.

.

domenica 4 gennaio 2015

Netò

Perché per me sei già passato. Oggi è domenica e prima di fare gli “gnudi” burro e salvia mi sono divertito a raccogliere frasi che raccontano un calcio che non è quello dei procuratori e dei furbi a scadenza di contratto. Di mio ci ho messo i titoli (mentre aspetto che la semola degli “gnudi” assorba l’umidità).
Quando c’era Berlusconi, a Napoli quel qualcosa non era la spazzatura
"Ogni volta che un bambino prende a calci qualcosa per strada, lì ricomincia la storia del calcio" (Jorge Luis Borges)
Il Checchisterismo
“Nel calcio tutto è complicato dalla presenza della squadra avversaria”. (Jean-Paul Sartre)
Il fascino delle coppe europee
“A volte gli uomini preferiscono il calcio alla fica perché la Champions League, quando pensi ai cazzi tuoi, non ti dice ti sento distante”. (albertosorge, Twitter)
Quando la maglia non conta un cazzo
“La ragione per cui le donne non giocano a calcio è che undici di loro non indosserebbero mai lo stesso completo in pubblico”. (Phyllis Diller)
Pezzo di Merkel
“Dopo il 7 a 1 con la Germania. Ecco, ora anche il Brasile sa cosa significa stare nell’eurozona”. (Manginobrioches, Twitter)
Il volontariato
“Capisco di aver guardato troppo calcio quando vedo cadere una persona per strada e invece di aiutarla aspetto il replay”. (Zziagenio78, Twitter)
Le rughe della passione
“La giovinezza finisce quando il tuo calciatore preferito ha meno anni di te”. (David Trueba)
Antitaccheggio
“PROVA SPIEGAZIONE FUORIGIOCO A UNA DONNA: Se sei oltre l’ultima cassa, ti lancio un paio di scarpe e tu vai alla porta, l’allarme fischia”. (Zziagenio78, Twitter)
Violenza domestica sugli uomini
“Quando un uomo guarda tre partite di calcio di fila, dovrebbe essere dichiarato legalmente morto”. (Erma Bombeck)
Montella merda
“Il calcio è già difficile per chi ne capisce, figuriamoci per gli allenatori”. (Franco Rossi)
Giocatori a km zero
“Se sorride 100 volte: è amore. Se sorride 10 volte: è amicizia. Se non sorride mai: è Pirlo.
(masse78, Twitter)
Il problema della mancanza di italiani in rosa
“L’ultima volta che ho pronunciato correttamente Schweinsteiger era mattina e stavo dicendo spegni la sveglia”. (igorunigor, Twitter)
Divieto di sosta
“Massa, uccide l’ex moglie, il nuovo compagno, ferisce due ragazzi e si uccide. Queste domeniche senza calcio sono tremende”. (Lia Celi)
...e che pelle
Le partite di calcio si guardano sul divano di pelle (La riblogghita di pollock)

201 commenti:

  1. Io netai (non ne ho avuto l'occasione, mi ci dovrei trovare)
    Tu netasti (...... disse Andrea)
    Egli netò (......)
    Noi netammo (Baba & Berna nello spogliatoio di una qualsiasi squadra di prima fascia della "SP.IN.GE.", è un augurio, fate voi)
    Voi netaste (potrebbe essere una battuta del film "Un fantastico via vai")
    Essi netarono (questa è da libro di storia, quindi va tradotta in svizzero)

    Stamattina ho riso di gusto appena sveglio, grazie Pollock.
    Mia moglie NON ha naturalmente capito quella su Schweinsteiger, mentre ha preso al volo, approvando, Erma Bombeck.
    Andiamo avanti.

    RispondiElimina
  2. Adesso vedremo Tata all'opera. E chissà....
    ...e a proposito di differenze, tra Matteo e Cetto ne trovate qualcuna?

    https://www.youtube.com/watch?v=ItMF8wyhtR0

    RispondiElimina
  3. Credo che ieri, a seguito di una notizia cui mancava solo l'autorevolezza dell'ufficialità, sia emersa a tutti l'inadeguatezza di una società che si professa in lotta per posizioni di vertice, oltre che modello di un calcio malato.
    Ho sentore che la perdita di Neto avrà risvolti importanti che esulano dal valore tecnico intrinseco del portiere. E me lo auguro.
    La passione di diecimila innamorati che col freddo vanno ad assistere ad un allenamento, viene mortificata da strategie imbarazzanti, dilettantistiche di chi avrebbe il dovere di fare le cose al meglio. Questo non avviene, le azioni di mercato, le lotte intestine, le gelosie, gli atteggiamenti presuntuosi di chi crede di aver inventato il calcio sono viatico di fallimento certo. Lascio ad altri il compito, per me noioso e soprattutto inutile, di scovare i colpevoli, come avevo previsto, il nuovo anno nasce con tanti problemi da risolvere, problemi che investono tutti a 360˚. Come ogni inizio anno ci si augura sempre qualcosa, ecco, io mi auguro che la proprietà finalmente faccio tabula rasa, azzerando i poteri di chi non sa gestire a livelli di dignità e pensi serissimamente a cercare un tecnico con le idee chiare. Con parvenu, dilettanti, incompetenti, presuntuosi si fanno solo figure marroni. Via tutti, gente nuova e capace. E mi importa poco il piazzamento finale, preferisco persone motivate, serie, che conoscano il mestiere, che onorano i colori, oltre che lo stipendio, gente che metta la solita voglia e grinta dei diecimila in maratona. È ora, cari DV, di far seguire azioni concrete agli annunci.

    RispondiElimina
  4. Io voto Cetto, "chiu pilu pè tutti" è una sostanziale differenza programmatica.
    Nevvero FOCO?

    RispondiElimina
  5. ..e quindi possiamo finalmente stabilire che Tata non sarà più riserva ma portiere Tatalare??...ragazzi questa mi è venuta adesso ma è non è una signora freddura?...scherzi a parte, dai, ditemi chi gioca davvero in porta che voi toscani siete famosi per pigliare per il culo..

    RispondiElimina
  6. Ieri ho acquistato un paio di Hogan a 460 euro e un Fay a 980 euro; ecco, io sono felice che il Gruppo Della Valle abbia deciso, finalmente, una linea anche per i poveri.

    RispondiElimina
  7. ..ti auguro di pestare merde per tutto il giorno.

    RispondiElimina
  8. E' in arrivo un compattino su Arlauskis!

    RispondiElimina
  9. O Tatarusanu o Tatangelo...scegli...

    RispondiElimina
  10. Le merde, come sai, quando le vedi o le calpesti o gli stringi la mano. Ieri ho incontrato uno juventino e gli ho stretto la mano.

    RispondiElimina
  11. ..il mio sogno è incontrare i Fratelli..

    RispondiElimina
  12. Chiaramente a noi tifosi, credo personalmente, faccia male la sconfitta al tavolo della trattativa (con Neto), non certo la perdita del portiere.
    Importante fare un gol più dell'avversario. Sempre.

    RispondiElimina
  13. "...fa male...", non "faccia male".

    RispondiElimina
  14. ..e infatti arriva Mutu..

    RispondiElimina
  15. E magari Gila!
    Ve lo scrivo: Baiano allena in D ma é allenato....

    RispondiElimina
  16. Zeman, per i problemi di porta (o portiera) guarda che soluzione!!!

    https://www.youtube.com/watch?v=eFbJNwz68Gw

    RispondiElimina
  17. No via...... ieri ho sentito a Radioblu quel delegato fifa mi pare rumeno ne ha parlato piuttosto malino

    RispondiElimina
  18. Il Coronel ti ha anticipato di mesi co sta battuta, mangi la polvere...

    RispondiElimina
  19. ..ricorda molto il primo Neto..adesso però in porta va la sua riserva e sono fiducioso..quanto manca al 2016??

    RispondiElimina
  20. Io non vedo perché Macìa debba pagare l'incompetenza di altri. Pradè è sicuramente da cacciare, per le fallimentari sessioni di mercato [i precedenti romani dovevano mettere in guardia...], la gestione dei rinnovi e le frequentazioni disonorevoli. Conhinhi dovrebbe essere assolutamente ridimensionato, se davvero si è preso funzioni da ds ombra [ma per Pradè vale il tuo discorso su Montella: se si sentiva esautorato in parte, perché non si è dimesso?]. Più libertà e operatività a Macìa - gran conoscitore di calcio, gran signore e persona intellettualmente superiore, rispetto alla media del mondo del calcio - e un nuovo ds che sappia fare mercato. La cosa buona di Pradè mi sembra sia il saper tenere relazioni con gli altri club italiani ed esteri, ma non basta...

    RispondiElimina
  21. ..ah ah giuro non lo sapevo..eh tra " cervelli" si finisce prima o poi col pestarsi i piedi. .l' importante è che il pestato indossi Hogan..

    RispondiElimina
  22. https://www.youtube.com/watch?v=sMySFMKbIDw

    RispondiElimina
  23. Una grande notizia per Zeman, bomba di mercato! A giugno arriva Luciano Spalletti! Vabè, contratto a gettone, come centrale difensivo.

    RispondiElimina
  24. Vedremo, il profilo è proprio quello di acquisto da Fiorentina...Se Tata fa bene però si potrebbe guadagnare il posto da titolare futuro.

    RispondiElimina
  25. Intanto il Genoa si prende Facundo Ferreyra...

    RispondiElimina
  26. Di Montella si è chiesto l'esonero già da mesi. Di Pradè da un po' meno ma sempre più con insistenza, mentre Cognigni è un disprezzato di lunga data. I Della Valle sono notoriamente degli incapaci e per di più marchigiani. Macia sta perdendo consensi. Gianni Vio se ne andato come Neto, Nicola Berti e Montolivo. Il bar Deanna ha chiuso improvvisamente. Mi dite se c'è qualcuno o qualcosa da salvare secondo voi? Lo so che anche i palloni non sono più quelli di una volta. Ma io domani devo trovare un senso. Qualcosa di positivo di cui scrivere. Al momento, se non saprete indicarmi qualcosa di diverso, la cosa più bella che mi viene in mente è il ricordo dell'alluvione. Oppure sarò costretto a parlare delle Hogan che vengono fatte con la pelle squamata dall'ebola.

    RispondiElimina
  27. ..sulla Religione non si scherza Deyna..mi auguro che Mutu faccia da secondo a Tata e che Dybala vada all'Empoli in cambio di Maccarone.

    RispondiElimina
  28. ..in segno di protesta io lascerei l'Editoriale in bianco con una sola foto..BABBO NATALE senza pantaloni sul water...a ricordare lo sappiamo noi.

    RispondiElimina
  29. per "precedenti romani che dovevano mettere in guardia" intendi la costruzione, con una società in liquidazione sull'orlo del fallimento, di una squadra che sfiorò lo scudetto per due volte in pochi anni contro l'Inter più ricca della storia del calcio? DEYNA, davvero, su poche cose non concordiamo, ma il tuo odio per Pradè mi risulta assolutamente incomprensibile. È un dirigente sportivo di primo livello, che alla Roma ha costruito una grande squadra per anni con due soldi e alla Fiorentina idem. Poi non dico non ce ne siano altri come lui, figuriamoci, cambiamolo pure, però mi sembra davvero che si cerchino capri espiatori nel posto sbagliato...

    RispondiElimina
  30. Ma Renzi o'pilu un ce l'ha promesso, Berlusconi lo volea tutto per sè, che merde questi politici, io voto Cetto!

    RispondiElimina
  31. Nessuno se ne accorgerebbe che è in bianco perché tutti continueranno a non leggerlo. Mi ci vuole qualcosa di più forte tipo "Non ci sono problemi"

    RispondiElimina
  32. Chi è il parvenu?

    RispondiElimina
  33. L'unico reale problema in questo momento è il Parma

    RispondiElimina
  34. Quel milione e nove che gli danno a Torino è al lordo o al Neto?

    RispondiElimina
  35. ah comunque ieri la Roma ha rinnovato il contratto a Florenzi (mai fatto una stagione da titolare in Serie A), che era in scadenza nel 2016, per 2 milioni all'anno. Alcune considerazione:
    - fino a ieri, quindi, Sabatini era un coglione incapace quanto i nostri lo sono con Baba e Savic, non avendo ancora chiuso un contratto in scadenza nel 2016 con un giovane promettente;
    - oggi Sabatini è un coglione incapace peggio dei nostri, perché da 2 milioni all'anno a un giovane promettente, quando noi ci scandalizziamo per i 600 mila a Baba...
    E tutto questo per un giocatore nato e cresciuto a Roma, coccolatissimo dai tifosi, che l'attaccamento alla maglia dovrebbe averlo come nessun altro. Eppure l'hanno dovuto blindare con un anno e mezzo di anticipo dandogli un ingaggio che da noi hanno solo 3 componenti in tutta la rosa. Loro lo spendono per un ragazzino che fa panchina.

    RispondiElimina
  36. A quel punto per Tavano, dai...ahahaha

    RispondiElimina
  37. altrove si vocifera di un Milan che, attraverso Raiola, avrebbe offerto 2 milioni a Babacar per l'anno prossimo. Ora mi domando: daremo la colpa alla società anche in questo caso? Può davvero una società tutelarsi contro offerte di questo tipo nei confronti di un ragazzo che ha fatto una manciata di presenze in Serie A? O forse è il caso di iniziare a squalificare i Galliani e i Raiola?

    RispondiElimina
  38. ..il pessimismo totalitario ha alla fine un effetto di ribellione su di me..e allora proviamo a vedere anche i lati positivi...Tevez è inguardabile fisicamente, potrà anche piacere ma rimane una bellezza molto soggettiva....la Roma non ha cercato Pruzzo per il mercato di riparazione, segno che anche da quelle parti qualcosa comincia a scricchiolare...il Bologna è in Serie B....L'Inter prende un polacco naturalizzato tedesco, è come se un CT degli Azzurri convocasse Balotelli a Coverciano...il Milan continua a pagare Montolivo, è come se la Viola continuasse a pagare Gomez...il Bologna è in Serie B....l' Udinese continua a schierare Di Natale che ha quasi 40 anni, è come se vi dicessero che la Viola è interessata a Mutu...il Bologna è in Serie B....i trofei del Napoli gestione Cinema d'autore, sono la Coppa Italia e la Supercoppa, è come dire che il Vittorio ha vinto qualcosa...il Parma sarà la nostra prossima avversaria, è come se avessimo paura ad incontrare un Pescara...Neto non ha rinnovato con la Viola, neppure Pagotto rinnovò col Perugia ma, nonostante ciò, Gaucci ha superato la tragedia...Marin forse non rinnoverà..e che il cielo fulmini chi osa chiedersi chi è Marin.

    RispondiElimina
  39. Il gusto dell'esotico, per i ds italiani....sai quanti "Defrel " ci sono tra B e C? Tarantino, Troianiello, Rosina, Petrilli, Alessandro, Ciotola, Chiurato, Nadarevic (esotico!), Galeano......

    RispondiElimina
  40. POLLOCK, domani io farei un colpo di teatro: Gaia. Un piccola intervista a Gaia, nella quale lei mette un aggettivo accanto a ogni momento della rosa della Fiorentina. Se la chiami in 15 minuti hai un pezzo di top.....ooops....un pezzo Perugia semieditoriale.
    Per gli aggettivi dedicati ai dirigenti mettiamo Lele, Zemanviola....Ahahahah Ahahahah...

    RispondiElimina
  41. Accanto a ogni Nome dell'accusa viola.....

    RispondiElimina
  42. Della rosa viola...(che palle 'sti smartphone!!)

    RispondiElimina
  43. e comunque tra 2 giorni si gioca, quindi è ora di iniziare a parlare di formazione. Per me, oggi come oggi, la migliore seconda punta che abbiamo è Mati. Quindi 3-5-1-1:
    NETO (sì, martedì per me gioca ancora Neto, poi si vedrà)
    SAVIC GONZALO BASANTA
    CUADRADO KURTIC PIZARRO VALERO ALONSO
    MATI
    GOMEZ

    RispondiElimina
  44. Cioè, in pratica, dovrebbero squalificare sé stessi?

    RispondiElimina
  45. Lasciando stare gli inqualificabili Galliani e Raiola, Babacar è un altro che doveva essere fatto firmare per tempo, dopo 20 gol in B e prestazioni di qualità non puoi non credere in un '93...

    RispondiElimina
  46. Tatarusanu [ma giocherà Neto]; Savic, Rodriguez, Basanta; Cuadrado, Mati Fernandez, Pizarro, Borja Valero, Alonso; Gomez, Mutu. Eheheh

    RispondiElimina
  47. DEYNA, dopo 20 gol in B gli hanno allungato il contratto di un anno alzandolo a 600 mila euro. La cifra mi pare più che adeguata per un esordiente, e la lunghezza è evidente che dipende da una scelta sua e non della società, che avrebbe avuto solo da guadagnarci mettendoci un anno in più. E in questa stagione abbiamo letto più volte di tentativi della società di rinnovare ulteriormente (con quasi 2 anni di anticipo!), di fronte ai quali il calciatore rimanda. Ma anche in una situazione così io sono disposto a cercare col lumicino errori da parte della società, finché però l'asticella non arriva a 2 milioni (cioè l'ingaggio di Giuseppe Rossi, per capirci), perché su quel livello non si può fare niente. Da offensive di questo tipo ci si può tutelare solo con un minimo di regole fatte rispettare...

    RispondiElimina
  48. Mutu martedì sarà ancora a Santo Domingo...

    RispondiElimina
  49. Valero non è squalificato?

    RispondiElimina
  50. Chiudere un contratto con un anno e mezzo di anticipo è nella norma, al limite del pericoloso. Non averlo chiuso a sei mesi dalla scadenza è da coglioni col botto. Il valore del contratto lo fa il mercato. Se c'è chi glieli dà o se hai paura che ci sia chi glieli dà e non lo vuoi perdere glieli devi dare. C'è da mettersi in capo che il vincolo vale finchè c'è il contratto in vigore. Dopo è contrattazione personale. Babacar è un giovane che non hai pagato nulla e che, se ora vale la serie A ad alti livelli, è giusto che tu paghi. Ci credi? Gli fai il contratto pluriennale, lo lanci, lo fai giocare e se hai ragione e diventa un grande centravanti poi lo gestisci tu. O lo tieni e lo paghi o lo vendi a chi lo può pagare quel che tu non puoi dare, ma prendi il tuo. La coglioneria è farlo giocare ed affermare senza averne il controllo. E' già tardi, appena tornato da Modena dovevi fare dei piani ben precisi, come con Bernardeschi. Se rimangono così, per un anno a dargli 600000 fa bene Raiola a prenderglielo a zero perché per i bischeri non c'è paradiso.

    RispondiElimina
  51. ah è vero. Allora mi sa che non ci sono alternative: si arretra Mati a centrocampo, sulla destra va Joaquine e davanti Cuadrado. Peccato, Mati si è dimostrato sostanzialmente migliore di Cuadrado come trequartista/seconda punta.

    RispondiElimina
  52. quindi per te la società dovrebbe offrire 2 milioni a Babacar?

    RispondiElimina
  53. Ma Marin ha la scabbia? Con Aquilani ai box e Valero squalificato di centrocampisti ne restan due, può far giocare Badelj e Marin a supporto di Gomez, o è uno sforzo cerebrale troppo intenso?

    RispondiElimina
  54. Per me è grave che giochi Neto.
    Si cede Ilicic per incompatibilita' ambientale e poi gioca un bianconero in porta?
    E quale segnale di fiducia darebbe Montella a Tata?

    RispondiElimina
  55. Senza dubbio andrebbe rivisto tutto, ma non c'è interesse a farlo, anzi...Comunque Rossi mi sembra che prenda 2.5 + bonus.

    RispondiElimina
  56. Non ho detto che gli deve offrire due milioni ho detto che lo deve mettere sotto contratto a lungo termine. Con un anno e mezzo davanti il coltello dalla parte del manico (per poco) l'hanno ancora loro. Le prove di forza, e rapide, si fanno adesso non a sei mesi dalla scadenza. Lì l'hai già preso nel bocciolo. E' chiaro che ci deve essere unità d'intenti tra area direttiva e area tecnica, se a uno fai certe promesse di valorizzazione poi devono essere mantenute, deve giocare (se se lo merita, chiaro).

    RispondiElimina
  57. Se si perde Babacar mi incazzo di brutto. Tira da tutte le posizioni, ci prova sempre, fa movimento. Non ne trovi tanti così in serie A

    RispondiElimina
  58. Marin credo che non lo vedremo mai in campionato.

    RispondiElimina
  59. Che sia bianconero lo dici tu. Comunque anch'io non lo farei giocare, è troppo rischioso, non credo sia in una situazione psicologica molto tranquilla, sarebbe disumano. Che Montella di Tata si fidi il giusto mi sembra l'abbia dimostrato fino ad ora.

    RispondiElimina
  60. Mati da mezz'ala perde ma è inevitabile. Kurtic è uno che vanifica il fraseggio. Gioca a destra mentre le cose migliori le mostrò a sinistra nel Toro. E non hanno fiducia in Badelj se è vero che bloccano il trasferimento di Kurtic per l'emergenza

    RispondiElimina
  61. Nel calcio, anche nell'area mercato, il tempo è fondamentale. Devi anticipare l'avversario e capire prima dove vale la pena di scattare per far goal. Se in un ragazzo ci credi te lo devi tenere stretto e non far vedere quanto è bravo agli altri se non ce l'hai ben sotto controllo. Devi prevedere, ma lo ridico, se non sai prevedere su chi hai in casa e sotto gli occhi tutti i giorni, come fai ad andare a prevedere in casa d'altri?

    RispondiElimina
  62. Ancora col Parma rivedremo Gomez solo con uno, Joaquin, largo a fare il tornante, l'altro, Cuadrado, a fare i cazzi suoi e Baba in panca. Questa specie di tecnico è riuscito nell'impresa storica, volevo andare a vedere il Palermo e ancora non ho deciso. Da questo anno non me la prenderò più con lui, però, ma con chi lo paga e continua a tenerlo. Leggere poi di Mutu e Gilardino finisce l'opera di demoralizzazione.

    RispondiElimina
  63. Ogni partita ha le sue insidie, specie dopo la sosta natalizia. Nell'unica partita del Parma che ho visto applicavano un sostanziale 532 (molto moscio) di fatto speculare al nostro modulo. In teoria quindi sulle fasce si dovrebbe assistere a dei duelli individuali che fanno ben sperare tipo Gioacchino vs Gobbi e Alonso vs Cassani. Se poi uno dei tre dietro fosse Felipe, beh ecchediamine un golletto dovrebbe uscirci in un modo o nell'altro

    RispondiElimina
  64. ma secondo te è stata la società ad allungargli di un anno solo? A me pare evidente che sta stato lui a rifiutare opzioni più lunghe, in modo da poter contrattare con più forza ora. Ma del rest se la Roma per trattenere i suoi giovani deve dargli due milioni, come pretendiamo noi di poterli tenere a meno?

    RispondiElimina
  65. JORDAN, sai bene che a me andrebbe benissimo, ma non ci spero più.

    RispondiElimina
  66. Deyna, c'è da ripianare un buco di bilancio grave, si è appena perso un capitale, Neto, dopo altre due gravi svendite, Cerci e Romulo. La classifica dice che siamo in affanno, il gioco fa abbastanza pena, lo pseudo in panca non si raccapezza, i dirigenti preposti dirigono male la barca viola, non mi pare il caso di fare distinguo sui chi ha reso possibile questo scempio. Non possiamo avere la tue certezze su Macia, chi lo sa? Un capo vero ascolta le versioni di tutti, ma poi le colpe devono cadere sul capo di ognuno. Se rifondazione deve essere, e lo deve, si tira una riga azzerando tutto e si ricomincia sperando che peschino finalmente gente del mestiere, gente competente con esperienza, gente che vede Firenze come casa sua e non una casa vacanza.
    Se questo non succederà ora, i danni saranno ancora maggiori dopo. Ma non mi illudo, ADV mi sembra un eunuco.

    RispondiElimina
  67. In società, allenatore compreso, son tutti bravi.. Poi certo, si trova anche di meglio, ma soprattutto di peggio. Farei saltare forse prade perché credo che comunque abbia responsabilità e soprattutto non. Credo abbia molta stima da parte della società, a patto però di prendere uno bravo (bigon?). Macia va assolutamente tenuto, Montella ha i suoi difetti ma è bravo, cognigni deve essere assegnato ad altro ruolo (adesso però anche lui non è uno sprovveduto in senso assoluto, jovetoc al city per 30 cocuzze l ha gestito lui, come l acquisto di tata e rebic.. Io problema è che pesta troppo i piedi e si crede più bravo di chi quel mestiere lo fa da sempre, se di attenesse a fare i conti e al massimo a mantenere un canale preferenziale con ramadani non sarebbe male [sì, secondo me ramadani ti fa fare ottimi affari, il calcio dell est è in ascesa e oramai se ne stanno accorgendo tutti, se vuoi i pezzo migliori comunque alla sua porta devi vussarci]). Prenderei poi un osservatore specifico per il sud America.. Per Parma proverei badelj mezz ala, che anche se lento ha piede e gamba e può starci, specie ai nostri ritmi.. In avanti, gente, se babà stesse bene giocherebbe, l han detto anche i muri, inutile dare la colpa a Montella che l ha fatto sempre giocare a parte le prime due in cui gomez è rientrato, dove comunque necessitava di riposo (e poi ha giocato in UEFA).. Per quanto riguarda le ultime due di campionato, non era al meglio è difatti non lo è ancora. Per i rinnovi: su Berna si sono mossi bene, su babà si sono mossi per tempo poi se ha altre offerte ci si può fare poco oltre al venderlo, su savic operano adesso. Mi spiacerebbe solo per l aquila in realtà, ma spero tutto si risolvi come accadde col pek

    RispondiElimina
  68. Questi giocano con titolari che da noi andavano in tribuna tre anni fa'. Ogni commento mi risulta superfluo, Belva. Credimi, mi risulta incredibile che la proprietà non veda nemmeno quando tra poco dovrà recarsi in banca. E provveda.

    RispondiElimina
  69. Sai quanto ha messo a bilancio ACF Fiorentina per lo scouting? Circa 500.000 euro

    RispondiElimina
  70. Perfetta analisi.

    RispondiElimina
  71. 2,4 netti, risulta. Dopodiché 2 milioni per uno al primo anno in A sono oltre le nostre possibilità, questo spero sia chiaro a tutti...

    RispondiElimina
  72. Solo tre mesi fa queste erano le dichiarazioni del "lingua biforcuta". Da evidenziare come lo stesso giocatore sosteneva che la Fiorentina si era già mossa da tempo per cercare il rinnovo:

    “Gioco in una grande squadra ed ho raggiunto un grande livello. I tifosi mi vogliono molto bene. Sto vivendo un momento incredibile e voglio continuare a giocare in Europa: forse dopo che mi sarò realizzato potrò scegliere di tornare in Brasile. Il mio rinnovo? Sono molto concentrato sulla serie di partite che avremo in questi mesi. La Fiorentina è dalla fine della scorsa stagione che mi chiede di rinnovare ma dopo le prime trattative ancora non abbiamo trovato un accordo. In ogni caso la mia prima scelta resta la Fiorentina. Non voglio andarmene, sto benissimo e mi sono adattato perfettamente alla città, voglio continuare qui nel miglior modo possibile. Non penso di lasciare la Fiorentina. Io alla Juventus? Confesso di non essere a conoscenza di questo interessamento e penso sia solo una voce: non penso che ci andrò. C’è una grande rivalità tra le due squadre e credo che rimarrò da questa parte. Non vorrei mai farlo per questa tifoseria, che ammiro tanto. Il mio obiettivo è continuare a giocare nella Fiorentina”.

    RispondiElimina
  73. ...82 COMMENTI alle ore 14.35 di una domenica senza senso...POLLOCK...la dimostrazione che oltre le Marche c'è una Toscana che è ancora viva...e respira pure...GRAZIE POLLOCK!!!

    RispondiElimina
  74. Concordo su molte cose, soprattutto su Baba, che finora quest'anno ha fatto 14 presenze (quanti altri '93 le hanno fatte?), e per fortuna che Montella ce l'ha con lui, altrimenti quante doveva farne?

    RispondiElimina
  75. Che vuoi fare, la mia fortuna è scrivere tutto il bene possibile della società e di Montella, ma senza saper scrivere. Così la gente non capisce e commenta pensando che la pensiamo uguale.

    RispondiElimina
  76. Si, a parole erano quelle le intenzioni. Il solito giochino per mandare più avanti possibile la finta trattativa. L'errore è stato quello di non metterlo con le spalle al muro molto prima di ieri. E' una storia già vista. Ma adesso come ha dichiarato lui non è più questione di soldi. No.

    RispondiElimina
  77. ..una volta che ti faccio un complimento tu mi rispondi che hai fortuna..neanche avessi incrociato Domenici nel 2002...Pollock, dammi retta, esiste la sfiga, non la fortuna.

    RispondiElimina
  78. Zeman, se allora mi fai i complimenti io ti regalo lo spot della VW UP con i giocatori Viola:

    https://www.youtube.com/watch?v=B3haUToLb6o

    RispondiElimina
  79. Non era un giochino ma la realtà e se non ci vuoi credere fa quello che ti pare. Ma supponiamo per assurdo che tu abbia ragione, che si accorgano che la controparte fa i giochini. La prova di forza la fai a fine campionato scorso, non adesso. Quando fai i programmi dell'anno hai tutta la forza per dire: "pallino, io credo in te e continuo a lanciarti nel calcio che conta, ma non voglio rimanere poi con un pugno di mosche in mano tra un anno. Firma questo contratto triennale o quadriennale, a cifre oneste (e l'onesto non è quello che pensa Cognigni, cioè dargli meno che a Tata). Se lo fai continuiamo, se no vai sul mercato e pensiamo ad altro." Con un discorso così e 850000 euro a maggio firmavano. Lo dico perchè lo so, ripeto. Invece han traccheggiato, poi si son fermati quando la volpe del deserto ha trovato il rumeno gratis. E' un apprendista stregone digiuno del calcio e del suo mondo.

    RispondiElimina
  80. E' furbo attacca Neto così sa che gli scrivo dieci post e fa numero!

    RispondiElimina
  81. https://www.youtube.com/watch?v=vDb5OR0HpP8

    RispondiElimina
  82. ...bella faccia tosta...attaccare l'inattaccabile...ci provarono quelli del Catania...ci provarono quelli dell'Udinese....Perin, Perin, vaffanculo!!

    RispondiElimina
  83. L'ho scritto che hanno sbagliato proprio a non metterlo prima spalle al muro. Per come la vedo io tu puoi sapere quello che si vuol far sapere, che non sempre è la realtà. Per il resto una società deve esser libera di poter comprare il portiere di riserva che crede se trova l'occasione.

    RispondiElimina
  84. No caro mio, non ci può essere dicotomia, non può essere il presidente che fa il DS, soprattutto se estraneo da sempre a questo mondo. Se ci sono da tenere i rapporti con un procuratore potente (attenti è roba da toccare con cautela come le mine anticarro, lo devon fare gli artificieri, non i ragionieri laureati in scienze politiche), lo fa il DS e se non lo sa fare lo cambi, questo sì compito del presidente, ma i ruoli devono essere precisi, gli sconfinamenti fan solo casino. Ma ti sei accorto che la campagna di giugno l'ha fatta tutta Ramadani? e ti sei accorto che l'unico che gioca (Basanta) è l'unico che non ha portato Ramadani?

    RispondiElimina
  85. L'ho rivisto qualche settimana fa questo pezzo ah ah ah ...."è meglio che te la magni tu". Mi sembra di averci preso anche spunto per scrivere qualcosa. Oppure ho pensato di farlo.

    RispondiElimina
  86. io so quello che si racconta in via amichevole e confidenziale, ho conosciuto il clima di quel periodo e son sicuro di quello che dico. Se anche mi avessero preso per il culo (ma son sicuro di no), resta il fatto che l'errore, grave, l'ha commesso la società. Non si aspetta la scadenza del contratto, mai, e se lo si fa si deve mettere in preventivo che succeda quel che è successo senza incazzarcisi molto. Più ci si incazza e più si fa la figura dei coglioni.

    RispondiElimina
  87. sì, appunto, il problema non è tanto il rapporto con Ramadani che ci ha fatto fare buoni affari sia in entrata (Jovetic, Nastasic, Ljajic, Tata) sia in uscita (Jovetic, Nastasic), il punto è che quel rapporto lo deve tenere chi è responsabile tecnico del mercato, in modo che sia parte di un'unica strategia e non diventi invece, come è successo l'estate scorsa, una strategia alternativa e concorrente rispetto a quella che il direttore sportivo concorda con l'allenatore. Perché altrimenti è ovvio che si fanno cazzate.

    RispondiElimina
  88. Te lo dice lo stesso Neto che non hanno aspettato la fine del contratto. Rileggi le sue parole. Si chiama traccheggiare.

    RispondiElimina
  89. ..ah ah se era Zio Luciano me facevo magnà io..

    RispondiElimina
  90. Comunque se davvero il sogno della juve per gennaio è Sneijder - giocatore strabollito - e l'alternativa Diamanti, beh, non son messi benissimo pure loro.

    RispondiElimina
  91. Jordan, pero tata guadagna 600 000 e neto 650 000, considerando che tata é titolare in nazionale rumena, ha 29 anni, ha giocato spesso in champion e l hai preso a parametro zero, io in realta lo vedo come un attestato di stima verso neto: prendiamo uno bravo, esperto, perchè di fatto non c è accordo sul contratto che scade fra un anno, ma il titolare sei tu (che hai un bel contratto essendo stato preso a 21 anni, contratto tra l altro che sarebbe stato rialzato a 900 000 mila a giugno dopo un anno titolare e 3 di panchina e adesso, troppo tardi siamo d accordo, a 1,5 mln piu bonus). Poi che la societá sia bischera a giocare sulla riconoscenza e voler limare 100 000 euro siamo d accordo (an he se con il budjet limitato 100 000 euro sono come 600 000 per la rube), ma insomma, che sia stato trattato male non si puo proprio dire, io l ho sempre difeso ma chi l ha attaccato l ha fatto oerche ha mostrato evidenti idncertezze. Poi a questo ounto per me non esiste piu, puo andare dove gli pare e non me ne importa una cippa, anzi, se va alla rubeoalla roma gli auguro di chinarsi talmente tante volte da farsi uscire un, ernia. Per ora, per me, solo tribuna, tra rossi e il berna.

    RispondiElimina
  92. comunque per quanto mi riguarda, anche e soprattutto se dovesse far bene nel girone di ritorno, Gomez in estate va venduto, se crediamo in Babacar. Ha ancora l'età (appena 29 anni) per fruttare quanto l'abbiamo pagato, in termini di cartellino, il problema è l'ingaggio, alto per l'Italia, che lo rende appetibile solo in altri campionati.
    Ma se dovessi immaginare la Fiorentina del futuro, e sapendo che un giocatore di prima fascia va sacrificato, per poter fare mercato, sacrificherei quello che ha in rosa l'alternativa migliore, e cioè il centravanti.

    RispondiElimina
  93. no, infatti, soprattutto visto che il fatto che dietro hanno 3 pensionati, a centrocampo un pensionato e 2 che se ne ne vogliono andare, e davanti Il Migliore di Tutti che entro un anno se ne andrà dove il fondo d'investimento comanda...

    RispondiElimina
  94. Quali parole? Traccheggiare un cazzo ti dice che gli hanno proposto un accordo ma non l'hanno ancora trovato. Te l'ho detto anch'io, 800000 offerti, 850000 richiesti. Solo che l'accordo si DEVE trovare a giugno. O si trova o si cambia cavallo e a giugno non ci rimetti ranno e sapone!

    RispondiElimina
  95. Io lo manderei più volentieri in curva Fiesole.

    RispondiElimina
  96. Concordo, anche se su Babacar ho ancora qualche dubbio come titolare fisso da 38 partite, sia per i suoi ricorrenti problemi fisici, sia per alcuni limiti che ancora denota. Va senz'altro tenuto e lanciato, ma vorrei un altro centravanti di livello in rosa. Chiaramente in un'ottica di crescita...

    RispondiElimina
  97. ma infatti questa improvviso potere negoziale di Neto è semplicemente dato dal fatto che le 3 società più ricche d'Italia (Juve, Roma e Inter) hanno 3 portieri che passano ampiamente il secolo in 3, e questo fa alzare enormemente le quote di uno dei migliori esponenti della generazione successiva, cioè Neto. Questo è un dato che la società (sbagliando) non ha previsto, senza il quale Neto firmava tranquillamente per 1 milioni e qualcosa ora. Non è cambiato il portiere, è cambiato il contesto di mercato intorno, che ha generato un'improvvisa domanda di portieri. Errore della società non aver previsto questa situazione, senza la quale, ripeto, si poteva tranquillamente chiudere a 1 milione e qualcosa.

    RispondiElimina
  98. Queste parole "La Fiorentina è dalla fine della scorsa stagione che mi chiede di rinnovare ma dopo le prime trattative ancora non abbiamo trovato un accordo". Per dire che non è vero che avevano aspettato la fine del contratto.

    RispondiElimina
  99. Qualcuno ha seguìto abbastanza il Liverpool quest'anno? Mi sembra impossibile che un buon portiere come Mignolet sia imbrocchito all'improvviso, sono più per il momento no.

    RispondiElimina
  100. Non è detto che strapagare Neto sia la scelta giusta.

    RispondiElimina
  101. ovvio che Babacar non sia affidabile al 100%. Però se devo pensare al ruolo in cui siamo più coperti, oggi, è quello suo e di Gomez. Perché Bernardeschi è ancora a 0 gol in Serie A (per sfiga ma è così), perché Vecino e Capezzi sono promettenti ma ancora incognite, Hegazy e Camporese idem... Se devo pensare a un ruolo in cui oggi potremmo rinunciare a uno dei nostri giocatori che hanno un ottimo mercato, penso che quello di centravanti sia il più adatto. Tanto siamo la Fiorentina, non avremo mai una squadra con 11 top player. Ma se vendendo Gomez mi prendo un top player a centrocampo e un rinforzo sugli esterni, posso anche permettermi di scommettere su Babacar, che comunque un flop non farà e dubito farà mai una stagione sotto i 12-14 gol in carriera.

    RispondiElimina
  102. mah, se sei la Roma o la Juve o l'Inter sì. Altri portieri forti con esperienza in Serie A non ne vedo in giro, quindi è naturale che puntino su di lui. Due anni fa non sarebbe mai successo, per dire.
    È un po' come supervalutazione di Iturbe l'estate scorsa: tutti cercavano ali, lui era l'ala più forte in giro, ha fatto il botto a 30 milioni, quando in un anno normale ne avrebbero spesi 15.

    RispondiElimina
  103. Anche codesto non è vero. Neto guadagna, oggi, 550000 che è meno di tutti i titolari viola e nemmeno di poco. Il più vicino è Pizarro che è sugli 800000. Tata guadagna 650000 più i bonus, ma non vedo cosa c'entri. Il discorso è un altro e che cioè un portiere o un giocatore giovane che ti interessa lo devi tenere sotto controllo contrattuale e non puoi aspettare la scadenza per rinnovare. Al massimo a giugno, ma meglio prima, dovevi avere la situazione chiara e la firma fatta, quando eri tu, società, in una situazione di forza. Se arrivi a fine vincolo hai perso perchè vince il più forte ed il più forte è a quel punto chi ha offerte alternative migliori, cioè il giocatore.

    RispondiElimina
  104. No. Neto non vale 2 milioni l'anno. Da nessuna parte.

    RispondiElimina
  105. E dai. Allora te lo ridico, non han chiuso per 50000 euro di differenza son mesi che te lo dico. Hanno aspettato la fine del contratto sì, o cosa è adesso?

    RispondiElimina
  106. poeta, sai bene come funziona il mercato. Se 3 ricconi cercano un prodotto, e in giro di quella tipologia ce n'è uno solo, è normale che il prezzo salga...

    RispondiElimina
  107. Uno vale il prezzo che lo pagano, come in tutte ,le cose

    RispondiElimina
  108. Lo so, ma come per Iturbe dico che potrebbe anche non rivelarsi proprio un buon affare.

    RispondiElimina
  109. me lo chiedevo anch'io... Tra l'altro quella sarebbe la scelta più rischiosa e ambiziosa per Neto: andrebbe in una squadra che non fa la Champions quest'anno e non la farà neanche l'anno prossimo, in un campionato molto difficile e molto diverso da quello che conosce, in un contesto che lo presserebbe tantissimo e ci metterebbe niente a scaricarlo al primo errore. Sarebbe una scelta scomoda, cazzuta e ambiziosa, perché se invee va bene diventi un dio. La scelta comoda e venale, invece, sarebbe andare a fare il secondo a Buffon.

    RispondiElimina
  110. ah, certo. Però la Roma in porta qualcuno deve mettere.

    RispondiElimina
  111. Ha fatto diverse cappelle e son molto delusi. Poi se è rimbrocchito o ha dei problemi passeggeri non lo so davvero. C'è da dire che anche il Liverpool va maluccio e se nasce prima l'uovo o la gallina è sempre difficile a dire

    RispondiElimina
  112. Certo, poi però può succedere come per Iturbe

    RispondiElimina
  113. O in panchina dove ci è finito Iturbe.

    RispondiElimina
  114. 125 commenti alle 16.15. C'è aria di astinenza, maledetta domenica senza viola...

    RispondiElimina
  115. Infatti credevo optasse per la via di mezzo, tipo Roma.

    RispondiElimina
  116. Continuo a dire che non credo vada alla Juve. Ha sempre detto che la cosa più importante è la seleçao e che vuole guadagnarsela, in panca la vedo dura. Per questo penso sia Roma o Liverpool. Per me ha fatto una cazzata anche lui, era meglio se firmava e rimaneva e si metteva d'accordo per essere eventualmente lasciato libero di fare le sue scelte più in qua. Ma credo proprio che fossero rovinati i rapporti umani, a un certo punto, e questa strada era difficile da perseguire perchè ci vuole fiducia nell'interlocutore. E non c'era più. Il comunicato della società stizzito e un po' illogico, ne è la prova.

    RispondiElimina
  117. HA aspettato la fine del mercato. Il furbo HA aspettato. La società se il furbo non firma non è che può far molto se non metterlo con le spalle al muro. E lì ha sbagliato a fidarsi.

    RispondiElimina
  118. Credo infatti che sia Roma, con qualche tentazione per gli albionici.

    RispondiElimina
  119. Se fa la panchina a De Sanctis me le taglio col mestolo (si fa per dire, ovvio).

    RispondiElimina
  120. ma infatti condivido, andare alla Juve vorrebbe dire privilegiare incasso e culo al caldo.

    RispondiElimina
  121. Ma non dire ingenuità. La società si fida di cosa? Lo fai firmare e se non firma va sul mercato. Con i milioni non si fanno i balocchi. Ma l'azione di forza la fai quando hai forza non quando sei alla canna del gas! Anche ora han fatto un'altra cazzata. A chi serve questo teatro? Importa dirlo in mondovisione che non firma? Così ora hai un portiere solo e speriamo non si faccia male! Le decisioni vanno prese, sì, ma sotto traccia. Una volta assodato, in camera charitatis, che non firma, cominci a far giocare l'altro per vedere come va ed hai sempre il paracadute se va male. Ma resti nel dubbio, in pubblico, fino alla fine. Ora ti sei creato un casino con la tifoseria ed io spero che trovino il verso di farlo partire a gennaio se no si rischia solo di avvelenare l'ambiente.

    RispondiElimina
  122. Una volta volete la trasparenza, un'altra è meglio tacere. Ma chi v'accontenta!!

    RispondiElimina
  123. Non devono accontentare nessuno ma fare possibilmente la cosa più intelligente da fare il che succede piuttosto di rado

    RispondiElimina
  124. E allora chiedo a te che sei persona intelligente, la Fiorentina una volta non trovato l'accordo lo mette sul mercato e lui rifiuta. Che fai?

    RispondiElimina
  125. Jordan gli stipendi che t ho riportato erano su uno studiovolanews della settimana scorsa, se vuoi lo ricerco.. Comunque, a mio avviso, l unica cosa giusta che ha fatto la società è stato il comunicato semmai: siamo coglioni e va bene, difatti si perde un titolare a zero, pero farselo uscire con culo pulito nin esiste. Neto ha tegiversato, inutile girarci intorno (anche perche questi fantomatici 50 000 che diamo per buoni sono una differenza irrisoria anche per lui, son 4 euro al mese, se voleva stare, stava, il discorso allora è bilatrale), nelle settimane scorse sono uscite puntuali le parole del procuratore che ha cercato di farlo beato, sbalordendosi del clima. Se neto non voleva stare, poteva dirlo, invece di ripete da tre mesi che doveva pensarci ecc ecc, l offerta di rube o roma l aveva gia ricevuta ed io credo che gli sia arrivata gia d estate semmai, dopo il camlionato scorso, ma queste sono mie illazioni e nin valgono una cippa. Che poi s era gia parlato con la societa s era capito anche da adv, oltr che dalle sue stesse parole. Insomma, non sara un mostro ci mancherebbe, quello che fa é illecito (accordi prima di febbraio) ma comunque universalmente accettato, pero l ha fatta sporca e anche se le racconta bene da vitima con me non ci passa perche sarebbe un insulto all intelligenza: vada in tribuna, è comoda, e da giugno si prenda i suoi soldini, e magari chissa, con la tenuta psicologica che ha dimostrato e magari sei mesi di seggiolino e il salto in una big vera, puo anche darsi che riesca a pasar piu da bischero lui che bischeri nati come noi

    RispondiElimina
  126. Lui rifiuta cosa? Le destinazioni che gli propongono? Allora lo tiene in organico a non giocare perchè punti su altri. Però con un anno intero davanti è più dura che con pochi mesi e ti assicuro che questa è un'eventualità che non si sarebbe verificata. A fine campionato avrebbe firmato di corsa di fronte ad un discorso serio come quello che ho fatto qui e che nessuno gli ha fatto. Poi ha giocato perchè Montella ha deciso così, ma se faceva giocare Tata lo Gnigni era tutto contento. Nel tuo dogma governativo non vuoi metterti in testa che anche il governo fa le sue cazzate e non poche, anzi, siccome è quello che manda il timone, le fa più di tutti.

    RispondiElimina
  127. Aldilà di Neto, vorrei che qualcuno mi spiegasse con quale esercizio algebrico/alchemico è possibile rinnovare tre, quattro contratti l'anno mantenendo, al tempo stesso, lo stesso monte ingaggi. Io in matematica sono una pippa (ho fatto lo scientifico ma leggevo fumetti in quelle ore) ma mi sembra un risultato difficilino da ottenere. Come si fa? Cedendo i giocatori più pagati rimpiazzandoli con nuovi meno esosi? Ma allora, in teoria, non si esce mai da un ciclo che rischia, regolarmente, di indebolire la squadra, visto che, sempre in teoria, i più pagati lo sono perché hanno mercato. E hanno mercato perché dovrebbero essere una sicurezza dal punto di vista tecnico.
    Non mi sembra un circolo virtuoso, questo. Mi sembra, invece, un modo sicuro per andare in perdita senza impedire il ristagno del marchio e, quindi, delle possibilità di aumentare introiti.
    Della Valle deve ripianare un buco di trenta milioni, non penso assolutamente che non si svenino e trovo di un'idiozia la teoria che abbia usato la Fiorentina per far conoscere il suo gruppo. Credo, però, che quei trenta milioni potevano essere investiti un paio d'anni fa, per provare ad innescare una continuità di risultati sportivi e, di conseguenza, economici. C'è un grosso cortocircuito in questa società, che fa si che il lavoro di alcuni si annulli o si blocchi nei momenti in cui bisogna spingere sul gas. E tutto, dai rinnovi alla semplice scelta di un main sponsor, si perde in questa palude di temporeggiamenti e non scelte.

    RispondiElimina
  128. Gli stipendi sono noti, i contratti son depositati in Lega, basta prendersi il disturbo di andare a guardarli cosa che i giornalai fanno di rado preferendo inventare a braccio a seconda della convenienza del discorso. Dove va Neto da ora a giugno interessa il giusto, credo che per la Fiorentina sarebbe stato meglio, visto che se rimane lo paga, poterlo avere a disposizione, anche come back-up, e per farlo non doveva scatenare tutto questo casino. Spero che non vada in tribuna, ma che vada invece dove deve andare prima possibile perchè di casini, di problemi, in casa è bene averne meno possibile. Io che lo conosco e conosco i fatti non per sentito dire continuerò a seguirlo con simpatia invece. Tutta questa storia doveva essere gestita in altro modo ma i colpevoli o, forse, il colpevole, è un altro.

    RispondiElimina
  129. Nessun dogma, ho premesso che l'errore della società è stato quello di non averlo messo con le spalle al muro molto prima di ieri. Se tu mi rispondi che la soluzione è esattamente ciò che avevo premesso, probabilmente non sei affascinato da ciò che scrivo. Ogni governo fa le sue cazzate, ma i giocatori hanno in mano una forza che le società si sognano. Questo però non da ieri, diciamo dai tempi della sentenza Bosman.

    RispondiElimina
  130. Nemmeno tu perchè io è un anno e mezzo che dico che devono risolvere il problema, dai tempi del casino di Ljajic. Ma qui evidentemente dagli errori non imparano, anzi ne fanno sempre di peggiori. Non importava nemmeno mettere con le spalle al muro, bastava VOLER concludere quando c'era da concludere. E quello che mi fa incazzare è che SO che sarebbe stato facile!

    RispondiElimina
  131. Caro Foco, adesso c'è Babacar, Savic e Bernardeschi da rinnovare. I giocatori sanno che più passa il tempo e più aumenta la loro forza contrattuale. Non sei la Roma che da 2,5 a Florenzi che viene dal vivaio e che a proposito di senso di appartenenza dovrebbe essere più sensibile di un brasiliano. Tu puoi fare quello che cazzo ti pare, ma se non vogliono firmare e non accettano nessun trasferimento si potranno mettere d'accordo con chi oggi è disposto a dare 2 milioni a Neto (2 milioni a Neto è roba da pazzi). E così ripassi da coglione un'altra volta.

    RispondiElimina
  132. Si, il mio ragionamento, però parte da un altro punto: se con gli attuali stipendi sei già fuori, come si fa ad adeguare i contratti rimanendo in certi parametri? È un tipo di gestione che mi sembra in antitesi con qualsiasi legge di mercato. Non è possibile, attualmente, essere al tempo stesso l'Udinese e la Roma.

    RispondiElimina
  133. Foco che devi rinnovare dei contratti lo sai. Si chiama programmazione. Ti devi lasciare i margini per farlo nel tuo budget. Poi che il monte salari tenda a salire con il crescere delle potenzialità dell'organico è ovvio, quindi o cresci in parallelo come società (fatturato) o fai come l'Empoli e tutte le minori che campano di plusvalenze.

    RispondiElimina
  134. Da coglione ci passi, e lo sei, perchè hai aspettato che offrissero 2 milioni a Neto (che poi non è nemmeno vero, è abbastanza meno e non molto di più da quanto alla fine offerto dalla Fiorentina) quando potevi e dovevi chiudere un anno prima quando le cifre in ballo erano la metà. Ma sei duro o fai apposta per farmi scrivere i post?

    RispondiElimina
  135. Per essere la Roma devi avere più del doppio del nostro fatturato, per essere l'Udinese devi avere professionisti del settore molto migliore dei nostri. Se tu avessi il fatturato della Roma con la professionalità dell'Udinese potresti magari anche sperare nei miracoli, ogni tanto

    RispondiElimina
  136. "Più tempo passa e più aumenta la loro forza contrattuale" hai visto che l'hai capito? e allora il tempo non deve passare, invece da noi passa, passa e nessuno fa un cazzo.

    RispondiElimina
  137. Passa con chi lo fa passare. Con Borja Valero, Cuadrado, Jovetic l'accordo lo si è trovato.

    RispondiElimina
  138. hai ragione, la contraddizione c'è, e l'idea è quella di uscirne in 3 modi:
    1) facendo plusvalenze, con le quali finanziare la crescita del monte ingaggi;
    2) facendo crescere il fatturato;
    3) riuscendo ad abbassare l'ingaggio ad alcuni mentre lo si alza ad altri (operazione già fatta con Vargas e Pizarro e ora offerta anche ad Aquilani). Tieni conto che uno dei centrocampisti più forti della Serie A prende 800 mila euro con un contratto annuale. E gli si dà pure del mercenario...
    Sul primo e sul terzo punto stiamo lavorando benino, ed è per questo che, nonostante tutto, la Fiorentina gradualmente cresce. Il nodo critico è il secondo, perché è quello che necessita di più vittorie e quindi di più investimenti per andare a regime.

    RispondiElimina
  139. ma infatti, te lo dicevo prima, la questione è la situazione contingente: Valero non aveva proposte enormi, Jovetic sapeva che le avrebbe avute in ogni caso, mentre Neto si è trovato in una congiuntura particolarmente favorevole che gli permette di chiedere ora i soldi che non poteva chiedere un anno fa e che probabilmente non potrà chiedere tra un anno.

    RispondiElimina
  140. E ridagli! A voler concludere bisogna essere in due, questo signifca che anche la società deve voler concludere. Jovetic aveva una gamba in mano e Cuadrado il contratto in scadenza nel 2017, ma che paragoni mi fai? Via facile in entrambi i casi. Borja poi, giocatore simbolo, è stato trattato con i guanti per ordini superiori, altra strada in discesa. Se poi a te non conviene che il tempo passi sei tu che non devi farlo passare, cosa c'entra passa con chi lo fa passare?

    RispondiElimina
  141. Ed i furbega hanno aspettato proprio questo momento (del resto largamente prevedibile) per cercare di rinnovargli il contratto.

    RispondiElimina
  142. Te lo ripeto, non hai armi contro chi ha deciso di farlo passare volutamente quel tempo, per aumentare la sua forza contrattuale.

    RispondiElimina
  143. Hai ragione. Serve qualcuno che mantenga i rapporti ma non dev essere lui.

    RispondiElimina
  144. Hai armi sì, se le usi in tempo. Ti si scaricano in mano se il tempo lo fai passare. Comunque nel caso di Neto nemmeno sarebbero servite, rileggi quel che dice valtolin e convinciti. Un anno fa non c'erano offerte esterne e concludere sarebbe stato facile. Solo volere.

    RispondiElimina
  145. Ok. Ognuno rimane del proprio parere.

    RispondiElimina
  146. ma infatti io sono d'accordo sul fatto che l'estate scorsa la società ha sbagliato. Ciò non toglie che, se sono arrivati a genniao, è anche perché lui non ha fatto mai balenare l'ipotesi di voler andar via, e quindi ci ha speculato. Scemi loro a caderci, sicuramente. Ma lui in maniera limpida non si è comportato...

    RispondiElimina
  147. L udinese spende 7,5 mln di euro ogni anno solo di osservatori, in più hanno come satellite Granada e watfird e fanno dei giochi fiscali da paura. Non è che siano necessariamente migliori, sono di più e fanno dei numeri per i quali non li hanno ancora beccati. Chi era veramente bravo a scoprirli era il corvo ma faceva casino sul resto; mi sembra sull ottima strada macia ma non ho molti dati per valutarlo ancora (e mi pare, comunque, più oculato).

    RispondiElimina
  148. Parlando d altro, deyna, c è in programma una cena da varrone. Pareri? Si dice in giro che sia superlativo.

    RispondiElimina
  149. Novembre o gennaio fa poca differenza, è tardi, e che si parla di offerte di 2 milioni (esagerando) sono un paio di mesi. Però era già tardi, ci si doveva aver pensato prima. Non ci vedo nessuna speculazione, ci vedo caso mai un cattivo rapporto personale, ma anche questo non lo si può imputare ad una parte sola. Che c'erano queste "tentazioni" lo sapevan tutti ora non facciamo i finti tonti, ma, lo ripeto, si doveva agire prima che venissero.

    RispondiElimina
  150. però capiamoci: o in estate era pronto a firmare e non si è fatto per 50 mila euro, o c'erano già le tentazioni. Io ti credo quando mi dici che è vera la prima versione, ma allora poi non mi puoi dire anche la seconda...

    RispondiElimina
  151. Non ci sono mai stato. Sapevo però che avevano il famoso manzo Kobe.

    RispondiElimina
  152. Ha un'organizzazione molto più efficiente, che poi siano uno o centomila non lo so. Corvino, anche se molto old style, aveva una bella rete di conoscenze e, si fosse limitato a fare il talent-scout sarebbe stato ottimo, solo che gli han fatto fare il DG plenipotenziario ed è andato nei pazzi. Macìa è ottimo ma ha poca voce in capitolo, cioè propone ma non decide un cazzo, quindi è difficile sapere se è in grado di fare il gradino superiore.

    RispondiElimina
  153. Qual è la seconda? che a novembre queste tentazioni c'erano? sì, ma a giugno no. A giugno firmava per 800000 euro, a novembre ci pensava a 1,2 e a gennaio non ha firmato a 1,4. Non vedo l'incongruenza. Novembre è ben lontano dall'estate mi pare e c'è già quasi un girone d'andata fatto ad alti livelli ed una scadenza contrattuale sempre più vicina.

    RispondiElimina
  154. JORDAN da giorni scrive di "velocità" e "occhio" da parte della dirigenza, due concetti che da un po' di tempo mancano.
    Esattamente dalla dipartita di Corvino, ignorante quanto vogliamo ma uomo di calcio; al pugliese i rinnovi o le situazioni spinose hanno provocato solletico, risa, ilarità ma mai grattacapi...ha sempre giostrato, mediato, anticipato.
    Sicuramente anche lui ha preso buche, fregature ma situazioni come "rinnovi", adeguamenti, scouting lo hanno reso ancora insuperabile.
    Macia: non lo conoscevo, ne ho letto qui, sul sitone, e ognuno ha tessuto lodi; preparato, multitasking, conosce il Sudamerica meglio del cartografo della Garmin. Bene.
    Io attendo da lui, da tre anni, un talento-un futuribile-un craque. (Astenersi Vecino, ho scritto "craque"- o comunque qualcosa del genere).
    Scusante? La Fiorentina non investe da due anni su giovanissimi talenti, la società non rischia, non vuole. Guarda caso l'ultimo investimento "giovane" é stato Neto, preso da Corvino- uomo di calcio.
    Allora i 500.000 euro messi a bilancio non possono rendere nulla, ci paghi viaggi, soggiorni, dvd (!!), Octavio (qui ti danno anche il resto).
    Giovani da "far crescere" per altri: Rabiot va a giocare 6 mesi in UK, Piazon gira tra Olanda e Germania, Guidetti vaga ora in Scozia, Stamboulí te lo soffiano per lo stesso prezzo con il quale ti sei portato a casa Badelj-troppo normale per pensare di soppiantare Pizarro, che dorme tra due guanciali modello Holiday Inn Resort.
    Cosa intendo dire? Che lo scouting neanche ha portato un corridoio di prestiti che per un anno ti coprono un ruolo, ti assicurano buoni uffici con un club. No. A noi le alleanze extracomunitarie, extracalcistiche, hanno portato uno con dei quadricipiti simili a un mobile antico con tarme (Marin).
    L'area tecnica, per Cognigni, sta li perché deve averla, altrimenti....
    Per ora, sino al match contro l'Empoli, era Neto, Basanta, Gonzalo, Valero, Alonso, Pizarro, Aquilani, Joaquin, Gomez, Cuadrado Vs. Savic, cioè 10-1 per Prade&Macia contro Cognigni&Ramadani. E volete che Montella faccia giocare Marin? A che pro? Montella quelli dell'ultima fiera dell'Est non li vuole, non li voleva e se ne frega; appena ha potuto ha fatto fuori il normodotato Tomovic.
    Se vendono Savic mette dentro Hegazy, un Corvino's boy....ahahahah...ahahahahahah......
    Riscriviamo: Marin, Richards, Badelj non giocano, occorre un disegno per cogliere che Montella con uno che sta al calcio come lui sta al cuoio proprio non ci parla(tecnicamente, calcisticamente)?!???!!!??
    L'ultimo, cronologicamente, autogol che la società potrà fare sarà quello di schierare Neto a Parma. Allora le risate potranno sommergere da via Dei Mille a Pian de'Giullari.
    Se non "scoutizzi", sei costretto a comprare a determinati prezzi, adeguare contratti, rinnovare, salire di monte-ingaggi.
    Se sai fare scouting e immetti uno o due prospetti, per due o tre anni risparmi qualcosina e forse guadagni. Certamente non perdi complicato?
    Vediamo se Cognigni avrà gli attributi per imporre Tararusanu martedì, non vedo perché Neto debba giocare; lui libero di decidere il suo futuro, la Fiorentina libera di scegliere per se stessa.

    RispondiElimina
  155. Nessuna astinenza...oggi big-match di Interregionale...bella trasferta a Valdagno. Padova perde 1-0 e si riapre il campionato.
    Che batteria di punte l'Altovicentino: Peluso, Gambino, Roveretto, Cozzolino, Gambino, Marrazzo! Tre in panca, un lusso (in sei hanno fatto 47 gol...ma Cozzolino, Marrazzo e Gambino sono arrivati ora..che mercato di riparazione!!

    RispondiElimina
  156. Messo la lente d'ingrandimento, per cercare l'ago giusto, nel pagliaio giusto. Poi? Hai capito cosa intendevo comunicare, Gubernator...so che hai colto.

    RispondiElimina
  157. Non si è imbrocchto, affatto, è calato clamorosamente il rendimento della squadra, prima gli tiravano in porta poco, ora è un bombardamento. La classifica del Liverpool ha altri colpevoli.

    RispondiElimina
  158. L'allenatore libero di scegliere potrebbe scegliere quello che lui ritiene gli dia più affidamento. Mi sembra una ragione più che valida perchè uno scenda in campo e non vedo cosa ci sarebbe da ridere. Visto che la Fiorentina lo paga lo dovrebbe anche poter utilizzare senza problemi e sarebbe la via più semplice se non avesse fatto tutto questo casino.

    RispondiElimina
  159. La Roma secondo alcune fonti dà a Florenzi quasi [non specificato quanto] 2 milioni compresi bonus, secondo altre 2 milioni più bonus. Ma è poi certo che qualcuno darà 2 milioni l'anno a Neto?

    RispondiElimina
  160. Ecco, mi pareva strano...Però è criticatissimo, quindi mi chiedevo il perché. Io di partite ne ho viste un paio, e non mi pareva regredito, ma chiedevo a chi segue con costanza.

    RispondiElimina
  161. No. Anche questo l'ha detto il Calamai. Però se ha rifiutato 1,4 netti più bonus, forse non si è così lontani

    RispondiElimina
  162. Una domanda, vado a memoria quindi potrei anche sbagliare: ma perché all'Udinese - non a una big, all'Udinese - non succede mai che un giocatore non rinnovi, e vende chiunque a peso d'oro? Non mi risulta che strapaghino i giocatori, così mi chiedo com'è che non si trovano mai alle prese con casi Montolivo, Ljajic, Neto, e i futuri Savic, Babacar, Bernardeschi che vaticina Pollock. Capitano a noi tutti gli stronzi, o c'è un modus operandi della società sbagliatissimo?

    RispondiElimina
  163. correggo, in perfetta coerenza col tuo raginamento: non "se non scoutizzi", ma se non investi in quelli che scoutizzi. Perché i soldi che Corvino ha avuto in mano per prendere gli scoutizzati Jovetic e Ljajic, a Macia, non li ha mai messi in mano nessuno.
    Per il resto, sottoscrivo pienamente.

    RispondiElimina
  164. resta il fatto che noi diamo 800 mila euro al nostro miglior centrocampista, la Roma 2 milioni al suo peggiore, questo dovrebbe far capire la differenza.

    RispondiElimina
  165. Il paragone Macìa-Corvino non torna molto. Corvino faceva scouting ma aveva anche un discreto potere decisionale (addirittura quasi assoluto nel post-Prandelli), cosa che Macìa non ha assolutamente. Propone ma non dispone.

    RispondiElimina
  166. Ne diamo anche 1,4 a Valero e 1.7 ad Aquilani, ora non esageriamo però se hanno più del doppio di fatturato possono spendere più del doppio è abbastanza logico.

    RispondiElimina
  167. certo, ma il problema è che quel potere non ce l'ha neanche Pradè, e questa è un'anomalia. Perché non credo che quando Macia è andata da Pradè a dirgli "c'è questo Mendez" quest'altro gli abbia detto di no per dispetto. È che se non è previsto un budget per investimenti a lungo termine, c'è poco da fare.

    RispondiElimina
  168. ad Aquilani diamo quei soldi solo perché venne a parametro zero, e tra l'altro gli stiamo pure chiedendo di spalmarli...

    RispondiElimina
  169. gli ingaggi dell'Udinese sono tutti ridicolmente bassi, pensa che Allan prende 300 mila euro, Hertaux 400 mila, Widmer 250 mila, Muriel 700 mila, e ti sto dicendo i più forti... Non escludo che ci siano magheggi fuori busta, conoscendo Pozzo, però c'è anche da dire che quando non hai alcun progetto tecnico, nessun giocatore ti può ricattare, nel senso che se entro l'anno prima non rinnova, lo impacchetti e lo vendi e ciao a tutti.
    Il problema sussiste solo per le squadre, come la Fiorentina, che vogliono dei risultati e hanno quindi bisogno di determinati calciatori.

    RispondiElimina
  170. Noi siamo visti come il passo immediatamente successivo all'Udinese. Quello step di crescita economica e di visibilità che serve per poi andare in club di fascia più alta a contratti in fase già crescente.
    Il problema è che, per adesso, non ci sono molti argomenti per smentire questa convinzione. Siamo una società che vorrebbe far convivere due identità poco collimanti: vorremmo essere un club importante e, allo stesso tempo, autofinanziarci. È difficile. A meno che non si trovino ogni anno due o tre Borja in disarmo ma ancora inespressi al massimo, risulta difficile pensare ad un incremento tecnico importante portando anche a casa il bilancio in pareggio. lo sanno anche i procuratori, forse meglio di noi.

    RispondiElimina
  171. Perchè non li fanno arrivare a scadenza, li valorizzano e li vendono prima. E' tutta un'altra filosofia. Uno come Babacar magari l'avrebbero lanciato in serie A da tre anni e venduto a 20 o 30 milioni se gli faceva 20 gol come a Modena! Il problema sorge per chi vuol fare la grande squadra e tenerli ma non ne ha i mezzi

    RispondiElimina
  172. E paradossalmente è molto più facile fregare noi che un'Udinese.

    RispondiElimina
  173. OK, ma glieli diamo. Il discorso però torna. Ne abbiamo meno, ma è stranoto.

    RispondiElimina
  174. Anche perchè siamo più tonchi

    RispondiElimina
  175. Visto che Sabatini ci ha investito due milioni non era nemmeno una gran cifra. Mi sembra però troppo poco, vorrei sapere cosa c'è dietro la proprietà del cartellino del giocatore.

    RispondiElimina
  176. Questa credo sia una componente non indifferente.

    RispondiElimina
  177. Ma come si possono comparare stipendi di un giovane che sta quasi iniziando la sua carriera con uno che è al corporate'?

    RispondiElimina
  178. Corporate...fanculo al correttore, volevo scrivere dopocaffe'.

    RispondiElimina
  179. stasera su Raitre fanno Sfide su Pantani. Buonanotte a tutti. C'è chi piange al cinema, e chi davanti a un Mortitolo stravisto...

    RispondiElimina
  180. Tabula rasa, via tutti! Buona serata.

    RispondiElimina
  181. Quello che vediamo dell'Udinese é la punta dell'iceberg.Hanno (dati 2011) circa 160 giocatori sotto contratto( diretto o indiretto) sparsi per il mondo.Su 160 giocatori ne escono 3-4 che ogni anno si fanno pagare lautamente e che servono a mantenere i costi elevati della rete di osservatori e dei giocatori comprati e sotto contratto che poi vanno a fare i baristi o gli operai(quando gli va bene).Ovvio che nel l'insieme vanno in attivo,ma solo perché a Udine l'unico vero obiettivo é non retrocedere.Per un Muriel ci sono decine di tarocchi inutilmente pagati.Poi trovano( e in questo sono bravi) il Marotta di turno che caccia 38 Mln per l'accoppiata Isla Asamoah, o in futuro magari 15 per Allan.

    RispondiElimina
  182. Si, però li prendono a un sacchetto di noccioline e bene o male ci ricavano sempre qualcosina, vedi Belek che è stato infilato nell'affare Cuadrado. Il danno è sempre minimo. Poi li c'è una filosofia da mercato delle vacche che da noi non potrebbe mai passare, certo.

    RispondiElimina
  183. Offerta ufficiale per Pato

    http://www.violanews.com/esclusive/esclusiva-vn-fiorentina-offerta-ufficiale-per-pato-i-dettagli-20150104/

    RispondiElimina
  184. ma sì, lo so, era un paradosso, però noi 2 milioni a un giovane promettente che fa panchina non potremmo mai permetterci di darli...

    RispondiElimina
  185. Di Neto ho già detto: il contratto andava rinnovato nell'estate 2013, quando Norberto avrebbe rinnovato a poco più del contratto attuale baciando i piedi hoganati di ADV. Allora si era in piena crisi-Ljajic e qualcosa bisognava pur imparare da quella vicenda (e da quella dell'anno precedente del Monto). Allora ci arrivai persino io (e il Chiari, se non ricordo male), non capisco come non ci siano arrivati dei professionisti. Dopo era già tardi, quest'estate era già tardi: anche fosse vero che Neto ha fatto il furbo, in società sono stati proprio dei polli.

    RispondiElimina
  186. Manco c'ha pensato Ahó!! Rifiutata proposta.

    RispondiElimina
  187. Posizione molto delicata (a leggere il web) quella di Montella per la scelta del portiere a Parma.
    La presenza in campo del neo zebrato pare poco gradita ai più.
    Jordan, Sepe gettonatissimo in rete ah ah ah

    RispondiElimina
  188. Dice che si è fatta un'offerta ufficiale per Pato. Se è vero cominciano acapir qualcosa.

    RispondiElimina
  189. Rifiutata dal papero.

    RispondiElimina
  190. Vecchio P, io sapevo che facevano la carne di wagyu. L hai mainprovata tu? Io personalmente no ma dicono sia piu sirprendente di un caffè offerto da neto.

    RispondiElimina
  191. Vero ma non puoi negare che alla fine della vicenda Neto, quello che resta col cerino in mano è Montella

    RispondiElimina
  192. Non so cosa, ma di certo qualcosa di torbido, oppure tutti nel mondo, non solo noi, sono impazziti

    RispondiElimina
  193. Non sarebbe l ideale per il nostro gioco, ma ad ogni modo il migliore a cui si oossa aspirsare. Purtroppo, c ha giá dato picche.. E leggendo che l udinese vuole 15 cocuzze permuriel, rassegnamoci a diamanti + mutu, che non sarebbe male eh.. Peró a quel punto prenderei solo il brillantiul (se sta inpedi) e semmai un allan\ fernando.

    RispondiElimina
  194. Aspetta, non gli va bene lo stipendio che in realtà è un po' meno di quanto prende adesso, ma nemmeno tanto. Però il Corinthians ne sta pagando la metà attualmente al S.Paolo e potrebbe far lo stesso con noi per questi sei mesi. La risposta la deve dare il Corinthians e la darà domani.

    RispondiElimina
  195. Spero che almeno Pato riescano a prenderlo, ma resta il fatto che mi sembra che alla Fiorentina si stiano tutti seriamente impegnando a mandare a puttane l'intera annata. Tutti: da Montella a Pradè, da Gnigni ai DV. E oltretutto vedo anche qualcuno qui sopra che esulta per il deprimente possibile arrivo del fu Mutu. Mi dipiace, Deyna, ma considero un'operazione di questo genere una cazzata sesquipedale che non può produrre assolutamente nulla, se non ilarità tra i tifosi delle squadre avversarie.

    RispondiElimina