.

.

domenica 17 maggio 2015

Le armi in pugno

In risposta alle parole dure di Montella rivolte al pubblico è uscito puntualmente il comunicato della Curva Fiesole. A margine di una cena dove al posto del fumetto, per la preparazione  si è usato il fumogeno di pesce. Il duro comunicato che è stato in parte ammorbidito dal Verdicchio, ha scosso la serata. Lo ha letto Filippo Pucci con la fierezza di un araldo, anche se la voce impastata dai solfiti lo ha un po’ stemperato. Da un grido che doveva essere di battaglia si è trasformato in uno di Fazi Battaglia. Specificando che i fischi non erano rivolti alla squadra ma a Standard & Poors dopo che in giornata era stato confermato il rating della Fiorentina in rapporto ai risultati raggiunti. Disegnando un cazzo sul foglio. L'insoddisfazione fa brutti screzi. Il ranking Uefa stagionale dice un’altra cosa, molto diversa. Ma non è un problema mio perché io non sono così insoddisfatto. E se la colpa di un allenatore è di aver raggiunto questo ranking, lo archivio tra i meriti anche senza bisogno di Verdicchio. E poi non vorrei che il tifoso Viola esasperato alla fine fosse costretto ad andare a notte fonda sul balcone per gridare alla luna il nome del suo prossimo allenatore preferito, perché poi esce la vicina e gli tira un vaso di gerani. “Tanto vale tenere Montella”. Questo è invece il comunicato stringato del “Comitato dei Vicini di Casa di Quelli che Gridano il Nome del Sostituto di Montella alla Luna”. Un Comitato che nasce per salvaguardare la panchina Viola e la tranquillità del sonno notturno. Io la capisco anche questa voglia di aria nuova, lo so benissimo che questo è il periodo dove il clima ci fa desiderare di vivere all'aria aperta. Ma se non riesci e far uscire il divano dalla porta allora niente. Mi tengo Montella. Chi vede tutto buio in questa stagione, di contro mostra grande ottimismo nella soluzione della causa che l’ha oscurata questa ridente buca d’Arno. Devo dire che un Di Francesco però è davvero troppo ottimistico come rimedio, un po’ come quelli che dopo due settimane dall'iscrizione ti chiedono se si vede che stanno facendo palestra. La mia opinione in merito è chiara, lanciare la candidatura di nuovi allenatori è cercare pillole di saggezza e trovare solo supposte. E’ palese la sottovalutazione di quanto è stato fatto, so anche che su questo stato di cose molto incide la grande delusione che si prova quando si arriva molto vicini al confine del vincere. Lo so quali sensazioni tristi ci attraversano in questi momenti, appiccicose come certe giornate afose fiorentine. Se ci sarà unità d’intenti tra l’allenatore e la proprietà quelle distanze potrebbero essere azzerate e finalmente potremo attraversare quel benedetto confine che ci separa da certe gioie che fanno tanto bacheca. E poi aspettare un po’ per vincere non ha mai fatto male a nessuno. Anzi. Ieri ho telefonato al numero verde dell’Arval e adesso sono in grado di suonare il Bolero di Ravel senza partitura.



303 commenti:

  1. sarà per i postumi di ieri sera, ma tra Sarri, Donadoni e DiFrancesco se proprio dovessi scegliere, prenderei il terzo. Ma è una scelta tra prendere una pedata in uno stinco, una strizzata di palle e uno schiaffo ni' viso...

    RispondiElimina
  2. 11 partite 3vinte 1 pareggiata 7 perse. Questo il bilancio dal 7 aprile, quaranta giorni di calci in culo. I tifosi non hanno fischiato una sconfitta in una semifinale europea che, a parte il punteggio catastrofico ed umiliante, ci poteva anche stare ed anche essere applaudita, fosse stata solo quella, ma un susseguirsi rossiniano di rovesci che ci ha fatto uscire da tutti gli obiettivi per i quali si è lottato, a questo punto inutilmente, per tutto l'anno. Agli adoratori va tutto bene, a me no.
    Un allenatore che mi porta la squadra in queste condizioni nella fase decisiva della stagione, che si presenta lui stesso stressato e incapace di motivare il gruppo come le dichiarazioni a bischero che ha fatto dimostrano, mi lascerebbe molto perplesso, fossi chi paga, nel continuare. I bilanci si fanno alla fine, se si mantiene il quinto posto come gli avversari si sforzano di farci fare, non saranno bilanci nel complesso negativi, ma si deve ragionare anche tenendo in mente la previsione dei bilanci futuri. Se si parte da questi quaranta giorni, quelli attuali, quelli più vicini, c'è da aver paura a estrapolare e bisogna intervenire sì e radicalmente.

    RispondiElimina
  3. Auguri in colpevole ritardo.

    RispondiElimina
  4. Dkne1 vorrebbe scansare le pedate, le strizzate di palle e gli schiaffi. Cose che possono succedere quando ci cercano le risse.....

    http://m.calciomercato.com/news/pippo-russo-la-scossa-di-corvino-a-bologna-405127

    RispondiElimina
  5. Effettivamente non è stata una mossa corretta

    RispondiElimina
  6. L'esonero in corso d'opera non mi pare fosse stato sostenuto da chi critica Montella, se non Stefano e Blimpe( almeno mi pare). Oggi un cambio allenatore è quasi inevitabile, alla luce del comportamento di Montella post Siviglia. L'enorme problema è il sostituto. Per migliorare quanto fatto da Montella non penso basti ingaggiare un allenatore a caso. E dei tre paventati dalla stampa non prenderei nessuno. Per fare il salto ( sulla carta almeno) ci vorrebbe qualcuno di ben altro spessore

    RispondiElimina
  7. GeppettoDanese17 maggio 2015 10:33

    Fermo restando che io di un allenatore coi nervi di burro non mi fido, né ora né quando (e se!) capirà dove ha sbagliato, ho già detto e stra-ripetuto che se dobbiamo prendere altra gente (tra panchina e campo) che vada a fare l'ennesima stagione sul "chi vive", per me possono anche tenere Montella. Questo ammesso che lui voglia davvero restare, altrimenti faccia come Parrucchino e si dimetta.

    RispondiElimina
  8. Montella ha dimostrato ampiamente di non aver certo bisogno di arruffianarsi la piazza. Questa è già una grande garanzia. E' persona seria che se non vedrà la volontà da parte della società di migliorare questo gruppo, si dimetterà.

    RispondiElimina
  9. GeppettoDanese17 maggio 2015 10:49

    Ne ha già avuto occasione l'anno scorso, quando Pradè non è stato capace di vendere Cuadrado e ha aspettato l'ultimo giorno per comprare uno stock di panchinari che il tecnico non aveva chiesto (e Marin, anche lui non richiesto, era arrivato all'inizio). Non mi pare si sia dimesso. Poi vorrei che capissi che tra il ruffiano e lo sfanculatore compulsivo c'è un oceano.

    RispondiElimina
  10. Che ne ha avuto occasione è valutazione tua. Che non ce ne fossero i presupposti lo dimostra invece il raggiungimento della doppia semifinale. Anche se il tifo Viola è abituato storicamente a molto di più. Evidentemente.

    RispondiElimina
  11. Circa i fischi, è come dice Jordan: non è stato fischiato lo 0-2 casalingo contro il Sevilla (risultato bugiardo e non meritato, tra l'altro, se vediamo la singola partita), non è stata fischiata nemmeno - ritengo - l'eliminazione dalla semifinale di EL pur con un complessivo 0-5 (bugiardo anch'esso, come entità del risultato), ma sono stati fischiati tutti insieme gli ultimi 40 giorni da incubo, come una pentola a pressione che scoppia. Se avessimo avuto gli stessi risultati col Sevilla, ma precedentemente avessimo, non dico tanto, ma anche solo perso per 0-1 in semifinale di Coppa Italia contro i gobbi (con conseguente qualificazione risicata) e fatto quattro punti (non dico sei, ma almeno quattro) con Verona e Cagliari in campionato, state tranquilli che giovedì dopo la partita contro il Sevilla, in cui comunque l'impegno c'è stato, ci sarebbero stati applausi e non fischi.

    RispondiElimina
  12. GeppettoDanese17 maggio 2015 11:04

    Ne ha avuto occasione allora e, soprattutto, quando ai microfoni ha ribadito la sua intenzione di restare a Firenze. Lo disse per i risultati che stava ottenendo o perché la società gli aveva dato ampie assicurazioni per il futuro? Immagino che non lo sapremo mai. E poi basta con 'sta storia della doppia semifinale. Se ci siamo arrivati è merito di tutti, nessuno escluso. Persino di Marcos Alonso. Se siamo usciti non è colpa esclusiva di Montella, mai detto, ma evidentemente qualcosa si era rotto e la tensione mentale dello spogliatoio è esplosa. Qualcosa che era ancora integro quando ne prendemmo 4 dalla Lazio, praticamente senza giocare. L'ordine dall'alto di concentrarsi sulla EL deve essere stato preso alla lettera. In più, mettici una condizione fisica deficitaria (è un classico, se guardi ai tre anni). Sunto: le colpe sono condivise. Dare a Montella tutte le colpe così come ricoprire di onore lui soltanto per i pur apprezzabili risultati raggiunti è pretestuoso.

    RispondiElimina
  13. GeppettoDanese17 maggio 2015 11:09

    Un ometto triste e grassoccio incontra una donna che gli regala la migliore (e forse unica) notte di sesso della sua vita. Durante il sonno, però, glielo taglia. Cosa dovrebbe fare l'ometto allora? Ma è ovvio: ringraziarla!

    RispondiElimina
  14. Auguri, anche io tra i tre preferirei Di Francesco, anche perché è quello che conosco meno (dicevo ieri visto solo 2 volte), ma Donandoni e Sarri non mi convincono (anche se per motivi diversi)

    RispondiElimina
  15. Marco Gruppo Chiava17 maggio 2015 11:11

    I fischi sono una cosa, deridere la propria squadra è segno di provincialismo di quello più gretto. Hai voglia a fare paragoni con la "dimensione Soviglia". Anni luce. La abbia vera è che c'è lo deve sottolineare uno nato a Castello di Cisterna.

    RispondiElimina
  16. certo, hai perfettamente ragione. Tant'è che lo 0-3 con la Juve, che non arrivava alla fine di questa striscia, fu applaudito.

    RispondiElimina
  17. Salve Marco. No, anche molti di noi hanno pensato le stesse cose. Ed allo stadio pure. L'ho detto ormai una decina di volte( il morbo Luddiano ha preso il sopravvento, o forse l'età che avanza): fischi a fine partita comprensibili, cori a presa di culo roba da tifosi idioti. Detto questo, Montella ha proprio pisciato fuori dal vaso nel dopo partita. In considerazione del comportamento della tifoseria tenuto nei 3 anni di sua gestione

    RispondiElimina
  18. Se non avessi ospiti a pranzo potremo continuare, ma essendo costretto a curare amorevolmente i moscardini in guazzetto e i limoni ripieni di mozzarella, mi avvalgo di quanto ha scritto Marco Bucciantini nel suo ultimo commento. Dove parla anche dei meriti da condividere.

    RispondiElimina
  19. Marco Gruppo Chiava17 maggio 2015 11:23

    Ha sbagliato nella forma ma non nella sostanza.

    RispondiElimina
  20. Credo che Montella giovedì a caldo avrebbe dovuto scusarsi e accettare i fischi, ammettendo che la squadra in vari aspetti (che lui saprà) è scoppiata per vari motivi (che lui saprà), anzichè offendersi perchè non abbiamo digerito l'ennesimo scempio agonistico e offendere noi che non sapremmo accettare la nostra dimensione, come se il Dnipro finalista fosse di una dimensione superiore. Se così avesse fatto, avrebbero un senso anche la storia dei 3-4 innesti per l'anno prossimo, i papiri del Bucciantini e qualsiasi altro spunto di riflessione, ma visto quanto ha detto ha solo delegittimato le nostre voglie di trofei sebbene ci accontenteremmo anche di roba di seconda fascia, e ha rovinato il rapporto squadra-tifo con quell'entrataccia sui fischi e dimensione.

    RispondiElimina
  21. Come già detto ieri, il bilancio dei risultati è buono, se dovessimo arrivare quinti in campionato: due semifinali e un piazzamento EL. Il problema come sottolineava JORDAN è il timing: da parte mia se avessimo avuto il periodo gennaio-marzo alla fine del campionato, potevamo ancora scommettere su Montella. L'aver avuto risultati cosi deludenti (potevamo anche uscire con il Siviglia, per carità, ma il modo conta) alla fine è rischioso anche in termini di variabili ambientali. Se la fiorentina di MOnty dovesse iniziare un campionato esitante la paura di essere in una parabola discendente potrebbe avere risultati devastanti. La fiducia in MOntella ormai è diminuita, a aprte su questo dsito

    RispondiElimina
  22. Anche le prese di culo sono sbagliate nella forma ma non nella sostanza.

    RispondiElimina
  23. Ha sbagliato anche nella sostanza, perchè non ha stigmatizzato il comportamento di qualcuno che perculeggiava un singolo, il che sarebbe stato da molti, noi compresi, condiviso, ma si è rivolto contro i tifosi tutti, accusandoli di non capire che avevan fatto anche troppo. Dopo 7 partite perse su 11 negli ultimi quaranta giorni? Dopo esser schizzato fuori da tutto e rimanendo solo il lecca-lecca di una lotta per il quinto posto con Sinisa, il baloccaio ed il cadavere dell'Inter? Un pochino di autocritica, senza la quale è difficile prevedere che un'altra volta migliori, non avrebbe guastato. Capo ciondoloni e prendere scapaccioni, meritati, a lui prima che a tutti gli altri. Avesse voluto salvare la squadra avrebbe detto:"E' colpa mia, loro han dato tutto e non meritano i fischi, fischiate me" Questo dice uno con le palle, non dà la colpa ai tifosi dei suoi errori.

    RispondiElimina
  24. Non seguo il Bologna, Pippo Russo è polemico per natura e stile, spesso esagera pro domo sua. Comunque cambiar cavalli a mezza strada ha sempre dei rischi, per questo bisogna pensarci adesso, a giugno, se no il rischio di doverlo fare a gennaio è grosso, ed in ben diverse condizioni.

    RispondiElimina
  25. Marco Gruppo Chiava17 maggio 2015 11:46

    No derisa no. In quel territorio ci ha portato lui e la squadra. Bastavano i fischi per manifestare la propria delusione

    RispondiElimina
  26. MARCO GRUPPO CHIAVA (gruppo del quale custodisco gelosamente sia sciarpa sia t-shirt della Jessica Rabbit!), evidenzia un concetto che allinea Vincenzo Montella a Claudio Ranieri.
    Il punto, come per tutti gli esseri umani, é che se una cosa (un concetto) lo afferma un esterno, rispetto a un familiare o a chi é legato (sentimentalmente, di parentela, emozionalmente, etc.) ha una valenza più che roboante di campanello d'allarme.
    Due indizi a casa mia fanno una prova, storicamente: lo disse Ranieri, lo ha detto Montella.... Questi due sono veramente lontani dalla verità?
    Oggettivamente: una città europea delle dimensioni (abitanti, superficie, industrializzazione indigena, bacino, capienza stadio, etc.) di Firenze, voi la vedete nell'Olimpo /ranking Uefa del calcio?
    Perché se la dimensione della Fiorentina è quella di vincitrice di EL e C.I. + terzo posto...be' allora abbiamo perso tempo per 89 anni (Fiorentina est 1926).

    RispondiElimina
  27. Ahahha ahahaha.......cambiare tecnico a 3 giornate dalla fine, con spogliatoio pro-Lopez? Geniale. Mica occorreva un mago per capire che Delio Rossi era chiamato a una impresa ardua.
    L'assemblaggio del Bologna é stato lento e macchinoso ma é arrivato.
    Lo score di Delio Rossi é da querela è richiesta danni (ieri 1-1 contro una retrocedenda ridotta in 10. Esentare Rossi da colpe esenterebbe anche Montella dai punti persi che ha perso con le retrocedende di A).

    RispondiElimina
  28. Montella non può giustificare l'indegno crollo di fine stagione - con mazzate prese da chiunque in campionato, una vergognosa eliminazione casalinga con le riserve della juve senza nemmeno scendere in campo, e lo 0-5 col Siviglia che atleticamente, tatticamente e agonisticamente ci mangia vivi - con il semplicistico "la nostra dimensione è questa". C'è modo e modo di fallire dei traguardi, e nel nostro è evidente la responsabilità del tecnico. Motivazione, tattica, strategia e condizione fisica sono roba sua, e ha fallito clamorosamente nella parte più importante della stagione. Prendendosela per di più con dei tifosi che fino al fallimento dell'ultimo traguardo l'avevano risparmiato per il bene della squadra. Non mi è piaciuto per nulla l'atteggiamento di Montella contro la nostra hinchada, non ci ho visto protezione della squadra, ma di sé stesso: dicono che ha fatto come Mourinho, sviando l'attenzione su sé stesso, ha fatto l'esatto contrario...Puntando il dito contro i tifosi che fischiavano la squadra, ha voluto sviare l'attenzione dal fatto che fischiavano [anche] lui.

    RispondiElimina
  29. Bobby Caponata17 maggio 2015 12:09

    Era gran parte della fiesole a deridere la squadra (non qualche singolo) e non è stato per qualche minuto... Se una volta pensavo che le checche isteriche fossero solo dei frustrati da tastiera ora ho scoperto che ora la fanno da padroni nel cuore della curva. Non credo che nel breve rimetterò piede allo stadio.. vincere non è mai stato al primo posto nelle mie priorità (per fortuna) ma ero orgoglioso di appartenere al mondo viola.. dove certi valori erano più importanti delle vittorie, dove si preferiva arrivare secondi.... Ora vincere non è importante, è la sola cosa che conta.

    RispondiElimina
  30. Sì, sono d'accordo. È anche per questo che ritengo che il rapporto fra lui e la Fiorentina debba finire dopo queste ultime tre partite. È meglio lasciarsi adesso, conservando nel complesso un buon (o anche ottimo) ricordo di Montella e dei tre anni montelliani.

    RispondiElimina
  31. Quale è la dimensione del Siviglia?

    RispondiElimina
  32. Io ( e lo dico seriamente) prima di Donadoni andrei a recuperare il contadino Malesani, abbandonato dal calcio. Con quella barbona pare Messner, ma di sicuro sarebbe meglio di Donadoni

    RispondiElimina
  33. Sopra, io penso che a volte discutendo di alcune cose e dilungandosi si perda l'essenza del concetto. Le varie voci che contrastano i fischi del Franchi, riportando i tifosi sulla terraferma, hanno un valido fondamento. Anche se la storia Viola, seppur scarna di trofei, ha comunque tante belle cose da raccontare, tanto che quando sfogliai un almanacco della panini rimasi allibito della costante presenza della mia adorata nei piani alti della serie A. Almeno fino ai primi anni 80.
    Però vedi, mi sto perdendo. Se non mi soffermo troppo, capisco d'istinto che quei fischi non sono arrivati per la sconfitta contro il Siviglia (anche se a livello di budget alla nostra portata), ma è come è arrivata. Poi il tifoso senza doversi sforzare troppo, torna indietro con la mente e rivive la scandalosa sconfitta contro i gobbi, e le altre partitelle contro Cagliari, Verona et similia, e si chiede perchè? come avete potuto fare tanto scempio in un mese?
    E' chiaro che se a gennaio fossimo stati al quartultimo posto, senza coppe, e adesso ci staremmo giocando un quinto posto, i tifosi sarebbero carichi di entusiasmo.
    E' la storia, sono i contesti che generano sentimenti. Noi eravamo in un contesto giubilare, idilliaco, forte. Essere umiliati così non poteva generare altro se non delusione e rabbia.

    RispondiElimina
  34. stefano vienna17 maggio 2015 12:19

    Ranieri come Montella: e io che pensavo fossi un adoratore. L'hai accostato al più falso di tutti, uno peggio del Giubba.

    RispondiElimina
  35. Sessant'anni fa si vinse lo scudetto e si andò in finale di Champions, quella vera, persa in partita secca a Madrid grazie ad un rigore, regalato, a un quarto d'ora dalla fine. Era il Real di Gento e Di Stefano che strapazzava l'Europa come ora fanno, insieme, Bayern e Barcellona. Ma, anche oggi, se la EL la vince il Siviglia non vede perchè dovrebbe fare scandalo se la vince Firenze. Comunque, o adoratore aggiunto, non svicolare, il problema non è aver perso una semifibale di EL, grasso che cola esserci arrivati, ma di aver perso 7 partite su 11 negli ultimi 40 giorni, aver perso tutto il possibile in questo periodo. Via non mi far ripetere, rileggi quel che hogià scritto!

    RispondiElimina
  36. Marco Gruppo Chiava17 maggio 2015 12:24

    Si Bobby. Proprio così.

    RispondiElimina
  37. Malesani non so, ma allora meglio Mazzarri, con tutta la sua antipatia, di Donadoni

    RispondiElimina
  38. In generale il nostro grande problema, secondo me anche superiore a quello di prendere gol da polli, consiste nel non saper concretizzare la mole di gioco che produciamo e nel fallire troppe occasioni da gol. Siamo poco freddi nel momento decisivo. Lo dicevamo fin dal primo, pur esaltante, anno montelliano, quando facevamo partite tipo contro il Pescara fallendo una quindicina di palle gol e poi perdendo la partita. Allora ritenevamo che il problema fosse la mancanza di un goleador, di uno che la mettesse dentro, insomma di quello che io allora avevo ribattezzato il Grande Centravanti Fine Di Mondo. Poi il centravanti è arrivato, purtroppo si è ripetutamente infortunato e da allora ha reso un decimo di quello che era prima degli infortuni, resta il fatto che il problema è rimasto. Mi piacerebbe pensare che il problema è stato il fallimento di Gomez, perché in quel caso basterebbe sostituirlo con un altro centravanti, ma mi sembra riduttivo. Stiamo continuando a non concretizzare le palle gol che creiamo, e non solo con Gomez ma con tutti i giocatori della rosa e falliamo pure i rigori. Il problema sembra psicologico. Contro Parma all'andata e Verona al ritorno abbiamo fatto la stessa partita che avevamo fatto col Pescara due anni fa, mangiandoci un sacco di gol (compresi i rigori), e in un caso c'era Gomez mentre nell'altro no. Contro il Siviglia in due partite abbiamo avuto almeno una dozzina di palle gol (compreso il rigore) e non ne abbiamo fatto nemmeno uno. C'è un problema di lucidità e - mi ripeto - di concentrazione.

    RispondiElimina
  39. Che cazzo c'entra? Per svicolare e dare appigli all'infallibile fai dei paragoni che non stanno nè in cielo nè in terra. Ma poi chi ha nominato Delio Rossi, o il Bologna o Corvino se non il sacerdote sommo dell'adorazione non so per quale strano motivo. C'entrano come il cazzo a merenda con Montella e la Fiorentina. Ora perchè Delio Rossi ha pareggiato in casa con la Pro Vercelli questo giustifica Montella dall'aver fatto zero punti in casa con Verona e Cagliari? Ma avete perso il capo?

    RispondiElimina
  40. stefano vienna17 maggio 2015 12:33

    Ammetto di essere la persona meno obiettiva del gruppo, ma io Montella io l'avrei cacciato dopo la prima di campionato contro la Roma con Brillante dal primo minuto esterno di centrocampo e con la sostituzione di Babacar con Joaquin a 15 minuti dalla fine sull'1-0 per i giallorossi.

    RispondiElimina
  41. Bravo Anto. Hai citato la parola esatta. CONCENTRAZIONE. E non solo in attacco. Succede anche a centrocampo quando vengono sbagliati passaggi elementari. Io direi concentrazione e forma atletica. Ma la prima prevale su tutto.

    RispondiElimina
  42. Su codesto ho grossi dubbi. Ci manca solo uno con problemi di autoestima a drigere la baracca! Donadoni è un buon tecnico, è un Prandelli più modesto e meno falso. Non garantisce le alte vette, ma difficile abbia gravi cadute. Non lo considero una prima scelta ma nemmeno ultima. Mazzarri è più sanguigno, e, fuori che a Milano (ma lì è lotta dura per tutti), ha fatto bene ovunque. Non vi sarà simpatico ma non mi dispiacerebbe affatto. Chiaro che le prime scelte sono Spalletti e Bielsa, più ancora di Klopp che avrebbe di sicuro molti più problemi in partenza, compresa la lingua. Anzi la prima per me è Spalletti che riporterebbe entusiasmo e garanzia che si vuol fare qualcosa di serio (se no non ci viene).

    RispondiElimina
  43. In generale io sono contrario ai cambi a campionato in corso. Io ero rimasto malissimo dopo la sconfitta interna col Napoli e avevo ceduto alla tentazione di un esonero, adesso comunque penso sia stata una decisione giusta l'averlo tenuto. Per tutto il campionato, anche per le gioie che ci ha regalato in diverse partite. Adesso però il suo tempo mi sembra scaduto, medaglina e saluti.

    RispondiElimina
  44. ma la mancanza di concetrazione, a quei livelli, è figlia di un equilibrio psicofisico logoro. Si dura fatica anche a stare sempre concentrati, non solo a correre.

    RispondiElimina
  45. Ah, ma se vi dico chi vorrei io sulla panchina viola mi mandate tutti quanti a fare in culo.

    RispondiElimina
  46. Te tu ci hai il cattivo addosso

    RispondiElimina
  47. Beh, per mandarlo in culo mi pareva il nome giusto, insieme a Conte

    RispondiElimina
  48. Conte lo potrei anche pigliare, ma il bollito cinese no, per piacere! Ma Conte a Firenze un ci viene nemmeno in catene. E vor vincere!

    RispondiElimina
  49. Conte? tu ti fai mandare a fanculo a ufo, un ci viene

    RispondiElimina
  50. ma che ce lo dici? e s'hab tutti i' vaffa' 'n canna?

    RispondiElimina
  51. Pare che Montella si sia perso la curva Sud al termine dello 0-3 contro di noi. Tutti i giocatori giallozozzi pretesi davanti al vetro, ad ascoltarsi i vari "ammerde", "ciaveterottercazzo", "rispetto paa maja", "a'nfami", e molto altro, rigorosamente a capo chino perchè se metti un ditino fuori posto ti becchi ben altra roba che lo scherno. Ci venga a raccontare che nella "sua" Roma possono permettersi le cose veramente gravi, perché la loro dimensione è quella del Real come pensano i giallozozzi più esaltati, e se ne vada pure là o nell'altra sua città dove De Laurentiis, lo manda in ritiro con la Champions ancora raggiungibile, o anche affaccio se preferisce.

    RispondiElimina
  52. Uscendo dai gobbi, vorrà Benitez?

    RispondiElimina
  53. Mazzarri a Milano aveva di fronte un compito difficilissimo

    RispondiElimina
  54. Sono un romantico: ho visto delle gran belle partite con il Male. Però ti capisco, dopo l'esperienza greca è stato un tunnel senza luce

    RispondiElimina
  55. Grande Stefano! Alla fine un allenatore su cui siamo d'accordo ( cappottino )

    RispondiElimina
  56. ma se Spalletti e Bielsa non sono papabili per diversi motivi, ed escludendo quelli che altrettanto non potranno venire a Firenze( ingaggio, progetto, piazza etc etc) ma chi sarebbe davvero il benvenuto e davvero garantirebbe maggiori risultati di Montella? Alla fine Mazzari potrebbe essere un candidato serio, ma:1) uno come lui a Firenze( coi fiorentini) dura di molto poco, considerando il vittimismo assurdo e perpetuo del mister.2) per il gioco di Mazzarri dovremmo cambiare praticamente tutta la rosa( a parte Salah).3)mi sta sul cazzo in modo quasi indescrivibile ( ma questo è soggettivo)

    RispondiElimina
  57. Bosse, visto che oggi c'hai messo un bel FaziBattaglia ti dico che, proprio mentre Ti/Vi scrivo, sto finendo di sgnasciare un Bogheraccio Caccia al Piano Ruit Hora del 2009... come dice un mio carissimo amico: "Questo ha le rote..." Lasciate perdere FullMonty, per il prossimo anno Vi vado a prendere Beppe Picchia Per Noi e, se non altro, vedremo panchine sfondate a cazzotti e giocatori presi a calci in culo.

    RispondiElimina
  58. Mazzarri - lasciando da parte la filosofia di gioco - a me anni fa piaceva, è peggiorato dall'ultimo periodo napoletano in poi, diciamo...Comporterebbe però un cambio completo di gioco, e a me piacerebbe invece continuare con questa filosofia spagnoleggiante, solo incattivendola e dotarci finalmente di una preparazione atletica seria, su giocatori integri. Quindi o matura Montella - da valutare però il rapporto con piazza e proprietà, il rischio è di trovarlo in crisi già a novembre - o andare verso un salto di qualità, cioè Bielsa, o in misura minore Spalletti...

    RispondiElimina
  59. BoLgheraccio... sapete com'è, son solo 14 gradi...

    RispondiElimina
  60. http://www.violanews.com/calciomercato/dal-belgio-emissari-viola-per-anderlecht-standard-liegi-due-gli-osservati-speciali-20150517/



    Ho bevuto ieri un vino da 14°, primitivo di manduria

    RispondiElimina
  61. Bravo Louis, bella bottiglia.

    RispondiElimina
  62. ci ha fatto rimane' co' i' colpo 'n canna.

    RispondiElimina
  63. Allora, mi scuserà il Fratello Dkne1 ma ho letto solo adesso gli ultimi post di ieri sera... quindi: tanti auguri e bene hai fatto per le 4 bottiglie, però se a quel tavolino tu avessi avuto la sfiga di trovacci uno come il louisse o avresti bevuto la metà o ci sarebbero volute 8 bottiglie, eheheheh...

    Socio, in realtà per il bimbobelga ho avuto un colloquino con uno tra Gnigni e Pradè ma non svelo con chi per far scannare le opposte fazioni, ahahah... Su Dieguito genoano, che dire, ne sono innamorato da anni e proprio qui a Firenze, ma forse lo avevo già scritto, l'ho visto in palla fisicamente e molto maturato tatticamente... da prendere anche tra 5 minuti...

    RispondiElimina
  64. Grazie Louis. Ma a quel tavolo c'era la mi mamma, la mi socera, i mi babbo e i mi socero. Moglie e bambine. Quindi su 8,4 un n'hanno bevuto; 2 l'eran over 75 e una avrà bevuto un paio di bicchieri( la moglie). Se fo i' conto.... Ma questa tua considerazione fa si che io rinnovi l'invito! Che ci trova pe' davvero a fare una cena prima o poi??

    RispondiElimina
  65. Si Deyna, ma si torna al punto di partenza del mio post. Se questi due non vengono, icche si piglia?

    RispondiElimina
  66. JORDAN, 60 anni fa? Quando era possibile, negli anni a venire, che anche il Beveren facesse una semifinale? Quando il Borussia Monch. spopolava? Quando il Feyenoord vinceva coppe? Quel calcio avulso da fatturati aveva una giusta dimensione per la viola, finalista con il Real. Poi?

    RispondiElimina
  67. Che i tifosi, dopo gli scempi e le delusioni di questi ultimi quaranta giorni che,ripeto, son ben lungi dal limitarsi ad una semifinale di EL persa(se pur malissimo), siano incazzati mi sembra normale. Che se la piglino anche con chi c'entra meno, può succedere. Quelli che han fischiato per me ne avevan tutte le ragioni, offese, contumelie e perculeggiamenti sono altro discorso e, ripeto, se Montella a quelle si fosse riferito, prendendo, da capo coraggioso, su di sè la responsabilità di tutto e quindi l'accettazione del dissenso espresso in maniera legittima, nessuno lo avrebbe criticato, anzi,avrebbe guadagnato punti santità. Sparare a zero su tutto il tifo viola è invece una cazzata che può essere interpretata solo come difesa del suo orticello e scarsa comprensione degli errori commessi.

    RispondiElimina
  68. Eheheheh, ho capito, ti sei messo in proprio... Riguardo alla ena, per me non ci sono problemi, con Jo, il Boss, Leo e Lele se ne son già fatte (all'ultima son mancato io bloccato dal febbrone), quando volete a me basta saperlo un paio di giorni prima e non avendo grossi impegni familiari mi accodo sempre alle esigenze di chi ne ha più di me... Ad organizzare, però, pensateci voi, ditemi solo cosa portare, soldi, vino, dolci, non ci son problemi ma per il resto non son trombato...

    RispondiElimina
  69. GeppettoDanese17 maggio 2015 14:05

    Poi è arrivato il Dnipro e non ce n'è stato più per nessuno.

    RispondiElimina
  70. Un '97...uno già pronto.... Si fa il salto!

    RispondiElimina
  71. Io mi soffermerei su Mitrovic...

    RispondiElimina
  72. Chi ha dietro il Dnipro? Mica un contadino bolscevico...

    RispondiElimina
  73. E 1.000.000.000 di abitanti.... E stadio da urlo.

    RispondiElimina
  74. forse non lo hai visto giocare Sopra, c'è mezza europa dietro, e non intendo il Siviglia, per dirne una...

    RispondiElimina
  75. Ma lui non lo considero nemmeno, mica è roba per noi

    RispondiElimina
  76. GeppettoDanese17 maggio 2015 14:09

    Certo, lo stadio. E gli abitanti. Immagino che se hai queste due cose puoi vincere anche se mandi in campo i dopolavoristi

    RispondiElimina
  77. Poi tre secondi posti di seguito per furti continuati, poi 95 gol in un campionato, poi Coppa delle Coppe, poi un certo numero di Coppe Italia, poi un altro scudetto. Arrivare quarti o quinti oggi è quello che più o meno ci spetta, non è un miraciolo fatto da un allenatore infallibile. Anzi, quest'anno, lasciando perdere le Coppe del cazzo che a vincerle ci vuole un terno al lotto, si arrivava probabilmente secondi, non quinti, anche con uno jachini o un Donadoni in panchina, anzi forse più con loro che con Montella, che tutti queipunti a bischero per giocare bellini non ce li facevan perdere.

    RispondiElimina
  78. Mazzarri....




    io invece, sul fatto di durare poco coi fiorentini, non credo,
    anzi... è uno che difende al massimo il proprio orto, è un lamentone
    certo ma come carattere a me piace, un po vecchia maniera, non vedrete
    calcio spettacolo ma nemmeno gol presi alla cazzo di cane... è un
    sanguigno, uno che si incazza davvero per la causa... insomma, il
    personaggio che vorrei... siccome per Spalletti e Bielsa la vedo dura e
    con Walter un incontro so per certo che c'è già stato... insomma, tra
    lui e Di Francesco, non scherziamo...

    RispondiElimina
  79. Davanti ci ha la Dinamo Kiev con 15 punti di vantaggio

    RispondiElimina
  80. GeppettoDanese17 maggio 2015 14:13

    Fatto sta che se vuoi Mazzarri devi stravolgere la squadra

    RispondiElimina
  81. infatti, anche secondo me son notizie per vendere giornali o far fare contatti internet... resta il fatto che sono/sarebbero money in the bank... Perotti con Roncaglia di mezzo lo vedo più probabile...

    RispondiElimina
  82. Appunto, non scherziamo. Se non altro ci passa l'epidemia barcellonesca con questo gioco del vorrei ma non posso.

    RispondiElimina
  83. affatto... un centravanti ce l'hai, seconde punte a iosa, difensori che se gli stai dietro e gli fai fare i difensori rompendogli i coglioni se scazzano anche... manca un mediano che con Mazzarri ci vuole eccome, un paio d'esterni che sappiano anche difendere, per intendersi gente alla Maggio ed un centrale forte al posto di Basanta che per me non è uno che può fare il titolare inamovibile in una squadra con ambizioni... Te pigliami Mazzarri e dagli in mano questa tipologia di gente in aggiunta a quanto di buono già abbiamo e poi se ne ragiona...

    RispondiElimina
  84. Giorgi? no, l'è morto!
    Capello? Tardelli? Trapattoni? O diccelo!!!

    RispondiElimina
  85. GeppettoDanese17 maggio 2015 14:18

    Comunque il Milan ci sta dando delle belle soddisfazioni

    RispondiElimina
  86. Il centrocampo è da riifare comunque,è bollito, al massimo ne puoi lasciare un paio nei venti. L'attacco ce l'hai, rinasce anche Gomez con Mazzarri che gioca di rimessa e Slah va di sicuro meglio. Due terzini ti ci vogliono comunque perchè non ce li hai. Il portiere l'hai ragalato e ora bisogna vedere cos'ha il Tata, ma quello prescinde da Mazzarri e Montella.

    RispondiElimina
  87. Se non ci fossero le milanesi...s'arriverebbe settimi davvero

    RispondiElimina
  88. Mazzarri fa il 352 classico, non conosce seghe... la difesa nei centrali è già strutturata per quel modulo, secondo me ci vuole un titolare più forte di Basanta... centrocammpo: mi tornano le voci su Inler ma prenderei anche Allan... se poi mi sbolognano anche lo spagnolo e mi pigliano un Bertolacci io sono apposto... per terzini penso tu intenda i due quinti di centrocampo... io dico Zappacosta e l'altro lo lascio pescare al socio argentino... davanti siamo apposto... dammi una roba del genere e mettiamola in mano al livornese... spettacolo, forse, poco... punti buttati ancor meno e dico che hanno da preoccupassi dimolto quell'attri...

    RispondiElimina
  89. GeppettoDanese17 maggio 2015 14:24

    A me Tata non piace, ne prenderei un altro (e quindi altri due). Con Mazzarri ci vogliono due esterni/terzini e un centrocampo muscolare che non abbiamo. L'attacco va bene, infatti credo anch'io che Gomez potrebbe riprendersi. Ma se lasci lui perdi Baba

    RispondiElimina
  90. Sì, Deyna, hai azzeccato. Mi piacerebbe Marcello Lippi, pur standomi sulle palle.

    RispondiElimina
  91. GeppettoDanese17 maggio 2015 14:26

    O meglio, se ci fossero

    RispondiElimina
  92. no Anto, porca puttana... il viareggino gobbo impestato no, quando lo trovo in passeggiata, prima o poi, lo butto sotto...

    RispondiElimina
  93. GeppettoDanese17 maggio 2015 14:31

    Non vorrei allarmarvi ma pare che si stia andando decisi su Donadoni

    RispondiElimina
  94. Beh, lo dico perché penso che Spalletti e Bielsa siano utopia.

    RispondiElimina
  95. Mi prendo un anno sabbatico dal tifo se vien lui.

    RispondiElimina
  96. io penso poi che oramai sia andato in pensione... (era l'ora...)

    RispondiElimina
  97. Tripletta di Berardi...

    RispondiElimina
  98. GeppettoDanese17 maggio 2015 14:35

    anche i mi babbo si prenderebbe l'anno sabbatico se arrivassero Mazzarri e Destro!

    RispondiElimina
  99. Bobby Caponata17 maggio 2015 14:36

    Ci potrebbe essere un collegamento con l'arrivo di Diamanti e Gila..? :-)

    RispondiElimina
  100. GeppettoDanese17 maggio 2015 14:36

    fa le triplette solo al Milan (e a noi, se non ricordo male. Ma fu durante il periodo di black out da ritorno nella nostra dimensione, quindi non conta)

    RispondiElimina
  101. Con Mazzarri s'arriva quarti uguale, tanto vale tenere questo, no? Poi ,scusatemi, e cercate l'umiltà, allora che cazzo c'entra Mazzarri? Se vi stanno sul cazzo le esternazioni di Montella, con Mazzarri ci godrete come ricci. Se si deve migliorare, bisogna farlo davvero, non per prendere l'antitesi di quello che vi sta sul cazzo. Altrimenti è l'esatto opposto dell'abitazione e , come questa, non fa vedere le cose per quello che sono.

    Tiè. E mo torno a guardar l'acciaio che scorre, tanto ci sono solo 34 gradi.

    RispondiElimina
  102. Certo, parlo di esterni da 3-5-2. Alonso e Vargas possono essere dei rincalzi, Pasqual nemmeno quello. A destra c'è il vuoto assoluto, c'è solo Joaquim che se si vuole mandare a Pratolino continuiamo a chiedergli quel che gli han chiesto sinora. Insomma Tata (Sportiello); Savic, Gonzalo, Basanta, (Y); Zappacosta (Y), Badelj, (X), Borja Valero (Y), (x), (Vargas-Alonso); Gomez (Babacar), Salah (Bernardeschi)

    Gli (Y) sono alternative nel ruolo, gli (X) i titolari (se no si gioca in 15!). Insomma c'è da comprare Sportiello o analogo, il mediano, Zappacosta o analogo (Y), una mezzala da far back-up o mettere al posto di Borja Valero ed une sterno sinsitro con le contropalle. Dal valore di questi acquisti (X) si dedurrà sulla nobilitate del progetto. Per il resto son d'accordo con Louis, dovrebbero preoccuparsi gli altri, molto più di adesso.
    Magari i nomi cambiuerebbero, ma anche con Spalletti si dovrebbe fare più o meno lo stesso. Dove abbiam le buche è noto.

    RispondiElimina
  103. Sì, se fossero quelli veri, se un fossero ridicoli come adesso. Ma anche questo deve essere un merito dell'infallibile

    RispondiElimina
  104. Non mi fate andar di tarverso il parco desinare. Mi vien gli urti di vomito. L'è un bollito, sopravalutato sempre, ora anche bollito. per piacere no!

    RispondiElimina
  105. La mia impressione, comunque, è che non sia così scontato l'addio di Montella, se teniamo il quinto posto. I DV difficilmente prendono decisioni di rottura.

    RispondiElimina
  106. Infatti io spero sia lui a levassi di culo.

    RispondiElimina
  107. È antipatico quanto vuoi, ma sa far giocare bene le squadre, ha esperienza, soprattutto sa motivare e caricare i suoi giocatori. Se viene Spalletti va bene, ma se invece mi parlate di Mazzarri o Iachini o Donadoni allora meglio Lippi.

    RispondiElimina
  108. Bobby Caponata17 maggio 2015 14:45

    Dài ci porta anche un paio di cinesi e siamo a cavallo.. A quel punto potrebbe restare Neto ;-)

    RispondiElimina
  109. I)cche c'sntra Neto con Lippi? O che è cinese?

    RispondiElimina
  110. No, lui non si leva di culo, salvo aperta contestazione della piazza nei suoi confronti, che comunque non ci sarà.

    RispondiElimina
  111. Bobby Caponata17 maggio 2015 14:47

    C'ha una forte componente gobba...

    RispondiElimina
  112. che sappia fare giocare le bene le squadre a me non sembra proprio... è sempre stato in squadroni che hanno avuto grandi giocatori.... e altro... nel 2006 ha avuto anche una discreta dose di culo, ma ci vuole anche quello in un mondiale... no, dai, Lippi no, per piacere....

    RispondiElimina
  113. Ma icche fa giohar bene? Un n'ha vinto altroc he con la Juventus anche lui. E ci ha fatto butta' fori dalla Slovenia.

    RispondiElimina
  114. Bobby Caponata17 maggio 2015 14:48

    Con la iuve di Moggi..

    RispondiElimina
  115. Lippi di sicuro, Neto ancora no

    RispondiElimina
  116. Bobby Caponata17 maggio 2015 14:49

    Però è attratto via.. non puoi dire di no ;-)

    RispondiElimina
  117. Prima di andare dai gobbi, fece molto bene con Cesena, Atalanta e un Napoli disgraziato, prima ancora fece molta gavetta, il che fortifica. Lo so, è un ex gobbo, ma lo era anche Trapattoni. Ripeto, anche io preferisco Spalletti o Bielsa o Klopp, ma se mi parlate di Mazzarri o Iachini...

    RispondiElimina
  118. Ma se il mio cuore spera, non sarà solo una chimera! Se rimane a novembre siamo nella merda, accetto scommesse.

    RispondiElimina
  119. Io preferisco di gran lunga Mazzarri e, dopo, anche jachini

    RispondiElimina
  120. Appunto con la Juve di Moggi e del dottor Ventrone

    RispondiElimina
  121. anche a Milano è stato, Anto... il Lippi pre Juventus che mi ricordi pensi sia meglio di uno Iachni che ha già vinto un paio di campionati se non 3 (non ricordo) di B e si è salvato alla grande nel Palemmo del vulcanico Zampa? Purtroppo, come dico sempre, su alcuni allenatori si creano dei miti fini a se stessi... Per me Lippi è uno di quelli, ha vinto tutto nella Juve ladra e dopata (vedi famoso scudetto dello scontro Iuliano-Ronnie o quello buttato dall'Inter quel famoso 5 maggio che ancora i gobbi schifosi festeggiano...); Mazzarri, infine, penso che molti si facciano negativamente influenzare dall'ultima esperienza neroazzurra, un banda nella quale neanche un incrocio tra GuardiolaMouFerg e chi vi pare sarebbe riuscito a mettere una pezza...

    RispondiElimina
  122. io invece, come dicevo ieri, spero che o resti o sia cacciato, perché sono le due opzioni che spingono più la società a investire. Se se ne va, diventa il colpevole di tutto e la società ha l'alibi per impacchettarci una stagione del cazzo l'anno prossimo.

    RispondiElimina
  123. Mi sembra che il discorso non stia in questi termini. Direi semmai che qui, più o meno tutti, vorrebbero Spalletti. Ma se Spalletti (o Bielsa) non arrivano per i più disparati motivi e considerando che Montella non è più in una situazione di comodo, ne per lui, ne per la società, ne per buona parte della tifoseria, dobbiamo scegliere tra un Di Francesco, un Sarri (che a me piace) o un Mazzarri, io dico che prendo Mazzarri. Poi ognuno ha la sua tesi, c'è anche chi caldeggia Lippi...

    RispondiElimina
  124. ahahahah, ma io ti voglio bene, lo sai...

    RispondiElimina
  125. Bobby Caponata17 maggio 2015 15:10

    Quel permaloso di Mazzarri a Firenze ci dura ... niente. No, non ci viene nemmeno.

    RispondiElimina
  126. Bobby Caponata17 maggio 2015 15:11

    Vero, i DV generalmente preferiscono far prendere a qualcun altro certe responsabilità..

    RispondiElimina
  127. Ragazzi a me pare che quelli che hanno bevuto siete voi... Ancora oggi in curva si canta "Marcello Lippi la maiala di to' ma...". Se viene si fa peggio che nel 90 per la cessione di Baggio!

    RispondiElimina
  128. Adorazione per abitazione, un refuso di uno dei miei numerosi devices della Apple di Steve Jobs, il Montella americano

    RispondiElimina
  129. Decisi no, via, sono tante cose ma decisi no eheheheh

    RispondiElimina
  130. Persa questa stagione, come sole dopo tempesta, così, Bielsa.

    RispondiElimina
  131. V'ho lasciato pe' magna' (melanzane, trancio di buon tonno del lago di Massacciuoli...!) e che devota legge': Lippi, Mazzarri.
    Allora dico "Mo' ricarico 'sto cazzo de' Disquis, 'ndo so ito co' 'sto IPad, chi ha toccato er pc, mj fijo?". Niente, sono su la Ribblogghita, che dopo mesi di polverizzatio coglionis, dopo Spalletti, dopo Belsa, dopo Sampaoli (nominato da uno di noi), dopo Klopp, dopo Di Francesco...(e qui siamo già al declino, verso l'oblio, con Troia in fiamme!), dopo Donadoni, dopo Iachini.......Lippi e Mazzarri.
    Vado di la, almeno sono conscio che (di la) il livello é da ultimo posto per l'EL, non come qui, che da livello finale europea/CL stiamo scivolando verso un tranquillo centro classifica........
    (Con Mazzarri due certezze: pochi gol, contropiede, tra le prime 4. Mazzarri sta al calcio come la Opel sta alle automobili, nessun picchio estremo- ne in alto ne in basso- e viaggio sicuro sino alla meta).

    RispondiElimina
  132. Bobby Caponata17 maggio 2015 15:41

    ...si inventeranno qualcosa con Smigol Calamai. Sgub in prima pagina sulla rosea e macchina del fango in avviata. Già si cinguetta dei "mi dicono"http://www.violanews.com/images/2015/05/Tweet-Calamai-su-Montella.jpg?641f1e

    RispondiElimina
  133. Bernardo Vitale Brovarone
    12 min ·
    Jajalo del Palermo e Maksimovic del Torino sono due giocatori da prendere subito




    ora anche il Brova mi copia sul Maks...

    RispondiElimina
  134. Maksimovic le prime volte che l'ho visto giocare non mi fece grande impressione, visto più di recente invece lo trovo in netta crescita. Anche nella Serbia [Under 21 e prima squadra] gioca forte, e mi sembra bravo anche coi piedi...Jajalo non mi sembra da Fiorentina.

    RispondiElimina
  135. GeppettoDanese17 maggio 2015 16:04

    Non noi, mi riferivo alla stampa

    RispondiElimina
  136. Mazzarri è anche arrivato secondo in campionato ed ha vinto una Coppa Italia battendo in finale la Juventus 2-0, un'altra finale l'ha raggiunta con la Samp oltre ad aver portato Livorno e Reggina in serie A ed avercela anche fatta rimanere con 15 punti di penalizzazione. Cosa ha fatto di più l'infallibile, tanto per saperlo?

    RispondiElimina
  137. GeppettoDanese17 maggio 2015 16:10

    Mancano 3 ore

    RispondiElimina
  138. GeppettoDanese17 maggio 2015 16:12

    Eh ma sai, Reggio Calabria è una metropoli e...hai visto che stadio?

    RispondiElimina
  139. Lo so che è irrealizzabile. Se viene Di Francesco invece va bene, ma non sono d'accordo.

    RispondiElimina
  140. e dietro lo sai chi hanno? Un gran che no perchè ora sono 'n div.pro

    RispondiElimina
  141. Io macchine del fango finora non ne ho visto. Ho letto però le dichiarazioni sulla nostra dimensione.

    RispondiElimina
  142. Perchè con Montella tu sei sicuro di arriva' quarto l'anno prossimo? Io son quasi sicuro che un n'arriva a i' panettone. Quando un discorso finisce l'è finito. Mazzarri esterna conrogli arbitri, lo sai quanti ne trova che gli battan le mani. Qui diventa un idolo (basta che vinca, il resto son discorsi).

    RispondiElimina
  143. Per ora è dimostrato solo che sta sul culo a Bucchioni e Calamai. Il resto è tutta fantasia.

    RispondiElimina
  144. GeppettoDanese17 maggio 2015 16:20

    L'unica pecca di Mazzarri è il suo vittimismo, e comunque sotto questo aspetto non sembra che abbia niente da invidiare a Montella. Diversamente da quest'ultimo ha, però, tutt'altra carriera. Forse Montella è più elastico tatticamente (il che è tutto dire), ma il livornese sa quel che vuole e soprattutto sa reggere le pressioni. Poi vabe', come dice jordan qui sotto basta che si vinca

    RispondiElimina
  145. GeppettoDanese17 maggio 2015 16:20

    la conferenza dell'infallibile. Non credo che sia risolutiva, con una partita importante alle porte, ma forse qualche indizio lo lascia

    RispondiElimina
  146. Farà un po'dimarcia indietro, puntualizzaerà, forse dirà quel che avrebbe dovuto dire subito, prendendo le colpe su di sè. Non credo ci siano risvolti drammatici. o molto importanti

    RispondiElimina
  147. se un n'è zuppa l'è pan bagnato

    RispondiElimina
  148. insomma, va bene chiunque tranne Montella. Poi dici che non è perché ti sta sul cazzo, macché...

    RispondiElimina
  149. GeppettoDanese17 maggio 2015 16:26

    non essere prevenuto, valto. Qui si sta facendo dei distinguo e che "ci va bene chiunque purché non sia Montella" non s'è mai detto.

    RispondiElimina
  150. La Fiorentina vuole tornare a investire sui giovani. Pradè sta
    lavorando ai rinnovi di contratto di Bernardeschi e Babacar. E non sono
    trattative facili: Bernardeschi ha voglia di andare via, Baba invece
    potrebbe essere convinto a restare dalla cessione di Gomez. Intanto sono
    stati bloccati due baby talenti della Stella Rossa, classe ‘97: Luka
    Jovic (il cannoniere più giovane della storia della Stella), un Pepito
    Rossi in miniatura, e Milos Stojanovic, difensore centrale abile anche
    nell’impostazione.




    Jovic dicono sia un craque... Ramadani meglio tenerselo amico, date retta...

    RispondiElimina
  151. Non mi sta sul cazzo come persona, anzi, non mi è affatto antipatico, ma per me ha toccato il fondo. Difficile rifaccia quanto ha già fatto, non ha più gli stimoli, in questo ambiente, per ripartire da capo e questi 40 giorni lo hanno dimostrato. Se resta per me rischiamo l'anno prossimo di avere il problema.

    RispondiElimina
  152. GeppettoDanese17 maggio 2015 16:28

    sì ma 'sta cosa che non rinnova Bernardeschi mi darebbe dimorto fastidio

    RispondiElimina
  153. eh però devo ancora trovare uno che non andrebbe bene a JORDAN purché Montella se ne vada...

    RispondiElimina
  154. Jovic è tanta roba, ma mi sembra strano l'abbian bloccato, è cosa da grossi club...Comunque con Rossi non c'entra proprio niente.

    RispondiElimina
  155. Bernardeschi ha un contratto fino al 2017, non vedo cosa abbia da rompere i coglioni, anche se, pure con lui, dovrebbero stringere i tempi e parlarci. Il guercio gli rompe le palle da tempo.

    RispondiElimina
  156. non so se a Jo Montella stia sul cazzo, non credo... magari sbaglio però mi pare che chiunque chieda un sostituto al vostro ador... ehm, preferito, passi sotto le forche caudine... Mazzarri può non piacere, legittimo, ma ha ottenuto risultati eccellenti in piazze tutt'altro che facili... e nella banda Inter chi è arrivato dopo e con spese folli al seguito non mi pare proprio abbia fatto meglio...

    RispondiElimina
  157. GeppettoDanese17 maggio 2015 16:32

    sai, erano occupati a far rinnovare pasqual

    RispondiElimina
  158. Ricucira'. Conviene a tutti.
    E poi il refrain è sempre lo stesso. Non voglio decrescere

    RispondiElimina
  159. boh, qui lo danno per certo il fatto che li abbiano bloccati e con la corsia Ramadani potrebbe anche essere vero... quanto a Jovic, non l'ho mai visto però ho sentito addetti parlarne un gran bene...

    RispondiElimina
  160. Ti ho già detto chi mi andrebbe bene, fuori da quella lista non mi andrebbero bene. Per esempio Di Francesco lo lascerei al Sassuolo. Però ti hogià detto che mi sembra che Montella non abbia piùla convinzione per restare, e, a quel punto, deve andar via. Poi si pensa a chi viene.

    RispondiElimina
  161. GeppettoDanese17 maggio 2015 16:34

    Sai, "non voglio descrescere" è una frase un po' ambigua. Potrebbe anche andargli bene se, oltre a non decrescere, nemmeno crescessimo

    RispondiElimina
  162. e Borja Valero fino al 2019. Io credo siano idioti.

    RispondiElimina
  163. GeppettoDanese17 maggio 2015 16:37

    le cosiddette priorità cosmetiche. Giusto così, per la piazza

    RispondiElimina
  164. Così lomettono in panchina in primavera insieme a Dabro. Poi se s'incazza lo mandano a Lipsia insieme a Rebic

    RispondiElimina
  165. Montella è tutto meno che ambiguo. A Roma per orgoglio e per puntiglio fu pagato a lungo per non giocare in un interminabile braccio di ferro. L'uomo ha una sua coerenza e coltiva i rapporti umani. Come tecnico forse è sopravvalutato un po' ma come uomo è ampiamente sottovalutato

    RispondiElimina
  166. Investire sui giovani....mhm...non mi pare roba per Spalletti.
    Una ri - dimensione?

    RispondiElimina
  167. Infatti a differenza del Giubba,che è doppio, lui non mi è affatto antipatico. Allora, per chiarire. Credo che ci sia una bella frattura tra l'area tecnica e la dirigenza, latente da tempo, evidenziata con le dimissioni di Macia che non ha retto il clima ed ha mandato tutti in culo. Questo ha avuto discrete ripercussioni sulla tranquillità dell'allenatore e, quindi del gruppo. Com'è che è appunto da quella data che si è cominciato a non raccattare più chiodo? Le sconfitte hanno acuito il disagio,creando un fenomeno di spallamento autioeccitante. In questa situazione non vedo come si possa pensare a continuare con questa guida tecnica. O buttan fuori Gnigni e cambia tutta la parte dirigenziale (non ovviamente i padroni, ma i loro delegati al controllo), il che auspicherei al massimo ma che ritengo impossibile, o è gioco forza che Pradè e Montella se ne vadano e con loro parecchi della rosa. E' inutile litigare tra noi. Si può solo osservare e vedere cosa succede. Il discorso tecnico è altro, chiaro che io preferirei comunque Spalletti, o Bielsa, o anche Mazzarri, ma, a monte, c'è da risolvere una grana. Dire chiunque al posto di...non ha molto senso, per me è difficile che lui possa rimanere, a prescindere da ogni considerazione tecnica.

    RispondiElimina
  168. Bobby Caponata17 maggio 2015 16:53

    Era un parallelo su Prandelli.. Iniziò lui a dire che Prandelli aveva firmato per la iuve e fu sua l'intervista "famosa" a Diego quella del "Caro Prandelli, diresti ai tifosi che non vai alla Juve?"..

    RispondiElimina
  169. Bobby Caponata17 maggio 2015 16:55

    Bucchioni e Calamai credo che abbiano sentimenti a gettone... Vai a rivedere gli articoli su Montella nel periodo d'oro.. :-) Comunque Bucchioni non conta nulla..

    RispondiElimina
  170. Bobby Caponata17 maggio 2015 17:02

    Se è intelligente se ne va lui (Montella), quindi per me se ne va. Ha capito da tempo come lo aveva capito Prandelli (mi ricordo tra le altre un "non credo alla cittadella").. che qui rischia di perdersi.. Se ci sarà un riassetto importante al Milan credo che prenderà un treno del genere. Se non avrà buone occasioni è possibile che resti ma come dici te potrebbe non essere una scelta felice però io penso che la squadra sia con lui e questo aiuta.

    RispondiElimina
  171. Non credo, Jovic non è Dabro, gioca già in prima squadra [e segna], al limite lo mettono ad alternarsi con Baba [che è delicatino muscolarmente]. Questo secondo logica, poi magari sta sulle palle a Montella e fa la fine di Rebic, che però ha anche e soprattutto avuto una bella sfiga con gli infortuni, e non considero ancora perso al grande calcio.

    RispondiElimina
  172. GeppettoDanese17 maggio 2015 17:11

    c'è da dire che Rebic ha un carattere non proprio semplice da gestire

    RispondiElimina
  173. Bobby Caponata17 maggio 2015 17:12

    Tanti dicono 2016.. cm.com tra gli altri. Chiesi a Bargellini, che aveva già toppato per Baba scrivendo tempo fa che anche lui era in scadenza 2017 e mi rispose che a loro, di Bernardeschi risultava 2017 ma che ovviamente il contratto non l'aveva visto.

    RispondiElimina
  174. GeppettoDanese17 maggio 2015 17:15

    Bagadur come vi sembra? Vedo che Montella è un po' che lo convoca

    RispondiElimina
  175. Bobby Caponata17 maggio 2015 17:21

    http://www.violanews.com/news-viola/babacar-e-bernardeschi-contratti-blindati-entrambi-scadono-nel-2017-20140710/

    RispondiElimina
  176. GeppettoDanese17 maggio 2015 17:32

    http://www.transfermarkt.it/federico-bernardeschi/profil/spieler/197300



    30.06.2016

    RispondiElimina
  177. Ho sempre saputo 2017. Se è 2016 stanno facendo un'altra cazzata, anzi forse l'hanno già fatta. Ma che si fa buca?

    RispondiElimina
  178. Allora, non mi fate incazzare che mi viene l'acciaio striato ahahah
    A me Mazzarri mi sta sul cazzo a morte ma non è questo il punto. E nemmeno difendere Montella a cui tromberei anche la compagna, pensa te come lo voglio preservare bene. Il punto è che se a Montella vengono rimproverati un certo autismo tattico e la mancanza di umiltà, fare il nome di Mazzarri, tatticamente univoco e fermo come un palo su un solo modo di giocare e umile come un qualsiasi esponente di Forza Italia, allora va a puttane tutto il ragionamento iniziale. E cambia il nome ma rimangono i difetti che sottolineavate, forse pure amplificati. Oltre tutto è stato preso a schiaffoni a Firenze proprio da quello che gli è inferiore e in un momento dove non vincevamo manco contro l'Orte Scalo.
    Migliorare, non cambiare. Altrimenti faremo 'sto discorsi ad libitum.

    RispondiElimina
  179. Bobby Caponata17 maggio 2015 17:51

    Io non capisco perchè nel 2014 la società ha accettato un rinnovo di soli 2 anni... Se sono loro i primi a non crederci allora cosa si vuol "programmare"...

    RispondiElimina
  180. Di Francesco ha dichiarato ai microfoni "Proseguirò qui, a Sassuolo".
    Fuori 1.
    Bielsa probabilmente giocherà la CL. Fuori 2.
    Un tifoso viola doc come Grassia ha detto "Probabile che Montella vada a ricostruire il Milan. Fuori 3.
    Guardiola no perché basta tiquitaqua. Fuori 4.
    Spalletti ha ingaggio troppo alto (dovrebbe dimezzarlo...ma dai), é e rimane un sogno. Fuori 5.
    Mazzarri ha 400.000 euro al mese per altri 13 mesi ed é fuori portata per ingaggio. Fuori 6.

    (Si libererebbe prima Montella, in un mese piuttosto...che Lazzari e El Ham con due anni di tempo!! Woow!).

    Oggi mi attendo un uomo della società al fianco di Montella, uomo che non sia il centre-of-the-dart Guerini con le sue banalità.

    Tornando al mister del futuro:
    A) Rimane un "innominato". Chi sarà?
    B) Jajalo? Poi...Un belga del '97? Uno slavo appena maggiorenne?
    A+B= tremo.

    RispondiElimina
  181. I giovani forti van presi a prescindere, che poi la squadra vada rafforzata con gente più esperta e pronta è pacifico...Magari avessero preso Dybala e Vietto quando era il tempo.

    RispondiElimina
  182. Giustissimo.
    Se guardi la finta e il gol di Bertolacci....meriterebbe, il tizio.
    A me sta impressionando Iago Falque, al di là del nome da lassativo.
    Cosa ne pensi, DEYNONE?

    RispondiElimina
  183. http://www.calciomercato.com/news/pippo-russo-viola-scurissimo-puntata-n-1-una-crisi-annunciata-148376

    RispondiElimina
  184. Spalletti ha l'ingaggio dello Zenit finchè gli dura, poi ne deve trovare un altro. Non credo che il problema sia l'ingaggio quanto i programmi, A regger lo strascico a Gnigni e Ramadani non ci viene. Ma di quelli boni non ci viene nessuno e nemmeno ci rimane Montella che bono deve ancora diimostrare di essere.

    RispondiElimina
  185. Come volevasi dimostrare: "Fischiare si può fischiare, deridere no".

    RispondiElimina
  186. GeppettoDanese17 maggio 2015 19:04

    Quod erat demonstrandum:
    "La finale non era alla nostra portata"

    RispondiElimina
  187. GeppettoDanese17 maggio 2015 19:06

    "La nostra dimensione è settima"
    In base a cosa, e soprattutto chi ci stia davanti, non si sa.

    RispondiElimina
  188. GeppettoDanese17 maggio 2015 19:07

    che poi, puntualizzò che aumentare il monte ingaggi non serviva a vincere ma ora lo usa per ridimensionarci. Vabe'

    RispondiElimina
  189. Bobby Caponata17 maggio 2015 19:12

    L'ha spiegato, settimo fatturato, settimo bacino d'utenza ecc...

    RispondiElimina
  190. "Che piaccia o no"

    RispondiElimina
  191. ora che ve lo dice Pippo Russo ci credete?

    RispondiElimina