.

.

mercoledì 7 gennaio 2015

Traditi dall'uvetta

A Milano fa parte della tradizione perdere per via del panettone, sono sconfitte di territorio, conoscono tutti i segreti della lunga lievitazione che può anche averli ammaliati, del resto l’impasto può sorprenderti e stordirti come uno Chanel n° 5, e il Milan che ne respira gli aromi così da vicino può anche averne abusato davvero, ma noi no. Al  massimo due cantuccini, invece è stata tradita la schiacciata alla fiorentina per quel cazzo di prodotto da forno a pasta morbida nove volte su dieci persino industriale, anche se Kurtic a dire il vero mi è sembrato pesante soprattutto perché goloso di quei dissuasori stradali che sono un altro tipo ancora di panettone. Sarebbe stato meglio tradire le nostre tradizioni con un risotto allo zafferano, almeno ci sarebbe stato un po' di Cecchi Gori. Il Pek da capitano è stato quello che giustamente si è immedesimato più di tutti anche perché il vero panettone è quello basso, anche se alla fine ha dichiarato di aver avuto più difficoltà a smaltire il comunicato su Neto che il panettone, dovrà sicuramente andare da un dietologo specie se le offese al brasiliano prima della partita si trasformeranno in chili di offese di troppo questa volta allargate a tutta la rosa. E si sa che le offese si accumulano tutte lì sul giro vita rendendo sempre più problematiche le sue inimitabili giravolte su se stesso. Bene e legittimo questo suo fastidio, quando sarà il momento di rinnovare, se ne ricordi di quel comunicato così indigesto e segua l'esempio di Neto, vada altrove. Meglio dove non fanno comunicati e neanche pagano gli stipendi. Là dove evidentemente amano ringraziare dopo certi comportamenti. Come a Parma dove di fronte ad una squadra in pieno marasma, tra un panettone e un comunicato antipatico non ci siamo fatti mancare nemmeno una bella sconfitta. Dove penso che alla squadra abbia fatto più male l’uvetta però. Più intolleranza ai comunicati oppure all’uvetta? Forse neanche Amleto potrà rispondere a certi tormenti esistenziali visto che da una parte c’è Alonso che soffre i canditi, per non parlare di quei due grandi amanti dei dolci di Savic e Gonzalo che non contenti di quelli delle feste hanno scambiato il giallo e il rosso dei cartellini per dei coloratissimi e irresistibili smarties, ebbri di zuccheri disciplinari ci hanno così lasciati in nove, e i danni di certi eccessi saranno duri da smaltire perché ti si rinfacciano almeno fino a domenica prossima. Come se perdere a Parma non gli fosse sembrato già abbastanza glicemico. Passiamo alle note positive finalmente, perché Gomez ha invece il pregio di farmi sentire giovane, lo amo, e quando lo vedo avanzare come una vecchia Prinz verde bottiglia, le mie rughe scompaiono, mi rievoca certi momenti della mia infanzia, quando lo vedo partire solitario per andare a concludere a rete davanti a quegli strani incantatori di serpenti dai grandi guantoni, sento lo stesso dolore che ho provato quando da piccolo mi tolsero le tonsille da sveglio. Quando leggo le possibili formazioni e mi convinco che giocherà faccio sempre in modo di procurarmi una confezione di gelato, perché tanto so che alla fine diventerà l’unica cosa che potrò ingoiare. Che ricordi! Anche se non ho capito perché oggi non le tolgono più le tonsille privando i giovani di certi momenti. Le donne si sa sono sempre molto più pratiche di noi uomini, la Rita infatti per domenica mi ha suggerito di fare l’anestesia.


284 commenti:

  1. Ci sono anche molte società che non fanno comunicati a bischero e pagano regolarmente gli stipendi, anzi, direi che sono la maggioranza e, in ogni modo, il pagare gli stipendi non dovrebbe essere titolo di merito e dare l'indulgenza per comportarsi da coglioni. Che la società viola si sia comportata da cogliona autolesionista nell'occasione non c'è dubbio e se si crede che nel calcio la concentrazione e la forza "psichica" conti qualcosa non si può non render conto che nelle parole di Pizarro e Montella ci sia invece molto di vero. Del resto l'avevo predetto il giorno prima quindi a me non han detto niente di nuovo. Con questo Gomez non ha sbagliato certo i due "rigori" per quello, se non li sbagliava si vinceva lo stesso, ma bene di sicuro non fa scatenare la tifoseria contro un giocatore per beghe contrattuali della quali tu soprattutto, società, hai responsabilità. Da un lato, chi ha fatto l'errore, cerca di tirarsene fuori presentando la testa di altro colpevole, dall'altro il padrone fa la checchina isterica e farfuglia indignazione perché uno fa quello che lui ha fatto fare a quello che sostituirà il presunto indegno solo pochi mesi prima. Risultato, privano la squadra del portiere titolare per sei mesi di canmpionato, fanno incazzare tutto il gruppo e l'allenatore e sobillano la tifoseria che è un animale che è sempre bene tenere tranquillo. Applausi non c'è dubbio, più coglioni di così si muore.

    RispondiElimina
  2. Il possesso palla ce l'hai anche quando la passi al portiere e fare possesso palla contro una squadra che si rintana in difesa e ti lascia mezzo campo vuoto, se ti diverti a passartela lateralmente non è poi grande prodezza e non so cosa significhi. Il ridicolo numero di calci d'angolo dimostra appunto questo. In verticale mai, ritmo da sonno, Nel secondo tempo poi ancora peggio, solo casino.

    RispondiElimina
  3. Ve lo ripropongo io il post esemplare di Pendelluft:

    "scrivo anche se è tardi, poi riposterò lo stesso nel post di domattina.
    lasciamo perdere tutto, la sconfitta, la prova indecorosa, gli errori di montella e quelli di gomez: sono situazioni che metto in preventivo, che nell'arco di una stagione ci stanno, in quelle sfortunate accadono più spesso in altre più raramente. io sono incazzato per aver perso, s'era intuito immagino, e mi girano ancora che non riesco a fermarle. ma la cosa che più non tollero è questo clima che regna intorno alla fiorentina, pare che si sia arrivati due anni quindicesimi e che questo si sia a 20 punti dal terzo posto. s'è fatto cagare? sì. c'è da vergognarsi? sì. la stagione non sta andando al massimo? sì. ma tifosi, giornalisti e - soprattutto - giocatori, mi pare abbian perso il senno.
    tanto per cominciare non sopporto che si faccia un dramma per il comunicato della società in quanto ha semplicemente riportato in maniera asettica quello che c'è stato. nè più, nè meno. si chiede trasparenza - e perché marin non gioca? sarà successo qualcosa, che ce lo dicano... - e poi non si accetta. neto a fottuto la società, per quanto mi riguarda l'ha bellamente presa per il sellino in maniera ponderata, e così la pensa la società stessa e l'ha fatto intendere anche montella; poi non tutti siamo di questa opinione ed è normale ciò ma nemmeno mi interessa più perché neto era il portiere fino a ieri, adesso ci sono tata e lazzerini. però non sopporto che sia dia la colpa alla società ed al suo comunicato se perdi 1-0 contro una squadra che su 16 paritite ne ha perse 12. hai perso perché hai giocato di merda, durante le vacanze hai mangiato il panettone e non ha la cattiveria che serve per fare l'upgrade da provinciale e big team. e la colpa non è nemmeno di gomez, sia chiaro, perché anche a livello di prestazione ce ne sono almeno 2-3 che han fatto presto. non sopporto questo cercare scuse da parte di montella, di pizarro, questa tendenza a fare dietrologie (tra l'altro un giorno mi spiegherete perché una società dev'essere schiava di un giocatore il cui procuratore il giorno dopo il colloquio decisivo si dice lusingato delle avances da parte di roma e rube - dove andrà, il fariseo - e se poi viene fatto un comunicato neutro si grida allo scandalo; il motivo è che neto va a tirare la sottana dei suoi compagni, dei suoi amici, perché probabilmente gli han detto a ragione che è uno stronzo; però, se neto fa così questo è il monto del calcio, se la società fa un comunicato si grida all'insensibilità verso glia animi puri di quei killer dei calciatori che ne restano turbato. professionalità da ambo le parti o si fa ridere i polli). urge svegliarsi, tutti, e superare questo clima da faide, pro-neto, anti-neto. esiste solo la fiorentina, e se è vero che l'umore dei tifosi influenza quello della squadra, usciamo insieme da questo pantano tappandoci il naso perché la merda è fino al collo e smettiamola con gli isterismi. ci vuole una ristrutturazione, in società e in squadra, e serenità. niente è ancora perduto, addirittura il terzo posto è ancora possibile - anche se molto duro, certo -, ma anche la coppa uefa non sarebbe male, e abbiamo l'EL e la coppa italia da giocare.

    vi do la buonanotte gente e vi ricordo che neto è morto, ilicic è morto e anche io non mi sento molto bene.

    RispondiElimina
  4. Mi collego a JORDAN: i calciatori (detti anche "appendice del procuratore") valutano quel che é successo, non penso siano dei cretini totali. La società attua un certo tipo di comportamento (es. rinnova tizio a X euro, allunga Y con triennale, aumenta a Z di XY euro, non rinnova poiché etc.etc., comunica un concetto ma sappiamo che..., etc.etc.) che diventa comunque un "segnale" (debole o forte a seconda dei casi) per tutti.
    Chi ha gestito risorse umane sa quanto gli equilibri siano difficili da mantenere, quanto la comunicazione (arieccola!) sia così delicata da dover analizzare e sceglier bene vocaboli e verbi. Quotidianamente.
    Ciò non toglie che ieri abbiano perso gli undici in campo, con il mister al timone. Ciò non toglie che la frattura tra "parte tecnica" e "economato" sia visibile senza una tomografia assiale computerizzata.
    Montella schiera Tatarusanu (mossa aziendalista-?-), Montella non schiera Marin (contro la società-?-): allora? Come giudicare queste scelte? É autonomo sin dove?
    Pek ha le palle per dire "Togliamo lo smoking" (andando contro il mister) e lo lodiamo per la giusta affermazione ma se dice "La gestione Neto....etc etc..." perde di autorevolezza? Decidete, cari miei.
    La cosa che più colpisce? Nessuno della società ieri ha rilasciato dichiarazioni, nessuno dello staff dirigenziale (Cognigni, Pradé, Macia, Roigg, Andrea Della Balle, Guerini) abbia messo la faccia dopo la giornata-corollario di ieri.
    Pensateci.

    RispondiElimina
  5. Infatti ieri sera sul sitone ho scritto "Sembra un blog juventino di incazzati, come se la Juve per una volta avesse perso la testa della classifica...".

    RispondiElimina
  6. Andrea Della Valle. Il Pc ha trascritto in modo errato.....(Della Balle??!!...).

    RispondiElimina
  7. Al post per te esemplare avevo già risposto: "

    Pende non ha preso per il culo nessuno, semplicemente ha fatto quello che fanno tutti. Se lasciato di fronte ad alternative a suo giudizio migliori le ha scelte, come è nel suo diritto a un mese dalla scadenza del contratto. Cretino è chi si riduce a questi punti, chi permette che queste alternative sorgano, anzi le facilita non decidendo quando deve decidere. Cretino è chi mette tutto in piazza cercando di sputtanare il giocatore (e con te ci riesce) a sei mesi dalla fine del campionato perdendo così il titolare della posizione e facendo incazzare tutto lo spogliatoio. Come mai a Tata in Romania, che ha fatto lo stesso, non è successo niente? come mai la checchina isterica che tanto si sente deluso ha indotto comportamento uguale a quello che lo indigna in altro soggetto questa volta a suo favore?"

    RispondiElimina
  8. Jordan i discorsi li porta via il vento, il calcio è un gioco dove conta fare gol. La Fiorentina non ha giocatori che fanno gol. Punto. Comunicati, Cognigni sono tutte delle gran cazzate. Ieri hai sbagliato quattro gol clamorosi e non voglio contare l'ultimo cross in pieno recupero dentro l'area piccola dove Gomez naturalmente non è arrivato. perché anche quella è una chiara occasione da gol. Guarda i tabellini marcatori delle altre squadre, ripeti i nomi, Iguain, Tevez, Icardi ecc ecc. Hai la terza miglior difesa, hai il 70 % di possesso palla ma che cazzo vuoi parlare di Neto e di Montella e di un fantasma chiamato Marin, se non la butti MAI dentro. Gomez ha fatto quattro volte meno gol di Tonelli dell'Empoli, Babacar è infortunato, se non trovi i gol di qualcun altro tipo Cuadrado(e per quello sei costretto a farlo giocare lì nella speranza del guizzo) puoi dare la colpa anche alla tramvia. Ma perdi.

    RispondiElimina
  9. Montella sceglie Tata perché il ruolo di portiere è delicato e molto risente delle condizioni psicologiche. Neto non poteva essere tranquillo e sicuro dopo tutto l'ambaradan e che avrebbe dovuto affriontare prima della partita gli insulti dei tifosi scatenati dalla sua stessa società era prevedibile. Tata non è stat scelta aziendalista ma di convenienza. Anche perché se sbagliava Tata a lui, Montella, poco potevan dire, am in caso contrario...apriti cielo.

    RispondiElimina
  10. Ed io te l'ho ben detto che i gol non li sbaglia Cognigni, ma l'avere in campo una squadra molle, quasi deconcentrata e incazzata, quello sì che è colpa di chi ha fatto tutto questo casino. Col Parma se Gomez avesse fatto goal avrebbe vinto lo stesso? Lo sai che prodezza! ma resta una squadra penalizzata dal comportamento dei suoi vertici.

    RispondiElimina
  11. Per me resta penalizzata da chi va in campo. Ma i pareri son tutti legittimi. Se fai gol magari non ti innervosisci come è puntualmente successo. Leggo condanne verso tutti, tranne che per i giocatori. E si cerca sempre un pretesto per attaccare la società. Nessuno che avesse sottolineato il gesto cretino di Savic che ci penalizza due volte. Per esempio.

    RispondiElimina
  12. Anche stamani Tenerani ha testualmente detto "Neto sono sette mesi che prende in giro la Fiorentina"

    RispondiElimina
  13. E in questi sette mesi dov'era Tenerani, cosa scriveva? Tenerani, cioè, Tenerani.

    RispondiElimina
  14. Poi basta con questo possesso palla, se non cerca le verticalizzazioni non è certo un dato da portare a merito, tutto il contrario.

    RispondiElimina
  15. Pollock, è vero che a scendere in campo sono i giocatori, schierati da Montella, e che la responsabilità principale della sconfitta di ieri è loro (giocatori e Montella), il punto però è che la società non deve dar loro degli alibi, altrimenti crolla tutto. Se si crea un clima sfavorevole, se si creano malumori e diatribe, i risultati in campo si vedono: i giocatori sono come bambini, si sa, se appena appena qualcosa non va, perdono la testa, non sarà bello ma è così, e una società deve saperlo e cercare di mantenere l'ambiente tranquillo, a maggior ragione se l'allenatore è un giovane quarantenne che allena da soli 5 anni e che sta dimostrando di non avere ancora le capacità di superare le avversità e di tenere il gruppo in un momento difficile.


    Guarda, sto cominciando a pensare anch'io che Neto ci abbia presi per il sellino, ma la società doveva capirlo (cazzo, è la terza volta, dopo Montolivo e Ljajic) e far caino l'estate scorsa, non a metà campionato.

    RispondiElimina
  16. Se uno ti prende in giro in questi casi te ne accorgi solo dall'epilogo. A meno che non tu sia un veggente.

    RispondiElimina
  17. Ma infatti, io sono un tipo vecchio stampo e ho sempre considerato il numero di calci d'angolo a favore come il metro per giudicare la squadra che ha attaccato di più, per questo ieri sono rimasto sconvolto dalle statistiche (due calci d'angolo a favore li aveva, forse, l'Ascoli quando andava a giocare a Torino o a Milano negli anni '80).

    RispondiElimina
  18. Il Parma ne perde 6 consecutive per caos societario*. Plausibile per tutti.
    La Fiorentina perde un match dopo una settimana caotica. Non plausibile.

    (*Il fatto che fossero senza stipendio é un falso problema, a questi livelli i soldi alla fine si prendono, o dalla fideiussione - che serve anche a questo- o dal fondo).

    RispondiElimina
  19. Eh Anto, i calciatori sono solo bambini... ma quelli che dovrebbero essere i leader? Questa sconfitta ha tanti padri, anche gli assenti. Borja si è fatto squalificare per una sciocca sceneggiata. Ha giocato Kurtic ossia un peso morto. Non a caso la fascia destra ha proposto poco. Quindi Borja Savic Gonzalo. Parliamo della struttura portante della squadra del futuro.
    Non basta il ritocchino. Non più. La stagione è in parte salvabile. Se parte Ilicic, accantonato Neto e arrivano un portiere una punta e uno alla Lavezzi, sarà mini rivoluzione. Gente come Diamanti o Gila non si fa togliere la palla dal dischetto.
    Mc Guire non mollare che ne vedremo delle belle ah ah ah

    RispondiElimina
  20. Si può anche dare colpe a Montella per una sostanziale mancanza di calcio d'angoli. Per carità, non hai visto la partita e allora te ne faccio una brevissima sintesi: nel primo tempo hai annichilito l'avversario e dovevi chiudere il primo tempo 3 a 0. Invece su un calcio d'angolo sei andato sotto perché Alonso pensava a Cognigni.

    RispondiElimina
  21. DEYNA e ANTO: ieri si vedeva proprio questo, cioè a destra si cercava poco o nulla il fondo (e c'era Gobbi, non Lahm!), a sinistra un po' di più, specialmente nel primo tempo.
    Nella ripresa zero capacità di avere profondità, causa anche la Maginot parmigiana che formava un fortino negli ultimi 20 metri.
    Il Parma era sul filo del rasoio per falli fatti in area, io avrei tentato più uno-contro-uno in area, invece Cuadrado 1) é partito sul centro destra, 2) poi é andato sul centro sinistra- primo tempo. Ripresa: 1) Cuadrado a centrosinistra, 2) poi un po' a destra, 3) infine a sinistra.
    In tutto questo Joaquin, secondo me, non é stato sfruttato, anche perché Kurtic non portava mai via l'uomo, non triangolava come occorreva allo spagnolo.
    Grottesco: una rosa di 32 elementi e difficoltà a formare un buon centrocampo o avere una punta che la metta dentro. Football?
    Se putacaso dovessimo uscire dall'EL i panchinari si taglieranno le vene....ahahaha ahahaha ahahahahahah.....

    RispondiElimina
  22. Sopra io pure devo incassare fatture dallo Stato che sono sicure. Ma quando mi vengono pagate dopo sei mesi...nel frattempo le spese corrono!
    Quelli si sono allenati sotto la neve mentre i nostri stavano in Sudamerica e uno è pure arrivato in ritardo. Ed è colui il quale sarebbe servito su quel campo infame e visto Alonso penoso

    RispondiElimina
  23. Ha risposto tramite Bucchioni con rilievi tattici a Montella

    RispondiElimina
  24. Quindi domenica Basanta e Alonso centrali o Basanta- Tomovic?
    Richards a destra?
    Oppure davanti a Tata avremo Tomovic- Alonso- Basanta?
    ...domenica tatticamente ci sarà da divertirsi.
    Prevedo Pasqual 5o di centrocampo....

    RispondiElimina
  25. Richards Basanta Alonso

    RispondiElimina
  26. E se Richards resta ostracizzato? E se psicologicamente, Richards, "non ha il campo", come era per Neto un anno e mezzo fa?
    Quindi, VALTOLIN, Richards sulle tracce di Dybala.....Bene.

    RispondiElimina
  27. Ecco....(JINGLE.....cosa ne pensi? Vale anche per noi, per i blog/siti?...o solo per la viola...?)

    RispondiElimina
  28. io ci metterei Richards, anche solo per corsa e presenza fisica. Sarebbe da mettere Hegazy, che come difensore è probabilmente migliore di Alonso, ma non so se abbia mai giocato a sinistra...

    RispondiElimina
  29. Hegazy? A me non dispiace, per le tre volte che lo vidi giocare (notare il tempo del verbo, remoto!). Autonomia? Questi due non giocano uno da due (Rich) e l'altro da un anno o quasi (Heg).

    RispondiElimina
  30. Richards - Tomovic - Basanta


    oppure


    Tomovic - Basanta - Alonso (con Pasqual o Vargas sulla fascia)

    RispondiElimina
  31. Ieri non ho postato una virgola perché in pratica tutto quello che c'era da dire l'ho detto da tantissimi mesi, il risultato è questa squadra sbandata guidata da un mediocrissimo tecnico, Aggiungo che ritenendo esemplare invece il post di Mc Guire, mi pareva non ci fosse nulla da aggiungere.
    Mi compiaccio tuttavia ed in parte invidio lo stoicismo di alcuni di voi che vedete il problema in Gomez, nella querelle Neto, sfortuna, squadre avversarie catenacciare e acculate, mentre noi continuiamo a mostrare il calcio più bello d'Italia con il 70% di possesso palla. Che dire, l'amore un tifoso lo esprime come si sente, io, con delusione e malcontento, la vedo nerissima ed ahimè mi par di non sbagliare, situazioni previste da tanto tempo, altri si attaccano a tutte le scuse probabili e improbabili. Magari Marin è handicappato, Cognigni uno squilibrato che pratica voodoo e si diverte cosi. Intanto il Sassuolo è tornato a farci sentire il fiato sul collo e speriamo che il grande Iachini domenica si ricordi quanto lo abbiamo amato qui. Lui sì uomo e tecnico di valore.

    RispondiElimina
  32. Ti ringrazio per la disamina della partita, io non l'ho vista e i commenti di chi l'ha vista aiutano a capire: il fatto è che tu dici che abbiamo giocato bene e dovevamo essere 3-0 nel primo tempo, ma Gomez si è mangiato 3 gol, mentre altri dicono che abbiamo fatto titicche e titocche con poche verticalizzazioni e che nel secondo tempo abbiamo perso la testa. A questo punto ci capisco poco.

    RispondiElimina
  33. Una cosa vorrei dire su Diamanti, ottimo giocatore, che può esserci utile, va bene, ma sarebbe l'ennesimo trequartista/mezzapunta/fantasista/ala che va a fare la seconda punta. Ma comprare una seconda punta vera, no?

    RispondiElimina
  34. Anto i giudizi sono figli del risultato.

    RispondiElimina
  35. Io di Montolivo cominciai a dire che ci prendeva pel culo fin da quando rifiutò di rinnovare col tavolo apparecchiato e Corvino davanti [giugno 2010, mi pare], se non prima. E non perché sia veggente, ma perché era chiarissimo a chi voleva vedere. Neto si è comportato in modo diverso, e su di lui la vedo come Jordan. Anche si fosse comportato come l'Infame, comunque, dopo tutte queste esperienze la colpa della società sarebbe ancora maggiore, vuol dire che non imparano dagli errori.

    RispondiElimina
  36. E il risultato di cosa è figlio?

    RispondiElimina
  37. Il realismo impone di prendere coscienza che è escluso un defenestramento del tecnico. Il mercatino dell'usato offre qualche opportunità: da cogliere per salvare una stagione. Aereare le stanze toglie la condensa. Per un po'. Io che ho visto la Fiorentina di Bersellini non mi strappo i capelli per questa situazione, peraltro ampiamente prevedibile.
    Dopo le esternazioni maggiaiole pensai che fosse meglio azzerare tutto. Le facce di tecnico e giocatori nella gita di Ascona dicevano tutto. Ora ci sono tre competizioni da onorare e un parco giocatori da non svendere.
    Possono reagire

    RispondiElimina
  38. Della dabbenaggine di chi va in campo.

    RispondiElimina
  39. Montella ha risposto ai giornalisti: "El Hamdaoui meglio di Marin? Io voglio vincere le partite, non perderle. Metto chi sta meglio"

    RispondiElimina
  40. Questo sicuramente, ma non ritieni che ci possa essere una responsabilità anche di chi li mette in campo magari per come li mette in campo o per chi mette in campo o per come li motiva? E non ritieni che possa esserci anche una responsabilità di chi crea alibi ai giocatori con polemiche che si potevano evitare?

    RispondiElimina
  41. Se guardiamo al solo risultato di ieri,le responsabilità sono essenzialmente dei giocatori(gol sbagliati,rigore sbagliato,gol preso per disattenzione enorme).Se guardiamo il gioco,pur avendo avuto appunto occasioni da gol,la responsabilità è del Mister.Se Marin(seguendo quello che ci ha fatto capire Montella) non gioca per problemi "tattici",cioè non copre,mi si dovrebbe spiegare la differenza tra Marin e Rossi o Giovinco(limitando tale differenza alla fase di "copertura",non alle giocate offensive).Cioè i due piccoli italiani garantiscono una copertura enormemente maggiore di Marin?Non mi torna,proprio per niente.Sono allora problemi fisici?E perché in EL Marin gioca e dimostra di essere ben più in forma(eufemismo) dell'ex giocatore che corrisponde al nostro marocchino?Inoltre,rinunciando a Marin(ed a Baba quando non infortunato),costringi Cuadrado a giocare in un ruolo non suo,dove non riesce ad esprimersi ai suoi livelli(quindi doppio danno).E costringi Gomez(che ha dei problemi di testa che stanno diventando quasi insormontabili) a giocare da solo.Il che andrebbe bene, se però lo fai come faceva Prandelli con Toni;mettendo due giocatori sulle fasce con spiccate doti offensive e bravi nei cross.Se il 3-5-2 è il modulo che può funzionare meglio per la Fiorentina(ed io la penso così),lo devi attuare con una seconda punta vera accanto a Gomez ed almeno uno che sia offensivo sulla fascia.Quindi Marin(Baba)-Gomez e Quadrado.

    RispondiElimina
  42. Sau, per esempio? A me andrebbe bene anche Mutu, lo sai, e persino Quagliarella, se sta bene.

    RispondiElimina
  43. Per quanto riguarda gli alibi certamente no. Lo dimostra il fatto che la squadra spreca l'inverosimile e quindi l'approccio è stato quello corretto. Vero è che poi si è innervosita e nel secondo non ha reso come dovrebbe, ma queste sono dinamiche di campo. Siamo noi che cerchiamo alibi per avvalorare certe nostre convinzioni. Montella commette errori come tutti gli altri allenatori, ma poi davanti al portiere non ci arriva lui e se la squadra crea quello che ha creato ieri nel primo tempo o quello che ha creato nella partita precedente contro l'Empoli significa che tanto carenti nella manovra offensiva non siamo. Se Alonso si dimentica l'avversario, come è successo anche con Tonelli sempre su calcio d'angolo, io penso che la responsabilità sia di chi non occupa bene gli spazi, però è legittimo che uno possa pensare che la colpa è di Montella che non glielo insegna.

    RispondiElimina
  44. Non sono d'accordo. Guerini subito è meglio di questo sopravvalutato per arrivare a giugno senza ulteriori e maggiori guerre intestine molto facili da diagnosticare. Montella è il male principale, è stratardi, ma indietro non possiamo tornare, dunque togliamolo prima possibile, poi il riattrezzamento societario.

    RispondiElimina
  45. Chiaro. Mutu ha perso il trend a dicembre, gli altri sono incastri non facili. Diamanti in Cina è il quarto attaccante in rosa e forse è la pista più praticabile. Al Bologna faceva reparto da solo. Dietro alla prima punta credo sia meglio di Ilicic. Questo passa il convento. Tutti giocano con una sola prima punta

    RispondiElimina
  46. Visto che hanno scartato Mutu, che almeno prendano uno che ha i numeri del campione, ed è attualmente low cost, anche se pazzoide: Mauro Zarate. Con la fiducia dell'ambiente può spaccare tutto in serie A, come ha già fatto con la maglia della Lazio. Se ha la testa libera, è immarcabile:
    https://www.youtube.com/watch?v=N0GYCYjTpR4

    https://www.youtube.com/watch?v=SAeEUy7f3i0

    RispondiElimina
  47. Marin è uno strumento per poter attaccare il tecnico.

    RispondiElimina
  48. Di questi mi va bene solo Sau, se dobbiamo prendere ciofeche tanto per, meglio restare come siamo e non buttare soldi.

    RispondiElimina
  49. Beh hai offerto una soluzione concreta. Ma credo che il 90% dei giocatori sia con Montella che li ha protetti sempre. Non vedo benissimo Guerini dare disposizioni tattiche in panca a Londra col Tottenham. Ma tutto è possibile

    RispondiElimina
  50. Capitolo Neto:la società ha sbagliato?Si,in qualcosa sicuramente visto i risultati.Ma se il giocatore non vuol firmare,poco ci puoi fare.Le alternative sono la tribuna o la vendita(quindi la società doveva a giugno prendere questa decisione,non a gennaio;se non firmi tribuna o ci trovi un'acquirente che paghi il giusto).Vero.Ma se il giocatore(ed il suo entourage) avessero fatto intendere di avere cmq intenzione di prolungare la vicenda si complicherebbe.Io credo a quello che ci dice Jordan(la differenza di 50.000 tra domanda ed offerta),ma nel senso che credo che questo gli sia stato detto.Non credo invece,nel modo più assoluto,che i fatti stiano così.In quanto,chi ha rifiutato di pagare 50.000 euro in più al portiere(850.000 invece di 800.000),ieri ha presentato un'offerta al medesimo giocatore,dopo appena sei mesi,praticamente doppia.Il che sarebbe quasi da denuncia da parte dei proprietari(scusa dirigente caro,ieri non hai ceduto per 50.000 euro ed oggi provi a trattenerlo col doppio?).Tutto può essere,ma mi pare discutibile.E dall'altra parte c'è il giocatore che,anche lui,avrebbe rinunciato ad un contratto di lunga durata,in una città dove sta benissimo(parole sue),dove la gente gli vuole un gran bene(parole sue),dove non avrebbe mai pensato di andare in squadre rivali per rispetto(parole sue) per una differenza di 50.000 euro?Anche questo mi pare alquanto improbabile.La mia idea è che netto(e soprattutto il suo procuratore) avessero deciso di arrivare a scadenza ben prima di oggi;e che abbiano cercato di far ricadere tale scelta sulla società(come sempre accade in queste situazioni).D'altro canto i dirigenti della società si sono dimostrati incapaci,questo è indiscutibile.Perchè,a parte la volontà di Neto e la sua voglia di andare via ben prima di adesso,la società doveva andare a vedere il Bluff.A giugno però non oggi.Il comunicato invece lo trovo sacrosanto;perché se Neto diede di andarsene a zero euro,dopo quanto accaduto,la società ha fatto bene a dare il diktat di non farlo giocare(così come si richiedeva noi tutti per Montolivo).Quindi la trasparenza che noi TUTTI chiediamo quando ci sono punti poco chiari è stata data.mandarlo in tribuna,senza comunicato,avrebbe posticipato di 3 giorni le dichiarazioni,niente di male.Sono in totale disaccordo con chi adduce la responsabilità della sconfitta al clima che si è creato dopo il comunicato.Perchè allora,prima del comunicato,avremmo dovuto vincerle tutte visto che il cli a a Firenze,negli ultimi 3 anni,astato idilliaco

    RispondiElimina
  51. Secondo me invece Marin è uno strumento del tecnico per pigliare per il culo i tifosi.

    RispondiElimina
  52. Però in questo caso Pollock,è il tecnico che sta facendo di tutto per farsi attaccare(a mio parere)

    RispondiElimina
  53. Montella pecca in protagonismo. Ma se lo fa deve avere le sue leve. Quali?

    RispondiElimina
  54. Neto è stato smascherato. Punto.

    RispondiElimina
  55. Pollock io la penso come te sulla vicenda Neto;ma lo smascheramento,da parte di dirigenti preparati,doveva avvenire 6 mesi prima.

    RispondiElimina
  56. Guarda che, come ho scritto sotto, ieri Montella ha detto: "El Hamdaoui meglio di Marin? Io voglio vincere le partite, non perderle. Metto chi sta meglio". Quindi sembra che Marin non giochi perché non è in condizioni (ma ieri pare si sia scaldato per un bel po', mah...), non mi sembra che El Ham copra più di Marin...

    RispondiElimina
  57. Per me Neto è già gobbo da un pezzo. Vedremo come andrà a finire

    RispondiElimina
  58. ok.Allora perché gioca in EL mostrando condizione nettamente migliore del marocchino,e poi non gioca in campionato perché non pronto fisicamente?

    RispondiElimina
  59. La storia di Montella alla Fiorentina non dice che ha preso mai in giro i tifosi. Dice invece che ha valorizzato certi giocatori e recuperati altri. Marin lo vede tutti i giorni. Io no. E credo che lui non decida di farsi del male volutamente non facendo giocare chi secondo voi può fargli la differenza. Così mi viene da pensare che per voi oltre a non essere un allenatore valido non sia nemmeno intelligente. E così i due quarti posti sono arrivati per merito di Marin.

    RispondiElimina
  60. Infatti, è questo che non riesco a capire

    RispondiElimina
  61. Facile a dirsi ma evidentemente è stato bravo a fargli credere che l'epilogo sarebbe stato diverso.

    RispondiElimina
  62. No Pollock.Io ho posto delle domande retoriche perché non comprendo la vicenda.Se Montella,che vede Marin tutti i giorni,non lo ritiene pronto fisicamente lo accetto.Ma se al posto di Marin gioca uno che è sicuramente meno pronto fisicamente di Marin comincio a perdermi...

    RispondiElimina
  63. Sarà Nenad Basanta Alonso. Gli altri due non hanno mai giocato. Hanno i novanta minuti nelle gambe?

    RispondiElimina
  64. In questo caso i dirigenti sono stati quanto meno ingenui(e la vicenda Montolivo non ha insegnato niente)

    RispondiElimina
  65. Mi sembra chiaro che Montella ritenga di avere maggiori garanzie dal marocchino che da Marin.

    RispondiElimina
  66. Ho poca stima di ADV, ma se non leva questo danno dalla panchina, è fuori completamente.

    RispondiElimina
  67. El Kebab non ti è piaciuto? Ah ah ah..non riusciva a controllare a dovere un pallone che fosse uno

    RispondiElimina
  68. Se la spiegazione è questa( e sarà sicuramente questa),vuol dire che Marin in allenamento fatica a correre ed ad eseguire gli esercizi fisici.Cosa che magari fa invece il marocchino.Però poi in partita,e penso che quello visto sia condivisibile da tutti noi,almeno credo,è che Marin è ben più pronto del marocchino.E se le cose stessero così,personalmente un tentativo col tedesco lo avrei fatto

    RispondiElimina
  69. Ogni trattativa è diversa dall'altra, sei a parlare con persone che hanno storie differenti, approcci, modi comunicare, sfumature diverse. Non si sta parlando di prendere un barattolo di Nutella da uno scaffale. Una trattativa di questo tipo nasconde mille complesse sfaccettature. E' quantomeno ingenuo uniformare le vicende allo stesso epilogo. Per me, e lo ripeto l'unica alternativa è quella che attua o attuava Lotito. Devi mettere fuori rosa i giocatori, altrimenti se hanno deciso di mettertelo nel culo non puoi fare niente. Nemmeno venderli, perché possono rifiutare.

    RispondiElimina
  70. Se Montella si permette di assumere certe prese di posizione forse è proprio per l'affetto di ADV non credi?
    ADV si è speso per far rinnovare a tutti. È il più vicino alla squadra

    RispondiElimina
  71. Aggiungo che i giocatori messi in tribuna da Lotito,avevano cmq manifestato apertamente la voglia di non rinnovare perché volevano andarsene;nel caso Neto questo non è successo

    RispondiElimina
  72. Appunto. E' in questo la difficoltà maggiore. Perché ti fanno credere il contrario, e le dichiarazioni di Neto sono lì a dimostrarlo.

    RispondiElimina
  73. Zazzaroni su Neto: due anni fa quando il suo agente, lo stesso di Rafael, lo offrì al Napoli, non lo vollero nemmeno come secondo!!! Ah ah ah Mc Guire dove sei non te ne andare!
    Adesso escono i botti!!!

    RispondiElimina
  74. La società ha manifestato la propria amarezza sulla vicenda da tutte le angolazioni. Questo la dice lunga su come evidentemente i tempi erano stati più che giusti.

    RispondiElimina
  75. Ah l'han preso loro? Non sapevo...Scelta sbagliatissima, lui nel calcio inglese ci si rovina. Peccato.

    RispondiElimina
  76. Io vorrei rimanere nel campo della logica,non del contro o del pro a tutti i costi.Quando le cose vanno bene è merito di tutti(giocatori,mister,dirigenti etc);quando le cose vanno a puttane le colpe sono di tutti(giocatori,mister,dirigenti etc).Luogo comune forse,non lo nego.Ma secondo me reale.

    RispondiElimina
  77. grazie boss per aver ripostato te il post;
    sono su tutta la linea d'accordo con DKNE e francamente mi risulta difficile vederla diversamente, ad ogni modo è inutile insistere, opinioni diverse, ci sta, credo che la discussione sia arrivata a quel punto in cui si può dire solo "va be', io la vedo così". però sarebbe veramente inammissibile se la sconfitta di ieri fosse figlia del comunicato (in realtà, sono balle, per giustificarsi).
    JORDAN, ti rispondo qui: io non so come s'è comportato tata alla steaua, magari c'è stata contestazione anche lì o più probabilmente ha semplicemente non rinnovato senza prendere per i fondelli nessuno. qui tutti ci siamo dimenticati del fatto che UJFALUSI se n'è andato a parametro zero ma comunque con onestà ed è rimasto capitano fino all'ultima partita che ha giocato, senza mai essere contestato, nonostante la sua decisione ci abbia ferito perché era un giocatore che ammiravamo molto.

    RispondiElimina
  78. Quando fu linciato mediaticamente Corvino, però, nessuno chiese la testa dei DV.

    RispondiElimina
  79. In linea di principio hai ragione, ma di fatto nella situazione che si è creata è meglio che Neto si tolga di torno subito. Va venduto, a qualunque prezzo e a chiunque. Se vuoi tenerlo fermo da qui a giugno devi farlo allenare con la Primavera e non convocarlo nemmeno per nessuna partita.

    RispondiElimina
  80. Si ma qua il problema non è solo uno, mi sembra che tolto Guerrini e in parte Macia si sta dicendo che è tutto da rifare.

    RispondiElimina
  81. Ujfalusi disse, onestamente, che voleva andare a giocare in Spagna. L'anno precedente la scadenza del suo contratto la Fiorentina rifiutò un'offerta di 8-9 milioni dal Siviglia perché preferì tenerlo ancora un anno e di fatto nell'ultima stagione si sapeva benissimo che lui se ne sarebbe andato. Poi lui si accordò con l'AM. Tutto fu chiaro e alla luce del sole, completamente diverso dal caso Montolivo (e, a quanto pare, dal caso Neto).

    RispondiElimina
  82. Così come Tevez, l'ha detto subito che non vuole rinnovare. Non ha fatto finta di volerlo fare.

    RispondiElimina
  83. Farei proprio così, l'ho detto ieri, unico caso da prevedere di "ingerenza" amministrativa nei giusti privilegi di gestione del tecnico.
    Visto l'andazzo riterrei opportuno prevedere una clausola apposita a livello di contratto con i prossimi tecnici......

    RispondiElimina
  84. ..credi sia cosi facile prendere una simile presa di posizione?? Più facile scaricare sullo zero di turno arrivato a Firenze da Marte e assunto all'epoca da VCG.Comunque bella riflessione la tua, peccato che rimarrà senza risposte.

    RispondiElimina
  85. No è molto semplice invece. Basta essere intellettualmente onesti.

    RispondiElimina
  86. ..la Campagna acquisti è stata da favola, lo hanno detto in tanti e tutti guardano le partite,non come il sottoscritto, sono arrivati giocatori importanti e doppioni che possono far rifiatare i titolari.La Società è il meglio del meglio, in passato ce l'ha spiegato gente vissuta all'estero e che dal panettiere ha sentito mormorare quanto sono bravi questi.La Coppia Macia/Pradè era portata in trionfo un anno e mezzo fa.Dell'allenatore meglio non scrivere quel che si diceva vivendo col terrore che ce lo portassero via il Madrid o altri.Gomez? Ma come si fa a parlar male di uno che in carriera ha segnato più di 2.000 gol, parlarne male vuol dire avercela con la Società.Cuadrado? C'è solo un povero coglione che lo definisce il Nuovo Luciano, ma lui le partite non le guarda.Marin? Il nuovo Messi, non va in campo perchè Montella non guarda le partite e non lo conosce.Insomma, va tutto a mille, tutte le componenti sono al posto giusto, il problema è il rigore sbagliato, la palla inattiva, abbiamo dominato, c'era il palo, si è creato, siamo stati superiori, c'era vento, l'arbitro, e ma però...forse...ma...intanto chi non vuole Montella si scorda che a luglio IL MAGO era libero..però a luglio c'era ancora il Vittorio e allora adesso abbiamo Montella.Finito, mi sono sfogato e scusate per le cazzate che ho scritto.

    RispondiElimina
  87. Mi vorrai concedere che ti ho fatto un bell'assist come Mati, poi ha sciupato tutto come Gomez ah ah ah

    RispondiElimina
  88. Da Marte o dalla Luna?

    RispondiElimina
  89. esatto, e la juve molto probabilmente a giugno lo venderà oppure lo porterà a scadenza (in effetti nel 2016 avrà 32 anni, può anche lasciarlo andare senza soffrirne tantissimo economicamente)

    RispondiElimina
  90. ..ma infatti e ti ringrazio, la tua generosità con LO STRANIERO è proverbiale..non trovi onestamente che abbia rotto le palle questo elenco di "responsabili" senza un volto? FATE I NOMI o tacete, preferisco mi si dica che la realtà Viola è il decimo posto e questo abbiamo.punto.

    RispondiElimina
  91. I DV sono i proprietari della società ed a loro devi solo chiedere che l'amministrino al meglio. Poi scelgano chi gli pare, soprattutto persone in cui poter riporre la loro fiducia. Ai tifosi spetta solo di fare i tifosi e come tali sono liberi di criticare chi vogliono senza però confondere i ruoili.

    RispondiElimina
  92. E intanto per Marca Macia al Barca è questione di...ore!!!

    RispondiElimina
  93. Ma da che mondo è mondo però il pesce puzza sempre dalla testa.

    RispondiElimina
  94. Dire che siccome vuol vincere le partite allora fa giocare El Ham invece di Marin non mi sembra un'affermazione seria, ma semplicemente una presa di culo. Almeno così mi appare.

    RispondiElimina
  95. Zarate non ha passato le visite mediche,tipico della gente da circo.

    RispondiElimina
  96. Da tifoso del Barça (come sono, oltreché socio), ovviamente io ne sarei contento.

    RispondiElimina
  97. Da come ti sono vicino avrei persino scelto di morire a Piacenza in modo da non farti fare troppa strada per venire al funerale.

    RispondiElimina
  98. Però io cercherei lo stesso di prenderlo. In questo sono d'accordo con Deyna.

    RispondiElimina
  99. Parma 11 italiani Fiore 11 stranieri. La sindrome Empoli continua

    RispondiElimina
  100. Si sta parlando di calcio. Sarebbe meglio per tutti prendersi meno sul serio. Anche Renzi fa le battute. Il Papa. Probabilmente anche Dio

    RispondiElimina
  101. Un uomo di cui Jordan ha sempre avuto grande stima ah ah ah

    http://www.violanews.com/altre-news/zazzaroni-attacca-neto-ha-preso-in-giro-la-fiorentina-per-mesi-20150107/

    RispondiElimina
  102. Vero, ma allora trovami gente che possa spendere almeno quello che spendono i DV. Ma a Firenze le alternative un tempo erano Pupo e Tootoonchi. Quindi, a meno che non arrivi il mitico emiro, meglio per noi tenerci i DV con tutti i loro difetti

    RispondiElimina
  103. ...vicino al Cimitero c'è la COMET che frequento spesso, nel caso decidessi anche per la sepoltura un fiore non ti mancherebbe mai...io ho optato invece per Casette, voglio morire laggiù dove mori la mia Fiorentina.

    RispondiElimina
  104. Guarda che io me li tengo volentieri. Anche perché non vedo nessun dramma in atto. Il mio era un discorso rivolto a chi invece ritiene che sia tutto sbagliati, tutto da rifare.

    RispondiElimina
  105. Berrò Verdicchio sulla tua tomba sempre se morirò dopo.

    RispondiElimina
  106. ..bevi quello che ti pare basta che eviti preghiere o segni della croce...non vorrei che sentendoti piombassero li i due merluzzi convinti siano i soliti canti che rivolgi a loro...lasciami tranquillo, non voglio girarmi.

    RispondiElimina
  107. Se lo dice Zazzaroni, allora....Vaia, vaia poeta, questo un n'è bono nemmeno a giudica' chi balla!

    RispondiElimina
  108. a quanto pare a voi. Perché a me per Neto risulta tutt'altro ed in parte l'ho vissuta.

    RispondiElimina
  109. testualmente lo stesso concetto che ho provato a spiegare allo svizzero ieri. Ma è tempo perso...

    RispondiElimina
  110. Macia nuovo ds del Barcellona, a quanto sembra. Su questo non si può dire nulla alla società, perché quando arriva un'offerta di primo piano da parte di una delle società più forti al mondo, a cui il soggetto in questione è anche personalmente legato, non ci sono progetti che tengano. Noto però che altrove il nostro settore tecnico è apprezzato, evidentemente.

    RispondiElimina
  111. Senza offesa, Jordan, ma ti stai nicolaclaudizzando

    RispondiElimina
  112. Mi sa che non leggi, allora.

    RispondiElimina
  113. Che Neto ha fatto finta lo dici tu, ma anche questo è secondario. Se hai dei dirigenti cazzuti che non gli fanno far finta e, quando sono in tempo, lo costringono a decidere. Ma non ora che i buoi sono già scappati e non serve a un belino, anzi, sarebbe meglio stare più zitti possibile, ma a giugno, a palle ferme e con tanta, tanta più forza in mano.

    RispondiElimina
  114. ma sono d'accordo, lo sai...

    RispondiElimina
  115. Non andò proprio così, nemmeno quella volta.

    RispondiElimina
  116. 'Sti argentini....

    RispondiElimina
  117. Mah, di tutte le chiacchiere, più o meno condivisibili, direi che la notizia più importante (???) della giornata è la definitiva mazzata al sitollock che ci/vi da il colonnello. Da nicchia a cesso dei tifosi viola... Visto in quanto si fa a passare dalle stelle alle stalle? La coerenza, questa sconosciuta (da sempre, aggiungerei)...

    RispondiElimina
  118. Sono dei coglioni e la storia dei 50000 (verissima) non l'hai capita bene. Non è che abbian rotto per 50000 euro, quindi non è che Neto abbia detto vado via se non me li date, solo che non hanno chiuso, e sarebbe stato facile, allora. Han detto OK, ci si rivede ed entrambi eran convinti di chiudere. Poi tornan dalle ferie e, oltre a non rivedersi, vengono fuori con l'acquisto dell'altro e qui le cosa cominciano a complicarsi ed i rapporti a deteriorarsi.
    Non ci sono state altre offerte fino a un paio di mesi fa, quando eran venute fuori le alternative, che a giugno non c'erano. Poi vi dovete ,mettere nel capo una cosa. Con la legge Bosman è il calciatore il proprietario del suo cartellino in assenza del contratto con la squadra. Quando scade il contratto finiscono i vincoli, se hai pagato da un'altra società, "X" questa cifra la devi ammortare per il preriodo del contratto che fai al giocatore, perché alla fine il valore è zero! Avete nella testa, e non solo voi, il concetto vecchio di proprietà del cartellino da parte della società che non esiste più. Il giocatore lo gestisci finchè l'hai sotto contratto e nessuno è obbligato a rinnovare. Se lo vuoi fare devi farlo quando e a quanto conviene ad entrambi. A giugno poteva ancora convenire ad entrambi ora non più ed è inutile offendere e strillare e frignare.

    RispondiElimina
  119. In definitiva....

    RispondiElimina
  120. É come Neto......ahahahah ahahaha ahahahahahah......

    RispondiElimina
  121. Lele, vi leggo tutti e tutti scrivete cose intelligenti ( e non è una battuta).Gli unici che scrivono cazzate DIRETTE, sono il sottoscritto e, se mi permettono, Louis e ZAPH ( ma ZAPH ha la classe di JINGLE e di conseguenza fa meno rumore)...e che Dio mi perdoni se ho scritto che JINGLE ha classe.

    RispondiElimina
  122. Non direi proprio che sia un ragionamento logico. Per trovare un altro bischero che si metta nome, faccia e soldi dove andiamo? Ho sempre detto che ad averli a Firenze è stato un terno al lotto e continuo a dirlo. Però che si sian rilvelati dei fenomeni ad organizzare una società calcistica non lo direi proprio. Hanno delle buone intuizioni, riescono a far fornire delle accelerate che fanno sperare, ma poi quando c'è da andare a regime il motore si ingolfa, batte in testa, sputacchia.. E se non si deve dire allora chiudiamo tutti i blog, tutti i siti, tutti i giornali sportivi (quallo sarebbe forse un bene) e le TV

    RispondiElimina
  123. ...e tutto coincide con la mia venuta....sarà un caso Pollock???? (sempre ammesso tu non sia già...disteso a Piacenza )

    RispondiElimina
  124. In giornate come questa che purtroppo per noi tifosi Viola ciclicamente si ripetono non ho mai molta voglia di riempire paginate di lamentele che tanto, alla fine, servono solo ad ingrossare la piena di lacrime. Se si è arrivati a questo punto mi pare ovvio che la colpa non possa stare da una parte sola. Visto che sono state riportate interviste/opinioni/soffiate di gente del calibro (??) di Zazzaroni (ma non tirava su le palette da que grulli 'e ballano?) e Tenerani, riporterò, nel mio piccolissimo, quanto ha fatto notare un giornalista (tifoso Viola) che mi permetto di stimare di un livello superiore rispetto ai due sopracitati, tale Ubaldo Scanagatta. La Fiorentina, ha rilevato, ha giocato i suoi jolly di portafoglio su tre giocatori: Gomez, Rossi e Cuadrado per un totale di 60 milioni. Quanto rimane oggi di quella montagna (un Everest, per noi)?

    RispondiElimina
  125. Rinnovo il mio invito a non prendersi troppo sul serio.

    RispondiElimina
  126. Ragazzi mentre il Colonnello mi da di cesso la Gaia grida al mondo che sono strepitoso!! Provate a dire a chi credo di più ah ah ah.

    RispondiElimina
  127. ..ma va..hai perfettamente ragione Pollock...e infatti non ho assolutamente problemi a spifferare in giro per quale squadra tifo..

    RispondiElimina
  128. Gradiremmo una foto della Gaia, versione 2015. Grazie.

    RispondiElimina
  129. ..ora e sempre con il DON...il DON è la MIA LUCE.....DON...anch'io voglio sentirmi dire MERDA da te!!!! PERIN e MARIN per un magico CIN CIN!!!

    RispondiElimina
  130. ...e poi il Colonnello parla male anche di Jingle e Don Diego ah ah ah

    RispondiElimina
  131. Per correttezza devo precisare che non è vero che il Colonnello mi ha dato di cesso (anche se mi ha fatto comodo farlo credere per far due battute). Anzi devo riconoscere che continua a fare apprezzamenti sul mio conto. Questo perché sennò qualcuno un po' distratto crede davvero alle mie parole. Come del resto a quelle di Neto ah ah ah

    RispondiElimina
  132. A quelle di Neto ci credo, è una bravissima persona, mentre tu credi a quelle di Cognigni!

    RispondiElimina
  133. A Giampiè e si ruzza!!!

    RispondiElimina
  134. io alle tue parole non credo mai, ahahahah

    RispondiElimina
  135. Finalmente una persona lucida.

    RispondiElimina
  136. Macià resta a Firenze.

    RispondiElimina
  137. Galli conferma la tua ricostruzione storica dell'affaire Neto. Quanto gli hai dato?

    RispondiElimina
  138. Anche Montolivo.

    RispondiElimina
  139. ..sempre che GAIA non sia il nuovo Nick del JINGLE...

    RispondiElimina
  140. mi fa molto piacere. Fatico a credere che davvero abbia rifiutato una seggiola da direttore del Barcellona, sinceramente, ma intanto prendiamo questa bella notizia, per quanto mi riguarda.

    RispondiElimina
  141. ottima anche per me.

    RispondiElimina
  142. Savic quattro giornate di squalifica

    RispondiElimina
  143. Sopra, Zarate mi risulta che alla fine l'abbia preso il QPR, no? Pecato, poteva essere un'idea, quanto a talento è secondo veramente a pochi, se messo al centro del gioco con la possibilità di sentire fiducia e giocare spesso la palla da noi poteva fare la differenza...

    RispondiElimina
  144. se richards non gioca nemmeno quando mancano savic e gonzalo va rispedito immediatamente al mittente perché pagare 1,7 netti alla riserva della riserva della riserva è un lusso che la viola non può permettersi. idem per marin, se non gioca nemmeno la prossima via.
    così almeno possiamo dare da mangiare al trio lescano el ham-yako-lazzari

    RispondiElimina
  145. non han capito che quest'anno ci penalizziamo da soli? qualcuno ha ancora paura di noi

    RispondiElimina
  146. Però è strano. Sembrerebbe una giornata per somma di ammonizioni e tre per il rosso diretto. In tv mi era parso di vedere il secondo giallo prima del rosso

    RispondiElimina
  147. tra l'altro Richards secondo me è perfetto per la difesa a 3. Montella aveva chiesto un terzino per giocare a 4, Cognigni e Ramadani gli hanno appioppato un centrale destro, capisco che si lamenti, ma ora che giochiamo a 3 perché non metterlo?
    Ha i suoi difetti, intendiamoci: non ha un gran piede, tende a buttarsi in avanti in maniera irruenta lasciando buchi dietro, ecc., però ha una personalità, una presenza fisica, una tendenza a spingersi sempre fin dove può, di cui a mio parere abbiamo bisogno come il pane. Capisco che nelle gerarchie stia dietro a Savic, ma dietro a Tomovic mi sembrerebbe esagerato...

    RispondiElimina
  148. DEYNA, azzardate non fa due stagioni in nessuna squadra. Perché? Forse perché occorrono due palloni, uno per la squadra e uno per lui?
    Siamo a questo? Zarate, Mutu, Gila, ma su.......Abniamo Cuadrado, Joaquin, e prendiamo un'ala?

    RispondiElimina
  149. sì, l'arbitro l'ha ammonito. Se gli dai 4 giornate stai dicendo che l'arbitro ha sbagliato a non espellerlo. Il giudice sportivo che smentisce il referto arbitrale capita solo a noi, chiaramente...

    RispondiElimina
  150. Ora mi metto a pagare Galli! tanto n'ho dimorti!

    RispondiElimina
  151. penso alla fine andranno su Diamanti, se riescono a convincerlo a stare sotto i due milioni l'anno...

    RispondiElimina
  152. Solo a noi. Da gennaio arrivano arbitraggi mirati come sempre anche se non ce ne sarebbe bisogno.
    Il comunicato parla di colpo a gioco fermo. Non è vero. La gomitata è partita sugli sviluppi di una azione di gioco. Nella concitazione. I legali di ACF Fiorentina avranno di che sbizzarrirsi

    RispondiElimina
  153. È caldo. Ci farà divertire un po'

    RispondiElimina
  154. per me se trovano uno con un ingaggio più basso possono anche spendere 3 o 4 milioni di cartellino, perché a quel punto diventa una risorsa da valorizzare...

    RispondiElimina
  155. Jordan, non ti offendere, la mia era una battuta, è che quel "io so come è andata veramente" mi sembrava un déjà vu. Non può essere che la tua fonte sia di parte e che ti conti solo la mezza messa?

    RispondiElimina
  156. non so se ora come ora, senza vendere nessuno, mettono ancora soldi a disposizione per cartellini, la vedo dura insomma, poi tutto può essere...

    RispondiElimina
  157. dubito anch'io, però credo che in bilancio figuri meglio una spesa per cartellino con un ingaggio basso che un prestito con ingaggio alto, semplicemente perché il primo lo ammortizzi e poi magari ci fai anche una plusvalenza.

    RispondiElimina
  158. Ma infatti se Richards non gioca nemmeno quando ne abbiamo due squalificati e piuttosto si mette Alonso fuori ruolo, non ha senso tenerlo.
    Tra lo stipendio di Richards, quello di Marin e quelli del trio lescano, come li chiama Pende, sono quasi 10 milioni annui lordi. Ecco veramente le risorse male allocate.

    RispondiElimina
  159. certo, quello che volevo dire è che, pur ritenendo che siano state male allocate in origine (cioè Richards è stato comprato contro il volere dell'allenatore, che chiedeva un terzino), ora vedo tranquillamente l'opportunità di utilizzarle. Nel senco che secondo me Montella dovrebbe farlo giocare. Alonso come centrale di difesa non si può vedere, almeno per ora...

    RispondiElimina
  160. Anche trovassero i soldi dalla cessione di Ilicic (o di Neto, ma ci credo poco), con 3-4 milioni chi pigli?

    RispondiElimina
  161. certo, da quel punto di vista hai ragione, ti riferisci allora ad un under 92 con potenzialità...

    RispondiElimina
  162. Sono d'accordo... Richards e Marin sono, in teoria, i migliori acquisti (anche se in prestito) di quest'estate, e praticamente non si sono visti mai.

    RispondiElimina
  163. mi basterebbe un under 86...

    RispondiElimina
  164. eh lo so, è difficile, ci vorrebbe un giovane di belle speranze, o un colpo da qualche campionato tipo quello tedesco...

    RispondiElimina
  165. Finchè non si levano di torno la zavorra non comprano né pagano nuovi stipendi. Poi è più facile che prendano in prestito, a meno che non vendano bene qualcuno

    RispondiElimina
  166. sì, è vero. In Italia gli unici nomi che continuano a venirmi in mente, con le caratteristiche che servono a noi (seconda punta, in grado di fare gol e assist, prezzo basso), sono quelli di Eder e Sau. Ma l'Europa è grande, spero in Macia...

    RispondiElimina
  167. Sta aspettando. A Prato. Anche
    la moglie è contenta. Magico sinistro. È lo"scassacazzi" ideale di cui parlava Foco l'altro giorno. Pronto per ridare smalto a un attacco asfittico

    RispondiElimina
  168. Proviamo a fare qualche ragionamento mercantile: mettiamo che abbiano sotto tiro qualche discreto giocatore che possono prendere per cifre ragionevoli, diciamo tra i 5 e i 12 milioni, gente pronta subito come richiesta dal mister. E' ovvio che bisogna cedere qualcuno e fare cassa, voi chi mollereste e per che cifra? Io un nome ce l'avrei ma adesso vale meno della metà di 6 mesi fa...

    RispondiElimina
  169. Mica è un'ala, Zarate...E' una seconda punta che ama anche partire da lontano come un trequartista, ma fa benissimo anche il nueve di movimento. E' vero che è un po' innamorato del pallone, ma non in modo egoistico: sovente scarta due o tre uomini per poi scaricare palla sul compagno libero al tiro, non alla Icardi di ieri, insomma. Certo la testa non è affidabilissima, ha bisogno di sentirsi al centro dell'attenzione, ma avesse anche una testa irreprensibile sarebbe al Barca o al Real, con quel dribbling e quel tiro.

    RispondiElimina
  170. http://www.violanews.com/calciomercato/capoue-nome-nuovo-per-il-centrocampo-20150107/



    Sarà contento Lele, a me non piace.

    RispondiElimina
  171. ... fece i primi 6 mesi alla Lazio mostruosi, poi un lento, inesorabile declino... dove gioca? cartellino? Lo prenderei solo all'ultimo minuto dell'ultima giornata a gratis, forse...

    RispondiElimina
  172. io l'ho già detto, spero che Mario Gomez faccia un ottimo girone di ritorno in modo che lo possiamo vendere a un prezzo decente. E lo dico al netto delle sue prestazioni, anzi, lo direi ancora di più se avesse fatto bene. Perché abbiamo Babacar che l'anno prossimo merita spazio.

    RispondiElimina
  173. Ormai è andato credo, l'ha preso in prestito il QPR dal West Ham. L'anno scorso al Velez ha fatto faville.

    RispondiElimina
  174. lo conosco a malapena di nome, mai visto giocare. Ma è uno scarpone o sa costruire?

    RispondiElimina
  175. Non credo che a gennaio si debbano fare grosse operazioni in vendita. I due che cederei sono Cuadrado e Gomez, ma non è il momento, bisogna aspettare che le loro azioni risalgano. Per il futuro si può sacrificare anche Savic, se abbiamo ancora in programma una Maquina ipertecnica.

    RispondiElimina
  176. dovrebbe essere un mix, lo voleva un anno fa il Napoli ma gli chiesero uno stonfò e andarono su Jorginho...

    RispondiElimina
  177. Il MAREMMA MAIALA di rito l'ha già pronunciato ieri il Master.....
    Per giunta in anticipo sulle 15:00 del pomeriggio.....

    RispondiElimina
  178. è per capire, perché se devo spendere 10 milioni per uno che mi dà solo quantità e mi costringe a sostituirlo con Aquilani dopo un tempo perché alla manovra non serve a niente, tipo Kurtic, allora mi tengo Kurtic.

    RispondiElimina
  179. Corre tanto, questo sì, è dinamico, la becca di testa, anticipa e recupera palla, ma lo trovo confusionario e poco adatto al gioco spagnoleggiante. In un'altra squadra potrebbe anche andar bene - anche se a certe cifre prenderei comunque altri - da noi lo vedo poco. E' di un altro pianeta comunque rispetto a Kurtic.

    RispondiElimina
  180. Valto, tu lo sai dove li spenderei i milioni... ma basteranno 10?

    RispondiElimina
  181. ragazzi, veramente se c'è da calare 10 bucce (e non le caleranno..), andiamo su fernando o allan per l'amor del cielo.

    RispondiElimina
  182. e vabbè, per dieci cocuzze avrebbe anche a un esse d'un attro pianeta...

    RispondiElimina
  183. guarda guarda il pende su Allan...

    RispondiElimina
  184. ahah, viene a bagnare i nostri fiori. Però per Allan 10 milioni sono tanti, a mio parere. Cioè l'ho sempre apprezzato, ma come alternativa low cost a Fernando, che dovevamo prendere a 8. Se dobbiamo pagare di più...
    Io comunque odio il tuo amico Brovarone perché ormai mi fa vedere ogni acquisto di un mediano come un ripiego, dopo che ci ha raccontato (vero o falso che sia) che potevamo avere Il Più Grande Di Tutti In Quel Ruolo Al Mondo, uno che avrebbe trovato me e DEYNA ad aspettarlo a Peretola in adorazione...

    RispondiElimina
  185. LOUIS, sei riuscito a farmi sorridere- alla grande!
    Si.....Arrivo or ora dalla succursale dove ero a sculacciare chi vuol capire e leggo che potremmo avere tra i 5 e i 12 milioni da spendere!! Ma io vengo a cercarti e ti faccio fare una martingala al totonero, una schedina da BetClick!
    Tra i 5 e i 12 milioni........Magariiiiii!!!!!
    E come li avremmo quei soldi?? Ilicic quanto può rendere? 5? Ma chi te li da? Cairo? Solo se ha qualcuno dietro (ma non credo ci sia), Kurtic? Lo dobbiamo ancora pagare, come si fa? Cuadrado? All'estero già stanno comperando, non so se qualcuno sgancia, e soprattutto hai puntato 20 cocozze sul cafetero.....
    Boh.....mi auguro tu abbia ragione.
    Ma mi hai fatto veramente ridere!! Alla grande!!

    RispondiElimina
  186. Se devo dire la mia, a questa squadra mancano due uomini di fascia veloci, un paio di centrocampisti col minimo sindacale di tecnica e fiato, una punta rapida.
    Alonso e Joaquin, per motivi diversi, non assicurano la superiorità numerica sugli esterni, Cuadrado è prigioniero del suo ruolo attuale e del suo " vispateresismo", Vargas avrebbe bisogno di più spazio per la progressione, invece dei trenta metri che concede l'attuale disposizione tattica.
    In mezzo siamo ridotti all'osso e, come nel caso di Aquilani, se qualcuno non è presentabile al momento, tra Kurtic e Badelj si fa preferire il massaggiatore.
    Davanti, una seconda punta rapida servirebbe anche per ribadire in porta i tiri parati di Gomez. Oltre che per risolvere i soliti pronlemi di cui vado cianciando da un po'.
    Giocatori che, guarda un po', mancano a questa squadra da un paio d'anni, per un motivo o per l'altro.

    RispondiElimina
  187. Io voto Allan (al posto di chi? I tenori giocano sempre, se stanno bene...) anche se secondo me va alla Juventus, per il dopo Vidal.
    Ma non abbiamo bisogno di punte, di seconde punte??

    RispondiElimina
  188. Allan dove avremmo messo mr. Fernando/Khedira/Schweinsteiger quest'estate, a far riposare alternativamente uno tra Pizarro e Aquilani.

    RispondiElimina
  189. Sopra, mi sono spiegato male. Ho chiesto: poniamo l'esempio che abbiano in mano qualche giocatore interessante, che sia in grado di migliorare sensibilmente la squadra, come richiesto da Montella e che costi tra i 5 e i 12 milioni. Dando per scontato che si debba cedere qualcuno per raggranellare qualche milione di euro, chi mollereste dei nostri? Tutto qua...

    RispondiElimina
  190. Ok. Lucido e storicamente preparato, VALTOLIN.

    RispondiElimina
  191. Secondo me su Allan siete stati un po' fuorviati dalle partite che ha fatto contro di noi. Partite che facevano sembrare Gabriel Silva poco sotto Roberto Carlos.

    RispondiElimina
  192. Ma io o ho letto male o non ho capito ma sono serio: mi son divertito e oggi- dopo Parma- non era facile sorridere!!
    Vebbe...però una martingala la faremo prima o poi.....con POLLOCK ma solo se la viola gioca fuori.....ehehehehehe ehehehehehe.

    RispondiElimina
  193. personalmente mi ha impressionato in tutte le altre partite che gli ho visto fare tranne quelle contro di noi...

    RispondiElimina
  194. sì, è vero, infatti mi innamorai di Gabriel Silva, che mi sta rovinando il fantacalcio di quest'anno, eheh. Comunque non considero Allan un campione, uno buono per sostituire Vidal alla Juve, però, nel ruolo che ci serve da tre anni (mediano coi piedi educati), è una buona via di mezzo tra i grandi giocatori internazionali che vorremmo sempre prendere e le mezze calzette che ci capitano (Migliaccio, Ambrosini, Kurtic). Non è un fenomeno, ma sa fare il suo mestiere, conosce la Serie A, ci farei la firma se lo prendessimo.

    RispondiElimina
  195. Mica scarso Gabriel Silva...

    RispondiElimina