.

.

domenica 28 giugno 2015

Il Bambi e dintorni

Ci sono tifosi Viola che per paura dell’addio di Salah si rifugiano nella fantasia. Io no e neanche mia moglie Scarlett Johansson. Già se ne è andato Montella, Baba è lì che deve ancora rinnovare, e così dopo la voce di Bernardeschi al Sassuolo anche il Bambi ha perso la fiducia. Mi ha chiesto di fargliela squillare. La sua compagna gli ha dato l’ultimatum intimandogli  di smettere di pensare sempre al calcio, indicandogli la porta a mo’ di minaccia. E' stato  a quel punto che lui ha preso posizione e a gran voce l’ha invitata a crossare. Il dopo Montella lo terrorizza, l’ultima volta che ha provato a vedere nel profondo del suo animo dove si nascondono le paure più ancestrali, era il tempo dell’addio di Prandelli per intendersi, ci ha ritrovato un vecchio accendino di quando ancora si faceva le canne. L’unica cosa che lo distrae dal mercato della Fiorentina è il referendum dei greci, la piccola Grecia che sta per abbattere il mostro Bruxeelles lo fa sentire a casa, tanto che sta ritirando fuori anche un suo vecchio cavallo di battaglia di quando invitava tutti gli uomini Diladdarno a unirsi e lottare affinché gettare l'immondizia fosse considerata un'occupazione faticosa come lavare, pulire, cucinare e stirare. Il probabile abbandono della moneta unica come via d’uscita della Grecia, sommato alla conferma di Salah potrebbe riportarlo a srotolare nuovamente una sua vecchia utopia riposta in soffitta dopo che gli si sono ribaltati certi valori. E riproporre così il suo mondo ideale e perfetto, dove invece che la pace, la libertà e la vita, dovremmo avere solo la necessità di proteggere la frittura di paranza dalle invasioni degli anelli di totano. Dopo che il suo è diventato un mondo al contrario, tutto per una scelta sbagliata, peggio ancora di quella pur dolorosa dell’eroina. Da quando cioè ha montato le zanzariere e si è accorto che non passa più una zanzara. Insomma che rimangono tutte dentro. L’altra sera, prima ancora che uscisse fuori l’orgoglio greco, e quando non c’era nemmeno l’ottimismo di oggi sulla vicenda Salah mi ha confessato di credere poco anche nell’amicizia tra uomo e donna, e di credere invece molto di più nell'amicizia tra uomo e Telepass. Che diventare vecchi non sarebbe neanche male, ma se fossimo un Brunello di Montalcino. Mentre Vincenzo Guerini non è più neanche Club Manager, ma solo addetto alle relazioni esterne con i Viola Club. Il Bambi è un uomo molto semplice, delle tragedie greche gli piacciono le olive, e a proposito delle sue ricette di vita, guardare e non toccare è una di quelle per essere infelici.






75 commenti:

  1. Roderebbe più il concetto di "vendita" di Bernardeschi o il concetto di "mancato" (eventualmente) rinnovo? Sottile la cosa....

    Se ho bel letto e capito:
    - Aquilani no rinnovo
    - Neto no rinnovo
    - Pizarro no rinnovo
    - Vargas no rinnovo
    - Babacar no rinnovo
    - Barnardeschi no rinnovo
    Quindi si tenta uno svecchiamento (e ci riusciamo) che coinvolge i giovani-vecchi?

    RispondiElimina
  2. Pare che l'esperienza Fiorentina di Alino Diamanti sia ai titoli di coda. Peccato. Il ricordo del suo arrivo coincide con quello dell'inizio dell'incredibile ciclo di successi del periodo post natalizio e pre pasquale, e questo ce lo rende più simpatico. Come quelle vittorie che sembravano aver cementato l'entusiasmo dei tifosi col gruppo di Montella. Ma il destino inesorabile ha legato la parabola discendente di quel gruppo che sembrava invincibile al progressivo dissolversi della - breve - storia in viola del ragazzo di Prato. Siccome nessuno di noi si era scomodato ad andare sino in Cina per seguirne le gesta, molti tra i quali chi scrive, rincorrevano l'immagine del Diamanti di Bologna, infaticabile trottolino dell'attacco e non solo.
    Sono passati solo pochi mesi e invece per le umilianti percussioni sulla fascia di Vidal sembra trascorsa un'eternità da quando ci sembrava di avere un attacco stellare con tanti fantasisti da spostare nello scacchiere tattico. Che relegavano Ilicic al ruolo di comprimario da tribuna. E invece.E invece abbiamo visto un'altra storia. Il 118 sloveno che accorre al capezzale della Fiorentina dileggiata dai suoi stessi tifosi e regala le cinque vittorie che suggellano il quarto posto.
    Mentre Alino, tradito dalla sua voglia/necessita' di strafare, saluta e se ne va

    RispondiElimina
  3. ..sempre er mejo...

    RispondiElimina
  4. GeppettoDanese28 giugno 2015 10:25

    Sul referendum greco: credo che Tsipras abbia preso questa decisione perché non ha più la maggioranza interna. A me le posizioni ambigue di Syriza non mi sono mai piaciute, ma se oggi cadesse il governo e domani si andasse al voto, doman l'altro a trattare coi creditori ci andrebbe un simil-Samaras, ovvero un altro "bocconiano" capace di rispondere Sì al FMI senza nemmeno sedersi al tavolo.
    Non c'è da sperar bene, c'è solo da augurarsi che finisca male e non malissimo.

    RispondiElimina
  5. GeppettoDanese28 giugno 2015 10:28

    boia se è brutto

    RispondiElimina
  6. ..a me ha colpito invece l'azzurro dell'acqua..è un problema di cloro..

    RispondiElimina
  7. GeppettoDanese28 giugno 2015 10:34

    la prima cosa che ho notato io sono gli ematomi sulla coscia. Eh eh eh

    RispondiElimina
  8. ..probabilmente è successo dopo l'annuncio di Sousa...ma spero di sbagliarmi, come si dice ogni tanto.

    RispondiElimina
  9. Bobby Caponata28 giugno 2015 11:54

    Indizio numero due: http://net-storage.tccstatic.com/storage/firenzeviola.it/img_notizie/thumb1/d80e665254a895fd8e0113a40008cec9-96604-d41d8cd98f00b204e9800998ecf8427e.jpeg

    RispondiElimina
  10. ... è tutta una messa in scena, come scrivo da tempo, alla fine non succederà niente perchè niente può succedere... nessuno è in grado di ripagare il proprio debito pubblico, figuriamoci un paese con una mentalità restia al sacrificio e alle riforme... dall'altro lato i duri tedeschi sanno bene che lasciarli andare non conviene nemmeno a loro, ne per motivi geopolitici (russi e cinesi dietro l'angolo) nemmeno per motivi prettamente finanziari (esposizione in titoli di stato e rubinetto aperto per un pozzo senza fondo). Morale della favola, questi magheggi sono solo semi per nutrire la speculazione e chi ci fa i milioni di euro dietro.

    RispondiElimina
  11. A me la CopaAmerica un m'è mai saputa di nulla, sul campo...



    http://images.vanityfair.it/Storage/Assets/Crops/370591/53/195491/coppa-america-tifose_980x571.jpg

    RispondiElimina
  12. Anche l'Angela in fila al bancomat, va di moda quest'estate... Buona domenica buhacci...

    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xft1/l/t31.0-8/s960x960/11429968_10204841496941221_4205614879501105686_o.jpg

    RispondiElimina
  13. LELE, godi...

    RispondiElimina
  14. GeppettoDanese28 giugno 2015 12:41

    Articolo scritto da Krugman, noto critico della moneta unica europea

    RispondiElimina
  15. tanto l'import di un paese che non produce nulla, a parte feta ed un po di turismo, con una dracma, nel caso, ovviamente, svalutatissima, mica lo paga il buon Paul...

    RispondiElimina
  16. ...il più classico dei contropiedi (ancora senza la sciarpa del Gruppo Chiava)https://www.facebook.com/giorgio.melazzi/videos/vb.1051764540/10203820375283779/?type=2&theater

    RispondiElimina
  17. Ammazza Ahò! Nitido....

    RispondiElimina
  18. Buster, Milano28 giugno 2015 14:28

    Sto cercando su Amazon la sciarpa del Gruppo Chiava...

    RispondiElimina
  19. Non la troverai mai. Un raro esemplare è nella mia casa al mare, con Jessica ancora in auge, una delle poche che senza bisturi aveva una 4a(o 5a?) naturale....

    RispondiElimina
  20. Ma se la Grecia esce fuori dall'euro i calciatori greci costeranno moltissimo o pochissimo?
    Berg potrebbe venire a Firenze?
    Io ero follemente fan di Tsartas...che giocatore, che piedino...

    RispondiElimina
  21. Io ce l'ho estiva e invernale.

    RispondiElimina
  22. ..a proposito di Grecia https://www.youtube.com/watch?v=JdKGdU8koHo

    RispondiElimina
  23. C'è anche i'gruppo sega?

    RispondiElimina
  24. Buster, Milano28 giugno 2015 15:09

    Stiamo parlando di Jessica Lange, I suppose.

    RispondiElimina
  25. Buster, Milano28 giugno 2015 15:35

    Caspita. Questa sarebbe quella invernale. E quella estiva?

    RispondiElimina
  26. GeppettoDanese28 giugno 2015 15:42

    A noi pochissimo

    RispondiElimina
  27. stefano vienna28 giugno 2015 15:59

    Nel 2003 è stato creato l'euro, non è stata creata la Grecia.

    RispondiElimina
  28. Questo l'è i' video che un c'è come l'isola di Peter Pan

    RispondiElimina
  29. Il referendum greco è una cazzata proposta da un governo eunuco. I cittadini sono terrorizzati, non hanno la capacità di comprendere i vantaggi di un'uscita dalle tagliole. I media, fortemente teleguidati, infondono paura.
    Stava a Tsipras prendere la decisione appena insediato. E anche il suo ministro, che sembrava forte, si è dimostrato un pappamolla. Detto che non solo la Grecia deve uscire, ma anche l'Italia ed il prima possibile, l'articolo sotto dimostra che uscire non uccide, come invece sarebbe nel caso resti nel regime.
    Nel 2010 il deficit di stato era al 140%, oggi, nonostante siano stati economicamente distrutti i servizi pubblici, azzannate le pensioni, aumentate e pagate le tasse, il debito è oltre 230%. Segno è che le "riforme" come dappertutto i politicanti corrotti amano chiamare i criminali colpi alla democrazia e stato sociale, sono state non solo inefficienti ma assolutamente dannose. Sappiamo che sono state imposte per salvare banche che avevano in corpo i titoli greci = uno dei principali fondamentali dei diktat EU, insieme alla soppressione del sociale, del pubblico, del resto frega una sega.
    Tornando ad una moneta sovrana (beati loro) non sarebbero costretti a ripagare il debito FMI ed altro, in euro, ma, come hanno insegnato in Argentina, con moneta locale, andando riccamente nel culo alla Lagarde, Draghi, Juncker.
    I vantaggi sarebbero subitanei, una svalutazione renderebbe il tenore di vita degno di essere chiamato tale, non è vero che ci sarebbe iperinflazione, sempre che ministeri economici siano in grado di equilibrare la forte e necessaria immissione di contante, con tassazione da esigere, quindi da pagare, come credo i greci finalmente abbiano capito, ma ad imposte sopportabili.
    La Grecia non esporta molto, quindi con un piano Marshall gestito dallo stato, quindi pubblico, dove la ricostruita Banca Centrale emette in favore del Tesoro che a sua volta, tramite banche, spargerebbe credito per la ripartenza. Se lo attuano, potranno di conseguenza tornare a vivere con dignità senza continuare a farsi violentare. Emettere moneta a debito = ricchezza.Keynes è lì che insegna.

    La EU è stata così impostata dai grandi gruppi elitari multinazionali e grandi banche. Di fatto con la massa spropositata di denaro effimero che i leverage hanno loro consentito di accumulare, influenzano qualsiasi governo.
    Non scordiamoci che TUTTE le banche EU, dovrebbero portare i libri ai tribunali: sono fallite. Quindi Draghi & co. terranno duro, anzi come scrissi, un nuovo testamento creato dalla Troika verrà imposto, quindi in vista impossibilità di discutere legge di stabilità, pareggio di bilancio, deficit/ PIL al 3%, tutte imposizioni che significano decrescita e miseria, con, a seguire, prelievo bancario forzoso, privatizzazioni (con la complicità dei governi) azzeramento del pubblico, tasse, riduzione dei salari, corrosione progressiva dei fondi pensione.

    L'Italia ha altri fondamentali rispetto alla Grecia, siamo più virtuosi. più ricchi con l'80% con casa di proprietà, e, target Troika, riserve di cash privato come nessun paese in Europa. Con la nostra capacità commerciale, industriale e con una spinta di un governo degno di far finanziare il nostro debito da noi stessi italiani, visto che i quattrini ce li abbiamo, a maggior ragione si dovrebbe intraprendere la via di un Italexit, torneremmo come prima e forse ancora più in alto. E questo LORO lo sanno. Quindi vai avanti col terrore mediatico...!
    Ma poi, sinceramente è tragicomicamente, dove vogliamo andare con un Renzie servetto, cameriere considerato un ragazzetto buffoncello usato e gestito.
    Tale è. Ogni volta che prova, fiocamente, a far finta di far la vocina grossa, gli danno uno scappellotto, poi un lecca lecca.

    RispondiElimina
  30. stefano vienna28 giugno 2015 16:46

    Come sai sono perfettamente d'accordo. L'Europa purtroppo è ufficialmente morta nel 2010, uccisa dalla coppia horribilis Merkel-Sarkozy (la riedizione soft del nazismo nel ventunesimo secolo). Adesso si tratta solo di capire come fare per tornare alle monete nazionali facendo meno danni possibili. Su Tsipras, come su Grillo o Salvini, l'ho scritto ripetutamente: non sono politici in grado di prendersi una responsabilità storica di questo tipo perchè sono dei populisti e se vanno al potere si accoderanno al volere del popolo spaventato e terrorizzato. In Grecia, il 70% dei cittadini vuole ancora restare nell'euro a tutti i costi, che minchia di referendum vai fare? Ma la cosa più incredibile che spiega la nullezza di Tsipras è che, qualora ci fosse Grexit, non hanno approntato nessun piano d'emergenza. Mi immagino Salvini o i 5S a gestire una situazione del genere nella totale ignoranza che li contraddistingue. E il dramma purtroppo é che attualmente in Europa non c'è nessuna classe dirigente -sia tra le maggioranza al potere sia tra le opposizioni- capace di prendere decisioni politiche razionali e coraggiose. L'Europa è in mano dei bambini eletti da 300 milioni di bambini.

    RispondiElimina
  31. il problema del ritorno alla dracma sarebbero infatti le importazioni, cosa di cui non si parla, ed invece fondamentale per un paese che non è produttore praticamente di nulla, lì sarebbero i cazzi con una moneta sovrana che converitta varrebbe meno di 0.50 euro...

    RispondiElimina
  32. http://www.huffingtonpost.it/2015/06/28/grecia-default-contagio-draghi_n_7680522.html

    RispondiElimina
  33. Nemmeno, ed è gravissimo, chi cazzo li ha eletti i banchieri tecnocrati che ci comandano e chiedono cessione di sovranità dei governi?
    Non un singolo cittadino avente diritto al voto, ecco il golpe. Il colpo di stato fu fatto che nemmeno c'era Sarkozy, all'atto finale che porta la firma Prodi, i trattati di Maastricht non erano questi attuali.
    A Varoufakis si era proposto Mosler, ma poi non ne ha fatto di nulla. Errore capitale.
    Ovvio che Salvini, se si affida a Borghi, non sa dove mettere le mani, ma nemmeno governa. Lui e M5S dovranno ingaggiare Mosler o simili.
    Gente capace ed incorruttibile.

    RispondiElimina
  34. Del gomplotto EU la porcatella peggiore è l'attacco allo stato sociale, in particolare al welfare degli anziani. Quando si parla di classi disagiate, mi si dica chi è più disagiato di un anziano con tutti gli handicap dell'età ed una pensione di 500, 00 euro al mese.
    Si dice: l'europa ha il 25% del Pil mondiale e il 50% di spesa mondiale per welfare. Una anomalia dunque?
    No. L'anomalia è che la scienza ha fatto prodigi per aumentare l'aspettativa di vita e questi potentati fanno di tutto per minare la qualita' della vita dell'anziano. E le proiezioni ci dicono che nel 2050 l'Italia e il Giappone saranno i paesi più vecchi al mondo

    RispondiElimina
  35. GeppettoDanese28 giugno 2015 17:52

    Patres, da oggi viaggerò a regime ridottissimo: vi leggerò senza poter commentare granché. Mi aspetta un'estate tra Normandia, Sardegna e Boemia. Quando potrò, posterò volentieri scatti rubati alle indigene. Quando invece non mi sarà possibile, vi prego di postare qualche maiala in mio onore (che siano gobbe o puzzino mi importa una sega)

    RispondiElimina
  36. Lele io di economia ne capisco il giusto e più che qualche ragionamento che mi sembra logico non posso fare. Il tuo quadro, anche se a tinte molto fosche mi sembra purtroppo giusto, ma è sul rimedio che ho dei dubbi perchè mi sembra che, uscendo dall'euro, sarebbe solo un cadere dalla padella nella brace. Un paese come la Grecia che, come dice giustamente Louis, non ha industria e poca agricoltura e produce abbastanza poco,quindi ha bisogno di importare e di pagare ciò che importa, con cosa lo pagherebbe? Chi ci ha rimesso fior di milioni (anche se frutto di usura) starebbe a guardare? Si dovrebbero rivolgere a Russia e Cina? perchè loro sono enti filantropici? Se la Troika è un associazione a delinquere credi che Putin ed i cinesi sian meglio? Purtroppo siamo tutti, più o meno, nelle mani di un potere trasversale che è la finanza internazionale. L'unica nota positiva è che non possono farci morire perchè se no con la loro moneta ci si puliscono il culo, ma i fili li tirano loro e non vedo molte uscite. Diceva i' mi' nonno che al mondo ci sono i piglianculi (tanti) ed i mettinculi (pochi). Difficile cambiare categoria al massimo si possono stringere forte le mele.

    RispondiElimina
  37. In Boemia c'è il meglio d'Europa! Bellissime.

    RispondiElimina
  38. GeppettoDanese28 giugno 2015 18:11

    Il meglio d'Europa sta in Irpinia, a Milano e nel triangolo Copenaghen-Lund-Oslo

    RispondiElimina
  39. Dal Canada ti mando questa e buon viaggio

    RispondiElimina
  40. Copenaghen-LuD-Oslo?

    RispondiElimina
  41. Gente capace ed incorruttibile? Perchè esiste ancora? Se esiste appena ha un po' di potere o si lascia corrompere o salta per aria.

    RispondiElimina
  42. GeppettoDanese28 giugno 2015 18:25

    Grazie Jo! In Boemia la notte farà freddino..

    RispondiElimina
  43. Fatti scaldare. Quando è freddo è meglio, con troppo caldo si suda.

    RispondiElimina
  44. GeppettoDanese28 giugno 2015 18:29

    C'ho messo un po' a capire che parlavi del Lud.
    Diciamo che lui sta alla figa tanto quanto gli scandinavi stanno al calcio. Ma non viceversa

    RispondiElimina
  45. stefano vienna28 giugno 2015 18:33

    Tutti i paesi al mondo importano quello che riescono ad importare. Era così quando avevano la dracma e sarà così quando torneranno alla dracma. Non mi sembra che in Grecia fino al 2003 non ci fossero automobili e andassero in giro col calesse. Il fallimento non è greco, è un fallimento europeo perchè sancisce l'impossibilità di creare un'unione politica prima che monetaria. E il vero colpevole non è nemmeno la Merkel o i politici, ma il popolo europeo, o meglio le singole popolazioni nazionali che sono ormai partite per la tangente, come nel Primo Dopoguerra, e non capiscono che la solidarietà tra regioni ricche e povere è il valore fondante di tutte le unioni politiche. Un'unione politica ha bisogno di meccanismi di solidarietà per prosperare, ovvero per aumentare il bene di tutti. Se vale il ragionamento che le regioni più ricche non devono trasferire risorse a quelle più povere, adesso non solo non c'era l'Italia, ma non esisterebbero il 99% dei paesi al mondo e probabilmente saremmo ancora a vivere nelle capanne e a girare a piedi nudi. Ripeto, il popolo europeo sta ragionando come ragionavano i tedeschi quando poi elessero Hitler al Reichstag. Le conseguenze per noi e per i nostri figli e i nipoti saranno ugualmente catastrofiche.

    RispondiElimina
  46. sul ragionamento di fondo sono d'accordo con te e Lele, è sulle contromisure che non vi seguo, tornare alla moneta nazionale costringerà il governo ellenico a stampare, stampare, stampare, stampare, stampare....


    ergo, svalutazione ai massimi della propria moneta con tutte le ovvie beghe del caso a ricaduta...


    la storia si ripete sempre, caro Stefano, noi siamo a busta paga degli amerikkioni da più di 70 anni e siamo sempre qui... è un elastico che si tira, ma che non si romperà mai, perchè chi comanda così vuole... sono tutte sceneggiate, così come fanno gli attori wrestler americani, una finzione colossale dove a rimetterci sono solo e sempre i poveracci, gli ultimi della classe..

    RispondiElimina
  47. stefano vienna28 giugno 2015 19:05

    Non hanno molte altre possibilità, l'unione monetaria senza meccanismi di solidarietà fiscali o di altra natura non può funzionare. E non c'è al momento nessuna possibilità che si arrivi ad un accordo di questo tipo a livello europeo. Poi, ti dico, vivendo all'estero e seguendo assiduamente la politica tedesca, il popolo tedesco non solo non vuole aiutare i greci, ma vogliono umiliarli, li vogliono ridurre sul lastrico. E pensare che qualche milione di greci arrivò nel Dopoguerra in Germania e contribuì a ricostruirla, lavorando come Gastarbeiter nelle fabbriche e nelle miniere. E si sono sempre comportati in modo esemplare.

    RispondiElimina
  48. No, Jordan, nella storia, recente e no, l'anomalia è questa che stiamo vivendo.
    Una moneta sovrana, quindi creata dallo Stato che la spende e la cede a credito ai propri cittadini che gliela ritornano con tasse a fronte di servizi pubblici, può essere più o meno debole, lo Stato più o meno dipendente, ma ha sempre e dico sempre avuto una sua identità precisa, dignità e indipendenza.
    L'Euro moneta ha falle atroci. Anzitutto costa allo Stato. Non si può stampare in zecca ma acquistarlo nei liberi mercati, i quali ci devono per forza guadagnare.

    Quindi è un quadro aberrante perché le politiche sociali sono di fatto gestite ed indirizzate da fattori economici e da volontà di utile finanziario.
    Questo basterebbe ed avanzerebbe per bruciare tutto il castello EU, perché è un aborto criminale che sfrutta invece di ricercare lo sviluppo comune e la solidarietà.

    Potrei annoiarti ad elencare le troppe evidenze del clamoroso golpe.
    Ti sei mai chiesto quanti cittadini sanno che la Banca d'Italia ha venduto molto dell'oro italiano, dei cittadini, ed il restante non si sa dove sia?
    E che l'oro, con la lira, serviva come garanzia di tutte le banche, ma che se ne sono disfatti quando c'è stata la privatizzazione della Banca d'Italia?
    Anche la BCE è privata e gli azionisti, secondo te cosa cercano e richiedono? Solidarietà, sociale, benessere, lavoro ben pagato, servizi soddisfacenti...
    o utili?

    Mi fermo qui, e ne avrei da scrivere, per non tediare, ma ogni risoluzione che vada contro questo mostro orwelliano gestito da banchieri neoliberisti, è liberazione e futuro. Altrimenti privazione di libertà e miseria.

    RispondiElimina
  49. Non è vero che una svalutazione selvaggia è l'unica conseguenza di stampare moneta. Guarda gli Usa, o il Giappone.
    Mica devono fare come Totò, inflazione e svalutazione si correggono sempre e comunque con un buon programma di servizi e tassazione.

    RispondiElimina
  50. stefano vienna28 giugno 2015 19:26

    Ok, Lele, i politici sono quello che sono, ma alla fine questo referendum dimostrerà una cosa sola: che il 70-80% della popolazione farà la scelta sbagliata. Dimmi tu come si può sperare che un politico si metta contro il 70-80% della popolazione? Nemmeno un dittatore può sopravvivere al potere con un 20% di fedeli.

    RispondiElimina
  51. Tirato in ballo nelle combine....ma va...! Mr. Prezzemolo....

    RispondiElimina
  52. Caponata con capperi e mandorle (ogni riferimento è realmente casuale), spaghetti "saporiti" con paté di capperi e olive, pomodorini secchi, pane grattato croccante e origano.
    Il tutto annaffiato da un buon Sibà......

    Dove sono?

    RispondiElimina
  53. Sicilia? (Sirah)

    RispondiElimina
  54. A poche bracciate dall'Africa

    RispondiElimina
  55. Pantelleria

    RispondiElimina
  56. Il meglio d'Europa è ovunque il più lontano possibile da mia cognata

    RispondiElimina
  57. E bravo Belva.
    Ieri sera cena di arrivo alla Nicchia, gli spaghetti mi hanno sconvolto con un vero e proprio tripudio di sapori. I miei amici hanno preso la pizza e dopo aver assaggiato gli spaghetti ci sono rimasti talmente male che stasera ci ritorniamo.

    RispondiElimina
  58. No no era proprio Sibà nome di un vino bianco di una azienda locale (Zinedi) prodotto con uve di zibibbo non passite.
    Sarà il vento, i profumi o non so cosa ma mi è sembrato buonissimo.

    RispondiElimina
  59. P.S. Non ci portare tua cognata..... Eheheheheh

    RispondiElimina
  60. Un giorno dovrai pure dare, qui, un volto a questo incubo...

    RispondiElimina
  61. Tsipras aveva il consenso subito appena eletto. Nessuna trattativa con l'Europa, solo un programma greco sostenibile. Che avrebbero bocciato quindi doveva uscire, ma subito e sull'onda del consenso.
    Gli sono mancati i coglioni ed ha tergiversato.
    Dire facciamo il referendum popolare (infantilmente applaudito da Grillo)
    ma io sono per il No, è la sconfitta sua e della Grecia. Ormai finita e defunta.

    Ho appena ascoltato il TG1, con un rivoltante padoan. La sua storia professionale e le sue parole sono l'ombra lunga della morte greca, poi seguirà quella italiana, il vero motivo per cui potere l'ha messo lì :
    eseguire gli ordini nazisti liberisti dei banchieri.

    RispondiElimina
  62. Ti invidio abbestia!!!

    RispondiElimina
  63. Comincio con questa, allora

    RispondiElimina
  64. Non commento ma fotografo: "Su Bernardeschi il Sassuolo", "Behrami, arriva offerta del Sassuolo".
    ....................................?!?!?!?
    La cosa bella dei giornali sportivi è che d'estate li puoi leggere(?)/ sfogliare in 2 minuti e 56 secondi...

    RispondiElimina
  65. stefano vienna28 giugno 2015 22:40

    Padoan o non Padoan, noi italiani ci accodiamo sempre ai tedeschi e finiamo nella merda. Però certo una cosa è un cittadino con 20.000 sul conto corrente che viene facilmente terrorizzato dai media, una cosa è un Padoan che non si rende conto che, accettando la linea tedesca, ci stiamo scavando la fossa da soli. A sentire Padoan and Co. gettare sotto l'autobus la Grecia non avrà ripercussioni sull'Italia, forse non subito, ma il conto lo pagheremo prima o poi.

    RispondiElimina
  66. Eder richiesto dall'Al Jazeera.......................................... Sassuolo no?

    RispondiElimina
  67. Quello che pare a me è che un referendum del genere o sei sicuro di vincerlo al 100% o sennò è un azzardo incredibile. Se putacaso lo perdi, magari anche col 49,99% poi ti tocca a gestire a te Tsipras quello che ti imporranno, diventando un mero esecutore di politiche dettate apertamente da altri. Una situazione paradossale: che ci staresti a fare al governo?

    RispondiElimina
  68. Jara (Cile), 3 giornate di squalifica; giocatore longevo, nel '78 disputò i mondiali con l'Austria........

    Cassano e Balotelli insieme alla Samodoria?...... Perché no al Sassuolo?

    RispondiElimina
  69. La Samodoria É la squadra dell'isola greca omonima....(!).

    RispondiElimina
  70. Credo anche che Kurt Jara fu l'allenatore del Tyrol che ci buttò fuori dalla Coppa Uefa

    RispondiElimina
  71. Ma alla Grecia nel 2003 glielo ha ordinato il dottore di entrare in Europa, di lasciar la dracma e di darsi all'Euro? la Merkel gli ha mandato i carri armati? Vuol dire che tanto bene non stavano. Come noi che ad agganciarci al treno dei più forti credevamo di correre meglio. L'Europa stessa sta soffrendo un periodo (?) involutivo serio e di certo chi ne risente di più sono i più deboli del gruppo ma ad essere rimasti da soli, con la liruccia che faceva acqua come un colabrodo già nel 1999 siete sicuri che sarebbe andata meglio? Ripeto me ne intendo poco, ragiono a naso ma ho i miei dubbi che i fattori esterni che hanno pesantemente influito sulla situazione economica dell'ultimo ventennio (ad esempio l'esplosione della concorrenza sui mercati dei produttori dell'est, o il prezzo del petrolio) avrebbero risparmiato la navicella della lira lasciata a navigare da sola. Piuttosto c'è da dire che abbiamo reagito con una seriedi misure castranti, tese solo ad aumentare a valori assurdi le tasse ed a strangolare le PMI che sono sempre state la vera ricchezza del nostro paese, ma questo non ce l'ha mica ordinato la Merkel.

    RispondiElimina
  72. che grande infame. complimenti per la mangiata.

    RispondiElimina