.

.

martedì 26 agosto 2014

L'indifferenziato

Dopo la supercazzola del referto medico sul ginocchio di Rossi, una certezza quindi che qualcosa non va davvero là nel buio dell’articolazione, così come nell’articolare la solita intervista dopo l’ennesima sconfitta in una partita che conta, anche se questa volta le parole di Prandelli che incendiano Istambul sono in turco: “Antani, come tradizione, Perdellasaray, manco fosse la supercazzola bitumata, con lo scappellamento a destra anche sul Bosforo”, e in attesa che su Cuadrado alla fine qualcosa comunque succeda, quel succedere a qualcosa tipico che in medicina significa venire dopo, il contrario cioè dell’eiaculazione precoce, premessa doverosa solo per sottolineare finalmente il primo outing tecnico di un giocatore di seria A. Joseph Ilicic ha infatti dichiarato sul suo profilo migliore: “sono un bidone solo per timidezza”. Lo sloveno ha la faccia del bravo ragazzo ma anche qualche sfumatura che ricorda Frankenstein, è arrivato nel mondo del calcio come tanti altri giovani prima di lui, lui però a differenza degli altri ci è rimasto illegalmente senza il permesso di soggiorno, mentre in molti sono oggi in fabbrica o peggio ancora in cassa integrazione. In lui c’è qualcosa di diverso da tutti i campioni in maglia Viola che lo circondano: si vergogna cioè a mostrare le sue qualità nude e crude, perché è timido davanti alle telecamere, non si spoglia delle sue paure, dondola, caracolla, mentre negli allenamenti a porte chiuse da il meglio di se tanto che la Fiorentina avrebbe chiesto di giocare sempre a porte chiuse. Rimane però  il problema delle telecamere, e allora registi e cameramen Rai, Sky e Mediaset, una volta riconosciuto il suo enorme talento per sentito dire, hanno deciso di andargli incontro e invece di rovesciarsi il solito secchio di acqua gelata in testa che riesce a tutti, lo agevoleranno in accordo con la Fiorentina: da quest’anno in tutte le azioni che lo vedranno protagonista verranno spente le telecamere, il
regista e tutti gli altri membri della troupe si allontaneranno dalle loro postazioni. Così facendo magari esploderà e noi continueremo a non vedere tutte le sue immense qualità, quel suo sinistro che per adesso rimane  solo il sinistro presagio di averlo preso nel culo. E mentre nessuno a Firenze è riuscito a vedere la sua classe, il suo sito web campione-indifferenziato.com sta spopolando, e su Google le ricerche che lo riguardano hanno persino superato quelle di chi cerca Facebook perché non sa scrivere da solo l’indirizzo completo. Joseph Ilicic, ora ventiseienne, è così diventato quest’anno il bidone più pagato al mondo, e già si prepara a fare l’ultimo salto di qualità. Sarà infatti ospite di una speciale edizione dell’Isola dei Famosi Bidoni, ma sempre a telecamere spente. Il suo agente sostiene che fuori dal campo però sia forte almeno quanto Dani Alves, e che indossano gli stessi sandali a dimostrazione che anche il suo alluce si prende sempre le sue belle responsabilità davanti a possibili impatti violenti. Mentre sul suo profilo Twitter, Liam Gallagher saluta Jovetic e si chiede “Chi cazzo è Mario Balotelli?”



146 commenti:

  1. Se Ilicic non inizia a giocare bene almeno per un'ora, dovrò ammettere di essermi sbagliato. Sul sitone sono uno dei pochi che ha difeso lo sloveno, oltre a GAT na forse Deyna non lo sapeva quando mi ha invitato qui :-).
    Fatta doverosa autocritica insinuo un dubbio: non sarà che il buon Montella, che stimo e apprezzo, faccia a volte fatica a inquadrare i giocatori tatticamente? Oltre a Ilicic, anche Yakovenko e VeCino mi sono sembrati fuorii ruolo e le parole dell'uruguagio di ieri supportano i miei dubbi.

    RispondiElimina
  2. Anche io so no uno di quelli che aveva apprezzato l'acquisto dello sloveno, nel Palermo mi piaceva molto, ma a questo punto non so se mi piaceva solo perché lo seguivo poco. La speranza, anche per il perdurare dell'assenza di Rossi, è che quest'anno mostri finalmente le sue qualità che al di là delle battute sono evidenti.

    RispondiElimina
  3. http://www.violanews.com/calciomercato/cuadrado-e-tutto-pronto-il-colombiano-resta-in-viola-20140826/

    RispondiElimina
  4. Anche perché è arrivato a prezzo pieno e non scontato come quello di un giocatore da recuperare. Quei 9 milioni - come fanno spesso notare dalla Svizzera - pesano non poco sul bilancio viola.

    RispondiElimina
  5. bah, la penso anch'io così ma oramai ho finito la chances da offrirgli

    RispondiElimina
  6. comunque, a parte l'umore cupo per l'infortunio di rossi, in linea generale si può star sereni: pepito rientrerà verso la 3-4 giornata, e nel frattempo possiamo schierare Baba (che sembra già pronto), Berna, Marin, Ilicic, oltre ad avere peso là davanti per la conferma di Cuadrado. Insomma, s'è cascati in piedi

    RispondiElimina
  7. Non mi trovo d'accordo con la ricostruzione fatta ieri, da alcuni sitollockiani, riguardo una presunta volontà assoluta della società di vendere Cuadrado e conseguenti dissapori interni.
    Intanto, il fatto che a due mesi dal suo riscatto non sia stato ancora rivenduto dimostra che, al momento della fumata bianca con l'Udinese, non ci fosse nessuna "società dietro" (come si suol dire) di noi. Non si spendono 15 milioni con l'obiettivo unico di incassarne 40 in pochi giorni, se ancora non hai imbastito la trattativa per rivenderlo. Mi sembra più ragionevole pensare che la società l'abbia riscattato perchè lo riteneva un affare in entrambi i casi, in entrambi i sensi: sul piano tecnico in caso di permanenza, sul piano economico in caso di vendita dai 40 in su. Se l'unica cosa che ci premeva fosse stata una plusvalenza, avremmo cercato semmai di farne una minore ma sicura, lasciando ai friulani l'onere del riscatto della seconda metà. Anche il colloquio voluto da Andrea mi pare andare contro alla teoria che il desiderio unico sia venderlo.
    A bloccare il nostro mercato sono casomai le difficoltà nel liberarsi degli ingaggi di Lazzari (quasi una milionata netta), El Hamdaoui (altra milionata netta, quasi), Iakovenko (circa 600.000 netti), che insieme a quelle nel cedere Wolski, Octavio e Beleck, zavorrano il nostro monte-ingaggi per oltre 6 milioni considerando le cifre al lordo

    RispondiElimina
  8. Visto che cominciamo tra 4 giorni con la Roma vorrei fare alcune considerazioni sulla "maggica":sulla carta,in funzione del campionato scorso e della campagna acquisti,è la rivale più accreditata della Juve.Ma...Jervignho dalla Costa D'Avorio,dopo il mondiale,faceva sapere di volere aumento sostanzioso;Maicon che non è tornato a Roma,sfruttando al massimo i giorni vacanzieri contrattualmente garantiti dal sindacato calciatori,perché voleva aumento contrattuale;Benatia abbiamo visto come si sta comportando per andare via o per avere ingaggio stratosferico;nutellino che,soprattutto dopo l'acquisto di Iturbe,punta i piedi(come noi abbiamo già sperimentato);Destro che certo non vorrebbe essere riserva alla luce delle offerte ricevute e dei gol fatti.Quindi la considerazione numero 1 è che lo spogliatoio romanista potrebbe(al condizionale ovviamente) non essere unito come l'anno scorso.E lo spogliatoio unito è condizione essenziale per raggiungere determinati obbiettivi.Considerazione numero 2:quest'anno la Roma gioca la CL.Garcia ha fatto splendidi risultati al Lille,ma quando ha dovuto affrontare la CL si è dissolto.E la CL dei romanisti comincia con notevoli aspettative.Il che significa dispendio energetico e psicologico notevole,con conseguente perdita di punti in campionato(sempre è stato così per tutte,Napoli,Fiorentina,Parma,Milan ed Inter su tutte).Ed è una (la più ripetuta) delle critiche che in Francia l'ha seguito sino all'addio.Numero 3:Totti,il miglior giocatore,ha una primavera in più.Pur essendo un grandissimo professionista(mai lo avrei creduto,ma i fatti dimostrano questo),le prestazioni saranno inferiori e gli acciacchi in agguato;e senza Totti abbiamo visto come l'anno scorso la Roma abbia perso punti(senza di lui per 4 partite consecutive la Roma pareggiò contro 4 formazioni in lotta per non retrocedere).Quindi,pur rendendomi conto che sto facendo del training autogeno,andiamo a Roma fiduciosi!Anche perché,per la legge dei grandi numeri,Montella qualche punto lo farà prima o poi contro la sua ex squadra???

    RispondiElimina
  9. E oltre al monte-ingaggi zavorrato, c'è da considerare che in caso di ulteriori nuovi arrivi senza cessioni Montella si ritroverebbe un gruppo di lavoro intufato di oltre 30 elementi, perchè i Lazzari e gli El Ham, se non riesci a smammarli, te li devi reintegrare nella rosa, come insegnano le numerose cause perse in tribunale da Lotito.

    RispondiElimina
  10. Concordo con te VITA se avessero voluto fare una plusvalenza a tutti i costi sarebbero andati alle buste, certo di fronte a offerte indecenti la volonta di ADV di tenerlo sarebbe da riconsiderare in primis per il bene della squadra. Per la Roma il fattore chiave oltre allo spogliatoio sarà la piazza che potrà moltiplicare o deprimere la prestazioni. In questo senso lA partita inziale sarà più importante per loro - sopratutto in caso di risultato positivo.. Per noi - che per la Fiorentina

    RispondiElimina
  11. A proposito Gervihno sarà impegnato in Coppa d'Africa?

    RispondiElimina
  12. se fosse così non mi strapperei i capelli, visto che comunque dopo la Roma abbiamo Genoa, Atalanta, Sassuolo e Toro. Però a noi i punti non li regala mai nessuno , e quindi al di là di Baba sarà Gomez che si dovrà prendere delle responsabilità...

    RispondiElimina
  13. Pericolo! Tuttosport ha detto che Cuadrado resta.

    RispondiElimina
  14. Ilicic: quando arrivò mi sembrò un acquisto inutile, e dovevo ancora smaltire la delusione per la cessione di Ljajic. Però gli ho sempre riconosciuto, anche su sitone, un'ottima tecnica, genio calcistico in certe soluzioni, e un tiro micidiale sia in azione che sui calci piazzati. I contro son sempre stati discontinuità estrema, e una macchinosità nei movimenti altrettanto estrema, oltre a una posizione in campo mai definita. A Firenze è persino peggiorato, se cambia testa e mette su un'accettabile cattiveria agonistica e concentrazione può diventare un'arma da sfruttare in certe partite, ma titolare non riesco proprio a vederlo. Se continua così invece - errori davanti alla porta compresi - passerà alla storia come uno dei più fulgidi Bidoni mai visti in Viola, purtroppo. Rossi: sono sempre stato scettico sull'operazione [il suo acquisto, dico], perché è stato male operato, e con due interventi allo stesso crociato, dopo due crack, il rischio era altissimo. Auspicavo una gestione oculata e prudentissima, invece è stato spremuto come un limone, fino al prevedibilissimo infortunio col Livorno [giocava già fasciato come una mummia, ricordiamolo]. Credo che poi si sia sommato errore su errore, cercandone un recupero molto affrettato in chiave nazionale - Montella stesso disse che se non ci fosse stato il Mondiale non l'avrebbe rimesso in campo - che probabilmente ha forzato troppo su un ginocchio non idoneo a sostenere tanti carichi di lavoro in quei tempi. E qui si apre una parentesi sul nostro essere subalterni alla nazionale, non solo italiana invero, visto che permettemmo a Rebic di andare a giocare nella Croazia Under 21 [!] da infortunato. Poi la delusione per la mancata convocazione al Mondiale, e, a quanto mi riferiscono, una pressoché totale inattività nel periodo delle vacanza americane, perché il treno che ci teneva a prendere era ormai passato. Quindi il rientro da noi, nelle condizioni che tutti credo avrete notato, cioè grasso come un vitello. Con quelle premesse andare a caricare molto il ginocchio era una sicura ricetta per un infortunio, e infatti rieccoci di nuovo a problemi. Non si capisce poi perché debba essere seguito da quel tale Bongiorno, a meno che nella Fiorentina non lavorino degli incapaci totali. Allo stato attuale quello che la Fiorentina dovrebbe [tardivamente] imporre è la sua non partecipazione alle partite della nazionale, altrimenti sarà inutile centellinarlo noi [sempre tardivamente]. Se poi in futuro tornerà un giocatore di calcio in grado di sostenere più partite nell'arco della settimana, se ne potrà forse riparlare. Rendiamoci conto che siamo l'unica società di serie A che rischia per la nazionale un capitale del genere, quando le strisciate e le altre squadre forti fanno sentire le loro ragioni anche quando un loro giocatore ha un torcicollo.

    RispondiElimina
  15. Corto, che la partenza di Cuadrado fosse tutt'altro che certa l'avevo già scritto piú volte a partire dall'ultima settimana di luglio, quando si avvicinava il suo rientro dalle ferie. Anzi, già all'indomani di Brasile-Colombia avevo scritto che la sua valutazione sul mercato si era secondo me abbassata, perchè era la prima vera grande sfida pesante della sua carriera (quindi immagino che quella sera Barcellona e Bayern lo attendessero al crocevia) e ne è uscito con i calzoncini macchiati di marrone. Ovviamente non è scontata neanche la sua permanenza pur mancando 5 soli giorni alla fine, e qui siamo d'accordo: per 40 milioni lo vendono anche alle 19 del 31 agosto. Cosa che mi auguro non accada, spero che tale valutazione se la riguadagni solo dopo un altro anno in viola; ma nel frattempo, anche se si mostrasse uno da "soli" 25 milioni, la differenza in questa serie A formato-Qatar la farebbe comunque.

    RispondiElimina
  16. C'è stato pure l'accenno di rissa etico.

    http://www.violanews.com/altre-news/video-felipe-melo-sbaglia-il-rigore-condannando-prandelli-e-scatta-pure-la-rissa-20140826/

    RispondiElimina
  17. Finalmente una buona notizia!!

    http://www.violanews.com/stampa/qui-roma-garcia-e-senza-difesa-contro-la-fiorentina-arretra-de-rossi-20140826/

    RispondiElimina
  18. Concordo che il crocevia è stata la partita con il Brasile, non tanto per una considerazione di carattere tecnico (altrimenti dopo le cazzate in finale higuaindovrebbe valere meno di Ilicic) quanto di immagine: difficile vendere 80 mila magliette dopo una partita opaca. I tifosi suno cambiati poco dai tempi del colosseo. Guarda manolas buon giocatore ma è al c"entro" del mercato per il buon mondiale. Konoplianka che è rimasto a casa alla fine (se non mi sono perso nulla) resterà al Dnipro (è solo un esempio) perché poco cool

    RispondiElimina
  19. Ahahahah, Volkan Demirel è una delle maggiori teste...calde circolanti per l'Europa, pur giocando in porta! Un match di vale tudo nel tunnel degli spogliatoi sarebbe imperdibile, con Felipone uno scontro tra titani!

    RispondiElimina
  20. Beh, non è pessima come coppia di centrali, anche se spero che Babacar sfidi spesso De Rossi negli spazi ampi, dobbiamo puntare al rosso.

    RispondiElimina
  21. Non ho mai ritenuto un fuoriclasse Ilicic (semmai l'ho sempre pensato di Jovetic, e l'ho sempre sperato in Ljajic), e sicuramente i 9 milioni, alla luce di quanto visto finora, sono stati buttati. Ma credo che un'altra chance gli vada data, se non altro per quello che è stato pagato. In ogni caso, sono dell'idea che tra strisciate, Roma e Napoli, le riserve del suo livello si contino su una mano. Quanto alla discontinuità, quello è vero, ed è uno dei principali motivi che non ne fanno un fuoriclasse. Ma discontinuo lo è pure un Hamsik, che oltretutto è stato pure ridimensionato dall'arrivo di un Benitez e di 2-3 rinforzi l'anno scorso, eppure a Napoli è titolarissimo e senza prezzo.
    Tornando a Jovetic, spero che la serata di ieri sia stata solo un (nuovo) inizio, dato che l'ho sempre ritenuto fenomeno più di Mutu e Rossi messi insieme. Inizio che auspico pur sempre col City, perchè se lo prendesse una qualsiasi squadra italiana sarebbero cazzi amari per tutti.

    RispondiElimina
  22. VITA, infatti la mia più grande felicità, ieri sera, è che dopo una doppietta col Liverpool alla seconda di campionato Jojo è diventato invendibile, e questa mi sembra una buona notizia, dato che Milan (ahahaha), Inter (difficile) e Roma (possibile) lo stavano cercando da tempo... Per me è un fuoriclasse, uno che fa quelle cose a 19 anni, con quella tranquillità, ha dei mezzi superiori, se non è diventato un top player è perché lo hanno rallentato gli infortuni, ma se ora trova continuità sarà il suo anno, e a me fa solo piacere, perché con tutti i mugugni, ecc., resta quello che ci ha tenuto in piedi in quei tre anni bui tra il 2009 e il 2012. Senza anche solo alcuni di quei 14 gol, saremmo finiti in B, e allora altro che Rossi, Gomez, ecc.
    Su Rossi solo tristezza. Non so cosa dire. Io invece avevo creduto molto nel suo recupero completo, dopo il meraviglioso girone d'andata dello scorso anno, credo che sia il giocatore perfetto per il nostro gioco e che il nostro gioco sia perfetto per lui, ed è davvero un peccato che questa combinazione si sia potuta vedere solo per pochi mesi. Credo che ci sia una combinazione difficile da gestire, nel programmare il lavoro, tra lui, il clan Pastorello, la Fiorentina e la nazionale. Spero in Montella, spero che sia stato in grado di stabilire un rapporto con lui, cosa che invece ho paura sia il grande limite del nostro mister. Ma vabbé. Non possiamo che sperare in bene.
    Su Ilicic, boh. È potente, irrefrenabile quando lanciato, con un buon controllo in velocità e un sinistro della madonna. Ma appena il ritmo di gioco rallenta e deve alzare la testa e giocare con gli altri, sembra Matri. Il punto è che non si è dimostrato all'altezza di un posto titolare e però non lo vedo in grado di esprimersi con continuità se fa la riserva. Credo che ce lo terremo sul groppone e punto, sperando in qualche punizione. Il paragone con Hamsik, VITA, spero sia una provocazione... È vero che era sopravvalutato con Mazzarri e che ora con Benitez è stato ridimensionato, però in quanto ha visione di gioco, assist, capacità di inserimento, siamo proprio su un altro livello...

    RispondiElimina
  23. Jojo purtroppo dopo l'infortunio ha perso lo spunto in agilità, che era uno dei suoi punti di forza. Hanno perciò scelto di irrobustirlo fisicamente, forse anche in eccesso, e adesso è un ciocco ben piantato, molto difficile da spostare, che ha affinato molto la sua precisione in area e dintorni. Meno partenze da lontano alla Cruijff o anche alla Kempes, insomma, più sportellate e cecchinaggio. Un fuoriclasse penso non lo diventerà mai, però, manca di intelligenza calcistica a certi livelli. Rossi non ha mai avuto capacità atletiche rilevanti, anche prima dell'infortunio, non ha le partenze in verticale del trequartista né della punta esterna, ma è letale dal limite dell'area in poi, e calcisticamente è molto più acuto di Jovetic, si muove molto meglio in campo. Mutu è - era - superiore ad entrambi, per me: ha il tiro rapido da cecchino di Rossi, con il bonus delle punizioni, e in più uno scatto micidiale e un buon colpo di testa, nonostante non sia un gigante. E una cattiveria agonistica notevolmente superiore. Se come metro di paragone per definire un fuoriclasse si usano però i Maradona, gli Zico, i Messi, i Romario e i Ronaldo Fenomeno,nessuno dei nostri tre viola ed ex viola lo è.

    RispondiElimina
  24. Higuain è un caso diverso perchè, pur essendo più o meno coetaneo di Cuadrado, si era fatto negli anni precedenti la sua nomea (in buona parte meritata), mentre il colombiano era sconosciuto non solo ai media, ma anche ai terreni di gioco (grazie a Guidolin che manco glieli faceva vedere). Il gol mangiato in finale fa scendere l'appeal attuale di Higuain ma chi lo conosceva in precedenza si ricorda chi è, Cuadrado invece prima del mondiale aveva in curriculum solo un anno a Lecce e due a Firenze, con zero trofei vinti e solo una manciata di presenze internazionali nell'Europa minore, per questo penso che Brasile-Colombia sia stato preso come non mai come "la prova che conta" dai suoi potenziali acquirenti. Con questo non voglio mica dire che le sue chance sono esaurite, anzi, mi auguro che si ritrovi in cima ai pensieri dei primi 4-5 club europei dopo aver dato qualche vera soddisfazione a noi.

    RispondiElimina
  25. Mutu il più forte; potenzialmente Jovetic come lui, ma inespresso. Rossi, sulla carta è quello che vale meno dei 3, ma poi in campo ha fatto meglio del montenegrino e credo che come carriera farà meglio anche di Mutu, se gli infortuni lo lasceranno stare.

    comunque tutto è ancora in gioco, vediamo

    RispondiElimina
  26. Su Rossi concordo in pieno. Su Ilicic invece no, nel senso che a me non è mai piaciuto. Poi che abbia un gran sinistro siamo tutti d'accordo, sinistro però che ci ha castigato più volte in passato e rivisto raramente qui a Firenze. Se è stato acquistato per accordi precedenti non lo so e lo posso anche accettare, ma se è stata una scelta tecnica allora la disapprovo come la disapprovavo in passato. Poi sul sitone, quando esternai il mio pensiero riguardo allo sloveno, mi presi appellativi di tutti i tipi (derivanti dal mondo animale, come sappiamo) dal saccente arrogante. Ma chi se ne frega, ovviamente.

    RispondiElimina
  27. Confermo, ho fatto la spola con Istanbul per due anni, e la mia "collega" turca, tifosissima del Gala e appassionata di calcio, mi ha sempre detto che Volcan è una tdc...titanica, appunto!!

    RispondiElimina
  28. Mutu gran giocatore ma gli sarebbe servito il cervello non calciaotoco do Rossi. Devo ammettere che le poche partite di ligue1 le ho viste per lo più per vedere lui

    RispondiElimina
  29. Saluto Pitino - non mi ero accorto che partecipavi qui, sarà per la mia lunga assenza - uno dei più grandi martiri del sitone, più volte crocifisso dal Gat e anche dalle Madres de Plaza de Monto. Diciamo che Ilicic ha sempre avuto dei colpi degni di un campione [tiri da fuori e assist, principalmente], nel contesto di una partecipazione complessiva al gioco più vicina a quella del classico pippone. La lentezza e la macchinosità nello stretto sono irrimediabili, spero gli scatti qualcosa in testa che lo renda un giocatore vero, perlomeno.

    RispondiElimina
  30. Partecipo poco, nel senso che leggo tutto ma scrivo poco...
    Io ormai su Ilicic non credo più a niente...il sinistro c'è ed è (sarebbe) formidabile. Per il resto, rimango sulle mie posizioni.

    RispondiElimina
  31. stefano vienna26 agosto 2014 12:20

    Appunto, De Rossi è un macellaio iperprotetto da classe arbitarle e media. Attenti alle gambe!

    RispondiElimina
  32. Pendel, ho sempre ritenuto Mutu indiscutibile, ma il tuo "Mutu il più forte, Jovetic potenzialmente come lui, ma inespresso" non mi trova d'accordo, per me Jojo è più forte e non solo potenzialmente, perchè certi colpi in certe sfide pesanti (entra e decide con lo Sporting, doppietta al Liverpool, doppietta al Bayern che ci qualificava ai quarti prima che Robben trovasse quel jolly, le sue due azioni personali che ci fecero rimontare a Milano una partita già persa, col Milan che aveva già lo scudetto in pugno mentre noi avevamo un piede e mezzo in B... il tutto alla giovanissima età che aveva), se stavamo ad aspettare Mutu e Gilardino, si stava freschi... per il resto ha già detto tutto Valtolin su di lui.

    RispondiElimina
  33. credo che la presenza di Gomez gli possa fare bene, alla fine l'anno scorso due partite insieme hanno fatto e ne sono usciti due assist... Però resta il problema di fondo: troppo scarso per essere titolare, ma da riserva non troverà mai la continuità.

    RispondiElimina
  34. sì però infortunarsi e farsi beccare pippato non sono proprio la stessa cosa... Poi concordo con te sul fatto che Mutu non è certo l'unico giocatore a farsi di coca, e fu l'unico a essere massacrato in questa maniera.

    RispondiElimina
  35. Deyna, Mutu non aveva le doti fisiche di un Ibra, la progressione di un Kakà e le capacità tattiche di un Totti, ma negli anni di Firenze era il migliore della Serie A insieme a Ibra, Kakà e Totti, perchè aveva di tutto un po' e guerriero com'era arrivava con la sua grinta a compensare certi limiti. È stato sicuramente il nostro trascinatore il quegli anni, a cui dobbiamo i nostri quarti posti. Un leader perfetto nel contesto prandelliano, perchè come si diceva che Prandelli aveva una media punti costante salvo non battere mai Juve-Milan-Inter-Roma, credo si debba dire che anche di Mutu ci sia poco di memorabile contro certe squadre. In campo internazionale, idem, salvo la leadership della sua Romania nelle qualificazioni a Euro2008, e una doppietta a Eindhoven nello stesso anno. Gli voglio bene, fenomemo sì, ma solo entro certi ambiti. La sua vera grande occasione di andare oltre (Chelsea), l'ha insabbiata, o meglio impolverata, con le proprie mani.

    RispondiElimina
  36. Come direbbe un qualsiasi giornalista di calcio italiano che ne spara 300 durante l'estate: io l'avevo scritto. Esattamente 12 giorni fa.
    "La Roma contro di noi avrà una difesa perforabile"; da squadra in difficoltà di formazione da schierare, la Fiorentina (senza Ronca-G-glia, Cuadrado, Rossi, Basanta e forse Pizarro) diventa quella con meno problemi, visto che la coppia centrale romanista custode delle chiavi della propria porta non ci sará, sostituita da un fabbro de borgata e da uno sopravvalutato...annamo!!
    Stamane le discussioni vertono, come si legge nei 30 post precedenti, sulla difesa tra merda e cioccolata....tra arance di Agrigento e arance di Brescia...tra tartufo di Alba e tartufo di mare...tra pecorino romano e groviera svizzera.
    Stefan Jovetic ha impiegato : 1) un anno per trovare condizione fisica (infortuni, piccoli o più gravi ma in serie), 2) un anno per trovare condizione psicologica (entrare in uno spogliatoio come quello del City, dove il peggiore ha vinto 4 "cosette", dove le gerarchie esistono, dove devi farti valere...-difficoltà che hanno affossato anche Liajic, ad esempio,a Roma), 3) tempo per trovare le giuste misure per una PL in distante ascesa tecnica e tattica (fisica già lo era), 4) tempo per "riuscire" ad ottimizzare il poco minutaggio (e le partite di coppa di Lega) e dimostrare il su talento, 5) ha avuto e sfruttato le opportunità (anche soli 10 minuti o mezze partite) per lasciare il segno.
    Ilicic: vogliamo fare il percorso di Jovetic? Vogliamo dare un altro anno allo sloveno? Opportunità ne ha avuto di più, volendo fare un parallelo... Ora?
    (Spiace ma il percorso inverso d Jovetic lo ha compiuto Nastasic, dove match dopo match ha assottigliato le buone prestazioni, dove pian piano é retrocesso nelle gerarchie...Se il tecnico avalla la cessione non credo ci sia bisogno di commenti. Come Inzaghi- mi é piaciuto- ha avallato Balo, anche se per motivi diversi ma...mica tanto! Anche Balotelli- oltre al carattere di merda- ha assottigliato belle prestazioni).
    Sempre su merda e cioccolato: ho notato che Prandelli non ha osato proferire la famosa frase "Oggi sarà importante la prestazione, non il risultato..." Ah ah ah ah ah ah ah ah....Credo che se dopo 5 partite non avrà almeno 11 punti, lui è la Berti saranno trattate come le gemelle che Fracchia fece a pezzetti e mise in valigia...rispediti al mittente!! Ah ah ah ah ah ah...Il perdente di successo chi incolperà, ora? Felipe Melo? "Lo mandai via alla Juve e Melo-ritrovo qua...ci deve essere un errore...", l'errore sei tu, Cesare...il cetriolo torna sempre nel sedere dell'ortolano!!
    A proposito di cetrioli, sederi....BLIMP? Il tramite che sta lavorando per Stamboulí e lui, il COLONNELLO?
    POLLOCK, complimenti per la foto...oramai siamo in fase Bukowski. Delirio. O Carnevale di Rio.

    RispondiElimina
  37. Avrà trombato la donna di Abramovich o gli avrà fatto qualche altro sgarbo, non me lo spiego altrimenti.

    RispondiElimina
  38. Kakà è stato grande solo in un'edizione di CL; nelle altre e in campionato non è mai stato a quei livelli, né a livello realizzativo [nonostante le caterve di rigori, un po' come Rossi], né di gioco. Era più forte di Mutu in progressione, vero, ma il Fenomeno sullo scatto breve gli andava via in seconda...Totti ha tutte le doti che sappiamo, ma spesso quando le cose non van bene si fa saltare i nervi, e a livello internazionale non è mai stato granché. In quegli anni erano Ibra e Mutu i migliori della serie A, nei rispettivi ruoli. Sarebbe stata una gran coppia.

    RispondiElimina
  39. Al Coronel non piace molto Stambouli, non è certo lui il tramite occulto...

    RispondiElimina
  40. mah, te l'ho detto, jovetic è potenzialmente più forte, probabilmente quando avrà 30 anni l'avrà dimostrato, ma non si può certo dire che adrian non sia stato decisivo: capocannoniero della storia della romania, più di 200 gol con le maglie dei club.. a livello europeo, purtroppo, avrà meno chances del montenegrino, perché con la juve giocava ala, con noi, dopo averci trascinato ad una "quasi finale" di EL, ha giocato la CL negli anni peggiori (comunque, gol nei preliminari fatto anche da lui allo sparta praga su punizione, gol al bayern, altri 3 al debreceni: certo, non sono la stessa cosa). Jovetic può rigiocarla ed in una squadra che punta ad arrivare parecchio avanti, con molte occasioni da gol e tante possibilità di mettersi in mostra e di toppare pure.
    in italia, però, mutu ha segnato parecchio alle grandi del calcio italiano che non erano ancora lo schifo di adesso (tanto a juve, milan, inter, anche alla roma), e si è sempre distinto per tirarci fuori nei momenti peggiori (mi ricordo anche un fiorentina-chievo 2-1 con noi sotto al 90esimo e a serio rischio di perdere la qualificazione champion's). Insomma, ti ripeto, alla lunga probabilmente jovetic esprimerà più di mutu, ma ad oggi il rumeno ha fatto vedere tantissimo, 250 gol fra club e nazionale da seconda punta, tantissimi assist, quantità, grinta.. non bastano due doppiette per superare tutto questo.
    un giorno, poi, parleremo di altre storie.

    RispondiElimina
  41. in quegli anni consideravo mutu superiore ad ibra (che non era affatto decisivo). poi verso i 28 anni ibra è "maturato" ed è diventato mostruoso

    RispondiElimina
  42. Concordo in toto. Aggiungerei la fantastica tripletta in rimonta a Genova, che ci salvò la qualificazione in CL. Dimostrazione di due palle in titanio...

    RispondiElimina
  43. Bene, direi che possiamo cominciare a fare le formazioni con Cuadrado in squadra.

    RispondiElimina
  44. stefano vienna26 agosto 2014 13:20

    Edmundo era lui il vero fenomeno, peccato fosse matto. Fu anche gestito male da Trapattoni che si affidò alla vecchia guardia, con Bati e Rui che ci hanno messo pure del loro nell'emarginarlo forse per invidia. Quando Edmundo mandò Trapattoni a quel paese all'Olimpico non aveva tutti i torti. Era di gran lunga il migliore in campo -mi ricordo un recupero su Totti dove gli sfilò la palla con un tocchetto da dietro-, si vinceva uno a zero, la Roma era in dieci. Il Trap lo sostituì con Morfeo -al massimo doveva uscire Rui Costa-, beccammo due gol in cinque minuti. Certo, prima o poi, Edmundo qualche cazzata l'avrebbe fatto. Mi ricordo che andai a vedere gli allenamenti pre-partita, con Edmundo non ci parlava nessuno, era un corpo estraneo. Ed era ancora la quinta partita di campionato, eravamo a punteggio pieno.

    RispondiElimina
  45. Io aspetto la fine del mercato, pur essendo un mese che ritengo più probabile la sua permanenza che la cessione. Comunque, se resta lui e se non arriva un interno col cambio di passo (per me la priorità assoluta), assolutamente 3-5-2

    RispondiElimina
  46. Fu anche danneggiato dal passaggio all'attacco a due rispetto al tridente dell'anno prima, dovendo giocarsi il posto con Oliveira. Anche se la squadra del Trap era anni luce più avanti come solidità ed equilibrio, e infatti fece un gran campionato, dal punto di vista spettacolare il tridente Oliveira-Batistuta-Edmundo, con Rui Costa dietro, di Malesani, è una roba più belle che abbia mai visto in vita mia...

    RispondiElimina
  47. Vero, Fenomeno nel vero senso del termine era solo Edmundo. Il giocatore che più mi ha entusiasmato in maglia Viola, da quando seguo il calcio. D'accordo anche sui problemi, un nefasto intreccio tra testa matta del giocatore, cattiva gestione, e con tutta probabilità gelosie dei compagni.

    RispondiElimina
  48. sottoscrivo in toto; per un anno e mezzo (bati - edy) abbiamo avuto l'attacco più forte del mondo

    RispondiElimina
  49. (che poi è anche questione di culo, alla fine la "perdente" Fiorentina di Malesani aveva fatto un punto in più di quella "vincente" del Trap)

    RispondiElimina
  50. ah ah, ho visto ora che sotto tu m'ha scritto:" concordo in toto". siamo due cloni?

    RispondiElimina
  51. Il fenomeno del multinickismo non risparmia nessuno, ahah

    RispondiElimina
  52. Batistuta-Edmundo era la coppia dei miei sogni diventata realtà, senza dubbio alcuno la dupla più forte del mondo...Senza dimenticare un rifinitore come Rui Costa alle spalle.

    RispondiElimina
  53. sempre dato tutto per firenze: ne avrà combinate, ma quand'era in campo era un giocatore esemplare, se tutti avessero giocato come lui..

    RispondiElimina
  54. Grandi esempi e trascinatori in campo, lui e Behrami. E pensare che c'era chi li svalutava per esaltare Capitan Passata©, che era tutto il contrario. Ooooooh, il Fenomenoooo, il Fenomenoooo!

    RispondiElimina
  55. Per una volta un Brovarone centrato: "Il fatto che a 5 giorni dalla fine del mercato la società non abbia fatto nessun comunicato significa che il giocatore [Cuadrado] non è stato ufficialmente tolto dal mercato e che qualcosa potrebbe ancora succedere”. Su Rossi: " L’idea che mi sono fatto, per quanto mi era arrivato nei mesi scorsi, è che dopo l’infortunio di gennaio sarebbe stato necessario un intervento chirurgico, ma il giocatore ha preferito una terapia conservativa col chiaro scopo di recuperare per il Mondiale. Così facendo però non ha superato del tutto il problema".

    RispondiElimina
  56. Bangoura del Rayo lo conosce qualcuno?

    RispondiElimina
  57. Per quel che ricordo una sorta di Biabiany un po' meno veloce ma più tecnico, però un segnamai, anche se mette diversi palloni ai compagni di attacco. Lo lascerei comunque dov'è.

    RispondiElimina
  58. Gracias DEYNA Quindi non è il falso nueve indispensabile al modulo di Montella?

    RispondiElimina
  59. Giocatori che più mi hanno entusiasmato in Viola, e non parlo di grandezza in sé, quanto di sensazioni, di quanto mi hanno "scaldato" nel vederli giocare:


    (1) Edmundo
    (2) Passarella
    (3) Batistuta
    (4) Bertoni
    (5) Mutu
    (6) Dunga


    Con differenze anche sottilissime a volte...Antognoni è di una categoria a sé, calcisticamente "asessuato", quasi un angelo sceso sui campi da calcio a mostrare bellezza. Baggio, pur delizioso, mi ha sempre lasciato freddo, Rui Costa l'ho ammirato ma non mi toccava troppo, come pure Rossi e Cuadrado oggi.

    RispondiElimina
  60. Non credo proprio, ahahah, parte molto largo

    RispondiElimina
  61. per età i miei ricordi in viola partono dall'arrivo di Bati nel 1991. Come entusiamo personale suscitato (non caratteristiche tecniche, proprio entusiasmo generato in me) direi:
    1) Batistuta (di che stiamo parlando, ripeto, di che stiamo parlando)
    2) Rossi
    3) Jovetic
    4) Toni
    5) Rui Costa
    6) Mutu
    7) Toldo
    8) Edmundo

    RispondiElimina
  62. Comunque, se il mercato finisse oggi senza ulteriori acquisti nè cessioni, lo riterrei positivo, in quanto:
    -non avremmo ceduto neanche un big;
    -Gomez è virtualmente un nuovo acquisto;
    -abbiamo rimpiazzato Compper con Basanta;
    -abbiamo cambiato un mediano vecchio (Ambro) con uno giovane (Brillante);
    -abbiamo un'alternativa di classe in più (Marin);
    -abbiamo ritrovato Baba, Berna e Alonso cresciuti.
    Un rimpianto è non aver trattenuto Romulo, che sarebbe stato riserva ideale di Cuadrado (se Cuadrado resta) nel 3-5-2.
    Però vedo lontane le chance per il Terzo: servirebbero enormi passi indietro di Juve, Roma e Napoli, e milanesi scarse quanto l'anno scorso. In alternativa un nostro enorme rafforzamento con 4/5 elementi di qualità, nei seguenti ruoli e con le seguenti caratteristiche: 1)interno con cambio di passo e tanta corsa; 2)punta alternativa a Rossi e Gomez; 3)alternativa a Cuadrado; 4)difensorone centrale. Ma per i punti 1) e 2) mi sa che ci toccherà riesumare Lazzari ed El Hamdaoui

    RispondiElimina
  63. concordo su tutto: se si chiude così, ottimo mercato, per il terzo posto, ma per sperare in più devono crollare gli altri, e deve resuscitare Rossi. In ogni caso sarebbe il mercato più in passivo degli ultimi anni, alla società si potrebbe imputare poco. Siamo pur sempre ripartiti da zero 2 anni fa, crescere di botto è difficile.

    RispondiElimina
  64. Mutu? Forte di destro, di sinistro, di testa. Dribbling, scatto, allungo, tiro dalla distanza, punizioni, rigori. Oltre 200 goal. Per me è stato uno dei migliori al mondo, ha avuto solo il problema che sappiamo. Altrimenti lo sarebbe ancora. Mi ricordo un fiorentina napoli 1-0, goal di vieri. Ero allo stadio, e mutu aveva giochicchiato senza voglia per un tempo e mezzo. Da farti venire il nervoso. Poi decide di giocare, si fa dare la palla da Pasqual, fa tutta la fascia sx, li semina tutti, va sul fondo e crossa rasoterra per Vieri che deve solo metterla dentro. Questo era Mutu. Un campione decisivo.

    RispondiElimina
  65. Rui Costa non è stato, secondo me, quel gran giocatore che molti hanno osannato. Capacità di liberarsi del diretto avversario inferiore alla media, tiro in porta idem con patatine, bel tocco e visione di gioco quando aveva tempo e spazio sufficiente, diciamo in un raggio minimo di tre-quattro metri. Non a caso è esploso a Firenze con il Grande Fatih, che ne comprese subito le caratteristiche e lo liberò da compiti e posizioni predefinite, lasciandolo svariare a suo piacimento, sempre dove c'era campo libero, un po' come il Valero di oggi anche se con capacità nettamente superiori (non me ne voglia Borja). Non a caso fu la sua migliore stagione e si guadagnò l'ingaggio con il Mister al Milan, dove però Terim non poté mettere in campo la propria filosofia. Ricordate alla prima partita in Campionato? Avevano comprato Contra e lui non lo schierò dall'inizio, nell'intervallo gli fu fatto notare che l'avevano acquistato come titolare e dovette schierarlo nella ripresa. Idem con Rui Costa, doveva essere il trequartista vecchia maniera, Terim si adeguò e i risultati furono scarsi, molto scarsi direi.

    RispondiElimina
  66. Ho scritto il post nr. 69: potrebbe essere una cazzata e una figata nello stesso momento, ahahahah!

    RispondiElimina
  67. se resta Cuadrado e non arrivano terzini, il 3-5-2 diventa il modulo ideale. Però in questo modo Cuadrado sarebbe l'unico giocatore in rosa a poter fare l'esterno destro, perché Joaquin sarebbe inadatto alla fase difensiva e Tomovic e Roncaglia già sono forzati come terzini, figuriamoci come esterni di centrocampo. Quindi un esterno destro, anche mediocre, va preso. E una volta che lo si prende, ci sarà anche la possibilità di fargli fare il terzino destro. Insomma, alternanza di moduli tutto l'anno anche quest'anno, mi sa.

    RispondiElimina
  68. stefano vienna26 agosto 2014 15:19

    Dunga è stato un mio idolo, grandissimo centrocampista, ma soprattutto condottiero di una squadra mediocre che, grazie a lui e a Baggio -ma i meriti di Dunga furono per me maggiori-, arrivò a sfiorare la Coppa Uefa, peraltro poi derubata come tutti sappiamo. Fu cacciato a malomodo da VCG, Dunga voleva restare, fu messo fuori rosa da Vittorio, costretto ad allenarsi da solo, fu ceduto al Pescara. Arrivò al suo posto Effenberg e andammo dritti dritti in serie B.


    Con Dunga non saremmo mai retrocessi. Tra i tanti casini commessi da VCG, la cacciata di Dunga per me fu quello veramente imperdonabile e chiaro segno dell'incapacità di uno sfigato.

    RispondiElimina
  69. mah, nel primo anno del Trap fece 14 gol, un po' tanti per una che non sa tirare in porta... Boh, non era visibilissimo, avendo gente molto "pesante" davanti giocava piuttosto indietro, alla Valero, più da centrocampista che da trequartista, e tendeva più a portare la palla che a disegnare geometrie. Però era un 10 di gran livello, su, e lo dimostrò anche al Milan.

    RispondiElimina
  70. stefano vienna26 agosto 2014 15:39

    Se rimane Cuadrado, Montella lo proverà todocampista, a spaziare da destra a sinistra e dietro le punte. Per questo non mi preoccupa assolutamente il terzino destro, uno tra Roncaglia e Tomovic va benissimo, non serve un fluidificante, ma un difensore. Lo stesso a sinistra, uno tra Basanta e Alonso, vanno più che bene.


    In pratica, per come la vedo io, due punte più Cuadrado comporta una difesa più bloccata ed un centrocampo più stabile (un utilizzo più continuo di Vargas più uno Stamboulli)


    Neto
    Roncaglia(Tomovic)-Gonzalo-Savic-Basanta(Alonso)
    Aquilani-Pizarro-Valero(Vargas)
    --------Cuadrado------------
    Gomez-Babacar

    RispondiElimina
  71. Immediatamente dopo Dunga credo, e ancora un po' sotto Borgonovo...

    RispondiElimina
  72. Per questo ritenevo doveroso trattenere Romulo (va via anche Piccini, altro sostituto naturale per caratteristiche, anche se su quest'ultimo non sono convinto che fosse all'altezza della situazione).
    Il 3-5-2 lo ritengo il modulo a noi ideale perchè:
    -Cuadrado può farsi tutta la fascia;
    -di là abbiamo anche Vargas e Alonso;
    -possiamo schierare Gomez e Rossi senza spostare quest'ultimo a sinistra;
    -non abbiamo terzini che sappiano fare difesa+spinta, nè a destra nè a sinistra;
    -abbiamo una sola ala di ruolo che ha 33 anni e autonomia limitata;
    -Borja, Pizarro e Aquilani non hanno cambio di passo, col 4-3-3 non formano un centrocampo elastico, la squadra resta lunga e nel mezzo si aprono voragini per gli avversari; mentre col 3-5-2 siamo più protetti e almeno uno col cambio sulla linea mediana lo abbiamo (quello lì sulla fascia destra, sempre se resta), visto anche che l'interno come dico io pare non arrivi;
    -se manca Rossi, è più facile rimpiazzarlo (seppur accontentandosi, molto generosamente) con uno tra Marin, Ilicic, Baba e Berna

    RispondiElimina
  73. Concordo, questo è il modulo su cui Montella lavorava alla fine dell'anno scorso e che ha provato in Spagna e Polonia. Roncaglia e Tomovic restano un problema, per me, in quel ruolo. E credo che vedremo anche Cuadrado seconda punta con Valero avanzato e un interditore dietro (Stambouli o Vargas)

    RispondiElimina
  74. Mi entusiasmava la fiorentina albiceleste di quegli anni: bertoni passarella Diaz che andava di pari passo con la lettura delle migliori historietas: l'eternauta, mort cinder el loco chavez,. Ah che anni fanstastici quando si era muchachos

    RispondiElimina
  75. stefano vienna26 agosto 2014 15:54

    Certo, anche Valero trequartista e Cuadrado avanti, ma a quel punto servirebbe un terzino destro di spinta, altrimenti si passerebbe dal gioco maquinesco ad un catenaccio moderno alla Mazzarri -o peggio al falso tridente dell'anno scorso, che fu per certi versi una catastrofe tecnico-tattica.


    Io in generale preferisco sempre due punte vere da 20 gol a campionato. Quindi Rossi-Gomez, oppure Babacar-Gomez. Anche perchè Gomez ha bisogno di uno che gli giochi vicino.

    RispondiElimina
  76. stefano vienna26 agosto 2014 15:55

    Non dimentichiamoci Enrico Chiesa. Fece due mesi esaltanti, poi si infortunò.

    RispondiElimina
  77. Anche il campionato precedente fu enorme, tendo sempre a dimenticarlo, non so perché...Sarà che mi riporta alla retrocessione.

    RispondiElimina
  78. stefano vienna26 agosto 2014 15:58

    E comunque rimango del partito -l'unico?- che parte.

    RispondiElimina
  79. Diciamo che ho un po' esagerato, sì, ma non mi ha mai entusiasmato e, ripeto, la migliore stagione in Viola fu quella con Terim, quando fu più determinante che in altre situazioni, quando la squadra davanti aveva meno gente 'pesante' che negli anni passati. Non a caso fu preso dal Milan dopo quella stagione e dopo diversi anni trascorsi in Italia. Comunque è solo il mio pensiero, in una squadra tipo non lo schiererei. Tutto qui.

    RispondiElimina
  80. Eh, figurati a me! Seguivo anch'io quei fumetti, tra l'altro...

    RispondiElimina
  81. Basanta centrale a quattro o terzo a sinistra a tre...Terzino in una difesa a quattro è non solo sprecato, ma forse anche poco affidabile.

    RispondiElimina
  82. no no, anch'io resto fedele a quel pronostico, fino a prova contraria.

    RispondiElimina
  83. stefano vienna26 agosto 2014 16:16

    Era incontenibile, e poi un bravo ragazzo, peccato. Poi arrivò Adriano e fu buio pesto.


    La mia classifica sentimentale-emotiva degli ultimi 30 anni di Fiorentina


    1) Dunga
    2) Edmundo
    3) Batistuta
    4) Jovetic
    5) Chiesa


    Mutu lo cancellò per via del doping che compromise un ottavo di CL. Mi innamorai di Ljajic due anni fa, parlavo di processo di messizzazione/edmundizzazione, ma uno succube di un padre accentratore non sarà (probabilmente) mai un campione. Baggio talento fulgido, ma sprecato, anche lui succube delle persone che gli giravano intorno e che infatti lo spostavano da una squadra all'altra per guadagnarci su. Lui nemmeno se ne accorgeva.

    RispondiElimina
  84. stefano vienna26 agosto 2014 16:20

    Fascia sinistra: Alonso per me titolare, Basanta alternativa, Pasqual uomo immagine.


    A destra, Roncaglia e Tomovic a pari merito, eventualmete, da quello che leggevo, anche Brillante e Stamboulli potrebbero giocare terzini destri.


    Insomma i terzini, se giochiamo con due punte vere più un trequartista-todocampista, vanno più che bene.


    Sapete che manca? Un vice-Gomez. E, se resta Cuadrado e arriva un vice-Gomez d'esperienza, Bernardeschi lo darei in prestito.

    RispondiElimina
  85. stefano vienna26 agosto 2014 16:22

    Con l'Olanda mi sembrò affidabile, contando che il livello del campionato italiano è quello che è.

    RispondiElimina
  86. stefano vienna26 agosto 2014 16:23

    Sottolineo solo una cosa: Vargas mai più esterno, nè alto nè basso. Terzo di sinistra in un centrocampo a tre.

    RispondiElimina
  87. stefano vienna26 agosto 2014 16:24

    Speriamo di fare una figura di merda storica. Ci toccherà cambiare il nick.

    RispondiElimina
  88. stefano vienna26 agosto 2014 16:32

    Con Dunga in campo si sarebbero potuti risparmiare i soldi per l'allenatore. Infatti s'arrivò in finale di Coppa Uefa con Giorgi in panchina e una banda di raccattati, a parte la primadonna lì davanti. Mi ricordo una partita al Franchi dove si giocava da cani, ad un certo punto Dunga incazzato nero prese la palla e la buttò volontariamente in tribuna, si mise ad insultare tre-quattro compagni e, come per magia, si iniziò a giocare a calcio.

    RispondiElimina
  89. concordo che fu la sua stagione migliore, anche come personalità, ma il Milan lo prese allora è non prima semplicemente perché prima, senza la minaccia del fallimento, non era mai stato sul mercato..

    RispondiElimina
  90. Il mio insindacabile, incontestabile, inossidabile (grazie al cazzo...) giudizio:

    1) Batistuta : il vento e il tuono
    2) Baggio : il più forte in assoluto
    3) Passarella : l'anima vera
    4) Toni : la tempesta perfetta
    5) Rui: il Re che non volle corone

    RispondiElimina
  91. la primadonna davanti sapeva appena appena un po' giocare a pallone, eh...

    RispondiElimina
  92. oh, vedo che non sono l'unico ad aver voluto un bene dell'anima a Lucone nostro...

    RispondiElimina
  93. Io faccio la classifica di quelli che mi hanno colpito, hanno ballato una sola estate (o troppo poco) e che sono un po' rimpianti...

    1) Brian Laudrup.
    2) Bertoni.
    3) Pasquale Iachini.
    4) Di Chiara
    5) Edmundo
    6) Kanchelskis
    (Si intuisce che il sottoscritto giocava sulla fascia...).

    RispondiElimina
  94. dai, vado ancora più in là:
    mettete oltre cuadrado anche stambouli in formazione

    RispondiElimina
  95. su Calciomercato.com titolano su un "colpo Real" della Fiorentina, che in qualche sito si traduce in "Llaramendi in prestito". Non ci credo neanche se lo vedo, ma pensavo potesse essere bello riderne insieme...

    RispondiElimina
  96. 1.90 e giocavi sulla fascia...o chi sei, Ocampos?
    Comunque Bertoni ha fatto due grandi campionati da noi, quelli degli scudetti mancati, e nell'82/83 era partito benissimo, era il miglior giocatore del campionato, prima che l'epatite lo fermasse per mesi...

    RispondiElimina
  97. http://www.violanews.com/altre-news/la-rabbia-di-lady-antognoni-su-fb-schifata-dal-mondo-del-calcio-20140826/

    RispondiElimina
  98. Sono un po' d'accordo col Gonfia, portava troppo palla per essere un grande centrocampista. Ottimo giocatore ma non fuoriclasse.

    RispondiElimina
  99. classifica dei giocatori sui quali contavate moltissimo e invece poi hanno deluso:
    passato recente:
    1) Bojinov (potenzialmente, il più forte dell'era dellavalle, mia grandissima delusione)
    2) Osvaldo (relativamente)
    3) Flachi
    4) Portillo
    5)Leandro

    morfeo non lo metto perché non si può nominare, ma aveva una tecnica..

    RispondiElimina
  100. non ci crederò mai

    RispondiElimina
  101. no ma neanch'io, perché mai dovrebbero darlo?

    RispondiElimina
  102. Aggiungerei El Ham (fresco fresco) Amor.

    RispondiElimina
  103. 1. Bojinov
    2. Flachi
    3. Amor
    4. Bigica
    5. Cerci
    6. Mijatovic

    RispondiElimina
  104. 1) Lacatus
    2) Socrates
    3) Effemberg
    4) Marcio Santos
    5) Anderson
    6) Edmundo
    7) Monelli
    8) Bojinov

    RispondiElimina
  105. Ne parlavo tempo fa...

    RispondiElimina
  106. (1) Bojinov [a dire il vero per l'età non fece così male, ha in pratica finito la carriera a Manchester, rompendosi crociato e tendine d'achille, oggi gioca una controfigura]
    (2) Effenberg
    (3) Flachi-Latorre
    (4) Nuno Gomes
    (5) Monelli
    (6) Mjatovic
    (7) Lacatus
    (8) Malusci


    Ma potrei aver dimenticato gente, tendo a rimuovere...

    RispondiElimina
  107. Nuno Gomes sul piano strettamente tecnico non fece così peggio del previsto, dai, in condizioni ambientali assurde...

    RispondiElimina
  108. marcio santos non mi convinceva neanche all'epoca.

    RispondiElimina
  109. ma lo vedi realistico? O c'è qualche incompatibilità di spogliatoio, tipo che lui vuole giocare a tutti i costi... Ma mi sembrerebbe davvero assurdo...

    RispondiElimina
  110. Vedi, dimenticavo Amoroso ad esempio, centrocampista completo che pensavo sarebbe stato titolare fisso in nazionale...

    RispondiElimina
  111. Ma in realtà e qualche giorno che danno illaramendi in uscita accostato anche al Napoli per la sovrabbondanza del centrocampo spagnolo ( con la conferma di khedira). Vediamo che succede..

    RispondiElimina
  112. E Mariga che a 27 anni è già svincolato?

    http://www.violanews.com/esclusive/mariga-a-vn-a-firenze-verrei-di-corsa-20140826/

    RispondiElimina
  113. Jacobelli: “Il Barça potrebbe acquistare Cuadrado e lasciarlo un anno in Viola” http://www.violanews.com/calciomercato/jacobelli-il-barca-potrebbe-acquistare-cuadrado-e-lasciarlo-un-anno-in-viola-20140826/

    RispondiElimina
  114. E giannelli che va a prendere paraculate anche lì. Quando passerà al masochismo fisico?

    RispondiElimina
  115. E Rebonato dove lo mettete?

    RispondiElimina
  116. comunque leggendo un po' in giro ho visto che è da qualche giorno che si dice che, una volta deciso che Khedira resta al Real, Illarramendi deve partire, in prestito secco. Solo che si parla di interessamento di Athletic Bilbao e Napoli, e uno dei due, da domani, sarà in Champions...

    RispondiElimina
  117. ah ora ho visto questo commento, ho scritto la stessa cosa sopra

    RispondiElimina
  118. A fari spenti...

    RispondiElimina
  119. Da TuttoMercatoWeb: UFFICIALE, Ancona, dal Carpi arriva Cognigni. Quindi qualcosa si muove, in società...

    RispondiElimina
  120. Clamoroso: bando ripescaggio in B da annullare. Il Matera: "E' illegale".
    Lega, Federazione eTavecchio: sono scivolati su un'altra buccia di banana! Atro che Banana Republic, questi ritengono di poter continuare a fare le regole a modo loro!! Con i vecchi criteri, che non avevano modificato ma con i quali hanno indetto il bando, metà delle squadre non potrebbe neanche iscriversi in Serie C!! Ora vogliono cambiare le carte in tavola con le iscrizioni già avvenute e fideiussioni già incassate...a ah ah ah ah ah ah.....Tavecchio e il gran lavoro fatto tra dilettanti e Serie C...ah ah ah ah ah ah ah ah ah tutto torna! Ah ah ah ah ah ah ah ah.....
    Come il nuovo Ct: deciso a metà agosto, convocazioni dopo appena la prima di campionato e poi due partite toste (una per lo spessore dell'avversaria, l'altra perché qualificazioni!)....ah ah ah ah ah ah ah Che scelte ponderate per Conte! Ah ah ah ah ah ah ah 71 anni e non sentirli, Tavecchio! Ancora neanche una proposta fattibile per cambiare il calcio...anzi una si: Lotito ai vertici. Ah ah ah ah ah ah ah ah....Torres (Chelsea) ha chiaramente detto "Andare in Italia? Siete matti...!" Ah ah ah ah ah ah alla fine il più chiaro di tutti é stato, ahimé, Galliani "Braccino? Non ho neanche la spalla...". Ah ah ah ah aha ha...un prece per Montolivo.

    RispondiElimina
  121. Male non fece, ma era reduce da un Europeo da protagonista, ci si aspettava di più.

    RispondiElimina
  122. Curioso come tra le delusioni nessuno si è ricordato di Socrates. Rimozione collettiva?

    RispondiElimina
  123. Drastico e dismissionista - e anche un po' pontellizzato - il Coronel disertore su sitone:

    Jingle Bells 26/08 20.03

    Speriamo [Stabouli] vada a Marsiglia, è uno scarpone.

    RispondiElimina
  124. Più che pontellizzato, io direi sitonizzato.

    RispondiElimina
  125. Vero. Ma mi deluse molto di più Bigica, che da noi arrivò da capitano dell'under 21 dei record e poi si dimostrò il nulla... Sulla carta doveva essere Pirlo, non arrivò neanche a essere Montolivo...

    RispondiElimina
  126. Ora che mi sono messo in testa Illarramendi, Stambouli sembra improvvisamente uno scarpone anche a me...

    RispondiElimina
  127. Bigica lo descrivevano come un mix riuscitissimo tra Dunga e Pecci, ricordo! A me deluse molto di più Baronio, perché da lui mi aspettavo veramente tanto. Uno veramente fortissimo per tecnica e tiro abbinati a gran corsa era Orlando, ma fu frenato dagli infortuni.

    RispondiElimina
  128. ah già, Baronio! che tecnica e che visione di gioco (e che velocità..).. non ha fatto niente, poi, se non danni.
    nuno viene al mare al principe di piemonte, un tipo simpatico. m'è sempre piaciuto tantissimo e non fece così male: soprattutto, poi, fece quel gol che poi è valso l'ultimo trofeo, 15 anni fa..

    RispondiElimina
  129. http://www.firenzeviola.it/primo-piano/mercato-riprende-quota-fernando-stambouli-162824



    ...e si divertono, so ragazzi...

    RispondiElimina
  130. già, il vecchio predrag.

    RispondiElimina
  131. a me piaceva sandrino cois, ma era sempre con preblemi fisici

    RispondiElimina
  132. grandissimo. giusto savio nsereko ha fatto peggio (25 anni), ma dalla sua ha:

    - risse
    - furto ai compagni di squadra (2 volte)
    - allenamenti saltati
    - droga
    - ha inscenato un rapimento per estorcere soldi alla famiglia.

    Nonostante abbia vinto il premio "miglior giocatore" al mondiale under 20 con la germania, riesce a non essere convocato dalla nazionale dell'uganda. savio? non direi

    RispondiElimina
  133. Anche a me non dispiaceva certo, Cois, ma appunto...

    RispondiElimina
  134. no dai, edmundo non lo considero una delusione

    RispondiElimina
  135. Bigica era "quello forte" di una nazionale under 21 in cui giocavano Cannavaro, Inzaghi e Vieri, che agli europei umiliò la Francia di Zidane, Thuram, ecc.
    Sarebbe da ricordarlo a tutti quelli che "bisogna puntare sui giovani", come esempio di investimento rischioso su un giovane (leggo ora che fu pagato 6 miliardi!) completamente fallito.
    Baronio l'avevo completamente rimosso, è vero! Certo che non era quello l'anno giusto per emergere nella Fiorentina... Che, resto ancora convinto, senza i problemi societari sarebbe stata ben lontana dalla retrocessione.

    RispondiElimina
  136. Cois, comunque, il suo l'ha sempre abbondantemente fatto.

    RispondiElimina
  137. bene così. Tutto fumo, e prendono il basco.

    RispondiElimina
  138. A fari spenti....-3.

    RispondiElimina
  139. "Figuraccia del Manchester United che saluta la Coppa di Lega al secondo turno. Sul campo del Milton Keynes Dons - club di terza serie inglese - i red devils hanno incassato un umiliante 4-0 e confermato il pessimo inizio di stagione dopo la sconfitta e il pareggio rimediati nelle prime due giornate di Premier League. A decidere la sfida le doppietta di Grigg e Afobe."
    Van Gaal...mangerà il panettone? 40 cocuzze per Cuadrado no? Meglio,per noi, peggio per loro. (ma 4-0 con una squadrette di 3a serie...è un po' troppo...!)

    RispondiElimina
  140. determinante Andow...

    RispondiElimina
  141. Sbaglio o sono riusciti a venderlo per 7 milioni? Se si..sono grandi!

    RispondiElimina
  142. Sbaglio. Mi sono documentato.

    RispondiElimina