.

.

venerdì 2 gennaio 2015

Non è cambiato niente

Non sembra essere cambiato proprio niente. L’alba e il tramonto, la lavastoviglie che va. L’acqua se la apri scorre, se la chiudi e perde, allora anche nel 2015 dovrai chiamare l’idraulico. L’entusiasmo per la Fiorentina a confermare come il primo dell’anno la gente non sa dove battere la testa. La gente intesa come quei settemila. Gli altri evidentemente non ce l’hanno una testa. Ancora violenza in via dell’Ardiglione dove un padre-orco costringeva la figlia a tifare per la Juve. La notte ghiaccia. Ci vuole un euro per il carrello. L’unica titubanza sarà se andare prima all’Ikea o alla Coop, ma anche questo fa parte dell’incertezza per il futuro che ci procura ansia e ci conferma che niente è cambiato. Domani ci saranno i saldi, il lampredotto è sempre “bono”, la bufala Destro. La bufala dei “sottocosto”. Quando sembrava che Renzi fosse davvero diverso da Berlusconi e ci togliesse il canone Rai, è apparso lui a riportarci tutti con i piedi in terra. Non è cambiato davvero nulla, l'assessore al buffet con delega ad antipasti e dolci si è buttato in Arno anche quest’anno. Prima di sentire le sue parole subito dopo la solita minchiata di tutti gli anni, la Finanza aveva già arrestato Ilicic accusandolo di essere un falso nove. Non se l’è sentita di definirlo falso-invalido malgrado lo strano incedere. Eugenio Giani è uscito dall’acqua cantando la canzoncina del Colgate "ti spunta un fiore in bocca". Era la menta del mojito!

97 commenti:

  1. Niente di nuovo sotto il sole (pallido) di gennaio. IGGiani che si butta 'n Arno (chissà in quanti glielo avranno suggerito!) in costume novecento e i giornalai che un si smentiscano e applican la regola "una bufala a i'giorno fa mangiare i'lesso e i contorno". Ieri Destro, oggi c'è Diamanti su i sommario della Nazione. Ora seguitano la rassegna degli incazzati ma rigorosamente con stipendio sui tre milioni. Chi sarà il prossimo? Tranquillo Deyna, vien Mutu, il passo decisivo potrebbe essere passare nella scuderia Ramadani. I'prezzo salirebbe subito, ma Gnigni correrebbe.

    RispondiElimina
  2. Ahimé, è proprio quello che temo. Che ritorni il rumeno. Un'operazione di basso profilo economico e di nessuna utilità pratica.

    RispondiElimina
  3. Dubito che ci sia ora a gennaio un'operazione di una qualche utilità pratica visto che si cercherà solo tra i parametri zero e i prestiti a basso costo. Per me, a certe condizioni forse non impossibili, Pato poteva essere la soluzione meno peggio, cioè con il massimo risultato probabile costi-benefici. Ma non ne vedo altre per cui un ritorno di Mutu perlomeno è romantico.

    RispondiElimina
  4. L'unica cosa che la Juve può insegnare ad altre squadre é che non fa "romanticismo", non prende cavalli di ritorno e salvo casi rarissimi (o unico?) ha sempre evitato.

    RispondiElimina
  5. Abbiamo ripreso Toni e magari l'avessimo tenuto un anno di più. Ogni regola ha le sue eccezioni e la Juve non farà romanticismo perché se lo può permettere. Se avessimo anche noi 250 milioni di fatturato potremmo cercare altro. Io vedo le alternative, che per me, a costo quasi zero, non ci sono, e allora siamo romantici.

    RispondiElimina
  6. Jordan, prendere Pato, secondo me, avrebbe avuto un senso. Prendere Mutu è solo, come hai detto tu, solo romanticismo. La speranza che un grande ex calciatore possa tornare ad offrire sprazzi della classe che fu. Per me può andar bene se non hai obbiettivi da raggiungere, non se lotti per qualcosa. Ma se non ci sono soldi, tanto vale sbolognare gli esuberi e continuare con quelli che restano.

    RispondiElimina
  7. Sbolognare gli esuberi e un "must". Fare con quelli che restano anche. Aggiungere un Mutu a costo quasi zero magari non risolverà niente ma non vedo che male possa fare. Se poi mi prendono Pato son più contento anch'io e se prendevano Mendez ancora di più, almeno ci si apriva il futuro.

    RispondiElimina
  8. Nessun male aggiungere Mutu. Solo che, magari sbaglio, non ne vedo assolutamente l'utilità.

    RispondiElimina
  9. e probabilmente hai ragione, ma il rischio è quasi zero e la scelta deve essere di fronte ad un'alternativa vera che, per ora non vedo.

    RispondiElimina
  10. Beh a questo punto, anche solo numericamente, l'arrivo di Mutu serve comunque. Non vorremo mica arrivare ad aprile coi soli Gomez e Babacar davanti?

    RispondiElimina
  11. Il futuro lo possono tracciare due protagonisti della passata "B", che hanno numeri per questa Serie A - Babacar e Bernardeschi, e un calciatore titolare che sta giocando sempre bene e che si sta rivelando di sostanza, Capezzi.
    Probabile che possa finalmente dimostrare il suo valore anche Vecino.

    Per dei buoni sudamericani nulla da fare, ai nostri scout danno sempre indirizzi sbagliati...li mandano a vedere Octavio, ad esempio.
    Alla deriva dei contenti (ehehehehehe...) inserirei Brillante, che non può essere rincoglionito così come é apparso a Roma (o Montella ci vede bene? Dilemma...) ma un anno in succursale Crotone, Empoli o Varese potrebbe maturarlo.

    RispondiElimina
  12. Perché te pensi che Mutu possa giocare da subito, dopo che è stato fermo per molti mesi? Dai retta a me, Mutu per noi serve meno che a niente.

    RispondiElimina
  13. Buon anno a tutti, in ritardo ma Buon Anno.

    RispondiElimina
  14. Semmai se davvero vogliono prenderlo non capisco perché non sia stato portato sùbito ad allenarsi a Firenze, dopo che è saltata la cosa col Pune...Comunque se gioca Ilicic là davanti, può farlo anche Mutu al 30%, e lui il guizzo se è vicino alla porta lo avrà sempre, anche a 55 anni.

    RispondiElimina
  15. Auguri ZEMANVIOLA....

    RispondiElimina
  16. ..bellissima foto.....sto esternando dall'altra parte...sono incazzato nero (e non mi capita mai)...che bella quella ciambella galleggiante..

    RispondiElimina
  17. Briliantul, il solo Diamante per Firenze.

    RispondiElimina
  18. ...se davvero arriva (ne scrivono tante), sarebbe un grosso colpo (anche se io speravo tanto in Roger Milla)...purtroppo però, essendo pressochè perfetti, siamo coperti in ogni ruolo...che sfiga essere cosi coperti...

    RispondiElimina
  19. ..fate uno sforzo e saremo ancora più grandi...

    RispondiElimina
  20. Ilicic, fortunatamente, non gioca più là davanti, ma il problema è un altro. Quale convenienza può avere la Fiorentina a mettere in rosa un calciatore ormai finito come Mutu? E che sia finito lo testimoniano le sue annate disputate dopo la partenza da Firenze. E' inutile appellarsi ad un passato ormai, per l'appunto, passato. Mutu non è quello che serve alla Fiorentina, neppure per tappare il buco in attacco da qui a marzo, anche perché penso che al rumeno, fermo da mesi ed ormai 36enne, occorrerebbe del tempo prima di poter essere in qualche modo utile alla causa. E noi abbiamo bisogno di un attaccante pronto subito, non fra qualche settimana o più.

    RispondiElimina
  21. Neto Pereira, caterve di gol a Sacile e nuova giovinezza a Varese, sarebbe più allenato (gioca sempre) e più funzionale.
    Giovanni Paolo II diceva "Il futuro é guardare avanti con rivolgendo un occhio al passato". Credo che in società siano cattolicissimi.

    RispondiElimina
  22. Vado in bagno, ZEMANVIOLA, farò uno sforzo estremo.

    RispondiElimina
  23. Ah, dimenticavo: Buk ha appena detto che a Parma sarà difficile e pericolosa.
    Ci grattiamo? Passiamo oltre? 2 fisso? 2 fesso?

    RispondiElimina
  24. ...potrei riportare ciò che diceva Paulo Roberto VIII Re di Roma ma siamo solo agli inizi dell'anno.. non mi pare opportuno mettere subito tutto sul piatto.

    RispondiElimina
  25. ...considerato che se ti giri li vedrai salutami i Fratelli...

    RispondiElimina
  26. Mi rivedo nelle analisi di Mc, con l'aggiunta che Mutu in rosa farebbe pure male, toglie spazio a Baba, l'unico che in effetti ha mostrato di esserci e che può crescere ancora. Purtroppo solo la mediocrità della guida tecnica gli impedisce di essere il titolare. Riprendendo su Mutu, è persona assolutamente sgradevole, ex calciatore, e avremmo bisogno di un tizio del genere? Il ridicolo non ha proprio fine. Senza contare che squalificherebbe ancor più, sempre ce ne fosse bisogno, l'operato del DS Prade', quest'operazione ha il sapore della canna del gas.
    Prade'...in questi giorni la sentenza Neto, nei prossimi mesi sarà la volta di Baba, quella di Berna è congelata per via dell'infortunio, ma la sua cecità gli impedisce di capire che è proprio adesso che va fatto firmare. Ha vissuto di rendita sui lasciti corviniani, e ora?
    Non mi rivedo nelle estreme, ma sempre divertenti valutazioni di ZV, ma su una cosa ha ragione: ad insistere con quelli, ADV capisce veramente il giusto.

    RispondiElimina
  27. Babacar e il suo rinnovo saranno il sequel di film già visti, a quanto pare. Forse la società attende che segni altri 4 o 5 gol, così sarà ancora più costoso il rinnovo....o impossibile (Raiola vigila per il futuro).
    Per ora l'unica certezza é che Neto non rinnoverà, tipo Liajic; non l'ha fatto sino a ora, perché dovrebbe farlo oggi o domani?
    Ilicic ha rifiutato l'estero. Boh...

    RispondiElimina
  28. Area tecnica tutta incommentabile per scelte, gestioni, incompetenza.
    ADV felice dei risultati sportivi, mentre S.Salvi non riapre...peccato.

    RispondiElimina
  29. L'unica certezza sono le dichiarazioni di 15 giorni fa di Montella, le riscrivo: un tornate (un laterale d'attacco) e un centrocampista.
    Vedremo se sarà stato ascoltato.

    RispondiElimina
  30. Deyna, mi sono gustato la tua crociata pro Mutu sui vari siti. Sei bravissimo: riusciresti a vendere profilattici alle suore di clausura.
    Però la famiglia è sacra e mutuando una tua espressione dico"ore decisive per Diamanti".
    Parola di nonno

    RispondiElimina
  31. ...è tutto assurdo...è assurdo che si costruiscano argomentazioni serie riguardo favole...Montella non è tenuto minimamente in considerazione in quanto vale appena più di zero ( è in ottima compagnia, diciamo al 98% se si parla di Serie A), diciamo inoltre che è valutato (in questo caso ma di casi ce ne sono a iosa), da gente che è sotto lo zero ma di tanto, quel che vuole o non vuole Montella c'entra il nulla, le sue richieste possono essere, in parte, soddisfatte o per colpi di culo o per venditori a livello Fratelli (e non è neppure cosi facile).Perchè non prendono LUCIANO? Per prezzi alti d'ingaggio? No, non lo prendono perchè a quel punto sarebbero costretti ad ascoltare e imparare...cose che loro non sanno e non vogliono fare..che arrivi Mutu...tanta grazia.

    RispondiElimina
  32. Ovviamente Diamanti è un gran giocatore che sponsorizzo da anni, ma non arriva certo, chi lo paga? Poi va troppo forte e troppo pressing per Montella.

    RispondiElimina
  33. Ciao a tutti. Di tutti i nomi che riportano, io credo che l'unico che possa darci
    qualcosa in più è Diamanti. Un giocatore che garantirebbe alcune delle cose che ci mancano: cambio di passo sulla trequarti, cross decenti, tiro da fuori.
    Certo, da un punto di vaista dei movimenti, si rimarrebbe sempre all'abc, ma, almeno, si acquisterebbe qualcosa in velocità ed imprevedibilità. Inoltre il ragazzo potrebbe anche far parte dei tre di centrocampo, a garra non è messo male. L'ingaggio è un falso problema, il giocatore, se veramente è convinto di tornare, sa benissimo che non troverebbe nessuno pronto a garantirgli lo stesso ingaggio o uno minimamente comparabile. Se veramente restituiranno Marin, con l'addio di Ilicic, Diamanti sarebbe la soluzione migliore.

    RispondiElimina
  34. A me da subito è sembrato il profilo giusto per il mercatino dei saldi. Non so se verrà ma sarebbe perfetto. C'é bisogno di guizzo e imprevedibilita' davanti per evitare che il gioco imputridisca come a gennaio e febbraio dello scorso anno. Alcuni si sono fatti il solito volo transoceanico in sudamerica mentre quelli del Parma si allenavano sotto la neve.
    Diamanti ha piede e si intenderebbe al volo coi tenori. Perfetto per lanciare di prima il Baba, velenoso sui piazzati.

    RispondiElimina
  35. Anche perché, diciamocelo chiaramente, dare in prestito Ilicic e rimpiazzarlo adeguatamente al mercato di gennaio non è facile e si rischia di impoverire la rosa dal punto di vista tecnico. Non so come sta fisicamente ma ha i colpi nel repertorio per diventare un beniamino dei tifosi. C'é bisogno di una ventata di aria nuova dalla trequarti in avanti, di idee, di soluzioni balistiche.
    A parte la gara con l'Inter, quando ci siamo divertiti quest'anno?
    Ci vogliono quelli come Zigoni come dice il Poeta.
    Altrimenti preparate la betoniera col Tottenham

    RispondiElimina
  36. Anche Toni quando tornò qui - ripescato dopo stagioni fallimentari in italia e pure in Arabia, fatto firmare mentre sorseggiava chissà che in discoteca - era un giocatore finito, si diceva, eppure...E non è che Toni abbia fatto sempre vita d'atleta, eh. Per me Mutu è un pazzoide, come tutti i geni, e se insiste così tanto per avere la possibilità di tornare a giocare in Viola, è perché ce la vuole metter tutta ed è motivatissimo, certo non fuori forma, sennò non proverebbe nemmeno. Che poi riesca a lungo a stare tirato a lucido e impeccabile fuori dal campo è da vedere, ma da qui a giugno credo proprio di sì. Suvvia, un po' di romanticismo come dice Jordan, tanto che abbiamo da perdere? PS: Babacar è stato infortunato, non diamo tutte le colpe a Montella, non credo voglia svalutare un capitale tecnico ed economico...Piuttosto che aspetta Pradè a farlo firmare? Da quel che leggo sembra si dedichi solo ad un rinnovo alla volta, come non ne potesse pianificare diversi insieme, ma così passano i mesi, e certe situazioni si ripetono. Ora ci sono Baba, Bernardeschi e Savic da far firmare.

    RispondiElimina
  37. E che c'entra Toni? Non puoi paragonare la loro vita extra ( tra l'altro fui io a segnalare le singolari frequentazioni e l'alcool a gogo ) ma la testa è diversa. Toni si è saputo dare una regolata e ha capito che se non fai vita da atleta, in campo paghi e i risultati parlano per lui. Come Vargas. Mutu è vittima di ben altre sostanze molto più pesanti dalle quali non se ne esce o quasi, unite ad un'innata aggressività comportamentale, lui e i compari coi quali condivideva le scorribande, ai limiti dell'arresto. Non uno o due casi, un libro. Paragoni improponibili. In campo poi il primo ha poco bisogno di corsa, mentre l'altro giocava sulla tecnica e velocità. Già non mi garbano i DS, e il capo che non solleva di peso tutti, se viene Mutu sarebbe il punto minimo della gestione e me ne vergognerei. Baba, come Ljajic Romulo Cerci ( che insieme a Neto è l'apice ) e Berna ho detto prima e da tempo, sempre colpa del capo è. Che li cambi tutti, Montella dentro, e li spedisca fuori da Firenze. Ma non è capace.

    RispondiElimina
  38. Io, invece,col Tottenham sono fiducioso. Ieri ho visto la partita col Chelsea e posso dirvi che rientra nella categoria "eventi casuali". Certo ha trovato un buonissimo attaccante in quel Kane, peró è una formazione ancora tatticamente confusa e con poco senso. L'uno a zero dei blues, paradossalmente, è stato deleterio per Mou e co. perché ha innescato un eccesso di sicurezza che ha tolto loro concentrazione e cattiveria. Che poi non sono riusciti a ritrovare. I bianchi non sono una formazione capace di chiudersi e troppo portata al pressing, quindi. Ideale per le nostra caratteristiche.

    RispondiElimina
  39. Insomma, Diamanti vale oro (i diamanti in banca a valgono nulla...ah ah) lo speravo per anni, si sono sempre incartati su mezzi giocatori,lui farebbe la differenza, ma davvero si pensa che possa ridursi lo stipendio??? Via siamo seri, a meno che gli risulti impossibile vivere là, è roba non pensabile neppure, poi mica si parla di qualche centinaio di mila...E poi, per fare cosa? Per imparare i futuristici schemi di Montella? Ah ah ah. Se vieni, Alino, ti vengo a prendere a Peretola, ma tu sei un po' grullo!

    RispondiElimina
  40. Ok, vero, d'altra parte in Inghilterra il 90% giocano con poco criterio tattico. Comunque quando parli di formazione tatticamente confusa e con poco senso, mi sa che o sei troppo ottimista o ti sei scordato della nostra, quella si con poco senso dove la confessione la fa da padrone. Sembra meno solo perché andiamo più piano.

    RispondiElimina
  41. Diamanti ha 31 anni, se veramente vuole tornare, credo che sia coscente che è impossibile che trovi una squadra, soprattutto italiana, che gli dia , non dico tre, ma neanche due milioni l'anno per un biennio. La scelta è tra rimanere ad accumulare fantastiliardi in Cina per altri due anni o rinunciare, accontentandosi di metà, o, più probabilmente, un terzo per un contratto appena più lungo. Non parliamo di Drogba, parliamo di Alino Diamanti, che ha pretendenti di medio livello e un marchio inesistente. La scelta è la sua, d'altronde ha rinunciato ad un mondiale per i soldi, sarebbe capace di prendere qualsiasi decisione.

    RispondiElimina
  42. Sono un fan storico di Diamanti, uno che ha graziato Prandelli all'europeo quasi quanto Mutu lo graziò in viola. Ma dico una cosa: cos'ha Diamanti più di Mati, a parte un po' di prestanza fisica (ma voglio vedere con l'età)? A me sinceramente pare quel giocatore lì: ottimo trequartista, guizzo, lanci, punizioni, ogni tanto il tiro. È davvero quello il profilo che ci serve? A me sembra che abbiamo bisogno di una seconda punta vera, uno che stia vicino a Gomez e si spartisca con lui i difensori, che possa scambiare un po' di palle buoni con Mati e Borja, insomma uno sensibilmente più attaccante di Diamanti.
    È vero, stiamo dando via Ilicic che è un trequartista. Ma infatti Ilicic non ha giocato mai se non da seconda punta, proprio perché sulla trequarti siamo coperti. Ma perché mai prendere un altro trequartista invece che una seconda punta, proprio ora che Mati sta dando garanzie in quel ruolo? Come dovremmo giocare? Ve lo vedete Diamanti seconda punta del 3-5-2? Perché a me non risulta che in carriera abbia mai giocato così.
    Di giocatori talentuosi che giocano bene a 20 metri di distanza da Gomez ne abbiamo già una sfilza: Mati, Cuadrado, Borja, Joaquin. Abbiamo bisogno di qualcuno che gli stia a 10 metri, di un attaccante vero. E allora ce ne facciamo Diamanti? Continuiamo a fare il mercato sulla base delle occasioni che troviamo invece che delle esigenze tecniche della squadra?

    RispondiElimina
  43. Parlo di loro, perché è squadra ripiena di giocatori con un'identità tattica ancora non delineata. Adesso adottano un 4-2-3-1 abbastanza fragile e poco produttivo, se si esclude ieri pomeriggio. Kane se lo sono ritrovato tra le mani ed è il segreto dei loro (pochi) successi, perché segna, sforna assist e pressa da solo. In panchina hanno un centinaio di milioni, ma se li stanno perdendo causa mancato utilizzo.
    Poi, lo sai, io non vedo tutto 'sto disastro in casa nostra.

    RispondiElimina
  44. Il correttore...confessione, sembra allenata dal santino, ah ah.

    RispondiElimina
  45. Ognuno coi suoi fa icche' vole, ma si parla di milioni, per uno che non è né Drogba né Eto'o, che sono straricchi. Boh, mi sembra fuori da ogni logica.

    RispondiElimina
  46. Valto, Diamanti ha giocato sempre in appoggio alla prima punta. Rispetto a Mati è molto meno centrocampista e più portato a puntare la porta. Certo, come ho detto, con lui non migliorerebbe la storia dei nostri movimenti offensivi, ma la rapidità di Alino può far uscire il centrale difensivo per contrastare il possibile tiro e, quindi, alleggerire la prima punta. L'ideale sarebbe un giocatore capace di incrociare e tagliare in area il più possibile, ma non ne vedo in giro, sinceramente.

    RispondiElimina
  47. Con Diamanti, sposto Mati più in costruzione, anche al posto di Pizarro, ma di questo si era già parlato e comunque si perde tempo, non ce lo vedo così bischero da rinunciare a milioni, ammesso ne esista uno.

    RispondiElimina
  48. sì, ma appunto, vedo davvero cambiamenti minimi. Rispetto al 3-5-1-1 di Cesena ne avremmo uno identico con un trequartista leggermente più offensivo, sempre che si riesca a riportare Cuadrado sulla fascia. Mah. Vale la pena prendere un giocatore, spendere dei soldi, per modifiche così minime degli equilibri? Ci vorrebbe appunto, come dici, una seconda punta vera, tecnica, capace sia di alleggerire la pressione della difesa intorno a Gomez sia di dialogare bene con i centrocampisti in fase di costruzione. Insomma, ci vorrebbe Rossi, questa squadra è costruita intorno all'idea che in campo ci dovesse essere un giocatore così, se non di quella qualità sicuramente di quelle caratteristiche, e tutto il resto sono palliativi.

    RispondiElimina
  49. Ha anche la moglie cinese. O vo' divorziare....

    RispondiElimina
  50. ecco, poi se avesse il fiato e la voglia di sacrificarsi, Diamanti potrebbe fare l'esterno d'attacco in un 4-3-3, il contraltare più tecnico a sinistra di un'ala più atletica a destra, un po' come faceva Ljajic, in quel ruolo sì farebbe la differenza rispetto agli altri che già abbiamo, perché uno che possa giocare lì non c'è.

    RispondiElimina
  51. vabbé, la moglie cinese non ha mai vissuto in Cina in vita sua, è stata in Italia tutta la vita e credo ci sarebbe rimasta molto volentieri (tra l'altro credo guadagnasse benone a mostrare tutta la sua indubbia gnoccaggine in tv) se non fosse stato per i milioni che hanno offerto a lui...

    RispondiElimina
  52. Diamanti non dispiaceva neppure a me ai tempi, anche Mutu è stato(per me) un Fenomeno (ma davvero), insieme a Jovetic (unici due talenti dell'era di cacca), resta il fatto che il tempo scorre per tutti e il fatto che l'inter punti ancora su E'to o il milan su Sheva o il napoli su Juliano non cambia la sostanza...i (primi) commenti sulla campagna acquisti dimostrano solo una cosa: che non siamo totalmente fessi nonostante i buoni propositi...quello che ci esce dalla tastiera è diverso da quello che ci esce dal cervello, il giorno in cui tastiera e cervello s'incontreranno potremo esprimere tutti insieme il medesimo concetto.

    RispondiElimina
  53. So di essere in un covo di fan di Diamanti, ma ripropongo:
    L'irresistibile carriera della giovane promessa Diamanti: Prato, Empoli, Prato, Fucecchio , Prato, Florentia Viola [3 presenze!], Prato, AlbinoLeffe, Prato, Livorno, West Ham, Brescia, Bologna, Guangzhou. Sticazzi!

    RispondiElimina
  54. Piuttosto, Zeman:

    http://www.fiorentina.it/it/news/articolo.60.22659/flachi-a-fiit-tornato-toni-perche-non-puo-tornare-mutu-se-sta-bene-e-ancora-il-numero-1.html

    RispondiElimina
  55. tra lui e Mutu, negli ultimi anni, c'è in effetti una bella gara a chi la butta meno in porta... Ma uno che segni ci fa proprio schifo?

    RispondiElimina
  56. Mah..tanto si rischia di parlare inutilmente purtroppo. Il biografo di Moggi ha già buttato acqua sul fuoco per questioni di ingaggio.
    Vorrà dire che ci godremo quei 13/16 minuti di autonomia di Mutu in campo. Novello Altafini

    RispondiElimina
  57. ..in questo caso lunga vita a MUTU.....

    RispondiElimina
  58. ...è un suo amico...non pensavo...due caratteri cosi diversi....AMO ADRIAN!!!

    RispondiElimina
  59. Il 2015 inizia alla grande: siamo qui a scegliere tra un 35enne mattarello fermo da anni e un 32enne pratese gobbo all'ingrasso in Cina che non è mai andato più in là del Bologna. Buon anno a tutti! p.s. l'Atalanta ha preso Pinilla.

    RispondiElimina
  60. Che non lo sapevo. Eh eh eh

    RispondiElimina
  61. ...no cazzo Pinilla mi piaceva..

    RispondiElimina
  62. appunto... quanto sarà costato mai?

    RispondiElimina
  63. resta....una parte di me quella più vicina al nulla...RESTA-LITFIBA dall' Album 17 RE.

    RispondiElimina
  64. Un giorno qualcuno ha scritto che la società "incarica" personaggi noti nel calcio, affinché parlino di alcuni possibili acquisti, per vedere poi i commenti sui siti e le reazioni del popolo viola. Ci ho creduto - o mi sono autoconvinto di crederci - e nel caso di Mutu è vero, ho lanciato una vera e propria crociata pro-Fenomeno, hai visto mai...Un suo eventuale gol al Franchi con inchino sotto la curva sarebbe la più grande emozione, per me, dell'era Della Valle. Sappilo Zeman.

    RispondiElimina
  65. L’intermediario di mercato Bernardo Brovarone è intervenuto nel corso del Pentasport e
    si espresso così sull’attualità viola: “Fatico a credere che la
    Fiorentina possa contare su Giuseppe Rossi in questa stagione, in sua
    assenza penso che potrebbe essere giunta l’ora di dare fiducia
    contemporaneamente a due attaccanti, come Babacar e Gomez per esempio,
    oppure Bernardeschi non appena rientrerà. Per quanto riguarda l’incontro
    di domani tra l’entourage di Neto e la società non sono ottimista, il
    ragazzo ha ricevuto delle offerte importanti e non mi stupirei se
    arrivasse una rottura tra le parti.”

    RispondiElimina
  66. Così lo si incrocia due volte con la Coppa Italia. Già col Genoa a Firenze la stava per buttare dentro

    RispondiElimina
  67. Ottimi gamberoni con sugo che ho fatto come lo fa ancora mia nonna (91,anni, lucida!), Couscous con tutte le verdure che vendono i filippini in piazza delle Erbe ("Dammi roba buona, altrimenti parlo con l'immigrazione! Chiamo Borghezio, eh!!"), piselli mantecati con burro, Sella&Mosca perfetto. Alla faccia del Cogny!

    RispondiElimina
  68. http://www.tuttomercatoweb.com/serie-a/focus-tmw-ranking-l-italia-cambia-rotta-ora-le-rivali-diventano-due-628965

    RispondiElimina
  69. Infatti Montella ha chiesto un esterno di centrocampo e un centrocampista possibilmente cazzuto (rende al mittente Kurtic che non deve averlo entusiasmato molto) , tutta questa corsa alle punte la fanno i giornalisti. Su Neto la rottura è tempo che c'è, ma delle palle di chi legge sempre le solite stronzate. Spero per lui che se ne vada, di teste di minchia a Firenze ce ne sono troppe e chi l'ha preso sui coglioni per postulato continuerà usque ad mortem. Inoltre Gnigni muore dalla voglia di mostrare che ha fatto un grande affare a prendere Tata.

    RispondiElimina
  70. io davvero non vedo Baba e Gomez insieme nel gioco di Montella. Non ho mai creduto, a differenza del finto svizzero, che la presenza di un centravanti, che non partecipasse a pieno titolo alla trama di palleggio sulla trequarti, fosse incompatibile con il gioco di Montella, anzi. Ma non credo che sia compatibile con il gioco di Montella la presenza di due punte in area. Almeno una delle due punte, per come giochiamo, deve sganciarsi, muoversi sul limite dell'area e scambiare con i centrocampisti, altrimenti quel gioco non si può materialmente fare.
    Gomez non è in grado di fare quel lavoro, Baba forse sì ma tra qualche anno, ora obiettivamente non credo. E allora per farli giocare insieme dovremmo cambiare completamente gioco. Cosa che sicuramente si può fare, ma non a gennaio.
    Insomma io non credo che proporre il doppio centravanti a gennaio sia una soluzione fattibile. Spero di sbagliarmi ovviamente, perché ciò che dico comporta l'assoluta esigenza di comprare una seconda punta, e non confido nella società in questo senso. Ma purtroppo la vedo così.

    RispondiElimina
  71. comunque, se proprio vogliamo prendere un attaccante ultratrentenne, a Parigi c'è uno svedese col nasone che fatica a trovare posto da titolare, e che il gusto per lo sberleffo ce l'ha nel sangue, giusto sufficiente a farlo venire a dar lezioni alle strisciate che è riuscito a far vincere sempre... Ecco, prendete lui, e non ci sono Cerci o Podolski che tengano.

    RispondiElimina
  72. 88 gol negli ultimi 3 anni, i peggiori della sua carriera. Non dico altro. 5 mesi, prestito gratuito e ingaggio spartito, ci spendi 6-7 milioni ma il terzo posto è ga-ran-ti-to.

    RispondiElimina
  73. La coppia Ibra-Mutu l'avrei sempre voluta vedere.

    RispondiElimina
  74. con Ibra è terzo posto matematico, con Ibra-Mutu è TERZO con cinque giornate di anticipo e Gomez buono per applaudire dalla tribuna...

    RispondiElimina
  75. Comunque è da stamani che mi scappa, non ce la faccio più a trattenerla: Dai Diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior.

    RispondiElimina
  76. eheh, pensa che noi ci s'ha anche Brillante, a quel punto facciamo contento ZV e vendiamo la società a Preziosi...

    RispondiElimina
  77. comunque inizia a darmi fastidio l'omertà intorno a Rossi. Una settimana fa la visita doveva essere l'ok a tornare subito ad allenarsi in campo, poi ci dicono che è andata bene ma sarà in campo tra oltre 2 mesi. Allora, intanto mi sembra palese che si è rifatto il legamento che non aveva voluto operare l'anno scorso, perché altrimenti 6 mes non si spiegano. E però se è così, vuol dire che viene buono per l'anno prossimo...

    RispondiElimina
  78. Calcola che tu vuoi il brilliantul...

    RispondiElimina
  79. La variazione tattica più evidente che abbiamo avuto, a mio avviso, è l'innalzamento della difesa sulla linea di centrocampo in fase di possesso. Atteggiamento che vorrebbe, una volta perso palla, un atteggiamento di contrasto sin dalla nostra linea d'attacco. Quindi, per me, servirebbe un tipo di giocatore in grado sia di muoversi senza palla negli spazi, sia di garantire il primissimo pressing sul portatore di palla. Un cacacazzi, insomma, più che un bomber col pedigree. La richiesta di ulteriori rinforzi sugli esterni ancora non me la spiego molto, mentre il centrocampista, per me, serve eccome. Kurtic è quello che abbiamo visto e quello che pensavo. Sicuramente non è il calciatore di contrasto che si credeva, visto che si tratta di un interno mediamente tecnico con un buon tiro, nulla di più. Ribadisco che per me manca veramente poco per trovare la quadratura del cerchio e che un Cuadrado più normalizzato già sarebbe un bell'up grade per il gioco di squadra.

    RispondiElimina
  80. hai ovviamente ragione, del resto quello che descrivi è esattamente il tipo di giocatore che Pradè e Macia hanno inseguito per tutta l'estate, prima con l'idea di pagarlo con i soldi di Cuadrado (Mascherano e Khedira) poi col tentativo di piazzare il colpo low cost furbesco (Fernando, Stambouli), poi ripiegando sull'unico a disposizione gratis (Kurtic). L'arretramento di Valero ci ha permesso di tappare questo buco per ora, ma ovviamente siamo ben lontani dalla situazione ideale.
    Però a mio parere serve anche una seconda punta, a meno che uno tra Cuadrado e Babacar non diventi improvvisamente capace di fare quel ruolo, altrimenti segnare resterà un'impresa...

    RispondiElimina
  81. ah comunque mi pare chiaro che se il Napoli prende Gabbiadini e Donati, il Milan Cerci, l'Inter Podolski e Shaqiri, la Samp Muriel e noi qualche pensionato in prestito, l'obiettivo diventa il quinto posto per tornare in EL, e ci sarà da lottare.

    RispondiElimina
  82. Anche io, come Foco, non mi spiego a cosa cazzo gli serva un altro esterno. Purtroppo, come del resto moltre altre squadre, dobbiamo rimediare ad una moltitudine di "secondi errori" che ci hanno un po incasinato la composizione ed il costo del mantenimento della rosa. Da qui la necessità di piazzare i vari esuberi. Certo non so come potranno fare senza rimetterci ancora. Gente come Lazzari che a giugno puoi ingaggiare gratis chi vuoi che te la prenda con 6 mesi d'anticipo e pagargli metà stipendio che per squadre di basso livello (le uniche che te lo chiedono) è paragonabile a quello di un loro top player? Idem con patate per il marocchino e quell'attro con la fiha bona. Mi sa che saranno costretti a cedere gente che in qualche maniera è stata anche utile a Montella ma che magari un po di mercato ce l'ha...

    Sul reparto offensivo storgo la bocca per i nomi che vengono fatti, certo è che consiglio a tutti, per non rimanerci poi male, di considerare anche quest'anno perso per Pepito.

    Ed è facile, tutto ciò premesso, e depennando per altri motivi dagli utili arruolabili Ilicic e Marin, capire che qualcosa davanti ci serva, da qui la richieste di Montella.

    E perciò finisco con una domanda che mi pare nessuno di Voi si sia posto: Rossi consideriamolo out, Berna idem, Baba rientra ora, Gomez speriamo si ripigli, Ilicic e Marin non dovrebbero esserci da gennaio in poi... Non vi pare che per una squadra che ha gli obiettivi dichiarati della Viola siamo un po pochini e che non si possa tappare un buco del genere con brillantini, diamanti o gilardini?

    RispondiElimina
  83. certo, finisse così il mercato e davvero mi apparecchiano Mutu come rinforzo finisco per incazzarmi ancora, così Jordan mi rimbrotta, eheheh, e ovviamente cambierei inquadratura sugli obiettivi anche io...

    RispondiElimina
  84. Mi sono spiegato male, io parlo di un giocatore con quelle caratteristiche da seconda punta. Che si butti negli spazi e che porti subito il primo pressing. Un Pedro, per intenderci.

    RispondiElimina
  85. sì ma di quelli quanti ce n'è, al mondo?

    RispondiElimina
  86. sì, è quello che ho scritto diverse volte: ci vuole una seconda punta vera, punto, altrimenti altro che terzo posto, con due attaccanti soli, ed entrambi centravanti, facciamo poca strada.

    RispondiElimina
  87. Italiani quasi nessuno.

    RispondiElimina
  88. esatto, ed è ovvio che non può essere uno dei nomi che sono usciti in questi giorni, sennò siam messi male...

    RispondiElimina
  89. sono d'accordo. Tra l'altro l'unico tra questi che sarebbe giusto in termini di ruolo sarebbe Mutu, che però è quello che assomiglia meno a un giocatore di calcio, a occhio...

    RispondiElimina
  90. Le seconde punte c'erano, purtroppo si sono rotte e rirotte. Non è un difetto di costruzione della squadra. Adesso bisogna vedere ciò che passa il convento, Podolski non lo puoi pagare, per ovvi motivi, come non ti puoi permettere gli esuberi di squadre che pagano le riserve come il tuo giocatore più remunerato. Poi chi ha preso Podolski, Cerci, e Gabbiadini ha altre lacune, su cui non si sta muovendo. Motivo per cui, secondo me, le distanze restano invariate.

    RispondiElimina
  91. io la penso così: se vanno via sia Ilicic che Marin deve arrivarne uno forte e pronto subito, Rossi se va bene torna a marzo e non possiamo certo aspettarsi che sia quello visto lo scorso anno al primo minuto, meglio non contarci per quest'anno, Berna anche lui c'ha da fare e, bene o male, per ora in A non ha dimostrato praticamente nulla... Marin e Ilicic son praticamente fuori dai giochi salvo non riescano a piazzarli e rientrino magicamente in gioco tra qualche settimana (sai che bellezza...) rimangono, al momento Baba e Mario... Mutu mi può star bene in aggiunta a quello forte e pronto subito, non certo come prima carta da giocare...

    RispondiElimina
  92. beh, è normale che i bilanci si trarranno a fine mercato, ora è solo un pour parler, anche se il Napoli ha preso pure Strinic ed era quella almeno potenzialmente al nostro livello se non già leggermente sopra... faccio, come mio solito, un discorso sull'oggi: Ilicic e Marin sono stati bocciati, almeno penserei, Rossi non possiamo contarlo quindi, per ora, abbiamo Gomez e Baba; lo stesso Montella ha chiesto un attaccante veloce che sappia segnare... in pratica vuole uno che faccia la differenza... per difetto di costruzione di squadra faccio, invece, un discorso che va anche a pescare a ritroso e inquadra le situazioni di Lazzari, El Ham, Iako etc etc che poi sono gli stessi che ci bloccano in entrata... insomma, c'è da fare e non sarà facile...

    RispondiElimina
  93. penso sia molto più semplice trovare uno che, intanto, dia una mano al centravanti (Gomez? Baba?) e la butti dentro, il resto si aggiusta, ma se non segni i casini restano fanno sembrare peggio anche il meglio...

    RispondiElimina
  94. forse sbaglio, non ho voglia di andare a verificare ma un po nella juve mi pare si sia vista...

    RispondiElimina
  95. Io continuo a dire Pato, mi sembra l'unico in giro a costi ancora abbordabili per noi

    RispondiElimina
  96. Se glielo dici al Buk ci crede. Lo sai quanto prende Ibra d'ingaggio? Ed è sempre stato uno che ha cercato i palcoscenici. Viene a Firenze a far cosa? a far le gite a Fiesole? Perché non dite Messi o Cristiano Ronaldo allora per fargli fare il back-up di Babacar? e ora vo a letto perché si casca troppo ni' bischero.

    RispondiElimina
  97. ovviamente era una provocazione, mica penso che arrivi davvero... Però se bollito dev'essere, voglio carne di prima scelta... Altrimenti puntiamo su un ragazzino, piuttosto.

    RispondiElimina