.

.

giovedì 1 gennaio 2015

2015

Si apre un nuovo anno con la speranza che non faccia riscontro dopo che anche l’allenamento di oggi sarà a porte aperte. Esultano gli uomini di Radio Blu, finalmente felici davanti allo schiudersi di qualcosa che possa assomigliare in qualche modo al divaricarsi, anche se non proprio come quando in curva si entrava addirittura con le trombe. Che non era ancora entrare dentro nel senso di trombare. L’ultimo giorno del 2014 ci ha visti come sempre Guelfi e Ghibellini, divisi cioè tra case di amici, ristoranti, discoteche e piazze, con l’unica eccezione che ci accomuna tutti, un luogo dove gli italiani convergono copiosi il 31 dicembre. Le casse del supermercato. Per me il luogo d’ispirazione maggiore, e per fortuna anche quello dove sempre meno mi approvvigiono. Ormai quasi solo per lo scatolame. Spaccati di sociologia in mezzo ai resti di generi alimentari a volte spaccati, e insieme ai resti di quando non paghi con la carta di credito. Il vecchino della Coop è lo stesso che segue da vicino i lavori della tramvia. E’ stanziale e vive in simbiosi con il banco delle offerte per i soci. Lento come Badelj, il rischio è quello di ritrovarselo davanti al viadotto dei latticini, e così vedersi scadere gli yogurt sotto gli occhi. Lento ma veramente carino si scambia gli auguri con i propri simili creando intasamenti che ricordano quelli immancabili nel tratto tra Barberino e Roncobilaccio. Per me sono molto interessanti anche gli studenti alle prese con il cenone. Riconoscibili perché usano sempre la stessa scusa della ricetta dei tagliolini alla vodka per acquistarne una quantità sproporzionata che ti diranno essere il vero segreto della ricetta, usarla cioè al posto dell’acqua per farceli cuocere. Il problema nasce quando arrivano alla cassa e devono dividere i costi. Code in aumento fino a Sasso Marconi. E come non notare le donne che già dalle 8,30 vanno a fare la spesa truccate e vestite come quando entrano a lavorare al night o direttamente al veglione. Preferiscono l’Esselunga alla Coop, il tacco 12 mal sopporta infatti lo stare in coda per i saluti, davanti al banco del freddo, o alle casse dove si calcolano ancora gli estimi catastali della vodka. Tutta questa gente va lì per trovare fonte d’ispirazione, poi raccontano sui rispettivi blog di aver visto un bischero girare con scatolame e detersivi, poi chiedere a una stangona che lo supera in altezza (grazie anche al tacco 12), se vuole essere aiutata a prendere il burro che si trova in alto. Lei russa, non capisce bene ma è gentile e glielo passa. Lo stesso che gira tra gli scaffali con un foglietto dove si scrive le cose. Tipo buon anno.


35 commenti:

  1. Niente di meglio che cominciare l'anno con due sorrisi, due risate e due riflessioni antropologiche sulle dinamiche dei flussi alla Coop (detta piu' comunemente Coppe, per la nota incapacità di fermarsi a modino sulle consonanti).
    Grazie veramente ,mister Pollock, e buon duemilaquindici a tutti

    RispondiElimina
  2. A me ieri e m'hanno buttato fori alle 6 dalla Coppe, con le cassiere 'ncazzate perché le facean tardi pe' i'Cenone. E crostini e li farà i tu' marito, o vien via..."Crostini? tanto gli è poho crosta lui!" 'Nsomma buon anno anche se cominciallo a rigovernare e un n'è i'massimo.

    RispondiElimina
  3. Deyna non ha ancora scavallato l'anno. Disqus lo costringe a commentare solo gli editoriali 2014. Ce la farà a festeggiare il 2015?

    RispondiElimina
  4. Chi va su i pil i' primo dell'anno e ci va tutto l'anno! Beato te. Io ho rigovernato.

    RispondiElimina
  5. e gli è dietro a Mutu (Consuelo) e l'ha perso la strada pe' tornare a casa!

    RispondiElimina
  6. O che sa anche sciare? ma allora l'è proprio ganzo! Dai sacrifici ne usciremo, lui l'è belle uscito, i'presidente e segna la via, no?

    RispondiElimina
  7. È anacronistico, come l'arrivo-eventuale- di Mutu.

    RispondiElimina
  8. Staniamo DEYNA....

    RispondiElimina
  9. Finalmente mi fa entrare. Preciso che non è stata la foto del Sopra ad avermi stanato, ci sarebbe voluta Consuelo in quel caso.

    RispondiElimina
  10. Comunque dicevo:

    http://www.calciomercato.com/news/roma-vicina-una-stella-uruguaiana-del-96-584333



    Dopo Dybala ormai irraggiungibile, Vietto quotato 15 milioni e in orbita Liverpool, ecco che il terzo giovane asso della Scuderia Deyna settore attaccanti se lo prende la Roma per 2 milioni [!].

    RispondiElimina
  11. Una sintesi di quanto sta facendo Vietto al Villarreal, e la gente rideva, sul sitone, quando ne parlavo due anni fa...

    https://www.youtube.com/watch?v=kFh0MMqOld8

    RispondiElimina
  12. Mendez a 2 milioni è davvero incredibile...

    RispondiElimina
  13. ma tra l'altro la Roma fa collezione di ragazzini fenomeni da rovinare non facendo mai vedere loro il campo...

    RispondiElimina
  14. sì appunto. Pura accumulazione, giocatori da rovinare...

    RispondiElimina
  15. comunque la bufala del giorno è quella di Destro. Se ne va dalla Roma perché vuole giocare e viene a Firenze dove abbiamo già altri due nel suo ruolo (Gomez e Baba)? A far che? Per carità. Ci vuole uno del suo livello, ma una seconda punta, del terzo centravanti sinceramente non capisco cosa ci dovremmo fare...

    RispondiElimina
  16. (ah, buon anno a tutti, comunque)

    RispondiElimina
  17. Destro guadagna 2.200.000 euro annui

    RispondiElimina
  18. sì ma lo dico al netto dei soldi, perché a me se la Fiorentina prendesse un giocatore del livello di Destro, sia in termini di cartellino sia di ingaggio, farebbe molto piacere. Solo che un investimento del genere lo vorrei dove abbiamo bisogno. Per questo, dico, è una bufala. Perché già è difficile che i DV facciano un investimento del genere, figuriamoci in un ruolo in cui siamo abbondamente coperti.

    RispondiElimina
  19. Buon anno a tutti! Happy new year! Feliz ano nuevo! (l'ultimo è l'augurio per il nostro DEYNA)
    Inizio con un po' di (in)sano pessimo i commenti del 2015. Non mi aspetto molto dal mercato di gennaio, un po' perché è un mercato difficile, pochi giocatori e cari sul mercato, un po' perché mi sono convinto (è diventata una mia fissa stile Helvetia) che il limite più grande del nostro amato tecnico è la sua lentezza a inquadrare i giocatori. Ha bisogno di tempo e gli acquisti di gennaio non hai molto tempo per inserirli negli schemi.

    RispondiElimina
  20. Rischio partenza Babacar

    RispondiElimina
  21. quello a mio parere sarebbe un tragico errore. Oggi, che ha ancora tutto da dimostrare, non lo venderemmo per più di 5 o 6 milioni. Di fatto ci priveremmo di un probabile campione per due soldi. Non ne capirei davvero il senso, a meno chiaramente che non sia questione di rinnovo, ma mi sembrerebbe strano: per uno della sua età la Fiorentina mi sembra l'ambiente migliore per provare ad esplodere.

    RispondiElimina
  22. Aggiungo è chiaro che dato il mio pessimismo i miei festeggiamenti non sono stati come quelli del SOPRA!

    RispondiElimina
  23. Babacar per me in viola a vita. Destro a gennaio non è un ritocchino. Non ci credo

    RispondiElimina
  24. Io ho dato....

    RispondiElimina
  25. Gente che teme che scorgendo il loro pin tu possa rubare i loro miliardi di euro....

    RispondiElimina
  26. L'ho già detto di là e lo ridico qui. Chi deve scrivere tutti i giorni una bufala nuova non è alla ricerca del vero, sempe difficile da scovare, ma del verosimile. Destro bofonchia a Roma perchè gioca poco? La Fiorentina ha dei problemi davanti? ergo la Fiorentina potrebbe cercare Destro. Che ci pensi sul serio, anche lontanamente, è un optional. Intanto si scrive. E così è per il 90% delle notizie di mercato da qui a gennaio.Non vale nemmeno la pena di commentarle perché crollano da sole, come questa, al primo vaglio di un minimo di logica. 1) Destro è un centravanti, a noi serve essenzialmente una seconda punta. 2) Destro costa almeno15 milioni di cartellino, fuori dal mondo pensare ad un acquisto, e prende 2,2 milioni l'anno, assurdo pensare ad un prestito così gravoso che nemmeno giocherebbe sempre. 3) Ci verrebbe Destro, che vuol giocare, dove già ci sono Gomez, Babacar e, da marzo, Rossi e Bernardeschi? Insomma non siamo nemmeno nel verosimile ma nella puttanata priva di fondamento.

    RispondiElimina
  27. Diciamo che pescare il Tottenham nell'urna non è stato il
    massimo della vita

    RispondiElimina
  28. Per far cominciare bene l'anno all'amico lucchese dico che ho l'impressione che abbian voglia davvero di provarci con Mutu. Quando partono interviste favorevoli a sfilza come oggi (Roggi, Colomba, Ravanelli) vuol dire che qualcuno le ha come minimo suggerite per tastare la piazza e convincerla. Io sono un vecchio romantico e un pochino ci credo e ci spero che, se venisse, qualche magia la fa ancora. Degli altri che dicono l'unico possibile è Pato che, di stipendio, costa ovviamente abbastanza di più.

    RispondiElimina
  29. Se l'idea era quella di convincere la piazza hanno fatto bene a non intervistare personaggi più autorevoli di Colomba e Ravanelli

    RispondiElimina
  30. Lutto oggi in zona emiliano-parmense, causa Mou troppo prandelliano, come score.

    RispondiElimina
  31. O' DEYNA, Facundo Ferreyra sembra destinato al Genoa. Possibile? Chi c'é dietro?

    RispondiElimina
  32. Io, al di là del culto, sono convinto che qualche emozione è ancora in grado di regalarcela. Anche il fatto che vuole a tutti i costi venire in prova depone a favore di sue almeno discrete condizioni, se si fosse lasciato andare non credo si proporrebbe. Di questi tempi è anche l'operazione ideale per la Fiorentina dal mercato low o zero cost, per cui...

    RispondiElimina
  33. Io invece ho moltissimi dubbi riguardo alla bontà di questa operazione. Posto che dare una possibilità a Mutu, dopo i suoi trascorsi in viola, mi sembra doveroso, non credo affatto in un possibile reinserimento del rumeno nella rosa. E' troppo tempo che non gioca seriamente, non si sa se abbia fatto vita d'atleta in questi ultimi mesi e veleggia oltre i 35 anni. Se non avessimo ambizioni di terzo posto o di qualificazione all'EL potrebbe anche andar bene, ma siccome a quei traguardi puntiamo e la concorrenza è forte, secondo me ci vorrebbe qualcosa di più pronto ed efficace di quello che potrà essere Mutu. Con Toni l'operazione recupero andò bene, ma ciò non vuol dire affatto che potrà avere lo stesso esito con Mutu. Tra l'altro avremmo bisogno di un giocatore pronto da subito, in attesa di Rossi e il rumeno deve invece essere recuperato prima di poterlo seriamente schierare in campo. Quindi, tutto sommato, non mi sembra un'operazione molto seria dal punto di vista tecnico.

    RispondiElimina