.

.

sabato 23 maggio 2015

Lotito ha detto che oggi è venerdì

Oggi affronto volentieri il tema della mia indecisione di fronte allo spauracchio del cambiamento. Quello che nel calcio solo un avvicendamento della panchina si porta sempre dietro. Lo faccio per esaltare la vostra tenacia con la quale questo avvicendamento lo state addirittura promuovendo con tanto entusiasmo. Per rendervene atto insomma, invece di fare sempre e solo dello spirito di patata. Per dare risalto al vostro decisionismo, visto che i problemi vanno affrontati con la stessa tenacia di quell'1% di tartaro che negli spot resta sui denti anche dopo averci passato lo spazzolino. Non come me che tentenno come un budino scosso dagli eventi, che titubo attaccato come una cozza a quel gioco del cazzo. Quelli come me che sono fedeli all’idea di calcio montelliana, sono lì e li riconosci subito specie al supermercato. L’uomo sposato non solo a quell’idea è quello al telefono, indeciso davanti a 2 prodotti prima di aver ricevuto risposta e riportarsi verso lo scaffale. Quelli indecisi come me, amanti di quel tipo di gioco e riconoscenti per quelle emozioni che quel gioco ha saputo regalarci, sono rancorosi verso chi invece se ne frega mostrando fiera l’incoerenza tipica del tifoso mangiallenatori. Ecco, io davanti a tutto questo, davanti a Marin, a Maran, non do la precedenza alla cassa nemmeno alla signora incoerenza se in una mano ha 3 etti di porchetta e nell'altra un tubetto di Somatoline. No, non gliela do. Anzi, tra le nostre battaglie interiori, oltre alla domanda Montella si, Montella ne introduco un’altra di quelle altrettanto scatenanti del tipo: "Ancora una fetta di torta?" Mi verrebbe voglia di affrontare con leggerezza anche il tema sempre attuale in questi casi del buttar via il bambino insieme all’acqua sporca, ma purtroppo non posso scherzare sull’argomento perché devo pensare alle persone che mi stanno più vicine e che sono state travolte da questo problema. E il Bambi non può nemmeno dare la colpa a Montella. No, in questo caso non c’entra neanche quel sorriso presente dopo le sconfitte. Il gatto purtroppo ieri sera gli ha rovesciato l'ultima birra che aveva in casa ed è dovuto uscire a comprare un gatto nuovo. Per parlare un attimo dei fatti altrui, dire che il triplete è a un passo, che insomma manca solo il Barcellona, è come dire di stare per trombare Scarlett Johansson, e che manca solo il numero di telefono. Per chiudere invece il capitolo allenatore, visto che all’appello manca ad occhio ormai solo Sannino, a mali estremi, estremi rimedi, se proprio non riuscite a trovare il principe azzurro, la soluzione è quella di prendere Reja e verniciarlo.




288 commenti:

  1. Bobby Caponata23 maggio 2015 07:39

    Se non chiede lui di andarsene, numeri alla mano, non ci sono motivi per la separazione. La società gli farà rispettare il contratto. Tutto il resto per il momento sono scuse per scrivere scrivere scrivere.... :-)
    Buongiorno
    https://www.youtube.com/watch?v=E4UXWkfOs9M

    RispondiElimina
  2. E a proposito di chi invece non ha rinnovato per andarsene, chissà come mai il procuratore di Buffon dice "...non credo che Neto possa quindi rimanere alla Juventus". Ma cosa ne sa lui?
    http://www.fiorentina.it/it/news/articolo.37.29825/proc-buffon-neto-alla-juve-non-lavrei-preso-non-credo-rimarra.html

    RispondiElimina
  3. Bobby Caponata23 maggio 2015 08:04

    Mah.. qui si danno per scontate cose improbabili e viceversa.. Comunque non ci sono "se" nelle parole del procutatore..
    Via vado, Lili mi stressa..

    RispondiElimina
  4. Perchè tu le hai sentite le parole del procuratore?

    RispondiElimina
  5. Sì ma quando tona vo' piovere. E sta tonando forte, da tempo.

    RispondiElimina
  6. Tra l'altro è quella merda di Silvano Martina che manco poco ci ammazza Antognoni.

    RispondiElimina
  7. Passator Cortese23 maggio 2015 08:39

    E, nel caso, ci vuole anche chi sia disposto a pagare la clausola, che va pretesa.

    Non foss'altro che perchè con essa potremmo, nell'infausto caso, puntare molto in alto per quanto riguarda il sostituto.

    Questa Fiorentina è un gran bel giocattolo, da ogni punto di vista, in giro molto più apprezzato di quanto noi stessi pensiamo.
    Fossi nella proprietà proporrei a Montella un bel quinquennale con ritocco in alto sia dell'ingaggio che della clausola rescissoria.

    In ogni caso, sbaglierò, ma sono convinto che con Montella finirà tutto con una bella intesa sui programmi di rafforzamento ed un bel brindisi in onore alla Fiorentina ed al suo presente-futuro.
    Il Tevere mi aspetta, a più tardi.
    Buona giornata a tutti i Tifosi Viola!

    RispondiElimina
  8. A Piove di Sacco piove un sacco...
    A Firenze piovono allenatori, nell'ordine:
    - buoni
    - meno buoni
    - ordinari
    - sedicenti
    - traghettatori
    - Schettini
    - aziendalisti
    - aziendali
    - 'azz
    - seghe
    - Maran
    - maroni
    - maronn'!

    (la Johansson: ma se ti invita a letto, Pollock, diventi scarlatto?)

    RispondiElimina
  9. Che palle con questa clausola rescissoria!
    Si possono verificare i seguenti casi:
    1) c'è una società così innamorata di Montella che è disposta a pagarla. Se Montella anche ci vuole andare il problema non si pone, per definizione stessa di clausola rescissoria pagano e se ne va. La società non può opporsi neanche se lo volesse.
    2) Non c'è nessuno disposto a pagare i 5 milioni (probabilità per me 99%). Bisogna allora vedere cosa ne pensano le due parti sulla possibilità di continuare il rapporto. Se entrambi sono non solo consenzienti, ma entusiasti, anche qui il problema non si pone, il rapporto continua. Ma se questo entusiasmo viene meno cosa si fa? Bisogna vedere anche qui chi vuole interromperlo e si aprono altre due strade:
    1) E' la società che vuole cambiare. Esonera l'allenatore dall'incarico, lo paga fino alla durata del contratto o finchè lui non trovi altra sistemazione, anche qui la clausola non c'antra un piffero.
    2) è l'allenatore che vuole anadarsene e qui la strada si biforca pe la società: a) lo tiene per forza in virtù del contratto, cosa che può fare anche senza clausola rescissoria,che, quindi, anche in questo caso, non serve a un cazzo (siamo nell'ipotesi che nessuno sia disposto a pagarla, se no vai al punto 1 iniziale). Ovviamente lo paga per tutta la durata dello stesso, b) lo lascia andare dove gli pare rinunciando a qualcosa che nessuno vuole pagare.
    Per tutto quanto sopra a che cazzo serve la clausola rescissoria? Per accordi di risarcimento parziali la forza del contratto vale comunque.

    RispondiElimina
  10. Sì perchè gli viene la scarlettina.

    RispondiElimina
  11. Giusto Jordan, concordo. Aggiungerei che nel caso di permanenza dovranno anche trovare un accordo per il prolungamento. Se tale permanenza dovesse essere solo a causa di mancanze di alternative da una parte e dall'altra. Altrimenti sarebbe un trascinarsi sino a scadenza, con risultati deleteri( immagino) per la Fiorentina. Insomma, o ci credono tutti e due e vanno avanti nel progetto, o meglio salutarsi subito

    RispondiElimina
  12. Zeman ho visto dove tu mi vuoi mandare... I titolari son due delle Marche, interisti. Piatti avvelenati?

    RispondiElimina
  13. ...ma no...il titolare aveva l'accento di quelle parti..il conto forse si era marchigiano abbestia...in alternativa Ristorante BOVIO...credo a La Morra che sarà una frazione...situato in posizione spettacolare ma la nouvelle cuisine a me fa lo stesso effetto che faceva Medioman..Buona vacanza e vedi di far girare l'economia..p.s. mi ha scritto un amico di Firenze che non sentivo da tempo...sul mio stato wathsapp, con Giglio in evidenza, troneggia la scritta: Odio i...soliti.....mi scrive come va? Tutto bene? Chiude con un : Anch'io li odio...Grazie Luca, grazie alla Firenze sana!! Buonagiornata.

    RispondiElimina
  14. Son proprio a LaMorra! La nouvelle cousine mi irrita tantissimo, per cui cassato

    RispondiElimina
  15. Ma Sarri? Mazzarri?

    RispondiElimina
  16. Bobby Caponata23 maggio 2015 11:17

    Jordan c'è un virgolettato che dice " Io non avrei preso Neto, anche perché la Juve ha anche Storari che ha dimostrato di stare ancora molto bene. A mio parere non credo che Neto possa quindi rimanere alla Juventus".
    Poi è vero che ormai riportano di tutto.. Quando uno dice "Io non avrei preso Neto" dà la cosa per certa..

    RispondiElimina
  17. La merda in questo caso mi sembra un'altra.

    RispondiElimina
  18. Bobby Caponata23 maggio 2015 11:22

    ...e tanti auguri ;-D http://www.tuttomercatoweb.com/serie-a/juve-ag-buffon-a-sportitalia-puo-giocare-fino-a-40-anni-683027

    RispondiElimina
  19. Ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah
    https://www.youtube.com/watch?v=F-qaGasqBSc

    RispondiElimina
  20. Sta bono, che mo Zeman ci fa il video con i DV...

    RispondiElimina
  21. De Canio, Beretta, Giampaolo, Zoff, Cosmi, Zenga, Costacurta, Papadopulo, nonno Sonetti, Colomba, Somma

    RispondiElimina
  22. Caso mai, se è vero, il coglione. Non vedo cosa ci sia di merdoso ad andare in una squadra che è più forte per un professionista, soprattutto dopo che è stato trattato di merda dalla sua società. Se lovoelvano davvero rinnovavavno a 800000 a giugno e non ci rimettevano tutti i soldi del cartellino. Che poi abbia fatto una cazzata, ripeto, se ci va, ma lo voglio ancora vedere, credo sia indubbio. Ma tra cazzata e merdata c'è una discreta differenza di concetto.

    RispondiElimina
  23. Zenga va alla Samp...

    RispondiElimina
  24. Bisogna vedere la domanda. Se gliel'hanno dato per certo: "La Juve ha preso Neto, lei cosa ne pensa", può anche non obiettare, come può darsi che nel virgolettato abbian saltato qualcosa, bisogna sempre sentirle le conversazioni oper valuitarle. Comunque sia non vedo cosa ve ne freghi a voi di dove va Neto. Se va alla Juve peggio per lui, troverà una bella strada in salita, io non credo ci vada. Vedremo.

    RispondiElimina
  25. http://www.calcionews24.com/gds-fiorentina-gomez-spinto-verso-new-york-442535.html

    RispondiElimina
  26. Me lo ricordo, Costacurta invece restò al Milan

    RispondiElimina
  27. Vabbè allora se è così lo ringrazieranno. Nardella potrebbe dargli anche le chiavi della città. L'hanno date a Prandelli!!!

    RispondiElimina
  28. Sei sempre l'uomo degli opposti estremismi,per paradosso. Tra dargli le chiavi della città e dire che è una merda, c'è il giusto atteggiamento di rispetto per un professionista che ha sempre cercato di dare il massimo, e che ha dato il suo contributo ai risultati raggiunti, senza la necessità di avere alcun sentimento particolare nè in positivo, nè in negativo.

    RispondiElimina
  29. Auteri, Menichini, Beretta, Tesser, Matranga, Cucciari, Chiappini, Belotti, Ulivieri, Zeman, Vivarini, Feltrin, Parlato.

    RispondiElimina
  30. Come Montolivo. Pari pari.

    RispondiElimina
  31. veramente ci sta dietro Geppetto, io manco so cosa hanno votato... comunque se vuoi sapere la mia, io sono contrario al riconoscimento...

    RispondiElimina
  32. Articolo che dice il nulla, banalità terrificanti. ...la società società è al bivio, deve dire se alza l'asticella... Mamma mia che giornalisti.
    La società dice da anni che le cifre sono queste. Anzi tutti, nessuno escluso, avevamo valutato la rosa superiore alle nostre pari fatturato, ora un va più bene ed è la società che deve fare, annunciare, frugare.
    Convincere Montella a restare??? Ma che bischerate scrive questo Tenerani, ma chi è Montella??? Se non fosse insopportabile agonia vederlo ancora in viola, io società un direi proprio nulla, c'è il bel contrattino che il signorino ha firmato e lo rispetti con professionalità, altrimenti cacare i 5 milioni e che ci liberi!

    RispondiElimina
  33. Genoa.....la china é iniziata.
    Genoa-Inter, la partita dei "vorrei ma non posso"...ahahah ahahaha ahahah ahahah.....

    RispondiElimina
  34. montella va a cena con ferrero: poi magari va alla samp l'anno prossimo, che c'è dietro in classifica, per ora. stai a vedere che..

    RispondiElimina
  35. A me mi fa schifo anche pensacci. Ma parlo di finocchi, con le lesbiche son più possibilista.

    RispondiElimina
  36. spero proprio di no. Perché se lo cacciano, o se se ne va per andare da chi gli dà i milioni, è una cosa. Se preferisce andare alla Samp che stare qui, vuol dire che siamo davvero messi male...

    RispondiElimina
  37. l'ho postato proprio per far leggere a tutti certi NON-articoli...

    RispondiElimina
  38. ho letto che avrebbero già preso Zenga... piuttosto bisognerebbe capire dove va il serbo...

    RispondiElimina
  39. Menomale l'hai scritto te, perchè se usciva da questa, di tastiera....

    RispondiElimina
  40. io invece credo che qualcun altro stia utilizzando delle frasi "del tutto normali fino a qualche mese fa, come pretesto per" mobilitare la piazza contro l'allenatore e così o fargli abbassare le aspettative o fare in modo che se ne vada e che non ci sia nessuna aspettativa sul successore.

    RispondiElimina
  41. Ma che due coglioni, cazzo! Ma la società icche' deve fare? O un s'era tuti strafelici che avevano sforato il monte ingaggi con Gomez?
    O tutti si pensava campione da top club, se non è riuscito che colpa ne ha la società? Non era alzare asticella?
    Io di questi parassiti di giornalisti li impaccetterei con Montella e via da Firenze! Coi campioni sono buoni tutti a fare i fenomeni. Via via.

    RispondiElimina
  42. e, insomma, Montella è scarso, antipatico e traditore, ma la società fa benissimo a non cacciarlo. Sono davvero l'unico a non capire questa logica?

    RispondiElimina
  43. se n'è parlato un sacco di neto e la società e non ci tornerò sopra, ognuno ha le sue idee ed è giusto così, ma i gesti di stizza che ha avuto verso i tifosi come li giudichi?

    RispondiElimina
  44. sono d'accordo. la clausula nel contratto di un allenatore è una bestialità.

    RispondiElimina
  45. Valto, ripeto la mia visione. Il rapporto è logoro, non entro nel merito e non intendo schierarmi. Montella non mi piace come allenatore e questo è stranoto ma non c'entra nulla in questo discorso. Non mi sono piaciute certe parole e non mi riferisco solo al dopo Siviglia. Lui ha ambizioni, gli ha dato fastidio qualcosa nel comportamento della società e vuole cambiare aria. Si incontreranno e lo libereranno perchè per forza un si fa nemmen l'aceto e poi penso che pure dall'altra parte non ci sia più tutta sta gran fiducia...

    RispondiElimina
  46. Non mi metter in bocca parole mai dette, Valtolin, come tua abitudine.
    Dico da anni, molto prima che tu sapessi dell'esistenza di questo blog, che Montella non è che sia nessuno, ma uno sopravvalutato, non è un grande allenatore e dubito lo diventerà mai. E soprattutto spero che lo dimostri lontanissimo da Firenze. Venga un allenatore diverso, ne preferisco 5 o 6 senza chiedere Spalletti o Bielsa, e tutti se si mette contro la società a fare ricattini.

    RispondiElimina
  47. ma come non c'entra stranulla?!?!
    Ma è possibile che se un allenatore non piace non si può mandarlo via com'è normale e lo si deve invece far passare per traditore e fare in modo che sia lui ad andasene? Ma perché la Fiorentina non può essere una società che si prende le proprie responsabilità e dice "quest'allenatore mi convince, lo tengo e lo accontento", oppure "quest'alleantore non mi convince, arrivederci e grazie"?

    RispondiElimina
  48. cosa ti ho messo in bocca che non hai detto?

    RispondiElimina
  49. e in ogni caso, se "speri che vada lontanissimo da Firenze", perché non lo dobbiamo cacciare? Non capisco, davvero. Montella è pessimo, ma lo dobbiamo ricattare con la clausola per tenerlo. Mah...

    RispondiElimina
  50. no ma intendevo un'altra cosa: ho lanciato una provocazione pesante, il succo sarebbe "va alla samp, che c'è poco dietro in classifica, e a montella potrebbe dunque convenire far male queste due partite per poi giocare l'EL con la doria l'anno prossimo".

    ribadisco, è solo una provocazione. ma trovo molto scorretto andare a cena col presidente di un'altra squadra in un momento così delicato a due partite dalla fine, e mi fa girare le balle.

    RispondiElimina
  51. no ma per me hai ragione. va cacciato.

    RispondiElimina
  52. la cena con Ferrero non mi risulta esista. Sono stati visti incrociarsi, in pubblico, in un locale del centro, e Ferrero notoriamente c'è sempre. Se uno deve fare la cena segreta di certo non la fa lì.
    Comunque sono pronto a scommettere che arriveremo davanti alla Samp, qualcuno ci sta?

    RispondiElimina
  53. Odio i ricatti di chi si sente qualcuno, ma non lo è, e per farsi bellino chiede alla società investimenti che sa benissimo che non possono fare.
    Lo sapeva prima quando ha firmato il contratto, quindi che cazzo vole?
    Si per me è insopportabile come fa giocare la mia squadra, come si è rivolto a Firenze e insopportabile il tentativo di farsi bellino e sviare sul contratto.
    Per non vederlo più a me va benissimo la risoluzione contrattuale, ma se fossi la società che è attaccata dai tifosi e giornalisti amici, lo terrei a rispettare il contratto. Se si crede prigioniero, che paghi lui la clausola che ha liberamente firmato. Ma che palle!

    RispondiElimina
  54. a me pare che la piazza l'abbia mobilitata lui con quelle reiterate dichiarazioni contro i tifosi.

    RispondiElimina
  55. ecco. Per non è né scarso, né antipatico, né traditore, ma preferisco di gran lunga che sia cacciato (così la società si prende le sue responsabilità, ed è stimolata a far bene per il futuro) piuttosto che si faccia la solita telenovela...

    RispondiElimina
  56. eppure il comunicato della curva, pur incazzato con Montella, dice altro...

    RispondiElimina
  57. quindi per te la Fiorentina dovrebbe tenere un allenatore scarso pur di fargli dispetto? Abbiamo decisamente idee diverse. Per me, che lo caccino subito.

    RispondiElimina
  58. valto, ti ripeto, è una provocazione, penso anch'io si arrivi davanti alla samp, abbiamo 4 punti di vantaggio a due giornate dalla fine. ma è una provocazione scaturita dal fatto che non mi piace questa storia della cena. poi, io ho letto la notizia su violanews, che riporta proprio di una cena, se non è vera non lo so. penso che nei prossimi giorni ci saranno conferme, se la cena avvenuta, o silenzio se non c'è mai stata, e dunque sapremo.

    RispondiElimina
  59. io non lo considero "della curva" ma di 4 bischeri. poi loro comunque se la prendono con montella, non è che gradiscano; poi, virano su altro.
    io personalmente ho capito che bisognava chiudere con montella dopo la sconfitta col siviglia e le sue successive dichiarazioni.

    RispondiElimina
  60. sono d'accordo al 100%. l'unica telenovela possibile è quella della società che vuole tenerlo e lui che se ne vuole andare, ma non ha ancora ricevuto l'offerta giusta. altrimenti, la società lo deve mandare via.

    RispondiElimina
  61. Non credo che se Ferrero e Montella si vogliono incontrare per parlare di un futuro alla Samp vadano a farlo a Firenze, in un locale, visti da tutti...

    RispondiElimina
  62. Aridaagli. Chi detto pessimo? Chi ha detto nessuno? Poi non dire che non hai questo vizietto, Valto.
    A me interessa la ACF chi gli va contro è nemico, chi sparla di Firenze delle dimensioni dei fiorentini, dei tifosi che lo hanno aspettato alle stazioni per abbracciaurlo, può andare affanculo dritto dritto e restarci. Ma se vuole creare casino con cazzate come assicurazioni tecniche per cercare appoggi ruffiani di piazza, allora, a costo di vederlo ancora qui, fossi la società gli darei una lezioncina visto che il contratto l'ha firmato e i budget erano i soliti a sono i soliti.

    RispondiElimina
  63. Insomma, si vedrà. Se resta dica subito : - Io voglio restare. Se non resto è perché mi cacciano. Altri discorsi li porta via il vento. Traditore? Di professionista che vuole andare da altra parte, si tratterebbe. Professionista ampiamente sostituibile, dico io. Nessun tradimento. Se poi porta anche 5 milioncini...
    E scusate, ma è l'ora di finirla con la sindrome, tipicamente italica, del "mamma mia ora va via e adesso come si fa". E non mi riferisco solo a Montella, ovviamente.

    RispondiElimina
  64. Ancora,Valtolin. Guarda che se cerchi le provocazioni non hai trovato uno facile. Se vuoi discutere, rileggi cosa ho scritto. Poi rileggilo ancora perché credo che tu ne abbia bisogno. Ho scritto in dettaglio come la penso, che non è quello che riporti abbia scritto. Figurati se voglio uno scarso, ma, creare un ambiente come forse vuol creare lui, porterà danni superiori all'arrivo di uno che magari non è un fenomeno. Concetto, certamente e volutamente un po' forzato per far capire meglio.

    RispondiElimina
  65. o non scrivo un italiano corretto o rispondi fischi a fiaschi... io ho detto che, secondo me, il rapporto è logoro e ciò significa che entrambe le parti prenderebbero volentieri un'altra strada... quindi non vedo perchè si debbano sollevare polveroni... si fa un bel comunicato in cui si annuncia una risoluzione consensuale contornata dai soliti discorsi da volemose bene e si riparte, noi come lui...

    RispondiElimina
  66. se domani "chi è Montella?" immagino la risposta che tu sottintenda sia "nessuno". Se dici che speri che se ne vada lontanissimo, immagino tu sottintenda che sia perché è scarso. No? Vuoi che vada lontanissimo uno bravo?
    Comunque ripeto: se tu preferisci che la società tenga un allenatore che non convince né te né la società pur di fargli dispetto, la pensiamo in maniera proprio diversa, perché tra il male di Montella e il bene della Fiorentina facciamo una scelta diversa.

    RispondiElimina
  67. ma possiamo prescindere dal punto di vista di Montella (di cui non mi frega nulla) e guardarlo dal punto di vista della Fiorentina? O Montella convince o non convince, a prescindere dalla sua volontà, no?

    RispondiElimina
  68. infatti, come ho scritto, secondo me, anche la Fiorentina ha intenzione di cambiare... lui mi pare della stessa idea, quindi non vedo proprio il problema...

    RispondiElimina
  69. e allora esonero sia, questo volevo dire, altro che clausola.

    RispondiElimina
  70. Mi sta altamente sul culo ed ha tutto il mio disprezzo uno che sta a Firenze come una passata per altri presunti lidi migliori. Montella non fa nulla per farmi cambiare questa idea. La manfrina contro i tifosi, Firenze e l'abbiamo dato più di quello ricevuto, ha esplicitamente chiarito che persona di basso livello sia.
    Quindi ottimo Ljuka, chi schifa Firenze e la sua maglia fuori dalle palle.
    Per una valutazione tecnica su quanto sia nella media, non avevo bisogno del Siviglia.

    RispondiElimina
  71. Ops, passata era passerella.

    RispondiElimina
  72. e allora siamo d'accordo: che lo caccino.

    RispondiElimina
  73. la clausola nei contratti di un allenatore è una bufala, non credo che sia mai stata nemmeno pagata, se non in rarissimi casi... di solito ci si libera più o meno amichevolmente e al limite si ottiene qualcosa (giocatori, piaceri di vario genere) dalla società che ingaggia l'allenatore in questione...

    esonero, in questo caso (il nostro), mi sembra un termine un po forte... lo definirei più un accordo tra le parti... Montella rinuncia ai due anni che ancora ha da riscuotere e la Fiorentina alla eventuale clausola/bufala da intascare per liberarlo prima nel caso qualcuno lo voglia ingaggiare...

    RispondiElimina
  74. Se è una bufala degli organi di (dis)informazione, sarà una delle tante. Se non lo è la trovo un grosso passo falso, anche se fosse innocente e avessero parlato solo di fica.

    RispondiElimina
  75. Lele, non esagerare però... nemmeno a me sono piaciute certe uscite (anche la famosa su Marin dopo la figuretta di Parma che è passata inosservata ma mai avevo sentito dire ad un allenatore una roba del genere di un proprio calciatore) ma voglio sforzarmi di capire il momento e la bastonata presa, nel dopo Siviglia. Poteva e doveva stare zitto ma non credo sia una cattiva persona. Ripeto, per me si lasceranno "bene" e senza sollevare polveroni. Non è quello di cui abbiamo bisogno e confido nell'intelligenza di entrambe le parti in causa.

    RispondiElimina
  76. Vedo che non cambia il concetto. Cerco di spiegarlo ancora
    La mia considerazione è quella di un tifoso, non volevo vederlo in panchina dalla scorsa estate, figuriamoci se lo penso ancora qui...
    La società, invece, non è il tifoso. Se il signorino sottuttoio, cerca, come probabile, una scappatoia per liberarsi da un contratto che ha liberamente firmato, addirittura con una pesante clausola, cercando di rivogare eventuali responsabilità di mancati programmi di crescita alla società, quando sa benissimo la realtà nostra, che identifica a quando aveva firmato il contratto, allora gli direi nulla ma proprio zero. Sapeva allora, niente è cambiato,resti col solito budget. Non vuoi? Caca 5 milioni.
    Compris maintenant?

    RispondiElimina
  77. Il disprezzo che ho scritto non è quello che si riserva a un delinquente, macun disprezzo sportivo. Comunque se è così bravino e professionale, lo vedremo tra poco.

    RispondiElimina
  78. io, almeno su "quel" lato, sono fiducioso, speriamo...

    RispondiElimina
  79. Ha portato l'indice alla bocca per invitare a zittire i fischi che non pensava meritassreo lui e i suoi compagni. Montella ha fatto di peggio. Poteva forse risparmiarselo ma di sicuro vive un periodo non faciel a causa del nervosismo per una situazione che magari si è anche cercato ma che non lo può lasciare certo tranquillo. Credo che ad oggi non sappia dove va a finire, dopo tutte le promesse di gennaio e le opzioni non sono meravigliose come gli erano state presentate.

    RispondiElimina
  80. esatto. Tanto più che è noto che Ferrero sia in giro per Firenze tutte le sere o quasi...

    RispondiElimina
  81. comprendo, ma non condivido assolutamente. Una società che tiene un allenatore che non considera all'altezza solo per fargli dispetto, sarebbe, a mio parere, una società folle. E mi rifiuto di credere che i DV possano ragionare in questo modo, ignorando l'interesse della Fiorentina (che, se la si pensa come te, comprende la cacciata di Montella).

    RispondiElimina
  82. Lele, ti distraggo un attimo da Montella...

    http://it.sputniknews.com/opinioni/20150522/424710.html

    RispondiElimina
  83. https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xfp1/v/t1.0-9/10998074_10206700687385794_2234363567399476620_n.jpg?oh=244631df86d6c37be5afd1f48fcc51da&oe=560D2D43

    RispondiElimina
  84. Montella non è scarso (ma non è nemmeno il fenomeno che pensi tu) non mi è antipatico, e non credo sia nemmeno traditore, anche perchè per me il tradimento è ben altro che il guardarsi intorno per un professionista nel mondo del calcio. Che poi la società faccia benissimo a non cacciarlo non l'ho mai detto. Se hanno alternative migliori e programmi diversi fanno benissimo. Quindi non capisco i termini dell'illogico. A mio parere vale quanto dice Louis qui sotto. E' un rapporto logoro da tempo (specialmente con Cognigni per il mercato) evidenziato dagli ultmi due mesi di rovesci. Quando vinci va bene tutto, quando perdi i nodi vengono al pettine. Sempre a mio parere tutti e due sono stufi uno dell'altro e stanno solo cercando il modo migliore per uscirne. In genere in questi tentativi fanno ancora peggio come la storia recente ha dimostrato. Il medico pietoso fa la piaga puzzolente. Ma loro faranno i loro conti. Buttar fuori Montella e presentarsi con Di Francesco porta pernacchie e loro le odiano. Portare Spalletti vuol dire spendere ed impegnarsi e loro ci pensano mille volte. E' possibile rimettersi d'accordo? La vedo difficile per quanto all'inizio. Si tratta anche di rapporti personali che si guastano, di mancanza di fiducia, e questo va aldilà anche dei programmi. Se non ci credi più a chi ti promette, cosa vuoi che importi cosa ti promette? Li fai comunque più macchinosi di quanto siano. I Bucchioni ed i Calamai scrivono anche senza suggerimenti, sono ruffiani di natura e scrivono quello che pensano faccia piacere.Tenerani poi nonm mi sembra abbia scritto un articolo dettato. Fatto di lugohi comuni, ma non certo al gusto del padroneche appare come il tirchio che perde l'allenatore perchè non vuole spendere. Forse che a lui gliel'ha suggerito Montella?

    RispondiElimina
  85. Mi sta benissimo se non sei d'accordo. La pensiamo diversamente Non c'è nulla di male'

    RispondiElimina
  86. Ora, io sono per il cambio di Montella, ma secondo me lui non è una persona scorretta. Vedremo cosa succede, per adesso vedo solo del pessimo giornalismo che marcia intorno a questa vicenda.
    Rispetto a quello che leggo sui siti e sui blog dico la mia:
    1) è inconcepibile continuare a sostenere che Montella deve decidere se rimanere o meno a seconda dei programmi della società: è la società che deve decidere se tenere o meno Montella, giudicando l'operato e i risultati di quest'anno e, in generale, il suo comportamento; da quando in qua è il dipendente che giudica il proprio datore di lavoro, ma scherziamo? lo stesso discorso vale per Benitez, Mancini, Di Francesco e qualunque allenatore;
    2) a corollario del punto primo, non mi piace il discorso che gira dovunque, che se Montella rimane è indice che la società punta in alto, altrimenti se va via è ridimensionamento;
    3) sembra che Montella sia l'unico allenatore bravo al mondo; questo clima da "dopo di lui il diluvio" è per me intollerabile.
    Chiarisco che non credo che questo clima assurdo sia stato creato da Montella, mi sembra che sia il solito ambiente fiorentino che ci sguazza, utilizzando il tecnico in particolare per attaccare la società.

    RispondiElimina
  87. "Se io fossi nato forte, non avreste mai sentito parlare di Antognoni"


    [Riccardo Montolivo]

    RispondiElimina
  88. ahahahah, comunque Best avesse avuto un'altra testa...

    RispondiElimina
  89. "Se tu fossi nato omo, un tu n'avresti mai sentito parlà di Seedorf"


    [CDP]

    RispondiElimina
  90. Eh, in quei pochi anni in cui era al massimo era un marziano

    RispondiElimina
  91. Purtroppo per lui la testa di cazzo contava molto più della testa sul collo

    RispondiElimina
  92. Lele 5 milioni non li caga nessuno e allora, nella tua ipotesi hai l'alternativa di pagarne altri 3,5 l'anno ler fargli imparare l'inglese, dargli per forza la panchina (ed a quel punto ogni risultato è grasso che cola), o mandarlo a fanculo dove vuole lui, magari sorridendo in pubblico. Io credo che chiunque capace di intendere e di volere scegliela terza soluzione, per questo la clausolo rescissoria nel contratto di un allenatore la ritengo una cazzata in termini. Non puoi nè minimamente ti conviene tenere un allenatore per forza ed allora? Del resto mica paghi il cartellino per un allenatore e dalle fughe premature ti protegge comunque il contratto.

    RispondiElimina
  93. Qui ricorda il mio amico Mal dei Primitives

    RispondiElimina
  94. Caro Deyna, Bagnai ha ragione e rileva le moltissime ragioni che conoscevo.
    Dimentica una ancora più grave, però: l'obiettivo di questa criminosa azione è anche disintegrare l'Italia nel suo punto di forza, azione che Renzi sta attuando cinicamente, cercando di mascherarla con gli annunci e slogan: e cioè, annientare la piccola media industria che muoveva l'economia vera, privandola del credito bancario, e contemporaneamente soffocandola con le tasse. Il Jobs act, che non porta lavoro altro per propaganda, serve, eventualmente a dare posti di lavoro sottopagati a dipendenti che se lo vedranno tagliato da tasse. Vogliono rendere l'Europa in mano ai grandi gruppi privati con lavoro pagato una miseria, e banche, che elargiscono denaro solo a loro o a chi fa speculazione finanziaria, come l'amico di Renzi, Serra.
    Il pubblico verrà regalato a gruppi esteri multinazionali e in tasca agli italiani.
    Tutto questo diretto da una regia neoliberista, che sparge i servi nei vari governi, governi desautorati di potere sovrano persino da gente mai eletta, come Renzi che addirittura con la legge elettorale ha violato la costituzione come solo nel 23 fece Mussolini.
    Lo scenario è chiarissimo e non lo è solo per chi crede ancora alle menzogne.
    L'unica possibilità è che gente capace, e ce ne sono, ci faccia uscire dall'euro, soluzione vista dal popolo con preoccupazione, grazie ad una capillare propaganda. Ma quando sarà chiaro a tutti, l'Italia sarà con le pezze al culo e Renzi chissà dove.

    RispondiElimina
  95. Non vedo come visto che è nato 31 anni dopo

    RispondiElimina
  96. la penso come te.

    RispondiElimina
  97. ..se fossi nato nel 2002 avrei tifato Puteolana...

    RispondiElimina
  98. No Jordan, era una risposta della società nel caso sia lui che per restare vuole garanzie cercando di dare colpe a questa, nel caso, una scappatoia creata ad arte da lui se ha potenziali grandi in attesa.
    Oh, e tu lo sai, a me quando andrà via sarà sempre tardi.

    RispondiElimina
  99. ..grazie a Dio son nato prima..e ho fatto in tempo a godere....

    RispondiElimina
  100. Non esiste che il dipendente pretenda di essere in cogestione col datore di lavoro.
    Pero', usualmente, nei contratti coi dirigenti si codificano degli obiettivi che vengono rivisitati periodicamente.
    Se ad agosto ti dico va bene entrare tra le prime sei, non posso poi a novembre pretendere il trofeo a tutti i costi solo perché il monte ingaggi è salito a 60 milioni.
    Sono cose che Montella ha detto chiaramente e più volte

    RispondiElimina
  101. Bobby Caponata23 maggio 2015 15:05

    Salutame Tavecchio...

    RispondiElimina
  102. dì la verità che le avevi prese all'outlet...

    RispondiElimina
  103. JORDAN, ma se non pensi nessuna delle cose che ho detto, perché mi rispondi come se mi riferissi a te?

    RispondiElimina
  104. Avrebbe cancellato anche il ricordo!

    RispondiElimina
  105. Ah ah ah varrebbe la pena di cacciare Montella anche solo per premiare la tenacia leonina con la quale LELE sostiene le sue tesi

    RispondiElimina
  106. Ai microfoni di Palermo24.net ha parlato Giancarlo Antognoni, le sue parole:

    “La stagione della Fiorentina la reputo negativa, almeno per quello
    che riguarda il campionato. Arrivando quinti non hanno migliorato la
    quarta posizione ottenuta nello scorso campionato. In Europa sono andati
    benino riuscendo ad arrivare fino alle semifinali. Dall’esterno la
    sensazione è che Montella abbia chiesto delle garanzie che non gli sono
    state date, però non so dire se a fine stagione andrà via o meno. Domani
    che gara mi aspetto? Sono due squadre in vacanza, sia il Palermo che la
    Fiorentina. La Fiorentina ha raggiunto la qualificazione in Europa
    League e il Palermo è salvo, sono due squadre senza obiettivi. Sarà
    comunque una bella partita”.

    RispondiElimina
  107. Eh già. Io credevo possibile arrivare a miglioramenti restando nell'euro, ma essendo sempre più eterodiretti oggi mi accorgo di avere sbagliato. Ho dei dubbi però sulla gente capace di guidare un'uscita che non sia solo demagogica e populista, ancora di più su un possibile successo elettorale qua in Italia.

    RispondiElimina
  108. Ieri sera, facendo zapping, su TV5 francese, c'era il match femminile Francia Russia. Mi sono detto, guardo cinque minuti, ma l'ho vista tutta. E invito a farlo, un grande spettacolo, mi sono divertito da pazzi.
    Le donne giocano benissimo e sportivo, niente simulazioni, perdite di tempo, proteste verso l'arbitro ( gioco effettivo 70 minuti...) Detto che nella Francia c'è una tale Thomis che vale 3 Cuadrado, devo scuse a tutte le donne del mondo. Perché spesso riferendomi al calcio di Montella lo avevo etichettato femmina. Col cavolo! Vanno il doppio dei nostri, senza mostrare il fiatone, pressano da pazzi per tutta la partita e il centrocampo, altro che i tre tenori sfiocati... per passarle ci vuole grinta che nella "FIORENTINA DI MONTELLA" non si è mai vista. In Irlanda stanno votando per il matrimonio tra gli stesso sesso, magari si potrebbe indire un referendum per chiamare le donne in viola, tecnico compreso.

    RispondiElimina
  109. Bobby Caponata23 maggio 2015 15:20

    Vabbè, che ce l'ha con la società non è un segreto.

    RispondiElimina
  110. I dubbi su chi possa farlo ci sono, non sul fatto che sia tecnicamente possibile e sostenibile. Comunque alternativa è miseria e una morte lenta.

    RispondiElimina
  111. Non sempre, mi prendo anche dei periodi di riposo...
    Comunque, da oggi non dico più nulla fino alle decisioni finali.

    RispondiElimina
  112. E infatti magari a DV va bene Montella, sia perché Andrea non è un cuor di leone sia perché le decisioni importanti in Fiorentina hanno tempi brontosaurici. Resta il fatto che il diritto di giudicarlo c'è l'ha eccome. Il punto è un altro: mi sembra intollerabile rovesciare la situazione e sostenere che è Montella che deve giudicare il progetto per vedere se rimane o meno, con un contratto in essere.
    E poi: se veramente a settembre gli hanno detto che va bene arrivare sesti, vuol dire che lui ha accettato di guidare una squadra che arriva sesta.
    Ma ti ripeto, il problema per me non è quello che dice lui alla società e viceversa, perché non lo sappiamo veramente, il problema è la prospettiva distorta che viene fuori dai mass media fiorentini.

    RispondiElimina
  113. I convocati viola per Palermo:
    Alonso, Aquilani, Badelj, Bagadur, Basanta, Bernardeschi, Borja Valero, Mati Fernandez, Gilardino, Gomez, Gonzalo Rodriguez, Ilicic, Joaquin, Kurtic, Neto, Pasqual, Pizarro, Richards, Rosati, Rosi, Salah, Savic, Tatarusanu, Tomovic, Vargas.

    RispondiElimina
  114. Bobby Caponata23 maggio 2015 15:54

    Io non parlerei di dipendente, è un libero professionista che ha firmato un contratto ovviamente basato su degli impegni reciproci con clausole e tutto il resto...

    RispondiElimina
  115. Passator Cortese23 maggio 2015 16:04

    Che Montella lasciandosi la porta aperta per altre ipotesi tenda a non dar valore alla clausola rescissoria ci sta, ci sta un po' meno che voglia farlo la Fiorentina, infatti lo non fa, o che lo faccia chi sta dalla parte della Fiorentina.

    RispondiElimina
  116. La Fiorentina il quinto posto garantito non ce l'ha, anche se l'ultima partita in casa col Chievo (salvo) a non vincerla ci vuol lo stesso impegno profuso con Verona e Cagliari. Comunque della mancanza di licenza del Genoa non mi fiderei, magari all'ultimo tuffo gliela danno. Arrivar quinti o sesti non è uguale perchè i sesti fanno i preliminari e salta tutta la torunèe in America oltre a dover cominciare l'attività un mese prima e rischiar di sballare tutta le preparazione, tanto siamo bravi!

    RispondiElimina
  117. E dai! Allora te lo ridico. Se i 5 milioni nessuno te li dà e l'allenatore non è d'accordo con i tuoi programmi o, comunque, vuole andar via cosa fai? Gli paghi lo stipendio e lo mandi a imparare l'inglese (o a fare quel che gli pare fuori che allenare) buttando nel cesso 7 milioni per due anni? gli affidi per forza la panchina, anche se è spallato e sfiduciato? o trovi un bel consensuale e te lo levi dalle palle per la felicità di tutti?

    RispondiElimina
  118. Leggo e ripasso....
    Dato per certo che da fastidio anche a me che Firenze sia una un punto di partenza e non di arrivo per i calciatori....
    Certo LELE che si leggono sulle dita di una mano (monca) quelli che hanno scelto Firenze non di passaggio per altri lidi, soprattutto negli ultimi 10 o 15 anni.
    Concordi?

    RispondiElimina
  119. Non c'é alcun elemento concreto idoneo a suffragare la tesi secondo cui Montella si stia guardando intorno. Lui si è detto inserito sino al collo nel progetto viola e non può certo bastare una cena col cinematografaro per considerarlo scorretto o tantomeno traditore.
    Diversamente opinando io credo si faccia dietrologia.
    È solo un uomo orgoglioso e un professionista ambizioso che non vuole decrescere.
    Credo che anche noi tifosi non vorremmo decrescere e speriamo in una campagna acquisti migliore delle ultime

    RispondiElimina
  120. io faccio un discorso molto semplice: o la Fiorentina crede che Montella sia un buon allenatore per il futuro, e allora ha tutti gli strumenti per convincerlo a restare (dato che non è Guardiola e non ha offerta da Real e Bayern); o la Fiorentina non crede che Montella sia un buon allenatore per il futuro, e allora ha tutto l'interesse a disfarsene.
    In nessuno dei due casi, dal mio punto di vista, che è quello di un tifoso della Fiorentina, la clausola ha senso.

    RispondiElimina
  121. Passator Cortese23 maggio 2015 16:15

    Montella non voleva venire a Firenze, voleva allenare la Roma, ciò non toglie che, saltata la Roma, sia poi venuto volentieri, così come, da serio professionista, resterà volentieri se non si concretizzerà una eventuale altra ipotesi a lui più gradita perchè non vogliono pagare la clausola rescissoria.

    RispondiElimina
  122. Passator Cortese23 maggio 2015 16:19

    La Fiorentina ha detto a più voci che Montella ha ancora due anni di contratto e con ciò che vuole tenerlo. Chi lo vuole paghi quindi la clausola rescissoria riparatoria del danno subito dalla Fiorentina e che le consente di puntare ad un allenatore che perlomeno sia dello stesso livello.

    RispondiElimina
  123. Se sei una Società da sesto posto, con obiettivo massimo il quarto e monte ingaggi in proporzione, che ci siano società più appetibili per un professionista che la conosce magari solo in cartolina prima di venirci mi sembra quasi matematico. D'altra parte vale anche il contrario, quanti ne abbiam rimandati indietro perchè non ritenuti all'altezza? Lo sbagliato è farne bandiere, affezionarsi come se fossero dei figli. Pretendere fedeltà per la vita è a voler essere buoni ingenuo nel mondo del calcio.

    RispondiElimina
  124. Gonzalo:" Lui ha difeso la squadra, noi difendiamo lui". È il succo. Il resto sono interpretazioni.
    C'era il rischio concreto che la squadra mollasse la lotta per il quinto posto. E in tal caso la panchina sarebbe saltata. È la prova che lo spogliatoio è unito tranne qualche scontento. E che il ritiro non sarebbe servito a niente

    RispondiElimina
  125. sono d'accordo in generale. Nel caso particolare, devo dire che non credo che ci siano società di livello superiore al nostro che vogliono Montella. Se se ne andrà, sarà perché lo cacceremo noi (cosa normalissima) o perché non ritiene credibili le prospettive di mercato (cosa preoccupante).

    RispondiElimina
  126. Bobby Caponata23 maggio 2015 16:25

    http://net-storage.tccstatic.com/storage/firenzeviola.it/img_notizie/thumb1/dfa55a51bb70e4889ce12bdc5b1bdb28-09122-d41d8cd98f00b204e9800998ecf8427e.jpeg

    RispondiElimina
  127. Qui ti quoto in assoluto. Sono rapporti professionali e in quanto tali, vale la legge della giungla. Parlare di fedeltà e tradimenti c'azzecca poco

    RispondiElimina
  128. Potrebbe essere di novembre o dicembre, la foto.

    RispondiElimina
  129. una cena segreta, evidente,

    RispondiElimina
  130. Passator Cortese23 maggio 2015 16:27

    Sono d'accordo sulla prima parte del tuo ragionamento ed auspico che ciò avvenga. Ciò non toglie che se nessuno, eventualemnte gradito a Monetlla, pagherà la clasulo rescissoria e la Fiorentina intende, come sta dichiarando, far ripettare il contratto, Montella resterà comunque, in fondo non abbiamo una rosa da poco, anche così, e non credo proprio che i DV la impoveriranno.

    RispondiElimina
  131. I discorsi "non voglio decrescere" oppure "ci vedremo e poi decideremo" non li ho fatti io. Signifca che lui dice di voler restare ma a certe condizioni. Fuor di formali esteriorità con Cognigni non si vedono proprio, il modo di far mercato della Fiorentina non gli va, l'uscita di Macìa e l'accantonamento di Pradè lo hanno contrariato non poco. Ha anche detto che è disposto a superare un anno sabbatico. Insomma non mi sembra sia tutta luce. Della clausola rescissoria ne parlate solo voi. Non è un problema, perchè non esiste, non è attuabile, è roba per fare scena. Il nocciolo è un altro. C'è accordo o no? e sembra, per ora,decisamente di no.

    RispondiElimina
  132. Ma chi se ne frega. Montella non è un vile e nemmeno uno scorretto.
    Ahhh maledetti i retropensieri

    RispondiElimina
  133. Normale dialettica alla luce del sole.
    Non ci sta a fare il pupazzo. Vogliamo fargliene una colpa?
    Avercene di uomini così in Parlamento!

    RispondiElimina
  134. Passator Cortese23 maggio 2015 16:32

    La clausola rescissoria esiste, ne ha parlato Montella stesso per tentare di svuotarla. Montella questi discorsi sul necessario rafforzamento li ha sempre fatti. Non c'è il pur minimo segnale che indichi che la Fiorentina non voglia più Montella.

    RispondiElimina
  135. Bobby Caponata23 maggio 2015 16:32

    Sì lo penso anch'io, difficilmente arriveranno allo scontro..

    RispondiElimina
  136. Passator Cortese23 maggio 2015 16:33

    Non mi sembrano seduti ad un tavolo di un ristorante.

    RispondiElimina
  137. Bobby Caponata23 maggio 2015 16:35

    Ehehhehe.. l'ho presa da qui http://www.firenzeviola.it/l-esclusiva/esclusiva-fv-contatto-tra-ferrero-e-montella-179610 la foto è di ieri ma non dimostra niente..

    RispondiElimina
  138. Io vorrei capire quale convenienza abbia la società a disfarsi di uno che ha valorizzato in due anni un retrocesso col Lecce che ha fruttato 33 milioni, ha giocato per tre anni con un altro retrocesso del Lecce titolare in difesa a 650.000 euro l'anno, con un centrocampo di parametri zero e retrocessi col Villareal, senza attacco per due anni.
    Eccetera eccetera eccetera

    RispondiElimina
  139. Passator Cortese23 maggio 2015 16:39

    Si può mettere in effetti anche in questo modo.

    RispondiElimina
  140. Esiste perchè è scritta ma non è attuabile, non ha senso, non ha mercato e non hai armi in mano per esigerla. Non puoi obbligare un allenatore a restare e se lo fai mal te ne incoglie. Per guidare e spingere, unire, motivare un gruppo ci vuole convicimento ed entusiasmo al 100% figuriamoci se lo può fare uno che ci rimane a buco torto perchè voleva andare altrove o anche perchè è in disaccordo con la società e con i mezzi che gli mette a disposizione. Puoi togliergli la squadra e dedicarlo ad altro, o esonerarlo ma in ogni caso gli devi pagare il stipendio, 3,5 milioni di costo all'anno. Come quello famoso che si fece il servizio per far dispetto alla moglie! Tu dici che non c'è nessun segnale di disaccordo, io dico che ce ne sono molti. Comunque sia, se separazione sarà, scordati che si posa pretendere il pagamento di alcunchè.

    RispondiElimina
  141. Bobby Caponata23 maggio 2015 16:43

    Montella su Ferrero: Ferrero lo conosco da prima che diventasse presidente.
    Abita a Firenze, per amicizie comuni ci siamo trovati talvolta, sempre
    informando la società.

    RispondiElimina
  142. Passator Cortese23 maggio 2015 16:43

    ...neppure mi sembra che stiano consumando Cibo di Strada, eh eh eh.

    RispondiElimina
  143. È così. Ha fatto da parafulmine a due anni di presa in giro col mercato che ha portato Anderson (!!!) Mobido Matri Rosati Marin Rosi e compagnia cantando.
    Gli dovrebbero fare un monumento!!!!
    E c'é chi è convinto che la rosa sia forte.
    Quanti dei nostri sarebbero titolari nella Juve nella Roma nel Napoli nel Siviglia nella Lazio?

    RispondiElimina
  144. ..quella che hai scritto è la realtà...poi se la realtà, come la maggior parte delle volte, non piace e la si vuol cambiare a seconda del proprio convincimento (o pace dei sensi)..allora scriveremo altro...tanto per scrivere..tanto per scrivere qualcosa di diverso...tanto per sentirci vivi.

    RispondiElimina
  145. Bobby Caponata23 maggio 2015 16:45

    Su Gomez: Gomez è un professionista. Nelle ultime partite ho
    fatto scelte in relazione alla mia squadra e all’avversario. Non ho
    avuto nessun tipo di problema personale con lui. Contro il Siviglia non
    si è rifiutato di riscaldarsi. Si sta allenando da grande
    professionista.

    RispondiElimina
  146. Bobby Caponata23 maggio 2015 16:48

    Ancora Montella (l'ultima..): Rigoristi si nasce o si diventa? Non lo so. Forse è allenabile, anche se
    lo stato d’animo dell’allenamento è diverso da quello della gara.

    RispondiElimina
  147. ...poi un giorno mi spiegherete che cazzo vuol dire "professionista"...se Montella mi chiama lo faccio anch'io il "professionista"...non assicuro nessuno sui risultati ma vi assicuro che sarò "professionista"..

    RispondiElimina
  148. Passator Cortese23 maggio 2015 16:49

    Le armi per esigerla le hai perchè sta nel rinnovo, che è un obbligo controfrimato, non carta straccia. Ti ripeto se nessuno, tra i suoi graditi, pagherà la clausola sarà lui per primo a rimanere volentieri, così come capita a tutti i seri professionisti. La Fiorentina, ripeto, anche in questi giorni si è richiamata a più voci al contratto in vigore, con ciò dichiarando di volerlo tenere.

    RispondiElimina
  149. Montella è un valore aggiunto.

    RispondiElimina
  150. Bobby Caponata23 maggio 2015 16:51

    Professionista è l'unica sottolineatura positiva quando il rendimento è deludente..

    RispondiElimina
  151. E qui sbraca. Tutto è allenabile e i grandi rigoristi si allenavano con cura maniacale.
    Questa storia poi dello stato d'animo, della fragilità mentale, ha stancato.
    Tutti gli psicolabili del calcio sono venuti a Firenze?

    RispondiElimina
  152. Montella è un valore aggiunto al nulla...e ne consegue che alla fine rimane solo il suo valore...che sommato al resto dà il suo valore e basta.Da qui le critiche a Montella.

    RispondiElimina
  153. ironia, questa sconosciuta

    RispondiElimina
  154. Tanto non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire. Quando c'è da trattare un addio tutti si rifanno al contratto in vigore, Montella perchè, in caso di esonero vuole i quattrini, la società perchè vuol pagare il meno possibile. E' su quel "volentieri", se dovesse rimanere per forza, che non siamo proprio d'accordo. Cosa potresti dire ad un allenatore che ha detto di non esser d'accordo con i programmi e con l'organico a disposizione se non ottiene i risultati? Ed allora come fai, in quel caso, a tenerlo? Ripeto, o c'è accordo, pieno ed entusiastico, o si lasciano e la clausola è carta da culi.

    RispondiElimina
  155. ..mi auguro e gli auguro un professionismo altrove..Montella l'aveva capito da tempo.

    RispondiElimina
  156. ma l'utilità è relativa. Per 3 anni è stato utile come dici tu, ora può essere utile come capro espiatorio da sacrificare...

    RispondiElimina
  157. Passator Cortese23 maggio 2015 16:57

    Guarda che lo era anche la mia, in pieno accordo con la tua. Quindi sei tu a non averla riconosciuta, eh eh eh.

    RispondiElimina
  158. Il puzzo d'incenso piglia la gola. Devo uscire un po'

    RispondiElimina
  159. Montella Re Mida: tutta la merda che tocca diventa oro. Come Gomez, come Toni che appena va via da qui fa venti gol all'anno, come Richards, che ha pur vinto una PL, Cuadrado era nel lecce ma non mi risulta ce l'abianonregalato l'Udinese,alla fin ci è costato più di venti milioni,tanto broccolo non era.

    RispondiElimina
  160. Passator Cortese23 maggio 2015 17:01

    Io parto dal presupposto reale ed ufficiale che la Fiorentina, così come sta dichiarando a più voci, lo vuol tenere. Quindi chi lo vuole deve pagare la clausola. Punto.
    E se nessuno dei graditi la pagherà resterà a Firenze facendo il suo lavoro con serietà come fanno tutti i professionisti quando un trasferimento gradito non va in porto.

    RispondiElimina
  161. ...nessuno è convinto che la rosa sia forte..ma qualcuno deve pur salvarli dalla figura di...erda che 13 anni hanno dimostrato..un avvocato è previsto..ne hanno trovati tanti.

    RispondiElimina
  162. ..se era davvero buono dall'Udinese lo pagavamo il doppio o, meglio, se lo teneva l'Udinese...degli acquisti di Agosto dimmi chi ha giocato, da noi e dopo essere partiti: Brillante, Kurtic, Marin, Badeli, Basanta, Rosi, Diamanti..fammi il nome di uno buono poco considerato...

    RispondiElimina
  163. Bobby Caponata23 maggio 2015 17:06

    Fino alla partita col Siviglia gli ho dato credito... poi è rimasto il gran professionista :-)

    RispondiElimina
  164. i retropensieri vanno bene finché non si attacca il proprio altare. su neto vanno bene, su montella no. se non c'è stato niente non posso che esserne contento, ma se una notizia esce, la commento.

    RispondiElimina
  165. due possibili convenienze:
    - la prima, tenere un allenatore insoddisfatto non può che nuocere.
    - la seconda, prendere uno migliore.

    ciò detto, non è detto che sia insoddisfatto e voglia andarsene (per me sì) e non è detto che si prenda uno migliore.

    RispondiElimina
  166. Bobby Caponata23 maggio 2015 17:14

    Per Neto ci voleva un'entrata a gamba tesa di Diego del tipo "Neto dica che non andrà alla Juve"..

    RispondiElimina
  167. Di questi son partiti solo Brillante, un sette a levare Marin un infortunato cronico presi per far piacere ai DS esterni che abbiamo e che hanno giocato nemmeno una partita intera in due da noi. Badelj è stato l'anno scorso il secondo mediano nelle classifiche di rendimento della Bundesliga, Basanta un buon difensore, esperto e nazionale argentino, Diamanti, Kurtic, Rosi con differenti valutazioni, sono dei rincalzi. Non so cosa tu voglia dimostrare.

    RispondiElimina
  168. professionista vuol dire che si allena con impegno, che non fa polemiche, che non fa il lavativo. Insomma che niente gli si può imputare dal punto di vista dell'applicazione e della disponibilità-

    RispondiElimina
  169. Voglio dimostrare che mercato non c'è stato tranne vendere Cuadrado e avere il culo di vedersi regalato Salah che, all'epoca, conosceva solo la madre..in più c'è stato "il problema" Neto, risolto solo grazie alla famigerata "professionalità" del giocatore, altrimenti ci toccava Lezzerini visti i problemi di Tata...alla fine, con due semifinali raggiunte e una rosa che è la stessa da tre anni consevutivi, quello di geniale che salta in testa non è mettere sotto accusa chi poteva fare e non ha fatto, no, giusto per prendersela con qualcuno si è scelto l'allenatore..se non era lui era la Fiesole, i nasi e la minchia.

    RispondiElimina
  170. No, ha ragione perché in allenamento non c'é pressione e ti concentri sul tiro, sul portiere etc. In uno stadio anche se hai tirato millanta rigori ai campini, non sei mai abbastanza preparato. Basta ricordarsi del fatto che tutti i "rigoristi" cioé coloro che erano gli specialisti assoluti, in momenti di grande tensione hanno sfavato pure loro: Maradona, Zico, Platini, Baggio, Shevcenko, Messi, Ronaldo che psicolabili non erano

    RispondiElimina
  171. Non ho mai trovato le sue statistiche, ma penso che il miglior cecchino [oltre che su punizione] tra questi sia stato Zico: non ricordo di avergli visto sbagliare rigori [ma ce ne saranno sicuramente], tranne quello ahimé importantissimo contro la Francia ai Mondiali '86, tirato appena entrato in campo. Si rifece ai rigori finali, ma sbagliarono altri...JORDAN, sai mica le percentuali di realizzazione di Zico dal dischetto?

    RispondiElimina
  172. Luogo: LaMorra. Oggetto:degustazione Barolo( 10 euro, assaggi tutti i barolo dei produttori di LaMorra, dal 2006 al 2011, 14 presenti). Condizioni: gli esperti degustavano e sputavano, DKNE assaggiava ed ingurgitava. Risultato: vittoria schiacciante Fiorentina per manifesta superiorità. In attesa di andare al ristorante indicato da Zeman, che dopo opportuna valutazione è risultato vincente. Ad maiora bucaioli

    RispondiElimina
  173. Bobby Caponata23 maggio 2015 17:35

    Ehh questa su VN non c'era (Montella) - Volontà di andare via già comunicata? Noi con la
    società ci confrontiamo spesso, è vero che ho palesato le mie intenzioni
    ma il contenuto mi sembra prematuro da esporre pubblicamente, fermo
    restando che c’è grande stima reciproca. A me interessa molto l’aspetto
    personale, da parte loro altrettanto. L’importante è parlare e dirsi le
    cose da persone civili, per il bene della Fiorentina, c’è da capire se ci sono i presupposti per andare ancora a braccetto con il massimo dell’entusiasmo.

    RispondiElimina
  174. Lo stato d'animo é la base, ma quello non lo alleni. Totti é uno che dal dischetto é freddo, per esempio. Mi ricordo di una volta che subii un fallo proprio brutto in area e tutti vollero che battessi io il rigore (non avevano il coraggio?..). Beh, lo sbagliai perché ero ancora incazzato per il fallo ricevuto

    RispondiElimina
  175. Bobby Caponata23 maggio 2015 17:38

    https://youtu.be/eSGbT81esH0

    RispondiElimina
  176. Totti non mi sembra così freddo, alterna...Uno insospettabilmente freddo era Balotelli, ma da quando ne ha sbagliati un paio non ricordo se ha continuato a tirarne.

    RispondiElimina
  177. ..me lo indicò in sogno il Vittorio...ci andai e rividi Irina menzionata dopo trasformazione in culo ai rossoneri....IO NON DIMENTICO...Boia chi molla ( e pure chi compra certe scarpe)!!!!

    RispondiElimina
  178. GeppettoDanese23 maggio 2015 17:55

    la mia era una provocazione nei confronti del poeta, che oggi ha pensato bene di pubblicare lo scorcio di Scarlett che interessa meno. Insomma, rispetto a ieri abbiamo subìto un netto ridimensionamento e non dite di no. C'è aria di disimpegno, lo fiuto fin dal famoso editoriale del Montella a torso nudo. Vedrete che quest'estate il blog verrà ceduto a Lud

    RispondiElimina
  179. appunto, la freddezza non si comanda, basta guardare la foto del post di ieri e tutto parte ramengo...

    RispondiElimina
  180. A memoria no, ma ne ha sbagliati pochi, come Baggio del resto, che, però, sbagliò quello famoso. Il rigorista deve essere un freddo, che è sicuro di far goal, però non tutti i momenti sono uguali, per tutti. Ne ho visti sbagliare pochi, forse nessuno a Cervato, che li tirava tutti alla stessa maniera. Botte a pelo d'erba a dieci centimetri dal palo di destra del portiere. Non c'era il tempo materiale per arrivarci, perchè eran delle lecche di collo pieno.

    RispondiElimina
  181. In serie A, Baggio ha segnato 68 volte su 83 tentativi, El D10S ha timbrato 31 volte su 34. Mi incuriosisce Zico perché l'ho seguito a posteriori e in tempo reale nel Flamengo [Tele37] e in Selecao, e tranne quella partita del Mondiale '86 non l'ho visto MAI sbagliare un rigore, e ne tirava tantissimi.

    RispondiElimina
  182. Anche Antonio spesso li tirava di collo pieno, ma non essendo un freddo non mirava chirurgicamente all'angolino, e non troppo infrequentemente sbagliava...

    RispondiElimina
  183. Invece Cervato era incredibile. Pochi passi e legnata di collo pieno sempre nel solito posto. Anche se si muovevan prima non ci arrivavano e faceva "sden" in quei ferri arcuati e profondi che reggevano le reti

    RispondiElimina
  184. Guarda ZV che non hai capito. Il problema non sono i risultati che, nonostante lo sbrago finale sarebbero anche stati accettabili, ma gli scazzi interni che ci sono tra il, settore tecnico e quello dirigenziale, scazzi che quello sbrago hanno forse alla fine procurato dopo lo strappo dell'allontanamento più o meno volontario di Macia. A Montella non va più bene che il mercato sia gestito così, non si fida più, se i suoi referenti non sono Pradè e Macìa, ma praticamente nessuno perchè Cognigni nemmeno lo caga ed i procuratori esterni fanno i padroni. Visto quanto materiale ti ho dato?

    RispondiElimina
  185. Pianticelle crescono...

    RispondiElimina
  186. SOPRA, lasciando da parte l'usurato argomento sulle capacità, il mio allenatore deve essere felice di lavorare a Firenze, una società che ha una storia, una città magnifica, una proprietà, ancorché imperfetta, seria e solida, tifosi con vis polemica, ma pronti ad amare senza condizioni. Non mi va giù, e me la sono legata al dito, che un tecnico, pur sempre di passaggio, mi venga a dire che non conosco la mia dimensione al primo timido segno di contestazione, dopo anni di baci e abbracci. Allenare a Firenze deve essere un successo professionale che rende orgoglioso, e questa società, questa città non deve essere mai e poi mai presa come trampolino o passerella personale, perché se è vero che ci e ne sono diverse di ben altro spessore conomico, ce ne sono infinitamente di più meno attraenti.

    RispondiElimina
  187. Scusate gli errori, sono senza lenti a contatto.

    RispondiElimina
  188. Ok; a me scocciano le polemiche perché al 90% sono montature e forzature.

    RispondiElimina
  189. Ehehh, noi quando si avvicinavano Valero e Mati avevamo due lenti a contatto...eheheh eheheh

    RispondiElimina
  190. Football...

    RispondiElimina
  191. Le dichiarazioni di Montella, pure ribadite, non sono forzature o montature.

    RispondiElimina
  192. Il problema non sono i risultati? Da che mondo e mondo questo pare essere l'unico problema...sempre te lo dimostra la domanda che ho fatto (proprio apposta), nel periodo dell'apoteosi...Montella ha perfettamente capito ( e poi molto non ci voleva), che qui si pretende il massimo a zero lire, e questo è consapevole che lui non lo può dare, non lo può dare lui come altri 100 che sono in fila...Pradè. Macia..ma di chi e de che stiamo a parlare? La Viola era impegnata su tre fronti, su tutti e tre i fronti c'era aspettativa di almeno qualcosa, alla fine, com'è nella logica, è arrivato il nulla, però se si puntava al Terzo posto ci potevano essere accuse per aver trascurato l'EL, se si puntava alla Coppa Italia e si falliva allora era stato sprovveduto a non puntare al Terzo...Montella ha semplicemente esternato una banalità che ha offeso chi non vuole capire o, peggio, fa finta di non capire..in parole povere se ne andrà...a far bene o male questo non lo so, la cosa che m'interessa è che qui arriverà un dopoMontella con gli stessi identici problemi...a quel punto trovatevi un altro colpevole, il Pacciani non c'è più, puntiamo su Bossetti.

    RispondiElimina