.

.

mercoledì 24 dicembre 2014

Non aprite quella porta (2015)

Come nella migliore tradizione dei fanfaroni sanfredianini, quando è meglio scrivere quello che sarà invece del perché non gioca Marin, propongo le previsioni delle stelle (quattro chiacchiere sul più e il meno con Gasperini e Pioli).


Ariete
Sarà un anno di grandi novità per i nati sotto il segno dell’Ariete. La parola chiave è “partenze”: trasferte lunghe e quasi sempre vincenti. Attenzione alle “ripartenze” e alla conseguente inferiorità numerica.
Toro
Per i nati sotto il segno del Toro sarà un anno di recupero delle energie, dopo un periodo molto difficile specie sotto il piano emotivo. Si aspetta agosto per ufficializzare qualcosa: matrimonio? Luogo del ritiro della Fiorentina?
Gemelli
Appare un buon anno per i Gemelli. Saturno invita alla praticità della manovra, e nei primi sei mesi le stelle favoriranno gli inserimenti da dietro.
Cancro
Sembra sarà il vostro 2015: l’anno giusto per fare figli e per chiudere una questione legale rimasta in sospeso proprio con la persona con cui dovreste fare i figli. Ma anche con Neto che non vuole rinnovare, e neanche avere figli.
Leone
Si parte male, ma si finisce bene: problemi finanziari in via di risoluzione a fine anno. E’ chiaro che non esiste nessun tifoso Viola di questo segno perché a loro finisce sempre male.
Vergine
Ci sono cambiamenti che stravolgeranno la quotidianità dell’anno della Vergine. Non abbiate timore. Centrocampo a cinque, difesa prima a quattro e poi a tre, due vittorie in casa, un incapace in panchina, zero bomber. Pop!!! Buon annooooo!!!
Bilancia
C’è Saturno che lenirà ferite, ma ci vorrà del tempo. Giove, presumibilmente nella seconda parte dell’anno, favorirà incontri positivi con Ramadani. Marin rimarrà un oggetto misterioso come Speggiorin.
Scorpione
Il 2015 dei nati sotto il segno dello Scorpione sarà un anno importante, si parte con una carica inconsueta e si termina ancora meglio nella seconda parte. Forse sarà fischiato un rigore a favore per fallo di mano. Comunque il difensore non sarà espulso.
Sagittario
C’è voglia di cambiare vita, di diventare tifosi della Roma, ci sono investimenti in corso per pagare un albanese che vada a trovare Montella. Le stelle pare vogliano assistervi, a patto che il napoletano le faccia giocare.
Capricorno
I primi sei mesi del 2015 saranno nel segno dei cambiamenti, da settembre si raccoglieranno i risultati in casa, l’uva e forse quest’anno anche le olive.
Acquario
Un anno impegnativo, ma senza dubbio positivo che, tuttavia, pare preveda pochi momenti di svago e di relax. La storia del povero Joaquin sulla fascia da quando Montella si è messo in testa di farlo giocare.
Pesci
La prima parte dell’anno vi servirà per concretizzare progetti lasciati in sospeso come quello di vincere al Franchi. Ci sono possibili crisi di coppia all’orizzonte, verso la primavera. Crisi di coppa, pardon.



79 commenti:

  1. Ah! Sono della Bilancia, quindi niente Marin in campo... vabbè seguirò il prossimo anno le partite della squadra nuovo del Messi tedesco (spero non già da febbraio). BOSS complimenti, molto divertenti le predizioni. Chiudo con un Buon Natale a tutti (non so se avrò il tempo di riaffacciarmi più tardi) e con l'augurio che Babbo Natale porti a Montella questo cavolo di vice-Pizarro (senza il quale sembra non si possa giocare) e un vero falso-nueve (cosi sono contenti anche in Svizzera). Au revoir les infants

    RispondiElimina
  2. Io avevo letto della Vergine: esce Saturno, entra Urano; non voltatevi, é in arrivo il Toro....
    Sul Leone: non credete a ciò che si dice sul vostro segno...
    Gemelli: arriva Saturno ma non é il suo turno, forse Turno-re degli Eruli- conosce il momento giusto...
    Acquario: anno liquido...
    Capricorno: sarete scambiati per un mollusco da far rosolare...
    Granchio: chi vi avrà in realtà non avrà nulla...

    RispondiElimina
  3. Sono ancora qui, qualche anno fa sentii gli oroscopi di Greg e Lillo uno era:
    Cancro: attenti al Leone
    Leone "perché che ho fatto?"
    Mi fece tanto ridere

    RispondiElimina
  4. Capitolo Neto: la società ha gravissime ed evidenti colpe.
    Io è fin dall'estate 2013 che dico che andava proposto il rinnovo a Neto, che allora si trovava nella situazione di Ljajic un anno prima, con tutto l'ambiente contro e la fiducia solo di Montella, a due anni dalla scadenza. Allora avrebbe firmato un rinnovo sicuramente, invece se la sono dormita e ci ritroviamo a sei mesi dalla scadenza in una situazione spiacevole. Ammettendo anche che invece sia stato Neto a fare il furbo, le responsabilità della società sono evidenti comunque, visto che il precedente di Montolivo dovrebbe aver insegnato qualcosa.
    E, già che ci siamo, visto che parlare di società è vago e che le responsabilità sono personali, può essere che la colpa sia di Pradé, ma mi ricordo di aver letto che dei rinnovi contrattuali si occupa personalmente Cognigni, quindi...
    Che poi, per quel che riguarda me, se Neto va via mi dispiace, ma comunque abbiamo il stata che è un buon portiere, quindi mi preoccupo fino a un certo punto. La questione è che la Fiorentina, in caso di svincolo di Neto, ne riceve un danno economico e non capisco come facciano i DV a tenersi come plenipotenziario uno che obiettivamente fa solo danni e fa perdere soldi.

    RispondiElimina
  5. DEYNA, LOUIS, aiuto! http://www.violanews.com/stampa/il-milan-vuole-pasqual-e-offre-pazzini-o-niang-20141224/

    RispondiElimina
  6. Al massimo Abate.

    RispondiElimina
  7. ..un passaggio rapidissimo per gli Auguri..questo è il mio segno e l'Antonello mi dedicò anni fa pure un album...saluto Antonello e la sua squadra del cuore...AUGURONI DI CUORE A TUTTI..forse anche a Deyna...BUONE FESTE.

    RispondiElimina
  8. Auguri a tutti da un altro bilancino.
    Ahhhh Boss hai citato il mitico Speggiorin. Quanti ricordi quel suo sinistro . Imbroccava il tiro una volta ogni sei mesi giocatore più pagato della storia viola per l'epoca. Qualcuno si ricorda di Vitali, mister 700 milioni?

    RispondiElimina
  9. In omnia pericula, tasta testicula.

    RispondiElimina
  10. Speggiorin in seguito fece un gran campionato nel Perugia dei miracoli di Castagner...Vitali lo ricordo solo di nome, ero troppo piccolo, come giocava?

    RispondiElimina
  11. Tornando a ieri, Pradè per Florenzi chiede 15 milioni pare, magari per 12 si trova d'accordo col Pradè della Fiorentina, e concludono "l'affare". Magari inserendo un'opzione per Babacar e Bernardeschi, che ora è infortunato e il prezzo va quindi dimezzato.

    RispondiElimina
  12. Io per Florenzi non spenderei più di 5 milioni per l'intero, figuriamoci il doppio! Per me è il classico giocatore né carne né pesce, ottimo in una squadretta di centro/bassa classifica, con una stampa favorevole che lo sopravvaluta dimolto.

    RispondiElimina
  13. Auguri a tutti..... soprattutto a chi ci crede ancora.

    RispondiElimina
  14. Come Amauri. Costò solo 100 milioni meno di Speggiorin che almeno aveva un bel mancino.
    Acquisti che fecero scalpore, fuori budget. L'Udinese di quei tempi era il Lanerossi Vicenza

    RispondiElimina
  15. Colgo l'occasione per fare a Pollock ed a tutti i partecipanti del blog i miei più sinceri auguri di Buon Natale, alla faccia di tutti i menagramo, svizzeri e non, che ne pronosticavano l'ormai imminente fine. Mai pronostico fu più sballato! Cin, cin, alla facciaccia loro!

    RispondiElimina
  16. Auguri e non magnate troppo stasera.
    Quagliarella Ilicic scambio.
    Per me sarebbe un bel regalo sotto l'albero

    RispondiElimina
  17. Quagliarella è tutto fuorché un fenomeno, ma come attaccante, in confronto a Bradipic, è senza dubbio un'altra storia.

    RispondiElimina
  18. O Deyna se Gnigni spende 12 milioni pe' Florenzi e riprendo i'mestolo 'n mano pe' tagliammele! Anche perchè se lo fa, foularino e gliele taglia a lui! E farebbe anche bene. Pe' questo gennaio guardate soltanto prestiti vicino a i'gratuito o parametri zero a salario basso. I'resto le son balle, da' retta a me. Florenzi, se viene, cosa di cui dubito, è perchè l'è incazzato e lo voglian posteggiare pe' vedere poi icche fanne. Quindi prestito, magari senza diritto di riscatto o con diritto pe' la metà o giù di lì.

    RispondiElimina
  19. o quanto gni dà Marotta a Quagliarella? E qui chi glieli dà? E sono a vendere pe' diminuire i'monte ingaggi e te tu pensi a uno scambio con più di un pampano in saldo negativo?

    RispondiElimina
  20. Esatto, concordo in pieno.

    RispondiElimina
  21. Sotto le palle di' toro un l'ha scritta nessuno?

    RispondiElimina
  22. Pazzini e piglia 2,7 netti. Chi pensa che possa venire a Firenze l'è briaco. Siamo salvi e chi gliel'ha dati se lo ciucci.

    RispondiElimina
  23. Sinceramente non so quanto prenda Quagliarella, quanto lo paga il Toro e quanto la Rube, ma allo stesso stipendio di Ilicic lo prenderei eccome.

    RispondiElimina
  24. Faccio anch'io gli auguri al Sitollock e ai suoi partecipanti, anticipo un po' ma stanotte ho un po' di lavoro da sbrigare- Ho un droga party in Versilia con Adrian e mignotte romene, e poi caccia selvaggia a qualche cameriere.

    RispondiElimina
  25. Gonzalo farà Natale vicino casa mia.....?

    RispondiElimina
  26. l'anno scorso, a 22 anni, ha fatto 37 presenze in campionato (cioè tutte le giornate tranne una in cui era squalificato) nella squadra seconda in classifica, di cui 23 da titolare, con 6 gol e 8 assist. Pensa se fosse stato forte...
    Che abbia stampa favorevole, in quanto italiano e romano è verissimo, e anche che sia ancora "né carne né pesce" perché lo fanno giocare in almeno 4 ruoli diversi. Ma per me le doti ci sono tutte, e in una squadra in cui avesse la possibilità di giocare con continuità nello stesso ruolo esploderebbe in pochi mesi.
    Ma tranquilli, non succederà. Non ce lo daranno mai. L'avessimo preso quando non costava praticamente nulla, quando arrivò Montella e lo chiese, quando ci sarebbe costato un paio di milioni, ci sarebbe andata da dio. Ma oggi te lo sopravvaluterebbero naturalmente. E quindi ciao.

    RispondiElimina
  27. 2.7 credo sia esattamente quanto prende Adler ora, se se l'abbassa un po' piglierei ma lui! Ma dovrebbero liberarsi di tanta zavorra, prima...

    RispondiElimina
  28. investimenti sui portieri ora non se ne faranno, intanto Tata fino a giugno, capiamo se è un titolare da Fiorentina e poi si vede.

    RispondiElimina
  29. Vitali a Firenze fece schifo, cinque gol in tutto il campionato mi pare. A Vicenza era andato molto bene ma qui non si ambientò, non giocò, andò in crisi. Non doveva essere un leone psicologicamente e non fece più nulla nemmeno in seguito andando incontro ad una fine tragica a soli 32 anni schiantandosi in un albero vicino a casa sua. Speggiorin era atleticamente molto forte ed aveva un bel sinistro. Ricordo un goal incredibile in mezza rovesciata dal limite dell'area. Spesso era solo il 50% della coppia Desolin e Speggiorati che fecero correre per il viale dei mille i tifosi, ma, come Desolati, aveva i suoi pregi, tanto è che, a Perugia, fece poi ottime cose.

    RispondiElimina
  30. Mc credo che prenda almeno il doppio. Che ci farebbe più comodo di Ilicic non c'è dubbio, ma non è grossa impresa.

    RispondiElimina
  31. Per Panorama alla juve prendeva 2 milioni più bonus. Al Toro 750.000

    RispondiElimina
  32. Ah ah ah Jordan sai quanto guadagna Sepe? 170.000. Con un Neto ne prendi dieci

    RispondiElimina
  33. Desolati era il mio "idolo" viola da bambino, l'avevo preso in simpatia...A ripensarci fino alla prima rottura della gamba [22 anni] era in buona ascesa, dai 20 ai 22 anni fece due campionati da 10 [mi pare che sul campo ne avesse fatti 12, poi due glieli tolsero per una partita decisa a tavolino] e 9 gol in non tante presenze, numeri simili a quelli di Giordano, Pruzzo e Altobelli a quell'età, suoi più o meno coetanei senz'altro più forti, ma realizzativamente nemmeno troppo, da giovanissimi. Mi ricordo la delusione quando lo rividi in campo dopo il recupero, non aveva più la rapidità e lo scatto di prima...

    RispondiElimina
  34. ecco, proporre Quagliarella è il modo migliore per farmi diventare assolutamente favorevole all'affare Mutu. Se dev'essere un bollito che non segna da 5 anni, meglio che sia il Fenomeno, ché almeno ci si diverte...

    RispondiElimina
  35. Ma ammesso e non concesso che abbia messo ordine nella sua
    vita, Mutu da quando non gioca e non si allena? Entrerebbe in forma a giugno

    RispondiElimina
  36. Al doppio dello stipendio di Ilicic sarebbe un cattivo investimento. Alla pari invece sarebbe da farsi.

    RispondiElimina
  37. BELVA, ma infatti ieri ho detto che non lo farei. Però se l'alternativa è Quagliarella, che negli ultimi 5 anni ha esattamente i suoi stessi numeri da pensionato del calcio, allora tanto vale, almeno quello è un genio vero e nell'improbabile caso in cui la scommessa sia vinta, ti porta 10 gol e 10 assist.

    RispondiElimina
  38. E allora gli auguri li farò anch'io a tutti a quelli belli e a quelli brutti, (no a loro no, ma tanto qui un ce n'è punti). A chi rimette i santini e a chi piscia sugli altarini, a chi ama il 4-3-3 e a chi è per il 3-5-2, anche se, visti i giorni che viviamo, ci si potrebbe trovar d'accordo sull'albero di Natale. A chi risogna i fenomeni e a chi gli basterebbe Florenzi, a chi rinuncerebbe al tacchino per un Pato, a chi crede che si spendano milioni a gennaio per un grosso giocatore e a chi crede alla Befana. Insomma proprio a tutti anche a quella merdaccia fuoruscita che cerca di prendere per il culo dall'esilio. Voglio bene anche a lui ora che è Natale, meno di ZV, ma un pochino sì. Auguri a tutti e che le vittorie della viola ci uniscano in questo 2015 tutto da scrivere.

    RispondiElimina
  39. Bisogna vede' quanti go' tu pigli in più alla fine di' campionato. Se no Lupatelli piglia ancora meno e gli è di già qui.

    RispondiElimina
  40. Il nuovo DG Rogg ha detto che il nostro modello è il Borussia Dortmund. Gliel'ha detto nessuno che è ultimo in classifica. O l'ha detto perché aveva accanto Montella?

    RispondiElimina
  41. Desolati era una grande promessa, a 16 anni. Ed aveva indubbiamente i numeri per diventare un grande protagonista. Non si è mai ripreso da quella frattura di tibia e perone ed è diventato solo un giocatore normale anche perchè la testa non era da fuoriclasse ed alle disgrazie si reagisce soprattutto con testa e carattere.

    RispondiElimina
  42. Leggono i giornali dell'anno scorso, per risprmiare

    RispondiElimina
  43. e poi se ti svegli tutto sudato attento alle frescate!

    RispondiElimina
  44. beh di sicuro stiamo seguendo il loro modello di perdere i migliori a parametro zero...

    RispondiElimina
  45. Beh sì...Ma mi ricordo male io o dopo la prima frattura poi si ruppe di nuovo? La memoria comincia a vacillare...Sempre se non ricordo male ebbe una grave disgrazia in famiglia, gli morì un fratello minore in un incidente, giocava nelle giovanili viola

    RispondiElimina
  46. Anche questo Rogg deve essere un genio della comunicazione, ha anche detto che avrebbe accettato proposte solo da noi, Roma e JUVE. ADV, Teotino, Rogg...tutti a noi?? C'è da rimpiangere Corvino anche in sala stampa, tra un po', la forma sarà stata quel che era, ma almeno diceva meno bischerate.

    RispondiElimina
  47. La frattura era brutta, tibia rotta in due punti e a quei tempi, nel 1977 anche l'ortopedia non era quella di adesso. Non mi ricordo se se la riruppe, ma ricordo che si parlava di carriera finita e la convalescenza fu ben lunga e per niente facile, con interventi anche successivi, sempre mi pare se non faccio casino con Antognoni. Ha infatti una gamba più corta 1,5 cm dell'altra. Insomma se non è più tornato il solito ci sono anche ragioni obiettive vere. Anch'io ero un suo tifoso e quando lo presero dal Genoa, da giovane fenomeno, speravo grandi cose che magari sarebbero anche successe, ma i viola hanno un bello sculo. Non sarà davvero il colore?

    RispondiElimina
  48. Bischerate ne diceva tante, ma almeno era un ruspante, un naif! Questi si dicon professori della comunicazione, ma in che scuola hanno studiato? Ma informarsi prima di aprir bocca non dovrebbe essere il paragrafo 1?

    RispondiElimina
  49. Il Borussia sta attraversando un momento sportivo difficile, ma l'impostazione del club è rimarchevole ed è un esempio senz'altro da prendere in considerazione per la Fiorentina. Non ci sono dubbi al riguardo.

    RispondiElimina
  50. Abbiamo un destino simile a quello dei fratelli granata, altro colore maledetto. Per nostra fortuna non ci cascano gli aerei, almeno quello. Di Desolati forse ingannava il fatto che aveva esordito in A giovanissimo, a 16 anni mi pare, ma a me sembrava ben avviato per segnare con quella continuità a 20 anni, non giocando neppure da centravanti classico...Ma al Genoa giocava insieme a Pruzzo, in Primavera? Pensa che coppia

    RispondiElimina
  51. Comunque davvero, negli anni '70 abbiamo avuto una bella sfiga. Guerini, Roggi e Desolati, due finiti per il calcio, uno mai più tornato quello di prima, tutti molto giovani e nel giro della nazionale [Desolati nell'Under 23 o nella nazionale B, non ricordo cosa c'era a quel tempo]. Sarebbero potuti arrivare nella squadra dell'81-82 nel pieno della carriera, pensa a una formazione tipo: Galli; Contratto, Vierchowood, Galbiati, Roggi; Guerini, Pecci, Massaro, Antognoni; Bertoni, Desolati/Graziani.

    RispondiElimina
  52. E' vero, ma la tempistica per dirlo non è delle migliori. Almeno fai qualche precisazione sul fatto che nel calcio un progetto si giudica al di là dei risultati temporanei [ultimo posto in classifica], ma si guarda al lungo periodo e ai concetti alla base, ecc ecc

    RispondiElimina
  53. 8 mln li vale, c'è poco da fare...

    RispondiElimina
  54. Da una parte son contento che escano tutti questi nomi, compreso quello che posto sotto, vuol dire che, quasi sicuramente, non ne arriverà nemmeno uno... però non nego che, nell'attesa, mi sto cagando addosso...





    http://www.violanews.com/stampa/fiorentina-gilardino-si-va-verso-il-bis-il-giocatore-ha-detto-si-20141224/

    RispondiElimina
  55. Auguri a tutti anche dal Deyna segre[ga]to e compattino, dal buio della sua cella monacale, rischiarato solo dai bagliori di luce degli streaming dal Sudamerica. Lo stretto regime di deprivazione sensoriale ormai mi ha portato in una dimensione parallela: confondo il giorno con la notte, Natale con l'Epifania, il mate con la vodka...Vedo fantasmi di dogo argentini correre nella stanza, El Loco Bielsa che li incita e li schiera in un rigoroso 3-3-3-1 [tre cerberi e un puntero], Higuain che sbaglia lo stesso gol per trecento volte di fila davanti a Neuer in un eterno replay, ma buca Buffon due volte e dà inizio alla remuntada del Napoli sulla juve, come Adrian - che mi sta gettando in pasto sue giovani connazionali prima di portarmi nella Versilia by night per la consueta battuta di caza mayor al cameriere - a gennaio darà inizio alla Remutada Viola, il Ritorno del Fenomeno e della Fiorentina in Champions League. Ho sequestrato Babbo Natale e la Befana, urlando a squarciagola che il mio sogno è sì l'autofinanziamento, ma non li rimetto in libertà finché non tirano fuori dal sacco Dybala, Vietto, Mendez, Adler, Iturraspe, Mario Fernandes e Orban. Ho anche concluso un'operazione favorevolissima per la gioia di Lud, rapendo Muriel e chiedendo all'Udinese un prestito con diritto di riscatto gratuito. A Pozzo sono giunte in busta chiusa le due orecchie tagliate del colombiano, perché non c'è peggior Gordo di chi non può sentire. Buon Natale.

    RispondiElimina
  56. Chissà perchè il 352, il 433, le DUE vittorie in casa, l'INCAPACE in panchina e la mancanza di bomber son finiti proprio sotto il mio segno. Sarà mica lo stesso di Lele o del MC? Vabbè, intanto ci ho messo su un par di piatti di farfalle al salmone e l'ultima boccia di quello stock di Lambrusco Reggiano. Il resto sono i miei più sentiti auguri a tutta la banda, mi raccomando andateci piano con cotechini, prosciutti più o meno pregiati, panettoni e alcolici vari e cercate di non pensare, almeno per qualche ora, ai Neti, Muti, Pazzini e Montelli. Buon Natale a tutti Voi.

    RispondiElimina
  57. Buon Natale Socio, e stringi le chiappe che le voci sul monsummanese si infittiscono... intanto ci danno anche Gilardino in arrivo, ahahah

    RispondiElimina
  58. Dannato Pradè, vuole la mia morte, ahahaha

    RispondiElimina
  59. ahhahahaahahahahahah

    RispondiElimina
  60. Vi faccio gli auguri da parte di Foco che è un po' affaccendato in vicende familiari. Tanti auguri anche a te Foco da parte di tutti, e ti aspettiamo presto!!!!

    RispondiElimina
  61. Ah ah ah..giusto!

    RispondiElimina
  62. Il mio segno zodiacale è quello dei gemellati...
    Auguroni di Buon Natale a tutti, al Poeta, a tutti quelli che scrivono qui, alle Vostre famiglie e ai Vostri cari.
    Buon Natale anche a chi ci legge, anche al Colonnello Don Jingle e persino a Lulù Elvetico.

    RispondiElimina
  63. Da lontano vi invio i miei più calorosi auguri a voi e famiglie. Siete dei grandi amici e compagni che mi aiutate più di quanto potete immaginare a non pensare alla saudade.
    Un abbraccio sincero.

    RispondiElimina
  64. Quindi: o non sono tifoso della viola, o non sono nato d'agosto... chissà. Buon Natale e Buon fine anno a tutti. Ci si risente dopo le feste.

    RispondiElimina
  65. auguri anche dal grigio Nordest. L'altro giorno, scendendo dall'Appennino e immergendomi nell'abbraccio umidiccio della nebbia padana, mi è tornato in mente un ricordo d'infanzia. I miei nonni veneti, contadini da generazioni, stavano in una casa in mezzo alla campagna, e al di là del cortile, dietro un noce, c'erano i resti di quello che fino agli anni '70 era stato un porcile. Sul muro diroccato si vedeva ancora una scritta tracciato da una mano infantile con un pezzo di coccio: "W Juventus /\/\ Fiorentina", resto probabilmente di qualche passione giovanile strisciata di uno dei miei mille zii. All'epoca non ero ancora un tifoso viola, conoscevo e seguivo la Fiorentina come la squadra di mio padre, ma non la sentivo ancora mia come invece sarebbe successo, in maniera assolutamente spontanea e inaspettata, nel corso degli anni. E mi ricordo che trovavo strano un riferimento alla Fiorentina, lì, lontano da Firenze, equiparata alla Juve come vera antagonista (erano gli anni a cavallo tra la dismissione pontelliana, la retrocessione in B, ecc.,), tanto da essere odiata ma considerata dai tifosi di avversari così potenti, presa come avversario invece di un Inter o di un Milan o di un Napoli (a quei tempi davvero temibili).
    E niente, non ci ho più pensato fino a qualche giorno fa, a quella testimonianza di un tempo in cui la viola era odiata (e quindi considerata) anche in mezzo alla campagna veneta. L'idea che, una generazione dopo, per influenza paterna, mi sia trovato a tifare proprio la viola, e che poi sia finito, per puro caso, a vivere proprio a Firenze, e il mio modo di seguire la squadra sia di conseguenza radicalmente cambiato (fino a 5 anni fa non ero mai stato al Franchi in vita mia), è paradossale quanto sentimentale.
    In fondo ora è grazie a questa casuale eredità di emigrante di ritorno, se ho modo di confrontarmi con voi in nome della comune passione, e di questo non posso che essere grato. Buon Natale a tutti.

    RispondiElimina
  66. auguri ragazzoni, a voi e familiari. forza viola !

    RispondiElimina
  67. Buon Natale a tutti e Buone Feste.
    Non vi strafogate

    RispondiElimina
  68. Nooo!! Va bene che bisogna attaccare le palle all'albero, ma dopo aver letto la notizia che Gilardino dice si al ritorno in viola, le palle ce l'attacco davvero, pero' le mie, belle pese !
    Ma che é 'sta voglia di cari estinti di cui abbiamo già fatto l'epitaffio ?

    RispondiElimina
  69. È il modello Borussia !!

    RispondiElimina
  70. Un augurio speciale per Gonfiantini.

    RispondiElimina
  71. Arieccomi (come si dice in questa città bellissima ma un po' burina). Di nuovo AUGURI a tutti (anche al MR Montella), ci risentiamo tra qualche giorno, se sopravvivo al terribile vitel tonnè di mia cognata di domani (dovrei cambiare nick, ma quello di Sopravvissuto è già occupato!!).

    RispondiElimina
  72. Scusate l'assenza ma il lavoro mi ha lasciato da pochi minuti.Vi faccio tanti auguri di Buon Natale,in particolare al sommo poeta che é il collante di questa fantastica ed inimitabile piccola comunità;con la speranza che prima o poi ci possiamo conoscere personalmente davanti a delle buone bottiglie.Auguri!!

    RispondiElimina
  73. Buona cena, buona vigilia, buon scavallo di vigilia/Natale.
    Vi adoro, ognuno di voi mi ha arricchito, ognuno di voi ha la mia ammirazione.
    Buon Natale amici virtualmente virtuali.

    RispondiElimina
  74. Ve la regalo...

    RispondiElimina
  75. È visto che é calcio e food...

    RispondiElimina
  76. stasera cena leggera, vigilia, ché il pranzo è domani: risotto al radicchio trevigiano tardivo (cucinato con prosecco di Valdobbiadene), poi pecorino stagionato e panforte fatto in casa, con una bottiglia di Brunello. Il sincretismo tosco-veneto della famiglia paga, in queste occasioni. Tanti auguri a tutti.

    RispondiElimina
  77. Cari,compaio come Santa Claus in questa notte per augurare a tutti un sereno Natale e buone festività,non ho avuto occasione ultimamente di partecipare essendo impegnatissimo,ma ci tenevo almeno a mandare il mio messaggio di auguri a tutti voi..."Possiate vivere la gioia di questa notte luminosa,esulti il santo perchè si avvicina al premio;gioisca il peccatore perchè gli è offerto il perdono;riprenda coraggio il pagano perchè è chiamato alla vita" Leone Magno.

    RispondiElimina