. Pensa un po' icche tu faresti oggi se si vincesse lo scudetto con sei giornate d'anticipo, senza perderne neanche una, fino all'ultima. Alla Juve 2-0 in casa e 4-0 a Torino. Roba da seghe! Ci aveo 12 anni e mi ci vien da piangere.

    RispondiElimina
  94. mamma mia, meglio che un ci pensi... grande squadra quella...

    RispondiElimina
  95. Ma no certo. Berardi va a Torino e resta scoperto il suo posto al Sassuolo che potrebbe comprarlo anche con l'aiuto gobbo. Almeno ci si ricava qualcosa

    RispondiElimina
  96. Ho l'impressione che qui dovrà fare "parecchio" straordinario, eheheheh...





    http://www.violanews.com/stampa/paulo-sousa-il-perfezionista-controlla-i-giocatori-anche-di-notte-20150612/

    RispondiElimina
  97. Passator Cortese13 giugno 2015 14:30

    Il presunto "arzigogolo" sta scritto nel comunicato di esonero.
    Per contrattare la separazione bisogna che chi vuole separarsi lo dica in modo chiaro e possibilmente senza denigrare/svalutare chi lo ha valorizzato, esattamente come sta facendo Sousa.
    La Fiorentina non cerca nulla, io ho solo detto, dal mio modestissimo punto doi vista, che a Montella conviene concordare con la Fiorentina ogni nuova proposta che lo riguardi.

    RispondiElimina
  98. Ellamiseria!! Ma come? Il nuovo corso

    RispondiElimina
  99. Per comportamento Cuadrado li stacca tutti e non di poco. Mai una intervista, mai una parola fuori posto. Disponibilita' assoluta all'impiego nei ruoli più disparati, talvolta anche imbarazzanti come quando fu messo a fare il terzino su Asamoah. Mai il broncio, sempre gioioso. Un esempio

    RispondiElimina
  100. Verissimo, un esempio per tutti. Io spero che un giorno torni da noi.

    RispondiElimina
  101. GeppettoDanese13 giugno 2015 15:31

    No vabe' cazzo, Mirante no!

    RispondiElimina
  102. stefano vienna13 giugno 2015 15:36

    Dici che porto sfiga?

    RispondiElimina
  103. Berna non è a scadenza, ci sono ancora 24 mesi prima che si possa liberare a zero euro. Sinceramente non capisco la strategia di Bozzo che, tra l'altro, con noi ha sempre intrattenuto ottimi affari. Andare alla Juve significherebbe prendere stipendi da giovane promessa almeno per altri tre, quattro anni, vista la politica portata avanti dai bianconeri coi talentini che gli sono passati sottomano. Evidentemente i casi di Gabbiadini, Immobile, Zaza e Berardi e della pletora di portieri non insegnano. Per un giovane italiano andare alla Juve significa essere trattato come una merce senza possibilità di decidere il proprio destino, non capisco i motivi attrattivi di questa prospettiva

    RispondiElimina
  104. Intanto il Milan è partito subito a razzo con i soldi della Doyen Sports.
    Jackson Martinez preso a 36 milioni senza neanche discutere un eventuale sconticino. Strano, eh?
    Martinez fu preso dal Porto in Messico per 9 (!) milioni, quindi sembrerebbe una grossa plusvalenza per i portoghesi. Invece non è così, perché la gran parte dei diritti economici del cartellino è in mano al fondo che ha finanziato il Porto nell'acquisto. E qual'è il fondo? La Doyen! Quindi il Milan si espone verso un finanziatore che è anche il soggetto che vende e che incassa da sè stesso i proventi di un affare triplicato per loro ,più gli interessi del finanziamento.
    La stessa cosa sta succedendo con Kondongbia e succederà per altri giocatori. Mi gioco lo stipendio che il Milan a fine mercato porterà a Milanello anche diversi cartellini di giovani semisconosciuti che verranno fatti passare dalla stampa ignorante e compiacente come sicure promesse.
    Ecco perché Porto e Atletico sono squadre sempre molto attive sul mercato ed ecco perché, nonostante sembra che facciano notevoli plusvalenze, in realtà risultano squadre indebitate. Il sistema è talmente equivoco e controllato che vi chiedo: se un domani Porto, Milan e Atletico si dovessero scontrare tra di loro in una eventuale champions, chi avrebbe la sicurezza di risultati non pilotati?

    RispondiElimina
  105. Temo che il comunicato di Montella sia stato reso obbligato dal comunicato "partorito" a Casette d'Ete, senza che né l'ufficio stampa viola né il direttore sportivo ne sapessero nulla. Un comunicato - quello dei Della Valle - che ha reso la Fiorentina lo zimbello della serie A!

    RispondiElimina
  106. Considerazione generale: la gran parte degli esseri umani è orientata "naturaliter" verso il più forte. Senza alcun bisogno che il più forte debba nemmeno pagarne le prestazioni "linguistiche".

    RispondiElimina
  107. E' una buona riserva che giocava titolare in serie A. Cos'ha che non va?

    RispondiElimina
  108. Mah. Altro che fair play dovrebbero rivedere...

    RispondiElimina
  109. Maledetto Socio, oggi m'ha fatto sentì male

    RispondiElimina
  110. Il paradosso è che il concetto di fair play sembra non essere intaccato.

    RispondiElimina
  111. Le corna

    http://www.calciomercato.com/news/pippo-russo-il-portiere-la-bella-il-centravanti-ovvero-freud-al--603224

    RispondiElimina
  112. FOCO, la strategia sul breve probabilmente premierà il Milan ma sta iniettando veleno nelle sue vene; sarà proprietaria di nulla a fine corsa.

    RispondiElimina
  113. Il dettaglio è che c'è una certa differenza tra Italo Allodi e Rogg 😱

    RispondiElimina
  114. GeppettoDanese13 giugno 2015 16:23

    se è per fare la riserva va bene. Se invece deve alternarsi col portiere titolare no, mi spiace

    RispondiElimina
  115. davvero? o lo sai che un ci aveo pensao? Ma 'ntanto noi e s'ha Gnigni e gni fa un smania Allodi a Gnigni!

    RispondiElimina
  116. E visto che le centrali delle scommesse ormai sono in Oriente magari si spiega anche così l'interesse di molti gruppi orientali all'ingresso nell'azionariato di diverse squadre...

    RispondiElimina
  117. Qua in Sudamerica è quasi tutto in mano a strutture finanziarie esterne. Mascherano e Tevez credi che fossero del Corinthians? I giocatori che hanno mercato son quasi tutti il 50% di quello, il 30% di quell'altro, il club in cui giocano ha, in genere, precentuali basse di proprietà del cartellino. i 36 milioni di Martinez vanno in gran parte a chi li paga che sarà lo stesso Doyen che continuerà a tenerne gran parte della proprietà. Son grossi giri finanziari nei quali credo ci sia ben di peggio che il calcio scommesse.

    RispondiElimina
  118. Lo stesso Gomez ha una situazione particolare, non so per quanto riguarda il cartellino (potrebbe anche essere) ma per quanto riguarda diritti di immagine, ingaggio etc.

    RispondiElimina
  119. In Europa ancora non siamo a quei livelli (a parte la perfida Albione che l'ha quasi inventato il, giochino). Per Gomez credo si tratti essenzialmente di sponsor personali che coprono una fetta dell'ingaggio. Però stanno entrando a macchia d'olio. Una società che ci nazzicava parecchio era lo Sporting Braga del nostro Pedro Pereira. Spero sia venuto via per cambiare aria e non per portarcela qui.

    RispondiElimina
  120. L'ingresso di Doyen nel calcio è cominciato proprio in Sudamerica. Ho letto di situazioni drammatiche di club come il Santos. In Europa hanno fatto un giro esplorativo con squadre soprattutto spagnole e di bassa categoria, per testare il mercato e l'attenzione suscitata nelle autorità competenti. Poi si sono mangiati l'Atletico Madrid che ha proprio perso completamente autonomia e marchio, il Porto insieme a Jorge Mendes e qualcuno che ancora sembra virtuoso. La stessa Udinese sotto l'odore di rose, sembra nasconda mucchi di merda con quelle triangolazioni tra Granada, Watford e Udine. Non so se ci avete fatto caso, ma nelle ultime partite di campionato sono comparsi molti giocatori che non avevan quasi messo piede in campo prima di allora, tra cui uno spagnolo di 33 anni. Lo chiamano brockeraggio di calciatori, a me sembra un modo di vampirizzare le società, togliendo cifre enormi dal mercato, perché non sono reinvestite e confluiscono in società con sede nei soliti paradisi fiscali. Per il Milan, credo, che la speranza sia alimentarsi con eventuali successi ma la coperta mi sembra molto corta e poco sicura. Di sicuro c'è che questi accordi drogano il mercato, anche più degli sceicchi e degli oligarchi, anche se questi si appoggiano molto a certi giri.
    Certo che se il Berlusca si è ridotto così, come un Gil qualsiasi, allora le cose non devono girargli molto bene in tasca.

    RispondiElimina
  121. Di fatto hanno ceduto la società facendo credere il contrario.

    RispondiElimina
  122. http://impedimento.org/fabrica-de-santos/
    questo articolo, che prende spunto dal passaggio superfatturato di Leandro Damiao dall'Internacional al Santos (ora è al Cruzeiro), è superinteressante per capire cos'è la Doyen.
    Un passo riassuntivo importante è il seguente:
    "O fato é que Doyen, Credence e Win Bets dividem o mesmo endereço em
    Malta. E Doyen e Credence têm Claudio Tonolla como diretor. Enquanto uma
    empresa negocia com jogadores e clubes, as outras lucram com apostas
    online de campeonatos onde estes mesmos jogadores e clubes atuam. O
    conflito de interesses é evidente — e passível de punição em muitos
    países."
    "Il fatto è che Doyen, Credence e Win Bets dividono lo stesso indirizzo a Malta e la Doyen e Credence hanno lo stesso direttore: Claudio Tonolla. Mentre un'impresa negozia con giocatori e squadre le altre guadagnano con scommesse online di campionati dove questi stessi giocatori e squadre giocano. Il colflitto d'interessi è evidente e passibile di punizione in molti paesi" Non mi risulta di aver sentito nulla in proposito.
    C'è poi una cosa che nell'articolo mi fa rizzar le orecchie e mi inquieta:

    "Interwetten - (altra società di scommesse) Sede declarada em Malta. Divulga como “parceiros” os times VFB Stuttgart, AC Fiorentina e Parma FC." Una società di scommesse che ci dichiara come "soci"? O che si aspetta a far chiaro e denunciarli tutti? Non sarà mica vero?

    RispondiElimina
  123. Questa è una bomba

    RispondiElimina
  124. Si tratta di sponsorizzazioni dichiarate come è scritto su wikipedia

    https://en.m.wikipedia.org/wiki/Interwetten
    Nelle sponsorizzazioni si parla di partnership che può essere anche tradotto in "società".
    Il punto è che anche nel caso delle agenzie di scommesse si è guardato solo ai soldi e non all'opportunità. Milan e Real hanno preso decine di milioni da Bwin, come altre società che ne indossano i marchi sulle maglie.

    RispondiElimina
  125. Riassumendo, una fondo di investimento, senza asset, con sede a Malta, il cui Direttore è socio in altre tre imprese di copertura create in Panamà, nelle quali entrano due società svizzere che hanno come attività il far girare soldi in tutto il pianeta, senza chiedere molto da dove vengono, riesce ad esser coproprietario dei cartellini di giocatori come Neymar, Falcao, Bale, e tanti altri, insomma a metter su cifre impressionanti. Ma non c'è nessuno che si chiede questi capitali da dove vengono?

    RispondiElimina
  126. Come vedi non c'è tanto da lamentarsi di Ramadani.

    RispondiElimina
  127. Invece mi pare un portiere di buon affidamento in attesa di capire l'affidabilità della schiena di Tata.

    RispondiElimina
  128. No, non c'è tanto da lamentarsi di Della Valle, ancora. Zahavi ha una struttura che fa molti affari con i fondi, la Fiorentina è ancora ben al di fuori da questo sistema e speriamo che ci resti per sempre, anche se con la bacheca semi vuota.

    RispondiElimina
  129. "...Italian Serie A clubs ACF Fiorentina, AS Livorno, Hellas Verona F.C., Calcio Catania, and Parma F.C. are also part of Interwetten’s sponsoring pool in the 2013/14 football season...."

    RispondiElimina
  130. Lavatrici.
    Da dove vengono i soldi dei calabresi che hanno il mercato edile in Lombardia?
    Da dove vengono i soldi dei campani che hanno il mercato del food nel Lazio?
    Da dove vengono i soldi dei pugliesi che hanno in mano il mercato della birra?
    Da dove vengono i soldi dei casertani padroni di 270 immobili in Veneto?
    I soldi Ferrero li ha fatti con i biglietti del cinema, il mercato più in crisi del pianeta?
    Professione di Lotito, miliardario Proprietário di quale società? Fa Porchette?

    RispondiElimina
  131. Guarda, ho avuto un'esperienza personale con una società malesiana che ha investito in Africa. Praticamente è entrata nel mercato con delle cifre impressionanti, assolutamente fuori logica. Tutti parlano di denaro illecito ma non solo la Malesia ne produce, tutta l'Asia ha flussi pazzeschi derivanti dalle scommesse, di cui sono malati.

    RispondiElimina
  132. Beh, se le fidejussioni arrivano da istituti bancari protetti per legge nei loro paesi, credo che pure chiedendoselo, risulti difficile capirlo. Si parla di due figuri turchi dietro Doyen, di cui uno di origine Kazaka, molto vicini ad Erdogan, ma non c'è niente di sicuro. Dietro può esserci di tutto, in un modo così trasversale da unire Asia, Sudamerica, lobby di matrice ebrea, ma anche araba e dell'ex URSS. È roba da romanzo, ma drammaticamente reale.

    RispondiElimina
  133. Lele, tu che frequenti l'Africa, quanta intromissione cinese hai trovato sulla tua strada a fagocitarsi tutto, laggiù?

    RispondiElimina
  134. Si possono criticare i DV, ma la loro attitudine sembra esemplare per imprenditori di un certo livello, dove trovarne uno pulito fai fatica.
    Meglio EL tutta la vita con grande dignità.

    RispondiElimina
  135. Su questo andiamo a braccetto al 100%

    RispondiElimina
  136. Oh, cambiamo discorso che di solito i blogger che pubblicano certe cose spariscono. Non vorrei che un domani dovessi vendermi la collezione di fumetti per pagare il riscatto di Pollock.

    RispondiElimina
  137. GeppettoDanese13 giugno 2015 18:18

    Quali collezioni?

    RispondiElimina
  138. Molta. Vengono in Africa con l'intenzione di razziare a prezzi bassi con importazione della loro manodopera.
    Purtroppo hanno una forza di convincimento imbattibile:
    il cash, che trova terreno fertile nei governi "sensibili".
    Ma posso dirti che questi, per certi versi, sono migliori dei nostri democratici occidentali...
    Mentre invece ho clienti cinesi correttissimi coi quali lavoro senza alcun problema. La Cina in generale ha un approccio migliore al denaro visto come mezzo per arrivare alle materie prime necessarie alla produzione, la loro vera ricchezza, e non il fine ultimo della speculazione che arricchisce i pochi e soliti.
    Detto questo il più grosso scandalo di razzia sono gli americani, i cinesi sono dei ragazzi in confronto. E si basa sul coltain.

    RispondiElimina
  139. Donne, lui colleziona ciò che ne resta dopo amplessi devastanti. Così si dice da Stroncone a Beroide.

    RispondiElimina
  140. Allora quel giornalista brasiliano che ha scritto l'articolo dovrebbero averlo gasato. Se vi interessa ve lo traduco tutto

    RispondiElimina
  141. Sono perfettamente d'accordo anch'io, infatti quello che spero non accada è il farsi infognare da Zahavi nel giro dei fondi di investimento.

    RispondiElimina
  142. Dylan Dog dal n 1 tutta originale, molto Bonelli in generale, alcuni capolavori Marvel, molto manga, tutto Asterix, graphic novel, ecc.

    RispondiElimina
  143. Ahahahahaha a Stroncone dicono che sono uno stronzo, veramente. I residui di donne sono mummificati, ormai.

    RispondiElimina
  144. Calma Lele, Ramadani è in ottimi rapporti con Zahavi e gli inglesi ce li ha portati lui (nel Chelsea è di casa,ad Abramovich glielo ha fatto comprare lui). Zahavi è personaggio alquanto discutibile e con i fondi ci traffica e non poco. Lo Sporting Braga da cui viene Pedro Pereira è nel giro di Jorge Mendes da tempo. E' vero che Mendes con la Doyen l'anno scorso ci ha litigato dopo esser stato pappa e ciccia, però...ho paura si scherzi col fuoco invece.

    RispondiElimina
  145. Letto col traduttore, capito abbastanza anche se qualcosa suonava un po' male.

    RispondiElimina
  146. GeppettoDanese13 giugno 2015 18:57

    boia. Io sto cercando qualche disegnatore per capire se c'è possibilità di tradurre in graphic novel una mia sceneggiatura, oppure se devo lasciarla romanzo e basta. Comunque, Pratt a parte, stravedo per Frank Miller. Dei manga ho apprezzato solamente Death Note e Vinland Saga

    RispondiElimina
  147. GeppettoDanese13 giugno 2015 18:58

    è proprio questo che mi fa incazzare: che ancora non ci s'abbia un titolare

    RispondiElimina
  148. Se hai qualche dubbio te lo dissolvo.tradurlo tutto è in realtà abbastanza lungo.

    RispondiElimina
  149. nell'occasione direi che un c'è dubbio

    RispondiElimina
  150. Ho qualche aggancio nel ramo ma mi hanno un po' smontato anche a me. Io ri consiglio di spedire il tutto alla Bonelli, di solito rispondono e non cestinano. Io avevo cominciato un corso di scrittura con Lorenzo Bartoli, co-creatore di "John Doe" e molto altro, però se n'è andato poco dopo ancora molto giovane. In questo periodo va molto il crowdfunding, magari trovi i mezzi.
    Miller mi piace molto soprattutto in Dare Devil, anche più che col Cavaliere Oscuro. Il manga è un multiverso in cui trovi di tutto. Io ho adorato "Gourmet" di Qusumi e Taniguchi che parla di cibo giapponese, pensa te.

    RispondiElimina
  151. POLLOCK, accetasi anche donne messe di traverso, poco depilate, seni che hanno allattato, sederi magari normali ma.......dacci ciò che è scritto nel contratto di collaborazione. Donne.

    RispondiElimina
  152. Se è lo stesso blogger di cui parlava Pippo Russo, ho capito abbastanza bene il succo.

    RispondiElimina
  153. sui giovani non so, di sicuro Jackson è un grosso colpo, tecnicamente parlando, che, se si ambienta in un calcio più difficile di quello portoghese, farà la differenza... direi che il Milan, affidandosi alla Doyen, farà mercato senza tirare fuori un euro, mica male se gli arrivi sono questi...

    RispondiElimina
  154. Jo, s'è di già detto, oramai i grandi e mediograndi club, il mercato lo fanno così... è scomparso il calcio in cui il dirigente va a prendere il giocatore visionato dall'osservatore... si va dal procuratore o, peggio ancora, dal fondo d'investimento, e si sente cosa c'è sul bancone del mercato... il resto lo fanno le occasioni del momento...

    RispondiElimina
  155. Leggi quell'articolo che ho riportato su. Mi sembra un gran merdaio. Meno male che di calcio bello ne ho già visto tanto.

    RispondiElimina
  156. letto, anche se il brasiliano lo mastico poco, eheheh... che oramai si sia in un gran merdaio è palese... troppi soldi e tanti interessi non possono non attirare i furbi...

    RispondiElimina
  157. Una crepa strutturale nel sistema calcio mondiale che invece di essere tappata, viene abbellita con i neon.
    E su questi deve vigilare l'ente più corrotto del mondo, cioè la Fifa.
    Mi sa che domani comincio a darmi all'uncinetto.

    RispondiElimina
  158. Ed ora nel giro c'entra il Milan, l'Udinese c'è già, il Torino quasi. Mi piacerebbe starci lontano ma forse sono anch'io un poeta.

    RispondiElimina
  159. ma non c'è solo la Doyen... lo stesso Ramadani come pensi possa essere allacciato così bene dappertutto? Credi davvero che quelli del City siano così bischeri da strapagare gente come Jojo e Nastasic? O la valutazione di Cuadrado? Il calcio è un business talmente grande che chi muove i soldi c'è dentro fino al collo ed è pure normale, io non mi scandalizzo, ma se davvero crediamo alle favole diamoci all'orto, perchè di puro non c'è più nulla... è come quelli che credono che ora il ciclismo sia pulito... poi vado a vedere le medie con cui si chiude il giro d'italia e mi domando se son duro io o creduloni tutti gli altri...

    RispondiElimina
  160. http://www.newscalciomercato.eu/2015/06/13/licenza-uefa-convocate-sampdoria-e-lazio-per-chiarimenti/3787

    RispondiElimina
  161. C'è le biciclette meglio, le strade meglio.... le medicine meglio

    RispondiElimina
  162. Ovvia si fa la Champions! Se succede a Napoli si suicidano e gli abstava pareggiare in casa con la Lazio!

    RispondiElimina
  163. Su RTV38 calcio storico Rossi contro Verdi

    RispondiElimina
  164. e intanto, la guerra continua...



    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xpf1/v/t1.0-9/11053219_10205544784031525_9156666957366235049_n.jpg?oh=2ef4503c36f5e134bb883db491e061a6&oe=55EC0DF0

    RispondiElimina
  165. Badate a che punto siamo arrivati...

    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xap1/v/t1.0-9/10290628_10205542513814771_8946868937287590311_n.jpg?oh=a8e7bd7e07d028872aa5d4cfa12b1019&oe=55E65EBE

    RispondiElimina
  166. Bobby Caponata13 giugno 2015 21:16

    Se solo si desse all'oroscopo... Possibile che non si renda conto delle enormi possibilità che ha in questo campo?
    Chi è il santone che sarebbe cretino al quandrato?

    RispondiElimina
  167. https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10205477286664133&set=a.1482442773605.2069132.1009902314&type=1&theater

    RispondiElimina
  168. Bobby Caponata13 giugno 2015 21:18

    su rai2 sport si son decisi a far vedere la partita della primavera..

    RispondiElimina
  169. Bobby Caponata13 giugno 2015 21:22

    Petriccione 1-0 ma quante occasioni perse..

    RispondiElimina
  170. Bobby Caponata13 giugno 2015 21:34

    Bei caratterini... Brovarone è forse l'unico che non accetta commenti ai suoi articoli su VN..

    RispondiElimina
  171. Benitez infatti è scappato non a caso...

    RispondiElimina
  172. L'è almeno cinque o sei anni che l'avevano brevettato. Sono incuriosito però da una cosa:che ne fa dopo l'uso la signora/ina? Lo ripone nella borsetta?

    RispondiElimina
  173. GeppettoDanese13 giugno 2015 21:59

    Eh ma il guaio è che c'ho solo la sceneggiatura. Mi mancano le tavole (che non posso riempire da me, nemmeno volendo, con la matita in mano sono una scimmia). Non mi resta che il crowdfunding per davvero. Vita grama per i creativi

    RispondiElimina
  174. stefano vienna13 giugno 2015 22:04

    Noi, intesi come occidentali, li abbiamo sfruttati in tutti i modi. I cinesi hanno un'altra mentalità, chiaro, non vanno a fare beneficenza, ma le condizioni che propongono sono sicuramente migliori.

    RispondiElimina
  175. GeppettoDanese13 giugno 2015 22:09

    Colgo l'appello di Sopra e mi azzardo a dare un suggerimento a Pollock:

    RispondiElimina
  176. Il BVB no? e chi altri? Però mi sembra che ci sia materia da querela, il Buk ha svalvolato di brutto.

    RispondiElimina
  177. speriamo un si rifaccia male

    RispondiElimina
  178. "Da una parte il Basilea non avrebbe problemi a perdere un tecnico con il
    quale non ci sarebbe una sintonia totale, dall’altra il club non ha
    neppure gradito come si è sviluppata la vicenda. Non è piaciuto
    l’atteggiamento di Sousa e neppure l’intromissione della società
    italiana nei confronti di un tesserato del Basilea." O guarda! e quando lo dicevo io? e il fair play?

    RispondiElimina
  179. ahah e chissà se è solo monouso o se serve anche per altro, all'occorrenza.... notte a tutti...

    RispondiElimina
  180. GeppettoDanese13 giugno 2015 23:53

    Niente fia stasera? Prendo atto che il blog ha deciso per un ridimensionamento. Aveva ragione Montella: con lui abbiamo raggiunto i 619 commenti

    RispondiElimina
  181. stefano vienna14 giugno 2015 00:04

    Deyna preferisce l'Argentina, gol di Aguero.

    RispondiElimina
  182. stefano vienna14 giugno 2015 00:09

    Rigore inesistente, Messi 2-0.

    RispondiElimina
  183. stefano vienna14 giugno 2015 00:10

    Ho visto una grande partita della Primavera: Mancini, Gondo, Zanon, Diakhatè, Petriccione. Giocatori che avranno un futuro nel calcio professionistico.

    RispondiElimina
  184. Vabbè ma Vargas?
    Support fan from Österreich!

    RispondiElimina
  185. stefano vienna14 giugno 2015 00:16

    Danke, Oida!

    RispondiElimina
  186. stefano vienna14 giugno 2015 00:18

    E comunque oggi gioca l'altro indios, già ammonito.

    RispondiElimina
  187. stefano vienna14 giugno 2015 00:19

    Quello che a Masaniello non garbava.

    RispondiElimina
  188. stefano vienna14 giugno 2015 00:21

    Mi sono divertito più a vedere la Primavera, che nel 95% delle partite della Fiorentina di quest'anno. Di queste, un 50% sono state soporifere.

    RispondiElimina
  189. ARGENTINA! ARGENTINA!

    RispondiElimina
  190. stefano vienna14 giugno 2015 00:37

    Roncaglia terzino destro. Strano no?

    RispondiElimina
  191. E ci hanno buttao fori, chissà se l'avena giocato male! A me gioha' bene e perde' m'è belle venuto su'coglioni, da grandi e da piccini!

    RispondiElimina