.

.

lunedì 18 agosto 2014

Poesia per matti

Girano molte bufale e sindromi d’estate, soltanto sabato sera a Varsavia un appesantito tifoso travestito da Cristiano Ronaldo entra in campo e va a difendere su un calcio d’angolo, e qui la truffa per fortuna viene sventata perché l’imbolsito impostore si pettina solo 2 volte in 30 secondi. Insomma, se nasci Cuadrado non diventi Toldo, se sei centravanti boa come Gomez non potrai mai sgusciare fuori dall’area come un centravanti biscia. Il boa sta lì, staziona, non a caso quando hanno inventato il segnalatore galleggiante arancione hanno pensato di chiamarlo come il centravanti boa. Non sempre però il truffatore commette errori così marchiani, per non dire marchigiani, perché se la bugia ha le gambe corte, l'errore marchigiano ha invece i braccini corti, e poi d’estate c’è il problema atavico per non dire Triassico Superiore, della mancanza di uno schedario delle scadenze aggiornato che getta nel panico le persone più anziane, gli psicologi la chiamano sindrome del dinosauro, la paura cioè che ti scada una bolletta e quindi arrivi l’Ufficiale Giudiziario a portarti via prima Ljajic e poi Babacar. E per evitare questo pericolo c’è gente che pretende di fare il versamento addirittura tre anni prima della scadenza. Un problema non di poco conto perché innesca tutta una serie di problematiche che vanno dal calcolo presunto dell’importo da parte dell’ente erogante, a tutta una serie di meccanismi psicologici da parte del contribuente ansioso, che sfociano poi nel rimpianto del coccodrillo, il fatidico momento nel quale viene ritrovata la bolletta non ancora scaduta in fondo al cassetto della credenza, che scatena il contraccolpo psicologico di chi prende atto di aver anticipato una certa cifra abbondantemente prima dei tempi dovuti. A volte purtroppo la sindrome degenera, e allora per paura che scada lo yogurt si tende a mangiarlo prima ancora di averlo acquistato, ho sempre avuto un debole per chi soffre anche solo per il bollo auto. Solo ieri mattina ho visto i matti scendere dal pulmino bianco accompagnati come bambini in gita, una donna con uno strano cappellino e un signore con il riporto pettinato. Quei visi s’illuminano per un niente, presi per mano hanno lo sguardo dei figli, puntano il dito su tutto, anche sul tagliandino del parcheggio scaduto sopra cruscotti fermi come centravanti boa, il sole d’agosto che scende su donne senza trucco e senza inganno, risate acute come l’odore dello yogurt andato a male. Li ho salutati come si salutano i bambini, facevano ciao con la mano, mani che vedo dietro di me salire nel cielo come quaglie, qualcuno mi ha fatto le corna, la signora con lo strano cappellino d’iguane mi ha mostrato il dito medio. Anche un matto può scadere nella volgarità.





122 commenti:

  1. Ciao DEYNA, week end PL col flop MU che sembra lo stesso povero dello scorso anno, dispite Van Gaal, ennesima dimostrazione di pochezza di Jovetic, inspiegabilmente titolare a danno di Aguero, ma tanto il Newcastle sembrava il Poggibonsi. City che dovrebbe portarci in tribunale per avergli rifilato due storiche sole, una ricordo bene la definii la sola del secolo (Nastasic) mentre tu stesti due giorni senza postare, ah ah ah. Spero ti sia ricreduto davanti all'evidenza. Gustandomi Sterling, vero sublime artista del calcio, vengo al tuo parere su Schneiderling, che è esagerato. Trattasi di buon calciatore, ovviamente esaltato se come me lo segui su Canal+, ma che non ha nessun valore aggiunto alla grinta, i piedi sono solo discreti. Tralasciando la sua valutazione fuori da ogni logica, frutto esclusivo di frequentare la PL, dove raramente trovi un pazzo sopravvalutato come Wenger che regala Gervinho a 8 mln. Come mai non è titolare nei Blues? Normale, ha davanti, km davanti a sé, Cabaye e Pogba...Gli introiti della probabile cessione di Cuadrado non vanno buttati in giocatori sopravvalutati, Macia credo sappia dove pescare e la PL, salvo Wenger o dei fine contratto, è un ruscello troppo caro.

    RispondiElimina
  2. Vincenzino ti voglio bene...


    MONTELLA ha le mani in tasca e l’occhio sospettoso, fa questo effetto battere il Real? Lampeggia una specie di sorriso nel sottosuolo dello stadio Naradowny, dove l’allenatore viola incrocia i cronisti fiorentini. Qualche minuto a tu per tu per capire come la pensa Montella a due settimane dall’inizio del campionato: c’è una metafora sartoriale che merita, fra le altre, un’attenzione specifica. Montella non parla mai a caso. «E’ stata una bella vittoria — dice recuperando il ciglio indurito — e noi dovremo essere molto intelligenti a gestire questo momento di entusiasmo. Ho sempre pensato che l’importante sia non perdere l’equilibrio».
    Sembra che questa Fiorentina giochi con lo smoking…
    «Eh, lo smoking… Stiamo ingrassando e forse la stoffa potrebbe anche non bastare. D’altra parte l’appetito vien mangiando e noi abbiamo sempre avuto fame. Personalmente anche io mangio di più, prima riuscivo a rinunciare con maggiore facilità e ora è più difficile. E questo precampionato ci sta stimolando la fame».
    Gomez è di nuovo decisivo e centrale nel progetto.
    «Sì sta crescendo, ma può fare molto, molto di più. La sua storia parla per lui e siamo noi che dobbiamo prendere esempio da lui e non il contrario».
    Che cosa ha pensato dopo il gol di Ronaldo dopo 4 minuti? La Fiorentina era sbilanciata in avanti….
    «Meglio che queste cose succedano in partite amichevoli, perché così possiamo imparare o ricordarci meglio le cose da fare. In quella situazione specifica eravamo posizionati male e abbiamo preso gol dopo un nostro calcio d’angolo».
    Borja trequartista ma non solo….
    «E’ un giocatore completo in tutti i ruoli, la sua caratteristica principale resta secondo me quella di saper leggere le situazioni in anticipo. E si vede benissimo quando gioca, lui sa sempre dove stare».
    Perdere adesso Cuadrado sarebbe peggio rispetto ad averlo perso qualche mese fa?
    (Montella sorride) «Ah, dite perché così la società avrebbe un alibi per non investire su un sostituto altrettanto forte? A parte gli scherzi, io non ho mai pensato di perdere Juan, per me c’era prima, c’era ora e ci sarà in futuro. Anche se confermo che non mi fascio la testa prima di essermela rotta e non penso continuamente a come andrà a finire questa storia».
    Se dovesse restare, quale sarebbe il suo ruolo? Come esterno, seconda punta o addirittura come laterale destro di difesa?
    «Uno come lui può giocare in tutti i ruoli. Esterno e anche dietro le punte. Anche da terzino destro, ma in una squadra molto, molto forte che ha un livello altissimo di possesso palla».
    Quest’estate avete fatto un precampionato importante… Anche i giovani si sono messi in evidenza…
    «Mettiamoci d’accordo sulla parola giovani, anche il Real ne ha parecchi… Io insisto sul concetto della qualità e poi giovane per me è chi ha poca esperienza, almeno a un certo livello. I nostri ragazzi stanno crescendo, anche noi ne abbiamo di bravi. E alcuni anche di molto bravi».
    Avete festeggiato in modo particolare dopo la vittoria contro il Real?
    «Non mi vengono in mente aneddoti o battute… Personalmente io alla fine parlo sempre pochissimo con la squadra, soprattutto quando si vince faccio solo i complimenti. Semmai è quando si perde che ho qualcosa da dire…».

    ANGELO GIORGETTI – LA NAZIONE

    RispondiElimina
  3. Concordo e ti ringrazio, hai illustrato meglio (e con un esempio), cosa intendo per "doping football-market in Uk". Gli sceicchi o comunque i danarosi americani (Glazer o Pallotta, ad esempio) quando non arrivano con strategie di pensiero su un calciatore, allora mettono sul tavolo- come un tangentaro qualsiasi- un borsone con tanti tanti soldi dentro; questa tecnica, fatta al contrario, ha arricchito gente piena di spirito e sagacia (Buffet, Trump, Soros) che all'inizio cercavano immobili in vendita, anzi in svendita, facevano offerte basse ma che il venditore non poteva rifiutare per la contingenza e così il poco- pian piano- lo hanno trasformato in tantissimo. Califfi e sceicchi invece, pur partendo da prezzi "ragionevoli" arrivano a mettere nel piatto cifre incomparabili, dando un valore virtuale, molto virtuale a gente si brava ma che viene prezzata in maniera assurda. Il prezzo gonfiato fará in modo che a qualcuno rimarrà il cerino in mano, in genere ai cugini gonzi degli sceicchi, tipo quelli del Quatar o dell'Arabia.

    RispondiElimina
  4. Idem su La Gazzetta dello Sport, con prima pagina dedicata...
    Rimarchevole, riferito al Milan il sottotitolo "Hic sunt peones", una genialata!

    RispondiElimina
  5. ad ogni modo se cuadrado restasse, ed inevitabilmente si farebbe un colpo a costi relativamente contenuti nel mezzo (anche se l'ipotesi fernando in prestito non è tramontata), abolirei i vari kurtic e stambouli, che dopo aver visto giocare brillante in questo pre-campionato credo non gli siano superiori

    RispondiElimina
  6. L'asse c'é : Roncaglia, Tomovic, Pasqual, Valero, Pek, Aquilani, tutti qui da due anni...due assi sono stati aggiunti, Gomez e Rossi...Manca veramente poco, ora. La viola, con la Juve, é quella cambiata di meno negli ultimi due anni, e questo deve essere un vantaggio.
    Due innesti ad hoc per avere una fuoriserie scintillante; lo vedono tutti, lo notano tutti, neanche i giornali possono evitare di parlare della Fiorentina.
    Una società, un sistema, un modulo (in campo) che sta confermando e giustificando due anni di work in progress.

    RispondiElimina
  7. Ciao Lele, grazie. Schneiderling non è un campione, ma i piedi mi sembrano un po' più che discreti...Non è raffinatissimo nel controllo, ma difficilmente perde palla, e soprattutto mi ha sempre impressionato per la precisione nei cambi di gioco e anche dei lanci. Più che altro quello che mi è piaciuto di lui - se non è una coincidenza, ma non credo, visto che una ventina di partite almeno gliele ho viste fare - è la continuità, non l'ho mai visto in giornata-no. Cabaye invece evidentemente l'ho spesso beccato in giornate negative, perché non mi ha mai impressionato come rendimento. Jovetic io ero favorevolissimo a darlo via, dopo l'infortunio aveva aggiunto limiti ai limiti che già aveva, tranne un miglioramento davanti alla porta. Ma Nastasic non dimentichiamoci che è un '93, ovvero un 21enne che gioca ormai da due anni in uno dei club più forti in Europa, quando i coetanei stanno ancora in giro tra primavera e prestiti, o fanno i primi timidissimi passi in prima squadra...Che abbia delle incertezze è normalissimo, che giochi a Manchester molto meno, considerata anche la concorrenza. Forse non diventerà il campionissimo che pensavo, se non supera alcuni limiti, ma un difensore di ottimo livello lo è già. Mi riservo però di rivederlo, non lo faccio da novembre. Averlo comunque adesso, nella serie A italiana...

    RispondiElimina
  8. http://www.firenzeviola.it/news/are-fio-la-burocrazia-blocca-basanta-e-marin-162370

    RispondiElimina
  9. Dannato calcio burocrato.

    RispondiElimina
  10. Proseguo qui DEYNA, se non hai potuto vedere Nastasic, non é colpa tua e nemmenio mia, visto che non lo ha potuto vedere nessuno, salvo chi segue gli allenamenti. C'é in pratica un errore, evidente, scusami, nell'utilizzo del verbo" gioca" nel City, molto piu' centrato usare il termine "é pagato" dal City. Non ho detto che é un pippone, ma quando gettato in campo fa figure come nella finale di coppa, non rare, e la mia previsione non sarà mai un grande difensore, come tale dovrebbe già essere un ventunenne pagato una cifra colossale, pian piano prende forma, visto che é attualmente la quinta/sesta scelta. Sunto di cio' lo rende sola colossale per quanto é stato pagato.Il discorso si estende per Schneiderling, sul quale non sputo certo e anche se rende la metà di Cabaye, ma ogni valutazione tecnica, non puo' essere dissociata dal valore economico, vale per Nastasic come per lui, quindi se lo prendi a 7/8 é prezzo reale e sarei d'accordo, se sfiora un ventino, sola pure lui. in PL i prezzi sono drogati dai mercati, come spiega SOPRA,, d'altra parte é il campionato, volente o nolente, piu' seguito al mondo.
    Tuttavia al di là di ogni nostra valutazione tecnica, che chiaro lascia il tempo che trova; bisogna trovare uno funzionale a cio' che Montella chiede. Non ho potuto seguire il nostro Brillante, sul quale non mi esprimo,
    ma penso che le corsie esterne con Alonso Vargas e Piccini Tomovic Fac, siano a posto, mi concentrerei su un centrocampista tipo Naingollan, corsa e piedi ed in attesa di Hegazy, che spero confermi le mie ipotesi, un centrale di sicurissimo affidamento, tale Savic non é. (venderlo)

    RispondiElimina
  11. Non credo esista oggi un grande difensore - sempre che ne esistano, anche di 30 anni... - che si sia rivelato tale a 20-21 anni. Nemmeno Thiago Silva. Che Nastasic sia stato ipervalutato dal City è pacifico, ma non è colpa sua, io guardo solo al valore tecnico del ragazzo. Se andiamo oltre al concetto di sòla in relazione al prezzo, per me essere nel parco giocatori di difesa del City a 21 anni ne fa automaticamente un progetto di campione. Specie oggi che anche loro stanno affinando le loro competenze, non è come qualche anno fa quando pure Savic era approdato là, eheh. A proposito di Savic, ci dimentichiamo troppo spesso la sua età: a me non entusiasma, ma come marcatore ci vedo del potenziale notevole, probabilmente ci farà un po' pentire della cessione. Lo vedo però adatto a squadre sparagnine, chiuse difensivamente e senza troppe pretese di impostazione da dietro, tipo la juve, l'Inter di Mazzarri, o il Chelsea di Mourinho. Ha anche difetti di copertura degli spazi difensivi, ma quelli credo siano rimediabili, magari non sotto Montella che non mi sembra un genio della fase difensiva. Non mi sembra perciò, per tutta una serie di motivi, molto adatto al gioco della Maquina. Per le corsie esterne ti trovo un po' troppo ottimista. D'accordo sui due acquisti da fare, Fernando per me sarebbe molto buono in quel senso. Centrali di sicurissimo affidamento ne vedo molto pochi in giro però, anche nelle grandissime.

    RispondiElimina
  12. Discorso che fila ma...Se é vero (?) che alcune squadre cercano Savic, What it means? Why? Intendo: fosse vero che Juve, Bayern, Zenit stiano cercando di arrivare a Savic, ciò significa che non c'é nulla di meglio, in giro? LELE, in serie A un centrale roccioso e deciso come Savic fatico a vederlo; Benatia, Vidic, Chiellini, Astori (forse...).
    Tornando agli inglesi: il prezzo pagato dallo Swansea per l'ex centrale del Napoli (comecazzosichiama?!) dice tutto...10 milioni di euro! Allora Savic ne vale 15!

    RispondiElimina
  13. A me piaceva molto Musacchio, che oltre ad essere molto preciso in marcatura è assai più adatto ad impostare rispetto a Savic, ma Lele mi dice che ha fatto una seconda parte di stagione disastrosa...Che forse spiega anche la mancata convocazione di Sabella al Mondiale.

    RispondiElimina
  14. Ovunque proseliti viola...

    RispondiElimina
  15. http://www.violanews.com/altre-news/video-esordio-con-gran-gol-per-zohore-nel-goteborg-20140818/

    RispondiElimina
  16. DEYNA, sola per me é uno valutato uno sproposito e senza infortuni, utilizzato col contagocce in due anni.
    E i soliti due anni sono sufficienti per dare valutazione tecnica a Savic: sbaglia molto i tempi ed ha piedi a roncola. Il fatto che sia richiesto ( davvero?) indica certo una carenza globale nel ruolo, visto che il miglior centrale degli ultimi tre anni é risultato il gobbo di Scandicci, già oltre i 30... Un Macia che ha osservatori anche in Sudamerica, non dovrebbe sudare a trovarne uno migliore, visto che credo difficile progreduisca in quei fondamentali.
    Musacchio é molto regredito ultimamente, non credo sia nel mirino, Macia lavora sottobosco. Tutto prenderà forma dopo la decisione Cuadrado, e se il Man Utd resta quello di sabato, alzeranno la posta sen'altro.

    RispondiElimina
  17. DEYNA, non vorrei averlo notato ma in ognuna delle partite giocate dalla viola Gonzalo Rodriguez ha sbagliato un passaggio orizzontale (o quasi) mettendo in panico la difesa. Vero che lui é uno dei perni maquineschi ma questi rischi dovrebbero cessare o attenuarsi.
    Dammi una tua percentuale secca: Savic venduto? Per me no al 99%. Kennedyci?

    RispondiElimina
  18. Come Seferovic un anno fa...

    RispondiElimina
  19. Se resta Cuadrado, venduto al 70%. Se va via Cuadrado, resta al 99%.

    RispondiElimina
  20. Il Man U deve comprare e comprerà, ma è chiaro che se gli danno Di Maria non ha più interesse per Cuadrado. Carletto vi pare pronto a venderlo? Avesse voluto, l'avrebbe dato al Psg e si sarebbe preso Verratti che è uno di quei registi che piacciono a lui.
    Se veramente è sparito il Barca, mi sa che Manchester fa più gola ad ADV che a Juan. Ma se veramente fosse sfumato Khedira e fosse invece disponibile Fernando a basso costo, allora ADV avrebbe la possibilità di mettere in piedi uno squadrone con i 15 del riscatto e poco più. A quel punto o vende Savio l'ultima settimana o mette in conto che un anticipo di cassa, per una volta, si può fare.
    Insomma, non sappiamo nulla ma le prospettive allettano. Io Savic lo venderei anche, però non per fare cassa, perché mettere titolare un Basanta che non ha ancora fatto un giorno in gruppo mi sembra davvero un rischio...

    RispondiElimina
  21. DEYNA, forse mi sono fatto capire male, con gli esterni non sono ottmista, ma coi piedi per terra. Li reputo bravi, non bravissimi, ma funzionali al gruppo, doverosamente non scordando la nostra attuale dimensione, tra l'altro sproporzionata in positivo rispetto al fatturato, oggetto che non deve far dimenticare la via maestra, cioé inserire gradualmente in prima squadra elementi giovani costati poco, che han fatto esperienze per crescere, cito questo anno, Alonso, Piccini Baba e Bernardeschi, magari il prossimo Rebic e Wolski. Oltre ad essere via obbligata, la reputo saggia e vincente per non essere un'eiaculatio precox in stile VCG. Se poi durante il percorso, per uno di questi cresciuti, arriva un'offerta da chi si puo' permettere ingaggi superiori, si incassano tanti quattrini e la ruota gira, l'importante reinvestire in ragazzi giovani.
    Savic da questo punto di vista é stato un affarone.

    RispondiElimina
  22. Dipende però dall'obiettivo. Non sono tra quelli che accusano i "Braccini" di non mettere soldi loro nella Fiorentina, ma nemmeno approvo le cessioni dei giovani veramente validi. Se si vuole costruire un progetto vincente [per me una CL in pianta più o meno stabile, e magari una vittoria in EL o in CI...ma qui c'è addirittura chi parla di Terzo!], bisogna tenere i giocatori buoni fino ai 25-26 anni, amalgamarli con gente già pronta, e provare a migliorare. Se tutti gli anni vendiamo uno dei giovani migliori, non si costruisce nulla. Approvo invece le cessioni a grosse cifre degli Jovetic o dei Cuadrado.

    RispondiElimina
  23. Su Savic,secondo me, vi fate troppo fuorviare dalla bruttezza tecnica. Che non è necessariamente un connotato di scarsezza per un difensore. La prima stagione è andato più che bene, nonostante un anno devastante in Inghilterra dove non gli è stato perdonato niente, senza pensare che era un ragazzino ventenne che aveva giocato poco o niente. E nonostante sia stato messo a sinistra avendo al massimo un destro decente. Paradossalmente ha sofferto molto di più lo scorso anno, nel suo ruolo d'origine, ma lì il motivo era perlopiù tattico. La colpa principale era del 4-3-3 bastardo, che ha dilatato le distanze in campo. Modulo che ha esposto a figure marroni anche un bucaniere come Gonzalo. Quel particolare modo di giocare ha chiesto al montenegrino, cose per cui non è programmato. In particolare l'inizio dell'azione che prevedeva i due centrali allargati ai limiti esterni dell'area con il solo Pek come appoggio centrale. Un sistema che permetteva agli altri di alzare il pressing e metteva Savic ( destro a sinistra) in condizione di dover iniziare l'azione in una situazione di ansia tecnica. Quando ha dovuto solamente fare quello che il suo ruolo e le sue qualità gli permettono, è andato molto bene. È un discorso che vale anche per i suoi compagni. Savic è un '91 che non sarà mai Baresi, ma che crescendo, soprattutto nell'autostima, e quindi in tranquillità, potrebbe valere anche di più di un Castan, di un Barzagli ( che me lo ricorda, specialmente ai suoi inizi) o di qualunque centrale delle milanesi.

    RispondiElimina
  24. VALTOLIN, la sconfitta del Manchester Utd mette pressione a loro, ora; dipende cosa vuole spendere la società! Tra la valutazione di Di Maria e quella di Cuadrado c'é il Pil di un paese sottosviluppato (eh eh eh eh..insomma, hai colto!). Se acquista Cuadrado avanzano gli spiccioli per un secondo calciatore, se acquistano Di Maria no.
    Nani, Chicarito, non soddisfano la fascia destra dello United? Acquisto per dare un nome ai tifosi o confacente alla squadra. Se io ragiono, ma non sono Van Gaal, perché Nani non gioca a destra come sa fare? Idiosincrasia?
    Boh...
    Savic via? Hegazi é totalmente recuperato é può essere un Rossi2 "Il collezionista di ossa. Rotte"?
    Savic ceduto escluderebbe la cessione di Roncaglia che può fare anche il centrale, anche senza stazza adeguata?
    Basanta sarà pronto per Roma? Cediamo Savic e giocheremo a Roma con Gonzalo e Hegazi centrali? Andremo a Roma con Basanta che forse avrà giocato contro la Lucchese (idem Marin ma parte dalla panchina, credo!), smadonnando per fuori sincrono? Io a Roma vedo Gonzalo e Savic centrali, Roncaglia e Alonso sulle fasce. Occorrerà tempo per vedere Basanta titolare, forse alla seconda...
    Montella non considera pronto Hegazi, da quel che si vede...
    Le gerarchie sono : 1) Gonzalo, 2) Basanta, 3) Savic, 4) Roncaglia, 5) Alonso, 6) Tomovic, 7) Pasqual, 8) Hegazi. Sbaglio?

    RispondiElimina
  25. FOCO, condivido in toto.

    RispondiElimina
  26. secondo me tomovic davanti a roncaglia e savic davanti basanta, per ora, sebbene comunque in linea di massima dovremmo dividere i giocatori per ruolo

    RispondiElimina
  27. "Paradossalmente ha sofferto molto di più lo scorso anno, nel suo ruolo d'origine, ma lì il motivo era perlopiù tattico. La colpa principale era del 4-3-3 bastardo, che ha dilatato le distanze in campo. Modulo che ha esposto a figure marroni anche un bucaniere come Gonzalo. Quel particolare modo di giocare ha chiesto al montenegrino, cose per cui non è programmato. In particolare l'inizio dell'azione che prevedeva i due centrali allargati ai limiti esterni dell'area con il solo Pek come appoggio centrale. Un sistema che permetteva agli altri di alzare il pressing e metteva Savic ( destro a sinistra) in condizione di dover iniziare l'azione in una situazione di ansia tecnica". Basterebbe questo per valermi il titolo di Re del Mercato.

    RispondiElimina
  28. ok, secondo me savic resta, anche se per certe cifre (12-15 mln) lo farei partire senza pensarci un secondo (magari basanta nel complesso è un po' peggio, ma non credo peggioreresti in maniera sensibile in risultati): se arrivassero comunque quei soldi lì, sarebbe possibile prendere subotic?

    RispondiElimina
  29. Subotic - mio pallino supremo agli esordi - lo ricordo finalista di CL due anni fa a fianco di Hummels, non credo sia più merce per la Fiorentina...

    RispondiElimina
  30. Basanta: ha molto più mestiere di Savic, più personalità, e freddezza nel giocare la palla. Ai Mondiali però mi ha preoccupato una cosa, limitatamente alla partita col Belgio: in un paio di occasioni ha conteso la palla in aria a Fellaini, e mi sembra aver perso molta elevazione rispetto ai tempi dell'Estudiantes. Non mi risulta aver avuto infortuni significativi, e a 30 anni sarebbe grave una perdita netta in un fondamentale atletico del genere. Spero sia stato solo un caso, anche perché il gioco aereo era uno dei suoi punti di forza.

    RispondiElimina
  31. dicono preso fernando a 8, dicono..

    RispondiElimina
  32. SOPRA, con tutto il bene che voglio al mio tasto preferito della Playmaquina, 40 per lui, a mio parere, sono molti di più che 60 per Di Maria, al momento, come capacità di essere decisivo nelle partite che contano, di creare gioco per tutta la squadra, come cattiveria agonistica in un campionato come la Premier. E poi, come dici tu, non sembra la fascia destra quella dove il Man U soffre di più.
    Poi c'è la variabile, però, di chi è sul mercato e chi no. Non sono sicuro che Di Maria sia sul mercato, sinceramente, soprattutto se riescono a vendere Khedira. Certo, non ho capito molto delle idee che ha Carletto al momento (James sostituisce Benzema come 9, come l'altro giorno, o gioca dietro da 10, come faceva nella Colombia? Nel secondo caso, una squadra che gioca col 4-3-3 e due dei centrocampisti sono Di Maria e James, è una follia offensivista mai vista nella storia del calcio), e magari Di Maria è considerato sostituito da James e quindi expendable. Vedremo.
    Il vero nodo critico, a mio parere, a questo punto, è la volontà della società. Una cosa era se fosse arrivata l'offerta del Barça, con una precisa volontà del giocatore e una più che congrua plsuvalenza per la società, l'affare era da fare (scusate il bisticcio) senza se e senza ma, e non avrebbe scontentato nessuno. Un'altra cosa è invece se l'unica offerta fosse quella del Man U, per la quale non risulta alcuna richiesta del giocatore, e di conseguenza la responsabilità della cessione ricadesse completamente slla società. Meglio una plusvalenza di 19 milioni o Cuadrado? A mio parere, se veramente il giocatore che volevi prendere con quei milioni non c'è più, e invece ne hai un altro semigratis (tutte cose che non sappiamo per certe, ovviamente, su Khedira e Fernando), a quel punto conviene davvero tenerlo. Avresti fatto una campagna acquisti più che soddisfacente, riscattato uno dei tuoi giocatori più forti, rinforzato la squadra con un potenziale titolare per reparto (Basanta, Fernando, Marin), acquistato forze fresche di rincalzo (Alonso, Hegazi, Piccini, Brillante, Bernardeschi, Babacar), il tutto per una spesa di poco superiore ai 15 milioni e con un monte ingaggi abbassato. Mica male.
    Ammesso e non concesso che si arrivi a questo punto (cosa tutta da vedere), starà ad ADV decidere se quei 15 milioni possono essere un anticipo da recuperare l'anno prossimo (quando però ci sarebbero anche Marin e Fernando da pagare) o se devono rientrare subito. Nel secondo caso, l'unico che ha mercato è Savic. Ed è anche l'unico che ha dei sostituti validi (Basanta ed Hegazi). Diciamo che è una scelta che capirei. Anche se sinceramente preferirei restasse, avere una stagione intera senza l'incubo che se hai un centrale squalificato sei finito (cosa che succedeva sistematicamente l'anno scorso, quando le 16 ammonizioni di Gonzalo si sono tradotte in tante, troppe presenza di Compper con conseguente patema continuo), mi piacerebbe non poco.

    RispondiElimina
  33. http://www.violanews.com/calciomercato/dallucraina-fernando-alla-fiorentina-per-8-milioni-20140818/

    RispondiElimina
  34. Ah, apprendo ora: "Inizia la stagione 2013/2014 vincendo la Supercoppa di Germania ai danni del Bayern Monaco per 4-2. Il 9 novembre in occasione della trasferta persa sul campo del Wolfsburg per 2-1 esce a fine primo tempo a causa di un gravissimo infortunio: rottura del legamento crociato e stagione finita per lui". E' successo proprio quando ho smesso di seguire il calcio via pc, allora può darsi che lo trattiamo, ahah

    RispondiElimina
  35. 15 Cuadrado + 1 Brillante + 2,5 Basanta + 8 Fernando = 27,5, mi pare difficile che Cuadrado resti a questo punto, ma se così fosse sarebbe una campagna acquisti impegnativa, da scommessa forte sulla Champions.

    RispondiElimina
  36. Speriamo arrivi davvero, come tipo di acquisto lo preferisco nettamente a Khedira, anche perché permette di fare altro.

    RispondiElimina
  37. Concordo, l'ho già detto. Però se Cuadrado va via, in questi termini, non vedo la squadra nettamente rinforzata rispetto all'anno scorso, anzi. Diciamo: meglio come rosa, peggio come 11 titolare.

    RispondiElimina
  38. VALTOLIN, hai la capacità di sviluppare un pensiero lungo, spesso laterale e questo permette (come tanti, quasi la totalitá dei sitollockiani) di fare ragionamento all'apparenza complessi (ma l'uomo nelle complessità si esalta, non si deprime come nelle cose complicate) ma di facile lettura.
    Condivisione del tuo post che...se scritto sul sitone avrebbe avuto il destino di una sagoma di dart!
    Hegazi chiaramente ha scalato posizioni, mi state convincendo che Savic é sacrificabile ma che é anche necessario. Dualità.
    L'incastro potrebbe far pensare ad una annata ancor più bella di Cuadrado e poi nel 2015 cessione per cifra alta. Tolti Pirlo, forse Tevez, Cerci, Iturbe (da confermare!) non ci sono personaggi che come Cuadrado strappano un "Oooh" per un'azione uno stop, uno slalom...tutto condito con gioia di giocare il football.
    Alla fine torniamo a......Fari spenti?
    E se Cuadrado va in un club che era in trattativa a fari spenti? Wooow! Tipo Psg (Lavezzi vuole andar via, Ibra fermo un mese...), Mônaco (ha un pacco di svanziche da reinvestire, James' legacy), Manchester City ( a loro piace pensarsi colleziona assi come il Real), lo stesso Real Madrid (per un dispettuccio ai cuginastri catalani...).
    Nastasic ufficialmente sul mercato, il City avrà pecunia, che notoriamente non olet e con loro abbiamo buoni uffici...Vendi Nastasic e dacci 40 cocuzze. Farlocco?

    RispondiElimina
  39. Invece Nastasic + 30 K per Cuadrado ci starei, non so il serbo...

    RispondiElimina
  40. Letta l'intervista a D'Amico; un personaggio molto simpatico e disponibile...l'ho incontrato molte volte a Peschiera del Garda o Bardolino e si è sempre trattenuto amabilmente. Più volte a sottolineato la signorilità e la correttezza della Fiorentina, riportando anche pareri di altri operatori,nelle trattative di calciomercato.

    RispondiElimina
  41. Uffa.. questa estate noiosa...in attesa del 30 agosto...

    RispondiElimina
  42. stefano vienna18 agosto 2014 15:45

    Ci riprovo, non è passato il post.


    Non parliamo dei singoli, ma del collettivo. Quando questo funziona anche i singoli rendono di più. Io sarei per fare un appello ai fratelli: non toccate più niente, tenete tutti (a parte gli esuberi) e giochiamocela. Io a Varsavia ho visto uno spirito nuovo, che va al di là delle qualità dei singoli e dei loro difetti (che ci sono). Questo collettivo è da salto in avanti, un caso probabilmente irripetibile vista la differenza nei fatturati. Certo, ci sono in ballo quindici-venti milioni che uscirebbero dalle tasche Della Valle, va detto, ma c'è soprattutto un lavoro ottimo svolto da tutta la società (Pradè, Macia, Montella e ci metto pure il buon Corvino la cui scia lunga ha permesso tutto questo) che si meriterebbe di venire finalmente premiato.


    Intervenire adesso rischia di compromettere quest'equilibrio.

    RispondiElimina
  43. La disamina di VALTO mi trova d'accordo. Stiamo parlando per ipotesi, ma resta il fatto che:
    - il Man Utd è scoperto in quasi tutti i ruoli se vuol competere per il titolo di conseguenza pure a destra.
    - Di Maria non penso se ne vada, se non per aggiustare il bilancio, ma capire quelli spagnoli e le esposizioni tipo Bankia è impossibile. In tutti i casi grossa fetta della CL è merito dell'argentino, fenomenale e senza similari. Carletto se lo tiene e poi, davvero lui accetterebbe tale declassamento? Non credo proprio.
    - idem per Cuadrado, se mira al dinero accetta le sterline, sennò resta qui che siamo più forti dello Utd e il prossimo anno si vede.
    - FOCO, Savic è vero che ha sofferto la tattica suicida montelliana che avrebbe martorizzato pure Thuram, ma i limiti tecnici restano elevati. Io arrivasse una bella offerta, lo impacchetterei, forse perché, un poco incoscientemente, reputo Hegazy superiore. Basanta non lo conosco e del mondiale ho visto poco, tuttavia se ha perso un solo duello su quattromila con quella cista disumana di Fellaini, mi preoccupo davvero.
    - se danno via Savic, un centrale forte serve
    - sembra che i DS abbiano operato bene, se arriva Fernando, molto bene, se resta Cuadrado benissimo.

    RispondiElimina
  44. Rose di attacco delle "grandi italiane":
    Juve: Tevez, Llorente, Morata, Giovinco;
    Roma: Destro, Iturbe, Gervnho, Ljajic, Totti, Florenzi;
    Napoli: Higuain, Hamsik, Callejon, Insigne, Pandev, Michu;
    Inter: Icardi, Osvaldo, Palacio;
    Milan: Balotelli, El Shaarawy, Menez, Pazzini;
    Fiorentina: Rossi, Gomez, Cuadrado, Marin, Ilicic, Babacar, Bernardeschi.

    Obiettivamente sulla carta staremmo tranquillamente al livello degli attacchi stellari di Napoli (per me il migliore) e Roma, e superiori nettamente a tutte le altre.

    RispondiElimina
  45. ragazzi però, va bene la decadenza dello scorso anno e la prima partita di Premier persa, però davvero mi fa impressione che si parli del Man U come una squadra da declassamento dove ai giocatori fa schifo andare. Stiamo parlando della squadra più conosciuta al mondo, quella che si è inventata il modello di business calcistico globale in cui viviamo ora, che ha tifosi dall'Indonesia all'Arkansas e che ha dominato il calcio planetario per 20 anni, allenata da uno dei tecnici più vincenti d'Europa, cioè, può avere un anno sfigato, ma non trattiamola come il Catania diturno...

    RispondiElimina
  46. stefano vienna18 agosto 2014 15:51

    Per inciso, se per ipotesi assurda prendessimo gli stessi soldi della Roma dai diritti televisivi, lotteremo quasi ogni anno per lo scudetto. Sono veramente quei 15-20 milioni che mancano e che eventualmente potrebbero una tantum arrivare dalla Champions (sullo stadio come fonte costante di introiti non mi fido troppo, anche perchè la tempistica sarebbe comunque lunga, fra 5-10 anni se tutto va bene).

    RispondiElimina
  47. http://www.firenzeviola.it/notizie-di-fv/game-over-162375

    RispondiElimina
  48. Il Man Utd ha carenze che spaziano dal centrocampo alla difesa. Soprattutto quest'ultima risente dell'addio dei tre che ne costituivano lo zoccolo duro e che non sono stati rimpiazzati adeguatamente. Inoltre, mi sembra che per la prima volta, non ci sia stato un aiuto da parte del vivaio, serbatoio che per anni ha fornito ai rossi sangue fresco per compensare vecchiaie varie ed infortuni. Il mio parere è che sia mancato Ferguson come visione d'insieme del club, come conoscenza di tutto quello che ruota attorno alla squadra. È una squadra che andava rifondata subito, invece gli sbagli dello scorso anno incidono anche oggi e mi pare si cerchi il grande nome, piuttosto che gente in grado di riformare un gruppo solido che possa fare da portante per anni. Problemi loro, eh?!

    RispondiElimina
  49. Io non credo che Fernando lo paghino cash adesso, sarà di sicuro, se si piglia, un prestito con obbligo di riscatto.

    RispondiElimina
  50. Guarda, il credo che il denaro sia il 50% dei motivi di una scelta del genere, per un calciatore. Real e Barcellona hanno un appeal tecnico maggiore e magari un Cuadrado ritiene molto più attraente allenarsi con Messi e compagnia, sentirsi parte di un all- star team, sfidare l'altro polo d'attrazione mondiale di quest'epoca, piuttosto che guadagnare forse anche di più. Poi, certo, sono solo congetture di persone lontanissime da quella realtà.

    RispondiElimina
  51. Hegazi dal poco che sono riuscito a vedere, causa infortuni, mi sembra il Kubic delle piramidi (ovviamente in un'altra posizione) buona visione di gioco, piedi educati ma lento, molto lento. Spero sia un ritardo di condizione. Detto questo il ragazzo egiziano mi fa molta simpatia

    RispondiElimina
  52. O DEYNA, a Manchester se leggono sul display +39055... un rispondono nemmeno. Dopo la supersola, un tu gli vendi nemmeno una bistecca ai prezzo d'una braciola...ah ah ah.

    RispondiElimina
  53. Ah ah ah aha h ahahah ah ahaha ahah....Il City come il riccone scemo che entra in boutique e i commessi sorridono mentre stanno per vendergli un maglione giallo canarino fatto proprio per lui......ah ah ah ahah ah..Se si impegna un po' Ramadani gli vende anche Bakic a 20 milioni! Ah ah ah ah ah ah...

    RispondiElimina
  54. Digressione: VALTOLIN, a parte che a Bodiroga dovevi spezzare un braccio per placarlo ma....che squadra tifi, a basket?? Mica sarai virtussino? Mi cadrebbe un mito!

    RispondiElimina
  55. Io Fortitudino. Ero a Forlì (che aveva Forray, chentalento! ora a Trento) per gli spareggi, 3 anni fa...La Fortitudo nel basket é un po' come la viola nel calcio...Però ho visto l'ultima di Treviso prima della fine, le ultime di Udine prima del tracollo (e c'era un giovane Pascolo ancora prima di esplodere..), seguo al Taliercio la Reyer...Quindi? Tifi per?

    RispondiElimina
  56. http://it.violachannel.tv/vc13-dettaglio-breaking/items/data_18-08-2014_report-medico-giuseppe-rossi.html

    RispondiElimina
  57. Faccio prima a dirti quattro numeri: 1997, 2002, 2003, 2006. Ti saluto con l'altra mano... ;)
    Comunque non confondiamo: la Fortitudo nel basket (quando avevamo un campionato di basket) era l'Inter del calcio, quella che è piena di campioni e poi perde sempre. Noi eravamo il Milan, direi, quelli emersi negli ultimi 20 anni, con una ricca società alle spalle, che si coprivano di gloria in Europa. La Virtus, si sa, era la Juve...

    RispondiElimina
  58. ringrazia che devo lavorare, se no passerei le prossime ore a guardarmi e riguardarmi uno dei più bei ricordi sportivi della mia vita: https://www.youtube.com/watch?v=uL2mwcdSGHk

    RispondiElimina
  59. è che devo lavorare, se no passerei le prossime ore a guardarmi e riguardarmi uno dei più bei ricordi sportivi della mia vita: https://www.youtube.com/watch?v=uL2mwcdSGHk

    RispondiElimina
  60. Uffá....sei uno strisciato del basket!!! Hai visto ora? Un X giocatore preside, una Wild card...Andavoalla Ghirada per alcuni conoscenti del rugby ma non disdegnavo di guardare la pallacanestro. Adorava Corciani, Radja, Kukoc..che bei tempi!!
    Adoro la pallacanestro, sia a Jesolo sia a Grado ho fatto tornei 3 vs 3...

    RispondiElimina
  61. Ma il Coronel quando ritorna qui, invece di sta a biscareggià sur sitone con Mutu, Pepito e la Malafemmena?

    RispondiElimina
  62. ahah, ma dai che siamo ripartiti dal basso in tutta umiltà, senza il titolo sportivo, sostituendo i colori della città a quelli della Famiglia, ecc.
    Ora intanto ci riprendiamo il Palaverde, ed è intanto un primo passo di riconciliazione con la Famiglia dopo il grande tradimento, e poi pian piano la Ghirada ricomincerà a sfornarci campioni, in una terra che respira basket nuovi Marconato fioriranno...

    RispondiElimina
  63. Io mi chiedo se quel ginocchio da gennaio in poi gliel'han gestito tenendo in mente le esigenze della Fiorentina, o per permettergli di provare ad andare al Mondiale...

    RispondiElimina
  64. sì, a questo punto il dubbio viene, che fosse necessaria un'operazione e che lui non abbia voluto in vista del mondiale. Spiegherebbe anche la sua frustrazione per la mancata convocazione... Boh, poi non sappiamo nulla e parliamo a cazzo, eh. Però.

    RispondiElimina
  65. Come tutti gli,uomini con cervello ogni tanto deve allontanarsi dal suo amore e farsi una trombata di straforo....forse sta sbagliando partner...ah ah ah ah ah ah ah ah..

    RispondiElimina
  66. La mia impressione è proprio questa.

    RispondiElimina
  67. Oggettivamente,con l'acquisto di Marin(per me superlativo),qualcuno dovrà partire.Dando per scontatissima la conferma di Rossi,Gomez e Baba,chi partirà?Cuadrado il maggior indiziato,ma se rimanesse?Ilicic o Berna?Il primo sarebbe quello che rimpiangerei meno.Il secondo però giocherebbe poco;e per la Fiorentina FORSE sarebbe bene darlo in prestito (SOLO prestito) ad una squadra di mezza classifica che lo farebbe giocare titolare.Cosi saremmo in grado di capire se il giocatore è in grado di sostituire Cuadrado il prossimo anno e se è giocatore di spessore come tutti ci auguriamo

    RispondiElimina
  68. http://it.violachannel.tv/vc13-dettaglio-breaking/items/data_18-08-2014_arezzo---fiorentina-live-dalle-2030.html

    RispondiElimina
  69. Andrea Pastorello, procuratore di Giuseppe Rossi, a Radio Blu ha parlato dell'infortunio di Pepito: “Umore? Come volete che sia. Quando succedono queste cose non è mai buono. E’ un ragazzo che purtroppo è abituato a traumi di questo genere. Affronteremo questo infortunio come è successo già a gennaio, un anno fa e tre anni fa”.



    Il fatto che paragoni lo stop di adesso a certe situazioni non mi tranquillizza troppo.

    RispondiElimina
  70. Che palle, speravo non la dessero, tocca vedere anche questa!
    Se mi riesce venerdì vado allo stadio a Lucca, così vi relaziono.

    RispondiElimina
  71. viste le ultime notizie su Pepito ci penserei due volte prima di dar via attaccanti... Alla fine se non contiamo lui abbiamo 6 attaccanti per 3 ruoli, sempre che resti Cuadrado. Non mi pare eccessivo, contando che 2 di questi sono dei ragazziniche non hanno mai giocato in serie A e un altro (Ilicic) è tutt'altro che una sicurezza in termini di rendimento...

    RispondiElimina
  72. Sì ma come dicono ai bambini, "toglietegli google", le ricerche in rete stanno creando un mostro, ora che ha scoperto il P..unto G.

    RispondiElimina
  73. stefano vienna18 agosto 2014 19:47

    Sovraccarico al ginocchio non dovrebbe riguardare i legamenti, ma eventualmente un'infiammazione ai tendini o alle cartilagini. Problema di lieve entità, cerchiamo di essere ottimisti. Rimane il fatto che vendere Cuadrado adesso mi farebbe veramente girare le palle. Io organizzerei un sequestro lampo di Cognigni, poi lo liberiamo a metà settembre.

    RispondiElimina
  74. stefano vienna18 agosto 2014 19:49

    Veramente c'è pure Joaquin, che non gioca titolare nemmeno con l'Arezzo.

    RispondiElimina
  75. stefano vienna18 agosto 2014 19:58

    Se si comporta bene

    RispondiElimina
  76. infatti ci siamo dimenticati che esista...

    RispondiElimina
  77. Calamai: “Pepito fuori almeno un mese”
    18 agosto 2014Redazione
    Niente drammi sì, ma secondo la firma de La Gazzetta dello Sport, Luca Calamai, lo stop di Pepitopotrebbe essere piuttosto pesante ed aggirarsi almeno sui trenta giorni. Questo quanto scritto dal giornalista sul suo profilo Twitter: “Il nuovo infortunio di Pepito non riguarda il crociato. Quindi nessun dramma. Ma non lo rivedremo in campo prima di un mese. Almeno”.

    RispondiElimina
  78. stefano vienna18 agosto 2014 20:24

    Ci sta, e per un mese vedremo Baba e Berna.

    RispondiElimina
  79. Ma voi la vedete la partita?

    RispondiElimina
  80. vabbé, non si vede un cazzo e quindi me ne vado a cena, ché la lite per un'amichevole con l'Arezzo che manco si vede sarebbe proprio il colmo...

    RispondiElimina
  81. tripletta di Bernardeschi

    RispondiElimina
  82. Geniale anche la scelta di scrivere bianco su bianco..."L'evento non è ancora iniziato [nooo]", e poi che c'è scritto?

    RispondiElimina
  83. Mo si vede, ma si interrompe di continuo, ed è tutto sfocato. Ma che cazzo di sito.

    RispondiElimina
  84. Via basta, un si vede nulla, è peggio di una radiocronaca.

    RispondiElimina
  85. io sono sempre stato ottimista, però via, che per una contrattura si stia fuori un mese non posso raccontarlo; c'è dell'altro, infiammazione dei tendini, sovraccarico dei legamenti, qualcosa; il punto è: potevano dirlo subito.
    comunque con berna, baba e marin siamo coperti.

    RispondiElimina
  86. non si vede un cazzo, ma pare che a Berna gli pizzichi un bel po'...

    RispondiElimina
  87. Secondo voi rischieremmo Cuadrado con l'Arezzo, se non ci fosse già la sicurezza che resta?

    RispondiElimina
  88. Mi ha appena telefonato un giornalista sportivo che conosco bene: stando a quel che sa, domani o al massimo mercoldì Fernando è a Firenze a fare le visite mediche, preso per 8 milioni. Se non è vero l'amicizia è chiusa, ahahaha

    RispondiElimina
  89. No.
    Comunque TeleMonteGiove 25 anni fa mostrava le partite di calcio dilettanti del Lazio in modo migliore di ViolaChannel oggi!

    RispondiElimina
  90. Ma infatti, fa cahare violachannel

    RispondiElimina
  91. Rischi lo sputtanamento ma hai credito sufficiente....

    RispondiElimina
  92. La colpa mica sarebbe mia, ahah

    RispondiElimina
  93. Fernando viene in Italia a prescindere, c'è un'amichevole Verona - Shaktar...
    Comunque ora è improvvisamente sparita la deadline del 20 e la vicenda Cuadrado andrà avanti fino alla chiusura del mercato...

    RispondiElimina
  94. Basta con Fernando, mi sembrate gli ABBA!

    RispondiElimina
  95. Telemontegiove ci vedevo mazinger 35 anni fa!

    RispondiElimina
  96. Immagino...io vedevo tutti i derby laziali! Mazzate!

    RispondiElimina
  97. 35 anni fa o poco meno io mi guardavo il calcio brasiliano su Tele37, col commento di Michele Plastino [che abusava dell'aggettivo "perentorio"], che voi abitanti del Lazio conoscerete bene...Mi studiavo stop, dribbling e tiri di Zico, Roberto Dinamite, Carpegiani, Claudio Adao, Reinaldo & Co, e poi provavo ad imitarli in allenamento...bei tempi.

    RispondiElimina
  98. 30'pt - Bernardeschi lancia Ilici solo davanti a Sambo ma il giocatore viola,solo davanti al portiere, sbaglia clamorosamente il gol

    RispondiElimina
  99. Mi sa che eran gli stessi programmi, qui ahimè Tele37 non comprò i diritti sul calcio argentino [almeno che io ricordi, o l'avrei guardato seguro], ma c'erano calcio brasiliano, Bundesliga [che guardavo per il Beckenbauer di ritorno in Germania all'Amburgo, Rummenigge, e Littbarski che mi divertiva moltissimo], e calcio inglese, che guardavo di rado perché non l'ho mai amato. La sigla del programma che dava il calcio inglese era schizzatissima, ricordo.

    RispondiElimina
  100. Il mio amico è una merda. Ahahahah

    RispondiElimina
  101. Ecco, mi piacerebbe che Marin diventasse il nostro Littbarski.

    RispondiElimina
  102. Bernardeschi si candida per un posto a Roma, se Marin fosse indietro di condizione. Ora si aspetta la risposta del Baba.

    RispondiElimina
  103. Ilicic al Manchester Utd, trattativa lampo.

    RispondiElimina
  104. Cari Sopra e Valtolin, la vera Fiorentina del basket è la mia amata Vuelle Pesaro: due scudetti, due coppa italia, una coppa delle coppe, sqadra del centro Italia, odio viscerale per i gobbi del basket (Milano) e per gli strisciati bianconeri (Bologna). Abbiamo avuto il nostro Baggio (Meyers), il nostro Hamrin (kichanovic) e il nostro Antognoni (la andiera Walter Magnifico). Le vostre sono mezzecstrisciate, mi spiace.....

    RispondiElimina
  105. Prestito oneroso con diritto di riscatto?

    RispondiElimina
  106. Per me a Roma inizia Baba, troppo allettato Montella dal doppio ariete per diminuire la pressione romanista con il lancione.... E penso che alla fine giocherà usato sicuro Pasqual al posto di Alonso.

    RispondiElimina
  107. Pasqual opposto a Iturbe è da brividi, del resto anche Alonso non lo marcherebbe troppo meglio. Ma almeno potrebbe provare degli anticipi, impegnarlo di più...Sull'altro lato spero giochi Roncaglia, sennò chi lo tiene Gervinho in velocità?

    RispondiElimina
  108. ORCIO, stavo sognando, su Ilicic...
    Basket: che epopea! Arione Costa, Meo Sacchetti, le partite contro la corazzata Jugoplastika Spalato...per finire a Cavallero! Mannaggia!!

    RispondiElimina
  109. Roncaglia e Cuadrado squalificati.... Di là Tomovic. Stessa squadra di Real-Viola con Pasqual al posto di Alonso. Per me Manuel ancora avanti nelle gerarchie...

    RispondiElimina
  110. Caro Sopra ho vissuto e lavoro a Bologna. Conosco fortitudini a iosa. Ti solleticherò durante la stagione. Comunque quanti 3vs3 nei campetti bologna negli anni '90 ed ora che tristezza è diventata questa città... Ma sappiamo anche alcuni dei motivi....

    RispondiElimina
  111. Comunque anche io sognavo.....

    RispondiElimina
  112. Forlì, malefici, sta organizzando una bella squadra...Grrrr...! Io sono rimasto a Malaventura, il suo tiro da 3 sulla sirena che entra e...la cancellazione; con Sacrati ë stato un incubo, bisognava solo ringraziare Finelli, vincere sul campo con Sorrentino,senza pivot...Impresa. Ad maiora!

    RispondiElimina
  113. Ah già Facundo non c'è.

    RispondiElimina
  114. ORCIO, io andavo una volta a settimana vicino via Larga, verso Castenaso...
    Comunque, neanche stanotte passerà Basanta....lascio lo stesso qualcosa in frigo. Anche per Marin.
    Alla fine a Roma saremo quasi come l'anno scorso, eccetto Gomez e il suo compagno di reparto!?!!?!!!!?!!!

    RispondiElimina
  115. Bologna 2, Pesaro... Vediamo, mi sembra che queste due squadre abbiano qualcosa in comune, ma non mi ricordo cosa... Ah sì, giusto, le abbiamo battute in finale scudetto! ORCIO, ti salutano Toni Kukoc e Vinny Del Negro...
    A SOPRA, invece, va una dedica d'epoca: perché perché / quando vedo l'albo d'oro dello scudo / leggo solo una volta Fortitudo / perché, perché / farai la fine di Caserta pure te!

    RispondiElimina
  116. a sx spero in vargas terzino, più intelligente di tutti e tre e capace di mettere in apprensione iturbe, che dovrebbe gettargli un occhio. altrimenti ok anche alonso - giocherà lui - che quantomeno fisicamente può dire la sua. a dx ci vuole uno rapido, mi piacerebbe sapere com'è brillante; comunque, potrebbe giocare il nuovo terzino.

    RispondiElimina
  117. Si anche se tutti insieme ci sono stati solo un paio d'anni e Batista era il più giovane. Il trio storico era Carpegiani-Falcao-Caçapava, poi Carpegiani andò al Flamengo per rompersi definitivamente dopo un anno, Falcao venne in Italia e Caçapava andò, mi pare, al Palmeiras. Comunque grande centrocampo si stancarono di vincere titoli. Lo sai qual era il cognome di Caçapava (il soprannome viene dalla città paulista)? Melo.

    RispondiElimina
  118. e se si sopprimesse?

    RispondiElimina